Archivi Blog

“Shatter Me” di Lindsey Stirling: Un video sulla programmazione Monarch

Lindsey Stirling non è la tipica pop star perché, per esempio, è una violinista. Tuttavia, guardando le immagini del suo video “Shatter Me”, ci rendiamo conto che non c’è molto che la differenzi da altre canzoni pop: il suo singolo di maggior successo è davvero tutto incentrato sul controllo mentale Monarch. Vedremo il simbolismo di “Shatter Me”.

Shatter Me è la prova che l’Agenda degli Illuminati non è solo imposta ai grandi eventi mainstream, ma anche agli artisti che fanno appello a mercati “di nicchia”. Lindsey Stirling è una violinista e una ballerina che è diventata una sensazione di YouTube con oltre quattro milioni di subscribers e 600 milioni di visualizzazioni totali. Nel 2010 è stata ai quarti di finale nello spettacolo America’s Got Talent, dove era conosciuta come la “violinista hip-hop”. Stirling è coinvolta nella Chiesa SUG ed è stata protagonista della loro campagna “Sono un mormone”. Le è stato anche chiesto di esibirsi in altri importanti eventi organizzati dalla Chiesa SUG.

Nel 2013, ha firmato con il manager di Lady Gaga, Troy Carter, e ha pubblicato il suo secondo album, Shatter Me, nel maggio 2014. L’album ha raggiunto la seconda posizione nella Billboard 200 e ha raggiunto il numero 1 in quattro categorie: Top album digitale degli Stati Uniti, top album classico, miglior album dance / elettronico e miglior album indipendente.

Sebbene la Stirling non sia un’artista tipo Lady Gaga, il simbolismo del suo video Shatter Me sfrutta gli stessi temi della Gaga: il controllo mentale Monarch. In effetti, è uno dei video più sfacciati a tema Monarch nella memoria recente in quanto attinge praticamente a tutto il simbolismo ad esso associato. Inoltre, al di là della presenza di immagini e simboli, l’intera storia del video è in realtà la storia di una vittima Monarch soggetta a traumi e che si dissocia dalla realtà. Diamo un’occhiata al video.

SHATTER ME
Anche se si dice che la canzone parla di liberarsi dalla paura (o qualcosa del genere), è sufficiente leggere il titolo della canzone per ottenere il suo vero significato. Shatter Me parla di una forza esterna che distrugge il proprio vero sé, frantumandolo in più frammenti come uno specchio rotto. Se inserito nel contesto del controllo mentale Monarch, il significato della canzone diventa ancora più sinistro.

L’obiettivo di un gestore della programmazione Monarch è quello di provocare traumi in uno schiavo (attraverso mezzi orribili) che sono così gravi da indurre il cervello dello schiavo ad attivare un meccanismo di difesa di ultima istanza: dissociarsi dalla realtà. Ciò consente quindi al gestore di frammentare la personalità centrale dello schiavo e di programmare nuove alter-personas al suo interno. Attraverso immagini e simbolismi specifici, il video di Shatter Me descrive questo orrendo processo. Non c’è assolutamente nulla di nuovo nelle immagini utilizzate in Shatter Me in quanto sono state utilizzate in innumerevoli altri lavori a tema di programmazione Monarch presenti su questo sito, come Wide Awake di Katy Perry e il film Labyrinth.

IL VIDEO
Il video inizia con un’immagine classica usata per rappresentare uno schiavo MK: una ballerina in un carillon. L’immagine di una ballerina che gira appare spesso nelle opere a tema Monarch menzionate in questo sito come nei film Black Swan e Hide and Seek.

Intrappolata in un globo, che rappresenta l’ambiente controllato di uno schiavo MK, Lindsey gira su se stessa.

Mentre Lindsey gira e suona il violino, la cantante Lzzy Hale è all’interno del “motore” del carillon, assicurandosi che funzioni correttamente.

Circondata da ingranaggi che girano, Lzzy si assicura che la ballerina giri senza intoppi.

La sala attrezzi rappresenta l’interno della testa di Lindsey, il mondo interno dello schiavo MK. Lzzy rappresenta il suo personaggio principale, il suo vero sé, quello con tutti i suoi ricordi, esperienze, pensieri ed emozioni.

Come la maggior parte degli schiavi MK, Lindsey ha momenti in cui si rende conto di ciò che le sta accadendo e tenta di uscire dalla sua programmazione.

Lindsey tenta di liberarsi dalla sua programmazione.

Cerca di liberarsi dal globo ma finisce sul pavimento e trova il suo specchio in frantumi.

Il simbolo dello specchio frantumato appare in quasi tutti i video a tema Monarch. Si vede spesso quando lo schiavo tenta di sfuggire alla sua programmazione. Lo specchio rotto rappresenta un punto di non ritorno poiché non è più possibile per lo schiavo “passare attraverso lo specchio” per tornare alla realtà.

Dopo il tentativo di fuga fallito, la programmazione riprende. Lindsey tiene in mano una bambola (che prima non c’era), il che significa che il suo gestore sta programmando in lei un nuovo personaggio alter.

Lindsey tiene in mano una bambola, il simbolo che rappresenta la creazione di un nuovo personaggio creato artificialmente.

Per essere sicuri di capire che questa non è semplicemente una bambola, ma una nuova persona, vediamo Lzzy, che è nel cervello di Lindsey, creare una figura meccanica. Pertanto, comprendiamo che una persona nuova, meccanica e non umana sostituirà la persona principale.

Mentre Lindsey viene programmata dal suo gestore, Lzzy crea una bambola meccanica nella sua testa.

Il video poi ci fa sapere che si tratta di programmazione Monarch e nient’altro.

Mentre la programmazione è in corso, una farfalla monarca blu vola sopra il globo, rendendo chiaro che tutte queste immagini rappresentano simbolicamente il trauma, l’abuso e la programmazione di uno schiavo MK.

Lindsey, che sta gradualmente perdendo il contatto con la realtà, vede una piccola farfalla monarca che le vola accanto.

La farfalla si trasforma quindi in un pipistrello spaventoso, che potrebbe rappresentare il suo sadico gestore.

La farfalla è in realtà un pipistrello spaventoso.

Gli schiavi MK sono così completamente drogati, confusi e manipolati che a volte finiscono per vedere i loro aggressori in modo positivo.
Quindi Lindsey si frantuma letteralmente in pezzi, rappresentando la frammentazione del suo personaggio principale.

Questa scena implica che la schiava MK sia stata sottoposta a un trauma così intenso che la sua psiche si è frammentata

Allo stesso tempo, Lzzy, che è nella testa di Lindsey, posiziona la bambola meccanica che ha creato tra due ingranaggi per interromperne il funzionamento. La persona alterata creata dal gestore ha finalmente preso il sopravvento sulla psiche di Lindsey.

Il video si conclude con una scena che appare positiva e “liberatoria”. Tuttavia, dato il contesto del video, in realtà è abbastanza inquietante.

Alla fine del video, Lindsey è all’aperto, il che significa che si è completamente dissociata dalla realtà a causa di un intenso trauma.

Anche se Lindsey sembra essere libera, chiaramente non lo è. Il fatto che lo specchio e la bambola siano ancora lì ci dice che Lindsey si trova effettivamente nello stesso luogo fisico, ma la sua mente si è dissociata – lo stato in cui il gestore di schiavi può completare la programmazione.

Alla fine del video, una farfalla monarca appare sullo schermo, facendoci sapere, ancora una volta, che si trattava di programmazione Monarch. In breve, attraverso simboli apparentemente poetici, il video raccontava la storia di uno schiavo MK che è isolato e confinato, quindi sottoposto a traumi fino a quando la persona centrale non è completamente distrutta. Viene quindi creato un nuovo alterego e lo schiavo perde completamente il contatto con la realtà e il suo personaggio principale. È piuttosto triste e cupo … ma cosa ti aspetti da una canzone intitolata Shatter Me?

CONCLUDENDO
Nella classica doppiezza in stile MK, si dice che Shatter Me riguardi il liberarsi dalla paura. ma il suo simbolismo comunica l’esatto opposto: il processo di assoggettare uno schiavo al controllo mentale. Il video contiene quasi tutto il simbolismo associato alla programmazione Monarch come descritto in numerosi altri articoli su questo sito. Osservando il mondo della musica nel suo insieme, è impossibile non vedere lo schema di simboli ricorrenti che appaiono in video a tema simile.

Sebbene Lindsey Stirling non sia la tipica pop star iper-sessualizzata, il suo video Shatter Me è la prova che l’Agenda cerca di raggiungere le persone in tutte le nicchie possibili al fine di creare un’unica, grande, egemonica, inevitabile cultura MK. Allo stesso modo in cui Lindsey gira in un globo, guardando le farfalle che passano, siamo circondati dai mass media, guardando immagini seducenti che ci passano accanto, senza sapere che in realtà sono pipistrelli brutti e viziosi. Sta a noi distruggere (veramente) quel globo di inganni e vedere la realtà per quello che è.

Fonte

leadlindseystirling

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 USD

Ariana Grande: Il palese simbolismo Monarch del video No Tears Left To Cry

No Tears Left to Cry di Ariana Grande si svolge in un mondo a parte in cui nulla ha senso. È un tributo contorto alla pratica più malata dell’élite: Il Controllo Mentale Monarch.

Ariana Grande ha iniziato la sua carriera come Cat Valentine nello show Nickelodeon Victorious, da li è diventata rapidamente un idolo per milioni di bambini. Una volta “diplomata” nella sua carriera di cantante solista, non ci volle molto prima che i suoi fan venissero introdotti alla sessualizzazione intensa e al simbolismo elitario. È così che funziona l’industria.

No Tears Left to Cry è il primo singolo pubblicato da Ariana Grande dall’attacco terroristico di Manchester, che si è svolto immediatamente dopo il suo concerto il 22 maggio 2017. In questo giorno, il mondo del terrore si è scontrato violentemente con il mondo dell’intrattenimento rivolto ai teenager.

L’attacco di Manchester è avvenuto durante il tour di “Dangerous Woman”.

Una settimana dopo l’attacco, Ariana Grande ha diretto il concerto di Manchester One, che ha visto presente le marionette preferite di altri bambini come Katy Perry e Justin Bieber. Come ho affermato nel mio articolo Attentato a Manchester: Radunare la gioventu` attorno all’elite occulta, questo intero evento puzzava di simbolismo MK.

Quasi tutti gli artisti che si sono esibiti al Manchester One sono stati citati in questo sito per la loro correlazione con gli illuminati.

Ora, un anno dopo l’attacco, Ariana Grande ha rilasciato No Tears Left to Cry. Come a confermare quanto detto sopra, il video è pieno di evidente simbolismo MK. Diamo un’occhiata.

NO TEARS LEFT TO CRY

La canzone si riferisce alle conseguenze di un evento triste e traumatico, talmente difficile da non lasciare “lacrime da versare”. Mentre è molto probabile che ci sia un riferimento all’attacco di Manchester, il video aggiunge un livello più profondo di interpretazione. Infatti, attraverso un chiaro simbolismo, la Grande interpreta il ruolo di uno schiavo MK che si perde e rimane intrappolato in uno stato dissociativo per sfuggire dal trauma. La canzone inizia con queste parole:

“Right now, I’m in a state of mind
I wanna be in, like, all the time
Ain’t got no tears left to cry”

L’obiettivo della programmazione Monarch è quello di causare un trauma così intenso da costringere lo schiavo a dissociarsi dalla realtà come meccanismo di difesa. Durante questo stato, l’handler può “modellare” il mondo interiore dello schiavo e persino cambiare le “regole” di questo mondo quando necessario.

C’è un motivo per cui i film Alice nel paese delle meraviglie, Il mago di Oz e Labyrinth sono usati come strumenti di programmazione MK: sono tutti basati sulla stessa struttura. Ogni film presenta una ragazza che viene trascinata in un mondo fantastico in cui tutto può accadere, dove nulla ha senso e dove tutto può cambiare in qualsiasi momento. Questo descrive lo stato mentale della dissociazione mentre l’handler controlla il loro mondo interno.

Il video di No Tears Left to Cry è una rappresentazione simbolica di questo stato dal punto di vista dello schiavo che deve navigare in un mondo interiore creato dal suo handler.

Fin dall’inizio, abbiamo la sensazione che il video si svolga in un mondo completamente immaginario. È anche molto disorientante (alcuni commenti di YouTube sconsigliano di guardare questo video mentre si e` ubriachi).

Nell’introduzione, tutto gira intorno in un mondo in cui non vi è alcuna parte superiore o inferiore.

In tutto il video, la telecamera ruota per rivelare che Ariana è seduta o in piedi su un muro che si trasforma in un soffitto, non c’è gravità e le regole di base della fisica non si applicano – è tutta una costruzione della mente.

Ariana non è sul pavimento. Inoltre, se si applica la fisica, i suoi capelli dovrebbero essere rivolti verso il terreno. Ma è tutto finzione.

Quindi Ariana cade attraverso un muro e finisce in un altro luogo.

In un mondo completamente creato da un handler, i muri e le barriere possono essere trapassati in qualsiasi momento.

Arianna si ritrova intrappolata e sospesa in una stanza surreale – un modo appropriato per raffigurare visivamente lo stato di dissociazione.

Anche se Ariana volesse “fermarsi”, non sarebbe in grado di farlo. Non ha il controllo del suo corpo o del mondo interiore in cui naviga.

Quando Ariana si lascia cadere nel vuoto, la telecamera ruota e lei atterra in piedi. Non può sfuggire a questo mondo

Il video prende una piega bizzarra e passa all’inconfondibile simbolismo Monarch.

Ariana si siede sul soffitto di una stanza, rappresentando, ancora una volta, il suo stato dissociativo.

Appendere gli schiavi Monarch a testa in giù è una tecnica effettiva utilizzata durante la programmazione.

“Semplicemente appendere una persona a testa in giù per una o due ore causera` strani scherzi al cervello. La mente inizierà a dissociarsi e comincerà a invertire le funzioni primordiali del cervello, come dolore/piacere. La mente della persona riorganizza. Questo viene spesso fatto con alterego Beta o modelli Beta per convincerli a pensare che il dolore dello stupro sadico sia un piacere. ”
– Fritz Springmeier, The Illuminati Formula to Create a Mind Control Slave

Le cose da qui in poi si fanno veramente sfacciate.

Ariana letteralmente si toglie la faccia.

L’obiettivo della programmazione Monarch è programmare l’alter-ego che l’handler potra` attivare a piacimento. Questa scena rappresenta Ariana che cambia alterego.

Di fronte ad Ariana ci sono maschere che rappresentano altre personalita`.

La scena sopra contiene anche diversi oggetti che si riferiscono alla programmazione Monarch come pezzi di puzzle (che rappresentano il frazionamento della personalità di base), occhi (segno dell’occhio che tutto vede) e labirinti (che rappresentano la mappa di programmazione interna). Uno dei labirinti è disegnato su carta nera e ricorda alcuni dei lavori della pittrice Kim Noble – una sopravvissuta al controllo mentale che ha 13 alter ego.

Kim Noble ha prodotto una serie di dipinti su tela nera che descrivono simbolicamente il processo occulto e traumatico della programmazione Monarch. Lo stile artistico è simile al labirinto nel video.

Stranezza: nel video del dietro le quinte, Ariana descrive il processo di creazione della maschera utilizzata nel video come “la cosa più traumatizzante che abbia mai fatto”. Scelta interessante di parole, considerando il fatto che il video è segretamente basato sul controllo mentale basato sul trauma.

Questa scena con più Ariane enfatizza il concetto di più personalita`

Il video termina con la prima apparizione di un cielo – suggerendo che le cose potrebbero migliorare. Tuttavia, scopriamo che Ariana è seduta su un muro, suggerendo che è ancora dissociata.

A destra, un’ape vola via. Uno dei simboli che rappresentano Manchester è l’ape operaia.

COME SE NON FOSSE ABBASTANZA OVVIO

No Tears Left to Cry è stato spinto da una campagna di marketing basata sul concetto di rappresentare tutto sotto sopra.

Tutto sul sito Web di Ariana è capovolto.

Ancora una volta, questo si riferisce al metodo di dissociazione “capovolto” descritto sopra.

Questo murale che promuove la performance di Ariana ai Billboard Awards presenta testi invertiti e capovolti su uno sfondo di nuvole.

Il murale è sorprendentemente simile a questo:

Questo è un invito a un ballo mascherato elitario organizzato da Marie-Hélène de Rothschild il 12/12/1972. Il testo era al contrario e serviva uno specchio per leggere l’invito (materiale pseudo-satanico). L’intera faccenda era un rituale cannibale elitario, a tema MK. Il murale di Ariana Grande era un riferimento a questo evento?

Quando Ariana ha cantato la canzone sul Tonight Show, il set era puro immaginario MK.

Ariana suona su un set fatto per assomigliare ad un disegno di MC Escher..

“Convex and Concave” di MC Escher.

I lavori di Escher sono usati nella programmazione MK.

“L’opera dell’artista europeo M.C. Escher è eccezionalmente adatto per scopi di programmazione. Ad esempio, nel suo disegno del 1947 “Un altro mondo”, il piano posteriore nel centro funge da muro in relazione all’orizzonte, da pavimento in relazione alla prospettiva dall’alto e un soffitto rispetto alla prospettiva al basso. Le inversioni, le immagini speculari, l’illusione e molte altre qualità compaiono nell’opera di Escher che rende tutte le 76 o più delle sue opere principali eccellenti per la programmazione. ”
– Ibid.

Il lavoro di Escher è anche una parte complessa del film Labyrinth, che riguarda la programmazione Monarch.

CONCLUDENDO

Sebbene No Tears Left to Cry sia ampiamente interpretato come un “inno edificante”, c’è molto di piu` su cui speculare. La canzone, il video e la campagna di marketing che lo circonda sono completamente intrisi del simbolismo dell’élite occulta in quanto ritraggono la cantante come una schiava del controllo mentale che si è dissociata dalla realtà.

Il fatto che questo tipo di immagini sfacciate sia stato utilizzato in un video che si suppone essere un inno ad un anno dall’attentato di Manchester. Anche se all’inizio potrebbe non essere ovvio, i mondi del terrore e dell’intrattenimento hanno in comune il controllo mentale. Infatti, coloro che effettuano attacchi terroristici sono spesso prodotti del controllo mentale (programmazione Delta) mentre l’industria dell’intrattenimento è piena di schiavi MK (programmazione Beta). Per l’elite, entrambi i mondi hanno lo stesso scopo: controllare la cultura ambientale, dettare una specifica narrazione e dirigere la nostra attenzione collettiva verso atti, eventi e simboli specifici.

Nello stesso modo in cui Ariana tenta di navigare in un mondo in cui nulla ha senso, l’élite usa i media per confondere e disorientare le masse, facendole guardare loro gli schiavi del settore per “risollevarle” dopo eventi traumatici. È ora di svegliarsi e uscire da questo dipinto di Escher.

Fonte