Archivi Blog

“Shatter Me” di Lindsey Stirling: Un video sulla programmazione Monarch

Lindsey Stirling non è la tipica pop star perché, per esempio, è una violinista. Tuttavia, guardando le immagini del suo video “Shatter Me”, ci rendiamo conto che non c’è molto che la differenzi da altre canzoni pop: il suo singolo di maggior successo è davvero tutto incentrato sul controllo mentale Monarch. Vedremo il simbolismo di “Shatter Me”.

Shatter Me è la prova che l’Agenda degli Illuminati non è solo imposta ai grandi eventi mainstream, ma anche agli artisti che fanno appello a mercati “di nicchia”. Lindsey Stirling è una violinista e una ballerina che è diventata una sensazione di YouTube con oltre quattro milioni di subscribers e 600 milioni di visualizzazioni totali. Nel 2010 è stata ai quarti di finale nello spettacolo America’s Got Talent, dove era conosciuta come la “violinista hip-hop”. Stirling è coinvolta nella Chiesa SUG ed è stata protagonista della loro campagna “Sono un mormone”. Le è stato anche chiesto di esibirsi in altri importanti eventi organizzati dalla Chiesa SUG.

Nel 2013, ha firmato con il manager di Lady Gaga, Troy Carter, e ha pubblicato il suo secondo album, Shatter Me, nel maggio 2014. L’album ha raggiunto la seconda posizione nella Billboard 200 e ha raggiunto il numero 1 in quattro categorie: Top album digitale degli Stati Uniti, top album classico, miglior album dance / elettronico e miglior album indipendente.

Sebbene la Stirling non sia un’artista tipo Lady Gaga, il simbolismo del suo video Shatter Me sfrutta gli stessi temi della Gaga: il controllo mentale Monarch. In effetti, è uno dei video più sfacciati a tema Monarch nella memoria recente in quanto attinge praticamente a tutto il simbolismo ad esso associato. Inoltre, al di là della presenza di immagini e simboli, l’intera storia del video è in realtà la storia di una vittima Monarch soggetta a traumi e che si dissocia dalla realtà. Diamo un’occhiata al video.

SHATTER ME
Anche se si dice che la canzone parla di liberarsi dalla paura (o qualcosa del genere), è sufficiente leggere il titolo della canzone per ottenere il suo vero significato. Shatter Me parla di una forza esterna che distrugge il proprio vero sé, frantumandolo in più frammenti come uno specchio rotto. Se inserito nel contesto del controllo mentale Monarch, il significato della canzone diventa ancora più sinistro.

L’obiettivo di un gestore della programmazione Monarch è quello di provocare traumi in uno schiavo (attraverso mezzi orribili) che sono così gravi da indurre il cervello dello schiavo ad attivare un meccanismo di difesa di ultima istanza: dissociarsi dalla realtà. Ciò consente quindi al gestore di frammentare la personalità centrale dello schiavo e di programmare nuove alter-personas al suo interno. Attraverso immagini e simbolismi specifici, il video di Shatter Me descrive questo orrendo processo. Non c’è assolutamente nulla di nuovo nelle immagini utilizzate in Shatter Me in quanto sono state utilizzate in innumerevoli altri lavori a tema di programmazione Monarch presenti su questo sito, come Wide Awake di Katy Perry e il film Labyrinth.

IL VIDEO
Il video inizia con un’immagine classica usata per rappresentare uno schiavo MK: una ballerina in un carillon. L’immagine di una ballerina che gira appare spesso nelle opere a tema Monarch menzionate in questo sito come nei film Black Swan e Hide and Seek.

Intrappolata in un globo, che rappresenta l’ambiente controllato di uno schiavo MK, Lindsey gira su se stessa.

Mentre Lindsey gira e suona il violino, la cantante Lzzy Hale è all’interno del “motore” del carillon, assicurandosi che funzioni correttamente.

Circondata da ingranaggi che girano, Lzzy si assicura che la ballerina giri senza intoppi.

La sala attrezzi rappresenta l’interno della testa di Lindsey, il mondo interno dello schiavo MK. Lzzy rappresenta il suo personaggio principale, il suo vero sé, quello con tutti i suoi ricordi, esperienze, pensieri ed emozioni.

Come la maggior parte degli schiavi MK, Lindsey ha momenti in cui si rende conto di ciò che le sta accadendo e tenta di uscire dalla sua programmazione.

Lindsey tenta di liberarsi dalla sua programmazione.

Cerca di liberarsi dal globo ma finisce sul pavimento e trova il suo specchio in frantumi.

Il simbolo dello specchio frantumato appare in quasi tutti i video a tema Monarch. Si vede spesso quando lo schiavo tenta di sfuggire alla sua programmazione. Lo specchio rotto rappresenta un punto di non ritorno poiché non è più possibile per lo schiavo “passare attraverso lo specchio” per tornare alla realtà.

Dopo il tentativo di fuga fallito, la programmazione riprende. Lindsey tiene in mano una bambola (che prima non c’era), il che significa che il suo gestore sta programmando in lei un nuovo personaggio alter.

Lindsey tiene in mano una bambola, il simbolo che rappresenta la creazione di un nuovo personaggio creato artificialmente.

Per essere sicuri di capire che questa non è semplicemente una bambola, ma una nuova persona, vediamo Lzzy, che è nel cervello di Lindsey, creare una figura meccanica. Pertanto, comprendiamo che una persona nuova, meccanica e non umana sostituirà la persona principale.

Mentre Lindsey viene programmata dal suo gestore, Lzzy crea una bambola meccanica nella sua testa.

Il video poi ci fa sapere che si tratta di programmazione Monarch e nient’altro.

Mentre la programmazione è in corso, una farfalla monarca blu vola sopra il globo, rendendo chiaro che tutte queste immagini rappresentano simbolicamente il trauma, l’abuso e la programmazione di uno schiavo MK.

Lindsey, che sta gradualmente perdendo il contatto con la realtà, vede una piccola farfalla monarca che le vola accanto.

La farfalla si trasforma quindi in un pipistrello spaventoso, che potrebbe rappresentare il suo sadico gestore.

La farfalla è in realtà un pipistrello spaventoso.

Gli schiavi MK sono così completamente drogati, confusi e manipolati che a volte finiscono per vedere i loro aggressori in modo positivo.
Quindi Lindsey si frantuma letteralmente in pezzi, rappresentando la frammentazione del suo personaggio principale.

Questa scena implica che la schiava MK sia stata sottoposta a un trauma così intenso che la sua psiche si è frammentata

Allo stesso tempo, Lzzy, che è nella testa di Lindsey, posiziona la bambola meccanica che ha creato tra due ingranaggi per interromperne il funzionamento. La persona alterata creata dal gestore ha finalmente preso il sopravvento sulla psiche di Lindsey.

Il video si conclude con una scena che appare positiva e “liberatoria”. Tuttavia, dato il contesto del video, in realtà è abbastanza inquietante.

Alla fine del video, Lindsey è all’aperto, il che significa che si è completamente dissociata dalla realtà a causa di un intenso trauma.

Anche se Lindsey sembra essere libera, chiaramente non lo è. Il fatto che lo specchio e la bambola siano ancora lì ci dice che Lindsey si trova effettivamente nello stesso luogo fisico, ma la sua mente si è dissociata – lo stato in cui il gestore di schiavi può completare la programmazione.

Alla fine del video, una farfalla monarca appare sullo schermo, facendoci sapere, ancora una volta, che si trattava di programmazione Monarch. In breve, attraverso simboli apparentemente poetici, il video raccontava la storia di uno schiavo MK che è isolato e confinato, quindi sottoposto a traumi fino a quando la persona centrale non è completamente distrutta. Viene quindi creato un nuovo alterego e lo schiavo perde completamente il contatto con la realtà e il suo personaggio principale. È piuttosto triste e cupo … ma cosa ti aspetti da una canzone intitolata Shatter Me?

CONCLUDENDO
Nella classica doppiezza in stile MK, si dice che Shatter Me riguardi il liberarsi dalla paura. ma il suo simbolismo comunica l’esatto opposto: il processo di assoggettare uno schiavo al controllo mentale. Il video contiene quasi tutto il simbolismo associato alla programmazione Monarch come descritto in numerosi altri articoli su questo sito. Osservando il mondo della musica nel suo insieme, è impossibile non vedere lo schema di simboli ricorrenti che appaiono in video a tema simile.

Sebbene Lindsey Stirling non sia la tipica pop star iper-sessualizzata, il suo video Shatter Me è la prova che l’Agenda cerca di raggiungere le persone in tutte le nicchie possibili al fine di creare un’unica, grande, egemonica, inevitabile cultura MK. Allo stesso modo in cui Lindsey gira in un globo, guardando le farfalle che passano, siamo circondati dai mass media, guardando immagini seducenti che ci passano accanto, senza sapere che in realtà sono pipistrelli brutti e viziosi. Sta a noi distruggere (veramente) quel globo di inganni e vedere la realtà per quello che è.

Fonte

leadlindseystirling

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 USD

L’assurdo video di lancio delle Barbie “gender fluid”

Mattel ha lanciato una linea di bambole senza caratteristiche distintive femminili o maschili perché “i bambini non vogliono che i loro giocattoli siano dettati dalle norme di genere”. Per promuovere le bambole, è stato pubblicato un video con bambini “neutri dal punto di vista del genere”. Inoltre ciò che viene detto durante quel video è completamente sconcertante.

Vi e` una guerra in atto contro i sessi. Dopo la linea di abbigliamento “neutra” per banbini di Céline Dion (di cui abbiamo potuto notare l’orribile simbolismo), Mattel ha lanciato delle bambole che non hanno un genere sessuale distinto.

Le bambole di genere neutro della nuova linea di giocattoli Creatable World consentono ai bambini di accessoriare il giocattolo in modo che diventi un ragazzo, una ragazza, entrambi o nessuno dei due. Le sei bambole hanno colori della pelle, acconciature e abbigliamento diversi per “celebrare l’impatto positivo dell’inclusività”. Ogni bambola personalizzabile è dotata di parrucche, gonne, pantaloni, camicie, giacche, cappelli e varie scarpe. Per raggiungere la “neutralità di genere”, Mattel ha attenuato le caratteristiche femminili e maschili, come il seno di Barbie e le spalle larghe di Ken. Si dice che la linea sia orientata verso i bambini che si identificano come gender fluid, il che significa che non hanno un genere fisso e stabile come maschile e femminile.

Secondo il sito Web di Mattel, la linea è “progettata per eliminare le etichette e invitare tutti, dando ai bambini la libertà di creare i propri personaggi personalizzabili”.

Durante lo sviluppo, Mattel ha testato la bambola su 250 famiglie in sette stati, inclusi 15 bambini che si consideravano transessuali, fluidi in base al genere o hanno evitato di definirsi del tutto.

Poiché è la norma al giorno d’oggi, la promozione che circonda la linea è stata ricoperta da uno spesso strato di indottrinamento sociale e “fatti” che rasentano l’assurdità assoluta. Kim Culmone, vice presidente senior di Mattel Fashion Doll Design ha dichiarato in una nota:

“I giocattoli sono un riflesso della cultura e mentre il mondo continua a celebrare l’impatto positivo dell’inclusività, abbiamo sentito che era tempo di creare una linea di bambole priva di etichette. Attraverso la ricerca, abbiamo sentito che i bambini non vogliono che i loro giocattoli siano dettati dalle norme di genere “.

Mi dispiace ma è una bugia. I bambini non si lamentano del fatto che i loro giocattoli “siano dettati dalle norme di genere”. E il video che promuove la linea di giocattoli contiene molte altre bugie assurde.

IL VIDEO PROMOZIONALE

Il video inizia con questa affermazione strabiliante:

“I bambini in questo momento, in particolare i bambini della Gen-Alpha … che sono bambini di età inferiore ai dieci anni … vedono il genere in modo molto diverso, sperimentano il genere in modo molto diverso. Sfideremo il punto di vista delle persone su come i bambini dovrebbero giocare “.

Pur sostenendo di “consentire ai bambini di giocare liberamente”, in realtà vogliono ridefinire il modo in cui i bambini dovrebbero giocare. Jess Weiner, che a quanto pare è una “esperta culturale”, aggiunge:

“I genitori spesso dicono che vogliono crescere i loro figli per farli diventare padri davvero meravigliosi. Come possiamo aspettarci di crescere padri meravigliosi se non gli incoraggiamo a sperimentare diversi tipi di giochi quando sono ragazzi? “

Sta per caso dicendo che i maschi cresciuti senza giocare con le bambole non saranno dei buoni padri che si prendono cura delle propria prole?

Successivamente, il capo della ricerca di Mattel riassume la situazione in una questione piuttosto orwelliana:

“Questo e` il futuro. La societa` sta andando in questa direzione. I genitori vogliono esserne partecipi, semplicemente non hanno gli strumenti o le conoscenze per guidare i propri figli ”.

Vogliono che i genitori “guidino il loro bambino” verso la follia della confusione di genere.

Ovviamente, il video mostrava bambini “gender fluid” che erano probabilmente vestiti da adulti che volevano promuovere il loro programma

Il video mostra un ragazzo chiaramente vestito ed acconciato da un professionista per apparire il più fluido possibile. Ogni dettaglio è stato calcolato, incluso il trucco degli occhi.

C’è anche un bambino che indossa un vestito.

Come sempre accade quando i mass media tentano di spingere questa assurda agenda, il messaggio non è stato ben accolto. Circa il 100% dei commenti su YouTube critica il video.

Il contraccolpo contro questo tipo di propaganda è quasi sempre unanime perché non riflette le realtà e le preoccupazioni delle famiglie normali. Questi problemi semplicemente non sorgono. Tutti questi interrogativi di genere sono una fabbricazione artificiale di gruppi di esperti d’élite che stanno cercando di rendere la loro agenda di sfocatura di genere un problema.

SFOCATURA DI GENERE

Diversi anni fa, ho identificato la “sfocatura di genere” come il prossimo punto dell’agenda massicciamente spinto dai mass media. Purtroppo le previsioni si sono avverate. Alcuni esempi: la BBC ha lanciato una serie TV su un ragazzo che assume medicine che bloccano gli ormoni per diventare una ragazza; Un video realizzato da Teen Vogue ha suggerito agli adolescenti che l’idea che “il corpo sia maschio o femmina sia totalmente sbagliata“; Una serie Netflix con Bill Nye affermava che “i bambini piccoli possono determinare il loro genere”.

Le bambole Mattel sono un altro tentativo di indottrinare i bambini mentre sono giovani, piantando i semi della confusione di genere nelle loro menti in via di sviluppo

Fonte

Mattel lancia la nuova linea di bambole “gender-neutral”

Il produttore di giocattoli Mattel ha annunciato che sta lanciando una nuova linea di bambole “di genere neutro”, portando alcuni critici ad accusare la compagnia di fare ingegneria sociale sui bambini.

“I bambini possono personalizzare le nuove bambole con capelli lunghi o corti, pantaloni o gonne o entrambi. Le bambole sono disponibili con sei diverse tonalità di pelle “, riferisce Fox Business.

Kim Culmone, vicepresidente senior di Mattel Fashion Doll Design, ha dichiarato che le bambole verranno rilasciate perché “i bambini non vogliono che i loro giocattoli siano legati alle norme di genere”.

“I giocattoli sono un riflesso della cultura e mentre il mondo continua a celebrare l’impatto positivo dell’inclusività, abbiamo pensato che fosse il momento di creare una linea di bambole priva di etichette”, ha detto.

Una pubblicità per il nuovo prodotto presenta un ragazzo con i capelli viola e uno che indossava un orecchino.

Alcuni intervistati hanno accusato la compagnia di aver cercato di ingegnerizzare socialmente i bambini, contribuendo a renderli confusi sul genere.

“Si tratta solo di ingegneria sociale”, ha commentato Robbie Starbuck. “Se @Mattel voleva fare una bambola senza parti private definite, tutto bene, è stato fatto molte volte e offre opzioni per i bambini. Non è quello che sta succedendo qui. Si tratta di ingegneria sociale mascherata da giocattolo. ”

Ci si chiede quanto avrà successo la nuova linea.

“Get Woke, Go Broke” è un ritornello comune, ma la quantità di pubblicità gratuita di cui gode qualsiasi azienda che asseconda le politiche sull’identità è sempre notevole.

Fonte