Archivi Blog

Rapporto del governo rileva che il Green Pass potrebbe aumentare la diffusione del COVID

Obbligandoli a visitare luoghi più piccoli e poco ventilati.

Un rapporto trapelato del governo inglese riporta il fatto che il Green Pass potrebbe effettivamente esacerbare la diffusione del COVID perché incoraggere le persone a visitare luoghi più piccoli e meno ventilati.

Secondo il rapporto, redatto dal Department of Digital, Culture, Media and Sport[DCMS], l’introduzione del Green Pass potrebbe effettivamente avere l’effetto opposto di quanto sperato.

“Se la certificazione allontanera` alcuni fan dagli stadi che sono ben ventilati, ciò potrebbe far si che frequentino invece pub scarsamente ventilati, dove avranno accesso a più alcol rispetto a quello disponibile negli stadi”, afferma il rapporto. “Durante gli europei abbiamo notato dei picchi nei casi associati ai pub anche quando l’Inghilterra giocava all’estero”.

“Introdurre il Green Pass ridurrebbe anche il fatturato per gli organizzatori di eventi dove e’ necessario utilizzare i passaporti vaccinali e richiederebbe l’assunzione di migliaia di nuovi steward che potrebbero essere difficili da trovare”, riporta il Telegraph.

Dopo che la Scozia ha cercato di introdurre i passaporti vaccinali, il processo è stato definito un “disastro assoluto”, con il personale dei locali notturni che ha subito abusi e la tecnologia utilizzata in questi sistemi non si e` rivelata all’altezza.

Molti locali hanno deciso di chiudere in anticipo e hanno perso il 40% della loro clientela, dimostrando ancora una volta come lo schema metterà definitivamente fuori gioco innumerevoli locali notturni che operano con un margine di profitto del 15%.

Un altro esempio di come i passaporti vaccinali siano in gran parte inutili è il fatto che fornire un test negativo non viene più offerto come opzione, nonostante il fatto che i vaccinati possano ancora trasmettere il virus.

Fonte

261021pass1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

La prova che il governo americano ha voluto la nascita dell’Isis in Siria

usa-terrorist-gangs

I documenti del Dipartimento della Difesa che sono recentemente trapelati, dimostrano che gli Stati Uniti hanno volutamente permesso all’ISIS di prendere il possesso della Siria.

Nel mio articolo intitolato Isis: Una creazione della CIA per giustificare la guerra all’estero e repressione in territorio americano, vi elenco le numerose ragioni per cui l’ISIS sta effettivamente servendo gli interessi delle élite mondiali. Il seguente video aggiunge un altro importante pezzo del puzzle in cui si spiegano i documenti trapelati dal Dipartimento della Difesa risalenti al 2012 – prima che l’ISIS esistesse. Essi dimostrano che gli Stati Uniti, in realtà, sostennero i gruppi islamici radicali in Siria e in Iraq che alla fine si sono trasformati nel mostro che e` ISIS.

Questa serie di eventi porto` alla creazione di un (grande) pantano in Medio Oriente, la migrazione di milioni di siriani verso l’Occidente e il panico in tutto il mondo – le condizioni ideali per imporre nuove leggi oppressive.

Internamente l’atmosfera e` sempre piu` settaria

 

I Salafiti, la fratellanza musulmana e AQI (Al Quaeda in Iran) sono le forze maggiori che guidano l’insurrezione in Siria”

 

L’occidente, i paesi del golfo e la Turchia sostengono l’opposizione, mentre Russia, Cina e Iran supportano il regime”

 

Se la situazione degenera ci sara` la possibilita`di stabilire ufficialmente o non ufficialmente un principato Salafita nella Siria occidentale….e questo e` esattamente cio` che le forze di opposizione vogliono in modo da isolare il regime Siriano, un punto considerato fondamentale per l’espansione dello Sciismo (Iraq e Iran).

Fonte

Link pdf ai documenti

Leaked: Il video di Lady Gaga “Do What U Want”, con la partecipazione di R. Kelly glorifica gli abusi dell’industria dell’intrattenimento

lady-gaga-r-kelly-do-what-you-want-with-my-body-video-2014-billboard-650-e1403363070306

Ci sono talmente tante cose sbagliate nel video di Lady Gaga  Do What U Want da rimanere increduli. E’ facile capire perchè il video non è stato rilasciato. D’altra parte, per quale motivo è stato girato? Si tratta di un’idea terribile di cui si sarebbero potuti evitare gli sviluppi.

In primo luogo, nella canzone c’è anche R. Kelly. Per chi non lo sapesse, è stato accusato di vari reati che coinvolgono ragazze minorenni. Nel mese di gennaio, il Village Voice ha pubblicato un paio di articoli che descrivono assalti “brutali”y, per rinfrescare i ricordi dei “fan” che sembrano aver dimenticato i suoi crimini.

“Girato nello scantinato/sala giochi di una casa che Kelly possedeva a Chicago, nella zona di Lakeview, il video ritrae un uomo che assomiglia a Kelly e una ragazza i 14 anni che il Times ha identificato (ma mai nominato). E’ costretta a chiamare l’uomo “papà”; segue le sue indicazioni per assumere varie pose anche durante la loro attività sessuale e spalancare la bocca quando il cantante doveva urinare. Quattro mesi più tardi, il video è stato la prova per incriminare Kelly nello stato dell’Illinois con 21 capi d’accusa.

Kelly non è mai stato accusato di stupro, nonostante decine di cause civili con le ragazze minorenni le quali affermarono il fatto di essere state danneggiate fisicamente ed emotivamente. ”
– Village Voice, Why Are People Finally Paying Attention to R. Kelly’s Many Crimes?

Tornando ai giorni nostri, R. Kelly canta “faccio quello che voglio, faccio quello che voglio con il tuo corpo” più e più volte. Più avanti nella canzone, canta “Tu sei la Marilyn, io sono il presidente”. Come affermato in questo blog Marilyn Monroe, era una schiava beta al servizio di John F. Kennedy.

lady_gaga_do_what_you_wan-445079-e1403363310963

In uno spettacolo bizzarro presso l’AMA R. Kelly ha interpretato il ruolo del Presidente, mentre Gaga era Marilyn Monroe, una schiava della programmazione.

Per rendere le cose ancora più inadeguate, il video è stato diretto da Terry Richardson, il più importante fotografo di celebrità al mondo, il quale è stato accusato da diverse modelle di usare la sua posizione nel settore per commettere degli abusi. Terry Richardson è una delle figure preferite dell’industria dell’intrattenimento occlto, e, come R. Kelly, non è mai stato condannato per i suoi crimini. Perché? Perché per industria dell’intrattenimento si definisce un predatore, il quale manipola, controlla e abusa il pubblico e le masse con i suoi prodotti. Do What U Wanna è fondamentalmente una celebrazione della disgustosa cultura del mondo dello spettaccolo. Lady Gaga, come al solito, interpreta il ruolo della vittima controllata, rendendo cool l’orrore inflitto dal mondo dell’intrattenimento.

do1

Terry Richardson appare nel video, fotografando la Gaga.

Conoscere il background di tutti i soggetti coinvolti, la premessa del video è piuttosto sordida.

Qui le clip trapelate

http://www.tmz.com/videos/0_9tciflln

Secondo Page Six, R. Kelly interpreta il ruolo di un medico predatore che dice a Gaga: “Quando ti svegli, sarai incinta.” Lo si sente dire “sembra che la medicina stia avendo effetto”, prima che la donna svenga sul tavolo operatorio. Kelly la sta fondamentalmente drogando al fine di abusarne. Questo è ciò che sta accadendo nel video. Poi un gruppo di infermieri sembra abusare della Gaga ormai sedata.

La Gaga poi chiede a Kelly se sarà mai in grado di camminare di nuovo – un riferimento al suo infortunio all’anca nella vita reale. Lui risponde: “Sì, se mi lasci fare quello che voglio con il tuo corpo”.

Più avanti nel video, l’artista Millie Brown vomita su di lei.

In breve, il video di Do What U Want non è mai stato rilasciato, ma in realtà è stato fatto – e tutte le persone coinvolte sapevano di cosa si trattasse. Se le accuse contro Richardson non avessero guadagnato l’attenzione dei media negli ultimi mesi, il video sarebbe probabilmente stato rilasciato – andando a manipolare le menti dei giovani . Il video è comunque “trapelato”, dando risalto alla canzone e raggiungendo i fan.

Fonte