Archivi Blog

Lo stilista vincitore di un Emmy Award muore di COVID nonostante fosse completamente vaccinato

Lo stilista vincitore di un Emmy Marc Pilcher è morto di COVID nonostante non avesse condizioni di salute di base e fosse stato vaccinato due volte.

Pilcher è morto domenica poche settimane dopo aver ricevuto il premio a Los Angeles per le eccezionali acconciature viste in Bridgerton.

La sua famiglia ha annunciato che e` morto di covid nonostante avesse ricevuto le due vaccinazioni.

“È con il cuore più profondo che confermiamo che Marc Elliot Pilcher, candidato all’Oscar e stilista vincitore dell’Emmy Award, è morto dopo una battaglia con il Covid-19 domenica 3 ottobre 2021”, si legge nella nota.

Pilcher era risultato negativo al virus più volte durante i suoi ultimi viaggi, ma si è ammalato dopo essere tornato in Gran Bretagna ed è morto nel fine settimana.

L’attrice irlandese Nicola Coughlan ha reagito alla morte di Pilcher incoraggiando le persone a farsi vaccinare.

“È una tragedia che sia morto così giovane quando aveva ancora così tanto da fare”, ha scritto. “Si prega di riflettere su questo fatto anche per ricordarsi che il Covid è ancora un pericolo molto reale e presente, si prega di farsi vaccinare e indossare la mascherina per proteggere se stessi e gli altri”.

Fonte

051021pilcher1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Il lato oscuro di George H.W. Bush

Un po ‘di buone notizie: George H.W. Bush è morto, finalmente. Almeno non farà più del male. Il danno che ha provocato è stato sufficiente.

Come i nazisti con cui suo padre aveva fatto buoni affari, Bush voleva un Nuovo Ordine Mondiale – e ne parlava amorevolmente e spesso.

L’intera famiglia Bush è un’associazione criminale che fa vergognare i Corleone.

Il fatto che Bush Sr. – non fosse a Dallas il 22 novembre 1963 e non fosse un ufficiale della CIA all’epoca – fu in seguito rivelato come falso. Le sue impronte digitali erano ovunque sull’ultimo presidente americano non completamente consociato e controllata dal complesso industriale militare.

La famiglia Bush era anche buona amica di un’altra famiglia. La famiglia Hinckley. Accadde poi una cosa curiosa il 30 marzo 1981.

Quelle mani lebbrose presero il controllo del timone. Ha poi lavorato con Clintigula per battere Ross Perot, che disse agli Americani tutto quello che sarebbe accaduto in seguito all’introduzione del “libero scambio” con cui erano state riempite le gole degli americane.

E ce la hanno fatta.

Ed eccoci qui.

Ora ci sarà un periodo di unzione e prostrazione davanti all’effigie di questo “incredibile” politico, che ha usato l’America come un mezzo per il progresso dei suoi disgustosi interessi familiari.

È solo grazie all’anomalia Arancione che il popolo americano non e` afflitto da influenze dei Bush.

Nel frattempo, il cadavere della creatura sarà mostrato come Lenin e Stalin per venir compianto dal popoolo.

Molti piu` onori spetterebbero al ragazzo che porta fuori quotidianamente la spazzatura…almeno, ha un lavoro produttivo e non ha ucciso nessuno.

Ma non è troppo tardi per fare buon uso del vecchio. Ci sono gatti senzatetto che devono essere nutriti. Forse potrebbero anche essere eseguiti alcuni esperimenti che ci forniscano informazioni scientificamente valide – su quanto tempo ci vuole perche` i diversi acidi penetrino nella pelle squamosa di un rettile bipede. Quanto tempo è necessario perche` tanti chili di “m…a scorrino dal water fino al mare… l’unica sepoltura adatta per quella cosa chiamata George H.W. Bush.

H.W. Bush ha notevolmente espanso la palude che Trump ora sta cercando di drenare (si spera).

Bush sarà ricordato come uno dei peggiori presidenti della nostra storia. Ha trascorso otto anni come vicepresidente minando il presidente Reagan. Come presidente, ha annullato quasi tutti i risultati ottenuti da Reagan. Nel 2016 ha votato per Hillary Clinton, perché il deep state rimanesse protetto.

“RIP Poppy” Saluta McCain.

Fonte