Archivi Blog

L’intera testimonianza di Ghislaine Maxwell: la “signora” di Epstein cerca di evadere piu` volte le domande sul traffico sessuale

Un documento contenente la testimonianza della “signora” di Jeffrey Epstein, Ghislaine Maxwell, è stato reso pubblico. La trascrizione contiene dettagli spaventosi della vita sessuale della Maxwell e i pubblici ministeri affermano che ci sono prove di falsa testimonianza.

La deposizione è stata rilasciata lunedì dall’anziano giudice distrettuale degli Stati Uniti Loretta Preska ed è stata resa pubblica giovedì mattina. Le interviste con la socialite di 58 anni sono state condotte nel 2016 come parte di un caso per diffamazione contro la Maxwell da parte dell’accusatore di Epstein Virginia Roberts Giuffre, che ha anche accusato la Maxwell di abusare di lei.

Durante le interviste, la Maxwell ha detto ai pubblici ministeri di aver invitato Giuffre a casa di Epstein per lavorare come massaggiatrice, mentre Giuffre era minorenne. Maxwell ha anche detto che non aveva “idea” se un’altra ragazza, senza nome avesse 13 anni quando l’ha incontrata.

La Giuffre e un certo numero di altre ragazze hanno accusato la Maxwell di reclutarle per massaggiare Epstein, un accordo che sarebbe progredito in atti sessuali. Alla domanda se queste massaggiatrici minorenni avrebbero “compiuto atti sessuali per Jeffrey Epstein”, Maxwell ha detto al pubblico ministero “Non so cosa intenda per atti sessuali” e in seguito ha definito le accuse della Giuffre “bugie”.

La Maxwell si è rifiutata di dire se avesse partecipato a una qualsiasi delle sessioni di massaggi di Epstein e ha taciuto mentre i pubblici ministeri la tormentavano sugli interessi sessuali del defunto pedofilo. “Non posso dirvi qual è la storia di Jeffrey”, ha detto quando le è stato chiesto se “Jeffrey Epstein avesse una preferenza sessuale per i minori”.

Per tutta la mastodontica intervista di 450 pagine, la Maxwell è rimasta prudente ed evasiva. Alla domanda se fosse mai stata a conoscenza di ragazze minorenni che visitavano la casa di Epstein a Palm Beach, ha detto che “la casa è in realtà piuttosto grande”, quindi non sarebbe stata a conoscenza di ogni singolo visitatore che veniva a trovare Jeffrey.

La Maxwell non ha negato di aver portato la Giuffre a Londra quando la stessa aveva 17 anni. Durante questo viaggio, Giuffre sostiene di aver fatto sesso con il principe Andrea a casa della Maxwell. Il nome di Andrea è stato cancellato dalla trascrizione, ma dettagli non redatti – come le date di viaggio rendono facile vedere dove è menzionato Andrea.

Maxwell ha detto che “non ricorda” la Giuffre e Andrea fare sesso durante quel viaggio, ma ha confermato che il Duca di York ha visitato Epstein sull’isola privata del pedofilo almeno una volta.

Ci vorra un po` di tempo per estrarre tutte le informazioni incriminanti, ma la Maxwell in certi punti sembra disperata nel cercare di coprire le sue tracce. Alla domanda se avesse volato sull’aereo di Epstein con la Giuffre, che era minorenne, la Maxwell ha risposto di non avere modo di conoscere l’età della ragazza. Quando gli sono stati presentati i registri di volo, che mostravano “JE, GM e Virginia”, Maxwell ha risposto “Come fate a sapere che GM sono io?”

L’accusa di falsa testimonianza contro la Maxwell deriva dalla sua insistenza sul fatto che lei non sapeva nulla del “piano di Epstein per reclutare ragazze minorenni per massaggi sessuali”, nonostante i pubblici ministeri affermassero nell’interrogatorio che il suo nome era su appuntamenti per massaggi che aveva fissato con una ragazzina di 15 anni.

Prima del suo rilascio, la Maxwell ha combattuto per mantenere sigillata la deposizione. I suoi avvocati sostenevano che rivelasse dettagli intimi sulla sua vita personale e che potesse interferire con il suo prossimo processo per reati di traffico sessuale.

La figlia del magnate dei media e presunta spia israeliana Robert Maxwell deve affrontare sei accuse relative sia al traffico sessuale che allo spergiuro, ed è stata arrestata a luglio nel New Hampshire. Rimane detenuta in una prigione di Brooklyn, essendo stata negata la libertà su cauzione come “rischio estremo di fuga”, con i vari passaporti di cui e` in possesso. Il suo processo dovrebbe iniziare a luglio e la Maxwell rischia fino a 35 anni di carcere se condannata.

Jeffrey Epstein è morto in una prigione di Manhattan lo scorso agosto.

Fonte

5f9195b985f54059df20afdb

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €


 


 
 

Epstein e Bill Clinton hanno volato insieme, conferma la Maxwell nelle nuove deposizioni rilasciate

Ghislaine Maxwell, una collaboratrice di lunga data del deceduto pedofilo Jeffrey Epstein, ha confermato in una deposizione del 2016 appena rilasciata di aver volato insieme a Epstein e all’ex presidente Bill Clinton.

La deposizione, da una causa civile per diffamazione ormai risolta contro la Maxwell da parte dell’accusatrice Virginia Giuffre, contiene innumerevoli casi in cui la Maxwell che elude le domande degli avvocati. Epstein ha descritto la Maxwell, membro di lunga data della sua cerchia ristretta, come la sua “migliore amica” in un articolo di Vanity Fair del 2003.

A un certo punto della deposizione, l’avvocato della Guiffre, Sigrid McCawley, chiede alla Maxwell: “Hai volato su aerei, gli aerei di Jeffrey Epstein con il presidente Clinton, è corretto?”

Maxwell ha risposto: “Ho volato, sì.”

Maxwell è stata a lungo accusata di gestire e controllare ragazze minorenni per conto di Epstein. Molteplici presunte vittime di Epstein hanno accusato la Maxwell di attirarle nella sua cerchia, dove hanno affermato di aver subito abusi sessuali da lui e da altre persone potenti.

Nelle domande successive, alla Maxwell è stato chiesto: “Quando eri sull’aereo con Jeffrey e il presidente Clinton, hai osservato Jeffrey e [REDATTO] parlare?”

“Sono sicura che l’hanno fatto”, ha risposto la Maxwell.

Quando è stato chiesto se Epstein e l’individuo il cui nome è stato redatto sembravano amichevoli, Maxwell ha detto “Non ricordo”.

Laura Menninger, l’avvocato della Maxwell, non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento inviata via email da The Epoch Times.

Clinton ha volato sul jet di Epstein, famigeratamente soprannominato “Lolita Express”, almeno 26 volte, secondo i registri ottenuti da Fox News nel 2016. In una dichiarazione del luglio 2019, Clinton ha negato di aver visitato l’isola privata di Epstein e ha detto di aver viaggiato solo su l’aereo quattro volte.

L’anno scorso, un giorno prima che Epstein fosse trovato morto nella sua cella, quasi 2.000 pagine di documenti che lo riguardavano sono state rilasciate, comprese le affermazioni della Giuffre secondo cui la Maxwell le aveva ordinato di fare sesso con un certo numero di uomini ricchi e potenti, incluso Epstein.

In quei documenti non sigillati, una sezione intitolata “New York Presbyterian Hospital Records” descriveva in dettaglio come la Giuffre avesse “fornito ampie cartelle cliniche in questo caso, comprese le cartelle cliniche del tempo in cui l’imputato la stava abusando sessualmente”.

Secondo la trascrizione del 2016, che conteneva innumerevoli redazioni oscurate, a Maxwell è stato chiesto del suo rapporto con Epstein e delle accuse della Giuffre.

“Non ho mai visto attività inappropiate com minorenni da parte di Jeffrey”, ha detto la Maxwell.

“Non posso testimoniare ciò che Jeffrey ha fatto o non ha fatto”, ha detto la Maxwell. In seguito ha aggiunto: “Posso solo testimoniare quello che so e il fatto che lei (la Giuffre) ha mentito su di me dall’inizio alla fine”.

La deposizione e altri documenti sono stati autorizzati per il rilascio dopo che la seconda Corte d’Appello del Circuito degli Stati Uniti a Manhattan il 19 ottobre ha respinto gli argomenti “infondati” della Maxwell secondo cui i suoi interessi superavano il fatto che il pubblico dovesse vedere i materiali.

Maxwell è stata arrestata il 2 luglio a Bradford, nel New Hampshire. In precedenza ha vissuto per anni con Epstein ed è stata la sua frequente compagna di viaggio in giro per il mondo. Se condannata, rischia fino a 35 anni di carcere. Una udienza è prevista per luglio 2021.

Durante la deposizione del 2016, alla Maxwell è stato chiesto quante volte avesse volato sugli aerei di Jeffrey Epstein.

“Troppe volte”, ha risposto.

Maxwell ha detto che era impiegata da Epstein e ha assunto assistenti, architetti, decoratori, cuochi, addetti alle pulizie, giardinieri, addetti alla piscina e piloti come parte della manutenzione di sei case, secondo la trascrizione, che occupa 418 pagine.

In un caso, la Maxwell ha riconosciuto che “una parte molto piccola del mio lavoro era di tanto in tanto trovare massaggiatori professionisti per adulti per Jeffrey”.

Maxwell è apparsa evasiva mentre un avvocato le ha chiesto se avesse assunto la Giuffre per fare un massaggio erotico a Epstein.

“Virginia Roberts [Giuffre] si è dimostrata una massaggiatrice e si è offerta per venire a fare un massaggio”, ha testimoniato la Maxwell.

Fonte

epstein_clinton_0_0

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere

2.00 €


 

Perche` Leon Black ha pagato 50 milioni di dollari a Jeffrey Epstein?

Il miliardario Leon Black ha dato al suo amico di lunga data Jeffrey Epstein $ 50 milioni di dollari dopo che il finanziere defunto è uscito di prigione dopo le accuse di pedofilia.

Il trasferimento di fondi è stato effettuato in almeno due pagamenti, uno dei quali, la Deutsche Bank ha segnalato come insolito, secondo il New York Times, citando “due persone che hanno familiarità con la questione”.

Epstein è stato direttore della Leon Black Family Foundation per oltre un decennio, e ha anche accettato una donazione di 10 milioni di dollari per la sua fondazione Gratitude America dall’ente di beneficenza “BV70 LLC” di Black.

“È vero che ho pagato al signor Epstein milioni di dollari all’anno per il suo lavoro”, ha detto Black in una lettera di lunedì in risposta al rapporto del Times. “Vale anche la pena notare che tutti i consigli del signor Epstein sono stati esaminati da importanti revisori dei conti, studi legali e altri consulenti professionali”, ha aggiunto Black, sottolineando che aveva “una volta” fatto un picnic sull’isola privata di Epstein con la sua famiglia e che visitava il pedofilo “di tanto in tanto” nella sua casa di Manhattan.

La portavoce di Black afferma che i due hanno smesso di comunicare dopo una “disputa sulle commissioni” nel 2018 e che Black “si rammarica profondamente di aver avuto coinvolgimenti con lui”.

“Non c’è mai stata un’accusa da parte di nessuno, compreso il New York Times, che il signor Black abbia commesso illeciti o comportamenti inappropriati”, ha aggiunto.

Black ha già detto che Epstein gli ha fornito consigli su “strategia fiscale, pianificazione patrimoniale e filantropia”.

Ad agosto, il procuratore generale delle Isole Vergini americane Denise N. George ha notificato a un tribunale locale che avrebbe emesso citazioni civili a Black, fondatore di Apollo Global Management, nonché a diverse entità a cui è legato. Le citazioni in giudizio chiedevano rendiconti finanziari e dichiarazioni dei redditi, comprese quelle per Black Family Partners e Elysium Management, che sovrintendono ad alcuni dei $ 9 miliardi di dollari di Black.

Black e le sue entità hanno pagato milioni in commissioni alla “Southern Trust Company” di Epstein, che ha fondato nelle Isole Vergini nel 2013, secondo il Times.

Altre citazioni in giudizio andranno ad Apollo e ad entità che aiutano a gestire la vasta collezione d’arte di Black, secondo un rapporto di agosto del Times. Non è chiaro se tali citazioni siano state emesse.

In una lettera del 2019 agli investitori di Apollo, Black ha affermato di aver avuto un “rapporto limitato” con Epstein (che gestiva la fondazione della sua famiglia), ed era “completamente all’oscuro” della condotta rivendicata nelle nuove accuse contro il pedofilo.

50 milioni di dollari sembrano tanti per qualcuno con cui aveva un “rapporto limitato”, mentre non è chiaro esattamente quali servizi Epstein prestasse per una somma così principesca. La domanda che tutti si stanno facendi, è perché uno dei miliardari onnipotenti di Wall Street, circondato dai più grandi cervelli finanziari del mondo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, ha pagato un estraneo per una consulenza finanziaria. Speriamo, ma dubitiamo, che Black risponda a questa domanda al di fuori di un tribunale.

Fonte


 

leon-black1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante ,aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €


 


 

“Sei costantemente osservato”, massaggiatore descrive la “parete di occhi prostetici” nella villa di Epstein

Un famoso massaggiatore che è stato assunto da Jeffrey Epstein dice che il miliardario pedofilo gli diceva “sei costantemente osservato” e che c’era un “muro di bulbi oculari protesici” all’interno della villa di Epstein a New York.

Gypsy Gita, un noto massaggiatore delle star, ha lavorato per Epstein tra il 2001 e il 2005.

Affermando di aver eseguito anche due o tre massaggi sul principe Andrea presso la proprietà, Gita ha descritto l’atmosfera inquietante all’interno della casa di Epstein a Manhattan come un “mondo strano e deformato”.

“C’era questo enorme muro di bulbi oculari protesici. Devono essere stati almeno 150 … Jeffrey diceva: “Non dimenticare che sei sempre osservato” “, ha detto Gita.

È risaputo che le proprietà di Epstein erano addobbate con telecamere di sorveglianza che venivano utilizzate per raccogliere immagini e video compromettenti che sarebbero poi potuti essere utilizzati per ricattare persone influenti.

Si e` ipotizzato che l’operazione fosse un programma di intelligence, forse gestito dal Mossad, per il quale Epstein sarebbe stato reclutato dal defunto padre di Ghislaine Maxwell, Robert Maxwell.

Quando le autorità hanno fatto irruzione nella casa di Epstein a New York lo scorso anno, hanno trovato una “vasta raccolte” di fotografie pornografiche e file video digitali di ragazze minorenni con descrizioni scritte a mano come “Giovane [Nome] + [Nome]”, “Misc nudes 1” e “Girl pics nude”. Si credeva che i file includessero i nomi degli aggressori che hanno fatto sesso con le ragazze.

“Erano agenti dei servizi segreti israeliani”, ha detto l’ex spia israeliana Ari Ben-Menashe.

“Scattava foto di politici che scopavano ragazze di quattordici anni. In quel modo ricattavano le persone “, ha aggiunto.

Fonte

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00

Le foto di Stephen Hawking scattate nella isola di Epstein di nuovo sotto esame da parte del tribunale

I documenti rilasciati in relazione ai crimini di Jeffrey Epstein e Ghislaine Maxwell sono costituiti da testimonianze e altre prove introdotte in una precedente causa civile presentata contro la Maxwell da Virginia Giuffre, una delle vittime più vocali di Epstein.

La maggior parte delle prove presentate durante il processo civile è stata sigillata come parte di un ordine di protezione e come condizione dell’accordo, motivo per cui molte delle informazioni rivelate durante il processo non sono state rese pubbliche quando il caso è stato risolto nel giugno del 2017.

Alcuni dettagli sono stati divulgati alla stampa durante il caso civile, inclusi dettagli sugli eventi che Epstein ha ospitato con scienziati benestanti, tra cui Stephen Hawking. Nel gennaio 2015, alcune foto di Stephen Hawking sull’isola privata di Epstein sono emerse attraverso i media. Si ritiene che le foto provengano dal caso civile Giuffre vs Maxwell.

Una delle foto mostra il famoso fisico mentre partecipa ad un barbecue sull’isola, mentre un’altra foto lo mostra in un tour sottomarino al largo della costa dell’isola. Secondo il Telegraph, Epstein pagò per far modificare il sottomarino in modo che potesse contenere la sedia a rotelle del professore, perché non era mai stato sott’acqua prima.

A giudicare dalle informazioni che sono già pubblicamente disponibili, non c’è modo di sapere con certezza se Hawking fosse a conoscenza dei crimini di Epstein o se avesse partecipato a tali inomigne durante il suo soggiorno sull’isola, ma poiché molti documenti del processo civile non sono stati sigillati, è possibile che verranno alla luce più dettagli.

NewsWeek ha riferito che il nome di Stephen Hawking è apparso in un elenco di persone che sono state viste in foto e video sull’isola con la Giuffre. Gli avvocati hanno recentemente inviato a Giuffre una richiesta di prove fotografiche e video delle figure di alto profilo, tra cui Stephen Hawking, Ghislaine Maxwell, Alan Dershowitz, Jeffrey Epstein, il principe Andrea, Ron Eppinger, Bill Clinton e Al Gore.

Dopo che la Giuffre ha reso pubbliche le sue accuse nel 2010, ha dovuto affrontare una tempesta di smentite e attacchi da parte dei soci di Epstein che sono durate anni.

Di conseguenza, la Giuffre ha intentato causa per diffamazione contro coloro che l’hanno attaccata . La causa contro la Maxwell è stata risolta nel giugno del 2017, ma è ancora in corso una causa contro Alan Dershowitz.

Gli avvocati della Maxwell hanno combattuto per mantenere sigillati i dettagli del processo civile, ma le loro richieste sono state respinte da un giudice che ha stabilito che un procedimento penale ha la precedenza su un procedimento civile e ha ordinato che i documenti fossero declassificati. Rivelazioni simili sono attese con l’avvicinarsi del processo penale.

Fonte

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00

La polizia ha distrutto i registri sulla posizione del Principe Andrea durante la “notte delle molestie”

Secondo un ex membro della guardia reale che ha lavorato sui dettagli della sicurezza del principe Andrea, la polizia metropolitana di Londra ha distrutto prove che avrebbero potuto rivelare dove il principe Andrea fosse nella notte in cui e stato accusato di aver fatto sesso con un`adolescente vittima dei traffici minorili di Jeffrey Epstein e Ghislaine Maxwell.

La notte in questione è il 10 marzo 2011. Virginia Giuffre, all’epoca conosciuta con il nome di Virginia Roberts, afferma di essere stata portata a Londra da Epstein e dalla Maxwell e le sarebbe stato imposto di fare sesso con il principe Andrea.

Giuffre che all’epoca aveva 17 anni ricorda di essere stata portata al nightclub “Tramp” a Londra, così come in una delle case di Maxwell in città.

Andrea è stato interrogato sulle accuse di Giuffre durante un’intervista alla BBC, e ha commesso numerosi errori e gesti che hanno messo in dubbio la sua credibilità.

Nell’intervista, Andrea ha negato con veemenza di conoscere la Giuffre e ha insistito sul fatto che non era in quella discoteca il 10 marzo.

Affermò di trovarsi in una branch di Pizza Express a Woking, per una festa, ma almeno un altro testimone si è fatto avanti per confermare l’affermazione di Giuffre. La testimone dice che ricorda distintamente di aver visto il principe in discoteca quella sera.

Dovrebbero esserci registrazioni di ciò che il principe stava facendo quella sera, il che lo avrebbe esonerato o avrebbero dimostrato che stava mentendo. I membri della famiglia reale sono regolarmente accompagnati da guardie di polizia nelle loro attività quotidiane e ci sono registrazioni di dove e quando gli ufficiali sono stati inviati, o almeno un registro di quali ufficiali hanno lavorato in quel giorno.

Se questi registri fossero stati resi disponibili, gli investigatori potevano facilmente determinare dove si trovasse il Principe Andrea nella notte in questione. Inizialmente, la polizia ha rifiutato di rilasciare queste informazioni ai media, insistendo sul fatto che rivelare informazioni così sensibili sulla famiglia reale potrebbe essere una “minaccia alla sicurezza nazionale”.

Una delle guardie a cui è stato assegnato il compito di lavorare sui dettagli della sicurezza di Andrea quella notte, ricorda di aver avuto un problema con il principe quando è tornato a Buckingham Palace.

Dice che Andrea torno a palazzo molto tardi quella notte, e che voleva ottenere i documenti per provare cio ` che successe quella notte.

Alcuni mesi fa, l’ex guardia ha chiesto di vedere i registri del suo turno mentre lavorava alla sicurezza del principe Andrea. Non ha avuto risposta per mesi, ma alla fine è stato contattato da un operatore della polizia metropolitana di Londra.

L’operatore gli disse che i documenti erano stati distrutti e ha affermato che è politica dell’agenzia conservare i documenti solo per due anni, il che è un po ‘ strano, visto che al giorno d’oggi i dati occupano poco spazio.

“Sono molto deluso. Perché mai ci sono voluti quasi cinque mesi per rispondere con una risposta così non informativa? Sono anche sorpreso nel scoprire che tutti i documenti riguardanti la famiglia reale e la loro protezione della polizia sono stati distrutti, a soli dure anni di distanza”, ha detto la guardia al Daily Mail.

Fonte

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a con una donazione

€2,00

Le parti piu` importanti dei documenti desecretati su Ghislaine Maxwell/Jeffrey Epstein

Dozzine di prove relative a Ghislaine Maxwell e Jeffrey Epstein sono state svelate giovedì sera, fornendo informazioni sulle accuse contro il finanziere e la sua presunta “signora”, così come altre persone di alto profilo, tra cui Bill Clinton, Alan Dershowitz e molte altre persone i cui nomi si possono solo indovinare (con un po` di intuito ci si arriva).

I documenti, relativi ad una causa per diffamazione civile del 2015 contro la Maxwell dall’accusatrice di Epstein Virginia Giuffre, sono stati desecretati dal giudice distrettuale americano Loretta Preska – che includeva anche i registri dei voli dei jet privati di Epstein, nonché i rapporti della polizia dalle varie residenze in cui abitava Jeffrey Epstein.

Tra i risultati:

Bill Clinton era sulla Pedo Island con “2 minorenni”

Sordidi dettagli da presunti incontri sessuali

Virginia Giuffre chiese all’FBI di vedere le prove in loro possesso e fu ignorata

Maxwell era in comunicazione con Epstein nel gennaio 2015, contraddicendo la sua affermazione di non essere stata in contatto con lui per più di un decennio.

Alan Dershowitz è menzionato più volte (e ha fatto di tutto per difendersi, suggerendo in più occasioni che questa stessa pubblicazione di documenti lo avrebbe esonerato).

NEWS:

Lo stesso documento sembra essere stato rilasciato pubblicamente stasera in forma non modificata e mostra Jane Doe 3 che accusa Alan Dershowitz. @CourthouseNews https://t.co/lgTDT2yq88 pic.twitter.com/AyehpGYVBY

  • Adam Klasfeld (@KlasfeldReports) 31 luglio 2020

La difesa di Dersh:

Le accusatrici di Epstein avrebbero dovuto fare sesso con questo tipo …

E l’ex governatore del New Mexico Bill Richardson (D)

Altre menzioni speculative (redatte): Prince Andrew, Jean Luc Brunel e altri

Trump e` innocente (lo si sapeva da tempo):

Qualcosa su cui riflettere

Fonte

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00

I documenti desecretati su Ghislaine Maxwell suggeriscono che Bill Clinton fosse con Epstein a St. James Island

Documenti giudiziari sul caso di Ghislaine Maxwell sono stati desecretati giovedì e hanno rivelato che un testimone afferma di aver visto Bill Clinton sulla famigerata “isola pedo” insieme a Epstein, la Maxwell e a “minorenni”.

Le affermazioni nei documenti fanno eco a quelle precedentemente fatte da un ex lavoratore sull’isola di Epstein in un documentario di Netflix.

Le affermazioni sono contrarie alla negazione di Clinton di aver mai visitato l’isola, che secondo quanto riferito è stata il sito di molteplici aggressioni sessuali di donne minorenni da parte del pedofilo condannato Epstein e dei suoi ospiti d’élite.

Le accuse sono state fatte da Steve Scully, un settantenne esperto di telefonia e internet che era presente sull’isola di Little Saint James, come parte di Jeffrey Epstein: Filthy Rich, che presenta testimonianze e vittime delle sordide attività di Epstein .

Scully afferma di aver visto Clinton seduto con Epstein sotto il portico della villa dell’isola. Scully non ha visto Clinton prendere parte ad alcuna attività illegale, tuttavia, e dice che nessun altro ospite era presente al momento.

Scully afferma di aver visto altre “persone importanti” visitare l’isola, incluso il principe Andrew, aggiungendo che alcune sarebbero state nude e fiancheggiate da ragazze in topless.

“Ti dici che non lo sapevi per certo e non hai mai visto nulla, ma è solo razionalizzazione”, osserva Scully nel programma, aggiungendo “Jeffrey Epstein, era un ragazzo che nascondeva molto bene la sua devianza – ma non cosi` bene. “

I documenti desecretati, che sono stati tenuti sotto chiave da una precedente causa civile nel 2015, contengono anche testimonianze e accuse contro l’avvocato Alan Dershowitz.

I documenti affermano che Dershowitz ha abusato di una minorenne, definita “Jane Doe 3”, e che ha anche contribuito a redigere un accordo di non accusa per garantire l’immunità.

Nei precedenti documenti del tribunale, “Jane Doe 3” era il nome usato per riferirsi a Virginia Giuffre, la donna che aveva fatto accuse simili contro il principe Andrew:

La Giuffre “affermò che la Maxwell la attirò nell’orbita di Epstein a 15 anni, con il pretesto di offrire lavoro come massaggiatrice”.

In documenti legali separati la Giuffre ha anche collocato Clinton sull’isola, sostenendo di aver cenato con l’ex presidente, Epstein, la Maxwell e altre due donne di New York sull’isola in un’occasione.

La Giuffre ha anche detto di aver visto Clinton “passeggiare nell’oscurità con due bellissime ragazze”.

La stessa testimone, ha anche detto di aver sentito Epstein dire che Clinton gli doveva “favori”, pur notando che non poteva dire se stesse scherzando o meno:

I nuovi documenti affermano che la Maxwell teneva orge “continue” con ragazze minorenni sulla piccola isola caraibica di St. James, facendole volare in jet privato.

I documenti desecretati contengono anche un’e-mail del 25 luglio 2015 da Epstein a Maxwell che recita: “Non hai fatto nulla di male e ti chiedo di iniziare a comportarti come tale. Esci fuori, a testa alta, non come un detenuto. vai alle feste. affronta la vita.”

Un altro scambio di e-mail, pubblicato qui da The Daily Mail, datato qualche giorno prima contiene un’apparente dichiarazione del tribunale della Maxwell che afferma la sua innocenza.

A gennaio, sono emerse immagini di Clinton con le braccia attorno a Chauntae Davies, che ha affermato di essere stata reclutata come massaggiatrice personale di Epstein e “schiava sessuale”:

Clinton è stato anche fotografato sui gradini dell’aereo privato di Epstein, soprannominato “Lolita Express” con la Maxwell nel 2002:

I registri di volo hanno dimostrato che Clinton ha effettuato 26 viaggi in aereo dal 2001 al 2003.

Clinton è stato anche fotografato con la governante di Epstein Jun-Lyn Fontanilla e un altro membro dello staff nella casa di Epstein a New York:

I sondaggi indicano che la maggioranza degli americani crede che Epstein sia stato assassinato e non si sia suicidato in prigione.

La prima immagine del cappio presumibilmente usato da Epstein contraddiceva la storia ufficiale del suo presunto “suicidio”. Mostra un panno pulito senza macchie di sangue nonostante il collo di Epstein fosse insanguinato.

Fonte

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00


 


 


 

Documenti della corte: Le prove sul caso Ghislaine Maxwell includono foto esplicite e video

Il caso che coinvolge Ghislaine Maxwell – la presunta madame del defunto pedofilo Jeffrey Epstein – include foto e video espliciti tra le prove altamente riservate, secondo i documenti del tribunale.

Il New York Daily News riporta:

La descrizione delle prove è stata inclusa in un documento di 13 pagine che pone restrizioni sulle prove che i pubblici ministeri di Manhattan condivideranno con la squadra di difesa della Maxwell.

Quando l’FBI ha fatto irruzione nell’Upper East Side di Epstein l’anno scorso, gli investigatori hanno trovato una raccolta di fotografie di ragazze minorenni. […]

Gli avvocati della Maxwell volevano che a qualsiasi testimone – comprese le presunte vittime – non fosse permesso di usare prove tranne che in preparazione al processo penale. Molti accusatori della Maxwell hanno intentato azioni legali contro di lei.

La rivelazione arriva dopo che un giudice federale a Manhattan ha approvato la declassificazione di documenti da una causa civile del 2017 contro la Maxwell promossa dall’accusatore di Epstein Virginia Giuffre. Da allora il caso è stato risolto.

Maxwell rimane incarcerata al MDC Brooklyn senza cauzione dal 2 luglio quando venne arrestata nella sua residenza nel New Hampshire per aver presumibilmente spinto minorenni a impegnarsi in attività sessuali illegali. Affronta fino a 35 anni di prigione se condannata.

Secondo quanto riferito, la Maxwell crede che Epstein sia stato assassinato nella sua cella di prigione e teme di poter incontrare lo stesso destino, un’amica di famiglia della Maxwell ha recentemente rivelato al The Sun. “Il punto di vista di tutti, incluso quello di Ghislaine, è che Epstein sia stato assassinato. Ha ricevuto minacce di morte prima di essere arrestata ”, ha detto anche l’ex amico al giornale scandalistico britannico.

Fonte

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00

Una delle accusatrici di Epstein dice che Ghislaine Maxwell era la “peggio” ed era la vera “burattinaia”

“L’accusatrice di Epstein Virginia Roberts Giuffre afferma che Ghislaine Maxwell” ha fatto cose anche peggio di Epstein “ed era quella che “tirava i fili” durante la presunta operazione di traffico minorile.

Durante un’intervista con la CBS, la Giuffre ha affermato che la gestione del denaro e dei contatti di Epstein ha reso la Maxwell parte integrante dell’organizzazione criminale.

“È un mostro. È peggio di Epstein. Ha fatto cose peggiori di Epstein. Era viziosa. Era malvagia ed è una donna “, ha detto la Giuffre.

“Conosco quella donna – l’ho conosciuta molto bene. Detto così: Epstein era Pinocchio e lei era Geppetto. Lei stava tirando i fili dietro Epstein. Lei aveva i suoi soldi, lui aveva i suoi contatti. Ma Ghislaine era più accattivante e intelligente di quanto Epstein non fosse mai stato. ”

Come abbiamo sottolineato, l’avvocato della vittima Lisa Bloom pensa che è improbabile che la Maxwell possa nominare i potenti complici di Epstein perché probabilmente otterrà comunque una lunga pena detentiva.

Maxwell ha presumibilmente una raccolta di sex tape segreti in suo possesso che rivelerebbero le potenti conoscenze di Epstein.

Secondo quanto riferito, Epstein era disposto a concludere un negoziato nominando i nomi nel tentativo di ridurre la sua pena, ma è stato trovato morto nella sua cella di prigione settimane dopo.

La Maxwell subirà un processo a luglio del prossimo anno, lasciandole un anno intero per sopravvivere in prigione, il che potrebbe non essere garantito a causa di quello che è successo al suo boyfriend.

Fonte

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00