Archivi Blog

Aaron Carter: La morte sospetta di uno schiavo dell’industria

Aaron Carter ha accusato i membri della sua famiglia di aver abusato di lui e ha affermato che l’industria voleva ucciderlo. Poi, è stato trovato morto in una vasca da bagno. Ecco uno sguardo alla vita travagliata e alla morte sospetta di Aaron Carter.

La morte di Aaron Carter alla giovane età di 34 anni ha colto tutti di sorpresa. Gli ultimi anni della sua vita sono stati caratterizzati da uso di droghe, periodi di riabilitazione, crolli, comportamenti irregolari e problemi significativi con tutta la sua famiglia. Quindi, quando TMZ ha riferito che Carter è stato trovato non cosciente nella sua vasca da bagno, la parola “overdose” è stata usata immediatamente, come sempre accade in queste bizzarre morti di celebrità.

Sebbene sia stata eseguita un’autopsia su Carter, la causa della morte è stata rinviata in attesa di un rapporto tossicologico (che potrebbe richiedere mesi). Nel frattempo, il corpo di Carter è stato cremato, quindi non ci sarà alcuna possibilità per una “seconda opinione”.

Una cosa è certa: le persone a lui vicine hanno escluso il suicidio come causa di morte. Il suo manager Taylor Helgeson ha dichiarato a Page Six:

“Non sembrava a posto fisicamente … [ma] mentalmente, era felice. Era molto intelligente ed era molto consapevole di ciò che la gente voleva vedere da lui”

A proposito del possibile suicidio di Carter, Helgeson ha detto:

“Avevamo così tante cose da fare e, sai, Aaron era un ragazzo davvero orgoglioso. Non è il suo stile.

Quindi forse è morto per overdose accidentale. Dopotutto, Carter ha ammesso di essere dipendente dalla droga e le autorità hanno dichiarato che sulla scena della morte sono stati trovati flaconi di pillole e bombolette di aria compressa. Con questi fatti in mente, la maggior parte direbbe “caso chiuso”. Ma le cose non sono così semplici.

Mentre Carter potrebbe essere morto a causa di un’overdose accidentale, potrebbe anche essere stato ucciso. Lo dico perché Aaron Carter ha letteralmente affermato che l’industria voleva ucciderlo.

Nel seguente video, pubblicato circa quattro anni fa, Carter chiede ai suoi fan di finanziarlo urgentemente in modo che possa fuggire in un “luogo segreto”. Ecco il video.

Nel video, Carter accusa suo fratello di averlo stuprato”. Si riferisce a suo fratello Nick Carter (parte della boyband Backstreet Boys). In passato, Aaron Carter ha anche accusato sua sorella Leslie di aver abusato di lui (è morta per overdose nel 2012).

Nel video qui sopra, Aaron dice che la sua famiglia “sta cercando di incastrarlo”. Aggiunge che la Sony Records gli deve milioni di dollari e che stanno cercando di ucciderlo (Michael Jackson ha detto esattamente le stesse cose prima della sua morte). Quindi, chiede agli spettatori di donare $ 100.000 in modo che possa trasferirsi in un luogo segreto dove sia al sicuro.

Aggiunge che il suo agente immobiliare non venderà la sua casa perché “sono tutti coinvolti in questo” e che la polizia viene costantemente inviata a casa sua. Ad un certo punto, i poliziotti gli hanno parlato di una corda nel suo garage che potrebbe essere usata per impiccarsi. Erano preoccupati per lui? O era una minaccia?

Qualunque sia il caso, tutto ciò che riguarda la morte di Aaron Carter puzza di élite occulta.

MORTE SIMBOLICA
Carter è morto il 5 novembre 2002. Ricordi cosa è successo esattamente un anno prima, il 5 novembre 2021? Astroworld – il concerto altamente demoniaco in cui morirono 10 persone mentre Travis Scott continuava a esibirsi. Come spiegato nel mio articolo su Astroworld, la settimana che segue Samhein (Halloween) è, nei circoli occulti, il momento più potente per i sacrifici di sangue. Ogni anno, durante quel periodo si verificano morti di alto profilo inspiegabili.

Oltre alla data simbolica, c’è la scena simbolica della morte. Aaron Carter è stato trovato nella sua vasca da bagno. Nel 2012, Whitney Houston è stata trovata morta nella sua vasca da bagno in circostanze altrettanto misteriose. Come Carter, la “droga” è stata immediatamente menzionata per spiegare la morte di Houston, che stava diventando sempre più esplicita contro l’industria. Quasi esattamente tre anni dopo, anche la figlia di Whitney, Bobbi Kristina Houston, è stata trovata morta in una vasca da bagno. Era un messaggio.

Come Whitney Houston, Aaron Carter era un tesoro del settore… fino a quando non lo fu più. E, come Houston, l’industria si è rivoltata contro di lui e la sua vita si è trasformata in un caotico vortice di droghe e crolli combinati con tentativi di parlare e staccarsi dall’industria. Tuttavia, esattamente come Houston, Carter era circondato da loschi personaggi del settore che lo tenevano sotto controllo.

Solo due giorni dopo la morte di Carter, la sua etichetta pubblicò il suo ultimo album ironicamente intitolato Blacklisted.

L’uscita di questo album non è stata approvata dalla direzione di Carter ed è stata descritta come “oscenamente irrispettosa” e una “mossa commerciale senza cuore”.

La copertina dell’album conferma che alla sua etichetta non importava: Carter non era altro che uno schiavo per loro.

SCHIAVO DELL’INDUSTRIA

La vita e la carriera di Aaron Carter non potrebbero essere più tipiche di uno schiavo dell’industria. Circondato da persone che erano già nel settore, inclusa sua madre con la quale ha avuto infiniti problemi, Aaron ha iniziato a esibirsi all’età di 7 anni. Presto ha ottenuto ruoli con Nickelodeon e Disney, due fabbriche di star bambine che si trasformano in schiavi del settore.

Mentre la sua vita da rubacuori adolescenziale sembrava essere un sogno diventato realtà, in seguito si è rivelata essere un orribile incubo. Come visto sopra, Carter ha accusato diverse persone di averlo violentato mentre era ancora un bambino, inclusi suo fratello, sua sorella, ballerini di supporto e una “donna anziana” senza nome nella sua famiglia. Purtroppo, ho la sensazione che ce ne fossero di più.

Questo orribile trauma è esattamente la “base” necessaria per creare uno schiavo MK dissociato. Più tardi nella sua vita, ne mostrò tutti i “sintomi”. Nel 2022, le cose sono diventate incredibilmente sfacciate.

Carter ha detto di essersi fatto il tatuaggio per “onorare” sua sorella morta nel 2012 – la stessa sorella che ha accusato di aver abusato di lui quando era bambino. Pertanto, questo tatuaggio in realtà fa riferimento al trauma che lo ha portato a diventare uno schiavo monarca dell’industria.

Circa un mese dopo, è entrato nella classica modalità “esaurimento nervoso” di uno schiavo MK.

Il fatto che si sia rasato la testa ricorda molto il crollo MK di Britney Spears nel 2007, quando si è rasata i capelli davanti alle telecamere. In modo abbastanza appropriato, Carter ha continuato a confrontarsi con la Spears.

Due giorni prima della sua morte, Carter ha pubblicato questo ultimo tweet

Il suo tweet sembra essere in risposta a Kanye che ha esposto il suo “personal trainer” come un gestore MK che ha minacciato di istituzionalizzarlo.

Aaron Carter stava cercando di entrare in contatto con Ye perché si trovava in una situazione simile e stava anche cercando di liberarsi? Qualunque sia il caso, è stato trovato morto due giorni dopo. Nella sua vasca da bagno. Due giorni dopo, è stato pubblicato un album chiamato Blacklisted con il segno di un occhio solo. Cos’altro hai bisogno di sapere?

CONCLUDENDO
Tutto in Aaron Carter urlava schiavo dell’industria. Da bambino, ha assaporato la fama da superstar mentre soffriva per gli orribili abusi che ne derivano. Con il passare degli anni, questo sfruttamento ha inevitabilmente avuto il suo peso. Il trauma e l’abuso finiscono per creare un adulto distrutto che agisce in modo irregolare, ha esaurimenti nervosi periodici ed è incline al consumo pesante di droghe.

Come molti altri schiavi, Aaron ha iniziato ad avere momenti di lucidità dopo i 30 anni. Ha tentato di smettere di usare droghe e ha cercato di staccarsi dal controllo dell’industria. Nel 2022, è diventato virale per il suo tatuaggio di una farfalla e per aversi rasato la testa. Sebbene sia stato deriso senza pietà sui social media, questi eventi erano in realtà richieste di aiuto da parte di uno schiavo dell’industria.

Come tanti altri schiavi, è stato trovato morto in giovane età e la droga è stata immediatamente citata come causa, senza alcuna prova. Anche se forse è andato in overdose mentre faceva il bagno, probabilmente non dovremmo dimenticare le parole che Aaron stesso ha detto non molto tempo fa:

“Stanno cercando di uccidermi.”

Fonte

leadcarter2

Neovitruvian

La censura dei social media è sempre più pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

5,00 €

AP costretta a correggere la fake news sull’Ivermectina

Ha falsamente affermato che il 70% delle chiamate al Centro Antiveleni del Mississippi riguardava l’ivermectina.

L’Associated Press è stata costretta a emettere una correzione dopo aver falsamente affermato che il 70% delle chiamate al Centro Antiveleni del Mississippi riguardava persone che ingerivano ivermectina per curare il COVID-19.

Il numero effettivo era del 2 per cento.

Ops!

Dall’AP:

“In un articolo pubblicato il 23 agosto 2021, sulle persone che assumono medicinali per animali per cercare di curare il coronavirus, l’Associated Press ha riportato erroneamente, sulla base delle informazioni fornite dal Dipartimento della salute del Mississippi, che il 70% delle recenti chiamate al Mississippi Poison Control Center erano da persone che avevano ingerito ivermectina per cercare di curare il COVID-19. L’epidemiologo statale Dr. Paul Byers ha detto mercoledì che il numero di chiamate al controllo dei veleni sull’ivermectina è stato di circa il 2%. Ha detto che delle chiamate che riguardavano l’ivermectina, il 70% erano di persone che avevano ingerito la versione veterinaria del medicinale”.

Come osserva Chris Menahan, anche NPR ha amplificato le fake news, riportando che: “Il dipartimento ha affermato che almeno il 70% delle recenti chiamate al centro antiveleni statale riguardava persone che hanno ingerito una versione del farmaco formulata per il trattamento dei parassiti. nelle mucche e nei cavalli”.

NPR deve ancora emettere una smentita della storia falsa, che è stata fatta circolare innumerevoli volte, mentre la ritrattazione sarà vista solo da una frazione di coloro che hanno letto l’originale.

Durante il fine settimana, Rolling Stone ha affrontato una massiccia umiliazione dopo aver affermato che c’erano così tanti pazienti in “overdose” di ivermectina che gli ospedali dell’Oklahoma venivano “sopraffatti” e le vittime di arma da fuoco non venivano curate.

Sono stati costretti a un’imbarazzante smentita dopo che il Northeastern Hospital System Sequoyah ha rilasciato una dichiarazione in cui chiariva che “non ha trattato alcun paziente a causa di complicazioni legate all’assunzione di ivermectina”, il che “include il non trattare alcun paziente per overdose di ivermectina”.

Ancora una volta, la storia originale è diventata virale mentre la rivelazione che si trattava di notizie false è stata letta da una ristretta percentuale.

L’articolo di Rolling Stone sembrava essere parte di uno sforzo per diffamare il conduttore del podcast Joe Rogan, che ha affermato di aver usato l’ivermectina come parte di un cocktail di trattamenti per combattere con successo un’infezione da COVID-19.

Fonte

080921ivermectin1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

DMX odiava l’industria dell’intrattenimento e il sentimento era reciproco

Il rapper DMX era un forte critico dell’industria musicale e metteva costantemente in guardia le persone sui modi loschi di questo apparato. A quanto pare, DMX ha pagato a caro prezzo le sue trasgressioni.

DMX era una figura rara nella cultura popolare. Nonostante il suo enorme successo (oltre 74 milioni di album venduti), il rapper divenne un critico accanito dell’industria musicale, un sentimento che crebbe nel corso del tempo.

DMX parlava anche di un altro aspetto della sua vita: la sua fede cristiana.

Così, quando ho saputo che DMX era stato ricoverato in ospedale il Venerdì Santo (dopo una Settimana Santa caratterizzata dalla follia satanica dell’industria), sono rimasto turbato dall’ironia della situazione. Mentre facevo il tifo perché “tornasse dai morti” la domenica di Pasqua, DMX è purtroppo scomparso il 9 aprile, a 50 anni.

Subito dopo il suo ricovero in ospedale, il famoso sito di gossip TMZ ha riferito che DMX ha subito un attacco di cuore a causa di un’overdose. Tuttavia, questo rapporto non è stato confermato da persone a lui vicine e il rapporto dell’autopsia non è ancora disponibile.

Citando altre fonti, l’altro sito di gossip MediaTakeOut racconta una storia diversa:

In un’intervista ESCLUSIVA, MTO News ha parlato con un membro della famiglia di DMX che ci ha detto che il rapper ha ricevuto il vaccino COVID circa una settimana prima di soffrire di infarto.

Il membro della famiglia di DMX ha detto a MTO News: “[DMX] ha ricevuto il vaccino quando l’hanno reso disponibile alle persone sopra i 50 anni. Lo ha fatto in modo da poter viaggiare e esibirsi, cose del genere”.

Lo Stato di New York ha aperto le vaccinazioni COVID-19 per le persone di età superiore ai 50 anni a metà marzo.

E il membro della famiglia sospetta che l’attacco cardiaco DMX possa essere stato una reazione al vaccino. Il membro della famiglia ha spiegato: “Tutti [nelle notizie] continuano a dire che [DMX] ha avuto un’overdose di droga. Come lo sanno? Sono parte della famiglia e nessun medico mi ha detto nulla riguardo ad una overdose. “

Il membro della famiglia è FURIOSO per le speculazioni sull’uso di droga di DMX. Ha detto a MTO News: “Sì, aveva problemi con la droga in passato. Ma nessuno ha mai detto che e’ morto di overdose. È vergognato che la causa della morte sia gia’ stata determinata in questo modo. “

Ha detto a MTO News che lei – e la famiglia – stanno valutando la possibilità di intraprendere un’azione legale contro TMZ.

Ma ciò che è chiaro – secondo il membro della famiglia – è che DMX ha preso il vaccino Covid.
I parenti in lutto hanno spiegato: “Ha preso quel vaccino e ha avuto un attacco di cuore. Non sto dicendo che il vaccino sia la causa della sua morte, ma non ha mai avuto un attacco di cuore prima. “

Queste affermazioni devono essere prese con le pinze poiché MTONews è nota per la pubblicazione di articoli discutibili.

Non importa quale sia il caso, la vita di DMX era caratterizzata da alti elettrizzanti e bassi terrificanti. Si trattava di una lotta senza fine contro il suo passato, i suoi demoni, le sue dipendenze, la sua stessa famiglia, i media, il sistema legale, l’industria musicale e, nelle sue parole, Satana stesso.

Ecco uno sguardo alla sua vita.

UN INIZIO DIFFICILE

L’infanzia di DMX è stata piena di eventi traumatici che probabilmente hanno modellato il suo comportamento per il resto della sua vita.

Simmons ha attraversato un’infanzia sconnessa che includeva essere picchiato dalla madre e dai suoi vari fidanzati così duramente che ha perso i denti. A causa della povertà, dormiva sul pavimento con scarafaggi e topi che strisciavano su di lui nella notte. Quando Simmons aveva cinque anni, la sua famiglia si stabilì alla School Street Projects di Yonkers, New York. Quando aveva sei anni, sua madre gli fece saltare due denti con una scopa dopo che il bambino aveva cancellato innocentemente qualcosa sul suo taccuino. A scuola, lanciava sedie agli insegnanti e ha pugnalato un bambino in faccia con una matita. Quando aveva sette anni, una zia lo fece ubriacare di vodka. Lo stesso anno è stato incarcerato per aver rubato torte da un mercato.

Un’estate sua madre lo rinchiuse nella sua camera da letto, permettendogli di uscire solo per andare al bagno. Alla fine della quinta elementare, all’età di 10 anni, Simmons è stato espulso dalla scuola e mandato alla Julia Dyckman Andrus Children’s Home per 18 mesi. In quello che ha descritto come un momento decisivo, sua madre lo ha ingannato dicendogli che stavano solo visitando la casa, poi lo iscrisse lì. Pochi mesi dopo, è stato arrestato per incendio doloso nel tentativo di incendiare la scuola. Ha quasi ucciso il suo co-cospiratore.

Quando aveva 14 anni, Simmons iniziò a vivere per le strade di Yonkers per sfuggire agli abusi di sua madre, dormendo per strada e facendo amicizia con i cani randagi.

  • Wikipedia, DMX

L’amore di DMX per la musica rap lo ha aiutato a superare i numerosi ostacoli della sua vita e il suo talento gli ha permesso di ottenere rispetto e riconoscimento. Subito dopo, ha firmato un contratto con la Def Jam Records e, nel 1998, ha preso d’assalto il mondo del rap con il suo primo album It’s Dark and Hell is Hot.

BLOOD IN, BLOOD OUT
Mentre diventare una grande star del rap era il biglietto per uscire dalla povertà di DMX, ha capito subito che c’era un prezzo da pagare per questo. Il suo primo album conteneva un’importante componente spirituale che veniva espressa come conversazioni con Dio e il diavolo.

Ad esempio, la canzone “Damien” parla di DMX che parla con quello che sembra essere un angelo custode. Ma si sbaglia gravemente. La canzone inizia così:

Why is it every move I make turns out to be a bad one?
Where’s my guardian angel? Need one, wish I had one

Damien risponde:

I’m right here, shorty, and I’ma hold you down
You tryin’ to f**k all these b****s? I’ma show you how
But who…? Name’s D like you, but my friends call me Damien
And I’ma put you hip to somethin’ about this game we in
You and me could take it there, and you’ll be
The hottest n***a ever livin’, that’s a given? You’ll see

Dall’uscita del film del 1976, The Omen, il nome Damien è stato associato al figlio di Satana e all’anticristo. Nella canzone, Damien finge di essere l’angelo custode di DMX che può realizzare i suoi sogni di denaro, successo e donne. Tuttavia, Damien chiede un prezzo per il suo favore:

I’m about to have you drivin’, probably a Benz
But we gotta stay friends, blood out, blood in

L’espressione “Blood In, Blood Out” si riferisce al rituale di iniziazione nel quale bisogna uccidere qualcuno per entrare in una banda e, l’unico modo per uscirne e` quello di farsi uccidere. Nella canzone, è usato nel contesto di un accordo con l’industria musicale e, per estensione, con il diavolo stesso.

Alla fine della canzone, Damien chiede a DMX di uccidere uno dei suoi amici – un sacrificio rituale per dimostrare la sua lealtà. Quando DMX si dimostra contrario, Damien dice:

Either do it or give me your right hand, that’s what you said

A cui risponde DMX:

I see now ain’t nothin’ but trouble ahead

Quest’ultima frase purtroppo prefigura gli eventi che definiranno il resto della sua vita.

Anche se DMX risulta uno dei pochi artisti ad aver mai debuttato al numero 1 in classifica con un album per cinque volte di seguito, è rimasto disgustato dai modi dell’industria musicale. E quel disgusto era perfettamente articolato durante la sua performance nel 2007 con Def Poetry Jam.

Nello stesso periodo, DMX sentiva che il suo lavoro e la sua vita dovevano prendere una direzione diversa. E ha sentito il bisogno di essere molto più esplicito riguardo alla sua fede. Quel desiderio è stato esemplificato dal suo singolo Lord Give Me a Sign. Questo è il primo verso:

Yeah, uh
In the name of Jesus (Spread the word!)
“No weapon formed against me shall prosper” (Preach!)
“And every tongue that rises against me in judgment, thou shall condemn” (Preach!)
(Lord give me a sign!) “For this is the heritage of the servants of the Lord”
(Preach!) “And their righteousness is of me, ” said the Lord (Preach!)
Amen, uh
Lord give me a sign!
I really need talk to you Lord
Since the last time we talked, the walk has been hard
Now I know you haven’t left me, but I feel like I’m alone
I’ma big boy now, but I’m still not grown
And I’m still goin’ through it (What!), pain and the hurt (Yeah!)
Soakin’ up trouble like, rain in the dirt (Yeah!)
And I know, only I can stop the rain
With just the mention of my savior’s name, in the name of Jesus
Devil I rebuke you, for what I go through
Been tryna make me do, what I used to (What!)
But all that stops right here (Yeah!)
As long as the Lord’s in my life, I will have no fear
I will know no pain, from the light to the dark (Come on!)
I will no show no shame, spit it right from the heart (Come on!)
‘Cause it’s right from the start, you held me down
And ain’t, nothin’ they can tell me now
Lord give me a sign!

DMX ha anche mostrato di voler usare le sue abilità oratorie uniche per diventare un pastore. Non perdeva mai un’occasione per condividere preghiere con chi voleva ascoltare.

Sebbene DMX sia sempre stato un devoto cristiano, è stato il primo ad ammettere di non essere un santo. Ha fatto cose stupide, aveva i suoi difetti e aveva seri problemi personali.

Nell’ultima parte della sua carriera, l’industria che odiava si concentrava sullo sfruttamento di questi problemi per scopi cinici.

UMILIAZIONE MEDIATICA
Alcune celebrità vengono costruite dai mass media. Altre vengono distrutte dagli stessi. Negli ultimi anni della sua vita, DMX è stato calpestato. In diverse occasioni, DMX ha sostenuto di essere stato ingiustamente preso di mira nel tentativo di distruggerlo.

In un esempio stridente, le telecamere TMZ stavano effettivamente aspettando DMX in un’aula di tribunale prima della sua udienza. Vedendo questo bizzarro agguato, DMX si è agitato perché era convinto che TMZ fosse stato informato del suo arresto e che fosse autorizzato ad entrare in aula, trasformando il suo processo in uno spettacolo umiliante.

Alla fine del video, DMX guarda la telecamera e dice:

Lo fanno ogni volta.

TMZ era presente anche quando è stato condannato a sei mesi di carcere per aver violato la libertà vigilata.

Sono abbastanza sicuro che le telecamere adorino catturare la reazione di DMX quando ha saputo che sarebbe andato in prigione.

Durante un’intervista mentre era incarcerato in Arizona, DMX afferma di essere stato preso di mira dalle autorità locali per farlo arrestare. Si chiedeva anche perché fosse rinchiuso per 23 ore al giorno.

Quando l’intervistatore gli chiese come una persona così ricca e di successo possa finire in prigione, DMX risponde:

“Penso che tutti quelli che stanno guardando sanno come sono finito qui. Sono abbastanza sicuro che lo sappiano. “

L’intervista si conclude con DMX che dice:

“Pregate per me come io prego per voi. Non credete a tutto ciò che sentite, non credete a tutto ciò che leggete e credete solo alla metà di ciò che vedete. Dio vi benedica”.

CONCLUDENDO

Il minimo che si possa dire è che la vita di DMX è stata caratterizzata dalla sua quota di lotte e difficoltà iniziate in tenera età. Questi problemi sono stati solo esacerbati dalle dipendenze di DMX che lo hanno indotto ad agire in modo irregolare e irrazionale. Tuttavia, miracolosamente, DMX è riuscito a passare dall’essere senzatetto al possedere case lussuose, dal fare amicizia con i cani randagi al parlare con migliaia di fan in adorazione.

Nonostante tutte le cose incredibili che gli stavano accadendo, il lato spirituale di DMX gli fece capire rapidamente che c’era qualcosa di oscuro e diabolico nell’industria musicale. Nel tentativo di sfuggirle, cercò rifugio nella sua fede mentre cercava di raggiungere le persone in modo positivo. Inoltre non si e’ mai lasciato sfuggire l’occasione per infangare l’industria e insultare tutti quelli che ci lavoravano.

E, a quanto pare, l’industria lo odiava a sua volta. Gli ultimi anni della sua vita furono una lunga e umiliante via crucis che alimentò solo il suo tormento. E quella via crucis è finita … il Venerdì Santo.

Fonte

leadmx

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Le strane sincronicita` che circondano la morte di Kobe Bryant

Uno sguardo alle molte “coincidenze” e previsioni inquietanti che circondano la morte prematura di Kobe Bryant all’età di 41 anni.

Kobe era uno di quei atleti che trascendevano i confini del loro sport per diventare icone della cultura pop. Più che una superstar del basket, Kobe era un nome familiare, il tipo che era conosciuto in tutto il mondo. Era la personificazione del successo e della grandezza. Sul campo da basket, ha vinto tutto ciò che era possibile vincere ed era in procinto di trasmettere questa eredità alle sue quattro figlie. Fuori dal campo, ha incassato alcuni dei più redditizi accordi di sponsorizzazione nella storia dello sport ed era a capo di un enorme impero commerciale. Oh, e ha anche vinto un Oscar. E, quando ​​sul suo cammino si sono presentate gravi insidie (ad es. Accuse di stupro nel 2003), è riuscito sempre a rimettersi in piedi. In breve, sembrava che nulla potesse impedire a Kobe di volare in alto … fino a quando non si è schiantato.

Per questi motivi, la morte improvvisa e inaspettata di Kobe Bryant alla giovane età di 41 anni è stata accolta con completo shock e incredulità. E` stato uno di quegli eventi che provocano un’onda d’urto immediata in tutto il mondo. Quell’onda d’urto, tuttavia, si e` sentìta più intensamente nel suo epicentro: Los Angeles.

Alcune ore dopo, lo Staples Center – l’arena in cui Kobe ha fatto la storia – e` stato trasformato in un memoriale di fortuna per l’atleta deceduto. La stessa notte, un importante evento mediatico si è svolto nello stesso luogo: i Grammy Awards 2020.

Questa è una delle tante bizzarre coincidenze che circondano la morte di Kobe Bryant. E ce ne sono molte altre.

La sincronicità è definita come “il verificarsi simultaneo di eventi che sembrano significativamente correlati ma non hanno alcuna connessione causale riconoscibile”.

Carl Jung ha descritto questi eventi come “coincidenze significative”. Credeva anche che avvenissero per un motivo.

Il minimo che si possa dire è che la morte di Kobe è circondata da una misteriosa sincronicità. O era tutto previsto?

Una cosa è certa, esiste una strana connessione tra Kobe e gli incidenti in elicottero. È surreale. Ecco alcuni esempi.

INCIDENTI IN ELICOTTERO

Nel 2011, Kobe ha recitato in un’importante pubblicità costellata di stelle per promuovere le sue scarpe Nike e il suo nuovo alter-ego: Black Mamba. Dopo quasi 6 minuti, la pubblicita` si concludeva con Kobe in lotta con un “boss finale” (interpretato da Kanye West), che fugge in elicottero. Ciò che segue e`… inquietante

Kanye West e` appeso ad un elicottero alla fine della pubblicita` di Black Mamba.

Kobe si rende quindi conto che la palla da basket che sta tenendo in mano in realtà è una bomba. La lancia sull’elicottero

L’elicottero esplode a mezz’aria e si schianta sul campo da basket. L’annuncio termina con il relitto in fiamme.

Nel 2017, Kobe è apparso nello spettacolo di cartoni animati per adulti Chamberlain Heights … e muore letteralmente in un incidente in elicottero

Kobe striscia fuori da un elicottero che si è schiantato.

Dopo aver chiesto aiuto (e non averlo ricevuto), l’elicottero di Kobe esplode.

Gli anelli di Kobe vinti con i Lakers cadono, il che implica che è davvero morto.

KOBE E I GRAMMY

Per comprendere appieno la sincronicità di questo evento, devo tornare al 2012. L’11 febbraio 2012, Whitney Houston – un’icona importante nel settore della musica – è stata trovata morta al Beverly Hilton di Los Angeles. Nella stessa esatta posizione, pochi piani più in basso, si stava svolgendo una festa di premiazione pre-Grammy con oltre 800 ospiti. Il giorno successivo, si sono svolti i Grammy Awards 2012 e l’intero evento è stato contaminato dalla morte di Houston. Come spiegato nel mio articolo Whitney Houston e il Mega Rituale dei Grammy Awards 2012, la cerimonia è stata inquietante e strana, completa di alcune sfumature sataniche. Ha anche messo in evidenza la “sostituta” di Whitney – Jennifer Hudson.

Jennifer Hudson era letteralmente illuminata dai riflettori mentre si esibiva sotto le foto di Whitney Houston ai Grammy Awards 2012.

Stranamente, la morte di Kobe ha seguito lo stesso schema esatto. Poche ore prima dei Grammy Awards del 2020, Kobe Bryant è morto in un incidente in elicottero a Calabasas, in California, a circa 30 miglia dallo Staples Center, dove hanno avuto luogo i Grammy Awards.

Per coincidenza, è proprio nello stesso Staples Center che Kobe ha giocato centinaia di volte come parte dei Los Angeles Lakers. Alicia Keys, la presentatrice dei Grammy Awards del 2020, ha persino definito l’arena “la casa costruita da Kobe”.

Poco dopo la morte di Kobe, lo Staples Center si e` trasformato in un memoriale di fortuna dedicato a Kobe.

La stessa notte, nella stessa posizione, si sono svolti i Grammy Awards 2020. L’intero evento è stato pesantemente contaminato dalla morte di Kobe.

Una performance con DJ Khaled, YG e John Legend è stata dedicata a Nipsey Hussle – un altro “re di Los Angeles” che è morto in circostanze strane (leggi il mio articolo su di lui qui). Apparentemente Kobe è stato aggiunto all’ultimo minuto a questo omaggio.

Pertanto, come Whitney Houston, la morte di Kobe è stata strettamente intrecciata con i premi Grammy diventati l’evento mediatico che ritualizza la sua morte. E, come Whitney Houston, un passaggio della torcia si è verificato poco prima di tutto questo. Questo è l’ultimo post di Kobe su Instagram:

Kobe si congratula con Lebron James per averlo superato nella classifica dei punteggi di tutti i tempi della NBA.

Per coincidenza, Lebron ha scritto sulle sue scarpe una dedica per quella giornata:

Lebron James ha scritto “Mamba 4 Life” poco prima della morte di Kobe.

Pertanto, dopo l’incoronazione di “Re James”, Kobe e` morto vicino allo Staples Center, dove “regno`” per anni. È in questo stesso Staples Center che i Grammy Awards del 2020 si sono trasformati in una cerimonia per Kobe organizzata dall’industria d’élite. Dal 2009, ho affermato che questi spettacoli sono in realtà mega-rituali che emanano potenti energie. I Grammy Awards del 2020 sono stati un ottimo esempio di questo fatto.

CONCLUDENDO

La morte improvvisa di Kobe Bryant ricorda la morte improvvisa di altre icone come Michael Jackson e Whitney Houston. Dato che queste figure erano onnipresenti nei mass media, erano, in modo strano, parte della vita delle persone. Pertanto, la notizia della loro morte crea inevitabilmente un’onda d’urto di shock e dolore in tutto il mondo. E quello shock e quel dolore erano palpabili ai Grammy Awards del 2020 – allo stesso modo in cui erano palpabili ai Grammy del 2012, dopo la morte di Whitney Houston.

Mentre la morte può colpire chiunque, in qualsiasi momento e che gli incidenti si verificano sicuramente su base giornaliera, i casi di Whitney e Kobe sono circondati da molti fatti inquietanti. Mentre possono essere tutti liquidati come semplici coincidenze, Carl Jung credeva che, a volte, le coincidenze siano così significative che l’universo, in qualche modo, sta cercando di dirci qualcosa. Tipo, forse, che c’erano forze oscure in gioco nella morte di Kobe.

Fonte

La “maledizione” della famiglia Houston continua – l’ex fidanzato di Bobby Kristina Brown muore a 30 anni

Dopo le misteriose morti di Whitney Houston e di sua figlia Bobbi Kristina Brown, la strana “maledizione” continua: Nick Gordon, l’ex fidanzato di Bobbi Kristina, è morto improvvisamente all’età di 30 anni. Che succede in quella famiglia?

Il 1 ° gennaio, Nick Gordon, l’ex fidanzato di Bobbi Kristina Brown (la figlia di Whitney Houston) è morto improvvisamente all’età di 30 anni. Secondo il Daily Mail, Gordon ha subito una “serie di infarti” dopo aver consumato droghe.

‘E` ancora presto ma sembra che stesse prendendo droghe con gli amici ed è svenuto. Lo portarono in ospedale e lo lasciarono lì “, ha detto uno del personale medico.

‘Qualsiasi cosa tu pensi di Nick e del suo stile di vita, è terribilmente triste che i suoi presunti amici lo abbiano scaricato davanti all’ospedale e se ne siano andati.’
Secondo, l’audio del dispaccio via radio, Gordon perdeva del “liquido nero” dalla bocca.

Nick Gordon aveva una sorta di fluido nero che gli usciva dalla bocca quando qualcuno chiamo` il 911 … e non stava respirando. TMZ ha ottenuto il dispaccio sollevando domande sulla causa della morte. Come abbiamo riferito, Nick è stato portato di corsa all’ospedale dove è morto. Un uomo che afferma di essere il fratello di Nick ha detto che Nick è morto per overdose, e il “liquido nero” avrebbe un senso se crediamo a questa conclusione.

L’esaminatore effettuerà un’autopsia – possibilmente giovedì – e i risultati tossicologici dovrebbero essere disponibili entro circa 3 settimane.

Gordon aveva 30 anni. Non diversamente da Whitney Houston e sua figlia Bobbi Kristina Brown, la morte di Gordon è stata rapidamente attribuita all’abuso di sostanze.

LA MALEDIZIONE DI WHITNEY HOUSTON?

Whitney Houston con sua figlia Bobbi Kristina Brown e Nick Gordon. Tutti e tre sono ora morti.

Per comprendere appieno la stranezza che circonda questa storia, bisogna tornare al 2012. Il 12 febbraio, Whitney Houston è stata trovata morta, a faccia in giù in una vasca da bagno. L’autopsia ha trovato come causa di morte un cocktail di droghe e l’annegamento.
Al momento della sua morte, Whitney non era nelle buone grazie del settore. Nelle rare interviste che ha tenuto nei suoi ultimi anni, ha affermato che c’erano “occhi malvagi” in tutta la sua casa e che stava “combattendo contro Satana”.

Houston è stata trovata morta al quarto piano del Beverly Hilton Hotel. Una festa pre-Grammy Awards si stava svolgendo nello stesso posto, pochi piani più in basso.

Nei mesi seguenti, è stato scoperto che l’enigmatico “addetto ai lavori dell’industria” Raffles Van Exel ha rimosso le prove dalla stanza di Whitney prima che le autorità arrivassero. Questo “insider” era anche attorno a Michael Jackson al momento della sua morte altrettanto misteriosa.

Alcune settimane dopo, la zia di Bobby Brown, Leolah dichiarò: “Credo che la morte di Whitney non sia stata accidentale”. Ha anche aggiunto che Bobby Kristina “non era al sicuro”. Tre anni prima della sua morte.

“Si`, sono preoccupata per mia nipote Bobbi Kristina”, Leolah ha detto ad Access Hollywood della sua nipote di 18 anni, che lei chiama “Krissy”. “Krissy non è al sicuro in questo momento. Voglio dire a Krissy che è molto, molto, molto importante che non si fidi di nessuno in questo momento, tranne che di suo padre, sua nonna Cissy e di me.

Leolah afferma che suo fratello Bobby non se la sta passando bene, ma che non è da biasimare per la morte di Whitney.

“Bobby non ha niente a che fare con la morte di Whitney”, ha detto ad Access.

In attesa dei risultati tossicologici per determinare cosa ha ucciso la cantante, Leolah ha detto ad Access di aver contattato il dipartimento di polizia di Beverly Hills per assicurarsi che svolgessero un’indagine approfondita.

“Credo che la morte di Whitney non sia stata casuale.”, ha affermato.

Secondo Leolah, che cosa ha ucciso il cantante?

“Il mio avvocato mi ha consigliato di non parlarne affatto”, ha detto ad Access. “Ma è molto importante sapere che non è semplicemente morta in quel modo. No. E fosse l’ultima cosa che faccio, scoprirò cosa è veramente successo a mia sorella “.

– Access Hollywood, Bobby Brown’s Sister Leolah: Bobbi Kristina ‘Is Not Safe Right Now’

Tre anni dopo, la figlia di Whitney, Bobbi Kristina Brown, fu trovata a faccia in giù in una vasca da bagno, esattamente come sua madre. Dopo aver trascorso sei mesi in un coma “indotto”, è morta a luglio 2015, a 22 anni. La causa della morte era identica a quella di sua madre: un cocktail di droghe e annegamento.

Un altro fatto strano: due settimane prima della morte di Bobbi Kristina, Steven Stepho, un compagno di stanza di Nick Gordon stava facendo apparizioni regolari nei mass media e stava rivelando alcuni fatti oscuri sulla coppia. Morì di overdose all’età di 22 anni.

Uno screenshot di un’intervista rilasciata da Steve Stepho al sito di gossip Radar Online.

In questa intervista, Stepho ha accusato Nick Gordon di approfittare di Bobbi Kristina Brown e dei suoi soldi.

NICK GORDON

Nick Gordon fu accolto da Whitney Houston a 12 anni. La chiamava “mamma” e chiamava Bobbi Kristina “lil sis”. Pertanto, non era solo un “fidanzato”, faceva parte della famiglia. Con il passare degli anni, il rapporto tra lui e Bobbi Kristina divenne romantico.

Nick Gordon e Bobbi Kristina Brown al “We Will Always Love You: A GRAMMY Salute to Whitney Houston” nell’ottobre 2012.

Dopo la morte prematura di Bobbi Kristina, Gordon è stato accusato della morte per averle dato una “miscela tossica” di droghe. Sebbene non abbia mai affrontato accuse penali, Gordon è stato ritenuto responsabile della sua morte.

“Gordon ha sostenuto di essere innocente e ha insistito sul fatto di aver fatto tutto il possibile per rianimare la cantante di 22 anni dopo averla trovata incosciente nella loro casa di Alpharetta, in Georgia. Tuttavia, è stato ritenuto legalmente responsabile della morte di Bobbi Kristina di default e gli è stato ordinato di pagare $ 36 milioni in danni .
– – Op. Cit., Daily Mail

CONCLUDENDO

Sebbene sia quasi impossibile districare tutti i misteri che circondano la morte di Whitney Houston, di Bobbi Kristina Brown e ora quella di Nick Gordon, ci sono alcuni elementi che non possono essere ignorati. Innanzitutto, il fatto che Whitney e sua figlia siano state trovate in una vasca da bagno, nella stessa posizione esatta, è troppo simbolico per essere una coincidenza. Si tratta di un messaggio. Inoltre: quasi tutti quelli che sapevano un po ‘ troppo di questo caso sono morti.

Whitney Houston affermò che forze oscure stavano combattendo contro di lei. Queste forze oscure sembrano essere attive ancora oggi.

Fonte

Gli strani fatti che circondano la morte di Juice WRLD

Il rapper Juice WRLD è morto in un aeroporto di Chicago alla giovane età di 21 anni. Le bizzarre circostanze che hanno portato alla sua morte e gli strani eventi profetici verificatisi prima di essa hanno causato molto scalpore. Che cosa è realmente successo a Juice WRLD?

Il rapper Juice WRLD (vero nome Jarad Anthony Higgins) è morto improvvisamente l’8 dicembre dopo essere stato vittima di un attacco epilettico nell’aeroporto di Chicago Midway. Aveva 21 anni. È un altro giovane rapper con un ampio seguito di giovani fan che sono morti inaspettatamente negli ultimi anni. E, non diversamente dai casi di Mac Miller e XXXtentacion, ci sono strane circostanze e coincidenze che circondano la sua morte.

Al momento della sua morte, Juice WRLD era sulla buona strada per diventare una celebrità. Dopo una serie di successi come Lucid Dreams e All Girls Are the Same, il rapper ha firmato un accordo multimilionario con Interscope Records. Poco dopo, tutto ciò che lo riguardava ha preso una svolta oscura.

Prima di dare un’occhiata alla carriera di Juice, diamo un’occhiata alle strane circostanze che circondano la sua morte.

UNA STRANA TIMELINE

Prima della sua morte, Juice era a bordo di un jet privato con circa una dozzina di persone. DJ Akademiks ha pubblicato un paio di video di Juice e del suo equipaggio sull’aereo. Come dice Akademiks, Juice era “di buon umore e sembrava felice”.

Una volta atterrati in un hangar privato all’aeroporto di Midway, Juice e il suo equipaggio sono stati visitati dalla polizia e dagli agenti dell’FBI. Secondo fonti, Juice comincio` a sentirsi confuso mentre gli agenti di polizia lo stavano interrogando.

La polizia e gli agenti dell’FBI sono arrivati all’aereoporto di Midway domenica all’una e mezza per esaminare l’aereo di Higgings in quanto sospettavano che il rapper fosse in possesso di droga, ha riferito il dipartimento di polizia di Chicago lunedì. Gli ufficiali hanno trovato 70 libbre di marijuana e sei bottiglie di sciroppo per la tosse con codeina (per cui e` necessaria la prescrizione).

C’erano anche due pistole da 9 mm, una pistola calibro .40, un caricatore di munizioni ad alta capacità e proiettili perforanti, secondo la polizia.

Sebbene le circostanze che hanno portato alla morte del rapper di 21 anni siano ancora poco chiare, la polizia sostiene che Higgins ha iniziato ad avere le convulsioni mentre gli agenti di polizia stavano parlando con lui e altri sull’aereo. Gli sono state somministrate due dosi di Narcan, una marca di naloxone usata per bloccare gli effetti del sovradosaggio da oppioidi in situazioni di emergenza. Higgins si e` svegliato temporaneamente ma in seguito e` stati dichiarato morto in un ospedale locale.
– NBC News, Late rapper Juice WRLD had codeine and 70 pounds of marijuana on plane, police say

Fonti delle forze dell’ordine affermano che stava sanguinando dalla bocca quando arrivarono i paramedici. Secondo fonti dei media, Juice era ancora cosciente quando e` stato trasportato in ospedale. Tuttavia, fu dichiarato morto poco dopo l’arrivo.

Mentre Juice veniva portato in ospedale, la polizia ha arrestato due membri del suo equipaggio.

Christopher Long, 36 anni, e Henry Dean, 27 anni, due guardie che all’epoca erano con Higgins, sono stati arrestati per le armi trovate, secondo il dipartimento di polizia di Chicago. Non sono disponibili i registri sui due uomini con le informazioni dell’arresto ne` è chiaro se hanno un avvocato.

Presumibilmente, Dean ha detto alla polizia che aveva due pistole e un caricatore ad alta capacità con lui al momento. Una terza pistola è stata trovata in una custodia fotografica tra i possedimenti di Long, anche se ha negato che fosse sua.
– Ibid.

Il giorno successivo alla sua morte, altre due agenzie governative hanno annunciato l’avvio di indagini.

Lunedì, una portavoce della Sicurezza nazionale a Chicago, Nicole Aberico, ha confermato a Usa Today che un’agenzia per l’immigrazione sta indagando sugli eventi che circondano la morte, ma non vuole dirne il motivo.

“La Homeland Security Investigations (ICE) non e` in grado di fornire commenti in questo momento poiché la questione è sotto inchiesta”, ha detto Alberico in una e-mail.

Secondo il sito web di Immigration and Customs Enforcement, HSI è un’agenzia investigativa con la missione di combattere “le organizzazioni criminali che sfruttano illegalmente i sistemi di viaggio, commercio, finanziari e immigratori d’America”.

In breve, l’attacco epilettico di Juice WRLD è iniziato mentre era in presenza di agenti di polizia e agenti dell’FBI.

Sebbene la causa esatta della morte non sia ancora stata determinata, fonti dei media affermano che una overdose potrebbe essere la causa dell’attacco epilettico. Secondo quanto riferito, il rapper ha preso diverse “pillole non identificate” durante il volo.

Mentre le autorità hanno già concluso che non vi è stato nessun errore procedurale, la morte di Juice è stata preceduta da strani eventi profetici.

STRANI FATTI

Come detto sopra, i rapporti indicano che Juice stava sanguinando dalla bocca prima della sua morte. Nemmeno un mese fa, la Lucid Dreams challenge era di tendenza su Tik Tok, in cui i fan di Juice stavano postando video di loro mentre ballavano… e fingevano di avere un attacco epilettico, completo di bave alla bocca.

Potrebbe essere interessante notare che queste “tendenze” nei social media sono spesso create dalle case discografiche per promuovere le canzoni. Sapevano cosa stava per succedere?

Ora, dai un’occhiata alla seguente immagine dalla rivista NME.

Juice fa il segno di un occhio che tutto vede (che rappresenta la sottomissione al settore) con una citazione che dice “Odio Lucid Dreams con passione”.

Parlando del segno di un occhio che tutto vede, lo ha fatto molte volte durante il corso della sua carriera.

Juice WRLD fa il segno dell’occhio che tutto vede sulla copertina della rivista Billboard.

Un altro segno dell’occhio che tutto vede sulla copertina della rivista Clash.

Il design di una camicia con Juice che nasconde un occhio con una pillola.

L’anno scorso, Juice ha pubblicato un video che sembrava rappresentare una sorta di rituale. Possiamo sentirlo dire “Sto per vendere la mia anima”. Un’altra persona dice “Illuminati”.

Mentre alcuni sostengono che si trattasse di uno scherzo – l’intera configurazione sembra essere piuttosto elaborata. Inoltre, quando vediamo immagini di Juice, non possiamo non notare quanto il diavolo sia presente in esse.

Il Merch di Juice WRLD è fondamentalmente roba satanica.

Occhio che tutto vede, 666

Il design di questo maglione con un pianeta strafatto che vomita “succo” (o sangue) dalla bocca è stranamente profetico.

Molte immagini di Juice WRLD ruotavano attorno ai temi del controllo mentale Monarch. Qui, farfalle costituite da pillole su cui è scritto 999 (o 666).

Anche la musica di Juice conteneva messaggi misteriosi e profetici. Innanzitutto, l’album che ha pubblicato dopo aver firmato con Interscope è stato intitolato Goodbye & Good Riddance, un titolo che può essere facilmente applicato a un sacrificio del settore.

Il 19 giugno 2018 – il giorno successivo alla morte di XXXtentacion – Juice ha pubblicato la canzone Legends contenente il testo:

“Cosa sarebbe il club 27? Non superiamo i 21. “

Juice è morto all’età di 21 anni.

Ci sono molte somiglianze tra Juice e il rapper XXXtentacion: entrambi erano circondati da immagini sataniche, occulte e a tema MK-ULTRA; Entrambi facevano il segno di un occhio che tutto vede; Entrambi dicevano di voler vendere le loro anime; Entrambi avevano recentemente firmato con una grande etichetta; Entrambi sono morti in circostanze bizzarre.

CONCLUDENDO

Juice WRLD è l’ennesimo giovane rapper che è morto inaspettatamente, causando l’ennesima ondata di shock e dolore tra le legioni di giovani fan. Non diversamente da molti altri giovani rapper, le perfomance di Juice sono diventate piu` oscure dopo aver firmato con un’etichetta importante.

Mentre è piuttosto strano (e conveniente) che Juice sia morto mentre era sotto la custodia della polizia, la causa della sua morte potrebbe proprio essere overdose di droga. Non importa quale sia il caso, queste strane morti premature tendono ad accadere a coloro che giocano con “energie” oscure. Il problema con il vendere la propria anima (anche solo per scherzo) è che il diavolo potrebbe reclamarla prima di quanto si pensi.

Fonte

Cosa e` successo a Prince?

La morte di Prince e` stata inaspettata, avvolta nel mistero e piena di fatti strani. In breve, è una tipica morte Hollywoodiana. Che cosa è successo e perché?

leadprince-702x336

Prince era l’esatto contrario della maggior parte delle pop star di oggi: Era immensamente talentuoso, completamente originale, pienamente coinvolto nella creazione artistica ed estremamente schietto – soprattutto contro l’industria musicale. Si trovava in un mondo tutto suo, che galleggiava in una bolla viola gigante mentre magistralmente suonava la chitarra.

Prince non era soltanto un cantante – era cantautore, polistrumentista, produttore discografico e attore. Era profondamente consapevole del funzionamento sul settore della musica e  ha spesso combattuto aspre battaglie per preservare l’integrità del suo lavoro, della sua immagine, e della sua eredità.

Mentre il suo personaggio enigmatico ed eccentrico non ha mai smesso di stupire i suoi fan, la scoperta del suo corpo senza vita all’interno di un ascensore ha lasciato il mondo con un enigma finale: Che cosa è successo? Prima di esaminare questa morte, diamo un’occhiata alla sua carriera.

SCHIETTO

Prince trascorse tutta la sua carriera combattendo la “tirannia delle case discografiche” cosa che segno` molti momenti della sua carriera. Nel 1993, quando un accordo con la Warner Brothers falli` privandolo del controllo sul suo lavoro, orchestro` una ribellione che solo Prince poteva pensare. Con una mossa sconcertante (e spesso ridicolizzata), Prince sostitui` il suo nome con un simbolo impronunciabile. La gente dovette riferirsi a lui come “L’artista precedentemente conosciuto come Prince”.

66551d10-ea1e-0133-800b-0e31b36aeb7f

Il simbolo dell’amore nella copertina dell’album del 1993. Anche se Prince non spiego` mai completamente il significato di questo simbolo (se non dicendo che li “è venuto in mente durante una seduta di meditazione”), si può facilmente riconoscere un amalgama dei simboli “maschili” e “femminili” attraversati da uno strumento a forma di tromba. Potrebbe essere una rappresentazione visiva della sua androgina personalità musicale.

Anche se questa mossa è stata ampiamente fraintesa dal pubblico (e dai media), Prince ne spiego` chiaramente le ragioni.

Il primo passo che ho fatto verso l’obiettivo finale di emanciparmi dalle catene che mi legano alla Warner Bros. è stato quello di cambiare il mio nome da Prince al simbolo dell’amore. Prince è il nome che mia madre mi ha dato alla nascita. Warner Bros. ha preso il nome, lo ha reso un marchio di fabbrica, e lo ha utilizzato come il principale strumento di marketing per promuovere tutta la musica che ho scritto. La società possiede il nome Prince e tutta la musica da me prodotta. Sono diventato solo una pedina utilizzata per produrre più soldi per la Warner Bros …

Sono nato Prince e non volevo adottare un altro nome convenzionale. L’unico sostituto accettabile per il mio nome, e la mia identità, è stato il simbolo dell’amore, un simbolo senza pronuncia, che è una rappresentazione di me e ciò che e` la mia musica. Questo simbolo è presente nel mio lavoro nel corso degli anni; è un concetto che si è evoluto dalla mia frustrazione; che è quello che sono. E ‘ il mio nome.
– Michael Heatley, Where Were You… When the Music Played? 120 Unforgettable Moments in Music History.

Durante la sua battaglia legale con la Warner Brothers, Prince è apparso in pubblico con la parola “SLAVE” scarabocchiata sulla guancia.

prince_cheek

Prince, con la parola “Slave”, scritta sul suo viso alla Rockefeller Plaza di New York il 9 luglio 1996.

A Prince piaceva anche parlare di questioni impopolari come le scie chimiche, la religione e la morale. Ecco un intervista del 2009:

Diversi anni dopo, Prince era ancora alle prese con queste tematiche. Nel 2015, ha paragonato gli artisti a “servi a contratto con poco controllo su come viene utilizzata la loro musica”. In un’interazione rara con i media, Prince dichiaro`:

“I contratti discografici sono come – la schiavitù. Vorrei dire ad ogni giovane artista … non firmare! “

Prince disse quelle parole nel mese dell’agosto 2015, nel suo Paisley Park Studios a Minneapolis. Meno di un anno dopo, viene trovato morto nello stesso posto.

STRANE CIRCOSTANZE ATTORNO ALLA SUA MORTE

Come nel caso delle morti inaspettate di altre celebrita`, vi è poca informazione e molta disinformazione, voci, pettegolezzi e notizie contrastanti. Ecco un rapido riassunto dei suoi ultimi giorni. Al momento della scrittura di questo articolo, la causa della sua morte è sconosciuta.

Il 7 aprile 2016, Prince rinvio` due spettacoli del suo Piano & A Microphone Tour, presso il Fox Theatre di Atlanta; fu rilasciata una dichiarazione secondo cui stava “combattendo l’influenza”. Rinvio` lo spettacolo al 14 aprile, anche se ancora non si sentiva bene. Durante il volo di ritorno a Minneapolis la mattina successiva, il suo jet privato effettuo` un atterraggio di emergenza al Quad City International Airport di Moline, Illinois, in modo che potesse ricevere un trattamento medico. I rappresentanti dichiararono che soffriva di una “brutta disidratazione” e che stava combattendo l’influenza da diverse settimane. Prince fu visto in pubblico la sera seguente, quando fece shopping all’Eletric Fetus a Minneapolis, e appari` brevemente ad una festa al suo Paisley Park a Chanhassen, Minnesota, affermando che si sentiva bene .

Partecipo` ad una performance del cantante Lizz Wright al Dakota Jazz Club il 19 aprile 2016.

Il 21 aprile 2016, Prince è stato trovato privo di sensi in un ascensore a Paisley Park, utilizzata anche come dimora in Minnesota. Una chiamata al 9-1-1 è stata effettuata alle 09:43 a.m; purtroppo la rianimazione e` fallita ed è stato dichiarato morto alle 10:07 Aveva 57 anni.

Anche se ci hanno detto che “lottava contro l’influenza”, Prince era attivo e sano abbastanza da assistere a concerti ed eseguire un paio di spettacoli. Le cose hanno preso una piega misteriosa il 15 aprile, quando il suo jet privato ha effettuato un atterraggio di emergenza a Moline, Illinois – anche se era a circa 40 minuti dalla sua destinazione finale.

Secondo alcune fonti, Prince è stato trattato per una overdose.

Molteplici fonti in Moline ci dicono, che Prince è stato ricoverato in un ospedale e i medici gli hanno somministrato un “Save shot” comunemente utilizzato per i pazienti in overdose da oppiacei.

Le nostre fonti dicono inoltre che i medici consigliarono a Prince di rimanere in ospedale per 24 ore. Chi lo accompagnava richiese una stanza singola, ma quando fu detto loro che non era possibile … Prince e co. decisero di andarsene. Il cantante fu rilasciato 3 ore dopo il suo arrivo.

Sappiamo che le autorità in Minnesota stanno cercando di ottenere i registri ospedalieri dal Moline per contribuire a determinare la causa della morte.

Abbiamo fatto più di una dozzina di tentativi per raggiungere i rappresentanti di Prince per un commento, ma sono andati in silenzio radio.
– TMZ, Treated For a Drug Overdose Days Before Death

Stranamente, ogni volta che muore una celebrita` in circostanze misteriose, la parola “overdose” e` un eco che si diffonde rapidamente.

Il giorno dopo, Prince è apparso ad un concerto e un po ‘ profeticamente ha dichiarato:

“Aspetta un paio di giorni prima di recitare le tue preghiere.”

Lo stesso giorno, un popolare sito web di gossip ha cripticamente annunciato che una celebrità famosa afro-americana aveva l’AIDS.

MediaTakeOut.com ha appena ricevuto la notizia che una celebrita` afroamericana molto popolare – ha l’AIDS. Ovviamente dal momento che non siamo in grado di confermare al 100% la storia – dobbiamo prendere tutto con le pinze. Vogliamo chiarire che non stiamo parlando di Magic Johnson.

Questo report fa davvero male al nostro cuore.

Secondo una persona estremamente vicino alla situazione, la celebrità, che è nota per avere un passato sessuale estremo avrebbe contratto la malattia nel 1990. E` stato in grado di tenere a bada la malattia, ma da due anni non assume piu`regolarmente i medicamenti. Ecco quello che ci è stato detto da un insider di fiducia:

[La celebrità] credeva di essere guarita, e aveva qualche pazzo fan il quale gli disse che Dio lo aveva guarito. Così smise di prendere le sue medicine e la malattia è tornata. Ora i medici dicono che sta morendo, e non c’è niente che chiunque possa fare al riguardo. ”

Ci è stato detto che la celebrità si ammalera sempre di piu, e alla fine morira`. Potrebbe avvenire ad inizio estate.
– Mediatakeout.com, Insider Claims That A VERY POPULAR African-American Celebrity . . . Is Stricken With AIDS . . . Not HIV

Pochi giorni dopo, Prince viene trovato all’interno di un ascensore nel suo studio.

Fatto strano: una delle canzoni più famose di Prince è Let’s go crazy. Non diversamente da gran parte dei suoi testi, le liriche di questa canzone possono essere fatte risalire alla sua fede cristiana, dove si usa la parola “de-elevator” per riferirsi al diavolo. Lui canta:

And if de-elevator tries to bring you down
Go crazy – punch a higher floor

E più avanti:

And when we do (When we do)
What’s it all for (What’s it all for)
You better live now
Before the grim reaper come knocking on your door

Tell me, are we gonna let de-elevator bring us down?
Oh, no let’s go!

In un ambiente morbosamente simbolico, il corpo di Prince è stato trovato all’interno di un ascensore. Il “de-elevator” finalmente lo ha portato giu`?

Una grande quantità di fatti devono essere controllati e gli interrogativi devono essere risolti. Una cosa è certa: Quando le cose non sono chiare, la verità rimane spesso in ombra.

Fonte