Archivi Blog

La Cina aveva malati con patologie simili al Covid-19 mesi prima la “tempistica ufficiale”

I documenti interni del PCC mostrano che i pazienti a Wuhan avevano sintomi già nel settembre 2019, ma le autorità non hanno rivelato nulla al mondo …

Una serie di documenti trapelati mostra che i pazienti in Cina con sintomi simili a COVID-19 sono stati ricoverati mesi prima della tempistica ufficiale del regime, mettendo in dubbio quando esattamente il virus del PCC ha iniziato a diffondersi a Wuhan, il ground zero dell’epidemia cinese.

Almeno un paziente ha iniziato a manifestare sintomi simili a COVID-19 nel settembre 2019, secondo i dati ospedalieri ottenuti da The Epoch Times da una fonte attendibile che ha accesso a documenti governativi. Altre dozzine sono state ricoverate in ospedale nel mese successivo.

Gli ospedali di Wuhan hanno anche riportato diversi decessi nell’ottobre 2019 a causa di polmonite grave, infezioni polmonari e altri sintomi simili ai pazienti COVID-19.

La commissione sanitaria della città ha annunciato pubblicamente lo scoppio di una nuova forma di polmonite solo il 31 dicembre 2019, dopo che i post sui social media dei medici informatori erano diventati virali.

In una lettera del 19 febbraio ottenuta da The Epoch Times, una squadra investigativa nazionale istituita dal governo centrale ha dichiarato di voler rintracciare i primi casi della malattia. Ha chiesto alle autorità locali i dati di tutte le istituzioni mediche di Wuhan nel periodo tra il 1 ° ottobre e il 10 dicembre 2019, comprese le informazioni sui pazienti che hanno visitato le cliniche per la febbre nelle vicinanze del mercato del pesce di Huanan, un mercato umido che i funzionari hanno inizialmente identificato. come origine del focolaio; dettagli dei primi 10 casi sospetti presso ciascuna agenzia medica di livello due o superiore (tre è il più alto); e morti per polmonite con sintomi simili a COVID-19.

La lettera affermava che nove ospedali, che hanno ricevuto il maggior numero di pazienti COVID-19 della città, erano la chiave dell’indagine.

The Epoch Times ha avuto accesso a parte dei documenti in risposta all’inchiesta, quelli di 11 ospedali.

Nonostante i dati raccolti, il 26 febbraio la task force per il controllo delle epidemie di Wuhan ha detto ai media che il primo paziente documentato era una persona di nome Chen che si è ammalata l’8 dicembre 2019.

Non è chiaro se le autorità abbiano condotto indagini su casi precedenti a febbraio.

Ad alcuni critici, l’indagine è apparsa piuttosto ristretta ed è arrivata troppo tardi.

“Perché una malattia respiratoria così massiccia si sia manifestata nell’area, come mai non hanno rintracciato tutti gli altri ospedali?” Sean Lin, ex direttore del laboratorio del ramo malattie virali presso il Walter Reed Army Institute of Research, ha detto a The Epoch Times.

“Avrebbe dovuto essere fatto molto tempo fa”, ha detto, definendo l’indagine “ridicola”.


Uno screenshot di un documento trapelato che mostra i dettagli sui pazienti che sono morti per sintomi simili a COVID presso l’ospedale di medicina tradizionale cinese di Wuhan, provincia di Hubei, Cina, il 21 febbraio 2020. Parte delle informazioni è stata redatta da The Epoch Times per proteggere la privacy dei pazienti. (Fornito da The Epoch Times)

I registri ottenuti hanno mostrato nove decessi dovuti a condizioni simili a COVID-19 in tre ospedali.

Cinque erano pazienti con polmonite grave deceduti tra novembre e dicembre 2019 presso l’ospedale n. 6 di Wuhan, uno degli ospedali citati nella letteraa. L’ospedale di medicina tradizionale cinese di Wuhan, un ospedale terziario, ha avuto tre morti a ottobre. L’ospedale n. 8 di Wuhan ha registrato una morte.

Screenshot di un documento trapelato che mostra i dettagli dei pazienti con sintomi simili a COVID presso l’ospedale Wuhan Puren Jiangan, il 21 febbraio 2020. Parte delle informazioni è stata redatta da The Epoch Times per proteggere la privacy dei pazienti. (Fornito a The Epoch Times)

I pazienti sono morti entro un periodo compreso tra diversi giorni e circa quattro settimane dopo la comparsa dei primi sintomi.

Xu Zhenqian, ad esempio, è stato ricoverato all’ospedale n. 6 di Wuhan. Secondo la descrizione clinica dell’ospedale, l’82enne ha iniziato a manifestare sintomi il 1 ° ottobre 2019, tra cui attacchi di tosse senza una causa apparente e tosse con catarro bianco, un segno di infezione respiratoria. Il paziente è stato trasferito da un’altra struttura poco prima della sua morte, avvenuta il 3 novembre.

Anche altri tre pazienti nello stesso ospedale avevano difficoltà a respirare prima di morire. Le loro scansioni TC hanno mostrato segni sfocati nei polmoni, modelli che corrispondono alle lesioni riscontrate in alcuni pazienti COVID-19.

I file hanno anche identificato almeno altri 40 sospetti pazienti COVID-19 in otto ospedali, il primo dei quali è stato il 67enne Xiao Niangui, che ha iniziato a manifestare sintomi il 25 settembre 2019 ed è stato ricoverato in ospedale presso il Wuhan Puren Jiang’an.

Schermata di un documento trapelato che mostra i dettagli di un paziente con sintomi simili a COVID presso l’ospedale n. 6 di Wuhan, il 21 febbraio 2020. Parte delle informazioni e` stata redatta da The Epoch Times per proteggere la privacy dei pazienti. (Fornito a The Epoch Times)

Wuhan ha 205 strutture sanitarie a livello di comunità e municipalità e 66 ospedali designati per il trattamento dei pazienti COVID-19, hanno detto i funzionari della città a marzo.

La mancanza di trasparenza della Cina è stata pesantemente criticata dai funzionari del governo. Ha costantemente rifiutato di consentire agli esperti degli Stati Uniti e dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) di studiare l’epidemia nel paese. Il 12 febbraio, un funzionario dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie ha affermato che l’agenzia non era ancora in grado di accedere ai “dati diretti” sull’epidemia e “continua a sperare di farlo”.

In un’intervista ai media rilasciata il 1 ° maggio, un rappresentante dell’OMS in Cina ha anche affermato che la Cina ha escluso gli esperti dell’organizzazione dall’indagine sui virus del paese.

Fonte

covid-patient-e1602624986306-700x420-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €


 
 

Foto simboliche del mese (Ottobre 2019)

In questa edizione di FSDM: Beck, Ezra Miller, un ristorante satanico, e la prova più innegabile della degenerazione dell’élite occulta.

Fernanda Montenegro è considerata la “più grande attrice brasiliana di tutti i tempi”. Recentemente è apparsa sulla rivista Quatro Cinqo Um con il titolo “Sobre livros e bruxas” che significa “A proposito di libri e streghe”. Abbastanza opportunamente, l’intero servizio fotografico è tutto incentrato sulla stregoneria e sul simbolismo dell’élite occulta. In questa foto, ha gli occhi sulle mani – un simbolo associato alla magia.

Bruciata sul rogo con libri sulla stregoneria. La rivista presenta un articolo sul legame tra femminismo e stregoneria. Come visto negli articoli precedenti su questo sito, la promozione della magia nera come potente strumento di “emancipazione” è oggi una parte importante dell’Agenda.

Il segno di un occhio che tutto vede dimostra che, nonostante le affermazioni di “empowerment”, la spinta alla stregoneria riguarda in realtà la sottomissione all’élite occulta.

Questa è una borsa distribuita dal ristorante Temple of Seitan a Londra. Innanzitutto, nota lo stesso simbolo presente nella foto sopra. In secondo luogo, notate il gioco sulla parola “seitan” (il nome di un ingrediente vegano) per rendere il ristorante un’esperienza totalmente satanica.

Il logo presenta una croce invertita prominente. Il simbolismo satanico si basa principalmente sulla corruzione delle immagini e della tradizione cristiane.

Qui, l’immagine classica di Gesù che regge un agnello viene corrotta sostituendo la sua testa con una capra.

Così hanno annunciato che avrebbero aperto nuovi ristoranti negli Stati Uniti. Questo espediente è stranamente simile al franchise di gelati satanici di Sweet Jesus.

Questa è la copertina dell’ultimo catalogo Avon. Sì, tiene la testa di una capra, il principale simbolo del satanismo.

Nel simbolismo occulto, tenere le corna di una capra significa trarre energia dalla magia nera. Per qualche ragione, le persone di Avon avevano bisogno di ricordare questo potente simbolo. In questa foto, l’influente occultista Marina Abramovic mostra il suo amore per la magia nera.

Queste sono due pagine dello stesso catalogo Avon. Sono veramente impegnati nel simbolismo dell’élite occulta.

Parlando del segno di un occhio che tutto vede, il simbolo è apparso ovunque questo mese (come al solito). Questo è il bassista della band Tool sulla copertina della rivista Bass Player. Sono sempre impressionato dall’originalità di queste pose con un occhio solo. Wow, sta usando un basso elettrico per nascondere un occhio. Così stimolante. Mi chiedo quali altri strumenti musicali possano essere utilizzati per indicare la completa sottomissione all’élite?

Jared Nichols James ha usato la sua chitarra per nascondere un occhio. Roba potente.

Anne Harris usa il violino per nascondere un occhio. Una vera pioniera.

La violinista francese Gabrilla – che è diventata famosa in The Voice 5 – usa il suo strumento per nascondere un occhio. Impressionante. Mi chiedo che altri oggetti ridicoli possano essere usati per indicare il fatto di essere una pedina dell’élite?

Il “Personaggio televisivo” Victoria Arlen nasconde un occhio con una ciambella. Sorprendente.

Questa è la copertina del nuovo album di Beck. Si nasconde un occhio con la mano. Sto già leggendo commenti che dicono “Amico stai esagerando, sta solo nascondendo il viso dalla luce. Non tutto è una cospirazione, lo sai. “Ok allora, diamo un’occhiata ad alcune altre copertine degli album di Beck

Questa è la copertina del suo album 2017 Colors.

Una variante del disco

Questa è la copertina del suo singolo Dreams del 2015. Riesci a vedere lo schema? Rifiutare di riconoscere la prevalente presenza del segno di un occhio che tutto vede nella cultura pop è ridicolo.

Il marchio Le Coq Sportif ha chiesto ai suoi seguaci di nascondere un occhio per sostenere la squadra di rugby francese. Perché? Nessuno lo sa. E quasi tutte le risposte a questo tweet recitavano frasi come “Fanculo te e il tuo segno massonico”.

Questo è Ezra Miller alla sfilata di moda di Yves Saint Laurent. Come puoi vedere la parola “s – t” è scritta sotto i suoi occhi, il che non è molto dignitoso. Inoltre, indossa un completo “felino”, associato alla programmazione Beta Kitten. In breve, questo è tutto un modo per pubblicizzare il fatto che Ezra è uno schiavo sessuale maschile dell’élite occulta.

Questo è Ezra al MET Gala 2019. Il suo vestito urla MKULTRA, mescolato con l’agenda di sfocatura di genere.

Questa è una vista dall’alto della Corte suprema del Regno Unito. I giudici siedono letteralmente attorno a un occhio che tutto vede. Ora sai chi controlla l’intero sistema