Archivi Blog

Il significato nascosto di “Build a B*tch” di Bella Poarch: Da star di TikTok a schiava dell’industria

Bella Poarch, una delle TikToker più popolari di tutti i tempi, ha ottenuto un contratto discografico. Da allora, tutto in lei riguarda il simbolismo dell’élite occulta. Ecco uno sguardo al suo primo video “Build a B*tch”.

Mentre la maggior parte degli adulti probabilmente non ha mai sentito parlare di lei, Bella Poarch è una grande star. Il suo primo video musicale ha totalizzato oltre 260 milioni di visualizzazioni su YouTube in poche settimane. Per fare un confronto, l’ultimo video musicale di Beyoncé (che è stato rilasciato più di 10 mesi fa) ha 40 milioni di visualizzazioni. Sono oltre sei volte meno visualizzazioni.

Allora chi è Bella Poarch e da dove viene? La risposta è semplice: TikTok.

In effetti, l’immensa popolarità di Bella Poarch è il risultato diretto dell’immensa popolarità di TikTok, la piattaforma di condivisione video preferita di bambini e adolescenti in tutto il mondo. Oltre a fungere da massiccia operazione di raccolta dati per la sua società madre cinese ByteDance, TikTok sta attualmente plasmando la cultura giovanile in modi che ancora non riusciamo a comprendere completamente.

Ad esempio, ci sono crescenti preoccupazioni per quanto riguarda il collegamento tra TikTok a OnlyFans, in cui influenti TikToker “si laureano” ad OnlyFans e generano entrate pubblicando contenuti espliciti.

Ma c’è anche un’altro canale molto più esclusivo riservato ai TikToker più popolari: il canale da TikTok all’industria dell’intrattenimento.

TIKTOKER D’ELITE
Come molte star di TikTok, Bella Poarch è diventata famosa pubblicando video in cui faceva lipsync con varie canzoni, eseguendo mosse di danza e soddisfacendo le esigenze dei segaioli indossando abiti da cosplayer. È principalmente nota per aver creato M to the B, il TikTok più apprezzato di tutti i tempi con 50 milioni di Mi piace.

Screenshot dal TikTok più popolare di sempre. Non lo capisco.

A seguito della folle viralità di questo TikTok (che potrebbe essere stato aiutato dall’algoritmo enigmatico dell’app), Poarch è diventata la quarta TikToker più popolare con oltre 73 milioni di follower.

Naturalmente, i dirigenti discografici hanno visto queste cifre e hanno salivato abbondantemente.

Quindi, nel maggio 2021, la Poarch ha firmato un contratto musicale con la Warner Records. Subito dopo, tutto ciò che riguarda Bella Poarch si è intriso del simbolismo dell’élite occulta.

Ad esempio, ecco la copertina di Build a B*tch.

La copertina di Build a B*tch.

Se hai letto altri articoli su questo sito, sicuramente riconoscerai un sacco di simboli in questa copertina. Questa immagine dice sostanzialmente: “Bella Poarch è ora ufficialmente una pedina del settore. La possediamo. La sua carriera è ora interamente dedicata a spingere la nostra agenda ai suoi giovani fan”.

Innanzitutto, il personaggio nasconde un occhio usando un pugnale, formando efficacemente un segno di un occhio molto evidente.

La copertina è anche piena di simbolismo che si riferisce al mondo oscuro dell’MKULTRA, in particolare alla programmazione Monarch. Innanzitutto, ha un mucchio di farfalle tra i capelli, uno dei simboli principali che rappresentano la programmazione Monarch (il monarca è un tipo di farfalla). Inoltre, ci sono orsacchiotti decapitati intorno a lei – un classico simbolo MK che rappresenta la perdita dell’innocenza dei bambini schiavi. Nella programmazione MK, gli orsacchiotti vengono dati agli schiavi per formare un legame. Successivamente vengono sequestrati e/o distrutti dai gestori per provocare traumi.

Il personaggio ha anche un braccio robotico sul quale è scritto “Build-a-B*tch”. Gli schiavi MK sono spesso raffigurati come robot o androidi programmati per eseguire compiti specifici.

Un servizio fotografico a tema MK. Farfalla sulla bocca = Il silenzio e l’impotenza degli schiavi MK.

In breve, questa copertina rappresenta appieno l’insidia del marketing di Bella Poarch: per soddisfare i suoi giovani fan, l’arte è a fumetti e colorata. Tuttavia, il simbolismo ritrae Bella come una vittima del controllo mentale basato sul trauma.

Il video di Build a B*tch trasmette lo stesso messaggio.

COSTRUISCI UNO SCHIAVO

La canzone Build a Btch è un pezzo di indottrinamento d’élite accuratamente calcolato. Per soddisfare i suoi giovani fan, la canzone ha una melodia orecchiabile che sembra una canzone per bambini. Tuttavia, i testi, combinati con le immagini del video, comunicano molti messaggi e simboli sponsorizzati dall’élite. Come innumerevoli altre canzoni pop che sono state pubblicate negli anni passati, Build a Btch ha un messaggio pseudo-femminista ed “emancipatorio”:

This ain’t build a b*tch
You don’t get to pick and choose
Different ass and bigger b*obs
If my eyes are brown or blue
This ain’t build a b*tch
I’m filled with flaws and attitude
So if you need perfect, I’m not built for you

Vediamo Bella letteralmente assemblata in una fabbrica, una metafora perfetta per illustrare la creazione di uno schiavo MK da parte dell’élite occulta.

Il video inizia con un gruppo di uomini che aspettano in fila per una moglie fatta su misura.

Il logo del negozio presenta una donna sexy con un meccanismo a molla: un modo appropriato per descrivere una sex kitten.

All’interno dell’edificio c’è una fabbrica che costruisce donne, un modo simbolico di rappresentare una struttura di programmazione MK.

Sulla catena di montaggio ci sono le teste di Bella e di altre “celebrità” come l’ex star di film per adulti Mia Khalifa. Un grande cameo per un video che sarà visto per lo più da minorenni.

Una schiava è ora completamente assemblata.

Quindi questa fabbrica “build-a-b*tch” è fondamentalmente una metafora per la programmazione MK. Le teste disincarnate (che rappresentano alterego programmabili) sono avvitate su corpi vuoti (che rappresentano schiavi dissociati che sono pronti per la programmazione).

Tuttavia, Bella Poarch è diversa: è “difettosa”.

Quando Bella esce dalla macchina, uno dei suoi occhi “glitcha”.

Il “glitch” indica che è difettosa. Tuttavia, e’ anche un palese simbolo dell’occhio che tutto vede, indicando che sta realizzando esattamente ciò che l’élite vuole che faccia.

La prima cosa che Bella fa è uccidere l’uomo che le ha ordinata.

Immagino che questo dovrebbe essere un momento “femminista” ed “emancipatorio”. In realtà, questa scena raffigura un omicidio compiuto da uno schiavo MK.

Poi, Bella inizia a rompere tutto e un esercito di robot difettosi esce dalla macchina.

Bella dà delle asce agli schiavi difettosi in modo che possano distruggere il negozio

Il video termina con Bella e le sue amiche difettose che zoppicano goffamente mentre la gente scappa e la fabbrica brucia.

Questa narrazione è un classico esempio di ambiguità d’élite. A prima vista, il video sembra parlare di donne emancipate che si ribellano al sistema. Tuttavia, ciò che stiamo effettivamente vedendo sono robot rotti che commettono omicidi e scatenano il caos. Non sono donne “emancipate”, sono schiave MK che realizzano esattamente ciò che l’élite vuole che facciano. Il ruolo degli schiavi dell’industria è di devastare le menti delle masse. Sono “difettosi” perché sono usati per confondere e corrompere.

CONCLUDENDO
Bella Poarch è diventata virale tra i bambini e gli adolescenti perché era brava a fare facce carine su TikTok. Dopo aver firmato con la Warner, tutto in lei si è focalizzato sull’élite occulta. Quindi, quell’immagine è stata fortemente promossa ai suoi 66 milioni di follower su TikTok e altre piattaforme.

L’élite occulta depreda le menti dei giovani e recluta chiunque abbia un qualche tipo di influenza su di loro. Mentre il percorso della Poarch verso la celebrità è in qualche modo diverso dalla maggior parte delle pop star, il suo video Build a B*tch non è diverso dagli innumerevoli video a tema MK che sono stati analizzati su questo sito per anni.

Usando lo stesso identico simbolismo che è stato sottolineato in altri video su questo sito, Build a B*tch descrive la creazione di schiavi MK da parte della “macchina” del settore. Questi schiavi difettosi vengono quindi rilasciati nel mondo, programmati per infettare i fan ignari con il loro programma altrettanto difettoso e corrotto.

E, una volta che Bella Poarch smetterà di essere popolare, la macchina costruirà un’altra cagna che sarà circondata dai simboli esatti mentre spinge lo stesso identico messaggio.

Fonte

bella1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Polizia tedesca chiude piattaforma pedopornografica con 400.000 utenti

La polizia tedesca ha chiuso una delle più grandi piattaforme di pornografia infantile del mondo, un sito darknet chiamato “Boystown”, arrestando diversi sospetti ritenuti i suoi amministratori. Il sito aveva circa 400.000 utenti al momento della sua chiusura.
La chiusura della piattaforma è stata annunciata lunedì in una dichiarazione dei procuratori di Francoforte insieme all’Ufficio federale di polizia criminale.

Le forze dell’ordine hanno affermato di aver catturato tre sospetti ritenuti gli amministratori della piattaforma ormai non piu` funzionante, che secondo quanto riferito aveva oltre 400.000 utenti al momento in cui l’operazione di polizia l’ha messa offline.

La polizia l’ha descritta come “una delle piattaforme darknet di pornografia infantile più grandi al mondo” e ha affermato che è attiva almeno da giugno 2019. Diverse altre piattaforme di chat dedicate alla condivisione di pornografia infantile sono state messe offline durante i raid.

Due sospetti, un uomo di 40 anni di Paderborn e un uomo di 49 anni di Monaco, sono stati arrestati durante i raid della polizia a metà aprile. Un altro sospettato, un uomo di 58 anni del nord della Germania, è stato arrestato in Paraguay dove risiede da anni. La Germania ha chiesto la sua estradizione.

La polizia ha anche arrestato un quarto sospetto, un uomo di 64 anni di Amburgo, ritenuto uno degli utenti più attivi della piattaforma. Hanno detto che l’uomo avrebbe caricato sulla piattaforma oltre 3.500 post contenenti contenuti altamente illegali.

Durante le incursioni è stata sequestrata una grande quantità di materiale pornografico, comprese immagini di “abusi sessuali gravissimi sui bambini piccoli”.

La rimozione della rete di pornografia infantile è stata annunciata dagli alti funzionari tedeschi che hanno affermato che l’azione di polizia mostra che le autorità sono in grado di proteggere efficacemente i più vulnerabili e punire i predatori sessuali che li depredano.

“Questo successo investigativo ha un messaggio chiaro: coloro che attaccano i più deboli non sono al sicuro da nessuna parte”, ha affermato il ministro dell’Interno tedesco Horst Seehofer. “Questo è ciò per cui gli investigatori lavorano giorno e notte, online e offline, a livello globale.”

Faremo tutto ciò che è in nostro potere per proteggere i bambini da questi crimini disgustosi.

Fonte

60900a6785f5402ce243106d

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Un direttore della CNN ammette che la rete e’ pura propaganda

In una serie di video rivelatori, un membro dello staff della CNN viene ripreso mentre ammette che la sua rete è impegnata in una operazione di propaganda. Ecco uno sguardo a ciò che ha avuto da dire sulla loro copertura di COVID, BLM e riscaldamento globale.

In una serie di video pubblicati da Project Veritas, il direttore tecnico della CNN Charlie Chester rivela la vera mentalità e le motivazioni della sua rete. E non si tratta di “giornalismo”. Affatto. Nelle sue stesse parole, si tratta di agende, propaganda e manipolazione per spingere narrazioni specifiche.

Le rivelazioni in questi video sono estremamente importanti: confermano ogni singolo sospetto che qualsiasi individuo sano di mente ha mentre guarda le “news”. Usando diversi esempi, Chester descrive come le notizie della CNN siano completamente guidate da ordini del giorno predefiniti che sono dettati dall’alto.

I video completi (guardali qui) sono divisi in tre parti e forniscono un vero corso su come i media manipolano l’opinione pubblica per promuovere le agende dell’élite. Insomma, Charlie Chester conferma quanto da anni si discute su Neovitruvian.

ISTERIA COVID
Per quanto riguarda il COVID, Chester ha ammesso che la rete fa di tutto per raccogliere ascolti. La copertura della CNN si è concentrata fortemente su storie che diffondono paura per aumentare lo share. Questo è il motivo per cui tengono un contatore delle vittime sullo schermo.

Chester parla dell’importanza del bilancio delle vittime.

Chester ammette persino che a volte desiderava che il conteggio fosse più alto perché ciò avrebbe aiutato la sua rete a “raggiungere l’obiettivo”. E, quando rimuovevano il contatore, ricevevano spesso una chiamata sul “batphone” (letteralmente un telefono rosso speciale) dal presidente della rete Jeff Zucker che chiedeva di ripristinarlo.

Se pensi che il terrore scomparira’ una volta terminata la minaccia COVID, ripensaci. Hanno già deciso quale sarà la loro prossima ossessione.

ISTERIA DEI CAMBIAMENTI CLIMATICI
In diverse occasioni, Chester ha affermato che il cambiamento climatico sarà il “prossimo COVID”. Sa già che questo diventerà l’obiettivo principale della CNN. In realtà stanno già lavorando a storie del terrore per aumentare l’isteria.

“Hanno già annunciato nel nostro ufficio che inizieremo a concentrarci principalmente sul clima … Il riscaldamento globale … sarà il nostro obiettivo. Ad esempio, il nostro obiettivo era quello di liberarci di Trump. Quindi il nostro prossimo focus sara’ la consapevolezza sul cambiamento climatico “.

Quando il giornalista sotto copertura chiede se le notizie saranno basate sulla paura, Chester risponde con sicurezza:

“Sì, la paura vende.”

Alla domanda su chi decide cosa diventerà il “focus”, Chester ammette che gli ordini vengono dall’alto:

“Il capo della rete. Zucker. Immagino che lui e altri dirigenti abbiano discusso su quale sara’ … la prossima storia da sfruttare (…) La questione del clima richiederà anni. Quindi, probabilmente saranno in grado di mungerla per un bel po’. “

ISTERIA SULLA DIVISIONE RAZZIALE
Nel terzo video, Chester ha raccontato di quando stava cercando di trovare del materiale per l’agenda dell ‘”odio asiatico”. Tuttavia, dopo aver svolto alcune ricerche, ha scoperto che in realta’ erano “gli uomini di colore” a perpetrare la maggior parte degli attacchi contro gli asiatici. E questo andava contro la narrativa BLM che stavano cercando di spingere.

Questo piccolo aneddoto illustra chiaramente come i mass media sono ossessionati dalla razza. Più tardi, Chester ha persino ammesso di dare piu` risalto alle notizie in cui gli autori di violenze sono bianchi. Quando l’aggressore non è bianco, ignorano semplicemente la storia.

PROPAGANDA PURA
In diverse occasioni, Chester afferma che la sua rete partecipa a una propaganda a tutto campo forzando le storie.

“Voglio dire, è proprio come la propaganda. Come se tu potessi plasmare la percezione di un intero popolo. Giusto?”

I mass media decidono cosa è una news e cosa non lo e’. In questo modo, manipolano la percezione della realtà. Nelle parole di Chester, la manipolazione dei media è abbastanza potente da “cambiare il mondo”.

Funzionamento dell’agenda setting

Chester spiega come le interviste sono inquadrate per spingere una narrazione specifica.

“Ascolta il modo in cui fanno le domande. Perché in realtà non stanno facendo domande. Quello che stanno effettivamente facendo è dire alla persona cosa dire.

Li induciamo a parlare di cosa vogliamo che parlino. È come guidarli in una direzione prima ancora che aprano bocca. E le uniche persone che lasceremo andare in onda, per la maggior parte, sono persone che hanno una comprovata esperienza nel cogliere l’esca “.

Chester è pienamente consapevole che la sua rete di notizie è irrimediabilmente prevenuta e che tutti i mass media sono uguali.

“Voglio dire, non esistono notizie imparziali. Semplicemente non e’ possibile. Ci sono troppe agende. Ci sono troppe persone che hanno un lavoro, che hanno bisogno di nutrire le loro famiglie per essere ​​imparziali. È impossibile. Le notizie più imparziali provengono normalmente, dagli scantinati delle persone con i loro podcast “.

CONCLUSIONE
Durante le sue rivelazioni, Charlie Chester ha spiegato chiaramente come funziona la sua rete (e tutti i mass media). 1) L’agenda e’ decisa dall’élite. 2) Un flusso costante di storie di parte e di paura inonda la rete, tutte incentrate sul racconto di una narrativa specifica. Tutti i fatti che vanno contro quella narrativa vengono ignorati 3) L’isteria è portata a un livello così estremo da convincere le persone a rispettare l’ordine del giorno, provocando un cambiamento nel mondo reale.

Questo cambiamento nel mondo reale non è mai nell’interesse delle masse. Si tratta di spaventare le persone affinché cedano i loro diritti e le loro libertà. Si tratta di dividere le masse per assicurarsi che non si uniscano e insorgano contro l’élite. Si tratta di smorzare i dibattiti e mantenere le persone completamente ignoranti.

Fonte

leadcnn

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Socialismo su scala globale – Conduttore di Sky News demolisce le elite di Davos e il “Grande Reset”

Il conduttore di Sky News Australia Cory Bernardi ha appena massacrato l’élite globale, dicendoci che dobbiamo stare attenti a “qualasiasi organizzazione con il termine mondo all’interno del loro nome” in un monologo che al giorno d’oggi e` difficile ascoltare nelle societa` occidentali.

Dopo aver linciato l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) per aver “dato alla Cina un lascia passare gratuito sul Coronavirus”, mentre incassava 500 milioni di dollari di obbligazioni pandemiche, Bernardi demolisce il Programma alimentare mondiale, l’Organizzazione meteorologica mondiale, l’Organizzazione mondiale del turismo e la World Trade Organization – per menzogne, disinformazione e follie climatiche per giustificare le misure politiche.

“Tutte queste autorità stanno spingendo un programma – è lo stesso programma, per decarbonizzare, deindustrializzare e depotenziare il mondo occidentale. Fanno parte di un piano concertato per ridisegnare il capitalismo in una nuova immagine”, dice Bernardi, aggiungendo: “Quell’immagine ovviamente si chiama socialismo “.

A guidare questo sforzo è il World Economic Forum (WEF) che si riunisce ogni anno a Davos, in Svizzera.

“Il WEF è l’architetto del Grande Reset e della quarta rivoluzione industriale. Hanno coniato l’hashtag “build back better “, chesi sta rivelando così popolare tra le grandi élite governative di tutto il mondo”, dice Bernardi. “Secondo la visione del WEF, i partecipanti a Davos saranno proprietari di quello che affitterete. E credetemi su questo, non sarà un’impresa filantropica”.

“Riducendoti a un semplice utente piuttosto che a un proprietario, il mondo diventa effettivamente più uguale, perché concentrerà potere, autorità e denaro nelle mani di pochi, mentre il resto di noi diventerà mero vassallo per questi oligarchi . “

Guarda:

Ci sono alcuni segnali di allarme di cui tutti dobbiamo essere consapevoli. Sai, è come quando qualcuno appare nella tua vita e dice “Vengo dal governo e sono qui per aiutarti”. Ebbene, un altro segnale di avvertimento è qualsiasi organizzazione con il termine “mondo” nel nome. Quindi iniziamo con un paio. Iniziamo con l’Organizzazione mondiale della sanità. Questo è l’organismo che ha dato alla Cina un pass gratuito sul Coronavirus, mentre allo stesso tempo ha incassato $ 500 milioni attraverso l’emissione di obbligazioni pandemiche. Esatto, l’Organizzazione mondiale della sanità avrebbe dovuto rimborsare agli investitori circa 500 milioni di dollari all’inizio del 2020, a meno che, ovviamente, non fosse stata dichiarata una pandemia. Gli investitori hanno perso tutti i loro soldi che sono diventati il ​​guadagno dell’Organizzazione mondiale della sanità.

Poi ovviamente c’è il Programma alimentare mondiale. Anch’esso fa parte delle Nazioni Unite e ha vinto il Premio Nobel per la Pace nel 2020. Ora tutto ciò suona piuttosto impressionante, fino a quando non ti ricordi che Barack Obama lo vinse nel 2008 solo per avere il giusto colore della pelle. E nonostante la spesa di 8 miliardi di dollari all’anno per la fame e il rafforzamento della resilienza contro i cambiamenti climatici, ci sono ancora 850 milioni di persone denutrite nel mondo e circa 780 milioni di persone obese. Chiaramente abbiamo bisogno di più socialismo alimentare.

Poi abbiamo anche l’Organizzazione meteorologica mondiale. E` composta da un gruppo di 200 persone e pubblica uno stato annuale del rapporto mondiale sul clima, proiettando scenari horror sui gas serra, i cambiamenti climatici, l’innalzamento del livello del mare e il ghiaccio marino. Il rapporto del 2019 è una bellezza: afferma essenzialmente che gli incendi boschivi australiani di quell’anno erano dovuti ai cambiamenti climatici e non fa menzione dei piromani o dell’insistenza dei verdi su terribili politiche di gestione del territorio. A proposito, secondo l’OMM, il cambiamento climatico è anche responsabile di siccità, inondazioni, tempeste e danni causati dal tempo. Questo mi ha fatto pensare a cosa li abbia causati prima della rivoluzione industriale, o prima dell’umanità.

Ma siamo anche abbastanza fortunati da avere l’Organizzazione mondiale del turismo, che ha “una visione di un pianeta per il turismo responsabile”. Questi includono le parole d’ordine vitali “inclusione sociale” e “azione per il clima”. Ha anche degli hashtag piuttosto interessanti; #responsiblerecover e #buildbackbetter. E si vanta che chiudendo l’economia mondiale lo scorso anno, ha ridotto le emissioni di anidride carbonica di un enorme otto percento. Ciò significa che manca solo il 92% prima di tornare a vivere nelle caverne!

E naturalmente non dovremmo dimenticare l’Organizzazione mondiale del commercio, con nobili obiettivi che sposano il libero scambio. La sua vera missione sembra non essere quella di mantenere la Cina agli stessi requisiti di integrità del resto del mondo quando si tratta di protezione della proprietà intellettuale, tariffe commerciali e barriere, ecc. Grazie al cielo ha l’obiettivo di ridurre la disuguaglianza, che nel linguaggio socialista significa “prendere da chi produce e dare a chi non lo fa”. Qualcuno ha bisogno di insegnare loro la storia. Mostra che non funziona mai.

Ma, per coloro che non sono in grado di sostenere il rigore del mondo reale, c’è sempre un rifugio nel World Vegetable Center. Esatto, un centro mondiale di ortaggi. Questo stimato organismo ha dedicato 20 anni alla ricerca sulla patata dolce prima di abbandonarla perché i costi per fare quella ricerca erano troppo alti. Ora si concentra sul “guardare ai parenti selvaggi delle colture domestiche per salvare la dieta umana dal cambiamento climatico”.

Ehi ma, che dire di quelle persone affamate di cui ho parlato prima? Non sarebbero ancora più affamati?

Ebbene, tutte queste autorità stanno spingendo un ordine del giorno – è lo stesso programma, per decarbonizzare, deindustrializzare e depotenziare il mondo occidentale. Fanno parte di un piano concertato per ridisegnare il capitalismo in una nuova immagine. Quell’immagine ovviamente è il socialismo. Ed è guidato dall’organizzazione nonna di tutti quelli precedentemente nominati: il World Economic Forum. Il WEF è l’architetto del Grande Reset e della quarta rivoluzione industriale. Hanno coniato l’hashtag “build back better”, che si sta rivelando così popolare tra le grandi élite governative di tutto il mondo. E prevedono persino che entro il 2030 non possederai nulla e sarai felice. La chiamano “servitizzazione”, che è un termine e un programma che a me somiglia molto alla servitù. Il WEF afferma che questa servitù – intendo dire “servitizzazione” salverà il pianeta e aiuterà il recupero post-COVID-19.

Tuttavia, la servitizzazione pone la domanda; se in realtà non possiedi nulla, chi sarà proprietario di ciò che stai affittando? Ebbene, la risposta si trova nel forum del WEF, che si tiene a Davos. Davos è il raduno delle élite globali tra cui amministratori delegati di grandi imprese, capi industriali, leader di governo, burocrati e multimiliardari con programmi politici. Secondo la visione del WEF, i partecipanti a Davos saranno proprietari di ciò che noleggerai. E credimi, non sarà un’impresa filantropica.

Cercheranno tutti di fare di più soldi di quanto non facciano attualmente, e in realtà per prendere un maggiore controllo della tua vita con il pretesto dell’uguaglianza. Riducendoti a un semplice utente piuttosto che a un proprietario, il mondo diventa effettivamente più uguale, perché concentrerà potere, autorità e denaro nelle mani di pochi piccolissimi, mentre il resto di noi diventerà meri vassalli economici per questi oligarchi.

Quindi non commettere errori: la servitizzazione è solo un nuovo nome per la schiavitù economica. È socialismo su scala globale.

Fonte

bernardi

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

A-JAX e Ladies’ Code: Due palesi esempi di cultura del controllo mentale nel K-Pop

Il simbolismo del controllo mentale degli Illuminati non esiste solo nel mondo occidentale. In Asia, anche la popolarissima scena K-Pop è piena delle stesse immagini. Prenderemo in esame il simbolismo di “Insane” degli A-JAX e di “Hate You” delle Ladies ‘ Code, due esempi palesi che dimostrano che il simbolismo dell’élite è veramente internazionale.

Il K-Pop (musica pop dalla Corea del Sud) ha raccolto un incredibile seguito in tutto il mondo poiché la sua macchina continua a creare nuove band di ragazzi e ragazze e video musicali che diventano hit istantanee di YouTube. L'”ondata coreana” ha colpito non solo l’Asia, ma anche l’America Latina, l’India nord-orientale, il Medio Oriente e il Nord Africa. Tuttavia, mentre il K-Pop sembra essere diventato in qualche modo un’alternativa alla cultura pop occidentale, non è esente dal simbolismo degli Illuminati e dall’Agenda che si trova nel pop occidentale. In effetti, il simbolismo è spesso più sfacciato nei video K-Pop, facendomi riflettere su un puunto: il K-Pop è davvero un’alternativa al pop occidentale o solo un modo efficace per l’élite di trasmettere il suo messaggio in Asia?

Una rapida occhiata ai video K-Pop come “Insane” degli A-JAX e “Hate You”delle Ladies’ Code è tutto ciò che serve per rendersi conto che il simbolismo del controllo mentale è fortemente spinto nel K-Pop piu` di quanto non lo sia in Occidente. In effetti, entrambi questi video si leggono fondamentalmente come un manuale MK-101, utilizzando tutti i simboli ad esso associati e raffigurando le stelle come schiave. Il K-Pop è effettivamente diventato un altro sbocco per l’élite per promuovere la sua “cultura del controllo mentale”, alludendo anche alle sue pratiche sadiche in video eleganti rivolti a persone giovani (e inconsapevoli). Diamo un’occhiata ai video e vediamo come si adattano perfettamente all’agenda MK che è anche spinta nel mondo occidentale.

“INSANE” DI A-JAX
Gli A-JAX sono una di queste boy band “idol” del K-Pop che sono state completamente create da un’etichetta discografica e da reality TV. Il loro video “Insane” contiene tutti i tratti distintivi del simbolismo MK. Inoltre, descrive chiaramente i cantanti come schiavi controllati a livello mentale che sono ipnotizzati in un istituto psichiatrico e si dissociano in un mondo pieno di simbolismo MK.

Il video si svolge in una stanza di un istituto mentale, dove i membri della band detenuti sono costantemente ipnotizzati da medici inquietanti. Durante tutto il video, i membri si dissociano in un mondo alternativo rimanendo fisicamente nella stanza. Far si che uno schiavo si dissoci è la premessa di base del controllo mentale Monarch e il video si riferisce chiaramente a questo. Perché esporre i bambini a questa pratica malata? Perché fa parte dell’agenda dell’élite.

Il cantante è in una stanza e viene ipnotizzato da un handler. In tutto il video, l’orologio mostra orari casuali, probabilmente sottolineando il fatto che gli schiavi MK perdono il senso del tempo. Sopra il cantante c’è una testa di Baphomet (non la vediamo completamente in questo scatto). Questa figura simbolica è un punto di ancoraggio per i mondi alternativi dello schiavo.

Il video è completamente conforme ai “codici” della cultura MK: qui, la dissociazione dello schiavo è rappresentata dal “passare attraverso lo specchio”.

Come visto negli articoli precedenti, “passare attraverso lo specchio” è il classico simbolo per dissociarsi dalla realtà. È stato preso da Alice nel Paese delle Meraviglie, una storia che viene utilizzata come strumento per programmare gli schiavi.

Quando lo schiavo passa attraverso lo specchio, entra nel suo “mondo interno” come programmato dal suo conduttore.

In una scena, la “psiche interiore” è rappresentata da una stanza piena di specchi.

Coloro che stanno dietro alla realizzazione del video sembrano avere una buona conoscenza della programmazione Monarch perché è esattamente così che è fatto il mondo interno degli schiavi Monarch.

“Nella programmazione degli schiavi Monarch, gli specchi vengono usati molto. Nella mente dello schiavo monarca vengono create innumerevoli immagini speculari. Lo schiavo vede migliaia di specchi ovunque nella sua mente. “

  • Fritz Springmeier, La formula degli Illuminati per creare uno schiavo del controllo mentale

Il concetto di sala degli specchi per rappresentare la mente di uno schiavo è spesso usato nei media a tema MK come “Wide Awake” di Katy Perry

Gli schiavi poi attraversano un altro specchio per finire in un’altra scena MOLTO simbolica: una stanza che consiste esclusivamente di modelli dualistici in bianco e nero.

Lo schema di questa stanza non è stato scelto a caso: i modelli dualistici sono usati per programmare / ipnotizzare gli schiavi MK

Questo dipinto della sopravvissuta alla programmazione monarch, Kim Noble mostra chiaramente l’importanza del modello nella programmazione MK. Le somiglianze tra il video musicale e questo dipinto sono troppo sorprendenti per essere ignorate.

Il video mostra chiaramente che le scene di dissociazione stanno accadendo nella mente dello schiavo.

Dopo aver visto questo ragazzo nella stanza della scacchiera con il vento che soffia su di lui, lo vediamo nella stanza d’ospedale di fronte a un ventilatore, il che implica che è fisicamente nell’istituto ma che la sua mente si è completamente dissociata.

Questo cantante si è dissociato in un’altra stanza. Ci sono pentagrammi dappertutto sui suoi vestiti. Combinata con la testa del Baphomet dietro di lui, questa scena si riferisce ai rituali di magia nera che avvengono durante la programmazione degli schiavi.

A un certo punto, i bulbi oculari della testa di Baphomet si girano in modo inquietante verso gli spettatori, sottolineandone l’importanza e facendoti sapere che “ti sta guardando”.

Che tipo di stanza dell’istituto ha una testa Baphomet proprio sopra il letto del paziente mentre è ipnotizzato? Un sito di programmazione per il controllo mentale … .

I primi piani della videocamera dicono agli spettatori che questi ragazzi non sono semplicemente “pazzi”, ma vengono monitorati e controllati dai loro gestori

Lo schiavo detiene la “chiave della sua psiche” ma, come possiamo vedere qui, consiste di due estremità posteriori senza chiave, suggerendo che gli schiavi non possiedono la chiave della loro mente.

Tutto ciò porta all’obiettivo finale della programmazione Monarch: la frattura del personaggio centrale e la creazione di nuovi alterego.

La moltiplicazione dello schiavo in nuovi personaggi.

Quasi ogni singolo fotogramma di “Insane” è pieno di immagini associate e utilizzate nella programmazione MK. Anche se la canzone parla di loro come “pazzi”, vediamo chiaramente che c’è molto di più. I cantanti vengono attivamente ipnotizzati, monitorati e controllati per dissociarsi dalla realtà. Combinato con il simbolismo occulto, il video offre un quadro completo di cosa sia la cultura MK.

HATE YOU DELLE LADIES’ CODE
Leggendo il titolo della canzone e traducendo il testo, la maggior parte delle persone crederebbe che “Hate You” parla di una ragazza che odia il suo ragazzo ma non può lasciarlo. Tuttavia, le immagini del video comunicano qualcosa di molto più inquietante. Non ci sono assolutamente riferimenti a una relazione d’amore nel video, ma molti riferimenti a un altro tipo di relazione: uno tra uno schiavo MK e il suo conduttore. Non solo il video è pieno del simbolismo di base che abbiamo visto negli articoli precedenti, ma ritrae simbolicamente la relazione malata tra schiavi programmati e un gestore sadico.

La ragazza è seduta in una stanza piena di bambole (che rappresentano le alter personas dello schiavo). Sul muro ci sono segni usati dai prigionieri per contare i giorni dietro le sbarre. Comprendiamo quindi che la ragazza è “confinata” e trattenuta lì contro la sua volontà. Per una frazione di secondo, sullo schermo appare l’immagine di un bruco.

Immediatamente dopo, sullo schermo appare l’immagine di una farfalla, il simbolo della programmazione Monarch (un tipo di farfalla).

Quando uniamo le bambole, i segni sul muro e la farfalla, otteniamo un chiaro riferimento alla programmazione Monarch.

“Il nome MONARCH non si riferisce necessariamente alla nobilta`, ma fa piuttosto riferimento alla farfalla monarca.

Quando una persona subisce un trauma indotto dall’elettroshock, si evidenzia una sensazione di stordimento; come se uno stesse fluttuando o svolazzando come una farfalla. C’è anche una rappresentazione simbolica relativa alla trasformazione o metamorfosi di questo bellissimo insetto: da bruco a bozzolo (dormienza, inattività), a farfalla (nuova creazione) che tornerà al suo punto di origine. Questo è il modello migratorio che rende questa specie unica “.

  • Ron Patton, Project Monarch

Mentre i due fotogrammi sopra sono immagini di puro controllo mentale, il resto del video rende tutto più chiaro riguardo al suo vero significato.

Qui la cantante gioca innocentemente (ma inquietantemente) con una marionetta.

Quindi diventa la marionetta, controllata da mani invisibili – un modo classico di rappresentare uno schiavo MK.

Le altre cantanti compaiono in scene simili. Prima svolgono il ruolo di conduttore, poi di schiavo ..

La cantante tiene la bambola in modo energico e coercitivo.

Viene quindi trattenuta da gestori invisibili.

Questa cantante dà alla bambola una punizione crudele e insolita: brucia uno dei suoi occhi usando una lente d’ingrandimento.

Poi la vediamo con una benda sull’occhio, il che implica che ha ricevuto lo stesso trattamento e che lei stessa è una schiava. Inoltre, questo è un modo intelligente per mostrare l’inevitabile segno di un occhio solo.

A proposito dell’inevitabile segno di un occhio, eccolo di nuovo.

In questa scena, le due cantanti sono sedute dietro un piatto pieno di bambole che sono state fatte a pezzi. Questo è un simbolo usato per rappresentare gli schiavi MK impotenti e frammentati. Come nel video dei A-JAX, c’è una figura con le corna che “presiede” la scena.

Questa cantante è strategicamente posizionata davanti alle corna, facendole sembrare come se le stessero sporgendo dalla testa. Questo indica che sta interpretando il ruolo di un gestore MK. Qui tiene la testa di una bambola mentre le spazzola i capelli.

Per una frazione di secondo, l’immagine di un teschio simile a Baphomet appare sul suo viso, sottolineando il fatto che queste corna non sono lì per ragioni casuali.

Quindi stringe nella mano i capelli della bambola, confermando che era un handler che stava fondamentalmente torturando uno schiavo rappresentato dalla bambola.

Uno schiavo letteralmente legato al suo handler.

Come suggerisce un gran numero di screenshot presi da questo video, “Hate You” è praticamente una raccolta ininterrotta di immagini di programmazione Monarch. I membri delle Ladies ’Code interpretano il ruolo di conduttori e schiavi, ricreando simbolicamente alcune delle orrende torture che gli schiavi reali devono sopportare. Il ritornello, che ripete “Ti odio” tre volte per finire con “ma ti amo”, può essere interpretato come uno schiavo MK che disprezza i suoi sadici gestori, ma che e` comunque programmato per provare qualcosa di simile all’amore nei loro confronti. Malato? Sì.

CONCLUSIONE
Se sei un lettore regolare di questo sito, puoi ormai riconoscere facilmente lo specifico set di simboli che vengono utilizzati dall’élite occulta per promuovere la cultura MK. Coloro che fanno parte del sistema di programmazione Monarch hanno creato una cultura inquietante che lo circonda, completa di estetica e simboli che ora sono onnipresenti nei mass media. Tutto questo è confezionato con melodie orecchiabili e artisti di bell’aspetto, che inducono i giovani ad associare in modo subliminale questa cultura a sentimenti positivi, rendendola persino di moda. Come dimostrano i video sopra, tutto questo sta diventando sempre più palese.

Mentre la cultura del controllo mentale sembra aver avuto origine negli Stati Uniti, lo stesso identico insieme di simboli e significati sono presenti anche nella fiorente scena pop sudcoreana. Il fatto che ciò stia accadendo dimostra due cose: in primo luogo, l’insieme di simboli che descrivo nei video NON è il risultato di una coincidenza. Sono immagini coesive che provengono dal controllo mentale Monarch. In secondo luogo, è ovvio che al vertice di tutte le industrie musicali, sia in America, Europa o Asia, la stessa élite occulta promuove la stessa Agenda. Perché Baphomet deve essere presente in tutti questi video in tutto il mondo? Perché la testa con le corna rappresenta chi è al potere e chi è al potere non sono i vostri politici eletti localmente, ma un’élite globale. Attraverso questi video, ti viene detto in cosa crede l’elite e le pratiche malate in cui si impegna. Le persone si stanno ribellando contro questo? No, al contrario, ballano e pagano soldi per album e concerti.

Fonte

ajax3

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

“La Devotee” dei Panic! At The Disco celebra palesemente il satanismo ad Hollywood

Il video di LA Devotee parla di un ragazzo che viene torturato e sottoposto a lavaggio del cervello dal cantante della band mentre siamo intrattenuti da una miriade di simboli satanici. In breve: riassume tutto ciò di cui parla Hollywood.

Quando i commenti principali di un video di YouTube dicono …

“Onestamente mi aspettavo che LA Devote avesse un video luminoso e solare, non satanico”
“Diventa sempre più difficile convincere i miei genitori che la musica che ascolto non è satanica”

… sai che le cose stanno diventando evidenti. Mentre la canzone “LA Devotee” è la tua tipica melodia radio-friendly con un ritornello orecchiabile, il video è un’esperienza cupa e preoccupante. In effetti, il cantante Brendon Urie viene visto mentre prova piacere nel torturare un bambino durante una sessione di lavaggio del cervello satanico. Predare i bambini, provare piacere nel farli soffrire, fare il lavaggio del cervello, rituali di magia nera: tutte le cose preferite dell’élite occulta sono stipate in questo breve video musicale.

La parola “devoto” significa “un forte credente in una particolare religione o dio”. Il video dei Panic! At The Disco espone chiaramente la vera religione di Hollywood … e sembrano felici di farne parte.

Diamo un’occhiata al video.

PREDARE I BAMBINI
Il video inizia con una ragazza che si rende conto di essere seguita. Viene poi rapita da qualcuno vestito di rosso.

Predare i bambini: lo sport preferito dell’élite occulta

Mentre la telecamera si sposta, vediamo un cerchio nel grano a forma di qualcosa che assomiglia a un simbolo alchemico. Il punto esclamativo è preso dal nome della band, a indicare che sono loro quelli dietro a tutto questo

Vediamo quindi un giovane ragazzo legato a una sedia in una stanza buia e inquietante.

Sì, è Noah Schnapp, il ragazzo che viene rapito in Stranger Things.

Usare Will di Stranger Things è una scelta piuttosto appropriata. Come ho affermato nel mio articolo su”Stranger Things”, la serie rivela alcuni aspetti sinistri del sistema MKULTRA. Will, interpretato da Noah Schnapp, viene rapito dal Demogorgon, un mostro che rappresenta il lato satanico e mostruoso dell’élite occulta.

In LA Devotee, Schnapp viene rapita di nuovo (povero ragazzo) e costretta a guardare Brendon Urie cantare. Sebbene questa sia già una forma crudele di tortura, le cose peggiorano. In effetti, la canzone fa parte di un più ampio processo di controllo mentale basato sul trauma. Come affermato nel mio articolo sulle origini e sulle tecniche del controllo mentale, quest’ultimo è un empio mix di abusi, torture e rituali satanici al fine di causare traumi. Il ragazzo nel video è sottoposto a tutto questo.

Una videocamera riprende il ragazzo torturato. Ciò riflette il modo in cui i circoli d’élite si divertono a guardare snuff-film.

Questa figura inquietante conduce rituali oscuri indossando una maschera con corna in stile Baphomet.

Quando la canzone inizia, il bambino inizia a cantare in modo automatico, come se fosse programmato per cantare al momento giusto.

Il ragazzo programmato per cantare: un modo appropriato per rappresentare i giovani che subiscono il lavaggio del cervello dai mass media.

Brendon viene proiettato su uno schermo di fronte al ragazzo mentre canta con uno sguardo folle sul viso. Sembra davvero che si diverta a torturare il ragazzo. Un’immagine che appare per una frazione di secondo spiega cosa lo motiva a farlo.

Per una frazione di secondo, un simbolo che assomiglia al sigillo della Chiesa di Satana viene mostrato sul volto di Brendon.

Il simbolo presenta la testa di Baphomet all’interno di un pentagramma invertito (simbolo della magia nera) con un altro pentagramma sulla fronte.

A quanto pare Brendon Urie ama essere il diavolo. Il video The Emperor’s New Clothes parla di lui che si trasforma lentamente nel diavolo.

Brendon nel video The Emperor’s New Clothes.

Mentre sta accadendo questa roba inquietante, i testi spiegano che ciò a cui stiamo assistendo è la vera religione di LA, la casa del mondo dello spettacolo.

The black magic of Mulholland Drive
Swimming pools under desert skies
Drinking white wine in the blushing light
Just another LA Devotee
Sunsets on the evil eye
Invisible to the Hollywood shrine
Always on the hunt for a little more time
Just another LA Devotee

La prima riga del ritornello menziona direttamente la “magia nera” di Mulholland Drive, l’iconica strada che attraversa Hollywood. Anche l’enigmatico film di David Lynch Mulholland Dr. si riferisce in modo criptico al lato oscuro di Hollywood. La frase “Sunsets on the evil eye” è un altro riferimento diretto all’élite occulta che governa Hollywood (che è anche attraversata da Sunset Blvd). Nel complesso, i testi implicano che coloro che prendono parte all’industria di Hollywood fanno parte di un culto malato … sono devoti di LA.

Al ragazzo viene quindi dato qualcosa da bere.

La ragazza che è stata rapita all’inizio del video riappare e offre qualcosa da bere al ragazzo. Gli schiavi MK sono spesso utilizzati nella programmazione di altri schiavi.

La bevanda data al ragazzo molto probabilmente rappresenta le droghe psichedeliche che vengono utilizzate nella programmazione MK reale per facilitare il trauma. Immagini inquietanti appaiono sullo schermo, del tipo che verrebbe usato per traumatizzare schiavi drogati.

Una grande testa di capra viene visualizzata rapidamente sullo schermo.

Le maschere di animali sono usate nei rituali satanici e nella programmazione MK.

Questa immagine appare e scompare così velocemente che è appena distinguibile. Queste immagini semi-subliminali provocano una sensazione inquietante negli spettatori.

Sangue che gocciola su un teschio: un modo simbolico di rappresentare l’amore dell’élite per i sacrifici di sangue.

Si procede quindi con la traumatizzazione del ragazzo

Un gruppo di “streghe” attaccano fili alla testa del ragazzo.

Man mano che la canzone diventa più intensa, si vede il ragazzo subire un elettroshock. Chi vuole vedere un bambino che soffre in un video musicale?

La tortura dell’elettroshock è una tecnica ben nota utilizzata nell’MK Ultra per causare traumi e dissociazione. Combinato con le droghe, i rituali e il lavaggio del cervello, il video non lascia dubbi su ciò a cui si riferisce.

Dopo aver avuto convulsioni violente per lunghi secondi, il ragazzo perde conoscenza. Questo a quanto pare rende Brendon molto felice.

Brendon sorride sadicamente come se dicesse “Sto per divertirmi”.

L’ultima immagine del video mostra Brendon che cammina verso il ragazzo in modo minaccioso.

Cosa intendi fare esattamente, Brendon? Picchiare il ragazzo? Stuprarlo? Che diamine? Sì, questo video termina seriamente con il cantante che sta per abusare di un ragazzo indifeso che è stato appena torturato. Non ci sono altre prospettive, non c’è “secondo significato” o “significato più profondo”. È solo Male.

CONCLUDENDO
Panic! At the Disco non è un gruppo di nicchia oscuro e hardcore. È una band mainstream, che vince tutti i tipi di premi e produce musica pop, radio-friendly, rivolta principalmente ai giovani. LA Devotee raffigura il cantante principale che organizza un’operazione in cui un ragazzo viene rapito, legato a una sedia, drogato, sottoposto a lavaggio del cervello, sottoposto a rituali occulti ed elettroshock. E alla fine del video, il suo calvario non è nemmeno finito. Brendon ha appena iniziato (seriamente, lo violenterà? Che diamine?).

Il video per LA Devotee raffigura Brendon come un gestore del controllo mentale e celebra come l’élite occulta partecipa a questo orrore nella totale impunità. Su una scala più ampia, il video rappresenta come, attraverso i mass media, i giovani di tutto il mondo subiscono il lavaggio del cervello facendogli credere che tutto questo sia fantastico e meraviglioso, che li porta ad adorare le loro star preferite. L’obiettivo finale: creare solo un altro devoto di LA.

Fonte

leaddevotee-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Chained To The Rhythm di Katy Perry vende al popolo una rivoluzione “elite-friendly”

“Chained to the Rhythm” è la tipica canzone pop di Katy Perry, ma con un tocco leggermente sovversivo. Tuttavia, ci troviamo di fronte ad un esempio di “doppio pensiero”. In effetti, la “ribellione” presentata dal video sta effettivamente accettando l’agenda dell’élite globale che viene promossa da anni.

Dopo l’elezione di Trump nel 2016, Katy Perry ha dichiarato che era giunto il momento di un “pop con un proposito”. Ha avuto un’illuminazione? Non proprio. Quello che è realmente accaduto è che la Capitol Records, il conglomerato che possiede i suoi diritti, ha riorganizzato la sua immagine e il suo messaggio per adattarli all’agenda attuale.

In effetti, per anni, l’appeal della Perry per adolescenti e pre-adolescenti è stato sfruttato per promuovere tutti i tipi di programmi. E questo non è cambiato. E` solo cambiato il contesto.

Il video del 2014 “Dark Horse” è stato un gigantesco tributo all’élite occulta e al suo simbolismo degli Illuminati.

Nel 2017, i servizi di Katy Perry furono nuovamente necessari. E, quando Katy Perry pubblica una canzone “politica”, farai meglio a credere che il messaggio sia stato elaborato con cura per servire gli interessi di coloro che la possiedono. Chained to the Rhythm è esattamente questo: un messaggio “politico” calcolato che presenta l’agenda globalista dell’élite come una “ribellione” contro l’incubo americano che è Trump.

Prima di andare oltre, sento il bisogno di sottolineare che questo articolo non è pro o anti-Trump. È un’analisi oggettiva di un prodotto mediatico che è stato rilasciato durante una specifica era politica. Come ho spesso affermato, la stessa élite occulta è ancora dietro le quinte, non importa chi è al potere e controlla ancora completamente i canali dei media mainstream. Quindi, tieni presente che, a differenza del 99% dei blog e dei siti di notizie là fuori, non mi interessano le affiliazioni politiche e i miei valori non sono modellati in base a un riquadro “liberale” o “conservatore” prefabbricato. Sto semplicemente analizzando l’agenda dietro i mass media. Va bene, torniamo all’articolo.

In Chained to the Rhythm, gli Stati Uniti sono paragonati a un parco a tema chiamato Oblivia, dove persone “ignare” camminano con sorrisi raccapriccianti statici sui loro volti. Le giostre nel parco rappresentano questioni sociali della vita reale che gli americani apparentemente ignorano perché “vivono in una bolla”. Anche Katy Perry fa parte di questo mondo:

California Girl

INCATENATA ALL’ELITE

Il video si svolge in un parco a tema chiamato Oblivia. Il logo è un criceto, un roditore noto per vivere in una gabbia e fare esercizio su una ruota che non porta da nessuna parte. Questo è il modo in cui l’élite percepisce le masse.

Nel parco, le persone sono troppo assorbite dai loro status sui social media per capire cosa sta realmente accadendo intorno a loro.

Il parco è pieno di persone egocentriche che scattano selfie con i loro dispositivi da criceto.

Katy Perry ha ragione. Le persone che si fanno i selfie sono dei cretini egocentrici. MA ASPETTA UN MINUTO.

Aaaargh!

IN OGNI MODO, le persone nel parco sono, praticamente, droni a cui è stato fatto il lavaggio del cervello

Gli ospiti seguono le frecce nello stesso modo in cui le masse seguono i mass media verso ciò che dovrebbero pensare e fare e questo punto e tempo.

Il tempo di attesa per questa corsa è di 1984 ore. Capito? Come nel 1984 di Orwell? Che parlava del Grande Fratello?

Wow, Katy Perry ha un commento tagliente per questa gente, “datevi una svegliata”. È come se fosse dalla nostra parte adesso! Una che ci sta dicendo la verita`! Beh, non proprio. Quello che sta succedendo fondamentalmente è che l’intero punto di vista della “truther” viene cooptato dai mass media per vendere l’agenda dell’élite.

In Oblivia, Katy visita diverse giostre che alludono a problemi che accadono in America e nel mondo. Anche se sembrano divertenti, in realtà stanno danneggiando coloro che le cavalcano.

Una corsa, chiamata “The Great American Dream Drop”, ha un significato di fondo grave.

Le piccole coppie felici entrano nelle casette felici e vengono sollevate in aria.

Una volta in aria, le case ricadono improvvisamente. Si tratta di un riferimento alle banche che portano le famiglie a fare un “giro” prestando loro denaro per acquistare case utilizzando prestiti scadenti? Questa truffa ha portato al massiccio crollo dell’immobiliare del 2008 che ha fatto risucchiare trilioni di dollari dalle tasche degli americani medi verso l’élite finanziaria.

Quando Katy Perry ha eseguito Chained to the Rythm ai Brit Awards e ai Grammy, i set si riferivano simbolicamente all’uccisione del sogno americano.

Ai Grammy Awards, una tipica casa bianca è letteralmente in fiamme. Perry stava prevedendo un periodo di grandi turbolenze per le masse?

Ai Brit Awards, le case sono state sollevate da terra e hanno iniziato a muoversi, come sotto l’incantesimo di scheletri giganti (che probabilmente rappresentavano Donald Trump e Theresa May).

I testi della Perry prendono di mira le persone normali che vivono nelle loro case normali, dicendo loro che sono troppo “a proprio agio”.

Are we crazy?
Living our lives through a lens
Trapped in our white-picket fence
Like ornaments
So comfortable, we live in a bubble, a bubble
So comfortable, we cannot see the trouble, the trouble

Katy ha ragione, dovremmo seguire il suo esempio e non vivere in una “bolla confortevole”. MA ASPETTA UN MINUTO.

Katy ha recentemente acquistato un INTERO CONVENTO in cui vivere.

COMUNQUE, altre corse nel video alludono ad altre questioni sociali.

La corsa sulle montagne russe presenta una “stazione” chiamata Love Me.

Mentre le persone prendono parte alla corsa, ci rendiamo conto che gli uomini siedono da una parte e le donne dall’altra. Perché c’è una separazione? È un riferimento al sessismo nella società? Quando Simon e Rose passano attraverso la “Stazione di convalida” (un commento su come le persone bramano i “mi piace” dei social media per sentirsi convalidate), Simon ottiene quasi tutti i voti. Questo sembra dirci che gli uomini hanno un vantaggio ingiusto sulle donne, soprattutto quando si tratta di social media.

MA ASPETTA UN MINUTO.

IN OGNI MODO, la prossima corsa prende direttamente di mira una specifica politica di Trump.

La corsa “No Place Like Home” è un commento alla politica di Trump di deportare gli immigrati illegali. Questa coppia è entrata illegalmente in Oblivia?

La coppia viene quindi espulsa – un riferimento al muro proposto da Trump.

Altre giostre alludono a questioni che hanno fatto parte della storia americana per decenni.

La corsa “Bombs Away!” consiste di missili che volano in giro.

La corsa allude al popolo americano ignaro delle varie guerre portate avanti dal loro governo in tutto il mondo. Katy ha ragione. La guerra è brutta e dovremmo protestare contro di essa. MA ASPETTA UN MINUTO.

Nel video del 2012 “Part of Me”, Katy si arruola nell’esercito e va in guerra. Perché? Perché il suo ragazzo l’ha tradita. Ha senso.

Part of Me è stato rilasciato cinque anni fa. Perry è stato utilizzato come strumento di reclutamento dall’esercito per raggiungere i giovani. Entrare nell’esercito è stato presentato come una soluzione a una brutta relazione. Ora i temi sono cambiati.

Questo ragazzo sta camminando allegramente con un fungo atomico tra le mani. È ignaro della minaccia nucleare in tutto il mondo.

L’attrazione denominata “Inferno H20” lascia perplessi.

È fondamentalmente una stazione di servizio che eroga “Acqua di fuoco”.

In questa attrazione, Katy riceve un bicchiere d’acqua che prende fuoco. È un commento sulla controversa pratica del water fracking? Si riferisce all’incombente crisi idrica che sta per provocare conflitti in tutto il mondo? Si riferisce forse ai disastri ambientali causati dallo sfruttamento e dal trasporto del petrolio? Il messaggio qui è piuttosto vago, non diversamente da altre scene nel video.

La sera, agli ospiti viene mostrato un film su uno schermo televisivo, nello stesso modo in cui gli americani trascorrono le serate guardando la TV.

Il film si chiama “A Nuclear Family”.

Le masse (incluso il fighetto dietro Katy) indossano i loro occhiali 3D e assorbono con entusiasmo la propaganda.

Se seguiamo la logica di questo video, le persone subiscono il lavaggio del cervello guardando un film su una “famiglia nucleare” definita come:

“Un’unità sociale composta da due genitori e uno o più figli.”

Perché questo è descritto come cattivo? Sì, nella società odierna ci sono tutti i tipi di strutture familiari e sono tutte valide e importanti quanto le altre e bla bla bla. Detto questo, perché la “famiglia nucleare” non è celebrata come altri tipi di famiglie? Perché il video ritrae questa famiglia come qualcosa contro cui ribellarsi? Forse perché l’élite ha lavorato duramente per distruggere i valori tradizionali della famiglia al fine di svilire le masse e renderle più malleabili? Non farmi iniziare.

Poi, Skip Marley esce dallo schermo come se fosse quella ragazza di The Ring.

Skip canta sulle rivolte contro chi è al potere.

“It is my desire
Break down the walls to connect, inspire
Ay, up in your high place, liars
Time is ticking for the empire
The truth they feed is feeble
As so many times before
They greed over the people
They stumbling and fumbling and we’re about to riot
They woke up, they woke up the lions”

C’è qualcosa di ironico in questa scena. Skip emerge letteralmente dallo schermo televisivo che viene utilizzato per il lavaggio del cervello delle persone. In altre parole, è mass media. Il rispetto dell’agenda è mascherato da ribellione. Questo è doppio pensiero da manuale.

Quindi, Katy Perry ha un risveglio.

Dopo il suo risveglio, la Perry si guarda intorno mentre le masse ignare le corrono intorno. È così sveglia ora. Wow. Ora conosce tante verità.

Il video si conclude con Perry che guarda gli spettatori con uno sguardo preoccupato come se dicesse “DOVRESTI VOTARE PER HILLARY”.

CONCLUDENDO
Chained to the Rhythm è ciò che io chiamo “propaganda 2.0”: l’agenda dell’élite presentata come una “rivoluzione”..

Come affermato più volte su questo sito, l’obiettivo finale dell’élite è creare un governo mondiale, completo di una moneta unica e di un’unica élite che lo governa. Creando “problemi” specifici ed enfatizzando soluzioni che risolvono questi problemi, l’élite globale sta creando un sistema mondiale completamente integrato in cui le politiche sociali ed economiche trascendono i confini nazionali per essere decise a livello globale. La crisi dei rifugiati, l’ambiente, l’economia, il terrorismo e innumerevoli altre questioni vengono utilizzati per introdurre politiche favorevoli al Nuovo Mondo a livello globale. Questo programma è stato sostenuto per anni da George Soros e dalla sua organizzazione estremamente potente chiamata Open Society.

Questo è ciò di cui parla veramente Chained to the Rhythm. Katy Perry è stata, per anni, una pedina dell’élite, e questo continua ancora adesso. Ciò significa automaticamente che dovremmo tutti sostenere pienamente tutto ciò che fa Trump? Ovviamente no. L’intero messaggio di questo sito è quello di essere costantemente vigili. Che tu ci creda o no, non è necessario aderire completamente all’intera piattaforma di un partito politico. Puoi effettivamente essere una persona razionale e decidere da solo quali politiche sei d’accordo e in disaccordo.

Tuttavia, una cosa è certa, i mass media sono ancora nelle mani di un’élite con un programma specifico. E, anche quando sembra promuovere la libertà, segretamente vuole che tu sia … incatenato al ritmo.

Fonte

leadchained

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €


Che cos’e` il Grande Reset?: Un video di palese propaganda del World Economic Forum

Il World Economic Forum ha recentemente pubblicato un video che promuove il Grande Reset mentre affronta le teorie del complotto che lo circondano. Il risultato: un bizzarro video orwelliano che annuncia la morte del capitalismo come lo conosciamo.

Il video “Cos’è il Grande Reset?” è un bizzarro pezzo di PR / propaganda. A prima vista, sembra dirci “non preoccupatevi per il Grande Reset, ci teniamo a voi”. Tuttavia, attraverso parole coercitive e simboli potenti, il messaggio che la maggior parte delle persone riceve è “lo stiamo realizzando … che vi piaccia o no”.

Attraverso il suo tono condiscendente e il fraseggio odioso e troppo semplicistico, il video vuole comunicare con la plebaglia, specialmente a quel gruppo che osa mettere in dubbio i loro piani. E, se l’obiettivo di questo video era quello di placare le preoccupazioni sul Grande Reset, il tentativo è fallito miseramente. Prova: circa il 99,9% dei commenti su YouTube sono estremamente negativi. Ecco alcuni esempi.

Ecco il video (Dimostrate quanto vi fa schifo con un bel pollice in giu`):

Questo video è importante e vale la pena analizzarlo per diversi motivi. Innanzitutto, è stato prodotto dallo stesso World Economic Forum (WEF). Come affermato in diversi articoli precedenti, il WEF è una di quelle organizzazioni d’élite non democratiche che impostano le politiche sociali ed economiche a livello globale. In altre parole, se il WEF pubblica un video su qualcosa, ha il potere di realizzarlo realmente. In effetti, probabilmente sta già accadendo.

In secondo luogo, questo non è uno di quei piacevoli video “combattiamo insieme la pandemia”. In realtà annuncia la “morte del capitalismo come lo conosciamo” – con queste stesse parole. Annuncia cambiamenti drastici, storici e strutturali a livello globale. Annuncia un Nuovo Ordine Mondiale.

Questa è la descrizione del video su YouTube:
La pandemia ha cambiato radicalmente il mondo così come lo conosciamo e le azioni che intraprendiamo oggi, mentre lavoriamo per riprenderci, definiranno la nostra generazione. È per questo che il Forum economico mondiale chiede una nuova forma di capitalismo, che metta le persone e il pianeta al primo posto, mentre ci riuniamo per ricostruire il mondo post COVID-19.

La prima frase di questa descrizione definisce la narrativa generale: la pandemia ha distrutto il mondo e l’élite sistemera` tutto. Tuttavia, quella descrizione contiene un’omissione lampante: la pandemia stessa non ha “cambiato radicalmente il mondo” – è la risposta ad essa che l’ha cambiato. E questa risposta è stata dettata dalla stessa élite che ora organizza conferenze su un Grande Reset.

In effetti, invece di affrontare la pandemia con un approccio equilibrato e mirato incentrato sulle persone effettivamente a rischio, l’élite ha insistito per chiudere per mesi le piccole e medie imprese, eliminando milioni di posti di lavoro nel processo. Nel frattempo, alle mega-società di proprietà dell’élite è stato permesso di lottare.

Poi, dopo aver soffocato le masse per quasi un anno intero, il WEF dice che il sistema è distrutto. Ma l’hanno distrutto loro. E prima che ci riuscissero, eravamo effettivamente nel mezzo della più lunga ripresa economica mai registrata. Non sto dicendo che il capitalismo come lo conosciamo sia perfetto. Tuttavia, ci viene presentata una “soluzione” a un problema che hanno appositamente creato. In breve: ordine dal caos.

Ecco uno sguardo a questo video.

DIRETTO
Di solito, gli sforzi di pubbliche relazioni delle organizzazioni d’élite nascondono le loro vere intenzioni con parole dolci e frasi prive di significato. Ma questo video e` spudoratamente palese.

Naturalmente, deve iniziare con la ossessione dell’élite di un mondo in cui tutti indossano maschere (anche piu` di una secondo le nuove informazione degli esperti n.d.r.). Si eccitano particolarmente quando i bambini le indossano.

All’inizio del video, vediamo un gruppo di persone che indossano maschere in modo semi-rituale: un segno di sottomissione all’élite.

Poi, sentiamo il Segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, descrivere la pandemia come una “opportunità”.

In una strana inquadratura che include un’enorme luna piena, Guterres parla della “speranza” portata dai vaccini. Aggiunge anche: “non esiste un vaccino per il pianeta, la natura ha bisogno di un piano di salvataggio”. In altre parole: se l’isteria COVID dovesse scomparire, sarà immediatamente sostituita dall’isteria del riscaldamento globale.

Quindi, il video ci mostra l’immagine di un edificio che crolla mentre il narratore dice: “Con tutto il mondo che cade a pezzi, possiamo rimodellare il pianeta come mai sarebbe stato possibile”. Sono immagini potenti, quasi subliminali.

Non diversamente dall’edificio sopra, il mondo è attualmente sottoposto a demolizione controllata. E hanno posizionato loro la dinamite. Perché? Guarda il prossimo screenshot.

Il narratore poi dice: “Ecco perché così tanti chiedono un Grande Reset”.

Nessuno (ad eccezione dell’élite) chiede un Grande Reset. Tutti (tranne l’élite) chiedono il completo ripristino delle libertà.

Quindi, in una bizzarra svolta, il narratore parla di come il Grande Reset sembra un complotto.

“Grande Reset? Sembra quasi un modo per nascondere un piano nefasto per il dominio del mondo ”.

Mentre queste parole vengono pronunciate, vengono visualizzati simboli potenti.

Sebbene questa immagine abbia lo scopo di ridicolizzare le teorie del complotto riguardanti il Grande Rieset, in realtà descrive, con relativa precisione, ciò che si otterrebbe con il Grande Reset: La mano invisibile dell’élite che tira i fili dell’economia globale.

Poi, la finta prima pagina di un giornale con il titolo: “I piani dell’elite globale per il tuo futuro”.

Ancora una volta, mentre questo titolo è destinato al gruppo che critica il Grande Reset, viene anche inconsciamente assimilato dagli spettatori. I contenuti di questo falso articolo sono piuttosto rivelatori:

Il Grande Reset è ben documentato.

Il Grande Reset è stato etichettato come una teoria del complotto e parte di esso suona come tale, ma tutto ciò che sappiamo al riguardo proviene dalle stesse élite globali, che sono state piuttosto aperte al riguardo.

“Questa non è una teoria del complotto, questo è un movimento ben documentato tra molte delle persone più potenti del mondo”, afferma Justin Haskins, direttore editoriale dell’Heartland Institute e una delle principali autorità del Grande Reset, “fondamentalmente, questa è una trasformazione radicale e completa di tutto ciò che facciamo nella nostra società “, aggiunge Haskins,” cambierà il modo in cui le aziende vengono valutate, costringerà le aziende a perseguire cause di sinistra “.

Il Grande Reset è stato presentato al Forum economico mondiale di Davos, in Svizzera, dove molte delle persone più potenti del mondo si recano per offrire soluzioni ai problemi del mondo. Hanno affermato che la pandemia di coronavirus rappresenta un’opportunità storica per cambiare il modo in cui opera il mondo.

La pandemia di COVID-19 come “opportunità” per cambiare tutto.

Un video del World Economic Forum avverte: “In questo momento stiamo affrontando una crisi di proporzioni internazionali. Avrà un impatto a lungo termine su di noi “.

E la loro soluzione è essenzialmente il socialismo globale. Pensa al Green New Deal combinato con le restrizioni dei locdown e butta nella mischia una cosa chiamata Quarta Rivoluzione Industriale, in cui la tecnologia dovrebbe cambiare radicalmente il modo in cui viviamo e lavoriamo.

Haskins dice: “Le élite, i tecnocrati nella società, le persone più istruite”, vedono la possibilità di “controllare e manipolare la società, tirare le leve nella società”.

Come puoi vedere, i contenuti di questo giornale non sono senza senso. Cita Justin Haskins dell’Heartland Institute, un ricercatore di un vero think tank che ha messo in guardia sull’enorme portata del Grande Reset.

Subito dopo, il video replica una scena classica del film They Live (puoi trovare il mio articolo a a riguardo qui). Attraverso la lente della verità, le parole “Grande Reset” si trasformano in “Obbedisci!”

Quindi il video riconosce che il Grande Reset suona come una massiccia cospirazione per usare COVID-19 per inaugurare il socialismo globale. Percio`, invece di placare queste preoccupazioni, il video sostanzialmente le conferma.

Il narratore sostiene che il World Economic Forum si occupa di “riunire le persone”:

“Che si tratti di politici, amministratori delegati, accademici, attivisti o voi, il nostro compito è riunire le persone”.

Sei stato invitato al WEF? No, per niente. Non vogliono nemmeno che tu esca di casa.

Per illustrare il concetto di persone che “si uniscono”, il video ci mostra questo collage di persone potenti (e pedine di proprietà dell’élite).

L’immagine sopra mi ha subito ricordato la simbolica copertina dell’Economist del 2015 con figure dell’élite mondiale.

Quindi, citando la pandemia e il riscaldamento globale, il video diventa piuttosto estremo.

Il video dice: “Il capitalismo come lo conosciamo è morto”. Per rendere le cose perfettamente chiare per noi plebe, hanno letteralmente raffigurato una lapide con la scritta Capitalism RIP 2020.

Circa 23 secondi prima, il video si “rivolgeva” ai critici sostenendo che il Grande Reset riguardava il socialismo globale. Quindi mostra letteralmente una lapide con le parole “Capitalism RIP”. Ancora una volta, immagini potenti provenienti da un luogo potente.

Quindi, il video introduce il “capitalismo degli stakeholder”, un sistema che cambierebbe drasticamente il modo in cui funzionano le imprese e le economie.

“È per queste ragioni che il forum parla di qualcosa chiamato capitalismo degli stakeholder che allontanerebbe le imprese dal solo profitto perché, se vogliamo cambiare dove andrà il focus della nostra ripresa, allora abbiamo bisogno di una piattaforma per la nuova economia. E questa deve comprendere persone, pianeta, prosperità e istituzioni “.

Mentre il capitalismo si basa su un sistema di offerta e domanda autoregolamentato, il Grande Reset cerca di ridefinire il modo in cui le aziende vengono valutate attraverso nuovi parametri. Il principale: rispetto delle agende sociali e politiche dell’élite.

Poco dopo, il narratore pronuncia questa frase enigmatica:

“E si tratta di portare le persone giuste al posto giusto al momento giusto”.

Anche se il video non spiega esattamente cosa significhi questa frase nelle situazioni di vita reale, le sue implicazioni sono piuttosto agghiaccianti. Invece di consentire alle persone e alle imprese di successo di crescere organicamente, il sistema dell’élite interferirebbe per “portare le persone giuste al posto giusto al momento giusto”, in accordo con la sua agenda. In altre parole, il sistema sarebbe truccato e il rispetto di un’agenda più ampia sarebbe obbligatorio in una nuova economia.

Il video si conclude con un invito agli spettatori nel partecipare a questa “rivoluzione”. Tuttavia, ovviamente, nessuno di noi e` stato chiamato al WEF. Quello che vogliono veramente che tu faccia è stare zitto, indossare una maschera e restare a casa.

CONCLUDENDO
Se si guardano i vari video pubblicati dal World Economic Forum su YouTube, un filo conduttore è facilmente distinguibile. 1- Spaventare le persone con disastri catastrofici (questo video si è concentrato su COVID e sul riscaldamento globale). 2- Presentare una soluzione drastica che coinvolga un’entità elitaria non democratica che regola il mondo intero.

Per giustificare il grande ripristino, il WEF menziona le “disparità economiche” causate dal COVID-19. Tuttavia, queste disparità sono state causate dalle politiche che uccidono l’economia dettate dall’Organizzazione mondiale della sanità, un’altra organizzazione d’élite ampiamente finanziata dalla Cina. Forzando lockdown massicci, sapevano esattamente cosa sarebbe successo. Hanno creato il caos e ora stanno cercando di ripristinare l’ordine.

Nonostante tutte le parole che sono state dette, il vero problema è la libertà. Un mercato libero consente a qualsiasi cittadino di creare un’impresa e guadagnarsi da vivere. E, finché c’è una richiesta, l’azienda può crescere e tutte le persone coinvolte prosperano. La libera impresa è un vettore di libertà e consente a coloro che riescono a vivere una vita confortevole, indipendentemente dalla loro appartenenza sociale o politica. È tutta una questione di numeri.

Il Grande Reset sta cercando di distruggere questo vettore di libertà introducendo componenti sociali e politiche nel libero mercato. Se non ti conformi, non potrai far fiorire la tua attivita`. Saranno loro, invece, a mettere “la persona giusta, al posto giusto, al momento giusto”.

Fonte

davos8

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Armie Hammer, il cannibalismo e la malattia dell’elite

Le ex “gattine” di Armie Hammer hanno fatto trapelare messaggi in cui, secondo quanto riferito, ha affermato di essere “al 100% un cannibale”. Mentre i mass media hanno respinto queste accuse ritenendole semplicemente un suo “feticismo”, uno sguardo più da vicino alla famiglia e alle influenze di Hammer rivela la verità: è affetto dalla malattia dell’élite.

L’attore Armie Hammer è stato al centro di una bizzarra controversia quando messaggi privati sono emersi online rivelando la sua ossessione per la violenza sessuale e il suo essere “cannibale al 100%”. Mentre queste accuse sono state ricevute dai mass media con scetticismo (gli screenshot possono essere facilmente falsificati), altre “gattine” hanno presentato resoconti simili. Inoltre, i post sui social media di Hammer sembrano confermare queste affermazioni.

Quando si combinano questi elementi con il fatto che Hammer proviene da una famiglia d’élite, il quadro diventa più chiaro: Hammer è affetto dalla malattia dell’élite.

HAMMER HORROR

La controversia è iniziata quando un account Instagram chiamato House of Effie (ora è privato) ha pubblicato una serie di messaggi provenienti da Armie Hammer (presumibilmente). In una storia su Instagram intitolata “Hammer Horror”, House of Effie (gestita da una delle sue “gattine”) ha condiviso dozzine di messaggi bizzarri dal 2016 al 2020, in cui Hammer parla di fantasie di stupro, BDSM e cannibalismo. Ecco alcuni messaggi privati trapelati da House of Effie.

(Attenzione: contenuti inquietanti)

In altre conversazioni, Hammer sembra letteralmente un vampiro.

Questi messaggi privati trapelati sono stati ricevuti con un certo scetticismo da varie fonti multimediali che hanno sottolineato che sono facili da falsificare. Per dimostrare l’autenticità di questi messaggi, gli accusatori hanno pubblicato foto personali che sono state inviate loro da Hammer.

Una foto di Hammer che si tiene il collo come a dire: “Voglio soffocarti”.

Una foto della mano di Hammer con il suo caratteristico tatuaggio sulle dita.

Poco dopo che i messaggi sono trapelati, l’ex Jessica Ciencin Henriquez di Hammer ha twittato che i messaggi personali erano veri.

Dopo alcuni giorni di silenzio, Hammer ha replicato alle accuse con una dichiarazione:

“Non rispondero` a queste cavolate, ma alla luce dei feroci attacchi online contro di me, non posso in buona coscienza ora lasciare i miei figli per 4 mesi per girare un film nella Repubblica Dominicana”.

Quindi, nonostante il fatto che creda che queste affermazioni siano “cavolate”, Hammer ha deciso di abbandonare il suo ruolo nel film “Shotgun Wedding” con Jennifer Lopez.

POST INQUIETANTI SUI SOCIAL MEDIA DI HAMMER

Mentre l’autenticità dei messaggi postati sopra (e i molti altri che girano online) sono in discussione, i post sui social media di Armie Hammer sembrano confermare una malsana ossessione per il cannibalismo. Ecco alcuni esempi.

Hammer ha pubblicato una foto di una targa che dice: “Preferirei mangiare carne umana” con la didascalia “Mi chiedo cosa grigliera` durante il Memorial Day”.

Hammer ha pubblicato questa foto di una testa di maiale con la didascalia inquietante “Sta sorridendo!”

Ai pervertiti dell’elite piace pubblicare teste di maiale sui social media. È perché si dice che i maiali siano biologicamente vicini agli esseri umani?

Un tweet di Hammer sul cannibalismo. Ho la sensazione che sapesse già che sapore hanno gli umani.

Nel 2019, Hammer ha inorridito il mondo con questo post su IG in cui suo figlio gli succhia le dita dei piedi.

Quando si passano in rassegna i numerosi messaggi tra Hammer e i suoi partner, alcuni fatti diventano evidenti. In primo luogo, Hammer si riferisce a queste ragazze come “gattine” e “schiave”. Ai lettori abituali di questo sito verrà probabilmente in mente il controllo mentale Monarch, più specificamente, la programmazione Beta Kitten.

Mentre le interazioni di Hammer sembrano essere con donne consensuali, è un fatto noto che le vere Beta Kittens (che erano programmate per essere schiave sessuali) vengono fatte girare nei circoli elitari per soddisfare questo tipo di “feticismi” (un nome piu` corretto sarebbe malattie).

Sebbene Hammer non sia esattamente la più grande star del mondo, proviene sicuramente da un circolo d’élite.

FAMIGLIA ELITARIA

Armie Hammer proviene da una famiglia estremamente ricca, potente e influente. Ecco un breve riassunto della sua discendenza familiare.

Armie Douglas Hammer è nato il 28 agosto 1986 a Santa Monica, in California. Sua madre, Dru Ann (nata Mobley), è un’ex funzionaria di prestiti bancari e suo padre, Michael Armand Hammer, possiede diverse attività, tra cui Knoedler Publishing e Armand Hammer Productions (una società di produzione cinematografica / televisiva). Hammer si e` definito “mezzo ebreo”. Il suo bisnonno paterno era il magnate del petrolio e filantropo Armand Hammer, i cui genitori erano ebrei immigrati negli Stati Uniti dall’ (allora) Impero russo, ed erano di discendenza ebraica ucraina; Il padre di Armand, Julius Hammer, era di Odessa (ora in Ucraina, ma poi nell’impero russo) e fondò il Partito Comunista a New York. La bisnonna paterna di Armie era l’attrice e cantante di origine russa Olga Vadimovna Vadina, figlia di un generale zarista. – Wikipedia, Armie Hammer

Il nonno di Armie Hammer, Armand Hammer, era un magnate degli affari che ascese alle sfere più alte dell’élite. Durante la gestione dell’azienda di famiglia Allied Drugs and Chemical, Armand Hammer ha raggiunto nuovi livelli di successo assumendo il controllo di Occidental Petroleum, una società di esplorazione di idrocarburi che è attualmente al 167esimo posto nella classifica Fortune 500. I suoi rapporti di alto livello tra gli Stati Uniti e l’Unione Sovietica ha messo Hammer in una posizione potente.

Nel suo libro The Prize, Daniel Yergin scrive che Hammer “è finito come intermediario per cinque segretari generali sovietici e sette presidenti degli Stati Uniti”. – Wikipedia, Armand Hammer

Tra i potenti alleati di Armand Hammer c’era la famiglia Gore.

Gli interessi del carbone di Occidental sono stati rappresentati per molti anni dall’avvocato ed ex senatore degli Stati Uniti Al Gore, Sr., tra gli altri. Gore, che aveva una stretta amicizia di lunga data con Hammer, divenne il capo della sussidiaria Island Creek Coal Company, dopo la sua sconfitta. – Ibid.

In breve, Armie Hammer è l’erede di una famiglia d’élite che vale centinaia di milioni di dollari e che è anche fortemente coinvolta nella politica mondiale. Mentre Armie sembra essere più interessato ad assumere droghe e sfruttare Beta Kittens che a gestire un impero, ha comunque ereditato la malattia dell’élite.

LA MALATTIA DELL’ELITE

In un’intervista del 2020 con Netflix Brasile per il film Rebecca, a Hammer è stato chiesto con quale personaggio storico gli piacerebbe cenare. La sua risposta: Il Marchese de Sade.

Uno screenshot dell’intervista di Netflix Brasile con Armie Hammer.

Il marchese de Sade era un nobile francese le cui opere scritte spesso si riferivano a stupri, torture e pedofilia. In effetti, la parola “sadismo” è basata sul suo nome. Sebbene de Sade sia stato ritenuto colpevole di diversi orribili crimini (che spesso coinvolgono giovani), è amato e ammirato dall’élite occulta. Perché? Perché ha scritto delle ossessioni preferite dall’élite e le ha rese parte della cultura popolare.

L’ampiezza del lavoro di De Sade include romanzi, racconti, opere teatrali, dialoghi e trattati politici, che sono per lo più incentrati su temi di pornografia e fantasie sessuali con un’enfasi sulla violenza, la sofferenza e il sesso anale. Le parole “sadismo” e “sadico” derivano direttamente da opere di narrativa di cui era l’autire, compreso il suo romanzo I 120 Giorni di Sodoma, che traccia le avventure sessuali e le manipolazioni di quattro libertini francesi che violentano, tormentano e poi uccidono giovani vittime in un castello nella Foresta Nera in Germania. Il libro fu scritto nel 1777 mentre De Sade fu incarcerato nella Bastiglia per aver abusato di diverse ragazze. I frequenti riferimenti di De Sade alla sodomia, alla pedofilia e alla perversione sessuale, oltre ai suoi racconti fittizi di orge stravaganti – che descrivono la crudeltà sessuale e l’omicidio in modo eccessivamente dettagliato – hanno portato molti a presumere che fosse squilibrato. Trascorse un terzo della sua vita in carceri o asili e fu ufficialmente dichiarato pazzo nel 1803. De Sade morì in un istituto psichiatrico a Charenton nel 1814. Per diversi anni prima della sua morte si diceva che fosse coinvolto in una relazione sessuale con Madeleine LeClerc, 14 anni, figlia di un impiegato del manicomio– Daily Mail, Armie Hammer said his ‘dream dinner guest’ would be Marquis de Sade In

CONCLUDENDO

Quando questa bizzarra storia che coinvolge Armie Hammer è diventata virale, le news mainstream hanno ignorato la storia, l’hanno deviata per concentrarsi su dettagli assurdi o lo hanno difeso apertamente. Perché? Perché queste rivelazioni su Hammer forniscono una rara occhiata alle menti malate dell’élite che sono ossessionate dalle pratiche più ripugnanti conosciute dagli uomini come lo stupro, la tortura, il sacrificio rituale e il cannibalismo. Negli ultimi anni, questo sito ha documentato i molti modi in cui l’élite sta cercando di “normalizzare” la sua malattia – incluso il cannibalismo – attraverso la cultura popolare. Le rivelazioni di Hammer confermano solo ciò che già sapevamo. Armie Hammer è fondamentalmente un prodotto dell’élite occulta. La sua carriera è stata avviata attraverso i contatti di suo padre. L’estrema ricchezza della sua famiglia gli ha permesso di vivere una vita di dissolutezza e sfruttamento sessuale senza alcun tipo di ripercussioni nella vita reale. Sebbene non sia una potente mente imprenditoriale come suo padre e suo nonno, ha comunque ereditato la “malattia” dell’élite. Il cannibalismo di Hammer non è (come affermano i mass media) un “feticismo”. È una malattia. In uno dei suoi messaggi privati, Hammer ha dichiarato di voler essere “nutrito” con sangue umano. Non stava scherzando.

Fonte

lead-armie-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Il potere e` una illusione, il controllo e` solo apparenza

L’anno scorso in numerosi paesi il pubblico è stato bombardato da lezioni di potere e controllo che sono state dimenticate da generazioni. Penso che la maggior parte degli occidentali in particolare si creda da tempo “al sicuro” dal governo totalitario, dalla micro-gestione collettivista e dal cultismo comunista. Pensavamo che fossimo andati oltre gli incubi del XX secolo. Pensavamo che il “nuovo mondo” sarebbe stato più utopico e che la libertà ci avrebbe rafforzato naturalmente insieme al progresso tecnologico.

Certo, in fondo al subconscio di tutti c’è la paura che i bei tempi siano un’illusione e che la distopia sia solo dietro una sottile patina di stabilità economica e falso ottimismo, ma la maggior parte delle persone non pensa davvero che simili catastrofi accadranno nella loro vita. Siamo ora nel mezzo di una pandemia deliberatamente esagerata, rigidi lockdown nazionali, disordini civili, rivolte, censura tecnologica aggressiva, censura invadente del governo, debito aziendale e del tesoro senza precedenti, stimoli della banca centrale e lo scoppio di massicce bolle finanziarie. Tuttavia, non ho ancora l’impressione che molti nell’opinione pubblica comprendano davvero l’entità del pericolo; credono ancora che la situazione migliorera` da sola senza alcuno sforzo o sacrificio da parte loro.

Questa è la prima lezione del potere: intere società possono essere facilmente influenzate quando soffrono dell’illusione che i tempi difficili saranno fugaci e che i governi le manterranno al sicuro, qualunque cosa accada.

È un modello storicamente provato che i governi tendano a CREARE problemi invece di risolverli, e questo perché la dinamica di potere del governo non cambia mai. I politici per cui “votiamo” non hanno il controllo, piuttosto, le élite che finanziano le loro campagne e che permeano i loro gabinetti hanno il controllo. I rappresentanti politici vanno e vengono, ma le élite dell’establishment non se ne vanno mai. Pertanto, i problemi che la nostra società deve affrontare rimarranno; sono un risultato diretto della struttura di potere sovversivo e perpetuo che serve gli interessi di una minoranza selezionata piuttosto che del pubblico. Il declino della nostra società verso la tirannia non si fermerà finché questa struttura di potere e le persone dietro di essa non saranno cancellate.

Questa sarebbe effettivamente una cosa semplice da ottenere se un numero sufficiente di persone accettasse la verità e agisse. Le élite, i globalisti, l’establishment, il “nuovo ordine mondiale”, qualunque cosa si voglia chiamare questa organizzazione di mercanti di potere, non è che un insieme di psicopatici e parassiti per lo più deboli. Sono completamente allo scoperto; proclamano con orgoglio le loro affiliazioni e intenzioni su base regolare attraverso le istituzioni ospitanti, dal Council on Foreign Relations al Tavistock al Bilderberg al World Economic Forum, l’FMI, la Bank for International Settlements, la Ford Foundation, la Rockefeller Foundation, la Open Society Foundation, ecc. C’è ancora molto poco nascosto su queste persone.

Ma è anche una triste realtà che la maggior parte delle persone debba toccare il fondo prima di abbracciare l’idea di non poter fare affidamento sul sistema corrotto per salvarle dal male. E finché continuano ad avere una fede cieca che il sistema si correggerà da sé, non agiranno mai. Le élite operano allo scoperto e impunemente perché sanno che gli esseri umani hanno maggiori probabilità di cercare aiuto dal sistema piuttosto che risolvere un problema da soli. Se qualcuno dovesse spegnere quell’unica fantasia di massa, le élite domani se ne andrebbero.

La seconda lezione di potere è che la percezione del consenso crea un consenso legittimo. Per dirla in un altro modo – Quando le persone credono che i loro coetanei e vicini abbiano accettato un certo livello di tirannia, anche loro lo accetteranno spesso in modo da non distinguersi o attirare l’attenzione su se stessi come “aberranti”. Le persone che cercano il potere devono solo creare l’illusione del consenso di massa. Anche quando la maggior parte delle persone è contraria, la percezione della conformità a volte può sopraffare la logica.

Il controllo viene solitamente ottenuto passivamente senza forza. A volte non hai nemmeno bisogno della minaccia della forza; a volte devi solo ispirare la paura di distinguerti tra la folla.

Ad esempio, la pandemia è stata utilizzata negli ultimi sei mesi come strumento per creare una tale narrativa. La regola della maschera obbligatoria è particolarmente insidiosa poiché evoca illusioni di conformità e sottomissione. “Tutti” indossano una maschera, quindi tutti devono sostenere la tirannia medica. Indossare la maschera è una farsa completa quando si tratta della scienza attuale della virologia e della diffusione virale. Il CDC continua a non consigliare maschere di stoffa ai propri dipendenti e consente loro di utilizzare solo maschere con filtro N95. Uno studio danese recente e censurato conferma la realtà che le maschere sono per lo più inutili.

Le regole delle maschere di stoffa rigorosamente applicate non hanno fatto nulla per fermare i nuovi picchi di infezioni nei paesi. Il fatto che in molti luoghi le maschere siano richieste ALL’APERTO nonostante le infinite prove scientifiche che dimostrano che la luce UV e l’aria aperta uccidono i microrganismi, compresi i virus, mostra che il lockdown non ha nulla a che fare con la scienza o il salvataggio di vite umane. Si tratta di controllo.

Possiamo prendere in considerazione tutti i fattori logici, ma, per molte persone, se vedono gli altri indossare maschere anche loro indosseranno una maschera semplicemente perché hanno paura di essere giudicati da ciò che percepiscono come la maggioranza. La realtà è che la maggior parte delle persone indossa le maschere a malincuore e le toglierebbero domani se sapessero che anche gli altri farebbero lo stesso

Questo è il motivo per cui i media tradizionali spingono la propaganda ogni giorno, 24 ore su 24, 7 giorni su 7. I giornalisti stanno agli angoli delle strade o nei parchi all’aperto e indossano maschere davanti alle telecamere. I politici indossano maschere anche quando sono davanti alla telecamera nelle proprie case. Celebrità e aziende cercano di vendere l’idea che indossare una maschera sia “cool”. Ehi, se non indossi una maschera potresti mettere a rischio centinaia o migliaia di altre persone e uccidere le loro nonne, giusto?

Le maschere non servono a nulla. Non fermano la diffusione del virus o salvano vite umane. Questo è un fatto reso ovvio dagli stessi numeri di infezione che l’establishment sostiene come motivazione per le maschere. Ma se le élite dell’establishment attraverso la propaganda possono convincerti a indossare una maschera tutti i giorni, allora questo apre loro la porta a dettare molti altri aspetti della tua vita. Le maschere sono solo una porta verso mandati più distruttivi.

La soluzione a questo tipo di tirannia è smetterla di preoccuparsi di ciò che pensano gli altri, specialmente quando i fatti sono dalla tua parte. Nella città in cui vivo, la stragrande maggioranza delle persone ha detto no alle restrizioni sulle maschere. Se qualcuno vuole indossare una maschera perché crede che lo proteggerà, va bene. Ma nessuno ci dirà che dobbiamo indossarle “per il nostro bene”. Detto questo, anche se fossi l’UNICA persona a non indossare una maschera in città, non mi importerebbe se infastidisse gli altri.

La terza lezione di potere è che la forza porta al controllo solo se rispondi con sottomissione. Un gruppo di persone può picchiarti o persino ucciderti, ma non possono costringerti a obbedire se non temi per la tua stessa vita.

Trovo che l’uso della forza da parte dei tiranni si basi sul presupposto che le persone che stanno cercando di controllare non reagiranno efficacemente. Non appena le persone reagiscono efficacemente, il tiranno è scioccato. La maggior parte dei tiranni sale al potere, non perché hanno vinto più battaglie e sottomesso i loro avversari, ma perché non hanno mai dovuto combattere in primo luogo. Oppure, vincono una manciata di facili battaglie, spesso messe in scena per sembrare più vittoriose di quanto fossero in realtà, e quindi usano quelle vittorie mediocri come mezzo per terrorizzare tutta l’opposizione futura facendola non combattere. I tiranni iniziano a credere alle proprie bugie e presumono la propria invincibilità.

I predatori non cercano bersagli difficili, cercano bersagli deboli. Quando i predatori vengono colpiti, hanno l’abitudine di scappare.

Ma questo richiede persone che non vivono nella paura di ciò che potrebbe accadere quando reagiscono. Il concetto di sacrificare il comfort (o molto peggio) non può essere un problema. La paura svanisce quando una persona combatte per qualcosa piu` grande di se stessa. Non si tratta sempre della sopravvivenza personale, a volte si tratta della sopravvivenza delle generazioni future o della sopravvivenza di una serie di principi. Mentre quella paura scompare, così fa l’illusione del controllo su cui fanno affidamento i tiranni.

La quarta lezione di potere è che gli ideali o derivano dalla coscienza umana, oppure no. E se non lo fanno, allora non sono ideali per cui vale la pena combattere. La coscienza della persona media non è così ambigua e mutevole come l’establishment vorrebbe farti credere. La maggior parte degli esseri umani opera in base a un certo insieme di principi e morali intrinseci che sono universalmente condivisi; non hanno bisogno di insegnare loro questi principi, nascono conoscendoli. Se queste regole non fossero radicate nella nostra psiche, la nostra specie si sarebbe autodistrutta migliaia di anni fa.

Le élite dell’establishment vorrebbero farti credere che tutti gli ideali sono un prodotto dell’ambiente e che coloro che controllano l’ambiente controllano la morale delle persone per estensione. Questa è una bugia. Valori come la libertà esistono anche negli ambienti più oppressivi e le persone la cercano anche quando il rischio è travolgente. L’empatia è anche intrinseca per la maggior parte di noi, ma una certa percentuale di persone nasce senza la capacità di farlo. La VERA lotta nel mezzo di qualsiasi lotta per il potere è la lotta tra coloro che sono nati con coscienza, valori ed empatia e coloro che sono nati senza queste caratteristiche fondamentali.

I tiranni psicopatici vogliono disperatamente dimostrare che tutte le altre persone sono prive di umanità e anima proprio come loro. Vogliono dimostrare che la voce della coscienza che ci guida è una maschera che indossiamo per fingere di non essere malvagi nel profondo. Il controllo deriva dall’errore secondo cui dipendiamo dal nostro ambiente per dirci chi siamo come individui. Il controllo deriva dalla nozione che la morale è relativa e che i principi sono costrutti sociali.

La coscienza è intrinseca, ma è anche una scelta. Hai il libero arbitrio di ascoltarla o ignorarla. Se un tiranno può convincerti a ignorare la voce della tua coscienza, l’unica altra guida nella vita è il tuo ambiente. E, se quel tiranno domina ogni aspetto del tuo ambiente, allora ha il potere di riscrivere il tuo codice morale, almeno temporaneamente. Puoi essere costretto a fare cose terribili che altrimenti non faresti, o sostenere cause distruttive e ideologie che altrimenti non sosterresti.

Il potere totalitario definitivo è il potere di far dimenticare alle persone la propria voce interiore. Lo strumento definitivo contro il male è ascoltare quella voce e non aver paura delle presunte conseguenze.

La questione della facciata del potere sta per diventare la questione determinante della nostra epoca mentre l’establishment elitario accelera la sua agenda per un maggiore controllo centralizzato delle nostre vite. La verità che non vogliono che tu capisca è che non hanno potere. Non hanno niente. Potremmo sfidare i loro mandati ogni volta che lo desideriamo. Potremmo eliminarli domani se lo volessimo. Non servono all’umanità, non servono a uno scopo prezioso. Cercano solo di nutrirsi come vampiri delle masse e realizzare le loro folli fantasie di conquista. Prima o poi dovranno essere affrontati.

Fonte

stepintoplace-768x501-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €