Archivi Blog

La triste storia di Aimee Challenor e la sua strana e veloce carriera politica

Aimee (nata Ashton) Challenor è un maschio trans di 23 anni che, fino a poco tempo fa, aveva un ruolo di primo piano nella politica del Regno Unito e all’interno di Stonewall, un importante gruppo di lobbismo LGBT.

La sua carriera politica è stata trattata altrove, ma riteniamo che sia giunto il momento di far luce su alcuni degli aspetti più oscuri di questa storia.

BACKGROUND

Nell’agosto 2018 il padre di Aimee, David Challenor, è stato riconosciuto colpevole di aver torturato e violentato una bambina di 10 anni nell’attico della casa di Coventry della famiglia. Immagini di abusi sui minori, comprese fotografie di Challenor e della sua vittima, sono state trovate in casa e sul computer e sulla fotocamera di Challenor.

È emerso che Challenor senior ha commesso i suoi crimini mentre era vestito da bambina, indossando vestiti e pannolini.

David Challenor era l’agente elettorale di Aimee quando Aimee si è presentato come candidato del Partito dei Verdi per Coventry South nel 2017 e durante le elezioni locali del 2018. Aimee lo ha nominato dopo il suo arresto per i crimini che ora lo vedono scontare una pena detentiva di 22 anni.

È risaputo che David Challenor ha usato l’alias Baloo (cioè il nome dell’orso nel Libro della giungla) ed è stato fortemente coinvolto nel Partito dei Verdi tramite Aimee.

Un’indagine successiva ha rilevato che David Challenor aveva rappresentato un “grave rischio” quando ha lavorato all’interno del Partito dei Verdi e che Aimee aveva commesso un “grave errore di giudizio” lavorando con lui dopo essere venuto a conoscenza delle accuse.

Dopo aver lasciato il Partito dei Verdi, accusandolo di “transfobia”, Aimee si è unito ai Liberal Democratici dove la storia si è rapidamente ripetuta. I Lib-Dem hanno avviato un’indagine su un altro inquietante particolare della vita di Aimee.

Questa volta l’allarme è stato lanciato sul fidanzato americano di Aimee (ora marito), Nathaniel Knight, e sulle sue fantasie sessuali che coinvolgono i bambini.

Sebbene il suo account Twitter non sia più disponibile per la visualizzazione pubblica, gli screengrab rimangono e il thread è stato archiviato.

Ma le preoccupanti associazioni di Aimee non finiscono qui.

Incontra Peter “Katrina” Swales, un uomo transidentificato, programmatore freelance e amico molto intimo dei Knight-Challenors.

Sui social media gli alias di Swales includono @nekosuneAD e @nekosune. È il nome del suo sito web personale e l’handle che utilizza su Keybase.io e GlobalGameJam.com. (Noterai che Swales a volte usa il cognome Knight – ne parleremo più avanti.)

Swales è coinvolto in varie comunità fetish. È un “amante dei pannolini per bambini” (di per se molto rivelatorio), un “furry” (qualcuno che è sessualmente eccitato da personaggi animali antropomorfi / dei cartoni animati) e un “babyfur” (un ramo del furrydom in cui i partecipanti interpretano – giocano come personaggi infantili.)

L’immagine sopra si chiama “Sissy Kitten”. È una delle foto pubblicate su un profilo con lo username “Nekosune”, senza dubbio Swales, su un sito fetish. È una delle tante immagini di animali da “sissyporn” su quel profilo. Questo è significativo in quanto il “sissy porn” è una particolare nicchia della cultura del porno in cui i maschi trovano gratificazione sessuale nell’essere umiliati e degradati interpretando una persona femminile sottomessa, molto spesso travestendosi da bambine o giovani adolescenti.

Swales è il moderatore di oltre 80 comunità Reddit. La maggior parte di esse sono siti LGBT e molti (ad esempio r / lgbt_KidsZone e r / transgenderteens) sono rivolti a bambini e / o giovani adolescenti.

Alcuni dei siti moderati da Swales (es. R / hypnocaptions er / TransBodies) coinvolgono nudità e contenuti sessualmente espliciti e molti (es. R / pokegirls /) contengono immagini pedofile.

Le prove suggeriscono che Swales fosse (e probabilmente lo è ancora) in una relazione intima con Aimee Challenor e Nathaniel Knight. Swales spesso si fa chiamare Knight online. Ecco il suo profilo LinkedIn, ad esempio.

Knight è ora il nome da sposato di Aimee Challenor. Nel 2017 Aimee Challenor ha parlato sui social media del viaggio ad Aberdeen per “visitare la famiglia”. Sulla base della sua risposta a questo commento, la “famiglia” in questione ovviamente includeva Swales.

L’altra persona menzionata nella risposta di Swales è @feefers, alias “Fiona” Brown, un altro maschio transidentificato con un fetish per i pannolini/furry ecc, come Swales, vive ad Aberdeen.

Non ci sono dubbi sul fatto che Ashton / Aimee Challenor sia stato attivo nei forum di feticismo sessuale sin dalla sua prima adolescenza.

Challenor era quasi certamente l’utente di Fur Affinity, @MuckyMeerkat, e gestiva l’account Twitter corrispondente ora inattivo.

L’account contiene riferimenti a Coventry, la città natale di Challenor, e a uno pseudonimo molto ovvio, Challenora.

Tuttavia, non tutti i contenuti erano cosi` innocenti.

Notare le date sui tweet; Ashton / Aimee Challenor aveva solo 14 anni quando ha pubblicato questi tweet.

Nel 2014 sembra che Aimee abbia cambiato nickname da Mucky Meerkat a Troublepup Lovecraft

Ed ecco “Fiona” Brown (alias Feefers), che descrive Challenor come il “cucciolo più cattivo” che abbia mai incontrato. Era il maggio 2015 quando Aimee “Troublepup” aveva solo sedici anni. Quindi per quanto tempo è durata questa relazione?

Questa raccolta di screenshot dimostra che Aimee Challenor aveva un alterego “furry” su Twitter. E che ha chiaramente trascorso del tempo ad Aberdeen con Brown e Swales, uno dei quali descrive come la sua “mamma”, nel 2016.

Un altro personaggio online di Fiona Brown è “Runt”. Questa è la pagina del suo profilo sul sito fetish, Fur Affinity. Il fatto che abbia 41 anni lo rende almeno 17 anni più vecchio di Aimee Challenor.

Le sezioni “Galleria” e “Preferiti” del suo profilo mostrano le sue particolari inclinazioni; un sacco di furry, pannolini e personaggi infantili.

In questo post sul blog di sei anni fa, “Runt” (ovvero “Fiona” Brown) descrive come lui e Nekosune (ovvero Peter “Katrina” Swales) sono rimasti con Aimee Challenor nel suo appartamento a Coventry. Ci sono diversi riferimenti a loro che fanno “coccole ad Aimee” durante il loro soggiorno. A quel tempo, Aimee Challenor aveva diciotto anni mentre Brown e Swales avevano 30 anni.

Questo è Aimee Challenor che parla della sua unica immagine del profilo di Reddit.

Quindi è lecito ritenere che questo sia il suo alias Reddit.

Ed è altrettanto lecito ritenere che questo post di Reddit sia di lui, che descrive in dettaglio la sua relazione poliamorosa con un partner negli Stati Uniti e uno in Scozia.

Anche il marito di Challenor, Nathaniel Knight, è coinvolto in una varietà di siti di feticismo sessuale. Dato che era il suo handle di Twitter e il suo nome utente su Keybase.io, sembra ovvio che Knight sia l’utente Kharon Alpua su un sito dedicato al “hypno porn”.

Questo sembra essere il profilo di Nathaniel Knight su un altro sito fetish. Elenca le sue attività “preferite” come anatomia animale, femboys, nudità forzata, abbigliamento forzato, trasformazione di genere e ipnotismo / controllo mentale, tra le altre. E nella sua colonna “sì” ci sono “addestramento anale”, “verginità anale”, “animali” e “babysitter”.

Quindi, per riassumere.

Ashton / Aimee Challenor è cresciuto in una casa dove suo padre ha violentato e torturato una bambina di 10 anni mentre indossava un vestito da bambina e un pannolino e si faceva chiamare Lucy.

Fin dalla tenera età, Aimee ha avuto relazioni intime con almeno tre maschi molto più grandi, due dei quali rivendicano identità femminili, che fanno tutti parte delle scene fetish furry / furbaby / amanti dei pannolini, che sembrano tutti avere un interesse profondamente preoccupante per la pre-pubescenza e uno dei quali, il marito di Aimee, ha apertamente espresso le sue fantasie sessuali che coinvolgono i bambini.

Anche se potremmo riconoscere che Aimee Challenor è una tragica vittima in questo pasticcio, dobbiamo ricordare le posizioni di potere e influenza che aveva e quanto velocemente e facilmente le ha raggiunte.

Era l’ufficiale LGBTQI e per le pari opportunità del Partito dei Verdi, si è candidato al parlamento e alle elezioni locali era persino in corsa per essere il vice leader del partito.

Ha fatto una campagna clamorosa affinché il Partito dei Verdi adottasse la politica di autoidentificazione, schiacciando ogni voce di dissenso.

Nel 2017 Aimee e suo padre hanno emesso un’ingiunzione del tribunale privato contro un altro membro del Partito dei Verdi, Andy Healey, per impedirgli di parlare alla conferenza del Partito dei Verdi contro la politica dell’identità personale.

Fonte

https___bucketeer-e05bbc84-baa3-437e-9518-adb32be77984.s3.amazonaws.com_public_images_9d1020c8-67bc-4459-8e4d-8159d0020be0_640x480

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Oreo e il marketing Woke su Twitter: “Trans People Exist” (Le persone trans esistono)

Oreo ha cercato di sfruttare una mossa di pubbliche relazioni sfruttando il mondo LGBT, sfortunatamente per l’azienda in molti si stanno stufando.


Gli osservatori di sinistra e di destra allo stesso modo hanno concordato che il messaggio Twitter di tre parole di Oreo, un’unità del colosso degli snack Mondelez International, riguardava il marketing, non una campagna sincera per il cambiamento sociale. E la maggior parte era disposta a perdonare la grossolanità aziendale dell’azienda, piuttosto che rinunciare ai loro iconici biscotti.

“Stupendo e coraggioso per aver sottolineato l’ovvio”, ha risposto su Twitter il commentatore conservatore Ian Miles Cheong. Un altro osservatore ha detto: “Grazie per avermelo ricordato. Ho dimenticato di esistere per un secondo. “

Jeremy Hambley, che ha il nickname social TheQuartering, è stato tra i tanti osservatori che hanno visto solo il simbolo del dollaro nella strategia di Oreo. “Le persone trans esistono. . . come strumento di marketing per le aziende “, ha affermato. “Ecco, ho finito la frase per te.”

Il fumettista politico Stonetoss Comics ha concordato, twittando la foto di un dirigente che chiede ai dipendenti in una sala riunioni: “Come possiamo fare appello ai bambini?” La scena successiva mostra uno dei dipendenti perplessi che guarda il suo smartphone che mostra un maiale con un cappello a cilindro che dà la risposta: “L’egemonia aziendale globale dice, i diritti dei trans”.

I commentatori di sinistra sono apparsi incerti su come affrontare la questione Oreo. “Grazie, società”, ha detto un utente di Twitter. “Sono contento di essere convalidato da una società di biscotti.” Ma un altro ha scherzato dicendo che una simile interpretazione potrebbe essere presuntuosa: “Whoa, woah. Ehi, non ci hanno mai convalidato. Hanno solo detto che esistiamo. Non mettere il carro davanti ai buoi. “

Un altro osservatore ha detto: “Questa è una strategia di marketing, ma comunque e` interessante”. Un altro commentatore ha risposto: “O forse semplicemente stanno dicendo la verità.”

Alcuni osservatori, come la scrittrice canadese Karen Geier, hanno cercato di cogliere Oreo su una possibile disconnessione tra le sue parole apparentemente pro-trans e le sue azioni. “Forse pagare per qualche assistenza sanitaria ai trans”, ha detto Geier.

Una delle poche reazioni apparentemente arrabbiate è stata apparentemente sarcastica, da parte di un utente di Twitter noto come Italian-American Advocate. “Mi devo aprire la pancia e rimuovere i biscotti che ho mangiato a colazione e pranzo – non ho stomaco per la politica”, ha detto.

Fonte

evgorczxiamkdnr

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Glenn Greenwald accusato di essere transfobico per aver commentato i risultati di un sondaggio LGBT

Si e` chiesto perché così tanti della Gen Z si identificano come “bisessuali” pur avendo relazioni a lungo termine con il sesso opposto.

Il giornalista Glenn Greenwald è stato definito “transfobico” per aver sottolineato che sebbene un nuovo sondaggio Gallup mostri un aumento del numero di americani che si identificano come LGBT, quasi tutto l’aumento proviene da coloro che si identificano come trans o bisessuali, non gay o lesbiche.

Il sondaggio ha rilevato che una persona su sei sotto i 23 anni ora afferma di essere qualcosa di diverso dall’eterosessuale.

Il 5,6% degli americani ora si identifica come LGBTQ, rispetto al 4,5% nel 2017.

Nella generazione Z, nati tra il 1997 e il 2002, l’11,5% dichiara di essere bisessuale, mentre l’1,8% dichiara di essere transgender. Solo l’1,8% della Gen X afferma di essere bisessuale, mentre lo 0,2% si identifica come transgender.

Greenwald ha sottolineato su Twitter che “quasi tutto l’aumento proviene da coloro che si identificano come bisessuali o trans, non gay o lesbiche”.

Ha proseguito sottolineando come, “Degli americani che ora rivendicano l’identità “bisessuale”, la stragrande maggioranza ha relazioni a lungo termine con membri del sesso opposto (33%) piuttosto che con membri dello stesso sesso (3,7%). Quindi 10 volte più persone che si identificano come “bisessuali” vivono in relazioni che sembrano etero rispetto a quelle gay / lesbiche. “

Lo scrittore ha detto che una spiegazione per questo era che “le ragazze mascoline sono ora incoraggiate a identificarsi come trans, causando una diminuzione della popolazione lesbica”.

Ha poi citato un articolo che ha esplorato il motivo “della scomparsa della cultura lesbica, dovuta all’incoraggiamento che le ragazze mascoline ricevono – dalla società, dai terapisti, dagli operatori sanitari, ecc. – a identificarsi come trans, non come donne lesbiche”.

Per aver sottolineato questo fatto palesemente ovvio, Greenwald, lui stesso gay, è stato immediatamente etichettato come “transfobico” da numerosi utenti di Twitter di estrema sinistra.

I risultati del sondaggio Gallup indicano chiaramente che gran parte dell’aumento di coloro che si identificano come LGBT può essere attribuito all’ossessione implacabile dell’industria dei media / dell’intrattenimento per le politiche identitarie.

Chiaramente, il fatto che così tanti più individui della Gen Z rispetto alla Gen X si identificano come bisessuali e transgender è perché pensano che sia culturalmente cool e che li rende unici, non necessariamente perché in realtà sono una di quelle cose.

Fonte

250221lgbt1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €


Il circo woke colpisce ancora: Polizia inglese costretta a rispondere dopo aver esposto un cartellone con scritto “Essere offensivi e` un reato”

Costretta a chiarire che “essere offensivi non è di per sé un reato”.

La polizia del Merseyside è stata costretta a rispondere dopo che gli agenti hanno preso parte a una campagna pubblicitaria elettronica fuori da un supermercato che sosteneva che “essere offensivi è un reato”, con le autorità che in seguito hanno chiarito che in realtà non è un reato.

Durante il fine settimana, il cartellone elettronico mobile è stato parcheggiato davanti a un supermercato Asda per una campagna di pubbliche relazioni.

“Essere offensivi è un reato” recita l’annuncio, presentando un distintivo della polizia sovrapposto a una bandiera arcobaleno LGBT.

“La polizia del Merseyside sta con e sostiene la comunità LGBTQI +, non tollereremo i crimini d’odio a nessun livello. Vieni a parlare con #TeamBeb “, afferma il testo dell’annuncio.

Il cartellone ha ricevuto enormi critiche, con molte persone che hanno sottolineato che in realtà non è un reato penale essere offensivi.

La polizia del Merseyside è stata costretta a chiarire in seguito in una dichiarazione che “essere offensivi non è di per sé un reato”.

Forse avrebbero dovuto capirlo prima di metterlo a grandi lettere sul lato di un furgone.

La polizia ha affermato che l’annuncio aveva lo scopo di “incoraggiare le persone a denunciare crimini ispirati dall’odio” e “sebbene vi fossere buone intenzioni ci scusiamo per l’eventuale confusione che ciò potrebbe aver causato”.

Sebbene essere “offensivi” non sia illegale nel Regno Unito, esiste il reato di essere “gravemente offensivi”, ma risulta molto difficile da dimostrare e raramente si arriva in tribunale.

A causa della scarsità di fondi, le forze di polizia nel Regno Unito stanno lottando per tenere il passo con l’aumento dei tassi di criminalità. Nel 2015, il capo del Consiglio dei capi della polizia nazionale ha affermato che gli agenti non sarebbero stati in grado di perseguire alcuni furti.

Ciò ha portato a critiche diffuse sul fatto che le autorità siano troppo fissate sul controllo dei crimini mentali mentre i crimini reali vengono ignorati.

“Allora non ci sono problemi con armi da fuoco o coltelli nel Merseyside?” ha chiesto Nigel Farage.

Fonte

220221offensive1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Follie dal mondo LGBT: Attivista LGBT chiede che a tutti i bambini vengano somministrati bloccanti della puberta`

Sostiene che la pubertà naturale è sbagliata perché i bambini non hanno la possibilita` di dare il loro consenso.

Un attivista LGBT ha chiesto che a TUTTI i bambini vengano somministrati bloccanti della pubertà fino a quando non potranno prendere una decisione sul loro sesso.

Sì e` successo veramente.

Zachary Antolak era un maschio gay, ma ora si identifica come una donna lesbica di nome Zinnia Jones ed è in una relazione poliamorosa con un’altra lesbica di nome Heather e una “donna trans” di nome Penny.

Quale miglior esempio di evidente stabilità mentale per decidere con quali sostanze chimiche bombardare i tuoi figli?

“Se i bambini non possono acconsentire ai bloccanti della pubertà che sospendono qualsiasi cambiamento permanente anche con la relativa valutazione professionale, come possono acconsentire ai cambiamenti permanenti e irreversibili che derivano dalla loro pubertà senza alcuna valutazione professionale?” ha twittato Jones.

“L’incapacità di offrire il consenso informato o di comprendere le conseguenze a lungo termine è in realtà un argomento per mettere ogni singola persona cis e trans sotto bloccanti della pubertà fino a quando non acquisiscono tale capacità”, ha aggiunto.

Presumibilmente, le persone che decideranno di quale sesso sarà il bambino dopo un periodo indefinito di avvelenamento con farmaci che bloccano il loro sviluppo naturale saranno la Jones e la sua gente.

“Non è facile credere che il governo federale un giorno imporrà i bloccanti della pubertà per tutti i bambini finché i loro insegnanti e altri ingegneri sociali liberali non avranno avuto il tempo di convincerli che vogliono essere del sesso opposto”, scrive Dave Blount. “Tuttavia, qualche anno fa, nessuno avrebbe creduto che il governo federale avrebbe costretto le scuole a consentire ai ragazzi che si sentono femmine di utilizzare strutture private destinate a persone che sono davvero ragazze. Ora è la principale politica democratica “.

“Solo il Diavolo sa quali malati incubi, nati nelle fantasie depravate di ragazzi come Zinnia, potrebbero presto essere imposti dai federali sotto il governo democratico. Coloro che non sono a bordo saranno messi a tacere dalle leggi sull’incitamento all’odio. I loro figli verranno confiscati “.

Nel frattempo, l’Alta Corte di Londra ha recentemente stabilito che i minori di 16 anni non possono dare il consenso informato a essere trattati con farmaci che bloccano la pubertà.

Fonte

151220jones1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Tampax attaccato dalle femministe dopo la deriva gender della azienda: “La diversita` delle persone che hanno le mestruazioni”

Tampax ha deciso domenica di esprimere sostegno alle donne biologiche che vogliono vivere da uomini utilizzando i social media per dire che il sesso biologico non determina chi ha il ciclo mestruale.

“Fatto: non tutte le donne hanno il ciclo”, ha scritto Tampax sul suo account Twitter. “Un altro dato di fatto: non tutte le persone con il ciclo sono donne. Celebriamo la diversità di tutte le persone che hanno le mestruazioni. #mythbusting #periodtruths #transisbeautiful. “

Nonostante una percentuale molto piccola di persone – proprio come la percentuale di persone che abbracciano uno stile di vita transgender – ha espresso sostegno, il contraccolpo è arrivato, secondo il Daily Mail:

Alcune femministe online hanno accusato l’azienda proprietaria di Tampax, Procter & Gamble, di voler “cancellare” le donne con il loro messaggio.

Tra coloro che hanno alimentato le fiamme online c’erano Laurence Fox, che ha scritto: ” Sono sinceramente interessato a sapere chi a Tampax ha pensato che potesse essere una buona idea rischiare tutta la sua base di clienti (donne biologiche) contro questa schifosa retorica anti femminile e anti fattuale.

La scrittrice e femminista Susan Dalgety, che ha sostenuto l’autrice JK Rowling quando era coinvolta in una disputa con la comunita` transgender all’inizio di quest’anno, ha detto: “È un fatto biologico che hai bisogno di un utero per avere le mestruazioni e che solo le donne ne hanno uno.

“Non ho idea del motivo per cui Proctor & Gamble pensasse che fosse una buona tattica di marketing alienare la loro base di clienti in questo modo”, ha detto nel rapporto del Mail, Kellie-Jay Keen-Minshull, fondatrice del gruppo della campagna Standing For Women. “Vogliono a tutti i costi mostrare quanto virtuosi sono. Spaventa questo fatto. Quando cerchi di includere tutte le identità nella femminilità, alla fine escludi le donne. “

Procter & Gamble ha risposto continuando a sostenere la sua folle linea di pensiero.

“Tampax è stata fondata da un’imprenditrice donna più di 80 anni fa. Da allora sosteniamo e proteggiamo le donne e questo non cambierà mai “, afferma la dichiarazione.

“Allo stesso tempo, ci impegniamo anche per la diversità e l’inclusione e siamo in un viaggio continuo per comprendere le esigenze di tutti coloro che utilizzano i nostri prodotti”, afferma la dichiarazione. “Sfortunatamente, le mestruazioni sono un argomento tabù per molti, indipendentemente dall’orientamento sessuale o dall’identità di genere, ed è di fondamentale importanza che tutti si sentano a proprio agio e che possano essere se stessi quando hanno queste conversazioni, acquistano o usano prodotti per il ciclo.”

“Insieme, possiamo contribuire a creare un mondo libero da pregiudizi”, afferma la dichiarazione.

Fonte


 

gettyimages-1183326933-1-640x480-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €

Il presidente della Polonia dichiara di opporsi agli “esperimenti sociali” creati per distruggere l’unita della famiglia

Il presidente polacco Andrzej Duda ha promesso di opporsi al tipo di “esperimenti sociali” condotti su bambini in alcuni paesi occidentali che hanno portato all’erosione del concetto tradizionale di nucleo familiare.

Parlando durante una manifestazione nella città di Poronin prima delle elezioni del 28 giugno, Duda ha affermato che avrebbe continuato a perseguire politiche a favore della famiglia.

“Queste erano politiche per la dignità dei polacchi e della Polonia – una lotta dignitosa per gli interessi polacchi ovunque,. Non ho mai temuto di farlo “, ha detto.

Il matrimonio tra persone dello stesso sesso, a cui si oppone la maggioranza della popolazione, è vietato dalla costituzione polacca, e Duda ha sottolineato la sua preoccupazione per il modo in cui il movimento LGBT è cresciuto in altri paesi acquistando sempre piu` potere politico, abbandonando la causa dei diritti civili.

“Stanno cercando di convincerci che LGBT è una categoria di persone, ma è un’ideologia”, ha detto.

Aggiungendo che i benefici sociali per incoraggiare la diffusione di famiglie forti sarebbero stati mantenuti, Duda ha anche promesso di difendere i bambini da “esperimenti sociali”, riferendosi presubimilmente alla sessualizzazione dei bambini in giovane età.

“Fino a quando non avrò più forza, te lo prometto, proteggerò sempre la la nostra famiglia tradizionale secondo il nostro modello polacco. Non permetterò l’introduzione di esperimenti, specialmente se i nostri figli sono le vittime di questi esperimenti. Non lo permetto “, ha detto il presidente.

La Polonia ha resistito in gran parte alle politiche di multiculturalismo e alle politiche di identità seguite da altre nazioni occidentali e ha bloccato le richieste dell’UE di accogliere i migranti dai paesi musulmani.

Il primo ministro polacco Mateusz Morawieck ha già fatto eco al sentimento di Duda, incoraggiando le persone ad avere più figli mentre affermava: “Non esiste Polonia forte senza famiglie forti”.

Fonte

Neovitruvian

La censura nei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00

Un moderatore trans di twich che si identifica come un “cervo” minaccia di censurare i critici

“Ci sono alcune persone che dovrebbero aver paura di me.”

Un membro del “Consiglio consultivo per la sicurezza” di Twitch che si identifica come un cervo (sì, davvero) si vantava in un stream di avere il “potere” di censurare i critici, affermando, “alcune persone dovrebbero avere paura di me”.

Twitch è una piattaforma di video in streaming live che è diventata famosa per i suoi livelli di censura draconiani che in molti casi superano anche YouTube.

La scorsa settimana, lo streamer transgender “Steph” Loehr, AKA FerociouslySteph, nato come uomo e il quale apparentemente si e` fatto rimuovere i genitale, è stato nominato come nuovo membro del “Safety Advisory Council” di Twitch, dando a Loehr il potere di influenzare i Termini di servizio e potenzialmente censurare i singoli utenti.

Prima di arrivare ai commenti di Steph su questo, conosciamolo meglio.

Qui Loehr spiega come gli piace uscire nel suo cortile comportandosi come un cervo mentre mangia erba.

In questa clip, Loehr fai il verso di un cervo mentre ha un “deergasm” (orgasmo di un cervo?) mentre si fa massaggiare la testa dal suo fidanzato.

Ecco Loehr che twitta su ciò che sembra essere un’operazione di cambio di sesso, osservando: “Se i tuoi testicoli ti rendono depressivo, è tempo di tagliarli.”

Qui scopriamo che Loehr pensa che molti giocatori siano “suprematisti bianchi”.

Come puoi vedere, Loehr è ovviamente un individuo davvero equilibrato che dovrebbe assolutamente rimanere imparziale e neutrale quando si decide quali opinioni possono essere espresse su Twitch.

Lo YouTuber KeemStar ha sottolineato come Loehr si stia vantando di avere il potere di censurare i critici che si sono presi gioco di lui per essersi identificato come un cervo, commentando: “Twitch deve davvero porre fine a questo! Ci sara` un Gamer Gate.”

Nella clip, Loehr afferma: “Ho il potere, non possono portarmelo via e onestamente ci sono alcune persone che dovrebbero aver paura perché rappresento il moderatore e la diversità e sto per arrivare da te se sei una persona merdosa – mi opporrò a te, punto e Twitch mi sta sostenendo. ”

“Questo rappresenta il pensiero di tutti gli autoritari che vogliono controllare il tuo discorso, i tuoi pensieri e amministrarti le punizioni se non sei d’accordo con loro”, ha osservato lo Youtuber Count Dankula. “Non appena ha ottenuto il potere, la sua maschera non è caduta, la ha strappata via utilizzandola come un frisbee.”

Dopo che Loehr e` stato nominato nel consiglio di sicurezza di Twitch, i media mainstream si sono immediatamente affrettati a difenderlo, sostenendo che mettere in discussione la sua neutralità rappresentava una “campagna di molestie”.

Come evidenzia Ralph Retort, l’ascensione di Loehr a moderatore di Twitch è stata quasi certamente aiutata dall’ADL.

“La promozione risale a quasi due anni fa. Questo non è qualcosa che è successo di punto in bianco. L’ADL ha fatto gli straordinari per mettere le mani in pasta nei videogiochi. Troppi soldi e influenza sul tavolo per essere ignorati! ”

Questi sono i tipi di persone che ora hanno il potere di controllare la libertà di parola online.

Da una prospettiva più ampia, questi sono i tipi di persone a cui viene consegnato il potere sulla società.

E ci chiediamo perché siamo in un tale casino.

Fonte

 

 

 

Un drag queen danza in maniera sensuale di fronte ad una bambina mentre gli adulti applaudono e ridono

Un video caricato su Tik Tok mostra un drag queen ballare in modo suggestivo di fronte a una ragazza di età non superiore ai 6 anni mentre gli adulti nella stanza applaudono e ridono.

La clip mostra la bambina seduta mentre un drag queen si muove a gattoni verso di lei.

Il drag queen quindi balla in modo sensuale prima di avvicinarsi alla bambina in quello che alcuni spettatori sostengono essere paragonabile all’inizio di una lap dance.

La drag queen quindi scuote il sedere prima di accarezzare i capelli della bambina e baciarla.

I genitori battono le mani e ballano per tutta la clip.

Il testo del video afferma “Questa dolce bambina ha chiesto a sua madre di vedere meglio lo spettacolo”.

Lo sguardo sul suo viso suggerisce il contrario, con molti su twitter i quali affermano che la sua postura e linguaggio non verbale mostrano come fosse incredibilmente a disagio durante l’intera performance.

Nonostante gli spettacoli dei drag queen siano intrinsecamente sessuali, la sinistra insiste ancora sul fatto che non c’è nulla di strano nella partecipazione dei bambini.

Questo video suggerisce chiaramente il contrario.

Alcuni drag queen si chiedono il motivo per cui i genitori “woke” permettano loro di esibirsi di fronte ai bambini.

Fonte

 

Il figlio dodicenne transgender di Dwyane Wade e la sua promozione mediatica

L’ex star della NBA Dyane Wade ha partecipato a diversi spettacoli televisivi per parlare di suo figlio che ora si identifica come una ragazza di nome Zaya. Nel seguente articolo vedremo come  questo “tour mediatico” fa parte della più ampia agenda di sfocatura di genere.

Sebbene Dwyane Wade si sia ritirato dall’NBA nel 2019, e` ancora sotto la luce dei riflettori. Nelle ultime settimane, Dwyane Wade è stato ovunque: interviste multiple sui principali programmi TV, innumerevoli articoli di importanti notiziari, un imminente documentario ESPN e ogni tipo di attenzione sui social media. Recentemente ha anche registrato una canzone con il rapper Rick Ross.

Perché in questo periodo il proverbiale “riflettore” brilla costantemente su di lui? È a causa dei suoi successi con i Miami Heat? Ovviamente no. È perché sta promuovendo un punto dell’agenda.

All’inizio di questo tour mediatico, Wade ha annunciato che suo figlio di 12 anni, Sion, si identificava in una ragazzina di nome Zaya. Sebbene questa informazione personale poteva essere mantenuta privata, questo non e` stato il caso. Al contrario, il cambio di genere di Sion, con tanto di pronomi “she / her”, viene attualmente “promosso” con un massiccio tour mediatico.

Perché un padre dovrebbe andare in una televisione nazionale per discutere della sessualità del suo bambino in eta` pre-puberale? Perché i programmi TV dovrebbero dedicare del tempo anche a discutere della sessualità di un dodicenne? Perché viene promossa un’agenda: l’agenda di sfocatura di genere.
Questa agenda specifica è stata identificata su questo sito diversi anni fa e continua a essere riproposta periodicamente. La parte più insidiosa di tutto: colpisce attivamente e in modo aggressivo i giovani e i loro genitori.

Il tour multimediale di Dwyane Wade è stato attentamente pianificato ed è stato calcolato per raggiungere un pubblico specifico: i neri che sono cresciuti ascoltando il rap (e la sua glorificazione del forte archetipo maschile) e che ora stanno per diventare genitori.

Come previsto, questo tour mediatico è stato accolto con forti reazioni dalla comunità nera e hip-hop.

UN ENORME TOUR MEDIATICO

Dwyane Wade da Ellen.

Il tour mediatico iniziò quando Wade rivelò da Ellen che Sion si identificava come femmina. Ha detto:

“Siamo orgogliosi genitori di un bambino della comunità LGBTQ + e siamo anche orgogliosi alleati. Prendiamo molto sul serio i nostri ruoli e responsabilità come genitori. Quindi, quando un bambino torna a casa con una domanda, quando un bambino torna a casa con un problema, quando un bambino torna a casa con qualsiasi cosa, è nostro compito di genitori ascoltarlo, dare loro le migliori informazioni possibili, il miglior feedback che possiamo. Anche se adesso la sessualita` e` coinvolta questo non cambia. ”
Ha anche spiegato che Zaya è destinato a diventare un leader.

“Una volta Sion tornò a casa e disse: “Chiamami Zaya” e “Sono pronto per affrontare la situazione”, lo guardai e dissi:” Sei un leader. È la nostra opportunità per permetterti di essere una voce, “In questo momento, attraverso di noi, perché ha solo 12 anni, ma alla fine, sara` lei stessa a parlare”.

Apparentemente, ci sono grandi progetti per Zaya.

Il tour mediatico è proseguito in un altro televisivo: Good Morning America

Wade a GMA.

Durante quell’intervista, Wade parlò di Zaya spiegandogli la sua identità.

“Ha detto:” Non credo di essere gay “. lesse l’elenco e disse: “Questa è la mia identità di genere, è così che mi identifico. Mi identifico come una giovane donna. Penso di essere una trans eterosessuale perché mi piacciono i ragazzi “.

Wade ha anche partecipato a spettacoli meno popolari come Watch What Happens Live with Andy Cohen, dove ha sottolineato l’importanza di usare i pronomi corretti.

Wade a Watch What Happens Live with Andy Cohen.

Zaya fece anche un’apparizione sul jumbotron nell’AmericanAirlines arena per la cerimonia di pensionamento di Wade.

L’apparizione di Zaya sul jumbotron e` stata accolta da uno scrosciante applauso.

Anche la moglie di Wade, Gabrielle Union, promuove fortemente Zaya e gli LGBQ + sui social media (ha partecipato alla parata del Pride con Zaya l’anno scorso).

Da questi spettacoli mediatici premeditati e` ovviamente nata una raffica di articoli che hanno plasmato la narrazione. In altre parole, hanno detto alla gente cosa pensare della situazione.

Un titolo di Vox che riassume la ricezione mediatica della notizia

HuffPost ha pubblicato un articolo nella sua sezione “genitorialità” su Zaya e ha incluso un paragrafo sui bambini che conoscono il loro “vero” genere a … tre anni.

I bambini conoscono la loro identità di genere fin da piccoli
Uno studio congiunto britannico e americano pubblicato lo scorso anno ha scoperto che i bambini trans di appena tre anni erano in grado di comprendere la loro identità di genere.

“Uno dei punti più ricorrenti è che ad un certo punto, a volte già dai tre ai cinque anni, si ha la sensazione che l’individuo faccia parte di un altro genere”, ha affermato Charlotte Tate, psicologa alla San Francisco State University e lei stessa una donna trans.

Quando gli viene detto che sono parte del genere assegnato,” diranno “No, non è giusto. Non mi va bene. ‘Hanno una conoscenza di sé che è privata e che stanno cercando di comunicare.
– HuffPost, Zaya Wade, Dwyane Wade And Gabrielle Union’s Daughter, Talks About Her ‘True’ Gender

Come previsto, questo annuncio ha generato alcune risposte forti in tutta la comunità nera. È stata l’occasione perfetta per inquadrare il dibattito e ritenere “transfobico” chiunque esprima preoccupazioni per questa situazione.

CRITICI PUNITIVI

Alcune fonti mediatica non stavano aspettando altro che emergessero opinioni dissenzienti per distruggerle. Difficile. È una lezione per le altre celebrità: non criticare o verrai distrutto.

Il 20 febbraio, il rapper Boosie Badazz ha caricato un post su Instagram per condividere il suo punto di vista su Zaya.

https://www.instagram.com/p/B8twfDpl74O/?utm_source=ig_embed

Il rapper ha detto:

“Devo dire qualcosa su questa merda, fratello. Dwyane Wade, stai facendo tutto troppo in fretta. E` un maschio. Un bambino di 12 anni. A 12 anni non sanno nemmeno quale sarà il loro prossimo pasto. Non hanno ancora capito. Potrebbe incontrare una donna, a 16 anni e innamorarsi di lei. Ma il suo c***o e` sparito – datti una calmata.

“Non tagliarli il c***o, amico. Tipo, davvero, se sarà gay, lascia che sia gay. Ma non tagliargli il cazzo, bruh. Non vestirlo da donna, amico. Ha 12 anni. Non è ancora maturo. Non ha ancora preso le sue decisioni finali. Non tagliarglielo, Dwyane Wade, bruh.”

La reazione e` stata rapida: Boosie viene accusato di essere “transfobico” dai mass media. Viene anche bandito dalla sua palestra per questo motivo.

Un titolo di giornale chiama Boosie transfobico.

Anche Young Thug, un rapper ironicamente noto per travestirsi, ha espresso la sua opinione in merito. Ed e` stato “distrutto”. Pesantemente.

Sebbene il tweet fosse breve e conciso, ha generato pagine di risposte. Certo, è stato bombardato dai mass media e si e` anche parlato di “cancellarlo”.

Un titolo di E! News che accusa Young Thug di transfobia linciandolo per aver usato un pronome maschile mentre si riferiva a Zaya.

Anche l’attrice e cantante Serayah ha espresso la sua opinione sulla situazione.

La star di “Empire” Serayah McNeill.

In una serie di video IG, ha detto:

“Penso che sia tutto un po ‘ troppo prematuro. Non mi importa se sei un ragazzo o una ragazza, per me, ci sono altre cose di cui dobbiamo preoccuparci in questo momento. Ci sono così tante altre cose nella società che spingono i genitori e i bambini ad essere in un certo modo. Riprendiamo le redini, va bene? Ma adesso, fermati un attimo. Aspetta di invecchiare un po ‘, tanto da sapere che questo è esattamente ciò che vuoi essere e fare per il resto della tua vita “.

La risposta è stata immediata:

La parola “transfobico” viene nuovamente utilizzata in questo titolo di Billboard.

Naturalmente, altri sono volati in soccorso di Zaya e sono stati immediatamente elogiati per questo.

Un titolo di NBC News.

In un video di Instagram, Cardi B ha dichiarato:

“Mi sento come se la gente stesse dicendo che questo ragazzo è troppo giovane per la transizione. Ma mi domando, quando si e` troppo giovani per cambiare? Qual è il limite di età per sapere quello che vuoi essere?

Se sei nato così, allora sarai per sempre così. Qual è il punto di transizionare da vecchi e poi rimpiangere il fatto di non averlo fatto prima.

Lascia che le persone trovino la loro felicità, specialmente i bambini, che si sentano a loro agio. “

CONCLUDENDO

Questo tour mediatico sul cambiamento di genere di Zaya non è stato casuale né spontaneo. E` stato un blitz mediatico attentamente pianificato che aveva un paio di obiettivi chiari. In primo luogo, si e` trattato di “educare” i genitori sul modo corretto di affrontare le questioni di genere dei bambini. I media ci dicono che i bambini di tre anni sanno di appartenere ad un genere diverso. Pertanto, i genitori devono approvare il cambio di nome, il cambio di pronome e, infine, gli ormoni e la chirurgia che bloccano il genere biologico. Il secondo obiettivo di questo blitz era di innescare critiche per poi etichettarle immediatamente come “transfobiche”.

Attraverso questo blitz, l’intera narrazione sul genere dei bambini (che non hanno nemmeno raggiunto la pubertà) è correttamente inquadrata. Le risposte “corrette” sono elogiate mentre quelle “errate” sono punite, il che incoraggia altri critici a tacere.

In breve, l’intero episodio è stato l’ennesimo capitolo dell’agenda molto pervasiva di sfocatura di genere. L’obiettivo finale di tutto ciò? Un’intera generazione di giovani confusi riguardo al proprio genere e di genitori che alimentano quella confusione.

Fonte