Archivi Blog

“Questa cosa mi sta preoccupando”: l’inventore del vaccino mRNA commenta il grafico che mostra l’aumento dei casi di COVID nei paesi più vaccinati

Il dottor Robert Malone, un pioniere nel campo dei vaccini mRNA, venerdì ha condiviso un post virale su Twitter che delinea una tendenza inquietante; i paesi più vaccinati al mondo stanno vivendo un’impennata dei casi di COVID-19, mentre i paesi meno vaccinati no.

“Questa cosa mi sta preoccupando”, ha twittato Malone, incorporando il lungo thread creato dall’utente Twitter @holmenkollin (Corona Realism) tramite l’app ‘thread reader’.

Ecco cosa ha preoccupato Malone:

Fonte

malone-2

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Ex dirigente della Pfzier chiede all’UE di fermare gli studi sul vaccino contro il Coronavirus per preoccupazioni riguardanti l’infertilita` e altri problemi di salute

L’ex vicepresidente e direttore scientifico della Pfizer Dr.Michael Yeadon e lo specialista e parlamentare tedesco Dr.Wolfgang Wodarg hanno presentato una domanda urgente all’Agenzia europea per i medicinali chiedendo la sospensione immediata di tutti gli studi sul vaccino SARS-CoV-2, in particolare lo studio BioNtech / Pfizer su BNT162b (numero EudraCT 2020-002641-42).

Yeadon e Wodarg affermano che gli studi dovrebbero essere interrotti fino a quando non sarà disponibile uno studio che affronti una serie di seri problemi di sicurezza espressi da un numero crescente di scienziati rinomati che sono scettici sulla velocità con cui i vaccini vengono sviluppati.

Da un lato, i firmatari chiedono che, a causa della nota mancanza di accuratezza del test PCR in uno studio serio, debba essere utilizzato un cosiddetto sequenziamento di Sanger. Questo è l’unico modo per fare affermazioni affidabili sull’efficacia di un vaccino contro il Covid-19. Sulla base dei numerosi e diversi test PCR di qualità molto variabile, non è possibile determinare con la necessaria certezza né il rischio di contrarre la malattia né un possibile beneficio del vaccino, motivo per cui testare il vaccino sugli esseri umani non è etico di per sé. -2020 Notizie

La coppia sottolinea anche le preoccupazioni sollevate in studi precedenti che coinvolgono altri coronavirus, tra cui (tramite Notizie 2020):

La formazione dei cosiddetti “anticorpi non neutralizzanti” può portare a una reazione immunitaria esagerata, specialmente quando la persona sottoposta al test si trova di fronte al vero virus dopo la vaccinazione. Questa cosiddetta amplificazione dipendente da anticorpi, ADE, è nota da tempo, ad esempio, da esperimenti con vaccini corona nei gatti. Nel corso di questi studi tutti i gatti che inizialmente hanno tollerato bene la vaccinazione sono morti dopo aver contratto il virus vero.

Ci si aspetta che le vaccinazioni producano anticorpi contro le proteine ​​spike di SARS-CoV-2. Tuttavia, le proteine ​​spike contengono anche proteine ​​omologhe della sincitina, che sono essenziali per la formazione della placenta nei mammiferi come gli esseri umani. È assolutamente da escludere che un vaccino contro SARS-CoV-2 possa innescare una reazione immunitaria contro la sincitina-1, poiché altrimenti potrebbe provocare infertilità nelle donne vaccinate.

I vaccini a mRNA di BioNTech / Pfizer contengono polietilenglicole (PEG). Il 70% delle persone sviluppa anticorpi contro questa sostanza – questo significa che molte persone possono sviluppare reazioni allergiche, potenzialmente fatali.

La durata troppo breve dello studio non consente una stima realistica degli effetti tardivi. Come nei casi di narcolessia dopo la vaccinazione contro l’influenza suina, milioni di persone sane sarebbero esposte a un rischio inaccettabile se venisse concessa un’approvazione di emergenza e seguisse la possibilità di osservare gli effetti tardivi della vaccinazione. Tuttavia, BioNTech / Pfizer hanno presentato una domanda di approvazione di emergenza il 1 ° dicembre 2020.

Wodarg Yeadon EMA Petition Pfizer Trial FINAL 01DEC2020 en Unsigned With Exhibits da Zerohedge Janitor su Scribd

https://it.scribd.com/document/487135032/Wodarg-Yeadon-EMA-Petition-Pfizer-Trial-FINAL-01DEC2020-en-Unsigned-With-Exhibits#from_embed

Il dottor Yeadon ha fatto notizia il mese scorso quando ha detto “Non c’è scienza che suggerisca che dovrebbe verificarsi una seconda ondata” e che i risultati falsi positivi di test COVID-19 intrinsecamente difettosi vengono utilizzati per “produrre” una seconda ondata.

Come scrive Ralph Lopez su HubPages, Yeadon avverte che la metà o anche “quasi tutti” i test per COVID sono falsi positivi. Il dottor Yeadon sostiene anche che la soglia per l’immunità di gregge potrebbe essere molto più bassa di quanto si pensasse in precedenza e potrebbe essere già stata raggiunta in molti paesi.

In un’intervista il mese scorso al Dr.Yeadon è stato chiesto:

“Stiamo basando una politica del governo, una politica economica, una politica per le libertà civili, in termini di limitare le persone a sei persone in una riunione … tutto basato su, quali potrebbero essere, dati completamente falsi su questo coronavirus?”

Il dottor Yeadon ha risposto con un semplice “sì”.

Ha poi lamentato le vite perse a causa delle politiche di lockdown e delle innumerevoli vite “salvabili” che andranno ulteriormente perse, a causa di importanti interventi chirurgici e di altre cure sanitarie rimandate, se i lockdown verranno re imposti.

Fonte

yeadon-1a

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Tutto quello che c’e` da sapere sui vaccini per il Covid

In un ambiente così altamente polarizzato e politicizzato, è possibile uno studio così scrupolosamente obiettivo?

Ora che e` stata annunciata con gioia la notizia sul vaccino a RNA messaggero (mRNA) di Pfizer (c'e` da notare che il CEO di Pfizer ha venduto la maggior parte delle sue azioni nella società immediatamente dopo l’annuncio), esaminiamo i vaccini a RNA messaggero (mRNA) ) che si stanno rapidamente avvicinando all’approvazione normativa.

Alcune persone hanno concluso che i vaccini non sono sicuri, indipendentemente dalla loro fonte o dai meccanismi. Queste persone non prenderanno mai alcun vaccino Covid.

Altri rifiuteranno il vaccino perché hanno concluso che la faccenda Covid e` una esagerazione.

Giusto. Ma molte altre persone pensano che il Covid è pericoloso, in parte perché si sa così poco sui suoi effetti a lungo termine. Il basso tasso di mortalità Covid potrebbe distrarci dalle sue altre conseguenze più insidiose.

Le autorità che cercano disperatamente di riavviare l’economia e rassicurare la popolazione sono pronte ad approvare nuovi vaccini utilizzando un nuovo meccanismo per generare una risposta immunitaria: i vaccini a RNA messaggero (mRNA).

Non sono uno scienziato o un clinico, ma ho seguito da vicino gli sviluppi scientifici negli ultimi 40 anni e quindi ho una conoscenza di base di questo nuovo percorso.

Sto postando link di seguito ad articoli che descrivono i vaccini a mRNA in modo più dettagliato. Tutte queste fonti sono riviste rispettate o organi di stampa.

I vaccini contro i virus agiscono introducendo un virus inattivo o una particella virale nel flusso sanguigno dove questa nuova particella estranea, attiva il nostro sistema immunitario per creare anticorpi contro questo virus specifico. Se il virus vivo ci infetta in un secondo momento, il nostro sistema immunitario è già pronto ad identificare e distruggere il virus.

L’RNA messaggero è stato scoperto solo nel 1961. Il DNA è l’insieme di istruzioni, il “modello”, e l’mRNA è una parte fondamentale del meccanismo cellulare che copia un filamento del “modello” del DNA e costruisce una proteina basata sulle istruzioni del DNA.

I vaccini a RNA messaggero non introducono una particella virale nel nostro sistema immunitario – forniscono istruzioni cellulari (cioè un “modello”) per una particella virale che le nostre cellule riproducono una volta che l’mRNA entra nelle nostre cellule e fornisce il “modello” per l’assemblaggio della particella virale.

Ecco una descrizione recente di questo meccanismo dalla rivista The Atlantic:

“Moderna lavora sui vaccini a RNA, iniettando non proteine ​​ma molecole di acido nucleico che codificano le istruzioni per costruire le proteine. Le tue cellule usano l’RNA per produrre proteine ​​tutto il tempo; l’RNA è come i modelli o gli schemi dati agli operai della fabbrica per costruire un determinato oggetto “.

COVID-19 Vaccines Are Coming, but They’re Not What You Think. 

Ed ecco un’altra descrizione di un medico che scrive sull’independent.co.uk:

This is the hard-to-swallow truth about a future coronavirus vaccine (and yes, I’m a doctor)

“Il vaccino RNA messaggero di Moderna, d’altra parte, è completamente nuovo e a dir poco rivoluzionario. Utilizza una sequenza di materiale RNA genetico prodotto in un laboratorio che, quando iniettato nel tuo corpo, deve invadere le tue cellule e hackerare i ribosomi in modo che producano i componenti virali che successivamente addestreranno il tuo sistema immunitario a combattere il virus. In questo caso, l’mRNA-1273 di Moderna è programmato per far produrre alle tue cellule la famigerata proteina spike del coronavirus che dà al virus la sua corona – da cui prende il nome. “

Molti sul campo vedono del potenziale nell’mRNA in quanto potrebbe fornire vaccini di qualita` superiore perché possono generare risposte delle cellule T così come le risposte immunitarie convenzionali alle particelle virali. Sono anche più facili ed economici da produrre e possono essere stabili a temperatura ambiente per una settimana, a differenza del vaccino Pfizer che deve essere refrigerato a temperature estremamente basse.

The Super Cold Covid Vaccine Distribution Problem

Ma questi sono i primi vaccini a mRNA che devono essere approvati per l’uso umano, e quindi non ci sono studi a lungo termine su cosa potrebbe andare storto.

Una preoccupazione è la possibilità che i vaccini a mRNA possano innescare una risposta immunitaria generalizzata (interferone, ecc.) Piuttosto che solo una risposta immunitaria specifica a un virus specifico (anticorpi, ecc.).

Il nostro sistema immunitario è estremamente complesso e non pretendo di averne una completa comprensione. Detto questo, il sistema immunitario ha diversi livelli di risposta. Un vaccino convenzionale innesca la produzione di un anticorpo specifico che “riconosce” uno specifico invasore. In altri casi, il sistema immunitario può attivare una risposta generalizzata.

Il pericolo è che l’mRNA possa innescare una risposta che potrebbe poi precipitare in disturbi autoimmuni in cui il sistema immunitario va in tilt e inizia ad attaccare le cellule del corpo piuttosto che limitare le sue capacità distruttive a virus, batteri, ecc. .

Uno dei miei corrispondenti di MD mi ha recentemente inviato un’e-mail che riassume queste preoccupazioni.

“Ho letto del vaccino Pfizer. Sapevo da tempo che si trattava di un vaccino a mRNA, ma mi sono reso conto che sarà il primo vaccino a mRNA mai approvato per uso umano.

Se COVID fosse un virus “Steven King” (ovvero che uccide tutti), certo, fallo: previeni le morti e preoccupati poi per le conseguenze.

Ma la mortalità è bassa, i trattamenti per i casi acuti stanno migliorando, la trasmissione è prevenibile e il rischio maggiore ora sembra essere la morbilità a lungo termine.

I vaccini a mRNA per la natura stessa dei loro componenti provocano una risposta all’interferone che innesca l’autoimmunità generalizzata. Ciò può, infatti, essere parte del meccanismo della morbilità a lungo termine associata all’infezione da COVID.

L’introduzione di massa di filamenti di mRNA nelle popolazioni può effettivamente ridurre la morbilità e la mortalità COVID acute, ma quante complicazioni autoimmuni risulteranno?

Nessuno lo sa.

Non è mai stato fatto prima – mai.

Ci vorrebbero anni di studi attentamente controllati e limitati in tutti i gruppi etnici per scoprirlo.

Non dovrebbe esserci una discussione prima che i “passaporti di immunità” siano obbligatori?

Del resto, non dovremmo scoprire quanto dura l’immunità naturale prima di provare a provocare l’immunità indotta?

Prima cosa, non fare del male. “

Infatti. E poi c’è l’interesse personale di coloro che cercano una rapida approvazione dei vaccini. Come indicato nell’articolo di independent.co.uk citato sopra:

“Ma forse la domanda più importante da porre sul nuovo vaccino RNA messaggero di Moderna non è scientifica né tecnica, ma di etica e moralità. Quando si tratta degli Stati Uniti e del loro sistema sanitario privato, le aziende farmaceutiche hanno una lunga e sordida storia di profitti sulle persone e sulle vite umane “.

Perché qualcuno dovrebbe fidarsi che le società Big Pharma agiranno per il bene pubblico piuttosto che per massimizzare i profitti?

La folle corsa delle società Big Pharma per possedere il primo vaccino approvato creerà una confusione inutile e potenzialmente pericolosa su quale vaccino funziona effettivamente meglio a lungo termine.

First, A Vaccine Approval. Then “Chaos and Confusion.” (NY Times)

“Non ci si e` ancora resi conto del caos e della confusione che si scatenera` in pochi mesi”, ha affermato il dottor Gregory Poland, direttore del Vaccine Research Group presso la Mayo Clinic.

La FDA ha fissato un livello molto basso per i vaccini Covid: il vaccino deve essere efficace solo per il 50% di coloro che lo assumono per essere approvato. Ma come notato sopra, le aziende Big Pharma hanno padroneggiato l’arte della statistica alterando i risultati in modo che sembrino molto più conclusivi di quanto non siano in realtà.

Se hai effettivamente esaminato i risultati della sperimentazione sui farmaci di Fase III (io l’ho fatto), scopri che le incertezze sono state mascherate con tecniche di analisi statistica. Molti farmaci approvati funzionano solo meno della metà del tempo nel mondo reale.

Un altro corrispondente professionista sanitario ha raccomandato il libro Tainted Truth: The Manipulation of Fact In America come fonte per capire come i dati degli studi vengono manipolati per ottenere i risultati desiderati.

Il pericolo qui a mio avviso è che il pubblico in generale scarsamente informato e politicamente polarizzato presumerà che un vaccino Covid sia essenzialmente efficace al 100% come un vaccino contro il morbillo, quando l’efficacia nel mondo reale potrebbe essere notevolmente meno certa. Forse i vaccini funzioneranno solo per il 75% dei destinatari. Come farà qualcuno a sapere se ricade in quel 25% per il quale il vaccino offre solo false speranze?

Nessuno sa quanto durerà l’immunità generata da questi vaccini. Queste due incertezze generano dubbi insormontabili, che molto probabilmente intorbidano le acque e rendono più difficile accertare quali vaccini effettivamente funzionano e per quanto tempo offrono l’immunità.

Le nostre carenze educative non aiuteranno, poiché una popolazione che ha una conoscenza limitata delle statistiche e della biologia di base ha pochi mezzi per separare i risultati statistici dal mondo reale.

Forse i vaccini a mRNA manterranno la loro promessa, con un’efficacia quasi perfetta e un’immunità di lunga durata. Il problema è che ci vorrà molto tempo e studi accurati, depoliticizzati e confermati in modo indipendente per giungere a conclusioni affidabili.

In un ambiente così altamente polarizzato e politicizzato, è possibile uno studio così scrupolosamente obiettivo? In un sistema che premia l’analisi statistica, un sistema in cui gli addetti ai lavori di Big Pharma raccolgono milioni di dollari vendendo le loro azioni, è possibile avere studi veramente obiettivi sull’efficacia e sul lungo termine degli effetti di un vaccino?

Ho i miei dubbi. E questo è un problema che va ben oltre le incognite dei vaccini mRNA.

Ecco alcuni link per approfondire:


 Fonte

https___d1e00ek4ebabms.cloudfront.net_production_53db3bfa-b846-4129-a1a9-eed0e16fb9fa

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Il biochip della DARPA per “salvarci” dal Coronavirus puo` controllare il DNA umano

Mentre la metà del pubblico votante americano sta senza dubbio aspettando seriamente l’annuncio del rilascio del vaccino COVID e mentre stati e governi totalitari di tutto il mondo vogliono i tamponi negativi per permettere alla gente di viaggiare, un nuovo strumento e` ora nelle mani del governo americano.

E` ARRIVATO IL MICROCHIP
Mentre molti stanno ancora schernendo pesantemente chi sostiene che il "Microchip
e` in arrivo” definendoli complottisti, luddisti o fanatici religiosi, quel microchip è arrivato.

Ma i governi non devono commercializzare il chip come metodo per tracciare e controllare le loro popolazioni. Invece, stanno commercializzando il chip come un modo per tracciare e rilevare il COVID e altri coronavirus. Chiaramente, si tratta di un modo piu` semplice per venderlo a un pubblico letteralmente terrorizzato dai loro governi e dai principali media negli ultimi sei mesi.

Raul Diego descrive in dettaglio la creazione e l’imminente lancio del nuovo biochip nel suo articolo, “Un microchip impiantabile finanziato dalla DARPA per rilevare COVID-19 potrebbe arrivare ne mercati entro il 2021“, dove scrive,

La scoperta scientifica più significativa dopo quella della gravità è stata nascosta in bella vista per quasi un decennio e il suo potenziale distruttivo per l’umanità è così enorme che la più grande macchina da guerra del pianeta ha immediatamente dispiegato le sue vaste risorse per possederla e controllarla, finanziando la sua ricerca e sviluppo attraverso agenzie come il National Institutes of Health (NIH), la Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) e HHS ‘BARDA.

La svolta rivoluzionaria è arrivata da uno scienziato canadese di nome Derek Rossi nel 2010 per puro caso. L’ormai in pensione professore di Harvard ha affermato in un’intervista al National Post di aver trovato un modo per “riprogrammare” le molecole che trasportano le istruzioni genetiche per lo sviluppo delle cellule nel corpo umano, per non parlare di tutte le forme di vita biologiche.

Queste molecole sono chiamate “acido ribonucleico messaggero” o mRNA e la capacità di riscrivere quelle istruzioni per produrre qualsiasi tipo di cellula all’interno di un organismo biologico ha cambiato radicalmente il corso della medicina e della scienza occidentali, anche se nessuno se ne è ancora accorto. Come afferma lo stesso Rossi: “La vera scoperta importante qui e che ora e` possibile utilizzare l’mRNA e se lo inserisci nelle cellule, allora potevi fare in modo che l’mRNA esprimesse qualsiasi proteina nelle cellule, e questa era la cosa importante . ” (Fonte)

ECCO COSA PUO` FARE QUESTA TECNOLOGIA
Questa nuova tecnologia equivale al controllo remoto dei processi biologici.

Diego continua:

Già nel 2006, DARPA stava studiando come identificare i patogeni virali delle vie respiratorie superiori attraverso il suo programma Predicting Health and Disease (PHD), che ha portato alla creazione del Biological Technologies Office (BTO) dell’agenzia, come riportato da Whitney Webb in un Articolo di maggio per il The Last American Vagabond. Nel 2014, il BTO di DARPA ha lanciato il suo programma “In Vivo Nanoplatforms” (IVN), che ricerca nanotecnologie impiantabili, portando allo sviluppo di “idrogel”.

L’idrogel è una nanotecnologia il cui inventore fin dall’inizio si è vantato: “Se fosse approvato dall’ FDA, i consumatori potrebbero ottenere i sensori impiantati per misurare i loro livelli di glucosio, ossigeno e lattato”. Questo materiale simile a una lente a contatto richiede uno speciale iniettore da introdurre sotto la pelle dove può trasmettere segnali digitali basati sulla luce attraverso una rete wireless come il 5G.

Una volta saldamente impiantato nel corpo, le cellule umane sono alla mercé di qualsiasi programma di mRNA fornito tramite questo substrato, scatenando inquietanti possibilità. È, forse, il primo vero passo verso il transumanesimo completo. (Fonte)

Patrick Tucker di Defense One entra in alcuni dettagli più specifici di come funziona il biochip. Lo descrive come segue:

Il sensore ha due parti. Uno è un filo di 3 mm di idrogel, un materiale la cui rete di catene polimeriche viene utilizzata in alcune lenti a contatto e altri impianti. Inserito sotto la pelle con una siringa, il filo include una molecola appositamente progettata che invia un segnale fluorescente all’esterno del corpo quando il corpo inizia a combattere un’infezione. L’altra parte è un componente elettronico attaccato alla pelle. Invia luce attraverso la pelle, rileva il segnale fluorescente e genera un altro segnale che chi lo indossa può inviare a un medico, a un sito Web, ecc. È come un laboratorio sulla pelle che può rilevare la risposta del corpo alla malattia prima della presenza di altri sintomi, come la tosse.

NON RESTERAI SORPRESO DA CHI SUPPORTA QUESTA TECNOLOGIA
È chiaro che questo progetto ha il sostegno delle aziende e del governo americano.

L’azienda privata creata per commercializzare questa tecnologia, che consente di controllare i processi biologici a distanza e apre la porta alla potenziale manipolazione delle nostre risposte biologiche e, in definitiva, della nostra intera esistenza, si chiama Profusa Inc e le sue operazioni sono finanziate con milioni di NIH e DARPA. A marzo, l’azienda è stata inserita silenziosamente nell’affollato bazar COVID-19 nel marzo 2020, quando ha annunciato un biochip iniettabile per la rilevazione di malattie respiratorie virali, tra cui COVID-19. (Fonte)

Diego scrive,

L’unico ostacolo è un sistema di consegna, che sebbene Moderna afferma di essere sviluppato separatamente, è improbabile che ottenga l’approvazione della FDA prima della tecnologia idrogel sviluppata dal DARPA del governo federale, in tandem con la tecnologia dei sensori di luce finanziata dalla DARPA degli Stati Uniti, che dovrebbe ricevere un’autorizzazione rapida dalla Food and Drug Administration entro l’inizio del 2021 e, molto probabilmente, utilizzata per distribuire un vaccino contro il coronavirus con la capacità di cambiare letteralmente il nostro DNA.

Inoltre, il Dipartimento della salute e dei servizi umani (HHS), sta attualmente indagando sulle domande di brevetto di Moderna, sostenendo di non aver rivelato il “sostegno del governo federale” nelle sue domande di brevetto del candidato vaccino COVID, come richiesto dalla legge. Il tecnicismo potrebbe portare il governo federale a possedere una partecipazione del 100% in mRNA-1273. (Fonte)

FATTI MICROCHIPPARE O AFFRONTA LE CONSEGUENZE.
Attivisti e cittadini preoccupati devono smetterla di parlare del “microchip che sta arrivando” e di come si rifiuteranno di ricevere il chip quando sarà il momento. Ormai e` qui. Presto, le persone in tutto il mondo dovranno prendere una decisione molto difficile: prendere un microchip o affrontarne le conseguenze. A giudicare dalla quantità di persone che idossano la mascherina durante i miei viaggi al supermercato, direi che le probabilità non sono a favore dell’umanità libera. La maggior parte delle persone si allineerà volentieri.

Fonte

darpachipmain-1-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €