Archivi Blog

“Il problema e’ che le vostre idee sono stupide” Bill Maher distrugge i millennials

Qualcosa di strano sta accadendo nella fogna della “commedia liberale” … Dopo quattro anni di attacchi costanti a qualsiasi cosa fosse associata a Trump chiudendo un occhio sulle idiozie della sinistra, un uomo ha iniziato a rendersi conto che c’è materiale da sfruttare da entrambe le parti.

La scorsa settimana, il comico Bill Maher ha usato il suo programma su HBO per evidenziare alcuni “fatti” imbarazzanti e porre alcune domande scomode sull’approccio dei media e dei politici al COVID.

Questa settimana ha preso di mira il cuore del problema: i Millennial americani e la Gen Z e la loro totale ignoranza della storia.

“In India, i giovani toccano i piedi degli anziani per mostrare riverenza. In Giappone, c’è una giornata dedicata al “rispetto per gli anziani”.

Sai il motivo per cui i pubblicitari, in questo paese, amano il gruppo demografico 18-34? … Perché è il più credulone.

Un terzo delle persone sotto i 35 anni afferma di essere a favore dell’abolizione della polizia … non solo di diminuire il denaro destinato ad essa, ma di eliminarla totalmente …

Il 36% dei Millennial pensa che potrebbe essere una buona idea passare al Comunismo … ma gran parte del mondo l’ha provato … So che la maggior parte dei Millennial pensa che non significa nulla perché non erano vivi quando era in voga…ma c’era, e ci sono persone che lo ricordano e possono testimoniarlo. Desiderare il comunismo è come desiderare BetaMax o MySpace.

Quindi quando dite “sei vecchio, non capisci”, non capisco cosa? Volete abolire la polizia?… Il capitalismo? … e cancellare Lincoln?

“Capisco benissimo invece” … il problema non è che non capisco quello che dite o che sono vecchio. Il problema è che le vostre idee sono stupide.

Se dici “mangiamo in bagno e caghiamo in cucina”, certo, si tratta di un’idea nuova, ma e’ una palese stronzata.

Pensi che qualcuno di 80 anni sia senza speranza perché non sa usare un iPhone? Forse quello che è senza speranza è quello che non riesce a smettere di usarlo.

Pensi che non riesco a capire il mondo di oggi perché non sono su Twitch? Beh, forse “capisco Twitch” ma penso che le persone che guardano altre persone giocare ai videogiochi stiano solo perdendo tempo.

Il 20% della Gen Z concorda con l’affermazione che “la società starebbe meglio se tutte le proprietà fossero di proprietà del pubblico e gestite dal governo” e un altro 29% afferma che “non sanno se è una buona idea” …

Vi dico io chi lo sa … chi non è nato ieri! “

Guarda il monologo completo qui

Fonte

bill-maher-war

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Glenn Greenwald accusato di essere transfobico per aver commentato i risultati di un sondaggio LGBT

Si e` chiesto perché così tanti della Gen Z si identificano come “bisessuali” pur avendo relazioni a lungo termine con il sesso opposto.

Il giornalista Glenn Greenwald è stato definito “transfobico” per aver sottolineato che sebbene un nuovo sondaggio Gallup mostri un aumento del numero di americani che si identificano come LGBT, quasi tutto l’aumento proviene da coloro che si identificano come trans o bisessuali, non gay o lesbiche.

Il sondaggio ha rilevato che una persona su sei sotto i 23 anni ora afferma di essere qualcosa di diverso dall’eterosessuale.

Il 5,6% degli americani ora si identifica come LGBTQ, rispetto al 4,5% nel 2017.

Nella generazione Z, nati tra il 1997 e il 2002, l’11,5% dichiara di essere bisessuale, mentre l’1,8% dichiara di essere transgender. Solo l’1,8% della Gen X afferma di essere bisessuale, mentre lo 0,2% si identifica come transgender.

Greenwald ha sottolineato su Twitter che “quasi tutto l’aumento proviene da coloro che si identificano come bisessuali o trans, non gay o lesbiche”.

Ha proseguito sottolineando come, “Degli americani che ora rivendicano l’identità “bisessuale”, la stragrande maggioranza ha relazioni a lungo termine con membri del sesso opposto (33%) piuttosto che con membri dello stesso sesso (3,7%). Quindi 10 volte più persone che si identificano come “bisessuali” vivono in relazioni che sembrano etero rispetto a quelle gay / lesbiche. “

Lo scrittore ha detto che una spiegazione per questo era che “le ragazze mascoline sono ora incoraggiate a identificarsi come trans, causando una diminuzione della popolazione lesbica”.

Ha poi citato un articolo che ha esplorato il motivo “della scomparsa della cultura lesbica, dovuta all’incoraggiamento che le ragazze mascoline ricevono – dalla società, dai terapisti, dagli operatori sanitari, ecc. – a identificarsi come trans, non come donne lesbiche”.

Per aver sottolineato questo fatto palesemente ovvio, Greenwald, lui stesso gay, è stato immediatamente etichettato come “transfobico” da numerosi utenti di Twitter di estrema sinistra.

I risultati del sondaggio Gallup indicano chiaramente che gran parte dell’aumento di coloro che si identificano come LGBT può essere attribuito all’ossessione implacabile dell’industria dei media / dell’intrattenimento per le politiche identitarie.

Chiaramente, il fatto che così tanti più individui della Gen Z rispetto alla Gen X si identificano come bisessuali e transgender è perché pensano che sia culturalmente cool e che li rende unici, non necessariamente perché in realtà sono una di quelle cose.

Fonte

250221lgbt1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €