Archivi Blog

Il simbolismo e i messaggi nascosti di “Squid Game”

La serie Netflix “Squid Game” parla di persone povere che prendono parte a giochi orribili mentre l’elite guarda lo spettacolo per puro intrattenimento. Attraverso messaggi e simbolismo, “Squid Game” rivela di cosa si tratta veramente: la malattia incurabile dell’élite.

Se ti piace guardare persone che vengono uccise, ho la serie Netflix per te. Si chiama Squid Game e include anche un gruppo di persone che si gettano da altezze considerevoli per poi schiantarsi. In effetti, assisterai a così tante morti brutali in Squid Game che diventerai desensibilizzato. Anche i personaggi della serie finiscono per avere intense conversazioni sulla loro infanzia mentre altri vengono uccisi a pochi metri da loro. Non gli importa più. E nemmeno a te. Ed è proprio questo il punto.

Nonostante il fatto che Squid Game presenti livelli estremi di sangue e violenza, il marketing che lo circonda sembra insidiosamente concepito per attirare i bambini.

Questa è una delle immagini che si possono incontrare durante la navigazione su Netflix. I bambini potrebbero facilmente scambiare questa cosa per un film per bambini e non c’è nulla che impedisca loro di guardarlo.

Il cattivo principale sembra uscito da un episodio dei Power Rangers. I suoi scagnozzi sembrano i pulsanti di un controller della Playstation.

Insomma, c’è tutto per attirare i bambini nella serie per poi traumatizzarli con scene di rara violenza e giochi mentali psicopatici.

Un parco giochi a tema Squid Game in un centro commerciale in Corea del Sud. Nella serie, il parco giochi è il luogo in cui dozzine di poveri vengono uccisi dai soldati, tutto per l’intrattenimento dell’élite. La cultura pop di oggi è malata.

Al centro di Squid Game ci sono le “leggende” secolari e immortali di persone ricche dell’élite che reclutano contadini per prendere parte a giochi mortali per il loro divertimento. Il racconto del 1924 The Most Dangerous Game parla di un aristocratico russo che cattura le persone, le rilascia nella natura selvaggia e le dà la caccia per sport; Il film del 1994 Surviving the Game parla di un senzatetto a cui viene offerto un “lavoro” solo per finire in un luogo remoto per diventare preda in un gioco di caccia giocato da persone ricche e potenti. Più di recente, la trilogia di Hunger Games è incentrata sui poveri che si uccidono a vicenda sotto gli occhi vigili dell’élite.

Molte leggende sono basate su storie vere. Squid Game ha preso questo concetto secolare, lo ha mischiato con distopia high-tech e un sacco di follia occulta elitaria. Il risultato sembra aver toccato un nervo scoperto perché Squid Game sta per diventare la più grande serie Netflix della storia.

Ma, come la maggior parte delle serie Netflix, i messaggi in Squid Game sono contorti. Riguarda la cultura della morte che ossessiona l’élite e che rende gli spettatori parte di essa.

Ecco uno sguardo ai messaggi e al simbolismo di questa serie.

DUE CERCHI
La serie parla di persone fortemente indebitate che vengono reclutate per giocare a un “gioco” in cui il vincitore ottiene un enorme premio in denaro. I perdenti muoiono. Alla fine apprendiamo che l’intero calvario è stato orchestrato da un gruppo di ricche persone che si divertono a guardare i contadini infelici che vengono umiliati, infantilizzati e costretti a diventare animali immorali per sopravvivere.

Il tema centrale di questa serie è ben riassunto durante i primissimi secondi del primo episodio.

L’introduzione della serie mostra dei bambini che giocano a Squid Game.

Il contorno di questo gioco è anche il logo principale della serie. Il motivo: illustra perfettamente la filosofia di base di Squid Game e, per estensione, dell’élite. Il rettangolo rappresenta le masse. Il cerchio in fondo rappresenta coloro che sono poveri e fortemente indebitati. Il triangolo sopra il rettangolo rappresenta l’élite che governa le masse. Il cerchio superiore rappresenta l’onnipotente élite occulta che controlla il mondo.

In modo abbastanza appropriato, il narratore spiega che i bambini che giocano a Squid Game devono raggiungere il cerchio superiore per vincere. Quando ciò accade, il narratore dice:

“E, in quel momento, mi sono sentito come se possedessi il mondo intero.”

“Possedessi il mondo intero”… come l’élite rappresentata da quel cerchio superiore.

All’inizio della serie, il protagonista principale chiamato (Gi-hun) è chiaramente nella cerchia più bassa della società. Ruba soldi a sua madre e scappa dalle persone losche a cui deve dei soldi.

Poi, Gi-hun ha il suo primo assaggio di malattia d’élite. Mentre aspetta la metropolitana, Gi-hun viene avvicinato da un misterioso venditore che sa tutto di lui. Propone a Gi-hun di fare un gioco in cui può vincere soldi.

Quando il venditore vince, non vuole i soldi di Gi-hun. Vuole schiaffeggiarlo in faccia. L’élite non trae piacere da più soldi, trae piacere da brividi sadici come schiaffeggiare in faccia questo povero ragazzo più e più volte.

Quando Gi-hun vince finalmente un round, non vede l’ora di schiaffeggiare il venditore in faccia. Tuttavia, lo ferma e gli mostra i soldi.

Per un momento, Gi-hun non si è preoccupato dei soldi, si e` fatto influenzare dal sadismo dell’élite. Questa scena prefigura cosa accadrà a Gi-hun alla fine. Dopo questo gioco umiliante, il venditore propone a Gi-hun di partecipare a un altro gioco che promette molti più soldi.

Dopo aver accettato l’offerta, Gi-hun viene prelevato da un’auto e addormentato con il gas. Si sveglia in un incubo distopico.

SQUID GAME = SOCIETA` GOVERNATA DALL’ELITE
I giochi si svolgono in un enorme complesso nascosto su un’isola remota. Per molti versi, questo posto assomiglia a un sito MKULTRA dove si svolgono esperimenti malati. E il sistema distopico che si svolge all’interno di queste mura è un microcosmo per la nostra società moderna.

I giocatori sono ridotti a un numero e sono costantemente monitorati.

Anche i lavoratori che fanno rispettare le regole sono strettamente monitorati.

I giocatori sono spogliati di tutti i beni, della dignità e sono infantilizzati in misura ridicola. Questi giocatori rappresentano il modo in cui l’élite percepisce le masse.

Prima di ogni partita, i giocatori vengono condotti attraverso un labirinto di scale ispirato ai dipinti di M.C Escher. Questo luogo trasmette un senso di confusione e disorientamento che favorisce lo stato infantile dei giocatori.

I giochi si svolgono in parchi colorati che associamo naturalmente al divertimento e all’innocenza dell’infanzia. Tuttavia, ogni “parco giochi” diventa il luogo di brutali omicidi di massa perpetrati da lavoratori senza volto. Odiano l’innocenza dell’infanzia. Vogliono individui tristi e distrutti.

A un certo punto, i giocatori si uniscono e chiedono un voto per porre fine a questa follia.

Una regola consente ai giocatori di votare per fermare il gioco.

I giocatori finiscono per votare per fermare il gioco e tutti tornano a casa. Tuttavia, quasi tutti si rendono conto di avere molti problemi che possono essere risolti solo con i soldi. Abbastanza convenientemente, gli organizzatori del gioco tengono traccia di questi giocatori e li invitano a tornare. Il risultato: la maggior parte torna al gioco di propria spontanea volontà. Questo concetto è importante per l’élite occulta poiché credono che li liberi dalle leggi karmiche.

In breve: il processo democratico era un’illusione. L’élite ha truccato il sistema per ottenere il risultato desiderato.

Quando tornano in gioco, la solidarietà tra i giocatori si dissipa rapidamente. Per vedere i giocatori lottare l’uno contro l’altro, gli organizzatori danno loro di proposito un solo uovo come pasto. Immediatamente, i giocatori iniziano a combattere per le preziose uova. Ciò riflette una tattica classica della classe dirigente: rendendo scarse le risorse, le masse smettono di concentrarsi sulle regole e iniziano a lottare tra loro per gli avanzi.

I giochi successivi sono progettati specificamente per mettere i giocatori l’uno contro l’altro. Ad esempio, il gioco delle biglie richiede ai giocatori di formare squadre di due. Naturalmente, la maggior parte dei giocatori fa squadra con la persona a cui è più vicina. Un tipo sceglie come compagna sua moglie. Apprendono poi che i due giocatori devono giocare uno contro l’altro… e il perdente muore.

Gi-hun inganna questo vecchio confuso (che era suo amico) per vincere la partita. Ha dovuto giocare sporco per sopravvivere. Tornero` a parlare piu’ avanti di questo vecchio.

I giocatori si rendono anche conto che possono uccidersi a vicenda con totale impunità al di fuori dei giochi. Questo porta al caos e agli omicidi quando i giocatori si trovano nell’area principale.

I cadaveri sono posti in scatole nere raccapriccianti con fiocchi sopra. Un sacrificio umano in onore dell’élite.

I corpi vengono inceneriti in impianti di dimensioni industriali. Considerando il fatto che l’élite è ossessionata dallo spopolamento globale, ogni morte è un “dono”.

Nel primo episodio, Gi-hun fa a sua figlia un regalo che assomiglia alle bare raccapriccianti. Uno dei tanti casi di foreshadowing della serie.

Quando apre la scatola, ci rendiamo conto che il regalo è un accendino a forma di pistola.

Questa scena prefigura le numerose morti per arma da fuoco che stanno per accadere. Inoltre, la pistola è un accendino che può riferirsi ai corpi inceneriti. Il fatto che Gi-hun dia questo dono a sua figlia è in linea con l’agenda generale di esporre i giovani alla malattia dell’élite.

LA MALATTIA DELL’ELITE
Per gli ultimi tre giochi, gli organizzatori invitano come spettatori dei VIP, persone ultra ricche e d’élite che sono venute a guardare le sfide in diretta. Attraverso il simbolismo, la serie indica chi sono esattamente queste persone.

I VIP vanno in giro con maschere di animali sui loro volti – una pratica in cui l’élite occulta si è impegnata per secoli.

A sinistra: uno dei VIP. A destra: Helene de Rothschild a un ballo d’élite occulto del 1972.

Questa immagine dal sito web della Chiesa di Satana mostra un gruppo di persone che indossano maschere di animali che simboleggiano l’abbraccio del lato animalesco degli umani.

In modo abbastanza appropriato, questi VIP sono ossessionati dai due elementi fondamentali del lato animalesco degli umani: lussuria e sangue.

Il salotto dove i vip si siedono e guardano morire i poveri è pura decadenza. Gli esseri umani sono usati come mobili e decorazioni, un altro modo di rappresentare la disumanizzazione delle masse. Questo VIP è subito attratto dal cameriere che gli porta da bere. Ha bisogno di “possederlo” in questo momento.

Il VIP porta il cameriere nella “sala VIP” per essere soddisfatto. Quella stanza è ricoperta di opere d’arte che riflettono lo stato avanzato di perversione del VIP.

Dopo cinque partite, sono rimasti solo tre giocatori. Sono “l’elite” dei giorcatori. Di conseguenza, vengono dati loro abiti costosi e vengono fatti partecipare ad una festa. Niente più uova sode per questi tre. L’ambientazione di questa festa non potrebbe essere più simbolica.

Per la festa, i tavoli sono disposti a forma di triangolo con lampade al centro. Quel triangolo è posto sopra a un pavimento a scacchiera. Inoltre, ci sono due “pilastri” di luce su ciascun lato.

Tutto questo è palese simbolismo massonico.

Simboli massonici classici: il triangolo con l’occhio che tutto vede, il pavimento a scacchiera e i due pilastri.

Questa scena trasmette la natura occulta e rituale di questo gioco. Nella Massoneria, il pavimento della scacchiera è la superficie trasformativa dove si svolgono i rituali.

Il rituale più potente di tutti: il sacrificio di sangue. Ed è esattamente ciò che i VIP vogliono che accada.

Alla fine della festa, i camerieri tolgono tutto… tranne i coltelli da bistecca.

I tre giocatori rimasti giacciono sui loro letti attorno al pavimento rituale mentre tengono in mano i loro coltelli. Inoltre, nota che le pareti sono “decorate” con immagini che rappresentano gli orribili giochi che i giocatori devono affrontare. È un po’ come Netflix che usa “l’intrattenimento” per ricordare alle masse come sono controllate dall’élite.

Come previsto, un giocatore taglia la gola a un altro giocatore che muore. Il sacrificio di sangue all’élite è completo.

Apprendiamo che Gi-hun alla fine vince la partita. Pertanto, viene rimandato nel mondo reale con l’equivalente di $ 38 milioni nel suo conto in banca.

Se li gode tutti quei soldi? No. È praticamente morto dentro. Quindi, Gi-hun riceve un invito simbolico.

L’appuntamento è al 7° piano di un edificio chiamato “Sky”, 30 minuti prima di Natale.

In diverse scuole spirituali tra cui la Kabbalah, “settimo cielo” significa “il cielo più alto, dove dimorano Dio e gli angeli più elevati”.

Gi-hun trova il vecchio con cui ha giocato sul letto di morte.

In un importante colpo di scena, apprendiamo che il vecchio è in realtà super ricco e il creatore dei giochi. Quando Gi-hun gli chiede perché ha creato un sistema così orribile, risponde:

“Se hai troppi soldi, non importa cosa compri, mangi o bevi. Diventa tutto noioso. Tutti i miei clienti alla fine hanno iniziato a dire le stesse cose quando abbiamo parlato. Tutti sentivano che non c’era più gioia nelle loro vite. E così, abbiamo deciso di metterci insieme e abbiamo iniziato a chiederci cosa potevamo fare tutti per divertirci finalmente?”

Questo spiega perché l’élite partecipa ad attività così estreme e depravate (ad esempio l’isola di Epstein)? In ogni caso, per questo vecchietto, la semplice visione delle partite non era più sufficiente. Voleva davvero farne parte per sentirsi vivo.

Quando si rivede la serie, ci si rende conto che questo vecchio (alias giocatore #001) ha avuto una grande influenza nel gioco (mentre apparentemente era anche immune all’essere effettivamente ucciso). Ad esempio, ha avuto il voto finale e decisivo durante il processo democratico. Inoltre, sono state le sue urla a spingere i lavoratori a fermare la notte degli omicidi dopo l’incidente dell’uovo.

Apparentemente Gi-hun dopo l’incontro e` un uomo cambiato. Per riflettere questo profondo cambiamento, si tinge i capelli di rosso (che è anche il colore che rappresenta il sacrificio e l’iniziazione nei circoli occulti). Quindi, decide di salire a bordo di un aereo per andare finalmente a trovare sua figlia.

Tuttavia, all’ultimo secondo, torna indietro.

Gi-hun vuole tornare al gioco perché dice che “ha bisogno di sapere chi c’è dietro”.

Quindi, invece di vedere sua figlia, Gi-hun vuole tornare a quella folle distopia? Questo è pazzesco. Il vero motivo per cui vuole tornare: ora è infetto dalla malattia dell’élite, rappresentata dai suoi capelli rossi. Si sente morto dentro… a meno che non prenda parte ai brividi estremi del gioco.

La prova definitiva di ciò:

Il tipo che supervisiona lo Squid Game è un vecchio vincitore. Anche lui è stato contagiato.

Insomma, il finale non è felice. Tutti perdono. Fatta eccezione per l’élite che guarda i giochi.

CONCLUDENDO
Squid Game è diventata la più grande serie nella storia di Netflix per diversi motivi. Al di là della sua scioccante violenza e della sua storia avvincente, la serie esplora diversi temi come la religione, la natura umana e le insidie ​​delle disuguaglianze economiche. Mentre diverse fonti hanno interpretato Squid Game come una “critica al capitalismo”, sembrano trascurare il tema più ovvio e lampante: la società è governata da un’élite occulta malata che si diverte a dividere, controllare, disumanizzare, infantilizzare e abusare apertamente del masse.

Alla fine, assistiamo a una forma di sindrome di Stoccolma in cui le persone che subiscono abusi finiscono per identificarsi con l’aggressore. E questo è un po’ l’obiettivo della serie: gli spettatori finiscono per divertirsi guardando questa forma malata di intrattenimento allo stesso modo in cui i VIP si divertono a guardare le persone che vengono uccise.

Fonte

leadsquidgame

Neovitruvian

La cenusra dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Clienti super ricchi di un ristorante “vegano” alla moda di New York City si godono una BISTECCA – Un altro esempio di ipocrisia elitaria

Ecco un altro esempio di come le belle parole dell’elite woke siano in realta` un mare di cazzate ipocrite: un famoso ristorante di New York il quale recentemente ha deciso per la svolta vegana, include una “stanza carnivora” per ricchi consumatori di bistecche.

Sarebbe difficile immaginare una metafora migliore per questi tempi di un ristorante che si ingrazia i profeti di sventura del cambiamento climatico diventando pubblicamente “vegan”, mentre, allo stesso tempo, serve foie gras, filetto di manzo e piatti di maiale ai ricchi clienti mentre il pianeta starebbe “bruciando”.

Questa “insalata” di ipocrisia viene servita all’Eleven Madison Park – soprannominato “Eleven Madison Pork” dai critici – un ristorante a tre stelle Michelin a New York che ha recentemente annunciato di essersi unito al carrozzone anti-carne woke.

In un articolo apparso sul Wall Street Journal a maggio, Daniel Humm, il celebre chef e proprietario dell’Eleven Madison Park (EMP), ha ricevuto un articolo a tutta pagina che pubblicizzava la sua conversione quasi biblica alla cucina rispettosa dell’ambiente.

“Come la maggior parte degli chef raffinati, Humm è meglio conosciuto per i piatti a base di carne e pesce”, ha dichiarato WSJ. “Quando riaprirà il 10 giugno, EMP smetterà di servire carne o frutti di mare di qualsiasi tipo e preparerà i suoi piatti esclusivamente servendosi di verdure, frutta e funghi”. C’era solo un problema con quella descrizione: si trattava di un mucchio di sciocchezze.

La “falsa” notizia, arrivata dopo una chiusura dell’attività di Covid di 15 mesi, ha inviato onde d’urto nella comunità culinaria del pianeta. I lettori attenti, tuttavia, avranno notato nel dodicesimo paragrafo – la breve menzione del fatto che EMP continuerà a viziare i suoi clienti carnivori con piatti di carne in un “servizio di ristorazione privato”.

Page Six, ha descritto il servizio con meno gusto come “una stanza segreta della carne per i mega-ricchi”.

In altre parole, dopo aver accontentato a parole gli allarmisti climatici, i ricchi continueranno a cenare esattamente come vogliono mentre il resto dell’umanità sara’ costretta a pagare il conto.

Sebbene si possa scrivere molto sull’incredibile ipocrisia di Humm – lo chef di fama mondiale aveva precedentemente tenuto una conferenza, come un prepotente accolito di Greta Thunberg, che “l’attuale sistema alimentare non è semplicemente sostenibile”.

Da un lato dei binari ci sono quei cittadini che sono costretti ad aderire alle nuove regole e leggi imposte mentre si parla di un’apocalisse climatica imminente, un’idea non dimostrata di cui si parla da decenni; dall’altra ci sono le ricche élite che possono semplicemente permettersi di scrollarsi di dosso l’oscurità e le storie di sventura del collasso ambientale.

Questa non è l’unica incidenza di privilegi speciali conferiti alla fascia alta della società. Considera la devozione senza fiato della sinistra all’obbligo di indossare la mascherina, che hanno ignorato in così tante occasioni che è difficile capire perché continuano con la farsa. Da Gavin Newsom che è apparso a una festa di compleanno senza la copertura facciale, al sindaco di San Francisco London Breed che ha ignorato le sue stesse regole ed è andata senza maschera in una discoteca affollata, l’ipocrisia è diventata la normalita` tra i liberali.

Forse il segno più inquietante di questi tempi contorti, tuttavia, è arrivato durante il ballo di beneficenza del Met Gala, quando le star e le celebrità presenti, totalmente smascherate, sono state assistite da personale e paparazzi mascherati durante l’evento. A quanto pare il coronavirus sa quale classe sociale è vulnerabile al contagio e quale no.

Glenn Greenwald ha riassunto lo spettacolo deplorevole, dicendo che “la normalizzazione delle élite senza maschera seguita da servitori mascherati è grottesca”.

Eppure il “grottesco” promette solo di peggiorare mentre i guerrieri della giustizia sociale senza istruzione, come Miss Thunberg, 18 anni, continuano a urlare “cambiamento climatico!” all’interno di un pianeta affollato. Questa isteria collettiva sta aprendo la strada a un futuro senza carne pieno di gustosi piatti a base di vermi e carne 3-D del Dr. Frankenstein.

Potete essere certi, tuttavia, che nessuna di queste prelibatezze in futuro adornerà mai il menu delle “sale segrete della carne” del mondo. Perché altrimenti Bill Gates vorrebbe diventare il maggiore azionista di terreni agricoli negli Stati Uniti? Il terzo magnate più ricco del pianeta ora possiede circa 242.000 acri di terreni agricoli con un patrimonio che supera i 690 milioni di dollari. In mezzo a queste tendenze sorprendenti, che stanno escludendo del tutto gli agricoltori medi dall’attività di allevamento del bestiame, diventa più chiaro che tipo di futuro queste persone hanno in serbo per noi.

Mentre i mega-ricchi si intrufolano nelle loro stanze segrete per godersi una bistecca, il resto dell’umanità – se l’incessante clamore dei media è un indicatore, e dovrebbe esserlo – dovrà sorridere e sgranocchiare pasti a base di insetti e piante, mentre rimuovono le loro maschere chirurgiche tra i morsi. Ironia della sorte, tutto in nome del “salvare la nostra salute e l’ambiente”.

Fonte

615b43dc85f54019ab5f77bf

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Le autorità sanitarie affermano che gli “Artisti” (ricchi e famosi) sono esenti dalle regole sulle mascherine

Ma gli umili lavoratori dovevano ancora indossarle agli Emmy.

Il Dipartimento della sanità pubblica della contea di Los Angeles ha risposto alle critiche sul fatto che agli Emmy gli ospiti non indossassero le mascherine sostenendo che le regole non si applicavano perché si trattava di un evento televisivo, nonostante il fatto che i “servi” fossero ancora obbligati a indossare le mascherine.

C’è stato un putiferio domenica quando le celebrità si sono ammassate nell’Event Deck di LA Live senza una maschera mentre si baciavano e si abbracciavano per tutta la notte.

I commentatori infuriati su Twitter hanno chiesto perché le celebrità fossero esentate dalle regole, ma i loro bambini di 4 anni dovevano indossare maschere in classe.

Secondo le linee guida del Dipartimento della salute della contea di Los Angeles, tutti i bambini di età pari o superiore a due anni devono indossare una copertura per il viso in “tutti gli ambienti pubblici interni, i luoghi, i raduni e le attività pubbliche e private”.

Tuttavia, dopo che è stato affermato che le regole non sembrano applicabili ai ricchi e famosi, il dipartimento è stato costretto a rispondere.

“Il Dipartimento della sanità pubblica della contea di Los Angeles mi dice che gli Emmy non hanno violato l’obbligo della contea sulla maschera perché “sono fatte eccezioni per produzioni cinematografiche, televisive e musicali” poiché vengono apportate “ulteriori modifiche di sicurezza” per tali eventi, “, ha twittato Oliver Darcy della CNN.

Quindi a quanto pare, fintanto che stai realizzando una produzione televisiva, il COVID-19 riconosce questo fatto e va in vacanza per la notte, proprio come scompare non appena le persone si siedono a mangiare in un ristorante, ma non quando si stanno dirigendo al tavolo.

Le autorità sanitarie sono andate oltre, insistendo sul fatto che gli organizzatori dell’evento “hanno superato i requisiti di base per le produzioni televisive e cinematografiche”, prima di affermare che la vaccinazione completa di tutti i presenti era “uno dei modi più efficaci per ottenere un ambiente sicuro” (nonostante i vaccinati siano in grado di trasmettere il virus).

“L’Emmy Award Show è una produzione televisiva e le persone che compaiono nello show sono considerate artisti”, hanno aggiunto.

Quindi a quanto pare, se sei un “attore”, o in altre parole ricco e famoso, non devi indossare una maschera.

Ma se sei semplicemente un umile drone lavoratore, devi comunque indossare una maschera.

Ha perfettamente senso.

Fonte

210921emmys1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Met Gala 2021: L’ennesima dimostrazione della follia elitaria

Il MET Gala 2021 è stato un evento bizzarro pieno di potenti messaggi e simbolismi. Ecco uno sguardo ai costumi più folli in questo spettacolo di burattini dell’elite.

Il MET Gala è un raduno dell’élite, per l’élite. I prezzi fissati per quell’evento ($ 35.000 per un biglietto, $ 200.000 + per un tavolo) assicurano che nessun plebeo possa parteciparvi … a meno che non sia assunto per servire gli stimati ospiti, ovviamente.

Come visto negli articoli precedenti, il MET Gala 2018 ha avuto un tema religioso che è stato descritto come “satanico”, con Madonna alle prese con una messa nera. L’edizione del 2019 era incentrata sul “camp” (definito come “amore per l’innaturale, per l’artificio e per l’esagerazione”) e presentava abiti che celebravano le tendenze malate dell’élite.

Dopo essere stato cancellato nel 2020 a causa del COVID, il MET Gala ha ripreso da dove era stato interrotto e ha offerto un altro spettacolo bizzarro e grottesco. Mentre la maggior parte delle celebrità presenti ha trascorso gli ultimi mesi a spammare i propri account sui social media con post che esortavano le persone a indossare maschere in ogni momento, quasi nessuno degli ospiti le indossava. Solo il personale e i dipendenti erano obbligati a indossare le maschere. Questo contrasto visivo tra l’élite e la plebe e’ stato sorprendente, ma rappresentativo della loro vera mentalità.

Ma non lasciarti ingannare. La maggior parte delle persone che hanno sfilato al MET Gala non hanno alcun vero potere. Sono burattini la cui popolarità viene sfruttata da chi sta dietro le quinte per spingere i propri programmi… per poi essere scartati. Ecco uno sguardo ai costumi indossati al MET Gala 2021.

SPETTACOLO DI BURATTINI
Il tema di quest’anno era “In America: An Anthology of Fashion” e presentava le opere di stilisti americani. Mentre, in generale, gli abiti erano un po’ sottotono rispetto agli anni precedenti, la follia dell’élite era comunque in piena mostra.

La notte prima del Gala, Billie Eilish era ai VMA ed era praticamente la “regina della notte”. Il giorno dopo, a 19 anni, è diventata la più giovane co-presidente del MET Gala. È stata chiaramente “scelta” dall’industria. Per l’occasione ha indossato un completo e una parrucca ispirati a Marilyn Monroe. Come visto negli articoli precedenti, Monroe è l’archetipo del perfetto schiavo dell’industria.

Prima del Gala, Kim Kardashian andava in giro indossando una inquietante maschera di lattice.

Al gala, era ancora vestita di nero con il viso completamente coperto. Cosa ha a che fare con il tema dell'”America”? Niente. Questa è una continuazione del rituale occulto iniziato con le esibizioni di Donda di Kanye.

La madre di Kim andava in giro con una palla attaccata ad una catena, un dispositivo contenitivo applicato ai prigionieri. Un’altra allusione alla schiavitù dei suoi figli.

Evan Mock aveva un look del tipo: “Sono uno schiavo che viene abusato quotidianamente da pervertiti d’élite”.

Frank Ocean se ne andava in giro con un “bambino robot”. Inquietante

Hunter Schafer è una donna transgender nota per aver recitato nella serie altamente inquietante rivolta ai giovani, Euphoria. Qui, la Schafer ha optato per il look “Sono posseduta da un demone”.

Nella borsetta di Megan Rapinoe la parola “Dio” viene sostituita dalla parola “gay”. Dio non è il benvenuto in questi eventi.

Alexandria Ocasio Cortez è stata una delle tante figure politiche che si sono mescolate all’élite occulta. Indossava un vestito che diceva “Tassa i ricchi” … a un evento in cui era assolutamente vietato l’ingresso ai non ricchi.

Come gli anni precedenti, un’enorme percentuale degli uomini presenti, molti dei quali etero, indossava abiti da donna. L’élite odia la mascolinità con passione..

Lil Uzi Vert (pronunciato Lil Lucifer), è uno dei tanti artisti hip-hop che combinano immagini sataniche con l’agenda di sfocatura del genere. Qui, il rapper sembra un cadavere recentemente dissotterrato.

Pete Davidson andava in giro con l’aria di una mamma che organizza una festa Tupperware.

Il pilota di F1 Lewis Hamilton indossava una gonna in rete di pizzo trasparente. Amano vedere gli atleti in abiti femminili. Nell’ultima edizione del MET, la star della NFL Odell Beckham Jr ha dichiarato alla rivista GQ di essersi rifiutato di indossare una gonna per l’evento. Ma alla fine ha ceduto, dimostrando che non si tratta solo di “uomini che esprimono se stessi”, c’e’ molta coercizione.

Ogni anno, alcuni artisti sono semplicemente lì per essere umiliati. Kid Kudi indossa quella che sembra una tenda da doccia come gonna. Il suo trucco gli dà un aspetto da “occhi da panda”, che sembra essere un sintomo medico di qualcuno che ha subito un trauma enorme.

L’attore Troye Sivan indossava un abito nero che metteva in risalto la scollatura.

Jordan Roth è un produttore teatrale. Nel 2016, ha lavorato con il mostro di Hollywood Harvey Weinstein per produrre lo spettacolo di raccolta fondi Broadway per Hillary. Indossa un vestito a tema farfalla.

L’unico motivo per cui Elliot Page (formalmente Ellen Page) è presente a questo evento è che l’élite ama l’agenda di confusione del genere

Il messaggio sul “gilet” di Cara Delevigne riassume la mentalità dietro questo gala. Il pegging riguarda una donna che penetra un uomo usando un giocattolo. In altre parole, un completo capovolgimento di ciò che è normale e naturale.

CONCLUDENDO
Sebbene il tema del MET Gala 2021 fosse “l’America”, questo evento ha effettivamente evidenziato la completa disconnessione dell’élite occulta con il “vero” popolo d’America. Nella loro cerchia bizzarra ma altamente esclusiva, queste pedine d’élite sfilavano in costumi ridicoli, imbevuti di un immeritato senso di importanza. Come negli anni precedenti, molti ospiti sembravano molto a disagio e quasi traumatizzati, come se sapessero che qualcosa di terribile stava accadendo dietro le porte chiuse di questo evento.

In breve, questo evento è un perfetto riflesso dei modi ingannevoli dell’élite: sotto le spoglie della “creatività” si nasconde una cultura di estrema sottomissione.

Fonte

leadmet2021

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Su Facebook c’e’ una elite invisibile che e’ autorizzata a fare quello che vuole

XCheck di Facebook offre a milioni di celebrità, politici e altri utenti di alto profilo un trattamento speciale (ma non a Trump), un privilegio di cui molti hanno abusato…


Uso poco Facebook. Non mi fido e non l’ho mai fatto. Oggi il WSJ ha un articolo su Facebook che non sorprende granche’.

Si prega di notare che Facebook afferma che le sue regole si applicano a tutti. I documenti aziendali rivelano un’élite segreta che ne è esente.

Mark Zuckerberg ha dichiarato pubblicamente che Facebook Inc. consente ai suoi oltre tre miliardi di utenti di parlare su un piano di parità con le élite della politica, della cultura e del giornalismo e che i suoi standard di comportamento si applicano a tutti, indipendentemente dal loro status o fama.

In privato, l’azienda ha costruito un sistema che esenta gli utenti di alto profilo da praticamente tutte le sue regole, secondo i documenti aziendali esaminati dal Wall Street Journal.

Il programma, noto come “controllo incrociato” o “XCheck”, era inizialmente inteso come misura di controllo per le azioni intraprese contro account di alto profilo, tra cui celebrità, politici e giornalisti. Oggi, protegge milioni di utenti VIP dal normale processo in cui si applicano le regole, mostrano i documenti. Alcuni utenti vengono “inseriti nella whitelist”, resi immuni da qualsiasi azione punitiva, mentre altri possono pubblicare materiale che viola le regole in attesa delle revisioni dei dipendenti di Facebook che spesso non arrivano.

Nel 2019, ha permesso alla star del calcio internazionale Neymar di mostrare le foto nude di una donna, che lo aveva accusato di stupro, a decine di milioni di suoi fan prima che il contenuto fosse rimosso da Facebook. Gli account inseriti nella whitelist hanno condiviso affermazioni controverse che gli stessi fact checker di Facebook ritenevano false, incluso il fatto che i vaccini sono mortali, che Hillary Clinton era dietro a “circoli pedofili” e che l’allora presidente Donald Trump aveva chiamato tutti i rifugiati in cerca di asilo “animali”, secondo i documenti .

Bugie sopra Bugie sopra Bugie
I documenti che descrivono XCheck fanno parte di una vasta gamma di comunicazioni interne di Facebook esaminate dal Wall Street Journal. Mostrano che Facebook sa, nei minimi dettagli, che le sue piattaforme sono piene di difetti che causano danni, spesso in modi che solo l’azienda comprende appieno.

I documenti inoltre mostrano come Facebook spesso non ha la volontà o la capacità di affrontarli.

Almeno alcuni dei documenti sono stati consegnati alla Securities and Exchange Commission e al Congresso da una persona in cerca di protezione, secondo persone che hanno familiarità con la questione.

Più volte, i documenti mostrano, negli Stati Uniti e all’estero, come i ricercatori di Facebook abbiano identificato gli effetti negativi della piattaforma, in aree tra cui la salute mentale degli adolescenti, il discorso politico e il traffico di esseri umani. Di volta in volta, nonostante le udienze del Congresso, le proprie promesse e le numerose rivelazioni dei media, l’azienda non le ha risolte.

Problema pervasivo

“Questo problema è pervasivo, toccando quasi ogni area dell’azienda. Le whitelist “pongono numerosi rischi legali, di conformità e di legittimità per l’azienda e danno alla nostra comunità”.

La soluzione?
Il WSJ commenta “Una potenziale soluzione sembra non venire considerata: utilizzare gli stessi standard per tutti gli utenti”.

Bugie e spergiuro
Il trattamento riservato da Facebook a Trump ha suscitato pesanti critiche, ma rientra nei limiti di cio’ che Facebook, come azienda privata, puo’ fare.

Non rientra nei limiti della legge mentire al Congresso.

Si prega di considerare: Le false dichiarazioni al governo possono farti finire in prigione scritte nel 2010.

Con la recente incriminazione del grande Roger Clemens, le accuse di falsa testimonianza federale e false dichiarazioni sono tornate nelle notizie. Sebbene queste accuse tendano a coinvolgere la stampa quando prendono di mira le celebrità, come Martha Stewart e la star del rap Lil’ Kim, sono strumenti potenti e comuni che anche i pubblici ministeri federali usano ogni giorno contro individui comuni. E mentre queste tattiche possono essere comuni, le sanzioni sono gravi: una pena massima di cinque anni di reclusione e una multa di $ 250.000, per entrambe le accuse.

Spergiuro contro falsa dichiarazione

Probabilmente sai già cos’è lo spergiuro: mentire sotto giuramento. Ad esempio, se menti a un gran giurì, alla Securities and Exchange Commission o a qualsiasi altra agenzia federale o statale su un fatto importante mentre fornisci testimonianza sotto giuramento, quello è spergiuro. Se menti a un agente dell’FBI o ad un altro agente governativo che ha bussato alla tua porta, o quando firmi un documento che fa una certificazione che sai essere falsa, non hai commesso spergiuro perché non eri sotto giuramento. Ma potresti aver violato la legge federale che vieta di rilasciare dichiarazioni false e le sanzioni sono altrettanto severe.

Conseguenze di bugie e spergiuro
Dovrebbero esserci conseguenze per le bugie e lo spergiuro.

Se Zuckerberg ha mentito al Congresso, e credo che l’abbia fatto ripetutamente, il modo per fermare le bugie è ritenere gli amministratori delegati responsabili.

Multa Zuckerberg di $ 250.000 (spiccioli) e mandalo in prigione per 5 anni.

Quindi potremo affrontare le regole e come applicarle.

mtgzodqznzgxmdu1odgynjm5

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

I globalisti delle Nazioni Unite giunti nel Regno Unito per il vertice sul clima non dovranno affrontare le restrizioni COVID imposte ai cittadini britannici

Una regola per noi, un’altra per loro.

Mentre i vacanzieri britannici continuano ad affrontare incertezze e mal di testa per il ritorno dalle vacanze all’estero, i globalisti delle Nazioni Unite che arrivano per una conferenza sul clima in Scozia non dovranno affrontare le stesse restrizioni COVID-19.

Per mesi, i britannici hanno esitato a viaggiare a causa delle onerose regole di quarantena che impongono l’autoisolamento al ritorno da diverse destinazioni.

Ciò è stato esacerbato dal governo che cambia costantemente quali paesi erano nelle liste verde, ambra, ambra-plus e rossa, lasciando molti vacanzieri nel limbo bloccati all’estero.

I cittadini britannici che tornano a casa dai paesi della lista rossa, molti dei quali si trovano in Asia, Africa e America Latina, devono sottoporsi a una quarantena forzata brutalmente in hotel simili a carceri appositamente designati a proprie spese.

La quarantena di 10 giorni si applica anche se l’individuo è vaccinato, mentre chi torna dai paesi ambra deve eseguire lo stesso autoisolamento a casa, con le autorità locali e la polizia che li controllano regolarmente.

Tuttavia, le stesse regole non si applicheranno agli allarmisti ambientalisti globalisti in visita in Scozia per la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici a novembre.

Circa 25.000 figure governative, media e attivisti ambientali, la maggior parte dei quali arriverà su voli eruttanti di CO2 prima di darci lezioni sul nostro consumo energetico, hanno ricevuto una dispensa speciale dal governo.

Ciò significa che non avranno bisogno di essere vaccinati per entrare nel paese se arrivano da paesi della lista verde o ambra.

“Non ci sarà alcun obbligo di autoisolamento all’arrivo nel Regno Unito per coloro che provengono da paesi nella lista verde o ambra, vaccinati o meno”, ha confermato il governo del Regno Unito.

Inoltre, coloro che arrivano da paesi della lista rossa “mortale” che ai britannici è stato detto di evitare come la peste dovranno sopportare solo un periodo di quarantena di 5 giorni, e presumibilmente si svolgerà in un ambiente molto più carino di quello che i britannici devono sopportare.

Il governo ha giustificato il doppio standard sostenendo sostanzialmente che il cambiamento climatico è una questione importante, proprio come ai manifestanti di Black Lives Matter che è stato permesso di radunarsi a migliaia al culmine della pandemia, presumibilmente perché il “razzismo sistemico” era una minaccia piu’ grave del COVID -19.

“Questo non sarebbe il primo evento tenutosi in Gran Bretagna in cui all’élite globale sono state concesse deroghe alle rigide regole del coronavirus non consentite al britannico ordinario”, scrive Victoria Friedman.

“Il vertice del G7 in Cornovaglia, in Inghilterra, all’inizio di giugno, ha visto le immagini rilasciate di leader mondiali senza maschera, in stretta vicinanza l’uno con l’altro, e che si toccano, contravvenendo alle regole dell’epoca che richiedono il distanziamento sociale e la copertura del viso. Il ritratto ufficiale, tuttavia, vedeva i capi di stato e di governo coreografati con cura con tanto di distanziamento sociale”.

Fonte

100821plane1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Il party di Obama continua (da 3 giorni)

Sono passati tre giorni e non sembra avere fine. Nel frattempo non puoi visitare la tua famiglia.

Nonostante le affermazioni secondo cui l’evento sarebbe stato “ridimensionato”, la mega festa di Barack Obama sta andando avanti da 3 giorni, suscitando ancora più accuse di ipocrisia da parte degli americani comuni a cui non è permesso tenere riunioni con i propri amici e le proprie famiglie.

Come notato nel fine settimana, Obama è stato visto festeggiare con centinaia di persone: la stragrande maggioranza ha ignorato qualsiasi tipo di restrizione poiché i servizi segreti hanno istituito una zona di interdizione al volo sopra la sua villa.

Foto e video sono trapelati dall’evento, nonostante il divieto.

Il Daily Mail riporta che la festa al Martha’s Vineyard con centinaia di ospiti e decine di servitori è continuata per tutto il fine settimana e non è stata limitata a una sola notte.

Gli ospiti sono stati visti socializzare e godersi il brunch di domenica:

Fonte

screen-shot-2021-08-09-at-12.04.55-pm-768x432-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Il significato nascosto di “Build a B*tch” di Bella Poarch: Da star di TikTok a schiava dell’industria

Bella Poarch, una delle TikToker più popolari di tutti i tempi, ha ottenuto un contratto discografico. Da allora, tutto in lei riguarda il simbolismo dell’élite occulta. Ecco uno sguardo al suo primo video “Build a B*tch”.

Mentre la maggior parte degli adulti probabilmente non ha mai sentito parlare di lei, Bella Poarch è una grande star. Il suo primo video musicale ha totalizzato oltre 260 milioni di visualizzazioni su YouTube in poche settimane. Per fare un confronto, l’ultimo video musicale di Beyoncé (che è stato rilasciato più di 10 mesi fa) ha 40 milioni di visualizzazioni. Sono oltre sei volte meno visualizzazioni.

Allora chi è Bella Poarch e da dove viene? La risposta è semplice: TikTok.

In effetti, l’immensa popolarità di Bella Poarch è il risultato diretto dell’immensa popolarità di TikTok, la piattaforma di condivisione video preferita di bambini e adolescenti in tutto il mondo. Oltre a fungere da massiccia operazione di raccolta dati per la sua società madre cinese ByteDance, TikTok sta attualmente plasmando la cultura giovanile in modi che ancora non riusciamo a comprendere completamente.

Ad esempio, ci sono crescenti preoccupazioni per quanto riguarda il collegamento tra TikTok a OnlyFans, in cui influenti TikToker “si laureano” ad OnlyFans e generano entrate pubblicando contenuti espliciti.

Ma c’è anche un’altro canale molto più esclusivo riservato ai TikToker più popolari: il canale da TikTok all’industria dell’intrattenimento.

TIKTOKER D’ELITE
Come molte star di TikTok, Bella Poarch è diventata famosa pubblicando video in cui faceva lipsync con varie canzoni, eseguendo mosse di danza e soddisfacendo le esigenze dei segaioli indossando abiti da cosplayer. È principalmente nota per aver creato M to the B, il TikTok più apprezzato di tutti i tempi con 50 milioni di Mi piace.

Screenshot dal TikTok più popolare di sempre. Non lo capisco.

A seguito della folle viralità di questo TikTok (che potrebbe essere stato aiutato dall’algoritmo enigmatico dell’app), Poarch è diventata la quarta TikToker più popolare con oltre 73 milioni di follower.

Naturalmente, i dirigenti discografici hanno visto queste cifre e hanno salivato abbondantemente.

Quindi, nel maggio 2021, la Poarch ha firmato un contratto musicale con la Warner Records. Subito dopo, tutto ciò che riguarda Bella Poarch si è intriso del simbolismo dell’élite occulta.

Ad esempio, ecco la copertina di Build a B*tch.

La copertina di Build a B*tch.

Se hai letto altri articoli su questo sito, sicuramente riconoscerai un sacco di simboli in questa copertina. Questa immagine dice sostanzialmente: “Bella Poarch è ora ufficialmente una pedina del settore. La possediamo. La sua carriera è ora interamente dedicata a spingere la nostra agenda ai suoi giovani fan”.

Innanzitutto, il personaggio nasconde un occhio usando un pugnale, formando efficacemente un segno di un occhio molto evidente.

La copertina è anche piena di simbolismo che si riferisce al mondo oscuro dell’MKULTRA, in particolare alla programmazione Monarch. Innanzitutto, ha un mucchio di farfalle tra i capelli, uno dei simboli principali che rappresentano la programmazione Monarch (il monarca è un tipo di farfalla). Inoltre, ci sono orsacchiotti decapitati intorno a lei – un classico simbolo MK che rappresenta la perdita dell’innocenza dei bambini schiavi. Nella programmazione MK, gli orsacchiotti vengono dati agli schiavi per formare un legame. Successivamente vengono sequestrati e/o distrutti dai gestori per provocare traumi.

Il personaggio ha anche un braccio robotico sul quale è scritto “Build-a-B*tch”. Gli schiavi MK sono spesso raffigurati come robot o androidi programmati per eseguire compiti specifici.

Un servizio fotografico a tema MK. Farfalla sulla bocca = Il silenzio e l’impotenza degli schiavi MK.

In breve, questa copertina rappresenta appieno l’insidia del marketing di Bella Poarch: per soddisfare i suoi giovani fan, l’arte è a fumetti e colorata. Tuttavia, il simbolismo ritrae Bella come una vittima del controllo mentale basato sul trauma.

Il video di Build a B*tch trasmette lo stesso messaggio.

COSTRUISCI UNO SCHIAVO

La canzone Build a Btch è un pezzo di indottrinamento d’élite accuratamente calcolato. Per soddisfare i suoi giovani fan, la canzone ha una melodia orecchiabile che sembra una canzone per bambini. Tuttavia, i testi, combinati con le immagini del video, comunicano molti messaggi e simboli sponsorizzati dall’élite. Come innumerevoli altre canzoni pop che sono state pubblicate negli anni passati, Build a Btch ha un messaggio pseudo-femminista ed “emancipatorio”:

This ain’t build a b*tch
You don’t get to pick and choose
Different ass and bigger b*obs
If my eyes are brown or blue
This ain’t build a b*tch
I’m filled with flaws and attitude
So if you need perfect, I’m not built for you

Vediamo Bella letteralmente assemblata in una fabbrica, una metafora perfetta per illustrare la creazione di uno schiavo MK da parte dell’élite occulta.

Il video inizia con un gruppo di uomini che aspettano in fila per una moglie fatta su misura.

Il logo del negozio presenta una donna sexy con un meccanismo a molla: un modo appropriato per descrivere una sex kitten.

All’interno dell’edificio c’è una fabbrica che costruisce donne, un modo simbolico di rappresentare una struttura di programmazione MK.

Sulla catena di montaggio ci sono le teste di Bella e di altre “celebrità” come l’ex star di film per adulti Mia Khalifa. Un grande cameo per un video che sarà visto per lo più da minorenni.

Una schiava è ora completamente assemblata.

Quindi questa fabbrica “build-a-b*tch” è fondamentalmente una metafora per la programmazione MK. Le teste disincarnate (che rappresentano alterego programmabili) sono avvitate su corpi vuoti (che rappresentano schiavi dissociati che sono pronti per la programmazione).

Tuttavia, Bella Poarch è diversa: è “difettosa”.

Quando Bella esce dalla macchina, uno dei suoi occhi “glitcha”.

Il “glitch” indica che è difettosa. Tuttavia, e’ anche un palese simbolo dell’occhio che tutto vede, indicando che sta realizzando esattamente ciò che l’élite vuole che faccia.

La prima cosa che Bella fa è uccidere l’uomo che le ha ordinata.

Immagino che questo dovrebbe essere un momento “femminista” ed “emancipatorio”. In realtà, questa scena raffigura un omicidio compiuto da uno schiavo MK.

Poi, Bella inizia a rompere tutto e un esercito di robot difettosi esce dalla macchina.

Bella dà delle asce agli schiavi difettosi in modo che possano distruggere il negozio

Il video termina con Bella e le sue amiche difettose che zoppicano goffamente mentre la gente scappa e la fabbrica brucia.

Questa narrazione è un classico esempio di ambiguità d’élite. A prima vista, il video sembra parlare di donne emancipate che si ribellano al sistema. Tuttavia, ciò che stiamo effettivamente vedendo sono robot rotti che commettono omicidi e scatenano il caos. Non sono donne “emancipate”, sono schiave MK che realizzano esattamente ciò che l’élite vuole che facciano. Il ruolo degli schiavi dell’industria è di devastare le menti delle masse. Sono “difettosi” perché sono usati per confondere e corrompere.

CONCLUDENDO
Bella Poarch è diventata virale tra i bambini e gli adolescenti perché era brava a fare facce carine su TikTok. Dopo aver firmato con la Warner, tutto in lei si è focalizzato sull’élite occulta. Quindi, quell’immagine è stata fortemente promossa ai suoi 66 milioni di follower su TikTok e altre piattaforme.

L’élite occulta depreda le menti dei giovani e recluta chiunque abbia un qualche tipo di influenza su di loro. Mentre il percorso della Poarch verso la celebrità è in qualche modo diverso dalla maggior parte delle pop star, il suo video Build a B*tch non è diverso dagli innumerevoli video a tema MK che sono stati analizzati su questo sito per anni.

Usando lo stesso identico simbolismo che è stato sottolineato in altri video su questo sito, Build a B*tch descrive la creazione di schiavi MK da parte della “macchina” del settore. Questi schiavi difettosi vengono quindi rilasciati nel mondo, programmati per infettare i fan ignari con il loro programma altrettanto difettoso e corrotto.

E, una volta che Bella Poarch smetterà di essere popolare, la macchina costruirà un’altra cagna che sarà circondata dai simboli esatti mentre spinge lo stesso identico messaggio.

Fonte

bella1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Polizia tedesca chiude piattaforma pedopornografica con 400.000 utenti

La polizia tedesca ha chiuso una delle più grandi piattaforme di pornografia infantile del mondo, un sito darknet chiamato “Boystown”, arrestando diversi sospetti ritenuti i suoi amministratori. Il sito aveva circa 400.000 utenti al momento della sua chiusura.
La chiusura della piattaforma è stata annunciata lunedì in una dichiarazione dei procuratori di Francoforte insieme all’Ufficio federale di polizia criminale.

Le forze dell’ordine hanno affermato di aver catturato tre sospetti ritenuti gli amministratori della piattaforma ormai non piu` funzionante, che secondo quanto riferito aveva oltre 400.000 utenti al momento in cui l’operazione di polizia l’ha messa offline.

La polizia l’ha descritta come “una delle piattaforme darknet di pornografia infantile più grandi al mondo” e ha affermato che è attiva almeno da giugno 2019. Diverse altre piattaforme di chat dedicate alla condivisione di pornografia infantile sono state messe offline durante i raid.

Due sospetti, un uomo di 40 anni di Paderborn e un uomo di 49 anni di Monaco, sono stati arrestati durante i raid della polizia a metà aprile. Un altro sospettato, un uomo di 58 anni del nord della Germania, è stato arrestato in Paraguay dove risiede da anni. La Germania ha chiesto la sua estradizione.

La polizia ha anche arrestato un quarto sospetto, un uomo di 64 anni di Amburgo, ritenuto uno degli utenti più attivi della piattaforma. Hanno detto che l’uomo avrebbe caricato sulla piattaforma oltre 3.500 post contenenti contenuti altamente illegali.

Durante le incursioni è stata sequestrata una grande quantità di materiale pornografico, comprese immagini di “abusi sessuali gravissimi sui bambini piccoli”.

La rimozione della rete di pornografia infantile è stata annunciata dagli alti funzionari tedeschi che hanno affermato che l’azione di polizia mostra che le autorità sono in grado di proteggere efficacemente i più vulnerabili e punire i predatori sessuali che li depredano.

“Questo successo investigativo ha un messaggio chiaro: coloro che attaccano i più deboli non sono al sicuro da nessuna parte”, ha affermato il ministro dell’Interno tedesco Horst Seehofer. “Questo è ciò per cui gli investigatori lavorano giorno e notte, online e offline, a livello globale.”

Faremo tutto ciò che è in nostro potere per proteggere i bambini da questi crimini disgustosi.

Fonte

60900a6785f5402ce243106d

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Un direttore della CNN ammette che la rete e’ pura propaganda

In una serie di video rivelatori, un membro dello staff della CNN viene ripreso mentre ammette che la sua rete è impegnata in una operazione di propaganda. Ecco uno sguardo a ciò che ha avuto da dire sulla loro copertura di COVID, BLM e riscaldamento globale.

In una serie di video pubblicati da Project Veritas, il direttore tecnico della CNN Charlie Chester rivela la vera mentalità e le motivazioni della sua rete. E non si tratta di “giornalismo”. Affatto. Nelle sue stesse parole, si tratta di agende, propaganda e manipolazione per spingere narrazioni specifiche.

Le rivelazioni in questi video sono estremamente importanti: confermano ogni singolo sospetto che qualsiasi individuo sano di mente ha mentre guarda le “news”. Usando diversi esempi, Chester descrive come le notizie della CNN siano completamente guidate da ordini del giorno predefiniti che sono dettati dall’alto.

I video completi (guardali qui) sono divisi in tre parti e forniscono un vero corso su come i media manipolano l’opinione pubblica per promuovere le agende dell’élite. Insomma, Charlie Chester conferma quanto da anni si discute su Neovitruvian.

ISTERIA COVID
Per quanto riguarda il COVID, Chester ha ammesso che la rete fa di tutto per raccogliere ascolti. La copertura della CNN si è concentrata fortemente su storie che diffondono paura per aumentare lo share. Questo è il motivo per cui tengono un contatore delle vittime sullo schermo.

Chester parla dell’importanza del bilancio delle vittime.

Chester ammette persino che a volte desiderava che il conteggio fosse più alto perché ciò avrebbe aiutato la sua rete a “raggiungere l’obiettivo”. E, quando rimuovevano il contatore, ricevevano spesso una chiamata sul “batphone” (letteralmente un telefono rosso speciale) dal presidente della rete Jeff Zucker che chiedeva di ripristinarlo.

Se pensi che il terrore scomparira’ una volta terminata la minaccia COVID, ripensaci. Hanno già deciso quale sarà la loro prossima ossessione.

ISTERIA DEI CAMBIAMENTI CLIMATICI
In diverse occasioni, Chester ha affermato che il cambiamento climatico sarà il “prossimo COVID”. Sa già che questo diventerà l’obiettivo principale della CNN. In realtà stanno già lavorando a storie del terrore per aumentare l’isteria.

“Hanno già annunciato nel nostro ufficio che inizieremo a concentrarci principalmente sul clima … Il riscaldamento globale … sarà il nostro obiettivo. Ad esempio, il nostro obiettivo era quello di liberarci di Trump. Quindi il nostro prossimo focus sara’ la consapevolezza sul cambiamento climatico “.

Quando il giornalista sotto copertura chiede se le notizie saranno basate sulla paura, Chester risponde con sicurezza:

“Sì, la paura vende.”

Alla domanda su chi decide cosa diventerà il “focus”, Chester ammette che gli ordini vengono dall’alto:

“Il capo della rete. Zucker. Immagino che lui e altri dirigenti abbiano discusso su quale sara’ … la prossima storia da sfruttare (…) La questione del clima richiederà anni. Quindi, probabilmente saranno in grado di mungerla per un bel po’. “

ISTERIA SULLA DIVISIONE RAZZIALE
Nel terzo video, Chester ha raccontato di quando stava cercando di trovare del materiale per l’agenda dell ‘”odio asiatico”. Tuttavia, dopo aver svolto alcune ricerche, ha scoperto che in realta’ erano “gli uomini di colore” a perpetrare la maggior parte degli attacchi contro gli asiatici. E questo andava contro la narrativa BLM che stavano cercando di spingere.

Questo piccolo aneddoto illustra chiaramente come i mass media sono ossessionati dalla razza. Più tardi, Chester ha persino ammesso di dare piu` risalto alle notizie in cui gli autori di violenze sono bianchi. Quando l’aggressore non è bianco, ignorano semplicemente la storia.

PROPAGANDA PURA
In diverse occasioni, Chester afferma che la sua rete partecipa a una propaganda a tutto campo forzando le storie.

“Voglio dire, è proprio come la propaganda. Come se tu potessi plasmare la percezione di un intero popolo. Giusto?”

I mass media decidono cosa è una news e cosa non lo e’. In questo modo, manipolano la percezione della realtà. Nelle parole di Chester, la manipolazione dei media è abbastanza potente da “cambiare il mondo”.

Funzionamento dell’agenda setting

Chester spiega come le interviste sono inquadrate per spingere una narrazione specifica.

“Ascolta il modo in cui fanno le domande. Perché in realtà non stanno facendo domande. Quello che stanno effettivamente facendo è dire alla persona cosa dire.

Li induciamo a parlare di cosa vogliamo che parlino. È come guidarli in una direzione prima ancora che aprano bocca. E le uniche persone che lasceremo andare in onda, per la maggior parte, sono persone che hanno una comprovata esperienza nel cogliere l’esca “.

Chester è pienamente consapevole che la sua rete di notizie è irrimediabilmente prevenuta e che tutti i mass media sono uguali.

“Voglio dire, non esistono notizie imparziali. Semplicemente non e’ possibile. Ci sono troppe agende. Ci sono troppe persone che hanno un lavoro, che hanno bisogno di nutrire le loro famiglie per essere ​​imparziali. È impossibile. Le notizie più imparziali provengono normalmente, dagli scantinati delle persone con i loro podcast “.

CONCLUSIONE
Durante le sue rivelazioni, Charlie Chester ha spiegato chiaramente come funziona la sua rete (e tutti i mass media). 1) L’agenda e’ decisa dall’élite. 2) Un flusso costante di storie di parte e di paura inonda la rete, tutte incentrate sul racconto di una narrativa specifica. Tutti i fatti che vanno contro quella narrativa vengono ignorati 3) L’isteria è portata a un livello così estremo da convincere le persone a rispettare l’ordine del giorno, provocando un cambiamento nel mondo reale.

Questo cambiamento nel mondo reale non è mai nell’interesse delle masse. Si tratta di spaventare le persone affinché cedano i loro diritti e le loro libertà. Si tratta di dividere le masse per assicurarsi che non si uniscano e insorgano contro l’élite. Si tratta di smorzare i dibattiti e mantenere le persone completamente ignoranti.

Fonte

leadcnn

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €