Archivi Blog

La guida dell’American Academy of Pediatrics insegna anche alle bambine ad avere erezioni: “Pura follia”

Una nuova guida alla pubertà dell’American Academy of Pediatrics (AAP) rivolta ai bambini di età compresa tra 9 e 12 anni istruisce i giovani riguardo a come le ragazzine possano farsi venire erezioni normalizzando gli individui “transgender” e “non binari” al fine di promuovere l’inclusività.

In un’intervista con NPR sabato, la dott.ssa Kathryn Lowe, una dei tre coautori di una nuova guida alla pubertà per i preadolescenti, ha affermato di aver scritto il libro a causa della “necessità che tutti i bambini comprendano le mestruazioni e le erezioni, in modo che tutti capiscono il corpo dell’altro” e in modo da soddisfare i bisogni dei bambini “che non rientrano nello spettro binario”.

“Con questo libro, stiamo cercando di cambiare quel linguaggio per essere più inclusivo”, ha detto Lowe. “Con la tradizionale educazione alla pubertà, che sia nelle scuole o nei libri, parliamo di come le ragazze hanno il ciclo e i ragazzi l’erezione. Ma alcune ragazze, ad esempio le ragazze transgender, potrebbero non avere il ciclo. Hanno bisogno di capire le erezioni e quei cambiamenti nei loro corpi”.

“Quindi volevamo colmare questo vuoto nell’educazione alla pubertà in modo che i bambini, indipendentemente dal sesso, possano ritrovarsi in un libro e conoscere i loro corpi”, ha aggiunto.

La nuova guida di 150 pagine, intitolata “You-ology: A Puberty Guide for Everybody“, è stata pubblicata la scorsa settimana dall’American Academy of Pediatrics (AAP). Ha lo scopo di assicurare ai bambini che “per normale si intenda un ampio spettro”, aiutarli a navigare nei sentimenti e comprendere le loro anatomie e i cambiamenti della pubertà.

È pieno di fatti divertenti, diagrammi colorati e storie “da un cast diversificato di personaggi immaginari che navigano nella pubertà”.

Secondo la guida, un’erezione è definita come “quando il pene diventa duro e si alza”.

La Lowe, che è descritta come un pediatra che “aiuta a guidare l’AAP sulla salute e il benessere di lesbiche, gay, bisessuali e transgender”, ha anche spiegato come il linguaggio nel libro fosse usato per essere più “comprensivo dello spettro di genere e dell’esperienza trans. “

“Lo stile a cui siamo abituati è basato sull’usare termini come ‘per la maggior parte delle ragazze, succede; per la maggior parte dei ragazzi, questo accade’”, ha detto.

Per essere “ancora più decisi nell’includere bambini transgender, non binari e di genere diverso”, gli autori hanno disegnato diversi personaggi, molti dei quali sono “cisgender” e altri “transgender” e “non binari”, secondo Lowe.

“Quindi diremmo ‘alla maggior parte dei ragazzi e dei bambini piace questo personaggio’ come un modo per includere intenzionalmente anche bambini di genere diverso”, ha detto.

Il libro introduce anche i giovani lettori ai sentimenti degli individui transgender.

“Se un bambino nasce con un pene, il sesso assegnato alla nascita è maschio. Se un bambino nasce con una vulva, il sesso assegnato alla nascita è femmina”, afferma.

“La maggior parte dei bambini che nascono con un pene crescono sentendosi come un maschio. Questo si chiama essere cisgender (cis- significa “lo stesso”)”, continua la guida. “Ma ci sono alcuni bambini nati con un pene che crescono sentendosi come una femmina. Questo si chiama essere transgender (trans significa ‘opposto’).”

Allo stesso modo, il libro aggiunge: “se un bambino nato con una vulva cresce sentendosi una ragazza, è una ragazza cisgender. Se quel bambino cresce sapendo di essere un maschio, allora è un ragazzo transgender”.

La dott.ssa Trish Hutchison, un’altra coautrice della guida, ha affermato di volere che il libro “si trovi in ​​ogni scuola del paese in modo che ogni bambino possa prenderlo in mano e vedere se stesso e i suoi coetanei”.

In risposta, molti si sono rivolti ai social media per far esplodere tale “propaganda” rivolta ai bambini.

“Questa è roba da clown”, ha scritto il commentatore politico Ian Miles Cheong.

“L’American Academy of Pediatrics ora insegna ai tuoi figli che le ragazze possono avere erezioni”, ha twittato l’American Principles Project.

“Solo pochi anni fa, saresti stato deriso dalla stanza per aver detto questo”, ha aggiunto l’organizzazione conservatrice e pro-famiglia. “Ora, i nostri media stanno promuovendo i medici che insegnano questo ai bambini”.

“Non avrei mai potuto immaginare che avremmo fatto andare le persone alla facoltà di medicina in modo che potessero diventare pazzi – attivisti”, ha scritto Shukri Abdirahman, che si candida come repubblicano per spodestare il rappresentante Ilhan Omar (D-MN).

“Questa è follia!” ha aggiunto.

“I ragazzi non hanno il ciclo. Le ragazze non hanno erezioni. Fingere il contrario è crudele”, ha scritto un altro.

“Questa è propaganda malata”, ha scritto un altro utente.

All’inizio di questo mese, Breitbart News ha riferito che i migliori studi di Hollywood, da NBCUniversal a ViacomCBS a Disney, trasmetteranno un “Annuncio di servizio pubblico” (PSA) sui bambini transgender dell’organizzazione attivista di estrema sinistra Gay Lesbian Alliance Against Defamation (GLAAD).

Secondo GLAAD, l’annuncio verrà trasmesso su piattaforme associate a Comcast NBCUniversal, Paramount, WarnerMedia e The Walt Disney Company.

“Il PSA indirizza gli spettatori al nuovo sito equality-now.org, che contiene informazioni sui giovani LGBTQ e invita i visitatori a mostrare loro il sostegno pubblico”, ha affermato GLAAD. “Il sito è di proprietà e gestito da GLAAD, con il supporto dei partner dell’Equality Federation Institute, del Freedom for All Americans Education Fund, del National Center for Transgender Equality e del Transgender Legal Defense and Education Fund”.

Fonte

lgbtq-transgender-activists-trans-flag-rally-file18-getty-640x480-1

Neovitruvian

La censura dei social media è sempre più pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Ridicolo: L’UNICEF crede alla promessa dei talebani di educare e mandare a scuola donne e ragazze

La posizione dell’ONU segue quella del Dipartimento di Stato americano che chiede ai talebani di formare un governo “inclusivo”

L’UNICEF sembra aver creduto alla promessa dei talebani dopo che il gruppo estremista ha dichiarato che sosterrà l’istruzione per donne e ragazze, con il capo dell’organizzazione delle Nazioni Unite che afferma di non avere “alcun problema con i talebani” dopo che hanno promesso di mantenere le scuole aperte e funzionanti in Afghanistan.

Reuters riferisce che le Nazioni Unite sono “abbastanza ottimiste” sul fatto che i talebani prendano il controllo:

“Ci stiamo discutendo, siamo piuttosto ottimisti sulla base dei discorsi fatti fino ad ora”, ha detto il capo delle operazioni sul campo dell’UNICEF in Afghanistan, Mustapha Ben Messaoud, a un briefing delle Nazioni Unite.

“Non abbiamo alcun problema con i talebani”, ha aggiunto Messaoud.

Un portavoce dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani ha anche affermato martedì che “Chiediamo ai talebani di dimostrare attraverso le loro azioni, non solo le loro parole, che i timori per la sicurezza di così tante persone provenienti da così tanti ceti sociali siano affrontati .”

Il gruppo terroristico ha anche tenuto una conferenza stampa, in cui ha affermato di essere “impegnato per i diritti delle donne nell’ambito della sharia”.

Quindi l’ONU sembra credere che i talebani siano cambiati.

Sono passati 20 anni da quando giravano liberamente sparando alle donne in testa per il “crimine” di avere un lavoro. Dovremo credere che tutto e’ cambiato in questo periodo?

La posizione delle Nazioni Unite segue la richiesta del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ai talebani di formare un governo “inclusivo”.

L’idea che questo gruppo di barbari possa governare con giustizia, o che donne e bambini possano godersi la vita sotto la legge della sharia è palesemente ridicola.

Nello stesso rapporto di Reuters si nota che i combattenti talebani hanno letteralmente ucciso persone che cercavano di raggiungere l’aeroporto e lasciare l’Afghanistan:

Fonti affermano che i talebani hanno avviato ricerche porta a porta per “vendicarsi” di coloro che hanno lavorato con l’America e i suoi alleati:

Sono inoltre in corso esecuzioni pubbliche:

Certamente vorranno educare donne e ragazze però!

Fonte

gettyimages-1161264996-768x432-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Le follie dell’attivismo trans: Un negozio vende peni lavorati a maglia per bimbe di 3 anni da indossare nei pantaloni in modo che possano sembrare maschi

In quale realta’ malata un genitore compra un pene finto per sua figlia in età prescolare? (Spoiler: Nella nostra)
Il numero di bambini che vengono accettati nelle cliniche per cambiare il genere sono aumentati negli ultimi anni.

La scorsa settimana, i genitori Matthew e Klara hanno annunciato alla TV britannica che la loro figlia si è dichiarata transgender a due anni, apparentemente dicendo alla famiglia: “Non sono una bambina, penso di essere un bambino”.

Non sono soli. Nel 2018-2019, il Gender Identity Development Service – il servizio nazionale dell’NHS England rivolto ai minori di 18 anni – ha segnalato 31 casi di bambini di età pari o inferiore a cinque anni.

Cosa deve passare per la mente dei genitori che diagnosticano i propri figli con il disturbo di identita’ di genere e iniziano un percorso che portera’ i loro figli alla sterilita’ o ad essere mutilati?

Cosa significhi per un bambino di due anni essere transessuale – il termine legalmente definito per qualcuno che si identifica come il sesso opposto – non è chiaro, ma un intero settore si è aperto per soddisfare le loro esigenze. O forse le esigenze dei loro genitori?

TransKids – secondo il suo sito web – è uno spazio dedicato a fornire ai giovani “libri e risorse”. Mentre le bambine in età prepuberale potrebbero non avere bisogno del restringi petto, la biancheria intima “Tuck Buddies” è modellata su un bambino molto giovane che vuole essere una ragazza. Transkids spiega che “lo strato interno” nascosto “è di qualche misura più piccolo e non è attaccato ai lati, solo davanti e dietro, quindi offre un posto comodo per contenere un pacchetto kiddos”.

Questa azienda sembra essere molto esperta nel vendere questi indumenti inquietanti. Quattro anni fa, ha attirato l’attenzione del Daily Mirror con i suoi “packer” in silicone “Teeny Tiny” per le bambine di età inferiore ai cinque anni, che credono di essere maschi. L’attenzione ai dettagli era disgustosa. Non solo la gamma di colori, da “anacardo” a “cioccolato”, ma lo stile – circonciso o non circonciso. Chi acquista un pene di silicone finto per la figlia in eta’ prescolare e perché?

E’ scoppiata una tempesta sui social media durante il fine settimana quando la giornalista canadese Anna Slatz ha smascherato un’azienda che vende peni finti in maglia progettati per bambini molto piccoli.

Stitchbug Studio sta commercializzando il suo soft packer Bitty Bug per $ 6,00. Secondo la presentazione di vendita, “Le protesi in silicone non sono disponibili in dimensioni appropriate per i corpi più piccoli e possono creare forme sgradevoli e inadeguate all’età. Il Bitty Bug è leggero, comodo, richiede poca manutenzione e può essere buttato in lavatrice. “

Parlando con RT.com, Slatz ha detto che questi articoli erano indicativi di tutto ciò che è sbagliato nell’ideologia di genere contemporanea. “I corpi dei bambini, purtroppo, sono diventati campi di battaglia nella guerra culturale”, ha detto. “Ormoni, interventi chirurgici superiori, leganti, bloccanti della pubertà e ora peni lavorati a maglia – tutto offerto nel nome di alleviare un po ‘ l’angoscia che un bambino ha rispetto al proprio corpo. A nessuno è permesso mettere in dubbio l’origine di questo disagio o proporre una soluzione alternativa per esso. “

Questa situazione orribile deriva, ovviamente, dall’ideologia transgender che richiede a tutti noi di avere un’identità di genere innata che da sola determina se siamo uomini, donne o membri di qualche altra categoria inventata di recente dalla brigata LGBTQ +.

Slatz ha aggiunto: “Queste protesi non fanno altro che rafforzare acriticamente l’odio fisico di un bambino per se stesso, il fatto che siano fatte per corpi così piccoli e che la dimostrazione del prodotto e’ stata fatto su un orsacchiotto mostra definitivamente che l’ideologia di genere è diventata irredimibile folle.

Nessun bambino dovrebbe sentire i propri genitali come qualcosa di problematico.

Da quando il tweet di Slatz è diventato virale, generando migliaia di commenti, la società sembra essersi impegnata in un frettoloso esercizio di limitazione dei danni. L’orsacchiotto nel tweet di Slatz è sparito e ora ci viene detto che Bitty Bug non è più destinato a neonati e bambini piccoli, ma ai giovani transgender. Non credo minimamente a queste parole.

I bambini sono vittime di questa ideologia e vengono danneggiati in modo irrimediabile. Non è abbastanza buono per i politici e i responsabili politici starsene senza fare niente sperando che la “moda” se ne vada via da sola. Questo movimento transattivista opera con un senso di diritto e impunità. Deve essere fermato.

Le conseguenze di quelli di noi che si frappongono sulla sua strada sono profonde. La nostra reputazione è stata attaccata e le carriere sono state rovinate. Ma parliamo perché ci teniamo ai bambini. Le bambine di cinque anni non hanno bisogno di protesi lavorate a maglia nei pantaloni; se queste immagini di peni lavorati a maglia lunghi un pollice non riportano il mondo ai suoi sensi, cosa lo farà?

Fonte

60a5478785f5404f7f4cc4a6

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Un altro canale “paradiso” per i pervertiti di YouTube

Il canale di YouTube SevenSuperGirls offre ai propri subscribers contenuti in cui sono presenti bambine in svariate situazioni. Tuttavia, sembra fatto su misura per i pedofili. Peggio ancora, il canale sta reclutando bambine su internet.

Nel mio articolo intitolato “C’e` qualcosa di terribilmente sbagliato in molti “video per bambini” su YouTube“, ho descritto i numerosi modi in cui video per bambini possono essere malati ed inquietanti. Purtroppo, questa era solo la proverbiale punta dell’iceberg. Un Iceberg bello profondo. Odioso.

Un segmento del programma Tosh.O ha portato alla luce un canale YouTube denominato SevenSuperGirls che contiene migliaia di video con bambine che fanno cose molto “dolci”. Nel segmento, Tosh.O sostiene che potrebbe essere incappato in “qualcosa di oscuro” aggiungendo che gli spettatori di quel canale dovrebbero “tirarsi su i pantaloni e costituirsi all’FBI”.

Scherzi a parte, c’è chiaramente qualcosa di oscuro in quel canale – non solo per i suoi contenuti, ma anche per il modo in cui cerca di reclutare nuove ragazze richiedendo video per le audizioni. Non ci vuole molta immaginazione per descrivere come le cose possono degenerare rapidamente per le bambine coinvolte. Soprattutto quando si comprende il sistema dietro al canale.

SEVEN SUPER GIRLS

A titolo nominale, SevenSuperGirls sembra essere un canale rivolto a bambine che vogliono vedere le loro coetanee fare diverse attivita. Tuttavia, è difficile NON vedere quanto questi video potrebbero attrarre un pubblico adulto che vuole gemere su delle minorenni in tutta legalita.

La descrizione del canale afferma, addirittura, che è la “piu` grande collaborazione tra ragazzine (sotto i 18 anni) di YouTube”. Ecco uno screenshot della descrizione del canale. Come potete vedere, il canale vanta quasi 7 milioni di subscribers e oltre 7 miliardi di viste. E` enorme.

Questa descrizione è stranamente simile a quella che si potrebbe trovare in un sito per adulti.

Come il nome del canale implica, SevenSuperGirls consiste in sette ragazze che dispongono ciascuna di un sotto-canale su cui pubblicano video. Nella maggior parte di questi video, le ragazze agiscono in maniera eccessivamente infantile, indossando abiti evocativi. Un numero ridicolo di questi video mostra ragazze – di età compresa tra gli 8 e i 12 anni – che indossano bikini. Perché? Serve questo per catturare l’attenzione delle giovani ragazze? No. Tuttavia cosi` si cattura l’attenzione dei pervertiti.

Nonostante mi senta male pubblicando gli screenshot di questi “video” lo devo fare per illustrare come il canale si rivolga ad uno “specifico” gruppo di adulti. Per trovare questi screenshot, non ho bisogno di analizzare centinaia di video. Ho semplicemente cliccato play su alcuni dei video più guardati sul canale. In altre parole, questo articolo potrebbe essere stato molto più lungo e pieno di centinaia di screenshots, ognuno più inquietante dell’altro.

Per cominciare, ecco uno screenshot dal video piu` visualizzato del canale. Conta 138 milioni di viste – un numero che rivaleggia persino i video musicali delle pop star internazionali. Cosa vediamo? Coreografie e musica? No:

Una bambina che indossa una tiara e lecca un gelato

Ecco degli screenshots da altri video:

Il secondo video piu` visto mostra una ragazza legata al letto con del nastro adesivo

Un altro dei video piu` visti mostra una bambina vestita da sirena nuotare in una piscina

Un’altra foto dal video sopra in cui vediamo sei delle bambine vestite da sirene e in bikini

Questo video mostra una bambina in bikini per almeno 5 minuti, chi guarderebbe un video del genere? Lo sai benissimo chi…

In questo video due bambine si mettono il rossetto e indossano dei tacchi con fantasie a leopardo simulando una sfilata….sapete per chi??

Mi inquieta…voi no?

In questo video la bambina chiede agli spettatori di votare con quale dei due bikini vorrebbero vederla nel prossimo video. Quanti adulti hanno votato secondo voi?

RECLUTANDO BAMBINE

Nel video  How to Get on SevenSuperGirls!!, le ragazzine spiegano come funziona il processo di reclutamento. È un processo rigido e specifico.

Le ragazze che infatti desiderano far parte di SevenSuperGirls devono prima applicarsi a uno dei “canali gemelli” che fanno parte di un’entità più grande denominata SAKs Channels. I canali “gemelli” sono SevenGymnasticsGirls, SevenPerfectAngels, SevenAwesomeKids, SevenFabulousTeens, SevenFuntasticGirls, SevenCoolTweens, SevenTwinklingTweens e SevenEpicDancers. Questi canali sono tutti pieni di centinaia di video simili a quelli che si trovano su SevenSuperGirls.

Questo video proviene da uno dei canali paralleli, altre minorenni legate con il nastro adesivo

In un altro video una bambina si sporca il viso con delle feci per poi andare dentro una vasca da bagno. Questo eccitera` molti pervertiti

Pertanto, SAK ha creato un sistema in cui riesce ad ottenere audizioni su nastro, reclutando le piu` promettenti all’interno dei suoi ranghi e trasferendo coloro che hanno “quel qualcosa” a SevenSuperGirls. Il video di reclutamento afferma:

“Attenti ai falsi canali SAK. Ce ne sono a centinaia. “

Che tipo di persone potrebbero creare falsi canali per ingannare le ragazze a mandare audizioni? Lo sai non e` vero?

Una cosa è certa, al fine di essere accettati dal SAK, i video delle audizioni devono rispettare rigide linee guida. Il video “SAKs Guide to Auditions” descrive questi requisiti (vi consiglio di non vederlo in pubblico, soprattutto l’intro).

Ecco alcuni dei requisiti: le ragazze non possono nascondere i loro volti; Devono essere incluse delle riprese di testa e spalle, meta` corpo e a corpo intero; Devono includere “azioni, movimenti” (cioè ballare o nuotare). Una ragazza nel video dice anche:

“Pensa al tuo aspetto. Cerca di apparire al meglio. “

Ecco un altro requisito riportato nella pagina Weebly del canale:

“Se state facendo una audizione per SevenGymnasticsGirls, provate a indossare una calzamaglia. Ricordate che hanno bisogno di vere ginnaste “.

I genitori dovrebbero probabilmente dovrebbero essere scandalizzati nell’inviare video dei propri figli in calzamaglia a sconosciuti. Magari sono solo io…fatto col vecchio stampo.

MOLTO PIU` DI UN CANALE YOUTUBE

Un articolo del NY Times su SAK spiega come una delle ragazze avesse fatto il grande salto andando a cantare per Nickelodeon. Getta anche un po` di luce sull’organizzazione:

“I canali di SAK, sono stati avviati nel 2008 da sette famiglie in Gran Bretagna che, nei primi giorni di YouTube, volevano assicurarsi che i loro figli stessero creando dei contenuti adeguati per le famiglie. L’unico genitore rimasto di quella partnership originale è Ian Rylett, attualmente responsabile dell’operazione SAK.

Il signor Rylett, che vive a Leeds, ha detto che la produzione dei canali era essenzialmente il suo lavoro a tempo pieno. Lui e un gruppo di sei altri si prendono cura di questioni relative al copyright, creano offerte di patnership, propongono i temi settimanali, monitorano i canali e organizzano incontri e saluti. I biglietti per un evento da 1.000 posti a Orlando, Fla. costano 30 dollari l’uno.

Il signor Rylett riceve un reddito dai canali, come alcune delle ragazze. Le ragazze possiedono i propri contenuti ma non hanno firmato alcun contratto “.
– NY Times, With Hair Bows and Chores, YouTube Youth Take On Mean Girls

Mentre nel 2008 l’obiettivo era (secondo quanto riferito) produrre “contenuti adeguati alla famiglia”, ora, probabilmente, visto che sei delle 7 famiglie coinvolte hanno abbandonato e` cambiato. Il canale sembra barcollare sulla sottile linea tra  “appropriato per la famiglia” e “paradiso dei pervertiti”. Inoltre, SAK genera anche un sacco di ricavi con eventi reali.

Diversi video sul canale promuovono i prossimi incontri e saluti in cui i fan incontrano le Seven Super Girls. Chi andrebbe in California per incontrare queste ragazze? Tu sai chi.
In una scena di Tosh.O, Tosh va a uno di quegli eventi cercando di trovare un pervertito. Si avvicina un vecchio e Tosh gli chiede di sedersi. Dalla discussione si capisce che il posto e` pieno di pervertiti. Probabilmente ha ragione.

CONCLUDENDO

Mentre il canale SevenSuperGirls sembra essere rivolto alle ragazzine, non serve un genio per capire a chi altro e` rivolto. Molti video sembrano soddisfare specifiche perversioni adulte e, giudicando da alcuni degli schifosi commenti lasciati dagli spettatori, alcuni di loro amano davvero questi video.

Nel frattempo, le ragazze che cercano di essere la prossima SevenSuperGirl sono invitate a inviare dei video di loro “in azione”, incluse riprese “half-body” e “full body”. Questi video finiscono nelle mani di chi sa chi e le ragazze che riescono a superare i provini potrebbero finire veramente male. Insomma, SevenSuperGirls è un altro esempio di un canale YouTube “sano” che è in realtà un gateway per un mondo oscuro perverso e sfruttabile.

Fonte