Archivi Blog

2022: Un passaporto vaccinale. L’unione europea mantiene il silenzio su dei documenti sospetti

Sorpresa, sorpresa, la Commissione europea (CE) aveva una “tabella di marcia sulla vaccinazione” pronta mesi prima che scoppiasse la pandemia di COVID-19.

La tabella di marcia dovrebbe portare a una “proposta della Commissione relativa a una carta / passaporto vaccinale comune per i cittadini dell’UE entro il 2022”.

L’ultimo aggiornamento risale al terzo trimestre del 2019, il documento di 10 pagine è stato seguito, il 12 settembre, da un “vertice globale sulla vaccinazione” ospitato congiuntamente dalla CE e dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

Sotto l’intestazione “Dieci azioni verso la vaccinazione per tutti – tutti dovrebbero poter beneficiare del potere della vaccinazione”, il manifesto del vertice recita:

“Nonostante la disponibilità di vaccini sicuri ed efficaci, la mancanza di accesso, la carenza di vaccini, la disinformazione, la compiacenza nei confronti dei rischi della malattia, la diminuzione della fiducia del pubblico nel valore dei vaccini e i disinvestimenti stanno danneggiando i tassi di vaccinazione in tutto il mondo.”

E con loro, probabilmente, i profitti delle compagnie farmaceutiche.

Nel luglio 2017, ad esempio, l’Italia ha reso obbligatorie 12 vaccinazioni per i bambini. In seguito, i prezzi di questi stessi vaccini sono aumentati del 62%: da un prezzo medio per dose di € 14,02 fino a € 22,74.

Il mercato globale delle vaccinazioni vale attualmente 27 miliardi di dollari all’anno. Secondo le stime dell’OMS, raggiungerà i 100 miliardi di dollari entro il 2025.

Poiché il vertice globale sulle vaccinazioni CE-OMS ha anche discusso di un nuovo programma di immunizzazione per il 2030, gli azionisti delle grandi industrie farmaceutiche non devono preoccuparsi dell’andamento a lungo termine delle loro azioni.

Il manifesto del vertice globale sulla vaccinazione continua elencando 10 “lezioni (…) e azioni necessarie verso la vaccinazione di ogni persona”.

Ogni “lezione” è una gemma di ciò che il filosofo neo-marxista italiano Diego Fusaro chiama “il capitalismo terapeutico”.

La formulazione è perentoria e non lascia spazio a sfumature e dibattiti. Aggettivi come “tutti” “ognuno” “indiscutibilmente” abbondano. Le asserzioni al condizionale sono assenti.

Più che un piano d’azione cauto, scientificamente ispirato e senza lacune, frasi come – “proteggere tutti dappertutto”, “non lasciare nessuno indietro” – ha un sapore “messianico”.

Che dire di quelli che non vogliono essere “protetti”? Nella sola Germania, circa il 10% dell’intera popolazione, o 8 milioni di persone, sono fortemente contrari alla vaccinazione contro il Coronavirus.

Ma vediamo cosa possiamo imparare, per così dire, da queste “lezioni”.

La lezione 1 inizia con: “Promuovere la leadership politica globale e l’impegno per la vaccinazione” – questo sembra ciò a cui stiamo assistendo ora, con i governi di tutto il mondo che suggeriscono che le maschere e le distanze sociali rimarranno in vigore fino a quando non verrà trovato un vaccino per Corona-Sars2.

E che dire di quei politici che sono contro le vaccinazioni?

Verra` detto ai loro elettori, la stessa cosa che il famoso commissario europeo per il bilancio Gunther Oettinger disse ai sostenitori della Lega italiana nel 2018, ovvero che “i mercati insegneranno loro a votare la cosa giusta?”.

Si scatenerà una nuova pandemia per insegnare alle persone a votare per il partito politico “giusto”?

La lezione 4, “Affrontare le cause alla radice dei dubbi sulla vaccinazione, aumentando la fiducia del pubblico”, sembra il modello di una grande campagna di propaganda, quella che prevede – leggiamo nella tabella di marcia dell’UE sulle vaccinazioni – lo “sviluppo della formazione attraverso l’e-learning rivolto ai medici di base e ai principali operatori sanitari che si concentra sul miglioramento delle loro competenze per affrontare quella parte di popolazione titubante e promuovere il cambiamento comportamentale ”.

Lezione 5, “Sfruttare il potere delle tecnologie digitali, in modo da rafforzare il monitoraggio delle prestazioni dei programmi di vaccinazione”, cosa che solleva, in questo periodo in cui sono in voga le app di tracciamento e i braccialetti elettronici, legittime preoccupazioni per quanto riguarda una ancor maggiore invasione “tecnologica” nella nostra vita – e nei nostri corpi .

Di quali tecnologie digitali stiamo parlando? Forse un chip sottocutaneo, come quello recentemente brevettato con il numero satanico 060606 dalla Fondazione Bill e Melinda Gates?

La lezione 9 è, per il giornalista non mainstream, e per la libertà di parola in generale, la piu` minacciosa:

“Consentire agli operatori sanitari a tutti i livelli e ai media di fornire informazioni efficaci, trasparenti e obiettive al pubblico e combattere informazioni false e fuorvianti, impegnandosi anche attraverso piattaforme di social media e aziende tecnologiche.”

Eccoci: la lotta contro le cosiddette Fake News è tornata. Più lavoro per gli auto proclamati “fact checker” di Facebook.

Fake News è ovviamente il Nuovo Parlare Orwelliano riguardo qualsiasi informazione non allineata, indipendentemente dal contenuto, dalle origini e dalla verificabilità.

In effetti, il manifesto globale sulla vaccinazione non fornisce alcuna definizione di “informazione obiettiva” o di “informazione falsa e fuorviante”.

Se i vaccini sono sicuri come sostengono l’UE e l’OMS senza offrire alcuna prova, perché allora il governo degli Stati Uniti ha creato, già negli anni ’80, un organismo chiamato National Vaccine Injury Compensation Program (VICP)?

Per fornire, leggiamo nel sito web ufficiale del VICP, “un’alternativa al sistema legale tradizionale per la risoluzione delle petizioni relative alle lesioni da vaccino”.

Con discreto successo, sembrerebbe.

Nel periodo tra il 10/01/1988 (quando il VICP ha iniziato a concedere risarcimenti per i danni) e il 06/01/2020 (ultimi dati disponibili), il VICP ha assegnato un risarcimento di 4.385.672.580,43 USD.

Questa cifra esclude il risarcimento derivante da azioni legali effettive, in particolare azioni di classe, contro Big Pharma.

Ma, come spiega il documentarista italiano Massimo Mazzucco, le autorità statunitensi non si sono fermate lì per proteggere Big Pharma da azioni legali.

Nel 2010, una sentenza di riferimento della Corte Suprema degli Stati Uniti ha citato il titolo 42 del codice degli Stati Uniti così:

“La legge elimina la responsabilità del produttore per gli inevitabili effetti collaterali di un vaccino.”

La stessa sentenza elabora ulteriormente:

“Nessun produttore di vaccini sarà ritenuto responsabile in un’azione civile per danni derivanti da lesioni o decessi correlati al vaccino associati alla somministrazione di un vaccino dopo il 1 ottobre 1988 …

… se la lesione o la morte derivano da effetti collaterali che erano inevitabili anche se il vaccino era adeguatamente preparato ed era accompagnato da istruzioni e avvertenze adeguate “

Il 1988 fu ovviamente l’anno in cui il Programma nazionale di compensazione degli infortuni da vaccini iniziò a concedere compensi alle vittime di lesioni da vaccino, risparmiando mal di testa legali a Big Pharma nel processo.

Come sottolinea il biologo Dr. Shiva Ayyadurai, l’impossibilità di citare in giudizio le compagnie farmaceutiche per i vaccini, unita alla caduta dei profitti delle vendite di farmaci, ha trasformato i vaccini nel nuovo modello di business di Big Pharma.

E ora l’UE e l’OMS finanziato da Bill Gates, vanno a braccetto.

“Il governo dello stato moderno”, scriveva Karl Marx nel suo manifesto comunista, “non è che un comitato per la gestione degli affari comuni dell’intera borghesia”.

Se Marx fosse vivo oggi, avrebbe potuto concludere che la governance dell’organizzazione internazionale non è che un comitato per la gestione degli affari comuni delle élite globali.

Fonte


 

Neovitruvian

La censura dei media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00

Foto simboliche del mese (Giugno 2020)

In questa edizione di FSDM: Stacey Abrams, Melinda Gates, Rosalià, Chiara Ferragni,la propaganda delle maschere per il viso e un’evidente ipocrisia sponsorizzata dall’élite.

A metà maggio, Melinda Gates stava promuovendo i vaccini in TV mentre indossava … una croce al contrario. Il 2020 è surreale 

Un ingrandimento della croce

 

La croce invertita era così ovvia che il sito di disinformazione e fact checking, Snopes ha dovuto mentire a riguardo. La loro domanda era: “Melinda Gates indossava una croce rovesciata?”. La risposta è, ovviamente, “Sì”. Possiamo effettivamente vederlo con i nostri occhi. La loro risposta è stata “Quasi completamente falso”. Questa è una domanda da sì o no, Snopes. In maniera ridicola hanno menzionato le “riprese video a bassa risoluzione”. Questo video è stato registrato in alta definizione 4K. La sezione “Cosa c’e` di falso” parla della croce invertita che non è un “simbolo di lealtà” (qualunque cosa significhi) alla Chiesa di Satana

Un vero altare della chiesa di Satana. Ci sono croci invertite ovunque. I simboli governano il mondo, non le parole ingannevoli di Snopes.

Stacey Abrams è stata oggetto di una storia di copertina del Washington Post che la proponeva come vicepresidente. Il titolo parla della sua “rapida carriera” nonostante abbia perso un’elezione. Forse ha qualcosa a che fare con il significato simbolico di usare la bandiera americana per fare il segno di un occhio che tutto vede (sottomissione all’élite).

Ovviamente, il segno di un occhio che tutto vede era su tutti i mass media il mese scorso. Questa è la pop star Rosalía sulla copertina della rivista ELLE

Questa è la copertina di ELLE Polonia. Paese diverso, stessa rivista, stesso segno con un occhio che tutto vede.

Burda Style è una rivista di moda pubblicata in 17 lingue in oltre 100 paesi. Qui, stanno facendo fare ai bambini il segno dell’occhio che tutto vede e del 666.

Gli piace proprio vedere bambini che fanno questo gesto

Rivista franco canadese Clin D’Oeil

La nuova campagna pubblicitaria Oreo senza un motivo apparente e` piena di occhi che tutto vedono

Questo e` Nicolas Winding Refn in The Guardian. È il regista di The Neon Demon, un film sul mondo dell’intrattenimento. In questa foto, ti sta dicendo per chi sta lavorando

Il concorso Eurovision dell’anno scorso è stato sponsorizzato dall’élite ed e` stato “esaltato” da un’esibizione occulta di Madonna. Quest’anno, nulla e` cambiato. Questo è il video del concorrente della Lituania.

Questo è un poster per il nuovo film Marvel “The New Mutants”. Ogni attore ha un occhio nascosto

Old Navy vende maschere per bambini. In questa foto, una povera ragazza indossa una maschera mentre fa il segno di un occhio che tutto vede. Quasi tutto il suo viso è ostruito a causa dell’assurdità dell’élite

Parlando di maschere e bambini, l’attrice January Jones ha usato suo figlio per mostrare quanto virtuosa e` su Instagram. Ha un cartello che dice “Non riesco a respirare”. Forse avrebbe potuto respirare meglio togliendosi quella maschera.

Parlando di celebrità che usano i loro figli, Gwyneth Paltrow ha postato questa immagine per il compleanno della figlia (16 anni). Molte persone si sono preoccupate dal fatto che una madre posti una foto della figlia minorenne mentre indossa abiti rivelatori. Ma aspetta, forse tutti stanno reagendo in modo esagerato.

Perche` allora questa seconda foto? Per quale motivo?

Con tutto quello che sta succedendo, probabilmente ti sei dimenticato di Britney Spears. Bene, la sua nuova copertina dell’album è lì per ricordarti che è ancora una schiava Beta Kitten. È letteralmente incatenata

Dopo mesi di intenso lavaggio del cervello COVID, i media sono passati dalla promozione del lockdown ad elogiare le sommosse e i saccheggi di massa. Nel frattempo, i bambini in luoghi come la Francia sono ancora costretti a giocare in quadrati di gesso durante la ricreazione per il bene del “distanziamento sociale”. Liberate i bambini

Fonte

 

La vera agenda dell’OMS: Un nuovo ordine mondiale basato sul modello della Cina

L’OMS ha gestito l’epidemia di COVID-19 in una maniera specifica. È passato dal minimizzare il virus e fare pressioni contro i divieti di viaggio dalla Cina alla spinta per un indefinito lockdown a livello mondiale. C’è metodo dietro la follia: l’OMS sta usando la pandemia per avanzare verso un Nuovo Ordine Mondiale che è modellato sul regime oppressivo della Cina.

Da quando il COVID-19 ha superato i confini cinesi, l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha assunto un ruolo di primo piano nella gestione della pandemia a livello globale. Il potere indiscusso e l’influenza di questa organizzazione creata dalle Nazioni Unite portarono la maggior parte dei governi di tutto il mondo a modellare le loro politiche e la risposta alla pandemia in base ai dati e alle linee guida dell’OMS. In altre parole, le nazioni hanno consentito a un’entità globale (e non democratica) di dettare decisioni che vengono prese a livello nazionale e locale.

Il risultato di questa condotta diretta tra l’OMS e i governi nazionali è stato profondo e di vasta portata. Alimentati da modelli e proiezioni apocalittici, i governi sono stati esortati a limitare la loro intera popolazione, chiudendo le loro intere economie per diversi mesi. Le conseguenze devastanti di questo blocco globale sono ancora difficili da quantificare. Tuttavia, una previsione fatta nel mio articolo COVID-19/Lockdown: Un esperimento su scala globale si è rapidamente realizzata: miliardi di dollari sono stati incanalati dalla classe lavoratrice verso l’élite.

Un titolo di Fast Company sull’elite finanziaria che trae profitto dalla pandemia.

Allora perché l’OMS sta dando ordini alle nazioni e ai loro governi democraticamente eletti? È dovuto alla sua comprovata esperienza e ai suoi consigli? Chiaramente no. Perché la risposta dell’organizzazione alla pandemia nelle sue fasi iniziali e più critiche e` stata a dir poco disastrosa. Alcuni potrebbero pensare che lo abbiano fatto apposta.

Il 14 gennaio, l’OMS ha affermato che non vi era alcuna trasmissione da uomo a uomo, citando fonti cinesi.

Preliminary investigations conducted by the Chinese authorities have found no clear evidence of human-to-human transmission of the novel #coronavirus (2019-nCoV) identified in #Wuhan#China🇨🇳. pic.twitter.com/Fnl5P877VG

— World Health Organization (WHO) (@WHO) January 14, 2020

Il 4 febbraio, il direttore generale dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus ha parlato contro le restrizioni ai viaggi in Cina, affermando che tali misure potrebbero causare “paura e stigmatizzazione”. Ha aggiunto che “non c’è motivo di panico e paura”.

Poiché la maggior parte dei governi mondiali ha seguito ciecamente le raccomandazioni dell’OMS, i viaggi aerei dalla Cina sono continuati per settimane e hanno permesso la diffusione del virus in tutto il mondo. E, tuttavia, quando alcuni paesi hanno cercato di fermare i viaggi dalla Cina, l’OMS ha attivamente esercitato pressioni contro di essi.

L’OMS ha fatto pressioni dirette contro il divieto di viaggiare verso paesi, tra cui la Cina.

Una dichiarazione rilasciata il 29 febbraio, ha contestato i divieti di viaggio perché “potrebbero interrompere le attività commerciali e avere effetti sociali ed economici negativi sui paesi colpiti”.

“L’OMS continua a sconsigliare l’applicazione di restrizioni di viaggio o commerciali ai paesi in cui si verificano epidemie di COVID-19”, afferma la dichiarazione.

“In generale, le prove dimostrano che limitare la circolazione di persone e merci durante le emergenze di salute pubblica è inefficace nella maggior parte delle situazioni e può deviare risorse da altri interventi.”

La ricerca accademica dell’Università di Southampton ha rivelato che fino al 95% delle morti non sarebbe accaduto se l’OMS avesse agito prima.
– SKY News, China used WHO in a bid to open Australia’s borders

L’ultima frase è particolarmente dannosa: il 95% dei decessi avrebbe potuto essere evitato se l’OMS non fosse stata contraria ai divieti di viaggio dalla Cina. Considerando il fatto che l’OMS ha lavorato attivamente contro la singola misura più importante per fermare la diffusione del virus, perché sta ancora plasmando le politiche del governo? Perché è collegata all’élite globale.

IL POTERE DELL’OMS

Nonostante la diffusione di informazioni assolutamente false e pericolose, l’OMS rimane indiscutibilmente influente in tutto il mondo. Il 18 aprile, l’organizzazione ha mostrato il suo immenso potere trasmettendo “together at home”, un enorme evento mediatico che ha visto innumerevoli celebrità e potenti elogiare l’OMS e le entità d’élite dietro di essa.

L’OMS è anche fortemente investita nel controllo del flusso di informazioni relative al virus.

Un titolo di The Verdict.

Parlando nel programma “Reliable Sources” della CNN, la CEO di YouTube Susan Wojcicki ha dichiarato che la piattaforma di streaming “rimuoverà le informazioni che sono problematiche” cio` include “tutto ciò che è privo di fondamento medico”. Ha aggiunto:

“Quindi le persone che dicono “prendete la vitamina C; prendete la curcuma, guarirete “, saranno in violazione della nostra politica. Qualunque cosa contraria alle raccomandazioni dell’Organizzazione mondiale della sanità costituira` una violazione della nostra politica “.

Perché YouTube dovrebbe preoccuparsi se le persone parlano di vitamina C nei loro video? Perché, sin dall’inizio dell’epidemia, l’OMS è stata sospettosamente contro qualsiasi tipo di rimedio o soluzione contro COVID-19. Ogni volta che un trattamento mostra risultati promettenti, l’OMS e il sistema mediatico sono pronti a mettere in guardia la popolazione contro di loro e persino ad etichettarli come pericolosi.

Perché? Perché l’OMS punta su un’unica soluzione universale: un vaccino.

UN VACCINO E NIENT’ALTRO

Per comprendere appieno la mentalità alla base dell’OMS, dobbiamo esaminare i finanziamenti dietro all’OMS.

Due dei cinque maggiori finanziatori dell’OMS sono la Bill & Melinda Gates Foundation e la Gavi Alliance. Come visto nell’articolo, Bill Gates vuole un “certificato digitale” per identificare chi ricevera` il vaccino per il Covid-19, queste due organizzazioni stanno sostenendo l’uso di vaccini per creare un sistema di identificazione globale usando una sorta di impianto. COVID-19 è l’occasione perfetta per far sì che ciò accada.

Per assicurarsi che ciò accada, il mondo ha bisogno di vivere nella paura e senza una cura fino al rilascio di quel vaccino.

Uno dei tanti titoli che mettono in guardia contro qualsiasi tipo di cura o trattamento.

L’OMS sta anche combattendo contro il rimedio più “naturale” a un virus: l’immunità di gregge. Infatti, considerando il fatto che COVID-19 non è mortale per le persone sane, consentire alla popolazione di sviluppare naturalmente anticorpi contro il virus vivendo semplicemente con esso è probabilmente il modo più naturale per combatterlo. Alcuni paesi come la Svezia hanno sfidato il dogma dell’OMS, si sono rifiutati di confinare la loro popolazione e ora sostengono che l’immunità di gregge potrebbe essere raggiunta entro giugno. L’OMS, ovviamente, mette in guardia contro questa strategia. Fonti dei media che sono state completamente vendute all’agenda dell’OMS hanno lavorato sodo per evitare questo concetto secolare. Ecco un titolo di The Guardian.

L’articolo può essere riassunto in due frasi:

“Semplicemente l’immunità da gregge, senza un vaccino, non e` un modo adeguato di procedere”.

E l’articolo termina con questa affermazione aberrante.

  “Non posso parlare per tutti, ma personalmente preferirei rimanere dentro ancora per qualche mese e vedere ancora i miei genitori l’anno prossimo.”

Queste dichiarazioni sono al 100% in linea con il vero programma dell’OMS: nessuna libertà senza un vaccino. Al fine di giustificare questa linea di pensiero, l’articolo parla del “sacrificio dei vulnerabili sull’altare dell’economia”. Non diversamente da altri articoli che mettono in guardia contro qualsiasi tipo di soluzione, va al limite affermando che l’immunità del gregge ucciderebbe milioni di persone anziane, senza considerare il fatto che una strategia di quarantena mirata potrebbe essere utilizzata per le persone più vulnerabili, consentendo al contempo alle persone sane di rimanere in liberta`.

Ecco un altro articolo che promuove la stessa agenda.

L’articolo sostiene che l’unica soluzione è uno stato di polizia totale.

“Non avremo l’immunità di gregge nel prossimo futuro. Un farmaco miracoloso non è all’orizzonte. L’unico modo per riavviare l’economia, quindi, è mettere in atto un sistema altamente efficace per testare milioni di persone, rintracciare i loro movimenti e mettere rapidamente in quarantena coloro che potrebbero essere stati infettati. “

Questa citazione ci porta ad un altro motivo per cui l’OMS e il suo sistema d’élite vogliono che l’ansia COVID duri il più a lungo possibile: giustificare il fatto che sorvegliano la popolazione.

UTILIZZARE IL COVID PER ABILITARE IL GRANDE FRATELLO

Ecco alcune copertine e titoli di riviste la scorsa settimana.

Il Grande Fratello ci salvera? – Una rivista francese

Un titolo inquietante dal Times UK

“Il Quebec prepara il suo Grande Fratello per la seconda ondata”. I telefoni cellulari potrebbero essere monitorati,

L’OMS ha detto al mondo che l’unica soluzione praticabile è un vaccino. E dicono che un vaccino potrebbe richiedere mesi o anni per essere disponibile. Quindi cosa succede fino a quando non decidono che un vaccino è pronto? Uno stato di polizia in cui la sorveglianza ad alta tecnologia, la bioparanoia e la quarantena forzata. Il Grande Fratello è ora un “salvatore” poiché il costante monitoraggio degli individui e delle persone con cui entrano in contatto è rappresentato come l’unica soluzione per salvare vite umane.

Fatto indicativo: Theresa Tam, Chief Public Health Officer of Canada, che è attualmente in prima linea nella risposta alla pandemia del paese (pur rispettando pienamente le linee guida dell’OMS) è apparsa nel bizzarro film del 2010 su una pandemia. Il film “OUTBREAK: Anatomy of a Plague” parla dello scenario immaginario della rinascita del vaiolo in Canada. Quello che dice durante il film è sorprendente.

Theresa Tam nel film “Outbreak: Anatomy of a Plague”.

Nel film, la Tam parla delle misure da adottare in caso di focolaio di vaiolo. Dice:

“Se ci sono persone che non sono conformi, ci sono sicuramente leggi e poteri della sanita` pubblica che possono mettere in quarantena le persone in contesti obbligatori.”

Aggiunge:

“È possibile tenere traccia delle persone, mettere bracciali ai polsi, disporre di polizia e altre configurazioni per garantire la quarantena”.

Il narratore del film continua:

“I posti di blocco della polizia sono installati su tutti i ponti e tutti coloro che lasciano la città devono dimostrare di essere vaccinati. Coloro che rifiutano di collaborare vengono portati in centri di detenzione temporanea “.

Dall’inizio dell’epidemia di COVID, l’OMS ha costantemente guidato il mondo verso uno stato di polizia fino al rilascio di un vaccino approvato. In molti modi, l’OMS sta cercando che il mondo intero segua l’esempio dello stato di polizia high-tech più avanzato del mondo: la Cina.

TUTTO IL MONDO E`…CINA

Attraverso il suo sistema di credito sociale orwelliano, i suoi orribili campi di rieducazione, la sua brutale repressione delle voci dissenzienti e la costante sorveglianza della sua popolazione, la Cina è stata un laboratorio per un nuovo ordine mondiale ad alta tecnologia. Inoltre, diverse società collegate alle élite hanno aiutato la Cina a raggiungere i suoi obiettivi. Non sorprende che l’OMS abbia costantemente elogiato questo regime.

Il direttore generale dell’OMS Tedros Ghebreyesus con il segretario generale del Partito comunista cinese Xi Jinping.

Ecco un account ufficiale estremamente simbolico di Ghebreyesus:

Al centro dell’immagine sopra è la divinità indù Shiva, noto anche come “Il Distruttore”. Attraverso la distruzione, Shiva consente una trasformazione profonda. Questo va di pari passo con il motto preferito dell’élite: Ordine dal Chaos.

Curiosità: Anche al CERN esiste una statua di Shiva.

Uno screenshot tratto dal sito web del CERN sulla presentazione della sua statua di Shiva nel 2004.

CONCLUDENDO

L’OMS ha gestito questa pandemia in un modo molto specifico. Quando il virus era contenuto esclusivamente in Cina, l’OMS ha denunciato i governi che stavano cercando di limitare i viaggi provenienti dalla Cina. Andando totalmente contro il buon senso, l’OMS ha affermato che limitare i viaggi non sarebbe stato efficace contro la diffusione del virus. Una volta che il virus si è diffuso in tutto il mondo, l’OMS ha quindi spinto per la maggior parte delle politiche di confinamento restrittive e distruttive nella storia umana, causando un enorme crollo dell’economia e una completa ristrutturazione della società.

In questo ambiente malsano, l’OMS si è impegnata e ha ottenuto enormi prese di potere. L’organizzazione ora sta spingendo per il prolungamento di queste misure e la creazione di stati di polizia ad alta tecnologia in attesa dell’unica cura che potrà mai approvare: un vaccino universale. Considerando il fatto che Bill Gates è l’attuale principale finanziatore dell’OMS e che fa anche parte di ID2020 – che sta sostenendo l’uso di vaccini per creare un ID digitale usando un tatuaggio o un microchip – possiamo chiaramente vedere qual è la vera agenda dell’OMS: creare una Cina globale.

Fonte

Bill Gates difende la Cina dicendo che “hanno fatto tante cose positive” mentre gli Stati Uniti sono stati “negligenti”

Il paladino della pandemia Bill Gates ha attaccato la risposta degli Stati Uniti allo scoppio del coronavirus, difendendo le azioni della Cina, sostenendo che lo stato comunista “ha fatto molte cose all’inizio”, anche se ha fallito nel mettere in guardia le autorità sanitarie globali e ha tentato di coprire la vera portata della crisi.

Apparendo alla CNN (ovviamente), Gates ha affermato che “la Cina ha fatto molte cose all’inizio”, ma ha ammesso che “Come qualsiasi paese in cui si manifesta un virus, possono riflettere su cio` che hanno fatto ed evitare che vengano commessi gli stessi errori in futuro. ”

Ma certo Bill!

Le varie persone messe a tacere e la menzogna sulla trasmissibilità contano tra le “cose giuste” fatte dalla Cina?

Quando Fareed Zakaria della CNN ha chiesto a Gates cosa ne pensasse delle menzogne e dell’inganno della Cina, il miliardario ha risposto che si trattava solo di “una distrazione”.

“Come risponderesti all’accusa che i cinesi hanno nascosto fatti importanti, ingannando essenzialmente il resto del mondo e, di conseguenza, dovrebbero essere ritenuti in qualche modo responsabili di ciò?” Ha chiesto Zakaria.

“Beh, non penso che sia una cosa importante perché non influisce sul modo in cui agiamo oggi”, ha risposto Gates.

Inoltre, Gates ha attaccato la risposta del governo degli Stati Uniti allo scoppio del virus, affermando che “Alcuni paesi hanno risposto molto rapidamente e hanno messo in atto misure che hanno evitato tragedie piu` grandi, ed è triste che gli Stati Uniti, da cui ti aspetteresti grandi cose, hanno agito particolarmente male. ”

Gates, che profitta miliardi, quindi ha fatto presente che l’unica cosa nella mente di tutti ora dovrebbe essere “considerare seriamente la grande scienza che abbiamo, il fatto che siamo tutti sulla stessa barca, testare nuovi trattamenti e trovare un vaccino. ”

È ovvio che Gates avrebbe preso questa posizione, dato che in pratica è l’Organizzazione mondiale della sanità.

L’OMS ha affrontato uno scandalo globale per aver ripetuto le pericolose bugie di un regime tirannico, che sta ancora sostenendo che il COVID-19 abbia causato meno di 5000 morti in tutta la Cina.

La fondazione di Gates è ora il più grande mecenate dell’OMS, poiché gli Stati Uniti hanno bloccato tutti i finanziamenti per l’organizzazione.

Mentre la maggior parte ha espresso disgusto nei commenti di Gates, la Cina ha apprezzato l’intervista e l’ha immediatamente usata come propaganda:

Fonte

Il concerto “Together at Home” e` stato un “comunicato pubblicitario” per l’elite globale e la loro agenda

“Together At Home” è stato pubblicizzato come un concerto virtuale organizzato da Lady Gaga. Ma si e` trattato di qualcosa di molto piu` grande. Innumerevoli celebrità hanno ripetuto messaggi specifici mentre promuovevano specifiche organizzazioni d’élite. Ecco uno sguardo al vero messaggio di “Together At Home”

Together At Home è stato più di un “concerto virtuale”. È stata una dimostrazione di forza. Trasmesso ovunque, su tutte le stazioni TV e su tutte le piattaforme di streaming. Questo fatto da solo e` una forte indicazione del potere celato dietro questo evento. Inoltre, l’elenco delle celebrità e delle persone potenti che sono apparse durante questo evento è stato semplicemente sconcertante con headliner come Lady Gaga, Billie Eilish, Taylor Swift e Celine Dion. Tuttavia, l’evento non riguardava solo la musica. La musica era lì per attirare le persone. Tra le esibizioni, c’erano messaggi specifici.

Non prendiamoci in giro: Lady Gaga era solo il volto dell’evento, ma non era il motore dietro di esso. Together At Home e` stato una massiccia campagna di pubbliche relazioni dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) e l’intero sistema d’élite dietro di essa. Lady Gaga è stata messa in prima linea in questo evento perché la sua faccia e il suo nome vendono più della faccia e il nome di Tedros Adhanom Ghebreyesus, il direttore generale dell’OMS.

Per le stesse ragioni, sono state arruolate innumerevoli celebrità per incanalare messaggi specifici perché le star sono i migliori veicoli per trasmettere messaggi dalle élite alle masse.

Il logo stesso riassume il messaggio dell’evento: le mani di chi detiene il potere tengono le persone nelle loro case. In alto: le parole “One World”: un appello per un governo globale.

Mentre l’evento doveva essere “confortante”, c’era qualcosa di inquietante nel vedere innumerevoli celebrità (con uno sguardo un po ‘distanziato sui loro volti) ripetere gli stessi slogan, cantare gli stessi mantra e cantare le lodi delle stesse potenti organizzazioni.
Ecco alcuni dei messaggi comunicati durante l’evento.

CREARE UNA “CULTURA DEL COVID”

L’aspetto più ovvio (e fastidioso) di Together At Home è stata la celebrazione della “cultura del COVID”. In effetti, nelle ultime settimane, abbiamo visto i media fare del loro meglio per normalizzare un mondo in cui confinamento, isolamento e videoconferenza erano la nuova norma. Mentre il distanziamento sociale dovrebbe essere una misura di emergenza estrema (e molto temporanea) per prevenire la diffusione di una malattia mortale, Together At Home sembra promuoverlo come uno stile di vita a lungo termine.

E, per dimostrare che “non è poi così male”, l’uso della videoconferenza è costantemente promosso come soluzione. Nel triste mondo che viene presentato in Together At Home, tutti gli aspetti della vita – compresi arte, famiglia, affari ed educazione – possono essere realizzati attraverso la videoconferenza. Nel loro nuovo mondo, le connessioni umane dipendono da una connessione Internet. Forse vogliono che tutte le comunicazioni umane vengano registrate … e monitorate.

Insegnare ai bambini attraverso dei monitor non è stato descritto come una misura di emergenza. In Together At Home, è stato definito come un “nuovo tipo di educazione”.

L’intero concetto di privare i bambini del contatto umano e farli crescere in un ambiente in cui chiunque può essere un potenziale rischio biologico è piuttosto terrificante. Mentre la maggior parte di noi spera che i bambini di oggi finiscano per dimenticare questa folle era in cui viviamo, sembra che “loro” vogliono che ci si crogiolino in essa, per esserne plasmati.

Alcuni dei messaggi indirizzati ai bambini di Together At Home sono stati piuttosto sconvolgenti

Abby Cadabby di Sesame Street ha parlato con i bambini.

Il burattino ha detto:

“Molti di noi stanno provando dei forti sentimenti in questo momento. E va bene. Perché siamo tutti insieme. Quando provo queste sensazioni, non faccio altro che abbracciarmi. Un abbraccio a noi stessi ”.

Quindi, Abby Cadabby ha mostrato ai bambini come “abbracciarsi da soli” stringendosi tra le sue braccia. Questo non è confortante. Questo è un sistema orwelliano che insegna ai bambini a vivere senza contatto umano.

Le esibizioni musicali riguardavano anche la normalizzazione della vita in isolamento. Per dimostrare il punto, ovvero che qualsiasi cosa può essere raggiunta attraverso la videoconferenza, alcune performance erano divise tra diversi feed. E i risultati sono stati … terribili.

In una “performance”, Maluma era all’aperto a cantare mentre il chitarrista era in un seminterrato altrove.

Forse è l’audiofilo in me che sta parlando, ma non c’era assolutamente chimica o sinergia in queste esibizioni. Non c’era anima. Ogni individuo era completamente disconnesso dall’altro. In un certo senso, queste esibizioni hanno perfettamente illustrato come noi, come esseri umani, siamo disconnessi l’uno dall’altro a causa delle restrizioni legate al COVID. E questo è un po’ quello che vogliono.

Per cercare di provare questo punto, molte celebrita` hanno “glorificato” la vita in lockdown.

Un messaggio dei Beckham conteneva un messaggio che faceva eco a molte altre celebrità.

David Beckham ha detto:

“Se c’è un lato positivo di questa situazione è che possiamo passare molto tempo con la nostra famiglia. E, per questo, siamo grati ”.

Le stesse parole esatte sono state usate da altre celebrità come il rapper Common. “Ne siamo grati”. Stanno cercando di dare una visione positiva del lockdown forzato.

Altre celebrità come Amy Poehler hanno affermato che le persone erano davvero fortunate ad essere a casa.

Amy Poehler ha detto:

“Mentre la maggior parte di noi è al sicuro a casa, immagina di non avere questa opzione”.

Fatto interessante: le parole “lockdown” e “confinamento” non sono mai state usate durante la trasmissione. Invece, è stata usata l’espressione “al sicuro a casa”. Perché? Perché “confinato” implica coercizione da una forza esterna mentre “al sicuro” trasmette calore e protezione. Ecco come manipolano le nostre menti e le nostre percezioni. Inoltre, sostanzialmente, milionari e miliardari stanno dicendo ai cittadini che lavorano duramente che sono fortunati ad avere un tetto sopra la testa.

Allora perché queste celebrità stanno promuovendo uno stile di vita “da lockdown”? Perché coloro che hanno organizzato Together At Home stanno prosperando da questa situazione. Più dura, più possono avanzare nella loro agenda.

PROMOZIONE DELL’ELITE GLOBALE

L’obiettivo principale di Together At Home era mettere al centro della scena potenti organizzazioni d’élite che lavorano a livello internazionale – oltre i confini nazionali – come l’OMS e le Nazioni Unite. Stanno dicendo alla gente: “Ci stiamo prendendo in carico questa situazione”.

E Together At Home e` stato organizzato in un momento molto conveniente per l’OMS, il quale sta venendo aspramente criticato da diversi governi per la sua strana gestione della pandemia. L’accusa più grave: l’OMS ha fatto pressioni contro il blocco dei viaggi provenienti dalla Cina all’inizio dell’epidemia.

Un titolo da Reuters del 3 Febbraio

Un recente titolo di Sky News sulla Cina la quale ha utilizzato l’OMS per aprire i confini dell’Australia.

Quindi, dopo aver effettivamente facilitato la diffusione del virus al di fuori della Cina, l’OMS ora sta usando Together At Home per spingere le sue politiche.

Ma chi è esattamente l’OMS? Ecco i suoi 10 maggiori donatori.

Da quando gli Stati Uniti hanno recentemente sospeso i loro pagamenti all’OMS, il maggiore contribuente dell’organizzazione è ora la Bill and Melinda Gates Foundation. Un altro importante finanziatore dell’OMS è la GAVI Alliance (precedentemente Global Alliance for Vaccines and Immunization). Entrambe queste organizzazioni fanno anche parte di ID2020, un’organizzazione che sta sostenendo l’uso di vaccini per implementare un sistema globale di identificazione digitale usando tatuaggi o microchip.

Questo screenshot dal sito ufficiale di ID2020 mostra che Microsoft, Gavi e la Rockefeller Foundation di Bill Gates sono i principali collaboratori. Tutte e tre le organizzazioni sono state elogiate durante Together At Home.

Bill Gates, ovviamente ha partecipato a Together At Home. Per presentarlo, l’host Stephen Colbert ha dichiarato:

“Una delle cose più difficili in questo periodo è che non sappiamo quanto durerà. In momenti come questo, mi rivolgo a uno dei ragazzi più intelligenti che conosco, Bill Gates. ”

Colbert quindi chiede a Gates, un tecnico che non ha qualifiche in sanità pubblica:

“Per quanto tempo avremo a che fare con tutto questo?”.

Bill e Melinda Gates dicono al mondo quando sarà liberato dalla pandemia.

La risposta di Bill Gates è stata:

“La fine della crisi arriverà quando avremo un vaccino che ci protegge tutti, non solo negli Stati Uniti, ma in tutto il mondo. Ci sono molti candidati al vaccino che stiamo sostenendo e sono ottimista sul fatto che, entro la fine del prossimo anno, ne uscirà uno. E dobbiamo assicurarci che arrivi a tutti nel mondo “.

In altre parole: nessuna libertà senza un vaccino. Questo tema è ripetuto da diverse persone durante la trasmissione.

David D. Ho ha usato la sua credibilità come MD per promuovere lo stesso messaggio.

Il dottor Ho ha detto:

“Non ho dubbi che la scienza verra` in nostro soccorso. Ma il nostro lavoro richiederà tempo. Per favore, dateci tempo. Il mondo deve agire all’unisono. Restiamo a casa, appiattiamo la curva e offriamo agli scienziati il tempo di sviluppare soluzioni a questa pandemia. “

In altre parole, nessuna libertà senza un vaccino.

L’attore Henry Golding ha lodato GAVI. Ha detto: “Una volta che il vaccino è pronto, GAVI farà in modo che sia disponibile per chiunque ne abbia bisogno”.

Durante l’evento, i messaggi erano così ripetitivi e attentamente formulati, che probabilmente nuotavamo nel territorio della programmazione neurolinguistica. Mentre la maggior parte dei messaggi è iniziata ringraziando gli operatori sanitari (devono iniziare con qualcosa su cui tutti possono concordare), i messaggi sono passati rapidamente alla sottile promozione di un governo globale attraverso l’uso di frasi specifiche.

Il Direttore Generale dell’OMS ha voluto dire la sua.

Tedros Ghebreyesus ha detto:

“Oggi siamo riuniti assieme come se fossimo uno. Il COVID-19 si e` preso molto delle nostre liberta`, ma ci ha anche offerto un’opportunità unica per mettere da parte le nostre differenze e abbattere le barriere. Volevo ringraziare Lady Gaga, le Nazioni Unite, la mia amica Hugh Evans per averci riuniti come un mondo unito, Together At Home ”.

Un mondo unito + abbattere le barriere + Nazioni Unite = governo mondiale. Altre figure delle Nazioni Unite avevano messaggi simili.

Anche il Segretario Generale delle Nazioni Unite si è rivolto al mondo.

Guterres ha detto:

“Assieme sconfiggeremo questo virus e ricostruiremo insieme un mondo più giusto come cittadini globali uniti e nazioni unite”.

Cittadini globali + Nazioni Unite = Governo mondiale.

Michelle Obama e Barbara Bush sono apparse insieme lanciando un messaggio globalista.

Hanno affermato:

“Stasera stiamo con le persone del mondo. I prossimi giorni non saranno facili ma questa nostra famiglia globale è forte ”.

Ovviamente, Oprah doveva essere presente. E il suo messaggio era in linea con tutti gli altri.

Oprah ha detto:

“Stasera, siamo un mondo unito nella nostra lotta per liberare il pianeta da questa malattia”.

Un mondo. Unito.

Together At Home si e` assicurato anche di glorificare a fondo le mega corporazioni care all’élite.

PROMOZIONE DI MEGA CORPORAZIONI ED ORGANIZZAZIONI

Together At Home ha promosso diverse mega-corporazioni che sono strettamente associate all’élite globale. Travestiti da messaggi di ringraziamento per il loro supporto, questi annunci promozionali hanno in realtà glorificato alcune delle organizzazioni più potenti della Terra. Non solo dominano completamente le rispettive industrie, ma prendono anche parte a riunioni d’élite come gli incontri del Bilderberg e il World Economic Forum per dare forma alle politiche globali.

Una pubblicità che promuove Cisco e il suo supporto all’OMS.

Cisco Systems è un enorme conglomerato multinazionale che ha plasmato Internet e la tecnologia come li conosciamo oggi. Negli ultimi anni, Cisco è stata accusata di aiutare la Cina e l’India a censurare Internet, consentendo allo stesso tempo l’accesso della NSA ai firewall dei loro sistemi.

Un annuncio pubblicitario Pepsico.

Pepsico è una mega-società che possiede una lunga lista di marchi e catene di ristoranti. In breve, è una delle poche aziende ad alimentare il mondo oggi … con cibo spazzatura. Ecco un’infografica.

Alcuni dei marchi di proprietà di Pepsico.

Una pubblicità di Johnson & Johnson.

Johnson & Johnson possiede una lunga lista di marchi farmaceutici e di consumo tra cui Band-Aid, Tylenol, Johnson’s Baby Products, Neutrogena, Clean & Clear e Acuvue. Attualmente sta sviluppando un vaccino per COVID-19.

Un annuncio pubblicitario della Fondazione Rockefeller.

Fondata da John D. Rockefeller Sr., la Rockefeller Foundation ha plasmato il mondo come lo conosciamo. Per oltre un secolo, la Fondazione ha finanziato una serie di potenti organizzazioni come il Council on Foreign Relations e ha contribuito a spingere interi campi di studio come le scienze sociali, la psichiatria, le comunicazioni e l’eugenetica. Un intero libro potrebbe essere scritto per spiegare il profondo impatto della Fondazione Rockefeller sulla società di oggi. Tuttavia, una singola citazione del libro Memoirs di David Rockefeller bastera` per farvi capire il punto.

“Per oltre un secolo gli estremisti ideologici alle due estremità dello spettro politico hanno colto incidenti ben pubblicizzati come il mio incontro con Castro per attaccare la famiglia Rockefeller a causa dell’influenza eccessiva che sostengono che esercitiamo sulle istituzioni politiche ed economiche americane. Alcuni addirittura credono che facciamo parte di una cabala segreta che lavora contro i migliori interessi degli Stati Uniti, caratterizzando la mia famiglia e me come “internazionalisti” i quali cospirano con altri in tutto il mondo per costruire una struttura politica ed economica globale più integrata – un mondo unito. Se questa è l’accusa, sono colpevole e ne sono orgoglioso “.
– David Rockefeller, Memorie

In diverse occasioni, i padroni di casa sono stati usati per lodare varie organizzazioni. È stato uno spettacolo triste da vedere.

In una occasione, Jimmy Kimmel ha ringraziato Apple per la generosa donazione all’OMS. Ha anche ringraziato Apple per “aver fatto da babysitter ai suoi figli nell’ultimo mese”. Mentre questo era inteso come uno scherzo, vogliono davvero crescere i nostri figli attraverso i loro schermi.

Più tardi, Jimmy Fallon ha ringraziato Bloomberg Philanthropies e Mike Bloomberg – il miliardario d’élite che possiede un conglomerato mediatico. In breve, l’intera faccenda è stata una pubblicita` spudorata per l’élite globale.

CONCLUDEDO

Together At Home ha attirato il pubblico usando Billie Eilish, Taylor Swift e Lady Gaga. Ma era molto più di un concerto. Era l’élite globale che stava mettendo in mostra il suo orribile volto usando le sue marionette famose per cantare le sue lodi. Si trattava anche di celebrità che dicevano alle masse di abbracciare le loro vite confinate in casa (scusate, intendevo dire “al sicuro in casa) e di accettare una” nuova normalità “.

Si trattava anche di organizzazioni come l’OMS, protagonisti in questa crisi, che hanno permesso ai loro collaboratori come la Bill e la Melinda Gates Foundation di ottenere posizioni di autorità.

E i funzionari eletti democraticamente? Dove erano? Semplicemente non hanno un posto nel loro “One World”. Se questo ti fa arrabbiare, ricorda che puoi sempre abbracciarti da solo.

Fonte

 

 

 

 

 

 

Microsoft pubblica (e poi cancella) uno spot con l’occultista preferita dall’elite, Marina Abramovich

Venerdì Santo, Microsoft ha pubblicato un video che promuoveva la sua associazione con l’artista preferito dell’élite: Marina Abramovic. Dopo una violenta pioggia di dissensi, il video è stato modificato da “pubblico” a “privato” e tutte le tracce della campagna sono state cancellate dal sito Web ufficiale di Microsoft.

Per promuovere il suo dispositivo di realtà mista Hololens 2, Microsoft ha collaborato con l’occultista di spicco Marina Abramovic per creare un progetto artistico chiamato The Life. In un video promozionale pubblicato sull’account YouTube ufficiale di Microsoft, la Abramovic è descritta come “l’artista più leggendaria del momento”.

Il progetto artistico consiste in persone che indossano il dispositivo Holohens per assistere a una versione spettrale della Abramovic che appare dal nulla mentre cammina indossando un simbolico vestito rosso.

Nel video, che è stato rilasciato Venerdì Santo, Marina afferma che il progetto le consente di raggiungere una forma di immortalità.

“Life ha a che fare con ciò che rimarrà dopo che non ci sarò più, e potrò affrontare questa esperienza spaventosa con maggiore serenita`. E` come affrontare il tuo stesso fantasma, ma c’è sempre questa grande idea dell’immortalità. Una volta che muori l’opera non morira` mai perché l’opera d’arte continuera` ad esistere. Nelle performance, il pezzo è solo nella memoria del pubblico e in nessun altro posto. Con questo dispositivo vivro` per sempre. “

Il video non è stato accolto bene. Dopo un’ondata di commenti negativi e circa il 90% di pollici in giù, Microsoft ha impostato il video su “privato”. Tuttavia dato che nulla può essere veramente cancellato da Internet, il video è stato ricaricato da altre fonti.

Microsoft ha inoltre rimosso tutte le tracce della campagna dal suo sito Web ufficiale, sebbene appaia ancora nei risultati di ricerca di Google.

Questo risultato di ricerca ora porta a un messaggio di errore. Continuiamo a vedere che Microsoft descrive Abramovic come “l’artista performativa più acclamata al mondo”.

Il fatto che entità potenti come Microsoft continuino a inondare la Abramovic con infiniti elogi è abbastanza significativo. Perché non ci vogliono molte ricerche per capire di cosa si tratta veramente.

MARINA ABRAMOVICH

Le fonti principali descrivono Marina Abramovic come un’artista performativa nota per “affrontare il dolore, il sangue e i limiti fisici del corpo”. Ancora più importante, c’è un elemento potente che permea tutte le sue opere: il rituale occulto.

Questa foto della Abramovic nella rivista ELLE riassume tutto ciò di cui parla. Tiene la testa di una capra per le corna (che rappresenta raccogliere il “potere” da Baphomet) mentre indossa un abito rosso (simbolico dei poteri trasformativi del rituale occulto e del sacrificio).

Per decenni, la Abramovic si è associata con i più importanti artisti, celebrità e politici del mondo in eventi che sono permeati di elementi di magia nera. Negli ultimi anni, è diventata famosa soprattutto per aver invitato John Podesta a uno dei suoi eventi di “Spirit Cooking” che coinvolgono molto sangue e altri fluidi corporei. Ecco un video risalente al 1997 in cui ha preparato un evento del genere.

La Abramovic è anche nota per l’organizzazione di feste con le celebrità che partecipano al finto cannibalismo

Marina Abramovic e Lady Gaga a un evento che si è tenuto al Watermill Center nel 2013. In questa foto, stanno di fronte a una donna che giace in quella che sembra una pozza di sangue. Gli ospiti hanno raccolto quel sangue con dei cucchiai per mangiarlo. L’evento è stato soprannominato “Il paradiso del diavolo”. 

In un altro evento di Marina Abramovic, gli ospiti indossano camici da laboratorio mentre prendono parte ad un evento di finto cannibalismo

In un altro evento ospitato dalla Abramovic, una torta a somiglianza di Debbie Harry di Blondie viene tagliata e mangiata dagli ospiti. Se è questo quello che fanno negli eventi pubblici, ci si può solo chiedere cosa fanno realmente a porte chiuse.

In questo servizio fotografico su una rivista, la Abramovic è in piedi davanti a una modella con le sue viscere esposte

A cosa pensi che alluda questa immagine?

Per riassumere tutto, l’handle di Twitter di Abramovic era AbramovicM666.

Uno screenshot dal suo account Twitter nel 2016.

CONCLUDENDO

C’è del simbolismo evidente nel rilasciare un video Venerdì Santo in cui un occultista parla del raggiungimento dell’immortalità. C’è anche simbolismo nel fatto che il fondatore di questa azienda sta usando una pandemia per spingere un vaccino globale combinato ad un microchip. Non ci vuole una fertile immaginazione per collegare alcuni punti e capire la filosofia di base di queste elite.

Se non la capisci, beh, sei un po’ come quel povero ragazzo con gli occhi coperti dalla Abramovic … accecato dall’élite occulta.

Fonte

 

 

 

“Odine dal Chaos”: Come i piani dell’elite vennero predetti nella cultura popolare

La filosofia di base dell’élite occulta e i suoi piani per l’umanità sono nascosti in bella vista. Da luoghi famosi e misteriosi a film di successo, è tutto predisposto per coloro che hanno “occhi da vedere”. Al centro di tutto, un motto: L’ordine dal chaos.

 

Dalla fine del 2008, Neovitruvian ha analizzato la cultura popolare per evidenziare modelli di messaggi e simbolismo. E, sin dai primi articoli pubblicati su questo sito, uno dei temi principali che continuava a riemergere in tutta la cultura popolare era questo: l'”accogliere” una crisi globale che avrebbe provocato caos e morte consentendo di inaugurare una nuova era. In altre parole: Ordine dal chaos.

Questo tema può essere trovato in tutta la cultura popolare, in particolare nei prodotti finanziati e commissionati dall’élite occulta. Perché? Perché, dal XIX secolo, il motto ufficiale dell’élite occulta è Ordo Ab Chao, latino per Ordine dal chaos.

Questa è un’insegna che rappresenta il 33 ° grado in Massoneria (il massimo grado raggiungibile). In cima, il motto ufficiale: Ordo Ab Chao.

Come per tutto in massoneria, il motto Order Out of Chaos ha diversi significati, che vanno dalle nebulose azioni metafisiche all’ingegneria sociale concreta. Su una scala più ampia, questo motto è la ricetta definitiva per un drastico cambiamento nella società: 1) Un evento provoca caos e panico 2) Una soluzione emerge per far avanzare l’agenda dell’élite 3) La società cambia senza resistenza.

Al giorno d’oggi, l’obiettivo finale dell’élite è quello di creare un governo globale che controlli le risorse del mondo mantenendo le masse sottomesse e monitorate attraverso tattiche di stato di polizia. Le “soluzioni” all’attuale crisi del virus rappresentano grandi passi in quella direzione.
Ecco perché accolgono con favore questi momenti di caos. Sono opportunità. Mentre le masse soffrono e si indeboliscono, l’élite guadagna potere e controllo. E poiché i simboli governano il mondo, Order Out of Chaos è celebrato in tutta la cultura popolare attraverso il simbolismo. Ecco alcuni esempi in ordine cronologico.

GEORGIA GUIDESTONES

Dalla loro inaugurazione nel 1980, le enigmatiche Georgia Guidestones hanno sconcertato le persone con i loro messaggi inquietanti. Infatti, incisi su gigantesche lastre di pietra sono “10 comandamenti” per una nuova era. Il primo dice: mantenere l’umanità sotto i 500 milioni. Per soddisfare questo monumento, l’attuale popolazione mondiale deve essere ridotta di almeno il 90%.

Una lastra dei Guidestones.

Come spiegato nel mio articolo Georgia Guidestones – I comandamenti del Nuovo Ordine Mondiale, tutto ciò che riguarda questo monumento è in linea con l’agenda dell’élite occulta. Da un governo mondiale al controllo della popolazione, è tutto qui. Ecco i dieci “comandamenti”:

1. Mantenere l’umanità al di sotto di 500.000.000 in perpetuo equilibrio con la natura.
2. Guida la riproduzione con saggezza, migliorando la forma fisica e la diversità.
3. Unisci l’umanità con una nuova lingua viva.
4. Regola la passione – la fede – la tradizione – e tutte le cose con una ragione moderata.
5. Proteggi le persone e le nazioni con leggi eque e giuste corti.
6. Lascia che tutte le nazioni si governino lasciando le controversie esterne ad un tribunale mondiale.
7. Evitare leggi meschine e funzionari inutili.
8. Equilibrare i diritti personali con i doveri sociali.
9. Premiare la verità – la bellezza – l’amore – cercare l’armonia con l’infinito.
10. Non essere un cancro sulla terra – Lascia spazio alla natura – Lascia spazio alla natura.

L’attuale crisi ci sta spingendo verso questi comandamenti. Ad esempio, un mondo in isolamento è chiaramente un esercizio di “bilanciamento dei diritti personali con i doveri sociali”. Inoltre, stiamo sicuramente “lasciando spazio alla natura”

Un titolo dell’NZ Herald sui “benefici” ambientali di questa crisi.

In breve, le Georgia Guidestones “non vedono l’ora” che accada un grande evento apocalittico per portare cambiamenti specifici nel mondo. E non è l’unico punto di riferimento per comunicare questo messaggio specifico negli Stati Uniti.

MURALI DELL’AEREOPORTO INTERNAZIONALE DI DENVER

Come spiegato nell’articolo sull’Aereoporto Internazionale di Denver, ci sono un sacco di cose strane al DIA. Al centro di tutto c’è un murale a 4 pannelli che mostra la morte e il caos, seguito dalla creazione di un nuovo mondo. Come afferma il mio articolo del 2009:

“Quando analizzi il simbolismo dei murali, ti rendi conto che raccontano una storia terrificante di eventi futuri che stanno per accadere, come se fosse una sorta di profezia. Ci sono riferimenti sociali e politici specifici e altri dettagli occulti che sostanzialmente trasformano quei dipinti in un manifesto del Nuovo Ordine Mondiale. ”

Ecco uno dei murales.

Un’enorme figura militare che indossa una maschera antigas colpisce una colomba sul sedere. Una fila infinita di madri piange mentre tiene in braccio bambini morti. È questo quello che vuoi vedere prima di salire a bordo di un aereo?

Per qualche motivo, ho sempre trovato l’arcobaleno in cima a questo murale estremamente inquietante. Ancora di più nel contesto odierno.

Con il lockdown attivo, è emersa una nuova tendenza globale: colorare arcobaleni su finestre e luoghi pubblici.

Non analizzerò tutti e quattro i murali qui, ma c’è un lieto fine

Dopo la morte e la devastazione: la rinascita di un nuovo mondo che è unito intorno a una sorta di pianta luminosa.

Ancora una volta, un’opera d’arte collocata in uno spazio pubblico racconta la storia di un massiccio caos seguito dalla rinascita di un nuovo mondo che unisce tutte le nazioni.

MURALES DELLA BANCA D’AMERICA

Gli enigmatici muralies esposti nella Bank of America a Charlotte, nella Carolina del Nord, ruotano attorno allo stesso tema generale dei siti descritti sopra.

I tre murales in mostra presso la sede della Bank of America.

Come spiegato dettagliatamente nel mio articolo Analisi del simbolismo occulto presente negli affreschi nella Banca d’America, c’è una ricchezza di simbolismo. Al centro di tutto: Order Out of Chaos.

Il murale sulla destra si chiama “Pianificazione / Conoscenza” ed è pieno di simbolismo occulto e massonico. Fondamentalmente ci dice che coloro che “pianificano” il mondo hanno una “conoscenza” occulta.

Il murale centrale si chiama “Caos / Creatività”. Descrive un periodo di transizione caratterizzato da tumulti e oppressione. Ci sono disordini civili, figure militari per le strade e fili spinati ovunque. C’è anche questo ragazzo:

Nel caos c’è una persona che indossa una tuta hazmat. Non diversamente dal murale del DIA, il periodo del caos sembra essere collegato a una sorta di minaccia biologica.

Tornando alla realta` odierna. Questo è tutto ciò che vediamo nelle notizie:

Le persone con la tuta hazmat sono ovunque nelle news in questo momento.

Infine, il murale a sinistra si chiama “Making / Building”. Descrive principalmente un lavoratore dopo un lavoro ben fatto. Ordine dal caos. Ancora.

Il FILM 2012

I film su disastri attirano il pubblico con grandi effetti visivi … per poi indottrinarli con messaggi. Rilasciato nel 2009, il film 2012 rappresentava la fine del mondo come prevista dai Maya. Oltre alle scene di famosi monumenti distrutti, il film trasmetteva un unico messaggio: solo l’élite sarebbe sopravvissuta a un periodo di caos.

Lo slogan del film: “Siamo stati avvertiti”. L’immagine sul poster: il monumento brasiliano “Cristo Redentore” che cade. Simbolico.

Come spiegato nel mio articolo Il significato occulto del film “2012”, la storia parla meno della fine del mondo e più dell’élite mondiale che sopravvive a una grave crisi. In effetti, nel film, l’elite sapeva che un cataclisma stava arrivando anni prima nascondendolo alle masse. Usarono quel tempo per prepararsi a una nuova era, mentre il resto della popolazione mondiale venne lasciato morire.

Le Olimpiadi furono sospese. Non diversamente dalle Olimpiadi del 2020.

Nel film, l’élite ha incaricato la Cina di costruire enormi navi che avrebbero tenuto al sicuro gli “eletti” mentre il mondo veniva spazzato via. Il prezzo di un biglietto per entrare in queste navi: 1 miliardo di euro a persona ..

La regina d’Inghilterra si imbarca sulla nave in Cina.

Alla fine, gli eletti sopravvissero al cataclisma mentre il resto del mondo moriva. Le loro navi sbarcarono in Africa e l’élite iniziò una nuova civiltà sul posto che chiamarono Cape Hope. Ancora una volta, stiamo vedendo echi di questo oggi.

Mentre 2012 non riguarda un virus mortale, rappresenta simbolicamente la filosofia fondamentale dell’élite: Ordine dal chaos.

IL THE ECONOMIST

Per anni, The Economist ha spaventato la gente con strane ed enigmatiche copertine che sembrano fare cupe previsioni. Mentre alcuni potrebbero dire “chi se ne frega”, c’è una ragione per cui questa rivista dovrebbe essere presa sul serio: l’Economist è direttamente legato all’élite mondiale – coloro che rendono queste previsioni una realtà. Come ho scritto nell’articolo La copertina dell’Economist “World in 2015”: una miscela di simbolismo criptico e terribili predizioni è pieno di simboli criptici e pronostici:

“Normalmente non dedico un intero articolo ad analizzare la copertina di una pubblicazione, ma questa non è una pubblicazione. È il The Economist ed è direttamente correlato all’élite mondiale. È in parte di proprietà della famiglia bancaria inglese Rothschild e il suo caporedattore, John Micklethwait, ha partecipato più volte alla Conferenza Bilderberg – l’incontro segreto in cui discutono le figure più potenti del mondo della politica, delle finanze e dei media. Il risultato di tali incontri è totalmente segreto. È quindi sicuro affermare che le persone del The Economist conoscono cose che la maggior parte delle persone non conosce. “

Detto questo, ecco la copertina del The Economist intitolata “The World in 2019”

La copertina di “The World in 2019” dell’Economist.

Non analizzerò tutto qui (leggi il mio articolo completo al riguardo qui), ma qui ci sono alcuni dettagli che sono rilevanti nel contesto odierno.

I quattro cavalieri dell’Apocalisse. Uno di loro indossa una maschera.

Il Libro dell’Apocalisse descrive i Cavalieri come presagio del Giudizio Universale. Si dice che il Cavallo Bianco simboleggi la Conquista, la Pestilenza e la venuta dell’Anticristo; Il cavallo rosso rappresenta la guerra; il cavallo nero è associato alla carestia e il cavallo pallido porta la morte. Nel contesto odierno, si potrebbe dire che l’attuale crisi ha portato contemporaneamente alcune forme di conquista, pestilenza, carestia e morte.

Ecco un altro strano elemento trovato sulla copertina.

Nella parte inferiore sinistra della copertina c’è un pangolino.

Sebbene ci siano diverse teorie che fluttuano intorno alle origini del virus, ce n’è una che continua a comparire nei mass media: è stata trasmessa all’uomo da un pangolino.

Un titolo del NY Times

Un titolo da The Conversation.

La copertina contiene altri dettagli che ora sono più rilevanti che mai: una cicogna che trasporta un bambino con un codice a barre (Bill Gates “vuole creare un “ID digitale” attraverso la vaccinazione alla nascita); L'”uomo vitruviano” in possesso di un codice QR (la Cina ora richiede alle persone di mostrare un codice QR sui loro telefoni per spostarsi).

Ora, ecco la copertina dell’ultimo numero del The Economist.

La mano dell’élite tiene le masse “al guinzaglio”. Come un cane. Questo è quello che vogliono.

Ordine dal caos.

LA PERFORMANCE DI MADONNA ALL’EUROVISION

Circa un anno fa, ho analizzato il gran finale del concorso Eurovision, che è uno degli eventi non sportivi più seguiti al mondo. Lo spettacolo è culminato con un’esibizione inquietante e profondamente occulta di Madonna che sembrava predire cose che sarebbero accadute in futuro. Dopo aver preso parte a una sorta di rituale occulto, un gruppo di persone che indossavano maschere antigas circondarono Madonna.

Madonna che indossa una CORONA circondata da persone con le maschere antigas.

Mentre Madonna eseguiva la canzone Future, cantava:

Non tutti vengono nel futuro
Non tutti stanno imparando dal passato
Non tutti possono venire nel futuro
Non tutti quelli che sono qui vivranno

Quindi, Madonna “soffia un vento di morte” sulle persone mascherate e tutti muoiono. Inoltre, sullo sfondo, la Statua della Libertà è distrutta. Oggi anche le nostre libertà sono state distrutte.

Tornando ad oggi, Madonna sta dicendo cose strane sul virus. In un recente video pubblicato sul suo account sui social media, Madonna ha detto questo sulla pandemia:

“È il grande equalizzatore e ciò che è terribile è ciò che è fantastico. La cosa terribile è che ci ha resi tutti uguali in molti modi – e ciò che è meraviglioso è che ci ha resi tutti uguali in molti modi “.

Personalmente non userei la parola “meraviglioso” vicino a questo virus. Ma non sono uno psicopatico collegato all’élite. A proposito, Madonna ha anche collaborato con coloro che vogliono trasformare questa crisi in un incubo orwelliano.

CONCLUDENDO

Sebbene questo articolo abbia esaminato elementi molto diversi, hanno alcuni punti in comune. Innanzitutto, sono stati finanziati e commissionati dall’élite. In secondo luogo, fanno tutti parte della cultura popolare, che definisce e “colora” la nostra società. Terzo, raccontano tutti una storia simile: l’accoglienza di una grave crisi per inaugurare un Nuovo Ordine Mondiale.

Ci si potrebbe chiedere: “Perché questi messaggi sono pubblici? Non vorrebbero mantenere segreti i loro piani? “. No. I piani devono essere nascosti in bella vista, per diversi motivi. Innanzitutto, il concetto di programmazione predittiva ci dice che, una volta che le masse sono esposte a un’idea scioccante, saranno meno impaurite e piu` portate ad accettarla quando ciò accade realmente. In secondo luogo, l’élite crede nelle leggi karmiche. Se le masse vengono adeguatamente avvertite e se accettano volentieri ciò che sta accadendo, l’élite viene sollevata dalla “vendetta” karmica. Infine, i simboli governano il mondo. Nel corso della storia, il simbolismo di coloro che erano al potere era presente in tutta la società.

Coloro che governano il mondo in questo momento vogliono un Nuovo Ordine Mondiale. Ma, prima che ciò possa accadere, ci deve essere il caos.

Fonte

Michael J. Burry (Il protagonista del film “The Big Short”): “Interrompere il Lockdown”

Michael J. Burry è noto soprattutto per aver anticipato la crisi dei mutui del 2007 e per aver ispirato il film “The Big Short”. Nel mezzo del panico del COVID-19, questo genio finanziario (che di solito apprezza la sua privacy) ha creato un account Twitter per comunicare un singolo messaggio: porre fine al lockdown.

Il film The Big Short è stato ispirato dalla vera storia di Michael J. Burry, lo strano e leggermente autistico gestore di hedge fund che ha previsto il crollo del mercato delle obbligazioni ipotecarie nel 2007 (il suo ruolo è stato interpretato da Christian Bale). In effetti, dopo aver elaborato migliaia di pagine di dati nel suo potente cervello simile a un computer, Burry ha predetto l’incidente ipotecario mesi prima che accadesse. Ha anche guadagnato un sacco di soldi dalla situazione scommettendo contro il mercato immobiliare – una mossa mai vista prima. Il risultato netto: ha guadagnato $ 100 milioni per se stesso e $ 700 milioni per i suoi investitori.

Da allora, Burry si è concentrato sugli investimenti privati ​​(principalmente acqua, che considera la merce del futuro) ed è rimasto costantemente lontano dai riflettori. Tuttavia, l’enorme panico e il blocco causato dal COVID-19 sembrano aver innescato un messaggio di errore nel suo potente cervello. E quel messaggio di errore e` stato così persistente che lo ha costretto a fare l’impensabile: ha creato un account Twitter. Il suo obiettivo: affrontare la risposta del governo senza precedenti a questa pandemia.

Burry non sta dicendo che le persone dovrebbero immediatamente tornare al bar e a leccarsi a vicenda. Chiede un approccio misurato, che permetta alle persone sane di vivere normalmente e di andare al lavoro proteggendo coloro che sono a rischio. In breve, ritiene che l’attuale rimedio potrebbe essere peggiore della malattia. In un’intervista a BNN Bloomberg, Burry ha dichiarato:

“Sono diventato attivo su Twitter nell’ultima settimana per la prima volta in assoluto. Avevo molto da dire e mi sono tolto un peso. Mi sono iscritto a Twitter perché ero profondamente rattristato da una chiusura nazionale che sta devastando il sostentamento degli americani in molti modi. Ho visto che la narrativa principale ignora completamente le masse che non sono a rischio letale da COVID-19.
Le politiche di lockdown non devono essere universali. COVID-19 è una malattia in qualche modo letale per gli obesi, i molto vecchi, i già malati. Le politiche pubbliche non hanno sfumature perché vogliono massimizzare la paura e far rispettare la conformità. Tuttavia questo lockdown devasta le piccole e medie imprese e indirettamente aumenta i casi in cui donne e bambini vengono picchiati, uccisi, crea tossicodipendenti, provoca suicidi e in generale genera un’enorme sofferenza e angoscia mentale. Questi effetti secondari e terziari non vengono per nulla considerati.

Le politiche di lockdown sono valide solo quando c’e` carenza di attrezzature e medicine in corrispondenza o quasi del picco della malattia. Ma ciò potrebbe essere realizzato coinvolgendo un gruppo di persone molto più mirato.

Nel frattempo, rimanere a casa riduce e rallenta lo sviluppo dell’immunità di gregge nei confronti del COVID. L’immunità di gregge è un passo fondamentale per lasciarci alle spalle questo brutto periodo.

Tengo molto alla mia privacy, ma quello che sta succedendo in questo paese e nel mondo e` diventato di primaria importanza. Alla fine, Twitter è un’attività senza rischi. Sono stato su Twitter solo per una settimana circa, ma immagino che cercherò solo di concentrarmi e di non muovere troppo le acque. “

Per molti aspetti, Michael Burry è l’anti-Bill Gates. Mentre Gates ha recentemente chiesto un incredibile blocco nazionale di 10 settimane (e microchippare coloro che ricevono il vaccino), Burry chiede una rapida conclusione del blocco e l’introduzione di un approccio più mirato. Sebbene sia Burry che Gates siano molto ricchi, c’è una grande differenza tra loro: Burry è un vero medico con un dottorato in medicina presso la Vanderbilt University School of Medicine mentre Bill Gates ha abbandonato l’universita` senza ottenere nessuna qualifica in medicina. Tuttavia, è Bill Gates la “figura autorevole” in questo momento.

TWITTERSTORM DI BURRY

Da quando si è iscritto a Twitter il 23 marzo, Burry ha pubblicato diverse volte al giorno focalizzandosi sul COVID-19. Mentre, all’inizio, i suoi tweet hanno attirato poca attenzione, le cose hanno cominciato a diventare virali quando le persone hanno capito chi fosse. Ecco alcuni dei suoi tweet in ordine cronologico.

Nel seguente tweet, Burry si rivolge a un articolo scritto da Henry Kissinger intitolato The Pandonic Coronavirus Will Forever Alter the World Order.

Qui, Burry prende di mira la sua arc-nemesi COVID-19, Bill Gates

Burry non ha finito con il suo twitterstorm. Ha continuato a twittare mentre stavo scrivendo questo articolo.

CONCLUDENDO

Nell’attuale clima di paura e panico generato dai media, Michael Burry porta il suo marchio di pensiero analitico basato sui fatti. Mentre la maggior parte degli esperti dei media (ad esempio Bill Gates) è supportato da potenti organizzazioni con programmi nascosti, Burry è fondamentalmente un singolo che sembra essere sinceramente preoccupato per il benessere dei suoi concittadini. Come dice Burry, ora è il momento dei fatti, non della paura.

Anche se uno potrebbe non essere d’accordo con le sue opinioni, la sua voce deve essere ascoltata. Dobbiamo avere un dibattito razionale sulla risposta corretta a questa situazione. Perché se i governi continuano a mettere miliardi di persone agli arresti domiciliari ogni volta che c’è un nuovo virus, avremo seri problemi.

Fonte

 

Bill Gates vuole un “certificato digitale” per identificare chi ricevera` il vaccino per il Covid-19

Bill Gates ha recentemente dichiarato su Reddit che dei “certificati digitali” saranno utilizzati per identificare chi ha ricevuto il futuro vaccino per il COVID-19. E questi certificati verranno utilizzati anche per identificare chi può avere un business e chi no. Ecco come questo piano è già supportato da una massiccia organizzazione chiamata ID2020.

Per anni, Bill Gates è stato in prima linea nella ricerca sulle pandemie globali e le campagne di vaccinazione di massa. Nell’ultimo decennio, Gates ha detto diverse volte che il mondo non era pronto per una pandemia globale.

Nell’ottobre 2019 (solo pochi mesi prima dell’apparizione di COVID-19) la Fondazione Bill e Melinda Gates (in collaborazione con il World Economic Forum) ha ospitato l’Evento 201, una simulazione di 3,5 ore di una pandemia globale.

Stranamente, questa simulazione riguardava un nuovo coronavirus che avrebbe ucciso milioni di persone. Circa otto settimane dopo, il coronavirus ha cominciato a diffondersi in Cina. Ciò ha portato alcune persone a chiedersi se questo esercizio avesse effettivamente previsto la diffusione di COVID-19. In risposta a queste domande, è stata pubblicata una dichiarazione sul sito Web dell’Evento 201.

DICHIARAZIONE SULL’NCOV

Nell’ottobre 2019, il Johns Hopkins Center for Health Security ha ospitato una esercizitazione chiamata Event 201 con partner, il World Economic Forum e la Bill & Melinda Gates Foundation. Di recente, il Center for Health Security ha ricevuto domande sul fatto che quell’esercizio di pandemia abbia predetto l’attuale nuovo focolaio di coronavirus in Cina. Per essere chiari, il Centro per la sicurezza sanitaria e i partner non hanno fatto una previsione durante l’esercitazione. Per lo scenario, abbiamo modellato una pandemia immaginaria di coronavirus, ma abbiamo dichiarato esplicitamente che non era una previsione. Invece, l’esercizio è servito a evidenziare le sfide di preparazione e risposta che potrebbero sorgere in una pandemia molto grave. Non prevediamo che l’epidemia nCoV-2019 ucciderà 65 milioni di persone. Sebbene la nostra esercitazione includesse un finto coronavirus, gli input che abbiamo usato per modellare il potenziale impatto di quel virus immaginario non sono simili al nCoV-2019.

Il 13 marzo, circa un giorno dopo che il COVID-19 ha messo in quarantena l’intero mondo occidentale, Bill Gates si è dimesso dal consiglio pubblico di Microsoft per “dedicare più tempo alle priorità filantropiche tra cui salute e sviluppo globali, istruzione e cambiamenti climatici”. Mentre la pandemia si diffondeva in tutto il mondo, Gates divenne una figura schietta e autorevole sulla crisi pandemica, apparendo su tutti i mass media per condividere le sue opinioni e raccomandazioni.
Il 18 marzo, Bill Gates ha preso parte a un AMA (Ask Me Anything) su Reddit dal titolo I am Bill Gates, copresidente della Bill & Melinda Gates Foundation. AMA su COVID-19. dove ha risposto alle domande sulla pandemia. In una delle sue risposte, Gates ha fatto riferimento a un “certificato digitale” per tenere traccia di chi è stato vaccinato.

Un utente Reddit di nome RemoteControlledUser ha posto questa domanda:

Quali cambiamenti dovremo apportare al modo in cui le aziende operano per mantenere la nostra economia fornendo al contempo il distanziamento sociale?

La risposta di Bill Gates:

La domanda su quali imprese dovrebbero andare avanti è difficile. Certamente l’approvvigionamento alimentare e il sistema sanitario. Abbiamo ancora bisogno di acqua, elettricità e Internet. Le catene di approvvigionamento devono essere mantenute. I paesi stanno ancora cercando di capire come affrontare la situazione.

Alla fine avremo alcuni certificati digitali per mostrare chi è guarito o è stato testato di recente o quando avremo un vaccino, chi lo ha ricevuto.

Uno screenshot del Q&A su Reddit.

Mentre la maggior parte delle risposte di Gates sono state accolte con lode, questa ha sollevato molte preoccupazioni. La risposta più votata evidenzia le somiglianze tra la soluzione di Gates e il “Marchio della Bestia” nella Bibbia.

La risposta piu` votata.

Questo concetto di “certificato digitale” per archiviare informazioni mediche (compresi i vaccini ricevuti) e per garantire l’accesso a diritti o servizi non era un semplice suggerimento. Fa parte di un enorme progetto che è promosso da un potente gruppo chiamato ID2020 che è supportato dalle Nazioni Unite, dalla Rockefeller Foundation e da … Bill Gates.

ID2020

Vertice ID2020, maggio 2016.

In poche parole, ID2020 sta cercando di creare un sistema di identificazione digitale che memorizzi una grande quantità di informazioni personali e che vada oltre i limiti dei governi nazionali. Il sito Web ufficiale di ID2020 afferma che è necessaria un’identità digitale globale per tenere traccia dei rifugiati e delle persone senza ID nei paesi in via di sviluppo. Naturalmente, anche le persone nei paesi sviluppati dovrebbero essere identificate. Il sito web afferma:

Sfortunatamente, gli attuali modelli di ID digitale non soddisfano le esigenze di tutti. Sono generalmente arcaici, non sicuri, privi di un’adeguata protezione della privacy e non disponibili per oltre un miliardo di persone in tutto il mondo.

Tutti dovrebbero avere accesso a un ID digitale che consenta loro di dimostrare chi sono oltre i confini istituzionali e internazionali e nel tempo, dando loro il controllo su come le loro informazioni personali vengono raccolte, utilizzate e condivise.

In un articolo pubblicato da ID2020 nel 2018, i vaccini sono il modo perfetto per introdurre l’identità digitale nel mondo, in particolare i neonati. Appropriatamente intitolato: Immunization: an entry point for digital identity, l’articolo afferma:

Poiché l’immunizzazione viene condotta durante l’infanzia, fornire ai bambini una tessera sanitaria digitale darebbe loro un’identità digitale unica e portatile nelle prime fasi della vita. E man mano che i bambini crescono, la loro tessera sanitaria digitale per bambini può essere utilizzata per accedere a servizi secondari, come la scuola elementare, o facilitare il processo di ottenimento di credenziali alternative. In effetti, la tessera sanitaria per bambini diventa il primo passo per stabilire un’identità legale ampiamente riconosciuta.

In breve, secondo ID2020, le vaccinazioni sono l’occasione perfetta per introdurre un ID digitale che memorizzerebbe la storia medica di ogni individuo. Questa identità verrebbe inoltre utilizzata per garantire l’accesso ai diritti e ai servizi di base.

ID2020 sta già testando l’introduzione di ID digitali in Bangladesh. Nell’agosto 2019, ID2020 ha pubblicato un articolo “Richiesta di informazioni” in cui si afferma:

A2i e i suoi partner Gavi e ID2020 si impegnano a ricercare e implementare congiuntamente un documento di identità unico per i bambini attraverso la digitalizzazione dei processi di vaccinazione in Bangladesh.

Il programma fornirà a neonati e bambini un ID digitale portatile e biometricamente collegato al momento della registrazione della nascita o al momento della loro immunizzazione, supportando contemporaneamente tre obiettivi condivisi:

Promuovere miglioramenti nella copertura e nel processo CRVS (statistiche demografiche e sociali)

Supportare i miglioramenti nel processo di vaccinazione e nell’equità

In definitiva, supportare l’accesso a diritti e servizi per tutto il corso della vita.

In questo esperimento in Bangladesh, l’ID digitale è “biometricamente collegato”, il che significa che si basa sulle impronte digitali degli individui. L’articolo descrive il processo in atto:

Sono necessarie informazioni relative agli scanner biometrici in grado di catturare la biometria delle impronte digitali dei genitori durante la fase 1 con l’ambizione di catturare efficacemente anche la biometria infantile nella fase 2. Gli scanner possono essere cablati o Bluetooth. Gli scanner devono essere almeno  certificati FAP30, portatili, robusti e con un minimo di 500 pixel per pollice. Indicare il tipo di porta sugli scanner, ad esempio micro USB, USB C o altro.

Mentre questo progetto è collegato alla biometria, Bill Gates ha finanziato la ricerca su una diversa forma di identificazione del vaccino: il tatuaggio a punti quantici.

TATUAGGIO A PUNTI QUANTICI

Nel dicembre 2019, un gruppo di ricercatori del MIT ha pubblicato uno studio su Science Translational Medicine sull’uso dei tatuaggi a punti quantici per identificare le persone che hanno ricevuto un vaccino.

Un’immagine che descrive l’applicazione di un tatuaggio a punti quantici sulla pelle attraverso la vaccinazione da Science Translational Medicine, dicembre 2019.

Un articolo sul Futurismo intitolato An Invisible Quantum Dot ‘Tattoo’ Could Be Used to ID Vaccinated Kids ha esaminato questo studio:

Per le persone che supervisionano le iniziative di vaccinazione a livello nazionale nei paesi in via di sviluppo, tenere traccia di chi e quando hanno ricevuto le vaccinazioni può essere un compito difficile.

Ma i ricercatori del MIT potrebbero avere una soluzione: hanno creato un inchiostro che può essere incorporato in modo sicuro nella pelle insieme al vaccino stesso ed è visibile solo utilizzando un’app e un filtro speciali per fotocamere per smartphone.

In altre parole, hanno trovato un modo nascosto per incorporare la registrazione di una vaccinazione direttamente nella pelle di un paziente piuttosto che documentarla elettronicamente o su carta – e il loro sistema di localizzazione a basso rischio potrebbe semplificare notevolmente il processo di conservazione di registrazioni accurate dei vaccini, soprattutto su larga scala.

Il “tatuaggio” invisibile che accompagna il vaccino è un modello costituito da minuscoli punti quantici – minuscoli cristalli semiconduttori che riflettono la luce – che brilla sotto la luce infrarossa. Il modello – e il vaccino – viene impresso nella pelle utilizzando micro aghi dissolvibili ad alta tecnologia realizzati con una miscela di polimeri e zucchero.

“Un giorno questo approccio invisibile rendera` possibile creare nuovi metodi per l’archiviazione dei dati, il biosensing e le applicazioni di vaccino che potrebbero migliorare il modo in cui viene fornita l’assistenza medica, in particolare nei paesi in via di sviluppo”, ha affermato il professor MIT e l’autore senior Robert Langer nella dichiarazione .

L’articolo afferma che questo studio è stato il risultato di una richiesta diretta da Bill Gates.

La Bill and Melinda Gates Foundation ha finanziato la ricerca del team, pubblicata mercoledì sulla rivista Science Translational Medicine.

Secondo un articolo di Scientific American, il progetto è nato in seguito a una richiesta diretta dello stesso fondatore di Microsoft Bill Gates, che è stato personalmente coinvolto negli sforzi per sradicare la polio e il morbillo attraverso le vaccinazioni.

CONCLUDENDO

Mentre rispondeva a una domanda su come condurre business nell’era del distanziamento sociale, Bill Gates rispose che i “certificati digitali” saranno usati per determinare chi aveva COVID-19, chi si era ripreso da esso e chi si era vaccinato. Questa breve (e inaspettata risposta) ha aperto una gigantesca scatola di pandora di ciò che potrebbe accadere nel prossimo futuro: l’inevitabile campagna di vaccinazione di massa per sradicare il COVID-19 sarebbe l’occasione perfetta per introdurre un ID digitale mondiale. Questo sistema memorizzerebbe una grande quantità di informazioni su ciascun individuo (inclusa la storia delle vaccinazioni) e sarebbe utilizzato per garantire l’accesso a diritti e servizi. Sebbene Gates non sia entrato nei dettagli, i “certificati digitali” potrebbero essere collegati alla biometria o a un tatuaggio a punti quantici.

Considerando il fatto che l’intero progetto ricorda stranamente un passaggio nel Libro dell’Apocalisse (un Marchio della Bestia che viene ricevuto sulla “mano destra o fronte” e che è richiesto “per comprare o vendere”), l’introduzione di un tale sistema verosimilmente verrebbe accolto con molta resistenza. E non solo dalle persone religiose.

Fonte

 

Coronavirus: profitto o depopolazione (o entrambi)?

La Bill e Melinda Gates Foundation ha ospitato un training/esercitazione che simulava una pandemia dovuta al coronavirus alla fine del 2019.

Non solo, finanziano anche il gruppo che possiede il brevetto per il virus mortale e che sta lavorando a un vaccino per risolvere la crisi.

Il 19 giugno 2015, il Pirbright Institute, finanziato dal governo britannico, ha presentato una domanda di brevetto per il coronavirus, che è stato approvato il 20 novembre 2018.

Stranamente, uno dei “principali finanziatori” del Pirbright Institute è la Bill and Melinda Gates Foundation.

In particolare, la Bill and Melinda Gates Foundation ha donato 189.232 dollari al Pirbright Institute in una sovvenzione del 2013 cercando di “migliorare la nostra comprensione e l’uso efficace degli attuali strumenti e misure di controllo (compresi i vaccini) contro la peste dei piccoli ruminanti e l’afta epizootica , due gravi malattie che colpiscono il bestiame e sono diffuse nei paesi in via di sviluppo “.

Quindi, nel novembre del 2019, il sito web del Pirbright Institute ha pubblicato un articolo incentrato sul finanziamento della Fondazione Bill & Melinda Gates di “un hub” per un importo di $ 5,5 milioni.

L’OUTBREAK IN WUHAN LA CITTA` CHE OSPITA UN CONTROVERSO LABORATORIO

Il virus mortale, chiamato coronavirus di Wuhan, un tributo alla città cinese da cui proveniva, arriva a pochi anni dall’apertura di un controverso laboratorio a Wuhan che studiava i patogeni più pericolosi del mondo.

A partire dal 15 gennaio, il virus è arrivato in America con un uomo che ha portato la malattia da Wuhan, in Cina, allo stato di Washington.

Ora, un rapporto dal Texas afferma che funzionari del distretto sanitario della contea di Brazos stanno indagando su un sospetto caso di coronavirus.

LA FONDAZIONE BILL E MELINDA GATES CERCA DI SVILUPPARE UN VACCINO PER IL CORNAVIRUS

Ma non preoccuparti, gli stessi globalisti che possiedono il brevetto per il virus e ne hanno predettolo sviluppo stanno “cercando di creare vaccini per il micidiale coronavirus di Wuhan”.

Secondo Business Insider, “Una coalizione sostenuta da Bill Gates sta finanziando le biotecnologie” che stanno tentando di sviluppare un vaccino contro il coronavirus.

Questa malattia si sta diffondendo intenzionalmente in modo che i governi di tutto il mondo possano unire le forze in nome dell’arresto del virus, o in modo che i gruppi come la Bill e la Melinda Gates Foundation possono intervenire e diventare “salvatori”, o si trattta semplicemente di una coincidenza?

La buona notizia è che sempre piu` internauti sono informati nelle attivita` di Gates e dell’agenda di depopolazione mondiale.

Fonte