Archivi Blog

La Cia rilascia i documenti sugli Ufo richiesti dal progetto “Black Vault”

La CIA ha rilasciato una grande cache di file sugli oggetti volanti non identificati (UFO), noti anche come fenomeni aerei non identificati (UAP) a seguito di una richiesta tramite Freedom of Information Act (FOIA) del podcaster John Greenwald Jr.

Greenwald gestisce un sito web chiamato “Black Vault“, dove ha reso i file disponibili in formato PDF ricercabile.

Il rilascio e` avvenuto a meno di sei mesi dal rapporto ufficiale del governo sugli UFO che è stato inserito nel disegno di legge sul COVID-19 e include rapporti che risalgono agli anni ’80, secondo Greenwald, che ha scansionato tutto a mano per creare PDF ricercabili. “Circa 20 anni fa, ho combattuto per anni per ottenere ulteriore materiale sugli UFO dalla CIA”, ha detto a Motherboard in una e-mail. “È stata durissima! Finalmente ci sono riuscito. Ho ricevuto una grande scatola, di duemila pagine, e ho dovuto scansionarli pagina per pagina.” Secondo il blog che ha dato la notizia del rilascio, la CIA ha creato un CD-ROM contenente i record rilasciati in precedenza e quelli che il Black Vault stava tentando di accedere. Per garantire che il Black Vault abbia una registrazione più completa possibile dei documenti della CIA disponibile, ha acquistato questo CD-ROM a metà del 2020.

Il blog di Black Vault osserva che la CIA afferma che questo rappresenta tutti i suoi documenti sul file, ma potrebbe non esserci modo di verificarlo e altri documenti potrebbero essere là fuori. -Vice

“I ricercatori e le menti curiose allo stesso modo preferiscono la semplicità e l’accessibilità quando guardano a dump di dati come questi”, ha detto Greenwald, aggiungendo: “La CIA ha reso INCREDIBILMENTE difficile usare i loro record in modo ragionevole. Offrono un formato che è molto obsoleto (.tif multipagina) e offrono output di file di testo, in gran parte inutilizzabili, che penso intendono far utilizzare alle persone come strumento di “ricerca”. Secondo me, questo formato obsoleto rende molto difficile per le persone vedere i documenti, e usarli, per qualsiasi scopo di ricerca. ”

In origine, la CIA avrebbe rilasciato solo circa 1.000 pagine che erano state precedentemente rivelate dopo un caso giudiziario FOIA negli anni ’80. Non hanno mai affrontato i documenti datati negli anni successivi al caso. The Black Vault ha passato anni a combattere per averli e molti sono stati rilasciati alla fine degli anni ’90. Tuttavia, nel tempo, la CIA ha creato una raccolta di CD-ROM di documenti sugli UFO, che comprendeva i documenti originali, insieme a quelli per i quali ci sono voluti anni di lotte. Nel tentativo di assicurarsi che The Black Vault rimanga aggiornato, a metà del 2020, questo CD-ROM è stato acquistato per tutti gli utenti di The Black Vault. Lo troverai di seguito per il download nel suo stato originale, insieme a un formato .pdf convertito / ricercabile. (Sebbene la CIA affermi che questa è la loro “intera” collezione, potrebbe non esserci modo di verificarla completamente. La ricerca di The Black Vault continuerà a vedere se ci sono ulteriori documenti in mano alla CIA.)

Fonte

black-vault

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

MKULTRA: Nuovi documenti desecretati

I documenti rilasciati “riscrivono la storia” del progetto segreto e illegale della CIA chiamato MkUltra, secondo il ricercatore John Greenewald Jr che ha trascorso quasi 20 anni nel tentativo di ottenere questi files.

Documenti appena rilasciati, che i funzionari della CIA hanno nascosto per decenni, rivelano raccapriccianti dettagli riguardo gli esperimenti segreti di controllo mentale.

I nuovi documenti, rilasciati in base al Freedom of Information Act, rivelano come la CIA abbia fatto esperimenti su uomini e animali usando droghe, ipnosi e dispositivi elettronici come parte del progetto top secret – e illegale – di controllo mentale MKUltra.

La CIA portò avanti un programma segreto di esperimenti di controllo mentale negli anni ’50 e ’60

Sorprendentemente, la quantità di informazioni ancora mancanti o ridotte nei registri potrebbe significare che la CIA sta ancora eseguendo esperimenti tutt’ora, secondo gli esperti (chi segue questo sito sa gia` che l’MKULTRA, sotto differenti vesti, viene utilizzato tutt’ora n.d.r).

Un documento descrive in dettaglio come la CIA intendesse drogare “criminali in attesa di processo detenuti in un reparto di un ospedale penitenziario” nel tentativo di sviluppare “tecniche migliorate di interrogatorio”.

Un altro documento descrive l’interesse della CIA a sviluppare modi per causare amnesia negli esseri umani utilizzando spesso esperimenti “strani, inconcludenti o inusuali”.

Successivamente e` possibile leggere in dettaglio come stavano cercando di trovare modi per sviluppare tecniche vocali ipnotiche con le quali avrebbero potuto controllare le menti di “un vasto pubblico” e “aumentare la suscettibilità di gruppo”.

“Ci interessano gli esperimenti troppo pericolosi, troppo scioccanti, troppo insoliti per i test di routine”, si legge nella nota del 1956.

Questo documento descrive in dettaglio i piani per drogare i detenuti in un ospedale della prigione, per poi interrogarli

I registri descrivono anche esperimenti di controllo mentale su cani, gatti e topi con un cocktail di droghe e l’impianto di dispositivi elettronici – molto probabilmente come precursori di esperimenti sugli esseri umani.

Fecero anche ricerche sui pesci con proprieta` elettriche in grado di trasferire elettricita` l’un l’altro per creare un super soldato in grado di fare la stessa cosa.

I documenti sono stati ottenuti dal ricercatore John Greenewald Jr, che li ha pubblicati la scorsa settimana sul suo sito Web The Black Vault.

John, 37 anni, di Castaic, in California, ha dichiarato al Sun Online di combattere dal 1999 per ottenere dalla CIA dei documenti dicendo che “riscriveranno completamente la storia” del controverso progetto.

John, il proprietario del sito Web Black Vault ha fatto migliaia di richieste attraverso il Freedom Of Information Act per svelare segreti governativi

John sostiene che la CIA sta ancora cercando di nascondere i progetti che hanno avuto luogo negli anni ’50 e ’60.

“Stanno cercando di insabbiare quello che e` successo e questo non è evidenziato solo dalle battaglie combattute per ottenere i documenti, ma dai documenti stessi.

“E` possibile vedere da questi documenti che stavano facendo molti diversi tipi di ricerca con la droga su cani e gatti e altri animali.

“Impiantavano dispositivi elettronici negli animali per vedere se con impulsi elettronici potevano essenzialmente controllare il cervello.

Questo documento spiega in dettaglio come la CIA volesse sviluppare terribili soluzioni per torturare e interrogare i soggetti

“Se controlli e padroneggi quel tipo di tecnologia con cani e gatti, sei molto vicino all’applicazione umana. Si tratta quindi di uno sguardo molto interessante ai primi giorni di quella ricerca.

John crede che la CIA abbia deliberatamente mentito e ingannato sui documenti

MKUltra era il nome in codice per un programma top secret e illegale di esperimenti umani che la CIA portò a termine nei primi anni ’50 fino alla sua sospensione ufficiale nel 1973.

Lo scopo del progetto era identificare e sviluppare farmaci e procedure di controllo mentale da usare in interrogatori e torture nel tentativo di forzare confessioni e controllare il comportamento dei detenuti.

Sebbene la CIA abbia ammesso di aver eseguito l’operazione segreta durante le udienze del Congresso negli anni ’70, affermò che tutti i documenti relativi ad esso erano stati distrutti.

La battaglia per l’informazione di John iniziò nel 1999, quando chiese il rilascio degli unici documenti relativi all’MKUltra che la CIA non aveva distrutto: 30.000 pagine di documenti finanziari.

La CIA ha finalmente fornito a John le 30.000 pagine su CD-Rom nel 2004, ritenute un set completo di documenti relativi al progetto.

La CIA ha anche prodotto un rapporto dettagliato di 100 pagine sui pesci elettrici, nel tentativo di creare esseri umani in grado di generare elettricità

Solo nel 2016 un collega ricercatore realizzo` che ben 4.358 pagine, che la CIA sosteneva fossero nei CD, erano assenti e John inizio` la sua battaglia per ottenere le informazioni mancanti.

Anche se inizialmente la CIA affermo` che John aveva torto, ha finalmente ricevuto due scatole separate di documenti il mese scorso.

Tuttavia, la cosa più preoccupante, secondo John, è che mancano ancora almeno 1.245 pagine, le quali potrebbero contenere dettagli ancora piu` inquietanti.

Crede che le informazioni mancanti possano riguardare i progetti di controllo mentale top secret che sono ancora in corso.

Questo documento del 1953 rivela come la CIA stesse cercando di sviluppare un farmaco per la verità “miracoloso” che avrebbe fatto sì che le vittime dimenticassero tutto ciò che dicevano

“Le possibilità dietro queste informazioni redatte sono onestamente infinite – non sappiamo cosa c’è sotto questo materiale classificato”, ha detto John.

“Sappiamo da molti anni che il materiale relativo all’MKUltra è stato distrutto, ma se guardi questi documenti, ti rendi conto che esistono molte cose che vanno al di la` dell’MKUltra.

“Cominci a capire che MKUltra potrebbe essere solo la punta dell’iceberg. “Certo conosciamo diverse informazioni riguardo al progetto ma cosa possiamo dire del materiale redatto? Non possiamo saperlo con certezza e cio` crea una certa inquietudine

“Stanno cancellando le informazioni perché dircelo sarebbe una minaccia alla sicurezza nazionale.

“Forse hanno paura che le persone vengano a conoscenza del fatto che questo progetto sia utilizzato anche ai giorni nostri? Sì, forse, ha senso. Sappiamo che il governo degli Stati Uniti fa cose che vanno al di là della legge che vanno oltre cio` che e` stato approvato.

“Edward Snowden ha dimostrato che le intercettazioni telefoniche vanno avanti, il che ovviamente è un po ‘diverso dal controllo mentale, ma storicamente è stato dimostrato che queste agenzie di intelligence sono state in grado di farla franca con la legge.

“Quindi, certamente, la CIA potrebbe aver continuato questo tipo di ricerca fino ai giorni nostri – quando guardi i dischi ti rendi conto che stavano ottenendo grandi risultati con questa ricerca.

“Se tutta questa roba fosse stata declassificata, con poche redazioni e i risultati fossero insuccessi, allora probabilmente il governo avrebbe tagliato i fondi e il progetto annullato definitivamente, ma quando leggi questi documenti ti rendi conto che stavano facendo passi da gigante.

“Sono sicuro che stanno usando oggi ciò che hanno scoperto negli anni Cinquanta e Sessanta.”

John, dopo aver inoltrato oltre 9.000 richieste attraverso il Freedom of Information Act ha pubblicato oltre 2 milioni di pagine di documenti online dal 1996, ritiene che la CIA abbia fatto di tutto per impedirgli di ottenere i documenti e abbia lettere e prove scritte che dimostrano il fatto che hanno mentito e ingannato. negli ultimi 20 anni.

Ora è determinato a ottenere i documenti mancanti.

Fonte