Archivi Blog

La Germania imprigionera` chi trasgredisce alle norme Covid in campi per rifugiati

Deputata di AfD: “le autorità hanno letto troppo Orwell”.

E` stato rivelato che i trasgressori del lockdown COVID in Germania saranno arrestati e detenuti nei campi profughi situati in tutto il paese. Abbiamo messo in evidenza la storia per la prima volta venerdì, citando i rapporti secondo cui le persone che violano ripetutamente le regole saranno detenute in un “campo di detenzione” a Dresda.

Ora le autorità in numerose aree diverse hanno delineato dove incarcereranno coloro che infrangono le regole Covid o si rifiutano di autoisolarsi dopo aver preso il COVID. La Germania ha numerosi campi profughi dislocati in tutto il paese a seguito della disastrosa mossa di Angela Merkel di far entrare milioni di migranti dal 2015 in poi. Ora alcuni di essi verranno riconvertiti per ospitare dissidenti che si rifiutano di obbedire alle leggi COVID. “Lo stato orientale della Sassonia ha confermato i piani di trattenere chi non è in quarantena in una sezione recintata di un campo profughi che sarà costruito la prossima settimana”, riporta il Daily Mail.

La deputata dell’AfD Joana Cotar ha reagito al piano accusando le autorità di “aver letto troppo Orwell”. Lo stato afferma di avere il diritto di trattenere coloro che interrompono la quarantena ai sensi del Disease Protection Act. Anche le autorità di Brandeburgo utilizzeranno una sezione di un campo profughi per internare i negazionisti del COVID, mentre lo Schleswig-Holstein li rinchiuderà in un’area di un centro di detenzione minorile. Secondo quanto riferito, Angela Merkel annuncerà un nuovo “mega lockdown” in Germania che includerà la chiusura di tutti i trasporti pubblici.

Fonte

180121germany1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Quando una teoria del complotto diventa realta`: Il Sunday Times sotto attacco per aver chiamato i passaporti covid “Freedom Certificates” (Certificati di liberta`)

Il Sunday Times sta subendo una reazione negativa sui social media per aver definito i passaporti vaccinali Covid-19 come “certificati di libertà” e molti hanno notato che l’idea era considerata una folle teoria del complotto solo pochi mesi fa.

Un articolo pubblicato domenica sul quotidiano britannico descrive i “passaporti immunità”, che consentirebbero ai destinatari del vaccino di essere esentati dalle restrizioni di blocco. Il pezzo, intitolato “Passaporti Covid: un certificato di libertà che potrebbe far viaggiare di nuovo il mondo”, sostiene che diversi paesi inizieranno a introdurre i documenti, in qualche forma e la pressione sulle autorità britanniche aumenterà in modo che ne seguino l’esempio.

“Indipendentemente dal fatto che le questioni morali, politiche e mediche di favorire i vaccinati siano risolte, è probabile che la richiesta da parte delle orde di vaccinati dei documenti necessari per viaggiare quest’estate si riveli irresistibile”, sostiene l’articolo. Il pezzo ha attirato l’ira di molti, che non hanno potuto fare a meno di commentare su Twitter per notare che sembrava essere una teoria del complotto divenuta realta`.

“‘Certificato di libertà’ è un ossimoro. Questa era una “teoria del complotto” pochi mesi fa “, ha scritto la scrittrice e fotografa Laura Dodsworth. Il giornalista Neil Clark ha definito l’articolo “oltre l’orwelliano”.

Il ministro dei vaccini del Regno Unito ha dichiarato nei giorni scorsi che il governo non ha intenzione di introdurre passaporti per i vaccini. Tuttavia, molti hanno espresso dubbi sul fatto che avrebbe mantenuto quella posizione, avendo precedentemente cambiato idea su una serie di problemi relativi al Covid-19, tra cui maschere e lockdown.

Fonte

60044cec20302710ea273caf

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Un messaggio per chiunque si sente come “Winston” in 1984 di Orwell

“L’ideale istituito dal Partito era qualcosa di enorme, terribile e sconvolgente … tutti pensavano gli stessi pensieri e gridavano gli stessi slogan, perennemente lavorando, combattendo, trionfando, perseguitando – trecento milioni di persone tutte con la stessa faccia.”

Si tratta di una citazione dall’opera di George Orwell, 1984 – un capolavoro che descrive la vita in uno stato totalitario che richiede cieca obbedienza.

Il “Partito” controllava tutto: l’economia, la vita quotidiana e persino la verità.

In 1984 di Orwell, “l’eresia delle eresie era il buon senso”. “Ogni registro è stato distrutto o falsificato, ogni libro riscritto, ogni immagine è stata ridipinta, ogni statua e edificio stradale è stato rinominato, ogni data è stata modificata.”

“E il processo continua giorno dopo giorno e minuto dopo minuto. La storia si è fermata. Non esiste niente tranne un presente infinito in cui il Partito ha sempre ragione “.

Se vieni sorpreso a commettere un crimine di pensiero – dissentire dal Partito anche solo per un istante – allora “il tuo nome verra` rimosso dai registri, ogni traccia della tua vita sara` cancellata, la tua esistenza di una volta verra` negata e poi dimenticata . ”

Ora, il nostro mondo ovviamente non è diventato così estremo come la visione distopica di Orwell. Ma sembra che Big Tech, Big Media e Big Government stiano facendo del loro meglio per portarci a quel scenario.

70.000 criminali che hanno commesso psicoreato sono già stati eliminati da Twitter. Facebook e Reddit stanno rimuovendo febbrilmente i contenuti degli utenti. Apple, Google e Amazon hanno bandito intere app e piattaforme. Indubbiamente ci sono molti contenuti stravaganti su Internet: disinformazione, ignoranza, rabbia, odio, violenza e semplicemente stupidità. Ma queste mosse delle società Big Tech non riguardano la violenza. Se la riguardassero, avrebbero cancellato decine di migliaia di account negli ultimi anni – come l’attivista BLM “per lo più pacifico” che ha twittato “i bianchi forse dovranno morire”. O gli innumerevoli altri che hanno sostenuto rivolte violente contro la polizia.

Poi, ovviamente, ci sono gli hashtag #assassinatetrump e #killtrump consentiti da Twitter almeno dal 2016. O l’hashtag #killallmen consentito su Twitter e Instagram. Non si tratta di violenza. Si tratta di ideologia. Se hai convinzioni diverse rispetto al “Partito”, rischi di essere cancellato o “rimosso dalla piattaforma” da Big Tech. Icone come Ron Paul, che ha criticato per anni le politiche monetarie e di difesa nazionale dell’attuale amministrazione e non aveva nulla a che fare con il Campidoglio, sono state sospese o escluse dalle loro pagine Facebook. Il martello è caduto, ed ora è ovvio, al di là di ogni dubbio, che faresti meglio a stare attento a ciò che dici: il tuo sostentamento, la tua vita sociale e la tua sicurezza potrebbero dipendere solo da questo. Altrimenti, verrai eliminato, cancellato, eliminato da Internet, non potrai essere pagato tramite Visa, PayPal e Stripe, e il tuo sito espulso o cancellato da GoDaddy. Il messaggio è chiaro: comportati e pensa esattamente come ti diciamo, o perderai tutto ciò per cui hai lavorato, in un batter d’occhio. Certo, il “Partito” può esprimere a parole la tolleranza e l’unità. Finché rimani in linea. Altrimenti è odio.

Si comportano come se fossi un pazzo perché hai domande e preoccupazioni completamente legittime, che si tratti di lockdown per Covid, censura, disinformazione dei media, ecc. È straordinario che, dopo tanta disinformazione deliberata e pregiudizi, i media si aspettino ancora che la gente li prenda sul serio. La CNN sembra credere che chiunque dubiti della sua credibilità sia un “teorico della cospirazione”. Tutte queste tendenze stanno probabilmente innervosendo molte persone. La disperazione ha preso piede, proprio come con Winston Smith, il personaggio principale del 1984 di Orwell.

Quindi, per tutti i Winston là fuori, la cosa più importante in questo momento è rimanere razionali. Come esseri umani tendiamo a prendere decisioni terribili quando siamo spaventati, tristi o arrabbiati. Abbi fiducia nel sapere che hai MOLTO più controllo sulla tua vita, sui tuoi mezzi di sostentamento e sul tuo futuro di quanto non vogliano farti credere. Ma dovrai assolutamente prendere alcune decisioni deliberate e potenzialmente difficili. Ad esempio, se sei stufo di Big Tech, potrai rinunciare ai social. Nessuno ti punta una pistola alla testa per avere un account Facebook o usare Gmail. Ci sono molte altre opzioni là fuori che discuteremo in futuro.

Ancora più importante, potresti scoprire che la tua città natale non è più sicura, soprattutto se vivi in ​​una grande città controllata da politici intossicati dai loro poteri speciali ottenuti grazie all’emergenza Covid. È davvero il momento di considerare il tuo ambiente circostante: se le scuole locali stanno facendo il lavaggio del cervello ai tuoi figli, i funzionari sanitari dittatoriali che chiudono la tua attività o vicini ficcanaso pronti a trasformarsi nella Gestapo perche` magari hai cenato con la tua famiglia, allora potresti pensare di cambiare aria. Ciò potrebbe significare semplicemente spostarsi di poche miglia in una nuova citta`. O un nuovo stato / provincia. O potenzialmente all’estero.

Potrebbe anche essere il momento di riconsiderare parte della tua infrastruttura aziendale. Potrebbe essere il momento di considerare anche alcune nuove opzioni finanziarie, per timore che le banche saltino sul carro della sinistra e inizino a “cancellare” i conti agli eretici. Ma questo è il lato positivo: adesso abbiamo alternative. Tutto, piattaforme tecnologiche, istituzioni finanziarie e persino la nostra residenza personale, è tutto sostituibile. Tutto. Non abbiamo mai avuto più controllo sulla nostra privacy, dati, mezzi di sussistenza e ambiente … fintanto che hai la volontà di agire.

Fonte

1984_4

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Media orwelliani: “Cari lettori, state utilizzando la parola “orwelliano” nella maniera sbagliata”

Lamentarsi per l’intrusione autoritaria del governo nella propria vita o per la riscrittura surrettizia della storia non si qualifica più come “orwelliano”, secondo un articolo che ironicamente incarna il concetto nel tentativo di ridefinirlo.

L’agenzia di stampa USA Today è riuscita a personificare il termine “orwelliano” nel suo articolo profondamente condiscendente che rimprovera i lettori di “aver usato il termine “orwelliano” in modo sbagliato”. Pubblicato lunedì, il pezzo fa di tutto per svergognare coloro che sono insicuri sul loro vocabolario suggerendo che il termine “orwelliano” può essere usato correttamente solo dai liberali. “È probabile che tu abbia visto il nome di George Orwell postato alla rinfusa nei social media la scorsa settimana, sia dai conservatori che invocano il suo nome con sincerità o dai liberali che prendono in giro i conservatori per il suo uso improprio”, l’articolo inizia dando le basi per annullare ogni uso del termine da parte di coloro che votano per la destra.

Ma gli esempi che sostiene di prendere in giro – la denuncia del rampollo presidenziale Donald Trump Jr. sulla scomparsa dell’account Twitter di suo padre e il senatore del Missouri Josh Hawley che incolpa la “folla woke” per la cancellazione del suo contratto editoriale – non hanno convinto la popolazione come si aspettava la psicopolizia.

Il libro di Hawley che denuncia la “tirannia del Big Tech”, ad esempio, non è solo “un editore che annulla il tuo contratto perché il tuo marchio è diventato tossico”, è un esempio inquietante di quelli che dovrebbero essere settori separati (social media , editoria di libri) che marciano al passo ideologico con l’ideologia politica prevalente.

Né la lamentela del giovane Trump riguardo all’eliminazione da parte di Twitter dell’account di suo padre è “solo” un esempio di “una piattaforma Internet che applica i suoi termini di servizio”. Nel bene e nel male, il feed Twitter di Trump era un documento storico, il suo mezzo principale per rivolgersi al pubblico americano durante la sua presidenza. Sospenderlo definitivamente equivale a gettare quattro anni di proclami ufficiali nel dimenticatoio, per non essere mai più visti, come fece il protagonista del 1984 Winston Smith con scomodi documenti storici come fedele membro del Partito. USA Today porta uno studioso che ha scritto la sua dissertazione su Orwell per collegare l’iconico “Two Minutes Hate” alla “mentalità mafiosa dei social media” e alla teoria del complotto di QAnon, forse scordandosi quattro anni di “Orange Man Bad!” ritualisticamente gridato dai democratici sui media.

L’articolo rileva che Orwell ha combattuto il fascismo in Spagna, implicando fortemente che i conservatori di oggi sono i discendenti ideologici dei fascisti di Franco – una conclusione che non cerca di sostenere con i fatti, ma semplicemente per associazione. Il che si integra perfettamente con gli sforzi dello scrittore di restringere la definizione di “orwelliano” utilizzando “la manipolazione del linguaggio” per nascondere la realtà. Nonostante tutto, questo pezzo di propaganda riconosce che Orwell ha scoperto “i fallimenti del comunismo sovietico”, trovandolo una delle “due facce della stessa medaglia totalitaria” assieme al fascismo e rinnegando entrambi gli estremi. E per quanto i revisionisti liberali del 21 ° secolo vorrebbero rivendicare il termine “orwelliano” solo per se stessi, il futuro distopico della Gran Bretagna del 1984 è stato creato a immagine dell’Unione Sovietica, non della Spagna fascista o della Germania. “INGSOC”, il nome dell’ideologia totalitaria del partito, è l’abbreviazione di “socialismo inglese”. Tentare di smantellare l’intenzione dell’autore di vendere il sapore ideologico del mese è carino, anzi, orwelliano.

Fonte

5ffef83b85f54042d92de5ee

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Consiglieri del governo suggeriscono di dare “braccialetti identificativi” agli inglesi senza coronavirus

Le persone senza braccialetto non potranno entrare in negozi o bar e viaggiare.

Esperti comportamentali che consigliano il governo britannico hanno suggerito di dare alle persone che risultano negative al test del coronavirus braccialetti che consentirebbero loro di viaggiare ed entrare nei luoghi di ritrovo, mentre coloro che non possiedono il braccialetto dovranno rimanere sotto lockdown.

Il Behavioral Insights Team (BIT) ha prodotto un rapporto in PDF in cui elogia l’esempio della Slovacchia, dove il 97% delle persone che il governo voleva testare ha aderito.

La cifra era così alta perché le autorità sanitarie hanno detto a coloro che hanno rifiutato il test che avrebbero continuato a essere soggetti a misure di lockdown e coprifuoco, mentre a coloro che hanno accettato sono stati consegnati certificati cartacei che consentono loro di esercitare le loro libertà.

Un sistema simile è ora allo studio per i britannici che “recupererebbero alcune libertà se risultassero negativi” indossando braccialetti “per riconoscerli più facilmente”.

Coloro che hanno risposto all’idea l’hanno liquidata come “tirannia medica”, anche se è probabile che un gran numero di persone aderirebbe se ciò significasse tornare a una parvenza di normalità.

Presumibilmente, i braccialetti o qualcosa di simile verrebbero usati anche per distinguere coloro che hanno preso il vaccino COVID.

Ciò darebbe quindi agli aeroporti, agli stadi, ai bar, ai ristoranti e agli operatori del trasporto pubblico la libertà di bloccare chiunque non abbia il braccialetto.

I braccialetti dovrebbero anche utilizzare la “tecnologia intelligente” in modo che possano essere scansionati per evitare che le persone facciano copie fraudolente, il che significa che potrebbero essere utilizzati anche come dispositivi di tracciamento.

Una soluzione piu` probabile e che viene spinto dal World Economic Forum nell’ambito della loro agenda del “Great Reset”, è che le persone dovranno scaricare un’app che mostra se sono risultati negativi al COVID o hanno preso il vaccino.

Fonte

111120wristband1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Stato di Polizia: Il Regno Unito vieta le proteste

La polizia avverte che “le persone saranno estremamente arrabbiate” e protesteranno di più

Con l’intera popolazione della Gran Bretagna ora de facto agli arresti domiciliari a partire da giovedì, il passaggio a uno stato di polizia completo si è avvicinato con l’annuncio che le proteste verranno ora vietate.

Il Times of London riporta che il divieto di manifestazioni di più di due persone sarà reso illegale sotto il secondo lockdown nazionale.

Ironia della sorte, la mossa sembra essere una risposta al fatto che a Black Lives Matter è stato permesso di tenere enormi proteste durante il primo lockdown, mentre alle famiglie non è stato permesso di riunirsi in piccoli numeri.

Quindi ora, qualsiasi forma di protesta è apparentemente vietata dalle misure di emergenza.

La vaghezza che circonda il capovolgimento di un diritto umano fondamentale è agghiacciante, con una portavoce del Ministero degli Interni che dice ai giornalisti che “il diritto alla protesta pacifica è uno dei capisaldi della nostra democrazia”, ​​ma aggiungendo “qualsiasi raduno rischia di diffondere la malattia, portando a più morti, quindi è fondamentale che tutti noi facciamo la nostra parte nel controllo del virus “.

“Le persone devono seguire le regole sugli incontri con gli altri, che si applicano a tutte le riunioni e quindi anche alle proteste”, ha aggiunto il portavoce del governo.

Mentre il governo ha detto alla polizia che dovrà interrompere le proteste, alcuni agenti hanno espresso la preoccupazione che la mossa incoraggerà le persone a scendere in piazza.

Una fonte della polizia ha detto al Times che “questo causerà molti problemi”.

“Le persone saranno estremamente arrabbiate e ci sono preoccupazioni che protesteranno per il fatto che non possono protestare”, ha aggiunto la fonte.

La mossa si aggiunge alla già crescente litania di inquietanti “leggi” di emergenza che sono state introdotte con il pretesto di combattere la pandemia.

Chiunque tenti di lasciare il paese “senza scuse ragionevoli” verrà ora multato fino a £ 6.400.

In precedenza, le persone, comprese le famiglie, non potevano riunirsi in un numero superiore a sei, ora quel numero è stato ridotto a due.

Ai negozi in alcune zone è stato detto di vendere solo oggetti che ritengono essenziali, il che ha portato ad alcuni, in particolare nel Galles, che è gestito da un governo laburista di sinistra, a isolare intere sezioni, comprese quelle contenenti libri e materiale per scrivere e persino vestiti. e biancheria da letto.

È stato anche riferito che la polizia sta interrogando le persone su ciò che stanno per acquistare prima che entrino nei negozi di alimentari.

Nel frattempo, le persone stanno segnalando storie inquietanti di essere perseguitati dalla polizia per aver rifiutato di scaricare l’app “track and trace” del coronavirus del NHS.

Giovedì, un’infermiera del NHS si è dimessa pubblicamente mentre indossava la sua uniforme prima di rilasciare il numero reale di pazienti COVID nel suo ospedale, che è di gran lunga inferiore a quello suggerito dal governo, e denunciando la disastrosa politica di lockdown del governo.

Fonte

gettyimages-1229487191-768x432-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutatemi a sopravvivere con una donazione

2.00 €

Un famoso autore di romanzi distopici predisse l’utilizzo di mascherine per imporre la conformita`

Il rispettato autore tedesco Ernst Jünger predisse il massivo utilizzo delle maschere per imporre la conformità e l’uniformità in una società futura distopica in un romanzo intitolato The Worker che è stato pubblicato quasi 90 anni fa.

Con le maschere facciali ora diventate parte obbligatoria della “nuova normalità”, e le misure applicate per farle indossare alle persone, sia da parte di agenti dello stato che da parte del pubblico in generale, stanno diventando più disumanizzanti e draconiane.

Questo è precisamente lo scenario immaginato dall’enigmatico autore tedesco Ernst Jünger nel suo classico del 1932.

Come spiega Thomas Crew nel suo articolo The Dystopian Age of the Mask, “l’eliminazione di ogni individualità” è un tema ricorrente di tutta la letteratura distopica.

Questo è espresso da George Orwell in 1984, quando descrive le masse come “una nazione di guerrieri e fanatici, che marcia in perfetta unità, tutti con lo stesso pensiero e gridando gli stessi slogan … trecento milioni di persone tutte con la stessa faccia. “

Crew spiega che questo tema è dominante in The Worker di Jünger, dove “L’uniformità della nuova era è simbolizzata … dall’improvvisa proliferazione della maschera nella società contemporanea”.

“Non è un caso”, scrive, “che la maschera ricominci a giocare un ruolo decisivo nella vita pubblica. Appare in molti modi diversi… sia come una maschera antigas, con cui stanno cercando di equipaggiare intere popolazioni; sia come una maschera/casco vista su ogni pilota da corsa; sia come maschera di sicurezza per luoghi di lavoro esposti a radiazioni, esplosioni o sostanze stupefacenti. Possiamo presumere “, continua, con una inquietante preveggenza,” che la maschera arriverà ad assumere funzioni che oggi difficilmente possiamo immaginare “.

“Data l’improvvisa ubiquità della maschera facciale nel 2020, in tutto il mondo e in un numero crescente di contesti sociali, è impossibile evitare la conclusione che questo sia esattamente il tipo di sviluppo che Jünger aveva in mente. La nostra disponibilità a oscurare il volto riflette le tendenze disumanizzanti che, per Jünger, sono alla base del periodo moderno. Rappresenta un’altra tappa del degrado dell’individuo che si è esplicitato nella prima guerra mondiale. Che si tratti di un frammento di materiale sul campo di battaglia o di un ingranaggio della macchina dell’economia di guerra, l’età moderna ha l’abitudine di ridurre l’essere umano a un oggetto funzionale. Tutto il “non essenziale” – tutto quello, cioè, che ci rende umani – viene allegramente scartato. “

Fonte

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00

La nuova versione “politicamente corretta” di Wonder Woman sembra abbia smesso di combattere il crimine per affrontare una nuova battaglia: La dipendenza dal cibo fritto

La DC Comics ha ceduto ancora una volta alla politica identitaria guidata dall’agenda e ha trasformato una supereroina in una bruttona sovrappeso e mal vestita. Si può solo sperare che stiamo raschiando il fondo del politicamente corretto.

La scorsa settimana, la DC Comics ha pubblicato una variante della copertina del fumetto di Wonder Woman 1984 n. 1 a ristampa parziale. Hanno twittato: “Only one word for the Wonder Woman 1984 #1 … variant cover by Robin Eisenberg: rad.”

L’immagine esemplifica tutto ciò a cui l’industria ha dovuto piegarsi negli ultimi anni: i temi classici dell’eroismo e del sacrificio sono stati sostituiti dai temi della diversità, dell’inclusione e dall’evitare tutto ciò che potrebbe essere interpretato come problematico.

Su uno sfondo di sgargianti tonalità del tramonto, la Wonder Woman in questa nuova copertina ha un tono della pelle ambiguo ma approvato dalla mafia della diversità, bozzi appena distinguibili come seno e capelli castani che sembrano racchiudere un’intera costellazione, evocando, tuttavia, allo stesso tempo il dubbio che la protagonista abbia un serio attacco di forfora.

Al posto di un costume dinamico e fluente, il suo vestiario consiste in un top arancione e il tipo di jeans da mamma indossati dalle ragazze mid-western di mezza età ai concerti di Shania Twain. In uno spirito di positività per il corpo, le sue cosce sono state rese così grandi che è come se la performer Lizzo avesse trascorso l’intera quarantena abbuffandosi di Mars fritti ed evitato qualsiasi regime di fitness oltre quello di spostarsi dal frigorifero al divano.

In effetti, l’unica cosa “meravigliosa” di questa iterazione di Wonder Woman è il fatto che sia riuscita la taglia quintupla-XL per quei jeans.

L’artista, Robin Eisenberg (i cui altri lavori sono stati descritti come simili al soft-porn, e presenta donne con tre seni impegnate nel sesso con altre donne), ha spiegato le sue scelte creative in un post su Instagram: “Recentemente mi è stato chiesto di creare un pezzo ispirato a Wonder Woman, nel mio stile, per un’imminente collaborazione artistica. Adoro disegnare alieni con corpi realistici, vivere le loro vite, a proprio agio con se stessi. Quindi, ho disegnato un personaggio alieno con un corpo realistico, che indossava una versione più quotidiana dell’abito di Wonder Woman “.

Prima di tutto, perché dovrebbe esserci una correlazione ideale tra alieni e corpi realistici? Questi immaginari alieni lottano anche loro contro il fat-shaming? E questo è un corpo “realistico”? Persino Sir Mix-a-lot, compositore di “Baby’s Got Back”, penserebbe che questo sia esagerato.

Per quanto riguarda la nozione di “una versione più realistica dell’abito di Wonder Woman”, cio puo` essere realizzato visitando il Comic-Con e osservando le ragazze fan plus-size incapaci di costruirsi un abito decente con un budget limitato. I personaggi dei fumetti sono pensati per essere più che umani, non rappresentativi, relazionabili e omogeneizzati in modo che nessuno rimanga offeso.

Naturalmente, Twitter e entrato in azione, ridicolizzando l'immagine. Un commentatore si e` chiesto se Wonder Woman avesse smesso di combattere il male e avesse deciso di combattere invece il gelato.

Un susseguirsi di illustratori e grafici ha pubblicato reinterpretazioni semi-genuine e semi-sarcastiche della variante di copertina. Alcuni erano ancora più sciatti dell’originale.

Tutto questo e` l’ennesimo capitolo di una politica identitaria, diversa e inclusiva guidata dall’agenda nei fumetti. La Marvel ha prodotto “New Warriors” all’inizio di quest’anno, con nuovi personaggi chiamati “Safe-Space” e il suo gemello non binario, “Snowflake”. Successivamente, la DC ha prodotto un romanzo grafico, Gotham High, che ha preso la tradizione di Batman e la ha imbastardita in un dramma al liceo con un adolescente Bruce Wayne, il cui maggiordomo, Alfred, è sposato con un uomo del sud-est asiatico.

L’unico conforto che potremmo trarre da un’immagine come la nuova Wonder Woman è la speranza che questo sia il fondo, un punto di svolta.

Fonte

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00

Ti sta piacendo la vita da schiavo? (Parte 1)

“Uno stato totalitario veramente efficiente sarebbe quello in cui l’onnipotente dirigente dei capi politici e il loro esercito di manager controllano una popolazione di schiavi che non devono essere forzati ad obbedire, perché amano la loro servitù”. – Aldous Huxley, Brave New World

“Ogni disco è stato distrutto o falsificato, ogni libro riscritto, ogni immagine è stata ridipinta, ogni statua e ogni edificio sono stati rinominati, ogni data è stata modificata. E il processo continua giorno per giorno e minuto per minuto. La storia si è fermata. Nulla esiste se non un presente senza fine in cui il Partito ha sempre ragione. ” – George Orwell, 1984

Huxley e Orwell erano contemporanei. Il capolavoro distopico di Huxley fu pubblicato nel 1932 all’inizio dell’ascesa del totalitarismo, mentre quello di Orwell fu pubblicato nel 1949 dopo che 65 milioni di persone morirono in una guerra mondiale e Stalin aveva già ucciso decine di milioni di suoi stessi cittadini. Erano tempi bui. Hanno anche coinciso con la pubblicazione di Propaganda di Edward Bernays del 1928, in cui ha rivelato l’esistenza di un governo invisibile che ha usato la propaganda per manipolare le menti del pubblico per assicurare che coloro che controllavano le leve del potere fossero in grado di progettare i risultati desiderati.

Il dibattito ha imperversato nel corso dei decenni su quale visione distopica del futuro di Huxley o Orwell sarebbe stata più accurata. Entrambe le visioni richiedevano un buon uso della propaganda da parte di coloro che erano al potere per raggiungere i loro programmi. Huxley scrisse una lettera a Orwell dopo aver letto 1984 nel 1949, poco prima della morte di Orwell. La sua conclusione fu la seguente:

“Nella prossima generazione credo che i governanti del mondo scopriranno che il condizionamento infantile e la narcoipnosi sono più efficienti, in quanto strumenti di governo, rispetto ai club e alle carceri, e che la brama di potere può essere altrettanto completamente soddisfatta suggerendo alla gente di amare la loro servitù prendendoli a calci finche` non obbediranno. In altre parole, sento che l’incubo di 1984 è destinato a modulare nell’incubo di un mondo che somiglia molto an quello che immaginavo in Brave New World. Il cambiamento avverrà a seguito di un sentito bisogno di maggiore efficienza. Nel frattempo, naturalmente, potrebbe esserci una guerra biologica e atomica su larga scala, nel qual caso avremo incubi di altri tipi e appena immaginabili. “

Valuterei che la visione di Huxley era più accurata in Occidente, ma quella di Orwell era più accurata nei confronti di Russia, Cina e numerose dittature in Sud America e Africa. La parola chiave è “era”. Dall’11 settembre, gli Stati Uniti si sono inequivocabilmente spostati nella direzione della visione di Orwell in 1984. Ora stiamo vivendo una fusione distopica del peggio di entrambi i romanzi. Praticamente ogni teoria della cospirazione messa in ridicolo dagli esperti dei media controllati dalle aziende, dagli accademicie dagli apparati governativi negli ultimi decenni ha dimostrato di essere accurata e vera.

Ma pochissimi sono in grado di discernere la verità perché Il Partito / Governo invisibile / Deep State ha avuto un enorme successo nell’utilizzare la propaganda e l’indottrinamento dell’educazione pubblica per smorzare e manipolare le menti delle masse nel credere a tutto ciò che viene detto dai loro padroni. Il completo successo di questo condizionamento psicologico di massa è stato messo in mostra negli ultimi quattro mesi, poiché la maggioranza ha imparato ad amare la propria schiavitù basata sull’informazione isterica diffusa da “esperti” medici, burocrati governativi, politici corrotti e il complesso mediatico.

Il condizionamento infantile e la narcoipnosi di cui parlava Huxley si sono avvicinati molto alla realta, dal momento che l'educazione pubblica non si e interessata dell’apprendimento delle capacità di pensiero critico per decenni, ma l’indottrinamento a ciò che il governo desidera, producendo lavoratori che non fanno domande che possono essere facilmente manipolati attraverso la propaganda all’obbedienza e alla conformità. L’uso pervasivo di Ritalin per fare in modo che i ragazzi si comportassero più come delle ragazze è stato fortemente spinto dal complesso educativo (dominato dalle donne), nel tentativo di produrre zombi che non causano problemi o che non si comportano come dei maschi normali .

La femminilizzazione dei maschi ha contribuito notevolmente alla spirale discendente della nostra società. Huxley prevedeva che la tecnologia venisse utilizzata per distrarre le masse, producendo una cultura banale, egotismo, ricerca del piacere e passività. Pornhub (un interessante rabbit hole, cercate pornhub + trafficking, il sito porno viene utilizzato per la prostituzione minorile), internet e i social media hanno adempiuto questa profezia, producendo generazioni di vittime manipolabili e facilmente controllabili, le cui menti sono state modellate e le idee formate da coloro che tirano le corde della nostra società dietro le quinte.

La volontà di decine di milioni di credere indiscutibilmente ciò che è stato detto dai loro leader e presunti “esperti” medici riguardo a un virus che non ucciderà il 99,97% della popolazione americana è un’affascinante esplorazione della mentalità di gregge e del potere della propaganda della paura. Questo brutto virus, presumibilmente rilasciato da un bio-laboratorio di Wuhan, è meno mortale dell’influenza annuale tra coloro che hanno meno di 65 anni e più mortale quando intenzionalmente introdotto nelle case di cura dai politici.

Il virus ha un impatto meno negativo sui bambini in età scolare rispetto all’influenza annuale. Ma i governatori, i sindaci e i sindacati degli insegnanti si rifiutano di aprire le scuole in autunno, nonostante i dati e l’esperienza effettiva nelle scuole europee dimostrino che è sicuro farlo. Il percorso della storia durante il 2020 non è stato naturale o promosso da normali circostanze non manipolate. Il modo in cui gli eventi sono emersi sembra ben pianificato e progettato per uno scopo non ancora rivelato alle masse.

L’anno è iniziato con il timore della guerra con l’Iran dopo l’assassinio di un generale chiave in Iraq. Il colpo di stato durato 3 anni ai danni di Trump da parte di Obama, Clinton e dei loro cospiratori dell’FBI, della CIA e del Congresso stava di nuovo crollando sotto il peso di bugie, notizie false e odio cieco, mentre la farsa dell’impeachment di Schiff precipitava e bruciava. Era il turno di Trump di passare all’attacco, mentre Barr e Durham indagavano sul colpo di stato.

Nel frattempo, l’amministrazione si e` impadronita degli ingranaggi del sistema finanziario dalla metà del 2019 e la Fed stava sostenendo i suoi proprietari di Wall Street, gli hedge funds e la classe miliardaria, mentendo pubblicamente e dicendo che tutto andava bene. La Fed stava disperatamente cercando di tenere in piedi il baraccone. Il QE, come previsto, è stato pompato nel mercato azionario, spingendo i prezzi ai massimi storici di febbraio, mostrando tutti i segni di un collasso.

Questo è stato quando l’undicesimo anno di questa quarta svolta ha davvero iniziato a diventare interessante. Era quasi come se la Federal Reserve avesse bisogno di un catalizzatore di catastrofi come motivo per scatenare un torrente di soldi facili per salvare i loro benefattori di Wall Street, i loro parassiti corporativi e gli oligarchi miliardari che costituiscono il governo invisibile che tira i fili che controllano la nazione.

Proprio nel momento in cui il coronavirus cinese si è diffuso convenientemente in tutto il mondo, gli scienziati debitamente finanziati dal governo hanno prodotto modelli che predicono milioni di morti negli Stati Uniti, gli “esperti” medici per volere di Bill Gates hanno convinto Trump a chiudere il paese sulla base di previsioni apocalittiche e il mercato azionario è crollato del 32% nel giro di poche settimane. Questa era la copertina che serviva a Powell e ai suoi tirapiedi per stampare denaro e salvare banchieri e miliardari con miliardi di dollari in biglietti verdi digitali di nuova fabbricazione.

È divertente che la pandemia di influenza suina 2009/2010 secondo le stime del CDC e dell’OMS dovesse infettare mediamente dai 700 milioni a 1,4 miliardi di persone e uccidere tra le 150.000 e le 575.000 persone, tuttavia le attività commerciali non hanno chiuso, nessun lockdown, nessun obbligo di indossare la maschera, nessuna chiusura delle scuole e nessuna deviazione dalla nostra vita normale. Un individuo dal pensiero critico potrebbe chiedersi come mai non ci sia stato nessun panico di massa e manipolazione mediatica durante la pandemia dell’amministrazione Obama, se si compara all’isteria e al terrore degli “esperti” medici, dei media corporativi di sinistra, dell’élite di Hollywood e dei politici democratici durante questa epidemia virale.

La distruzione intenzionale della nostra economia a causa di una brutta influenza non ha scopi politici. O forse si? Il vecchio mantra “non sprecare mai una crisi” è stato usato di nuovo dalla sinistra? Coloro che hanno il controllo dell’informazione hanno impanicato le nazioni e creato una seconda grande depressione per un’influenza che non uccidera` il 99,97% della popolazione americana. Sono stati così efficaci con la loro propaganda di panico che un recente sondaggio ha scoperto che gli americani credono che il 9% della popolazione (30 milioni di persone) sia deceduta per Covid-19.

Non credo più alle coincidenze. I falsi media mi classificherebbero come un teorico della cospirazione perché metto in dubbio questa plandemia, le proteste / rivolte BLM coordinate e finanziate dai solit noti, e lo straordinario trasferimento di migliaia di miliardi dalle casse pubbliche nelle tasche di banchieri e miliardari. È come se una cortina di incredulità fosse calata su una nazione di attori, tutti recitando una parte in questa tragica commedia. Shakespeare sarebbe stupito dalla trama di questa commedia.

Il livello di pretese ha raggiunto livelli che sarebbero stati incomprensibili all’inizio di questo secolo, quando il bilancio veniva annualmente consolidato in pareggio e il bilancio della Fed era di poco più di $ 500 miliardi. Oggi stiamo registrando un deficit di bilancio di $ 4 trilioni e il bilancio della Fed è di $ 7 trilioni, con Powell, Trump, CNBC, Wall Street, il Congresso e i trader di Robinhood che fingono che sia normale e nulla di cui preoccuparsi. Il momento migliore per acquistare azioni. È un nuovo paradigma.

Il governo finge che solo 18 milioni di americani siano disoccupati quando 118 milioni di americani in età lavorativa non lavorano. Il governo ha inviato $ 600 a settimana ai disoccupati americani, presi in prestito dalle generazioni future, quindi gli spenderanno oggi e faranno sembrare che l’economia si stia riprendendo. Le piccole imprese fanno finta di non essere in bancarotta fingendo di pagare i dipendenti con denaro preso in prestito dal governo che non ripagheranno, anch’esso preso in prestito dalle generazioni future. La Federal Reserve e i loro proprietari di Wall Street fanno finta che l’aumento di tre bilioni nel bilancio della Fed sia stato di aiuto a Main Street, quando non era altro che un altro trasferimento di ricchezza pubblica agli oligarchi prima di staccare la spina da questa farsa di un sistema finanziario.

Proprietari di case e affittuari fingono di pagare i loro mutui e l’affitto a banche e proprietari. I proprietari fingono di pagare i loro mutui con i pagamenti dell’affitto fittizio. I consumatori fingono di pagare con i soldi che hanno sulla carta di credito e le rate dei prestiti agli istituti finanziari. I giovani laureati fingono di pagare i prestiti studenteschi. Le banche di Wall Street e le istituzioni finanziarie locali fingono di essere state pagate perché la Fed ha la situazione sotto controllo e restituirà il paese alla prosperità.

Chi ha bisogno di onorare i propri obblighi quando la Fed ha il controllo? Perché dobbiamo pagare le tasse, se $ 4 trilioni di deficit non rappresentano un problema? Questo gioco di estensione e finzione può durare solo per un breve periodo di tempo. La valanga di insolvenze dei consumatori, commerciali e aziendali in procinto di spazzare via questa finta ripresa finanziariamente ingegnerizzata è più grande di qualsiasi altra cosa nella storia umana. E le masse sono intenzionalmente ignoranti, perché sono state addestrate a credere nell’onnipotente Fed. L’aumento dei prezzi dei metalli preziosi e il dollaro in rapido calo raccontano una storia diversa.

Non posso fare a meno di pensare agli Stati Uniti come a Wile E. Coyote che si libra a mezz’aria dopo essere scivolato dal dirupo, per poi precipitare a terra. Gli eventi che stanno succedendo, le azioni dei politici, il palese disprezzo per il miglior interesse della classe operaia da parte di Powell e dei suoi amici della Fed, e la vergognosa dimostrazione di false verità e disinformazione diffuse dai portavoce dei media per conto dei loro padroni finanziari , hanno creato uno spettacolo surreale.

Mi ritrovo a chiedermi se sono io quello pazzo. Ho difficoltà a elaborare ciò a cui sto assistendo quotidianamente perché la follia di ciò che viene fatto è incomprensibile per qualcuno che crede nella gestione prudente delle proprie finanze, nella valorizzazione della libertà di parola, nel fatto che il libero mercato determini vincitori e vinti, nell’avere i tassi di interesse determinati in base al rischio e avere la libertàdi determinare il mio futuro in base ai miei sforzi e alla mia iniziativa.

La parte che mi ha maggiormente sconcertato, perché sembra inconcepibile che i politici che gestiscono grandi stati e grandi città distruggano intenzionalmente le loro economie e attività commerciali incoraggiando il saccheggio e i roghi delle loro comunità, è che tutto ciò è stato fatto per sconfiggere Trump a novembre. La distruzione economica e fisica causata dal lockdown nazionale causato da una brutta influenza e ora questa guerra razziale ingegnerizzata è inspiegabile, a meno che il vero motivo non sia ancora nascosto dagli oligarchi del Deep State / Governo invisibile che stanno tirando le leve di questo scenario inventato per introdurre il loro nuovo ordine mondiale, basato sui principi marxisti / fascisti e sulle politiche economiche socializzate.

Sembra una demolizione controllata con uno scopo nefasto, che non verrà rivelato fino a quando non sarà troppo tardi. E la maggior parte della gente, che sta solo cercando di guadagnarsi da vivere, crescere una famiglia, vivere secondo un contratto sociale che ha funzionato per secoli e trovare un po ‘di divertimento durante il loro breve periodo su questa terra, si sta lasciando condurre al massacro da uomini incomprensibilmente malvagi alla ricerca di ricchezza, potere e controllo illimitati su tutti gli abitanti del pianeta.

Fonte

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00

La rivista Rolling Stones vuole che la parola “pro-vita” venga cancellata perche` “razzista”

Jamil Smith, scrittore senior del Rolling Stone, ha chiesto che la parola “pro-vita” sia cancellata in modo simile ai Washington Redskins perché è “razzista” e “misogina”.

Sì per davvero.

“Questo punto non può essere enfatizzato abbastanza, o troppo spesso”, ha twittato Smith. “La parola “Pro-vita”, così spesso usata al servizio non solo della misoginia ma anche del razzismo, dovrebbe essere cancellata insieme a zia Jemima e al nome della squadra “Redskins”.”

Smith ha cancellato il suo tweet poco dopo che nei suoi commenti e` scoppiato un putiferio biblico.

Questa non è la prima volta che c’e` questa richiesta di cancellare parole ritenute offensive.

Come abbiamo sottolineato in precedenza, le Nazioni Unite hanno affermato a maggio che le persone non dovrebbero usare termini politicamente scorretti come “fidanzato”, “fidanzata”, “marito” e “moglie” per “aiutare a creare un mondo più equo”.

Il gioco da tavolo Scrabble ha anche recentemente annunciato che stava vietando 236 parole “bigotte” per i suoi tornei internazionali.

All’inizio di quest’anno, un gruppo di linguisti tedeschi che ogni anno decide di “vietare” una nuova parola ha annunciato la “non formulazione” del termine “isteria climatica” perché mina la propaganda sul riscaldamento globale causato dall’uomo.

“Se Smith fosse un po ‘ più intelligente, l’ironia della sua richiesta potrebbe fargli esplodere la testa”, scrive Dave Blount. “L’aborto uccide una percentuale molto più alta di bambini neri rispetto a quelli bianchi. Perché opporsi sarebbe razzista? “

“La risposta: perché tutto ciò che alla sinistra radicale non piace è razzista. La parola “razzista” non ha altro significato che servire da “mezzo” per imporre la conformità. È efficace solo perché le persone hanno paura di essere cancellate o venir marchiate a fuoco come streghe….intendo razzisti.”

Nel tentativo di cancellare l’utilizzo di determinate parole, la sinistra sta letteralmente tentando di ricreare il dizionario Newspeak di 1984, che si è ridotto di anno in anno per eliminare la lingua e limitare il pensiero libero e la libertà di parola, rendendo più difficile per le plebe vocalizzare la loro opposizione al partito.

Fonte

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00