Archivi Blog

La spavenentosa e ritualistica festa di compleanno di Doja Cat

Ispirandosi al film “Eyes Wide Shut”, la festa di compleanno di Doja Cat ha visto celebrità come Justin Bieber, Ariana Grande e Kendall Jenner, indossare maschere e costumi. Ecco uno sguardo a questa vicenda bizzarra, simbolica e rituale.

Negli ultimi anni, Doja Cat ha realizzato alcune canzoni di successo, ha fatto collaborazioni con alcuni artisti famosi e ha vinto alcuni trofei in occasione di spettacoli di premiazione. Questa attenzione dei media le ha permesso di distinguersi dal branco di rapper sconosciuti e diventare una delle più grandi star dell’industria musicale. Tuttavia, questa ascesa al successo ha avuto un costo.

Con la crescita della popolarità di Doja Cat, tutto intorno a lei ha preso una svolta bizzarra. Il simbolismo che circonda il suo lavoro è diventato più oscuro mentre i suoi post sui social media hanno fatto preoccupare le persone per la sua stabilità mentale.

In breve: Doja Cat sembra seguire un percorso simile a quello di Britney Spears.

Nelle prime fasi della sua carriera, Doja Cat aveva un aspetto standard da “pop star femminile”.

Negli ultimi mesi, ecco in cosa si è trasformata.

Doja Cat è spesso presente nelle foto simboliche del mese di questo sito perché partecipa spesso a servizi fotografici pieni di simbolismo. In questo servizio fotografico di V Magazine, una Doja “plasticosa” è incatenata e controllata da un polpo (un classico simbolo che rappresenta l’élite).

Nelle ultime settimane, Doja ha assunto uno strano comportamento che ricorda il famigerato esaurimento di Britney Spears del 2007.

Doja Cat di recente ha fatto una live mentre si radeva i capelli e le sopracciglia.

Uno dei commenti top in questo post di Instagram riguarda Doja e il fatto che potrebbe avere un esaurimento nervoso stile Britney”

Allo spettacolo di Balenciaga del 2023, Doja si era decolorata i capelli rasati, un modo classico per identificare gli schiavi MK (vedi Kanye West quando è stato rilasciato dal ricovero forzato). Inoltre, il suo trucco è stato appositamente creato per sembrare che avesse un occhio nero e un labbro livido, un riferimento agli abusi degli schiavi dell’industria.

In una foto recente, Doja ha ali di farfalla (programmazione Monarch) e corna da diavolo (satanismo).

In breve, Doja Cat è in piena modalità “industry-slave”. E questo fatto è stato messo in mostra alla sua festa per il 27° compleanno che si è svolta il 21 ottobre.

Chiaramente ispirata al film Eyes Wide Shut (che parla dei rituali di magia sessuale dell’élite occulta), la festa di compleanno è stata un evento costellato di stelle in cui quasi ogni ospite era uno schiavo del settore.

Ecco uno sguardo a questa vicenda simbolica.

SFILATA DI SCHIAVI
Il film Eyes Wide Shut parla di rituali occulti che riuniscono persone ricche e potenti con schiave sessuali. Molti ospiti alla festa di compleanno di Doja Cat erano vestiti da schiavi.

Prima della festa, diversi ospiti hanno fatto il loro ingresso mentre i paparazzi scattavano foto. È stato un evento mediatico organizzato che è stato piuttosto spaventoso e imbarazzante per tutte le persone coinvolte.

Justin Bieber è stato uno schiavo del settore per anni ed è stato spesso coinvolto in situazioni strane e umilianti. È arrivato alla festa con una maschera e un mantello.

La moglie di Bieber, Hailey, è arrivata alla festa in lingerie, il vestito adatto ad una beta kitten del settore

Kendall Jenner è arrivata alla festa indossando un velo rituale nero.

Anche se Tyga non ha fatto un disco di successo da, tipo, da sempre, fa spesso parte di questi strani eventi sociali di Hollywood. Forse ha a che fare con il fatto che aveva una relazione con la sedicenne Kylie Jenner quando aveva circa 20 anni.

Tyga è arrivato all’evento indossando una maschera rituale e un mantello

Ty Dolla $ign indossava un mantello rosso e una maschera.

Anche la sua fidanzata aveva qualcosa di strano

La schiava del settore Ariana Grande mostrava il suo tatuaggio a farfalla (programmazione Monarch).

Le artiste Normani, Justine Skye e Coi Leray hanno scelto il look da schiave del sesso.

Doja Cat è arrivata alla festa con una maschera Eyes Wide Shut e un mantello.

Quindi, la torta di compleanno è uscita da un veicolo ed è stata mostrata alle telecamere. Il minimo che si possa dire è che questa torta fosse simbolica.

In cima alla torta, il simbolo dei massoni: una squadra e un compasso. In basso, il classico simbolo che rappresenta gli Illuminati: un occhio onniveggente all’interno di un triangolo.

Sebbene questo evento possa essere interpretato come una sciocca festa di compleanno a tema Illuminati, si è trasformato in un vero e proprio rituale di sottomissione/umiliazione che coinvolge Doja Cat. Perché, in realtà, niente di tutto questo è uno scherzo.

RITUALE DI SOTTOMISSIONE
Dopo la festa, i siti di notizie di gossip hanno prontamente riferito che Doja Cat ha accidentalmente fatto intravedere un seno.

Un titolo del Daily Mail su Doja che mostra un seno alle telecamere.

Naturalmente, gli articoli erano accompagnati da un mucchio di foto.

Questo “incidente” è stato davvero una messo in scena? Probabilmente. È una mera coincidenza che i veri candidati massonici espongano una pettorale durante il loro rituale di iniziazione? Probabilmente no. Voglio dire, la torta di compleanno aveva letteralmente dei simboli massonici sopra.

Una foto di un candidato massonico con un pettorale scoperto.

Il giorno successivo, diverse foto di Doja Cat seminuda alla festa sono “trapelate” online. Probabilmente era previsto anche quello.

Diverse persone hanno pubblicato le foto di Doja Cat nuda sui social media.

Il fatto che Doja sia stata l’unica persona ripresa nuda alla festa è significativo. In un rituale di sottomissione e umiliazione, ha dovuto esporsi ai suoi ospiti e, attraverso i media, al mondo. Questi sono i tipi di sacrifici che gli schiavi dell’industria devono fare per rimanere nelle grazie dei loro gestori.

In caso contrario… potrebbero entrare a far parte del “Club 27”

Fonte

leaddoja3

Neovitruvian

La censura dei social media è sempre più pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

5,00 €

Il bizzarro ballo in maschera UNICEF 2018

Diamo uno sguardo al raccapricciante simbolismo che circonda l’annuale ballo in maschera dell’UNICEF a cui partecipano celebrità e socialite benestanti.

UNICEF è l’acronimo del Fondo internazionale di emergenza per l’infanzia delle Nazioni Unite. La sua missione è “rispondere ai bisogni dei bambini e delle donne nei paesi in via di sviluppo”. Apparentemente, un’altra missione è quella di ospitare raccapriccianti balli in maschera con personaggi famosi vestiti in costumi satanici.

Il 25 ottobre, l’UNICEF ha tenuto l’annuale ballo in maschera alla Clifton’s Republic a Los Angeles ed è stato strano. Mentre l’obiettivo pubblicizzato dell’evento è quello di raccogliere fondi per i bambini, uno sguardo al simbolismo del party suggerisce un altro obiettivo: celebrare la cultura contorta dell’élite occulta. In effetti, l’evento ha visto celebrità e personaggi mondani festeggiare in un contesto ispirato a Eyes Wide Shut (un film sulle orge del sesso magico nelle società segrete d’élite) … per aiutare i bambini.

Secondo il sito ufficiale:

L’UNICEF Masquerade Ball è l’evento filantropico della UNICEF Next Generation. Gli ospiti mascherati, vestiti con i loro abiti migliori, ballano tutta la notte per celebrare e sostenere il lavoro salvifico dell’UNICEF. Oltre 800 leader mondiali emergenti, innovatori, celebrità e filantropi partecipano ogni anno alla Sfilata in maschere dell’UNICEF

Non diversamente dalla maggior parte degli eventi di Hollywood, il ballo dell’UNICEF è stato preceduto da un evento sul red carpet in cui gli ospiti illustri hanno sfilato nei loro tacchi Louboutin, abiti Versace e … maschere sataniche. Tutto per i bambini affamati, naturalmente.

Lo stilista August Getty è andato alla festa con l’aria di un supereroe satanico che ho soprannominato Goatman. Le parole “prima i bambini” dietro di lui sono piuttosto preoccupanti.

Getty era presente anche al ballo dell’anno scorso. Vediamo se la sua maschera era meno satanica.

Getty posa con un organizzatore di eventi al ballo Unicef Masquerade 2017. Stranamente indossa un costume da diavolo.

Lydia Hearst indossava un abito con una croce rovesciata chiara e prominente – il principale simbolo associato al satanismo.

E no, questa non è una “coincidenza”.

Questa è una foto presente sul suo account Instagram.

Lydia Hearst è la pronipote del magnate dei media William Randolph Hearst – uno degli uomini più potenti e influenti del 20 ° secolo. Era un membro di spicco dell’élite occulta. Ecco alcune citazioni su di lui:

“William Randolph Hearst Jr., era un massone 33 e un uomo molto potente nel mondo dei media.”
– B.Huldah, i file JFK

“L’Illuminatus William Randolph Hearst ha dato a Anton LaVey un grande aiuto. La sua Avon Publishing pubblicò la sua Bibbia satanica nel 1969 (fu pubblicata per la prima volta nel ’69). Da allora, secondo come riferito, ha ricevuto oltre 30 ristampe. Il prossimo libro di LaVey The Satanic Rituals fu pubblicato da Hearst Avon nel 1972. Parla del potere che i sacrifici di sangue danno al mago. Anche i giornali di Hearst gli hanno dato pubblicità. ”
– Fritz Springmeier, la formula degli Illuminati per creare uno schiavo del controllo mentale

Considerando questi fatti, la croce invertita comincia ad avere un senso.

Pronto ad incontrare gli altri ospiti?

Renee Olstead portava una maschera veneziana presente anche in Eyes Wide Shut di Stanley Kubrick.

Un’immagine da Eyes Wide Shut

Il pavimento era in realtà un modello di scacchiera massonica ritualistica.

Gli inviti all’evento presentano un modello dualistico sotto un occhio onniveggente.

Un breve video che promuoveva il ballo dell’anno scorso e` un po’ irritante. Inizia con immagini di bambini nei paesi in via di sviluppo. Poi, ssentiamo la musica da ballo mentre vediamo i ricchi socialisti bere e ballare vestiti da demoni.

Una bizzarra giustapposizione

 

Il photobooth dell’evento dell’anno scorso.

SITO WEB RACCAPRICCIANTE

Uno sguardo al sito ufficiale dell’evento chiarisce le cose: l’evento è ispirato al 100% dall’élite occulta e dai suoi rituali. Il sito web ti saluta con questa immagine ..

Occhi inquietanti – segno dell’occhio che tutto vede

La scheda “Attire” del sito Web è in realtà una pagina di Pinterest con immagini che dovrebbero ispirare i frequentatori di feste. Il tema di quest’anno era “Post Modern Surrealism”. Tuttavia, guardando le immagini che sono state selezionate, c’è chiaramente un tema più specifico: élite occulta. Sembra seriamente un album “Subliminal Verses” della mia pagina facebook.

Ancora più bizzarro, la pagina Pinterest dell’UNICEF presenta diverse immagini del Masquerade Ball del 1972 ospitato da Helene De Rothschild. Alcuni anni fa, ho pubblicato un articolo su questo esatto evento, spiegando come si trattasse di un “progetto” per il simbolismo dell’elite occulta odierna.

La pagina Pinterest creata dall’UNICEF presenta più immagini del ballo in maschera del Rothschild, tra cui quella di Helene de Rothschild con le corna giganti.

Qui lei indossa il suo intero costume. Che bello.

Non diversamente dai partyi delle élite occulte “moderne”, il ballo dei Rothschild mescolava il “surrealismo” con il sottile satanismo e le allusioni al cannibalismo.

La festa presentava finti cadaveri sul tavolo da pranzo

Molti bambini smembrati. Un’organizzazione come UNICEF dovrebbe essere ispirata da un tale evento?

Il secondo elemento del menu può essere tradotto in “imbroglio di deliziosi cadaveri”. C’è qualcosa nell’élite e nel cannibalismo.

Ecco altre immagini presenti nella pagina Pinterest dell’UNICEF.

Tilda Swinton in un servizio fotografico inquietante

Questa creazione di Alexander McQueen (il designer occulto preferito dell’élite) è al 100% sul controllo mentale Monarch.

La pagina Pinterest conteneva anche questo articolo di Gucci che è fortemente ispirato al simbolo occulto noto come la mano dei misteri.

Una bizzarra immagine di JphnPodestà che mostra la Mano dei Misteri.

In breve, la pagina dell’UNICEF dice fondamentalmente: “aderiamo pienamente alla cultura contorta dell’élite occulta”. Qualcuno potrebbe dire: “Va tutto bene, finché è per i bambini”. L’UNICEF è davvero per i bambini?

L’AGENDA DELL’UNICEF

Mentre l’obiettivo originario dell’UNICEF era quello di fornire soccorsi temporanei di emergenza ai bambini vittime della Seconda Guerra Mondiale, divenne una parte permanente del Sistema delle Nazioni Unite pochi anni dopo. Da allora, la sua missione è gradualmente passata dal salvare i bambini dalla morte al “difendere i loro diritti”.

I critici dell’UNICEF affermano che l’agenzia e Bellamy hanno contribuito alla crisi concentrandosi su cause politiche e guidando l’UNICEF lontano dal “core business” di assicurare la sopravvivenza dei bambini.

Richard Horton, redattore della prestigiosa rivista medica The Lancet, ha pubblicato un editoriale, che definisce “vergognoso” l’ordine di Bellamy.

L’approccio “basato sui diritti” di Bellamy (focalizzato sui “diritti” dei bambini rispetto alla loro semplice sopravvivenza fisica), ha detto Horton, è stato devastante anche per i bambini, circa 10 milioni dei quali muoiono per cause prevenibili prima dei cinque anni .

Anche l’attuazione dell’UNICEF della sua visione dei “diritti dei bambini” è vulnerabile alle critiche. In effetti, il Piano strategico a medio termine dell’UNICEF è più di un progetto per l’ingegneria sociale con sfumature femministe radicali. Il piano afferma: “L’UNICEF sosterrà le riforme legali e l’adozione di politiche e programmi che aumenteranno lo status di ragazze e donne sia nella famiglia che nella società”.
– Wendy McElroy, UNICEF’s ‘Rights’ Focus Is All Wrong

Mentre l’organizzazione si “nasconde” utilizzando la maschera della carità, il suo vero volto è stato rivelato attraverso innumerevoli controversie che coinvolgono frodi, corruzione e bambini.

L’UNICEF è stato spesso criticato per aver impedito a milioni di orfani di essere adottati dalle famiglie nel mondo occidentale. Altri gruppi affermano che l’UNICEF si è trasformato in un “partner che distribuisce contraccettivi, che si occupa dell’aborto e che fornisce la sterilizzazione di alcune delle più famose “organizzazioni di pianificazione familiare” del mondo.

Nel 2014, l’Associazione Medici Cattolici del Kenya ha accusato l’UNICEF di condurre un “esercizio di sterilizzazione di massa segreta” quando un agente anti-fertilità è stato trovato nel vaccino antitetanico somministrato a 2,3 milioni di ragazze e donne.

Nel febbraio 2018, l’UNICEF ha ammesso di non proteggere i bambini vittime di abusi sessuali da parte dello staff delle Nazioni Unite.

L’agenzia dei bambini delle Nazioni Unite ha ammesso carenze nel sostegno umanitario ai bambini che affermano di essere stati violentati e abusati sessualmente dalle forze di pace francesi nella Repubblica Centrafricana.

Una dichiarazione di Unicef ​​Netherlands è il primo riconoscimento pubblico del recente fallimento dell’agenzia di fornire supporto ad alcune delle vittime di presunti abusi da parte delle forze di pace nella nazione africana. Il risultato e` stato raggiunto quando il settore degli aiuti e l’ONU sono stati sottoposti a un controllo crescente per i loro fallimenti nella gestione della cattiva condotta sessuale interna da parte del loro stesso personale.

L’Unicef ​​è stato incaricato di supervisionare il sostegno ai bambini che hanno dichiarato di essere stati maltrattati dalle forze di pace.
– The Guardian, Unicef admits failings with child victims of alleged sex abuse by peacekeepers

Nel marzo 2018, l’UNICEF ha firmato la “International Technical Guidance on Sexuality Education” che invita i bambini a “descrivere le risposte maschili e femminili alla stimolazione sessuale” e a “riassumere gli elementi chiave del piacere sessuale”. Alcuni gruppi hanno accusato l’UNICEF di “Sessualizzare i bambini”.

Il 30 marzo un gruppo di donne ha protestato contro l’ufficio dell’UNICEF vicino all’ONU.

Il documento promuove anche l’idea che l'”identità di genere” di una persona potrebbe non corrispondere al loro sesso biologico. L’UNICEF vuole che ciò venga spiegato ai bambini nella scuola materna, sostenendo che dovrebbero “riflettere su come si sentono riguardo al loro sesso e sesso biologico”. Questa dovrebbe essere veramente una priorità?

CONCLUDENDO

Questo articolo è passato da celebrità B-list che sfilano con corna da diavolo e croci invertite all’ingegneria sociale nei paesi in via di sviluppo. Il legame tra questi due mondi separati è chiaro: l’élite occulta. Mentre, sotto l’apparenza della carità, si sta avanzando un’agenda molto specifica nelle nazioni più povere del mondo, la stessa organizzazione tiene feste ispirate ai balli pseudo-satanici dei Rothschild.

Tutto quello che devi fare è collegare i punti per capire chi si nasconde veramente dietro quelle maschere.

Fonte