Archivi Blog

L’intera testimonianza di Ghislaine Maxwell: la “signora” di Epstein cerca di evadere piu` volte le domande sul traffico sessuale

Un documento contenente la testimonianza della “signora” di Jeffrey Epstein, Ghislaine Maxwell, è stato reso pubblico. La trascrizione contiene dettagli spaventosi della vita sessuale della Maxwell e i pubblici ministeri affermano che ci sono prove di falsa testimonianza.

La deposizione è stata rilasciata lunedì dall’anziano giudice distrettuale degli Stati Uniti Loretta Preska ed è stata resa pubblica giovedì mattina. Le interviste con la socialite di 58 anni sono state condotte nel 2016 come parte di un caso per diffamazione contro la Maxwell da parte dell’accusatore di Epstein Virginia Roberts Giuffre, che ha anche accusato la Maxwell di abusare di lei.

Durante le interviste, la Maxwell ha detto ai pubblici ministeri di aver invitato Giuffre a casa di Epstein per lavorare come massaggiatrice, mentre Giuffre era minorenne. Maxwell ha anche detto che non aveva “idea” se un’altra ragazza, senza nome avesse 13 anni quando l’ha incontrata.

La Giuffre e un certo numero di altre ragazze hanno accusato la Maxwell di reclutarle per massaggiare Epstein, un accordo che sarebbe progredito in atti sessuali. Alla domanda se queste massaggiatrici minorenni avrebbero “compiuto atti sessuali per Jeffrey Epstein”, Maxwell ha detto al pubblico ministero “Non so cosa intenda per atti sessuali” e in seguito ha definito le accuse della Giuffre “bugie”.

La Maxwell si è rifiutata di dire se avesse partecipato a una qualsiasi delle sessioni di massaggi di Epstein e ha taciuto mentre i pubblici ministeri la tormentavano sugli interessi sessuali del defunto pedofilo. “Non posso dirvi qual è la storia di Jeffrey”, ha detto quando le è stato chiesto se “Jeffrey Epstein avesse una preferenza sessuale per i minori”.

Per tutta la mastodontica intervista di 450 pagine, la Maxwell è rimasta prudente ed evasiva. Alla domanda se fosse mai stata a conoscenza di ragazze minorenni che visitavano la casa di Epstein a Palm Beach, ha detto che “la casa è in realtà piuttosto grande”, quindi non sarebbe stata a conoscenza di ogni singolo visitatore che veniva a trovare Jeffrey.

La Maxwell non ha negato di aver portato la Giuffre a Londra quando la stessa aveva 17 anni. Durante questo viaggio, Giuffre sostiene di aver fatto sesso con il principe Andrea a casa della Maxwell. Il nome di Andrea è stato cancellato dalla trascrizione, ma dettagli non redatti – come le date di viaggio rendono facile vedere dove è menzionato Andrea.

Maxwell ha detto che “non ricorda” la Giuffre e Andrea fare sesso durante quel viaggio, ma ha confermato che il Duca di York ha visitato Epstein sull’isola privata del pedofilo almeno una volta.

Ci vorra un po` di tempo per estrarre tutte le informazioni incriminanti, ma la Maxwell in certi punti sembra disperata nel cercare di coprire le sue tracce. Alla domanda se avesse volato sull’aereo di Epstein con la Giuffre, che era minorenne, la Maxwell ha risposto di non avere modo di conoscere l’età della ragazza. Quando gli sono stati presentati i registri di volo, che mostravano “JE, GM e Virginia”, Maxwell ha risposto “Come fate a sapere che GM sono io?”

L’accusa di falsa testimonianza contro la Maxwell deriva dalla sua insistenza sul fatto che lei non sapeva nulla del “piano di Epstein per reclutare ragazze minorenni per massaggi sessuali”, nonostante i pubblici ministeri affermassero nell’interrogatorio che il suo nome era su appuntamenti per massaggi che aveva fissato con una ragazzina di 15 anni.

Prima del suo rilascio, la Maxwell ha combattuto per mantenere sigillata la deposizione. I suoi avvocati sostenevano che rivelasse dettagli intimi sulla sua vita personale e che potesse interferire con il suo prossimo processo per reati di traffico sessuale.

La figlia del magnate dei media e presunta spia israeliana Robert Maxwell deve affrontare sei accuse relative sia al traffico sessuale che allo spergiuro, ed è stata arrestata a luglio nel New Hampshire. Rimane detenuta in una prigione di Brooklyn, essendo stata negata la libertà su cauzione come “rischio estremo di fuga”, con i vari passaporti di cui e` in possesso. Il suo processo dovrebbe iniziare a luglio e la Maxwell rischia fino a 35 anni di carcere se condannata.

Jeffrey Epstein è morto in una prigione di Manhattan lo scorso agosto.

Fonte

5f9195b985f54059df20afdb

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €


 


 
 

Epstein e Bill Clinton hanno volato insieme, conferma la Maxwell nelle nuove deposizioni rilasciate

Ghislaine Maxwell, una collaboratrice di lunga data del deceduto pedofilo Jeffrey Epstein, ha confermato in una deposizione del 2016 appena rilasciata di aver volato insieme a Epstein e all’ex presidente Bill Clinton.

La deposizione, da una causa civile per diffamazione ormai risolta contro la Maxwell da parte dell’accusatrice Virginia Giuffre, contiene innumerevoli casi in cui la Maxwell che elude le domande degli avvocati. Epstein ha descritto la Maxwell, membro di lunga data della sua cerchia ristretta, come la sua “migliore amica” in un articolo di Vanity Fair del 2003.

A un certo punto della deposizione, l’avvocato della Guiffre, Sigrid McCawley, chiede alla Maxwell: “Hai volato su aerei, gli aerei di Jeffrey Epstein con il presidente Clinton, è corretto?”

Maxwell ha risposto: “Ho volato, sì.”

Maxwell è stata a lungo accusata di gestire e controllare ragazze minorenni per conto di Epstein. Molteplici presunte vittime di Epstein hanno accusato la Maxwell di attirarle nella sua cerchia, dove hanno affermato di aver subito abusi sessuali da lui e da altre persone potenti.

Nelle domande successive, alla Maxwell è stato chiesto: “Quando eri sull’aereo con Jeffrey e il presidente Clinton, hai osservato Jeffrey e [REDATTO] parlare?”

“Sono sicura che l’hanno fatto”, ha risposto la Maxwell.

Quando è stato chiesto se Epstein e l’individuo il cui nome è stato redatto sembravano amichevoli, Maxwell ha detto “Non ricordo”.

Laura Menninger, l’avvocato della Maxwell, non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento inviata via email da The Epoch Times.

Clinton ha volato sul jet di Epstein, famigeratamente soprannominato “Lolita Express”, almeno 26 volte, secondo i registri ottenuti da Fox News nel 2016. In una dichiarazione del luglio 2019, Clinton ha negato di aver visitato l’isola privata di Epstein e ha detto di aver viaggiato solo su l’aereo quattro volte.

L’anno scorso, un giorno prima che Epstein fosse trovato morto nella sua cella, quasi 2.000 pagine di documenti che lo riguardavano sono state rilasciate, comprese le affermazioni della Giuffre secondo cui la Maxwell le aveva ordinato di fare sesso con un certo numero di uomini ricchi e potenti, incluso Epstein.

In quei documenti non sigillati, una sezione intitolata “New York Presbyterian Hospital Records” descriveva in dettaglio come la Giuffre avesse “fornito ampie cartelle cliniche in questo caso, comprese le cartelle cliniche del tempo in cui l’imputato la stava abusando sessualmente”.

Secondo la trascrizione del 2016, che conteneva innumerevoli redazioni oscurate, a Maxwell è stato chiesto del suo rapporto con Epstein e delle accuse della Giuffre.

“Non ho mai visto attività inappropiate com minorenni da parte di Jeffrey”, ha detto la Maxwell.

“Non posso testimoniare ciò che Jeffrey ha fatto o non ha fatto”, ha detto la Maxwell. In seguito ha aggiunto: “Posso solo testimoniare quello che so e il fatto che lei (la Giuffre) ha mentito su di me dall’inizio alla fine”.

La deposizione e altri documenti sono stati autorizzati per il rilascio dopo che la seconda Corte d’Appello del Circuito degli Stati Uniti a Manhattan il 19 ottobre ha respinto gli argomenti “infondati” della Maxwell secondo cui i suoi interessi superavano il fatto che il pubblico dovesse vedere i materiali.

Maxwell è stata arrestata il 2 luglio a Bradford, nel New Hampshire. In precedenza ha vissuto per anni con Epstein ed è stata la sua frequente compagna di viaggio in giro per il mondo. Se condannata, rischia fino a 35 anni di carcere. Una udienza è prevista per luglio 2021.

Durante la deposizione del 2016, alla Maxwell è stato chiesto quante volte avesse volato sugli aerei di Jeffrey Epstein.

“Troppe volte”, ha risposto.

Maxwell ha detto che era impiegata da Epstein e ha assunto assistenti, architetti, decoratori, cuochi, addetti alle pulizie, giardinieri, addetti alla piscina e piloti come parte della manutenzione di sei case, secondo la trascrizione, che occupa 418 pagine.

In un caso, la Maxwell ha riconosciuto che “una parte molto piccola del mio lavoro era di tanto in tanto trovare massaggiatori professionisti per adulti per Jeffrey”.

Maxwell è apparsa evasiva mentre un avvocato le ha chiesto se avesse assunto la Giuffre per fare un massaggio erotico a Epstein.

“Virginia Roberts [Giuffre] si è dimostrata una massaggiatrice e si è offerta per venire a fare un massaggio”, ha testimoniato la Maxwell.

Fonte

epstein_clinton_0_0

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere

2.00 €


 

Instagram si rifiuta di cancellare immagini di “arte nera” in cui sono rappresentate teste di bianchi mozzate

“Le persone possono esprimersi in modo diverso.”

Il gigante dei social media, Instagram, che rimuove regolarmente i contenuti “offensivi”, si è rifiutato di rimuovere un’immagine di “arte nera” che raffigura teste mozzate dei bianchi, sostenendo che “le persone possono esprimersi in modo diverso”.

L’immagine è stata pubblicata da un account chiamato “supportblackart” e mostra due donne nere obese che portano le teste mozzate di un uomo bianco e una donna bianca.

Dopo che l’immagine è stata segnalata alla società di proprietà di Facebook, ha risposto dicendo che l’opera d’arte malata non violava le linee guida della comunità.

Spiegando la sua decisione di non rimuovere l’immagine, Instagram ha dichiarato: “Poiché Instagram è una comunità globale, comprendiamo che le persone possono esprimersi in modo diverso”.

Naturalmente, se un pezzo di “arte” raffigurante due bianchi che reggono teste decapitate di due persone di colore fosse pubblicato su Instagram, il post verrebbe rimosso e l’utente immediatamente bandito per sempre.

Come abbiamo evidenziato numerose volte, l’ipocrisia di Instagram quando si tratta di censura è dilagante. Dai un’occhiata a un elenco dei contenuti che la piattaforma ha rimosso negli ultimi tempi.

  • All’inizio di questo mese, Instagram ha annunciato che avrebbe vietato tutti gli account QAnon a causa della loro presunta promozione di “danni nel mondo reale”, ma allo stesso tempo ha rifiutato di vietare gli account ISIS che celebravano l’11 settembre, sostenendo, come nel caso dell’immagine di cui si parla sopra che glorificare gli attacchi terroristici era una forma di espressione alternativa.
  • Il mese scorso abbiamo evidenziato come Instagram promuoveva immagini di persone obese in nome della “body positivity” rifiutandosi di accettare annunci di un’alimentazione sana che includono foto che mostrano persone con corpi snelli.
  • L’anno scorso, Instagram ha iniziato il “fact checking” e la rimozione dei meme, incluso un meme satirico che diceva che Hillary Clinton aveva ucciso Jeffrey Epstein. Solo i meme che prendevano in giro la sinistra sono stati influenzati dalla politica.
  • Nell’ottobre dello scorso anno, Instagram ha iniziato a rimuovere le foto di persone che facevano il “segno dell’OK con la mano”, affermando ridicolmente che si trattava di una forma di “incitamento all’odio”.
  • Pur consentendo ai jihadisti islamici di celebrare il terrorismo, Instagram ha regolarmente rimosso le fotografie di persone ai poligoni di tiro, sostenendo che le immagini violano le politiche dell’organizzazione”.
  • L’azienda ha anche rimosso una foto di Kaitlyn Bennett in piedi davanti a una bandiera americana, presumibilmente perché indossava una maglietta di “Infowars”.

Fonte

201020insta1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €

Foto simboliche del mese (Ottobre 2020)

In questa edizione di FSDM: Borat è tornato con il segno di un occhio che tutto vede, Cardi B, e Macauley Culkin che sembre amare la pizza e le orecchie da coniglio.

Cardi B ha pubblicato questa foto su Instagram dove è vestita da diavolo con enormi corna in testa. Il post è stato immediatamente inondato di commenti che lamentavano il fatto che la cantante avesse venduti l’anima agli Illuminati. Hanno ragione.

Nel post successivo, Cardi ha scritto “Smettetela con questa stronzata degli Illuminati … Era solo un costume per un video di Tik Tok!”. Ok….Innanzitutto, sono abbastanza sicuro che la maggior parte delle persone fosse consapevole del fatto che si tratta di costumi. Nessuno stava discutendo se quelli fossero costumi o meno. In secondo luogo, fingersi il diavolo su Tik Tok per milioni di seguaci è esattamente ciò che fanno le pedine degli Illuminati.


L’immagine del profilo di Tik Tok di Cardi B è il suo occhio nascosto. Ovviamente.

In uno dei commenti alla foto “Stop the Illuminati sh * t” sopra è dell’attivista Tamika Mallory. Ha scritto: “Ragazza mi sono coperta un occhio. Dovresti vedere i commenti ”. Questa è l’immagine di cui stava parlando.

Mentre credo che la maggior parte di questi attivisti abbia buone intenzioni, questo segno rappresenta perfettamente il modo in cui vengono cooptati a beneficio dell’élite. Un pugno in aria rappresenta il potere. Un pugno davanti a un occhio rappresenta la schiavitù 

Questo è un poster promozionale per il nuovo film di Borat di Sasha Baron Cohen. Si scopre che Trump era Borat sotto mentite spoglie per tutto il tempo. Ancora più importante, il poster mostra l’attore mentre si nasconde un occhio.

Questa è la copertina della rivista danese Euroman. Presenta quattro degli attori più famosi della Danimarca … e tutti fanno il segno dell’occhio.

Questa è Sia su Vogue Australia. Segno palese dell’occhio che tutto vede.

Questa è la copertina della rivista belga Goed Gevoel, che significa “bella sensazione”. Quel segno di un occhio che tutto vede NON e` necessario e non mi dà una “bella sensazione”. Mi ricorda il fatto che anche le riviste locali con una portata limitata sono costrette a mettere in mostra questa merda.

A livello globale, riviste importanti come Vogue stanno mostrando il simbolo costantemente da anni. Questa è la copertina di Vogue Turchia.

Questa è una foto di Alessandre Michele, direttore artistico di Gucci. È apparso in un articolo di una rivista affermando che “ogni cosa che tocca si trasforma in oro”. I suoi occhi si sono trasformati in oro? Perché è quello che sta toccando in questa foto senza una buona ragione.

Questi sono Kendrick Lamar e il suo protetto Baby Keem sulla rivista i-D. Era solo questione di tempo per Kendrick.

Bella Thorne, l’ex star della Disney che si è buttata sul porno, ha postato questo sui social media. È ancora una schiava … anche nel giorno del suo compleanno.

Questo è il rapper emergente Note Marcato che fa il segno dell’occhio che tutto vede sulla rivista XXL. È il figlio del famoso produttore Swizz Beats. Quindi i legami con l’industria sono decisamente … solidi.

Ivana Alawi è una famosa attrice e influencer nelle Filippine. In questo servizio fotografico per la rivista Preview, fa il segno di un occhio combinato con delle farfalle (un riferimento alla programmazione Monarch), indicando che l’industria l’ha reclutata.

Quando si conosce il lato oscuro di Hollywood, un viaggio nell’account Instagram di MacCauley Culkin diventa un’esperienza piuttosto sconvolgente. Ha un podcast chiamato “Bunny Ears” quindi indossa orecchie da coniglio in quasi tutte le foto sul suo account (il Bianconiglio di Alice nel Paese delle Meraviglie è uno dei simboli più importanti che si riferiscono a MKULTRA). In questa immagine specifica, Culkin indossa orecchie da coniglio e lo sfondo è pieno di simbolismo occulto e satanico (incluso 666). Sta cercando di dirci qualcosa.

In un altro post, Culkin urla “Aiuto, sono intrappolato nel tuo telefono”. Lo sfondo è costituito da orecchie da coniglio, maschere e fette di pizza. Tutte queste cose combinate portano direttamente in territorio pedofilo.

In un altro post, indossa una maglietta satanica con un coniglio al posto del Baphomet. Inoltre, c’è una fetta di pizza sul fondo. Si potrebbe scrivere un articolo completo sulle stranezze che circondano Culkin e il suo account IG.

In un recente articolo, ho spiegato come il Satanic Temple abbia lanciato una campagna per trasformare gli aborti in rituali satanici al fine di aggirare i requisiti statali. Recentemente, il TST ha tentato di affiggere cartelloni pubblicitari nelle città degli Stati Uniti per promuovere i loro rituali di aborto satanico. Amano VERAMENTE uccidere i bambini.
 

Questa statua alta 7 piedi di Medusa che regge la testa mozzata di Perseo è stata collocata di fronte alla Corte Suprema di Manhattan per diventare un simbolo del movimento #MeToo. È una scelta ridicola per tanti motivi. In primo luogo, Medusa era una gorgone, letteralmente un mostro. Secondo, non ha in mano la testa del suo stupratore (Poseidone). Ha in mano la testa di Perseo. Questo rappresenta perfettamente le “realizzazioni” del movimento MeToo: la “decapitazione” di alcuni maschi a caso per “cattiva condotta” mentre i veri stupratori di Hollywood rimangono impuniti.

Fonte

sachabaroncohen_121082364_348713402853240_8636563700455316500_n-e1603217615805

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €

E` forse questo il motivo per cui le rivelazioni su Biden sono state soppresse cosi` in fretta da Facebook?

Nel momento in cui il New York Post ha riportato informazioni su alcuni dei dettagli squallidi e corrotti contenuti nel disco rigido di Hunter Biden, Twitter e Facebook, hanno fatto di tutto per sopprimere le informazioni e proteggere Joe Biden. Nel caso di Facebook, però, forse uno di quei protettori stava difendendo se stessa.

La persona attualmente responsabile del programma di integrità elettorale di Facebook è Anna Makanju. Quel nome probabilmente non significa molto per te, ma dovrebbe significare qualcosa per Joe Biden.

Prima di finire a lavorare per Facebook, Makanju era un Senior Fellow non residente presso l’Atlantic Council. Il Consiglio Atlantico è un think tank apparentemente apartitico che si occupa di affari internazionali. In realta` si tratta di un’organizzazione decisamente di parte.

Nel 2009, James L. Jones, presidente del Consiglio Atlantico, ha lasciato l’organizzazione per essere il consigliere per la sicurezza nazionale del presidente Obama. Anche Susan Rice, Richard Holbrooke, Eric Shinseki, Anne-Marie Slaughter, Chuck Hagel e Brent Scowcroft erano tutti affiliati al Consiglio Atlantico prima di finire nell’amministrazione Obama.

Il Consiglio Atlantico ha ricevuto enormi quantità di finanziamenti stranieri nel corso degli anni. Eccone uno che dovrebbe interessare tutti: Burisma Holdings ha donato $ 300.000 dollari al Consiglio Atlantico, nel corso di tre anni consecutivi, a partire dal 2016. Le informazioni seguenti potrebbero spiegare perché ha iniziato a pagare quei soldi al Consiglio.

Non solo il Consiglio Atlantico stava inviando persone nell’amministrazione Obama-Biden, ma serviva anche come consigliere esterno. E questo ci riporta ad Anna Makanju, la persona a capo del “programma di integrità elettorale” di Facebook.

Anche Makanju ha lavorato per il Consiglio Atlantico. Quanto segue è la parte rilevante della biografia professionale di Makanju dalla sua pagina del Consiglio Atlantico:

Anna Makanju è una senior fellow non residente della Transatlantic Security Initiative. È un’esperta di politiche pubbliche e legali che lavora per Facebook, dove guida gli sforzi per garantire l’integrità elettorale sulla piattaforma. In precedenza, è stata consigliere politico speciale per l’Europa e l’Eurasia dell’ex vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden, consigliere politico senior dell’ambasciatore Samantha Power presso la missione degli Stati Uniti presso le Nazioni Unite, direttore per la Russia presso il Consiglio di sicurezza nazionale e capo della personale per la politica europea e della NATO presso l’Ufficio del Segretario della Difesa. Ha anche insegnato alla Woodrow Wilson School dell’Università di Princeton e ha lavorato come consulente per un’azienda leader focalizzata sulle tecnologie spaziali.

Makanju gioco` un ruolo nel falso impeachment dell’Ucraina. All’inizio di dicembre 2019, quando i democratici si stavano preparando per l’impeachment, Glenn Kessler la menzionò in un articolo assicurando ai lettori del Washington Post che, contrariamente alle affermazioni dell’amministrazione Trump, non c’era nulla di corrotto nei rapporti di Biden con l’Ucraina. Biden non avrebbe fatto pressioni sull’Ucraina per licenziare il procuratore Viktor Shokin per proteggere Burisma; lo ha fatto perché Shokin non stava facendo il suo lavoro quando si trattava di indagare sulla corruzione.

Kessler scrive che, lo stesso giorno del febbraio 2016 in cui l’allora presidente ucraino Poroshenko annunciò che Shokin aveva offerto le sue dimissioni, Biden parlò sia a Poroshenko che al primo ministro Arseniy Yatsenyuk. La versione della Casa Bianca è che Biden parlo` ad entrambi riguardo al fatto di riformare il governo e di lottare contro la corruzione. Ed è qui che entra in gioco Makanju:

Anche Anna Makanju, all’epoca consigliere politico senior di Biden per l’Ucraina, ha ascoltato le chiamate e ha detto che il rilascio delle trascrizioni rafforzerebbe solo la tesi di Biden di aver agito correttamente. Ha aiutato Biden a prepararsi per le conversazioni e ha detto che hanno operato ad alto livello”.

Un riferimento a una società privata come Burisma sarebbe stata una mossa di “basso livello” per una telefonata tra Biden e il presidente di un altro paese, ha detto Makanju a The Fact Checker. Invece, ha detto, la conversazione si è concentrata sulle riforme richieste dal Fondo monetario internazionale, sui metodi per combattere la corruzione e sull’assistenza militare. Un’indagine su “Burisma non era abbastanza significativa” da menzionare, ha detto.

Permettetemi di ricordarvi, nel caso ve lo foste dimenticati, che Burisma ha iniziato a pagare un sacco di soldi al Consiglio Atlantico nel 2016, proprio quando Makanju stava consigliando Biden riguardo a Shokin.

In altre parole, ci sono davvero buone possibilità che Sundance avesse ragione quando scrisse al Conservative Treehouse:

Esatto gente, il dirigente di Facebook che attualmente blocca tutte le prove negative dell’attività corrotta di Hunter e Joe Biden in Ucraina è la stessa persona che coordinava l’attività corrotta tra i guadagni della famiglia Biden e l’Ucraina.

La rete incestuosa tra i Democratici alla Casa Bianca, il Congresso, il Deep State, i media e la Big Tech non finisce mai. Ecco perché il popolo americano voleva e vuole ancora Trump, il vero outsider, a capo del governo. Sanno che i Democratici hanno trasformato la politica americana in una gigantesca farsa.

Fonte

2020-10-18_10-23-56

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €

La Sony (societa` da 45 miliardi di dollari) supporta Black Lives Matter

La rivoluzione sarà … sponsorizzata da gigantesche corporazioni transnazionali

La natura montata e non autentica di Black Lives Matter è stata evidenziata ancora una volta dopo che Sony Corporation (patrimonio netto di $ 45 miliardi) ha detto di sostenere il movimento.

L’approvazione è arrivata tramite Sony Playstation annunciando un nuovo tema BLM per la console PS4.

“Mostra il tuo sostegno al movimento #BlackLivesMatter con questo nuovo tema per PS4, ora disponibile gratuitamente su PS Store”, afferma il tweet.

Il promo sottolinea ancora una volta come Black Lives Matter – che secondo i suoi fondatori è un movimento neo-marxista destinato a smantellare il capitalismo, sia supportato da alcune delle maggiori societa` capitaliste/monopolistiche del pianeta.

Come abbiamo evidenziato in precedenza, le multinazionali si mettono in mostra a favore dei movimenti politici di estrema sinistra per attirare l’attenzione dei media e, a loro volta, un’enorme fetta di pubblicità gratuita che altrimenti costerebbe milioni di dollari.

L’ironia ovviamente è che milioni di persone di sinistra si illudono che la loro difesa di BLM sia “rivoluzionaria”, “punk”, “avant-garde” e una forma di “resistenza”.

Nel frattempo, letteralmente tutte le principali istituzioni accademiche e culturali, i media dell’establishment, le multinazionali e il settore dell’intrattenimento tradizionale sono d’accordo con loro.

Che alternativo!

I commentatori del tweet di Sony hanno immediatamente sottolineato la natura risibile della sua premessa.

Fonte

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravviver con una donazione

2.00 €

Nessun Nobel per Greta…per fortuna!

Il Comitato norvegese per il Nobel ha assegnato il Premio Nobel per la pace 2020 al Programma alimentare mondiale per i suoi sforzi nel combattere la fame e per impedire che venga utilizzato come arma di guerra.

Non l’hanno dato a Greta Thunberg, una delle favorite.

Bhe` non se lo meritava proprio.

Lungi dall’incoraggiare la pace, ha diffuso discordia e divisione. Lungi dal rendere il mondo un posto più felice e più sicuro, ha contribuito a rendere le persone paurose e pessimiste. Insieme a Extinction Rebellion, ha diffuso l’idea che tutti noi dobbiamo smettere di fare le cose che ci piacciono, come viaggiare e commerciare a livello globale, per vivere vite più limitate avendo un impatto minore sul pianeta.

Forse ha ragione, se tutti noi comprassimo e viaggiassimo localmente, raggiungendo i villaggi vicini a cavallo e in carrozza, potremmo ridurre l’impatto ambientale. Quando vivevamo così, tuttavia, le madri morivano di parto, i bambini morivano durante l’infanzia, le persone morivano di peste e la vita per molti era tragicamente breve e squallida.

Sono state la rivoluzione industriale e la sua creazione di ricchezza a rendere possibili i progressi nella medicina, nell’igiene e nella scienza che hanno reso possibile una vita migliore per così tanti. L’idea che dobbiamo fermare la moderna tecnologia industriale per salvare la Terra dall’estinzione è tanto falsa quanto pericolosa. La realtà è che dobbiamo usare quella moderna tecnologia industriale per risolvere i problemi che dobbiamo affrontare.

Un candidato plausibile per il premio Nobel per la pace del prossimo anno potrebbe essere il duca di Cambridge. Insieme a Sir David Attenborough, ha lanciato il programma Earthshot, che premierà le innovazioni e le invenzioni che aiutano a risolvere i problemi ambientali. Cinque premi all’anno, ciascuno di un milione di sterline, devono essere assegnati per dieci anni a squadre che producono nuovi modi per affrontare questioni come clima ed energia, natura e biodiversità, oceani, inquinamento atmosferico e dell’acqua dolce.

Questo è esattamente l’approccio giusto, così come quello di Greta Thunberg è quello sbagliato. L’obiettivo è stimolare l’ambizione e l’innovazione per esplorare e inventare nuovi modi per aiutare la Terra a risolvere i suoi problemi. Il risultato sarà un enorme stimolo a creare soluzioni che implicano il cambiamento tecnologico, piuttosto che quelle che richiedono un cambiamento comportamentale. Invece di usare il bastone per convincere le persone a vivere in modo più semplice, fornirà un incentivo per aiutarci a vivere in modo più intelligente.

È la tecnologia che rende i veicoli meno inquinanti, che consente agli agricoltori di produrre più cibo da meno terra e che consente a più persone nel mondo di godere di acque meno inquinate. E saranno le innovazioni tecnologiche che ci daranno energia pulita, aria più pulita e renderanno i nostri oceani più sicuri per la vita marina.

L’idea che tutti noi dobbiamo accettare enormi limitazioni ai nostri stili di vita e che le opportunità offerte dal mondo moderno debbano essere limitate e chiuse per evitare la catastrofe, è semplicemente sbagliata. È attraverso progressi come quelli incoraggiati dai premi Earthshot che possiamo allontanarci da un futuro distopico per l’umanità e spostarci in uno più pulito e sicuro.

Anche l’affermazione che nessuno sta ascoltando o facendo qualcosa è palesemente falsa. Ci stiamo allontanando dai combustibili fossili a un ritmo più veloce di quanto chiunque avesse previsto. Stiamo adottando misure per garantire un’aria più pulita e fiumi più puliti. I nuovi premi annunciati dal principe William e da Sir David accelereranno il progresso e porteranno i miglioramenti necessari più rapidamente di quanto sarebbe stato altrimenti possibile.

Fonte

greta1-1400x788-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €

Perche` il principale avvocato per i casi di pedopornografia dell’FBI e` coinvolto nel caso del laptop di Hunter Biden?

I recenti rapporti bomba del New York Post sul presunto contenuto del laptop di Hunter Biden includevano una curiosa prova: una fotografia di una citazione dell’FBI che porta la firma del principale investigatore di pornografia infantile dell’agenzia, l’agente speciale Joshua Wilson.

Secondo il Post, un computer portatile è stato consegnato in un negozio di riparazioni del Delaware da un uomo ritenuto dal proprietario, John Paul Mac Isaac, Hunter Biden. Il proprietario del negozio ha fatto una copia del disco rigido prima di consegnarlo all’FBI, che include e-mail incriminanti che descrivono in dettaglio la presunta corruzione della famiglia Biden in Ucraina e Cina, nonché un “volgare video di 12 minuti che sembra mostrare Hunter che fuma crack. mentre era impegnato in un atto sessuale con una donna non identificata “, così come” numerose altre immagini sessualmente esplicite “.

L’identità dell’agente dell’FBI, Wilson, è stata confermata sia dal Western Journal che da Business Insider, quest’ultimo ha confrontato la sua firma con una denuncia penale del 2012 e ha concluso che “corrisponde chiaramente alla firma sulla citazione pubblicata dal New York Post”.

Come osserva BI:

Non è chiaro se l’FBI impieghi più di un agente di nome Joshua Wilson. Ma le prove disponibili sembrano mostrare che ** il Joshua Wilson che ha firmato la citazione per il portatile di Hunter Biden, e il Joshua Wilson che indaga sulla pornografia infantile per l’FBI, sono la stessa persona **. Ciò solleva la possibilità, non esplorata dal Post, che l’FBI abbia emesso la citazione per ragioni estranee al ruolo di Hunter Biden in Ucraina e Burisma.

Allora perché il miglior avvocato per la pornografia infantile dell’FBI è coinvolto nel caso del laptop di Hunter Biden? Chanel Rion di OANN dice di aver visto il contenuto del disco rigido, che include “Droghe, ossessioni su minorenni, accordi di potere”, che fanno “sembrare normale la dipendenza da selfie di Anthony Weiner”.

Nel frattempo, se sul computer di Hunter c’è veramente pedopornografia incriminante, cosa ha fatto l’FBI al riguardo?

Fonte

hunter-2a

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €

La Disney ha aggiunto il “bollino razzista” per “Dumbo”, “Peter Pan” e “Fantasia”

Il gigante dell’intrattenimento Disney ha aggiunto ulteriori avvertimenti sui “contenuti razzisti” a molti dei suoi film classici, tra cui Peter Pan, Dumbo, Fantasia e Lilli e il vagabondo, sul suo servizio di streaming Disney Plus.

“Questo sistema include rappresentazioni negative e / o maltrattamenti di persone o culture”, si legge negli avvertimenti, che appaiono sugli schermi del pubblico per dieci secondi dopo che i film sono stati selezionati per la visione, secondo Variety. “Questi stereotipi erano sbagliati allora e sono sbagliati adesso. Piuttosto che rimuovere questo contenuto, vogliamo riconoscerne l’impatto dannoso, imparare da esso e stimolare la conversazione per creare insieme un futuro più inclusivo. Disney si impegna a creare storie con temi ispiratori e aspirazionali che riflettano la ricca diversità dell’esperienza umana in tutto il mondo “.

La nuova dicitura sostituisce i precedenti avvertimenti su film come Dumbo che dicevano semplicemente: “Questo programma è presentato come e` stato originariamente creato. Potrebbe contenere rappresentazioni culturali obsolete. “

Gli avvertimenti contengono anche un collegamento a Disney.com/StoriesMatter, con un breve video che spinge il concetto di “narrazione diversificata”, sostenendo solo che \scrittori, i personaggi e storie “multiculturali/diverse” sono degne di essere rappresentate.

Le ultime schermate di avviso fanno parte del continuo impegno dell’azienda per inserire note di avviso sui suoi contenuti passati. La Disney aveva già etichettato Dumbo, Il libro della giungla, Lilli e il vagabondo e altri come “offensivi”. Gli ultimi avvertimenti sono un’espansione della campagna per marginalizzare i propri lavori passati.

Anche altre reti televisive hanno schiaffato bollini di avvertimento sui film. Su HBO Max, la classica storia d’amore dell’era della Guerra Civile, Via col vento, è stata temporaneamente cancellata dopo che gli attivisti hanno attaccato il film. Il servizio in seguito ha ripristinato il film, inserendo pero` avvertimenti. E a giugno, il gigante della televisione via cavo Comcast ha aggiunto un avvertimento alle versioni Disney di Aladdin del 1992 e del 2019 sostenendo che i film presentavano “atteggiamenti obsoleti” che potrebbero “essere offensivi oggi”.

Fonte

disneypeterpandumbo1-640x480-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €

Pedogate: Il culto dei “Finders” – Un fronte della Cia che gestiva un traffico sessuale minorile internazionale (Parte 12)

Poco si sa o è stato scritto su un evento enormemente significativo che ha avuto luogo poco più di tre decenni fa, coinvolgendo un bizzarro culto chiamato Finders. Questa presentazione esaminerà tutte le prove documentate disponibili che includono documenti pubblici recenti, mai rilasciati prima, dalla polizia e dalle indagini doganali degli Stati Uniti. [1] A parte un paio di cospicui articoli sui media mainstream del febbraio 1987 e un follow-up finale nel 1994, l’importanza fondamentale di questo gruppo “misterioso” a volte chiamato “Finders Keepers” e il suo funzionamento sono stati in gran parte persi al pubblico. Nonostante il nome – Finders Keepers – che denota procacciatori o cercatori di bambini tenuti come schiavi pedofili, il fronte della CIA che trattava bambini per l’élite è rimasto un’oscura e strana nota a piè di pagina nella storia. Ma questa grossolana omissione ignora convenientemente le prove convincenti che fungono da prova tangibile che i Finders erano un’organizzazione di facciata della CIA colta nell’atto di rapire e spostare bambini molto piccoli attraverso i confini sia degli Stati Uniti che internazionali. E non è un caso che questo scandalo incentrato su Washington DC abbia operato esattamente nello stesso momento e nello stesso luogo dello scandalo Franklin, molto correlato, che si è verificato durante gli anni Reagan-Bush degli anni ’80. Lo scandalo Franklin è direttamente collegato al vicepresidente e futuro presidente, signore della droga pedofilo e spacciatore internazionale di bambini George H.W. Bush, [2] e sarà ripreso in dettaglio nel Capitolo 13.

Entrambi questi due scandali, i Finders e Franklin, insieme agli scandali di alto profilo negli asili che si verificano periodicamente e che sono già stati trattati nel capitolo 8, sono i precursori dello scandalo odierno Pizzagate/Pedogate. Durante i successivi tre decenni, la rete mondiale del traffico di bambini, almeno negli Stati Uniti, si è semplicemente “nascosta” un po ‘ più sottoterra, ma non ha mai smesso di prosperare. I capitoli 4-7 hanno affrontato la secolare sodomia commessa regolarmente dalla Chiesa cattolica che intenzionalmente ha tenuto i loro crimini sessuali strettamente nascosti fino a questo secolo. I capitoli 10 e 11 hanno ulteriormente esposto la rete globalizzata del traffico di bambini, tipicamente radicata nelle zone di combattimento durante le guerre in Bosnia e Kosovo degli anni ’90, nonché i più recenti paradisi pedofili gestiti da CIA-Dipartimento di Stato-USAID per il fiorente settore del turismo sessuale infantile in Asia. E, naturalmente, le continue guerre dell’Impero di questo secolo in Medio Oriente e Ucraina forniscono un terreno ancora più fertile per il movimento illegale di armi, droghe, parti del corpo e bambini in tutto il mondo.

Quindi tieni presente che fino ad oggi l’Impero pedofilo globale non ha mai cessato di operare, ma ha solo diffuso i suoi vasti tentacoli predatori in ogni angolo del globo, ogni anno rapendo bambini e violentando, torturando e uccidendo ancora più innocenti ogni singolo giorno. Ma per fortuna il 2017 e` stato un anno cruciale in cui la popolazione mondiale ha finalmente iniziato a cogliere per la prima volta l’assoluta urgenza di sfidare questa gigantesca impresa criminale. La consapevolezza di massa offre all’umanità la possibilità non solo di smascherare ulteriormente i pedofili burattinai e i loro servi, ma anche di ritenere finalmente la loro cabala responsabile delle loro continue atrocità. Con il nostro crescente sforzo collettivo per far luce su questo oscuro flagello che ora inizia a dare i suoi frutti, abbiamo finalmente la nostra migliore possibilità di ridurre ed eliminare la schiavitù sessuale dell’élite e l’abuso rituale satanico dei nostri innocenti dalla faccia di questa terra.

UNA CRONOLOGIA DI PROVE INCONFUTABILI

Il 4 febbraio 1987 due uomini bianchi sulla ventina, ciascuno vestito con cappotto e cravatta, furono visti in un parco giochi di Tallahassee, in Florida, con sei bambini bianchi di età compresa tra 2 e 6 anni coperti di punture di insetti e apparivano molto trasandati e mal curati. [ 3] Un informatore anonimo ha contattato la polizia della città per denunciare l’apparente abbandono del bambino e il potenziale abuso. L’agente di polizia inviato sul posto ha interrogato i due uomini che affermavano di essere insegnanti in viaggio in Messico per aprire una scuola per bambini particolarmente intelligenti. Alla domanda sui genitori dei bambini, l’unico adulto disposto a rispondere è diventato evasivo dopo aver affermato che i bambini “erano stati svezzati dalle loro madri”. [4] Quando l’ufficiale di polizia ha informato i due uomini che erano in arresto per sospetto di abusi sui minori, l’uomo che si rifiuto di rispondere alle domande cadde a terra fingendo di essere incosciente. A quel punto, dopo essersi identificati provvisoriamente come Michael Houlihan (il cui vero nome è stato successivamente determinato essere James Michael Holwell [5]) e Douglas Ammerman (che non aveva alcun documento di riconoscimento con lui), entrambi non collaborarono ulteriormente nel rispondere alle domande della polizia. Più tardi alla stazione Holwell tiro` fuori due biglietti da visita con ciascuno dei suoi due nomi su un lato e la dichiarazione scritta sull’altro alludendo al fatto di conoscere i suoi diritti costituzionali. Il loro furgone, un Dodge blu del 1980, mostrava una targa della Virginia. A un esame più attento, la polizia ha trovato un materasso maleodorante nel retro del furgone insieme a mappe, libri, lettere, 20 floppy disk per computer, un dispositivo che può essere collegato a una linea telefonica per le trasmissioni del computer, [6] un passaporto statunitense. e un pacchetto di preservativi. Dopo che tutte le otto persone sono state prese in custodia dalla polizia, un portavoce ha descritto la mezza dozzina di bambini come “affamati … e piuttosto patetici”. [7]

Una donna testimone accusata di aver svolto una conversazione di 5-7 minuti con uno degli uomini al parco in seguito si è fatta avanti e ha testimoniato che credeva che l’uomo con cui aveva parlato fosse drogato. In pieno inverno, nel nord della Florida, ha detto che lui le aveva chiesto se conosceva un altro “parco con un laghetto balneabile” locale, presumibilmente per fare il bagno ai bambini visibilmente sporchi. [8] Dopo che la bambina piu` vecchia, che aveva sei anni, di nome Mary Houlihan, forse la figlia biologica di Michael, ha ribadito di essere stata trasportata in una scuola in Messico, informando la polizia che vivevano in una comune di Washington che in seguito si sarebbe determinato essere la Finders, e che il leader del culto a cui si riferiva come “the game caller” (in seguito identificato come Marion Pettie) non avrebbe permesso ai bambini di dormire in casa con gli adulti, ma gli avrebbe relegati a vivere in tende all’esterno. Mary affermò che gli veniva dato del cibo solo come ricompensa. Non venivano mandati a scuola e sembravano non avere familiarità con oggetti domestici di base come televisori, telefoni, macchine da scrivere, cucitrici e persino servizi igienici. Questa anomalia è in netto contrasto con i Finders adulti. All’inizio del 1987 prima che Internet e i privati ​​cittadini possedessero anche personal computer, i membri di Finder possedevano numerosi computer ed erano altamente qualificati nell’utilizzo delle più recenti tecnologie. Questa differenza tra adulti e bambini attesta chiaramente l’umile condizione dei giovani come schiavi del sesso soggiogati e sfruttati in modo abusivo. Sebbene Mary fosse l’unica bambina in grado o disposta a verbalizzare le risposte alle domande della polizia, i bambini non erano nemmeno in grado di identificarsi per nome o con i nomi dei loro due custodi maschi, il che ha aumentato i sospetti delle forze dell’ordine che i due adulti avessero rapito i bambini.

Un giorno dopo l’arresto, il dipartimento di polizia di Tallahassee ha contattato la dogana degli Stati Uniti e il dipartimento di polizia metropolitano di Washington (MPD) per aiutare a determinare sia l’identità degli adulti che dei bambini e per saperne di più sul gruppo Finders che rappresentavano. La dogana degli Stati Uniti è stata inclusa a causa della espressa intenzione di attraversare il confine internazionale con il Messico, nonché per sospette violazioni del Child Protection Act del 1984. [10] E poiché all’interno del Dipartimento delle dogane degli Stati Uniti esisteva già un’unità di protezione e pornografia infantile, anche quell’agenzia federale insieme all’FBI fu coinvolta. Sulla base delle prove inizialmente sequestrate, i due uomini erano sospettati di “procurare bambini per la produzione di pornografia infantile”. Aggiungendo peso a queste accuse, un medico esaminatore ha scoperto che i due bambini piu` vecchi – Mary e un bambino di cinque anni di nome Max – avevano subito abusi sessuali. Inoltre, Mary era diventata un po ‘agitata prima dell’esame fisico quando le è stato chiesto se fosse stata toccata in modo inappropriato dagli adulti.

L’indagine congiunta della polizia doganale e interurbana degli Stati Uniti non solo si è concentrata sulle prove fisiche già saldamente stabilite di grave abbandono, abusi sessuali e attraversamento dei confini di stato con bambini vittime di tratta, ma ha anche cercato di determinare se i bambini fossero stati rapiti. [11] L’arresto in Florida ha dato probabile motivo per ottenere mandati di perquisizione per due sedi dei Finder a Washington, una casa a schiera su due piani a NW DC dove vivevano i membri e un magazzino vicino dove i Finders conducevano vari attivita` a NE DC che apparentemente serviva anche come luogo di alloggio per alcuni. Sono stati inoltre assicurati mandati di perquisizione per ispezionare un certo numero di proprietà dei Finder (per un totale di 600 acri) che includevano una fattoria di 90 acri di proprietà del leader Marion Pettie situata a 90 miglia fuori DC tramite la statale 666 nella sonnolenta e pittoresca cittadina di Culpeper, in Virginia, contea rurale di Madison. [12] Fedele anche alle organizzazioni demoniache simili agli Illuminati, un avvocato locale in città che rappresenta un ex membro dei Finder in un disordinato caso di divorzio ha ricevuto lettere minacciose e profane di molestie da Finder, gli hanno tagliato le gomme ed è stato costretto a ottenere un ordine restrittivo legale solo per convincere il culto a cessare le aggressioni. [13]

L’agente speciale della dogana statunitense Ramon J. Martinez si è unito al detective capo della polizia metropolitana di Washington James Bradley che aveva già iniziato a indagare sui Finders nel dicembre 1986 e con nuovi mandati di perquisizione hanno ispezionato le proprietà dei due Finders. [14] Due mesi prima un informatore aveva divulgato che il culto dei Finder si impegnava regolarmente in “rituali di sangue e orge sessuali che coinvolgono bambini”. [15] L’agente Martinez ha condotto una ricerca della residenza dei Finder a NW Washington (tre brevi miglia dal futuro epicentro di Pizzagate, Comet Ping Pong) e ha trovato diversi individui nei locali ma solo un membro dei Finders – Stuart Silverstone, situato in una sala computer piena di computer, stampanti e documenti dei Finder che si sono dimostrati molto incriminanti, confermando i sospetti che il culto è stato infatti direttamente coinvolto nel traffico globale di minori a fini sessuali e negli abusi sessuali sui bambini. Direttamente dal rapporto della dogana statunitense di Martinez:

L’esame rapido dei documenti ha rivelato istruzioni dettagliate per ottenere bambini per scopi non specificati. Le istruzioni includevano il mettere incinta i membri femminili della comunità nota come Finder, l’acquisto di bambini, il commercio e il rapimento. C’erano messaggi telex che utilizzavano numeri di conto MCI tra un terminale di computer che si credeva si trovasse nella stessa stanza e altri situati in tutto il paese e in località straniere. Uno di questi telex ordinava espressamente che l’acquisto di due bambini a Hong Kong fosse organizzato tramite un contatto presso l’ambasciata cinese. [16]

Sono stati trovati anche documenti che esprimevano un acuto interesse per:

Situazioni di “segreto bancario” … trasferimenti high-tech al Regno Unito, numerose proprietà sotto il controllo dei Finder, un vivo interesse per il terrorismo, esplosivi e l’evasione delle forze dell’ordine. [17]

Altrettanto significativo è il fatto che a poche ore dall’incidente di Tallahassee, Martinez ha scoperto i documenti di arresto confidenziali dei due Finder e dei sei bambini presi in custodia la sera prima. [18] Ciò dimostra inequivocabilmente che gli addetti ai servizi segreti (cioè la CIA) a conoscenza di azioni sul campo in Florida hanno informato i Finder in tempo reale trasmettendo immediatamente avvertimenti in tutto il mondo. Una sofisticata rete di computer mondiale ha immediatamente trasmesso istruzioni che consigliavano “ai partecipanti di muovere ‘i bambini’ e di continuare a spostarli attraverso diverse giurisdizioni, e istruzioni su come evitare l’attenzione della polizia”. [19] All’indomani degli arresti di Tallahassee, il Ten. Lee Hart del dipartimento di polizia di Culpeper, dove il leader dei Finder Marion Pettie possedeva una proprietà immobiliare, ha dichiarato che Pettie “sarebbe andato alla base dell’aeronautica militare di Andrews e avrebbe preso un volo militare per la Cina.” [20] Questa dichiarazione rivelatrice rivela che Pettie ha goduto di un intimo rapporti con le forze di intelligence che includevano sia la CIA che le forze armate statunitensi e stavano facendo affari con la Cina rossa procurandosi due bambini a Hong Kong in quel momento.

The Finders non era sicuramente l’operazione di una comune hippy degli anni ’60, come la stampa iniziale aveva concluso sulla base della falsa narrativa ufficiale del governo [21], ma un’operazione criminale di proprietà del governo della CIA altamente avanzata. La mente dei Finder, Marion Pettie, ha anche affittato stanze nella sua casa a cittadini stranieri, tra i quali uno studente laureato di Tianjin, nato in Cina presso la Georgetown University [22] (la stessa scuola che l’agente della CIA di lunga data Dr. Sue Arrigo chiama CIA U [ 23]). Questo cittadino cinese residente presso la residenza dei Finder e l’ordine di acquisto dei Finder di due bambini a Hong Kong organizzato tramite l’ambasciata della Cina Rossa era una pura coincidenza?

Il giorno successivo, il 6 febbraio, Martinez si è unito al detective della polizia metropolitana Bradley nel magazzino dei Finders. Lì hanno trovato molti più documenti che descrivono “condotta sessuale esplicita tra membri”, inclusa un’enorme raccolta di foto che si ritiene siano sia adulti di Finder nudi che bambini nudi, almeno una raffigurante “un bambino” in posa “e che sembra accentuare i genitali del bambino. . ” Un album fotografico mostrava “una serie di foto di adulti e bambini vestiti con lenzuola bianche che partecipavano a un ‘rituale di sangue'”. [24] Apparentemente le foto scattate nella fattoria di Madison County di Pettie mostravano due capre – spesso il simbolo di Satana [25] – che venivano giustiziate cerimonialmente, sventrate, scuoiate, smembrate (compresi i testicoli di un capra maschio e l’utero di una capra femmina contenente feti morti), e una foto di un bambino traumatizzato che piange a cui vieen mostrata la testa della capra da un adulto Finder. [26] Nel corso dell’antica storia occulta, la testa di capra ha rappresentato a lungo Baphomet, un altro simbolo utilizzato nelle pratiche sataniche.

Simile alla sala computer della residenza, il magazzino conservava anche pile di documenti e file relativi alle attività dei Finder in tutto il mondo. Per citarne solo alcuni che Martinez ha notato: Costa Rica, Bahamas, Londra, Germania e altre località europee, nonché Unione Sovietica, Giappone, Hong Kong, Cina, Russia, Corea del Nord, Malesia e Africa. [27] Altre etichette di file osservate sono state denominate in base al progetto, ai nomi dei membri e alle posizioni. Un paio di esempi degni di nota sono stati etichettati come “palestinesi” e “irruzione al Pentagono”. Sono stati raccolti file di intelligence su singole famiglie private apparentemente estranee ai membri dei Finder che rispondevano agli annunci di babysitter e tutor e raccoglievano “quante più informazioni possibili sulle abitudini, l’identità, l’occupazione, ecc.. Sono state raccolte anche enormi quantità di dati su varie organizzazioni di assistenza all’infanzia. Questa massiccia raccolta di dati di intelligence ha perfettamente senso solo per un fronte della CIA la cui missione principale è l’acquisizione di vittime di minori e il traffico globale di minori.

Nel 1987 sia la residenza che il magazzino avevano installato grandi e sofisticati sistemi satellitari. Ogni luogo includeva anche una vasca idromassaggio Jacuzzi e una sauna, [28] senza dubbio per “rilassarsi” con i bambini (non diversamente da quanto descritto da WikiLeaks nelle e-mail di Podesta / DNC di qualche anno fa [29]). Il magazzino dei Finders conteneva una grande biblioteca, due cucine e una sala video che fungeva da “area di formazione per bambini” e “centro di indottrinamento”. L’organizzazione possedeva la capacità e l’attrezzatura per realizzare i propri video e, sulla base di volumi di foto di nudo, anche quelli riguardanti la pornografia infantile. [30] Inoltre nella parte residenziale del magazzino c’era anche un altare allestito per rituali occulti. Durante la ricerca sono stati raccolti molti altri passaporti statunitensi. Stranamente in questa stessa sezione erano conservati barattoli contenenti urina e feci, [31] ingredienti disgustosamente popolari per rituali satanici con i bambini. Ricorda che sia nella tortura per il controllo mentale che nei rituali satanici negli asili nido, i bambini erano costretti a mangiare feci, bere piscio e farsi spalmare degli escrementi come procedura operativa occulta standard. Nei successivi tre o cinque giorni il Dipartimento di polizia metropolitana di Washington fu incaricato di smistare, esaminare e registrare tutte le prove confiscate.

Apparentemente a causa di una fuga di notizie presso il dipartimento di polizia di Tallahassee, la stampa sia in Florida che nella capitale della nazione è stata informata e ha ficcato il naso facendo domande mentre Martinez lasciava il magazzino. [32] Mentre le autorità trasportavano decine di grandi sacchetti di plastica fuori dal magazzino come prove legali raccolte, i giornalisti si sono affrettati a notare tutto:

… Diapositive a colori, fotografie e provini fotografici. Alcuni mostravano bambini nudi coinvolti in quelli che sembravano essere “rituali di culto”, cerimonie di salasso di animali e una fotografia di un bambino in catene. [33]

E il giorno successivo, il 7 febbraio, solo tre giorni dopo l’arresto di Tallahassee, mentre Ramon Martinez firmava il suo rapporto di 5 pagine sulla dogana degli Stati Uniti, il Washington Post stava pubblicando lo scoop con il seguente titolo “Officials Describe ‘Cult Rituals’ in Child Abuse Case. ” A differenza di oggi, con il cieco diniego di WaPo e il silenzio cospicuo su qualsiasi circolo di pedofili ancora in funzione nella capitale della nostra nazione, [34] tre decenni fa il rag di MSM di proprietà e controllato dalla CIA [35] affermò apertamente che qualcosa di satanicamente sinistro si stava nascondendo all’interno dei confini dei Finders. L’articolo del 1987 riportava che i precedenti registri del tribunale distrettuale indicavano che una fonte della polizia aveva riferito che i 40 membri adulti della setta dei Finders conducevano tecniche di “lavaggio del cervello” sia nel magazzino che nel duplex. La fonte ha affermato che il reclutamento del culto ha promesso “ricompensa finanziaria e gratificazione sessuale”, nonché “esplorare il satanismo”. Una dichiarazione giurata del tribunale della fonte ha anche affermato che i membri del gruppo usavano i bambini in “rituali” e che “i nonni dei bambini temevano per la loro sicurezza”.

Ma nonostante tutte queste evidenti prove di pornografia infantile, rituali satanici di abusi sessuali su minori e traffico globale di minori, meno di una settimana dopo che i due trafficanti pedofili erano stati arrestati in Florida, il dipartimento di polizia della metropolitana di DC controllato dalla CIA e il Washington Post, controllato dalla stessa, dichiararono che i Finder non erano criminali. Il titolo del 10 febbraio di WaPo recitava “D.C. Police Finders Odd, not Criminal.. “[36] Il giorno prima in una conferenza stampa il capo della polizia della DC Maurice T. Turner, Jr. disse al mondo questa bugia:

Lo stile di vita della cosiddetta organizzazione Finders può differire dalla norma sociale, ma finora il dipartimento di polizia metropolitana non ha scoperto alcuna prova di illeciti criminali da parte dei membri del gruppo.

Ancora una volta, ciò che abbiamo qui sono i tirapiedi complici prontamente sul posto che fanno semplicemente ciò che gli viene detto – leggono uno script preprogrammato scritto dai criminali responsabili della rete mondiale del traffico di esseri umani che copre convenientemente i propri crimini efferati. Ed ecco, che quei “tre – cinque giorni” in cui la polizia della metropolitana di DC avrebbe presumibilmente analizzato le pile di prove confiscate si sono trasformati in più di tre o cinque settimane. Solo il 31 marzo 1987 l’ufficiale doganale Martinez ha contattato il detective capo Bradley per valutare i risultati probatori e presumibilmente per riprendere le indagini congiunte con un incontro fissato per il 2 o il 3 aprile. Ma quando si è presentato Martinez, l’investigatore principale non si fece trovare. Invece il suo surrogato è stato incaricato di “discutere il caso in modo rigorosamente off-records “.” [37]

A Martinez venne detto che dopo che tutti i passaporti dei membri dei Finder sono stati consegnati al Dipartimento di Stato, non fu trovata alcuna irregolarità, percio` niente giustificava ulteriori azioni, e che tali documenti vennero restituiti ai Finder. Incredibilmente, questa risposta smentiva il fatto che i registri del passaporto dei Finder mostravano che avevano fatto frequenti viaggi a Mosca, Corea del Nord, Cina e Vietnam del Nord durante l’era della guerra fredda dalla fine degli anni ’50 fino alla metà degli anni ’70. [38] In altre parole, nonostante ai Finder fosse permesso di viaggiare liberamente dietro le linee nemiche durante gli anni di guerra, fraternizzando e stringendo accordi commerciali con i cosiddetti nemici comunisti dell’America, il Dipartimento di Stato [e la CIA] ovviamente non avevano problemi con le loro attività di spionaggio. Questo fatto indica prove ancora più evidenti che i Finder fossero un’operazione segreta della CIA. Questa incredibile svolta degli eventi è stata solo l’inizio. Il rapporto finale dell’agente Martinez descriveva ciò che il portavoce della polizia metropolitana di Washington gli disse in seguito:

L’individuo mi ha inoltre informato delle circostanze che indicavano che l’indagine sull’attività dei Finder era diventata una questione interna della CIA. Il rapporto MPD è stato classificato segreto e non era disponibile per la revisione. Mi è stato comunicato che l’FBI si era ritirato dalle indagini diverse settimane prima e che la Divisione Foreign Counter Intelligence dell’FBI aveva ordinato all’MPD di non avvisare l’FBI Washington Field Office di qualsiasi cosa fosse accaduta. Non saranno disponibili ulteriori informazioni. Non verranno intraprese ulteriori azioni. [39]

Quindi, proprio così, l’indagine sui Finder è stata improvvisamente chiusa. Evocando ancora una volta la carta della “sicurezza nazionale”, il Dipartimento di giustizia ha ordinato la chiusura immediata dell’indagine congiunta polizia-dogana-FBI ed è stato opportunamente consegnata alla CIA come una delicata “questione di sicurezza interna”. [40] le prove del crimine furono soppresse e negate, la mezza dozzina di bambini vittime di abusi furono restituiti ai loro due adulti criminali liberati e l’operazione CIA-Finders riprese a funzionare.

Nonostante la prova indiscutibile che i Finder fossero un’ovvia facciata della CIA nel traffico e nell’abuso di bambini in tutto il mondo, perché erano pedine al servizio del boss pedofilo George H.W. Bush [41] e la sua razza malvagia, i Finder furono autorizzati a riprendere le operazioni come se nulla fosse mai successo. Nonostante la rabbiosa protesta della polizia di Tallahassee, i rapitori pedofili in custodia sono stati prontamente rilasciati dal carcere. [42] Questo è semplicemente il potere dell’Impero pedofilo in azione che esisteva nel 1987 così come esiste ancora oggi.

Al giorno d’oggi tuttavia, i predatori sessuali stanno cadendo uno ad uno, [43] i Weinstein, Spacey, Charlie Rose, John Conyers e gli Al Franken. [44] Questo è solo l’inizio: i pedofili dissolutamente incalliti in cima alla loro fatiscente e disgraziata cabala del crimine saranno senza dubbio i prossimi.

Poiché le voci sulla ripugnante verità che circonda i Finder come fronte pedofilo della CIA si sono protratte per anni, un altro tentativo dei media mainstream per mettere a tacere ogni traccia di ciò che è realmente accaduto è arrivato sette anni dopo in un articolo del 1994 dagli Stati Uniti News and World Report progettato per finire il lavoro sopprimendo una volta per tutte la brutta e scomoda verità. [45] Una frase di questo articolo, che nega piu volte l'immensita` di prove raccolte, riassume la cover up del governo:

Nessuna delle accuse è stata mai provata. [46]

Ovvio che le accuse non sono mai state provate: tutte le prove furono immediatamente soffocate e sigillate per sempre da ogni ulteriore esposizione pubblica. Ma ancora una volta, il mondo satanico pedofilo dell’elite era stato fatto intravedere, non importa quanto i folli al potere cerchino di sorvolare sui loro crimini da allora. Come sempre, il dipartimento di polizia metropolitana di Washington, corrotto e totalmente controllato, prevedibilmente ha seguito i suoi ordini di marcia, “ammettendo” che Marion Pettie e la sua banda possono sembrare un po ‘”eccentrici”, ma non sono mai stati criminali. L’articolo prosegue spiegando che un paio di membri del Congresso nel 1994 volevano riaprire il caso, ritenendo che le prove penali fossero state in realtà coperte apertamente [47]. Ma ovviamente non è mai venuto fuori nulla dalla loro indagine. US News ha riferito che Pettie nel 1994 ha descritto i Finder come un “accordo comunitario, olistico di vita e di apprendimento”, il tutto innocuo e benigno. Dopo il caso del 1987 che ha portato molte delle donne e delle madri a lasciare il gruppo, nel 1994 il numero dei Finder si era dimezzato a 20. [48] Pettie ha dichiarato che i suoi membri facevano “giornalismo freelance, ricerca “per una varietà di clienti per lo più stranieri”, ma mai per i governi. E nonostante ammettesse che la sua defunta moglie era una dipendente della CIA e suo figlio lavorava con il fronte della CIA Air America, noto per il contrabbando di oppio negli Stati Uniti dal Triangolo d’Oro durante la guerra del Vietnam, [49] Pettie insistette di non avere legami con la CIA , sostenendo di aver mandato sua moglie a spiare la CIA. [50] Ricorda inoltre che i Finder stavano attivamente facendo affari con il Vietnam del Nord. E Pettie ha anche affermato nella sua intervista che nel corso dei decenni ha affittato stanze a personale dell’intelligence e del controspionaggio, inclusi agenti stranieri. E le forze dell’ordine hanno rivelato che un certo numero di membri dei Finder sono stati elencati nei file di controspionaggio classificati dell’FBI. [51]

La CIA ha persino ammesso che “alcuni membri di Finder” erano impiegati da una società che formava il personale della CIA in software per computer. Tuttavia, il protocollo standard della CIA richiede che la CIA o una delle sue numerose società proprietarie forniscano abitualmente la formazione in servizio dell’agenzia, raramente, se non mai, al di fuori di entità private “senza legami” come sostiene Pettie. [52] Nonostante le deboli smentite della CIA e di Pettie tentassero apertamente di prendere le distanze l’una dall’altra, prove fin troppo lampanti hanno dimostrato che per molti decenni Finders è stato un fronte attivo della CIA che gestisce una rete globale di traffico sessuale di minori.

Secondo la dogana degli Stati Uniti nelle stesse parole conclusive del governo degli Stati Uniti:

Nel corso dei mandati di perquisizione di [Finders], furono scoperti numerosi documenti che sembravano riguardare il traffico internazionale di bambini, il trasferimento di alta tecnologia nel Regno Unito e il trasferimento internazionale di valuta. [53]

Anche in questo caso il collegamento di Londra alla banca centrale viene accennato nel finanziamento di un’operazione mondiale di traffico sessuale di minori, come documentato 30 anni fa dall’agente speciale della dogana statunitense Ramon Martinez. Ma soprattutto, questa realtà confermata era la conclusione scontata del governo degli Stati Uniti basata su prove inizialmente disponibili, altamente incriminanti e sempre più schiaccianti che dimostrano chiaramente la colpevolezza criminale del binomio CIA-Finders.

Un articolo incisivo di Voxfux con un autore senza nome ha tratto questa conclusione fin troppo accurata:

La storia del culto dei Finders è la storia di bambini / beni da utilizzare per intrappolare politici, diplomatici; funzionari aziendali e delle forze dell’ordine; vendere bambini / vittime a ricchi pervertiti per raccogliere fondi per operazioni segrete, addestrare alcuni dei bambini / vittime ad essere operatori professionali e assassini di una natura totalmente fredda, con personalità multipla, e soggetti al controllo mentale. [54]

La schiava sessuale di lunga data, spia e agente della CIA, la dottoressa Sue Arrigo, sostiene che i ragazzi dei Finder fossero gli scarti della CIA scartati dal programma di controllo mentale MK Ultra. [55] Il direttore della CIA assassinato per le sue “labbra sciolte” William Colby una volta spiegò a Sue Arrigo che Finders era un programma di facciata della CIA che reclutava e addestrava bambini sacrificabili.

Il capo della stazione dell’FBI di Los Angeles Ted Gunderson ha questo da dire sul culto “eccentrico”:

I Finders sono un fronte della CIA fondato negli anni ’60. Ha la massima autorizzazione e protezione nel compito assegnatogli di rapire e programmare bambini piccoli in tutti gli Stati Uniti. I membri sono rapitori governativi appositamente addestrati noti per essere degenerati sessuali che coinvolgono minori in orge sessuali sataniche e rituali sanguinosi, nonché omicidi di altri bambini e massacri di animali. [56] Vengono poi usati nelle loro cerimonie sataniche per parti del corpo, come schiavi del sesso, e alcuni vengono venduti all’asta. [57]

Per approfondire ciò che Ted Gunderson, investigatore privato, ha trovato nelle prove dell’operazione criminale del Finder, l’editore di educate-yourself.com Ken Adachi aggiunge:

Il rapimento di bambini a scopo di prostituzione, pornografia, abuso sperimentale di armi ad alta tecnologia, controllo mentale, lavoro minorile per strutture sotterranee, schiavitù sessuale e omicidio rituale satanico da parte di agenti che lavorano per la CIA è la ragione principale dell’esistenza di un’operazione segreta della CIA chiamata “The Finders”. The Finders è una delle operazioni segrete più allarmanti e spregevoli contro i bambini americani che le indagini di Gunderson hanno contribuito a scoprire, ma è solo uno dei tanti atti segreti simili alla Gestapo commessi contro cittadini americani da agenti governativi in ​​base a direttive emanate, non dal Congresso o dal Presidente, ma piuttosto da satanisti internazionali noti collettivamente come gli Illuminati, che controllano il governo segreto o interno degli Stati Uniti. Stati così come ogni altro grande governo del mondo. L’operazione “Finders” è iniziata negli anni ’60 e continua a rapire bambini fino ad oggi. [58]

Finders non era niente di meno che un’organizzazione di facciata della CIA colta in flagrante specializzata in terrorismo internazionale, procacciamento di minori in tutto il mondo e traffico globale di minori mentre praticava abusi sessuali rituali luciferini, controllo mentale e tortura sistematica di bambini … tutte attività criminali altamente illegali e nefaste confermate indipendentemente e corroborate da centinaia di altre fonti ben documentate. I bambini vittime sono stati forniti sia da donne membre di Finders, sia attraverso rapimenti organizzati in tutto il mondo. I Finders hanno fornito bambini sacrificabili all’elite. Al di là di ogni dubbio, Finders era protetto dagli agenti di potere di Washington, inclusi i presidenti e il Congresso degli Stati Uniti, finanziati dalla City di Londra e, come tale, godeva di sostegno, protezione e occultamento di portata globale.

Gli stessi nomi continuano a spuntare fino alla nausea: la CIA, l’FBI, i Bush, i Clinton, i reali e le loro stesse società segrete, il CFR, i Pilgrims, la Skull and Bones, i Cavalieri di Malta, i Massoni e così via. La cosiddetta élite dominante è cannibalista, luciferina assassina e sodomizzatrice di bambini e questo purtroppo non è né un’esagerazione sensazionalizzata ne` fear porn. È ora di affrontare la dura e fredda realtà di come i controllori planetari hanno mantenuto e aumentato il loro potere terreno.

Non sei ancora del tutto convinto? A seguire il più grande scandalo pedofilo mai registrato nella storia americana: il famigerato scandalo Franklin in cui veniva gestito un traffico sessuale direttamente dall’orfanotrofio Catholic Boys Town di Omaha dagli anni ’80 fino all’inizio degli anni ’90.

[1] “’The Finders’ Cult: The Missing ‘#Pizzagate’ Links? Part 1 of Many,” thegodofrage.wordpress.com, October 25, 2017, https://thegodofrage.wordpress.com/2017/10/25/the-finders-cult-the-missing-pizzagate-links-part-1-of-many/.

[2] David Malmo Levine, “George H.W. Bush: Biggest Drug Lord Ever,” Cannabis Culture, May 16, 2017, http://www.cannabisculture.com/content/2017/05/16/george-h-w-bush-biggest-drug-lord-ever.

[3] Ramon J. Martinez, “Report of Investigation,” United States Customs Service Documents, February 7, 1987; February 12, 1987; April 13, 1987, medium.comhttps://medium.com/@PizzagateWiki/steemit-archive-project-the-finders-documents-2c1c1074abd7.

[4] Ramon J. Martinez, https://medium.com/@PizzagateWiki/steemit-archive-project-the-finders-documents-2c1c1074abd7.

[5] Victoria Churchville and Mark Fisher, “D.C. Police Finders Odd, Not Criminal,” The Washington Post, February 10, 1987, https://www.washingtonpost.com/archive/local/1987/02/10/dc-police-finders-odd-not-criminal/7571c820-de20-4800-9781-711a8351f52f/?utm_term=.9b556c82e98c.

[6] Saundra Saperstein and Victoria Churchville, “Officials Describe ‘Cult Rituals’ in Child Abuse Case,” The Washington Post, February 7, 1987, https://www.washingtonpost.com/archive/politics/1987/02/07/officials-describe-cult-rituals-in-child-abuse-case/11f05df1-48e0-41f7-b46d-249c0bd2bc39/?utm_term=.c416c4dbf616.

[7] Saundra Saperstein and Victoria Churchville, https://www.washingtonpost.com/archive/politics/1987/02/07/officials-describe-cult-rituals-in-child-abuse-case/11f05df1-48e0-41f7-b46d-249c0bd2bc39/?utm_term=.c416c4dbf616.

[8] “’The Finders’ Cult: The Missing ‘#Pizzagate’ Links? Part 1 of Many,” godofrage.wordpress.com, October 25, 2017, https://thegodofrage.wordpress.com/2017/10/25/the-finders-cult-the-missing-pizzagate-links-part-1-of-many/.

[9] Ramon J. Martinez, https://medium.com/@PizzagateWiki/steemit-archive-project-the-finders-documents-2c1c1074abd7.

[10] Ramon J. Martinez, https://medium.com/@PizzagateWiki/steemit-archive-project-the-finders-documents-2c1c1074abd7.

[11] Ramon J. Martinez, https://medium.com/@PizzagateWiki/steemit-archive-project-the-finders-documents-2c1c1074abd7.

[12] Kenn Thomas and Len Bracken “The Finders’ Keeper: An Interview with Marion Pettie,” Steamshovel Press, Issue #16, 1998, archive.com, https://archive.org/stream/ConspiracyOfSilenceTranscriptFranklinCoverUp/Finders-Document-35_djvu.txt.

[13] Victoria Churchville and Mark Fisher, https://www.washingtonpost.com/archive/local/1987/02/10/dc-police-finders-odd-not-criminal/7571c820-de20-4800-9781-711a8351f52f/?utm_term=.9b556c82e98c.

[14] Ramon J. Martinez, https://medium.com/@PizzagateWiki/steemit-archive-project-the-finders-documents-2c1c1074abd7.

[15] Saundra Saperstein and Victoria Churchville, https://www.washingtonpost.com/archive/politics/1987/02/07/officials-describe-cult-rituals-in-child-abuse-case/11f05df1-48e0-41f7-b46d-249c0bd2bc39/?utm_term=.c416c4dbf616.

[16] Ramon J. Martinez, https://medium.com/@PizzagateWiki/steemit-archive-project-the-finders-documents-2c1c1074abd7.

[17] Ramon J. Martinez, https://medium.com/@PizzagateWiki/steemit-archive-project-the-finders-documents-2c1c1074abd7.

[18] Ramon J. Martinez, https://medium.com/@PizzagateWiki/steemit-archive-project-the-finders-documents-2c1c1074abd7.

[19] Ramon J. Martinez, https://medium.com/@PizzagateWiki/steemit-archive-project-the-finders-documents-2c1c1074abd7.

[20] “’The Finders’ Cult: The Missing ‘#Pizzagate’ Links? Part 6 of Many,” thegodofrage.wordpress.com, November 25, 2017, https://thegodofrage.wordpress.com/2017/11/25/the-finders-cult-the-missing-pizzagate-links-part-6-of-many/.

[21] Saundra Saperstein and Victoria Churchville, https://www.washingtonpost.com/archive/politics/1987/02/07/officials-describe-cult-rituals-in-child-abuse-case/11f05df1-48e0-41f7-b46d-249c0bd2bc39/?utm_term=.c416c4dbf616.

[22] Ramon J. Martinez, https://medium.com/@PizzagateWiki/steemit-archive-project-the-finders-documents-2c1c1074abd7.

[23] Sue Arrigo, “Secrets of the CIA’s Global Sex Industry, Part 2,” Cathy Fox blog on child abuse, March 17, 2017, https://cathyfox.wordpress.com/2017/03/17/secrets-of-the-cias-global-sex-slave-industry-2-by-sue-arrigo-md/.

[24] Ramon J. Martinez, https://medium.com/@PizzagateWiki/steemit-archive-project-the-finders-documents-2c1c1074abd7.

[25] Sara Coughlin, “Why is the Devil also a Goat?” Refinery29, April 4, 2017, http://www.refinery29.com/baphomet-sabbatic-goat-satanic-symbol-meaning.

[26] Victoria Churchville and Mark Fisher, https://www.washingtonpost.com/archive/local/1987/02/10/dc-police-finders-odd-not-criminal/7571c820-de20-4800-9781-711a8351f52f/?utm_term=.9b556c82e98c.

[27] Ramon J. Martinez, https://medium.com/@PizzagateWiki/steemit-archive-project-the-finders-documents-2c1c1074abd7.

[28] Ramon J. Martinez, https://medium.com/@PizzagateWiki/steemit-archive-project-the-finders-documents-2c1c1074abd7.

[29] “Regarding Farmers L Update and Welcome Mat,” WikiLeaks, DNC/John Podesta emails, October 8, 2015, https://wikileaks.org/podesta-emails/emailid/46736.

[30] Ramon J. Martinez, https://medium.com/@PizzagateWiki/steemit-archive-project-the-finders-documents-2c1c1074abd7.

[31] Ramon J. Martinez, https://medium.com/@PizzagateWiki/steemit-archive-project-the-finders-documents-2c1c1074abd7.

[32] Ramon J. Martinez, https://medium.com/@PizzagateWiki/steemit-archive-project-the-finders-documents-2c1c1074abd7.

[33] Saundra Saperstein and Victoria Churchville, https://www.washingtonpost.com/archive/politics/1987/02/07/officials-describe-cult-rituals-in-child-abuse-case/11f05df1-48e0-41f7-b46d-249c0bd2bc39/?utm_term=.c416c4dbf616.

[34] Marc Fisher, John Woodrow Cox and Peter Hermann, “Pizzagate: From Rumor, to Hashtag, to Gunfire in D.C.,” The Washington Post, December 6, 2016, https://www.washingtonpost.com/local/pizzagate-from-rumor-to-hashtag-to-gunfire-in-dc/2016/12/06/4c7def50-bbd4-11e6-94ac-3d324840106c_story.html?utm_term=.ec3601d817af.

[35] Jeffrey St. Clair and Alexander Cockburn, “The CIA and the Press: When the Washington Post Ran the CIA’s Propaganda Network,” CounterPunch, November 30, 2016, https://www.counterpunch.org/2016/11/30/the-cia-and-the-press-when-the-washington-post-ran-the-cias-propaganda-network/.

[36] Victoria Churchville and Mark Fisher, https://www.washingtonpost.com/archive/local/1987/02/10/dc-police-finders-odd-not-criminal/7571c820-de20-4800-9781-711a8351f52f/?utm_term=.9b556c82e98c.

[37] Ramon J. Martinez, https://medium.com/@PizzagateWiki/steemit-archive-project-the-finders-documents-2c1c1074abd7.

[38] Ramon J. Martinez, https://medium.com/@PizzagateWiki/steemit-archive-project-the-finders-documents-2c1c1074abd7.

[39] Ramon J. Martinez, https://medium.com/@PizzagateWiki/steemit-archive-project-the-finders-documents-2c1c1074abd7.

[40] “The CIA Traffics in Drugs, Child Ritual Sexual Abuse, and Global Murder,” voxfux.comhttp://www.voxfux.com/features/cia_child_sex.html.

[41] “Paedophiles in Power – A Conspiracy of Silence and Cover-up (in the US),” Gumshoe News, February 6, 2015, https://gumshoenews.com/2015/02/06/paedophiles-in-power-a-conspiracy-of-silence-and-cover-up-in-us/.

[42] “The CIA Traffics in Drugs, Child Ritual Sexual Abuse, and Global Murder,” http://www.voxfux.com/features/cia_child_sex.html.

[43] “The Sex Scandal Snowball Effect – This is Getting Huge,” YouTube video, 6:01, posted on November 13, 2017, https://www.youtube.com/watch?v=UxmL5bRl7LU.

[44] “The Weinstein Effect,” Wikipediahttps://en.wikipedia.org/wiki/Weinstein_effect.

[45] Gordon Witkin, Peter Cary and Ancel Martinez, “Through a Glass very Darkly: Pedophile Networks and the CIA,” US News and World Report, December 19, 1993, sott.nethttps://www.sott.net/article/242819-Through-a-Glass-Very-Darkly-Pedophile-Networks-and-the-CIA.

[46] Gordon Witkin, Peter Cary and Ancel Martinez, https://www.sott.net/article/242819-Through-a-Glass-Very-Darkly-Pedophile-Networks-and-the-CIA.

[47] Gordon Witkin, Peter Cary and Ancel Martinez, https://www.sott.net/article/242819-Through-a-Glass-Very-Darkly-Pedophile-Networks-and-the-CIA.

[48] Eddie Dean, “Finders’ Keeper,” Washington City Paper, May 24, 1996, https://www.washingtoncitypaper.com/news/article/13010819/finders-keeper.

[49] Rachel Blevins, “Real Life Air America: CIA Exposed Running a Covert Drug Smuggling Airline,” Free Thought Project, June 19, 2017, http://thefreethoughtproject.com/air-america-cia-secret-airline/.

[50] Kenn Thomas and Len Bracken, https://archive.org/stream/ConspiracyOfSilenceTranscriptFranklinCoverUp/Finders-Document-35_djvu.txt.

[51] Gordon Witkin, Peter Cary and Ancel Martinez, https://www.sott.net/article/242819-Through-a-Glass-Very-Darkly-Pedophile-Networks-and-the-CIA.

[52] Dave McGowan, “Finders Keepers,” whale.to, June 2000, http://www.whale.to/b/mcgowan2.html.

[53] Ramon J. Martinez, https://medium.com/@PizzagateWiki/steemit-archive-project-the-finders-documents-2c1c1074abd7.

[54] “The CIA Traffics in Drugs, Child Ritual Sexual Abuse, and Global Murder,” http://www.voxfux.com/features/cia_child_sex.html.

[55] Sue Arrigo, https://cathyfox.wordpress.com/2017/03/17/secrets-of-the-cias-global-sex-slave-industry-2-by-sue-arrigo-md/.

[56] Ted Gunderson, “The Finders’ Keeper: An Interview with Marion Pettie,” scribd.comhttps://www.scribd.com/document/308897976/CTRL-the-Finders-Keeper-An-Interview-With-Marion-Pettie#browse-all-btn.

[57] Noreen Gosch, Why Johnny Can’t Come Home (West Des Moines, Iowa: Johnny Gosch Foundation), 2000, p. 189.

[58] Ken Adachi, “The Ted Gunderson Files,” educate-yourself.comhttp://educate-yourself.org/tg/.

Fonte

maxresdefault

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €