Archivi Blog

Twitter censura il sito web della magistratura repubblicana americana nel tentativo di coprire lo scandalo dei Biden

Twitter sta ora bloccando un sito web del governo.

Dopo aver bloccato i collegamenti alla storia del New York Post sullo scandalo delle lobby straniere di Joe Biden, Twitter ha ora bloccato un collegamento al sito web ufficiale della magistratura repubblicana all’indirizzo house.gov.

Sia Facebook che Twitter ieri hanno iniziato una grande operazione di censura dopo aver eliminato un articolo del New York Post che affermava che Hunter Biden aveva presentato suo padre, l’allora vicepresidente Joe Biden, a un alto dirigente di una società energetica ucraina un anno prima che Biden facesse pressioni sul governo dell’Ucraina per licenziare un pubblico ministero che stava indagando sulla società.

Twitter ha anche bloccato molti utenti importanti dai loro account per aver twittato link o screenshot dell’articolo, tra cui organizzazioni dei media, giornalisti, celebrità e organizzazioni governative.

Il gigante dei social media ha affermato che stava applicando una politica che vieta la pubblicazione di “materiali hackerati” sul suo sito, nonostante il fatto che il laptop di Hunter Biden fosse legalmente in possesso di un negozio di riparazioni per computer poiché Biden non ha pagato per la riparazione.

Twitter ha anche affermato che vieta la condivisione di “informazioni personali e private – come indirizzi e-mail e numeri di telefono”, sebbene, questa politica venga applicata solo in modo selettivo.

Ora la compagnia ha fatto un ulteriore passo avanti nella sua censura blitzkrieg bloccando effettivamente un collegamento al sito web della magistratura repubblicana.

L’account Twitter ufficiale della House Judiciary ha twittato un link alla pagina web con il testo, Twitter ha bloccato gli utenti dal twittare il link alla storia di @ nypost su Hunter Biden. Quindi lo mettiamo sul nostro sito web perché tu possa leggerlo e condividerlo. Fai clic, condividi! “

Tuttavia, quando gli utenti tentano di fare clic sul link, ricevono un messaggio che recita: “Attenzione: questo link potrebbe non essere sicuro”, prima di una descrizione che dice che l’articolo contiene “contenuti violenti o fuorvianti che potrebbero portare a danni nel mondo reale. “

“Twitter sta ora bloccando un sito web del governo”, ha commentato il giornalista Tim Pool.

Abbiamo ufficialmente oltrepassato il Rubicone.

I giganti dei social media, che agiscono come gruppi di facciata per il Partito Democratico, si stanno comportando come se avessero più potere del governo degli Stati Uniti.

E in larga misura, a causa del fallimento dei repubblicani nel regolare i monopoli di Big Tech.

Fonte

151020blocked1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €