Archivi Blog

L’obbligo di indossare la mascherina funziona? Una nuova analisi suggerisce di no

L’obbligo di indossare maschere funziona? Come abbiamo notato più volte negli ultimi mesi, si stanno accumulando prove a sfavore di questa ipotesi.

Secondo l’analisi dell’esperto di dati Justin Hart, che ha seguito i dati COVID-19 per mesi, ha dimostrato in un thread Twitter, domenica, che gli stati con l’obbligo di indossare la maschera avevano un numero maggiore di casi COVID per 100.000 persone rispetto agli stati senza tale mandato.

E mentre c’erano alcune obiezioni all’analisi di Hart, sul fatto che ci potesse essere un pregiudizio verso il test per i portatori di maschere o differenze regionali nella densità di popolazione, molte delle risposte al thread di Hart supportano le sue scoperte:

E una ipotesi:

Forse il CDC, l’OMS, il dottor Fauci e il Surgeon General avevano ragione a febbraio quando hanno detto che le maschere non funzionano? D’altra parte, sono così utili per altre cose …

Fonte

download-66_0_0

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

“Iniettamelo subito!” Amanti della musica live e dei concerti richiedono la vaccinazione obbligatoria in modo da poter riprendere ad andare a vedere la musica dal vivo

Sebbene Ticketmaster abbia negato di essere giunto a una decisione finale sull’opportunità di richiedere una certificazione di vaccino per consentire alle persone di acquistare i biglietti, molti hanno espresso il loro accordo con l’idea, con il commento: “Iniettamelo ora”.

Un rapporto sulla rivista Billboard ha affermato che la società di emissione di biglietti avrebbe reso obbligatorio per i suoi clienti il fatto di dover dimostrare di aver ricenuto un test COVID negativo o di aver preso il vaccino prima che il loro acquisto venisse approvato.

La notizia è arrivata poco dopo l’annuncio che la società farmaceutica Pfizer aveva sviluppato un vaccino contro il coronavirus con una percentuale di successo del 90%.

Tuttavia, mentre Ticketmaster ha ammesso che stava esplorando l’idea, la società ha rilasciato una dichiarazione in cui si afferma che “non richiedera` assoultamente di vaccinarsi.

“Ticketmaster non ha il potere di stabilire politiche sui requisiti di sicurezza / ingresso, che includerebbero vaccini e / o protocolli speciali”, ha detto la società, aggiungendo che tale decisione sarebbe nelle mani dell’organizzatore dell’evento.

Nonostante ciò, secondo un rapporto della BBC News, “La maggior parte dei fan ha accolto con favore la mossa, se ciò significasse la ripresa della musica dal vivo”.

“Iniettamelo adesso”, ha scritto un utente di Twitter.

“Onestamente farei qualsiasi cosa per andare a un concerto in questo momento”, ha aggiunto un altro.

“Faranno una cosa simile per i viaggi aerei. Mi sentirei a mio agio se facessi un test prima di partecipare ad un concerto! ” ha detto un altro.

Altri hanno criticato la mossa, con la band pop degli anni ’90 Right Said Fred che ha avvertito: “Ecco, i vaccini saranno obbligatori per tutti tranne che per noi”.

In effetti, se leggi il thread Twitter originale della rivista Billboard, la chiara maggioranza delle risposte era contraria all’idea, contraddicendo completamente l’affermazione della BBC secondo cui “La maggior parte dei fan ha accolto con favore la mossa”.

Fonte

131120concert1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Il governo italiano e` il primo al mondo a rendere obbligatori gli “studi sul clima” a scuola

Il ministro italiano dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti, ha annunciato che l’Italia sarà il primo paese al mondo a rendere obbligatorio lo studio del cambiamento climatico nelle scuole pubbliche.

Fioramonti ha fatto l’annuncio durante una commissione per la cultura del Senato italiano questa settimana. “Il prossimo anno l’Italia sarà il primo paese al mondo in cui lo studio dei cambiamenti climatici e dello sviluppo sostenibile sarà obbligatorio”, ha detto, nei commenti riportati da Repubblica.

Secondo il ministro, “tutte le scuole dedicheranno 33 ore all’anno, circa un’ora alla settimana, alle questioni relative ai cambiamenti climatici”, aggiungendo, “molte materie tradizionali, come la geografia, la matematica e la fisica, saranno studiate in una nuova prospettiva legata allo sviluppo sostenibile “.

“L’intero ministero sta cambiando in modo che la sostenibilità e il clima siano al centro del modello educativo”, ha detto.

Il nuovo bilancio italiano presentato dalla coalizione di sinistra del Movimento cinque stelle e del Partito Democratico (PD) cercherà anche di aumentare i posti per assumere circa 24.000 lavoratori temporanei nel settore dell’istruzione entro la fine di settembre del prossimo anno.

Il bilancio è stato una fonte di contesa all’interno del governo impopolare della coalizione ed è stato recentemente rivelato che sta dando agli italiani disabili meno soldi al giorno rispetto ai migranti appena arrivati.

Secondo i dati, gli italiani disabili riceveranno solo 54 centesimi al giorno rispetto ai venti euro che i migranti ricevono.

La mossa italiana per rendere obbligatori gli studi sui cambiamenti climatici arriva dopo che l’adolescente svedese Greta Thunberg ha reso popolare un movimento che fa scioperare i bambini un giorno alla settimana per protestare contro i cambiamenti climatici.

Anche se la politica sarà adeguatamente attuata è da mettere in discussione, poiché il rapporto tra i cinque stelle e il PD rimane traballante a seguito della massiccia perdita elettorale regionale da entrambe le parti in Umbria contro la coalizione di centrodestra guidata da Matteo Salvini.

Fonte