Archivi Blog

L’Agenzia europea per i medicinali avverte che somministrare richiami all’infinito potrebbe causare problemi nella “risposta immunitaria”.

“Dovremmo stare attenti a non sovraccaricare il sistema immunitario”.

L’equivalente europeo della FDA avverte che fare affidamento su infiniti richiami per combattere il COVID-19 potrebbe finire per causare problemi di “risposta immunitaria”.

I commenti sono stati fatti da Marco Cavaleri dell’Agenzia europea per i medicinali (EMA).

“E` in corso una discussione sulla possibilità di somministrare una seconda dose di richiamo. Non sono stati ancora prodotti i dati per supportare questo approccio”, ha detto Cavaleri in un briefing ai media.

“Non abbiamo ancora visto sulla quarta dose”, ha aggiunto. “Vorremmo vedere questi dati prima di poter formulare qualsiasi raccomandazione, ma allo stesso tempo siamo piuttosto preoccupati per una strategia che [coinvolge] vaccinazioni ripetute a breve termine”.

Cavaleri ha continuato esprimendo preoccupazione per il fatto che vaccinazioni ripetute distribuite in tempi ristretti non fossero una strategia sostenibile a lungo termine per sconfiggere la pandemia.

Il funzionario sanitario ha affermato che se l’attuale politica di fare richiami ogni quattro mesi dovesse continuare, “Finiremo potenzialmente per avere problemi con la risposta immunitaria e la risposta immunitaria potrebbe finire per non essere così buona come vorremmo che fosse, quindi dovremmo stare attenti a non sovraccaricare il sistema immunitario con vaccinazioni ripetute”.

Cavaleri ha anche osservato che la popolazione potrebbe sviluppare affaticamento da vaccino, causando un continuo calo del tasso di coloro che sono considerati “completamente vaccinati”.

I suoi sentimenti non sono condivisi da altri tecnocrati, che hanno indicato che costringeranno le popolazioni a farsi vaccinare a tempo indeterminato.

Il capo della sanità australiana, il dottor Kerry Chant, ha affermato che il COVID sarà con noi “per sempre” e le persone dovranno “abituarsi” a farsi richiami per sempre.

Il capo farmacista del paese ha anche affermato che il pubblico “deve solo accettare” che dovrà fare regolarmente vaccinazioni di richiamo e continuare a indossare maschere per “molti anni” a venire.

Il CEO del colosso farmaceutico Moderna Stephane Bancel ha affermato che anche i più giovani dovranno farsi vaccinare almeno una volta ogni tre anni.

Anche un alto funzionario sanitario israeliano ha insistito sul fatto che ci vorranno almeno 7 richiami affinché le persone siano considerate completamente vaccinate e possano vivere la propria vita senza enormi restrizioni.

Fonte

120122ema1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €