Archivi Blog

Il dr.Fauci ammette di aver mentito sull’immunita` di gregge per promuovere le vaccinazioni di massa

Il dottor Anthony Fauci, il santone della scienza approvato dai democratici, ha appena ammesso di aver mentito sull’immunità di gregge COVID-19 per spingere più persone a prendere il vaccino, secondo un nuovo rapporto nel New York Times.

In discussione è la percentuale della popolazione richiesta per sviluppare l’immunita` di gregge – tramite infezione o vaccinazione – affinché la malattia scompaia.

All’inizio della pandemia, Fauci ha ripetutamente affermato che una immunità del ’60 -70% ‘era necessaria per ottenere l’immunità di gregge. A partire da circa un mese fa, tuttavia, la stima di Fauci è aumentata – al “70, 75 percento” e, più recentemente, a CNBC ha parlato di un “75, 80, 85 percento” e “75-80 e oltre”.

Quando gli è stato chiesto a riguardo della differenza di opinione, Fauci essenzialmente ha detto che ha mentito per scopi politici a causa degli scettici sui vaccini.

In un’intervista telefonica il giorno successivo, il dottor Fauci ha riconosciuto di aver spostato lentamente ma deliberatamente i pali della porta. Lo sta facendo, ha detto, in parte sulla base della nuova scienza e in parte sulla sua istintiva sensazione che il paese sia finalmente pronto ad ascoltare ciò che pensa veramente.

Per quanto possa essere difficile da ascoltare, ha detto, ritiene che potrebbe essere necessario quasi il 90% di immunità per arrestare il virus, quasi quanto è necessario per fermare un’epidemia di morbillo.

Alla domanda sulle conclusioni del dottor Fauci, eminenti epidemiologi hanno affermato che potrebbe avere ragione. Il range iniziale dal 60 al 70% era quasi indubbiamente troppo basso, hanno detto, e il virus sta diventando più trasmissibile, quindi ci vorrà una maggiore immunità di gregge per fermarlo.

Il dottor Fauci ha detto che settimane fa aveva esitato ad aumentare pubblicamente la sua stima perché molti americani sembravano titubanti sui vaccini, che avrebbero dovuto accettare quasi universalmente affinché il paese potesse ottenere l’immunità di gregge.

E con i sondaggi che ora suggeriscono che più americani sono disposti a prendere i vaccini, Fauci (che ha detto a novembre COVID-19 “non sarà una pandemia per molto ancora“) dice che è pronto a essere onesto.

“Quando i sondaggi dicevano che solo circa la metà di tutti gli americani avrebbe preso un vaccino, stavo dicendo che l’immunità di gregge avrebbe richiesto il 70-75%”, ha detto, aggiungendo “Poi, quando i sondaggi più recenti hanno detto che il 60% o più l’avrebbe preso, ho pensato, “Posso spingere il numero un po` piu` in alto” quindi sono andato a 80, 85.

“Dobbiamo essere un po umili", ha detto poi Fauci. "Non sappiamo davvero quale sia il numero reale. Penso che il range reale sia da qualche parte tra il 70 e il 90 per cento. Non voglio dire 90% perche` scoraggerebbe gli americani

Ross Douthat del Times ha chiamato Fauci il motivo per cui ha cambiato opinion.

I Democratici tratteranno Fauci come Trump, che è stato brutalmente attaccato dalla sinistra per aver minimizzato il virus durante i suoi primi giorni al fine di prevenire il panico?

Fonte

fauci-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

L’OMS cambia la definizione di “Immunita` di gregge”

Afferma che l’immunità di gregge si sviluppa solo tramite la vaccinazione

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha cambiato la definizione di “immunità di gregge”, eliminando il consenso pre-COVID secondo cui potrebbe essere raggiunta consentendo a un virus di diffondersi attraverso una popolazione e insistendo sul fatto che l’immunità di gregge proviene esclusivamente dai vaccini.

Il cambiamento è avvenuto in una sezione del sito web dell’OMS intitolata “Malattia da coronavirus (COVID-19): sierologia, anticorpi e immunità”.

La definizione originale dell’OMS (archiviata qui) afferma che l’immunità di gregge “si verifica quando una popolazione è immune tramite la vaccinazione o l’immunità viene sviluppata attraverso un’infezione precedente. Ciò significa che anche le persone che non sono state infettate o per le quali un’infezione non ha innescato una risposta immunitaria, sono protette perché le persone intorno a loro che sono immuni possono agire come tamponi tra loro e una persona infetta “.

La versione aggiornata dell’OMS è ancora più estrema della precedente, insistendo sul fatto che l’immunità di gregge può essere raggiunta solo con programmi di vaccinazione di massa.

“‘Immunità di gregge’, nota anche come ‘immunità della popolazione’, è un concetto utilizzato per la vaccinazione, in cui una popolazione può essere protetta da un certo virus se viene raggiunta una soglia di persone vaccinate”, afferma il sito web dell’OMS, aggiungendo: “L’immunita` di gregge si ottiene proteggendo le persone da un virus, non esponendole ad esso. “

“L’immunità di gregge esiste quando un’alta percentuale della popolazione viene vaccinata”, afferma il sito web, omettendo completamente il significato originale di “immunità di gregge”, ovvero quando una popolazione diventa immune a un virus essendo esposta ad esso.

Modificando la definizione di “immunità di gregge”, l’OMS sta letteralmente riscrivendo centinaia di anni di comprensione scientifica su cosa significhi veramente il termine in un apparente tentativo di mettere a tacere qualsiasi argomento secondo cui l’immunità di gregge sarebbe stato un approccio migliore per combattere COVID -19 rispetto ai lockdown e al distanziamento sociale.

Fonte

231220who1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Oltre 6000 scienziati firmano una petizione anti-lockdown

Chiedono per una “protezione mirata” delle persone vulnerabili al COVID in modo che tutti gli altri possano sviluppare l’immunità del gregge.

Oltre seimila scienziati e medici hanno firmato una petizione contro le misure di lockdown del coronavirus, esortando coloro che non rientrano nella categoria a rischio di ritornare alla normalita` e che il lockdown negli Stati Uniti e nel Regno Unito stanno causando ` danni irreparabili’.

Tra coloro che hanno firmato ci sono professori delle principali università del mondo. Il professor Sunetra Gupta dell’Università di Oxford è stato uno degli autori della lettera aperta inviata con la petizione, insieme al dottor Martin Kulldorff dell’Università di Harvard e al dottor Jay Bhattacharya di Stanford.

Dichiara che il distanziamento sociale e le mascherine obbligatorie stanno causando “impatti dannosi sulla salute fisica e mentale”.

La petizione, soprannominata la Dichiarazione di Great Barrington dal nome della città del Massachusetts dove è stata scritta, è stata firmata da quasi 54.000 membri del pubblico al momento della stesura, oltre a oltre 2600 scienziati medici e sanitari e circa 3500 medici.

“Coloro che non sono vulnerabili dovrebbero essere immediatamente autorizzati a toranare alla normalita`”, osserva, aggiungendo “Mantenere queste misure [di lockdown] in atto fino a quando un vaccino non sarà disponibile causerà danni irreparabili”.

“Le attuali politiche di lockdown stanno producendo effetti devastanti sulla salute pubblica a breve e lungo termine”, dichiara la dichiarazione.

Continua: “I risultati (solo per citarne alcuni) includono tassi di vaccinazione infantile più bassi, peggioramento degli esiti di malattie cardiovascolari [cardiache], meno screening per il cancro e per il deterioramento della salute mentale – che portera ad una maggiore mortalità negli anni a venire, con la classe lavoratrice e i membri piu` giovani della società che portano il fardello più pesante “.

“Tenere gli studenti a casa da scuola è una grave ingiustizia”, ​​aggiunge la dichiarazione.

“Coloro che non sono vulnerabili dovrebbero essere immediatamente autorizzati a riprendere la vita normalmente, conclude, spiegando che “semplici misure igieniche, come lavarsi le mani e stare a casa quando si ammalano, dovrebbero essere praticate da tutti per sviluppare l’immunita di gregge al piu` presto “.

“Le scuole e le università dovrebbero essere riaperte per insegnare normalmente, dal vivo. Le attività extrascolastiche, come lo sport, dovrebbero essere riprese. I giovani adulti a basso rischio dovrebbero lavorare normalmente, piuttosto che da casa”, sottolinea.

Infine, la dichiarazione chiede di riprendere la vita normale, affermando che “Dovrebbero aprire ristoranti e altre attività. Le arti, la musica, lo sport e altre attività culturali dovrebbero riprendere. Le persone più a rischio possono partecipare se lo desiderano, mentre la società nel suo insieme gode della protezione conferita ai più deboli da coloro che hanno costruito l’immunità di gregge “.

La dichiarazione fa eco alle parole del presidente Trump all’inizio di questa settimana, quando è tornato alla Casa Bianca e ha chiesto agli americani di non vivere nella paura o di lasciare che il virus domini la loro vita quotidiana:

La dichiarazione combacia con altre ricerche che hanno concluso che i lockdown “devasteranno esponenzialmente le societa`”.

Il ministro tedesco per la cooperazione e lo sviluppo economico, Gerd Muller, ha avvertito che le misure di lockdown in tutto il mondo finiranno per uccidere più persone dello stesso Coronavirus.

In un’intervista al quotidiano tedesco Handelsblatt, Muller ha avvertito che la risposta alla pandemia globale ha provocato “una delle più grandi” crisi di fame e povertà della storia.

I commenti di Muller arrivano cinque mesi dopo che uno studio trapelato dall’interno del ministero dell’Interno tedesco ha rivelato che l’impatto del blocco del paese potrebbe finire per uccidere più persone del coronavirus a causa di vittime di altre gravi malattie che non ricevono cure.

Come abbiamo evidenziato in precedenza, nel Regno Unito ci sono già stati fino a 10.000 decessi in eccesso a causa di persone gravemente malate che evitano gli ospedali a causa del COVID-19.

Il professor Richard Sullivan ha anche avvertito che ci saranno più morti per cancro nel Regno Unito rispetto alle morti totali per coronavirus a causa dell’accesso delle persone agli screening e al trattamento limitato a seguito al lockdown.

I suoi commenti sono stati ripresi da Peter Nilsson, professore svedese di medicina interna ed epidemiologia presso l’Università di Lund, che ha affermato: “È così importante capire che le morti di COVID-19 saranno molto inferiori alle morti causate dal lockdown della società quando l’economia è rovinata. “

Secondo il professor Karol Sikora, un oncologo consulente del NHS, potrebbero esserci 50.000 morti in eccesso per cancro a seguito della sospensione degli screening di routine durante il blocco nel Regno Unito.

Inoltre, uno studio pubblicato su The Lancet che rileva che “l’allontanamento fisico, la chiusura delle scuole, le restrizioni commerciali e i lockdown nazionali” stanno peggiorando la malnutrizione infantile globale.

Gli esperti hanno anche avvertito che ci saranno 1,4 milioni di morti in tutto il mondo per infezioni da tubercolosi non trattate a causa del lockdown.

Come abbiamo ulteriormente evidenziato in precedenza, un consorzio di analisti di dati in Sud Africa ha scoperto che le conseguenze economiche del lockdown del paese porteranno a 29 volte più persone che muoiono rispetto al coronavirus stesso.

Anche altre centinaia di medici sono contrari alle misure di lockdown, avvertendo che causeranno più morti del coronavirus stesso.

Nonostante ai cittadini di tutto il mondo venga detto di osservare il lockdown per “salvare vite umane”, numerosi esperti che ora avvertono che il lockdown potrebbe finire per costare più vite vengono ignorati o diffamati dai media.

Fonte

screenshot-2020-10-07-at-11.10.35-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €

La vera agenda dell’OMS: Un nuovo ordine mondiale basato sul modello della Cina

L’OMS ha gestito l’epidemia di COVID-19 in una maniera specifica. È passato dal minimizzare il virus e fare pressioni contro i divieti di viaggio dalla Cina alla spinta per un indefinito lockdown a livello mondiale. C’è metodo dietro la follia: l’OMS sta usando la pandemia per avanzare verso un Nuovo Ordine Mondiale che è modellato sul regime oppressivo della Cina.

Da quando il COVID-19 ha superato i confini cinesi, l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha assunto un ruolo di primo piano nella gestione della pandemia a livello globale. Il potere indiscusso e l’influenza di questa organizzazione creata dalle Nazioni Unite portarono la maggior parte dei governi di tutto il mondo a modellare le loro politiche e la risposta alla pandemia in base ai dati e alle linee guida dell’OMS. In altre parole, le nazioni hanno consentito a un’entità globale (e non democratica) di dettare decisioni che vengono prese a livello nazionale e locale.

Il risultato di questa condotta diretta tra l’OMS e i governi nazionali è stato profondo e di vasta portata. Alimentati da modelli e proiezioni apocalittici, i governi sono stati esortati a limitare la loro intera popolazione, chiudendo le loro intere economie per diversi mesi. Le conseguenze devastanti di questo blocco globale sono ancora difficili da quantificare. Tuttavia, una previsione fatta nel mio articolo COVID-19/Lockdown: Un esperimento su scala globale si è rapidamente realizzata: miliardi di dollari sono stati incanalati dalla classe lavoratrice verso l’élite.

Un titolo di Fast Company sull’elite finanziaria che trae profitto dalla pandemia.

Allora perché l’OMS sta dando ordini alle nazioni e ai loro governi democraticamente eletti? È dovuto alla sua comprovata esperienza e ai suoi consigli? Chiaramente no. Perché la risposta dell’organizzazione alla pandemia nelle sue fasi iniziali e più critiche e` stata a dir poco disastrosa. Alcuni potrebbero pensare che lo abbiano fatto apposta.

Il 14 gennaio, l’OMS ha affermato che non vi era alcuna trasmissione da uomo a uomo, citando fonti cinesi.

Preliminary investigations conducted by the Chinese authorities have found no clear evidence of human-to-human transmission of the novel #coronavirus (2019-nCoV) identified in #Wuhan#China🇨🇳. pic.twitter.com/Fnl5P877VG

— World Health Organization (WHO) (@WHO) January 14, 2020

Il 4 febbraio, il direttore generale dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus ha parlato contro le restrizioni ai viaggi in Cina, affermando che tali misure potrebbero causare “paura e stigmatizzazione”. Ha aggiunto che “non c’è motivo di panico e paura”.

Poiché la maggior parte dei governi mondiali ha seguito ciecamente le raccomandazioni dell’OMS, i viaggi aerei dalla Cina sono continuati per settimane e hanno permesso la diffusione del virus in tutto il mondo. E, tuttavia, quando alcuni paesi hanno cercato di fermare i viaggi dalla Cina, l’OMS ha attivamente esercitato pressioni contro di essi.

L’OMS ha fatto pressioni dirette contro il divieto di viaggiare verso paesi, tra cui la Cina.

Una dichiarazione rilasciata il 29 febbraio, ha contestato i divieti di viaggio perché “potrebbero interrompere le attività commerciali e avere effetti sociali ed economici negativi sui paesi colpiti”.

“L’OMS continua a sconsigliare l’applicazione di restrizioni di viaggio o commerciali ai paesi in cui si verificano epidemie di COVID-19”, afferma la dichiarazione.

“In generale, le prove dimostrano che limitare la circolazione di persone e merci durante le emergenze di salute pubblica è inefficace nella maggior parte delle situazioni e può deviare risorse da altri interventi.”

La ricerca accademica dell’Università di Southampton ha rivelato che fino al 95% delle morti non sarebbe accaduto se l’OMS avesse agito prima.
– SKY News, China used WHO in a bid to open Australia’s borders

L’ultima frase è particolarmente dannosa: il 95% dei decessi avrebbe potuto essere evitato se l’OMS non fosse stata contraria ai divieti di viaggio dalla Cina. Considerando il fatto che l’OMS ha lavorato attivamente contro la singola misura più importante per fermare la diffusione del virus, perché sta ancora plasmando le politiche del governo? Perché è collegata all’élite globale.

IL POTERE DELL’OMS

Nonostante la diffusione di informazioni assolutamente false e pericolose, l’OMS rimane indiscutibilmente influente in tutto il mondo. Il 18 aprile, l’organizzazione ha mostrato il suo immenso potere trasmettendo “together at home”, un enorme evento mediatico che ha visto innumerevoli celebrità e potenti elogiare l’OMS e le entità d’élite dietro di essa.

L’OMS è anche fortemente investita nel controllo del flusso di informazioni relative al virus.

Un titolo di The Verdict.

Parlando nel programma “Reliable Sources” della CNN, la CEO di YouTube Susan Wojcicki ha dichiarato che la piattaforma di streaming “rimuoverà le informazioni che sono problematiche” cio` include “tutto ciò che è privo di fondamento medico”. Ha aggiunto:

“Quindi le persone che dicono “prendete la vitamina C; prendete la curcuma, guarirete “, saranno in violazione della nostra politica. Qualunque cosa contraria alle raccomandazioni dell’Organizzazione mondiale della sanità costituira` una violazione della nostra politica “.

Perché YouTube dovrebbe preoccuparsi se le persone parlano di vitamina C nei loro video? Perché, sin dall’inizio dell’epidemia, l’OMS è stata sospettosamente contro qualsiasi tipo di rimedio o soluzione contro COVID-19. Ogni volta che un trattamento mostra risultati promettenti, l’OMS e il sistema mediatico sono pronti a mettere in guardia la popolazione contro di loro e persino ad etichettarli come pericolosi.

Perché? Perché l’OMS punta su un’unica soluzione universale: un vaccino.

UN VACCINO E NIENT’ALTRO

Per comprendere appieno la mentalità alla base dell’OMS, dobbiamo esaminare i finanziamenti dietro all’OMS.

Due dei cinque maggiori finanziatori dell’OMS sono la Bill & Melinda Gates Foundation e la Gavi Alliance. Come visto nell’articolo, Bill Gates vuole un “certificato digitale” per identificare chi ricevera` il vaccino per il Covid-19, queste due organizzazioni stanno sostenendo l’uso di vaccini per creare un sistema di identificazione globale usando una sorta di impianto. COVID-19 è l’occasione perfetta per far sì che ciò accada.

Per assicurarsi che ciò accada, il mondo ha bisogno di vivere nella paura e senza una cura fino al rilascio di quel vaccino.

Uno dei tanti titoli che mettono in guardia contro qualsiasi tipo di cura o trattamento.

L’OMS sta anche combattendo contro il rimedio più “naturale” a un virus: l’immunità di gregge. Infatti, considerando il fatto che COVID-19 non è mortale per le persone sane, consentire alla popolazione di sviluppare naturalmente anticorpi contro il virus vivendo semplicemente con esso è probabilmente il modo più naturale per combatterlo. Alcuni paesi come la Svezia hanno sfidato il dogma dell’OMS, si sono rifiutati di confinare la loro popolazione e ora sostengono che l’immunità di gregge potrebbe essere raggiunta entro giugno. L’OMS, ovviamente, mette in guardia contro questa strategia. Fonti dei media che sono state completamente vendute all’agenda dell’OMS hanno lavorato sodo per evitare questo concetto secolare. Ecco un titolo di The Guardian.

L’articolo può essere riassunto in due frasi:

“Semplicemente l’immunità da gregge, senza un vaccino, non e` un modo adeguato di procedere”.

E l’articolo termina con questa affermazione aberrante.

  “Non posso parlare per tutti, ma personalmente preferirei rimanere dentro ancora per qualche mese e vedere ancora i miei genitori l’anno prossimo.”

Queste dichiarazioni sono al 100% in linea con il vero programma dell’OMS: nessuna libertà senza un vaccino. Al fine di giustificare questa linea di pensiero, l’articolo parla del “sacrificio dei vulnerabili sull’altare dell’economia”. Non diversamente da altri articoli che mettono in guardia contro qualsiasi tipo di soluzione, va al limite affermando che l’immunità del gregge ucciderebbe milioni di persone anziane, senza considerare il fatto che una strategia di quarantena mirata potrebbe essere utilizzata per le persone più vulnerabili, consentendo al contempo alle persone sane di rimanere in liberta`.

Ecco un altro articolo che promuove la stessa agenda.

L’articolo sostiene che l’unica soluzione è uno stato di polizia totale.

“Non avremo l’immunità di gregge nel prossimo futuro. Un farmaco miracoloso non è all’orizzonte. L’unico modo per riavviare l’economia, quindi, è mettere in atto un sistema altamente efficace per testare milioni di persone, rintracciare i loro movimenti e mettere rapidamente in quarantena coloro che potrebbero essere stati infettati. “

Questa citazione ci porta ad un altro motivo per cui l’OMS e il suo sistema d’élite vogliono che l’ansia COVID duri il più a lungo possibile: giustificare il fatto che sorvegliano la popolazione.

UTILIZZARE IL COVID PER ABILITARE IL GRANDE FRATELLO

Ecco alcune copertine e titoli di riviste la scorsa settimana.

Il Grande Fratello ci salvera? – Una rivista francese

Un titolo inquietante dal Times UK

“Il Quebec prepara il suo Grande Fratello per la seconda ondata”. I telefoni cellulari potrebbero essere monitorati,

L’OMS ha detto al mondo che l’unica soluzione praticabile è un vaccino. E dicono che un vaccino potrebbe richiedere mesi o anni per essere disponibile. Quindi cosa succede fino a quando non decidono che un vaccino è pronto? Uno stato di polizia in cui la sorveglianza ad alta tecnologia, la bioparanoia e la quarantena forzata. Il Grande Fratello è ora un “salvatore” poiché il costante monitoraggio degli individui e delle persone con cui entrano in contatto è rappresentato come l’unica soluzione per salvare vite umane.

Fatto indicativo: Theresa Tam, Chief Public Health Officer of Canada, che è attualmente in prima linea nella risposta alla pandemia del paese (pur rispettando pienamente le linee guida dell’OMS) è apparsa nel bizzarro film del 2010 su una pandemia. Il film “OUTBREAK: Anatomy of a Plague” parla dello scenario immaginario della rinascita del vaiolo in Canada. Quello che dice durante il film è sorprendente.

Theresa Tam nel film “Outbreak: Anatomy of a Plague”.

Nel film, la Tam parla delle misure da adottare in caso di focolaio di vaiolo. Dice:

“Se ci sono persone che non sono conformi, ci sono sicuramente leggi e poteri della sanita` pubblica che possono mettere in quarantena le persone in contesti obbligatori.”

Aggiunge:

“È possibile tenere traccia delle persone, mettere bracciali ai polsi, disporre di polizia e altre configurazioni per garantire la quarantena”.

Il narratore del film continua:

“I posti di blocco della polizia sono installati su tutti i ponti e tutti coloro che lasciano la città devono dimostrare di essere vaccinati. Coloro che rifiutano di collaborare vengono portati in centri di detenzione temporanea “.

Dall’inizio dell’epidemia di COVID, l’OMS ha costantemente guidato il mondo verso uno stato di polizia fino al rilascio di un vaccino approvato. In molti modi, l’OMS sta cercando che il mondo intero segua l’esempio dello stato di polizia high-tech più avanzato del mondo: la Cina.

TUTTO IL MONDO E`…CINA

Attraverso il suo sistema di credito sociale orwelliano, i suoi orribili campi di rieducazione, la sua brutale repressione delle voci dissenzienti e la costante sorveglianza della sua popolazione, la Cina è stata un laboratorio per un nuovo ordine mondiale ad alta tecnologia. Inoltre, diverse società collegate alle élite hanno aiutato la Cina a raggiungere i suoi obiettivi. Non sorprende che l’OMS abbia costantemente elogiato questo regime.

Il direttore generale dell’OMS Tedros Ghebreyesus con il segretario generale del Partito comunista cinese Xi Jinping.

Ecco un account ufficiale estremamente simbolico di Ghebreyesus:

Al centro dell’immagine sopra è la divinità indù Shiva, noto anche come “Il Distruttore”. Attraverso la distruzione, Shiva consente una trasformazione profonda. Questo va di pari passo con il motto preferito dell’élite: Ordine dal Chaos.

Curiosità: Anche al CERN esiste una statua di Shiva.

Uno screenshot tratto dal sito web del CERN sulla presentazione della sua statua di Shiva nel 2004.

CONCLUDENDO

L’OMS ha gestito questa pandemia in un modo molto specifico. Quando il virus era contenuto esclusivamente in Cina, l’OMS ha denunciato i governi che stavano cercando di limitare i viaggi provenienti dalla Cina. Andando totalmente contro il buon senso, l’OMS ha affermato che limitare i viaggi non sarebbe stato efficace contro la diffusione del virus. Una volta che il virus si è diffuso in tutto il mondo, l’OMS ha quindi spinto per la maggior parte delle politiche di confinamento restrittive e distruttive nella storia umana, causando un enorme crollo dell’economia e una completa ristrutturazione della società.

In questo ambiente malsano, l’OMS si è impegnata e ha ottenuto enormi prese di potere. L’organizzazione ora sta spingendo per il prolungamento di queste misure e la creazione di stati di polizia ad alta tecnologia in attesa dell’unica cura che potrà mai approvare: un vaccino universale. Considerando il fatto che Bill Gates è l’attuale principale finanziatore dell’OMS e che fa anche parte di ID2020 – che sta sostenendo l’uso di vaccini per creare un ID digitale usando un tatuaggio o un microchip – possiamo chiaramente vedere qual è la vera agenda dell’OMS: creare una Cina globale.

Fonte

Youtube censura un video virale dove dei dottori criticano il lockdown

YouTube ha censurato un video virale in cui due medici hanno criticato la logica del lockdown in California.

Il video, che aveva raccolto oltre 5 milioni di visualizzazioni, presentava il dott. Dan Erickson e il dott. Artin Massihi, comproprietari di Accelerated Urgent Care a Bakersfield, in California.

Nella clip, Erickson afferma che esiste solo lo “0,03 possibilità di morire per COVID nello stato della California”, spingendo a chiedersi: “È necessario il lockdown? E` necessaria la chiusura del sistema medico? E` necessario che le persone siano senza lavoro? ”

Erickson si e` anche chiesto perché nel conteggio delle morti da COVID-19 rientrassero anche vittime con disturbi sicuramente piu` responsabili per la loro dipartita.

“Quando qualcuno muore in questo paese in questo periodo, non si citano l’ipertensione, il diabete, l’ictus. Si dice piuttosto “Sono morti per il COVID?”, Ha detto Erickson. “Abbiamo assistito a centinaia di autopsie. Non si parla di una cosa sola, si parla di comorbidità. I dottori del pronto soccorso [affermano]: “È interessante quando scrivo del mio rapporto sulla morte, sono sotto pressione per aggiungere COVID. Perché?”

Il video è stato eliminato a tarda notte per “violazione dei termini di servizio di YouTube”.

All’inizio di questo mese, il CEO di YouTube Susan Wojcicki ha dichiarato alla CNN che la società avrebbe vietato qualsiasi contenuto video che contraddicesse le raccomandazioni dell’Organizzazione mondiale della sanità.

Tuttavia, Wojcicki ha suggerito che ciò si concentrerebbe principalmente sul divieto di informazioni sulle false cure, non  sui commentari sulle politiche del governo.

La piattaforma video ha anche deciso di vietare qualsiasi contenuto che sostiene che le torri cellulari 5G siano collegate allo scoppio del coronavirus.

Durante un’apparizione su Fox News la scorsa notte, il dott. Erickson ha indicato la Svezia, che non ha imposto misure drastiche di blocco, ma ora ha raggiunto l’immunità del gregge contro il coronavirus.

“E se guardi il loro numero: 200 morti per milione rispetto al nostro, [che è] più o meno lo stesso. L’Italia [è] circa 400 per milione e la Spagna è circa 400 per milione.”Hanno adottato un approccio completamente diverso e i loro risultati sono sostanzialmente gli stessi”, ha affermato Erickson.

Fonte

Michael J. Burry (Il protagonista del film “The Big Short”): “Interrompere il Lockdown”

Michael J. Burry è noto soprattutto per aver anticipato la crisi dei mutui del 2007 e per aver ispirato il film “The Big Short”. Nel mezzo del panico del COVID-19, questo genio finanziario (che di solito apprezza la sua privacy) ha creato un account Twitter per comunicare un singolo messaggio: porre fine al lockdown.

Il film The Big Short è stato ispirato dalla vera storia di Michael J. Burry, lo strano e leggermente autistico gestore di hedge fund che ha previsto il crollo del mercato delle obbligazioni ipotecarie nel 2007 (il suo ruolo è stato interpretato da Christian Bale). In effetti, dopo aver elaborato migliaia di pagine di dati nel suo potente cervello simile a un computer, Burry ha predetto l’incidente ipotecario mesi prima che accadesse. Ha anche guadagnato un sacco di soldi dalla situazione scommettendo contro il mercato immobiliare – una mossa mai vista prima. Il risultato netto: ha guadagnato $ 100 milioni per se stesso e $ 700 milioni per i suoi investitori.

Da allora, Burry si è concentrato sugli investimenti privati ​​(principalmente acqua, che considera la merce del futuro) ed è rimasto costantemente lontano dai riflettori. Tuttavia, l’enorme panico e il blocco causato dal COVID-19 sembrano aver innescato un messaggio di errore nel suo potente cervello. E quel messaggio di errore e` stato così persistente che lo ha costretto a fare l’impensabile: ha creato un account Twitter. Il suo obiettivo: affrontare la risposta del governo senza precedenti a questa pandemia.

Burry non sta dicendo che le persone dovrebbero immediatamente tornare al bar e a leccarsi a vicenda. Chiede un approccio misurato, che permetta alle persone sane di vivere normalmente e di andare al lavoro proteggendo coloro che sono a rischio. In breve, ritiene che l’attuale rimedio potrebbe essere peggiore della malattia. In un’intervista a BNN Bloomberg, Burry ha dichiarato:

“Sono diventato attivo su Twitter nell’ultima settimana per la prima volta in assoluto. Avevo molto da dire e mi sono tolto un peso. Mi sono iscritto a Twitter perché ero profondamente rattristato da una chiusura nazionale che sta devastando il sostentamento degli americani in molti modi. Ho visto che la narrativa principale ignora completamente le masse che non sono a rischio letale da COVID-19.
Le politiche di lockdown non devono essere universali. COVID-19 è una malattia in qualche modo letale per gli obesi, i molto vecchi, i già malati. Le politiche pubbliche non hanno sfumature perché vogliono massimizzare la paura e far rispettare la conformità. Tuttavia questo lockdown devasta le piccole e medie imprese e indirettamente aumenta i casi in cui donne e bambini vengono picchiati, uccisi, crea tossicodipendenti, provoca suicidi e in generale genera un’enorme sofferenza e angoscia mentale. Questi effetti secondari e terziari non vengono per nulla considerati.

Le politiche di lockdown sono valide solo quando c’e` carenza di attrezzature e medicine in corrispondenza o quasi del picco della malattia. Ma ciò potrebbe essere realizzato coinvolgendo un gruppo di persone molto più mirato.

Nel frattempo, rimanere a casa riduce e rallenta lo sviluppo dell’immunità di gregge nei confronti del COVID. L’immunità di gregge è un passo fondamentale per lasciarci alle spalle questo brutto periodo.

Tengo molto alla mia privacy, ma quello che sta succedendo in questo paese e nel mondo e` diventato di primaria importanza. Alla fine, Twitter è un’attività senza rischi. Sono stato su Twitter solo per una settimana circa, ma immagino che cercherò solo di concentrarmi e di non muovere troppo le acque. “

Per molti aspetti, Michael Burry è l’anti-Bill Gates. Mentre Gates ha recentemente chiesto un incredibile blocco nazionale di 10 settimane (e microchippare coloro che ricevono il vaccino), Burry chiede una rapida conclusione del blocco e l’introduzione di un approccio più mirato. Sebbene sia Burry che Gates siano molto ricchi, c’è una grande differenza tra loro: Burry è un vero medico con un dottorato in medicina presso la Vanderbilt University School of Medicine mentre Bill Gates ha abbandonato l’universita` senza ottenere nessuna qualifica in medicina. Tuttavia, è Bill Gates la “figura autorevole” in questo momento.

TWITTERSTORM DI BURRY

Da quando si è iscritto a Twitter il 23 marzo, Burry ha pubblicato diverse volte al giorno focalizzandosi sul COVID-19. Mentre, all’inizio, i suoi tweet hanno attirato poca attenzione, le cose hanno cominciato a diventare virali quando le persone hanno capito chi fosse. Ecco alcuni dei suoi tweet in ordine cronologico.

Nel seguente tweet, Burry si rivolge a un articolo scritto da Henry Kissinger intitolato The Pandonic Coronavirus Will Forever Alter the World Order.

Qui, Burry prende di mira la sua arc-nemesi COVID-19, Bill Gates

Burry non ha finito con il suo twitterstorm. Ha continuato a twittare mentre stavo scrivendo questo articolo.

CONCLUDENDO

Nell’attuale clima di paura e panico generato dai media, Michael Burry porta il suo marchio di pensiero analitico basato sui fatti. Mentre la maggior parte degli esperti dei media (ad esempio Bill Gates) è supportato da potenti organizzazioni con programmi nascosti, Burry è fondamentalmente un singolo che sembra essere sinceramente preoccupato per il benessere dei suoi concittadini. Come dice Burry, ora è il momento dei fatti, non della paura.

Anche se uno potrebbe non essere d’accordo con le sue opinioni, la sua voce deve essere ascoltata. Dobbiamo avere un dibattito razionale sulla risposta corretta a questa situazione. Perché se i governi continuano a mettere miliardi di persone agli arresti domiciliari ogni volta che c’è un nuovo virus, avremo seri problemi.

Fonte