Archivi Blog

Jean-Luc Brunel (che avrebbe procurato oltre 1.000 ragazze a Jeffrey Epstein) trovato impiccato in prigione

Jean-Luc Brunel – che si dice fosse il “magnaccia” di Jeffrey Epstein – è stato trovato morto impiccato nella sua cella di prigione. Diverse persone vicine al caso non credono che si sia trattato di un suicidio. Brunel sapeva troppo?

Jean-Luc Brunel, il famigerato agente di moda sospettato di aver procurato oltre 1.000 ragazze al pedofilo miliardario Jeffrey Epstein è stato trovato morto nella sua cella di prigione il 19 febbraio. L’apparente causa della morte: suicidio per impiccagione. Nel 2019 anche Jeffrey Epstein è stato trovato morto per impiccagione nella sua cella di prigione. In entrambi i casi, non sono disponibili i filmati delle telecamere.

La morte di Brunel è avvenuta solo pochi giorni dopo che il principe Andrea ha risolto la sua causa con Virginia Giuffre che lo ha accusato di abusi sessuali mentre era minorenne. Secondo il Telegraph, la stessa regina Elisabetta fornirà denaro per pagare l’accordo, circa 20 milioni di dollari.

L’élite occulta sta mettendo a tacere chiunque possa far saltare il coperchio su un enorme scandalo che coinvolge alcune delle persone più potenti del mondo?

Un anno dopo la morte di Epstein, Steve Bing, un regista miliardario di Hollywood che era amico intimo di Epstein, morì misteriosamente cadendo dal 27° piano del suo condominio. Mentre si diceva che la causa ufficiale della morte fosse “suicidio”, alcuni sostengono che sia stato ucciso “in stile mafia russa” perché sapeva troppo (leggi il mio articolo su di lui qui).

Una persona chiave rimane in questa sordida vicenda: Ghislaine Maxwell. La compagna di lunga data di Epstein ha agito come “mistress” nel corso degli anni, facilitando l’abuso delle ragazze. Attualmente è in carcere e la sua famiglia è convinta che Brunel si stato “suicidato”. Credono anche che potrebbe essere la prossima.

Ecco uno sguardo a Jean-Luc Brunel.

IL FANTASMA

Brunel con alcune delle sue modelle.

Brunel era un importante scout di modelle a cui è stato attribuito il merito di aver scoperto Sharon Stone e Monica Bellucci. Nel 2004 ha fondato MC2, una società di model management finanziata da Jeffrey Epstein. Attraverso questa compagnia, centinaia di ragazze sono state reclutate da Brunel per essere trafficate e maltrattate da Epstein e dalla sua cerchia di amici d’élite. Secondo i testimoni, Brunel ha usato la sua reputazione nel settore della moda per attirare “ragazze povere” in una cerchia globale di schiave minorenni.

In una dichiarazione giurata del 2015, l’accusatrice Virginia Giuffre ha dichiarato:

“Molte ragazze provenivano da paesi poveri o da ambienti poveri, e lui le ha attirate con la promessa di fare bei soldi. Jeffrey Epstein mi ha detto di essere andato a letto con oltre 1.000 ragazze di Brunel e tutto ciò che ho visto conferma questa affermazione”.

Nei documenti del tribunale che sono stati depositati sia negli Stati Uniti che in Francia, Guiffre ha affermato di aver avuto “relazioni sessuali con Brunel in diverse occasioni” quando aveva 16-19 anni. Ha aggiunto che sia Brunel che il principe Andrea l’hanno abusata a Little Saint James, l’isola privata di Jeffrey Epstein.

La storia di Brunel di abusi sulle modelle era nota da decenni.

“Brunel è stato oggetto di un’indagine di sette mesi da parte del produttore della CBS Craig Pyes e della giornalista Diane Sawyer di 60 minutes. Il segmento investigativo “American Models in Paris”, andato in onda il 23 ottobre 1988, copriva la condotta di Brunel e del collega agente parigino Claude Haddad. Diverse modelle americane che hanno lavorato con Brunel sono state intervistate da 60 Minutes e hanno descritto le loro esperienze con Brunel in cui venivano regolarmente drogate e abusate sessualmente.
– Wikipedia, Jean-Luc Brunel

Nonostante queste accuse, Brunel è rimasto libero e ha continuato a gestire la sua agenzia mentre viaggiava all’estero per incarichi di scouting. A causa del suo status di “intoccabile”, le autorità francesi lo soprannominarono “le fantôme” (il fantasma).

Durante quel periodo, Brunel divenne amico intimo di Jeffrey Epstein, che condivideva la sua ossessione per gli abusi sulle ragazze. I documenti del tribunale affermano che Brunel una volta mandò tre sorelle di 12 anni da Parigi in America in modo che potessero essere abusate da Epstein come “regalo di compleanno”.

Jean-Luc Brunel, Jeffrey Epstein e Ghislaine Maxwell sul “Lolita Express” – il jet privato di Epstein.

I documenti del tribunale mostrano anche che l’agenzia di modelle MC2 era una copertura per un giro di sesso minorile globale organizzato da Jeffrey Epstein.

Il 16 dicembre 2020, Brunel è stato intercettato dalla polizia all’aeroporto Charles de Gaulle di Parigi, mentre stava per imbarcarsi su un volo di sola andata per Dakar, in Senegal. È stato quindi posto sotto custodia “garde à vue” per essere interrogato in relazione a stupro, aggressione sessuale, cospirazione criminale e tratta di esseri umani, con tutte le accuse che coinvolgono minori.

Da allora, Brunel era stato incarcerato a La Santé, il famigerato carcere di massima sicurezza di Parigi. Il 19 febbraio 2022 Brunel è stato trovato morto in circostanze bizzarre.

MORTE BIZZARRA

Una cella nel carcere di La Santé a Parigi.

Il 19 febbraio 2022, Jean-Luc Brunel è stato trovato appeso alle lenzuola nella sua cella di prigione. Le autorità carcerarie francesi hanno detto ai media locali che “non si era verificata alcuna violazione” nella sicurezza della prigione ed era stata avviata un’indagine sulla causa della morte.

Alcuni anni prima, Jeffrey Epstein è stato trovato morto impiccato nella sua cella di prigione usando le lenzuola. A causa di “errori tecnici”, si dice che le riprese delle telecamere a circuito chiuso della sua cella siano andate perse.

A causa del fatto che la maggior parte delle celle di prigione in Francia non sono monitorate (per motivi di privacy), non ci sono nemmeno filmati del suicidio di Brunel. Ciò ha portato alcuni osservatori a credere che Brunel potrebbe essere stato assassinato dalle stesse forze che hanno ucciso Epstein.

Una fonte ha detto al Daily Mail che non vi era alcuna indicazione che Brunel avesse tendenze suicide.

“Non c’erano timori evidenti per la salute del prigioniero, e non era sotto suicide watch, essendo già in prigione da molti mesi”.

Anche Thysia Huisman, un’ex modella che ha accusato Brunel di aver drogato e abusato di lei nel 1991, ha messo in dubbio la narrativa del “suicidio”.

Sulla scia della morte di Brunel, la famiglia di Ghislaine Maxwell ha anche affermato che il “suicidio” era altamente sospetto. Ian Maxwell, il fratello di Ghislaine, ha dichiarato al NY Post:

“È davvero scioccante. Un’altra morte per impiccagione in un carcere di massima sicurezza. La mia reazione è di totale shock e sconcerto”.

Ian Maxwell ha aggiunto che Ghislaine è stata rinchiusa in una stanza della prigione con uno psichiatra e altri due, inclusa una guardia con tutto ciò che veniva registrato dalla telecamera. Tuttavia, teme per la sua sicurezza.

“Nonostante lo psichiatra abbia consigliato il contrario, è stata considerata a rischio di suicidio e viene svegliata ogni 15 minuti nella notte”.

Ian Maxwell ha insistito sul fatto che Ghislaine non ha tendenze suicide. Ha anche trovato “ironico” che Epstein e Brunel, morti per apparenti suicidi, non fossero sotto suicide watch nelle rispettive prigioni. Epstein era stato rimosso dal suicide watch poco prima della sua morte nell’agosto 2019.

CONCLUDENDO
La morte di Jean-Luc Brunel rispecchia la morte di Jeffrey Epstein in ogni modo possibile. È l’ultima vittima di un’apparente operazione in corso per mettere a tacere chiunque possa esporre le tendenze malate dell’élite occulta. I diari di volo di Jeffrey Epstein hanno rivelato che un gran numero di celebrità di spicco, uomini d’affari, politici e persone d’élite erano coinvolti in un circolo sessuale di schiavi minorenni che operava in tutto il mondo, in particolare sull’isola privata di Epstein.

Jean-Luc Brunel è stato accusato di reclutare ragazze per questo anello d’élite. Secondo quanto riferito, Epstein si vantava di aver dormito personalmente con oltre 1.000 ragazze che gli erano state “spedite” da Brunel.

In altre parole, Brunel sapeva tutto di questa sordida vicenda. E c’era il rischio che potesse cantare. E ora è morto. Ghislaine Maxwell potrebbe essere la prossima.

Fonte

lead-brunel

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Ghislaine Maxwell non proteggera` piu` gli “amici” di Epstein; Sembra abbia avuto una relazione intima con il principe Andrea

Ghislaine Maxwell, condannata per reati sessuali e socialite britannica, non si opporrà più a mantenere sigillate “vaste quantità di informazioni” sulla sua “operazione di traffico sessuale” con Jeffrey Epstein, dopo che l’accusatrice Virginia Roberts Giuffre ha chiesto che fossero rese pubbliche, secondo il Daily Mail.

Uno degli avvocati della Maxwell ha dichiarato la scorsa settimana in una lettera al giudice federale Loretta Preska che la squadra di difesa non si opporrà più a esporre le identità dei “John Does” contenute in una causa civile del 2015 intentata dalla Giuffre contro la Maxwell.

“Dopo un’attenta revisione delle obiezioni dettagliate presentate, l’avvocato di Ghislaine Maxwell scrive per informare la Corte che non desidera affrontare ulteriormente tali obiezioni”, si legge nella lettera del 12 gennaio firmata dall’avvocato Laura Menninger.

“Ciascuno dei Do elencati ha avvocati che hanno abilmente affermato i propri rispettivi diritti alla privacy. La signora Maxwell quindi lascia a questa Corte il compito di condurre la revisione appropriata coerente con l’Ordine e il Protocollo per l’annullamento delle mozioni decise”, continua la lettera.

L’avvocato di Guffre, Sigrid McCawley, ha affermato che “l’avversione generalizzata e la negatività” derivante dall’essere associati a Epstein non e` stata sufficiente a mantenere privati ​​i documenti, in particolare alla luce del “grande interesse pubblico” nel caso e del fatto che il processo per tratta di ragazze minorenni della Maxwell e’ finito.

“Ora che il processo penale della Maxwell è finito, ci sono poche ragioni per mantenere la protezione sulla vasta gamma di informazioni sull’operazione di traffico sessuale di Epstein e della Maxwell che erano state originariamente archiviate sotto sigillo in questo caso”.

Il principe Andrea?

Nel frattempo, un documentario di ITV programmato per la messa in onda martedì sostiene che la Maxwell e il principe Andrea erano così intimi che le è stato permesso di entrare e uscire da Buckingham Palace a piacimento.

Mentre lavorava nell’unità del comando di protezione dei reali e degli specialisti, l’ex ufficiale Page ha dichiarato che un suo collega “ricordava che era arrivata quattro volte in un giorno”, poiché visitava regolarmente il principe quando viveva a palazzo.

Maxwell ha visitato Buckingham Palace nel 2001, secondo Page, lo stesso anno in cui Virginia Giuffre, accusatrice di Jeffrey Epstein, sostiene che il principe Andrew abbia fatto sesso con lei nella residenza londinese della socialite britannica. -RT

“Ho incontrato Ghislaine Maxwell per la prima volta nel 2001. Dal modo in cui le è stato permesso di entrare e uscire dal palazzo a suo piacimento, ci siamo resi conto e sospettavamo che potesse avere una relazione intima con il principe Andrea”, dice Page – un’affermazione supportata dall’amico e banchiere della Maxwell, Euan Reille, che ha affermato di “aver avuto la sensazione che il principe Andrea e Ghislaine fossero stati probabilmente fidanzata e fidanzato in passato” a causa del loro “forte sintonia”.

La scorsa settimana, appena un giorno dopo che il Andrea aveva perso l’appello per archiviare una causa per abusi sessuali intentata contro di lui dall’accusatrice Virginia Giuffre, il principe ha accettato di essere spogliato di tutte le affiliazioni militari ufficiali e dei patrocini reali.

In una breve dichiarazione di giovedì, Buckingham Palace ha annunciato che il principe Andrea, con l’approvazione e l’accordo della regina, ha rinunciato ai suoi patrocini reali e “continuerà a non assumere alcun incarico pubblico”.

Andrea “sta difendendo questo caso da privato cittadino”, conclude la dichiarazione, riferendosi al suo processo per abusi sessuali su pedofilia che è stato autorizzato a procedere mercoledì scorso.

Fonte

ghislaine-and-andrew

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Il principe Andrea accusa Virginia Giuffre di aver procurato a Epstein “troi**** minorenni”

Il principe Andrew, sta cercando di rigirare la frittata, dicendo che Virginia Giuffre era coinvolta nel “reclutamento volontario e nel traffico di giovani ragazze per abusi sessuali”, secondo il Sunday Times.

In un controverso tentativo di dimostrare la sua innocenza, gli avvocati del Duca di York hanno dipinto Virginia Giuffre come una presunta criminale che ha lavorato per procurare “ragazze troie” minorenni a Jeffrey Epstein, il miliardario pedofilo.

Indicano anche che, facendo false accuse contro il principe e perdendo tempo in tribunale, Giuffre sta permettendo ai veri predatori di farla franca con i loro crimini. –Sunday Times

La nuova strategia legale del principe è un bel cambiamento dal pretendo di essere ignorante riguardo allo stile di vita pedofilo del suo buon amico Jeffrey Epstein.

Giuffre, 38 anni, sostiene che gli attacchi siano avvenuti nel 2001 a Londra, New York, e a Pedo Island (Little St. James), all’epoca di proprietà di Epstein. Lei cerca “danni punitivi” che potrebbero finire per essere milioni di sterline.

L’archiviazione include una sezione intitolata “Il ruolo di Giuffre nell’impresa criminale di Epstein” e afferma che è stata coinvolta nel procurare minori per Epstein – che è stata trovato morto in una cella del carcere di Manhattan nel 2019 in attesa processo per traffico sessuale di ragazze minorenni.

Il documento di Andrew cita la sorella di uno degli ex fidanzati di Giuffre, che afferma che Giuffre (allora Virginia Roberts) le ha chiesto aiuto per reclutare minori.

“Lei [Giuffre] mi diceva: ‘Conosci ragazze un po’ troie?'”, afferma.

“È una caratteristica sorprendente di questo caso che mentre Giuffre ha fatto accuse luride contro il principe Andrea, l’unica che ha reclutato e trafficato ragazze per abusi sessuali è la stessa Giuffre, anche mentre era un adulta”, continua il fascicolo.

L’avvocato del principe con sede negli Stati Uniti, Andrew Brettler, sottolinea anche che Giuffre ha tratto profitto dalle sue accuse che coinvolgono Epstein per un certo numero di anni e ora è deciso a guadagnare “un altro giorno di paga” a spese del principe.

Brettler suggerisce che il modus operandi di Giuffre potrebbe consentire ai veri pedofili di sfuggire alla giustizia. -Sunday Times

“Non deve più essere tollerato lo schema di Giuffre, perche` cercando di intentare una serie di azioni legali contro numerosi personaggi di alto profilo, continua a nuocere irreparabilmente a molte persone innocenti e distoglie risorse giudiziarie già limitate a coloro che sono veramente state vittime di violenza”, si legge nel fascicolo.

L’avvocato di Giuffre risponde

In una dichiarazione di sabato, l’avvocato di Giuffre, Sigrid McCawley, ha dichiarato: “Se Virginia Giuffre fosse rimasta in silenzio di fronte a dichiarazioni oltraggiose come quelle che il principe Andrea sforna abitualmente – la sua mozione per archiviare il contenzioso non fa eccezione – l’anello decennale del traffico sessuale il suo amico Jeffrey Epstein ha operato e a cui ha partecipato non sarebbe mai stato esposto.

“Sul tema del denaro, sia chiaro: l’unica parte in questa controversia che utilizza denaro a suo vantaggio è il principe Andrea”.

McCawley ha anche detto a Telegraph Magazine che la famigerata intervista di Andrew al “Newsnight” della BBC nel 2019 “è stata molto utile per noi”.

Il principe sostenne all’epoca che le affermazioni della Giuffre secondo cui e` stata costretta a dormire con lui nella casa di Belgravia di Ghislaine Maxwell nel marzo 2001 non potevano essere vere perché era andato a prendere sua figlia, la principessa Beatrice, da una festa per bambini in una filiale di Pizza Express a Woking.

McCawley ha rivelato che Beatrice e Sarah, duchessa di York, ex moglie di Andrew, potrebbero essere costrette a testimoniare sull’alibi se la causa della Giuffre andrà in tribunale l’anno prossimo.

Il team legale del principe ha sostenuto che un accordo privato del 2009 tra Giuffre ed Epstein lo protegge dalla responsabilità.

Mercoledì, l’udienza preliminare si svolgerà davanti a un giudice di New York in quelli che dovrebbero essere diversi mesi di contenzioso.

Fonte

maxwell-andrew-11_0

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Bill Clinton ha fatto 2 viaggi all’estero con Ghislaine Maxwell di cui non si sapeva nulla in precedenza

Mentre il mondo attende il processo alla “fidanzata” di Jeffrey Epstein, Ghislaine Maxwell, il Daily Mail ha riferito venerdì – che il presidente Bill Clinton ha volato sul “Lolita Express” di Epstein (il jet privato appartenente al defunto miliardario e pedofilo) durante un viaggio in Taiwan, Giappone e Cina. Ad un certo punto durante il viaggio, Clinton e Ghislaine sono stati raggiunti dal miliardario Ted Waitt.

Durante il viaggio, Clinton e la Maxwell hanno incontrato vari dignitari stranieri e hanno persino promesso una piccola donazione per aiutare a combattere l’AIDS in Cina.

Inoltre, Clinton e la Maxwell hanno fatto un viaggio insieme su un jet privato di proprietà del miliardario Ron Burkle in India nel novembre 2003. La giornalista Vicki Ward – che ha rivelato i nuovi dettagli nel suo podcast “Chasing Ghislaine” – ha riferito che la Maxwell faceva parte di l’entourage ufficiale di Clinton e ha persino condiviso lo stesso hotel con l’ex presidente.

Quest’ultimo viaggio con Burkle faceva parte del lavoro di Clinton con la Clinton Foundation, la sua iniziativa filantropica, per abbassare il costo dei farmaci per l’AIDS.

Maxwell ha usato Clinton come una “fuga” da Epstein, una pausa assolutamente necessaria per sfuggire alla “tossicità” di reclutare donne minorenni per essere abusate da Epstein. Maxwell è stata invitata per un semplice motivo: è stata vista come un intermediario critico per la Clinton Foundation poiché ha sollecitato milioni di donazioni da Epstein.

Maxwell era considerata dallo staff personale di Clinton “tanto importante” quanto Epstein per la raccolta di fondi per la Fondazione Clinton ed era la “persona di riferimento” quando si trattava di chiedere donazioni al pedofilo.

Ward afferma nel podcast: “Ho anche appreso solo di recente da fonti vicine a Bill Clinton che lui e il suo staff post-presidenza consideravano Ghislaine importante quanto Jeffrey, se non di più”.

I registri di volo mostrano che Clinton ha fatto almeno 26 viaggi a bordo del “Lolita Express” – lasciando anche a terra i servizi segreti per almeno cinque di questi voli tra il 2001 e il 2003. L’ex presidente era il più vicino a Epstein durante i primi anni 2000, subito dopo la fine della sua presidenza, che coincideva anche con il periodo in cui Epstein gestiva il suo traffico sessuale a West Palm Beach.

Naturalmente, Clinton ha negato qualsiasi coinvolgimento e/o conoscenza delle attività criminali di Epstein. Smentisce anche i rapporti secondo cui abbia mai visitato l’isola privata di Epstein.

Secondo Ward, Maxwell ha “usato” l’ex presidente nel tentativo (fallito) di interrompere definitivamente la sua relazione con Epstein.

Il nome di Ward potrebbe essere familiare ad alcuni che hanno seguito da vicino la storia di Epstein. Ha investigato la vicenda di Epstein per decenni sia alla CNN che a Vanity Fair. È apparsa in documentari (incluso uno su Netflix) su Epstein e i suoi crimini.

Secondo un libro su Epstein e la Maxwell intitolato “A Convenient Death”, Clinton era principalmente interessato a Epstein a causa della Maxwell, con il quale aveva una relazione. A parte i viaggi, la Maxwell è stata tra gli ospiti al matrimonio 2010 di Chelsea Clinton.

Fonte

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Ghislaine Maxwell cerca di fare cadere le accuse dicendo che la giuria era TROPPO BIANCA

Trafficante sessuale prova la mossa “woke”.

Gli avvocati di Ghislaine Maxwell hanno cercato di far cadere le accuse contro la confidente di Jeffrey Epstein sostenendo che la giuria federale che l’aveva accusata era troppo bianca.

Sì davvero.

La giuria e` stata formata a White Plains, New York invece che a Manhattan a causa delle restrizioni COVID, ma gli avvocati hanno detto che ciò significava che i non bianchi erano sottorappresentati.

“Il fatto che la signora Maxwell stessa non sia né nera né ispanica non la priva della possibilità di sollevare questa sfida”, hanno scritto gli avvocati della Maxwell. “La Costituzione richiede che un gran giurì sia tratto da “una sezione trasversalmente equa della comunità “.

Hanno anche affermato che la giuria è stata convocata frettolosamente in modo da garantire l’arresto della Maxwell nell’anniversario dell’accusa di Jeffrey Epstein.

“L’uso di una giuria di White Plains ha portato alla sistematica sottorappresentazione di persone di colore e ispaniche dal processo di selezione della giuria, in violazione del diritto del sesto emendamento della signora Maxwell”, hanno scritto gli avvocati.

La difesa “woke” è stata una delle dozzine di affermazioni fatte dagli avvocati nel tentativo di far cadere le accuse.

Maxwell è accusata di aver assunto diverse ragazze minorenni per il divertimento di Epstein e dei suoi amici elitari. Il suo processo inizierà a luglio.

Fonte

020720maxwell-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Pedogate: Il Terramar Project

Il 2 luglio 2020, Ghislaine Maxwell venne arrestata. Molti segnali, ci hanno fatto credere che un tale evento avrebbe segnato indelebilmente la storia moderna. La domanda era una: Cosa sa la Maxwell dei traffici illeciti di Epstein?

Sfortunatamente la maggior parte dei media in America e nel mondo occidentale sono controllati dalle grandi corporazioni. Quindi una volta finita la copertura mediatica dell’arresto di Ghislaine Maxwell, i riflettori si sono abbassati su questa vicenda per alzarsi sul Coronavirus.

Ma tra tutte le informazioni e speculazioni fatte sulla Maxwell, una importante sezione della storia e stata abilmente evitata dai media. Si tratta del progetto piu` importante della Maxwell, ovvero il Terramar Project.

Secondo il New York Times, il Terramar e` una operazione “opaca”: non ha uffici e non concede fondi a altre organizzazioni e fu chiusa nel 2019 poco dopo l’arresto di Epstein.

Ma cos’era il Terramar Project? Ad una visione superficiale, potrebbe sembrare che Ghislaine Maxwell sia una fervente ambientalista, con a cuore la salvezza del nostro pianeta

Uno puo` anche essere d'accordo con il sentimento della Maxwell di proteggere l'ambiente, ma, come vedrai, il progetto non serviva a "proteggere gli oceani" ma a "possederli e controllarli". Possedere e controllare gli oceani del mondo apre un ventaglio molto grande di possibilita`.

Il cittadino medio non ha idea di cosa succede nelle profondita dei mari. Ghislaine Maxwell sa` una o due cose riguardo il mare aperto. Sicuramente, i suoi legami a trafficanti di bambini e pedofili non ha nulla a che fare con il Terramar Project!

Questo assunto comincia a cadere a pezzi quando si vanno a scoprire gli associati che orbitano attorno al Terramar Project. Secondo la stessa testimonianza della Maxwell, Epstein le finanziava il progetto Terramar, ma questo e ovvio, proviamo a scavare un po piu ` a fondo….

Questa foto mostra Maggie Nixon assieme a Barack Obama, la stessa Maggie Nixon che possiamo vedere in questo video:

Si tratta di un film creato dall’oceanografa Sylvia Earle. La possiamo vedere qui sotto mentre incontra il presidente Obama all’atollo di Midway alle Hawaii, dopo che l’ex presidente ha creato la piu` grande area marina protetta al mondo

E` la stessa Sylvia Earle che all’inizio del 2019 disse “Sono eccitata dall’essere una cittadina fondatrice di Terramar”

Maggie Nixon era la nipote di Agnes Nixon creatrice della soap opera “All my children” e sua figlia Sarah Nixon puo` essere vista in questa foto:

Taggata con un gruppo di amici, notare lo username “Sarah” e “3_ringcircus”. Se cercate su instagram “3_ringcircus” potrete verificare che si tratta di lei. Ma allora qual’e il problema in questa foto? Di certo non c'e nulla di strano ad uscire con degli amici! Bhe se uno dei tuoi amici e` il proprietario di Comet PingPong qualche domandina sorge spontanea

Senza ombra di dubbio James Alefantis e uno che si attornia del top delle elite, molte delle quali si dilettano in satanismo e pedofilia. Non mi addentrero` in questo rabbit hole qui, ma se volete farvi un giro ci sono molti articoli in questo sito che trattano l’argomento.

Dovro` comunque parlare dell’argomento citando un amico di Alefantis, ovvero Matt Hollamby presente nella foto qui sotto:

Hollamby e il direttore dei programmi della Wyss Foundation, un'altra organizzazione "non profit" dedicata a proteggere l'ambiente, con particolare attenzione agli oceani. La Wyss Foundation riceve denaro dalla Oceana Inc. che e ` controllata dalla Pew Charitable Trusts e chi gestisce la Pew Charitable Trusts? Tamera Luzzato.

Il nome, Tamera Luzzato compare su Wikileaks nelle mail di Podesta. Qui scrive a Podesta:

“Pensiamo di riscaldare la piscina, cosi si potra` nuotare. Bonnie trasportera` Ruby, Emerson e Maeve Luzzato (11, 9 e quasi 7 anni), cosi che tu possa avere altro intrattenimento e saranno in piscina di sicuro”

Il modo in cui percepisci questa mail, dipende da come percepisci “Evie’s Crib” il blog di famiglia gestito da Tamera Luzzato e il blog correlato Jack’s place.

Notare le “tag” “labels” sul blog di Tamara utilizzate dagli utenti per navigare meglio nel sito:

In questo post Tamera scrive:

fornendoci un link al blog di Jack: http://jacklowell.blogspot.com, cliccando sul link possiamo vedere questa foto in cui c’e` un bambino con le parti private censurate

Ken e Stephanie che gestiscono questo blog, scrivono come didascalia alle immagini:

“Versione senza censura della foto disponibile solo agli abbonati premium”

Che sia uno scherzo o meno, questo fa parte della stessa ideologia deviata associata a bambini e minori caratteristica di questo gruppo. Gruppo che comprende le persone piu potenti del mondo. Si tratta di famiglie che appartengono a vaste genealogie che controllano e finanziano le stesse organizzazioni "non-profit". Per esempio tra il consiglio di amministrazione della Oceana Inc. possiamo trovare la famiglia Rockefeller, famiglia che da sempre e coinvolta negli eventi storici piu ` importanti.

Il Terramar e coloro che vi sono associati e` un "who is who" delle piu` importanti elite della Terra. Potrebbe forse, la famiglia Clinton, essere esclusa dal progetto Terramar?

L’ufficiale militare Scott Borgerson era un membro del consiglio di Terramar nel 2013. Scott e l'Ad di CargoMetrics una organizzazione per le innovazioni marittime che ha come scopo quello di "digitalizzare le spedizioni globali". Il trasporto marittimo ha a che fare con il trasporto via mare di merci o persone, quello che separa la societa` di Scott dall concorrenza e` il focus sull’intelligenza artificiale con l’obiettivo di creare enormi navi da trasporto auto guidate con particolare attenzione alla “corsa per l’artico”. Il parziale scioglimento dell’artico apre nuove strade e scorciatoie per il trasporto globale di merci.

Che tipo di attivita illegali accadono nell'Artico? Perche` questi gruppi sono cosi` focalizzati sull’oceano artico?

I Podesta Leaks rivelano che Richard Branson ha incontrato molte volte Hillary Clinton e John Podesta, nell’isola di Branson, Necker Island che e` vicinissima a Little St. James Island, ovvero l’isola di Epstein

Anche il The Guardian riporto all'epoca che Epstein aveva il numero di Branson, una sezione dell'isola di Branson e` chiamata "The Elders Temple" (Il tempio degli anziani), una location dove i piu` vecchi ma influenti membri dell’elite si incontrano per “discutere i loro intenti filantropici”.

La Virgin Airlines e associata alla Radcliffe Foundation che e` gestita da Frank Giustra

fondatore dell’Elpida Project, il cui logo assomiglia moltissimo a quello dei pedofili

Posso dire con abbastanza sicurezza che il progetto Terramar venne messo in piedi per creare un gruppo separato o per facilitare le operazioni di una organizzazione gia` esistente. Un nuovo mondo con le sue regole, le cui location sono sparpagliate tra diverse isole private e sezioni clandestine dell’oceano artico, alcune delle quali potrebbero essere sott’acqua.

Il traffico di esseri umani a livello internazionale che coinvolge agenzie di intelligence ben connesse tra loro, politici e miliardari. Non voglio pretendere di sapere perche il traffico di esseri umani sembra essere un requisito fondamentale per entrare a fare parte di questo gruppo elitario, ma la realta` che una operazione del genere e in esistenza e` palese per me.

Se la censura a riguardo di questo topic ci ha insegnato qualcosa e` che stiamo scoprendo qualcosa di veramente grosso che ribolle nella pancia della bestia.

Sono convinto che ci sono centinaia di migliaia di bambini che in questo momento stanno soffrendo nella mani di queste elite. Sono anche convinto che queste ricerche non stanno aiutando quelle vittime innocenti che sono indifese nei confronti di malati satanisti.

E` tuttavia necessario che queste cose vengano conosciute perche` e` fondamentale rendersene conto per iniziare a smantellarle.

Ti chiedo quindi…cosa ne pensi del Terramar Project?

Fonte

anoxx15fzmkl_640x360

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Ghislaine Maxwell fotografava costantemente le ragazze in topless nell’isola dei Jeffrey Epstein

Ghislaine Maxwell era una fotografa vorace che “costantemente” scattava foto di ragazze in topless nella villa di Jeffrey Epstein e le conservava in un album, secondo i documenti del tribunale appena pubblicati.
Un ex maggiordomo della casa di Epstein in Florida ha detto agli avvocati che la Maxwell era una fotografa “appassionata” che di solito scattava foto di ragazze poco vestite con una “macchina fotografica speciale”.

La maggior parte delle immagini sono state scattate a bordo piscina e riguardavano giovani donne “in topless”, che la Maxwell avrebbe successivamente archiviato in un album che teneva sulla scrivania, secondo l’ex dipendente John Alessi.

“Era molto avida con le fotografie”, ha detto Alessi nei documenti del tribunale federale sabato. “Aveva questa fotocamera high-tech. Scattava costantemente fotografie. “

Alessi ha detto che la maggior parte delle ragazze erano europee e alcune erano americane.

La socialite britannica Maxwell è in una prigione di New York in attesa di processo con l’accusa di aver procurato ragazze di 14 anni ad Epstein in modo che ne abusasse e di aver essa stessa abusato di loro. La 58enne ha negato tutte le accuse che deve affrontare.

Le dichiarazioni di Alessi agli avvocati sono state fatte nel giugno 2016 e sabato sono state rivelate da un giudice. Si riferiscono a un caso di diffamazione risolto tra Maxwell e Virginia Roberts Giuffre, nella quale afferma di essere stata costretta a fare sesso con il principe Andrea della famiglia reale britannica.

Fonte

5fba334385f54002d722aed2

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

L’FBI vuole intervistare il principe Andréj ma ha negato ogni accusa di illecito. Un avvocato che rappresenta le vittime di Epstein ha definito “oltraggioso” il fatto che sia trascorso un anno da quando il secondo figlio maggiore della regina d’Inghilterra ha pubblicamente promesso di collaborare con le autorità statunitensi.

Lisa Bloom ha invitato il reale a sottoporsi a un colloquio con l’FBI, dicendo che “non è mai troppo tardi per fare la cosa giusta”.

L’uomo d’affari caduto in disgrazia Epstein è stato trovato morto in una prigione di New York nell’agosto 2019 mentre era in attesa di processo con l’accusa di traffico sessuale federale. La sua morte è stata ufficialmente dichiarata un suicidio e intense speculazioni hanno circondato le circostanze

L’intera testimonianza di Ghislaine Maxwell: la “signora” di Epstein cerca di evadere piu` volte le domande sul traffico sessuale

Un documento contenente la testimonianza della “signora” di Jeffrey Epstein, Ghislaine Maxwell, è stato reso pubblico. La trascrizione contiene dettagli spaventosi della vita sessuale della Maxwell e i pubblici ministeri affermano che ci sono prove di falsa testimonianza.

La deposizione è stata rilasciata lunedì dall’anziano giudice distrettuale degli Stati Uniti Loretta Preska ed è stata resa pubblica giovedì mattina. Le interviste con la socialite di 58 anni sono state condotte nel 2016 come parte di un caso per diffamazione contro la Maxwell da parte dell’accusatore di Epstein Virginia Roberts Giuffre, che ha anche accusato la Maxwell di abusare di lei.

Durante le interviste, la Maxwell ha detto ai pubblici ministeri di aver invitato Giuffre a casa di Epstein per lavorare come massaggiatrice, mentre Giuffre era minorenne. Maxwell ha anche detto che non aveva “idea” se un’altra ragazza, senza nome avesse 13 anni quando l’ha incontrata.

La Giuffre e un certo numero di altre ragazze hanno accusato la Maxwell di reclutarle per massaggiare Epstein, un accordo che sarebbe progredito in atti sessuali. Alla domanda se queste massaggiatrici minorenni avrebbero “compiuto atti sessuali per Jeffrey Epstein”, Maxwell ha detto al pubblico ministero “Non so cosa intenda per atti sessuali” e in seguito ha definito le accuse della Giuffre “bugie”.

La Maxwell si è rifiutata di dire se avesse partecipato a una qualsiasi delle sessioni di massaggi di Epstein e ha taciuto mentre i pubblici ministeri la tormentavano sugli interessi sessuali del defunto pedofilo. “Non posso dirvi qual è la storia di Jeffrey”, ha detto quando le è stato chiesto se “Jeffrey Epstein avesse una preferenza sessuale per i minori”.

Per tutta la mastodontica intervista di 450 pagine, la Maxwell è rimasta prudente ed evasiva. Alla domanda se fosse mai stata a conoscenza di ragazze minorenni che visitavano la casa di Epstein a Palm Beach, ha detto che “la casa è in realtà piuttosto grande”, quindi non sarebbe stata a conoscenza di ogni singolo visitatore che veniva a trovare Jeffrey.

La Maxwell non ha negato di aver portato la Giuffre a Londra quando la stessa aveva 17 anni. Durante questo viaggio, Giuffre sostiene di aver fatto sesso con il principe Andrea a casa della Maxwell. Il nome di Andrea è stato cancellato dalla trascrizione, ma dettagli non redatti – come le date di viaggio rendono facile vedere dove è menzionato Andrea.

Maxwell ha detto che “non ricorda” la Giuffre e Andrea fare sesso durante quel viaggio, ma ha confermato che il Duca di York ha visitato Epstein sull’isola privata del pedofilo almeno una volta.

Ci vorra un po` di tempo per estrarre tutte le informazioni incriminanti, ma la Maxwell in certi punti sembra disperata nel cercare di coprire le sue tracce. Alla domanda se avesse volato sull’aereo di Epstein con la Giuffre, che era minorenne, la Maxwell ha risposto di non avere modo di conoscere l’età della ragazza. Quando gli sono stati presentati i registri di volo, che mostravano “JE, GM e Virginia”, Maxwell ha risposto “Come fate a sapere che GM sono io?”

L’accusa di falsa testimonianza contro la Maxwell deriva dalla sua insistenza sul fatto che lei non sapeva nulla del “piano di Epstein per reclutare ragazze minorenni per massaggi sessuali”, nonostante i pubblici ministeri affermassero nell’interrogatorio che il suo nome era su appuntamenti per massaggi che aveva fissato con una ragazzina di 15 anni.

Prima del suo rilascio, la Maxwell ha combattuto per mantenere sigillata la deposizione. I suoi avvocati sostenevano che rivelasse dettagli intimi sulla sua vita personale e che potesse interferire con il suo prossimo processo per reati di traffico sessuale.

La figlia del magnate dei media e presunta spia israeliana Robert Maxwell deve affrontare sei accuse relative sia al traffico sessuale che allo spergiuro, ed è stata arrestata a luglio nel New Hampshire. Rimane detenuta in una prigione di Brooklyn, essendo stata negata la libertà su cauzione come “rischio estremo di fuga”, con i vari passaporti di cui e` in possesso. Il suo processo dovrebbe iniziare a luglio e la Maxwell rischia fino a 35 anni di carcere se condannata.

Jeffrey Epstein è morto in una prigione di Manhattan lo scorso agosto.

Fonte

5f9195b985f54059df20afdb

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €


 


 
 

Epstein e Bill Clinton hanno volato insieme, conferma la Maxwell nelle nuove deposizioni rilasciate

Ghislaine Maxwell, una collaboratrice di lunga data del deceduto pedofilo Jeffrey Epstein, ha confermato in una deposizione del 2016 appena rilasciata di aver volato insieme a Epstein e all’ex presidente Bill Clinton.

La deposizione, da una causa civile per diffamazione ormai risolta contro la Maxwell da parte dell’accusatrice Virginia Giuffre, contiene innumerevoli casi in cui la Maxwell che elude le domande degli avvocati. Epstein ha descritto la Maxwell, membro di lunga data della sua cerchia ristretta, come la sua “migliore amica” in un articolo di Vanity Fair del 2003.

A un certo punto della deposizione, l’avvocato della Guiffre, Sigrid McCawley, chiede alla Maxwell: “Hai volato su aerei, gli aerei di Jeffrey Epstein con il presidente Clinton, è corretto?”

Maxwell ha risposto: “Ho volato, sì.”

Maxwell è stata a lungo accusata di gestire e controllare ragazze minorenni per conto di Epstein. Molteplici presunte vittime di Epstein hanno accusato la Maxwell di attirarle nella sua cerchia, dove hanno affermato di aver subito abusi sessuali da lui e da altre persone potenti.

Nelle domande successive, alla Maxwell è stato chiesto: “Quando eri sull’aereo con Jeffrey e il presidente Clinton, hai osservato Jeffrey e [REDATTO] parlare?”

“Sono sicura che l’hanno fatto”, ha risposto la Maxwell.

Quando è stato chiesto se Epstein e l’individuo il cui nome è stato redatto sembravano amichevoli, Maxwell ha detto “Non ricordo”.

Laura Menninger, l’avvocato della Maxwell, non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento inviata via email da The Epoch Times.

Clinton ha volato sul jet di Epstein, famigeratamente soprannominato “Lolita Express”, almeno 26 volte, secondo i registri ottenuti da Fox News nel 2016. In una dichiarazione del luglio 2019, Clinton ha negato di aver visitato l’isola privata di Epstein e ha detto di aver viaggiato solo su l’aereo quattro volte.

L’anno scorso, un giorno prima che Epstein fosse trovato morto nella sua cella, quasi 2.000 pagine di documenti che lo riguardavano sono state rilasciate, comprese le affermazioni della Giuffre secondo cui la Maxwell le aveva ordinato di fare sesso con un certo numero di uomini ricchi e potenti, incluso Epstein.

In quei documenti non sigillati, una sezione intitolata “New York Presbyterian Hospital Records” descriveva in dettaglio come la Giuffre avesse “fornito ampie cartelle cliniche in questo caso, comprese le cartelle cliniche del tempo in cui l’imputato la stava abusando sessualmente”.

Secondo la trascrizione del 2016, che conteneva innumerevoli redazioni oscurate, a Maxwell è stato chiesto del suo rapporto con Epstein e delle accuse della Giuffre.

“Non ho mai visto attività inappropiate com minorenni da parte di Jeffrey”, ha detto la Maxwell.

“Non posso testimoniare ciò che Jeffrey ha fatto o non ha fatto”, ha detto la Maxwell. In seguito ha aggiunto: “Posso solo testimoniare quello che so e il fatto che lei (la Giuffre) ha mentito su di me dall’inizio alla fine”.

La deposizione e altri documenti sono stati autorizzati per il rilascio dopo che la seconda Corte d’Appello del Circuito degli Stati Uniti a Manhattan il 19 ottobre ha respinto gli argomenti “infondati” della Maxwell secondo cui i suoi interessi superavano il fatto che il pubblico dovesse vedere i materiali.

Maxwell è stata arrestata il 2 luglio a Bradford, nel New Hampshire. In precedenza ha vissuto per anni con Epstein ed è stata la sua frequente compagna di viaggio in giro per il mondo. Se condannata, rischia fino a 35 anni di carcere. Una udienza è prevista per luglio 2021.

Durante la deposizione del 2016, alla Maxwell è stato chiesto quante volte avesse volato sugli aerei di Jeffrey Epstein.

“Troppe volte”, ha risposto.

Maxwell ha detto che era impiegata da Epstein e ha assunto assistenti, architetti, decoratori, cuochi, addetti alle pulizie, giardinieri, addetti alla piscina e piloti come parte della manutenzione di sei case, secondo la trascrizione, che occupa 418 pagine.

In un caso, la Maxwell ha riconosciuto che “una parte molto piccola del mio lavoro era di tanto in tanto trovare massaggiatori professionisti per adulti per Jeffrey”.

Maxwell è apparsa evasiva mentre un avvocato le ha chiesto se avesse assunto la Giuffre per fare un massaggio erotico a Epstein.

“Virginia Roberts [Giuffre] si è dimostrata una massaggiatrice e si è offerta per venire a fare un massaggio”, ha testimoniato la Maxwell.

Fonte

epstein_clinton_0_0

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere

2.00 €


 

“Sei costantemente osservato”, massaggiatore descrive la “parete di occhi prostetici” nella villa di Epstein

Un famoso massaggiatore che è stato assunto da Jeffrey Epstein dice che il miliardario pedofilo gli diceva “sei costantemente osservato” e che c’era un “muro di bulbi oculari protesici” all’interno della villa di Epstein a New York.

Gypsy Gita, un noto massaggiatore delle star, ha lavorato per Epstein tra il 2001 e il 2005.

Affermando di aver eseguito anche due o tre massaggi sul principe Andrea presso la proprietà, Gita ha descritto l’atmosfera inquietante all’interno della casa di Epstein a Manhattan come un “mondo strano e deformato”.

“C’era questo enorme muro di bulbi oculari protesici. Devono essere stati almeno 150 … Jeffrey diceva: “Non dimenticare che sei sempre osservato” “, ha detto Gita.

È risaputo che le proprietà di Epstein erano addobbate con telecamere di sorveglianza che venivano utilizzate per raccogliere immagini e video compromettenti che sarebbero poi potuti essere utilizzati per ricattare persone influenti.

Si e` ipotizzato che l’operazione fosse un programma di intelligence, forse gestito dal Mossad, per il quale Epstein sarebbe stato reclutato dal defunto padre di Ghislaine Maxwell, Robert Maxwell.

Quando le autorità hanno fatto irruzione nella casa di Epstein a New York lo scorso anno, hanno trovato una “vasta raccolte” di fotografie pornografiche e file video digitali di ragazze minorenni con descrizioni scritte a mano come “Giovane [Nome] + [Nome]”, “Misc nudes 1” e “Girl pics nude”. Si credeva che i file includessero i nomi degli aggressori che hanno fatto sesso con le ragazze.

“Erano agenti dei servizi segreti israeliani”, ha detto l’ex spia israeliana Ari Ben-Menashe.

“Scattava foto di politici che scopavano ragazze di quattordici anni. In quel modo ricattavano le persone “, ha aggiunto.

Fonte

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00