Archivi Blog

Una citta’ canadese offre vaccinazioni contro il Covid, tranne se sei bianco

“Un tipico esempio di razzismo”

La città di Hamilton in Canada ha pubblicato un tweet che offre il vaccino COVID-19 a “popolazioni nere e di altre razze” di età superiore ai 18 anni, un atto totalmente discriminatorio.

“Appuntamenti per il vaccino COVID-19 sono ora disponibili per i neri e altre popolazioni razzializzate / persone di colore di età superiore ai 18 anni che vivono nei codici postali L9C, L8W, L8L, L8N e L9K presso la clinica del vaccino COVID-19 al FIRSTONTARIO CENTER, dal venerdì alla domenica la prossima settimana “, dichiara il tweet.

Questo messaggio è stato seguito da un altro tweet che diceva che non sono piu` disponibili appuntamenti, consigliando che: “I neri e altre popolazioni / persone di colore, che hanno più di 18 anni e hanno come codice postale L9C, L8W, L8L, L8N, L9K possono chiamare l’Hotline della sanità pubblica COVID-19 al numero 905-974-9848, opzione 7 per un appuntamento presso altre sedi cliniche a seconda della disponibilità del vaccino. “

Ai sensi del Canadian Human Rights Act, “i motivi di discriminazione vietati sono razza, origine nazionale o etnica, colore, religione, età, sesso, orientamento sessuale, identità o espressione di genere, stato civile, stato familiare, caratteristiche genetiche, disabilità”.

Escludendo i bianchi dalle vaccinazioni, l’iniziativa della città sembra violare questo atto.

Tuttavia, altri hanno suggerito che, in base alla Costituzione canadese, è di fatto consentito discriminare a favore dei non bianchi in nome di una “azione affermativa”.

I commentatori hanno espresso la loro confusione.

“Come puo` essere anche lontanamente considerato equo? Vivo a L9C, ho più di 40 anni e un sistema immunitario compromesso ma non riesco a prendere un appuntamento !!! Ridicolo “, ha commentato Shelly Petrie.

“Immagina questo stesso tweet ma con “bianco” invece di “nero” e l’indignazione che provocherebbe”, ha osservato un altro commentatore.

“Farai affidamento su queste classifiche razziali coloniali spagnole per determinare la priorità?” ha scherzato un altro.

“Mentre un 56enne bianco con una malattia rara che ha causato danni a entrambi i polmoni, un sistema immunitario compromesso, palpitazioni cardiache e ipertensione, è ancora in attesa della prima iniezione. Sento un grave livello di razzismo da parte dei nostri funzionari eletti ”, ha detto un altro.

Fonte

260421canada1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Peter Nygard arrestato per traffico e sfruttamento sessuale minorile

Il magnate canadese della moda Peter Nygard è stato arrestato a Winnipeg ai sensi della legge sull’estradizione dopo che i pubblici ministeri federali di New York hanno bastonato il 79enne con nove capi d’accusa nel distretto meridionale di New York. È stato accusato di traffico sessuale, racket e aggressione sessuale di dozzine di ragazze e donne.

L’arresto segue un raid a febbraio nel suo quartier generale di Manhattan da parte dell’FBI e della polizia di New York, dopo che 10 donne hanno accusato Nygard di attirare donne giovani e povere nella sua tenuta alle Bahamas dopo aver promesso loro di fare da modelle e denaro.

Secondo NBC New York, “diversi querelanti nella causa hanno affermato di avere 14 o 15 anni quando Nygard ha dato loro alcol o droghe e poi li ha violentati”.

Cinquantasette donne – di cui 18 canadesi – si sono unite alla causa, secondo la quale Nygard ha usato violenza, intimidazione, corruzione e dipendenti dell’azienda per attirare le vittime ed evitare la responsabilità per decenni.

Nygard ha negato tutte le accuse e accusa una cospirazione causata da una faida con il suo vicino miliardario alle Bahamas.

Nygard International ha iniziato a Winnipeg come produttore di abbigliamento sportivo. Il suo sito web dice che la sua divisione di vendita al dettaglio ha più di 170 negozi in Nord America. –NBC New York

Nygard è stato abituato a utilizzare la sua azienda, la corruzione dei funzionari delle Bahamas e “una notevole influenza nell’industria della moda” per reclutare vittime negli Stati Uniti, in Canada e alle Bahamas, attraverso l’uso di alcol e droghe durante “festini”.

Il magnate della moda ha collezionato decenni di accuse di cattiva condotta sessuale culminate in azioni legali da parte di nove donne. Secondo un rapporto di febbraio del New York Times:

Il New York Times ha descritto in dettaglio come una lite con il suo ricco vicino abbia portato alla causa e ha anche mostrato un modello di denunce di cattiva condotta sessuale da parte del signor Nygard che risalgono a 40 anni fa.

Nove donne in Canada e California, per lo più dipendenti, lo hanno citato in giudizio o denunciato alle autorità per presunte molestie o aggressioni sessuali dal 1980. Inoltre, altre nove ex dipendenti hanno dichiarato al Times nelle interviste che erano state violentate, toccate in modo inappropriato o a cui e` stato proposto sesso. -NYT

Il Times ha intervistato le 10 donne all’epoca, la maggior parte delle quali ha confermato che Nygard le violentò durante i “festini” alle Bahamas, in casa sua casa dal 1986. Le feste, che si tenevano per lo più la domenica nella sua sontuosa tenuta, includevano giovani donne che avrebbe ricevuto “pedicure, massaggi, giri in moto d’acqua e alcol senza fine”, secondo il rapporto.

Nygard ha negato le accuse, sostenendo che dietro di esse ci sia il suo avversario e vicino alle Bahamas, il miliardario degli hedge fund Louis Bacon e i suoi investigatori privati. Bacon dice che voleva ottenere giustizia per le donne.

Vedi qui per ulteriori informazioni sul battibecco tra Nygard e Bacon.

Nel frattempo, Nygard fu indagato alla fine del 2015 e nell’estate del 2017 sulle accuse di traffico sessuale. È stato anche indagato dal Department of Homeland Security, senza risultati.

Fonte

nygard-girls_0

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Justin Trudeau si lascia andare: La pandemia e` una occasione per il “Grande Reset”

Quella che una volta era considerata una teoria del complotto è ora stata confermata da Trudeau. Il presidente canadese ci dice chiaramente che le élite stanno usando questa crisi come scusa per centralizzare il potere e rimodellare le nostre vite a loro immagine.

Justin Trudeau lo ha ammesso.

La crisi pandemica viene sfruttata dai nostri “leader” per avviare un “Great Reset” e rimodellare il mondo intero in modo totale.

L’ha detto in video.

Ecco qui:

Tutto questo è estremamente inquietante.

Trudeau ammette apertamente che questa pandemia mortale – che ha causato migliaia di vittime in Canada e nel mondo – è stata usata come scusa per il “Grande Reset” e raggiungere gli obiettivi delle Nazioni Unite.

Naturalmente, i canadesi – e le persone in tutto il mondo – non l’hanno mai chiesto.

Vogliamo che le nostre vite tornino alla normalità.

Vogliamo che i vulnerabili siano protetti.

Vogliamo che le aziende prosperino e crescano.

Ma niente di tutto questo ci viene offerto da chi e` al potere.

Invece offrono solo più paura, più controllo, più centralizzazione e un rimodellamento delle nostre vite e della nostra economia senza nemmeno chiedercelo.

Questa non è leadership, è dominio, ed è l’opposto di ciò che dovremmo aspettarci da coloro che eleggiamo.

Justin Trudeau mostra ancora una volta che non ha alcun interesse a servire il popolo canadese, ma sta invece promuovendo un’agenda che il paese non ha chiesto e la gente non vuole.

justin-trud-main

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Scienziato cinese, scortato fuori dal biolab canadese, spediva virus letali a Wuhan

“Abbiamo un ricercatore che è stato rimosso dall’RCMP dal più alto laboratorio di sicurezza che il Canada ha per ragioni che il governo non è disposto a rivelare. L’intelligence non si vuole sbilanciare. Ma quello che sappiamo è che prima che fosse rimossa, ha inviato uno dei più mortali virus sulla Terra, e diverse varietà per massimizzare la diversità genetica e massimizzare ciò che gli sperimentatori in Cina potrebbero farne, in un laboratorio in Cina che fa pericolose ricerche. E che ha legami con i militari cinesi “. -Amir Attaran

Una scienziata cinese che è stata scortata fuori dall’unico biolab di livello 4 del Canada per una possibile “violazione delle politiche interne” ha spedito i virus Ebola e Henipah all’Istituto di Virologia di Wuhan, secondo la CBC, citando documenti appena rilasciati. La spedizione non è correlata al COVID-19 o alla pandemia.

La dottoressa Xiangguo Qiu, suo marito Keding Cheng e i suoi studenti cinesi sono stati rimossi dal laboratorio canadese dopo che la Public Health Agency of Canada (PHAC) aveva chiesto all’RCMP di indagare diversi mesi prima. Secondo PHAC, lo sfratto di Qiu dal laboratorio non è collegato alla spedizione.

“L’indagine amministrativa non è correlata alla spedizione di campioni di virus in Cina, ha dichiarato Eric Morrissette, capo delle relazioni con i media del PHAC”.

“In risposta a una richiesta del Wuhan Institute of Virology di campioni virali di virus Ebola e Henipah, la Public Health Agency of Canada (PHAC) ha inviato campioni ai fini della ricerca scientifica nel 2019.”

Per ricapitolare, una scienziata cinese, suo marito e i suoi studenti cinesi sono stati scortati fuori dall’unico laboratorio di livello 4 del Canada per ragioni sconosciute e che non sono legate alla sua spedizione di virus mortali al Wuhan Institute of Virology.

“È sospetto. È allarmante. È potenzialmente pericoloso”, ha dichiarato Amir Attaran, professore di legge ed epidemiologo dell’Università di Ottawa.

Mentre il Canada non fa esperimenti dove i patogeni naturali sono mutati in un laboratorio e valutati per vedere se sono diventati più mortali o infettivi, “Il laboratorio di Wuhan li fa e ora li abbiamo forniti con il virus Ebola e Nipah. Non ci vuole un genio per capire che questa è una decisione poco saggia “, ha detto Attaran.

“Sono estremamente infelice nel vedere che il governo canadese ha condiviso quel materiale genetico”.

Attaran ha indicato uno studio sull’Ebola pubblicato per la prima volta nel dicembre 2018, tre mesi dopo che Qiu ha iniziato il processo di esportazione dei virus in Cina. Lo studio ha coinvolto ricercatori dell’NML e dell’Università di Manitoba.

L’autore principale, Hualei Wang, è coinvolto presso l’Accademia di Scienze mediche militari, un istituto di ricerca medica militare cinese a Pechino.

Tutto ciò ha portato a teorie cospirative che collegano il nuovo coronavirus responsabile di COVID-19, il laboratorio di microbiologia del Canada e il laboratorio di Wuhan. -CBC

Secondo il rapporto, RCMP e PHAC hanno ripetutamente negato qualsiasi connessione tra le spedizioni di virus e COVID-19.

Secondo i documenti appena rilasciati, i seguenti ceppi di virus sono stati spediti al WIV (circa 15 ml):

  • Ebola Makona (tre differenti varianti)
  • Mayinga.
  • Kikwit.
  • Ivory Coast.
  • Bundibugyo.
  • Sudan Boniface.
  • Sudan Gulu.
  • MA-Ebov.
  • GP-Ebov.
  • GP-Sudan.
  • Hendra.
  • Nipah Malaysia.
  • Nipah Bangladesh

I documenti hanno anche fatto luce sulle comunicazioni dei mesi precedenti la spedizione, compresa la confusione su come imballare i virus, insieme a una mancanza di decontaminazione del pacco prima della sua spedizione, nonché le preoccupazioni espresse dal direttore generale dell’NML Matthew Gilmour ai suoi superiori di Ottawa – in particolare su dove stava andando il pacco, cosa c’era dentro e se i suoi documenti erano in ordine.

In una e-mail, Gilmour affermava che sarebbero stati necessari accordi di trasferimento di materiale, “non” garanzie “generiche sullo stoccaggio e sull’uso”.

Ha anche chiesto a David Safronetz, capo dei patogeni speciali: “Buono a sapersi che ti fidi di questo gruppo. Come siamo entrati in contatto con loro?”

Safronetz rispose: “Ci stanno chiedendo materiale grazie alla collaborazione con il Dr. Qiu.” -CBC

Secondo il rapporto, il mittente dei virus aveva inizialmente pianificato di utilizzare un imballaggio inappropriato e ha corretto l’errore solo quando il WIV ha segnalato il problema.

“L’unico motivo per cui è stato usato l’imballaggio corretto è perché i cinesi hanno scritto loro e hanno detto: ‘Non state facendo un errore?’ Se ciò non fosse accaduto, gli scienziati avrebbero effettuato un volo Air Canada, con un virus mortale impacchettato in modo errato. È quasi successo “, ha detto Attaran.

Leggi il resto del rapporto qui.

Fonte

 

 

Una professoressa universitaria perde il lavoro per aver detto che gli uomini “non possono rimanere incinti”

Una professoressa dell’Università di Alberta è stata licenziata dal suo ruolo di amministratrice perché le sue opinioni sul genere (basate sul fatto che il sesso biologico è reale) hanno fatto sì che alcuni studenti “si sentissero insicuri”.

Kathleen Lowrey è professore associato di antropologia presso la Facoltà di Lettere dell’Università di Alberta, in Canada. È anche presidente del programma universitario, un ruolo amministrativo che include compiti come presiedere un comitato sui corsi, approvare il trasferimento di crediti e organizzare seminari speciali per onorare gli studenti del dipartimento.

È anche una femminista. Tuttavia, secondo alcuni studenti anonimi e i suoi superiori all’interno dell’universita`, non è il giusto tipo di femminista. Perché crede che le donne siano … donne. Ancora peggio, crede che gli uomini non possano essere donne perché non hanno la vagina.

Queste visioni estreme e radicali l’hanno resa “problematica” tanto che i colleghi la hanno messa sotto pressione in modo che lasciasse il suo ruolo amministrativo. Quando ha rifiutato di farlo, è stata licenziata.

La Lowrey afferma che durante le riunioni le è stato detto che i reclami, presentati al decano degli studenti e all’Ufficio di divulgazione sicura e diritti umani dell’università, erano dovuti al fatto che le sue opinioni sul femminismo facevano sentire gli studenti insicuri. Non solo, l’amministrazione era preoccupata che gli studenti non scegliessero piu` antropologia come corso di laurea. Non sa esattamente la natura dei reclami – o chi li ha fatti – perché sono stati fatti in modo informale e anonimo, ha detto.

“Il mio capo sperava che per il bene del dipartimento avrei dato le dimissioni.”

Le e` stato anche detto che avrebbe scoraggiato gli studenti dall’organizzazione di eventi Pride, fatto che lei nega. È stata questa affermazione che l’ha portata a concludere che le denunce erano incentrate sulle sue opinioni sul genere.

A seguito di un successivo incontro con il preside della facoltà, ha ricevuto una lettera nella quale si affermava che non era piu` in grado di coprire efficacemente il ruolo e che la sua partenza sarebbe stata nel migliore interesse del dipartimento. La Lowrey ha affermato che la lettera non spiegava i motivi del suo licenziamento.
– National Post, University of Alberta prof loses admin role over views on gender that made students feel ‘unsafe’

La Lowrey non è una conservatrice che sta cercando di “rieducare quelli di sinistra”. In realtà attribuisce la sua formazione intellettuale al marxismo e al femminismo radicale. Mentre questo tipo di background dovrebbe essere ricevuto positivamente dalla folla di social justice warriors, non è più sufficiente.
Questo perché la Lowrey si descrive come una “femminista critica sul genere” che considera il sesso biologico di primaria importanza nella lotta per i diritti delle donne. Mentre, solo pochi anni fa, questo precetto era la norma nei circoli femministi, ora è considerato cattivo e “transfobico”.

Fino “a pochi minuti fa”, non c’era nulla di controverso in questa opinione. Ora pero` le cose sono cambiate. L’unica opinione “corretta” da sostenere è che l’espressione di genere vince sulla biologia in qualsiasi rivendicazione basata sui diritti. E nei circoli accademici, i punti di vista della Lowrey, sono una forma di apostasia che richiedono una punizione.
– National Post, Barbara Kay: U of A professor holds the line on free expression

Il sunto delle idee della Lowrey sul femminismo e` questo: gli uomini non possono rimanere incinti, le lesbiche non hanno il pene e il sesso biologico è reale. Queste opinioni apparentemente hanno fatto sentire gli studenti “insicuri” e “hanno causato loro dei danni”.

Stiamo parlando di un’università che viene “danneggiata” dall’insegnamento prescolare secondo cui “i ragazzi hanno il pisello”.

In un’intervista con l’Edmonton Journal, la Lowrey ha spiegato la logica alla base delle sue opinioni:

“Le persone dovrebbero essere in grado di esprimere il proprio genere nel modo che desiderano (ma) non sono d’accordo che il sesso biologico sia irrilevante. Penso che trattare il sesso biologico come irrilevante abbia alcune implicazioni politiche molto serie. Ad esempio, rinchiudere gli uomini che si identificano come trans nelle carceri delle donne non è giusto per le donne prigioniere e penso che metta a rischio le donne “.

“Ho detto sin dal primo giorno di lezione che leggeremo materiale il quale, attualmente, è fuori moda nel mondo accademico. Non dovevano certo essere d’accordo con me. Dal momento che questa è un’università, penso che sia importante essere esposti – questa è letteratura importante di cui dovrebbero essere a conoscenza.

L’università ha detto che è normale licenziare il personale che dubita del fatto che gli uomini possono rimanere incinta. Le implicazioni sono molto pericolose perché e questo e` un problema attuale della democrazia canadese “.

È anche preoccupata per gli studenti che sono d’accordo con lei ma hanno paura di esprimere la propria opinione a causa dell’attuale clima di intimidazione.

“Non sono paranoici. Poiché non si tratta di un problema astruso, è un dibattito che sta avvenendo all’interno della nostra società e il fatto che una universita` decida di licenziare un docente, perche` si trova “dalla parte sbagliata”, è terrificante per gli studenti “.

Un altro aspetto preoccupante di questa storia è il modo subdolo (e codardo) in cui è stata gestita la sua situazione. I reclami sono stati “informalmente” fatti da studenti anonimi. Studenti che, secondo la Lowrey, non hanno mai partecipato alle sue lezione . Inoltre, è stata falsamente accusata di aver criticato l’organizzazione di un Pride. Quando fu costretta a dimettersi, Lowrey si rifiutò di farlo, sostenendo che l’onere di licenziarla spettava all’università e che voleva le ragioni per iscritto. Il Decano delle arti la congedò per iscritto con questa vaga ragione:

“Non è nell’interesse degli studenti o dell’università che la Lowrey continui a mantenere la sua cattedra.”

In altre parole, la Lowrey voleva che l’università giustificasse per iscritto le motivazioni alla base del suo licenziamento. Ovviamente non ce ne erano. Il fatto triste è che la Lowrey è stata probabilmente presa di mira da gruppi radicali che stanno trasformando le università in campi di indottrinamento. E l’università ha ceduto alla pressione. Questo sta accadendo in tutto il mondo.

ANCHE LA ROWLING E` SOTTO ATTACCO

Fino a poco tempo fa, l’autrice della serie di Harry Potter, J.K. Rowling, ha goduto di elogi illimitati da parte della mafia dei social justice warriors. Tuttavia, le cose si sono inasprite notevolmente quando ha iniziato a esprimere le sue opinioni sul genere alcuni mesi fa. Più di recente, la Rowling ha espresso la sua frustrazione per un titolo assurdo che usa l’espressione “persone che hanno le mestruazioni” anziché “donne”.

‘Le persone che hanno le mestruazioni.’ Sono sicura che c’era una parola per quelle persone. Qualcuno mi aiuti. Wumben? Wimpund? Woomud?

Opinione: Creare un mondo post-COVID-19 più equo per le persone che mestruano https://t.co/cVpZxG7gaA

– J.K. Rowling (@jk_rowling) 6 giugno 2020

La risposta a questo tweet è stata immediata. E, naturalmente, i mass media hanno amplificato tutto per renderlo un grosso problema. In qualche modo, il tweet è stato interpretato come “transfobico”, anche se non ha mai espresso alcun tipo di “fobia” nei confronti delle persone trans. La Rowling è stata anche accusata di essere una TERF – un acronimo di “femminista radicale trans-esclusionista”. Sì, sono bravi a inventare parole per censurare idee.

Come se non bastasse, anche Harry Potter ha preso la sua scopa ed e` “volato nel dibattito” per “correggere” la Rowling.

Di fronte a questo tipo di contraccolpo, molti ritraggono ciò che dicono e si scusano abbondantemente. J.K. Rowling ha resistito e ha cercato di chiarire le cose. Tuttavia, dubito che placherà i robot di Twitter programmati per attaccare qualsiasi cosa vada contro l’Agenda.

Se il sesso non è reale, non c’è attrazione per lo stesso sesso. Se il sesso non è reale, la realtà vissuta delle donne a livello globale viene cancellata. Conosco e amo le persone trans, ma cancellare il concetto di sesso rimuove la capacità di molti di discutere in modo significativo delle loro vite. Non è odio dire la verità.

– J.K. Rowling (@jk_rowling) 6 giugno 2020

CONCLUDENDO

Anche se potrei fondamentalmente non essere d’accordo con la Lowrey e la Rowlings su una vasta gamma di argomenti, possiamo almeno concordare su alcuni fatti di base. Innanzitutto, dire la verità non è un atto di odio, è semplicemente essere onesti. In secondo luogo, il genere di una persona è basato sui suoi genitali. Le parole genere e genitali provengono entrambe dalla radice latina gen, che significa “riprodurre”. Il genere si basa sui propri organi riproduttivi. Il fatto che uno dichiari di identificarsi con un altro genere va benissimo, ma cio` non cambia la biologia. Alcuni citano “studi” finanziati dall’OMS nel 2015 per spiegare che sesso e genere non sono la stessa cosa. Perche` allora non prendiamo in esame tutti gli altri “studi” fatti nell’ultimo millennio?

Voglio dire, al momento ci sono uomini che “si identificano come donne” i quali competono negli sport femminili e vincono. News: uomini e donne hanno corpi diversi. Veramente stiamo dando spazio a questo delirio?

Questa agenda e` pura follia. E loro lo sanno. Per questo motivo, non incoraggiano dibattiti razionali basati su fatti. Invece, etichettano quelli che non sono d’accordo con loro come “portatori di odio”. Il risultato: i professori universitari vengono cacciati e gli autori vengono insultati sui social media, anche se non hanno detto nulla che possa generare odio.

Come ha affermato Rowling: “Non è odio dire la verità”.

Fonte

Ignorare l’esperimento gender che e` in atto sui vostri bambini, non lo fara` scomparire magicamente

Con il lancio del nuovo programma governativo di studi sul sesso Ford, sembrerebbe che tutte le speranze di impedire ai bambini dell’Ontario di essere indottrinati nelle pericolose nuove ideologie di genere le quali stanno scatenando caos nel mondo occidentale siano ormai perse. Nonostante la promessa di Ford di rimuovere del tutto la teoria del genere, essa rimane saldamente in atto e i bambini pre-adolescenti saranno ancora introdotti all’argomento. L’impatto di questo, come indica un rapporto agghiacciante di Barbara Kay al National Post all’inizio di questa estate, sarà sia terribile che duraturo. So di averlo già detto decine di volte, ma è così essenziale che lo comprendiamo: si tratta di un esperimento sociale sui bambini con effetti devastanti e permanenti su di essi.

Come ho riferito in precedenza, il numero di bambini canadesi che si identificano come transgender sta aumentando a un ritmo allarmante e le istituzioni canadesi sembrano essere in linea con l’agenda degli attivisti trans, rendendo obbligatorio per tutti i canadesi credere o almeno fingere di credere – che il genere sia fluido. Ecco perché Jonathan “Jessica” Yaniv sta facendo fallire con successo le estetiste che hanno rifiutato di depilarli i genitali, ed è per questo che un giudice canadese ha recentemente dichiarato che un padre che tenta di dissuadere il figlio dal “transizionare” da maschio a femmine costituisce “violenza familiare”.

I momenti importanti del movimento trans non sono ancora finiti, e sospetto che stiamo solo vedendo l’inizio di questa mania di genere. Ad esempio, considera questa storia dalla CBC:

Una clinica per persone transgender a Kingston, Ontario, si sta espandendo nella speranza di servire più pazienti. La dottoressa Ashley Waddington, un ginecologo, ha aperto la clinica a luglio 2017 dopo aver notato un numero crescente di pazienti in cerca di terapia di soppressione mestruale. Quella che è iniziata come una piccola clinica si è presto ampliata e crescerà di nuovo in autunno. La Waddington ha dichiarato di essere sorpresa dalla richiesta.

La clinica era molto più frequentata di quanto mi aspettassi”, ha detto. Waddington ha detto che ha ampliato la clinica quando la lista di attesa ha raggiunto i 150 pazienti. “Ad un certo punto è passato più di un anno e non siamo riusciti a raggiungerli abbastanza in fretta”, ha detto … La clinica offre trattamenti ormonali e cure pre e post intervento, nonché supporto di salute mentale ai pazienti e alle loro famiglie.

“Anche le famiglie che sono molto favorevoli a volte hanno bisogno di un piccolo sostegno, perché è un grande cambiamento da apportare se tuo figlio o tua sorella o tua madre stanno attraversando un cambiamento”, ha detto la Waddington. Molti medici hanno seguito la formazione e anni di pratica medica senza incontrare pazienti transgender. La clinica recentemente ampliata sarà alla Queen’s University, dove la Waddington spera di arruolare studenti di medicina in modo che la prossima generazione di medici abbia le conoscenze di cui hanno bisogno per curarli.

“Uno degli obiettivi della nostra clinica è quello di essere una fonte di istruzione”, ha detto. “Uno dei nostri obiettivi è in realtà quello di metterci fuori dal mercato …. Alla fine, non ci sarà la necessità di avere una clinica specializzata.”

Penseresti che la Waddington e i suoi alleati sarebbero un po ‘ più curiosi del fatto che molti medici hanno trascorso decenni a non incontrare mai bambini che sentivano di essere nati nel corpo sbagliato, ma ora all’improvviso ce ne sono centinaia e le liste di attesa si stanno riempiendo. I medici, a quanto pare, non possono tenere il passo con la domanda. La disforia di genere è stata a lungo riconosciuta come una condizione reale ma rara, quindi perché sembra diffondersi così rapidamente? La risposta, ovviamente, è culturale, ma non sentirai nessuno ammetterlo.

I bambini transgender non si moltiplicano improvvisamente. Vengono reclutati e il linguaggio utilizzato per giustificare questo si sta evolvendo quasi altrettanto rapidamente, motivo per cui gli interventi di cambio di sesso vengono ora definiti “interventi di affermazione di genere”. la nuova frase, ovviamente, implica che la bambina o il bambino che sono stati “trattati” in realtà erano da sempre del sesso opposto, e che fortunatamente ora ci sono medici disposti a tagliare peni e i seni scomodi e altre parti del corpo indesiderate al fine di aiutarli ad apparire come sembrano (ma riflettiamo un istante: i bambini raggiungono effettivamente un livello di autocoscienza che permette loro di giustificare una mutilazione permanente del loro corpo? Questa domanda scomoda viene ignorata da quasi tutti). Se i bambini si renderanno conto, da adulti, che si è trattato di un terribile errore, le loro esperienze saranno debitamente ignorate dai media e demonizzate dagli attivisti trans.

Ciò che stiamo osservando è a dir poco un riallineamento radicale delle istituzioni della nostra società dietro una pericolosa ideologia che usa i bambini come cavie per lanciare l’ultima, e piu` grande battaglia nella guerra culturale per l’autonomia corporea totale: il disimpegno del sé dalla realta` biologica.

Fonte

La CBC accusata di sessualizzazione infantile dopo aver promosso un documentario sui “drag kids”

L’emittente canadese CBC è stata accusata di aver promosso la sessualizzazione dei bambini dopo aver pubblicizzato un nuovo documentario sui “drag kids”.

La clip, che è stata twittata dall’account ‘CBC Kids’, mostra numerosi minori che parlano del loro alter ego ‘drag’ mentre uno di loro, un dodicenne, esegue quelle che alcuni hanno definito lamentandosi mosse di danza sessualmente suggestive.

“Come e` essere un bambino #DRAGQUEEN? @CBCKidsNews ha parlato con le quattro stelle del nuovo documentario #DragKids della CBC per scoprire che cos’è #drag e perché lo fanno “, ha dichiarato il tweet.

Il blacklash è stato piuttosto rapido.

“I genitori di questi bambini e i produttori di questo documentario dovrebbero essere imprigionati per pedofilia”, ha commentato Mark Dice

“Ti chiedi quando CBC presenterà una nuova serie di sfilate di bellezza per bambini, forse con i bambini in tiara? È arte, giusto? Totalmente appropriata e non è affatto un invito a sfruttare o sessualizzare i bambini “, ha osservato un altro utente di Twitter.

Nice @CBCkids, davvero bello. Stiamo addestrando i ragazzi a essere spogliarellisti e lapdancers ora? “, Ha chiesto un altro.

“Perché la @CBC sta sfruttando i bambini e sessualizzandoli. È solo per spingere la loro agenda? “, Ha chiesto un altro.

Come abbiamo già sottolineato, il dodicenne “drag queen kid” Desmond is Amazing è stato inesorabilmente promosso dalle reti mainstream americane.

Sua madre ha recentemente dichiarato a uno show televisivo australiano: “Di non capire i motivi della polemica” dopo che gli è stato chiesto se Desmond si esibisse in un club gay mentre i clienti gli lanciavano dei soldi.

Come abbiamo riferito la scorsa settimana, un pedofilo gia` condannato ha scritto un post sul blog in cui descriveva il dodicenne Desmond come “hot”.

Fonte

Emergenza climatica di lunedi`, espansione del gasdotto di martedi`: L’ipocrisia di Trudeau sui cambiamenti climatici

La finta preoccupazione di Justin Trudeau per l’ambiente è sempre stata ipocrita e duplice – ma c’è qualcosa di particolarmente viscido nel dichiarare un’emergenza climatica lunedì e approvare un’espansione del gasodotto martedì. Lunedì notte, il parlamento canadese ha votato per dichiarare un’emergenza climatica nazionale, definendo il cambiamento climatico una “crisi reale e urgente, guidata dall’attività umana”. Il giorno dopo, il governo Trudeau ha rivelato l’espansione del gasdotto Trans Mountain che distrugge l’ambiente (TMX), dimostrando completa indifferenza nei confronti della mozione presentata dal proprio ministro per l’ambiente.

La cosiddetta mozione di “emergenza climatica” non e` vincolante ed e` priva di significato, ovviamente; i politici spesso si aspettano di essere riconosciuti solo perche` sostengono una determinata causa – come se il solo riconoscere l’esistenza di un problema ,mentre si intraprendono azioni minime per influenzare qualsiasi cambiamento reale, sia in qualche modo degno di ammirazione.

Questa è la seconda volta che il governo liberale di Trudeau ha approvato il gasdotto. La sua precedente approvazione è stata annullata da un tribunale l’anno scorso per non aver preso in considerazione l’impatto ambientale del traffico delle petroliere e le implicazioni per le persone delle Prime Nazioni che vivono sul suo percorso. Il gasdotto triplicherebbe la quantità di petrolio spedito dalle sabbie bituminose dell’Alberta alla costa della British Columbia. I gruppi ambientalisti hanno avvertito di potenziali fuoriuscite di petrolio, aumento delle emissioni di gas serra, problemi con la vita marina già in difficoltà e danni irreversibili alle risorse idriche indigene.

Ma non solo gli attivisti ambientali avvertono di gravi ripercussioni ambientali. Il National Energy Board (NEB) del Canada ha scoperto che l’espansione avrebbe “effetti ambientali avversi significativi” per le balene e le orche gli effetti di eventuali fuoriuscite di petrolio sarebbero  “significativi”.

Nonostante gli effetti negativi, il NEB ha deciso che l’espansione “può essere giustificata” ed è “nell’interesse pubblico”. Hanno riconosciuto che gli innegabili effetti ambientali “hanno gravato pesantemente su di loro nel processo decisionale. In effetti, sembra che stiano davvero perdendoci il sonno. Quale parte della distruzione dell’ambiente e della biodiversità per le generazioni future è nell’interesse pubblico rimane un mistero.

Il governo di Trudeau ha acquistato il gasdotto da Kinder Morgan Canada Ltd per 3,4 miliardi di dollari l’anno scorso e prevede di venderlo dopo il completamento. Trudeau ha cercato di giustificare il progetto avvertendo che i canadesi sono attualmente “prigionieri del mercato americano” e si impegnano a convogliare le tasse dei profitti del progetto verso progetti di energia pulita.

È come “dichiarare guerra al cancro e poi annunciare una campagna per promuovere il fumo”, secondo Patrick McCully, direttore del programma energetico della Rainforest Action Network.

In un altro esempio della sua patetica politica dei gesti, Trudeau ha promesso la scorsa settimana di vietare le materie plastiche monouso “da costa a costa” a partire dal 2021 – un insignificante tokenismo da parte del truffatore canadese, che vuole la plastica fuori dagli oceani, ma non è troppo preoccupato di uccidere la vita marina che vive in loro.

Nel 2015 Trudeau ha conquistato una vittoria schiacciante con un abile branding progressivo, ma da allora ha perso il suo appeal a molti elettori sinceramente progressisti. Si scopre che andare in giro a parlare di “genere umano” e dare discorsi motivazionali alle conferenze sul clima non è in realtà sufficiente per avere il sostegno degli elettori che si preoccupano veramente dei problemi a cui Trudeau fa finta di preoccuparsi. L ‘”uomo della sostanza”, come lo ha descritto uno scrittore della rivista canadese Maclean nel 2015, era solo un altro venditore di fumo.

La politica ambientale era uno dei capisaldi dell’ultima campagna elettorale di Trudeau. Ricordi quando si impegnò a eliminare i sussidi federali per i combustibili fossili? Un rapporto nel 2018 definì il Canada il maggior fornitore di sussidi governativi per la produzione di petrolio e gas nel G7.

Questo è ciò che accade quando le persone si innamorano dell ‘”ambientalismo” di neocons supremamente arroganti come Trudeau e l’altrettanto sconvolgente zar di Francia Emmanuel Macron – due uomini che sono stati salutati dai media liberali occidentali come liberali salvatori e anti-Trump. Negli Stati Uniti, Joe Biden con il suo approccio “di mezzo” ai cambiamenti climatici rientra nella stessa categoria, avendo tutti i tratti distintivi del finto progressista più interessato a raccogliere voti centristi piuttosto che assumere posizioni ferme e di principio su qualsiasi cosa. Mentre si avvicina un’altra elezione canadese, Trudeau ha promesso di praticare “politiche positive”, qualunque cosa significhi.

Fortunatamente, l’approvazione da parte di Trudeau del progetto del gasodotto non significa che l’espansione sia un affare fatto – ancora. Ci sono ancora dei cerchi regolatori per farlo saltare e ambientalisti e gruppi delle Prime Nazioni si stanno preparando a combattere, progettando di montare nuove sfide legali e bloccarne la costruzione ovunque, l’obiettivo è di ritardare il progetto così tanto da farlo diventare un onere finanziario troppo grande.

Justin Trudeau non si preoccupa dei cambiamenti climatici o dell’ambiente. Non gli importa della plastica negli oceani, della vita marina o della protezione della biodiversità. Si preoccupa di proteggere un’immagine di se stesso come un campione ambientale – tuttavia non puoi essere un ambientalista e difendere la costruzione di gasodotti che distruggono l’ambiente.

Proprio come il suo progressismo sfuggente su tutta una serie di altri problemi, l’ambientalismo leggero di Trudeau lo rivela come nient’altro che un prevaricatore esperto nell’arte del doppiogiochismo.

Fonte

Canada: Avere meno figli e` la soluzione per i cambiamenti climatici

Capisco che alcune persone semplicemente non vogliono credere che tutta questa propaganda sul riscaldamento globale sia uno stratagemma perché sanno che la maggior parte della società è semplicemente troppo stupida o ingenua per capire di essere manipolata.

Un certo numero di persone non vuole credere che l’ordine del giorno sia quello di ridurre la crescita della popolazione. Ma ecco la prova nero su bianco che ci arriva dal Canada.

Sostengono che la miglior soluzione per prevenire il cambiamento climatico è quello di smettere di avere figli !!!!!!

Questo tipo di atteggiamento mi fa venire voglia di riprodurmi come un coniglio. C’è qualcosa di veramente sbagliato in queste persone. Affermano che possedere un auto contribuisce a ridurre il riscaldamento globale di solo il 2,4% Smettere di avere figli, invece ridurrebbe i cambiamenti climatici del 58,6%.

A questo punto perche` non puntare sull’eutanasia iniziando proprio con coloro che sostengono di non avere figli e correggiamo semplicemente l’errore commesso dai loro genitori, tanto per cominciare. Penso che il pianeta sarà molto più sicuro senza di loro.

Secondo me la loro vera visione e` questa:, voi plebei non avete figli cosi` possiamo farli noi. Finché il gregge di pecore non si sveglia e si rende conto di essere nutrito dalla propaganda di un reality show alternativo che gioca con le nostre menti, siamo condannati. La ribellione dei francesi sul carburante è stata causata da una tassa sul riscaldamento globale. Macron ha fatto marcia indietro.

Il riscaldamento globale e` solo una scusa e il vero obiettivo è quello di ottenere più denaro, il governo di Macron ha indicato in precedenza che potrebbe modificare una tassa sulla ricchezza aumentandola per compensare la differenza. Quindi, di nuovo, si tratta solo di soldi.

FonteFonte

Il risarcimento del governo Canadese alla figlia di una vittima dell’MkUltra

La vittima è stata tenuta in un sonno indotto chimicamente per settimane, sottoposta a cicli di elettroshock, droghe sperimentali ed e` stata costretta ad ascoltare registrazioni audio non-stop.

CBC News ha recentemente segnalato che il governo canadese e` riuscito a raggiungere un accordo, fuori dal tribunale, con Allison Steel (100.000$), figlia di Jean Steel, uns donna che è stata sottoposta a esperimenti spaventosi, sul lavaggio del cervello, finanziati dalla CIA.

L’accordo è stato tranquillamente raggiunto in cambio della cessione dell’azione legale lanciata da Allison Steel nel settembre del 2015. L’accordo prevede la non divulgazione, cosa che proibisce alla Steel di parlare dell’accordo stesso! Tuttavia, l’esistenza del pagamento e il suo importo totale sono apparsi nei conti pubbici rilasciati dal governo federale in ottobre.

TORTURE FINANZIATE DALLA CIA

Il travaglio di Jean Steel è iniziato nel 1957, all’età di 33 anni. È stata ammessa all’Allan Memorial Institute di Montreal dopo essere stata diagnosticata con “depressione maniacale e pensiero delirante”.

L’Allan Memorial Institute 

Nei mesi successivi, la Steel è diventata la vittima degli esperimenti MKULTRA finanziati dalla CIA condotti dal dottor Ewen Cameron.

Il dottor Ewen Cameron era uno psichiatra di origine scozzese che è stato Presidente dell’Associazione Psichiatrica Americana (1952-1953), dell’Associazione Psichiatrica Canadese (1958-1959), dell’Associazione di Psicopatologia Americana (1963), della Società di Psichiatria Biologica (1965) e dell’Associazione Psichiatrica Mondiale (1961-1966). Durante gli anni ’50 e ’60, è stato finanziato dalla CIA per effettuare esperimenti per il programma di controllo mentale MKULTRA.

Gli esperimenti di Cameron avevano l’obiettivo di “smantellare” la mente della vittima attraverso un intenso trauma per “ricomporla” poi in seguito. In altre parole, stava studiando la base della programmazione Monarch – il programma di controllo mentale che viene spesso discusso su questo sito.

Cameron credeva che una combinazione di sonno indotto chimicamente per settimane, massicci trattamenti a base di elettroshock, farmaci allucinogeni sperimentali come LSD e tecniche come la “guida psichica” attraverso il continui ripetersi di messaggi registrati avrebbero potuto “smantellare” la mente, i percorsi neurali e cancellare i sintomi di malattie mentali come la schizofrenia. I medici infine avrebbero avuto il compito di “riformattare” i pazienti.

Questo “smantellamento”, tuttavia, spazzava via anche gran parte della memoria del paziente lasciandolo, mentalmente, al livello di un infante. In alcuni casi, vediamo adulti dimenticare le abilità di base, come usare il bagno, vestirsi o legarsi le scarpe.
– CBC News, Federal government quietly compensates daughter of brainwashing experiments victim

Centinaia di pagine illustrano i terribili esperimenti a cui  Jean Steel è stata sottoposta.

Secondo un rapporto scritto da Cameron, la Steel è stata mantenuta in un sonno indotto chimicamente per settimane. Un ciclo durò 29 giorni. Un secondo duro` 18 giorni. La terapia del sonno è stata accompagnata da una serie di elettroshocks.

“Era estremamente confusa e disorientata ma molto più cooperativa”, ha scritto Cameron nella sua relazione.

Le note dell’infermiera descrivono dettagliatamente le dosi di  amilato di sodio e di come la Steel si sentisse prigioniera: “È come essere sepolta viva. Qualcuno, per favore, faccia qualcosa. “Queste erano le sue parole mentre urlava all’infermiera e al dottore” leggiamo in una nota.

La Steel ha poi cominciato a mostrare un comportamento bizzarro. La figlia racconta:

“Quando volevi parlare con lei di qualcosa di emotivo … non poteva farlo” dice la Steel. “E` stata spogliata delle sue emozioni. Le hanno tolto l’anima “.

Sua madre passava le notti al buio da sola, scrivendo codici e numeri sulle pareti.

“Una volta sono tornata a casa e il soffitto era stato imbrattato con vernice spray rossa “, ha detto la Steel. “Le piaceva tagliare delle piccole sezioni di carta da parati e attaccarle in tutta la stanza”.

Mentre la vicenda MKULTRA è considerata dai mass media come ” un vergognoso episodio del passato”, essa fa ancora parte del nostro presente. Il programma esiste ancora in una versione molto più raffinata sotto il nome di programmazione Monarch.

Ecco un interessante documentario del 1980 sugli esperimenti MKULTRA in Canada prodotto dalla CBC:

Fonte