Archivi Blog

Google nasconde le news sulle rivolte in Minnesota di Black Lives Matter

Altri motori di ricerca forniscono risultati sulle rivolte del Minnesota quando viene utilizzato lo stesso termine.

Dopo un’altra notte di violenti disordini in Minnesota, Google sta effettivamente nascondendo i risultati delle ricerche ottenibili con le parole “riots today”, nonostante altri motori di ricerca forniscano collegamenti a storie sulle rivolte quando viene utilizzato lo stesso termine di ricerca.

Gli agitatori di Black Lives Matter si sono ribellati e hanno saccheggiato il Minnesota per la seconda notte di fila, nonostante il dispiegamento della Guardia Nazionale.

I disordini sono in risposta alla sparatoria della polizia di Daunte Wright, che ha resistito all’arresto dopo che i poliziotti lo hanno fermato per una violazione del codice stradale.

L’omicidio viene descritto come un esempio di “razzismo sistemico” nonostante il fatto che Wright sia stato colpito da una cretina che ha scambiato una pistola per un taser.

A quanto pare, Google desidera che il disordine che ne è seguito non venga descritto come “rivolta”, nonostante sia proprio quello che è successo.

Una ricerca per il termine “riots today” restituisce i risultati relativi all’incidente del 6 gennaio al Campidoglio e alle rivolte di Brixton, avvenute 40 anni fa.

In confronto, la ricerca dello stesso termine su DuckDuckGo fornisce numerosi collegamenti a storie sulle rivolte (nonostante siano state descritte come “proteste” dalla maggior parte delle fonti dei media mainstream).

Anche il risultato delle ricerche su Microsoft Bing restituisce anche una storia sulle rivolte del Minnesota.

Twitter descrive il caos come “proteste”, nonostante lo stesso Joe Biden abbia affermato che i saccheggi e gli attacchi agli edifici non sono una forma legittima di protesta.

Ancora una volta, nonostante il fatto che l’omicidio di Wright sia stato palesemente sfruttato da delinquenti opportunisti per commettere crimini che non hanno nulla a che fare con la “giustizia” o la “protesta pacifica”, i media e l’establishment Big Tech continuano a difendere quei pezzi di merda di BLM.

Fonte

130421riot1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Footlocker nuovamente saccheggiato nonostante i 200 milioni di dollari a BLM

I negozi Footlocker in Minnesota sono stati nuovamente saccheggiati e distrutti nonostante la società abbia donato $ 200 milioni di dollari alle cause di Black Lives Matter nell’ultimo anno.

Il Minnesota è stato colpito da disordini ancora più violenti nelle ultime due notti in risposta all’uccisione da parte della polizia di Daunte Wright, che è stato colpito da un agente donna che ha scambiato una pistola per un taser.

I filmati di domenica sera hanno mostrato saccheggiatori che irrompevano in un negozio di scarpe e rubavano scarpe da ginnastica Nike, perché a quanto pare, ottenere giustizia per Daunte Wright significa mettere le mani su un paio di Air Max nuove di zecca.

I saccheggiatori hanno preso di mira anche Footlocker, con filmati della scena che mostrano il negozio completamente ripulito.

A fine nottata, circa 20 attività commerciali del Brooklyn Center erano state saccheggiate e il caos si è ripetuto la scorsa notte.

Apparentemente, i teppisti opportunisti che hanno saccheggiato entrambi i negozi non si sono preoccupati troppo dell’impegno di Nike e Footlocker nell’aiutare le cause di Black Lives Matter.

A giugno, Nike ha promesso 40 milioni di dollari in quattro anni a “organizzazioni della comunità nera” nel tentativo di aiutare a contrastare il “razzismo sistemico e la brutalità della polizia”.

“” Il razzismo sistemico e gli eventi che si sono verificati in tutta l’America nelle ultime settimane servono come un urgente promemoria del continuo cambiamento necessario nella nostra società. Lo sappiamo Black Lives Matter. Dobbiamo istruirci più profondamente sui problemi affrontati dalle comunità nere e comprendere l’enorme sofferenza e la tragedia insensata che il bigottismo razziale crea “, ha affermato John Donahoe, Presidente e CEO di Nike.

Tuttavia, l’impegno finanziario di Nike è stato sminuito da Footlocker, che ha promesso ben $ 200 milioni dopo le rivolte di George Floyd “investendo in attività di proprietà dei neri incentrate sui giovani” e sono serviti come mezzo per “migliorare la vita dei nostri membri del team e i nostri clienti nella comunità nera attraverso lo sviluppo economico e l’istruzione. “

Apparentemente, quell’istruzione non includeva l’educazione dei giovani maschi neri che la “giustizia” non ha nulla a che fare con il furto dell’ultimo paio di scarpe da ginnastica di fascia alta.

Fonte

130421nike1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

La giustizia sociale paga bene: Capo di BLM si compra una casa da 1.4 milioni di dollari a Los Angeles in una area a predominanza bianca

I critici stanno distruggendo Patrisse Khan-Cullors, “co-fondatrice” di Black Lives Matter, per la notizia che ha recentemente acquistato una casa a Los Angeles da 1,4 milioni di dollari in un quartiere esclusivo che comprende principalmente residenti bianchi.


La sontuosa casa di Khan-Cullors nel Topanga Canyon, che consiste in tre camere da letto e una guest house, si trova in un quartiere che è quasi al 90% bianco, secondo i rapporti. La casa è stata venduta a un’entità aziendale controllata dall’attivista 37enne.

L’attivista sociale ha contribuito a creare il movimento Black Lives Matter dopo aver stimolato il dibattito con l’hashtag #blacklivesmatter nel 2013 in seguito all’assoluzione di George Zimmerman per la sparatoria di Trayvon Martin. Da allora il movimento è diventato centrale nei dibattiti razziali negli Stati Uniti e in tutto il mondo, con proteste organizzate nelle principali città dopo la morte di George Floyd.

Khan-Cullors, marxista autoproclamata, è stata criticata nei social media, con i critici che la accusavano di sfruttare il movimento per la giustizia sociale per il proprio profitto.

“Sto per lasciare il mio lavoro per dedicarmi all’attivismo. Sembra più redditizio “, ha osservato un utente di Twitter.

“Sotto il marxismo, le persone in carica vivono sempre bene. Questo è un ottimo esempio del perché conoscere la storia è importante “, ha scritto Mike LaChance, collaboratore del Townhall.

Non è chiaro quanto Khan-Cullors tragga finanziariamente dal suo lavoro con BLM, ma l’anno scorso il gruppo ha raccolto ben 90 milioni di dollari in donazioni. Da quando ha creato il movimento, l’attivista ha pubblicato un libro di memorie e ha firmato un accordo con la Warner Bros. per aiutare a creare contenuti incentrati sulle storie di persone di colore.

Gli altri co-fondatori di BLM si sono separati dall’organizzazione, lasciando Khan-Cullors come unico leader, sebbene tale posizione sia stata pesantemente criticata. Secondo un rapporto di Politico dello scorso anno, gli organizzatori locali stavano mettendo in dubbio l’erogazione dei fondi all’interno del gruppo, affermando di aver visto poco o nessun sostegno finanziario e di aver bisogno di fare affidamento sul crowdfunding per restare a galla.

Fonte

607213c82030271dbe381f07

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

La Darpa sta lavorando ad un vaccino per il Covid e ad un microchip sottocutaneo in grado di rivelare il virus

“Lo inserisci sotto la pelle e ti dira’ se ci sono particolari reazioni chimiche in corso all’interno del corpo”

La Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) del Pentagono sta lavorando a un vaccino COVID che funzionerà su tutte le varianti e ha sviluppato un microchip impiantabile che si dice monitorerà continuamente il corpo umano per i segni del virus.

Il colonnello in pensione Matt Hepburn, un medico specializzato in malattie infettive dell’esercito a capo della risposta della DARPA alla pandemia, è apparso in 60 Minutes per dimostrare la tecnologia.

Tenendo in mano una fiala con del simil gel verde, che contiene il chip, Hepburn ha proclamato ” Lo inserisci sotto la pelle e ti dira’ se ci sono particolari reazioni chimiche in corso all’interno del corpo , e quel segnale significa che domani avrai i primi sintomi. “

“È come una di quelle spie che si accedono se qualcosa non funziona bene nelle automobili”, ha aggiunto Hepburn, osservando che quelli con il chip “verrebbero allertati subito in modo da farsi controllare immediatamente prevenendo ancor di piu` la diffusione del virus”.

“Possiamo avere queste informazioni in tre o cinque minuti”, ha continuato Hepburn, aggiungendo “Man mano che si dimezzano i tempi, si ferma l’infezione sul nascere”.

Guarda:

Hepburn ha anche dichiarato che DARPA ha sviluppato un filtro per rimuovere il virus dal sangue tramite una macchina per dialisi e che la FDA lo ha approvato ed è già stato utilizzato su 300 pazienti.

Il rapporto 60 Minitues evidenzia anche come il Pentagono abbia centinaia di campioni di tessuto di soldati e marinai infettati da agenti patogeni in tutto il mondo, inclusa l’influenza spagnola del 1918 che uccise milioni di persone in tutto il mondo.

Lo scienziato del Pentagono Dr Kayvon Modjarrad ha anche sottolineato che l’esercito sta sviluppando un vaccino universale per il COVID, commentando “Questa non è fantascienza, questo è un fatto scientifico”.

“Abbiamo gli strumenti, abbiamo la tecnologia, per fare tutto questo adesso”, ha detto spiegando che l’obiettivo è quello di inoculare le persone contro virus potenzialmente mortali che non sono ancora apparsi.

“Saremo protetti da virus killer che non abbiamo visto o nemmeno immaginato”, ha dichiarato Modjarrad.

È stato recentemente rivelato che un terzo dei membri in servizio attivo ha scelto di non prendere il vaccino COVID, con fonti che affermano che la cifra effettiva è probabilmente più vicina alla metà.

La scoperta ha spinto testate del calibro del TIME a dichiarare che “l’esitare a vaccinarsi” sta minacciando la sicurezza nazionale, e che mentre “queste truppe non sono sicuramente da associare al terrorismo domestico, sono tuttavia chiaramente influenzate dai teorici della cospirazione online e semplicemente non si fidano della scienza piu` basilare. “

L’annuncio della DARPA riguardo la tecnologia dei microchip impiantabili legata al virus e a un vaccino servirà probabilmente solo a rafforzare le preoccupazioni che i media descrivono continuamente come “teorie del complotto”.

Fonte

41633564-9460389-the_green_gel_seen_in_a_lab_contains_a_microchip_which_senses_wh-a-62_1618201351339-768x432-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Google sostiene che Bill Gates e’ il “dottore piu’ potente al mondo”

Risultato basato su un articolo del 2017 che descrive in dettaglio l ‘”influenza” di Gates sull’Organizzazione mondiale della sanità

Una ricerca per “chi è il medico più potente del mondo” (who is the most powerful doctor in the world) su Google fornisce come risposta Bill Gates.

La scoperta sta facendo il giro sui social media:

In risposta alla domanda, l’intera prima pagina dei risultati elenca Bill Gates, che non è nemmeno un medico, sulla base di un articolo di Politico del 2017 che descrive in dettaglio “l’influenza” di Gates sull’Organizzazione mondiale della sanità.

L’articolo rileva che Gates ha donato 2,4 miliardi di dollari all’OMS dal 2000, una cifra che è aumentata nei cinque anni da quando il pezzo è stato scritto.

Fonte

gettyimages-1158031479-768x432-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Cosi` si fa! Statua arcobaleno di Black Lives Matter a Budapest demolita in 24 ore

Nessun piano per sostituirla.

Una statua color arcobaleno in onore di Black Lives Matter che è stata eretta nella capitale ungherese di Budapest è stata vandalizzata e poi demolita entro 24 ore.

Il monumento era una copia in versione ridotta della Statua della Libertà con le parole “Black Lives Matter” incise sulla tavoletta.

La statua doveva rimanere sul posto per due settimane fino al 14 aprile, ma è stata immediatamente presa di mira dopo che è stata svelata nel nono distretto di Budapest.

Gli attivisti pro-famiglia hanno descritto il monumento come un “simbolo antieuropeo, anti-bianco, anti-eterosessuale e anti-cristiano” e nel giro di 24 ore è stata attaccata tre volte, cosparsa di vernice e infine demolita.

La polizia ha successivamente arrestato membri dell’organizzazione Legion Hungaria per il loro ruolo nel deturpare il monumento.

Secondo il creatore del monumento Péter Szalay, il suo messaggio era neutro.

“Non è una cosa che parla contro nessuna delle due parti. Non si afferma che Black Lives Matter sia pro-omosessualita’. E non si afferma che BLM sia una organizzazione “malvagia” , ha detto al Daily News Hungary.

Fonte

070421statue1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Il World Economic Forum promuove la “maschera intelligente” che ti avvisa se dimentichi di indossarla

I commentatori avvertono che potrebbe essere collegata ad un sistema di credito sociale a punti.

Il World Economic Forum sta promuovendo una “maschera intelligente” che tiene traccia del tuo respiro e ti avvisa tramite un’app se la indossi in modo improprio o se dimentichi di indossarla del tutto.

Sì davvero.

Un video clip pubblicato ieri mattina sull’account Twitter ufficiale del WEF promuove la “maschera del futuro”, progettata dalla società cinese CirQ Technologies.

La maschera intelligente ti dice quando lavarla, se la indossi correttamente e ti avvisa tramite un sensore collegato a un’app per cellulare quando l’hai lasciata a casa.

Vengono promossi anche i benefici ambientali della maschera in quanto ridurrebbe il numero di maschere facciali usa e getta che finiscono nelle discariche.

Il fatto che la maschera possa tenere traccia del fatto che la indossi o meno ha fatto pensare ad alcuni commentatori che alla fine potrebbe essere collegata a un sistema di credito sociale a punti in stile comunista cinese.

In Cina, lo stato ha già collegato il suo sistema di tracciamento del coronavirus al credito sociale a punti, elargendo punizioni per coloro che non indossano la maschera o violano le regole di distanziamento sociale.

Un altro utente di Twitter ha notato come il video promozionale ammetta inavvertitamente che l’anidride carbonica è una minaccia per la salute quando la maschera viene utilizzata troppo.

Il club miliardario di Davos sembra basare la sua agenda sulla “nuova normalità” che è rappresentato da un futuro in cui le maschere saranno permanenti.

Come abbiamo evidenziato in precedenza, il fondatore del World Economic Forum Klaus Schwab afferma nel suo libro Covid-19: The Great Reset, che il mondo “non tornerà mai” alla normalità.

Schwab ha anche chiarito che il transumanesimo è parte integrante del “Grande Reset” quando ha affermato che la quarta rivoluzione industriale “porterebbe a una fusione della nostra identità fisica, digitale e biologica”, che nel suo libro chiarisce, sono i microchip impiantabili, che potranno leggere i tuoi pensieri.

Fonte

070421wef1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

La Corte Europea dei Diritti Umani stabilisce che le vaccinazioni obbligatorie sono legali

Potrebbe avere un grande impatto sulle vaccinazioni COVID.

La Corte Europea dei Diritti Umani ha stabilito che le vaccinazioni obbligatorie sono legali in una sentenza significativa che potrebbe avere un grande impatto sulle vaccinazioni COVID-19.

La sentenza è arrivata in risposta a una denuncia di un gruppo di famiglie ceche che erano state multate e ai loro figli è stato negato l’accesso all’asilo per essersi rifiutate di lasciare che i loro figli ricevessero le vaccinazioni obbligatorie contro nove malattie tra cui difterite, tetano, pertosse, epatite B e morbillo.

I genitori hanno sostenuto che la legge violava l’articolo 8 sul diritto al rispetto della vita privata, ma il tribunale non è stato d’accordo e ha affermato che le vaccinazioni sono obbligatorie nell’interesse dei bambini per garantire che “ogni bambino sia protetto contro malattie, attraverso la vaccinazione o in virtù dell’immunità di gregge “.

Le vaccinazioni obbligatorie “potrebbero essere considerate ‘necessarie in una società democratica’”, si legge nella sentenza.

Sebbene non sia direttamente correlata a COVID, la sentenza potrebbe avere implicazioni significative dati i dibattiti in corso sui passaporti vaccinali e nel caso che i lavoratori siano costretti a prendere il vaccino come condizione per lavorare.

Questa sentenza “rafforza la possibilità di una vaccinazione obbligatoria nelle condizioni dell’attuale epidemia di COVID-19”, ha detto all’AFP Nicolas Hervieu, un esperto legale specializzato nella CEDU.

Vale anche la pena notare che, nonostante abbia lasciato l’Unione europea a causa della Brexit, il Regno Unito, che è attualmente sta pianificando il rilascio di passaporti vaccinali nazionali, è ancora membro della Corte europea dei diritti dell’uomo.

Fonte

080421vaccine1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Epstein e Maxwell dissero ad una vittima che la avrebbero data in pasto agli alligatori e che la avrebbero stuprata davanti a suo figlio di 8 anni

Una giovane donna è stata rapita e ripetutamente violentata dal predatore sessuale Jeffrey Epstein e da Ghislaine Maxwell mentre il figlio della vittima osservava e trafficata ai potenti amici di Epstein sotto terribili minacce.
Secondo una causa intentata la scorsa settimana e resa pubblica martedì dal Miami Herald, l’agente immobiliare turco ha citato in giudizio la proprietà di Epstein per le bizzarre torture che lei sostiene di aver subito durante la sua reclusione.

Nominata solo come Jane Doe nei documenti legali, è stata presentata a Epstein e alla sua presunta compagna di reato, Ghislaine Maxwell, dal suo datore di lavoro, apparentemente un caro amico di Epstein che le ha detto che il finanziere aveva bisogno di una proprietà in affitto – rapidamente, pagando in contanti, senza fare domande. Quando l’accordo fu concluso con successo, l’infame molestatore sessuale suggerì che avrebbe potuto lavorare per lei in modo più permanente, facendole regali costosi e la promessa di un “impiego di alto livello” per lei e il suo allora marito.

Sfortunatamente, il broker ha avuto troppo successo e dopo sei mesi di “sforzi persistenti” da parte della Maxwell, che le aveva rubato il passaporto per motivi di “custodia” e l’aveva nascosto in una cassetta di sicurezza da qualche parte nella sua vasta tenuta di Palm Beach, ha accettato di tornare e lavorare per Epstein, questa volta gli è stato chiesto di tagliargli i capelli.

L’offerta di lavoro era una trappola. Doe è arrivata a casa del predatore per trovare Epstein e Maxwell nudi procedendo ad aggredirla sessualmente, afferma la causa. Brandendo le pistole di Epstein a scopo di intimidazione, la coppia l’ha minacciata di arresto per prostituzione (Maxwell aveva pagato $ 200 per il taglio di capelli, dopotutto). È stata anche minacciata di deportazione e che le avrebbero portato via il figlio.

A completare l’orribile serie di minacce, Doe è stata portata a fare un giro con l’auto di Epstein e della Maxwell. Si sono fermati a casa sua per prendere suo figlio, poi si sono fermati sul ciglio della strada, dove la coppia di predatori ha indicato un gruppo di alligatori nell’acqua. Secondo la causa, Epstein “ha detto a [Doe] che – come era successo ad altre donne in passato – sarebbe stata divorata, se avesse mai rivelato la verita` su Epstein. “

La Doe è stata inoltre sottoposta a diversi giorni di stupro da parte di Epstein e Maxwell di fronte a suo figlio in un hotel a Napoli, afferma la causa, aggiungendo che è stata anche trafficata con altri uomini, tra cui un giudice locale che non è nominato nel procedimento. Afferma di essere stata persino sottoposta a un intervento chirurgico vaginale nel tentativo di presentarla come una “vergine” a un cliente “di alto profilo” – una procedura che, secondo quanto riferito, l’ha lasciata “mutilata e permanentemente danneggiata”.

Oltre alla minaccia di deportazione e di perdere suo figlio, Doe è stata ripetutamente filmata nuda mentre compiva atti sessuali, aggiungendo alla cache del materiale di ricatto che Epstein e Maxwell avevano accumulato. Le fu anche data una scatola chiusa a chiave da tenere per Epstein – da non aprire mai, pena la morte – insieme a telefoni bruciati e altri dispositivi elettronici da tenere allo stesso modo nascosti alle forze dell’ordine e ad altre autorità.

Il duo ha anche suggerito di trovare un lavoro a suo marito con l’FBI, descrivendo in dettaglio “l’influenza di Epstein sull’FBI, il Dipartimento per l’immigrazione e l’applicazione delle dogane dell’Ufficio degli Stati Uniti per la sicurezza interna e le forze dell’ordine locali e statali della Florida”.

Quando Doe riuscì a sfuggire alle grinfie di Epstein e Maxwell, affermò di essere così traumatizzata dalle minacce che la coppia aveva fatto contro di lei e la sua famiglia – insieme alla potenziale vergogna che poteva ricadere su di loro come devoti musulmani – che non cercò aiuto dalle autorità. Epstein aveva anche mantenuto un certo numero di avvocati altamente pagati durante questo periodo, a causa della moltitudine di casi contro di lui.

Piuttosto che affrontare le 53 pagine di accusa che i procuratori federali avevano preparato contro di lui, Epstein ricevette invece una “condanna” di 13 mesi che gli consentiva di andare e venire a suo piacimento dal carcere di West Palm Beach, anche vedendo (e probabilmente facendo sesso) con più ragazze durante la sua “condanna” per “aver sollecitato una prostituta minorenne”.

La scusa di Acosta per il trattamento indulgente, secondo quanto riferito, mentre veniva esaminato per la sua posizione di segretario del lavoro per l’amministrazione Trump, era che Epstein “apparteneva all’intelligence”.

Fonte

60649cb185f540613d53eed3

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

“Oltre la farsa”: La CNN sostiene che non esiste un criterio universale per stabilire il sesso di un bambino alla nascita

I medici di tutto il mondo possono dare un’occhiata e conoscere il sesso di un neonato, ma la CNN non sembra credere alla scienza. In un articolo in cui si discuteva del divieto per le donne transgender di partecipare agli sport femminili, il sito di notizie liberali e’ completamente deragliato nel mondo woke.


Martedì, il governatore del Sud Dakota Kristi Noem ha emesso due ordinanze esecutive, vietando alle giovani donne transgender di competere negli sport delle scuole superiori e universitarie con donne biologiche, dichiarando che “solo le ragazze dovrebbero praticare sport femminili”. Gli ordini di Noem sono arrivati dopo che ha rifiutato di firmare un disegno di legge sulla questione per paura di controversie legali, una mossa che ha fatto arrabbiare i suoi elettori conservatori.

La CNN ha definito gli ordini esecutivi “transfobici”. Nello stesso articolo, il giornalista Devan Cole ha affermato in modo pratico che “non è possibile conoscere l’identità di genere di una persona alla nascita e non ci sono criteri universali per l’assegnazione del sesso alla nascita”.

Scusa puoi ripetere? Sebbene l’identità di genere sia una questione spinosa, e in effetti non c’è modo di sapere in cosa si identificherà un bambino, assegnare il sesso di un bambino alla nascita non è un processo complesso e richiede solo una rapida occhiata. Mentre alcuni attivisti super-woke vogliono cambiare la situazione e smetterla di etichettare i bambini maschi o femmine, la stragrande maggioranza dei professionisti medici assegna il sesso in questo modo, tranne nello 0,018% delle nascite intersessuali.

I commentatori online hanno scannato la CNN. “Questo va oltre la farsa”, ha twittato il conduttore di talk show conservatore Jason Rantz. “Questa è la CNN.”

“10 anni fa, non ti sarebbe mai stato permesso di scrivere qualcosa di così folle alla CNN”, è intervenuto un altro utente di Twitter, accusando la rete di notizie di negare la “realtà” stessa.

La CNN non è l’unica fonte di notizie che abbraccia la retorica dei teorici del genere woke, ma l’ha abbracciata con entusiasmo. Con mercoledì che segna l’International Transgender Day of Visibility, il sito ha pubblicato articoli che consigliavano ai lettori “come essere dei buoni alleati” e quali libri leggere per aiutare a sfidare “regole di genere obsolete”.

Dall’altra parte del corridoio, Noem non è l’unico repubblicano a bandire gli atleti transgender dagli sport femminili. I governatori di Tennessee, Mississippi e Arkansas hanno firmato progetti di legge simili in legge questo mese. Anche il legislatore dell’Arkansas, controllato dai repubblicani, ha approvato un disegno di legge che vieterebbe ai minori di ricevere procedure di transizione di genere. La CNN ha descritto queste procedure come “cure mediche salvavita”, ignorando apparentemente la ricerca secondo cui la maggior parte dei bambini “cresce” dalla propria identità transgender, così come alcuni studi che indicano che coloro che transitano hanno una maggiore probabilità di suicidio in seguito.

Fonte

606484ea85f54061b807a994

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €