Archivi Blog

Il Financial Times afferma che gli europei dovrebbero “prepararsi ad un ricambio demografico da parte di arabi e asiatici”

Il cambiamento climatico costringerà miliardi a trasferirsi.

Il Financial Times ha pubblicato un articolo in cui afferma che le persone che vivono nei paesi europei dovrebbero “prepararsi ad un ricambio demografico da parte di arabi e asiatici”.

Sì davvero.

Parag Khanna, l’autore dell’articolo, ha anche scritto un libro intitolato “Move: How Mass Migration Will Reshade the World – and What It Means For You”.

Non sorprende che abbia anche stretti legami con il World Economic Forum e il Council on Foreign Relations ed è stato un “Global Governance Fellow” presso la Brookings Institution.

Khanna afferma ridicolmente che vaste aree del pianeta diventeranno “inabitabili” a causa dei cambiamenti climatici, causando “milioni, se non miliardi di persone… di trasferirsi in regioni a latitudini più adatte alla sopravvivenza”.

Quindi afferma che la “carenza di manodopera” in Nord America e in Europa richiederà che queste regioni “aprano di conseguenza i rubinetti dell’immigrazione”.

“Il Nord America e l’Eurasia devono assorbire più persone”, chiede Khanna, apparentemente insoddisfatto dell’enorme numero di migranti che stanno già accogliendo.

“Gli odierni paesi di Visegrad, tesi dal punto di vista fiscale e in via di spopolamento, potrebbero fondersi in una federazione più ampia per amministrare meglio le loro foreste, l’agricoltura e i fiumi al fine di prepararsi al ricambio demografico da parte di arabi e asiatici”, scrive.

I paesi citati dall’autore sono Repubblica Ceca, Ungheria, Polonia e Slovacchia.

L’idea che americani ed europei vengano “cambiati” o “sostituiti” da popolazioni migranti è un’area di discussione che viene trattata in modo molto diverso a seconda di quale parte si ascolta.

Per coloro che sostengono la migrazione di massa, l’idea che gli europei bianchi vengano sostituiti demograficamente è inevitabile e/o qualcosa da celebrare e incoraggiare.

Tuttavia, chiunque suggerisca che l’importazione di milioni di persone da culture diverse cambierà il paese ospitante in modo negativo è bollato come “razzista” dai media nella migliore delle ipotesi.

Il conduttore di Fox News, Tucker Carlson, ha ripetutamente sollevato la questione nel suo popolare programma, spingendo l’Anti-Defamation League (ADL) a chiederne il licenziamento.

“Un promemoria: la teoria del “Grande sostituto” e le sue radici razziste e xenofobe sono servite da ispirazione per molteplici sparatorie di massa e attacchi mortali”, ha strillato l’account Twitter ufficiale di ADL.

Nel frattempo, coloro che continuano ad affermare che i bianchi devono essere “sostituiti” o “cambiati” con migranti dall’Africa e dal Medio Oriente è naturale e buono, continueranno a godere di piattaforme mediatiche di alto profilo e rimarranno nelle grazie dell’establishment.

Ciò include Anderson Cooper della CNN, che ha dichiarato durante un’intervista con l’ancora di Univision Jorge Ramos nel 2019 di aver trovato “eccitante” il declino demografico dei bianchi.

Come abbiamo evidenziato in precedenza, il declino demografico dei bianchi è stato recentemente celebrato in uno show televisivo irlandese, con un ospite che a quanto pare lo ha trovato molto divertente.

Fonte

071021europe1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €