Archivi Blog

Klaus Shwab: Il Grande Reset portera` alla fusione della nostra` identita` fisica, biologica e digitale

Microchip impiantabili in grado di leggere i tuoi pensieri

Il globalista Klaus Schwab ha chiarito che il transumanesimo è parte integrante del “Grande Reset” quando ha affermato che la quarta rivoluzione industriale “portera` a una fusione della nostra identità fisica, digitale e biologica”, che nel suo libro chiarisce, si tratta di microchip impiantabili in grado di leggere i tuoi pensieri.

Come abbiamo evidenziato in precedenza, il “Grande Reset” sta attirando un diluvio di nuova attenzione all’indomani della pandemia di coronavirus, che il primo ministro canadese Justin Trudeau ha definito “un’opportunità per un reset”.

L’agenda si basa principalmente sullo smantellamento dell’attuale sistema capitalista a favore di un maggiore governo tecnocratico centralizzato che porterà a standard di vita più bassi, meno consumo di carburante, meno libertà civili e un’automazione accelerata dei posti di lavoro.

Tuttavia, un altro aspetto chiave del “Grande Reset”, o “quarta rivoluzione industriale” come la chiama Schwab, è la fusione tra uomo e macchina.

“Ciò a cui porterà la quarta rivoluzione industriale è una fusione della nostra identità fisica, digitale e biologica”, ha detto Schwab al Chicago Council on Global Affairs.

Schwab ha continuato spiegando come il suo libro, “Shaping the Future of The Fourth Industrial Revolution”, fosse particolarmente popolare in Cina, Corea del Sud e Giappone, con i soli militari sudcoreani che hanno acquistato 16.000 copie.

Nel libro, Schwab spiega con entusiasmo come la prossima tecnologia consentirà alle autorità di “intromettersi nello spazio fino ad ora privato della nostra mente, leggendo i nostri pensieri e influenzando il nostro comportamento”.

Continua a prevedere che ciò fornirà un incentivo alle forze dell’ordine per implementare programmi pre-crimine in stile Minority Report.

“Man mano che le capacità in questo settore migliorano, aumenterà la tentazione per le forze dell’ordine e i tribunali di utilizzare tecniche per determinare la probabilità di attività criminale, valutare la colpa o addirittura recuperare i ricordi direttamente dal cervello delle persone”, scrive Schwab. “Anche attraversare un confine nazionale potrebbe un giorno richiedere una scansione cerebrale dettagliata per valutare il rischio per la sicurezza di un individuo”.

Schwab decanta con emozione il sogno utopico transumanista condiviso da tutti gli elitari che alla fine porterà alla creazione di cyborg umani.

“Le tecnologie della quarta rivoluzione industriale non si fermeranno a diventare parte del mondo fisico che ci circonda: diventeranno parte di noi”, scrive Schwab.

“In effetti, alcuni di noi sentono già che i nostri smartphone sono diventati un’estensione di noi stessi. I dispositivi esterni di oggi, dai computer indossabili agli auricolari per realtà virtuale, diventeranno quasi certamente impiantabili nel nostro corpo e nel nostro cervello “.

Schwab sostiene anche apertamente qualcosa che i media sostengono ancora essere solo un argomento di discussione per i teorici della cospirazione, vale a dire “microchip impiantabili attivi”.

Il globalista saluta l’arrivo di “dispositivi impiantabili (che) probabilmente aiuteranno anche a comunicare pensieri normalmente espressi verbalmente attraverso uno smartphone “integrato” e pensieri o stati d’animo potenzialmente inespressi leggendo le onde cerebrali e altri segnali”.

Quindi, in altre parole, la “fusione della nostra identità fisica, digitale e biologica” si riferisce alla singolarità transumanista e ad un futuro in cui le persone sono tracciate in ogni loro movimento e ogni pensiero che viene letto da un microchip impiantabile.

Non è una “teoria del complotto” quando ti dicono apertamente cosa vogliono fare.

Fonte

161120schwab1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Il biochip della DARPA per “salvarci” dal Coronavirus puo` controllare il DNA umano

Mentre la metà del pubblico votante americano sta senza dubbio aspettando seriamente l’annuncio del rilascio del vaccino COVID e mentre stati e governi totalitari di tutto il mondo vogliono i tamponi negativi per permettere alla gente di viaggiare, un nuovo strumento e` ora nelle mani del governo americano.

E` ARRIVATO IL MICROCHIP
Mentre molti stanno ancora schernendo pesantemente chi sostiene che il "Microchip
e` in arrivo” definendoli complottisti, luddisti o fanatici religiosi, quel microchip è arrivato.

Ma i governi non devono commercializzare il chip come metodo per tracciare e controllare le loro popolazioni. Invece, stanno commercializzando il chip come un modo per tracciare e rilevare il COVID e altri coronavirus. Chiaramente, si tratta di un modo piu` semplice per venderlo a un pubblico letteralmente terrorizzato dai loro governi e dai principali media negli ultimi sei mesi.

Raul Diego descrive in dettaglio la creazione e l’imminente lancio del nuovo biochip nel suo articolo, “Un microchip impiantabile finanziato dalla DARPA per rilevare COVID-19 potrebbe arrivare ne mercati entro il 2021“, dove scrive,

La scoperta scientifica più significativa dopo quella della gravità è stata nascosta in bella vista per quasi un decennio e il suo potenziale distruttivo per l’umanità è così enorme che la più grande macchina da guerra del pianeta ha immediatamente dispiegato le sue vaste risorse per possederla e controllarla, finanziando la sua ricerca e sviluppo attraverso agenzie come il National Institutes of Health (NIH), la Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) e HHS ‘BARDA.

La svolta rivoluzionaria è arrivata da uno scienziato canadese di nome Derek Rossi nel 2010 per puro caso. L’ormai in pensione professore di Harvard ha affermato in un’intervista al National Post di aver trovato un modo per “riprogrammare” le molecole che trasportano le istruzioni genetiche per lo sviluppo delle cellule nel corpo umano, per non parlare di tutte le forme di vita biologiche.

Queste molecole sono chiamate “acido ribonucleico messaggero” o mRNA e la capacità di riscrivere quelle istruzioni per produrre qualsiasi tipo di cellula all’interno di un organismo biologico ha cambiato radicalmente il corso della medicina e della scienza occidentali, anche se nessuno se ne è ancora accorto. Come afferma lo stesso Rossi: “La vera scoperta importante qui e che ora e` possibile utilizzare l’mRNA e se lo inserisci nelle cellule, allora potevi fare in modo che l’mRNA esprimesse qualsiasi proteina nelle cellule, e questa era la cosa importante . ” (Fonte)

ECCO COSA PUO` FARE QUESTA TECNOLOGIA
Questa nuova tecnologia equivale al controllo remoto dei processi biologici.

Diego continua:

Già nel 2006, DARPA stava studiando come identificare i patogeni virali delle vie respiratorie superiori attraverso il suo programma Predicting Health and Disease (PHD), che ha portato alla creazione del Biological Technologies Office (BTO) dell’agenzia, come riportato da Whitney Webb in un Articolo di maggio per il The Last American Vagabond. Nel 2014, il BTO di DARPA ha lanciato il suo programma “In Vivo Nanoplatforms” (IVN), che ricerca nanotecnologie impiantabili, portando allo sviluppo di “idrogel”.

L’idrogel è una nanotecnologia il cui inventore fin dall’inizio si è vantato: “Se fosse approvato dall’ FDA, i consumatori potrebbero ottenere i sensori impiantati per misurare i loro livelli di glucosio, ossigeno e lattato”. Questo materiale simile a una lente a contatto richiede uno speciale iniettore da introdurre sotto la pelle dove può trasmettere segnali digitali basati sulla luce attraverso una rete wireless come il 5G.

Una volta saldamente impiantato nel corpo, le cellule umane sono alla mercé di qualsiasi programma di mRNA fornito tramite questo substrato, scatenando inquietanti possibilità. È, forse, il primo vero passo verso il transumanesimo completo. (Fonte)

Patrick Tucker di Defense One entra in alcuni dettagli più specifici di come funziona il biochip. Lo descrive come segue:

Il sensore ha due parti. Uno è un filo di 3 mm di idrogel, un materiale la cui rete di catene polimeriche viene utilizzata in alcune lenti a contatto e altri impianti. Inserito sotto la pelle con una siringa, il filo include una molecola appositamente progettata che invia un segnale fluorescente all’esterno del corpo quando il corpo inizia a combattere un’infezione. L’altra parte è un componente elettronico attaccato alla pelle. Invia luce attraverso la pelle, rileva il segnale fluorescente e genera un altro segnale che chi lo indossa può inviare a un medico, a un sito Web, ecc. È come un laboratorio sulla pelle che può rilevare la risposta del corpo alla malattia prima della presenza di altri sintomi, come la tosse.

NON RESTERAI SORPRESO DA CHI SUPPORTA QUESTA TECNOLOGIA
È chiaro che questo progetto ha il sostegno delle aziende e del governo americano.

L’azienda privata creata per commercializzare questa tecnologia, che consente di controllare i processi biologici a distanza e apre la porta alla potenziale manipolazione delle nostre risposte biologiche e, in definitiva, della nostra intera esistenza, si chiama Profusa Inc e le sue operazioni sono finanziate con milioni di NIH e DARPA. A marzo, l’azienda è stata inserita silenziosamente nell’affollato bazar COVID-19 nel marzo 2020, quando ha annunciato un biochip iniettabile per la rilevazione di malattie respiratorie virali, tra cui COVID-19. (Fonte)

Diego scrive,

L’unico ostacolo è un sistema di consegna, che sebbene Moderna afferma di essere sviluppato separatamente, è improbabile che ottenga l’approvazione della FDA prima della tecnologia idrogel sviluppata dal DARPA del governo federale, in tandem con la tecnologia dei sensori di luce finanziata dalla DARPA degli Stati Uniti, che dovrebbe ricevere un’autorizzazione rapida dalla Food and Drug Administration entro l’inizio del 2021 e, molto probabilmente, utilizzata per distribuire un vaccino contro il coronavirus con la capacità di cambiare letteralmente il nostro DNA.

Inoltre, il Dipartimento della salute e dei servizi umani (HHS), sta attualmente indagando sulle domande di brevetto di Moderna, sostenendo di non aver rivelato il “sostegno del governo federale” nelle sue domande di brevetto del candidato vaccino COVID, come richiesto dalla legge. Il tecnicismo potrebbe portare il governo federale a possedere una partecipazione del 100% in mRNA-1273. (Fonte)

FATTI MICROCHIPPARE O AFFRONTA LE CONSEGUENZE.
Attivisti e cittadini preoccupati devono smetterla di parlare del “microchip che sta arrivando” e di come si rifiuteranno di ricevere il chip quando sarà il momento. Ormai e` qui. Presto, le persone in tutto il mondo dovranno prendere una decisione molto difficile: prendere un microchip o affrontarne le conseguenze. A giudicare dalla quantità di persone che idossano la mascherina durante i miei viaggi al supermercato, direi che le probabilità non sono a favore dell’umanità libera. La maggior parte delle persone si allineerà volentieri.

Fonte

darpachipmain-1-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €

Bill Gates nega (ancora) che i vaccini sono un cavallo di troia per microchippare la popolazione mondiale

Con milioni di persone in tutto il mondo che condividono informazioni e video che affermano che l’ossessione di Bill Gates per le vaccinazioni è una copertura per un programma di microchip globale, il miliardario fondatore di Microsoft ha sentito di nuovo la necessità di negare le accuse, spingendo per una maggiore censura sui post dei social media.

In uno scambio tra Gates e CNBC Martedì, il problema è stato sollevato dall’intervistatore Andrew Ross Sorkin, spingendo Gates a negare che i vaccini contro il coronavirus verranno utilizzati per impiantare dispositivi di localizzazione nell’uomo.

“Cose molto sbagliate che colpiscono il pubblico … possono diffondersi molto più velocemente della verità sui social media, e abbiamo sempre visto che con i vaccini … i social media possono peggiorare le cose …” ha detto Gates.

“Queste società di social media possono vedere ciò che viene detto sulle loro piattaforme e rimuovere le fake news.” Ha aggiunto.

Gates ha anche chiesto se fosse “appropriato” che Facebook non impedisse alle persone di condividere collegamenti e informazioni tramite la sua piattaforma di messaggistica Whatsapp.

I commenti di Gates venivano registrati in camera mentre la BBC News affermava che “passaporti vaccinali” attraverso tatuaggi digitali finanziati da Gates potrebbero diventare una parte necessaria per viaggiare nel mondo post-COVID.

https://banned.video/watch?id=5f2078a068370e02f29fb9a8

La BBC spinge i tatuaggi di Gates come condizione di viaggio, Google intanto presenta il suo tatuaggio “vaccinale” – SkinMarks

Il rapporto della BBC affermava che “questa tecnologia esiste già ed è stata provata su animali vivi e su cadaverio umani”, ha affermato la ricercatrice Ana Jaklenec del Massachusetts Institute of Technology. Il loro metodo utilizza cerotti con micro-aghi in grado di rilasciare sia il vaccino sia uno spruzzo di un inchiostro invisibile sotto la pelle della persona, memorizzando il registro delle vaccinazioni. “

Le notizie sui tatuaggi di Gates sono in circolo da marzo, ma sono state tenute nascoste o censurate.

Incorporare un tatuaggio permanente con i dati sulle vaccinazioni nella pelle delle persone è essenzialmente la stessa cosa di “microchippare”, ma Gates e quelli che si allineano dietro di lui stanno usando della semantica orwelliana per affermare che l’idea è una “teoria della cospirazione”.

Fonte

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00

Kanye West: Vogliono metterci il microchip

Kanye West ha rilasciato una brutale intervista a Forbes in cui ha affermato che i vaccini sono “il marchio della bestia” e che il vero programma dietro di loro e` un complotto per “impiantarci un chip”.

Gran parte della copertura mediatica dell’intervista è incentrata sul presunto distacco del rapper dal presidente Trump dopo che Kanye ha dichiarato: “Con questa intervista mi sto togliendo il cappello rosso”.

Tuttavia, i suoi altri commenti erano significativamente più incendiari.

Kanye ha rivelato di aver contratto il coronavirus a febbraio ma che non prenderebbe un vaccino se venisse prodotto perché rappresenterebbe “il marchio della bestia”.

“Vogliono impiantarci un chip, vogliono farci ogni sorta di cosa, per non farci attraversare le porte del paradiso”, ha detto il cantante, aggiungendo che questa era “la cosa più triste”.

Mentre presumibilmente sta ritraendo il suo sostegno a Trump, Kanye lo ha descritto come il “presidente che ha permesso a Dio di essere parte della conversazione”.

Durante il fine settimana, Kanye ha annunciato che voleva candidarsi alla presidenza quest’anno, anche se molti hanno reagito suggerendo che questa era solo una trovata per promuovere il suo album.

Il rapper ha negato categoricamente, affermando: “Regalero` il mio album”.

Fonte

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00