Archivi Blog

Gli esperti lanciano l’allarme sul Gay Pride in Svezia

Criticano gli organizzatori per non aver fornito alcuna informazione sul vaiolo delle scimmie.

Gli esperti di malattie infettive in Svezia hanno criticato gli organizzatori della parata del gay pride per non aver fornito alcuna informazione sul vaiolo delle scimmie prima di una marcia che avvertono potrebbe essere un evento “super spreader”.

Migliaia di persone si riuniranno nella capitale per lo Stockholm Pride, anche se gli esperti medici sono preoccupati dopo che precedenti epidemie di vaiolo delle scimmie, che colpiscono quasi esclusivamente gli uomini gay, sono state registrate in eventi simili nelle Canarie e in Belgio.

Notando che non c’erano informazioni sul vaiolo delle scimmie sul sito web ufficiale dell’organizzatore, Rolf Gustafson, assistente professore di malattie infettive presso l’ospedale universitario di Karolinska, ha espresso la sua preoccupazione.

“Mi preoccupa e mi rattrista che non prenda assolutamente in considerazione la pericolosità di tale evento. Perché sfortunatamente c’è un maggior rischio di diffusione dell’infezione durante un evento come lo Stockholm Pride”, ha affermato Gustafson.

Il presidente dello Stockholm Pride, Fredrik Saweståhl, ha risposto respingendo la questione, dicendo ai media: “Non è una questione che ci riguarda come festival”.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha recentemente affermato che i casi continuano a diffondersi tra “uomini che fanno sesso con uomini”, tuttavia dopo aver detto che i festival estivi dovrebbero essere limitati, hanno in seguito chiarito che gli eventi del gay pride dovrebbero andare avanti normalmente.

A giugno, un’indagine sui casi di vaiolo delle scimmie dell’Agenzia sanitaria britannica ha rilevato che 151 partecipanti su 152 erano uomini che “si identificano come gay, bisessuali o uomini che hanno rapporti sessuali con uomini”.

La prima persona britannica a contrarre il vaiolo delle scimmie ha riconosciuto di aver contratto il virus dopo aver fatto sesso gay con almeno 10 uomini diversi durante una singola vacanza.

I primi focolai di vaiolo delle scimmie hanno avuto origine in una sauna gay in Spagna e in un festival fetish in Belgio.

Come riportato in precedenza, mentre la comunità medica svedese avverte di un’epidemia di vaiolo delle scimmie allo Stockholm Pride, l’esercito del paese ha espresso pieno sostegno, suggerendo che sostenere il movimento LGBT è importante quanto difendersi dagli avversari stranieri.

Fonte

030822monkeypox1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media è sempre più pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

5,00 €