Archivi Blog

Pedogate/Pizzagate (Parte 4): Pizzagate 2.0

Questo ultimo articolo della serie Pedogate/Pizzagate si basa sulle ricerche di Mouthy Buddha. Per ragioni di privacy i nomi citati nel seguente articolo sono parzialmente cancellati.

Iniziamo con quest’uomo a cui faremo riferimento con il nome JIM

Jim e’ un uomo molto potente ed influente che lavora a Washington D.C. Secondo il sito della Casa Bianca ha visitato la location per ben 3 volte nel 2012

Hillary Clinton ha scritto personalmente una lettera di ringraziamenti a Jim

E` uno dei fondatori della famigerata pizzeria di Washington, Comet Ping Pong. Tra gli amici di Jim possiamo trovare l’ex super lobbista democratico Tony Podesta

Per come la vedo io, l’intera questione del Pizzagate non e’ provare l’esistenza di un anello di pedofilia, Pizzagate vuol dire chiedere delle semplici domande come ad esempio: Perche’ un ex super lobbista democratico possiede dell’arte come questa:

Uno dei pezzi favoriti da Tony Podesta e’ l'”Arco dell’Isteria” di Louise Bourgeois, ispirato dal corpo contorto di donne affette da isteria durante le psicoanalisi di Freud

Vicina a questa opera possiamo trovare un cartonato del suo amicone, il papa.

Secondo Metro Weekly, Podesta dava da mangiare Pizza ai suoi ospiti mentre visitavano la sua casa per vedere le opere esposte. Come ho detto negli articoli precedenti gli artisti sono innocenti (o quasi)

e’ piuttosto il fatto che queste opere sono collezionate tutte dalla stessa persona la cosa piu’ inquietante. Nella prima parte di questa serie ho mostrato la seguente immagine dell’utente instagram mssummer:

Come potete vedere, Jim, ha commentato con la parola “sex”. Lo stesso utente ha postato questa immagine:

Commentando che “priceless” (senza prezzo) non e’ la parola che la maggior parte delle persone usa dopo avermi assaggiato.

Nel primo articolo ho mostato un discorso inquietante dell’artista Majestic Ape che ha suonato al Comet Ping Pong

Ecco un video musicale dei Majestic Ape, dal titolo Neutered Noel

Diamoci un’occhiata alle immagini che vengono mostrate velocemente:

Secondo il New York Times, mssummer che abbiamo appena citato, ha fatto il dj ad un evento nell’Adams Morgan Neighborhood di Washington. Il magazine online Brightest Young Things sostiene che i partecipanti agli eventi che si tenevano all’Adams Morgan erano intimati a non fare pubblicita’ dei politici, dei lobbisti e delle altre personalita’ che partecipavano travestiti all’evento

Tutto questo porta ad un’altra semplice domanda: perche’ un uomo che parla di bambini che lo assaggiano frequenta e fa festa con ufficiali eletti?

Pizzagate, non e’ una teoria, o meglio, non dovrebbe esserlo, e’ semplicemente l’osservazione di comportamenti abberranti e tendenti alla pedofilia di persone che sono strettamente associate con le elite di Washington o….dalle elite stesse

Ora, quello che vi mostrero’ e’ molto peggio di quello che avete visto fino ad ora. In questa immagine caricata da Jim

e’ taggato l’utente “jbsmith614”. Lo stesso utente e’ taggato in questa foto da un utente instagram chiamato “gio”

Ecco alcune immagini dall’account di “gio”

Nella seguente immagine possiamo leggere l’hastag “choke” (strozzare)

Ha postato anche questa immagine della faccia di un bambino premuta contro una finestra

Nella seguente immagine vediamo una specie di sauna con del sangue e con l’hashtag “murder” (omicidio)

Immagini sataniche di fronte alla Vergine Maria

Gio ha postato l’immagine di un uomo con un tanga vicino ad un bambino, commentandola: visitando il mio cuginetto

Qui sotto lo vediamo nudo in quello che potrebbe essere un’orgia

Gio ha commentato quest foto di una ragazzina con l’emoji di un cuore

Se clicchiamo sull’immagine vediamo che la ragazza e’ una “Professional Instagrammer Talent”. Ulteriori ricerche hanno stabilito che la ragazza aveva 19 anni nel 2019

Tuttavia “gio” ha postato, come possiamo vedere sopra, l’immagine nel 2016, quando la ragazza aveva 16 anni. Forse la foto e’ stata scattata anche prima del 2016 il che vuol dire che potrebbe avere 13-14 anni nello scatto.

Rifletteteci per un momento.

Gio era il fashion designer per le Fenty della Puma, indossate qui sotto da Rihanna

Quindi la stessa persona che crea scarpe per importanti celebrita’, posta video come questi

Commentando “pederasta danza di fronte ad una chiesa con degli adolescenti”

Ha diverse immagini di gatti morti. Gio tagga anche qualcuno che, dalle foto, sembra possedere un allevamento di capre…animali che piacciono tantissimo a gio

Gio ha caricato il trailer di un film chiamato “Blossom Valley”

Il film parla di una coppia che rapisce un neonato, gio ha taggato un utente a cui faremo riferimento come Beth

Secondo l’Instagram di Beth, lei e Gio, erano o sono una coppia e su questa foto caricata nel suo account vediamo il commento “My Pedo baby”

Un ingrandimento sulla cravatta di Gio sembra supportare questa nozione

Qui sotto una foto di Beth con il commento: “l’ho uccisa non me ne frega un cazzo”

Due bambini che fanno finta di essere impiccati

In questa immagine leggiamo il commento “Lo scorso natale gli ho uccisi tutti quanti”

Un bambino non sa cosa e’ il male

Sacrificio domenicale

Un cartone animato che mostra necrofilia

In alcuni casi Beth sembra avere degli occhi neri come se qualcuno la avesse colpita

Qui ha un ragno in bocca

Qui dice “Mio zio ama piu’ Carla di sua moglie”

Qui sorride di fronte ad un cartello con la scritta “Serial Killer”

Qui ha commentato “dieta di carne”

Nell’immagine sotto ha taggato “eucannibal” che, a quanto pare, e’ il nome di uno dei suoi progetti musicali

E questa era una delle storie di Beth….

…sembrano proprio sangue e botte vere. Possiamo scoprire qualcosa in piu’? Ho caricato questa foto su google immagini per fare una ricerca incrociata e non ha dato risultati. Quindi possiamo dire quasi per certo che non e’ stata presa da un film/ video musicale.

In questo post caricato da Jim, leggiamo il commento di una persona che identificheremo come “Nil”

“Puliscilo quando hai finito”

Nil ha condiviso delle opere di un artista chiamato Enrique su Facebook

Ecco alcune delle immagini che Nil ha definito eccezionali

In questa immagine sempre caricata da Jim, leggiamo il commento dell’utente “kev”

Kev ha caricato questa immagine

Notare la maglietta che kev indossa in questa immagine

La stessa immagine e’ postata su un altro profilo instagram chiamato “theekev”, il quale ha pubblicato un’immagine di macaulay culkin

un utente ha commentato “Schifoso. Schifoso livello puberta’”

ha pubblicato poi questa foto dove un utente ha scritto “lo so quanto ti piacciono i bambini” e un altro “itsa” ha commentato “quei maledetti bambini non erano mai contenti”

Una delle immagini di “itsa” intitolata “il mio bambino ideale”

Questa foto e’ stata caricata da Jim, notare l’utente “Cb”

Cb ha caricato la foto di una bambola con quello che sembra essere sangue finto

Ha pubblicato anche questa foto vintage in cui un ragazzino e’ legato e sta per essere bruciato vivo

Ha pubblicato anche questa foto di un van, che sembra non avere sedili sul retro e con i vetri oscurati

Cb scrive “Si, sembra che Arch ha scoperto che si possono fare soldi con il traffico umano”

Se dopo tutto questo, credete ancora che il fenomento “Pizzagate” sia una stupida cospirazione, allora per voi tutti questi utenti stanno solo “scherzando” pesantemente su un argomento considerato tabu’. Possiamo essere certi che siamo di fronte ad un anello pedofilo che non ha problemi a mostrarsi? Non ne sono sicuro.

E` cruciale ricordare a chi sono associate queste persone, tuttavia prima vorrei introdurvi a Nora, la cui famiglia e’ associata a Jim, viveva a Washington nei pressi del Comet Ping Pong

https://www.c-span.org/video/?191043-4/us-oil-consumption

Nel video Nora parla del fatto che il vicinato di Washington era molto strano, formato all’80% da operativi della CIA

In questo altro video realizzato dall’ex spia della CIA, Robert Steele, vediamo Nora esporre le sue opere d’arte

E’ strano sentire Steele, che ha credenziali cosi’ solide e importanti, parlare di traffici sessuali minorili in maniera cosi` schietta e definitiva.

I due hanno lavorato insieme per il libro “Pedophilia and Empire” (che sto traducedendo capitolo per capitolo su questo sito): Nora ha disegnato la copertina e Steele ha esposto i crimini i lunghi e dettagliati capitoli.

Il libro sostiene in generale che il pianeta e’ controllato da una elite pedofila che e’ assetata di sangue.

“I bambini vengono commerciati e venduti al migliore offerente. Non hanno certificato di nascita quindi e’ piu` facile ucciderli senza lasciare traccia. Non si tratta solo di schiavitu’ infantile, o abuso sessuale minorile, e’ anche tortura minorile per ottenere sangue adrenalizzato che sara’ consumato nelle cerimonie sataniche.”

“Le varie organizzazioni internazionali a salvaguardia dei minori non sono nate come organizzazioni pedofile ma hanno attratto nei loro ranghi pedofili che si sono fatti strada per poi arrivare a controllare queste istituzioni.”

Nonostante mantenga sempre dello scetticismo su questi due, e’ importante notare quanto rivelano. Specialmente l’arte di Nora si differenzia completamente da quella degli “accoliti” di Jim.

Ora e’ tempo per la conclusione…sono sicuro vi ricordiate di Beth, qui e’ nell’account instagram di un uomo chiamato Walt:

Questo Walt gestisce assieme ad una donna chiamata Rachel C. la Midland Fashion Agency:

I contenuti del suo instagram e dei suoi amici su Tumblr sono orribili

Ripeto con Pizzagate si vogliono porre semplici domande come questa:

Perche’ Bill Clinton in questa foto abbraccia Rachel?

Sembra che questo orrore tuttavia non abbia mai fine. Nel 2017 la stessa Rachel che viaggiava su Jet privati con Bill Clinton ha sponsorizzato queste 2 modelle

che lavoravano entrambe per un’altra compagnia per modelle la Mc2. Ora, chi credete abbia donato ingenti somme di denaro alla Mc2 Model Agency oltre ad essere coinvolto in traffici minorili con la stessa agenzia?

Documenti desecretati della corte di New York indicano che il capo della Mc2 Model Agency, Jean Luc Brunel

ha trafficato 3 bambine di 12 anni a Epstein che aveva a disposizione all’interno della Mc2.

Quindi un conto e’ essere un provocatore che vuole scandalizzare con immagini sataniche, ma quando sei associato a personalita’ come Jeffrey Epstein, ogni tipo di difesa appare “disperata”. Snoopes sostiene che l’aereoplano in cui possiamo vedere Clinton e Rachel appartenga o a Burkle (affrontato nei capitoli precedenti)

o al business man francese Frank Giustra

Giustra ha viaggiato piu` volte con Clinton ed e’ il fondatore del Boy’s Club Network, un club solo maschile che enfatizza la leadership maschile

Giustra e’ anche il fondatore dell’Elpida Project (un grande capannone per accogliere i rifugiati), il cui logo, prima che venisse cambiato, assomigliava moltissimo a quello dei pedofili

Se siete riusciti ad arrivare fino alla fine di questa serie di articoli, spero che ora abbiate i mezzi per riconoscere ed affrontare quel male nascosto o, come preferisco chiamarla io, “malattia dell’elite” che affiglie il mondo da tempi immemori.

La resistenza siamo noi.

Fonte

pic14

Neovitruvian

La censura dei social media e’ sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Pedogate: Savile – Abuso rituale satanico, culto della morte e le amicizie con i piu’ violenti serial killer della Gran Bretagna (Parte 18)

A parte un libro sensazionalistico del 1972 sulla pornografia scritto da Lord Frank Longford, due volte ministro del governo di Harold Wilson, basato su una missione di accertamento dei fatti appena completata con Jimmy Savile e Cliff Richard, [1] Lord Longford e Sir Jimmy hanno un’altra strana cosa in comune l’amicizia con i peggiori serial killer della storia britannica – Myra Hindley e il suo complice Ian Brady. [2] Gli stretti legami di Savile con Brady risalenti alla loro follia omicida furono mantenuti per lo piu’ segreti, mentre l’amicizia pubblica di Longford con Hindley una volta dietro le sbarre incluse i suoi sforzi “umanitari” per salvarla dalla schiavitù di stato che si sono ritorti contro con la crescente copertura mediatica negativa su entrambi Longford. e Hindley. [3] Involontariamente, Lord Longford ha distrutto la speranza di Myra Hindley di ottenere la libertà condizionale.

Ma secondo rivelazioni del 2017, nel 1985 Leon Brittan, il pedofilo accusato ma non condannato, che prestava servizio come ministro degli Interni nel governo saturo di pedofilia di Margaret Thatcher, ha approvato la possibile liberazione in carcere del duo di pedofili e assassini seriali già nel 1995 per Hindley e nel 2005 per Brady. [4] Sembra che avere così tanti amici pedofili nelle alte sfere ripaghi.

Per oltre mezzo secolo l’intera nazione britannica è stata fissata sull’orrore di come una giovane coppia, Myra Hindley e il fidanzato Ian Brady (morto nell’agosto 2017) hanno portato a termine con tale diabolico piacere e sete di sangue gli omicidi brutalmente malati della brughiera che coinvolgono violenza sessuale. , tortura e morte principalmente per strangolamento di almeno due ragazze e tre ragazzi di età compresa tra 10 e 17 anni tra il 1963 e il 1965. [5] Recentemente è venuta alla luce attraverso una lettera recuperata e rivolta ad un giornalista, che Brady si è vantato di aver ucciso altri cinque bambini e ulteriori ricerche hanno scoperto i nomi di un totale di sette vittime in più. [6] Una delle loro vittime, una ragazzina di 10 anni che urlava disperatamente alla ricerca di sua madre è stata spogliata nuda da Hindley mentre Brady ha scattato almeno 9 foto della loro preda indifesa traumatizzata, per tutto il tempo un nastro registrava gli ultimi minuti di vita della vittima, il quale e’ stato utilizzato come prova durante il processo. [7] Era l’amico di Lord Longford, Jimmy Savile, che già conosceva e aveva comprato foto pornografiche infantili scattate da Brady di bambini piccoli che probabilmente includevano le loro vittime anche prima dell’arresto dei serial killer del 1965. [8]

Il “devoto cattolico” Lord Longford ha utilizzato i suoi potenti contatti nel governo e nelle alte corti per sostenere instancabilmente il rilascio di Myra durante gli ultimi 35 anni della sua vita fino alla morte, nel 2001, all’età di 95 anni. [9] La loro bizzarra amicizia è ora l’argomento ritratto in un film uscito nel 2018 vincitore del Golden Globe intitolato “Longford”. [10]

Lord Longford iniziò a collaborare con un’altra figura potente: il giornalista ed editore dell’Observer Lord David Astor (sì, proviene da una delle 13 famiglie di sangue degli Illuminati[11]), anch’egli un avido combattente per la libertà di Myra Hindley. Per 20 anni Lord Astor e Hindley si scambiarono lettere, ed entrambi si accordarono sulla strategia per aiutare i killer pedofili ad uscire di galer. [12] Il suo aiutante Brady era l’alchimista occulto legato ai rituali occulti di Savile nella brughiera. [13] Perché due eminenti laureati di Oxford Lord Longford e Lord Astor, la creme della creme, avrebbero intrapreso una causa così empia per conto di quella che la stampa chiamava “la donna più malvagia in Gran Bretagna?” Il simile attrae il simile, ecco perché. Nonostante questa strana disparità, i media semplicemente lo hanno fatto passare per due liberali che cercano la redenzione salvando un’anima perduta. In conclusione, questi due serial killer e i loro amati, famosi e rispettati amici probabilmente appartenevano alla rete della cabala criminale non così segreta delle élite.

Come loro fedele amico e sostenitore, Savile ha visitato questi assassini in prigione e ha suonato canzoni nel suo programma radiofonico codificate in un messaggio dedicato come parte di un sistema occulto segreto che i tre hanno utilizzato per comunicare. Un investigatore di lunga data sull’omicidio della brughiera ha concluso che Brady e Hindley facevano parte dell’anello sessuale infantile di Jimmy Savile. [14] Quando Savile è stato interrogato pubblicamente sugli omicidi della brughiera, la sua risposta stravagante e sincera è stata: “Io sono la storia di Myra Hindley”.

Come un altro indicatore che Myra aveva amici in alto, la sua storia ha preso una strana svolta nel novembre 2002, quando probabilmente non è morta all’età di 60 anni, come riportato dai media. Entro uno o due giorni dalla sua cosiddetta morte, Myra Hindley è stata individuata e identificata da un’infermiera dopo che l’auto di Hindley ha urtato accidentalmente la sua. [15] Quando l’infermiera ha esclamato: “Sei Myra Hindley”, la donna ha risposto: “Non dirlo! Non dirlo! ” risalendo in macchina e ripartendo velocemente. Annotando il suo numero di targa, quando l’infermiera ha denunciato l’incidente alla polizia, le hanno detto di ritirare il suo rapporto sull’incidente e che era meglio se faceva finta di non sapere nulla. È andata al giornale locale e ha parlato con un giornalista che ha poi contattato il figlio di Lord Longford il quale, anche lui, ha alluso al fatto che Myra era ancora viva e vegeta. Nessun certificato di morte è mai stato pubblicato e il suo corpo è stato apparentemente cremato con urgenza. Poi la posizione delle sue presunte ceneri e` curiosa, in quanto sarebbero state trovate- tra tutti i luoghi – a Saddleworth Moor dove tutte le sue vittime erano state sepolte.

Inoltre, lo stesso anno, il 2013 è stato quando nella brughiera e’ stato trovato un vecchio sito satanico in cui giovani ragazzi e ragazze sono stati sacrificati ritualisticamente e sono stati registrati film snuff per la distribuzione segreta alla ricca clientela luciferina. [16] Hindley e Brady facevano parte del precedente culto che faceva parte della più ampia operazione satanica di pedofili a cui appartenevano Jimmy Savile, il deputato Cyril Smith e altri VIP britannici, il che spiega perché la pedocabala potrebbe fingere la morte di Hindley e aiutarla ad assumere una nuova identità.

È emersa anche la prova che Jimmy Savile era ben informato sulla filosofia del Thelema di Aleister Crowley, che divenne la pietra angolare del culto sessuale di Crowley, l’OTO. Si ritiene che Myra la strega, Ian l’alchimista e Sir Jimmy il mago abbiano partecipato a rituali occulti insieme a Saddleworth Moor, il luogo satanico in cui si verificarono la maggior parte dei loro omicidi e i corpi giacevano sepolti. [17]

All’inizio degli anni ’70 Janie Jones era una cantante che organizzava orge sessuali per DJ e dirigenti della BBC con prostitute vestite da scolarette fornite dalle case discografiche come tangenti per invogliare i DJ a suonare i loro dischi sulle onde radio della BBC, un fatto di cronaca passato alla storia con il nome di “Scandalo payola”. [18] L’indagine della polizia su un primo scandalo della BBC nel 1971 deve aver portato a un’incriminazione piuttosto esplosiva contro Savile e altri alla BBC perché i risultati investigativi sono stati sigillati per 50 anni.

Come parte di quel fiasco payola, nel 1974 Janie Jones fu arrestata per la gestion delle prostitute e per aver pervertito la giustizia, scontando tre anni di prigione dove incontrò Myra Hindley e divenne un altro membro del suo contorto gregge di devoti sostenitori. [19] Al momento del rilascio di Janie, un arrabbiato Jimmy Savile ha chiesto un incontro con lei per rimproverare il fatto che lei preferisse Myra al suo ragazzo Ian. Lord Longford, Lord Astor e Janie Jones e altri credettero alle false affermazioni di Myra secondo cui lei inavvertitamente cadde sotto l’incantesimo demoniaco di Ian per uscire prima di prigione, [20] e Savile, che conosceva personalmente entrambi i serial killer, capì che Myra era altrettanto colpevole e malvagia, se non più del suo ragazzo. Ma come misogino, Savile ha sempre favorito le amicizie con serial killer maschi rispetto alle femmine. Dopo aver sostenuto che le bambine di 13 anni in realtà lo “volevano” nel suo bisogno deformato di giustificare lo stupro di minorenni, Jones ha detto che Savile si è poi vantato di “conoscere bene Ian Brady” e che era lui che meritava il suo favore . [21]

È emerso anche un legame più satanico con Savile e la brughiera. Un uomo descritto come un Sommo Sacerdote di Satana di nome Michael Horgan organizzava regolarmente cerimonie sataniche a Saddleworth Moor dove bambini dai 2 ai 13 anni di età venivano drogati, torturati ritualmente, abusati sessualmente e sacrificati nello stesso pedo-anello satanico collegato a Savile, Brady e Hindley. [22] L’abuso cerimoniale è stato spesso filmato per la distribuzione nell’ambiente snuff movie. Alla fine Horgan è stato incarcerato nel 1992 per 10 anni. Il suo stesso figliastro, Michael Roberts, ha raccontato il trauma doloroso che Michael Horgan gli ha fatto subire sadicamente, ricordando le molestie del grasso pedofilo e parlamentare – Sir Cyril Smith che era amico di Horgan, Savile e uno stuolo di altri powerbroker collegati ai pedofili.

Prima di lasciarsi alle spalle il collegamento Longford-Hindley-Saddleworth, un altro fatto rivelatore: la nipote di Lord Longford, non è altro che la sostenitrice della pornografia infantile, del Pedophile Information Exchange (PIE), che cerca di abbassare l’eta’ del consenso a 10 anni, Harriet Harman, il deputato di lunga data del Partito laburista e vice leader del partito. Ricordiamo dal capitolo 2 che quando era funzionario legale per il Consiglio nazionale delle libertà civili (NCCL ora noto come Liberty) dal 1978 al 1982, fece attivamente pressioni per legalizzare la pornografia infantile a meno che non si potesse dimostrare che danneggiava un bambino. [23] L’NCCL ha ammesso i membri del PIE permettendo loro di parlare nelle sue funzioni ufficiali e utilizzare la piattaforma NCCL per promuovere la legalizzazione dell’incesto. Come funzionario legale per quattro anni, Harman ha firmato documenti che promuovevano la pedofilia e poi, quando si è confrontata nel 2013, l’ha negata categoricamente, si è rifiutata di scusarsi, si è difesa profusamente da qualsiasi illecito, sostenendo di essere vittima di una feroce campagna diffamatoria. [24] Inoltre, il suo maritino parlamentare laburista e ministro della polizia ombra del partito Jack Dromey è stato il presidente della NCCL per tutto questo periodo alla fine degli anni ’70. Harriet Harman è anche cugina dell’ex primo ministro David Cameron, facilitatore della pedofilia, è cugino della regina Elisabetta. [25]

A parte gli abusi e le uccisioni della brughiera e il fatto che occasionalmente indossava il numero 666 durante le sue maratone, prove ancora più conclusive che indicano che Jimmy Savile era un satanista ci vengono presentate da un incidente del 1975 in una stanza sotterranea illuminata dalle candele nelle profondità delle viscere dello Stoke-Mandeville Hospital. Si presume che Savile abbia indossato una veste con cappuccio e una maschera durante una cerimonia rituale satanica segreta che prevedeva il pestaggio e lo stupro di una paziente di 12 anni. [26] Fu condotta in una stanza isolata dove Savile e molti altri adulti mascherati e incappucciati si unirono per partecipare all’abuso rituale satanico, ripetendo spesso “Ave Satanas”, che in latino significa “Ave Satana”. La vittima ha riconosciuto Savile a causa della sua voce distintiva e dei capelli biondi che spuntavano dal lato della sua maschera.

Simile agli accordi a Broadmoor e Leeds Infirmary, Savile ha goduto del proprio alloggio a Stoke-Mandeville dove ha prestato servizio come facchino dal 1965 al 1988 e ha aggredito sessualmente almeno 60 pazienti, volontari e visitatori con nove reclami informali e un reclamo formale registrati tra il 1972 e il 1985. [27] Una bambina di 8 anni con lesioni cerebrali in coma ha subito abusi per mano del demone. Un altro bambino di 8 o 9 anni i cui parenti lavoravano in ospedale è stato ripetutamente violentato 10 volte in ospedale.

Cinque anni dopo, nel 1980, un’altra vittima di abusi all’epoca di 21 anni riferì che Savile, vestito con abiti simili a quelli di un mago cerimoniale, questa volta svolse il ruolo di protagonista in un rituale satanico dopo un’orgia tenuta in una ricca residenza privata londinese. [28] La vittima ha descritto il suo calvario all’Express:

Sono stata portata in una cantina buia e mi hanno fatto stare di fronte a tre uomini in cerchio, con l’uomo al centro seduto su una sedia simile a un trono in un abito luccicante con un sigaro in bocca. Due uomini stavano ai lati con mantelli e maschere blu … Poi fui portata all’uomo che fumava il sigaro, che riconobbi come Jimmy Savile, a un tavolo dell’altare dove fui spogliata della mia veste e legata all’altare. Savile poi è salito sul tavolo e mi ha violentata. Altri intorno a lui gridarono il nome di Satana e risero istericamente e furono presi da una frenesia. [29]

Entrambe le giovani donne vulnerabili che hanno assistito in prima persona alla selvaggia furia di Savile sono andate alla polizia in seguito, ma senza alcun risultato. La politica standard della polizia britannica è praticamente sempre stata quella di respingere sommariamente tutte le denunce di abusi sessuali contro i VIP. Anni dopo, ogni giovane donna contattò indipendentemente lo stesso terapeuta nel 1992 e nel 1993, entrambe alle prese con gli effetti a lungo termine di un’esperienza così emotivamente stridente, cicatrizzante e stranamente simile con il circolo di abusi rituali satanici organizzati di Savile.

Un tempo famoso consulente pediatra a Stoke-Mandeville per due decenni, il dottor Michael Salmon è stato anche un organizzatore di beneficenza e direttore medico capo per Dreamflight, un ente di beneficenza rinomato per la sponsorizzazione annuale di 300 bambini britannici disabili su un volo per Disney World e Seaworld della Florida. [30 ] Il viaggio inaugurale di Dreamflight è stato un volo di Natale del 1985 con bambini su un jumbo jet accompagnati da Sir Jimmy Savile. Come pedofilo condannato per due volte colpevole di aggressioni indecenti, il dottor Michael Salmon ha anche lavorato alla BBC e ha anche abusato sadicamente di almeno 18 ragazze minorenni e un ragazzo con la vittima più giovane di soli otto anni, anche a Stoke-Mandeville e altri ospedali dal 1975 fino al 1989. [31] All’età di 81 anni nel dicembre 2016, quando già scontava una pena di 18 anni derivante dalle due precedenti condanne risalenti al 1990, l’ex celebre medico caduto in disgrazia è stato condannato per la terza e ultima volta. Di conseguenza, Michael Salmon morirà in prigione.

Come e` comune tra le associazioni di beneficenza giovanili, Dreamflight ha attirato una serie di predatori di bambini, tra cui Savile, Salmon e un altro intrattenitore della BBC Rolf Harris che ha partecipato regolarmente alle festività pre-volo dell’ente di beneficenza. Una delle vittime del dottore ricorda specificamente una foto appesa al muro dell’ufficio di Salmon di suo figlio e Savile in posa insieme dopo che il dottore lo ha portato a una trasmissione di Jim’ll Fix It. [32] Questo conferma che il dottore conosceva Jimmy Savile. Il dottor Salmon e Savile hanno condiviso troppi paralleli sovrapposti lavorando nello stesso ospedale durante gli stessi lunghi anni, legati alla stessa organizzazione di beneficenza mentre entrambi erano dipendenti della BBC e pedofili seriali che vittimizzavano pazienti ospedalieri minorenni nello stesso luogo e nello stesso momento.

Inoltre, una delle vittime gravemente ammalate di Salmon a Stoke Mandeville, costretta su una sedia a rotelle, è stata drogata e violentata in gruppo da Salmon e altri due uomini. [33] La ragazza ricorda in seguito di essere stata riportata nella sua stanza da un portiere dell’ospedale, molto probabilmente Jimmy Savile. Questo incidente con l’abuso rituale satanico di Savile che coinvolge altro personale ospedaliero di Stoke-Mandeville, indica che Salmon molto probabilmente partecipava a quella sessione di abusi rituali satanici. Questi ricorrenti eventi simili che coinvolgono sia il DJ che il medico indicano che per anni probabilmente hanno partecipato e appartenevano allo stesso circolo satanico di pedofili.

Ma questi misteriosi e sorprendenti paralleli non si fermano qui. Il volto femminile della BBC, la conduttrice di notizie Jill Dando, a conoscenza dell’anello di pedofilia Savile-BBC, e sia lei che l’amico di lunga data di Jimmy Sir Cliff Richard erano entrambi mecenati di Dreamflight pochi mesi prima dell’omicidio di Jill. [34] E la sarta della regina Elisabetta Lillian Joyce Burfield e la dama onorata dalla regina Yvonne Trueman, sorella del creatore di Dreamflight e pilota della British Airways Derek Pereira, sono state anche entrambe coinvolte nelle raccolte fondi di Dreamflight e volontarie di Stoke-Mandeville, tutti attivi negli stessi circoli socialmente e professionalmente. Così tanti collegamenti comuni sembrano più che casuali, alimentando un’alta speculazione che collega tutti i punti tra le relazioni nefaste già stabilite e confermate tra i reali, Savile, Harris, Sir Cliff e Jill, il lavoro di beneficenza per bambini e lo Stoke-Mandeville Hospital.

Un ultimo chiodo nella bara che espone il più ampio anello di pedofili Savile-Salmon-BBC-Stoke Mandeville è il fatto che il finanziatore principale della ricerca Tavistock sul controllo mentale indotto dalla tortura e sul disturbo dissociativo non è altro che un Rothschild che fu anche uno stretto collaboratore del caduto in disgrazia, Michael Salmon. [35] Anche dopo essere stato condannato per droga e stupro di bambini, la defunta entomologa Miriam Rothschild ha scritto l’introduzione al “Libro delle farfalle” di Salmon del 2001. Apparentemente entrambi condividevano un acuto interesse per le farfalle che si estende oltre il controllo mentale Monarch sviluppato al Tavistock finanziato dai Rothschild.

Uno psichiatra che ha studiato le pratiche di arteterapia al Tavistock le quali promuovono uno stile artistico in cui si raffigurano le vittime del controllo mentale abusate sessualmente chiamate Art Brut gestisce la CrossCurrents Foundation, la principale fonte di finanziamento per la James Alefantis Transformer Art Gallery di proprieta’ del 49 ° più potente uomo di Washington D.C che, insieme al suo pedofilo lobbista Tony Podesta, colleziona e mette in mostra questa arte “patologica”. [36] Una tra le loro artiste preferite di Art Brut è l’ex vittima di abusi del Tavistock Kim Nobles le cui opere d’arte sono presenti in primo piano nella galleria di Alefantes, nell’Account Instagram e a casa di Podesta raffiguranti bambini traumatizzati sessualmente. [37] Per decenni la rete di pedofili Savile-Salmon-Stoke-Mandeville-Rothschild-Tavistock-DC è stata interconnessa a livello globale attraverso potenti famiglie di stirpi, le loro profonde fondamenta, gruppi di riflessione elitari, centri di ricerca universitari, importanti ospedali di ricerca e grandi associazioni di beneficenza per bambini. E, naturalmente, tutte queste rinomate istituzioni “benevole” a loro volta lavorano fianco a fianco con servizi di intelligence, istituzioni governative, forze dell’ordine e media tradizionali, tutti pesantemente infiltrati dall’appartenenza a società segrete che operano segretamente incontrastati e completamente protetti in tutto il mondo.

Nel documentario Theroux del 2001, Savile il predatore satanico si riferisce persino al suo letto nella sua casa di Leeds che si affaccia su Roundhay Park come al suo “altare” [38] dove venivano fatti spesso sacrifici. [39]

Ci sono quelli che credono che si sia trasformato in un altro mago demoniaco come Crowley, utilizzando i suoi poteri magici oscuri per lanciare incantesimi su celebrità, boss della BBC, politici, reali, fan e l’intera nazione al fine di sfuggire con successo al suo destino ed eludere ogni accusa. [40] Il megalomane apprezzava la libertà a tutti i costi e il potere di farla franca con qualsiasi cosa che momentaneamente placasse i suoi capricci o le sue fantasie. Nelle sue parole:

Non sono vincolato da nulla. La cosa difficile nella vita è la massima libertà. La massima libertà è la grande sfida. Ora ho capito. E posso dirti che non molti di noi godono della massima libertà. [41]

Durante la seconda guerra mondiale Jimmy Savile era un giovane che lavorava nelle miniere dell’Inghilterra settentrionale. Ma come membro del Mensa e avido lettore di Crowley e dell’occulto, avrebbe spaventato i suoi compagni minatori. Durante un’intervista televisiva negli anni ’80, si vantava:

Nessuno ha mai fatto otto ore nella fossa tornandose immacolato come ad inizio turno. Erano abbastanza convinti che fossi uno stregone. [42]

Jimmy Savile veniva spesso fotografato in pubblico con indosso un abito da mago, completo della stella a 11 punte di Crowley che simboleggiava il suo culto satanico.

Un’ulteriore prova del fatto che Sir Jimmy, il cavaliere della regina, era un praticante del culto della morte luciferino, proviene dalle sue attività a Scarborough, dove lui e l’ex sindaco Peter Jaconelli gestivano un giro di pedofili locale ripreso già nell’ultimo capitolo. Apparentemente non tutti i rituali satanici implicano l’uso di abiti e maschere con cappuccio, almeno non alla fine di certi rituali. Con i suoi simili pervertiti, in una camera sotterranea si dice che Savile si sia svestito e ballato nudo intorno a un palo di fustigazione come parte di un “club” sessuale satanico segreto a Whitby, Scarborough, dove ha vissuto per molti anni con sua madre. [43] Insieme a un palo per la fustigazione da camera, altre caratteristiche segnalate includevano un pentagramma dipinto, candele nere, catene di contenzione e accessori sadomaso assortiti. [44] Si ritiene che i compagni pedofili di Savile, Jaconelli e altre importanti figure locali abbiano condotto regolarmente abusi rituali occulti nella loro camera sotterranea. Un insider locale ha dichiarato:

Qualcuno una volta ha registrato ciò che è accaduto e si dice che quel film esista ancora in formato DVD. Da quello che ho capito questo non era un rituale satanico molto serio, ma celebrità e dignitari locali che danzavano nudi con un tema satanico in sottofondo. [45]

Seria o no che sia, questa scena di Scarborough suona terribilmente familiare, ricorda il famigerato Bohemian Grove nella contea di Sonoma, nella California settentrionale, dove l’élite corre nuda tra le sequoie nel loro esclusivo campo estivo altamente sorvegliato per presidenti e fantocci luciferini. In tutto il mondo i controllori planetari sono legati dai loro rituali occulti demoniaci sotto forma di tortura cerimoniale, stupro e omicidio sacrificale di bambini, sia a Scarborough, nel castello reale di Balmoral in Scozia, [46] Bohemian Grove, [47] Stoke-Mandeville Hospital o milab sotterranei. [48]

Un altro articolo correlato dalla pubblicazione locale, la Real Whitby, aggiunge che Savile e il “The Club”, come lo chiamavano i locali, parteciparono anche a cerimonie di abusi rituali satanici “ai margini delle brughiere” appena fuori Scarborough Borough, [49] forse simili alla famigerata brughiera di Saddleworth. Il veterano della polizia del South Yorkshire che si è ritirato da capo della polizia ad interim, diventato consigliere del capo del Consiglio di Scarborough, Tom Fox, è accusato di sapere delle attività pedo-sataniche di Savile nella zona e di aver chiuso un occhio. Ovviamente ovunque l’aspirante mago crowleiano sia andato durante la sua follia criminale di quasi sei decenni, le forze dell’ordine, la BBC, il governo e i reali hanno sempre lo hanno sempre coperto perche’ tutti sono colpevoli.

Gli incontri intimi di Jimmy Savile con amici satanici assassini non si sono conclusi con Myra Hindley e Ian Brady. Molto prima di fare amicizia con loro, era vicino alla coppia spietata di gangster pedofili: i gemelli Kray, che gestivano la mafia ebraica dall’East End di Londra negli anni ’50 e ’60. [50] Sir Jimmy si vantava anche di avere amici assassini dell’IRA, [51] mafiosi dell’Inghilterra settentrionale e altri gruppi paramilitari come agente dell’MI5 / MI6 e risorsa del Mossad. Un insider Brian Palmer, rispondendo a un articolo sulla Coleman Experience, ha commentato:

La polizia ha portato via masse di scartoffie dopo la morte di Jimmy Savile, che si dice siano state immediatamente incenerite, è stato detto che molta corrispondenza era con l’ex primo ministro israeliano Menachem Begin, del quale si diceva fosse Il principale protettore di Savile. [52]

Ma un decennio dopo che Brady e Hindley furono condannati, Savile potrebbe essere stato un co-partecipante ai crimini del più grande serial killer del Regno Unito, lo Squartatore dello Yorkshire che ha ucciso e lasciato due dei corpi delle sue vittime vicino all’entrata della casa di Savile. [53] Fino alla morte del malato, Savile mantenne un’amicizia di lunga data e pubblicizzata con Peter Sutcliffe, lo Squartatore dello Yorkshire. [54] Nel nord dell’Inghilterra intorno a Leeds dal 1975 al 1980 Peter Sutcliffe uccise almeno 13 donne, ne bastonò altre 7 e fu interrogato in altri 17 attacchi contro donne che coinvolgevano martelli, la sua arma letale preferita a parte il suo fidato coltello e il cacciavite occasionale. [ 55] Secondo quanto riferito, questo mostro una volta è stato derubato da una prostituta e dal suo magnaccia, portandolo ad iniziare la sua missione luciferina per sradicare quante più prostitute possibile dalla terra. Nel 1981 è stato condannato per i 13 omicidi e punito con 20 ergastoli contemporanei. Una sentenza della corte d’appello del 2013 ha stabilito che non sarebbe mai stato eleggibile per la libertà condizionale poiché l’ormai cieco schizofrenico paranoico di 71 anni è destinato a morire in prigione come uno dei peggiori serial killer della storia britannica. [56]

Mentre Sutcliffe prestava servizio all’ospedale psichiatrico di alta sicurezza di Savile a Broadmoor, grazie a Sir Jimmy, lo Squartatore godeva di uno status di celebrità cupamente contorto, soprattutto dopo che Savile ha ingannato l’ex campione di boxe dei pesi massimi Frank Bruno in una foto a sorpresa mentre stringeva la mano al diabolico serial killer mentre l’astuto manipolatore osservava compiaciuto. [57]

Dopo una cattiva gestione sospesa di Broadmoor nel 1987, l’anno successivo il giovane ministro della salute britannico Edwina Currie “selezionò” il volontario Savile totalmente non qualificato come presidente della task force dell’ospedale psichiatrico criminale di massima sicurezza della nazione. [58] I suoi documenti formali di Broadmoor includevano il suo falso titolo “Dr. Jimmy Savile, OBE, KCSG, LLD. “[59] Per il ministro della Salute britannico, Kenneth Clarke, accusato di aver aggredito sessualmente un adolescente [60] e confermato protettore pedofilo, [61] assegnare il predatore seriale in tale veste ufficiale dimostra l’immenso potere del circolo pedofilo elitario sotto il governo Thatcher (completamente trattato nel Capitolo 20), [62] implicando inoltre che una rete nazionale in cui si proteggevano i pedofili all’interno del governo britannico era pienamente operativa.

Definendosi “Governatore”, il celebre predatore è stato premiato con il suo lussuoso ufficio a Broadmoor, la sua camera da letto, le chiavi placcate in oro e la gestione completa dell’istituto. [63] Assicurandosi che l’incarcerazione del suo amico Sutcliffe fosse una sistemazione comoda, anche dopo aver ucciso e lasciato morire 20 donne, Sir Jimmy fece immediatamente pressioni per garantire l’accesso in modo che il suo amico potesse godersi il sesso con le sue compagne di cella. [64] Uno dei compagni di cella di Sutcliffe per sei anni ha dichiarato che Savile avrebbe regolarmente preso il tè con lo Squartatore all’interno dei suoi alloggi. [65] Le infermiere hanno commentato di aver sentito le risate di pancia di Savile provenire dalla stanza di Sutcliffe reagire alle battute malate dello Squartatore. [66] Il pedofilo seriale si vantava spesso di essere stato un pezzo grosso a Broadmoor, in grado di ottenere che 60 malati mentali violenti, alcuni assassini condannati fossero rilasciati. [67] Fortunatamente, due anni dopo la morte di Savile, la corte si è assicurata che non sarebbe successo per lo Squartatore.

Ma si scopre che Savile e Sutcliffe non si sono incontrati solo a Broadmoor. Proprio come gli assassini delle brughiere, nella città natale di Savile, Leeds, quando lo Squartatore era ancora un uomo libero durante il suo regno del terrore, Sir Jimmy era già apparentemente amico di Sutcliffe. [68] Quando l’assassino è stato interrogato dalla polizia, Sutcliffe ha persino menzionato Jimmy Savile per nome. [69] Poiché le vittime dello Squartatore hanno riportato segni di morsi sul petto e sul corpo, la polizia di Leeds ha persino inviato l’impronta dentale di Savile per l’analisi. Con due dei corpi delle vittime scoperti così vicino alla proprietà dell’attico di Sir Jimmy il più famoso residente di Leeds era considerato un sospetto e possibile complice. [70] Inoltre, entrambi i pervertiti condividevano un’ossessione inestinguibile per i cadaveri. [71]

L’ex detective John Stainthorpe ha lavorato alle indagini sullo Squartatore dello Yorkshire. Sulla base dei suggerimenti del pubblico, il legislatore non solo ha confermato che Savile era un sospetto, ma ha anche affermato:

I pedofili spesso diventano anche killer di bambini. [72]

Il professor David Wilson, capo di criminologia alla Birmingham City University ed ex ufficiale di prigione, traccia un sorprendente parallelo tra il noto pedofilo seriale Savile e il noto serial killer Sutcliffe:

Entrambi abitavano un mondo in cui gli uomini erano incoraggiati a prendere ciò che volevano con la forza e dove le ragazze e le donne erano viste come cose da usare e poi scartate. Hanno usato il sesso e la violenza invece dell’intimità per esprimere i loro demoni interiori: la necessità di essere potenti e di controllare ragazze e donne. [73]

La prospettiva che Savile fosse un serial killer era così forte che un anno dopo la morte del pedofilo un altro famoso criminologo, il dottor Ian Stephen, ha esortato la polizia a indagare su Savile come sospettato di omicidi:

È possibile che [Savile] abbia voluto alzare il livello, che avesse bisogno di quel brivido nel farla franca. C’è sempre quel rischio con le persone che cercano emozioni estreme, a volte si annoiano e superano i limiti. [74]

Nel 2001, mentre era agitato per le domande del documentarista Louis Theroux riguardo la pedofilia mentre registrava segretamente Savile che si vantava delle sue imprese criminali come boss di un nightclub a Leeds, Savile sbottò minacciosamente:

Voglio dire, stava provando a ottenere la notizia del secolo, quindi ovviamente sono improvvisamente andato in modalità Padrino. Se vuole morire, può morire. Non e’ di certo il primo che metto a tacere. [75]

Questa affermazione è sia una minaccia aggressiva che una vera e propria confessione di omicidio. Eppure c’è di più.

La presunta vittima di Savile, la 46enne Georgina Martin, sostiene che Jimmy Savile ha iniziato ad aggredirla sessualmente quando aveva solo 13 anni, e ha continuato almeno altre 20 volte nei successivi tre anni. [76] Quasi certa che Savile l’abbia messa incinta a 16 anni, sostiene che la sua figlia ora 29enne è di Savile. Mentre la madre e la figlia vogliono un test del DNA per confermare se il padre della figlia è Savile, nessuno dei due afferma di chiedere un risarcimento finanziario. Georgina ha dichiarato che non appena ha detto a Savile di essere incinta, lui con rabbia non voleva avere più niente a che fare con lei. Un’altra vittima di 16 anni incinta è stata incaricata dal famigerato stupratore di minacciare il suicidio se non gli fosse stato concesso un aborto. [77]

Durante i tre anni di relazione sessualmente violenta di Georgina, Georgina sostiene di aver appreso informazioni estremamente inquietanti su Savile che la polizia avrebbe comunque trovato utili:

Mi ha raccontato così tanti segreti distorti e mi ha fatto entrare in cose che ora mi rendo conto che sono importanti per i detective che indagano su ciò che ha fatto. Ho provato a cancellarlo dalla mia mente, ma non ci riesco. So più cose su di lui di quanto ne sappia la polizia. Era ossessionato dalla morte e dallo Squartatore dello Yorkshire, Peter Sutcliffe. Mi diceva sempre come doveva stare attento, specialmente con gli “uccellini”. Quando uscivamo con la sua macchina indicava i punti in cui erano stati trovati cadaveri e affermava che lo Squartatore non aveva lavorato da solo. Mi ha detto che era stato interrogato dalla polizia dopo che il corpo di una giovane ragazza era stato trovato vicino a casa sua coperto di segni di morsi. Si vantava sempre di come era protetto e aveva persone che si prendevano cura di lui. [78]

In un altro possibile omicidio per mano del “tesoro nazionale”, nel giugno 2014 un uomo che affermava di essere stato abusato sessualmente da Sir Jimmy da ragazzo negli anni ’60 mentre viveva a Roecliffe Manor, una casa per bambini convalescenti nel Leicestershire, ha dichiarato di aver visto Jimmy Savile trascinare via una ragazza della casa del gruppo che e’ stata trovata morta il giorno seguente. [79] Anche due presunti suicidi di pazienti di sesso femminile vittime di Savile a Broadmoor in parte possono essere attribuiti al pedofilo più prolifico della Gran Bretagna. [80]

Quando scoppiò lo scandalo Jimmy Savile alla fine del 2012, iniziarono a circolare anche storie di racconti di prima mano sull’amore del satanista per i cadaveri. Poche settimane dopo la notizia bomba del documento ITV Savile Exposure, il collega della BBC DJ Paul Gambaccini il cui ufficio negli anni ’70 era accanto a quello di Savile, in un’intervista a Radio 5 dichiarò che Sir Jimmy era un necrofilo. [81]. Gambaccini poi si domanda come Savile sia stato nominato cavaliere dalla regina quando ogni Lord viene controllato dall’MI5. Il fatto che tutti questi addetti ai lavori fossero fin troppo consapevoli dei crimini spregevolmente devianti di Savile eppure gli abbiano concesso riconoscimenti fino alla fine, dimostra solo che i pedofili VIP al potere stavano semplicemente proteggendo uno di loro.

Nei suoi molti decenni come facchino al Leeds General Infirmary e agli ospedali Stoke-Mandeville, Sir Jimmy mantenne libero accesso senza supervisione agli obitori, a Leeds dalla fine degli anni ’70 alla metà degli anni ’90 [82] e a Stoke-Mandeville già nel 1954 , solo tre anni dopo aver assunto la sua posizione di volontario lì. [83] Il suo status di celebrità e la sua natura psicopatica hanno assicurato l’amicizia con il capo delle pompe funebri dell’ospedale in modo che la sua quantità eccessiva di tempo da volontario trascorso laggiù con i morti non fosse mai in discussione. È emerso anche che si vantava delle sue performance con i cadaveri con il personale ospedaliero. Un’ex infermiera di Broadmoor sostiene che Savile ha affermato di aver compiuto atti sessuali con i corpi, eseguendo sesso orale su di loro e mettendo freschi cadaveri pre-rigor mortis in posizioni oscene. L’infermiera ha spiegato:

Lui [Savile] stava dicendo che erano soliti mettere insieme i corpi, maschio e femmina, e ha anche detto che hanno scattato fotografie e anche che è stato coinvolto in alcune delle fotografie. [84]

Si noti il ​​pronome plurale “loro”, che significa che Savile si è impegnato in queste perversioni con altri, implicando ancora una volta, soprattutto con la distribuzione delle fotografie, la probabilità di un più ampio anello di necrofilia. Un altro testimone ha riferito che Sir Jimmy lo ha notato sbirciare i suoi anelli sulla mano e poi si è vantato:

‘Sai cosa sono? Sono occhi di vetro di cadaveri nell’obitorio di Leeds dove adoro lavorare, e di notte vado in giro con i cadaveri. “[85]

Un portiere notturno ha assistito a Savile mentre trasportava il cadavere di un bambino di 4 anni appena deceduto nell’obitorio di Stoke-Mandeville. Un ex terapeuta ha detto che gli era stato detto che Savile era stato colto in flagrante:

Cercando di avere rapporti sessuali con cadaveri nell’obitorio dell’ospedale.

In un’intervista del 1990 con Q Magazine, Savile ha parlato del suo lavoro di volontario come facchino di Stoke-Mandeville:

Uno dei miei compiti è portare via il defunto. Puoi prenderti cura di qualcuno, stare da solo con qualcuno che ha vissuto una vita intera, e io sto solo dicendo addio e mi prendo cura di lui. Questo è un privilegio e un onore. Alcune persone si rendono conto del fatto che a Jim piace prendersi cura dei cadaveri e dicono: “Aha, Jim è un necrofilo!” Non sono un necrofilo. [86]

I migliori cinque giorni di Savile furono certamente trascorsi da solo con il cadavere in decomposizione di una madre che lui chiamava duchessa. [87] L’inclinazione di Savile per la partnership nel crimine con i suoi migliori amici Ian, Myra e Ripper e la loro reciproca attrazione per i cadaveri lo rendono il loro probabile complice e co-assassino.

Con il filo conduttore che attraversa il Satanismo, il Luciferismo, la Massoneria di 33 o più gradi, gli Illuminati e le altre numerose società segrete d’élite è sistematico abuso rituale di minori, torture e sacrifici. Non sorprende una foto rivelatrice al funerale di Sir Jimmy che mostra un numero eccessivo di massoni presenti. [88] Gli infiltrati demoniaci scelti per occupare abbastanza posizioni di vertice nel governo, nei militari, nei media, nelle forze dell’ordine, nella magistratura, nell’istruzione, nell’intrattenimento, nella religione, negli affari, nella criminalità organizzata e nei servizi sociali garantiscono che i pedofili VIP continuino a farla franca con lo stupro e l’omicidio di minori. Jimmy Savile era un unico collegamento comune a cavallo di praticamente tutte queste componenti istituzionali interconnesse alla rete di pedofilia del Regno Unito. Savile era anche un agente dell’intelligence britannica. [89] Nelle sue parole:

Sono come l’ago di una macchina da cucire che entra di qua e di là, ma sono anche l’eminenza grigia: la figura grigia e ombrosa sullo sfondo. Il bello di me è che faccio cose e lavoro sotto copertura. [90]

Lo psicologo Oliver James sottolinea che Sir Jimmy Savile possedeva l’oscura triade delle caratteristiche della personalità: psicopatia, machiavellismo e narcisismo. [91] Savile ha utilizzato la sua intelligenza astutamente acuta per capire le debolezze degli altri nel suo bisogno compulsivo di sfruttare, scioccare, controllare e ferire le vittime impotenti. Privo di emozioni diverse dalla rabbia, non aveva la capacità di provare compassione o empatia verso gli altri. Il suo mondo girava completamente intorno a lui, e il suo grandioso bisogno di gonfiare la propria importanza e il potere spietato sugli altri spingeva universalmente ogni sua azione motivata da mezzi egoistici a un fine, usando la sua “instancabile” raccolta di fondi di beneficenza per accedere in modo predatorio ai bambini tamponata da una facciata di benevolenza filantropica. Il bizzarro “fascino” di Savile si è ingraziato l’élite dei VIP, facilitando le alleanze con primi ministri e futuri re, predicato da un patto luciferino basato sulla segretezza del ricatto sessuale, una lealtà condizionale e al servizio di Lucifero e autoconservazione, e isolato, al di sopra di …ogni sistema legale [92]

[1] “Cliff Richard, Jimmy Savile, Myra Hindley” aangirfan.com, September 21, 2015, http://aanirfan.blogspot.com/2015/09/cliff-richard-jimmy-savile-myra-hindley.html.

[2] Tom Evans, “Moors murders: Jimmy Savile part of ‘paedo ring with Ian Brady and Myra Hindley,’” Daily Star, September 21, 2017, https://www.dailystar.co.uk/news/latest-news/624549/Moors-murders-Jimmy-Savile-Ian-Brady-Myra-Hindley-paedophile-child-killers-Saddleworth-BBC

[3] Duncan Staff, “Dangerous Liaison,” The Guardian, October 14, 2006, https://www.theguardian.com/uk/2006/oct/14/ukcrime.weekend7.

[4] Tom Evans, “Revealed: Secret Government Plans to Release Moors Murderers Ian Brady and Myra Hindley,” Daily Star, July 20, 2017, https://www.dailystar.co.uk/news/latest-news/631225/Moors-murderers-Ian-Brady-Myra-Hindley-released-plans-Margaret-Thatcher-Leon-Brittan.

[5] Cliodhna Russell, “The Stories of the Five Children Tortured and Murdered by Ian Brady and Myra Hindley,” The Journal, May 20, 2017, http://www.thejournal.ie/moors-murders-ian-brady-3393430-May2017/.

[6] David Trayner, “Ian Brady and Myra Hindley ‘Killed Seven more – and these are their names,’” Daily Star, June 12, 2017, https://www.dailystar.co.uk/news/latest-news/620737/ian-brady-myra-hindley-funeral-death-moors-murders-victims-Jennifer-Tighe-Susan-Ormrod.

[7] Alan Keightly, “‘If I said what she really did, she wouldn’t get out of Prison in 100 years’: Gloating over their Victim’s Grave, the Picture Ian Brady said Proves Myra Hindley enjoyed Killing just as much as him,” Daily Mail, May 17, 2017, http://www.dailymail.co.uk/news/article-4516340/Picture-Ian-Brady-said-PROVES-Myra-Hindley-enjoyed-killing.html.

[8] Tom Evans, https://www.dailystar.co.uk/news/latest-news/624549/Moors-murders-Jimmy-Savile-Ian-Brady-Myra-Hindley-paedophile-child-killers-Saddleworth-BBC.

[9] Duncan Staff, https://www.theguardian.com/uk/2006/oct/14/ukcrime.weekend7.

[10] “Longford: Official Trailer,” YouTube video, 01:47, posted July 20, 2018, https://www.youtube.com/watch?v=Fyklb79haec.

[11] Fritz Springmeier, 13 Bloodlines of the Illuminati, (Ambassador House, 1998), “The Astor Bloodline,” bibliotecapleyades.nethttps://www.bibliotecapleyades.net/bloodlines/astor.htm.

[12] Robert McCrum, “Myra Hindley and David Astor: a Complex Relationship Revealed in Letters,” The Guardian, October 28, 2012, https://www.theguardian.com/uk/2012/oct/28/myra-hindley-david-astor-letters.

[13] Tom Evans, “Myra Hindley Exposed as a ‘Practising Witch’ whose Occult Links lead to Jimmy Savile,” Daily Star, July 30, 2017, https://www.dailystar.co.uk/news/latest-news/632592/Moors-murders-Myra-Hindley-witchcraft-Ian-Brady-Jimmy-Savile-Saddleworth-Moor-Manchester.

[14] Tom Evans, https://www.dailystar.co.uk/news/latest-news/624549/Moors-murders-Jimmy-Savile-Ian-Brady-Myra-Hindley-paedophile-child-killers-Saddleworth-BBC.

[15] “Spot the Paedo Child Killers and Myra Hindle is still Alive?” spidercatweb.blog, February 20, 2016, https://spidercatweb.blog/2016/02/20/spot-the-paedo-child-killers-yes-myra-hindley-is-alive/.

[16] Andrew Dilks, “Satanic Paedophile Rings Linked to Government? Jim’ll 666 it for you,” disinfo.com, January 23, 2013, http://disinfo.com/2013/01/satanic-paedophile-rings-linked-to-government-jimll-666-it-for-you/.

[17] Jan Colley and Cathy Gordon, “Twisted Child Killer Ian Brady wanted Classical Music Piece ‘full of Witches, Sorcerers and Monsters’ at his Funeral,” Mirror, October 13, 2017, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/moors-murderer-ian-bradys-body-11335419.

[18] Robert Mendick and Laura Donnelly, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/jimmy-savile/9623109/Jimmy-Savile-Secret-of-BBCs-first-sex-scandal.html.

[19] Robert Mendick and Laura Donnelly, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/jimmy-savile/9623109/Jimmy-Savile-Secret-of-BBCs-first-sex-scandal.html.

[20] Alan Keightly, http://www.dailymail.co.uk/news/article-4516340/Picture-Ian-Brady-said-PROVES-Myra-Hindley-enjoyed-killing.html.

[21] Robert Mendick and Laura Donnelly, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/jimmy-savile/9623109/Jimmy-Savile-Secret-of-BBCs-first-sex-scandal.html.

[22] Patrick Hill, “Pervert MP Cyril Smith was Pals with Satanic Child Sex Monster,” Mirror, January 19, 2013, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/pervert-mp-cyril-smith-pals-1546290.

[23] James Murray and Jack Fielding, “’We can’t Prove Sex with Children does them Harm’ says Labour-linked NCCL,” Express, March 2, 2014, https://www.express.co.uk/news/uk/462604/We-can-t-prove-sex-with-children-does-them-harm-says-Labour-linked-NCCL.

[24] Martin Robinson, “Letter from Paedophile Group links Harriet Harman and Patricia Hewitt to it AFTER they said it had been Marginalised,” Daily Mail, March 7, 2014, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2575505/Letter-paedophile-group-links-Harriet-Harman-Patricia-Hewitt-AFTER-said-marginalised.html.

[25] “Harriet Harman,” whale.tohttp://whale.to/c/harriet_harman.html.

[26] James Fielding, “Jimmy Savile was part of Satanic Ring,” Express, January 13, 2013, https://www.express.co.uk/news/uk/370439/Jimmy-Savile-was-part-of-satanic-ring.

[27] Josh Halliday and Sandra Laville, “Jimmy Savile Abused 60 People at Stoke Mandeville Hospital, Inquiry finds,” The Guardian, February 26, 2015, https://www.theguardian.com/media/2015/feb/26/jimmy-savile-abuse-stoke-mandeville-hospital-inquiry.

[28] James Fielding, https://www.express.co.uk/news/uk/370439/Jimmy-Savile-was-part-of-satanic-ring.

[29] James Fielding, https://www.express.co.uk/news/uk/370439/Jimmy-Savile-was-part-of-satanic-ring.

[30] “Stoke-Mandeville Hospital Paedophile Ring – Sir Jimmy Savile, Dr. Michael Salmon, Dreamflight Charity,” goodnessandharmony.wordpress.com, January 3, 2017, https://goodnessandharmony.wordpress.com/2017/01/03/stoke-mandeville-hospital-paedophile-ring-sir-jimmy-savile-dr-michael-salmon-dr-bruce-bailey-dr-john-narendran-dreamflight-charity/.

[31]Mark Duell, “Paedophile Consultant, 81, who believed he was ‘Bomb Proof’ is Jailed for four and half years for Sexually Assaulting Girls as young as eight in the same Hospital where Jimmy Saville Abused Children,” Daily Mail, December 19, 2016, http://www.dailymail.co.uk/news/article-4048236/Paedophile-consultant-81-believed-bomb-proof-jailed-four-half-years-sexually-assaulting-girls-young-eight-hospital-Jimmy-Saville-abused-children.html.

[32] “Pervert Doctor Tried to Commit Suicide before 1990 Abuse Trial,” Berkhamsted & Tring Gazette, February 6, 2015, https://www.berkhamstedtoday.co.uk/news/backgrounder-pervert-doctor-had-tried-to-commit-suicide-before-1990-abuse-trial-1-6566491.

[33] Vicky Smith, “Michael Salmon Trial: Children’s Doctor ‘Drugged and Gang-Raped Seriously Ill Young Girl’ in Hospital, Mirror, January 6, 2015, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/michael-salmon-trial-childrens-doctor-4928755.

[34] “Rothschild Worked Closely with Convicted Pedophile Doctor from Stoke Mandeville after he was Convicted,” svvordfish.blogspot.com, August 20, 2018, http://svvordfish.blogspot.com/2018/08/rothschild-worked-closely-with.html.

[35] “Rothschild Worked Closely with Convicted Pedophile Doctor from Stoke Mandeville after he was Convicted,” http://svvordfish.blogspot.com/2018/08/rothschild-worked-closely-with.html.

[36] “Rothschild Worked Closely with Convicted Pedophile Doctor from Stoke Mandeville after he was Convicted,” http://svvordfish.blogspot.com/2018/08/rothschild-worked-closely-with.html.

[37] Ken Ammi, “Kim Noble’s Dissociative Identity Disorder Tortuous Pedophilia Paintings,” True Free Thinkerhttp://www.truefreethinker.com/articles/kim-noble%E2%80%99s-dissociative-identity-disorder-tortuous-pedophilia-paintings.

[38] “Quotes,” https://www.imdb.com/title/tt0304938/quotes.

[39] Kathryn Snowden, “Louis Theroux Speaks to Jimmy Savile’s Victims in New Documentary 16 Years after Landmark Film,” Huffington Post, February 10, 2016, https://www.huffingtonpost.co.uk/entry/louis-theroux-jimmy-savile-victims-new-documentary-16-years-after-landmark-film_uk_57f0e066e4b00e5804f165b7?guccounter=1.

[40] Patrick Knox, “Jimmy Savile ‘Occultist Witch who Worshipped Satanist Aleister Crowley,’” Daily Star, September 17, 2016, https://www.dailystar.co.uk/news/latest-news/546207/conspiracy-theory-paedophile-jimmy-savile-wizard-satanist-new-aleister-crowley.

[41] Patrick Knox, https://www.dailystar.co.uk/news/latest-news/546207/conspiracy-theory-paedophile-jimmy-savile-wizard-satanist-new-aleister-crowley.

[42] Patrick Knox, https://www.dailystar.co.uk/news/latest-news/546207/conspiracy-theory-paedophile-jimmy-savile-wizard-satanist-new-aleister-crowley.

[43] Dominic Gover, ‘Satanic Jimmy Savile Wore Devil Robes at Scarborough Sex Club,’ International Business Times, February 25, 2013, https://ixquick-proxy.com/do/spg/proxy.

[44] “Savile: North Yorks Police/Council Cover-up?” Real Whitby, November 5, 2012, http://www.real-whitby.co.uk/savile-north-yorks-policecouncil-cover-up/.

[45] Dominic Gover, https://ixquick-proxy.com/do/spg/proxy.

[46] Mark Watts and Keir Mudie, “VIP Paedophile Ring ‘Abused Boy Inside Buckingham Palace and Balmoral Castle,” Mirror, November 29, 2014, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/vip-paedophile-ring-abused-teenage-4721479.

[47] Richard Enos, “Why do the Elites Participate in Child Sacrifice at Bohemian Grove?” Collective Evolution, July 6, 2018, https://www.collective-evolution.com/2018/07/06/why-do-the-elites-participate-in-child-sacrifice-at-bohemian-grove/?utm_source=feedburner&utm_medium=email&utm_campaign=Feed%3A+Collective-evolution+%28Collective+Evolution%29.

[48] “MiLabs, Underground Bases, DNA Activation, The Unveiling,” augtellez.wordpress.comhttps://augtellez.wordpress.com/milabs/.

[49] “Savile – And other Party Animals,” Real Whitby, November 11, 2012, http://www.real-whitby.co.uk/savile-and-other-party-animals/.

[50] “Jimmy Savile, the Kray Twins, Ian Brady, Hampstead, Cliff Richard,” aangirfan.com, November 5, 2015, http://aanirfan.blogspot.com/2015/11/jimmy-savile-kray-twins-ian-brady.html.

[51] James Saville, “Jimmy Savile and the IRA: Predator Boasted Terrorist Friends could have Enemies Hospitalised,” Mirror, October 20, 2012, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/jimmy-savile-ira-predator-boasted-1389710.

[52] “Mossad’s Links to Filthy Britain,” whale.tohttp://whale.to/c/what_do_we.html.

[53] Emma Reynolds and Anna Edwards, Daily Mail, November 8, 2012, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2229786/Jimmy-Savile-Yorkshire-Ripper-Cast-DJs-teeth-check-bites-left-Peter-Sutcliffes-victims.html.

[54] George Clarke, “Ripper and Savile’s afternoon Tea: Inside the Sick Pair’s Weird Relationship,” Daily Star, August 7, 2016, https://www.dailystar.co.uk/news/latest-news/535953/Jimmy-Savile-Peter-Sutcliffe-Yorkshire-Ripper-Broadmoor-friends-Frank-Bruno-handshake.

[55] Josie Griffiths and Sofia Petkar, “Peter Sutcliffe, is the Yorkshire Ripper still in Prison, how old is he and how many Women did he Kill?” The Sun, March 25, 2018, https://www.thesun.co.uk/news/2431418/peter-sutcliffe-yorkshire-ripper-prison-murder-blinded/.

[56] Andrew Hough, “Britain’s Worst Serial Killers,” The Telegraph, July 16, 2010, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/7893975/Britains-worst-serial-killers.html.

[57] Sanchez Manning, “Frank Bruno Reveals how Sick Jimmy Savile Tricked him into Shaking Hands with Serial Killer Peter Sutcliffe,” Mirror, November 11, 2012, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/jimmy-savile-frank-bruno-reveals-1430910.

[58] Claire Ellicott, “Jimmy Savile ‘was given Key Position at Broadmoor and even personally Selected Hospital’s bosses,’” Daily Mail, October 28, 2013, https://www.dailymail.co.uk/news/article-2478143/Jimmy-Savile-given-key-position-Broadmoor-personally-selected-hospitals-bosses.html.

[59] Vicky Smith, “Jimmy Savile: Broadmoor Gang’s Sex Abuse Ring Linked to Former DJ as Arrests Expected, Mirror, June 8, 2014, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/jimmy-savile-broadmoor-gangs-sex-3663459.

[60] “Ken Clarke ‘Groping’ Accuser found not Guilty of making a False Claim,” The Telegraph, July 30, 2015, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/law-and-order/11773588/Ken-Clarke-groping-accuser-found-not-guilty-of-making-a-false-claim.html.

[61] David Barrett, “Kenneth Clarke ‘Failed to Act’ over Lord Janner and Cyril Smith Child Abuse Tip-offs,” The Telegraph, March 8, 2016, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/child-protection/12188024/Kenneth-Clarke-failed-to-act-over-Lord-Janner-and-Cyril-Smith-child-abuse-tip-offs.html.

[62] Stephen Moyes, Alex West and Leigh Holmwood, “Jimmy Savile given the Keys to Broadmoor under Ken Clarke,” The Sun, October 13, 2012, https://www.thesun.co.uk/archives/news/986453/jimmy-savile-given-the-keys-to-broadmoor-under-ken-clarke/.

[63] Anna Edwards, “Former Detective makes Shock Claims that Jimmy Savile was Quizzed over Yorkshire Ripper Murders,” Daily Mail, November 6, 2012, https://www.dailymail.co.uk/news/article-2228814/Jimmy-Savile-quizzed-Yorkshire-Ripper-murders.html.

[64] Aaron Tinney, “Jimmy Savile’s Plea to get Sex for the Ripper,” The Sun, November 9, 2012, https://www.thesun.co.uk/archives/news/1033419/jimmy-saviles-plea-to-get-sex-for-the-yorkshire-ripper/.

[65] George Clarke, “Ripper and Savile’s Afternoon Tea: Inside the Sick Pair’s Weird Relationship,” Daily Record, August 7, 2016, https://www.dailystar.co.uk/news/latest-news/535953/Jimmy-Savile-Peter-Sutcliffe-Yorkshire-Ripper-Broadmoor-friends-Frank-Bruno-handshake.

[66] Patrick Henningsen, “Savile’s Travels: How Sir Jimmy was Fingered as Peter Sutcliffe’s Accomplice,” 21st Century Wire, November 5, 2012, https://21stcenturywire.com/2012/11/05/saviles-travels-how-sir-jimmy-was-fingered-as-peter-sutcliffes-accomplice/.

[67] Vicky Smith, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/jimmy-savile-broadmoor-gangs-sex-3663459.

[68] George Clarke, https://www.dailystar.co.uk/news/latest-news/535953/Jimmy-Savile-Peter-Sutcliffe-Yorkshire-Ripper-Broadmoor-friends-Frank-Bruno-handshake.

[69] “Yorkshire Murders,” upsd.co.uk, February 19, 2013, http://www.upsd.co.uk/yorkshire-ripper/.

[70] Patrick Henningsen, https://21stcenturywire.com/2012/11/05/saviles-travels-how-sir-jimmy-was-fingered-as-peter-sutcliffes-accomplice/.

[71] Patrick Henningsen, https://21stcenturywire.com/2012/11/05/saviles-travels-how-sir-jimmy-was-fingered-as-peter-sutcliffes-accomplice/.

[72] John Hall, “’Child Perverts soon become Child Killers’: Jimmy Savile was Questioned by Police over Yorkshire Ripper Murders, Independent, November 7, 2012, https://www.independent.co.uk/news/uk/crime/child-perverts-soon-become-child-killers-jimmy-savile-was-questioned-by-police-over-yorkshire-ripper-8290236.html.

[73] Aaron Tinney, “Savile and the Ripper,” The Sun, November 4, 2012, https://www.thesun.co.uk/archives/news/1025333/savile-and-the-ripper/.

[74] Ben Borland, Express, October 28, 2012, www.express.co.uk/news/uk/354874/Savile-Did-he-admit-murder.

[75] Ben Borland, “Savile: Did he Admit Murder?” www.express.co.uk/news/uk/354874/Savile-Did-he-admit-murder.

[76] Matthew Drake, “Jimmy Savile’s Secret Daughter: ‘Mum was Abused by Monster – I Fear he is my Father,’” Mirror, February 21, 2015, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/jimmy-saviles-secret-daughter-mum-5207352.

[77] Chris Greenwood and Martin Robinson, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2670444/Jimmy-Savile-abused-corpses-boasted-jewellery-glass-eyes-NHS-report-reveals-shocking-new-details-paedophiles-crimes.html.

[78] Matthew Drake, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/jimmy-saviles-secret-daughter-mum-5207352.

[79] Richard Hartley-Parkinson, “Was Jimmy Savile involved in Death of Young Girl? New Police Probe into Pervert DJ,” Mirror, June 27, 2014, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/sickening-extent-jimmy-saviles-full-3769301.

[80] Jonathon Corke, https://www.dailystar.co.uk/news/latest-news/386307/Sick-DJ-Jimmy-Savile-linked-to-five-mystery-deaths-and-calalogue-of-suicides.

[81] Larisa Brown, “Savile Sex Scandal Hits Horrific new Low as Former Colleague Paul Gambaccini Claims on Radio Five Live that DJ was a ‘Necrophiliac,’” Daily Mail, October 23, 2012, https://www.dailymail.co.uk/news/article-2221922/Jimmy-Savile-necrophiliac-says-colleague-Paul-Gambaccini.html.

[82] Josh Halliday, “Savile told Hospital Staff he Performed Sex Acts on Corpses in Leeds Mortuary,” The Guardian, June 26, 2014, https://www.theguardian.com/media/2014/jun/26/savile-bodies-sex-acts-corpses-glass-eyes-mortuary.

[83] Steve Robson and David Collins, “Jimmy Savile ‘seen having Sex with Bodies and Wheeling Body of four-year-old in Pram into Hospital Mortuary,’” Mirror, February 26, 2015, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/jimmy-savile-seen-having-sex-5234283.

[84] Josh Halliday, https://www.theguardian.com/media/2014/jun/26/savile-bodies-sex-acts-corpses-glass-eyes-mortuary.

[85] Josh Halliday, https://www.theguardian.com/media/2014/jun/26/savile-bodies-sex-acts-corpses-glass-eyes-mortuary.

[86] Larisa Brown, https://www.dailymail.co.uk/news/article-2221922/Jimmy-Savile-necrophiliac-says-colleague-Paul-Gambaccini.html

[87] Patrick Hill, “Paedophile Jimmy Savile Believed his Mother ‘never Trusted him’ and expected he’d be Jailed,” Mirror, February 6, 2016, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/paedophile-jimmy-savile-believed-mother-7277712.

[88] “Sir Jimmy Savile the Establishment’s Favourite Paedophile,” The Truthhttp://www.charliefoulkes.co.uk/truth/savile.html.

[89] “Cover-up; CIA, Mossad, MI5, MI6,; Savile and Jaconelli; Amsterdam Sex,” aangirfan.com, November 7, 2014, https://aanirfan.blogspot.com/2014/11/cover-up-cia-mossad-mi5-mi6-savile-and.html.

[90] Alison Boshoff, “Jim the Fixer: Is Jimmy Savile just a Fantasist… or is the Truth even Stranger than Fiction?” Daily Mail, May 9, 2008, https://www.dailymail.co.uk/femail/article-565179/Jim-fixer-Is-Jimmy-Savile-just-fantasist—truth-stranger-fiction.html#ixzz29NUVHMYp.

[91] Oliver James, “Inside the Mind of Jimmy Savile,” The Guardian, June 26, 2014, https://www.theguardian.com/commentisfree/2014/jun/26/inside-the-mind-of-jimmy-savile.

[92] “Jimmy Savile: Who was Protecting him for Decades, and why?” thedarknessmustend.blogspot.com, March 28, 2013, https://thisdarknessmustend.blogspot.com/2013/03/jimmy-savile-who-was-protecting-him-for.html.

6d5d9eb9d5abbc6db105f2327e807658

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Pedogate/Pizzagate (Parte 1) – Basi introduttive

Sono del tutto cosciente che l’argomento e` stato trattato ad-nauseam, tuttavia, gran parte di esso e` stato analizzato superficialmente e il resto e` stato ahime cancellato. Il seguente articolo si basa sulle ricerche di Mouthy Buddha risalenti a circa un anno fa. Il materiale illegale e’ stato segnalato all’FBI e in particolare i risultati della “chiave” BhKids/Lisca sono stati fortunatamente eliminati.

Inizialmente mi posi nei confronti del pizzagate come qualcosa da debunkare, per me era una psyop utile solo all’elite. Ho dovuto ricredermi. Ora vi mostrero` il risultato delle mie ricerche, partendo da un uomo, ovvero James Alefantis.

Sydney Powell discute del computer portatle di Weiner: Ci sono cose terribili al suo interno

JAMES ALEFANTIS

James Alefantis venne nominato da GQ magazine come uno dei 50 uomini piu influenti di Washington.

James e un collezionista di arte un prolifico fund-raiser, possiede diverse attivita come Comet Pizza

ed e` stato personalmente ringraziato da Hillary Clinton per quello che lei definisce “straordinario talento” durante l’evento di raccolta fondi “Cooking with Fratelli Podesta”

Qui sotto lo vediamo in una foto con Tony Podesta con il quale celebra il compleanno praticamente ogni anno.

Il suo ex fidanzato e` il fondatore di Media Matters, David Brock e se andiamo a vedere il sito della Federal Election Commission possiamo notare le tante donazioni al partito democratico e specificatamente a Pete Buttigieg, possiamo capire come l’influenza di Alefantis all’interno dell’establishiment di Washington Dc sia forte e duratura.

Perche` tuttavia qualcuno dovrebbe sospettare di lui? Perche`, nello specifico qualcuno dovrebbe accusarlo di qualcosa di orribile come la pedofilia?

Molte delle band che hanno suonato nel suo Comet Ping Pong hanno una specifica retorica come possiamo vedere nel seguente video con Amanda degli Heavy Breathing che esprime le sue preferenze sessuali per i bambini:

Un’altra band sono i Loud Boyz che prenderemo in considerazione piu` tardi e gli Sex Stains.

Nel 2007 un rapporto dell’FBI mostra i simboli con i quali i pedofili comunicano e si identificano. Uno di questi era un triangolo blu a forma di spirale.

Questo video musicale e` dei Sex Stains:

Il loro poster promozionale sosteneva che erano per tutte le eta`.

Secondo Alefantis, Comet Ping Pong e` un ristorante per famiglie, con il retro designato per il compleanno dei bambini.

Un’altra ragione per cui si sospetta di James e il suo stretto rapporto con Tony Podesta

un ex super lobbista che ha una amicizia di lunga data con il pedofilo Denis Hastert, inoltre la collezione d'arte di Tony e` alquanto inquietante:

Ora, ognuno di questi lavori, presi singolarmente, potrebbero essere definiti “arte” che richiama l’attenzione su temi difficili e poco trattati dall’opinione pubblica, tuttavia quando collezionati tutti da una unica persona, cominciano a parlarci piu` del collezionista stesso che dell’artista che gli ha prodotti.

Tra gli artisti che hanno dipinto le opere di Tony Podesta troviamo

Maria Marshall

Margi Geerlinks

Patricia Piccinini

Marina Abramovic

Kim Noble

La precedente immagine di profilo di Instagram di Alefantis e quella di Antinoo, un imperatore greco, la quale influenza riemerse all'inizio degli anni 2000, formando una sotto cultura/culto di politeisti LGBT che adorava Antinoo come una divinita`.

Dalle parole di Lambert Royston:

Le sculture di Antinoo sono i piu` elevati e ideali monumenti all’amore pederastico del mondo antico

Il dizionario definisce il pederastismo come: l’amore tra due maschi specialmente quando uno di loro e` minorenne.

Che queste ragioni siano sufficienti per essere sospettosi sta a te decidere. In ogni caso e’ per queste ragioni e per il fatto che Alefantis non ha figli che alcuni si chiedono perche' abbia cosi‘ tante foto di bambini sul suo profilo di Instagram

Secondo Alefantis ha preso tutte le foto di bambini da altre pagine Facebook e da famigliari e amici che, afferma James, non si sono fatti avanti per paura di vendette/ minacce.

Ora ti mostrero’ alcune di queste immagini dandoci un contesto necessario, non daro’ tuttavia interpretazioni siniste agli hashtag che sembrano fuoriposto. Se dobbiamo fare riferimenti a dizionari urbani come prova per la sua pedofilia falliamo grossolanamente. Se c’e’ davvero qualcosa, dovrebbe emergere spontaneamente.

Alefantis dice che questa e` sua nipote con braccia legate con lo scotch al tavolo:

Qui c’e’ un bambino in una galleria d’arte:

Un altro bambino:

Molte di queste foto sono innocue, ma questa e` una bambola giocattolo

e qui ci sono 2 bambini:

Ho dovuto censurare questa foto perche’ mostra i seni scoperti di una ragazza dalla dubbia eta’

Notare che c’e’ un like di pandaheadmorgan che si puo’ trovare in dozzine di post di Alefantis, torneremo su questo fatto piu’ avanti.

Qui c’e’ la foto di un amico di Alefantis, Scott Cummings, con in braccio un bambino con l’hashtag chickenlovers

Possiamo notare l’hashtag #chickenlovers che nel dizionario urbano significa questo:

Un pervertito che si eccita con i bambini piccoli

Nel 2010 il sito web “Things that are rectangles” intervisto’ Scott Cummings sul suo business privato chiamato Portland Natural Casket Company. Durante l’intervista Cummings disse:

Quando ero un bambino mia madre teneva classi sulla morte e sul morire. Mi diceva spesso come la morte fosse una parte importante della vita e come culture differenze hanno differenti rituali e modi per seppellire i morti.

Anche il tatuaggio sul suo braccio e` connesso alla morte. Ecco una foto:

E` di un corpo appeso

Alefantis ha uploadato questa foto di un tipo con la maschera da panda

ci sono altri esempi della sua fissazione con i panda con l’hashtag cumpanda:

Uno degli hashtag e’ pandahead magazine che era gestito da un piccolo gruppo di bloggers di Washington D.c. che hanno pubblicato questo video su un perverso culto chiamato Cvlt Panda:

In questa foto James ha lasciato il commento #murder

Un altro utente chiamato “werkinonmahnightcheese” ha commentato #killroom

Quest’ultimo utente possiede un workshop a Washington D.C. chiamato Pijama Factory che possiamo vedere nella seguente foto:

Similmente a Mr. Cummings produce bare, molte delle quali a misura di bambino.

Werkinonmahnightcheese ha commentato anche la foto dell’utente “Jblairsmith” che ha commentato con le parole “my favourite pedo” questa immagine:

Jbairsmith ha uploadato questa immagine di una donna impiccata:

e questa immagine di una statua di un bambino che sembra essere stata bruciata:

L’utente Joshuaryanv ha pubblicato queste foto mentre era al Comet Ping Pong:

Ha anche recitato in un film indipendete low budget intitolato “Kill, Dolly, Kill”:

Questa e’ una foto dell’utente “missummercamp”:

James Alefantis ha commentato “sex”

Missummercamp ha anche postato questa foto in cui e’ rappresentata una bambina che tiene in mano una anguria. Possiamo anche vedere una scritta che termina con “priceless”.

L’utente commenta che “priceless” e` la parola che la maggior parte della gente non usa quando mi assaggia.

Un utente sotto chiamato “be_rettsea” ha risposto al commento e nel suo instagram possiamo vedere questa foto:

con il commento “Let’s Hang a Baby” (impicchiamo un bambino)

In un’altra foto vediamo una chat:

“Sto cucinando un bambino a bassa cottura per buona parte della giornata”. “Un panino con bambino sfilacciato. E` cosi’ tenero e succoso”

Vediamo poi questa immagine sempre caricata dallo stesso utente:

Uno dei commentatori e’ “pizzafuckingparty”, che a sua volta ha caricato questa immagine:

Quella pinata era piena di preservativi e alchool dice in un commento (veri o no questo non e` il problema)

Un’altra immagine di PFP di un meme satanico:

Un’altra immagine con una pizza tagliata a pentacolo:

E questa foto di lui o di qualcun altro ritratto di fronte a un camioncino con il logo “Baby Doll Pizza”.

Il logo e’ quello di un vero ristorante chiamato appunto “Baby Doll Pizza” a Portland-Oregon. La stessa citta’ in cui un uomo chiamato Michael Whalen sostiene siano avvenute attivita’ illegali, dicendo che i proprietari di Voodoo Donuts stanno conducendo attivita’ di traffico minorile.

Il logo del Voodoo Doughnut con l’inconfondibile spirale dei pedofili

https://youtu.be/naRE_J2ZaBw

Ok, ora che ho rappresentato il contesto proseguiamo con la seconda parte. Ecco quello che ho scoperto

GORDY’S PICKLE JAR

In questa immagine dall’account di James fa un riferimento ai pickles linkando l’account di gordyspicklejar.

Gordy’s pickle jar e` un business reale che opera a Washington D.C. che appunto produce sottaceti e altri prodotti simili.

Nel loro Instagram possiamo vedere foto come questa:

Qui vediamo le due proprietarie Sarah Gordon e Sheila Fain:

Nel loro Instagram e’ anche presente una foto di Obama che mangia con Bourdain in un modesto ristorante vietnamita, nel 2016.

Le parole in rosso dietro di loro significano “non fumare” in vietnamita. Dopo averlo scoperto ho comunque deciso di digitare le parole su Google:

Questo video appartiene ad un grande canale Youtube con tutti i video che mostrano bambini vietnamiti e le parole BhKids.

Scrivendo su Google BhKids ci vengono mostrati questi inquietanti risultati:

Cercando la parola Bhkids conduce ad una miriade di siti che propongono bambini in costume da bagno e in molti casi bambine con la parte superiore del corpo esposta in modo indecente.

Sorprendentemente alcune di queste immagini mi sono state suggerite da google stesso:

IL CASO LISCA (Loophole sistemato non risulta piu` dalle ricerche su google)

Sorprendentemente alcune di queste immagini mi sono state suggerite proprio da Google stessa. Uno dei siti che google mi ha suggerito e’ stato Lisca.com che e’ la piu’ grande compagnia di lingerie in Europa. E` utile capire che Lisca non vende prodotti per bambini: nel canale youtube e nei cataloghi possiamo vedere solo adulti. Digitando su google il termine “Lisca” i risultati ci mostrano degli adulti, la stessa cosa vale per il sito web, che non ha neppure una immagine di bambini.

Se questo e` vero, come mai Google mi ha suggerito l’immagine di questa bambina semi nuda proveniente da Lisca.com?

La risposta risiede nell’uso criptico della parola BHkids: per esempio se entro semplicemente nel sito di lisca.com, le immagini illecite non si trovano da nessuna parte. La sezione “bambino” e come dovrebbe essere mostrando solo i costumini e non i bambini.

Ma quando scrivo Bhkids in Google mi compare l'immagine della bambina che mi conduce a sua volta al sito lisca.com.

Qui e‘ il punto cruciale: i passi per arrivare a questa sezione del sito sono: Outlet-Kids – Kim-Swimwear

Se tuttavia vai sul sito e provi a ricreare il percorso manca lo step “Kim”.

Ne risulta quindi che “Bhkids” e` una sorta di chiave per i pedofili che apre certe porte online in modo da visualizzare parti di siti che non erano visualizzabili normalmente.

Potete utilizzare il codice anche su altri motori di ricerca o su Youtube:

A quanto pare sono riuscito a trovare questo codice insidioso da questa immagine

Si tratta di una foto scattata quando gli Stati Uniti hanno permesso di viaggiare liberamente da e verso il Vietnam. Una immagine con un uomo che si e’ suicidato, per motivi che richiederebbero un altro capitolo per essere spiegato e postato da due donne intimamente collegate a James Alefantis. Ora…ho scoperto anche qualcos’altro:

IN-N-OUT

In and Out e’ il migliore e il piu’ peculiare tra i fast food. Se ad esempio, pubblico una foto sul mio Instagram con persone di successo…bhe’ ricevero forse 4000 like. Tuttavia se pubblico una foto con un hamburger di In-N-Out ricevo 50.000 like nei primi 9 minuti.

Gordy’s Pickle Jar ha uploadato anche questa foto di una bambina che tiene in mano un hamburger di In and Out e una lattina di una loro bibita e hanno linkato pure la famosa catena di hamburger americana

Un link che porta al normale Instagram di In and Out con contenuti family friendly.

L’altra tag ha portato a questa pagina, con solo 1 post e poco piu’ di un migliaio di followers.

Ho allora controllato le tag: la maggior parte consiste di belle donne/modelle in atteggiamenti sessualmente espliciti. Un video mostra un rapporto sessuale, in ogni caso la maggior parte riguarda modelle con hamburger di In and Out. Tuttavia non taggano la pagina ufficiale del ristorante ma #in_andout_burger.

Va da se che l’hashtag #model e saturo, ma se l'aspirante modella in questione riesce a trovare degli hashtag meno usati come il suddetto avra’ piu’ chance di essere scoperta dagli “scouts” alla ricerca di nuovi talenti, come in questi casi:

Ci si potrebbe chiedere se il termine In And Out in questo caso non venga usato come un innuendo sessuale e che le donne in questione non stiano semplicemente aspettando di essere scelte, ma che partecipino volontariamente ad un circolo di prostituzione.

Ovviamente qui parliamo di speculazioni e cio` che delle persone adulte fanno nel loro tempo libero non e’ affar mio.

Il problema sorge quando vediamo video come questi con gli stessi hashtag:

Questa organizzazione e` chiamata “Crazy Pants”, una azienda di moda che partecipa anche in eventi per modelle minorenni.

Un articolo del 2018 sugli abusi sessuali tramite Whatsapp di TechCrunch. Un corrispondente afferma che le lettere CP (Crazy Pants) erano un prominente indicatore di questi gruppi.

Negozi come Crazy Pants dovrebbero essere al corrente che i loro eventi attirano predatori sessuali e prendere precauzioni per scoraggiarli. Per lo meno i genitori dovrebbero essere informati che il sito di Crazy Pants ha una sezione chiamata “CP for Guys”

e che uploadano i contenuti dove sono presenti i loro figli in un account instagram pieno di modelle adulte che si rivolgono ad uno specifico target di individui.

Gordy’s Pickle Jar ha un sacco di immagini di bambini e di per se non significa nulla. Sono i commenti ad essere terribili, come un utente che ha usato il tag #ediblechildren

che a sua volta conduce ad una pagina dove sono raccolte altre foto di bambini:

Gordy’s Pickle Jar ha anche questa foto di una bambina che mangia un cetriolino sott’accetto dove sono taggati 3 account instgram, uno di questi e pandaheadmorgan

la stessa persona presente in diversi post di James Alefantis e che possiamo ritrovare nel film Cvlt Panda. Il suo nome e' Morgan Hungerford West ed e’ nota per la sua bravura nel risolvere problemi ed e’ fondatrice di “Creative D.C.” che si occupa di eventi nell’area di Washington D.C. Morgan ha risposto ad una domanda a riguardo dell’hashtag:

“Pensiamo sia una risorsa e anche un punto di accesso”

E Global Brand Director per "The LINE hotel" per il "Sydell Group". Il fondatore e’ Andrew Zobler

e il confondatore e grande amico finche` non si sono auto denunciati era Ron Burckle, nome che puo’ essere ritrovato nel libretto nero di Jeffrey Epstein e sul log del suo jet privato.

Burckle era un grande amico di Michael Jackson e di Bill Clinton che, il New York Times, definisce il suo “amico scapolo” (Bachelor Buddy). Entrambi hanno spesso viaggiato nel Lolita Express di Jeffrey Epstein. Secondo la dichiarazione giurata del giornlista del New York Post, Jared Stern, Burckle e Bill Clinton hanno avuto sesso con minori.

Il giudice Tolub ha rigettato le accuse definendole “pura fantasia”.

Lo stesso giudice ha fatto terminare un altro caso di abuso sessuale nel 2008, in favore di Jeffrey Epstein.

Questa e` una foto della porta di entrata di Morgan:

Notare il 666 la pizza e la bara.

Il suo fidanzato lavora per una compagnia che monitora le pubblicita` politiche ed era la base per la band Loud Boyz.

Il suo instagram mostra, tra le altre cose, le padrone di Gordy’s Pickle Jar:

Il gruppo assieme:

Questa foto con la scritta “Satan Is Real”

Altri Pentagrammi

E tre pass per visitatori per la unita’ di terapia intensiva per neonati di Washington D.C, che ospita neonati prematuri che stanno male o in condizioni critiche.

CONCLUDENDO

Nella ricerca per il pizzagate/pedogate cerco di portare fatti comprovati senza lasciarmi trascinare da fantasie. Ora sta a voi farvi una opinione:

Come giudicate James Alefantis, basandosi sulle foto che pubblica e sulle sue amicizie? Come e’ possibile che media e Big Tech preferiscano coprire tutto definendo l’argomento una “folle teoria del complotto”? Come e’ possibile che Google e tutti i motori di ricerca permettano e suggeriscano contenuti pedo pornografici? Perche’ la censura si applica repentinamente quando si va contro all’ideologia di sistema ma ci vogliono anni perche’ contenuti palesemente illegali vengano censurati dal web? Perche’ i video dell’autore di queste ricerche sono stati sistematicamente cancellati da qualsiasi piattaforma “mainstream”?

Fonte

gt3dssan7fb4_640x360

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Pedogate: Sir Jimmy Savile il piu` famoso pedofilo della Gran Bretagna (Parte 17)

Una breve introduzione a James Wilson Vincent Savile (31 ottobre 1926- 29 Ottobre, 2011) offre alcuni indizi molto eloquenti. Savile era il più giovane di sette figli (quattro sorelle e due fratelli) nato il giorno di Halloween da genitori cattolici romani della classe operaia a Leeds, nel nord dell’Inghilterra. Considerando che ha sempre promosso la sua immagine, spaventosamente raccapricciante, l’eccentrico burlone-imbroglione selvaggiamente imprevedibile era un necrofilo, un satanista praticante che fingeva di essere un cattolico e nacque il giorno di Halloween, la vigilia del capodanno celtico e la vigilia del giorno dei morti. [1] Il compleanno di sua madre Agnes era il giorno dopo il suo, il giorno di Ognissanti. [2] I Celti credevano che la loro divinità preferita, il dio del sole, durante i successivi mesi invernali fosse stata fatta prigioniera da Samhain, il Signore dei Morti e Principe delle Tenebre, senza dubbio qualcosa con cui l’oscuro personaggio di Savile si sarebbe segretamente identificato negli anni a venire.

Sebbene relativamente poco sia stato scritto sulla fanciullezza di Savile, come settimo e ultimo arrivato da una grande famiglia finanziariamente a corto di soldi cresciuta durante l’era della Grande Depressione degli anni ’30, Savile ha affermato che il suo arrivo non era ne` pianificato ne` desiderato. [3] Suo padre faceva magri guadagni come impiegato di bookmaker e venditore di assicurazioni. [4] All’età di due anni, è stato riferito che Jimmy Savile è quasi morto per una malattia potenzialmente letale, probabilmente polmonite, con il medico che temeva il peggio, lasciando un certificato di morte al suo capezzale. [5] Ma come racconta Savile, improvvisamente il bambino si è ripreso dalla morte, e sua sorella lo ha definito un miracolo. La loro madre si era precipitata a pregare nella cattedrale di St.Anne di Leeds, dove aveva trovato un opuscolo che presentava la suora scozzese Margaret Sinclair che era morta tre anni prima all’età di 25 anni, poco più di mezzo secolo prima che il papa nel 1978 la elevasse allo status di Venerabile. . [6] Quando Agnes tornò a casa, il piccolo Jimmy si era ripreso completamente e immediatamente, attribuendo le preghiere di sua madre che invocavano l’intervento divino della suora scozzese alla sua salvezza. Insieme ad altri, la sua testimonianza fu inviata a Roma per la revisione nel tentativo di consacrare come santa la suora Margaret Sinclair. Forse il suo amore per la futura santa Margaret si è traslato oltre cinquant’anni dopo nel suo “amore” per Margaret Thatcher. La loro empia alleanza pedofila è completamente trattata nel Capitolo 21.

L’Emergency Powers Act ha arruolato Savile da adolescente durante la seconda guerra mondiale per lavorare come Bevin Boy nelle miniere, ma una presunta lesione alla colonna vertebrale causata da un’esplosione di una mina lo ha apparentemente liberato dal duro lavoro di minatore. [7] Ha continuato a cimentarsi come atleta professionista nelle corse in bicicletta e nel wrestling, ma presto gravitò alla musica pop e alla fiorente scena dancehall della fine degli anni ’40. Jimmy Savile si considera il primo Disc Jockey al mondo oltre a essere stato il pioniere della nuova idea di posizionare doppi giradischi uno accanto all’altro per riprodurre dischi senza interruzioni, sebbene il suo futuro datore di lavoro, la BBC, avesse documenti che risalivano all’inizio degli anni ’30 precedenti alla sua auto-accreditata “Invenzione” molto prima che si definisse un DJ. Ma la verità non è mai stata così importante per Sir Jimmy quanto il miglioramento dell’immagine di sé e la vanagloria per la sua grandiosa auto-promozione che alimenta il pozzo senza fondo di un ego altamente presuntuoso. Essendo uno psicopatico brutalmente ostinato, estremamente manipolatore e sfacciato, il mondo sembrava destinato a ruotare attorno a lui e ai suoi bisogni diabolici.

Mentre Savile è diventato famoso negli anni ’60 e ’70 andando in onda sulla BBC con Top of the Pops debuttando il 1 ° gennaio 1964 fino al 2006 e in seguito con Jim’ll Fix It dal 1975 al 1994, garantendo ai bambini le richieste dei loro sogni, all’apice della sua popolarità alla fine degli anni ’70, il mago dei sogni attirava 20 milioni di spettatori e 20.000 lettere alla settimana da ragazzini speranzosi in tutta la Gran Bretagna. [8] Savile è diventato rapidamente un nome familiare e un’icona televisiva nel Regno Unito per più generazioni di famiglie. Quindi usando la sua “instancabile” filantropia per varie cause per aiutare i bambini in difficolta`, come copertura ingannevole, mentre riceveva titoli onorifici sia dalla regina che dal papa, in realtà per tutto il tempo era un impostore malvagio che a forze di molestie e` diventato il più grande crudele e sadico maniaco sessuale infantile della Gran Bretagna. Ma non lo sarebbe mai diventato senza un supporto, una piattaforma e un sistema di protezione. Ma ne riparleremo più avanti.

Savile disse “donne=danno cerebrale”. [9] Il misogino perennemente non sposato e predatore violentemente sessista ha portato il suo odio prevalentemente sul gentil sesso, molestando e violentando costantemente le donne per tutta la sua vita adulta, per lo più ragazze giovani con l’82% delle sue vittime di sesso femminile e l’80% bambini.[10] Ma ha preso di mira vittime di tutte le età e di tutti i sessi, compresi i ragazzi e anche maschi adulti. Fare il lavoro di Satana si è rivelato essere la sua preoccupazione a tempo pieno, mentre i suoi sforzi di beneficenza “instancabili” hanno preso un posto di secondo piano servendo come sua comoda copertura part-time. Savile amava spietatamente infliggere dolore a individui meno forti.

La relazione di Jimmy Savile con sua madre Agnes è stata una relazione di amore-odio complicatamente contorta. Da un lato, proiettava l’immagine del figlio devoto, che viveva lealmente e fedelmente e si prendeva cura di lei nel suo appartamento a Scarborough fino alla sua morte nel 1972. [11] Ha descritto sua madre come “la Duchessa” e come “l’unico vero amore della sua vita, l’unica donna che io abbia mai amato”, e la settimana che ha trascorso con lei sdraiata morta in una bara aperta sono stati “i migliori cinque giorni della sua vita”, aggiungendo :

Prima dovevo condividerla con altre persone. Abbiamo passato dei momenti meravigliosi. Quando era morta era mia, tutta per me. [12]

Come necrofilio, uno puo` solo immagine cosa facesse. Per i successivi quattro decenni fino alla sua morte nel 2011, in un bizzarro e fedele omaggio, ha lasciato la camera da letto di sua madre immutata, mantenendo tutti i suoi vestiti nell’armadio così come erano, a parte lavarli a secco religiosamente una volta all’anno. [13 ]

Ma d’altra parte, nella sua ultima intervista, mai pubblicata appena tre mesi prima della sua morte, Savile ha rivelato:

Mia madre non è mai riuscita ad essere orgogliosa di me. Se qualcuno le avesse detto: “Com’è Jimmy?”, Lei avrebbe risposto: “Non so cosa stia tramando, ma sicuramente ha in mente qualcosa.” Non si è mai fidata di me perché pensava che avrei fallito e sarei andato in prigione. [14]

Forse la madre sapeva che Sir Jimmy era in realtà uno psicopatico criminale che meritava di essere in prigione. “La Duchessa” senza dubbio ha visto oltre la sua falsa facciata di santo. Vale anche la pena notare che Agnes Savile ha cresciuto tre figli che in seguito, da adulti, sono diventati tutti predatori sessuali. [15]

Mentre Sir James Savile è diventato l’unico e più prolifico raccoglitore di fondi di beneficenza [16] con 45 milioni di sterline nella storia del suo paese, [17] è anche degenerato nello stupratore di bambini più prolifico della Gran Bretagna di sempre. [18] Secondo il conteggio ufficiale del più grande ente di beneficenza per la protezione dei bambini del Regno Unito, [19] la National Society for Prevention of Cruelty to Children (NSPCC), almeno 500 vittime secondo quanto riferito hanno subito abusi per mano di Jimmy Savile. [20] Ma altri resoconti descrivono che almeno 1.000 vittime siano state aggredite sessualmente solo nei locali della BBC. [21] Considerando che questi numeri includono solo denunce di abuso registrate alle autorità, il totale effettivo delle vittime non potra` mai essere conosciuto con precisione, ma senza dubbio raggiunge le migliaia.

Incredibilmente per 60 anni (1951-2011) mentre faceva il volontario all’infermeria generale di Leeds, Savile si vantava di essersi offerto volontario per avere rapporti sessuali non consensuali con cadaveri e di come realizzava gioielli con occhi di vetro rimossi dai loro corpi. [22] Stiamo parlando di un cazzo di malato qui. Più di ogni altra singola figura nella storia dell’umanità, la perversa furia criminale lunga sei decadi di Sir Jimmy e` una mappa demoniaca dove troviamo connessioni con i reali luciferini, i massimi esponenti e agitatori del governo ai più famigerati serial killer.

Ma in più di una mezza dozzina di occasioni la polizia ha effettivamente interrogato Sir Jimmy Savile come sospetto abusatore di bambini recidivo, ma ogni volta lo hanno lasciato andare. Il primo incidente registrato dalla polizia avvenne nel 1955 a Manchester, dove Savile gestiva una sala da ballo. [23] Nel 1958 nella sua città natale di Leeds, mentre era ancora impiegato come manager di un nightclub, un’inchiesta della polizia fece finire in prigione Savile per accuse di violenza sessuale. [24] Una mezza dozzina di anni fa, secondo Dennis Lemmon, un’ex guardia del corpo di Savile che ora ha 80 anni, Savile era di umore particolarmente agitato e pessimo poiche il giorno dopo doveva comparire in aula perche` aveva “fatto cose strane con delle giovani ragazze”. Ma come si è scoperto, poco dopo Lemmon è stato informato che il derelitto preoccupato aveva apparentemente corrotto agenti di polizia all’ultimo minuto affinché lasciassero cadere il caso. Altri rapporti dicono che ha pagato le famiglie delle ragazze. Un altro episodio iniziale di abusi sessuali da parte di Savile ha coinvolto una vittima minorenne risalente al 1959, quando Savile come DJ della Luxembourg Radio violentò una ragazza di 13 anni ai Lime Grove Studios di Londra. [25]

Savile avrebbe avuto 28 o 29 anni nel 1955 con il suo primo reato noto. Con una storia così prolifica e ininterrotta di reati seriali, c’è quasi il 100% di certezza che il predatore sessuale abbia iniziato a molestare i bambini ben prima della metà degli anni ’50. Se stava compiendo atti sessuali su cadaveri subito dopo aver iniziato a lavorare come facchino all’infermeria di Leeds nel 1951 all’età di 25 anni, allora era quasi certo che stesse aggredendo sessualmente bambini minorenni vivi fino a un decennio prima del suo primo caso noto. In conclusione, se le forze dell’ordine inglesi avessero fatto il loro lavoro nel lontano 1955 o 1958, oltre sei decenni fa, migliaia di vite e indubbiamente dozzine di suicidi sarebbero state risparmiate dalle cicatrici permanenti della sua sadica maratona di abusi commessi ininterrottamente nel corso del successivo mezzo secolo. Ma i guadagni illegali alla polizia corrotta, l’intimidazione aggressiva, le minacce criminali e il ricatto manipolativo, nonché la protezione dall’élite che vive al di sopra della legge nel sistema britannico corrotto hanno mantenuto il maniaco fuori di prigione per tutta la vita.

Già nel 1965 l’intera forza di polizia della sua città natale era apparentemente ben consapevole delle predilezioni pedofile di Savile. Un giovane poliziotto di pattuglia in bicicletta una notte ha notato una delle Rolls Royce, uno dei simboli per cui era noto il DJ, parcheggiata in un luogo appartato vicino al campo da golf Roundhay, abbastanza vicino all’attico di Savile a Leeds che si affaccia su Roundhay Park. [26] Il poliziotto ha osservato Savile al posto di guida seduto accanto a una ragazzina. Quando l’agente si è avvicinato chiedendo “che succede?” Savile ha risposto:

Sto aspettando mezzanotte, quando compirà 16 anni.

Erano le 23:45 e all’inizio il giovane poliziotto apparve perplesso finché Jimmy non gli fece l’occhiolino. Il poliziotto si è poi rivolto alla ragazza e le ha chiesto se stava bene, ma lei si è limitata a sorridere in silenzio. Il poliziotto si rese conto di aver appena interrotto Jimmy Savile mentre seduceva una ragazza minorenne e ovviamente non andò molto bene con il potente pedofilo di Leeds che rispose irritato:

Va a quel paese. Se vuoi mantenere il tuo lavoro ti suggerisco di salire sulla bici e andartene a fanculo.

Quando alla fine del suo turno, il poliziotto iniziò a trasmettere il bizzarro incontro al suo sergente, fu interrotto:

Zitto, figliolo, ha amici ai vertici. Se sai cosa è bene per te, meglio che lo lasci in pace. [27]

Savile fu libero di continuare ad aggredire sessualmente i bambini per quasi mezzo secolo.

Il pedofilo seriale si vanta delle sue imprese illecite dalla prima all’ultima pagina nella sua autobiografia di 184 pagine del 1978 [28]. In uno di questi racconti orribili negli anni ’60, Savile ha spiegato di essere stato visitato da un’anziana poliziotta a Leeds che gli ha chiesto se avesse visto una giovane fuggitiva, mostrandogli la sua foto. La sua risposta è stata: “no, ma se la incontro, la terrò per tutta la notte come ricompensa”, quindi mi assicurero di farvela trovare la mattina successiva. Quella notte la incontro` in una delle sue sale da ballo e poi fece esattamente quello che aveva detto che avrebbe fatto. All’arrivo in stazione il giorno successivo, la poliziotta voleva denunciarlo per molestie sessuali ma secondo Savile:

L’ufficiale è stata dissuasa dal muovere accuse contro di me dai suoi colleghi perché era risaputo che se la cosa fosse andata avanti, mi sarei portato dietro meta` stazione. [30]

Già negli anni ’60 Savile conosceva tutti i poliziotti corrotti in città e, in quanto “eroe locale”, era un attore importante nel gioco del ricatto. La carriera mediatica di Savile è iniziata a Radio Luxembourg nel 1958, seguita due anni dopo alla Tyne Tees Television per poi arrivare alla BBC alla fine del 1963. La sua carriera criminale come predatore sessuale di bambini lo seguiva ovunque la sua carriera nella vita pubblica lo catapultava. Nel frattempo, più diventava famoso, più diventava sfacciato. Per tutta la fine degli anni ’60 e ’70, le indagini della polizia sugli abusi sessuali su minori hanno ripetutamente riportato i nomi di Savile e di altri dipendenti della BBC. [31] Per due settimane nel 1969 la polizia ha intervistato dozzine di membri del personale e dei musicisti della BBC in merito alle denunce secondo cui su basi consistenti le vittime minorenni venivano abitualmente aggredite sessualmente nei camerini di tutti gli studi della BBC. Eppure nessuna accusa è stata mai presentata contro alcun sospetto, colpevole quanto Savile e i suoi amici.

Poi arrivò il triste e tragico caso nel 1971 della quindicenne ballerina di Top of the Pops Claire McAlpine, che tramite il suo diario affermò che un certo numero di personaggi pubblici ben noti aveva approfittato sessualmente di lei, tra cui Jimmy Savile, il collega di lunga data della BBC. DJ Tony Blackburn, il leggendario Frank Sinatra e altrii. [32] Apparentemente all’inizio del 1971 nessuno credeva a Claire e, terrorizzata dal fatto che potesse rimanere incinta, diverse settimane dopo aver denunciato un abuso caduto nel vuoto, si sarebbe suicidata per overdose di droga.

Tra le altre dozzine di indagini sul passato criminale di Savile avviate un anno dopo la sua morte nel 2011, l’enorme whitewash della BBC da 10 milioni di sterline condotto dal giudice magistrato in pensione Dame Janet Smith non ha portato avanti le accuse di Claire sapendo che alcuni dei suoi presunti autori erano ancora vivi. Così la sessantenne ex collega ballerina e amica di Claire, Kelly Gold, ha affermato nel 2016 di essere pronta a fare nomi e lavorare con la polizia per portare giustizia tardiva per la sua amica ormai deceduta. [33] Oltre ad affermare che Savile aveva abusato anche di lei, dopo la loro performance del marzo 1971 a Top of the Pops, Kelly Gold sostiene anche che una presunta cantante superstar “famosa in tutto il mondo” sia finita in un hotel a fare sesso con Claire. Fino ad oggi Kelly si sente in colpa perché quella notte ha mentito alla madre di Claire affermando che Claire si trovava a casa sua. Claire McAlpine è stata la prima di una litania di morti strane e premature che circondavano i dipendenti della BBC come vittime apparenti nello scandalo dei pedofili Savile-BBC.

Emersero ancor più controverse dal caso McAlpine durante il licenziamento nel febbraio 2016 del DJ Tony Blackburn. [34] Per l’inchiesta di Janet Smith, la BBC ha trovato un promemoria che indicava che Blackburn è stato intervistato per presunta aggressione a Claire nel 1971. Ma Blackburn insiste nel dire che è allo stesso tempo innocente e che nessuno gli ha mai parlato di accuse o irregolarità con ragazze minorenni. Dame Smith ha creduto alla tesi della BBC e dopo 49 anni di lavoro come uno dei migliori DJ della BBC, la British Broadcasting Corporation ha interrotto bruscamente il rapporto di lavoro con Blackburn.

Da un articolo di RT del febbraio 2016 che copre la risposta della BBC al rapporto di Dame Smith:

Giovedì pomeriggio, il direttore generale della BBC Tony Hall si è scusato con i sopravvissuti agli abusi, dicendo che l’emittente si era “separata dalla compagnia” del DJ Tony Blackburn dopo che le sue prove fornite all’inchiesta erano state al di sotto dello standard, [35] di prova richiesti da tale inchiesta. [36]

La BBC ha avuto l’audacia di pensare che l’esclusione di un dipendente che non e` mai stato arrestato o incriminato per ciò che nega categoricamente, per aver presumibilmente mentito sul fatto di non essere mai stato interrogato su accuse di abuso avanzate da un dipendente minorenne della BBC circa mezzo secolo prima dovrebbe aiutare a assolvere questa società criminale, dalle montagne di peccati passati. Allo stesso tempo questo dipendente minorenne che la BBC non è riuscita a proteggere ha anche accusato il più prolifico violentatore di minori nella storia della Gran Bretagna, ma l’emittente ha scelto di continuare a guardare dall’altra parte per i quattro decenni consecutivi.

In un’intervista a un giornale poco dopo la morte di Claire McAlpine, Jimmy Savile ha negato pubblicamente di averla mai vista o conosciuta. [37] Eppure una foto mostra chiaramente sia Claire McAlpine che Kelly Gold con Savile e altri sul set del marzo 1971. Quindi, la BBC con le mani sporche di sangue, avendo permesso migliaia dei crimini più orribili immaginabili contro i bambini (fino a 1.000 solo da Sir Jimmy), [38] ha licenziato un dipendente che ha lavorato per l’emittente per 49 anni come prova che la società stava adottando in modo proattivo misure correttive per compensare tutti i suoi crimini passati e coperture è un rospo amarissimo da ingoiare per ogni persona di buon senso.

Con Savile che esce da Top of the Pops (TOTP) nel 2006 dopo 42 anni di BBC e 35 anni dopo che lo stesso ha abusato Claire McAlpine, ovviamente la BBC stava ancora scegliendo di sostenere il suo pedofilo numero 1. Il rapporto del febbraio 2016 dell’ex giudice della corte d’appello Dame Janet Smith incentrato sui crimini di Jimmy Savile alla BBC si è rivelato una mezza farsa avendo come obiettivo quello di lasciare fuori dai guai gli alti dirigenti della BBC colpevoli di crimini orrendi.

Almeno ci sono prove più che sufficienti per dimostrare che alti ufficiali della BBC su e giù per i ranghi aziendali sono colpevoli di complicità criminale, sapendo che gli abusi dilaganti erano in corso per anni e decenni ma non sono riusciti ad agire per fermarli. Inoltre, ci sono molte prove che i vertici della BBC siano colpevoli per anni di aver tentato di coprire lo scandalo al fine di preservare la propria reputazione e la propria criminalità. In terzo luogo, Jimmy Savile e il suo gruppo disordinato di colleghi pedo-DJ e musicisti non erano gli unici pedofili a commettere aggressioni sessuali sui bambini. VIP della BBC molto potenti insieme a parlamentari, premier, giudici dell’alta corte, capi di polizia, capi dell’MI5 e dell’MI6, famosi intrattenitori e reali erano e sono tuttora pedofili attivi che partecipano alla loro ancora fiorente rete di stupri di minori. [39]

Eppure nessuno di loro è mai stato arrestato, perseguito o assicurato alla giustizia. Un numero crescente di cittadini in tutto il mondo è molto consapevole di questo fatto. Questo è il motivo per cui l’intera dozzina di indagini post-Savile, le cosiddette indagini sugli abusi sui minori, sono una burla oltraggiosa che viene perpetrata su tutta la brava gente della Gran Bretagna come un assalto esagerato alla loro intelligenza. Il fatto è che i malvagi più vili hanno ancora il controllo e continuano a fare del male a vittime innocenti. E fintanto che rimangono in controllo, la giustizia non sarà mai servita e i bambini non saranno mai al sicuro. Il resto di questo capitolo e altri che seguiranno dimostreranno chiaramente la verità su questi pedofili ancora al potere che riescono a eludere con successo la giustizia.

Dove non c’era pericolo di rivelare nomi importanti, quel rapporto di Dame Smith ha rivelato accuratamente lo squallido terreno fertile per le violenze sessuali su ragazze minorenni presso lo studio di TOTP, [40] “nei corridoi, mense, scale e camerini di ogni sede della BBC. . ”[41] Sebbene guidato dal prolifico Savile, non agiva mai da solo. Lo stupro e l’aggressione sono stati comunemente commessi da molti musicisti, presentatori, roadie, fotografi della BBC, questa norma culturale di lunga data abitualmente praticata negli studi della BBC, in particolare nei camerini, ha permesso ai criminali di farla franca ripetutamente con abusi sessuali su minori su un scala industriale. Come accennato in precedenza, questa perversione e` cresciuta così fuori controllo sia nel 1969 che di nuovo nei primi anni ’70 che la polizia ha intervistavano vittime e criminali sebbene non fossero mai stati effettuati arresti o incriminazioni. Questa è chiaramente una negligenza criminale sia da parte della BBC che della polizia. Per oltre mezzo secolo, la British Broadcasting Corporation ha ignorato sistematicamente le denunce delle vittime che si sono estese a più indagini di polizia intenzionalmente fallite.

Poi, anche quando una celebrità occasionalmente si pronunciava contro i crimini di Savile, la sua scioccante rivelazione veniva regolarmente ignorata. Nello studio della BBC di Radio 1 durante un’intervista del 1978 successivamente soppressa e mai messa in onda, John Lyden, altrimenti noto all’epoca come Johnny Rotten della band punk rock dei Sex Pistols, dopo aver sentito abbastanza voci comprovate su Savile, disse questo:

Un ipocrita … ad ogni livello … di cui non ci è permesso parlare. [42]

Invece di essere preso sul serio per giustificare le indagini sul perverso DJ 40 anni fa, Lyden afferma che la BBC lo ha punito per aver cercato di fare onestamente la cosa giusta:

Se avessi detto qualcosa saresti stato fuori dalle playlist e dalle classifiche, ma non mi dava fastidio perché stavo facendo un buon lavoro in modo indipendente. Ma mi sono state raccontate esperienze di prima mano da giovani ragazze che sono andate a Top of the Pops e hanno detto che era permaloso, inquietante, toccava … lo chiamavano Doctor Death. Sapevo tutto e l’ho detto e mi sono fatto bandire dalla BBC. Valori familiari, eh? È venuto fuori che ero l’unico che ne aveva. [43]

Sempre alla fine degli anni ’70 anche un’infermiera dell’Ospedale Stoke-Mandeville parlò facendo il bene dei suoi pazienti che soffrivano di lesioni spinali e che venivano attaccati sessualmente dal volontario di lunga data Savile, segnalando il suo abuso al detective John Lindsey. Ma secondo Lindsey, il suo comandante di polizia ha risposto che non c’erano “prove sufficienti” per procedere con un caso contro un VIP così importante come Savile. [44] Come la BBC, la polizia ha costantemente guardato dall’altra parte perché gli è stato ordinato di dare al famoso pervertito un pass gratuito.

Gli investigatori della polizia del West Yorkshire alla fine degli anni ’70 fecero a Savile un interrogatorio. Era stato accusato da membri del pubblico, la sua residenza a Leeds era in stretta vicinanza a dove sono stati trovati corpi con segni di morsi su di essi. Vennero prese le impronte dentali di Savile per determinare se corrispondevano, [46] e durante le interviste con il il principale serial killer sospettato poi condannato Peter Sutcliffe, emersero il nome di Savile e l’attività in prossimità dell’omicidio. [47]

Poi molti anni dopo, nel 2007, la polizia del Surrey ha indagato su Savile in risposta a un’accusa di violenza sessuale durante gli anni ’70 da parte di un ex residente della Duncroft Approved School for Girls. Sebbene almeno cinque ragazze avessero affermato che Savile le avesse abusate mentre frequentava la scuola sotto il controllo del Ministero dell’Interno del governo fino al 1973, un totale finale di 23 vittime Savile emerse da quel corpo studentesco composto da ragazze adolescenti intelligenti con problemi emotivi sostenendo che Savile le molestava. [48] Eppure il Crown Prosecution Service (CPS) insiste sul fatto che, anche con tutte quelle presunte vittime, non esistevano prove sufficienti per accusare l’autore o la direttrice Margaret Jones. Jones concesse al predatore il suo appartamento come l’unico maschio autorizzato a pernottare nei locali (simile a Broadmoor e Stoke-Mandeville).

Una delle vittime di abusi di Savile ha detto alla stampa:

Per Jimmy, la Duncroft era un negozio di dolciumi per pedofili. [49]

Eppure, ogni volta che la polizia ha indagato su Savile, tra loro e il CPS, non ci sono mai stati motivi sufficienti per incriminare l’autore del reato seriale, il che dimostra ancora una volta che è stato ripetutamente protetto grazie a degli insabbiamenti.

Un anno dopo che il Surrey ha aperto un’indagine contro le accuse di abuso di Savile che non hanno portato da nessuna parte, nel 2008 la polizia del Sussex ha seguito l’esempio interrogando Savile su una denuncia derivante da un incidente del 1970, solo per portare alla stessa scusa terribilmente scarsa – prove non sufficienti. Ogni volta che i poliziotti hanno intervistato Savile fino a gennaio 2009 su accuse di abusi passati, le minacce intimidatorie e il potere megalomane di Savile hanno messo la polizia sulla difensiva [50] senza prove sufficienti per osare accusarlo. [51] Savile ha chiamato un suo vecchio amico detective del West Yorkshire per organizzare che la polizia del Surrey intervistasse l’82enne nel suo alloggio allo Stoke-Mandeville Hospital, una totale violazione del protocollo di polizia standard. Eppure, se non fosse Sir Jimmy, sarebbe stato rinchiuso per tutta la vita mezzo secolo prima.

Nelle più di mezza dozzina di volte in cui la polizia ha effettivamente interrogato il famoso intrattenitore come possibile sospetto, l’arrogante Savile ha deriso con aria di sfida i suoi presunti interrogatori sapendo di essere al di sopra della legge, protetto dai suoi fedeli amici reali e alleati che gli hanno sempre coperto le spalle. . Perfino i poliziotti onesti che cercavano di fare il loro lavoro per proteggere i bambini hanno ricevuto freddezza dai loro superiori. Savile operava liberamente all’interno del malvagio sistema di cabala della criminalità organizzata chiamato l’establishment britannico.

Fino ad oggi le forze dell’ordine britanniche non hanno mai avuto né le palle né la volontà di portare a termine alcuna seria pedo-investigazione non riuscendo a trovare prove “forti” per incriminare l’enstablishment. Questo modello pervasivo di indifferenza della polizia nei confronti delle vittime, mostrando una totale deferenza verso potenti criminali protetti, combinato con ordini e istruzioni occulte da parte dell’MI5 o dei capi di governo di interrompere qualsiasi ulteriore indagine, è il modello storico coerente sia in Nord America che in Europa.

Per oltre sei decenni questo tipo di collusione criminale da parte delle forze dell’ordine britanniche sottomesse e che seguono gli ordini ha permesso al folle pazzo Savile di vagare liberamente, con carta bianca sul Servizio Sanitario Nazionale (NHS), è stato in grado di selezionare praticamente qualsiasi manicomio criminale, obitorio, ospedale pediatrico, casa per bambini o scuola di sua scelta. Sir Jimmy Savile possedeva in modo univoco a sua disposizione personale una scorta illimitata di vittime pronte all’uso. Cadaveri morti, bambini debilitati e adulti allo stesso modo così come fan adoranti minorenni, per lo più ragazze ma anche ragazzi, giovani e vecchi, nessun corpo era off limits per il re predatore Sir Jimmy. Tutti sono stati sfruttati, come oggetti sessuali sacrificabili che riempivano il suo spietato e insaziabile bisogno di dominio crudelmente satanico e controllo sadico, servendo i suoi desideri carnali pedofili e necrofili mentre era completamente protetto da diabolici legami intimi con regine, principi e primi ministri.

Perché? Perché Savile ha fornito bambini vittime ai VIP mentre lavorava, secondo le sue stesse parole, era un “agente sotto copertura” dell’intelligence britannica e straniera. [52] Sir Jimmy era in intimità con i reali. [53] Il DJ ha usato opportunisticamente la sua eccentrica, filantropica immagine di celebrità e il suo personaggio per accumulare un’immensa influenza e potere principalmente attraverso l’ingraziamento ai reali e ai primi ministri, e intimidazioni, minacce e ricatti a tutti gli altri che si trovavano sulla sua strada, violando e violentando sfacciatamente a volontà. l’intero Regno britannico, i cui padroni al potere in cambio gli garantivano protezione e impunità a vita.

I prossimi capitoli svelano la vile storia di Savile in termini di collegamenti, smascherando i suoi legami con la più ampia rete globale di pedofilia. Come magnaccia procuratore di bambini schiavi sessuali [54] violentati e assassinati dalla regina e dai suoi principi, [55] primi ministri [56] e membri del parlamento, media d’élite e personaggi dello spettacolo, nel corso del tempo la crescente fama di Top of the Pops DJ lo ha trasformato in un giocatore fondamentale all’interno del sistema di ricatti sessuali dell’élite dominante. Non diversamente dal finanziere-cabalista creato dal Mossad Jeffrey Epstein, finché Sir Jimmy ha continuato a consegnare gli agnelli sacrificali ai burattinai luciferini, gli garantirono protezione per tutta la sua vita. – alla veneranda età di soli due giorni prima del suo 85 ° compleanno.

Mentre il rapporto estremamente inquietante di Savile con i reali è specificamente affrontato nel Capitolo 22, i suoi rapporti con i VIP del governo londinese, i servizi di sicurezza e la British Broadcasting Company sponsorizzata dai contribuenti come suo datore di lavoro di lunga data sono esposti in questo capitolo. Ma poiché la pedofilia è il nesso centrale tra la famiglia Windsor, il governo di Downing Street-Westminster e la BBC come falsa macchina di propaganda del Regno Unito, seguiranno capitoli separati. Ma come tallone d’Achille dell’élite, fortunatamente la brutta verità è già definitivamente fuori dal sacco e non si può tornare indietro.

Nonostante il giorno dopo la morte di Savile il 29 ottobre 2011, quando il famoso intrattenitore è stato ampiamente annunciato come un amato “tesoro nazionale” [57] con omaggi ipocriti guidati dal principe Carlo, celebrità e media allo stesso modo, [58] pochi mesi dopo, in risposta a una pletora di accuse emerse dalle sue vittime in tutta la nazione, molteplici indagini di polizia sorsero in modo reattivo apparentemente per esaminare più da vicino il suo mostruoso passato “nascosto”. Una Gran Bretagna inorridita è rimasta scioccata nell’apprendere degli innumerevoli crimini commessi da Savile presso 41 istituzioni mediche del Servizio Sanitario Nazionale (NHS), [59] metà negli ospedali per bambini, [60] insieme a innumerevoli case e scuole per bambini, un istituto psichiatrico della massima sicurezza, persino un ospizio per malati terminali [61] e in ogni camerino dietro le quinte della BBC, vittimizzando migliaia di sue prede indifese di età compresa tra due e 75 anni. [62] Ancora una volta, le ragazze minorenni erano la sua preferenza con l’80% delle sue vittime bambini e l’82% donne. Nel 1976, avvicinandosi all’apice della sua fama, con le telecamere che giravano davanti a milioni di spettatori nazionali, a Jimmy Savile fu permesso di molestare sfacciatamente un adolescente violando la legge senza attirare alcuna critica se non lo shock della povera vittima che si agitava.[63]

Allo spettacolo pre-natalizio Top of the Pops del 1973, pochi minuti dopo essere sceso dal palco ancora vestito con il suo costume da Womble, nel camerino l’entourage di Savile aveva appena lasciato due delle sue ultime vittime in attesa di incontrare la star. Con una sentinella a guardia della porta del suo camerino, il pedofilo Womble ha proceduto a violentare selvaggiamente un bambino di 10 anni mentre una ragazzina di 12 anni guardava sbalordita, poi il ragazzo sodomizzato pietrificato e congelato dal trauma è stato costretto a testimoniare dopo essere stato aggredito sessualmente, alla fine lo zio Jimmy si è rivolto alla sua preda per dire che è “il nostro piccolo segreto”. [64] Dopo innumerevoli episodi come questo negli studi della BBC e prove confermate di aver fatto sesso con cadaveri o pazienti ospedalizzati infermi di tutte le età, è stato anche rivelato che Savile era molto probabilmente un satanista non così nascosto [65] impegnato in rituali di omicidi satanici come complice o co-partecipante, facendo amicizia con i più famigerati serial killer a sangue freddo nella storia britannica.

Al di là degli anni ’80, l’apice di Jimmy Savile come intrattenitore settimanale della BBC, le sue numerose case nelle isole britanniche e tre o quattro Rolls Royce e tutte le sue ricchezze a sostegno del suo stile di vita sontuosamente opulento sono sempre rimaste ostentatamente evidenti per tutta la vita di Sir Jimmy. In qualità di magnaccia della famiglia reale, primi ministri, parlamentari e rockstar, e una figura centrale nel programma di ricatto sessuale della Gran Bretagna, il suo stile di vita sontuoso può essere spiegato al meglio dalla sua sordida e altamente redditizia impresa criminale all’interno della fiorente pedofilia globale. Altrimenti, qualunque reddito legittimo avesse ancora come cittadino anziano negli ultimi due decenni della sua vita da malato non avrebbe mai potuto permettersi di vivere così in alto come era stato a lungo abituato per sei decenni. In breve, la pedofilia è stata buona con Sir Jimmy, “buona finché è durata”. Nonostante qualche membro della sua famiglia che desiderava che il suo corpo fosse riesumato dal suo enorme e triplo appezzamento affacciato sul mare per essere seppellito in una tomba anonima di un povero, il costo di £ 20.000 e i fondi della sua proprietà legati a controversie hanno mantenuto il suo corpo nel suo luogo di sepoltura originale sebbene la tomba sia anonima in un cimitero di Scarborough. [66]

Alla fine Savile possedeva ancora la sua preziosa Rolls Royce da 160.000 sterline che chiamava “la Bestia” dove aveva contaminato molte ragazze, più altre cinque auto di lusso tra cui una Bentley Turbo e una Mercedes 500 SL insieme alle sue otto case [67] e un testamento con cui ha lasciato £ 5 milioni in due enti di beneficenza. [68] Il suo patrimonio al momento della sua morte valeva 4 milioni di sterline, ma 2,5 milioni di sterline andarono agli avvocati suoi e dei suoi querelanti, lasciando solo circa 1 milione di sterline da dividere tra 78 vittime. [69 ]

La cruda, nuda, spregevole realtà e che un "tesoro nazionale" del Regno Unito si è rivelato essere sia un assassino satanista che il più grande stupratore di bambini di tutti i tempi nella lunga "gloriosa" storia della Gran Bretagna [70]. Questo la dice lunga sulla realta ` di questo mondo, in contrasto con le cazzate propagandistiche totalmente ingannevoli a cui siamo stati tutti sottoposti. La lezione di Jimmy Savile arriva in profondità al nocciolo di ciò che è il vero male su questo pianeta, insegnandoci che assolutamente niente in questo mondo è come sembra, che il completo tradimento della verità e della moralità è più che evidente ovunque guardiamo, sia esso dall’apparenza esteriore, dalla saggezza convenzionale accettata, dalle cosiddette buone azioni, o dalla cosiddetta scienza, religione o storia umana revisionista, è tutto un gigantesco pacchetto di sinistre bugie accuratamente progettate e confezionate per ingannare e controllare efficacemente masse sempre più stupide. [71]

Nel corso dei millenni gli stessi controllori planetari della linea di sangue hanno mantenuto il colosso che sopprime la verità dell’umanità con astuti inganni, manipolazioni intenzionali e malvagità calcolata. [72] Ma ora attraverso la saga di Jimmy Savile, l’imperatore senza i suoi vestiti può essere completamente svelato, esponendo il male grottesco e vile e pedofilo di questo racconto ammonitore.

Proprio come ogni altro scandalo di pedofilia trattato in questo libro, praticamente tutti i media, il governo e le inchieste di polizia concludono che una bestia squilibrata, in questo caso Jimmy Savile, ha agito da solo, come ha affermato l’investigatore capo della polizia metropolitana Peter Spindler. [ 73] L’11 gennaio 2013, una delle più grandi indagini mai condotte dalla polizia metropolitana in collaborazione con il Consiglio nazionale del capo della polizia del Regno Unito (NPCC) sulla base dei risultati dell’operazione Yewtree ha pubblicato un rapporto congiunto intitolato “Dare una voce alle vittime”. [74] Ma solo voci di vittime accuratamente selezionate sono state ascoltate, rivelando generalmente solo la punta dell’iceberg e livelli più bassi di abuso. Questa strategia calcolata era orientata a proteggere l’interesse egoistico della più ampia cabala della pedofilia all’interno della quale Savile operava liberamente, composta dai reali, dal governo nazionale, dall’apparato di sicurezza e dal gigante MSM della BBC che, collettivamente, lo proteggevano dal dover rispondere della sua montagna di crimini efferati mentre era ancora vivo.

Come in tutti gli scandali di pedofilia, la pedo-rete dell’élite rimane sempre intatta e ben conservata, placando temporaneamente l’indignazione del pubblico e il cosiddetto “diritto di sapere”. Questa stessa tattica di controllo del danno eccessivamente artificiosa e abusata è costantemente impiegata dai controllori planetari luciferini che torturano, sodomizzano, macellano e drenano [75] la loro preda sacrificale. Per disegno satanico, queste vittime della pedo-cabala non hanno mai avuto la possibilità di vivere o di avere una voce. Sono stati rimossi chirurgicamente dalla versione disinfettata, incompleta e grossolanamente distorta dell’Operazione NSPCC di ciò che è realmente accaduto.

A dimostrazione del potere e della fama di Sir Jimmy nel sopprimere i suoi orribili peccati, nel 1994 l’editore del Sunday Mirror Paul Connew entro` in contatto con due sopravvissute agli abusi di Savile intorno ai 30 anni che erano ex residenti vittime della Duncroft Approved School for girls negli anni ’70, pronte e disponibili a rendere pubbliche le loro accuse. [76] Sapendo in prima persona che cosa fosse il mostro Savile, erano entrambe stanche e sconvolte nel vedere il loro aggressore ricevere tali lodi e onori da artisti del calibro di Margaret Thatcher, la regina e il papa, ciascuno a turno conferendo il titolo di cavaliere al loro stupratore seriale. L’ex editore era certo che non fossero motivate dal denaro poiché le due volevano solo mettere le cose in chiaro e vedere se si potesse ottenere una parvenza di giustizia.

Ma Paul Connew si sentì in dovere di avvertire compassionevolmente le due donne su cosa avrebbero dovuto affrontare se la loro storia fosse stata pubblicata: lo scandalo che ne seguì, il più certo e altamente pubblicizzato, avrebbe portato a una controversa causa per diffamazione contro di loro, ed una probabile non risposta da parte della polizia e una giuria che non avrebbe condannato una celebrita` cosi` famosa. Il marito di una delle accusatrici convinse la moglie a non perseguire tale divulgazione pubblica, sia per proteggere lei che i loro figli. E con questo sviluppo, non volendo andare avanti da sola, per un’ottima ragione l’altra sopravvissuta si è lamentata di questo scenario incisivamente accurato:

Chi mi crederà contro Jimmy Savile con tutti i suoi legami con Charles e Diana, la signora Thatcher e il papa? Mi distruggeranno, anche se diro` la verità. [77]

Quindi, nel lontano 1994, un intero decennio e mezzo prima dell’ultima violenza sessuale conosciuta di Savile, sfortunatamente la storia del suo abuso pedofilo non è mai stata pubblicata sulla stampa.

Quando tutto fu detto e fatto dopo sei decenni di predazione ininterrotta contro migliaia di vittime, il sovrintendente investigativo dell’unità pedofila della polizia metropolitana – David Gray, ha sottolineato come Savile doveva essere mentalmente preoccupato e ossessionato dal complottare il suo prossimo reato sessuale “ogni minuto di ogni giorno.”[78] Ma Savile non ha mai operato da solo perché ogni 3 minuti di ogni singolo giorno un altro bambino britannico scompare, per un totale di 140.000 ogni anno, [79] molti dei quali finiscono nella pipeline globale di schiavi, bambini maltrattati e assassinati in modo rituale. E tutto ciò non può essere un’operazione di un singolo individuo.

Eppure David Gray ha continuato affermando falsamente che non esistono prove che suggeriscano che il “lupo solitario” abbia mai fatto parte di un più ampio anello sessuale di pedofili, [80] facendo sembrare che Savile fosse una stranezza anomala che operava 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni all’anno per oltre mezzo secolo completamente in solitaria. Nulla potrebbe essere più lontano dalla verità! Questa affermazione intenzionalmente ingannevole promuove ancora una volta la falsa narrativa costante della sindrome del “lupo solitario” come caratteristica standard di copertura prototipica presente in ogni singolo scandalo di pedofilia così come praticamente in tutti i principali omicidi e falsi eventi di “terrorismo”. [81] Lo strumento preferito utilizzato in tutti i false flag sponsorizzati dallo stato.

Tra gli scandali di pedofilia, si pensi a Lawrence E. King, Jeffrey Epstein, Jerry Sandusky, Larry Nassar e Barry Bennell, o Lee Harvey Oswald, Sirhan Sirhan e James Earl Ray. In ogni singolo caso la stampa riporta diligentemente che tutti questi pedofili e assassini di alto profilo agiscono sempre da soli per spazzare convenientemente sotto il tappeto la realtà molto più grande di una rete di cabala criminale di pedofilia massicciamente globalizzata e interconnessa.

La BBC lancio` una “autoindagine” da 10 milioni di sterline sulla dissolutezza di Savile con l’obiettivo specifico di determinare se in qualche modo la BBC fosse complice della follia criminale di Savile. Guidata dalla “rispettata” ex giudice magistrata Dame Janet Smith, la sua inchiesta insiste sul fatto che al di là di voci e pettegolezzi diffusi, nessuno alla BBC sapeva con certezza che Savile stava commettendo crimini sessuali, [82] in un colpo solo ripulendo sia tutti i dirigenti aziendali che tutto il personale dell’azienda. che ha partecipato all’anello sessuale pedofilo della BBC, aggiungendo sale alle ferite traumatizzate subite da migliaia di vittime della cabala. [83]

Oltre una dozzina di importanti indagini su Savile da quella della polizia di Scotland Yard a quella della BBC [84] a quella dell’NHS, [85] a quella di Stoke-Mandeville, [86] a quella del Leeds General Infirmary, [87] a quella del Crown Prosecution Service (CPS), [88] a quella del Department of Education, House of Commons, ad una cosiddetta inchiesta nazionale indipendente sugli abusi sessuali sui minori [89] e così via, [90] sono state costruite per attribuire zero colpe, zero responsabilità e zero complicità ai veri leader della rete pedofila. Rappresentando falsamente come colpevole un solo uomo, i più potenti pedovori che supportano sistematicamente e proteggono Jimmy Savile sono autorizzati a farla franca con i loro crimini brutali. Nessuno oserà parlare di questa verità. Ma allora che altro c’è di nuovo? Questo è semplicemente il modo in cui funziona questo sistema luciferino. Ma verrà presentato un numero considerevole di fatti in gran parte trascurati che confutano totalmente le loro deboli affermazioni e conclusioni fasulle sul regno del terrore di Savile.

Inizieremo con il nipote del predatore seriale, Guy Marsden, che fornisce prove in prima persona inconfutabili che sin dall’inizio della carriera di Savile operava all’interno di una cerchia di pedofili più ampia:

Lo zio Jimmy mi ha portato alle sue feste di malati, (Marsden le chiama specificatamente feste per pedofili). [91]

Dopo essere scappato con tre amici dalle loro case di famiglia a Leeds quando Guy aveva solo 13 anni, Jimmy Savile si reco` a Londra dove stavano i fuggitivi. Inizialmente Guy pensava che i suoi genitori avessero chiesto a suo zio di riportare lui e i suoi amici a casa. Ma con grande sorpresa di Guy, nel 1967 zio Jimmy iniziò a portare suo nipote e amici in ricche dimore di celebrità dove Guy crede che gli uomini che partecipavano alle feste abusassero sessualmente di ragazzi e ragazze di appena 10 anni. Per il successivo anno e mezzo Marsden vide suo zio. presentarsi regolarmente a queste serate depravate in ambienti fantasiosi, spesso accompagnati da un prete e da bambini dei vicini orfanotrofi e case famiglia.

Una mezza dozzina di anni fa l’ormai 63enne Guy Marsden descrisse esplicitamente come negli anni ’60 Savile il magnaccia stesse già operando all’interno di una vasta rete di pedofili elitari tra i membri dell’alta società londinese dell’industria dell’intrattenimento britannica:

Il gruppo di fuggitivi è finito in una casa favolosa – che si ritiene appartenga a un famoso impresario pop – con una grande piscina coperta. La casa delle celebrità era uno dei luoghi della festa. Di notte si presentavano circa 15 o 20 persone. Ci sarebbe stata musica e tavoli pieni di cibo, non potevamo crederci. C’era tutto ciò di cui avevamo bisogno e siamo rimasti solo in giro. All’inizio pensavamo automaticamente che i bambini vivessero lì, ma presto ci siamo resi conto che non lo facevano. Sarebbero stati portati lì, a volte da zio Jimmy, e sarebbero rimasti per sei o sette ore fino alle 3 o alle 4 del mattino. Erano solo bambini, ragazzini e ragazzine. [92]

Con Savile che lavora dietro le quinte e apertamente con il clero della chiesa che incanala i bambini vittime delle case di cura nelle pedo-elite negli anni Sessanta, mentre l’influenza e il potere del DJ erano ancora in aumento, abbastanza presto la grande star della TV stava portando i bambini alla famiglia reale, ai primi ministri del Regno Unito e ai loro servi di Westminster che lavoravano sotto copertura con le agenzie di intelligence britanniche. A nome del culto pedofilo che era composto dai reali inglesi, importanti politici e intrattenitori, dai servizi di sicurezza britannici MI5 e MI6, (proprio come le loro controparti statunitensi e israeliane), sono stati tutti a lungo immersi nel business delle operazioni di ricatto sessuale e l’approvvigionamento di canali pedofili utilizzando la popolazione più vulnerabile di bambini orfani sacrificabili e usa e getta provenienti da enti di beneficenza familiari usati in modo improprio come esche sacrificali e prede consumate dall’élite pedofila. [93]

Sir Jimmy una volta disse a Esquire:

Il bello di me è che dico quello che faccio e lavoro sotto copertura. Conosco la famiglia reale da un milione di anni. [94]

Questo dice tutto. Lavorando “sotto copertura” con i reali e l’MI5, ha portato i bambini britannici ai VIP del Regno Unito: reali, politici e intrattenitori. [95] Il nome di Savile è apparso praticamente in ogni scandalo familiare in cui i parlamentari pedofili hanno regolarmente commesso abusi sessuali su ragazzi per lo più minorenni in tutta la nazione. Un elenco di alcuni che sono ulteriormente approfonditi in seguito sono l’Elm Guest Home, Haut de la Garenne di Jersey, la casa di cura Bryn Estyn del Galles del Nord dove Sir Jimmy si presentava nella sua limousine con autista con suo fratello maggiore. [96] L’MI5 è stato a lungo collegato alla gestione di un’operazione di ricatto in un bordello vicino alla casa dei ragazzi di Kincora a East Belfast, nell’Irlanda del Nord, spesso scortati a feste nelle ville vicine per essere abusati dai politici su entrambi i lati del conflitto dell’IRA. [97] Jimmy Savile ha ammesso di aver lavorato come agente sotto copertura per i servizi di sicurezza ed è stato anche collegato a Kincora. [98] I suoi amici pedofili, il PM Ted Heath e il reale Lord Mountbatten, hanno introdotto Savile alla famiglia Windsor nel 1966, argomento approfondito nel capitolo 20.

In genere, la comunità dell’intelligence globale agisce insieme alla Chiesa cattolica, a società segrete come i Cavalieri di Malta, ai Massoni, agli Illuminati e ai satanisti come Savile. Un sopravvissuto agli abusi nel Galles del Nord, ora avvocato, ha affermato che molti dei suoi aguzzini erano massoni. [99] L’infiltrazione di membri della società segreta tra i governi di alto livello (dal nazionale al locale), le forze dell’ordine, i tribunali, gli affari, la medicina, il mondo accademico e i media di intrattenimento tipicamente costituiscono la rete dei pedofili. La comunità dell’intelligence globale ovviamente funziona anche come esercito privato dell’élite al potere di assassini mercenari internazionali e di bulli per proteggere e servire gli interessi della cabala, oltre a coordinare la rete globale del traffico sessuale di bambini.

Ancora un altro scandalo noto per avere collegamenti con Savile coinvolge un gruppo di bambini di Islington trasportati a feste dove i VIP li hanno abusati. [100] Negli anni ’90, nel tentativo di coprire gli abusi pervasivi, il capo del Consiglio di Islington, Lady Margaret Hodge (nata Oppenheimer [101]), cercò di mettere a tacere una vittima-sopravvissuta schietta diventata avvocato Demetrius Panton, definendolo “estremamente disturbato”. in un’intervista alla BBC. Panton in seguito la costrinse in un’alta corte a scusarsi per la sua menzogna diffamatoria. Nel 1992, quando l’Evening Standard ha svelato la storia dietro una serie incisiva che esponeva prove di una vasta operazione pedofilia in un certo numero di case per bambini di Islington, Hodge è andata di nuovo sull’offensiva definendo l’articolo “un giornalismo sensazionalista”, per il quale ha dovuto di nuovo scusarsi. Ma le azioni malvagie non restano senza ricompensa da parte di altri malfattori al potere, così nel 2003 Margaret Hodge è stata nominata guardia del pollaio come ministro di tutti i bambini del Regno Unito da un altro primo ministro criminale di guerra Tony Blair, il cui governo era anche pesantemente infiltrato da pedofili. E ovviamente Blair era anche amico sia di Sir Savile che di Sir Cliff. [103]

Incredibilmente per sei lunghi decenni, i legami di Jimmy Savile che procurava illegalmente vittime per i VIP dell’establishment britannico lo hanno reso al corrente dei deplorevoli crimini interni dell’élite, garantendo così automaticamente la sua protezione per tutta la vita e la sicurezza di poter vivere in modo spericolato e arrogante al di sopra della legge.

La spiegazione su come Savile sia stato in grado di acquisire l’indirizzo di casa del documentarista Louis Theroux parla ad alta voce della sua sicura infallibilità:

Posso ottenere qualsiasi cosa. Non c’è niente che non possa ottenere e non c’è niente che non possa fare. [104]

Dopo aver trascorso le ultime due settimane con Sir Jimmy a girare il suo documentario nel 2000, quando Theroux finalmente lo ha messo all’angolo per avere una risposta sulle accuse di pedofilia, Theroux iniziò con:

Allora perché dici nelle interviste che odi i bambini quando ti ho visto con dei bambini, e chiaramente ti piace la loro compagnia e hai un buon rapporto con loro? [105]

Dopo aver negato di odiarli, Savile ha osservato:

Viviamo in un mondo molto divertente. Ed è più facile per me, da single, dire “Non mi piacciono i bambini”, perché questo mette fuori gioco un sacco di salaci tabloid.

Theroux ha poi chiesto:

Lo fai quindi semplicemente perche` i tabloid non usino la narrativa del “è o non è un pedofilo”?

La risposta di Saville:

Oh, sì, come fanno a sapere se non lo sono? Come fa qualcuno a sapere se lo sono? Nessuno sa se lo sono o no. So di non esserlo.

Le migliaia di vittime di Savile lo sanno sicuramente, così come la BBC e un certo numero di dipartimenti di polizia, per non parlare dei suoi clienti nel governo e nei reali. Ma Theroux più discreto ha risposto con:

A me questo suona un po ‘ sospetto in un certo senso.

Savile, difensivo, irritato ma ancora presuntuoso, ribatte:

Va bene guarda, questa è la mia politica, è così che va e ha funzionato da dio. Ho ho ho.

In bella vista il famigerato predatore ha sfidato le sue vittime, i fan, le forze dell’ordine e l’intera nazione, mettendo in giro diabolicamente i suoi detrattori con i suoi sfacciati giochi di parole di negazione e derisione.

Ma come specialista di pedo-ricatto della cabala del crimine, come il suo omologo americano Jeffrey Epstein, Jimmy Savile è sempre rimasto fiducioso sapendo di essere in grado di vivere al di sopra della legge come un intoccabile completamente protetto da reali, dai governi, dai tribunali, dagli apparati di sicurezza (entrambe le forze dell’ordine e MI5 / 6 / CIA / Mossad) e la macchina di propaganda MSM, isolato e immune da qualsiasi accusa da parte di vittime di abusi, informatori e giornalisti. Dopotutto, la sua aggressivita litigiosa, le minacce intimidatorie e la brutalità delinquente avevano reso le sue vittime invisibili, mai realmente credute né ascoltate. Chi aspira a dire la verità e` tipicamente diffamato, ridicolizzato, molestato o altrimenti messo a tacere, persino neutralizzato da un assassinio palese o nascosto. Poi c’è il metodo ultra popolare di “suicidarsi”. Quella parte della saga di Savile verrà esplorata in dettaglio nel Capitolo 18.

Quindi esistono prove abbondanti che già negli anni Sessanta Savile fosse un membro di una vasta rete di pedofilia che depredava ragazze e ragazzi minorenni. A parte gli orfanotrofi, i famosi disc jockey dell’epoca godevano di un accesso facile e gratuito a legioni di minori britannici, sia maschi che femmine, disposti a mettere in pericolo se stessi e i loro giovani corpi nubili in modo innocente e non. Fan irriducibili, groupie o membri della band alle prime armi negli anni ’60 e ’70 cadevano letteralmente nelle grembo di degenerati sessuali che lavoravano nell’industria musicale, radiofonica e televisiva, disposti a fare qualsiasi cosa per un autografo, un abbraccio, un’attenzione positiva o alla ricerca di fama o semplicemente per stare “fianco a fianco” con i ricchi e famosi. L’era del rock & roll ha generato generazioni di anime perdute innamorate che si sono ciecamente impegnate nell’adorazione dell’idolatria di celebrità raccapriccianti come Sir Jimmy, i suoi compagni della BBC e gli amici rockstar che si schiumavano con impazienza per trarne il massimo vantaggio. Gli apologeti degli abusi sessuali sui minori poi lo attribuiscono ai tempi, un’era di liberazione sessuale su tutti i fronti, i promiscui ed edonistici “oscillanti anni ’60 e ’70”. Sebbene alcuni adolescenti potessero essere disposti, tuttavia erano ancora bambini molestati sessualmente da un prolifico predatore e consumatore vorace, che divorava con gusto bambini di ogni taglia, sesso ed età senza consenso, con una preferenza per le femmine più vulnerabili tra i 13 e i 15 anni.

Un uomo che una volta era un undicenne vittima di uno stupro brutale perpetrato da Savile e dal suo collega della BBC DJ Alan Freeman nel 1964 spiegò a Scotland Yard un anno dopo la morte di Savile durante l’operazione Yewtree del 2012 come l’attore tedesco Victor Beaumont avesse attirato il ragazzo nella lussuosa casa della celebrità a nord-ovest di Londra. [106] Una volta rinchiuso in camera da letto, Beaumont chiamò due dipendenti della BBC e tre selvaggi sodomizzatori che si avventarono sulla loro preda indifesa. L’attore Beaumont è morto 13 anni dopo, all’età di 64 anni, mentre l’australiano Al “Fuzzy” Freeman schiatto` nel 2006 all’età di 79 anni. Dopo anni di terapia, la vittima traumatizzata diventata sopravvissuta alla fine si è sposata, uscendo dal trauma della sua infanzia per diventare un uomo d’affari di successo, raccogliendo la forza di parlare pubblicamente e in modo anonimo per la prima volta per proteggere la sua famiglia e altre potenziali vittime nel settembre 2013:

[Beaumont, Savile e Freeman] non mi mostrarono pietà e pensarono con arroganza di poter farla franca con qualsiasi cosa … [Perché potevano e lo fecero]. [107]

Il mezzo tentativo di insabbiamento della polizia metropolitana chiamato Operazione Yewtree è stato apparentemente impostato per indagare sui sei decenni di regno del terrore di Savile alla ricerca di altri pedofili nella rete degli orrori di Savile. Eppure ha catturato solo una manciata di pedofili di basso livello al solo scopo di placare l’indignazione pubblica nazionale piuttosto che spalancare la rete globalizzata dell’élite a cui Savile apparteneva come un vero sforzo per abbattere effettivamente i controllori planetari pedofili. L’idea è di mettere dietro le sbarre un minimo di pochi frutti marci semi-degni di nota.

L’insider dell’intelligence canadese Roderick Russell che analizza il rapporto di Savile con i servizi di sicurezza britannici trae questa conclusione nel Daily Kos:

Con queste piacevoli amicizie con i migliori politici e reali, non c’è da stupirsi che Sir Jimmy Savile si sentisse al di sopra della legge in Inghilterra – e la verità è che era al di sopra della legge…. Sembra sempre più che Savile fosse un uomo protetto. Si percepisce che la vera questione dovrebbe essere il ruolo dei servizi di intelligence / sicurezza [MI5 / MI6 nel Regno Unito] e delle élite dell’establishment nell’insabbiamento. [108]

Un commentatore su aagirfan.com ha descritto la sua esperienza quando era uno scolaro di 12 anni e Jimmy Savile venne a parlare di se stesso e del suo lavoro di beneficenza, menzionando anch l’altra parte del suo lavoro:

Lui [Savile] ha detto che era un’ottimo agente sotto copertura. Disse che l’Inghilterra sarebbe parte di un grande piano e tutti noi bambini dovevamo aiutare a migliorare i rapporti tra Inghilterra e Israele. [109]

Da qui i suoi numerosi viaggi in Israele come consigliere per la sicurezza e lavorando a stretto contatto con l’amico del Mossad Uri Geller. Maggiori informazioni sulla connessione di Savile con Israele più avanti. [110]

In qualità di agente sotto copertura con legami con i reali e il governo, è facile capire perché la brutale follia criminale di 60 anni di Savile sia stata completamente protetta dall’establishment britannico e dalla cabala criminale internazionale. E solo dopo un anno da quando è morto silenziosamente nel sonno è stato finalmente ritenuto lecito iniziare a rendere pubblica la sua carriera “segreta” di feroce predatore sessuale seriale. Dall’ottobre 2012, quando la vita più oscura e postuma di Savile come malfattore ha creato un tale shock nazionale e tumulto pubblico, persone perbene dal Regno Unito hanno iniziato a chiedere giustizia per le sue innumerevoli vittime e per gli innumerevoli altri pedofili impuniti all’interno della BBC e l’establishment britannico. E come risultato dell’indagine dell’Operazione Yewtree su una rete di pedofili che si nasconde in bella vista mentre è isolata entro i confini sicuri dell’impresa criminale della BBC sponsorizzata dal governo, una manciata di sospetti pedofili è stata arrestata e un misero numero di persone sono state effettivamente condannate e imprigionate. Ma l’attenzione dei media e` rimasta focalizzata solo sugli abusi pervasivi di Savile negli ultimi mezza dozzina di anni, tutto per oscurare e deviare dalla verità reale. Ovvero che si trattava di un ingranaggio significativo nella ruota demoniaca terrena che è la rete di pedofilia globalizzata gestita dalla élite al potere.

Pochi giorni dopo la bomba di Savile che colpì il Regno Unito sotto forma di una produzione ITV chiamata Exposure – The Other Side of Jimmy Savile che andò in onda il 3 ottobre 2012, [111] fu avviata l’Operazione Yewtree alla ricerca di un primo round di sospetti già pronti dal giro di pedofili connessi a BBC/Savile con gli arresti molto pubblicizzati della star glam rock Gary Glitter, del comico Freddie Starr e dell’ex produttore della BBC Wilfred De’ath. [112]

La parata dei successivi arresti da parte dell’operazione Yewtree della polizia britannica aveva lo scopo di inviare il messaggio che le forze dell’ordine della nazione stavano compensando il fatto che così tanti decenni di abusi di Savile fossero rimasti impuniti. Come parte dell’indagine congiunta della polizia metropolitana che coordina gli sforzi di più dipartimenti di polizia in tutta la nazione che indagano sulla connessione di Savile alla più ampia rete di pedofilia della BBC, lo stesso Gary Glitter è stato il primo, il più famigerato ed evidente sospetto arrestato alla fine di ottobre 2012, [113] sebbene, nonostante diverse condanne precedenti, Glitter non sia stato incriminato fino a giugno 2014. Per anni Paul Gadd (alias Gary Glitter) era stato più che amichevole con Sir Jimmy, apparendo in televisione con lui un certo numero di volte. E Glitter non era estraneo alla pedofilia, essendo finito in prigione nel 1999 per possesso di migliaia di foto di pornografia infantile, trascorso il Natale 2002 in una prigione cambogiana dopo essere stato sorpreso ad aggredire ragazzini [114] ed essere deportato solo per essere nuovamente arrestato nel 2005 in Vietnam, un altro paradiso dei turisti sessuali del sud-est asiatico, impegnato in atti osceni con ragazze di 10 e 11 anni, incarcerato e deportato di nuovo a casa tre anni dopo nel 2008.

L’arresto di Paul Gadd nel 2012 è avvenuto poche settimane dopo che Savile è stato scoperto, spingendo migliaia di vittime di abusi sessuali su minori a iniziare a farsi avanti per denunciare non solo Savile, ma anche i pedofili che gli erano amici e il suo anello sessuale alla BBC. Una testimone chiave e sopravvissuta agli abusi, Karin Ward, sostiene di aver osservato Glitter aggredire sessualmente una studentessa di 13 anni nel camerino della BBC di Savile mentre Sir Jimmy palpeggiava un 14enne e un altro intrattenitore che, secondo quanto riferito, lavorava ancora oggi, stava abusando di un’altra studentessa. [115] La scena del crimine in cui è avvenuta la maggior parte degli abusi è stata nei camerini della BBC, dove i malati si sono sbizzarriti a spese dei loro fanciulli adoranti. Nel febbraio 2015 il passato oscuro dell’allora 71enne Paul Gadd lo ha finalmente raggiunto per sempre. [116] È stato condannato per un tentativo di stupro di un bambino di 8 anni, rapporti sessuali illegali con un dodicenne e quattro capi di aggressione indecente contro tre ragazze all’apice della sua fama durante gli anni ’70 e condannate a 16 anni di prigione in più. [117] Sebbene non sia mai stato processato per questo, si dice che la bestia abbia ripetutamente violentato la migliore amica di sua figlia a partire da quando aveva solo 8 anni. [118] Due anni prima della sua morte, Savile ha avuto la faccia tosta di difendere pubblicamente il suo collezionismo di pornografia infantile, il collega pedofilo seriale e amico Gadd-fly durante un’intervista, insistendo che “non ha fatto nulla di sbagliato”. [119]

Il secondo arrestato del caso Yewtree era Freddie Starr, un cantante inglese nonché un attore che divenne famoso negli anni ’70 con Jimmy Savile, e spesso appariva anche come attore regolare nei suoi programmi. [120] L’incidente che ha causato il crollo della sua vita incantata è accaduto presumibilmente nel camerino di Jimmy Savile dopo che era stato ospite del programma Clunk Click di Savile. Secondo la presunta vittima Karin Ward, che all’epoca aveva 15 anni, le “mani vaganti” di Freddie Starr le risalirono la gonna e le pizzicarono le natiche. Karin ha dichiarato che non si sarebbe mai nemmeno presa la briga di denunciare l’incidente alla polizia se non fosse stato per le rivelazioni di Savile e Starr che l’ha umiliata subito dopo l’incidente, definendola una “meraviglia senza tette” di fronte a un gruppo di tirapiedi che rideva e prendendola in giro nel camerino di Savile. [121]

Decenni dopo l’umiliante incidente, Karin Ward è stata intervistata per due diversi documentari che sono stati prodotti esponendo Savile, uno da ITV che ha aperto la strada nell’ottobre 2012 e un altro dalla BBC che non è mai stato mostrato, bloccato dai dirigenti della BBC all’ultimo minuto. [122] Subito dopo la trasmissione del documento ITV, Karin si è trovata intervistata dalla polizia mentre Freddie Starr è diventato successivamente il secondo sospetto del caso Yewtree e fu rilasciato su cauzione. Come prevedibile, Freddie ha negato di aver mai visto o conosciuto Karin, ma le riprese dell’episodio del programma in questione sono presto emerse confermando che la vittima era presente tra il pubblico. Per inciso, Karin ha anche testimoniato che durante un viaggio in campeggio dalla casa dei suoi figli nel Norfolk alla famigerata isola di Jersey, dove i bambini venivano regolarmente usati e maltrattati dai VIP britannici, ha riferito che il selvaggio Savile l’ha molestata anche lì. [123]

Sebbene l’operazione Yewtree alla fine abbia concluso che non c’erano prove sufficienti per perseguire il comico Freddie Starr, sulla base delle testimonianze di altre presunte vittime, un anno dopo, nel 2013, Starr è stato nuovamente arrestato e di nuovo una terza volta, ma stranamente mai incriminato. [124] Dopo il suo quarto arresto, Freddie Starr ha promesso di distruggere l’operazione Yewtree. [125] Sebbene riuscì a eludere l’accusa, la sua reputazione era completamente a pezzi. Sapendo che non poteva affrontare e aspettarsi di vincere in tribunale contro la Met Police dietro Yewtree, un vendicativo Starr è andato all’offensiva presentando una causa contro il suo primo accusatore Karin Ward per calunnia e diffamazione. Ma nel 2015 il giudice si è pronunciato a favore della vittima e Starr ha dovuto pagare un risarcimento da un milione di sterline per coprire le spese legali di Karin. [126] Continuando a rivendicare la sua innocenza con la sua carriera e la sua vita lacerate e la sua salute presumibilmente in crisi, Starr vendette prontamente la sua proprietà inglese e si trasferì in Spagna senza pagare il suo debito. Alla fine, il Crown Prosecution Service ha deciso di non accusare Starr di alcun crimine.

Sembra che le buffonate degli arresti, fossero tutte per fare scene, equivalenti a una colossale perdita di tempo e manodopera a spese esorbitanti dei contribuenti, per non parlare di causare ulteriore disperazione a vite già danneggiate. La domanda rimane, Starr alla fine è stato risparmiato dal processo perché poteva restituire il danno ad altri più in alto nella catena alimentare della pedofilia?

Starr successivamente ha riferito al The Sun che a penso` di togliersi la vita:

Ero intrappolato come un cane. Quindi ho pensato di prendere un aereo e andare in Spagna. Ed è qui che morirò … Freddie Starr, l’intrattenitore, è morto. [127]

Ma alla fine del 2016, un Freddie con la barba lunga e grassoccio è risorto dalla morte ed è uscito dal nascondiglio per intrattenere di nuovo, cantando canzoni di Elvis nel suo bar karaoke preferito in Costa del Sol [128] … parlando di pedofili di nome Elvis, [129] apparentemente Starr si è reinventato come una versione dai capelli bianchi di un altro clone di Elvis. Sebbene affermasse di essere al verde e incapace di pagare le sue spese legali a casa, aveva abbastanza soldi per spendere 133.500 sterline per il suo appartamento nella penisola iberica.

Durante la prima settimana di novembre 2012 è stato arrestato anche Wilfred De’ath, un produttore della BBC negli anni ’60 e ’70 che ha lavorato con Jimmy Savile nel programma radiofonico Teen Scene . [130] De’ath sarebbe stato successivamente intervistato nell’esplosivo documentario ITV “Exposure – The Other Side of Jimmy Savile”, affermando che in un contatto telefonico e in un incontro di persona nel 1964, vide prove in prima persona che Savile era coinvolto in rapporti sessuali illegali con una ragazza minorenne che aveva tra i 12 e i 14 anni. [131]Ma nell’ottobre 2012 come parte dell’operazione caccia alle streghe Yewtree, De’ath si è trovato accusato di violenza sessuale, ma la presunta vittima adolescente da adulta avrebbe successivamente ritirato la sua denuncia e, come con Starr, la polizia non ha mai accusato De’ath di qualsiasi crimine di pedofilia.

Appena laureato a Oxford all’età di 23 anni, la BBC ha assunto Wilfred De’Ath come il suo produttore più giovane in assoluto. Ma negli anni ’70 fu citato in giudizio per diffamazione, scrivendo che nove dei suoi contemporanei erano “pigmei intellettuali”. Ha perso non solo una costosa battaglia legale, ma anche la sua carriera di due decenni alla BBC , mandandolo in una spirale discendente per i successivi molti anni vissuti in Francia come senzatetto, spostandosi avanti e indietro dalle strade alle celle di prigione per un serie di piccoli crimini. Il vecchio di 81 anni riusci` ancora a scrivere una colonna per The Oldie sulla sua vita di alti e bassi. [132]

Dave Lee Travis e Jimmy Savile erano entrambi colleghi DJ della BBC molto popolari e presentatori di Top of the Pops, apparentemente affiliati allo stesso club di sesso per bambini della BBC dalla fine degli anni ’60 agli anni ’80. L’ironia della dichiarazione di Travis che rende omaggio al suo amico Sir Jimmy si è rivelata particolarmente accurata per lui:

Staremo tutti peggio senza di lui. [133]

Come il quarto sospetto dell’Operazione Yewtree, l’ex conduttore del programma mattutino della BBC Radio 1 Travis è stato arrestato con l’accusa di pedofilia e preso in custodia per 12 ore dopo un’irruzione mattutina a casa sua prima del suo rilascio su cauzione nel novembre 2012. [134] Travis Alla fine è stato prosciolto da una dozzina di accuse in un primo processo nel 2014 poiché le affermazioni delle presunte vittime minorenni secondo cui le aveva assaltate decenni prima non erano abbastanza convincenti per essere prese in considerazione dalla giuria. [135]

Tuttavia, in un secondo processo separato nel settembre 2014, Travis è stato dichiarato colpevole di aggressione indecente a una giovane ricercatrice sui vent’anni che lavorava alla produzione della BBC del The Mrs. Merton Show nel 1995, ricevendo una condanna a tre mesi di sospensione. [136] Nel dicembre 2015 una commissione di tre giudici d’appello ha confermato la sua condanna, [137] non convinta che la vittima del 1995 avesse mentito sulla sua accusa. La sua vittima ha spiegato che il veterano DJ l’ha vista fumare una sigaretta in un corridoio della BBC, e l’ammonì scherzosamente: “Non dovresti fumare. Pensa ai tuoi poveri polmoni. ” Ha testimoniato in tribunale che poi le si è avvicinato e ha proceduto ad afferrarle e spremerle i seni per 10-15 secondi, aggiungendo che rimase totalmente scioccata. [138]

Mentre la vittima dell’aggressione del 1995 – la comica Lucy Porter – era diventata una personalità televisiva a pieno titolo, [139] per tutto il tempo l’anziano DJ afferma di essere stato un ingiustamente accusato e che era vittima di una caccia alle streghe post-Savile che lo ha lasciato in rovina finanziaria. Ma a partire dal marzo 2018, mezzo decennio dopo il suo arresto iniziale, l’ormai 72enne Travis è tornato al lavoro presentando una nuova stazione digitale United DJs Radio. [140] Sostenendo da sempre di essere stato una vittima, l’ex dipendente della BBC non può nascondere la sua amarezza:

Ho sentimenti piuttosto negativi e forti riguardo a cose che le persone hanno fatto che sono state totalmente sbagliate. La cosa sfortunata è che al giorno d’oggi qualcuno deve solo dire qualcosa e questo è sufficiente per distruggere la carriera di una persona. [141]

Ancora una volta, i sostenitori di Travis ritengono che l’ex star della BBC sia stata ingiustamente calunniata come martire per quelle che considerano accuse inventate come una presa in giro della giustizia, soccombendo alle pressioni per giustificare l’operazione Yewtree la quale aveva il compito di trovare i cosiddetti pedofili che dovevano pagare i crimini di Savile in una debole campagna di pubbliche relazione con lo scopo di placare un pubblico scioccato e infuriato … in effetti, sono state appese al patibolo sia vittime innocenti che alcuni delinquenti di basso livello al fine di proteggere i boss colpevoli della pedofilia ai vertici dell’establishment britannico. Il collega presentatore televisivo Noel Edmonds sostiene che la famiglia reale e il governo Thatcher sono stati altrettanto colpevoli del flagello di Jimmy Savile quanto la BBC . [142] I fatti a sostegno della sua affermazione saranno affrontati più avanti nei capitoli 19 e 20.

Se Travis ha assaltato sessualmente qualcuno, e potrebbe anche averlo fatto, afferrare il seno di una donna che non conosceva senza il suo consenso è giustamente un atto riprovevole e un crimine legittimo. Ma violentare brutalmente migliaia di vittime – sia giovani che anziani negli ospedali o nei locali della BBC , inclusi atti di necrofilia all’obitorio, il tutto con la conoscenza e la protezione dei politici, dei reali, dell’MI5 / 6 e dei dirigenti della BBC, in contrasto, il comportamento di Dave Lee Travis non è nemmeno lontanamente paragonabile a Savile e altri in cima alla rete di pedofilia predatoria del Regno Unito. E a quel punto, lui e altri come lui nella caccia alle streghe post-Savile sono vittime. Nel frattempo, irraggiungibili al di sopra della legge al governo e ai reali continuano a stuprare e uccidere in modo satanico i bambini a frotte. Questa è una presa in giro totale della giustizia per tutti gli esseri umani sulla terra. Eppure non cambia nulla.

È ovvio che la polizia britannica ha preso di mira Travis come vittima sacrificale designata da perseguire ostinatamente al fine di salvaguardare la più grande operazione pedolofila dei cannibali luciferini in modo che rimangano liberi di continuare a massacrare sia i nostri innocenti che l’umanità. Piuttosto che consegnare alla vera giustizia i mostri planetari responsabili di questa grave crisi globale, gettare alcune piccole “vittime” sotto l’autobus come una comoda misura è a dir poco un insulto alla nostra intelligenza . I poliziotti di Scotland Yard / Metro nel loro insabbiamento dell’Operazione Yewtree sono state puttane controllate, proverbiali volpi che sorvegliano il pollaio satanico dell’élite, in obbediente servizio protettivo ai loro padroni bestiali – i veri stupratori e assassini pedofili della terra che continuano a distruggere innumerevoli bambini nella totale impunità. Senza eccezioni, al livello più alto del potere criminale sulla terra è sempre stato permesso di vivere al di sopra della legge.

Mentre Travis può essere un capro espiatorio vittimizzato, molti altri DJ di BBC Radio 1 e presentatori di lunga data chiaramente non lo sono, e oltre a Savile, a 77 anni Chris Denning sta attualmente scontando una condanna a 13 anni per la sua pletora di crimini pedofili. [143] I registri della polizia e del tribunale mostrano che durante la sua carriera da DJ dagli anni ’60 agli anni ’80, Denning ha assaltato ragazzi di appena 8 anni e ha abusato selvaggiamente di dozzine di vittime minorenni nella sua casa, anche a casa di Savile, [144] negli studi della BBC, in viaggio, negli hotel, offrendo persino i suoi ragazzi ad altri DJ e presentando ad altri il collega rocker pedofilo Gary Glitter, e così via.

Capisci? Savile non è mai stato un operatore solitario come descritto dai media mainstream, ma un procuratore di un’intera brigata che opera all’interno di una vasta cerchia di pedofili della BBC e dell’establishment britannico. Proprio come la pedofilia di Hollywood, per decenni la BBC è stata una fogna segreta e aperta. Gli astanti all’interno della società sanno da tempo e non hanno detto nulla perché innumerevoli powerbroker della BBC sono stati attivamente coinvolti anche nella più ampia rete pedofila dell’establishment britannico che ovviamente include primi ministri, ministri di gabinetto e membri del parlamento, nonché linee di sangue reali della nobiltà nera. Ma di più sui loro crimini nei prossimi capitoli.

Parlando di regalità, a parte Savile e la sua orda di amici pedofili alla BBC, un altro dipendente della BBC, un pedofilo protetto dalla BBC, il pittore ufficiale del ritratto della regina Elisabetta nel 2005, il cantate australiano Rolf Harris. [145] Dopo un paio di dozzine di denunce emerse durante la fuga precipitosa post-Savile che lo identificano come il loro predatore sessuale, nel 2013 Harris è stato arrestato e nel 2014 condannato a quasi sei anni di reclusione per aver commesso una dozzina di aggressioni indecenti contro quattro ragazze minorenni di 7 dal 1968 al 1986. [146]La sua vittima più frequentemente abusata è stata la migliore amica della sua stessa giovane figlia a partire da quando aveva solo 13 anni, come l’altro musicista derelitto della BBC Gary Glitter. [147] Ma a differenza del collega pervertito della BBC Savile, nonostante una condanna indulgente almeno questo mostro fu costretto a iniziare a pagare per i suoi peccati disgustosi e vergognosi. A metà degli anni ’70 il suo amico Savile invitò il suo collega pervertito della BBC per un tour prima di andare a dormire a Broadmoor, la struttura di salute mentale di massima sicurezza più famigerata del paese, solo così quei pervertiti potevano guardare a bocca aperta le donne che dovevano spogliarsi nel corridoio di fronte. [148]

Senza dubbio come controllo dei danni, un gesto di pubbliche relazioni in modo che se stessa e la famiglia reale prendessero le distanze dal condannato in disgrazia per reati sessuali su minori, nel 2015 la regina ha privato l’84enne Harris del suo ambito premio CBE – il comandante della divisione civile dei più Eccellente Ordine dell’Impero Britannico. [cxlix] Ecco un punto di collegamento: ogni volta che la corona conferisce il cavalierato e l’eccellente appartenenza all’ordine ai suoi fedeli sudditi, puoi quasi scommettere che sono pedofili o abilitatori di pedofili come parte del loro club illecito deviante. I pedofili premiano i loro simili. La regina ha ripreso il suo OBE da Harris immediatamente dopo che è stato reso pubblico che il maiale vile e spietato seduto in prigione aveva scritto una lettera vendicativa contenente testi spregevoli in cui chiamava le sue vittime “tarli” che strisciavano fuori dal legno 40 anni dopo il fatto per prendersi i suoi milioni. [150] Rolf Harris, nel maggio 2017 all’età di 87 anni, fu rilasciato dalla prigione. [151]

Con tutta la Gran Bretagna a guardare, nel 2014 l’operazione Yewtree stava diventando disperata e aveva bisogno di condanne a seguito di una serie di arresti che non avevano portato ad accuse o assoluzioni di processo per un numero di sospetti precoci. L’operazione ha finalmente raggiunto il suo culmine, ottenendo la sua prima condanna abbattendo il più grande boss pubblicitario del Regno Unito quando Max Clifford è stato dichiarato colpevole nel maggio 2014 per 8 su 11 conteggi di aggressione indecente contro sette ragazze adolescenti di età compresa tra 14 e 19 anni dal 1966 al 1984. [ 152] Ironia della sorte, all’inizio di Yewtree, è stato Clifford a dire alla stampa che dozzine di star lo stavano contattando a destra e a sinistra per chiedere protezione e consigli temendo che sarebbero stati arrestati dopo i loro passati crimini di abusi sui minori. Il pubblicitario non sapeva che sarebbe stato lui il prossimo. [153]

Poi, una volta incarcerato, molti di quegli stessi famosi predatori temevano che Clifford avrebbe usato la sua pletora di oscuri segreti per scrivere un libro rivelatore in prigione per pagare le sue spese legali che avrebbero esposto tutti i suoi ex amici. Ma invece, l’ex boss delle pubbliche relazioni ha usato il suo tempo in prigione per mandare in bancarotta intenzionalmente se stesso al fine di negare i risarcimenti alle vittime, liquidando la sua ricchezza entro giugno 2017. [154] Sebbene avesse pianificato di appellarsi contro il suo caso nel 2018, non è mai arrivato così lontano, poiche` la sua condanna a 8 anni è stata bruscamente interrotta quando, a quanto pare, ha subito un attacco cardiaco fatale nella sua cella di prigione nel dicembre 2017. [155]

I critici del verdetto del 2014 nell’era post-Savile insistono sul fatto che le relative “piccole irregolarità” di Clifford lo hanno trasformato sfortunatamente anche in un capro espiatorio braccato dalle streghe il quale ha pagato per i peccati di Savile e altri. L’uomo che una volta vantava Sinatra, Muhammad Ali e il Chelsea Football Club come suoi clienti [156] e che l’attuale magnate dell’industria musicale Simon Cowell celebra (l’assunzione di Max Clifford) come la migliore decisione professionale che abbia mai preso, [157] il guru della pubblicità deve anche aver tenuto così tanto dentro la sporcizia sui VIP dell’Establishment dai reali a Westminster che, con la sua improvvisa scomparsa a 74 anni, Max Clifford potrebbe essere stato il cadavere sacrificale dell’élite pedo.

Un’altra grande star dei media britannica caduta in disgrazia da quello che pensava fosse il suo intoccabile trono della BBC è il presentatore di lunga data Stuart Hall. Arrestato a seguito dell’operazione Yewtree nel dicembre 2012, Hall si è dichiarato colpevole nel maggio 2013 di aver aggredito sessualmente 13 ragazze, una di appena 9 anni, dal 1967 al 1991. [158] È stato quindi condannato a 15 miseri mesi di prigione, nel 2013 prima che i giudici delle corti d’appello si impegnassero per altri 15 mesi. Questo pedofilo è stato rilasciato dalla prigione nel dicembre 2015 e gli è stato impedito di trasferirsi in Spagna (a differenza di altri ex BBC come Freddie Starr). E per dimostrare ulteriormente il suddetto nesso tra la regina Elisabetta e la pedofilia, poco prima dell’arresto del pervertito, la regina ha anche premiato l’ennesimo “tesoro nazionale” trasformato in disgraziato pedofilo della BBC con il The Most Excellent Order of the British Empire (OBE). [159]

Un altro criminale di bassa lega in questa saga infinita di sporcizia e perversione e` uno degli autisti di Savile – Ray Teret, condannato a 73 anni nel dicembre 2014 ad 25 anni dietro le sbarre per aver attirato almeno 11 ragazze minorenni con alcol e droghe. Con il suo relativo status di mini-celebrità di vittime di stupri brutali tra i 13 e i 15 anni dal 1963 al 1979. [160] Teret era già stato condannato per violenza sessuale su un minore nel 1999, ma potrebbe successivamente essere perseguito per aggressioni sessuali asserite da altre vittime di Savile.

Un altro sospetto semi-degno di nota di Yewtree la cui casa è stata perquisita nel dicembre 2012 è il 68enne Fred Talbot, il meteorologo ITV This Morning per aver aggredito sessualmente ragazzi mentre era insegnante di biologia negli anni ’70 e ’80. [161] Poiché il numero delle vittime continuava a crescere fino a raggiungere almeno dieci, nel novembre 2017 sono stati aggiunti altri otto mesi alla sua condanna di 4 anni in Scozia nel maggio 2017 per aver abusato di altri sette scolari oltre alla condanna originale di 5 anni. ricevuta dalla Manchester Crown Court per aver molestato altre due vittime minorenni.

Ma a parte questa manciata di predatori relativamente poco conosciuti, nonostante tutti i suoi sforzi, l’operazione Yewtree è stata uno spreco totale e un completo fallimento nel mettere dietro le sbarre i pedofili più potenti del Regno Unito. Per aggiungere la beffa al danno, alcuni dei sospetti identificati che sono stati arrestati pubblicamente per pedofilia non sono mai stati perseguiti per mancanza di prove. Per citarne alcuni … Un mese dopo l’arresto di Wilfred De’ath, nel dicembre 2012 un altro ex collega produttore di BBC Radio 1 che ha lavorato con Savile negli anni ’60 e ’70, l’allora 76enne Ted Beston è stato arrestato ma a maggio 2013 gli è stato detto che non avrebbe affrontato le accuse. [162] Beston e Savile erano amici intimi che collaboravano a una serie di spettacoli BBC – i Savile’s Travels, il Jimmy Savile Old Record Club e il Double Top Ten Show. Si dice che Beston abbia procurato ragazze minorenni e giovani donne per Savile ed è stato nuovamente interrogato dalla polizia nel novembre 2015 per crimini “legati a Savile”. [163] Altri capri espiatori di Yewtree contro un uomo più o meno innocente al fine di compensare i peccati di Savile [164] L’attuale ottantenne non è mai stato accusato di un crimine.

Il comico di 59 anni Jim Davidson e il DJ radiofonico di 53 anni Mike Osman sono stati arrestati nel gennaio 2013 ma dopo nove mesi non sono stati né incriminati né perseguiti. [165] Poi è arrivato il comico Jimmy Tarbuck, 73 anni, arrestato nell’aprile 2013 e rilasciato un anno dopo. [166] Paul Gambaccini è stato arrestato nell’ottobre 2013, ma dopo un anno su cauzione non è stato nemmeno incriminato per presunta mancanza di prove.

Solo nel 2015 a un prezzo di 5 milioni di sterline [167] quando i bilanci della polizia in tutta la Gran Bretagna venivano ridotti del 20%, 63 diverse indagini della polizia stavano indagando sugli abusi sessuali su minori in risposta a 2.100 denunce di vittime, più della metà, oltre 1.200, commessi in un istituto di detenzione giovanile di Medomsley. [168] Questa statistica da sola è indicativa di come lo stato autoritario del Regno Unito tratta i suoi giovani “usa e getta” come puri beni di consumo usati e abusati dai malati nel suo sistema penale corrosivo per il benessere dei bambini. La massiccia operazione di polizia come esercizio egoistico, salva-faccia e per il controllo dei danni non era altro che uno spettacolo grandioso e una dimostrazione di forza messo in atto dalle forze dell’ordine britanniche per compensare il permesso a Savile di vagare liberamente commettendo:

… Oltre 600 crimini di abuso sessuale in 28 aree in tutto il Regno Unito. [169]

La National Society for Prevention of Cruelty to Children (NSPCC), “la principale organizzazione di beneficenza per bambini del Regno Unito”, [170] ha affermato un aumento del 128% nelle segnalazioni di abusi sessuali su minori dal 2009/10 al 2014/15. [171] A febbraio 2015, un aumento del 71% dei casi di abuso segnalati a causa della morte di Savile nell’ottobre 2012 è stato citato dal National Police Chiefs ‘Council (NPCC) come parte di Yewtree, rilasciato con il nome in codice Operation Hydrant. [172] In quella conferenza stampa di febbraio, l’NPCC si vantava che 1433 sospetti erano stati indagati, scomponendo il loro numero per rivelare che 261 erano classificati come “persone pubbliche di spicco”. [173] Di quei 261 cosiddetti pedopospetti sul totale di 1433, 135 erano nel mondo della TV, film o radio, 76 erano politici, 43 erano nell’industria musicale e 7 nello sport. Di questi 1433 sospetti solo 19 in tutto furono arrestati, [174] molto meno perseguiti, molto meno condannati – 6 in tutto, [175] molto meno imprigionati.

Il fatto che una manciata così piccola e patetica di pedofili sia stata effettivamente condannata da Yewtree [176] è ancora un’ulteriore disgrazia. La Gran Bretagna ha semplicemente dimostrato una buona ragione per essere chiamata l’epicentro della pedofilia nel mondo. Con rare eccezioni, i pochi pedofili processati, condannati e incarcerati sono di minore importanza e la maggior parte ha ricevuto anche condanne troppo clementi. Le operazioni Yewtree e Hydrant si sono rivelate semplicemente una trovata pubblicitaria trasformata in un circo di propaganda inteso a placare la nazione scioccata e oltraggiata, con il risultato di milioni di sterline pagate sprecate pagate nella carne di migliaia di vite danneggiate e distrutte ancora in attesa di giustizia.

Le operazioni di Yewtree sono una colossale truffa di prim’ordine poiché le forze dell’ordine corrotte del Regno Unito [177] prendono ordini direttamente dal cosiddetto apparato di sicurezza nazionale – MI5 / 6, che a loro volta prendono ordini da reali e governo, che a loro volta prendono i loro ordini dai Rothschild e da altre linee di sangue subumane che governano la terra attraverso un sistema di controllo di pedo-ricatto luciferino.

Un’altra osservazione lampante fa sorgere una domanda senza risposta. Perché questa massiccia inchiesta della polizia di tutte le nazioni ha prodotto solo pochi anziani condannati che hanno commesso abusi dagli anni ’50 fino agli anni ’80, come se la pedofilia si fosse improvvisamente fermata negli anni ’90? Le autorità pensano che siamo così stupidi da credere che le giovani generazioni di pedofili abbiano smesso di abusare di bambini negli anni ’90 o che la pedofilia sia cessata del tutto? O le loro operazioni globali di stupro di bambini sono solo sommerse più in profondità nel sottosuolo e negli ultimi decenni sono diventate più strettamente isolate e protette? Nel frattempo, ci sono molte prove controindicative che gli abusi sessuali sui minori, la pornografia infantile e il traffico di esseri umani negli ultimi anni sono in realtà aumentati in modo esponenziale con circa 2 milioni di bambini all’anno vittime della tratta in tutto il mondo.[178] tra gli 8 milioni scomparsi ogni anno. [179] Al di fuori del Nord America, le isole britanniche, essendo una nazione molto piccola, sono il maggior consumatore mondiale di pornografia infantile. [180]

È così sfuggito al controllo del sistema giudiziario britannico che è stato lanciato un programma pilota con la polizia del Sussex bussa alle porte e avvisa i trasgressori che scaricano per la prima volta immagini pedopornografiche in modo che la polizia possa concentrare più risorse sui pedofili che rappresentano un grave rischio. [181]Un capo della polizia sostiene che la pornografia infantile non dovrebbe più essere trattata come un crimine ma come una condizione di salute mentale deviante che merita un trattamento. I critici ovviamente criticano questo approccio controverso avvertendo che potrebbe solo promuovere un maggior numero di persone che si rivolgono alla pornografia infantile.

Allora perché la polizia non sta arrestando gli attuali criminali attivi nei circoli pedofili? Certamente non perché non esistono. La polizia citerà la mancanza di risorse. Viviamo tuttavia nel periodo in cui gli esseri umani vengono monitorati e controllati elettronicamente più di qualsiasi altro momento nella storia, uno dei pochissimi vantaggi di questa tecnologia avanzata è che dovrebbe aiutare la polizia a identificare e localizzare più rapidamente i pedofili e gli assassini. Eppure i potenti individui dietro le massicce operazioni globali di pedofilia non vengono arrestati e assicurati alla giustizia, e il motivo è fin troppo ovvio: semplicemente vivono al di sopra della legge.

Le volpi che seguono gli ordini di pedofilia mascherate con l’uniforme della polizia e le vesti sacerdotali o dell’alta corte stanno proteggendo gli attuali gruppi di pedofili ancora fiorenti all’interno della rete globale del traffico di bambini. I pedofili e i loro sostenitori delle alte corti, forze dell’ordine, servizi di intelligence, governi, società segrete, forze armate, servizi sociali, grandi enti di beneficenza e MSM hanno semplicemente murato la malignità attualmente radicata con giochi di prestigio. Ma nonostante le bugie di MSM, con la crescente consapevolezza sul PedoGate, finalmente riconoscendo la crisi epidemica globale, [182]per quanto la cabala cerchi di coprire le sue tracce del crimine nel disperato tentativo di rimettere il pedo-genio nella bottiglia, abbastanza persone stanno ora vedendo attraverso il flusso continuo di bugie e insabbiamenti, e di conseguenza, alla luce della verità, la fatiscente pedocabala finirà per crollare prima o poi.

Persino la sostenitrice di pedofili l’allora ministro dell’Interno Theresa May ha ammesso nel luglio 2014 che il suo ufficio aveva precedentemente nascosto le prove che i parlamentari e gli alti funzionari del governo hanno commesso abusi sessuali su minori. [183] Ma nel respiro successivo May insiste poi che il defunto MP Geoffrey Dickens non ha mai presentato un dossier al capo dell’Home Office Leon Brittan nel 1983, ma solo lettere scritte. Ha anche aggiunto che un precedente investigatore del Ministero dell’Interno non ha trovato prove che i 114 file mancanti di abusi sessuali presumibilmente persi siano mai stati “rimossi o distrutti in modo inappropriato”.

Per gettare ulteriore chiarezza sull’ex primo ministro May, allo scoppio della bomba di Savile durante la prima settimana di novembre 2012, l’allora ministro dell’Interno May ha respinto una singola superinchiesta generale che avrebbe posseduto i muscoli necessari per esaminare tutto. collegamenti e tentacoli di abuso sia alla rete nazionale che internazionale della pedocabala, invece la May ha scelto di avallare le già otto piccole indagini separate avviate all’epoca. [184] Mentre una sfilza di mini-inchieste sdentate, annacquate e strettamente focalizzate sono ovviamente finalizzate a proteggere la pedo-macchina globale, il parlamentare Tom Watson, difensore delle vittime della pedofilia, ha profeticamente avvertito:

Un’indagine ristretta è l’elemento costitutivo di base di un insabbiamento ancora piu` profondo. Molti crimini disgustosi rimarranno non indagati e alcuni dei pedofili più spregevoli rimarranno protetti dall’establishment che li ha protetti per 30 anni. [185]

La strategia di protezione dei pedofili della May ha ovviamente funzionato finora, per anni la sua presunta indagine “indipendente” è andata storta. Inoltre, Theresa May ha proceduto alla selezione di due donne di fila per guidare la sua cosiddetta inchiesta nazionale su come le istituzioni governative del Regno Unito hanno risposto al massiccio scandalo degli abusi sessuali su minori ed entrambe le sue scelte sono state costrette a dimettersi per palesi conflitti di interesse, [186]. Si scopre che il fratello dell’ex giudice dell’alta corte della baronessa Butler-Sloss – Sir Michael Havers – in qualità di segretario alla giustizia del Regno Unito per i primi otto anni in carica della Thatcher (1979-1986) sapeva che il diplomatico del primo ministro Peter Hayman stava abusando di giovani ragazzi eppure ha scelto di coprilo. [187]In effetti, Havers ha fatto del suo meglio per garantire che le accuse di pedofilia non venissero mai trasmesse in Parlamento. Poi la sostituta scelta dalla May – Fiona Woolf, è stata dichiarata amica intima di Lord Brittan, il famigerato ministro degli interni della Thatcher che, oops, ha perso il dossier del 1983 sugli abusi sui minori di Westminster. Ovviamente Theresa May ha affermato di non essere a conoscenza del background parziale delle sue due selezioni. Eppure lei e la Woolf sono state colte in collusione nel tentativo di allontanare la Woolf dal branco con cui viveva nella stessa strada, il quale partecipava regolarmente alle dubbie feste di Sir Leon accusato di pedofilia. [188]

Sebbene la stampa abbia definito Theresa May “incompetente” per le sue patetiche selezioni per condurre un’indagine “aperta” e onesta sulla pedofilia del governo, May non è stupida e sapeva esattamente cosa stava facendo, cercando di insabbiare un’altra inchiesta. Per rispondere alle critiche derivanti dai suoi tentativi sottilmente velati di facilitare l’ennesimo insabbiamento del governo, nel febbraio 2015 la May ha finito per reclutare un giudice straniero dalla Nuova Zelanda per guidare il prossimo tentativo “obiettivo” di “arrivare alla verità . ” [189] Il perenne ostruzionismo britannico per proteggere i potenti stupratori VIP di bambini a tutti i costi si sta rivelando infinitamente estenuante nella nazione che è chiaramente l’epicentro pedofilo del mondo.

Senza spiegazioni, se non che l’indagine era semplicemente “troppo” per lei e si sentiva “sola”, [190] dopo un anno e mezzo di lavoro, abbandonò la nave e volò a casa in Nuova Zelanda. Ovviamente c’è molto di più nella storia di questo. Forse non poteva più prendere parte eticamente all’abituale insabbiamento dei VIP degli inglesi.

Un quarto personaggio, il professor Alexis Jay, è subentrato nell’agosto 2016 ma meno di un anno dopo, nel giugno 2017, i due gruppi di vittime più grandi si sono ritirati, affermando che l’inchiesta “non era adatta allo scopo”, sostenendo che le vittime sin dall’inizio sono state “totalmente emarginate”. [191] Il più grande gruppo di vittime si era già ritirato in precedenza, accusando l’inchiesta “indipendente” di May sugli abusi sessuali su minori (IICSA) di essere un “evento ridicolo”. Mentre la colossale fuga di 100 milioni di sterline dei contribuenti britannici in una falsa indagine giaceva in disastrose macerie, in questo punto patetico della storia, la non cosi Gran Bretagna ha conosciuto solo menzogne. [192] Come l'America, l'Inghilterra e` coinvolta in un insabbiamento epico della pedofilia. [193] Non c’è da stupirsi, fanno entrambi parte della stessa pedocabala globale.

Forse la più grande menzogna farsesca che emerge dall’ondata di varie sotto-operazioni di Yewtree è l’Operazione Newgreen condotta dalla stessa polizia del West Yorkshire (WYP) di Savile, incaricata di sorvegliare la città natale di Sir Jimmy, Leeds, dove 68 vittime sono emerse nell’era post-Savile. Poiché lo psicopatico Savile era stato a lungo compagno di letto con i suoi amici della polizia locale che la pensano allo stesso modo, stabilendo “il club del venerdì mattina” dove Savile si incontrava regolarmente per il tè con i suoi amici più stretti poliziotti nell’attico di casa sua, [194] non dovrebbe sorprendere che L’operazione Newgreen sarebbe stata una copertura totale sostenendo che non c’erano “prove” che il più famoso residente di Leeds fosse mai stato protetto dall’arresto o dall’accusa. [195]Inoltre, Newgreen insiste sul fatto che le presunte 68 vittime di Savile non hanno mai denunciato abusi alla polizia mentre Sir Jimmy era ancora vivo. Mi chiedo perché. Ricorda il precedente incidente del 1965 con Jimmy e la sua vittima minorenne seduti nella sua Rolls parcheggiata a Roundhay Park e la risposta del sergente di polizia. Da allora, quel piccolo episodio è servito come un’anteprima di ciò che sarebbe seguito. Ciecamente fedele al proprio figliol prodigo, la polizia del West Yorkshire ha sempre protetto il pedofilo più prolifico della Gran Bretagna che, pagando volentieri le sue quote di protezione, si è divertito a condurre campagne di pubbliche relazioni e annunci pubblici per i suoi ragazzi locali in blu: una vittoria per la depravazione moralmente corrotta.

Un altro motivo importante per cui la polizia non ha registri di vittime che hanno denunciano crimini Savile è la cattiva abitudine della polizia del West Yorkshire di “perdere” [o più che altro distruggere] i propri registri, [196]un po ‘come fa il Ministero degli Interni. Questo fatto è venuto alla luce più volte. Dopo che un onesto, ufficiale in pensione del WYP ha insistito sul fatto che la Leeds Vice Squad ha condotto un’inchiesta indagando sulle accuse di aggressione indecente fatte da due ragazze contro Savile negli anni ’80, ma quando non sono stati trovati documenti in archivio per sostenerlo, questa questione discrepante è stata consegnata alla Metropolitan Police. Inoltre, lettere anonime nel 1998 inviate alla polizia metropolitana affermando che Savile era “un pedofilo profondamente impegnato” sono state poi inoltrate alla polizia del West Yorkshire e di nuovo anche loro si sono perse nel caos. E forse la ragione principale per cui la polizia del West Yorkshire è rimasta così indietro nei casi di abusi sessuali segnalati e negli arresti di pedofili è perché più poliziotti del WYP risultano essere pedofili di qualsiasi altra forza di polizia nella nazione.[197]

Il rapporto Newgreen includeva anche questa chicca:

Savile offre i suoi servizi come intermediario per la polizia, qualora lo “Squartatore” volesse mettersi in contatto. [198]

Savile e Peter Sutcliffe, uno dei serial killer più letali nella storia del Regno Unito, erano in realtà amici che potrebbero essere stati soci in un crimine insieme. Uno dei corpi delle vittime dello Squartatore è stato trovato ai margini della proprietà di Savile e un altro tentato omicidio è avvenuto nelle vicinanze. [199] La polizia sapeva che Sir Jimmy usava prostitute locali e ordinò persino un’impronta dei denti del pedofilo poiché il vizioso Jimmy era noto per morsicare e due vittime dello Squartatore dello Yorkshire avevano segni di denti sui loro corpi.

Come se non ci fossero prove sufficienti per dimostrare che Savile era un noto magnaccia e necrofilo satanista coinvolto in reti di pedofilia su larga scala, un articolo dell’ottobre 2012 sull’Express intitolato “Jimmy Savile Ruled Pedophile Ring” collega Jimmy come capobanda alla località balneare del North Yorkshire dove almeno due vittime sostengono che Savile le abbia aggredite alla fine degli anni ’60 e alla fine degli anni ’80. [200] Inoltre, l’articolo implica che Savile fosse coinvolto in un traffico di sesso infantile nella vicina Scarborough, dove l’intrattenitore mantenne intimi legami con gli uomini d’affari di spicco ripetutamente accusati, ora morti e l’ex sindaco di Scarborough Peter Jaconelli. [201]Le prove mostrano che in almeno due occasioni Savile, il procuratore di bambini, ha trasportato pazienti minorenni da Rampton senza autorizzazione a Scarborough, dove si ritiene che lui e il suo amico sindaco abbiano abusato sessualmente di bambini. [202] Quattro anni dopo la morte di Jaconelli, nel 2003 la polizia di Scarborough stava indagando sullo stesso anello sessuale collegato a Savile e Jaconelli che ha portato alla condanna di almeno un altro delinquente per aver molestato due bambine di 9 anni.

Forse la prova più egregiamente convincente che Savile fosse un magnaccia arriva quando sono emerse prove che confermano che l’ex primo ministro britannico Edward Heath (1970-1974) ha abusato sessualmente di bambini dell’orfanotrofio per bambini Haut de la Garenne sulla famigerata isola di Jersey. Come il miglior paradiso fiscale offshore del pianeta con una popolazione di appena 100.000 abitanti annidata nelle Isole del Canale a sole 14 miglia al largo della costa occidentale francese, [203]Jersey è il deposito sia della ricchezza più nascosta del mondo sia della più orribile storia di abusi e insabbiamenti di pedofilia: l’epicentro dell’epicentro. Sia il primo ministro Ted Heath che Jimmy Savile erano frequenti visitatori di piacere della famosa isola turistica. Heath era un pedofilo impegnato nella misura in cui ha rischiato la sua carriera politica partecipando ad almeno una mezza dozzina di riunioni del Pedophile Information Exchange (PIE), il gruppo politico negli anni ’70 e ’80 che faceva pressioni per eliminare l’età del consenso sessuale per i bambini. [204]

Membro del PIE, torturatore di bambini, coinvolto in stupri e omicidi, la cabala aveva Heath per le palle quando fu nominato Primo Ministro nel 1970. E nel giro di un anno Heath firmò un trattato che cancello` la sovranità britannica con un mandato segreto tenuto nascosto ai cittadini britannici. per quasi mezzo secolo. [205] Heath ha semplicemente fatto ciò che gli era stato ordinato dai suoi padroni che lo hanno messo al potere come un fantoccio controllato dai pedofili usurpando la legge inglese subordinandola al Trattato di adesione all’Unione economica europea (CEE), il precursore globalista che si è evoluto nel 1993 nella mostruosità non eletta e antidemocratica del NWO chiamata Unione Europea, la stessa che sta letteralmente uccidendo nazioni come la Grecia, con l’Italia e la Spagna non molto indietro. [206]Non è stato fino a maggio 2018 che questo inganno sovversivo del documento FCO30 / 1048 è stato finalmente reso pubblico, illustrando come negli ultimi 50 anni i cosiddetti leader nazionali erano pedine controllate dall’elite.

La sodomia di Ted Heath e l’uccisione dei bambini scomparsi che Savile ha scortato dall’Haut de la Garenne a bordo dello yacht del primo ministro è supportata da testimoni oculari del molo che hanno osservato il ritorno di un minor numero di ragazzi. [207] Gli assassini pedofili di bambini Savile e Heath sono stati persino denunciati da un articolo mainstream di Newsweek come stupratori di bambini sfortunati del Jersey. [208] Altre fonti di conferma indipendenti sono emerse dalle stesse vittime di abusi, nonché dall’intelligence e dal consulente per la sicurezza nazionale, l’avvocato Michael Shrimpton e l’autore-attivista investigativo David Icke, una dozzina di anni prima della morte di Savile e oltre una mezza dozzina prima della scomparsa di Heath . [209]Le scioccanti accuse di Icke contro Savile e Heath non furono contestate in tribunale mentre i due potenti malati erano ancora vivi perché erano vere. Durante i lunghi decenni di abusi che probabilmente risalgono alla fine degli anni ’30 sull’isola, ogni volta che i bambini maltrattati delle case di cura del Jersey hanno osato lamentarsi, sono stati duramente picchiati, ulteriormente maltrattati e rinchiusi in cantine che fungevano da segrete barbariche. [210] 

Shrimpton sostiene che il primo ministro pedofilo non poteva rischiare che le vittime lo riconoscessero come il loro aggressore e che quindi molte delle sue vittime più anziane torturate e sodomizzate di 14 e 15 anni di età fossero assassinate e gettate in mare. [211] Dopo che il Sun pubblicò una serie di articoli che collegavano Jimmy Savile agli abusi di Haut de la Garenne allora sotto inchiesta nel 2008, Savile minacciò di citare in giudizio il giornale, negando con veemenza di aver mai messo piede a Jersey Island. The Sun ha quindi prodotto una fotografia con il famigerato sodomizzatore circondato da potenziali vittime a Haut de la Garenne. [212] Il pedo-kingpin ha poi replicato con una super ingiunzione che vietava al The Sun lla pubblicazione della foto incriminante. E fino ad oggi il The Sun di proprietà di Rupert Murdock ha rimosso tutti i suoi articoli relativi alle foto e all’ingiunzione del tribunale.

Due anni fa è emerso anche che un articolo del Jersey Evening Post del 29 luglio 1967 citava l’intrattenitore caduto in disgrazia che avvertiva audacemente i genitori dell’isola di “rinchiudere le loro figlie” durante una delle sue numerose visite. [213] Savile ebbe l’audacia di vantarsi di essere “un cattivo” a piede libero e che le “figlie che si abbronzavano al sole” di Jersey dovevano essere tenute al sicuro lontano dalle sue perverse grinfie malvagie.

Per inciso, in una nota a margine correlata, Jimmy Savile era anche a Jersey nel 1963, lo stesso anno in cui il politico pedofilo Lord Boothby ringraziò il suo capo criminale amante gay Ronnie Kray in una lettera datata 6 giugno 1963:

Grazie per la tua cartolina. Sono quasi andato nel Jersey io stesso, perché non ci sono mai stato, e ho sentito da così tante persone che è piuttosto delizioso . [214]

È una pura coincidenza che i due prolifici pedofili Ronnie Kray e Jimmy Savile si trovassero entrambi sulla stessa isoletta infestata dalla pedofilia contemporaneamente? Storicamente Jersey era già diventata la miniera d’oro offshore della Gran Bretagna per gli abusi da parte dei VIP. Dopotutto, Savile e i fratelli Kray si conoscevano ed erano amici, partecipavano alle feste dello stesso sesso con DJ, musicisti e intrattenitori che risalgono alla fine degli anni ’50. [215]I legami di Savile con la mafia hanno avuto origine un decennio prima durante i suoi giorni di dancehall nel nord dell’Inghilterra. Una coppia di vittime che affermano di essere state fidanzate ha alluso ai legami della malavita di Sir Jimmy. [216] I suoi modi rozzi e ruffiani mafiosi si riflettevano nella sua frequente auto-referenza come il Padrino [217] e nei frequenti promemoria di come con una semplice telefonata poteva avere nemici malmenati o peggio. [218]

Nonostante sia stato colto in flagrante mentre negava di essere mai stato sulla famigerata scena del crimine di Jersey Island all’Haut de la Garenne, non è mai venuto fuori nulla di più dalle accuse delle vittime che individuano sia Savile che il primo ministro. E alla fine della giornata, incredulamente non ci furono abbastanza prove per incriminare Savile e compagnia secondo le autorità corrotte del Jersey. [219] Ma la vera ragione è fin troppo ovvia: Sir Jimmy aveva troppa sporcizia sui reali e praticamente sul governo infiltrato da pedofili come Ted Heath, Margaret Thatcher, Gordon Brown, [220], Tony Blair e David Cameron (le prove nel capitolo 21), più che sufficienti per far cadere l’intera cabala del crimine nel Regno Unito se arrestata.

Secondo l’avvocato Shrimpton, un’altra spiegazione del motivo per cui a Heath è stata risparmiata l’esposizione e la rovina prima della sua morte nel 2005 è stata che il suo segretario di gabinetto Baron Hunt di Tanworth, John Hunt, era un altro presunto compagno pedofilo il cui compito era quello di garantire la protezione. [221]Detto questo, Hunt non è riuscito a impedire a David Icke nel 1998 di denunciare il pervertito residente di 10 Downing Street. Ma sfortunatamente nel 1998 non abbastanza persone prestavano attenzione a Icke, incapace di gestire la scioccante verità. Per aver svolto il suo dovere di protezione dei pedofili, i promotori della cabala e gli agitatori, la regina e il papa hanno premiato John Hunt con il titolo di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine Britannico [222] e un cavalierato papale, [223]come ulteriore testimonianza che sottolinea il nesso empio tra la pedofilia e le società segrete, i reali della nobiltà nera e la Chiesa cattolica. Ovviamente il sionista cattolico Sir Jimmy è stato anche nominato cavaliere dalla regina nel 1990, lo stesso anno che Papa Giovanni Paolo II [224] promotore pedofilo conferì al satanista il titolo di cavaliere papale come Cavaliere Comandante di San Gregorio Magno. [225].

Per sei decenni i poveri bambini indifesi dell’isola di Jersey e di Haut de la Garenne sono stati spietatamente prede di potenti pedofili luciferini. Poiché il governo del Jersey e le forze dell’ordine erano tra i peggiori criminali nella nazione insulare autonoma occupata (e fortemente influenzata) dai tedeschi della seconda guerra mondiale [226], alla fine il poliziotto capo del Jersey Graham Power e il vice capo della polizia Lenny Harper ha condotto un’indagine della polizia nel 2007-2008 per cercare finalmente prove criminali nel famigerato orfanotrofio chiuso nel 1986. [227]

Ma l’establishment locale composto in gran parte da membri minacciati dalla rete pedofila dell’isola ha ostacolato gli sforzi degli investigatori in ogni momento, inclusa una campagna diffamatoria del Jersey Evening Post , [228] culminata con l’allora ministro degli affari interni dell’isola Andrew Lewis che sospese illegalmente Powers nel novembre. 2008, [229] cacciandoli dall’isola, [230] ma non prima che le ossa di cinque bambini fossero esumate dai locali, [231] insieme a 65 denti con radici attaccate e circa 100 frammenti ossei carbonizzati una volta appartenenti a bambini scomparsi assassinati. [232]L’unico motivo per cui altri resti scheletrici non sono stati recuperati nel sito era che molti dei ragazzi abusati scomparsi erano stati assassinati in mare da importanti VIP come Edward Heath e il suo amicone Sir Jimmy.

Tra i tanti uomini potenti accusati da ex residenti di Haut de la Garenne e di altri orfanotrofi negli anni ’60 e ’70 c’era Jimmy Savile. Non avevano mai denunciato gli abusi alla polizia di Jersey prima perché sapevano di non potersi fidare di coloro che facevano parte del circolo pedofilo sistemico dell’isola. Ma nel 2008, quando gli investigatori Power e Harper sostenuti dal senatore del Jersey, dal ministro della salute e da Stuart Syvret stavano finalmente ascoltando le vittime, un numero ha riferito che Jimmy Savile e Ted Heath erano tra i loro violentatori. Oltre ai crimini di alto livello in alto mare, Sir Jimmy ha anche attaccato le vittime sia nell’Haut de la Garenne che nell’orfanotrofio Sacre Coeur gestito da suore cattoliche francesi. [233]

Due uomini hanno anche riferito che l’attore Wilfrid Brambell che interpretava “il vecchio sporco” nella serie televisiva della BBC Steptoe and Son (la controparte della sitcom americana era Sanford and Son con Redd Foxx) li ha molestati sessualmente in una stanza dietro le quinte del Jersey Opera House. [234] Un famigerato venditore ambulante locale per le celebrità in visita andò a prendere le vittime della casa del gruppo per assistere agli spettacoli del teatro dell’opera come “un regalo”. [235]Uno era un bambino dell’Haut de la Garenne ed entrambi avevano 12 e 13 anni a quel tempo negli anni ’70, quando Brambell sulla sessantina era all’apice della sua fama. Nel ruolo del nonno di Paul McCartney in Hard Day’s Night dei Beatles, l’attore Brambell aveva una fedina penale risalente al 1962 per aver assalito ragazzi minorenni nei bagni pubblici. Apparentemente stava solo interpretando se stesso come lo sporco vecchio Albert Steptoe, morendo senza amici e quasi al verde all’età di 72 anni nel 1985. Entrambi i famosi intrattenitori della BBC erano entrambi frequenti isola che visitavano i pedofili negli anni ’70, quindi è probabile al 100% che Brambell e Savile sapessero l’un l’altro. Dopotutto, l’isola è stata una calamita pedofil sin dall’occupazione nazista tedesca della seconda guerra mondiale.

Le società di ristrutturazione che ha lavorato nei locali di Haut de la Garenne nel corso dei decenni sono state sempre abitualmente istruite dal personale dell’orfanotrofio di bruciare le ossa che potevano incontrare. [236] Tracce di sangue sono state scoperte nella prigione sotterranea e rilevate nei tubi di drenaggio. È diventato evidente che per molti anni i bambini erano stati sistematicamente torturati e uccisi nella “Jersey House of Horrors”, i loro corpi inceneriti in una grande fornace nel tentativo di eliminare le prove. Eppure, con tutta questa schiacciante incriminazione che corrobora i resoconti di prima mano ben documentati di quasi 200 vittime, il ministro del Jersey è stato inconsapevolmente in grado di chiudere la legittima indagine di Graham Power del 2008. La sostituzione di Power ha prontamente negato tutti i risultati precedenti, sostenendo che non è mai stata trovata alcuna prova di abuso e ha proceduto a portare avanti l’indagine per altri due anni fino al dicembre 2010 a un prezzo che ammontava a 20 milioni di sterline di soldi dei contribuenti. [237]

I potenti malati di Jersey, bloccarono e molestarono efficacemente anche i giornalisti che tentano di scoprire l’orribile verità. Chiaramente proteggendo i pedofili, non appena le autorità di Jersey nel settembre 2011 hanno appreso che la rispettata giornalista americana Leah McGrath Goodman aveva in programma di scrivere un libro sugli abusi di Haut de la Garenne, l’hanno immediatamente deportata, in seguito detenuta all’aeroporto di Heathrow di Londra per 12 ore, in effetti in arresto, impedendole successivamente di tornare sia nel Regno Unito che nel Jersey. [238]Ci sono voluti quasi un anno e mezzo , una petizione e l’assistenza di un parlamentare prima che Leah fosse finalmente autorizzata a tornare nelle isole britanniche. Abbastanza patetico, ma questo è il tipo di estremi assurdi a cui i regimi omicidi ricorrono quando hanno così tanto da nascondere.

Nonostante abbia effettivamente annullato le inchieste sia dei giornalisti che della polizia, l’indagine del 2008 è riuscita a raccogliere 1.776 dichiarazioni di 192 presunte vittime che accusavano 151 presunti aggressori (121 dei quali ancora vivi [239] ), tra i 30 morti Savile e Heath. [240] Ma poiché molti dei pedofili sono ed erano figure ricche e influenti in alto sia nel governo di Jersey che in quello di Londra, ad oggi solo sette delinquenti sono stati perseguiti con successo.

L’Operazione Whistle è stata l’ultima indagine della Polizia degli Stati del Jersey che presumibilmente ha riesaminato gli abusi storici sull’isola, [241] inclusi 13 famosi headliner pedofili ancora senza nome che includono celebrità, personalità dei media, politici e star dello sport. [242] Stiamo ancora aspettando il risultato di quelle persone interessate che dovrebbero essere interrogate dalla polizia nel 2015. Se andra` come ogni altra indagine, “non ci saranno prove sufficienti” e quindi non sentiremo mai parlare di nessuno di questi pedofili di alto profilo, soprattutto dopo il recente caso di Sir Cliff Richard trattato nel prossimo capitolo.

In un’inchiesta separata, dopo aver raccolto testimonianze negli ultimi tre anni ascoltando 200 testimoni che descrivono 553 reati sull’isola dal 1947 al 2004, altre 20 milioni di sterline spese ,per il rapporto Indipendent Jersey Care Inquiry fu finalmente rilasciato dopo molti ritardi nel luglio 2017. Chiedeva che gli edifici di Haut de la Garenne fossero demoliti e ha avvertito che i bambini sull’isola sono ancora attualmente a rischio. [243]

Carrie Modral, presidente della Jersey Care Leavers ‘Association, un ente di beneficenza dedicato a coloro che hanno trascorso del tempo nel cosiddetto sistema di assistenza all’infanzia, solleva un’osservazione toccante nell’ottobre 2012 spiegando perché il nome Savile è finalmente riemerso a Jersey dopo la sua morte :

Perché gli Stati del Jersey hanno ammesso solo adesso che Savile era un loro regolare visitatore? Perché è morto e non può parlare o portare con se altre persone influenti. La loro opinione sarebbe che noi, i sopravvissuti, continuiassimo a parlare di celebrità che abusano di bambini a Haut de la Garenne, quindi OK, “Eccone uno, è morto e non può parlare”. Ma Savile era solo la punta dell’iceberg. [244]

Non ho mai sentito parlare di quello che è successo a quegli altri 13 importanti personalita` sotto inchiesta. Saranno tutti morti prima che i loro nomi diventino pubblici come quello di Sir Jimmy? Chiaramente rimane un potente gruppo d’élite super ricco di pedofili e facilitatori complici sull’isola con alti collegamenti con altri pedofili in cima al governo del Regno Unito e ai reali che ha controllato la politica negli Stati del Jersey per molte generazioni, perseguitando e distruggendo le carriere dei difensori dei bambini che hanno tentato di cambiare una cultura dell’abuso da tempo radicata. Individui coraggiosi che sfidano il sistema dello status quo nel tentativo di sbarazzarsi sia della cultura dell’abuso [245]hanno subito la totale distruzione della loro carriera, sono stati citati in giudizio, imbavagliati, licenziati e persino incarcerati. [246] La rete pedofila di Jersey è viva e vegeta quanto quella di Westminster, principalmente perché è la stessa e tutti i suoi membri vivono al di sopra della legge.

Dopo che Savile era diventato un ospite fisso della BBC nella televisione britannica negli anni ’70 e ’80, la sua crescente cerchia di amici pedofili si era allargata alle famose star della soap opera dal set della BBC della serie di lunga data EastEnders sin dal suo debutto nel 1985. [247] Nel 2013 sulla scia della bomba di Savile, è stato riferito che la polizia di Scotland Yard ha iniziato a indagare sui dipendenti della BBC che hanno abusato del loro status di celebrità. Questo sviluppo post-Savile ha scoperto un anello di pedofili attivo che opera sistematicamente alla BBC confermando solo ulteriormente che l’istituzione gigante dei media ha ospitato una lunga storia continua di abusi sessuali su minori che si estende ben oltre un mostro leader designato o la sua manciata di compagni marginali della BBC .

Il The sun ha citato una fonte interna:

La polizia è scioccata da ciò che ha scoperto. Gli arresti saranno molto probabili. Questo è più grande di quanto chiunque abbia immaginato. Negli ultimi mesi è stato fatto molto lavoro. I principali capi della polizia sono rimasti scioccati da ciò che hanno scoperto finora e sono determinati a finire il lavoro. [248]

Ancora un’altra discutibile morte della BBC tra le tante, un argomento correlato ripreso nel capitolo 18, un pedofilo condannato che ha lavorato come comparsa su EastEnders è morto insieme al suo fratello gemello asfissiato con sacchetti di plastica in Spagna. [249]

Parlando di morti, anche l’ultimo attore deceduto della BBC – Leslie Grantham – come il suo collega della BBC Savile e l’ex primo ministro britannico Heath – se ne e` andato da questo mondo senza essere arrestato o perseguito per i suoi crimini pedofi. [250] Ma nonostante la sua celebrità televisiva abbia raggiunto il picco negli anni ’80, questo ragazzo non era estraneo alla polizia e al tribunale penale. Nel 1967, mentre era un giovane che prestava servizio nell’esercito britannico in Germania, Grantham fu condannato per omicidio dopo aver sparato a un tassista in un tentativo di rapina fallito e condannò a dieci anni per quel grave crimine. Mentre era in prigione ha iniziato a recitare e ha ottenuto il suo ruolo popolare di cattivo di EastEnders.

Ma il suo stile di vita stravagante apparentemente ha iniziato a raggiungerlo di nuovo quando nel 2004 è stato sorpreso a esporsi in webcam in un atto sessuale osceno. [251] È stato anche rivelato che assumeva droghe sul set della BBC acquistato da un altro membro dello staff della BBC in seguito arrestato per aver spacciato stupefacenti ad altri membri della loro rete di pedofili della BBC . Poi nel 2009 Grantham è stato accusato di aver violentato una ragazza minorenne di meno di 16 anni. Negli ultimi anni ha sviluppato un cancro ai polmoni, ed e` tornato in Gran Bretagna morendo qualche anno fa .

L’ex agente di polizia dietro il documentario ITV Jimmy Savile Exposure – Mark Williams Thomas – ha detto al Mirror poche ore dopo la morte di Grantham che l’attore nel 2012 come parte di Yewtree era stato indagato per “prove convincenti” che indicavano che Grantham aveva ripetutamente abusato sessualmente di una studentessa di 15 anni nel 2009-10. [252] Thomas ha spiegato che dopo che la ragazza lo aveva contattato “molto, molto spaventata”, ha informato la Metropolitan Police (MET), ma la ragazza alla fine ha deciso di non portare avanti il ​​caso.

Apparentemente la lunga storia delle forze di polizia britanniche sottomesse, e delle societa` statali controllate da pedofili che agiscono in combutta con i loro gestori di alto livello hanno ancora una volta sigillato tutte le informazioni che proteggono i pedofili prominenti. Nonostante l’elite ha seppellito efficacemente lo scandalo pedofilo della BBC con Savile, l’editore dell’Esquire Andrew O’ Hagan ha scritto questo sul London Review of Books :

La pedofilia è un’etica e un disordine istituzionale che prospera nei principali labirinti dell’intrattenimento. [253]

La BBC ha affermato che nessun anello di pedofili è mai esistito presso la società, concludendo che Savile ha agito da solo, sostenendo che altre star della BBC condannate come Rolf Harris, Chris Denning e Stuart Hall hanno commesso i loro crimini sessuali in modo completamente indipendente da Sir Jimmy. Tuttavia, entro sette mesi dallo scoppio della bomba di Savile, furono già avanzate 152 accuse contro altri 81 dipendenti della BBC , [254] in parte risultanti in oltre 5 dozzine di condanne per pedofilia della BBC . [255] Degli oltre 80 accusati, la metà sono attuali dipendenti o collaboratori della BBC . Se quei numeri non sono indicativi di un anello pedofilo all’interno della BBc, non so cosa lo sia. Oltre alle prove precedenti già presentate, combinate con queste statistiche sbalorditive tutte documentate e riportate pubblicamente, come può un osservatore obiettivo concludere che Jimmy Savile ha aggredito sessualmente 1.000 vittime negli studi della BBC mentre operava completamente da solo? Eppure, mentre le bugie della società mediatica continuano fino ad oggi, la polizia sta ancora indagando sulle star della BBC accusate di crimini sessuali su minori, l’ultima annunciata nel marzo 2018 per presunta violenza sessuale contro un bambino sotto i 16 anni alla fine degli anni ’90. [256]

Il direttore generale della BBC dal 2004 al 2012 è stato Mark Thompson, che ha iniziato la sua carriera presso la BBC come apprendista di produzione nel 1979, [257] proprio al culmine della fama e del potere di Savile. Ma proprio quando la merda stava colpendo la BBC durante l’esposizione alla pedofilia di Savile nell’ottobre 2012, dopo più di tre decenni alla British Broadcasting Corporation , il 12 novembre 2012 Mark Thompson si è salvato in sicurezza, iniziando il suo nuovo lavoro come CEO del New York Times . [258] Dopo aver coperto i crimini di Savile e del circolo pedofilo della BBC commessi sotto la sua sorveglianza negli ultimi 33 anni in cui era stato un dipendente della BBC , all’arrivo al suo primo giorno di lavoro a New York, a Mark Thompson è stato chiesto se lo scandalo della pedofilia che è esploso nel suo ultimo posto di lavoro avrebbe avuto un impatto sul suo lavoro al Times , e la risposta arrogante e altamente rivelatrice di Thompson fu:

Non influenzerà in alcun modo il mio lavoro. [259]

Ma vale la pena dare un’occhiata indietro a come Mark Thompson è salito sul trono della BBC . Una risorsa importante per la sua carriera è stata sua moglie Jane Blumberg, come lui laureata a Oxford ma anche professoressa, scrittrice, critica letteraria e figlia del super scienziato premio Nobel, il defunto dottor Baruch Blumberg noto per il suo lavoro pionieristico nell’affrontare l’epatite B. [ 260] L’anno prima degli otto anni di regno alla BBC di Thompson , nel 2003 Israele aveva interrotto furiosamente ogni contatto con la BBC , e il predecessore di Thompson è stato eliminato. La giornalista della BBC Orla Guerin non solo ha coperto le vittime israeliane del conflitto israelo-palestinese, ma ha anche raccontato storie che simpatizzavano con le vittime palestinesi. Eppure l’Ufficio stampa del governo israeliano (GPO) ha definito lei e la copertura della BBC in generale “anti-israeliana”. [261] Mark Thompson è stato tirato in ballo per rimediare alle crescenti tensioni. Il rapporto Balen, altamente riservato, rilasciato internamente alla fine del suo primo anno nel 2004, non è mai stato reso pubblico e reso noto solo al nuovo direttore generale e ad alcuni dei suoi alti dirigenti. Poiche il rapporto Balen aveva scoperto faziosita` pro palestinesi all’interno della BBC, fino ad oggi rimane sotto chiave. Quindi, in pochi mesi, il direttore generale Thompson e sua moglie ebrea si diressero a Tel Aviv per appianare i rapporti con l’allora primo ministro israeliano Ariel Sharon, culminato con la conseguente concessione di boicottare gli aiuti di Gaza ai palestinesi.

Quando Thompson incontrò il criminale di guerra Ariel Sharon [262] in Israele nel 2005, impegnandosi a non sostenere più le associazioni di beneficenza palestinesi, come capo della società di media sponsorizzata dal governo britannico, quella piccola controversia fomentò la critica sul fatto che fosse un sionista. Il seguace dell’ordine Thompson ha anche prontamente eliminato la giornalista imparziale Orla Guerin come corrispondente della BBC per il Medio Oriente, riassegnandola in Africa. E sotto la sorveglianza di Thompson, la BBC è stata relegata ad essere un semplice portavoce della lobby israeliana. [263] È stato persino rivelato che la BBC mantiene un rigoroso glossario di termini di parole e frasi eufemistiche accettabili per lo Stato ebraico e di parole e frasi tabù che non lo sono. [264]La BBC liberale ha una storia di paranoia sul fatto che la sua copertura mediorientale sia offensiva per Israele. [265] 

Che l’esposizione del gigantesco insabbiamento criminale della BBC di Savile e della moltitudine di crimini di abusi sui minori dei suoi colleghi della BBC non avrebbe “in alcun modo” influenzato il nuovo lavoro di Thompson al New York Times è a dir poco sconcertante. Quando si è sparsa la voce che il proprietario della Times Company Arthur Sulzberger Jr. aveva scelto l’ex capo della BBC come nuovo capo del NYT , diversi giornalisti veterani hanno messo in dubbio con audacia se Thompson fosse l’uomo giusto per il lavoro al New York Times . [266]

Nel marzo 2012 il direttore generale Thompson stava alacremente tirando acqua al suo mulino e a quello della compagnia quando si rivolse alla Royal Television Society di Londra:

La moderna BBC fara` tutto il possibile per indagare se stessa in modo obiettivo. [267]

In considerazione del massiccio insabbiamento della sua BBC , inclusa la decisione di rifiutarsi di mandare in onda l’episodio di Savile che esponeva Sir Jimmy appena quattro mesi prima, la dichiarazione di cui sopra è ovviamente una bugia in grassetto. Nonostante sia stato impiegato alla BBC dal 1979 all’ottobre 2012 e nonostante le deboli contese che affermassero di non essere mai stato a conoscenza di alcun abuso di Savile, Mark Thompson era il direttore generale della BBC quando ha bloccato il servizio di Savile in favore di due servizi per il Natale 2011 poco dopo la morte della bestia. Anche il successore di Thompson, George Entwistle, e` stato molto pumbleo nelle sue spiegazioni. [268]Proprio come Thompson non ricordava i crimini di Savile alla BBC , quando gli è stato chiesto della soppressione del segmento Nightnews, inizialmente ha dichiarato di non essere a conoscenza del programma. Quindi rendendosi conto che una smentita piatta potrebbe essere interpretata come una bugia, in seguito ha ammesso di aver avuto “un incontro casuale” riguardo il programma di news della BBC che indagava sul pedofilo, sebbene continuasse a starsene sulla difensiva in seguito quando disse al New York Times :

Non mi è stata data alcuna linea specifica di indagine e certamente nulla di relativo alla BBC. [269]

Difficile capire come il direttore generale non si sia nemmeno preoccupato di indagare ulteriormente sulla natura dell’indagine di Newsnight quando ha incontrato per la prima volta la giornalista della BBC Caroline Hawley a una festa nel dicembre 2011 dicendogli che doveva essere preoccupato per la storia di Newsnight. Thompson sostiene di aver detto a Caroline che non era a conoscenza dell’indagine di Newsnight. Il giorno successivo presumibilmente ha conferito con il suo senior management, inclusa la responsabile delle notizie della BBC Helen Boaden. Nel frattempo, la giornalista Caroline Hawley afferma di aver spiegato al suo capo che l’indagine Savile riguardava gli abusi sessuali su minori, contraddicendo direttamente l’affermazione di Thompson. [270] Quando gli fu chiesto perché presumibilmente non avesse chiesto perché Savile fosse indagato dalla sua squadra, rispose debolmente:

Puoi dire che è una mancanza di immaginazione. [271]

In una lettera da New York nel gennaio 2013 indirizzata al Parlamento, Thompson ha insistito inequivocabilmente sul fatto che né la conversazione di Hawley né quella di Boaden:

… mi informarono di cosa si trattava. [272]

È assurdo credere che Thompson fosse così blasé faire riguardo alla denuncia della BBC su Savile che “gli mancava l’immaginazione” per preoccuparsi di indagare ulteriormente. Fare l’ingenuo per salvare il proprio culo in modo da poter fuggire con successo a New York illeso da tutto il flagello successivamente accumulato sul suo successore al fine di rilevare il New York Times suggerisce solo che Mark Thompson è anche pesantemente protetto dalla pedocabala. Nelle parole del giornalista sempre inimitabilmente incisivo Yoichi Shimatsu:

Assumendo un bugiardo piuttosto che un giornalista integro, Sulzberger ha rischiato la propria reputazione contro le forti obiezioni di redattori veterani che capivano la responsabilità etica di avere un nuovo capo che è in combutta con le reti di pedofili elitarie. [273]

Nella sua serie di interviste all’epoca, il nervoso Mark Thompson si arrampico` sugli specchi dicendo che non sapeva praticamente nulla:

Che avrei potuto avere l’impressione al momento delle mie conversazioni con Caroline ed Helen che l’indagine riguardasse accuse di abuso sessuale, questa era una speculazione da parte mia nell’ottobre 2012 su un’impressione che avrei potuto o meno aver formato dopo un paio di brevi conversazioni quasi un anno prima. [274]

Per inciso, oltre alla sua natura “priva di fantasia”, (dopotutto, per definizione i seguaci dell’ordine sono sempre privi di fantasia, specialmente quando esprimono i propri pensieri), prima di fare la sua “grande fuga”, quando era ancora in carica, il suo ufficio è stato avvertito altre due volte a maggio e settembre 2012 sul predatore sessuale Savile. Ma senza dubbio Thompson “privo di fantasia” ha ritenuto che fosse troppo “irrilevante”. [275]

Sempre nel settembre 2012, il London Sunday Times Magazine ha posto una serie di domande approfondite a Thompson nel tentativo di accertare quanto sapeva e quando. [276] Il 6 settembre è stata inviata una lettera dei suoi avvocati al di fuori dell’ufficio legale della BBC minacciando in modo aggressivo il Sunday Times di una causa diffamatoria se questo suggerisse anche lontanamente che Thompson e la sua BBC fossero mai stati coinvolti in un insabbiamento. L’incapace Thompson ha affermato ancora una volta di non aver mai nemmeno letto la lettera, ma un osservatore legale ha affermato che se questo è vero, Thompson è “altrettanto colpevole”.

Quando anche il successore George Entwistle inventò la stessa scusa identica, dichiarando di ignorare che fosse stato responsabile della cancellazione del segmento di Newsnight e non conosceva nemmeno la natura del programma, confutato anche da altri, a Londra la sua menzogna non ando` molto lontano. Con i parlamentari che lo perseguitavano durante le udienze parlamentari, un Entwistle vacillante ha tentato invano di attribuire l’unica colpa all’editore di Nightnews Peter Rippon, che apparentemente avrebbe accettato di annullare la trasmissione. [277] Rippon fu il primo ad essere licenziato. Ma mentre si manifestava chiaramente un altro inganno, qualcuno in alto sulla BBC doveva pagarne il prezzo e poiché Thompson aveva già ricevuto il suo pass gratuito per prendere il volo, doveva essere il suo successore.

Quando è stato interrogato su questo problema all’inizio di novembre 2012, durante la sua ultima settimana nel Regno Unito in una conferenza dell’Università di Oxford, Thompson stava ancora giocando la sua carta “ignoranza”:

Come molte altre persone alla BBC e nonostante quello che potresti aver letto, non avevo sentito nessuna delle storie su Jimmy Savile. [278]

Anche quando la parola estremamente discutibile di Thompson è presa per valore nominale, era il capo honcho, il leader di una gigantesca organizzazione di notizie finanziata dal governo che dovrebbe proiettare un resoconto accurato di ciò che accade nel mondo. Qualsiasi leader o direttore generale decente fa del suo lavoro e della sua responsabilità sapere se l’attività criminale viene svolta o nascosta sotto la sua sorveglianza.

Sia Thompson che altro personale senior della BBC hanno scelto di continuare a mentire, fingendo di non sapere che Savile e gli altri membri dello staff della BBC hanno commesso i crimini più eclatanti contro i bambini decennio dopo decennio dopo decennio. L’inganno a tutto campo della Corporation non è mai cessato, culminando quando tutti hanno mentito sul motivo per cui hanno cancellato il documentario su Savile fingendo che fosse strettamente legato a “ragioni editoriali”. [279] Fino alla fine, mentre il direttore generale Thompson era in carica, lui e la sua dirigenza seppellirono intenzionalmente la verità dissotterrata dai loro stessi giornalisti intraprendentemente competenti e coraggiosi[280].

Nove mesi dopo che Mark Thompson iniziò il suo nuovo lavoro a New York, credendo di essersi finalmente liberato della sua losca associazione passata con la sua rete di pedofili della BBC , fuori dal suo lussuoso appartamento di Manhattan si trovò di fronte a una troupe di Channel 4 che gli chiedeva della sua parte nello scandalo di Jimmy Savile e di quanto sapeva che la denuncia di Nightnews riguardava gli abusi sessuali su minori. Un testimone ha detto al New York Post :

Era teso e arrabbiato e parlava a voce molto alta. Lo seguirono dietro l’angolo e lui perse la pazienza e gridò loro contro. Ha davvero fatto una scenata. [281]

Un uomo onesto nella sua posizione sarebbe molto meno propenso ad avere uno sfogo pubblico, specialmente con una telecamera davanti, se non avesse nulla da nascondere.

Proprio come la leadership di un’organizzazione può prendersi il merito dei suoi risultati durante i periodi buoni, durante i periodi difficili in cui sorgono perdite, fallimenti o scandali, anche il leader di un’azienda deve assumersi la responsabilità di questo, anche se non direttamente coinvolto. Ma invece Thompson e` stato un codardo, è strisciato fuori città appena prima di evitare il disastro, solo per cercare rifugio sicuro oltre oceano, ricevendo un premio di $ 5 milioni per il suo primo anno  [282] in un’altro gigante mediatico che sostiene e permette la pedofilia.

Nell’autunno del 2016, in vista dell’elezione di Trump di novembre, WikiLeaks ha pubblicato online e-mail di Podesta [283] utilizzando un linguaggio in codice comunemente usato dai pedofili secondo la documentazione dell’FBI che si riferisce al sesso con i bambini, [284] incriminando anche i fratelli Podesta come anche i Clinton e Obama. [285] Ovviamente, come precedenti passeggeri del Lolita Express, Bill e Hillary erano già stati denunciati come pedofili con prove incontrovertibilmente incriminanti secondo quanto riferito in possesso del NYPD, archiviate nel laptop confiscato del compagno pedofilo condannato Weiner. [286]

Il New York Times di Thompson, insieme a tutti e quattro gli altri conglomerati mediatici di proprietà di oligarchi (erano 50 nel 1983 [287] ), che pompavano oltre il 90% della propaganda giornalistica, balzò freneticamente in difesa immediata di un proprietario di una pizzeria, in qualche modo classificato al 49 ° posto. su GQ delle persone piu` influenti. [288] Quindi, quando MSM ha chiamato il sempre più rumoroso ronzio di Internet che esponeva effettivamente l’anello di pedofilia Pizzagate a Washington [289] su Reddit (presto chiuso) “fake news”, [290] sostenendo che stava incitando alla violenza, [291]è diventata la scusa perfetta per stringere la cinghia sul 1 ° Emendamento creando una lista nera di notizie “false” in modo che MSM diventasse l’unica fonte di news affidabile. [292] Ogni regime totalitario nella storia consente solo la propaganda gestita dallo stato (come l’era dei gulag sovietici o forse la BBC oggi). Benvenuti nell’incubo orwelliano di oggi.

Ricorda che nel mondo luciferino, più inganni e malvagità si commettono, più si viene ricompensati dai poteri terreni che non dovrebbero essere. [293]

L’élite al potere che controlla questo pianeta è in gran parte composta da pedofili e facilitatori della pedofilia. Seguendo i soldi capiamo perché le tasche più profonde del mondo sono invariabilmente legate a così tante guerre, traffico di armi, droga, organi umani, bambini e trilioni di denaro riciclato. Famiglie di stirpe illuminata come i Rothschild sono notoriamente profondamente coinvolte in tutte queste attività criminali sordide.

Ti presento l’unico direttore non esecutivo del nuovo consiglio di amministrazione della BBC : il presidente della Barclay Bank fino al 2012 e l’attuale capo della British Bankers Association Marcus Agius, sposato con la figlia di Edmond de Rothschild, Katherine. [294] Barclays Bank è l’azionista più importante della banca NM Rothschild e della Lazard Brothers. Agius è anche nel comitato direttivo del Gruppo Bilderberg e nel comitato consultivo della City di Londra, dove sono assicurati i soldi dei Rothschild della regina. Con la sua famiglia allargata degli Illuminati che condivide legami con i Cavalieri di Malta, il lignaggio dei Gesuiti cattolici maltesi dalla parte del padre e le radici ebraiche cabaliste materne, Marcus Agius è la presenza dei Rothschild che controlla la BBC e tutte le sue pedine come Mark Thompson. [295]

Per inciso, all’inizio del 2012, quando le crepe fatiscenti dello scandalo della BBC si stavano rapidamente diffondendo, Agius è stato sorpreso a fissare i tassi dei derivati ​​in un incidente chiamato lo scandalo del tasso fisso Libor che ha portato alle sue dimissioni dalla Barclays. [296] L’ ipocrita BBC pubblico` un titolo “Libor Scandal: Can we ever Trust Bankers Again?” mentre ancora oggi la figura centrale dello scandalo rimane ancora in carica come direttore non esecutivo permanente “affidabile” nel consiglio di amministrazione della BBC . [297]L’articolo in realtà cita Agius che violò avidamente la legge ma non fu mai arrestato. Eppure, a sentire lui, era lui la vittima … incredibile:

Stavo male allo stomaco perché mi sono reso conto di quanto fosse spaventosa la situazione e ho capito quali gravi implicazioni avrebbe avuto per la banca [298] .

Una domanda più appropriata è: possiamo mai fidarci di nuovo di Agius o della BBC , perché sulla base delle loro storie, la risposta per entrambi sarebbe un no definitivo Dopotutto, non rappresentano solo la cabala, sono la cabala.

Parlando di inaffidabili e anche non perseguitati, insieme ad Agius, Jamie Dimon di JP Morgan-Citibank è stato anche tra i più grandi criminali nello scandalo Libor, ma ha pagato una multa di 13 miliardi di dollari per far terminare la sua indagine criminale. [299] In qualità di amico affiatato sia di Obama che di Rahm Emanuel, Rahm ha fissato il salvataggio di 16 miliardi di dollari di JP Morgan a spese dei contribuenti durante la crisi della bolla immobiliare di Wall Street del 2008. Complimenti ad Agius e al “consulente” di Barclays Jeb Bush, Lehman Brothers è stata rilevata dalla Barclays Bank assistita da altri 8,5 milioni di dollari di tasse statunitensi che hanno riempito le casse di Barclays. [300] Ovviamente, proprio come il piano di salvataggio di quasi 29 miliardi di dollari degli americani, il governo del Regno Unito ha fatto sì che i contribuenti britannici uscissero l’incredibile cifra di 850 miliardi di sterline nel suo salvataggio bancario. [301]

Vedi dove sta andando tutto questo? Con totale impunità, una cricca intera predatrice riesce a banchettare sia letteralmente che finanziariamente con la linfa vitale dell’umanità e dei loro figli. E va da sé che Mark Thompson e Marcus Agius, come due potenti agenti della cabala che servono i loro maestri della linea di sangue, sono molto uniti l’uno con l’altro, non solo condividono nomi simili e mogli ebree di spicco, ma entrambi sono anche cattolici formati dai gesuiti. [302] Vedi perché la cabala ha salvato il culo di Thompson dalla tempesta di merda della BBC ?

Il marciume della BBC al vertice è solo continuato con il presidente del Trust Lord Chris Patten dal 2011 al 2014. L’ex parlamentare conservatore e ministro del gabinetto Thatcher saturo di pedofilia ha gettato sotto l’autobus i suoi line manager della BBC , descrivendo il loro comportamento durante la crisi di Savile come “sciocco”, sostenendo che lo hanno ingannato, assolvendosi così strategicamente dall’assunzione di qualsiasi responsabilità nonostante è presidente del Trust da maggio 2011, sei mesi prima della morte di Savile e ben 16 mesi prima del fallout di Savile. [303]

Il rapporto Pollard costato 3 milioni di dollari dei contribuenti ha indagato i motivi per cui il segmento di Newsnight che denunciava Savile subito dopo la sua morte è stato ritirato dalla direzione della BBC dalla sua messa in onda nel dicembre 2011 a favore di un paio di tributi di Savile già programmati. [304] Ma il rapporto Pollard è stato anche un rifiuto di capire chi ha effettivamente staccato la spina fingendo che fosse per ragioni editoriali fasulle quando chiaramente non lo era. Invece di rivelare la verità, il rapporto Pollard concludeva che la decisione di non pubblicare la storia era stata presa “in buona fede” e che nessuna prova indicava che la direzione della BBC avesse tentato di sopprimere la storia. [305]

Ma in una conversazione telefonica registrata di nascosto con l’ex dirigente di Sky News Nick Pollard che ha guidato l’inchiesta, il giornalista Miles Goslett è stato informato da Pollard che aveva omesso di proposito le prove nel suo rapporto per proteggere Mark Thompson. [306] Ciò che Pollard ha opportunamente tralasciato è stata la pistola fumante, che la direttrice della BBC Helen Boaden in una conversazione telefonica con Thompson nel dicembre 2011, 10 mesi interi prima delle dimissioni di Thompson dalla BBC , ha esplicitamente informato il direttore generale che l’articolo di Newsnight esponeva gliabusi sessuali su minori di Savile. Pertanto, al fine di proteggere il pedo-abilitatore Thompson, il rapporto Pollard ha omesso la conferma che il ragazzo d’oro continuava a mentire per sfuggire alla punizione per assicurarsi il suo status di CEO presso il New York Times , altre prove che il pedo-club VIP protegge se stesso.

Quando il presidente del Trust Lord Chris Patten è stato informato da Pollard che aveva escluso la pistola fumante contro Thompson dal suo rapporto, Patten ha proceduto a respingerlo, coprendo e persino ingannando il Parlamento, proteggendo ancora Thompson e la copertura della BBC. [307] Quindi i contribuenti hanno pagato 3 milioni di sterline perche` sia Patten che Pollard nascondessero entrambe le prove incriminanti contro Thompson e la BBC . Come ha detto Miles Goslett:

Se la BBC fosse stata un’organizzazione onesta, a questo punto avrebbe almeno insistito affinché il rapporto Pollard venisse modificato di conseguenza. Fino a quando non lo fa, l’insabbiamento continua. [308]

Con entrambi i due principali leader del cover-up della BBC – Mark Thompson e Lord Patten – rimasti indenni dal guidare il più grande scandalo nella storia della BBC , il direttore generale nominato da Patten e il successore di Thompson, George Entwistle è stato costretto a dimettersi dopo soli 54 giorni, anche se il fallito prescelto e stato grossolanamente sovracompensato con un pacchetto di licenziamento gonfiato il doppio dell'importo specificato nel suo contratto a oltre £ 450.000. [309] Usare il denaro dei contribuenti per arricchire generosamente l'alta dirigenza in uscita con doni d'addio eccessivamente generosi quando la BBC e` in crisi e vittima di tagli ingenti riflette gli anni di immutata cultura dell’avidità della società. Durante i suoi 8 anni di mandato come direttore generale, l’elitario Mark Thompson ha notoriamente dimostrato un totale disprezzo per i contribuenti britannici, minando ancora una volta seriamente la fiducia del pubblico. [310]

Mentre il sito web della BBC Trust di Patten ha promesso apertura e trasparenza, gli osceni pacchetti di licenziamento sono stati sepolti in bugie e segretezza così come la creazione di una nuova posizione mai pubblicizzata. [311]

Dopo la grave cattiva gestione della crisi di Savile da parte di Mark Thompson e Lord Patten, il governo britannico ha costretto la BBC ad apportare alcuni cambiamenti fondamentali nella sua struttura di governo. [312] Dopo che Patten si è dimesso per presunti motivi di salute nel 2014, il primo ministro Cameron ha portato la prima donna della BBC a presiedere il Trust, Rona Fairhead, uno stratagemma palese per allontanare la BBC dal suo passato scandaloso, dominato dagli uomini e sessista. [313] Sebbene Cameron si aspettasse che Fairhead dirigesse il Trust nei prossimi quattro anni fino al 2018 durante la sua ristrutturazione in un consiglio unitario che ha assunto il potere nell’aprile 2017, nel settembre 2016 il nuovo primo ministro Theresa May ha cacciato la sua collega di successo femminile precocemente, selezionando il vice governatore della Banca d’Inghilterra Sir David Clementi nel gennaio 2017 per governare il nuovo consiglio unitario. [314] Come ha detto il parlamentare Tom Watson, difensore degli abusi sui minori, il primo ministro May ha consegnato il lavoro proprio all’uomo che ha nominato per creare quella posizione. Puoi scommetterci con un ex della banca centrale inglese che ora supervisiona la BBC, e il genero dei Rothschild Agius, come membro del consiglio esecutivo senior, il controllo dei Rothschild sulle onde radio del governo in Gran Bretagna non è mai stato così profondamente radicato e centralizzato. [315]

In sintesi, ognuna delle dozzine di cosiddette indagini associate a ogni scandalo di pedofilia trattato in questo libro, inclusa la pletora che si è moltiplicata dalla sola eredità di Savile, non equivalgono a nient’altro che a un’altra truffa sistemica. L’infiltrazione dei cannibali della società segreta in cima a questa catena alimentare demoniaca da parte del governo, dei servizi di sicurezza, della polizia, dei giudici e dei media tradizionali che agiscono come volpi che seguono gli ordini, tutte a guardia del loro pollaio satanico non mancano mai di ostacolare sempre la giustizia, chiudere le indagini della polizia, perdere prove incriminanti e altro nascondendo la verità.

Il prossimo capitolo svela come la BBC , l’establishment britannico e il loro fantoccio Savile si siano spinti fino ai limiti del criminale per garantire che la rete di pedofilia della cabala eviti la piena esposizione ignorando o diffamando storicamente vittime, informatori e giornalisti e, se necessario, mettendo a tacere le minacce percepite con numerosi suicidi inscenati, “incidenti” bizzarramente sospetti e assassini sia nascosti che palese di più di una dozzina di dipendenti della BBC che probabilmente hanno pagato il prezzo di sapere troppe cose.

[1] “Legends and History of Halloween,” floramex.comhttp://www.floramex.com/lihallow.htm.

[2] Dan Davies, “The making of a Monster: Can Sordid Sexual Depravity run in a Family? In this Ground-Breaking Analysis, the Writer who has spent ten years Probing the Dark Twisted Mind of Jimmy Savile reveals the Most Deeply Disturbing Truths of all…,” Daily Mail, July 5, 2014, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2681719/The-making-monster-Can-sordid-sexual-depravity-run-family-In-ground-breaking-analysis-writer-spent-ten-years-probing-dark-twisted-mind-Jimmy-Savile-reveals-deeply-disturbing-truths-all.html.

[3] Dan Davies, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2681719/The-making-monster-Can-sordid-sexual-depravity-run-family-In-ground-breaking-analysis-writer-spent-ten-years-probing-dark-twisted-mind-Jimmy-Savile-reveals-deeply-disturbing-truths-all.html.

[4] “Sir Jimmy Savile,” The Telegraph, October 29, 2011, https://www.telegraph.co.uk/news/obituaries/8857428/Sir-Jimmy-Savile.html.

[5] “Sir Jimmy Savile,” https://www.telegraph.co.uk/news/obituaries/8857428/Sir-Jimmy-Savile.html.

[6] “Sir Jimmy backs Saint Calls,” BBC, July 11, 2003, http://news.bbc.co.uk/2/hi/uk_news/scotland/3060395.stm.

[7] “Sir Jimmy Savile,” https://www.telegraph.co.uk/news/obituaries/8857428/Sir-Jimmy-Savile.html.

[8] “DJ and TV Presenter Jimmy Savile Dies, Age 84,” BBC, October 29, 2011, https://www.bbc.co.uk/news/entertainment-arts-15507374.

[9] Louis Theroux, “Louis Theroux: Looking back on Jimmy Savile,” BBC, October 1, 2016, https://www.bbc.com/news/magazine-37517619.

[10] “Jimmy Savile Abuse: Number of Alleged Victims Reaches 450,” BBC, December 12, 2012, https://www.bbc.com/news/uk-20697738.

[11] “Savile was Devoted to his Mother the Duchess,” The Times, October 19, 2012, https://www.thetimes.co.uk/article/savile-was-devoted-to-his-mother-the-duchess-9fxllmg7ntp.

[12] Patrick Hill, “Paedophile Jimmy Savile believed his Mother ‘never Trusted him’ and expected he’d be Jailed,” Mirror, February 6, 2016, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/paedophile-jimmy-savile-believed-mother-7277712.

[13] Patrick Hill, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/paedophile-jimmy-savile-believed-mother-7277712.

[14] Patrick Hill, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/paedophile-jimmy-savile-believed-mother-7277712.

[15] Dan Davies, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2681719/The-making-monster-Can-sordid-sexual-depravity-run-family-In-ground-breaking-analysis-writer-spent-ten-years-probing-dark-twisted-mind-Jimmy-Savile-reveals-deeply-disturbing-truths-all.html.

[16] Anorak, “David Beckham, Jimmy Savile, Ronnie Irani, Maggie Thatcher and Jeffrey Archer: The Five Biggest Charity Boasters,” Flashback, February 7, 2013, https://flashbak.com/david-beckham-jimmy-savile-ronnie-irani-maggie-thatcher-and-jeffrey-archer-the-five-biggest-charity-boasters-13459/.

[17] Paul Jeeves, “Ow’s about that! Sir Jimmy Savile Raised £45m for Charity and left another £5m in his Will,” Express, December 16, 2011, https://www.express.co.uk/celebrity-news/290206/Ow-s-about-that-Sir-Jimmy-Savile-raised-45m-for-charity-and-left-another-5m-in-his-will.

[18] Tom Pettifor, “’He Groomed the Nation’: Jimmy Savile was UK’s Most Prolific Paedophile, Police Report Reveals,” Mirror, January 11, 2013, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/jimmy-savile-uks-most-prolific-1529071.

[19] “Exploring the Case for Mandatory Reporting: A Summary of a Roundtable Hosted by the NSPCC,” nspcc.org, July 2014, https://www.nspcc.org.uk/globalassets/documents/in…

[20] Antonia Malloy, “Jimmy Savile Abused ‘at least 500 Victims,’” Independent, June 2, 2014, https://www.independent.co.uk/news/uk/crime/jimmy-savile-abused-at-least-500-victims-9470888.html.

[21] Daniel Boffey, “Revealed: How Jimmy Savile Abused up to 1,000 Victims on BBC Premises,” The Guardian, January 18, 2014, https://www.theguardian.com/media/2014/jan/18/jimmy-savile-abused-1000-victims-bbc.

[22] Chris Greenwood and Martin Robinson, “Jimmy Savile got Rape Victim, 16, Pregnant and told her to Threaten Suicide if she was Denied an Abortion,” Daily Mail, June 26, 2014, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2670444/Jimmy-Savile-abused-corpses-boasted-jewellery-glass-eyes-NHS-report-reveals-shocking-new-details-paedophiles-crimes.html.

[23] Gordon Rayner and Stephen Swinford, “Jimmy Savile spent ‘every Waking Minute’ Thinking about Abusing Boys and Girls,” The Telegraph, January 11, 2013, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/jimmy-savile/9795252/Jimmy-Savile-spent-every-waking-minute-thinking-about-abusing-boys-and-girls.html.

[24] Robert Mendick, “Jimmy Savile: Police Officers Repeatedly Failed Sex Victims,” The Telegraph, October 13, 2012, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/jimmy-savile/9606494/Jimmy-Savile-police-officers-repeatedly-failed-sex-victims.html.

[25] Jamie Grierson, “Atmosphere of Fear still exists at BBC, Savile Abuse Report Concludes,” The Guardian, February 25, 2016, https://www.theguardian.com/uk-news/2016/feb/25/jimmy-savile-abuse-bbc-culture-damned.

[26] David Collins, “Cop who Caught Jimmy Savile with a girl was told to ‘Clear off, she turns 16 at Midnight,’” Mirror, October 17, 2013, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/audio-jimmy-savile-told-police-2460910.

[27] David Collins, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/audio-jimmy-savile-told-police-2460910.

[28] Jimmy Savile, Love Is an Uphill Battle (London: Hodder & Stoughton, 1978), https://www.amazon.co.uk/Love-Uphill-Thing-Coronet-Books/dp/0340199253.

[29] James Moncur, “Jimmy Savile’s Autobiography Shock as Pages Reveal Orgies, Naked Groupies and Furious Parents,” Daily Record, October 4, 2012, https://www.dailyrecord.co.uk/news/uk-world-news/jimmy-saviles-autobiography-shock-as-pages-1359536.

[30] James Moncur, https://www.dailyrecord.co.uk/news/uk-world-news/jimmy-saviles-autobiography-shock-as-pages-1359536.

[31] Robert Mendick, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/jimmy-savile/9606494/Jimmy-Savile-police-officers-repeatedly-failed-sex-victims.html.

[32] Joseph Curtis and Josh White, “’World Famous’ Singer Seduced Savile Victim, 15, at Centre of Tony Blackburn Sacking Scandal, says her Friend who Vows she’ll name him,” Daily Mail, February 28, 2016, http://www.dailymail.co.uk/news/article-3467609/World-famous-singer-seduced-Savile-victim-15-centre-Tony-Blackburn-sacking-scandal-says-friend-vows-ll-him.html.

[33] Joseph Curtis and Josh White, http://www.dailymail.co.uk/news/article-3467609/World-famous-singer-seduced-Savile-victim-15-centre-Tony-Blackburn-sacking-scandal-says-friend-vows-ll-him.html.

[34] Joseph Curtis and Josh White, http://www.dailymail.co.uk/news/article-3467609/World-famous-singer-seduced-Savile-victim-15-centre-Tony-Blackburn-sacking-scandal-says-friend-vows-ll-him.html.

[35] “BBC Missed Multiple Opportunities to Stop Savile Abuse – Report,” RT, February 25, 2016, https://www.rt.com/uk/333571-bbc-jimmy-savile-report/.

[36] Cole Moreton, “Top of the Pops: How BBC Show was a Breeding Ground for Sexual Abusers including Jimmy Savile,” Independent, February 27, 2016, https://www.independent.co.uk/news/uk/crime/top-of-the-pops-how-bbc-show-was-a-breeding-ground-for-sexual-abusers-including-jimmy-savile-a6900816.html.

[37] Paul Bracchi and Sam Greenhill, “A 15-year-old who Killed herself after leaving a Diary naming DJs as Abusers. Disturbing Questions about John Peel. So how many stars were involved?” Daily Mail, October 5, 2012, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2213621/Claire-McAlpine-A-15-year-old-killed-leaving-diary-naming-DJs-abusers-Disturbing-questions-John-Peel-So-starts-WERE-involved.html.

[38] Daniel Boffey, “Revealed: How Jimmy Savile Abused up to 1,000 Victims on BBC Premises,” The Guardian/The Observer, January 18, 2014, https://www.theguardian.com/media/2014/jan/18/jimmy-savile-abused-1000-victims-bbc.

[39] Liam-Michael Roberts, “Jimmy Savile and British Establishment’s Paedophile Ring,” conspiracytruths.co.ukhttp://www.conspiracytruths.co.uk/jimmysavilebbcpaedophile.html.

[40] Cole Moreton, https://www.independent.co.uk/news/uk/crime/top-of-the-pops-how-bbc-show-was-a-breeding-ground-for-sexual-abusers-including-jimmy-savile-a6900816.html.

[xli] “Jimmy Savile Pictured on day of his last Attack,” NZ Herald/Daily Mail, February 26, 2016, https://www.nzherald.co.nz/entertainment/news/article.cfm?c_id=1501119&objectid=11595685.

[42] Linda Das, “’The BBC Blacklisted me over Savile’: Sex Pistol John Lydon tells what happened when he tried to Blow the Whistle on ‘Creepy’ Jimmy Savile in the 70s,” Daily Mail, May 27, 2016, http://www.dailymail.co.uk/femail/article-3612935/The-BBC-blacklisted-Savile-Sex-Pistol-John-Lydon-tells-happened-tried-blow-whistle-creepy-Jimmy-Savile-70s.html.

[43] Linda Das, http://www.dailymail.co.uk/femail/article-3612935/The-BBC-blacklisted-Savile-Sex-Pistol-John-Lydon-tells-happened-tried-blow-whistle-creepy-Jimmy-Savile-70s.html.

[44] Robert Mendick, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/jimmy-savile/9606494/Jimmy-Savile-police-officers-repeatedly-failed-sex-victims.html.

[45] Anna Edwards, “Former Detective makes Shock Claims that Jimmy Savile was Quizzed over Yorkshire Ripper Murders,” Daily Mail, November 6, 2012, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2228814/Jimmy-Savile-quizzed-Yorkshire-Ripper-murders.html?ICO=most_read_module.

[46] Emma Reynolds and Anna Edwards, “Detectives ‘had a Cast made of Savile’s Teeth’ to Check against Bite-Marks left on Bodies of Yorkshire Ripper Victims,” Daily Mail, November 8, 2012, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2229786/Jimmy-Savile-Yorkshire-Ripper-Cast-DJs-teeth-check-bites-left-Peter-Sutcliffes-victims.html.

[47] “The Trial: Week One, execulink.com, May 5, 1981, http://www.execulink.com/~kbrannen/trial03.htm.

[48] Chris Greenwood and Richard Spillett, “Girls’ School Head won’t be Charged over Savile: Headmistress won’t be Prosecuted despite Claims she turned a Blind Eye to late DJ using Establishment as a ‘Paedophile Sweet Shop.’” Daily Mail, April 29, 2015, http://www.dailymail.co.uk/news/article-3060559/Jimmy-Savile-abused-23-youngsters-Duncroft-School-emotionally-disturbed-teenage-girls.html.

[49] “Jimmy Savile treated School like ‘Paedophile Sweetshop,’” The Telegraph, October 17, 2012, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/jimmy-savile/9614091/Jimmy-Savile-treated-school-like-paedophile-sweetshop.html.

[50] David Barrett and Robert Mendick, “Did Jimmy Savile Fix his Interrogation?” The Telegraph, January 13, 2013, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/jimmy-savile/9797464/Did-Jimmy-Savile-fix-his-interrogation.html.

[51] “Savile Interview Part 1,” scribd.com, January 10, 2009, https://www.scribd.com/document/176323524/Savile-Interview-Part-1.

[52] “Cover-up; CIA, Mossad, MI5, MI6; Savile and Jaconelli; Amsterdam Sex,” aangirfan.com, November 7, 2014, https://aanirfan.blogspot.com/2014/11/cover-up-cia-mossad-mi5-mi6-savile-and.html.

[53] Richard Kay, “How Savile Seduced the Royals: As it’s Claimed he nearly became Godfather to Harry, how the Predatory DJ Wormed his way into the very Heart of Palace Life,” Daily Mail, June 12, 2015, http://www.dailymail.co.uk/news/article-3122130/How-Savile-seduced-royals-s-claimed-nearly-godfather-Harry-predatory-DJ-wormed-way-heart-Palace-life.html.

[54] “Paedophile Pimp for the Royals,” helpfreetheearth.com, October 31, 2012, http://www.helpfreetheearth.com/news650_paedophile.html.

[55] “The Royals, Pedophilia & Murder,” SGT Report interview of Jay Myers, YouTube video, posted on July 5, 2017, https://www.youtube.com/watch?v=elMQ9_quuY8.

[56] David Icke, “The British Establishment… Pedophiles Everywhere,” bibliotacapleyades.net, January 18, 2013, https://www.bibliotecapleyades.net/biggestsecret/esp_icke108.htm.

[57] David Marsh, “How to Become a National Treasure,” The Guardian, July 26, 2013, https://www.theguardian.com/media/mind-your-language/2013/jul/26/mind-your-language-national-treasure.

[58] “Jimmy Savile Dead: Prince Charles leads Tributes to TV Legend,” Mirror, October 30, 2011, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/jimmy-savile-dead-prince-charles-276283.

[59] Tom McTague and Martin Robinson, “Why did NHS stay Silent on Savile? 177 Victims aged from five to 75 at 41 Hospitals after Bosses Missed TEN Chances to Stop Predatory Paedophile… and NO ONE will be held Responsible,” Daily Mail, February 26, 2015, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2970049/Abuse-grand-scale-Jimmy-Savile-raped-sexually-assaulted-victims-aged-5-75-41-NHS-hospitals-including-60-Stoke-Mandeville-24-year-reign-abuse.html.

[60] Josh Halliday, “Jimmy Savile: Timeline of his Sexual Abuse and its Uncovering, The Guardian, June 26, 2014, https://www.theguardian.com/media/2014/jun/26/jimmy-savile-sexual-abuse-timeline.

[61] Martin Evans, “Jimmy Savile: Abuse extended to Hospice for the Terminally Ill,” The Telegraph, January 6, 2013, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/jimmy-savile/9783638/Jimmy-Savile-Abuse-extended-to-hospice-for-the-terminally-ill.html.

[62] Sarah Knapton, “Jimmy Savile’s Youngest Victim was aged two,” The Telegraph, June 2, 2014, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/jimmy-savile/10868480/Jimmy-Saviles-youngest-victim-was-aged-two.html.

[63] Tom Evans, “Horrific Footage of Jimmy Savile Molesting a Woman Live on TOTP,” Daily Record, January 22, 2016, https://www.dailystar.co.uk/news/latest-news/489507/Jimmy-Savile-molests-woman-Top-of-the-Pops-video.

[64] Amanda Williams and Sam Tonkin, “Revealed: Jimmy Savile Dressed as a Womble to Rape a 10-year-old Boy and Sexually Assault Girl, 12, in his Dressing Room after Filming 1973 Top of the Pops Christmas Special, Daily Mail, February 26, 2016, http://www.dailymail.co.uk/news/article-3465181/Jimmy-Savile-dressed-Womble-rape-ten-year-old-boy-sexually-assault-girl-12-dressing-room-filming-1973-Pops-Christmas-special.html.

[65] James Fielding, “Jimmy Savile was part of Satanic Ring,” Express, January 13, 2013, https://www.express.co.uk/news/uk/370439/Jimmy-Savile-was-part-of-satanic-ring.

[66] Chris Greenwood, “Fight to move Jimmy Savile’s Grave to Cemetery is Sunk by £20,000 Cost: Paedophile’s Body will Remain in his Huge Triple Plot Overlooking the Sea – and two local Schools,” Daily Mail, October 29, 2016, http://www.dailymail.co.uk/news/article-3884038/Fight-Jimmy-Savile-s-grave-cemetery-sunk-20-000-cost-Paedophile-s-body-remain-huge-triple-plot-overlooking-sea-two-local-schools.html.

[67] David Icke, “Pedophile and Child Killing,” bibliotecapleyades.org, January 17, 2013, https://www.bibliotecapleyades.net/biggestsecret/esp_icke108.htm.

[68] Paul Byrne, “Sir Jimmy Savile Leaves £5m to Charity in his Will,” Mirror, December 16, 2011, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/sir-jimmy-savile-leaves-5m-97007.

[69] Ekin Karasin, “Lawyers get £2.5million of Jimmy Savile’s Estate leaving just £1million for the Paedophile DJ’s Victims,” Daily Mail, July 24, 2016, http://www.dailymail.co.uk/news/article-3705498/Lawyers-2-5million-Jimmy-Savile-s-estate-leaving-just-1million-paedophile-DJ-s-victims.html.

[70] Paul Peachey, “Savile used Celebrity Status to become Britain’s most Prolific Sexual Predator, Report says,” Independent, January 12, 2013, https://www.independent.co.uk/news/uk/crime/savile-used-celebrity-status-to-become-britain-s-most-prolific-sexual-predator-report-says-8448106.html.

[71] Joachim Hagopian, “The Dumbing down of America – by Design,” Global Research, August 18, 2014, https://www.globalresearch.ca/the-dumbing-down-of-america-by-design/5395928.

[72] Rishabh Banerje, “These are the 13 Families in the World that apparently Control Everything – From Politics to Terrorism,” India Times, March 9, 2018, https://www.indiatimes.com/culture/who-we-are/these-are-the-13-families-in-the-world-that-apparently-control-everything-from-politics-to-terrorism-257642.html.

[73] Martin Robinson, “Jimmy Savile Scandal: Report Reveals he Raped 34 Women and Girls and Sexually Assaulted up to 450,” Daily Mail, January 11, 2013, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2260589/Jimmy-Savile-scandal-Report-reveals-raped-34-women-girls-sexually-assaulted-450.html.

[74] Peter Walker, “Jimmy Savile Report: Key Findings,” The Guardian, January 11, 2013, https://www.theguardian.com/media/2013/jan/11/jimmy-savile-report-key-points.

[75] Adrenochrome – Why Child Ritual Sacrifice is Used by Hollywood, Politicians and the Elite,” Jay Myers documentary, 2018, YouTube video, 10:55, posted August 31, 2018, https://www.youtube.com/watch?v=DV8dbTYr1c8&feature=youtu.be.

[76] Paul Connew, “What Prevented me Exposing Jimmy Savile’s Crimes to the World – former Sunday Mirror Editor Paul Connew,” The Drum, February 27, 2015, https://www.thedrum.com/opinion/2015/02/27/what-prevented-me-exposing-jimmy-saviles-crimes-world-former-sunday-mirror-editor.

[77] Paul Connew, https://www.thedrum.com/opinion/2015/02/27/what-prevented-me-exposing-jimmy-saviles-crimes-world-former-sunday-mirror-editor.

[78] Alexandra Topping, “Jimmy Savile Reports Published,” The Guardian, January 11, 2013, https://www.theguardian.com/media/2013/jan/11/jimmy-savile-reports-live-blog.

[79] Abi Wilkinson, “A Child is Reported Missing in UK every 3 Minutes,” Mirror, September 24, 2014, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/child-reported-missing-uk-every-4315460.

[80] Gordon Rayner and Stephen Swinford, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/jimmy-savile/9795252/Jimmy-Savile-spent-every-waking-minute-thinking-about-abusing-boys-and-girls.html.

[81] Gary G. Kohls, “The Assassination of JFK, the ‘Lone Gunman’ Mythology and the CIA’s Weaponizing of ‘Conspiracy Theories,’” Global Research, November 4, 2017, https://www.globalresearch.ca/the-assassination-of-jfk-the-lone-gunman-mythology-and-the-cias-weaponizing-of-conspiracy-theories/5616466.

[82] Martin Robinson, Emma Glanfield, Katherine Rushton, Claire Elliott and Tom Kelly, “BBC’s £10m Whitewash of Savile Scandal: Report ‘Clears’ TV Chiefs who were Warned about Years of Sick Abuse,” Daily Mail, January 20, 2016, http://www.dailymail.co.uk/news/article-3409119/BBC-hiding-paedophile-Official-Jimmy-Savile-report-warns-whistleblowing-WORSE-pervert-DJ-raped-abused-children-virtually-BBC-building.html.

[83] Dame Janet Smith, “An Independent Review into the BBC’s Culture and Practices during the Jimmy Savile and Stuart Hall Years,” The Dame Janet Smith Review, February 25, 2016, THE DAME JANET SMITH REVIEW REPORT

[84] Roy Greenslade, “National Press Rounds on the BBC, calling Savile Report a Whitewash,” The Guardian, February 26, 2016, https://www.theguardian.com/media/greenslade/2016/feb/26/national-press-rounds-on-the-bbc-calling-savile-report-a-whitewash.

[85] Martin Evans, “Jimmy Savile Scandal: Anger as no one is Blamed for allowing Abuse in Hospitals,” The Telegraph, February 26, 2015, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/jimmy-savile/11438450/Jimmy-Savile-scandal-Anger-as-no-one-is-blamed-for-allowing-abuse-in-hospitals.html.

[86] Josh Halliday and Sandra Laville, “Jimmy Savile Abused 60 People at Stoke Mandeville Hospital, Inquiry finds,” The Guardian, February 26, 2015, https://www.theguardian.com/media/2015/feb/26/jimmy-savile-abuse-stoke-mandeville-hospital-inquiry.

[87] Caroline Davies, “Jimmy Savile’s Victims were Aged Five to 75 at Leeds hospital, Inquiry finds, The Guardian, June 26, 2014, https://www.theguardian.com/media/2014/jun/26/jimmy-savile-victims-leeds-general-infirmary-investigators.

[88] Alexandra Topping, “Jimmy Savile Reports Published,” The Guardian, January 11, 2013, https://www.theguardian.com/media/2013/jan/11/jimmy-savile-reports-live-blog#block-50eff231b57943e43da8f6fb.

[89] Lizzie Dearden, “British Institutions ‘Prioritise Reputation of Political Leaders over Children’, Warns Child Sex Abuse Inquiry, Independent, April 25, 2018, https://www.independent.co.uk/news/uk/home-news/uk-child-sex-inquiry-british-institutions-staff-protect-political-leaders-jimmy-savile-church-a8321416.html.

[90] Corinne Purtill, “The Child Sex Abuse Scandals Engulfing Britain,” PRI/Global Post, August 4, 2015, https://www.pri.org/stories/2015-03-16/child-sex-abuse-scandals-engulfing-britain.

[91] Chris Brooke, “Uncle Jimmy took me to his Sick Parties: Nephew tells how his Childhood was Stolen at 13,” Daily Mail, October 5, 2012, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2213636/Uncle-Jimmy-took-sick-parties-Nephew-tells-childhood-stolen-13.html.

[92] Chris Brooke, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2213636/Uncle-Jimmy-took-sick-parties-Nephew-tells-childhood-stolen-13.html.

[93] “The Children’s Homes Organized Pedophile Rings,” The UK and Ireland Databasehttps://theukdatabase.com/uk-child-abusers-named-and-shamed/childhood-abuses/uk-childrens-homes-crisis/the-children-homes-organized-paedophiles-rings/.

[94] Simon Edge, “How Jim really did Fix it,” Express, May 8, 2008, https://www.express.co.uk/expressyourself/43798/How-Jim-really-did-fix-it.

[95] “Paedophile Pimp for the Royals,” helpfreetheearth.com, October 31, 2012, http://www.helpfreetheearth.com/news650_paedophile.html.

[96] “Jimmy Savile Linked to North Wales Child Abuse Scandal,” The Telegraph, November 7, 2012, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/jimmy-savile/9660546/Jimmy-Savile-linked-to-North-Wales-child-abuse-scandal.html.

[97] Leslie-Ann McKeown, MI5 ‘used Sexual Abuse of Children at Kincora to Blackmail the Politician Paedophiles,” Independent, May 31, 2016, https://www.independent.co.uk/news/uk/kincora-boys-home-historic-abuse-inquiry-to-examine-abuse-claims-a7057116.html.

[98] CIA, Mossad, MI5 and Kincora Boys Home,” aangirfan.com, July 8, 2014, http://aanirfan.blogspot.com/2014/07/cia-mossad-mi5-and-kincora-boys-home.html.

[99] Jerry Lawton, “’Care Home Paedophiles were Masons,” Daily Star, November 2, 2012, https://www.dailystar.co.uk/news/latest-news/281072/Care-home-paedophiles-were-masons.

[100] Eileen Fairweather, “Jimmy Savile Sex Abuse: ‘Islington is still Covering up,’” The Telegraph, April 6, 2014, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/jimmy-savile/10746412/Jimmy-Savile-sex-abuse-Islington-is-still-covering-up.html.

[101] Kufara Gwenzi, “The Oppenheimer Dynasty,”kufaragwenzi.blogspot.com, March 21, 2008, https://kufaragwenzi.blogspot.com/2008/03/part-4-form-and-structure-of-caucasian.html.

[102] Eileen Fairweather, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/jimmy-savile/10746412/Jimmy-Savile-sex-abuse-Islington-is-still-covering-up.html.

[103] “Blair Protected Savile,” tapnewswire.com, October 24, 2012, http://tapnewswire.com/2012/10/blair-protected-savile/.

[104] “Quotes” from “When Louis Met… Jimmy,” 2000 TV Special documentary, IMDbhttps://www.imdb.com/title/tt0304938/quotes.

[105] Louis Theroux, https://www.bbc.com/news/magazine-37517619.

[106] Matthew Drake, “Man tells of Agony at the Hands of BBC Paedo Ring involving DJ Alan Freeman and Evil Pal Jimmy Savile,” Mirror, September 22, 2013, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/man-tells-agony-hands-bbc-2292125.

[107] Matthew Drake, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/man-tells-agony-hands-bbc-2292125.

[108] Roderick Russell, “Jimmy Savile – Pedophile, Friend of Royalty – and the Cover-up to Pervert Justice,” Daily Kos, October 18, 2012, https://www.dailykos.com/stories/2012/10/17/1146091/-Jimmy-Savile-Pedophile-Friend-of-Royalty-and-the-Cover-up-to-Pervert-Justice.

[109] “Savile the Spy,” aangirfan.com, October 18, 2012, http://aangirfan.blogspot.com/2012/10/savile-spy.html.

[110] “Yuri Geller and Mossad-CIA Mind Control, Obama, Michael Jackson, Savile, Elvis,” aangirfan.com, June 14, 2013, http://aangirfan.blogspot.com/2013/06/yuri-geller-and-mossad-cia-mind-control.html.

[111] Mark Lawson, “Exposure: The Other Side of Jimmy Savile – Review,” The Guardian, October 4, 2012, https://www.theguardian.com/media/2012/oct/04/jimmy-savile-television.

[112] Martin Evans, “Operation Yewtree: The Successes and Failures,” The Telegraph, February 5, 2015, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/11393099/Operation-Yewtree-The-successes-and-failures.html.

[113] Sam Greenhill, “Gary Glitter Released on Bail after Ten Hours of Questioning as Savile Probe Police Prepare to Swoop on more Celebrities,” Daily Mail, October 28, 2012, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2224233/Jimmy-Savile-scandal-Gary-Glitter-arrested-whos-next.html.

[114] Hugh Davies, “Cambodia Throw out Gary Glitter,” The Telegraph, January 8, 2003, https://www.telegraph.co.uk/news/worldnews/asia/cambodia/1418206/Cambodia-throws-out-Gary-Glitter.html.

[115] Sam Greenhill and Claire Ellicott, “Gary Glitter ‘raped girl, 13, in Savile’s BBC dressing room’… as Jimmy and a third star ‘abused two 14-year-olds,’” Daily Mail, October 3, 2012, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2212445/Jimmy-Savile-documentary-Gary-Glitter-raped-girl-13-stars-BBC-dressing-room.html.

[116] Rebecca Camber, Inderdeep Bains and Chris Greenwood, “Glitter will Die behind Bars: Final Shaming of Glam Rocker Found Guilty of Sex with 12-year-old Girl,” Daily Mail, February 6, 2015, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2942017/Glitter-die-bars-Final-shaming-glam-rocker-guilty-sex-12-year-old-girl.html.

[117] Adrian Shaw, “Gary Glitter ‘Crept into Bed and tried to Rape Girl, Eight’, Court told,” Mirror, January 19, 2015, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/gary-glitter-crept-bed-tried-5006657.

[118] Justine Ackroyd, “I Was Eight when Gary Glitter Abused me. I’ve carried his Shame for 24 Years, but I’m not Prepared to any longer,” Mail on Sunday/highbeam.com, November 14, 1999, https://www.highbeam.com/doc/1G1-109711874.html.

[119] John Hall, “Sir Jimmy Savile Defended Paedophile Pop Star Gary Glitter saying ‘he did nothing Wrong’ and calling Child Porn just ‘Dodgy Films,’” Independent, October 1, 2012, https://www.independent.co.uk/news/people/news/sir-jimmy-savile-defended-paedophile-pop-star-gary-glitter-saying-he-did-nothing-wrong-and-calling-8192715.html.

[120] “Operation Yewtree: Freddie Starr held over new Sex Abuse Claims,” BBC, February 12, 2014, https://www.bbc.com/news/uk-26157647.

[121] “Freddie Starr Loses Libel case against Groping Accuser Karin Ward,” The Telegraph, July 10, 2015, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/law-and-order/11730666/Freddie-Starr-loses-libel-case-against-groping-accuser-Karin-Ward.html.

[122] Ian Burrell, “Revealed: Newsnight Emails that Accuse BBC of Jimmy Savile Cover-up,” Independent, October 20, 2012, https://www.independent.co.uk/news/uk/crime/revealed-newsnight-emails-that-accuse-bbc-of-jimmy-savile-cover-up-8218971.html.

[123] Eileen Fairweather, “Jimmy Savile: ‘He was the Tip of the Iceberg,’” The Telegraph, October 19, 2012, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/jimmy-savile/9620223/Jimmy-Savile-He-was-the-tip-of-the-iceberg.html.

[124] Josh Halliday, “Freddie Starr will not be Prosecuted over Sex Offence Allegations, says CPS,” The Guardian, May 6, 2014, https://www.theguardian.com/uk-news/2014/may/06/freddie-starr-not-prosecuted-sex-offence-allegations.

[125] Frank Furedi, “Yewtree: More Propaganda than Police Investigation,” Spiked, February 19, 2014, http://www.spiked-online.com/newsite/article/Yewtree_more_propaganda_than_police_investigation/14686.

[126] “Freddie Starr Loses Libel case against Groping Accuser Karin Ward,” https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/law-and-order/11730666/Freddie-Starr-loses-libel-case-against-groping-accuser-Karin-Ward.html.

[127] “Freddie Starr Filmed Singing Elvis Presley during Karaoke Session at a Bar in the Costa del Sol,” Mirror, November 24, 2016, https://www.mirror.co.uk/3am/celebrity-news/freddie-starr-filmed-singing-elvis-9322995.

[128] Ryan Kisiel, “Disgraced Comedian Freddie Starr Resorts to Performing Clumsy Elvis Presley Karaoke for a Handful of Punters close to Costa del Sol Home,” The Sun, November 24, 2016, https://www.thesun.co.uk/tvandshowbiz/2250509/disgraced-comedian-freddie-starr-resorts-to-performing-clumsy-elvis-presley-karaoke-for-a-handful-of-punters-near-costa-del-sol-home/.

[129] Iman Khan, “Stop Romanticizing Elvis Presley and start Acknowledging him for what he was,” Affinity Magazine, August 21, 2017, http://culture.affinitymagazine.us/stop-romanticising-elvis-presley-and-start-acknowledging-him-for-what-he-was/.

[130] Ginny Dougary, “I’ve led a very Wicked Life: Wilfred De’Ath, BBC Producer, Thief and Vagrant on going from Riches to Rags,” Evening Standard, April 3, 2013, https://www.standard.co.uk/lifestyle/london-life/ive-led-a-very-wicked-life-wilfred-death-bbc-producer-thief-and-vagrant-on-going-from-riches-to-rags-8558009.html.

[131] “Exposure – The Other Side of Jimmy Savile,” ITV, October 3, 2012, https://www.dailymotion.com/video/xv03is.

[132] “Wilfred De’Ath,” The Oldiehttps://www.theoldie.co.uk/about-us/contributors/wilfred-death.

[133] Cole Moreton, “Jimmy Savile, the Big Fixer,” The Telegraph, October 30, 2011, https://www.telegraph.co.uk/culture/music/rockandpopmusic/8857759/Jimmy-Savile-the-big-fixer.html.

[134] Chris Greenwood and Tom Kelly, “Dave Lee Travis Arrested over Allegations of Sexual Abuse as Jimmy Savile Probe Widens,” Daily Mail, November 15, 2012, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2233293/Dave-Lee-Travis-arrested-allegations-sexual-abuse-Jimmy-Savile-probe-widens.html.

[135] Josh Halliday, “Dave Lee Travis Cleared of String of Indecent Assaults,” The Guardian, February 13, 2014, https://www.theguardian.com/uk-news/2014/feb/13/dave-lee-travis-not-guilty-indecent-assault.

[136] Mark Tran, “Dave Lee Travis found Guilty of Indecent Assault,” The Guardian, September 23, 2014, https://www.theguardian.com/uk-news/2014/sep/23/dave-lee-travis-guilty-indecent-assault.

[137] Tom Pettifor, “DJ Dave Lee Travis Fails in Bid to have his Sex Attack Conviction Thrown out,” Mirror, December 8, 2015, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/dj-dave-lee-travis-fails-6977526.

[138] “Dave Lee Travis ‘Squeezed my Breasts’ Alleges TV Personality in Former DJ’s Trial, Huffington Post, September 9, 2014, https://www.huffingtonpost.co.uk/2014/09/09/dave-lee-travis-sexual-assault-trial_n_5789462.html.

[139] Sarah Ryan, “Lucy Porter – Northern Soul,” Nerve, October 24, 2013, http://www.catalystmedia.org.uk/archive/reviews/lucy_porter.php.

[140] Patrick Hill and Alex Belfield, “Dave Lee Travis making Shock Radio Comeback – Four Years after Operation Yewtree Conviction,” Mirror, January 27, 2018, https://www.mirror.co.uk/3am/celebrity-news/dave-lee-travis-making-shock-11924525.

[141] Patrick Hill and Alex Belfield, https://www.mirror.co.uk/3am/celebrity-news/dave-lee-travis-making-shock-11924525.

[142] Rosa Silverman, “Royals and Thatcher to Blame for Jimmy Savile Scandal, says Noel Edmonds,” The Telegraph, November 16, 2014, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/jimmy-savile/11234069/Royals-and-Thatcher-to-blame-for-Jimmy-Savile-scandal-says-Noel-Edmonds.html.

[143] Richard Spillett, “BBC Radio One DJ Chris Denning is Jailed for 13 Years for Sex Attacks on Children as Young as Eight as it is Revealed he took a 14-Year-old to Meet Gary Glitter,” Daily Mail, October 7, 2016, http://www.dailymail.co.uk/news/article-3826806/Paedophile-DJ-Chris-Denning-offered-child-BBC-presenter.html.

[144] “Former DJ Chris Denning Jailed for 13 years over Sexual Abuse of 24 Boys,” The Guardian, December 16, 2014, https://www.theguardian.com/uk-news/2014/dec/16/former-dj-chris-denning-jailed-sexual-assault-24-boys.

[145] Abe Hawken, “Paedophile Rolf Harris is seen for the first time since his Release Wearing Paint Spattered Trousers outside a Police Station,” Daily Mail, June 18, 2017, http://www.dailymail.co.uk/news/article-4615556/Paedophile-Rolf-Harris-seen-time.html.

[146] Peter Walker, “Rolf Harris Jailed for Five Years Nine Months for Indecently Assaulting Girls,” The Guardian, July 4, 2015, https://www.theguardian.com/uk-news/2014/jul/04/rolf-harris-jailed-indecent-assault-young-girls.

[147] “Rolf Harris case: Daughter’s Former Best Friend gives Victim Impact Statement,” The Guardian, July 4, 2014, https://www.theguardian.com/uk-news/2014/jul/04/rolf-harris-daughter-friend-victim-impact-statement.

[148] Matthew Weaver, “Jimmy Savile gave Rolf Harris Guided Tour of Broadmoor,” The Guardian, July 1, 2014, https://www.theguardian.com/media/2014/jul/01/jimmy-savile-rolf-harris-alleged-tour-broadmoor.

[149] Mark Tran, “Rolf Harris is Stripped of CBE,” The Guardian, March 3, 2015, https://www.theguardian.com/uk-news/2015/mar/03/rolf-harris-is-stripped-of-cbe.

[150] Olga Craig, “Rolf Harris’s Vile Jail Song: In Shock Letter from Cell, Shamed Star Reveals ‘Country Rock’ Lyrics that Damn his Sex Victims as Greedy ‘Wenches’ – then Brags about Cushy Prison Life,” Daily Mail, June 13, 2015, http://www.dailymail.co.uk/news/article-3123036/Rolf-Harris-s-vile-jail-song-shock-letter-cell-shamed-star-reveals-country-rock-lyrics-damn-sex-victims-greedy-wenches-brags-cushy-prison-life.html.

[151] Abe Hawken, http://www.dailymail.co.uk/news/article-4615556/Paedophile-Rolf-Harris-seen-time.html.

[152] Simon Hattenstone, “Max Clifford: The Rise and Fall of the UK’s King of Spin,” The Guardian, May 2, 2014, https://www.theguardian.com/media/2014/may/02/max-clifford-sex-politics-tabloids-simon-hattenstone.

[153] Jerry Lawton, “Stars Fear PR guru Max Clifford will Spill Sex Secrets after Indecent Assault Convictions,” Daily Star, April 29, 2014, https://www.dailystar.co.uk/news/latest-news/376527/Stars-fear-PR-guru-Max-Clifford-will-spill-sex-secrets-after-indecent-assault-convictions.

[154] Matthew Steeple, “Maxed Out,” The Steeple Times, June 13, 2017, http://thesteepletimes.com/editorial/maxed-out/.

[155] Samantha Bartlett, “Danniella Westbrook Sparks Outrage as she Defends Max Clifford over Sex Crimes,” Daily Star, December 11, 2017, https://www.dailystar.co.uk/showbiz/666298/Max-Clifford-dead-news-Danniella-Westbrook-twitter-outrage.

[156] Andy Rice, “You’re (In)famous and in Trouble? Call Max. Max Clifford,” Daily Maverick, December 9, 2010, https://www.dailymaverick.co.za/article/2010-12-09-youre-infamous-and-in-trouble-call-max-max-clifford/.

[157] Simon Hattenstone, https://www.theguardian.com/media/2014/may/02/max-clifford-sex-politics-tabloids-simon-hattenstone.

[158] Tom Rawle, “Stuart Hall’s 15-Month Prison term Doubled after Initial Sentence Considered ‘Inadequate,’” Express, July 26, 2013, https://www.express.co.uk/news/uk/417683/Stuart-Hall-s-15-month-prison-term-doubled-after-initial-sentence-considered-inadequate.

[159] “Stuart Hall Case: National Treasure who had a Guilty Secret,” The Telegraph, May 2, 2013, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/jimmy-savile/10032829/Stuart-Hall-case-national-treasure-who-had-a-guilty-secret.html.

[160] Kim Pilling, “Jimmy Savile Chauffeur Ray Teret Jailed for 25 Years for String of Sex Attacks,” Mirror, December 11, 2014, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/jimmy-savile-chauffeur-ray-teret-4788347.

[161] Kelly McLaughlin, “Paedophile Weatherman Fred Talbot Moans his Convictions have Cost him his Career, Savings and four Stone in Weight as he’s Jailed for a further eight months for Molesting a Tenth Victim,” Daily Mail, November 29, 2017, http://www.dailymail.co.uk/news/article-5129779/Paedophile-Fred-Talbot-jailed-eight-months.html.

[162] Martin Evans, “Savile’s former Producer Ted Beston told he will not face Historic Sex Abuse Charges,” The Telegraph, May 14, 2013, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/jimmy-savile/10056192/Saviles-former-producer-Ted-Beston-told-he-will-not-face-historic-sex-abuse-charges.html.

[163] James Dunn, “Operation Yewtree Detectives Re-interview Jimmy Savile’s Former Producer on Suspicion of Sexual Offences,” Daily Mail, November 13, 2015, http://www.dailymail.co.uk/news/article-3317649/Operation-Yewtree-detectives-rearrest-Jimmy-Savile-s-former-producer-suspicion-sexual-offences.html.

[164] Moor Larkin, “The Killing of Uncle Ted,” The Death of the Life of Jimmy Savile, jimcannotfixthis.blogspot.com, March 12, 2016, http://jimcannotfixthis.blogspot.com/search?q=the+killing+of+uncle+ted#!/2016/03/the-killing-of-uncle-ted.html.

[165] Rob Cooper, “’It’s been nine Months of Murder’: Jim Davidson tells Audience of his Relief in first Live Show since Assault Probe was Halted… and Reveals he turned down £150,000 to go into Celebrity Big Brother House,” Daily Mail, August 21, 2013, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2398980/Jim-Davidson-wont-face-legal-action-alleged-sexual-offences.html.

[166] “Jimmy Tarbuck Cleared after Police Investigation into Historic Sex Abuse,” Daily Mail, March 24, 2014, https://www.express.co.uk/news/uk/466649/Jimmy-Tarbuck-cleared-after-police-investigation-into-historic-sex-abuse.

167] Josh Halliday, “Scotland Yard spent nearly £5m on three Child Abuse Inquiries in 2015,” The Guardian, December 27, 2015, https://www.theguardian.com/uk-news/2015/dec/27/scotland-yard-cost-historical-child-abuse-inquiries-2015.

[168] Martin Beckford, “63 Police Inquiries, 2,100 victims… the Child Abuse Dossier that Shames Britain after Horrific Explosion of Historic Sex Cases since Savile,” Daily Mail, April 5, 2015, http://www.dailymail.co.uk/news/article-3025991/63-police-inquiries-2-100-victims-child-abuse-dossier-shames-Britain.html.

[169] “BBC Charter Review,” Media Policy Project Planner, The London School of Economics and Political Science, February 25, 2014, http://blogs.lse.ac.uk/media-policy-planner/2014/02/25/the-bbc-charter-review/.

[170] NSPCC website, https://www.nspcc.org.uk/.

[171] “Britain’s Uncomfortable Extremes in Dealing with past Sexual Abuse,” The Economist, March 28, 2016, https://www.economist.com/britain/2016/03/28/britains-uncomfortable-extremes-in-dealing-with-past-sexual-abuse.

[172] Sandra Laville, “1,400 Investigated in Child Sex Abuse Inquiry, including Politicians,” The Guardian, May 20, 2015, https://www.theguardian.com/uk-news/2015/may/20/1400-suspects-operation-hydrant-politician-and-celebrity-child-sex-abuse-inquiry.

[173] Kate Ferguson, “More than 1400 VIP Child Sex Abuse Suspects Investigated by Police Including Politicians and Celebrities,” Daily Record, May 20, 2015, https://www.dailyrecord.co.uk/news/scottish-news/more-1400-vip-child-sex-5729942.

[174] Martin Evans, “Operation Yewtree: Essex man, 79, Arrested on Suspicion of Sex Offences, The Telegraph, October 6, 2015, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/11914855/Operation-Yewtree-arrest-in-Essex.html.

[175] “Britain’s Uncomfortable Extremes in Dealing with past Sexual Abuse,” https://www.economist.com/britain/2016/03/28/britains-uncomfortable-extremes-in-dealing-with-past-sexual-abuse.

[176] Jamie Grierson, “Police Child Abuse Inquiries: Operation Yewtree to Operation Midland,” The Guardian, August 4, 2015, https://www.theguardian.com/politics/2015/aug/04/police-child-abuse-inquiries-operation-yewtree-to-operation-midland.

[177] Neil Darbyshire, “The Shocking Truth about Police Corruption in Britain,” The Spectator, March 7, 2015, https://www.spectator.co.uk/2015/03/the-shocking-truth-about-police-corruption-in-britain/.

[178] John DeGarmo, “The Shocking Truth of Child Sex Trafficking,” Huffington Post, November 17, 2016, https://www.huffingtonpost.com/entry/the-shocking-truth-of-child-sex-trafficking_us_582de812e4b0eaa5f14d417d.

[179] “Activities in more than 29 Countries around the Globe will Remember Missing Children on May 25,” International Centre for Missing and Exploited Childrenhttps://www.icmec.org/press/activities-in-more-than-29-countries-around-the-globe-will-remember-missing-children-on-may-25/.

[180] Lizzie Deardon, “Tech Companies ‘must Stop Paedophiles Uploading Child Sex Abuse Images,’ National Crime Agency says,” Independent, June 21, 2018, https://www.independent.co.uk/news/uk/crime/child-pornography-live-streaming-sex-abuse-images-stop-uploads-national-crime-agency-a8410661.html.

[181] Angela Wormald, “Online Paedophiles Avoid Arrest under Controversial new Police Warning Scheme,” Mirror, February 7, 2016, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/online-paedophiles-avoid-arrest-under-7327754.

[182] Joachim Hagopian, “Pizzagate turned PedoGate Leads to Momentum Surge in Busting Global Child Sex Trafficking Rings,” sott.net, February 27, 2017, https://www.sott.net/article/343780-Pizzagate-turned-PedoGate-Leads-to-Momentum-Surge-in-Busting-Global-Child-Sex-Trafficking-Rings.

[183] Andrew Gimson, “Top British Politicians Implicated in Child Sex Crimes,” Newsweek, July 8, 2014, https://www.newsweek.com/top-british-politicians-committed-child-sex-crimes-257921.

[184] James Lyons, “’Sick Crimes will go Uninvestigated’: Fears of Child Sex Abuse ‘Cover-up’ as Theresa May Rejects calls for Super Inquiry,” Mirror, November 6, 2012, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/theresa-may-sparks-claims-of-child-sex-1421346.

[185] James Lyons, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/theresa-may-sparks-claims-of-child-sex-1421346.

[186] James Slack, “Theresa May under Fire as Baroness Butler-Sloss Quits Historic Child Abuse Inquiry over Alleged Cover-up of an Establishment Paedophile Ring,” Daily Mail, July 14, 2014, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2692225/Theresa-May-fire-Baroness-Butler-Sloss-quits-historic-child-abuse-inquiry-alleged-cover-Establishment-paedophile-ring.html.

[187] David Barrett and Bill Gardner, “Margaret Thatcher Warned of Paedophile Scandal, Secret Documents Reveal,” The Telegraph, January 30, 2015, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/11381191/Margaret-Thatcher-warned-of-paedophile-scandal-secret-documents-reveal.html.

[188] Oliver Wright and Paul Peachey, “Theresa May Accused of ‘Appalling Incompetence’ over Fiona Woolf Affair,” Independent, October 31, 2014, https://www.independent.co.uk/news/uk/politics/theresa-may-accused-of-appalling-incompetence-over-fiona-woolf-affair-9832114.html.

[189] David Barrett, “New Zealand Judge Lowell Goddard to Chair Child Abuse Inquiry,” The Telegraph, February 4, 2015, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/law-and-order/11388962/New-Zealand-judge-set-to-chair-child-abuse-inquiry.html.

[190] Ashley Cowburn, “Child Sexual Abuse Inquiry: Dame Lowell Goddard Resigned because it was ‘too much,’ says Amber Rudd,” Independent, September 7, 2016, https://www.independent.co.uk/news/uk/politics/child-sexual-abuse-inquiry-dame-lowell-goddard-resigned-because-it-was-too-much-says-amber-rudd-a7230806.html.

[191] “Inquiry into Child Sexual Abuse ‘not fit for purpose,’ claims Victims’ Group,” The Guardian, June 13, 2017, https://www.theguardian.com/uk-news/2017/jun/13/inquiry-into-child-sexual-abuse-not-fit-for-purpose-claims-victims-group.

[192] Rebecca Camber, Jack Doyle, Tim Skulthorpe and Matt Dathan, “Child Abuse Inquiry is in Crisis after a second Lawyer goes as Victims Warn of ‘Devastating Blow’ to the £100million Probe,” Daily Mail, September 28, 2016, http://www.dailymail.co.uk/news/article-3811073/Government-s-child-abuse-inquiry-crisis-lawyer-threatens-quit-way-investigation-run.html.

[193] Jeremy Scahill, “Donald Trump and the Coming Fall of American Empire,” Intercept, June 22, 2018, https://theintercept.com/2017/07/22/donald-trump-and-the-coming-fall-of-american-empire/.

[194] David Jones, “Savile’s Police Protectors: They were the Friday Morning Club – Police Friends who met weekly at the DJ’s Flat,” Daily Mail, October 18, 2013, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2466512/Saviles-police-protectors-They-Friday-Morning-Club–police-friends-met-weekly-DJs-flat.html.

[195] “Jimmy Savile ‘not Protected’ from Arrest, West Yorkshire Police say,” BBC, May 10, 2013, https://www.bbc.com/news/uk-england-22476937.

[196] “Jimmy Savile ‘not Protected’ from Arrest, West Yorkshire Police say,” https://www.bbc.com/news/uk-england-22476937.

[197] “Police Paedophiles,” upd.co.uk, July 17, 2014, http://www.upsd.co.uk/rogue-officers/police-paedophiles/.

[198] “Jimmy Savile ‘not Protected’ from Arrest, West Yorkshire Police say,” https://www.bbc.com/news/uk-england-22476937

[199] Emma Reynolds and Anna Edwards, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2229786/Jimmy-Savile-Yorkshire-Ripper-Cast-DJs-teeth-check-bites-left-Peter-Sutcliffes-victims.html.

[200] James Murray and Mark Branagan, “Jimmy Savile Ruled Paedophile Ring,” Express, October 28, 2012, https://www.express.co.uk/news/uk/354855/Jimmy-Savile-ruled-paedophile-ring.

[201] James Murray and Mark Branagan, https://www.express.co.uk/news/uk/354855/Jimmy-Savile-ruled-paedophile-ring.

[202] Tim Hicks, “The Dangers of Misguided Loyalty,” The Real Whitby, May 25, 2014, http://www.real-whitby.co.uk/jimmy-savile-peter-jaconelli-dangers-misguided-loyalty/.

[203] Leah McGrath Goodman, “Inside the World’s Top Offshore Tax Shelter,” Newsweek, January 16, 2014, https://www.newsweek.com/2014/01/17/inside-worlds-top-offshore-tax-shelter-245078.html.

[204] Nick Dorman and Don Hale, “Edward Heath Fixed it for Jimmy Savile to receive OBE and Attended Paedophile Information Exchange Meetings, Mirror, August 8, 2015, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/edward-heath-fixed-jimmy-savile-6220604.

[205] Lara Deauville, “We were lied to! Secret Document FCO 30/1048 kept Truth about EU from British for 30 years,” Express, May 12, 2018, https://www.express.co.uk/news/politics/882881/Brexit-EU-secret-document-truth-British-public.

[206] “Paul Craig Roberts! The Genocide of the Greek Nation,” Paul Craig Roberts interview, YouTube video, posted on August 25, 2018, 10:36, https://www.youtube.com/watch?v=a6enXugs4qc.

[207] Martin Robinson, “Mother Claims she had told Police a Child Vanished after going on Sir Edward Heath’s Yacht but Officers were Warned not to Investigate by ‘Someone above,’” Daily Mail, August 7, 2015, http://www.dailymail.co.uk/news/article-3187665/Mother-claims-told-police-child-vanished-going-Sir-Edward-Heath-s-yacht-officers-warned-not-investigate-above.html.

[208] Leah McGrath Goodman, “Child Abuse Inquiry on Top Tax Shelter Jersey Island Delayed Again,” Newsweek, April 6, 2017, https://www.newsweek.com/jersey-island-child-abuse-tax-shelter-uk-jimmy-savile-child-predators-rape-579698.

[209] David Icke, https://www.bibliotecapleyades.net/biggestsecret/esp_icke108.htm.

[210] “Jersey: Children were Loaned to Rich Paedophile Yachtsmen,” The UK and Ireland Databasehttps://theukdatabase.com/councillorspolitical-party-affiliated/jimmy-saville-witch-hunt-or-paedophile/jerseychildren-were-loaned-to-rich-paedophile-yachtsmen/.

[211] David Icke, https://www.bibliotecapleyades.net/biggestsecret/esp_icke108.htm.

[212] Richard Alleyne, “Sir Jimmy Savile: He Raped me as a Teenager Claims Woman,” The Telegraph, October 3, 2012, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/9583373/Sir-Jimmy-Savile-He-raped-me-as-a-teenager-claims-woman.html.

[213] Sam Christie, “’Lock up your Daughters’: Jimmy Savile’s Sick Warning to Parents as he Visited Jersey Revealed,” The Sun, February 29, 2016, https://www.thesun.co.uk/archives/news/272132/lock-up-your-daughters-jimmy-saviles-sick-warning-to-parents-as-he-visited-jersey-revealed/.

[214] “Jimmy Savile, Edward Heath and the Kray Twins,” http://google-law.blogspot.com/2012/11/jummy-savile-edward-heath-and-kray-twins.html.

[215] Anthony T. Stokes, “Death of a Showman: Jimmy Savile 1926-2011,” The Truth Seeker, November 1, 2011, http://www.thetruthseeker.co.uk/?p=36860/

[216] Louis Theroux, https://www.bbc.com/news/magazine-37517619.

[217] Louis Theroux, https://www.bbc.com/news/magazine-37517619.

[218] James Saville, “Jimmy Savile and the IRA: Predator Boasted Terrorist Friends could have Enemies Hospitalised,” Mirror, October 20, 2012, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/jimmy-savile-ira-predator-boasted-1389710.

[219] Richard Alleyne, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/9583373/Sir-Jimmy-Savile-He-raped-me-as-a-teenager-claims-woman.html.

[220] Mike James, “Revealed: British Premier Gordon Brown is a Paedophile,” The Truth Seeker, March 14, 2010, http://www.thetruthseeker.co.uk/?p=12346.

[221] David Icke, https://www.bibliotecapleyades.net/biggestsecret/esp_icke108.htm.

[222] “John Hunt, Baron Hunt of Tanworth,” wikipedia.comhttps://en.wikipedia.org/wiki/John_Hunt,_Baron_Hunt_of_Tanworth.

[223] “Association of Papal Knighthood in Great Britain,” papalknights.org.uk, http://www.papalknights.org.uk/page4.htm.

[224] Maureen Dowd, “A Saint, he Ain’t,” The New York Times, April 23, 2014 https://www.nytimes.com/2014/04/23/opinion/dowd-a-saint-he-aint.html.

[225] Paul Crockerton, “The Dark Knight: Jimmy Savile could be first person ever to be Stripped of Papal Knighthood,” Mirror, October 27, 2012, https://www.mirror.co.uk/news/uk-news/jimmy-savile-papal-knighthood-could-1402033.

[226] Vitali Vitaliev, “Channel Islanders Showing off their Sites of Shame,” The Guardian, January 3, 1999, https://www.theguardian.com/theguardian/1999/jan/03/guardianweekly.guardianweekly1.

[227] Helen Pidd, “Jersey’s ‘Secrecy Culture’ led to my Suspension, says Former Police Chief,” The Guardian, June 28, 2012, https://www.theguardian.com/uk/2012/jun/28/jersey-secrecy-culture.

[228] Leah McGrath Goodman, “Anarchy in the UK?” leahmcgrathgoodman.com, June 29, 2012, https://leahmcgrathgoodman.com/2012/06/anarchy-in-the-uk/#more-1183.

[229] Graham Power, “Former Police Chief Statement to Wiltshire Constabulary,” voiceforchildren.blogspot.com, September 7, 2017, http://voiceforchildren.blogspot.com/2017/09/former-police-chief-statement-to.html.

[230] Nigel Bunyan and Gordon Rayner, “Jersey Police Chief Suspended as Claims of Child Murders ‘Ripped up,’” The Telegraph, November 12, 2008, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/3446619/Jersey-police-chief-suspended-as-claims-of-child-murders-ripped-up.html.

[231] Ian Cobain, “Jersey Abuse Inquiry: Remains of five Children Found, Police Reveal – but Murder Charges unlikely,” The Guardian, August 1, 2008, https://www.theguardian.com/uk/2008/aug/01/jerseyisland.ukcrime.

[232] “Jersey: Children were Loaned to Rich Paedophile Yachtsmen,” https://theukdatabase.com/councillorspolitical-party-affiliated/jimmy-saville-witch-hunt-or-paedophile/jerseychildren-were-loaned-to-rich-paedophile-yachtsmen/.

[233] Steven Morris, “How ‘House of Horror’ Investigation brought Jersey Abuse to Light,” The Guardian, July 3, 2017, https://www.theguardian.com/uk-news/2017/jul/03/haut-de-la-garenne-house-of-horror-investigation-brought-jersey-abuse-to-light.

[234] Gordon Rayner and Eileen Fairweather, “Jimmy Savile: Steptoe and Son Actor Wilfrid Brambell ‘Abused Boys in Jersey’ Claims Whistleblower,” The Telegraph, October 17, 2012, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/jimmy-savile/9616121/Jimmy-Savile-Steptoe-and-Son-actor-Wilfrid-Brambell-abused-boys-in-Jersey-claims-whistleblower.html.

[235] Stuart Syvret, “You Dirty Old Man,” Ex-Senator Stuart Syvret Blog, July 17, 2008, https://freespeechoffshore.nl/stuartsyvretblog/you-dirty-old-man/.

[236] “Jersey: Children were Loaned to Rich Paedophile Yachtsmen,” News of the Worldhttp://www.whale.to/c/jersey7.html.

[237] David Rose, “Bungled Jersey Child Abuse Probe Branded a ‘£20 Million Shambles,’ Daily Mail, October 4, 2009, http://www.dailymail.co.uk/news/article-1217863/Bungled-Jersey-child-abuse-probe-branded-20million-shambles.html.

[238] Camille Standen, “The Journalist who was Arrested for Investigating a Pedophile Orphanage,” interview of Leah McGrath Goodman, Vice, February 27, 2013, https://www.vice.com/en_us/article/xd4954/the-journalist-who-was-banned-from-investigating-jerseys-child-abuse.

[239] Camille Standen, https://www.vice.com/en_us/article/xd4954/the-journalist-who-was-banned-from-investigating-jerseys-child-abuse.

[240] “Jersey: Children were Loaned to Rich Paedophile Yachtsmen,” https://theukdatabase.com/councillorspolitical-party-affiliated/jimmy-saville-witch-hunt-or-paedophile/jerseychildren-were-loaned-to-rich-paedophile-yachtsmen/.

[241] Sam Christie, https://www.thesun.co.uk/archives/news/272132/lock-up-your-daughters-jimmy-saviles-sick-warning-to-parents-as-he-visited-jersey-revealed/.

[242] “Operation Whistle,” States of Jersey Police website, 2015, https://jersey.police.uk/news-appeals/2015/june/operation-whistle/.

[243] Lauren Fruen, “Tear It Down: Notorious Jersey Children’s Home Haut de la Garenne must be Demolished as it Warns ‘Kids are still at Risk,’” The Sun, July 3, 2017, https://www.thesun.co.uk/news/3939068/jersey-haut-de-la-garenne-home-demolished/.

[244] Eileen Fairweather, “Jimmy Savile: ‘He was the Tip of the Iceberg,’” The Telegraph, October 19, 2012, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/jimmy-savile/9620223/Jimmy-Savile-He-was-the-tip-of-the-iceberg.html.

[245] Haroon Siddique, “Jersey Care Homs Covered up Abuse,” The Guardian, February 26, 2008, https://www.theguardian.com/uk/2008/feb/26/ukcrime.childprotection1.

[246] Leah McGrath Goodman, https://www.newsweek.com/jersey-island-child-abuse-tax-shelter-uk-jimmy-savile-child-predators-rape-579698.

[247] Stephen Moyes, “EastEnders Paedo Probe,” The Sun, March 24, 2013, https://www.thesun.co.uk/archives/news/612394/eastenders-paedo-probe/.

[248] Stephen Moyes, https://www.thesun.co.uk/archives/news/612394/eastenders-paedo-probe/.

[249] Jonathon Corke, “Sick Jimmy Savile linked to five Mystery Deaths,” Daily Star, June 29, 2014, https://www.dailystar.co.uk/news/latest-news/386307/Sick-DJ-Jimmy-Savile-linked-to-five-mystery-deaths-and-calalogue-of-suicides.

[250] Simon Boyle, “Last Picture Emerges of Leslie Grantham looking Frail as Dark New Claims Surface,” The Irish Sun, June 15, 2018, https://www.thesun.ie/tvandshowbiz/tv/2720133/last-picture-emerges-of-leslie-grantham-looking-frail-as-dark-new-claims-surface/.

[251] Simon Boyle, https://www.thesun.ie/tvandshowbiz/tv/2720133/last-picture-emerges-of-leslie-grantham-looking-frail-as-dark-new-claims-surface/.

[252] Tom Pettifor, “Leslie Grantham was Investigated over ‘Evidence of Sexual Abuse against Girl’, former Police Officer Claims,” Mirror, June 15, 2018, https://www.mirror.co.uk/3am/celebrity-news/former-cops-leslie-grantham-sex-12717194.

[253] Andrew O’ Hagan, “Light Entertainment,” London Review of Books, November 8, 2012, https://www.lrb.co.uk/v34/n21/andrew-ohagan/light-entertainment.

[254] Victoria Ward and Jennifer O’ Mahony, “More than 152 Allegations made at BBC in last seven months,” The Telegraph, May 29, 2013, https://www.telegraph.co.uk/culture/tvandradio/bbc/10087858/More-than-152-allegations-made-at-BBC-in-last-seven-months.html.

[255] “BBC: Sex Offenders & Incidents Connected to the BBC,” skepticpeg.wordpress.com, May 30, 2017, https://scepticpeg.wordpress.com/2017/05/30/sex-offenders-incidents-connected-to-the-bbc/.

[256] Alex Green, BBC Radio Star ‘is being Probed over Claim of Sex Offence against Child under 16,’” Daily Mail, March 11, 2018, http://www.dailymail.co.uk/news/article-5487111/BBC-radio-star-probed-sex-offences-against-child-16.html.

[257] “In Their Own Words,” Biased BBChttps://biasedbbc.org/quotes-of-shame/.

[258] Dominic Rushe, “Mark Thompson starts Work at New York Times as BBC Scandal Grows,” The Guardian, November 12, 2012, https://www.theguardian.com/media/2012/nov/12/mark-thompson-new-york-times-bbc.

[259] Dominic Rushe, https://www.theguardian.com/media/2012/nov/12/mark-thompson-new-york-times-bbc.

[260] H. Roger Segelken, “Baruch Blumberg, who Discovered and Tackled Hepatitis B, Dies at 85, The New York Times, April 6, 2011, https://www.nytimes.com/2011/04/07/health/07blumberg.html.

[261] Keith Dovkants, “The Secret Report at Heart of BBC’s Gaza Paranoia,” Evening Standard, January 27, 2009, https://www.standard.co.uk/news/the-secret-report-at-heart-of-bbc-s-gaza-paranoia-6870301.html.

[262] Richard Becker, “Serial War Criminal, Mass Murderer,” Global Research, January 13, 2014, https://www.globalresearch.ca/ariel-sharon-serial-war-criminal-mass-murderer/5364664.

[263] Robert Fiske, “Robert Fiske: How can you Trust the Cowardly BBC?” Independent, April 16, 2009, https://www.independent.co.uk/voices/commentators/fisk/robert-fisk-how-can-you-trust-the-cowardly-bbc-1669281.html.

[264] Keith Dovkants, https://www.standard.co.uk/news/the-secret-report-at-heart-of-bbc-s-gaza-paranoia-6870301.html.

[265] Amena Saleem, “How Israel Exerts its Influence on the BBC,” Palestine Solidarity Campaign, November 20, 2015, https://www.palestinecampaign.org/how-israel-exerts-its-influence-on-the-bbc/.

[266] Yoichi Shimatsu, “Pedophile Savile Haunts the New York Times – PizzaGate 7,” Rense News, January 3, 2017, https://rense.com/general96/savileNYT.htm.

[267] Matthew Purdy, “As Scandal Flared, BBC’s Leaders Missed Red Flags,” The New York Times, November 4, 2012, https://www.nytimes.com/2012/11/05/business/media/mark-thompson-and-bbc-missed-red-flags-in-savile-scandal.html?pagewanted=all&_r=0.

[268] Christopher Hope and Gordon Rayner, “Jimmy Savile: BBC Scrapped Investigation after Newsnight came ‘under Pressure’ from Senior Managers,” The Telegraph, October 21, 2012, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/jimmy-savile/9624583/Jimmy-Savile-BBC-scrapped-investigation-after-Newsnight-came-under-pressure-from-senior-managers.html.

[269] Dominic Rushe, https://www.theguardian.com/media/2012/nov/12/mark-thompson-new-york-times-bbc.

[270] Mark Sweny and Adam Gabbatt, “Mark Thompson did not know Jimmy Savile was a ‘Pressing Concern,’” The Guardian, October 24, 2012, https://www.theguardian.com/media/2012/oct/24/mark-thompson-jimmy-savile-bbc.

[271] Sam Marsden, “Jimmy Savile: Mark Thompson Admits ‘lack of Imagination’ over Newsnight Report,” The Telegraph, November 5, 2012, https://www.telegraph.co.uk/news/uknews/crime/jimmy-savile/9655940/Jimmy-Savile-Mark-Thompson-admits-lack-of-imagination-over-Newsnight-report.html.

[272] Maureen Orth, “The BBC Blame Game,” Vanity Fair, February 15, 2013, https://www.vanityfair.com/news/2013/02/bbc-chief-mark-thompson-jimmy-savile-scandal.

[273] Yoichi Shimatsu, https://rense.com/general96/savileNYT.htm.

[274] Maureen Orth, https://www.vanityfair.com/news/2013/02/bbc-chief-mark-thompson-jimmy-savile-scandal.

[275] Arthur Martin, “Former BBC Chief Mark Thompson’s Office ‘had Two Alerts about Savile Child Abuse Claims,’” Daily Mail, October 28, 2012, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2224236/Jimmy-Savile-rumours-Mark-Thompsons-BBC-office-TWO-alerts-child-abuse-claims.html.

[276] Maureen Orth, https://www.vanityfair.com/news/2013/02/bbc-chief-mark-thompson-jimmy-savile-scandal.

[277] Lisa O’ Carroll, “BBC Chief: Newsnight’s Jimmy Savile Investigation should have Continued,” The Guardian, October 23, 2012, https://www.theguardian.com/media/2012/oct/23/bbc-newsnight-jimmy-savile.

[278] Dominic Rushe, https://www.theguardian.com/media/2012/nov/12/mark-thompson-new-york-times-bbc.

[279] “Newsnight Investigation into Jimmy Savile was actually Shelved ‘because it Clashed with Christmas Tributes to the Presenter,’” Daily Mail, October 19, 2012, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2219998/Jimmy-Savile-Leaked-email-casts-doubt-BBCs-reason-Newsnight-film-Savile-shelved.html.

[280] Jasp Jackson, “BBC Forced out Team behind Savile Exposé, says ex-Newsnight Journalist,” The Guardian, July 29, 2015, https://www.theguardian.com/media/2015/jul/29/bbc-savile-expose-newsnight-meirion-jones.

[281] Tom Leonard, “Former BBC Director General ‘involved in Angry Exchange outside Home with Channel 4 Crew who asked him about Savile Scandal,’” Daily News, August 11, 2013, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2389285/Mark-Thompson-involved-angry-exchange-outside-home-Channel-4-crew-asked-Savile.html.

[282] Arthur Martin, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2224236/Jimmy-Savile-rumours-Mark-Thompsons-BBC-office-TWO-alerts-child-abuse-claims.html.

[283] “The Podesta Emails,” WikiLeakshttps://wikileaks.org/podesta-emails/.

[284] “FBI Pedophile Symbols,” WikiLeakshttps://wikileaks.org/wiki/FBI_pedophile_symbols.

[285] “John Podesta – #PizzaGate – Child Sex Trafficking – Satanic Occultism – The Deep State’s Use of Pedophilia as a Means of Compromising Individuals and Controlling them,” kundaliniandcelltowers.comhttp://kundaliniandcelltowers.com/podesta-pizzagate-pedophilia.html.

[286] Joachim Hagopian, “Breaking Sex Scandal from Weiner’s Laptop may be the Smoking Gun that will bring down the Clintons for good,” sott.net, November 4, 2016, https://www.sott.net/article/333069-Breaking-sex-scandal-from-Weiners-laptop-may-be-the-smoking-gun-that-will-bring-down-the-Clintons-for-good.

[287] Eric Sommer, “How Five American Companies Control what you Think,” RT, May 14, 2014, https://www.rt.com/op-ed/158920-us-ukraine-media-control/.

[288] Reid Cherlin, Rob Fischer, Jason Zengerle and Jason Horowitz, “The 50 Most Powerful People in Washington,” GQ, January 18, 2012, https://www.gq.com/gallery/50-most-powerful-people-in-washington-dc.

[289] Joachim Hagopian, “Pizzagate: Podesta Pedo Perps and Clinton’s International Child Sex Trafficking Ring Exposedsott.net, December 2, 2016, https://www.sott.net/article/335512-Pizzagate-Podesta-pedo-perps-and-Clintons-international-child-sex-trafficking-ring-exposed.

[290] “’Pizzagate’ shows how Fake News Hurts real People,” The Washington Post, November 25, 2016, https://www.washingtonpost.com/opinions/pizzagate-shows-how-fake-news-hurts-real-people/2016/11/25/d9ee0590-b0f9-11e6-840f-e3ebab6bcdd3_story.html?noredirect=on.

[291] Joachim Hagopian, “Was the Pizzagate almost-Shooting a Deep State False Flag? If not, it sure was Conveniently Used to further Demonize Alt Media and ‘Fake News,’” sott.net, December 6, 2016, https://www.sott.net/article/335872-Was-the-Pizzagate-almost-shooting-a-deep-state-false-flag-If-not-it-sure-was-conveniently-used-to-further-demonize-alt-media-and-fake-news.

[292] Joachim Hagopian, “Deep State’s Final Solution: The Death of Alternative News,” sott.net, December 12, 2016, https://www.sott.net/article/336381-Deep-States-Final-Solution-The-Death-of-Alternative-News.

[293] Phillip D. Collins, “Luciferianism: The Religion of Apotheosis,” Conspiracy Archive, January 10, 2006, http://www.conspiracyarchive.com/2014/05/14/luciferianism-the-religion-of-apotheosis/.

[294] Gearóid Ó Colmáin, “Rothschild’s Slaughterships,” Dissident Voice, January 24, 2016, https://dissidentvoice.org/2016/01/rothschilds-slaughter-ships/

[295] Yoichi Shimatsu, https://rense.com/general96/savileNYT.htm.

[296] Jill Treanor, “Barclays Scandal Forces out Chairman Marcus Agius,” The Guardian, July 1, 2012, https://www.theguardian.com/business/2012/jul/01/barclays-chairman-poised-departure.

[297] “Libor Scandal: Can we ever Trust Bankers again?” BBC, May 8, 2013, https://www.bbc.com/news/business-22382932.

[298] “Libor Scandal: Can we ever Trust Bankers again?” https://www.bbc.com/news/business-22382932.

[299] Blair Erickson, “How is a Corrupt Criminal like Jamie Dimon, not in Prison for Fraud?” Medium, September 13, 2017, https://medium.com/@blairerickson/how-is-a-corrupt-criminal-like-jamie-dimon-not-in-prison-for-fraud-f3a1e7eb4cf6.

[300] Christopher Bollyn, “Jeb Bush’s Zionist Paymasters: Bloomberg and Rothschild,” bollyn.com, July 8, 2015, http://www.bollyn.com/jeb-bushs-zionist-paymasters-bloomberg-and-rothschild-2/.

[301] Andrew Grice, “850bn: Official Cost of the Bank Bailout,” Independent, December 4, 2009, https://www.independent.co.uk/news/uk/politics/163850bn-official-cost-of-the-bank-bailout-1833830.html.

[302] Yoichi Shimatsu, https://rense.com/general96/savileNYT.htm.

[303] Peter Oborne, “The BBC rot starts at the top, with the elusive Lord Patten,” The Telegraph, February 23, 2013, https://www.telegraph.co.uk/culture/tvandradio/bbc/9889137/The-BBC-rot-starts-at-the-top-with-the-elusive-Lord-Patten.html.

[304] Miles Goslett, “My Bombshell Secret Tape… and a Cynical Cover-up by the Ducking and Diving BBC: Withering Broadside by Writer who Exposed Fatal Flaw in Savile Report,” Daily Mail, December 15, 2013, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2523950/My-bombshell-secret-tape–cynical-cover-ducking-diving-BBC-Withering-broadside-writer-exposed-fatal-flaw-Savile-report.html.

[305] Maureen Orth, https://www.vanityfair.com/news/2013/02/bbc-chief-mark-thompson-jimmy-savile-scandal.

[306] Miles Goslett, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2523950/My-bombshell-secret-tape–cynical-cover-ducking-diving-BBC-Withering-broadside-writer-exposed-fatal-flaw-Savile-report.html.

[307] Miles Goslett, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2523950/My-bombshell-secret-tape–cynical-cover-ducking-diving-BBC-Withering-broadside-writer-exposed-fatal-flaw-Savile-report.html.

[308] Miles Goslett, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2523950/My-bombshell-secret-tape–cynical-cover-ducking-diving-BBC-Withering-broadside-writer-exposed-fatal-flaw-Savile-report.html.

[309] Peter Oborne, https://www.telegraph.co.uk/culture/tvandradio/bbc/9889137/The-BBC-rot-starts-at-the-top-with-the-elusive-Lord-Patten.html.

[310] Alasdair Glennie and Paul Revoir, “BBC’s ‘Outrageous Disregard’ for the Licence Payers’ Cash: Staff were handed £369m in Payoff Deals while TV Bosses Broke their own Rules says Watchdog,” Daily Mail, July 1, 2013, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2352483/BBCs-shameful-severance-pay-deals-revealed-How-150-senior-managers-given-vast-pay-offs-came-25MILLION.html.

[311] Peter Oborne, https://www.telegraph.co.uk/culture/tvandradio/bbc/9889137/The-BBC-rot-starts-at-the-top-with-the-elusive-Lord-Patten.html.

[312] Yoichi Shimatsu, https://rense.com/general96/savileNYT.htm.

[313] “BBC Trust Chair Fiona Fairhead to Stand Down,” BBC, September 14, 2016, https://www.bbc.com/news/entertainment-arts-37352295.

[314] Patrick Foster, “Sir David Clementi to Become new BBC Chairman,” The Telegraph, January 10, 2017, https://www.telegraph.co.uk/news/2017/01/10/sir-david-clementi-become-new-bbc-chairman/.

[315] “Who Owns the Bank of England?” tapnewswire.com, February 27, 2010, http://tapnewswire.com/2010/02/who-owns-bank-of-england/.

jimmy_savile-ripper

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

4,00 €

Pedogate: La saga del coach Jerry Sandusky della Pennsylvania State University (Parte 16)

Questa sezione del libro descriverà in dettaglio come la pedofilia abbia invaso corruttivamente il mondo dello sport, in una miriade di luoghi, a cominciare dallo scandalo della pedofilia che ha dolorosamente scosso e distrutto Happy Valley, dividendo ancora oggi la Pennsylvania State University e la comunità dello State College. [1 ] Il modo in cui l’amato allenatore capo della scuola Joe Paterno e gli alti funzionari amministrativi hanno coperto i crimini di pedofilia del suo vice allenatore per decenni senza alcun riguardo per le innumerevoli vittime minorenni è completamente messo a nudo ed esposto in questo capitolo.

I capitoli precedenti hanno esplorato il funzionamento interno e le dinamiche della rete globale di traffico sessuale di bambini, orchestrata principalmente dai protettori della CIA che operano segretamente attraverso organizzazioni di facciata della CIA come il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti, USAID e centinaia di organizzazioni di beneficenza, aiutate e incoraggiate ad ogni turno dai massimi governi funzionari come pedopresidenti e pedoprimi ministri insieme a società segrete dalla Massoneria e dagli Illuminati a quelli appartenenti alla Chiesa cattolica guidata dal papa e dai suoi compagni luciferini vaticani. Abbiamo intravisto come questa gigantesca operazione di pedofilia in tutto il mondo viene utilizzata come macchina di ricatto selezionando, preparando e alla fine possedendo e controllando i leader più potenti del sistema lucifero … e come questi leader potenti come le famiglie pedofile adoratrici del demonio Bush e Clinton e la loro cabala criminale sovrintendono direttamente alle operazioni di traffico sessuale globale.

E ora, attraverso i crimini di Jerry Sandusky, allenatore di football della Penn State University di lunga data, andremo più a fondo nella tana del coniglio per intravedere l’anatomia di come i singoli pedofili selezionano e curano attentamente i loro figli vittime e come sono successivamente in grado per decenni di continuare a farla franca. depredando orribilmente bambini indifesi. La nostra attenzione alla pedofilia nel mondo dello sport chiarirà esplicitamente come ogni scandalo istituzionalizzato non sia isolato casualmente né operi indipendente l’uno dall’altro. Ognuno di loro fa parte del più ampio insieme sistemico e interconnesso luciferino che collega i massimi livelli degli organi di governo internazionali e nazionali, la criminalità organizzata, i media aziendali, la religione, le banche centrali e l’industria privata.

Il 74enne Jerry Sandusky è ora il nipote imprigionato a vita di immigrati polacchi e un padre polacco-americano che è stato direttore di un centro sportivo per bambini per oltre 30 anni nella città natale della famiglia, Washington, situata nella Pennsylvania sud-occidentale, non lontano dalla capitale americana dell’acciaio. Pittsburgh. A meno che non viva fino a 98 anni, Sandusky è destinato a morire in prigione per i suoi peccati diabolici contro i bambini. Per il contributo di suo padre alla fornitura di attività sportive ricreative ai giovani locali per più generazioni a Washington, in Pennsylvania, Arthur Sandusky è stato votato nella Pennsylvania Sports Hall of Fame nel 1989, [2] sette anni prima della sua morte. Con la madre di Jerry Sandusky, una casalinga cattolica irlandese di una piccola città mineraria, Jerry ha goduto di un’educazione sana e pulita nella quintessenza dell’ambientazione suburbana di una piccola città tutta americana, sebbene nell’autobiografia di Sandusky del 1999 Touched, [3] il pedofilo seriale condannato si è descritto come un ragazzino “goffo e timido”. Risiedendo al secondo piano della Brownson House, il centro giovanile gestito da suo padre che fornisce costantemente una vasta gamma di sport per i bambini locali, al liceo Jerry Sandusky eccelleva nel calcio, nel basket e nel baseball prima di frequentare la vicina Penn State University dove emerse dal 1963-65, aiutato dall’allora vice allenatore Joe Paterno. [4]

A parte un breve periodo nell’esercito alla fine della seconda guerra mondiale, l’allenatore Joe Paterno, capo di lunga data di Jerry, non ha mai svolto un lavoro al di fuori del calcio. L’ex quarterback della Brown University, uscito direttamente dalla Ivy League, ha iniziato a fare l’allenatore del gioco più popolare d’America. Nel 1950 Paterno arrivò a Happy Valley come assistente allenatore di 24 anni. [5] Mentre Sandusky giocava sotto di lui a metà degli anni ’60, nel 1966 il nuovo allenatore Paterno fece di Sandusky il suo assistente. Con l’eccezione di periodi di un anno come assistente allenatore al Juniata College e alla Boston University nel 1967-68, il famoso allenatore della Penn State assunse il giovane Sandusky nel 1969 come suo assistente allenatore, dando ufficialmente inizio al mandato di Sandusky di 32 anni come assistente più longevo di Paterno. Il leggendario record di Joe Paterno alla Penn State, ovvero 409 vittorie dal 1966 al 2011, ha distinto “JoePa” come l’allenatore più vincente di tutti i tempi nella storia degli Stati Uniti. [6] Con un totale di 61 anni consecutivi come allenatore della Penn State e l’allenatore più longevo di una singola squadra con il maggior numero di vittorie in assoluto come allenatore capo che includeva 5 stagioni imbattute, due campionati nazionali, 24 vittorie di bowl e circa due tre anni nella top 10, il capo di Sandusky per oltre tre decenni, è indiscutibilmente riconosciuto come il più grande allenatore di football universitario d’America in una ricca storia di questo sport che risale a quasi un secolo e mezzo. E come assistente del più grande allenatore d’America di sempre, Sandusky ha goduto dello status di emerito dopo il suo ritiro ufficiale nel 1999. Apparentemente fino alla sua accusa di pedofilia del novembre 2011, fu in grado di utilizzare liberamente tutte le strutture atletiche della Penn State dopo il pensionamento. [7] Apparentemente questo privilegio è stato concesso a Jerry Sandusky come riconoscimento per aver giocato un ruolo così cruciale nella prodezza ottenuta al Penn State per tutte le stagioni tranne due, perennemente classificata tra le prime cinque squadre della nazione in difesa, in gran parte a causa della specialità e competenza difensiva di Sandusky. Conosciuto come “Linebacker U”, con il successo dominante della Penn State sono arrivate più offerte di lavoro da allenatore per guadagnare milioni altrove: a Marshall, Temple, nel Maryland [8] e un’offerta finale in Virginia nel 2000. [9] Ma la lealtà di Sandusky verso la sua casa alla Penn State e il suo leggendario capo ha costretto lo specialista difensivo a rifiutarli tutti. Sebbene la lealtà verso il suo Stato d’origine e alla leggenda del football suonino ammirevoli, la linea di fondo, la vera ragione per cui Sandusky è rimasto alla Penn State è molto più sinistra.

In qualità di pedofilo seriale e predatore sessuale cronico, gli anni che l’allenatore Sandusky ha meticolosamente investito per stabilire le sue familiari radici e la gloria nella sua città natale gli hanno offerto una rete di sicurezza protettiva e conveniente e costante flusso di vittime con la sua fondazione no profit di beneficenza The Second Mile per aiutare i giovani a rischio. [10] Ma invece di fornire un ambiente domestico sicuro e formativo per bambini in difficoltà, il flusso costante di bambini dati in adozione al Second Mile è stato sistematicamente preso di mira, mettendo i bambini a ulteriore rischio di abusivi come facile preda del famoso allenatore della Penn State . All’apice aveva un budget annuale di milioni e decine di migliaia sotto di lui che aiutavano bambini svantaggiati, [11] Sandusky utilizzo` assiduamente i residenti della casa del suo gruppo Second Mile e i suoi numerosi programmi e campi per aiutare se stesso a secondi, terzi e quarti, strappando bambino dopo bambino dalle cure della sua stessa fondazione.

Sandusky ha inoltre assicurato strategicamente che la Penn State, come sua datrice di lavoro, fondesse i suoi interessi reciproci con la sua organizzazione di beneficenza Second Mile in un matrimonio conveniente che ha facilitato il pieno accesso di Sandusky alle risorse finanziarie, alle strutture atletiche universitarie e ai servizi di co-sponsorizzazione in corso che alla fine hanno portato abbastanza presto un interesse mutuamente egoistico per nascondere i crimini sessuali sui minori. Innumerevoli membri onorari del consiglio, alti funzionari e ricchi donatori erano indelebilmente affiliati a entrambi. [12] [13] Sandusky e ai suoi partner “invisibili” boss del crimine ancora in libertà hanno progettato le loro attività pedofile in base alle quali il pedo-coach non potesse essere mai smascherato. [14] E mentre l’operazione di pedofilia si è svolta per decenni, i vertici della Penn State guidati dal “semidio” e allenatore Joe Paterno avrebbero dovuto seguire l’esempio, fingendo che Jerry non stesse sodomizzando i ragazzini mentre guardava dall’altra parte per quasi mezzo secolo, proteggendo il pedofilo al fine di preservare sia la venerabile reputazione della scuola che il continuo successo del programma di football e il dominio nazionale.

Negli anni successivi alla Penn State, lo stupratore di bambini Jerry Sandusky e la moglie Dotty hanno cresciuto sei figli adottivi (tutti maschi tranne uno) e innumerevoli altri provenienti dallo State College. [15] Abusando dei propri figli come un’altra fonte di piacere più semplice disponibile, per anni l’allenatore della Penn State ha abusato incestivamente almeno uno dei suoi figli, Matt [16] e probabilmente un altro Jeffrey arrestato nel 2017 per 14 capi di abusi sessuali su minori e sta attualmente scontando una pena detentiva di 3,5-7 anni. [17]

Matt Sandusky è nato nel 1978 da un padre biologico violento alcolizzato e una madre che ha divorziato quando aveva sei anni, si e poi trasferito con sua madre Debra e il fratello e la sorella minori nella casa dei nonni materni con un nonno fisicamente violento. [18] Come giovane svantaggiato Matt di 7 anni e suo fratello minore di un anno Ron Heichel sono stati indirizzati all'ente di beneficenza di Sandusky Second Mile. Ma non passò molto tempo prima che Matt venisse rapidamente stupralo. Sandusky individuò Matt e iniziò a perseguitarlo e ad accudirlo, in un primo momento lo vinse e lo accontento` con regali e inviti a partecipare a partite e allenamenti di football della Penn State sia in casa che in trasferta. [19] Quelli furono i mesi che portarono all’abuso sessuale iniziato all’età di 8 anni [20]. Senza il permesso di sua madre, l’allenatore delle celebrità si presentava spesso a suo piacimento e portava Matt fuori dalla scuola. [21] Matt ha sofferto in silenzio per altri sette anni di stupri e molestie per mano di Jerry Sandusky. L’adolescente di 16 anni gravemente maltrattato e tormentato un giorno ha lasciato la scuola con un amico e si è diretto verso il loro solito ritrovo, un vecchio fienile dove hanno incontrato un camion parcheggiato. Entrarono e mentre fumavano sigarette, impulsivamente e scioccamente misero un pezzo di carta acceso all’interno del vano portaoggetti che fece propagare un incendio e bruciare la stalla. [22] Dopo l’incidente doloso involontario, mentre l’allenatore Sandusky era in California per prepararsi a giocare in Oregon nel Rose Bowl del 1995, telefonò personalmente al giudice del tribunale minorile chiedendo la collocazione di Matt nella sua casa adottiva, separando Matt dalla sua famiglia biologica. Sandusky ha anche inviato un ex giocatore della Penn State che Matt conosceva a presentare personalmente al tribunale dei minori a dare l’ultimatum del predatore sessuale, costringendolo a scegliere tra il carcere minorile e la prigione per adulti a 18 anni o la casa adottiva Sandusky. Intrappolato tra l’incudine e il martello, Matt ha scelto il martello: la casa del suo aggressore. Ciò che è straordinario è che mentre suo figlio veniva strappato (“rubato” dal punto di vista di sua madre) da casa sua, il Center County Children’s Services ha autorizzato la madre di Matt a diventare un genitore adottivo per suo nipote. [23] Quindi Debra Long era considerata un genitore abbastanza in forma da prendersi cura di un bambino non suo, ma inadatto a prendersi cura del proprio figlio biologico che aveva cresciuto sin dalla nascita, tutto perché un famoso pedofilo predatore ha mosso le stringhe per ottenere un accesso più vicino e più facile alla preda del bambino. Secondo il fratello di Matt, Ron, fino all’incidente del granaio, i due fratelli Heichel erano estremamente vicini e inseparabili, anche se Ron sapeva sempre che il famoso allenatore favoriva Matt ignorandolo totalmente. Ma una volta che Matt è stato mandato a vivere nella casa adottiva Sandusky, tutto è cambiato. Nel 1995, solo quattro mesi dopo aver vissuto con il suo aggressore, Matt ha tentato il suicidio. Le prime parole di Jerry Sandusky all’ospedale dove era ricoverato Matt lo provocarono: Non riesci neanche ad ammazzarti. [24] L’ufficiale di libertà vigilata della scuola di Matt, Terry Trude, era diventato così preoccupato per la sicurezza di Matt mentre viveva per un breve periodo sotto il tetto di Sandusky che le è stato chiesto di scrivere una lettera al giudice raccomandando che Matt fosse trasferito in un’altra casa adottiva: Il dipartimento di libertà vigilata nutre serie preoccupazioni circa la sicurezza del minore e i suoi attuali progressi nel collocamento presso la famiglia Sandusky. [25]

Debra ha accusato Jerry Sandusky di stalking e controllo di suo figlio. [26] Un giorno a bruciapelo chiese a Matt se Sandusky lo avesse mai toccato in modo inappropriato e Matt le disse che “non voleva parlarne”. Quando suo fratello Ron chiamava la casa di Sandusky per cercare di parlare con Matt, Dottie Sandusky gli rispondeva dicendogli che non era più il fratello di Matt. [27] In risposta all’opposizione sia della madre biologica del ragazzo che dell’ufficiale di sorveglianza, il predatore ha colto l’occasione per cementare la sua relazione con Matt, tagliandolo efficacemente fuori dalla sua stessa famiglia biologica adottandolo in modo permanente al raggiungimento del suo 18 ° compleanno per diventare il più giovane dei sei figli adottivi di Jerry e Dottie.

Anni dopo, anche quando il suo padre adottivo era indagato e Matt è stato interrogato dalla polizia e dal gran giurì del 2009, ha tenuto segreto la sua vittimizzazione cronica, negando di essere mai stato abusato per proteggere il suo aggressore. Quando era ancora un ragazzo, Matt si era da tempo rassegnato a essere la vittima di uno stupro cronico come un compromesso necessario per essere accettato in una famiglia altrimenti stimata, stabile e benestante dove il cibo e il benessere non scarseggiava. [28] Durante il processo del 2012, Jerry Sandusky stava ancora sfruttando il senso conflittuale di lealtà familiare di Matt, facendo pressioni con l’allora 34enne sposato padre di tre figli, questa volta nei panni di testimone chiave della difesa per negare le accuse di abuso contro il padre adottivo. [29] Solo quando Matt è stato seduto in aula con l’intera famiglia Sandusky, tutti in fedele sostegno del loro patriarca perverso, ed ha osservato la testimonianza emotiva della Vittima n. 4 (che Matt conosceva) che ha coraggiosamente denunciato gli orrendi abusi simili a quelli di Matt, che ha preso la decisione di non poter più vivere nella menzogna. [30]

La reticenza di Matt a rivelare i suoi abusi a lungo termine è estremamente comune tra i giovani ragazzi e adolescenti vittime. Le vittime di sesso maschile vittime di abusi sessuali sono spesso così traumatizzate dalla vergogna, dal senso di colpa e dalla confusione che per anni spesso evitano di dirlo agli altri, anche alle loro madri. Nella cultura americana il genere maschile non si identifica con quello di una vittima. [31] La virilità e il vittimismo semplicemente non si intrecciano. I maschi sono anche molto meno propensi a cercare aiuto per paura di essere stigmatizzati. Quando i ragazzi sono adescati da un maschio adulto, spesso si sentono confusi sulla loro identita` sessuale, fomentando la paura di essere gay. L’omofobia è ancora dilagante nonostante il movimento LGBT, ed essere giudicati gay dai coetanei spesso blocca i maschi dal rivelare gli abusi subiti.

Ma a 33 anni con una famiglia tutta sua, Matt Sandusky si era reso conto che doveva fare chiarezza e iniziare finalmente a dire la verità. Così ha disertato, avvicinandosi alla squadra dell’accusa a metà del processo per ammettere che aveva mentito in passato, ma ora era disposto a rivelare la sua storia dolorosa e tortuosa in tribunale, in effetti dando scacco matto al suo famigerato padre violento. La notizia degli abusi sessuali di Matt è stata rilasciata al pubblico lo stesso giorno in cui la giuria ha iniziato la sua deliberazione di venti ore e due giorni. E una volta che gli avvocati della difesa hanno appreso che lo stesso figlio di Sandusky era disposto a testimoniare contro suo padre, il destino del pedofilo seriale è stato segnato con un verdetto di colpevolezza il 22 giugno 2012. [32]

Cambiare lato per osare di dire la verità ha istantaneamente allontanato Matt dalla sua madre adottiva Dottie e dai suoi cinque fratelli, i quali sostengono ancora debolmente l’innocenza di Jerry. [33] E da allora, la credibilità e l’onore di Matt Sandusky sono stati sfidati e attaccati al punto che lui e la sua famiglia sono stati molestati e minacciati numerose volte, incorrendo nell’ira velenosa di legioni di sostenitori irriducibili della Paterno Penn State. Durante un’intervista di un’ora di Oprah Winfrey nel 2014, Matt ha espresso rammarico per aver rivelato i suoi sette anni di abusi, perché ha messo in pericolo sua moglie e i suoi figli:

Posso gestire le persone che mi attaccano; Ho gestito l’abuso … posso sopportarlo. Mia moglie è innocente. I miei figli … sono innocenti. [34]

Matt ha detto che uno dei suoi fratelli adottivi gli ha detto di essere stato molestato e ha incoraggiato Matt ad andare alla polizia se fosse stato una vittima. Ma quel fratello in seguito si rivolse a Matt, accusandolo di mentire e di tradire la famiglia Sandusky. Tradito per primo dal padre predatore, Matt si è sentito tradito una seconda volta dalla famiglia Sandusky, ma su Oprah ha ancora riconosciuto la sua lealtà e il suo debito nei loro confronti:

Si sono presi cura di me, mi hanno amato. Dovevo tutto a quella famiglia. Tutto quello che ero e sono e` merito loro loro. [35]

Questo è il tipo di ambivalenza lacerante con cui ha convissuto per la maggior parte della sua vita. Sia come terapia che come memoria al mondo della sua storia, Matt ha scritto il libro Undaunted. [36] È diventato un coraggioso sostenitore pubblico che usa la sua esperienza straziante per parlare contro la dilagante epidemia di abusi sessuali su minori che attanaglia sia questa nazione che il mondo e con la sua seconda moglie Kim oggi è a capo della fondazione per la difesa dei bambini chiamata Peaceful Hearts. [37]

In retrospettiva, nel dicembre 2011 Debra Long lamentava:

Se avessero ascoltato, questi ragazzi [Sandusky Victims 1-10] non avrebbero dovuto subire abusi. Allora avrebbero scoperto il problema e un sacco di ragazzi non ne sarebbero stati vittime adesso. Non siamo riusciti a fare niente. [38]

Il numero totale di vittime di stupro dell’allenatore pedofilo potrebbe non essere mai noto, ma con una scorta virtualmente illimitata di bambini per quattro decenni a sua disposizione e il bilancio finale di vittime di pedofili forse a centinaia, non c’è da meravigliarsi che l’allenatore Sandusky abbia scelto di restare lì. La sua zona di comfort isolata, protetta in modo sicuro da un famoso capo e amministrazione che apprezzavano piu` le vittorie sportive rispetto alla vita dei bambini vulnerabili. Tra il rifugiarsi all’interno del sistema abilitante della Penn State University e i suoi programmi di beneficenza del Second Mile che fornivano un approvigionamento costante di carne giovane da devastare, dietro la sua immagine santa e altruistica, il diabolico Sandusky ha creato un paradiso pedofilo. Il pedo-mostro, negli anni di abusi, ha curato la sua reputazione assicurandosi di essere un “fedele” frequentatore della chiesa ogni domenica alla St. Paul’s Methodist Church, [39] descrivendo la sua famiglia come “antiquata” guidata dalla sua fedele moglie. [40] I peggiori pervertiti spesso si nascondono dietro la religione e alle loro “sane” radici americane.

Jerry Sandusky ha usato calcolatamente il suo personaggio di allenatore che non è mai cresciuto del tutto per garantirgli strategicamente una licenza per stabilire un livello crescente di contatto fisico con le sue vittime. [41] Sandusky e altri pedofili della sua specie, che si tratti di Hollywood, State College, DC o altrove, si sono concentrati di proposito per selezionare attentamente i bambini senza genitori coinvolti, divorziati o in procinto di divorzio, o giovani problematici già istituzionalizzati nel sistema di assistenza all’infanzia. Il prossimo passo studiato come predatore sessuale è quello di inondare metodicamente i giovani con attenzioni, affetto e doni positivi, nel caso di Jerry portandoli alle partite di football dei Penn State o dei Steeler o degli Eagles, incontrando i giocatori delle squadre, offrendo loro uno dei sogni piu` ambiti dai bambini americani. Fare amicizia e fare da mentore ai giovani svantaggiati è diventato il volto e la persona pubblica di questo predatore, partecipando ai loro eventi sportivi e guadagnando la loro fiducia al fine di preparare il terreno per trasgredire oltre la soglia legale del contatto fisico, nell’oscuro mondo tabù dello sfruttamento sessuale criminale dei minori .

È diventato noto all’interno del dipartimento di atletica e nel campus che l’allenatore Sandusky era molto accogliente e intimo con i suoi allievi maschi minorenni del Second Mile mentre un certo numero di membri dello staff e allenatori di football della Penn State osservavano regolarmente Sandusky fare la doccia con ragazzi giovani. [42] Spogliarsi e fare la doccia con i giovani ragazzi della sua organizzazione di beneficenza apparentemente non è stato percepito come un grosso problema a causa della sua immagine e della posizione prominente di lunga data come braccio destro di Paterno. Per anni lo ha protetto in modo sicuro da ogni responsabilità. E incredibilmente, a quanto pare nessuno ha mai visto l’urgenza di informare i superiori sul comportamento altamente inquietante e inappropriato di Sandusky, anche se i registri sigillati delle deposizioni delle vittime indicano che alcuni membri del personale e degli allenatori nel corso degli anni ne hanno preso atto e lo hanno riferito all’allenatore Paterno. [43] Tuttavia sembra che le cose venissero insabbiate

Allo stesso modo in cui il predatore sessuale Charlie Sheen ha persuaso l’attore tredicenne Corey Haim sul set del film ad essere sodomizzato come un rito di passaggio perverso, l’allenatore che non è mai cresciuto opportunisticamente il più delle volte ha fatto le sue avances sessuali all’interno dei confini sicuri e familiari degli spogliatoi dell’università. Se qualcuno dei ragazzi di cui ha abusato menzionasse ai genitori o agli adulti preoccupati per le irregolarità, l’allenatore e i suoi complici di copertura (cioè, i massimi ufficiali amministrativi di Paterno e Penn State) ricorrerebbero invariabilmente a storie di copertura, evocando “scherzi innocenti” . Sandusky era altamente abile non solo nel predare i bambini, ma anche nel predare gli adulti responsabili di quei bambini. [44]”.

Nelle parole autobiografiche di Sandusky dal suo libro del 2000 Touched, [45] il grande burlone ammise prontamente:

Vivo buona parte della mia vita in un mondo fittizio. Mi piaceva fingere da bambino e adoro fare lo stesso da adulto con questi bambini. Fingere è sempre stato parte di me. [46]

Non mi pentirò mai di essere stato definito un “grande” bugiardo. [47]

E ancora oggi il “grande bugiardo” sta ancora fingendo di essere innocente … parla di vivere in un mondo di finzione! Il giudice della corte d’appello non ha accolto la richiesta del pedofilo condannato per un nuovo processo nell’ottobre 2017. [48]

Se il piccolo Jerry stesso fosse stato vittima di abusi traumatici da parte di suo padre o di un altro maschio adulto che induce un disturbo dissociativo, la sua ipotesi del “mondo finto” potrebbe avere un po ‘più senso. Ma non sono mai emerse prove concrete che indichino che Sandusky fosse una vittima di abusi sessuali da bambino.

Il giornalista Malcolm Gladwell del New Yorker, insieme ad altri, ha affermato l’ironia che Joe Paterno in realtà non amava il suo allenatore più longevo Jerry Sandusky, tollerando a malapena la “testa di nocche impulsiva” e costantemente turbato dal suo braccio destro circondandosi sempre di una sfilata di ragazzini . [49] Essendo il rigoroso disciplinare che 24 ore su 24, 7 giorni su 7, ha camminato, parlato e pensato al calcio, il maniaco del lavoro Paterno ha voluto licenziare Sandusky in numerose occasioni. Ma secondo il biografo di Paterno Joe Posnanski, JoePa alla fine ha imparato ad accettare l’approccio più morbido, più emotivo, che abbraccia l’orso e goffo di Sandusky come un contrappeso tanto necessario al suo aspetto stoico, croccante e duro da taskmaster.

Di nuovo, lo scrittore Malcom Gladwell sottolinea:

Cosa potrebbe esserci di meglio, per i suoi scopi [di Sandusky], di un capo con occhi solo per il campo di calcio, che lo ha liquidato come uno stupido esasperante e impulsivo? I pedofili si raggruppano in professioni che danno loro accesso a bambini vulnerabili: insegnamento, clero, medicina. Ma l’intuizione di Sandusky, se vuoi chiamarla così, era che la cultura del calcio poteva essere il più grande nascondiglio di tutti, un luogo dove l’eccessiva fisicità è la norma, dove il gioco di cavalli è ciò che spesso passa per arguzia, dove i giovani fanno la doccia insieme dopo ogni partita e allenamento, e dove i responsabili trascorrono i loro giorni e le loro notti sognando solo nuovi schemi difensivi. [50]

Rispettato e ammirato dagli appassionati di sport e dai giornalisti di tutta la nazione, Jerry Sandusky è stato scambiato per un santo invece che per il mostro che è. Il suo compagno mostro pedofilo, il presidente George HW Bush ha reso omaggio nel 1990, assegnando il secondo miglio di beneficenza di Sandusky come il 294 ° dei falsi 1000 punti di luce di Bush. Successivamente l’allenatore sempre opportunista del clown ha afferrato il microfono gridando: “È ora che George!” [52] Spiegando l’incidente nella sua autobiografia, Sandusky ha scritto:

Ero tornato ai giorni della mia giovinezza maliziosa. Avevo sempre dichiarato che un giorno avrei raccolto i frutti della maturità, ma il mio stile di vita non me lo permetteva. C’erano così tante cose che avevo fatto nella mia vita, così tante di loro folli e stravaganti. . . . Il mio tempo su questa terra è sempre stato unico. Nei momenti in cui mi trovavo a cercare la maturità, di solito mi veniva fuori la follia. [53]

Ora sappiamo da dove ha avuto origine il suo libro, il bambino predatore “toccato” conosceva le sue azioni criminalmente distruttive. W

prima quello di un folle folle fuori controllo che si maschera dietro la sua colta “testarda bonaria”, ingannevole immagine santa.

Anche l’aspirante presidenziale, laureato alla PSU del 1980 e la società segreta cattolica dell’Opus Dei collegarono il senatore Rick Santorum [54], premiando Sandusky nel 2002 con il premio “Congressional Angels Adoptions” per tutto il suo instancabile lavoro di beneficenza. [55]

Un estratto del libro del figlio del predatore sessuale Matt Sandusky rivela la classica metodologia di questo pedofilo seriale:

Jerry [Sandusky] adescava i bambini come da manuale. Entrava in confidenza, guadagnando la loro fiducia e persino quella dei loro genitori, essendo gentile, disponibile e generoso. Iniziava ad abusarne in modi apparentemente innocenti: li portava sulle spalle, un po’ di wrestling, un braccio sulle spalle, abbracci, un lavaggio dei capelli o una lotta nelle docce, palpando il sedere, facendo il solletico sulla pancia (Jerry ha sempre affermato di essere il Re del solletico). All’inizio sarebbe stata una mano sul ginocchio mentre era seduto accanto a lui in macchina, e poi sarebbe stata una mano sulla coscia…. Gli autori di reati sessuali su minori sono maestri nell’adescare i bambini per scopi sessuali, guidandoli come il pifferaio magico lungo il pendio scivoloso che inizia con affetto umano apparentemente normale. [56]

Per dare uno sguardo ancora più ravvicinato a questo oscuro mondo patologico, esponendo come funzionava l’operazione di Sandusky, è sufficiente un esame superficiale dei registri pubblici. Non dobbiamo guardare oltre i risultati investigativi di un rapporto di 162 pagine compilato dallo studio legale dell’ex direttore dell’FBI Louis Freeh, assunto dal Consiglio di fondazione della Penn State subito dopo l’arresto del coach nel novembre 2011. [57] Nel pomeriggio del 3 maggio 1998, Jerry Sandusky fece una telefonata a casa di uno dei suoi clienti di Second Mile. Negli ultimi tempi l’allenatore aveva mostrato un forte interesse e corteggiava questo ragazzo minorenne come un’altra potenziale vittima, conosciuta anni dopo al processo dell’allenatore come la vittima n. 6 tra 10.

In quel giorno di maggio del 1998, Sandusky invitò il ragazzo di 11 anni alle strutture atletiche della Penn State per allenarsi con dei macchinari. Dopo essere andato a prendere il ragazzo quella notte, durante il loro allenamento nel suo caratteristico modo rozzo, Sandusky ha lottato con il ragazzo come un gesto di legame maschile, poi ha baciato il ragazzo in cima alla sua testa, pronunciando le parole “Ti amo”. In questo momento critico dell’operazione di Sandusky con questa vittima mirata, il pedofilo stava sondando coraggiosamente e letteralmente testando le acque, chiedendo al giovane se voleva fare una doccia. Il ragazzo acconsentì, accendendo inizialmente il soffione della doccia a diversi metri di distanza da Sandusky che poi gli disse di usare la stessa doccia riscaldata. Di nuovo il ragazzo obbedì. Con ogni passo incrementale, il predatore lo spingeva al livello successivo, solo per vedere come avrebbe reagito la sua vittima mirata. Il rapporto di Freeh descrive in dettaglio cosa è successo dopo:

Mentre era sotto la doccia, Sandusky avvolse le mani intorno al petto del ragazzo e disse: “Ti spremerò le budella”. Il ragazzo poi si lavò il corpo e i capelli. Sandusky sollevò il ragazzo per “togliere il sapone” dai capelli del ragazzo, portando i piedi del ragazzo “abbastanza in alto” vicino alla vita di Sandusky. La schiena del ragazzo stava toccando il petto di Sandusky e i suoi piedi toccavano la coscia di Sandusky. Il ragazzo si sentiva “strano” e “a disagio” durante il tempo trascorso sotto la doccia. [58]

Percependo la goffa reazione del ragazzo all’incontro con la doccia, Sandusky se ne rimase buono nei giorni successivi, lasciando un messaggio telefonico tre giorni dopo chiedendo al ragazzo se voleva allenarsi di nuovo. Dopo non aver ricevuto una chiamata, il tenace Sandusky, lo stalker predatore, si e` presentato a casa del ragazzo nove giorni dopo per fiutare e valutare ulteriormente la situazione.

Ma la notte dell’incidente del 3 maggio, notando che i capelli di suo figlio erano ancora bagnati al suo arrivo a casa, la madre dell’undicenne ha chiesto maggiori dettagli sulla bizzarra doccia, contattando prontamente il terapeuta del ragazzo che le ha consigliato di segnalare l’incidente. al Dipartimento di Polizia dell’Ateneo. Così, quando Sandusky arrivò a casa del ragazzo il 12 maggio, come parte di un’operazione improvvisata organizzata dal procuratore distrettuale della contea di Center, ascoltando da una distanza di soli 15 piedi di distanza c’era il detective della polizia universitaria Ronald Schreffler. Sempre dall’inchiesta di Freeh:

Schreffler ha sentito Sandusky dire che era andato alla partita di baseball del ragazzo la sera prima, ma ha scoperto che la partita era stata annullata. La madre del ragazzo disse a Sandusky che suo figlio si era comportato in modo “diverso” da quando erano stati insieme il 3 maggio 1998 e chiese a Sandusky se quel giorno fosse successo qualcosa. Sandusky ha risposto, ‘ci siamo allenati. [Il ragazzo] ha detto che è successo qualcosa? “Sandusky ha aggiunto che il ragazzo aveva fatto la doccia e ha detto” forse si e` allenato troppo “. Sandusky ha anche chiesto alla madre del ragazzo se doveva lasciarlo in pace, e lei ha detto che sarebbe stata la cosa migliore da fare. Sandusky poi si è scusato. [59]

Pochi giorni dopo, la madre chiese a Sandusky di tornare di nuovo a casa; la polizia era di nuovo nella stanza accanto. Lo interrogò più da vicino su quello che era successo sotto la doccia. Sandusky ha chiesto di parlare con il figlio e la madre ha risposto che non pensava che fosse una buona idea poiché suo figlio era confuso e non voleva che Sandusky partecipasse a nessuna delle partite di baseball del ragazzo. Sandusky ha risposto: “Capisco. Mi sbagliavo. Vorrei poter essere perdonato.”[60]

Quando la madre del ragazzo chiese direttamente a Sandusky se avesse toccato le “parti intime” di suo figlio sotto la doccia, la risposta del pervertito fu “Non credo … forse”. [61] Eppure ascoltando attentamente a pochi passi di distanza, apparentemente i due detective perceperirono che l’allenatore si stava scusando veramente e provasse “rimorso” a causa di un apparente malinteso. Nonostante l’ammissione di Sandusky di aver “forse” toccato le parti intime del ragazzo, questa non e` stata una prova sufficiente per indicare che si fosse verificato un abuso sessuale. Quindi dovremmo credere che la conclusione concordata dei due detective fosse che non si è verificato alcun abuso nonostante la confessione del pedofilo? Comprendere effettivamente che la loro interpretazione di detta conversazione sia “ragionevole e comprensibile” basata sul fascino percepito di un predatore astuto e ingannevole che riesce a districarsi con successo da ulteriori sospetti criminali è assolutamente ridicolo.

Eppure con il senno di poi [e forse il rimpianto di CYA] 13 anni dopo, il detective Schreffler dichiarò a verbale che credeva di avere prove sufficienti all’epoca per accusare Sandusky in minima parte di corruzione di un minore. Ma dopo aver presentato le sue scoperte all’allora procuratore distrettuale della contea di Center Ray Gricar, il procuratore distrettuale ha concluso che il caso contro Sandusky non aveva prove sufficienti per perseguire e basta. Per inciso, sette anni dopo che il procuratore distrettuale ha dichiarato la non sussistanza del caso, Ray Gricar è scomparso nel 2005. E ora con il suo corpo mai ritrovato, il suo caso rimane ancora un mistero irrisolto. [63] Ma l’arresto del 2011 e l’accusa nel 2012 di Sandusky hanno innescato una selvaggia speculaione sul destino del procuratore distrettuale, aggravata quando il suo laptop e il disco rigido rovinato sono stati trovati separatamente vicino al fiume Susquehanna insieme a un libro su come rimuovere i dati del disco rigido. E un mese dopo la condanna a 30-60 anni di prigione per il famigerato pedofilo che il procuratore distrettuale scomparso per qualche motivo sconosciuto aveva coperto 14 anni prima, Ray Gricar fu dichiarato legalmente morto. [64]

In realtà all’inizio di maggio 1998, l’allenatore Sandusky è stato colto in flagrante nella fase iniziale della selezione delle vittime, concludendo che il suo obiettivo non era abbastanza vulnerabile per perseguire i suoi malati intenti. Ma se quel ragazzo di 11 anni non si fosse aperto alla madre allarmata ma avesse scelto di tenere per sé l’incidente, in poche settimane Sandusky avrebbe superato il limite alzando la posta per molestare il bambino sotto la doccia che alla fine sarebbe stato sodomizzato. Il sesso orale e la sodomia sono sempre stati l’obiettivo comune dell’allenatore e il destino sfortunato che ha colpito la stragrande maggioranza delle sue vittime che rimangono senza nome e sconosciute perché non hanno mai denunciato i loro abusi alle autorità e sono state lasciate a soffrire il loro trauma in silenzio. In genere queste sono le vittime che finiscono per essere gravemente danneggiate, spesso automedicandosi nel tentativo fallito di seppellire il loro passato, trasformandosi in tossicodipendenti solo per vivere le loro vite adulte in maniera conflittuale, infelice e autodistruttiva che troppo spesso le conduce prematuramente alle loro tombe. Vivere abusi sessuali da bambini troppo spesso diventa una maledizione per tutta la vita che accorcia la vita di almeno due decenni. [65] I bambini vittime sono così colpevoli di vergogna e confusione, che invariabilmente si incolpano, credendo di non essere degni di risultati positivi nella vita. In qualità di terapista autorizzato che ha lavorato a stretto contatto con numerose vittime di pedofili per molti anni a Los Angeles, posso attestare le difficoltà e la sofferenza delle vittime di abusi sessuali su minori.

Ma fortunatamente a causa di una madre premurosa e indagatrice nel maggio 1998, questo particolare bambino di 11 anni è stato salvato, sia coinvolgendo la polizia che chiamando prima il terapista del ragazzo, la psicologa Alycia Chambers, per una sessione il giorno successivo alla doccia. Alycia ha rassicurato il genitore nervoso dicendo che non stava reagendo in modo eccessivo. L’indagine di Freeh ha osservato:

Più tardi quel giorno, Chambers ha incontrato il ragazzo che le ha raccontato gli eventi del giorno prima e che si sentiva “come il ragazzo più fortunato del mondo” a poter guardare le partite di football della Penn State. Il ragazzo ha detto che non voleva mettere Sandusky nei “guai” e che Sandusky non era colpevole di nulla. Il ragazzo non voleva che nessuno parlasse con Sandusky perché avrebbe potuto non invitarlo ad altre partite. [66]

Chambers ha scritto un rapporto sul caso e lo ha consegnato al Dipartimento di Polizia dell’Università e ai Servizi per l’infanzia e la gioventù. Pensava che il comportamento di Sandusky soddisfacesse la definizione di un “probabile modello di pedofilia per costruire la fiducia e l’introduzione graduale del contatto fisico, nel contesto di una relazione ‘amorevole’ ” speciale ”. Ma Jerry Lauro, l’assistente sociale assegnato all’incidente da il Department of Public Welfare di Harrisburg, era in disaccordo. Pensava che l’incidente cadesse in un’area “grigia”. Il ragazzo è stato quindi valutato da un consulente di nome John Seasock, che ha concluso: “Non sembra esserci alcun incidente che possa essere definito come abuso sessuale, né sembra che ci sia un modello sequenziale di logica e comportamento che di solito è coerente con gli adulti che hanno difficoltà con l’abuso sessuale dei bambini. “Seasock non pensava che Sandusky stesse adescandolo. Qualcuno, ha concluso, dovrebbe parlare con Sandusky di come “stare fuori da tali situazioni di zona grigia in futuro”. [67]

In seguito Lauro avrebbe affermato di non aver mai avuto accesso al rapporto della Camera e, se lo avesse letto, avrebbe dichiarato che non avrebbe interrotto le indagini. [68] Nel maggio 1998 il detective Schreffer e l’assistente sociale Lauro hanno incontrato l’allenatore Sandusky che ha ammesso di aver fatto la doccia con altri ragazzi in passato. Successivamente è stato intervistato un altro ragazzo che ha ripetuto la stessa identica sequenza sotto la doccia, dimostrando un chiaro schema predatorio di devianza sessuale più che suggestiva.

Ancora una volta l’affascinante sodomizzatore sembra aver operato la sua ingannevole magia nera, assicurando a Schreffer e Lauro che “non c’era niente di sessuale” nel suo abbraccio o nella doccia con il ragazzo. [69]

O su un livello completamente diverso, forse il quadro più ampio e la vera ragione per cui nessuno era disposto a sollevare l’inferno nel 1998 era che alla Penn State “il football era il Re incontrastato” un ostacolo troppo formidabile e intimidatorio per entrambi i locali. polizia e procuratore distrettuale da affrontare. Inoltre, ci sono molte prove che forze più grandi fossero in gioco, con legami con un giro di traffico sessuale minorile orientale guidato dal crimine organizzato che serve i traffici pedofili tra New York-Philadelphia-Washington DC. [70] Quando si tiene conto di questo contesto più ampio di come opera la rete globale di abusi sessuali su minori, e che Sandusky era anche aiutato e incoraggiato dagli attuali ed ex governatori dello stato della Pennsylvania direttamente collegati al traffico di bambini della costa orientale, [71] che sarà ulteriormente esplorato più avanti in questo capitolo, sembra una spiegazione molto più plausibile del motivo per cui alla pedooperazione Sandusky è stato dato il via libera per continuare a prosperare per altri 13 anni. Ma parleremo più avanti di questo importantissimo punto di vista.

In ogni caso, per stessa ammissione di Sandusky che “forse” ha toccato i genitali delle giovani vittime mentre abbracciava i ragazzini da dietro e li sollevava in modo che la probabile erezione del pedofilo eccitato fosse a pochi centimetri dal buco del culo di ogni ragazzo, e ripetendo questo atto osceno come un normale rituale della doccia con altri ragazzini indifesi nel suo ente di beneficenza, come potrebbe tutto questo non essere giudicato una prova sufficiente di corruzione di un minore? Credere che questi cosiddetti professionisti siano stati ingannati dall’amabile e affascinante pedofilo seriale sembra un’incredibile forzatura. Oserei dire che c’è stato un insabbiamento dall’inizio perché pedofili molto piu` potenti tiravano le fila dietro le quinte.

Quindi, in tutto, due detective della polizia e due consulenti professionisti della salute mentale maschi, valutando lo stesso identico caso, hanno concluso all’unanimità che l’incidente ricadeva nella “zona grigia” senza motivo sufficiente per giustificare ulteriori preoccupazioni o indagini, nonostante l’opposizione, della psicologa femminile Alycia Chambers. Ha presentato l’unica conclusione clinica dissenziente ma corretta nel lontano 1998 identificando Sandusky come un “probabile pedofilo” più di una dozzina di lunghi anni prima che altre dozzine di vittime venissero ferite prima dell’arresto finale del violentatore di minori.

Durante l’intero processo investigativo, tutti i vertici della Penn State sono stati tenuti al passo con le fasi dell’indagine. [72] E dopo che Sandusky ha incontrato e superato la sua “indagine” finale con Schreffer e Lauro, il rapporto di 130 pagine della polizia congiunta PSU-State College è stato apparentemente ritenuto privo di prove sufficienti per portare avanti il ​​caso. La notizia della decisione del procuratore distrettuale della contea di Center, Ray Gricar, di non incriminare è stata immediatamente trasmessa al capo della polizia della Penn State University che ha supervisionato le indagini. Non importa l’ovvio conflitto di interessi che l’investigatore principale era l’amico e il vicino di Sandusky. [73] Inutile dire che, quando il capo della polizia del campus ha informato il presidente della Penn State Graham Spanier, il suo vicepresidente senior per gli affari e le finanze Gary Schultz, il direttore atletico dell’università Tim Curley e l’allenatore Joe Paterno che l’indagine era ufficialmente chiusa, il capo della PSU gli honchos tirarono collettivamente il loro sospiro di sollievo.

Sorprendentemente, si scopre che né il capo di Sandusky né il trio di amministratori hanno mai parlato con Sandusky dell’incidente del 1998, né dei suoi “costumi malati”, né gli hanno proibito di portare i bambini del Second Mile nel campus a fare la doccia con lui presso le strutture atletiche della scuola. [74] Nemmeno il Consiglio di fondazione di Penn State è stato mai informato dell’incidente del 1998. [75] Invece la loro cultura del silenzio del “non fare nulla” ha senza dubbio inviato un messaggio diretto al loro allenatore pedofilo il cui ufficio era proprio accanto a quello di Paterno.

L’investigatore del grand jury ha chiesto esplicitamente al coach Paterno nel 2011:

Oltre all’incidente [successivo al 2001] che ti ha riferito Mike McQueary, sei a conoscenza in qualche modo, attraverso voci o conoscenza diretta o in qualsiasi altro modo, di qualsiasi altra condotta inappropriata di Jerry Sandusky con ragazzi giovani? [Paterno rispose] Non so altro sul fatto che Jerry fosse coinvolto in fatti di quella natura. Non lo so. [77] 

E fino alla fine amara, preoccupato per la sua eredità, solo una settimana prima della sua morte nel gennaio 2012, l’ultima dichiarazione pubblica di Joe Paterno che ha portato nella tomba è stata un’altra bugia audace, dicendo:

“Non avevo la minima idea” che Sandusky potesse essere un deviante sessuale . [78]

Anche prima dell’incidente della doccia del maggio 1998, Paterno informò Sandusky che non era più in corsa per diventare il prossimo capo allenatore di Penn State e, secondo il rapporto di Freeh, l’incidente della doccia del 1998 e il ritiro di Sandusky un anno dopo non avevano nulla a che fare l’un l’altro. [79]I giornalisti sportivi scettici sottolineano l’estrema improbabilità che il coordinatore difensivo di lunga data responsabile dell’allenamento di due squadre di campionati nazionali si ritiri improvvisamente a soli 54 anni dopo una carriera di 32 anni lastricata di gloria e successo. Speculazioni dicono che la reputazione di Sandusky come pedofilo seriale era abbastanza conosciuta nella cerchia ristretta del mondo del football universitario che quando Penn State gli impose un ritiro forzato, oltre a un’offerta dell’Università della Virginia nel 2000, nessun’altra offerta di lavoro è arrivata perché il pedofilo era già stato etichettato come una responsabilità troppo grande. [80]Nel frattempo, il rapporto di Freeh cita gli appunti manoscritti di Paterno che ragionano sul fatto che il continuo impegno di Sandusky nelle sue attività di Second Mile (che Joe ovviamente sapeva includevano docce pedofile) gli impediva di prendere seriamente in considerazione. [81]

Invece, Paterno e la Penn State si sono piegati all’indietro facendo una serie di concessioni più che generose nel negoziare il pacchetto di pensionamento di Sandusky che includeva un eccezionale, inaudito licenziamento di $ 168.000, oltre ai diritti emeriti per l’uso continuo a vita di tutte le strutture sportive, incluso il suo ufficio, l’accesso a tutte le docce, così come la continua collaborazione della Penn State con il suo Second Mile. [82]In breve, al pedofilo Jerry furono concessi privilegi che tutti i superiori sapevano avrebbero inevitabilmente portato al continuo uso improprio della Penn State come rifugio sicuro per violentare i suoi ragazzi. Non più tardi del 2009, fino a quando un gran giurì si era finalmente riunito per indagare su Sandusky, all’ex allenatore era ancora consentito di frequentare i campi di calcio notturni nel campus della Penn State assieme a bambini di 9 anni. [83] Mesi dopo la testimonianza menzognera dei quattro pezzi grossi della Penn State davanti allo stesso gran giurì, fino a ottobre 2011, solo un mese prima del suo arresto, Sandusky era ancora autorizzato a lavorare presso le strutture della Penn State. Era ancora elencato sul sito web dell’università come “assistente professore emerito di educazione fisica” fino alla sua requisitoria nel novembre 2011.[84] E poi, anche un mese dopo il suo arresto, era ancora in possesso di tutte le chiavi del campus.

Nel 2000 un inserviente scioccato di nome Jim Calhoun ha detto a un collega e al suo supervisore che si è imbattuto in Sandusky mentre faceva un pompino a un ragazzino nelle stesse docce dell’edificio Lasch, ma né i funzionari dell’università né le forze dell’ordine sono stati informati. [85]La cultura del silenzio della Penn State permeava la catena di comando poiché i custodi avevano paura di dirlo ai loro capi per paura di essere licenziati. Poi, meno di un anno dopo, è emerso ancora un altro incidente nella doccia nello stesso edificio Lasch, tranne che questa volta si è rivelato molto più incriminante e problematico per la Penn State. Il 9 febbraio 2001, l’ex quarterback Nittany Lion diventato assistente laureato Mike McQueary  alle 9:30 ha sostenuto di aver visto nelle docce Sandusky mentre abusava sessualmente di un giovane ragazzo di circa 10-12 anni. [86]

La testimonianza del processo in tribunale di McQueary del giugno 2012 come testimone principale dell’accusa è stata sfidata con veemenza non solo dagli avvocati della difesa di Sandusky, ma dal corpo dei discepoli di Paterno ancora in lutto per la morte del loro amato JoePa diversi mesi prima a gennaio. [87] Il racconto di McQueary sull’incidente del 2001 sosteneva di aver sentito degli schiaffi e di aver osservato in uno specchio Sandusky in piedi direttamente dietro un ragazzo le cui mani erano appoggiate al muro della doccia. L’esercito rabbioso degli oppositori di McQueary ha avuto una giornata campale, prima contestando la data errata iniziale di detto incidente. [88]Successivamente citano la testimonianza del testimone della difesa, il dottor Jonathan Dranov, un medico dello State College e amico di famiglia di McQueary che ha insistito sul fatto che Mike gli avesse detto poche ore dopo l’incidente che non si era verificato alcun sesso, solo che Sandusky e un ragazzo erano stati visti nel doccia insieme, che suonava suggestivamente sessuale e faceva sentire Mike molto a disagio. [89] Un paio di giorni dopo, in un incontro con una dozzina dei suoi giocatori, McQueary avrebbe rivelato che, essendo lui stesso vittima di abusi sessuali su minori, Mike sapeva che ciò che aveva sentito e visto in quello spogliatoio costituiva un abuso sessuale criminale su minori. [90]

Per più di una mezza dozzina di anni le legioni leali del leggendario allenatore della Penn State Nation sono state sul sentiero di guerra difendendo fanaticamente il loro eroe JoePa fino ai confini della terra. Si affrettano a sottolineare che la descrizione di McQueary dell’evento del 2001 è cambiata radicalmente nel corso degli anni, da non sessuale nel 2001 a sodomia e pedofilia in piena regola davanti alla giuria, convincendo gli scettici che McQueary era pesantemente incoraggiato ad abbellire la sua storia originale di un decennio prima. [91]Conosciuto nel campus come “Big Red” per i suoi capelli rosso vivo, Mike McQueary ha ricevuto molteplici minacce di morte, la sua vita personale e il suo carattere sono stati esaminati e giudicati severamente, e il suo lavoro di assistente allenatore alla Penn State è stato bruscamente interrotto, che in seguito all’atto di denuncia, ha poi citato in giudizio per danni, ricevendo un risarcimento di 12 milioni di dollari. [92] I critici dell’atleta si chiedono perché nel 2001 non abbia solo cercato di impedire all’allora 57enne Sandusky di abusare dei giovani. Al processo McQueary insiste sul fatto di aver fermato il crimine chiudendo rumorosamente il suo armadietto, spingendo Sandusky a cessare il suo assalto, facendo sì che sia il criminale che la vittima si separassero e stabilissero un contatto diretto con lui. [93]I lealisti di Paterno si chiedono anche se McQueary fosse così sicuro di aver assistito a un pedofilo in azione, perché pochi mesi dopo avrebbe partecipato a un evento di golf di beneficenza sponsorizzato da Sandusky. Altri crocifiggono McQueary per non aver segnalato ciò a cui ha assistito immediatamente alla polizia.

Dopo una notte insonne, la mattina seguente il Sabato 10 Febbraio , McQueary fu chiamato ad organizzare una riunione di emergenza con il suo capo. Secondo Mike McQueary, ha detto all’allenatore che ciò che ha visto in prima persona era “molto oltre le righe ed estremamente sessuale in natura”. [94] Dopo aver appreso la notizia scioccante, un Paterno sgomento e abbattuto si accasciò indietro sulla sedia, le mani che coprivano parzialmente il viso mentre “i suoi occhi sembravano riempirsi di lacrime”. Un rapporto della polizia di stato del 2011 che cita il ricordo di McQueary di quella conversazione nella cucina di Paterno quella mattina presto specifica che Joe disse a Mike che “questa era la seconda denuncia di questo tipo che aveva ricevuto su Sandusky”. [95]Questa osservazione eloquente si riferisce senza dubbio all’incidente del 1998 e conferma che Paterno sapeva dell’abitudine di Sandusky nelle docce con i ragazzi molto prima di negarlo sotto giuramento al gran giurì del 2010, riconfermando ancora una volta che Paterno era un bugiardo che cercava di salvare la propria pelle e eredità. Il rapporto della polizia ha anche affermato per McQueary che Joe gli aveva detto che sua moglie Sue Paterno condivideva con Joe che la moglie di Sandusky Dotty una volta le aveva confessato che “Jerry non ama le ragazze”, dimostrando ancora una volta che Paterno sapeva del deviante appetito sessuale di Sandusky per i bambini piccoli.

Testimoniando davanti al gran giurì nel 2011 e contraddicendo la testimonianza molto più esplicita di McQueary, sotto giuramento il capo allenatore Paterno ha espresso un linguaggio ambiguo affermando che McQueary aveva riferito di aver visto Sandusky accarezzare o “fare qualcosa di natura sessuale” a un ragazzo. [96]Paterno ha insistito di aver seguito il protocollo appropriato riferendo l’incidente al suo supervisore immediato, il direttore atletico Tim Curley, che con il vicepresidente Shultz ha poi incontrato McQueary e Paterno. Curley e Schultz hanno poi informato il presidente della Penn State Graham Spanier. L’estratto di seguito dal rapporto di Freeh spiega come i massimi leader della Penn State hanno formulato la propria storia fasulla per salvare i propri culi bugiardi:

Spanier ha detto che gli uomini gli diedero un avvertimento '' riguardo ad un membro del personale del Dipartimento di atletica il quale aveva riferito a Paterno che Sandusky si trovava in uno spogliatoio a fare la doccia con uno dei suoi giovani del Second Mile dopo un allenamento. Sandusky e il giovane, secondo Spanier, erano"impegnati in scherzi". Spanier ha detto che il membro dello staff "non era sicuro di quello che ha visto perché era dietro l'angolo e non riusciva a vedere la scena direttamente." ... Spanier ha detto che ha posto due domande: (i) "Sei sicuro che della descrizione che ti e` stata fatta?” e “Sei sicuro che sia tutto ciò che è stato segnalato?” Secondo Spanier, sia Schultz che Curley hanno detto “sì” a entrambe le domande. Spanier ha detto che gli uomini hanno convenuto di essere “a disagio” in una situazione del genere, che era inappropriata e che non volevano che accadesse di nuovo.[97]

Buffo come questi uomini meno di tre anni prima abbiano appreso che il pedofilo era stato sorpreso a fare la doccia con altri due ragazzi del Second Mile, eppure non hanno mai detto nulla sul “non volere che accadesse di nuovo”. Solo dopo questa accusa di doccia molto più grave e incriminante da parte di un vice allenatore, finalmente riescono a prendere una posizione leggermente più ferma per “non volere che accada di nuovo”. Per proteggersi, Paterno, Spanier, Schultz e Curley, mentirono ripetutamente usando la loro vecchia scusa logora del “gioco di parole”. In conclusione, la loro totale inerzia e il loro silenzio ininterrotto la prima volta nel 1998 hanno portato direttamente all’incidente del 2001 insieme a molti altri mai scoperti.[98]

Inoltre, e questa e il crimine piu ` grave commesso d Paterno, l’indagine di Freeh ha scoperto e-mail che hanno dimostrato che l’amministrazione Penn State era pronta a denunciare questo incidente del 2001 alla polizia. Ma dopo che il direttore atletico Curley ha incontrato Joe Paterno il 26 febbraio ° 2001, il giorno dopo hanno cambiato idea. Freeh ha dichiarato nella sua conferenza stampa del 2012:

Tuttavia, quando il signor Curley si consultò con il signor Paterno, cambiarono il piano e decisero di non fare rapporto alle autorità. La loro incapacità di proteggere il bambino vittima del 9 febbraio 2001, o di tentare di identificarlo, ha creato una situazione pericolosa per altri ragazzi sconosciuti e ignari che sono stati attirati al campus della Penn State e alle partite di calcio da Sandusky. Inoltre, hanno esposto questo bambino a ulteriori danni allertando Sandusky, che era l’unico a conoscere l’identità del bambino, su ciò che McQueary ha visto sotto la doccia la notte del 9 febbraio 2001 . [99]

E ‘ stata la mail di 23 parole di Curley di seguito dopo l’incontro con il Paterno 26 febbraio che ha spinto quelli della Penn State a starsene zitti e non andare alla polizia:

Dopo aver riflettuto più a fondo e averne discusso con Joe ieri, mi sento a disagio per quello che avevamo concordato come i passi successivi. [100]

I “passi successivi” non sono stati il denunciare l’incidente alle forze dell’ordine né al Consiglio di fondazione, ma come continuare a mantenere il loro sporco piccolo segreto. Poco più di due mesi prima della morte di Paterno per cancro ai polmoni, dopo l’arresto di Sandusky nel novembre 2011 e il licenziamento di Paterno come capo allenatore in una telefonata dal vice presidente del Consiglio di fondazione, sapendo che Paterno era nella merda profonda, un lamentoso Joe ha finalmente ammesso il 9 novembre, 2011:

Con il senno di poi, vorrei aver fatto di più. [101]

Invece, gli interventi di Joe Paterno sono stati sempre minimi o nulli, riferendo solo una volta le accuse all’amministrazione scolastica e mai alle forze dell’ordine. Ma tenendo conto del fatto che ha deliberatamente convinto altri a non denunciare le accuse di McQueary alla polizia, in retrospettiva, Paterno desiderava “fare di più” per salvare bambini innocenti da ulteriori abusi o semplicemente per salvare se stesso e la propria eredità? Le sue azioni coerenti parlano chiaramente molto più forte di qualsiasi parola di rammarico e di scusa. I fatti duri e freddi rimangono che né JoePa né i suoi tre tirapiedi che hanno seguito il suo esempio si sono mai presi la briga di contattare qualsiasi dipartimento di polizia nonostante le molteplici denunce che implicano fortemente la colpa di Sandusky come pedofilo seriale da molto tempo. E nonostante tutta la loro comprovata complicità e l’ostinata, premeditata, cospirazione,[102] Ciascuno ha passato solo due mesi in prigione. Se Joe non fosse morto, anche lui sarebbe stato probabilmente accusato e ritenuto colpevole, soprattutto perché è stato sorpreso a convincere altri a non avvisare le forze dell’ordine.

Tutti e quattro questi uomini meno che onorevoli permisero consapevolmente che altre dozzine di minori vittime fossero abusate e ulteriormente sacrificate negli anni successivi al fine di proteggere la reputazione sia del suo leggendario allenatore che della prestigiosa università pubblica. Dopotutto, era molto più importante preservare il surplus di 4,6 miliardi di dollari della ricca università, [103] o lo status divino e l’onore incontaminato dell’allenatore più vincente d’America, o i suoi standard accademici senza compromessi (sia nel 2009 che nel 2011 si classificarono al primo posto accademico tra le prime 25 squadre di football) [104] o l’eccezionale posizione accademica della scuola (con un tasso di diplomati studente-atleta del 90% sempre tra i migliori della nazione), [105]o, ultimo ma certamente non meno importante, proteggere gli sbalorditivi $ 73 milioni di entrate annuali della Penn State generate dalla sua leggendaria, gloriosamente importantissima dinastia di giocatori di football [106] che JoePa ha costruito da solo (anche se con un piccolo aiuto dal suo pedo-amico di lunga data Jerry).

Su un altro livello completamente, ci sono prove sufficienti che indicano che i tentacoli di questo scandalo raggiungono livelli molto più grandi e più ampi della recitazione patologica di un assistente allenatore malato. Allo stesso modo della honey trap di Epstein progettata dal Mossad, questo caso potrebbe essere l’ennesima operazione di ricatto sessuale progettata per compromettere e ottenere il controllo assoluto e subdolo su ogni azione di personaggi pubblici di spicco. Ma parleremo più avanti del lato oscuro di questo scandalo.

Una causa civile del 2013 è stata intentata dalla Penn State contro la sua ex compagnia di assicurazioni – Pennsylvania Manufacturers ‘Association (PMA) [107] per aver rimborsato alla scuola solo $ 29,9 milioni sui $ 93 milioni che Penn State è già stata costretta a pagare alle vittime di stupro finora. [108]. La PMA ha trattenuto i fondi dalla Penn State da quando sono emerse prove che dimostrano che Paterno e la sua amministrazione erano già ben consapevoli della responsabilità di Sandusky già all’inizio degli anni ’70, ma non l’hanno mai segnalata alla PMA. Tuttavia, il presidente Gary Glazer si è pronunciato a favore della Penn State, insistendo sul fatto che i primi casi non sono mai stati segnalati al top management della Penn State, [109]sebbene ci siano prove crescenti che l’allenatore Joe ne fosse a conoscenza. Altre questioni controverse in questo complicato caso tra l’università e il suo passato assicuratore andranno probabilmente sotto processo.

Con l’attuale contenzioso avviato dalla Penn State per determinare chi finirà per pagare il conto costoso (che si avvicina a $ 100 milioni di danni), PSU o il suo assicuratore, milioni vengono ancora pagati per la moltitudine di cause intentate finora da almeno 33 (e passa) presunte vittime di Sandusky. [110] In risposta alla denuncia da parte di PSU contro PMA, la compagnia di assicurazioni ha utilizzato deposizioni sigillate di presunte vittime per montare le sue prove difensive contro Penn State. Il giudice nel suo deposito ha usato note a piè di pagina citando queste deposizioni come prova di accuse di abuso.

Il giudice Glazer ha scritto nell’ordine:

PMA afferma … nel 1976, un bambino avrebbe riferito al capo allenatore di calcio del PSU Joseph Paterno, che lui (il bambino) era stato molestato sessualmente da Sandusky . [111]

“Reperto I” è una trascrizione di 13 pagine di domande e risposte di una deposizione dell’ottobre 2014 relativa a un incidente avvenuto nel 1976 quando l’allenatore Sandusky aggredì sessualmente una presunta vittima di nome “John Doe 150” mentre il quattordicenne partecipava ad un evento sportivo della Penn State . [112] John Doe 150 afferma che Sandusky ha infilato il dito nel retto nelle docce con molti altri ragazzi presenti. Dopo aver informato gli adulti e ottenuto poche o nessuna risposta, il ragazzo minorenne si è avvicinato coraggiosamente all’allenatore Paterno e gli ha spiegato cosa gli era successo il giorno prima. La risposta fredda di Paterno a questo bambino sessualmente traumatizzato è stata:

Non voglio sentire niente di questo genere. Ho una stagione di football di cui preoccuparmi. [113]

E Paterno se ne andò senza proferire un’altra parola, senza preoccuparsi minimamente dela povero ragazzo che ha tenuto per sé questo vergognoso segreto senza dirlo a un’altra anima per i successivi 20 anni. Questo documento mostra che il capo allenatore della Penn State sapeva già nel 1976 di avere un assistente allenatore che abusava sessualmente di bambini e non ha fatto assolutamente nulla al riguardo. Questo documento relativo alla causa civile è stato pubblicato nel luglio 2016 come prova che supporta chiaramente la decisione di PMA di non rimborsare Penn State per i danni nelle cause di transazione poiché l’allenatore era pienamente consapevole degli abusi ma non ha nemmeno mosso un dito per fermare il suo stupratore dito cazzo ragazzini. I due bambini vittime degli anni ’70 affermano entrambi che dopo che Sandusky li ha molestati, hanno informato l’allenatore Paterno che senza esitazione li ha brutalmente respinti.

Inoltre, come implicita ammissione di colpevolezza, fino ad oggi Penn State ha distribuito 93 milioni di dollari alle quasi tre dozzine di vittime nel 2017, [114] tra cui una presunta vittima del 1971 che ha ricevuto una somma non divulgata di denaro nascosto nel suo risarcimento extragiudiziale. Questa transazione rivelatrice è una questione di dominio pubblico. L’accusatore che ora ha 60 anni come la più vecchia vittima conosciuta di Sandusky ha anche un testimone a cui ha detto poco dopo essere stato stuprato e che a sostegno del suo amico è diventato pubblico sulla CNN sostenendo le affermazioni della vittima. Il sopravvissuto agli abusi sui minori del 1971 afferma che quando era un bambino adottivo di 15 anni, il 27enne Jerry Sandusky lo violentò analmente in un bagno della Penn State. [115]Prima dell’aggressione, Sandusky aveva preso l’adolescente dello State College in autostop, gli aveva comprato della birra e gli aveva dato della marijuana da fumare. La vittima-sopravvissuta ha dichiarato che l’attacco sessuale è stato iniziato mentre stava pisciando in un orinatoio:

Ho sentito la sua presenza dietro di me. Ho sentito il suo ginocchio sinistro sulla parte posteriore del mio ginocchio e le sue braccia mi hanno circondato, afferrando il mio … Ha detto: “Lascia che ti aiuti con questo”. [116]

Come riflesso, la testa della vittima scattò all’indietro colpendo Sandusky alla mascella, facendo cadere entrambi sul pavimento dove il predatore più grande si era aggrappato per sopraffare l’adolescente e sodomizzarlo con la forza. Quando la madre adottiva del ragazzo ha visto la sua testa insanguinata, le ha parlato con riluttanza del suo trauma sessuale. I suoi genitori possedevano una pista da bowling locale e conoscevano alcuni funzionari di alto livello della Penn State con cui il suo padre adottivo insisteva che il ragazzo rivelasse i dettagli della sua violenza sessuale. Dopo che la vittima ha spiegato cosa era successo, dice che si è scatenato l’inferno quando i due uomini della Penn State che si sono presentati al telefono come Jim e Joe hanno lanciato improvvisamente un attacco violento, accusando lo sfortunato adolescente di aver inventato l’intera storia.

Mi chiedevano il motivo, perché avrei detto questo di qualcuno che ha fatto così tante cose buone. Smettila adesso! Chiameremo le autorità. [117]

Sebbene non avesse idea di chi fosse Jim, riconobbe subito che l’altra voce apparteneva al leggendario allenatore, avendolo sentito un milione di volte con il suo caratteristico accento di Brooklyn. Come risultato diretto o indiretto del suo abuso sessuale per mano di Jerry Sandusky, nel corso degli anni la vittima ha lottato con problemi di rabbia, alcolismo, è sopravvissuta a un infarto e ad altre gravi minacce per la salute, ma ha deciso di farsi avanti coraggiosamente per parlare in modo anonimo alla CNN sulla sua difficile situazione per la giustizia. Afferma di aver perso amici, e diventa visibilmente arrabbiato con i fanatici di JoePa che difendono con veemenza il suo onore ingiustificato, e si risente amaramente del modo in cui la sua città natale ha maltrattato i bambini vittime come lui.

Lo State College è un posto disgustoso, il modo in cui trattano i crimini contro i bambini. Viviamo in un’atmosfera molto malata … Mi aspetto critiche pesantissime. So che succederà. Sarà un pessimo risultato per me. È così che sono i fan della Penn State. [118]

Quindi sembra che nei primi due anni dei 32 anni in cui Jerry Sandusky era allenatore della Penn State, Joe Paterno e compagnia fossero ben consapevoli di avere a che fare con un pedofilo nel loro staff. Nel corso dei successivi 40 anni, quasi l’intero regno del potere di Paterno come capo allenatore, hanno permesso che questo mostro continuasse a distruggere la vita di centinaia di ragazzi innocenti.

Oltre a questi due casi degli anni ’70, la compagnia assicurativa PMA sostiene anche che i registri mostrano che negli anni ’80 Sandusky ha continuato ad abusare di bambini, citando casi sia nel 1987 che nel 1988 quando due diversi assistenti allenatori hanno assistito al contatto sessuale del pedo-allenatore. con bambini. [119] L’assistente laureato alla Penn State Matt Paknis nello stesso staff tecnico ’87 -’88 divenne pubblico sostenendo che era risaputo che Sandusky abusava sessualmente dei bambini e che toccava in modo inappropriato anche i giocatori e che il capo allenatore Joe Paterno ne era assolutamente consapevole. di esso. [120] Nel novembre 2011 Paknis ha dichiarato in un talk show radiofonico sportivo:

Joe sa tutto, Joe sa tutto – tutto ciò che accade in quel campus, tutto ciò che accade negli allenamenti di football … Non solo l’ha nascosto, ma non è possibile che questo non fosse evidente. [121]

Paknis ha continuato spiegando che le notizie potenzialmente scandalose sono state sistematicamente coperte da Paterno. In risposta alla grande domanda sul fatto che JoePa fosse a conoscenza del comportamento criminale di lunga data di Sandusky, Matt Paknis ha risposto senza esitazione:

Assolutamente! Voglio dire, litigi, problemi di comportamento, niente del genere non ha mai raggiunto il giornale locale. Era un ambiente controllato. Non ci sono dubbi. [122]

Un’ulteriore conferma a sostegno della veridicità delle accuse di Paknis è illustrata in un episodio di violenza sessuale separato di Sandusky del 1988 che è stato dettagliato in un rapporto di abusi sui minori presentato al direttore atletico della Penn State. [123]Chiaramente questo tribunale ha documentato le prove dal 1987-88, quando Paknis era nello staff, dimostrando che sia l’allenatore Paterno che almeno un membro della dirigenza di alto livello della scuola sapevano che “goofball Jerry” era un delirante, violentatore di bambini fuori controllo , il che significa che l’assicuratore dell’università in quel momento non dovrebbe essere ritenuto responsabile del rimborso della scuola. Eppure, stranamente, il giudice Glazer ha affermato nel suo ordine che queste precedenti accuse degli anni ’70 e ’80 non sono mai “andate più in alto nella catena di comando al PSU”.

Dopo aver schivato i due casi del 1998 e del 2001 che alla fine avrebbero smascherato il pedofilo e i suoi potenti complici anni prima, finalmente alla fine del 2008 è emersa un’altra vittima (n. 1 al processo) di nome Aaron Fisher che alla fine ha portato alla caduta di Sandusky. [124] Aaron incontrò Sandusky in uno dei suoi campi estivi del Secondo Miglio quando aveva 11 anni. L’allenatore pervertito divenne spesso ossessionato dalle sue vittime, inizialmente riversando su di loro attenzioni, regali e inviti prima di letteralmente fare la doccia con loro per reclamare la sua prossima vittima. Ben presto Aaron trascorreva i fine settimana a casa dei Sandusky.

Quando Aaron era una matricola del liceo, l’assistente predatore di Paterno ha deciso di fare volontariato come allenatore di football part-time alla Aaron’s Central Mountain High School di Lock Haven, a 30 miglia dalla Penn State University, solo per avere accesso regolarmente ad Aaron. A causa del suo venerato status di celebrità, il pedofilo poteva presentarsi in qualsiasi momento e lasciare il campus con la sua vittima mirata senza nemmeno avvisare sua madre. Aaron è stato anche brutalmente vittimizzato nel seminterrato di Sandusky. Alla fine Aaron Fisher avrebbe affermato:

Divertimento e giochi si sono trasformati in horror. [125]

Aaron si è ritrovato a nascondersi nei bagni della scuola disperato per evitare il pedofilo. Una volta il pedofilo stava seguendo lo scuolabus del ragazzo sulla via di casa, quando Aaron scese, Sandusky gli disse di salire in macchina ma il ragazzo scappo` di corsa. Il pazzo ha guidato il suo veicolo sul lato opposto della strada nel traffico all’inseguimento della sua giovane vittima che si è infilata in un vicolo vicino per scappare. [126]Lo stalker ha quindi parcheggiato la macchina davanti a casa sua in attesa. Sebbene sua madre Dawn Daniels Hennessy sapesse che suo figlio era tormentato da questo pazzo perverso, come è tipico dei ragazzi vittime di abusi sessuali, l’adolescente ha resistito a rivelare il suo trauma. Quando ha iniziato a parlare lo ha tenuto in casa in modo da tenere Sandusky lontano, l’allenatore si è presentato chiedendo di “occuparsene”. La risposta immediata di Dawn è stata: “Assolutamente no, è mio figlio”. [127] La madre di Aaron andava convincendosi che l’amato allenatore della sua comunità stesse abusando sessualmente di suo figlio. Alla fine, quando il ragazzo angosciato le ha chiesto di cercare Sandusky sul sito Internet che elenca gli autori di reati sessuali o “stranezze sessuali” come Aaron ha descritto il suo aggressore, ha poi contattato la sua scuola superiore il 18 novembre 2008, riferendo che era diventata più di sospetta della relazione violenta di Sandusky con il figlio di 15 anni. Nelle sue parole:

Ho chiamato il preside della scuola e il consulente scolastico e ho detto, se non altro, che voglio far cambiare scuola a mio figlio. Quel giorno lo chiamarono in ufficio e ricordo che il preside era in lacrime e disse: “Devi venire qui subito”. [128]

In realtà furono due giorni interi dopo quando finalmente riuscirono a parlare con Aaron che alla fine crollò, informandoli che Sandusky aveva abusato sessualmente di lui negli ultimi due o tre anni. [129] Ma le peggiori paure dell’adolescente si materializzarono quando, secondo Aaron, la risposta del consigliere e del preside fu:

Hanno detto che dovevamo riflettere sul fatto di sporgere denuncia, che ha un cuore d’oro e che non farebbe una cosa del genere. Quindi … non mi credettero. [130]

Quando sua madre arrivò, il ragazzo tormentato continuava a urlare:

Vedi, non mi credono!

Aaron Fisher e Dawn Daniels Hennessy erano estremamente devastati dal fatto che la sua scuola fosse così riluttante a denunciare gli abusi, violando le leggi sulla protezione dei minori. [131] Tuttavia, tre anni dopo, il procuratore generale dello stato Linda Kelly fece di tutto per lodare ripetutamente la scuola per aver rispettato la legge sui rapporti.

Come praticamente tutti gli scandali di pedofilia, le accuse iniziali di abusi da parte di minori vittime sono raramente credute o prese sul serio, soprattutto se l’accusato è un uomo rispettato di posizione e potere. Di nuovo, il pedofilo era protetto dalla sua immagine benevola all’interno della comunità più ampia.

Come un altro esempio di non vedere la realtà per quello che è, una sera durante la stagione di wrestling 2006-07 l’allenatore di wrestling del liceo ha incontrato Sandusky e Aaron che giacevano sospettosamente vicini sul pavimento, uno di fronte all’altro nella sala pesi. [132] Sandusky, sorpreso ma pronto, lo fece passare come se stesse mostrando ad Aaron una mossa di wrestling. L’allenatore del liceo pensò che fosse abbastanza strano dal momento che la grande sala di wrestling era proprio accanto, ma penso` tra sé mentre tornava a casa:

Beh, è ​​Jerry Sandusky. È un santo e quello che sta facendo con questi ragazzi è fantastico. [133]

E un altro indizio in bella vista è stato opportunamente messo da parte che avrebbe potuto rivelare la più oscura verità.

Nel novembre 2008, subito dopo che Aaron disse al suo preside della scuola di essere stato abusato sessualmente dal famoso allenatore della Penn State, la squadra di football della Central Mountain High tenne una riunione e bandì Jerry Sandusky dal campus. [134] È trapelato che Aaron era la causa, e improvvisamente studenti e genitori lo accusarono crudelmente di mentire su Sandusky per incassare a spese della Penn State. Fu molestato e dall’oggi al domani divenne il paria della città. Anche quando è arrivata la notizia che il pedo-coach era sotto indagine del gran giurì nel marzo 2011 [135]e poi più tardi quell’anno, a novembre, incriminato, seguito dall’allenatore Paterno che perdeva il lavoro, Aaron divenne il capro espiatorio accusato in modo brutale.

Insoddisfatta della risposta della sua scuola nel 2008, fortunatamente quello stesso giorno la madre di Aaron portò suo figlio ai servizi per l’infanzia e la gioventù della contea di Clinton e nel 2009 fu presa la decisione affermativa che l’abuso sessuale era “indicato”, [136] suggerendo al procuratore distrettuale della contea di Center Michael Madeira di richiedere un’indagine del Gran Giurì sulle accuse. Ma poiché la moglie del procuratore distrettuale è una sorella biologica di uno dei figli adottivi di Sandusky e ha mantenuto rapporti cordiali con la famiglia Sandusky, Madeira si è ricusato. [137]Questa mossa ha portato l’allora procuratore generale dello stato Tom Corbett a correre alacremente alla carica di governatore in quel momento per subentrare, trasferendo i procedimenti del gran giurì a livello statale. Nel novembre 2010 il candidato repubblicano Corbett è stato eletto nuovo governatore dello stato della Pennsylvania. Delle otto vittime che hanno fornito testimonianza al processo Sandusky del 2012, Aaron Fisher è stato il testimone più giovane da diciottenne diplomato alle superiori e, tra coloro che hanno testimoniato, la vittima più recentemente abusata.

Solo dopo che il procuratore generale della Pennsylvania Tom Corbett (1995-97; 2005-2011) si è trasformato nel governatore Corbett nel gennaio 2011, altre sette accuse vennero “scoperte improvvisamente”, alla fine spostando il caso più vicino all’accusa. [138] Un’altra anomalia risulta dal fatto che, dal momento in cui Corbett ha professato di aver appreso per la prima volta delle indagini su Sandusky nel marzo 2009 fino alla sua cerimonia di giuramento come governatore dello stato nel gennaio 2011, il suo ufficio di AG vantava 42 diversi comunicati stampa di come la sua unità Child Sex Predator commissionata abbia portato a centinaia di arresti di pedofili, eppure in tutto questo tempo non si fa menzione di Jerry Sandusky. [139]Vale anche la pena notare che praticamente tutte le 10 vittime di Sandusky sono state molestate sessualmente mentre Corbett era il procuratore generale, ma durante il suo intero decennio come principale procuratore dello stato, solo Aaron Fisher è emerso come Vittima n. 1. Questi due fatti molto rivelatori sono alla base per cui Wayne Madsen ha giustamente etichettato Corbett come un “facilitatore della pedofilia”. Altro sui potenti politici che hanno permesso a Sandusky di continuare ad abusare dei ragazzi in seguito.

Infine il 4 novembre 2011, le 23 pagine di presentment dell’accusa sono “trapelate” ai mezzi di comunicazione, che porto` all’arresto e al processo di Sandusky. [140]

Senza riferirsi di per sé ai quasi quattro anni di maltrattamenti post-divulgazione di Aaron Fisher, il suo terapista di quattro anni Michael Gillum ha dichiarato:

La vittimizzazione di questo giovane, è la peggiore che abbia visto in 20 anni di pratica. [141]

L’abuso accumulato su Aaron mentre aspettava così a lungo che il caso venisse finalmente perseguito equivaleva a una doppia punizione per non aver commesso nessun altro crimine se non essere un ragazzino innocente vittimizzato e tradito da un mostro travestito da santo, e poi nuovamente vittimizzato e tradito dappertutto di nuovo da una comunità ostile che diventa sempre più ostile e minacciosa ogni anno che passa. Aaron ha detto che gli anni dopo aver denunciato i crimini sono stati molto più difficili e molto peggiori per lui rispetto agli anni in cui ha sopportato gli abusi di Sandusky. [142] Diventando più ansioso e disperato, il ragazzo iniziò a tagliarsi e a contemplre il suicidio:

Ho pensato che forse sarebbe stato più facile togliermi dall’equazione. Lascia che se ne occupi qualcun altro. [143]

Proprio come nello scandalo di Omaha, Nebraska, dove le vittime sono state individuate e severamente punite, lo stesso modello di rivittimizzazione è sempre una costante in ogni singolo scandalo di pedofilia. Le accuse iniziali delle vittime non sono mai credute dalle autorità, soprattutto quando vengono accusate personalità potenti.

Ma solo quattro mesi dopo la condanna di Sandusky del giugno 2012, Aaron Fisher ha rivelato la sua identità personale al di là della Pennsylvania centrale al resto del mondo con l’uscita di un libro di cui è coautore con sua madre e terapeuta chiamato Silent No More. [144] Sia il team di difesa legale di Sandusky che la folla a livello statale pro-Penn State-Paterno hanno brutalmente attaccato Aaron rigurdo al libro come una completa frode, sostenendo che i suoi ricordi repressi di abuso sono stati falsamente innestati dal suo terapeuta opportunista, [145] e che la loro la causa civile contro la Penn State e il libro dal tempismo sensazionale erano motivati ​​unicamente dall’avidità.

Dopo aver ricevuto un risarcimento finanziario di milioni, aver pubblicato sulla sua pagina Facebook due foto sconsiderate separate della sua ragazza e di lui sdraiato su un letto coperto di banconote, Aaron nella sua foto stava gettando benzina sul fuoco, minando la sua reputazione. [146] Detto questo, una parte dei proventi del suo libro presumibilmente è andato a enti di beneficenza per abusi sessuali su minori e, come Matt Sandusky, Aaron è diventato un oratore pubblico sul famigerato scandalo pedofilo della Pennsylvania attirando l’attenzione e la consapevolezza tanto necessarie sul problema mondiale dell’abuso sessuale su minori. [147]

Nel corso di questo lungo e prolungato processo legale, il GOP AG Corbett è diventato il governatore Tom Corbett è stato giustamente accusato di aver intenzionalmente bloccato il caso per scopi politici fino a gennaio 2011. Nel frattempo, durante questo lungo processo, aveva assegnato un solo investigatore della polizia di stato al più grande scandalo nella storia del football universitario mentre schierava un plotone di 15-20 investigatori per abbattere gli avversari nella sua legislatura statale. [148]Inoltre, dopo che AG Corbett è stato protagonista durante un’indagine del gran giurì ritardata di 3 anni, il governatore Corbett si è seduto nel consiglio di amministrazione della PSU creando una grave violazione del conflitto di interessi. Dopo aver permesso all’allenatore seriale di pedofili di rimanere libero per anni ferendo più giovani, lo spudorato governatore ha avuto la faccia tosta di dire agli amministratori del PSU poco prima di votare per licenziare l’allenatore Paterno:

Ricorda quel ragazzino sotto la doccia … [149]

L’ipocrisia e la doppiezza del governo sono illimitate. La sua flagrante cattiva gestione dello scandalo Sandusky gli è costata un secondo mandato. Parlando di sconfinati conflitti di interesse che coinvolgono Tom Corbett e altri membri del consiglio, nel corso degli anni i membri del consiglio dell’amministrazione di The Second Mile hanno riempito le casse della campagna elettorale di Corbett per la somma di $ 640.000 in cambio della concessione di una sovvenzione statale di $ 3 milioni a Second Mile solo quattro mesi prima Sandusky è stato arrestato, [150] [151]

Ci sono altre prove di un maggiore conflitto di interessi del GOP: il giudice del magistrato repubblicano, un donatore e volontario del Second Mile, ha concesso a un collega repubblicano chiamato in giudizio Sandusky accusato di 40 conteggi di abusi sessuali su minori di camminare libero grazie ad una cauzione non garantita di $ 100.000, vivendo liberamente accanto a una scuola elementare senza nemmeno un braccialetto alla caviglia. Questa giudice ultra-indulgente ha anche beneficiato di una raccolta fondi per le sue elezioni del 2007 sponsorizzata dal presidente del Second Mile. [152].

Dopo che il Consiglio di fondazione ha tenuto una riunione di emergenza immediatamente seguita da una conferenza stampa il 9 novembre 2011, quattro giorni dopo che il rapporto del gran giurì è stato reso pubblico, il vicepresidente del consiglio e CEO della US Steel Corp. ha letto il suo drammatico copione che dichiarava Coach Joe Paterno licenziato retroattivamente e che non avrebbe terminato la stagione, annullando il ritiro precedentemente annunciato di JoePa alla fine della stagione,[153] 2.000 studenti si sono riversati spontaneamente nelle strade – non in sengo di supporto ai tanti bambini vittime da lungo tempo – ma in segno di protesta di sostegno, solidarietà e dolore per il loro amato, ora disoccupato ma molto complice allenatore. La manifestazione è diventata violenta quando due furgoni televisivi sono stati ribaltati e la polizia in tenuta antisommossa è intervenuta per lanciare gas lacrimogeni contro la folla inferocita. [154] Mentre Joe guidava la sua folla adorante riunita davanti a casa sua quella notte, lui e il cuore della sua famiglia furono disgustati, traditi dai fiduciari che avevano considerato loro amici. [155]

Meno di quattro mesi prima, sapendo che stava per finire male, l ‘”onorevole” Joe Paterno ha trasferito la piena proprietà della sua casa a sua moglie per solo $ 1 solo per evitare che venisse divorato da future cause legali. [156] Se il leggendario allenatore era veramente onesto sul fatto che non sapeva che il suo assistente era una bestia violentatrice, perché avrebbe dovuto ricorrere a misure così estreme in così poco tempo? Sapendo che aveva così tanto da nascondere e temendo che la sua eredità di allenatore non potesse essere salvata, sei mesi prima che il cancro che si stava diffondendo nei suoi polmoni lo uccidesse, il pragmatico Joe penso` di risparmiare agli eredi di famiglia la sua casa acquistata nel 1966 per solo $ 9.000 [157] che era salita alle stelle fino a raggiungere quasi $ 600.000.

Gli studenti universitari stavano reagendo scioccati e con orrore per la brusca interruzione di Paterno dopo 61 anni di servizio dedicato alla vittoria del Penn State, ancora piu` arrabbiati quando si resero conto di come avevano perso il loro prezioso JoePa, [158]Quando, così poco tempo dopo, a Joe Paterno fu diagnosticato un cancro ai polmoni e morì in poche settimane, la sua improvvisa scomparsa lo trasformò in un martire. Ma la fede cieca lealtà a un falso dio raramente produce un lieto fine … nonostante i lealisti di PapaJoe stavano ancora adorando il loro eroe il 17 settembre 2016. [159] Nel frattempo, tutti i critici erano inorriditi dalla PSU. [160]

La Penn State ha rimosso la statua di Joe Paterno all’ingresso del Beaver Stadium nel Luglio 2012, un mese dopo la condanna di Sandusky. [161] Il presidente ad interim della Penn State Rodney Erickson ha giustificato l’eliminazione della statua di Paterno dicendo che sarebbe stato un ostacolo al processo di guarigione delle vittime di abusi sessuali ovunque.

E due giorni dopo la NCAA ha emesso le sue sanzioni senza precedenti. Mentre PSU ha evitato la “pena di morte” dello scioglimento della squadra di football, è stata colpita con una multa di $ 60 milioni con altri $ 13 milioni in più destinati alla Big Ten Conference, entrambi da destinare a enti di beneficenza contro gli abusi sui minori. Ma di gran lunga visto come il colpo più basso è stata la cancellazione completa delle ultime 111 vittorie di Paterno alla Penn State dopo la stagione 1998. Questa penalità ha anche rimosso automaticamente il titolo di leggenda come allenatore più vincente d’America, anche se dopo che è stato raggiunto un accordo nel gennaio 2015 in seguito a due politici della Pennsylvania che hanno contestato le severe sanzioni NCAA, le vittorie di JoePa sono state ripristinate. [162]Ma non prima che il presidente della NCAA Mark Emmert abbia accusato la scuola di mettere “l’adorazione dell’eroe e la vittoria a tutti i costi” al di sopra di “integrità, onestà e responsabilità”, come se queste virtù esistessero effettivamente nella NCAA. Concluso come una nota di passaggio, con il figlio più giovane di George HW, Marvin P. Bush, seduto nel consiglio di amministrazione sia della NCAA [163] che della società di sicurezza delle torri gemelle sul 911, [164] e la storia confermata della famiglia criminale Bush come signori del traffico globale di schiavi sessuali di bambini, [165] la NCAA difficilmente può essere considerata un baluardo di “integrità, onestà e responsabilità”.

Il messaggio fondamentale qui è: abbiamo il giusto equilibrio nella nostra cultura? Abbiamo, prima di tutto, i valori accademici di integrità, onestà e responsabilità come motori della nostra università? O siamo in una posizione in cui l’adorazione dell’eroe e la vittoria a tutti i costi hanno subordinato quei valori fondamentali? [166]

La NCAA ha incoraggiato i giocatori di football del Nittany Lion ad andare altrove, cosa che hanno fatto 15 di loro. [167] In una significativa nota correlata, mentre l’assistente allenatore di Paterno è stato condannato per 45 conteggi di abusi sui minori, 163 dei giocatori di Paterno dal 2002-2008 sono stati anche condannati o dichiarati colpevoli di 45 conteggi penali. [168]Quindi si potrebbe ragionevolmente concludere che sotto la guida di Paterno e Penn State, una cultura del lassismo morale permeava il programma di footbll che era giustamente paralizzato con dure conseguenze.

Ma negli ultimi anni sotto una nuova leadership, la squadra di football Penn State ha superato tutte le aspettative con 22 vittorie solo nelle ultime due stagioni, rendendola una contendente ai playoff del campionato nazionale e di nuovo una delle prime 10 squadre classificate. [169] Ma la battaglia per l’eredità di Paterno infuria ancora con domande morali senza risposta ancora in sospeso. La popolazione universitaria studentesca di 99.000 ha davvero imparato le lezioni quando i suoi alunni votano costantemente solo nuovi membri del consiglio di amministrazione, favorevoli al defunto Joe che rifiutano con fervore i risultati dell’indagine di Freeh? [170]

Dopo la pubblicazione del suo rapporto investigativo sullo scandalo Sandusky, Louis Freeh ha tenuto una conferenza stampa nel luglio 2012, un mese dopo che Jerry Sandusky è stato dichiarato colpevole per 45 dei 48 casi di vittimizzazione di bambini nell’arco di 15 anni dal 1994 al 2009. Oltre a sostenere le montagne di prove criminali raccolte contro Sandusky sia dalle forze dell’ordine che dalla presentazione del gran giurì dell’ufficio del procuratore generale dello stato, l’altra scoperta più significativa del rapporto di Freeh è stata il fatto che i vertici della Penn State University, incluso lo stesso JoePa, operavano con completo disprezzo criminale, mancanza di sostegno e mancanza di protezione per le innumerevoli vittime di Sandusky. Nelle parole di Freeh:

Spanier, Schultz, Paterno e Curley non hanno mai dimostrato, con azioni o parole, alcuna preoccupazione per la sicurezza e il benessere delle vittime di Sandusky fino a dopo l’arresto di Sandusky. [171]

A giugno 2017, Penn State ha annunciato che 45 presunte vittime di Sandusky hanno presentato reclami, ancora una volta corrispondenti al conteggio numerico dei criminali del condannato, con almeno 33 degli abusi già risarciti finanziariamente. Ad oggi, i crimini di Sandusky sono costati fiscalmente alla Penn State un enorme $ 220,2 milioni. [172] Nel novembre 2016 i funzionari federali hanno multato la Penn State per altri 2,4 milioni di dollari per non aver denunciato i crimini del campus e avvertito i bambini in grave pericolo. [173] Conducendo la propria indagine, un rapporto del Dipartimento dell’Istruzione degli Stati Uniti ha concluso che l’università ha ignorato numerosi obblighi legali ai sensi del Clery Act del 1990, riassumendo la violazione stipulata:

In breve, un uomo che stava per essere accusato di crimini violenti contro minori indifesi era libero di vagare per il campus della Penn State, a suo piacimento. [174]

Un altro aspetto preoccupante dello scandalo della Penn State è stata la segretezza legalmente protetta e la completa mancanza di trasparenza risultante dall’esenzione dell’istituzione a rilasciare documenti pubblici. Una stampa libera non può avere accesso ai registri pubblici di un’università pubblica statale che non mantiene alcun controllo pubblico. Questo fatto contraddice totalmente sia i diritti di libertà di parola del primo emendamento che la legge sul diritto alla conoscenza. I giornalisti che richiedevano rapporti, e-mail e documenti pertinenti all’indagine di Sandusky hanno incontrato un muro di resistenza, sostenendo che né la scuola né il suo dipartimento di polizia sono soggetti alla legge sul diritto alla conoscenza. [175]Su 50 stati, solo un altro oltre alla Pennsylvania consente alle università che ricevono finanziamenti pubblici di essere esentate dalle leggi sui registri aperti e che l’occultamento legalizzato deve cessare se la cultura innata della segretezza e del silenzio della Penn State deve essere sradicata. Inoltre, come è notoriamente comune negli scandalosi insabbiamenti criminali, improvvisamente documenti, file e registrazioni chiave sono scomparsi alla Sandusky’s Second Mile Foundation. [176] Apparentemente la documentazione di interi anni è misteriosamente scomparsa dal 2000-03, il che coincide con il critico incidente del 2001 nella stanza delle docce, quando non è mai stato effettuato alcun contatto con la polizia.

Nonostante la copertura standard del muro di resistenza che protegge i colpevoli in ogni singolo scandalo di pedofilia conosciuto nel corso della storia, secondo radar.com anche dopo la condanna di Sandusky hanno corrotto le agenzie federali che normalmente coprono i crimini sessuali dell’élite, come l’FBI, in aggiunta al servizio postale degli Stati Uniti, stavano ancora conducendo indagini in corso sullo scandalo, avendo intervistato almeno un testimone oculare sostenendo di aver osservato sia l’allenatore pedofilo che un importante donatore della Penn State su un aereo fare sesso con un ragazzo minorenne. [177] Persino il gigante di MSM CBS News ha riferito che gli investigatori stavano intervistando 6-7 potenziali vittime in più che potrebbero aver ricevuto le lettere seducenti dell’allenatore che attraversavano i confini di stato con promesse di viaggi e regali. [178]Inoltre, poiché almeno uno dei computer di Sandusky è stato trovato contenente pornografia infantile, era in corso anche la determinazione del fatto che il pedofilo condividesse il porno per bambini con altri. Nell’agosto 2012 queste due agenzie federali continuavano a seguire le tracce, intervistando altri potenziali testimoni per scavare più a fondo in prove più incriminanti che indicavano un anello sessuale infantile più ampio. Eppure la CBS , Radar, né nessun’altra agenzia di stampa ha dato seguito a nessuno di questi risultati investigativi, il che suggerisce fortemente che è stato soppresso dai poteri-che-non dovrebbero-essere … o che non sono state trovate ulteriori prove. Tuttavia, sulla base di così tante solide connessioni di origine, che confermano tutte l’esistenza di un’operazione di circoli sessuali più ampi, quest’ultimo risultato è altamente improbabile.

Questi sviluppi aggiungono solo ulteriore credibilità alla testimonianza a sostegno delle audaci accuse di un ex schiavo sessuale minorile di nome Greg Bucceroni secondo cui non solo i bambini sono stati vittime della tratta attraverso i confini di stato, ma sono stati condivisi e aggrediti sessualmente da altri adulti oltre a Jerry Sandusky. [179]Bucceroni si riferisce specificamente a un anello sessuale infantile che trattava giovani minorenni come lui attraverso i confini di stato, in questo caso sfruttati alle raccolte fondi di Sandusky per i ricchi donatori di beneficenza dell’allenatore. Vale anche la pena notare che durante il processo a Sandusky, la testimonianza della vittima n. 4 ha rivelato che Sandusky lo ha trafficato attraverso i confini di stato all’Outback Bowl della Florida nel 1998 e di nuovo l’anno successivo al Texas Alamo Bowl per l’ultima partita dell’allenatore [180] prima del suo presunto ritiro forzato. . [181]

Inoltre, Greg Bucceroni afferma che la rete di trafficanti coinvolgeva noti pedofili e trafficanti che lavoravano insieme a noti personaggi della mafia e ad élite politiche ben note. [182] Le rivelazioni di Greg del 2012 sono state da allora confermate da una serie di fonti credibili che includono e-mail di WikiLeaks, altri resoconti dei media, documenti dell’FBI e un’audizione del Comitato ristretto sul crimine dello Stato di New York del 1982. [183]

Molti sostenitori della Penn State hanno incolpato l’eccessiva colpa nei confronti della loro università che con una vistosa omissione ha permesso all’organizzazione no-profit Second Mile di Sandusky di rimanere in gran parte fuori dai guai, assolto dalla sua stessa cattiva condotta criminale e sconsiderato pericolo con la sua grave incapacità di proteggere i suoi clienti bambini dalle perversioni sessuali del suo fondatore . [184] Per mandato legale ed etico, Second Mile era responsabile della cura e del benessere dei giovani svantaggiati che gli erano stati affidati, ma fallì miseramente. Al di fuori delle dimissioni forzate del suo amministratore delegato psicologo Jack Raykovitz dopo 28 anni di lavoro meno di una settimana dopo il licenziamento di Paterno, a differenza di Penn State, Second Mile è stato in gran parte risparmiato da ulteriori controlli e indagini. [185]Il consiglio di amministrazione dell’ente di beneficenza ha appreso che Sandusky era indagato nel 2009, ma ha scelto di rimanere in silenzio pubblicamente mentre Sandusky è stato costretto a ritirarsi dall’ente di beneficenza che aveva fondato 32 anni prima. [186] I giornalisti di AP Matt Moore e Michael Rubinkam il 25 maggio 2012 hanno scritto:

L’amministratore delegato di lunga data Jack Raykovitz è stato criticato per non aver informato il consiglio dell’ente di beneficenza sulle accuse di abuso del 2001 [McQueary] e del 2008 [Aaron Fisher] contro l’allenatore in pensione. I membri del consiglio infuriati hanno detto ad AP a dicembre che se fossero stati tenuti al corrente, avrebbero potuto prendere provvedimenti per proteggere meglio i bambini un decennio fa. [187]

Come il personale di punta della Penn State, la ragione e la motivazione per cui l’amministratore delegato di Second Mile consentirebbe consapevolmente a più bambini della sua organizzazione di essere ulteriormente vittimizzati è il fatto che si tratta di un semplice ingranaggio nella più grande ruota delle operazioni pedofile. La dichiarazione di apertura del procuratore Joe McGettigan al processo fa il punto:

Il Second Mile, a prescindere dallo scopo segnalato, era una fabbrica di vittime per l’imputato, una catena di montaggio per bambini adolescenti da abusare, sodomizzare e stuprare analmente. [188]

Il conduttore del talk show radiofonico di Pittsburgh e giornalista sportivo Mark Madden ha scritto un articolo nell’aprile 2011 più di mezzo anno prima dell’arresto dell’allenatore prevedendo con precisione le rivelazioni del gran giurì del novembre 2011. Ma durante quella prima settimana di novembre 2011 come ospite radiofonico in una stazione di Boston, Madden ha avuto informazioni ancora più sorprendenti da trasmettere:

Ho sentito che si dice che ci sarà uno sviluppo più scioccante dalla Second Mile Foundation – e tenetevi stretti, ragazzi, questo è disgustoso, userò l’unico linguaggio che posso – che Jerry Sandusky e Second Mile stavano facendo da magnaccia fornendo giovani ragazzi a ricchi donatori. Questo viene indagato da due importanti editorialisti anche mentre parlo. [189]

Simile ai residenti vittimizzati di Boys Town dello scandalo Franklin, quando si raccolgono tutte le prove disponibili da così tante fonti corroboranti, sembra indiscutibile che la “catena di montaggio della fabbrica” ​​del sesso infantile del Secondo Miglio non fosse solo per servire il fondatore dell’ente di beneficenza, ma anche per i ricchi donatori, VIP e amici di alta classe a Second Mile, Penn State.

Il 28 novembre 2011 il giornalista veterano William Keisling ha scritto:

Quando lo scandalo sessuale dei pedofili diventa pubblico, il caso viene rapidamente deferito al procuratore generale della Pennsylvania Tom Corbett. Corbett e i suoi stretti alleati avrebbero ripetutamente ostruito e coperto l’anello sessuale, per più di quindici anni … Una figura di spicco [Sandusky] sarebbe stata sacrificata, ma i colpevoli tra i VIP e l’anello di prostituzione sarebbero stati nascosti e protetti per anni. Ciò è stato fatto non solo per proteggere gli alleati politici di Corbett, ma anche per proteggere le proprie fortune politiche e le ambizioni di Corbett. [190]

Per disegno elitario, Joe Paterno è diventato la prossima vittima pubblica ad essere sacrificata per distogliere l’attenzione dei media dall’anello sessuale di Second Mile e dai suoi membri del club dei pedofili. Keisling espone coraggiosamente l’operazione:

Negli anni a venire, ad ogni svolta, [il commissario di polizia della contea di York Grofcsik] e altri avrebbero detto che l’ufficio del procuratore generale della Pennsylvania, e Tom Corbett, si sono opposti a impedire ai VIP di fare sesso con i bambini. Più tardi, gli ufficiali di tribunale si sarebbero vantati apertamente di fare sesso con i bambini e lodarono Corbett per aver protetto le loro attività illecite. [191]

In un’intervista del giugno 2012 proprio nel mezzo del processo Sandusky, William Keisling ha detto questo:

Corbett era l’ostacolo. Questi sono i tipi peggiori di persone che fanno le cose peggiori. Queste non sono brave persone. Tom Corbett ha ricevuto soldi da TSM, inoltre ha dato loro dei soldi. Cosa dice che l’ufficio del procuratore generale di Corbett ha avuto il caso per tre anni e non ha fatto nulla al riguardo? È la corruzione sistemica. Queste persone sono moralmente fallite. [192]

Come conseguenza naturale dell’essere così strettamente associato al famigerato allenatore di pedofili che interpretava il ruolo di capro espiatorio dell’élite, e nonostante il passaggio gratuito dell’ente di beneficenza da qualsiasi ulteriore inchiesta, il Secondo Miglio alla fine si è piegato nel luglio 2016, [193] ma tutte le sordide attività criminali perpetrate dai suoi dipendenti, membri del consiglio di amministrazione, donatori e funzionari sono rimaste virtualmente non esaminate e impunite.

La maggior parte dei lavoratori della fondazione nei suoi quattro decenni sono persone perbene e molti giovani sono stati aiutati dall’organizzazione. Ma l’ente di beneficenza multimilionario che un tempo vantava artisti del calibro del pedofilo Monarch, proprietario di schiavi del controllo mentale Bob Hope [194] e del compagno pedofilo presidente Jerry Ford [195]poiché il suo consiglio di amministrazione onorario possiede una lunga storia di criminalità che si estende ben oltre sia la negligenza professionale, la negligenza incurante per i bambini o l’ostruzione alla giustizia negando i documenti “persi”. Sono state anche scoperte prove che Sandusky e il suo Second Mile erano entrambi profondamente coinvolti in un giro di traffico sessuale minorile, con l’allenatore che sfruttava la sua influenza per fornire vittime ai ricchi e potenti, con collegamenti diretti con il governo dello stato di Harrisburg fino a DC e oltre. [196]

Poiché questo scandalo non è diverso dal resto trattato in questo libro, puoi tranquillamente credere che le potenti forze diaboliche responsabili della rete globale di traffico sessuale di minori hanno compiuto ogni sforzo per mantenere lo scandalo Sandusky localizzato e contenuto, esclusivamente limitato alla Penn Area come se questa fosse solo un’operazione strana di un uomo, una mera anomalia isolata. Ma come ogni altro grande scandalo di pedofilia registrato, è sempre solo la punta di un iceberg per lo più nascosto. Ma quando le principali fonti dei media come la CBS e l’ Huffington Post collegano il Secondo Miglio di Sandusky a un più ampio giro di traffico di bambini, anche se nascosto dietro la speculazione del “pettegolezzo”, vale la pena esaminare ulteriormente.[197] Ma quando corroborato da molte altre fonti affidabili, insieme a una comprensione elementare della cabala della pedofilia dell’élite basata su una storia passata documentabile e provata, emerge un quadro più ampio e cristallizzato che espone come i nostri bambini più vulnerabili nel sistema di assistenza all’infanzia (e in tutto il mondo ) vengono sistematicamente distrutti come vittime sacrificabili usa e getta per i malati luciferini in cima alla catena alimentare demoniaca del pianeta per banchettare.

Sebbene con la sua condanna a 30-60 anni di prigione, a tutti gli effetti, Jerry Sandusky il pedofilo seriale sia finalmente fuori uso per il resto della sua vita, non c’è dubbio che alcuni dei suoi più potenti donatori del Second Mile che hanno acquistato, venduto bambini piccoli sodomizzati erano e fanno ancora parte del più grande anello di traffico di bambini che opera nel tristato Pennsylvania-New York-New Jersey nell’area di Washington DC come parte del gasdotto globale del traffico.

Un piccolo scandalo di pedofilia stile Penn State in una famosa scuola di preparazione d’élite a un paio di centinaia di miglia di distanza da Happy Valley a Brooklyn, conosciuta come Poly Prep, stava conducendo i suoi terribili affari al passo con lo scandalo Sandusky. [198] Questa incredibile storia parallela dell’orrore iniziò a svolgersi quando un altro allenatore di football pedofilo seriale di nome Phil Foglietta iniziò ad allenare alla Poly Prep lo stesso anno che Paterno prese il posto di capo allenatore alla Penn State – 1966. E proprio come alla Penn State, per decenni, gli amministratori scolastici hanno consapevolmente tollerato e sistematicamente coperto i crimini bestiali dell’allenatore abusando di centinaia di ragazzi minorenni al fine di proteggere la reputazione della scuola di preparazione elitaria e le fonti di finanziamento dove Meryl Streep e Jon Bon Jovi mandano i loro figli. [199]Lo stesso anno in cui è stata avviata l’indagine del gran giurì di Sandusky nel 2009, è stata intentata una causa federale contro la scuola di preparazione complice per aver nascosto i peccati del suo defunto coach Foglietta sotto il tappeto. E lo stesso anno in cui Sandusky è stato finalmente condannato nel 2012, alla Poly Prep è stato raggiunto un accordo giudiziario. Ma il 2012 è stato anche lo stesso anno in cui Greg Bucceroni, sopravvissuto agli abusi sui minori, ha presentato accuse che collegavano i punti tra la rete di traffico di Sandusky in Penn State e quella di Foglietta a Poly Prep, esposte in dettaglio in un articolo esplosivo di settembre sul New York Daily News . Al culmine della debacle di Sandusky nel 2012, Greg Bucceroni ha scritto in un’e-mail all’amministrazione Poly Prep:

(Tra) 1977-1980 Ero un bambino prostituto associato a un anello di pedofili in tre stati (NYC-NJ-PA). (Durante) l’estate del 1979 fui portato nella zona dello State College da Ed Savitz allo scopo di essere abusato con Jerry Sandusky a una raccolta fondi del Second Mile. A causa dei limiti di tempo, Sandusky non è più disponibile e sono stato presentato a Phil Foglietta da Ed Savitz e Jerry Sandusky. Foglietta ci è stato presentato come Coach Phil che ha allenato le giovanili di footbll a New York. Foglietta ha accettato di pagare $ 200 per il sesso infantile e ci ha seguiti fino a un hotel di Philadelphia, io (sic) e un altro bambino abbiamo avuto rapporti sessuali con Phil. [200]

Greg Bucceroni ha anche detto che un suo amico che è stato violentato da Sandusky, in seguito si è suicidato, il che lo ha motivato in particolare a divulgare la propria storia raccontando il predatore di lunga data e la sua parte nella rete del traffico di bambini una volta che è stata diffusa la notizia del 2011 dell’arresto dell’allenatore. [201] Bucceroni sostiene di essere stato un bambino vittima di tratta in un anello sessuale che coinvolgeva il defunto uomo d’affari di Filadelfia Ed Savitz, morto di AIDS nel 1993. Greg ha anche rivelato diversi altri partecipanti influenti – il professor Lawrence Scott Ward della Wharton School of Business dell’Università della Pennsylvania , che sta ancora scontando una lunga pena detentiva per traffico di pornografia infantile, il filantropo di Philly e signore dei bassifondi Samuel Rappaport, morto nel 1994, [202]l’attualmente incarcerato allenatore Sandusky e il mai incriminato allenatore Foglietta, morto nel 1998. [203]

Con molte più prove raccolte sulle operazioni internazionali di traffico di pedofilia provenienti dal Pizzagate di Washington DC, [204] lo scorso dicembre i giornalisti di Disobedient Media Elizabeth Vos e William Craddock hanno intervistato l’ormai 52enne Greg Bucceroni, pubblicando un approfondimento che lega l’anello del traffico di Sandusky allo scandalo nazionale Franklin, [205]e illustrando ulteriormente uno dei punti chiave di questo libro: tutte queste pedooperazioni interconnesse sono finanziate, supportate e supervisionate dalle stesse forze invisibili luciferine. Tragicamente, esistono più schiavi su questo pianeta ora che mai nella storia umana, [206] e la stragrande maggioranza è sessualmente predata tra giovani donne e bambini. [207]

Greg Bucceroni ha riferito di aver incontrato per la prima volta Ed Savitz, “un difensore dei giovani”, nel suo vecchio terreno di gioco, un evento comunitario sponsorizzato dal South Philadelphia Boys Club. [208] Savitz era un uomo d’affari ben collegato da una famiglia di alto livello, un laureato della Ivy League statunitense di Penn e un regolare donatore del Partito Democratico, che frequentava le manifestazioni della campagna politica nel 1976 per il futuro sindaco democratico di Filadelfia diventato governatore Ed Rendell, allora funzionante per l’ufficio “modesto” del procuratore distrettuale di Filadelfia. [209]Come nativo di City of Brotherly Love, Greg Bucceroni ha detto che Savitz e la sua coorte, lo sporco e ricco signore dei quartieri poveri e pervertito Samuel Rappaport, erano regolari pedo-partner nel crimine, reclutando le loro prede minorenni principalmente attraverso il loro ente di carita` preferito: il Sud Philadelphia Boys Club. [210]

I pedofili invariabilmente influenti selezionano i giovani in difficoltà che sono i più vulnerabili, accessibili e meno in grado di fornire un potenziale contraccolpo o credibilità a qualsiasi futura rivendicazione. I giovani a rischio provenienti da contesti socioeconomici inferiori sono sempre i preferiti per le elite che attirano in modo predatorio le loro vittime attraverso offerte di denaro e droga il più delle volte sotto gli auspici di organizzazioni di beneficenza. Bucceroni ha costantemente affermato che Philly DA e più tardi il sindaco Rendell erano ben consapevoli delle abitudini perversamente malate di Savitz, come pagare Greg e altri ragazzi minorenni per defecare e urinare in bocca. [211]Durante la fine degli anni ’70 e l’inizio degli anni ’80, Savitz aveva i mezzi per sfruttare i giovani ragazzi per i pervertiti come Sandusky, i patroni di fascia alta dell’allenatore e potenti luminari politici come il futuro presidente del Congresso della Camera Dennis Hastert. [212]

Samuel Rappaport, era anche un socio in affari del famigerato Richard Basciano, il titano della pornografia di Times Square specializzato in pornografia infantile e film snuff che soddisfano le abitudini atroci della pedo-élite. Basciano era anche un noto partner criminale del mafioso Robert DiBernardo, vittima di un omicidio del 1986 per aver incrociato il famigerato boss del crimine di New York, John Gotti. [213] Il re del porno Basciano gestì gli Star Distributors di DiBernardo dalla Grande Mela che fornivano pornografia infantile a livello nazionale. Il Dipartimento di Polizia Metropolitana di Washington ha indagato su Star Distributors e ha stabilito che la pornografia infantile e il traffico sessuale minorile erano due imprese mafiose che facevano soldi. [214]Savitz, Rappaport e Basciano erano semplicemente gli uomini di mezzo tra la criminalità organizzata e i politici corrotti che vendevano pedopornografia e schiavi sessuali di bambini trafficati. Inoltre, una serie di comunicati stampa ha stabilito un’amicizia duratura tra il politico di alto livello Ed Rendell e il distributore di film pornografici per bambini Richard Basciano, che ovviamente era anche un frequente contributore alle varie campagne politiche di Rendell.

Greg Bucceroni ha anche detto a Disobedient Media che il lobbista pedofilo Tony Podesta di Pizzagate era amico di Savitz e Basciano, visti insieme in vari eventi filantropici. [215] E per chiudere il cerchio, secondo un articolo in quattro parti nella sezione Arts & Living del Washington Post , come capo stratega elettorale di Rendell per la sua campagna governativa del 2006, Tony e sua moglie Heather Podesta sono molto amici di Ed Rendell. . [216] Scommetto che il loro interesse comune per il traffico di schiavi sessuali di bambini non sarà presentato presto nel WaPo di proprietà e controllata dalla CIA . [217]E per completare il circolo criminale più ampio che collega Rendell ai pedofili Clinton, l’ex moglie di Ed, Midge, è stata nominata da Bill giudice distrettuale federale nel 1994. [218]

I Clinton hanno assistito il rapitore di minori condannato e aspirante trafficante Laura Silsby, sorpreso a tentare di contrabbandare 33 bambini haitiani al confine con la Repubblica Dominicana subito dopo il devastante terremoto del 2010. [219] Allo stesso tempo Ed Rendell fu implicato in un incidente simile nel traffico illegale di altri 12 bambini della nazione più povera dell’emisfero occidentale. [220]Perfino il riparatore e soppressore di scandali del Segretario di Stato Hillary, Patrick F. Kennedy, ha dovuto intervenire per riprendere “Fast Eddie”, che stava ricevendo troppa attenzione dal pubblico per il suo entusiasmo per aver accompagnato personalmente i bambini da Haiti. Ricordiamo che allo stesso tempo Hillary aveva le mani impegnate a mandare Kennedy a sospendere un’indagine dell’FBI sul suo ambasciatore statunitense in Belgio Howard Gutman per i suoi crimini pedofili con giovani ragazzi a Bruxelles [221] mentre era impegnata a dare via un quinto della fornitura di uranio alla Russia. [222]

Con le sue piccole dita sporche in troppi pedofili, in mezzo a un altro scandalo, il governatore Rendell ha dovuto dimettersi da consigliere di amministrazione della società Imperial Pacific con sede a Hong Kong che opera nell’isola del Pacifico di Saipan, nota per il riciclaggio di denaro e il traffico di ragazze minorenni . [223] La fossa senza fondo della tana del coniglio che è la profonda palude che trasuda dello stato profondo che circonda la famiglia criminale Clinton-Bush, [224] i fratelli Podesta, Wasserman (e i suoi fratelli Awan), [225] Rendell e il suo Comitato Nazionale Democratico, [226 ] di cui per inciso Rendell è stato presidente dal 2008 al 2009, è così intriso di operazioni di pedofilia globali che ci si può scrivere un intero libro. A pensarci bene, lo ha già fatto.

Ulteriori indizi che incriminano l’ex presidente del DNC (1999-2001), governatore democratico (2003-2011) e l’irriducibile sostenitore di Clinton, Ed Rendell, e lo collegano alla pedofilia provengono da Greg Bucceroni. Ricordiamo che Ed Savitz, condannato per pedofilia e magnaccia di Greg, era un grande donatore e amico del governatore il cui aspetto e linguaggio da duro assomiglia più a una figura mafiosa che a un burattino lucido di un funzionario pubblico. Ma forse quel vantaggio è venuto dalla sua stretta associazione di lunga data con la criminalità organizzata. Non ha nascosto la sua stretta amicizia con il mafioso Louis De Naples, Jr. [227] dando anche credito all’affermazione di Greg secondo cui il pedofilo “Fast Eddie” Savitz correva con il politico di alto profilo “Fast Eddie” Rendell, il fratello di Savitz Sam e Rendell sono o hanno entrambi prestato servizio nello stesso consiglio di Filadelfia al Kimmel Center for the Performing Arts [228] e nel 2006 il governatore ha onorato Selma, la moglie di Sam Savitz, per il premio “Volontario dell’anno”. [229] Bucceroni ha affermato costantemente che in qualità di procuratore distrettuale di Philadelphia (1978-1986), Rendell era ben consapevole delle disgustose abitudini criminali di Savitz. Infatti, durante il primo anno di Rendell come procuratore distrettuale di Filadelfia, ha concesso un ottimo accordo a “Fast Eddie” Savitz dopo il suo primo dei tre arresti di pedofilia in cambio di una visita a un centro di riabilitazione, cancellando la fedina penale di Savitz permettendogli di uscire e fare più danni.[230]

Ciò che emerge chiaramente dalle indagini della polizia, dallo scandalo Franklin e dai resoconti di prima mano di Bucceroni è che 40 anni fa esisteva una rete nazionale ben organizzata di operazioni di traffico di minori. Coerentemente anche con altri documenti verificabili, la CIA, il Mossad, il KGB, l’MI6 e l’intera comunità dell’intelligence globale sono stati a lungo attivamente impiegati in operazioni di ricatto sessuale utilizzando minori come esca per bambini per ottenere il controllo su personaggi pubblici e beni del governo. [231] La veridicità delle affermazioni di vasta portata di Greg Bucceroni come vittima di abusi sui minori, parte di un anello sessuale tristato operante alla fine degli anni ’70 e all’inizio degli anni ’80, è supportata in modo schiacciante dalla successiva documentazione confermata della polizia e del governo statale, scandali più recenti di pedofilia e una pletora di altre solide fonti multimediali.

Nel 1979 Bucceroni che aveva 13 anni veniva regolarmente abusato dal suo magnaccia Ed Savitz, che conosceva Jerry Sandusky attraverso le sue raccolte fondi e gli eventi sportivi del Second Mile. [232]Greg affermò che il suo patrigno un anno dopo, nel 1980, compilò una domanda di Second Mile per servizi che Greg e Savitz consegnarono a Sandusky, ma nell’istante in cui Greg in seguito picchiò Savitz dopo un tentato stupro, la sua possibilità di iscriversi al programma svanì. Dopo tre arresti per crimini sessuali, il pedofilo seriale Savitz alla fine fu arrestato in un’operazione per molteplici accuse di abusi sessuali su minori. [233]Ma solo 9 giorni prima del suo processo programmato, un anno dopo, nel 1993, il pervertito pazzo morì di AIDS. [234]

Un mese dopo la condanna di Sandusky, mentre lo scandalo Penn State stava ancora divampando sui titoli internazionali, Greg Bucceroni è stato anche intervistato dal coraggioso giornalista-autore Victor Thorn di American Free Press, che ha anche esposto ulteriormente la più ampia connessione nella rete pedofila. [235]Rara o nulla è stata qualsiasi copertura giornalistica che mostra il collegamento diretto della Sandusky’s Second Mile Foundation alla più grande rete nazionale di traffico di pedofili. Anche il rapporto di Louis Freeh pubblicato quello stesso mese a luglio ha incentrato la sua colpa esclusiva su Sandusky e sui suoi promotori della Penn State, rimanendo distante dall’implicare potenti politici, giudici, amministratori delegati, banchieri, funzionari delle forze dell’ordine, medici e avvocati. Invariabilmente, scandalo dopo scandalo, i pedofili di fascia alta rimangono anonimamente immuni da ogni responsabilità. Caso in questione  [236] i membri della più famigerata dinastia pedofila – Bush Clinton – sono mai stati arrestati?.

Al momento della sua intervista del 2012, Greg Bucceroni era impiegato come ufficiale di polizia scolastica dal distretto scolastico di Filadelfia e come volontario presso l’ufficio del procuratore distrettuale della città. Durante i suoi viaggi alle raccolte fondi di The Second Mile (TSM), ha spiegato:

Nel 1979 e nel 1980, quando avevo 13 e 14 anni, un pedofilo ben collegato di nome Edward Savitz mi portò in viaggio da Filadelfia alle raccolte fondi di TSM. Sapevo dal momento in cui sono arrivato lì che era un terreno fertile a causa del coinvolgimento di Savitz. Mentre [Jerry] Sandusky interagiva con ricchi donatori, gli altri uomini stavano valutando i bambini. Mi sentivo una puttana da quattro soldi perché ero in queste foto nude che Savitz stava passando in giro. Savitz [aveva] parlato di portare i bambini da Philly al Second Mile e di presentarli agli uomini, sollecitandoli ai “suoi amici”. Si scambiavano i bambini come le carte da baseball. Mi sentivo come una prostituta o una ballerina a un addio al celibato. Mi sentivo sporco, usato ed economico. [237]

Un collegamento comune di un presunto protettore negli scandali sia della PA che dello Stato NE è un certo Graham Spanier. È una coincidenza che Spanier come presidente della Penn State dal 1995 al 2011 abbia consapevolmente lasciato che Sandusky abusasse di ragazzi minorenni per decenni e che il suo ultimo lavoro prima di arrivare alla PSU fosse cancelliere presso l’Università del Nebraska a Lincoln dal 1991-1995, a due passi dall’epicentro di Omaha durante gli ultimi anni dello scandalo del Nebraska. [238] Quindi abbiamo Spanier che si sposta da un anello di pedofilia a quello successivo. Coincidenza? Non credo proprio.

Ma ecco il kicker. Spanier era anche un amico molto stretto e socio di un altro cancelliere degli Stati Uniti del Nebraska-Lincoln diventato presidente, il giocatore caduto in disgrazia dello scandalo Franklin Ronald Roskens dopo essere stato licenziato nel 1989 per essere stato sorpreso a intrattenere giovani minorenni nudi nella sua residenza di proprietà statale. E poi il collega presidente pedofilo George HW Bush, anche lui immerso nello scandalo del Nebraska, ancora più profondo nel suo insabbiamento, ha immediatamente assunto Roskens per dirigere USAID, una frequente copertura della CIA per la rete globale di traffico sessuale di bambini. [239]È tutta questa coincidenza? Di nuovo, a malapena. E fintanto che siamo in tema di Daddy Bush, un altro collegamento comune tra la pedofilia del Nebraska e della Pennsylvania è lo stesso pedo-prez GHW Bush, che ha corso e ha reso omaggio ai protagonisti bestiali di entrambi gli scandali, il principale raccoglitore di fondi del GOP Larry King [240] e Jerry Sandusky la cui fondazione pedo era # 283 sui 1.000 Points of Light di Bush.

Solo due giorni dopo lo scoppio dello scandalo Sandusky, dopo aver svolto i compiti investigativi, il 7 novembre 2011 l’ex ufficiale dell’intelligence navale statunitense e della CIA nonché l’investigatore privato Brent Goodwin hanno detto questo sul presidente della Penn State Graham Spanier e sulla sua ex Università di Ronald Roskens, amico e collega del Nebraska:

Spanier e Roskens sono entrambi uomini gay che sono sessualmente eccitati da giovani ragazzi. Sono i classici pedofili. Ronald Roskens ha legami con l’ex presidente della Franklin Credit Union e condannato criminale / molestatore di bambini Larry King, oltre a una lunga lista di pedofili conosciuti negli Stati Uniti. Molti degli “amici militari” di Spanier sono stati recentemente accusati di uno scandalo internazionale di pedofilia presso il Dipartimento della Difesa. Spanier e Roskens erano anche amici stretti e collaboratori di lunga data del condannato molestatore di bambini Dr. Daniel Schrein. [241]

Solo dopo che tutte le prove dei mostruosi crimini di Sandusky furono rese pubbliche, Spanier alla fine ammise di essere stato “turbato” dallo scandalo della sua università. La storia personale di quest’uomo spiega esattamente perché la sua risposta sottovalutata durante i suoi 14 anni di permanenza in PSU è stata una grande mancata risposta. [242] Con la sessualità umana come focus della carriera accademica, l’argomento della sua tesi di dottorato in sociologia del 1973 era il sesso prematrimoniale che includeva una sottosezione sullo scambio di moglie. In seguito scrisse un altro articolo in cui abbracciava lo scambio di mogli come una sana scelta interpersonale. [243]Eppure il cosiddetto esperto di sesso afferma di non aver mai saputo che Sandusky fosse un pedofilo. Non solo Spanier tollera gli abusi sessuali sui minori, ma è stato dimostrato in un tribunale che ha fatto di tutto per proteggere l’allenatore dei predatori.

Inoltre, nel novembre 2000 Spanier ha ufficialmente approvato diversi giorni di folle decadenza nel suo campus con un festival Penn State chiamato “Cuntfest”, completo di grandi striscioni drappeggiati da edifici accademici. [244] Quando gli è stato chiesto da legislatori irritati se fosse immorale per un’università finanziata con fondi pubblici sponsorizzare eventi così controversi, la risposta compiaciuta di Spanier è stata:

Dipende da quale sia la tua definizione di immorale.

Sempre secondo un disegno sinistro, la nozione di relativismo morale mira a confondere i confini tra giusto e sbagliato [245], poiché la strategia del Nuovo Ordine Mondiale è normalizzare la pedofilia (vedi Capitolo 2). [246] Se l’élite luciferina può far sembrare normale e a posto il sesso con i bambini piccoli, chi si lamenterà se qualcuno sa che lo fanno da millenni?

Poi c’è il caso della vittima di abusi sui minori Paul McLaughlin, molestato sessualmente dall’età di 11 a 15 anni tra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli anni ’80 dal noto professore di sviluppo infantile della Penn State John “Jack” Neisworth, famoso per aver scritto l’enciclopedia sull’autismo. [247] Come parte della sua terapia nel 2001, McLaughlin registrò una conversazione telefonica affrontando il suo aggressore che ammise di aver fatto sesso orale su di lui. Ma quando ha portato la registrazione al presidente della Penn State Spanier, Paul ha riferito:

[Spanier] mi ha detto che per quanto lo riguardava si trattava di dicerie, [spiegando] ‘Neisworth ha un record impeccabile. Non è mai stato accusato di nulla. Erano più interessati a proteggere la scuola. Sembrava che non avessero alcun interesse a proteggere i bambini. [248]

Cinque anni dopo l ‘”impeccabile” ex pedofessorista della Penn State è stato accusato di molteplici accuse di abusi sui minori nello stato del Maryland. Non che questo farebbe alcuna differenza nella mente del facilitatore della pedofilia Spanier. Le sue azioni sono sempre state coerenti: proteggere il pedofilo.

E poi, dopo che Spanier è stato licenziato dalla Penn State nel 2011, ha accettato un lavoro top secret lavorando di nascosto per il governo degli Stati Uniti come consulente per la sicurezza nazionale. [249] Che succede con questi ex presidenti di college licenziati e pedofili che vengono immediatamente assunti da Washington in posizioni federali ad alto potere di tale importanza clandestina? Sentiamo il giornalista-scrittore Jon Rappoport:

Poiché Spanier ha tenuto la bocca chiusa sui crimini di Sandusky contro i bambini, questo ha dimostrato che non era un informatore e che anche il governo poteva fidarsi di lui per mantenere i suoi segreti ? … C’è un’agenzia di cui non abbiamo mai sentito parlare, il cui compito è proteggere i pedofili di alto livello da indagini e procedimenti giudiziari? … Spanier è stato portato alla PSU a causa dei suoi stretti legami con una rete di pedofili di vasta portata nel Nebraska? [250]

Un altro fatto su cui riflettere, durante l’ultima partita del Penn State allenato da Joe Paterno il 29 ottobre 2011 – a pochi giorni dalla sua estromissione, indovina chi era seduto comodamente accanto al presidente della Penn State che sarebbe stato presto eliminato? [251] Lo stesso coach pedofilo Jerry Sandusky. Chiaramente questa scena rivelatrice è la giveaway Spanier, Sandusky e i loro amici fiduciari implicati e più stretti come parte di una più ampia rete nazionale di pedofilia.

A colmare la rete nazionale Franklin-Sandusky resa graficamente chiara è la testimonianza del testimone oculare del sopravvissuto agli abusi sui minori Greg Bucceroni, che conferma la portata più ampia della rete pedofila esistente che era decisamente fiorente quattro decenni fa. Greg sostiene di aver incontrato il capobanda dello scandalo Franklin e la superstar del GOP Lawrence (alias Larry) King quando il famigerato trafficante di bambini ha ospitato:

… Portare i ragazzi del South Philly Boys Club a Washington DC . [252]

Bucceroni ricorda una raccolta fondi di Ronald Reagan in cui Ronnie non era presente (un po ‘come la sua intera presidenza vacante dopo che il suo vicepresidente lo ha quasi assassinato dopo appena un mese in carica), [253] [254] ma con altri grandi nomi che si sono presentati, Greg è stato servito con gli altri bambini come dessert del dopo festa:

[È avvenuto] in una casa cittadina da qualche parte a Washington DC [probabilmente presso l’appartamento di Craig Spence . Quando siamo arrivati, c’erano ragazzi di altre zone [come il Nebraska] . C’era cibo, porno, alcol e marijuana. Successivamente, c’è stato un post-party. C’erano alcune persone … negoziavamo un prezzo, facevamo qualunque cosa, poi tornavamo e facevamo altri atti sessuali devianti. [255]

Greg ha dichiarato che Ed Savitz gli ha dato $ 40 quella notte per servire il futuro, terzo in linea nella presidenza degli Stati Uniti e il più longevo presidente della Camera del GOP Dennis Hastert (1999-2007), che è sempre stato un ospite fisso negli after party con i bambini. Ovviamente negli ultimi anni l’ex membro del Congresso caduto in disgrazia ha passato un po ‘di tempo a socializzare con i compagni di prigione per aver tentato di corrompere con 3,5 milioni di dollari in denaro le sue passate vittime di pedofilia di cui aveva abusato mentre era allenatore di wrestling alle superiori. [256] Nel dicembre 2017, a soli tre mesi dalla prigione, il presidente dell’Illinois che ha definito Hastert un “molestatore seriale di bambini” ha vietato al 75enne di essere lasciato solo con minori.

Inoltre, proprio come i pochi onesti legislatori statali del Nebrasco come John DeCamp, Loran Schmit ed Ernie Chambers che ad ogni turno sono stati ostacolati, in inferiorità numerica e per lo più sconfitti dalla formidabile cospirazione di giocatori colpevoli intenzionati a mantenere la loro copertura criminale, guidata dal presidente Bush. lui stesso, neutralizzando e persino assassinando gli investigatori alla ricerca della verità che si sono messi sulla loro strada, [257] sembra che le stesse brutte tattiche e lo sfortunato esito si stiano svolgendo anche nello scandalo della Pennsylvania.

Il successore di Corbett, Kathleen Kane, ha condotto con successo una campagna e ha vinto la promessa di scoprire perché l’indagine di Sandusky si sia trascinata cosi` tanto per le lunghe, suggerendo che avrebbe perseguito i colpevoli, i giocatori dietro le quinte che rimangono in gran parte non identificati e più responsabili, molti dei quali sono collegati a Second Mile, Penn State e Harrisburg State House. [258]In tal modo, da quando è entrata in carica nel 2013 ha minacciato di esporre l’operazione di pedofilia che si estende ben oltre l’allenatore della Penn State fino alla famigerata rete di traffico interstatale che ha prosperato a lungo . Ma in Pennsylvania un crociato anti-pedone diventa facilmente un obiettivo prioritario per i potenti criminali, quindi vari giudici corrotti, legislatori statali e avvocati di spicco che hanno così tanto da nascondere ma ancora di più da perdere hanno lanciato una guerra a tutto campo per rovinarla prima che potesse rovinare le loro e le loro operazioni di pedofilia.

Per aggiungere la beffa al danno, un paio di anni fa, un giudice della Pennsylvania che sostiene i pedofili si è pronunciato a favore del ripristino della quota di pensione di Jerry Sandusky di quasi cinquemila dollari al mese trattenuta dalla sua condanna nel giugno 2012 per aver abusato sessualmente di 10 ragazzi, quindi a gennaio 2016 l’ergastolano era improvvisamente $ 211.000 più ricco con il 6% di interessi maturati. [259] Nel frattempo, in netto contrasto, poiché il principale procuratore dello stato Kane era deciso a rimuovere i pedofili dal potere, la Corte Suprema dello stato le ha rapidamente tagliato le ali, disarmandola. Successivamente i suoi nemici nascosti e non così nascosti hanno evocato un falso caso di spergiuro e ostruzione alla giustizia in un tribunale per condannarla ingiustificatamente, costringendola alle dimissioni del 2016, mentre oggi è ancora in attesa del ricorso che per ora la tiene fuori di prigione. [260]

Presumibilmente è iniziato quando Kathleen avrebbe fatto trapelare le informazioni del gran giurì sull’apparente cattiva gestione delle accuse di corruzione contro i funzionari pubblici da parte del procuratore del gran giurì di Sandusky Frank Fina. [261] Ma in realtà, Kane stava cercando pedofili potenti, politicamente connessi e ricchi che gestiscono la rete statale di traffico di bambini pornografici, protetti dai tribunali e dai giudici che hanno cospirato per distruggere Kathleen Kane. [262] Il procuratore generale deposto ha denunciato Frank Fina e un certo numero dei suoi avversari corrotti – giudici, procuratori distrettuali e funzionari della polizia di stato un tempo apparentemente assegnati a indagare su Sandusky e sul suo anello sessuale infantile, ma che per tutto il tempo hanno coperto tutto.

Kane ha pubblicato una serie delle loro immagini suggestive razziste, sessiste, scandalosamente pornografiche e pedofile trovate nelle loro e-mail, costringendo alcuni al pensionamento anticipato. [263] [264]

Diversi anni fa anche il collega governatore democratico Tom Wolfe si è unito al campo nemico, facendole pressioni per dimettersi. I pedofili ei loro sostenitori complici hanno sempre incluso sia Democratici che Repubblicani, specialmente nello stato della Pennsylvania. Il giornalista investigativo Wayne Madsen ha smascherato un certo numero di politici, giudici e avvocati chiave dello stato con membri attivi in ​​questo club pedofilo determinato a rovinare Kathleen Kane. [265]

In uno stato in cui il corpo politico storico è stato a letto con ragazzi molto giovani per molto tempo, un funzionario pubblico anti-pedofilo come Kathleen Kane non ha avuto alcuna possibilità, e l’era post-Sandusky lo conferma. Purtroppo, proprio come nel Nebraska, in inferiorità numerica e sopraffatta, sembra che la Pennsylvania stia seguendo l’esempio, dove i cattivi che si auto-proteggono stanno di nuovo superando e resistendo a un altro onesto funzionario pubblico che osa sfidare lo stato quo.

Un altro segno esagerato che i legislatori della Pennsylvania sono pedofili è la sconfitta del senato statale di HB 1947 due anni fa che avrebbe abolito lo statuto delle limitazioni per i crimini di abuso sessuale su minori in tutti i casi penali e esteso lo statuto per cause civili dai 30 ai 50 anni. [266] Chiaramente i pedofili nel governo di Harrisburg, insieme alla protezione degli interessi pedofili ecclesiastici delle arcidiocesi cattoliche, non vogliono che i pedofili siano ritenuti responsabili dei loro crimini eclatanti. Lo sponsor del progetto di legge, giustamente arrabbiato ma risolutamente determinato, il rappresentante Mark Rozzi, vittima di abusi sessuali su minori, ha detto questo:

Oggi voglio che il mio messaggio sia chiaro. Non mi interessa chi sei. Non mi interessa che istituzione sia. Non mi interessa quando è avvenuto l’abuso. Se hai abusato di bambini, stiamo venendo a prenderti. Se sei un’istituzione che ha protetto e gestito attivamente i predatori, stiamo venendo per te. Se sei un legislatore che decide che è più importante proteggere i pedofili e l’istituzione che li ha protetti, stiamo venendo per te. [267]

Il giornalista rivoluzionario e autore rispettato Nick Bryant ( The Franklin Scandal ) ha riassunto brevemente l’essenza comune collegata degli scandali del Nebraska e della Pennsylvania:

La realtà è che molti pedofili non sono uomini ombrosi in trench sporchi e logori che vivono in hotel squallidi, ma in realtà sono “pilastri della nostra comunità”. [268]

Negli ultimi anni la Pennsylvania è stata piena di scandali, molti dei quali sono venuti alla luce in concomitanza con Sandusky nel 2011. Un esempio è la Milton Hershey School, il collegio gratuito più grande e ricco d’America per bambini poveri con 7,5 miliardi di dollari di beni e 1.850 studenti. [269] Uno dei genitori è stato sorpreso a possedere 700 immagini e 40 video di pornografia infantile. L’anno prima, nel 2010, la scuola ha risolto una causa da 3 milioni di dollari portata avanti da cinque vittime di abusi per mano di un figlio di un genitore part-time. E nel 2006 e nel 2007 un insegnante maschio e una femmina sono stati arrestati per aver fatto sesso con i loro studenti.

Poi c’è stato il famigerato caso “kids for cash” in cui un giudice di un tribunale minorile della Pennsylvania ha ricevuto una tangente di un milione di dollari da un costruttore di strutture di detenzione minorile in cambio dell’invio di bambini per riempire le sue prigioni per bambini . [270] Nell’agosto 2011 il giudice Mark Ciavarella è stato condannato a 30 anni di reclusione. La corte suprema dello stato è stata costretta a revocare le condanne di 4.000 minorenni per aver violato il loro giusto processo dal 2003 al 2008. Riempire i centri di detenzione con delinquenti si è trasformato in un racket per arricchirsi rapidamente che sia il giudice Ciavarella che il collega giudice Michael Conahan hanno accettato pagamenti per oltre $ 2 milioni prima di essere arrestati.

Un altro caso orribile che ha giocato un ruolo importante nella decisione del presidente russo Putin di interrompere tutte le adozioni di bambini russi in America [271] è stato il bambino di 7 anni Nathaniel Michael Craver che nel 2003 con sua sorella gemella è stato adottato da una coppia della Pennsylvania che ha abusato e ucciso il ragazzo. [272]Per salvarsi dalla pena di morte, i genitori hanno affermato che il bambino soffriva di sindrome alcolica fetale e disturbo dell’attaccamento reattivo, sostenendo che il comportamento autolesionistico del bambino lo avesse colpito. A causa di lesioni cerebrali e mancanza di crescita, Nathaniel è morto nell’agosto 2009 con 80 ferite al corpo, 20 delle quali alla testa. Ma invece di omicidio, i Cravers sono stati condannati solo per irresponsabilita` nei confronti dei minori e rilasciati dopo 18 mesi.

Conosciuto per essere il più prolifico molestatore sessuale minorile nella storia degli Stati Uniti, un pediatra di PA uscito dalla scuola di medicina della Temple University ha praticato i suoi primi 10 anni nello stato pedo-friendly prima di trasferirsi in Delaware nel 1994. [273] Il dottor Earl Bradley e` stato arrestato nel dicembre 2009 con 471 accuse di stupro su minori di 103 ragazze di età compresa tra 3 mesi e 15 anni. Mentre i genitori erano in sala d’attesa, il pedofilo drogava i suoi piccoli pazienti con lecca lecca mentre filmava i suoi brutali crimini contro i bambini. Nel dicembre 2012 è stata risolta una causa da 123 milioni di dollari e lui sta scontando una pena di 164 anni. L’edificio dove lavorava il mostro è stato abbattuto in modo che i cittadini siano risparmiati dal ricordo quotidiano dei suoi danni sulla scena del crimine.

Già trattata in precedenza era la strana scomparsa del 2005 del procuratore distrettuale Ray Gricar. Ma un altro procuratore è morto misteriosamente nella contea di Lancaster, in Pennsylvania. Questo mistero irrisolto ha coinvolto il giovane procuratore della città di Baltimora Jonathon Luna, trovato morto in un torrente poco profondo con 30 coltellate al corpo nel dicembre 2003. [274]

Ultimo ma non meno importante, PA e la sua Università della Pennsylvania sono la sede dubbia della sindrome della falsa memoria, [275] la risposta calcolata controoffensiva dell’élite pedo al cosiddetto “panico satanico” degli anni ’80 e dei primi anni ’90. Fondata da scienziati pedofili impiegati dai programmi di controllo mentale MK Ultra e Monarch della CIA, la False Memory Foundation è stata strategicamente lanciata come un ampio colpo per screditare, oscurare e respingere le accuse di abuso e la testimonianza di vittime di abusi sessuali reali, una difesa pronta all’uso. arma utilizzata come assistenza legale praticamente in ogni aula di tribunale per pedofili. [276]

L’élite luciferina diabolicamente dietro la vasta cabala globale della pedofilia e la rete del traffico sessuale sapeva che doveva sopprimere la crescente consapevolezza pubblica riconoscendo la crescente minaccia dell’epidemia satanica mondiale di abusi sessuali su minori e consegnò il think tank dell’Università della Pennsylvania [277]). Nel 1991, l’80% della copertura mediatica dei casi di abusi sessuali su minori accettava ragionevolmente la veridicità dei ricordi recuperati delle vittime, ma solo tre anni dopo, una volta che la sindrome della falsa memoria (FMS) fu introdotta e propagata dai mass media, il controllo mentale della Ivy League della PA. la fabbrica che sfornava la propaganda confabulata dell’FMS entro il 1994 manipolava efficacemente l’80% della copertura dei media corporativi per cambiare parte, da allora in poi regolarmente interrogando le affermazioni delle vittime come false accuse. [278] 

Fino ad oggi la Pennsylvania ha un grosso problema. Nascoste in bella vista nelle piccole comunità di fattorie sonnolente in tutto lo stato ci sono rivelazioni che la pedofilia e il traffico di schiavi del sesso sono ancora profondamente radicati. [279] Lo Stato di Keystone possiede una lunga storia vergognosa [280] di allevamento di politici e giudici corrotti che apertamente fanno di tutto per proteggere i pedofili, che lavorano mano nella mano con la criminalità organizzata radicata e si impegnano in incessanti insabbiamenti. di uno scandalo di abusi sessuali dopo l’altro. [281] C’è da meravigliarsi che l’autore incisivo ed esperto di controllo mentale Fritz Springmeier abbia dichiarato che:

La Pennsylvania ha di gran lunga il numero più alto di organizzazioni per il traffico di bambini. [282]

A parte il parallelo con lo scandalo Franklin, il caso Jerry Sandusky condivide anche molti degli stessi orpelli inquietanti dei casi più inquietanti e oltraggiosi d’Inghilterra: la storia di Jimmy Savile [283] (ripresa nel capitolo 18), dove vengono lodate celebrità famose per molti decenni per il lavoro di beneficenza dei loro figli mentre sfruttano le loro posizioni impegnandosi negli atti più bestiali di stupro di minori che si possano immaginare, il tutto protetto dalla loro eroica immagine pubblica e dagli interni corrotti della cerchia ristretta pienamente consapevoli dei crimini mostruosi che vengono perpetrati.

La pretesa di guardare comodamente dall’altra parte per numerosi decenni è stata guidata dal potente e idolatrato Coach Paterno in persona in collusione con il presidente, vicepresidente e direttore atletico della Penn State che sotto la loro sorveglianza collettiva ha deliberatamente sanzionato atti ancora più atroci e indicibili commessi contro i bambini più indifesi. Simile al datore di lavoro di lunga data di Savile, la BBC gestita dallo stato che è rimasta complice per troppi anni nel proteggere il pedofilo luciferino, [284] alla fine i guardiani corrotti della Penn State non riuscirono più a tenere segretamente nascosta l’abitudine criminale di Sandusky mentre altre vittime continuavano a emergere per confessare e collettivamente implicano i loro peccati più empi.

[1] Will Hobson, “Six Years later, Penn State is still at War over the Sandusky Scandal,” The Washington Post, December 28, 2017, https://www.washingtonpost.com/graphics/2017/sports/penn-state-six-years-after-sandusky-scandal/?utm_term=.9211c01ce863.

[2] “Arthur Sandusky – Meritorious Service,” Washington-Greene County Chapter of Pennsylvania Sports Hall of Fame, https://www.webcitation.org/63Oz1EtFK?url=http://www.wash-greenesportshall.org/1989/SANDUSKY.htm.

[3] Jerry Sandusky, Touched: The Jerry Sandusky Story (New York City: Sports Publishing, 2000), https://www.amazon.com/Touched-Jerry-Sandusky-Story/dp/1582612706/ref=sr_1_1_twi_har_2?s=books&ie=UTF8&qid=1521950986&sr=1-1&keywords=9781582613574.

[4] “Jerry Sandusky,” biography.comhttps://www.biography.com/people/jerry-sandusky-20857249.

[5] “Joe Paterno,” biography.comhttps://www.biography.com/people/joe-paterno-9434584.

[6] “Joe Paterno,” Wikipediahttps://en.wikipedia.org/wiki/Joe_Paterno.

[7] Larry Brown, “Jerry Sandusky’s 1999 Retirement: Evidence Points to him being Forced out,” larrybrownsports.com, November 15, 2011, http://larrybrownsports.com/college-football/jerry-sanduskys-1999-retirement-forced-out/98643.

[8] Bob Flounders, “Jerry Sandusky was Penn State Football’s Defensive Coordinator for Decades,” Patriot-News, March 31, 2011, http://www.pennlive.com/midstate/index.ssf/2011/03/jerry_sandusky_was_penn_state.html.

[9] Cork Gaines, “Jerry Sandusky was Offered the Head Coaching Job at the University Of Virginia in 2000,” Business Insider, November 10, 2011, http://www.businessinsider.com/jerry-sandusky-head-coach-uva-after-leaving-penn-state-2011-11/?IR=T.

[10] Sara Ganim, “Report: Former Coach Jerry Sandusky used Charity to Molest Kids,” Patriot-News, November 6, 2011, http://www.pennlive.com/midstate/index.ssf/2011/11/report_former_coach_jerry_sand.html.

[11] Malcom Gladwell, “In Plain Sight,” New Yorker Magazine, September 24, 2009, https://www.newyorker.com/magazine/2012/09/24/in-plain-view.

[12] Ed Mahon, “Ties between Penn State, The Second Mile Run Deep,” McClatchy DC, November 21, 2011, http://www.mcclatchydc.com/news/crime/article24719269.html.

[13] Luke O’Brien, “Second Mile Is … Penn State: School Paid $25 Million to Company Run by Chairman of Sandusky’s Charity,” deadspin.com, November 18, 2011, https://deadspin.com/5860893/5860893/second-mile-is–penn-state-school-paid-25-million-to-company-run-by-chairman-of-sanduskys-charity.

[14] Winsup Custer, “Jerry Sandusky, Second Mile Foundation and Penn State Locker Room,” CPW News Service, November 8, 2011, http://winsipcuster.blogspot.co.id/2011/11/jerry-sandusky-second-mile-foundation.html.

[15] Jack McCallum, “Last Call Jerry Sandusky, the Dean of Linebacker U, is Leaving Penn State after 32 years to Devote himself to a Different kind of Coaching,” Sports Illustrated, December 20, 1999, https://www.si.com/vault/1999/12/20/271564/last-call-jerry-sandusky-the-dean-of-linebacker-u-is-leaving-penn-state-after-32-years-to-devote-himself-to-a-different-kind-of-coaching.

[16] Mike Argento, “Matt Sandusky: Adopted, Abused, and now Sharing his Painful Story,” York Daily Record, June 22, 2017, https://www.ydr.com/story/opinion/columnists/mike-argento/2017/06/22/matt-sandusky-he-didnt-ask/412914001/.

[17] “Sandusky’s Son Sentenced to Prison for Sexual Abuse of Girls,” AP/Chicago Tribune, December 8, 2017, http://www.chicagotribune.com/sports/breaking/ct-sandusky-son-prison-abuse-20171208-story.html.

[18] Jeff Pearlman, “The Resilient Soul of Jerry Sandusky’s Son,” bleacherreport.comhttp://bleacherreport.com/articles/2366793-the-resilient-soul-of-jerry-sanduskys-son

[19] Mike Argento, https://www.ydr.com/story/opinion/columnists/mike-argento/2017/06/22/matt-sandusky-he-didnt-ask/412914001/.

[20] “Jerry Sandusky Case: Matt Sandusky’s Biological Mom Raised Concerns about the Former PSU Coach as far back as 1994,” CBS News, June 27, 2012, https://www.cbsnews.com/news/jerry-sandusky-case-matt-sanduskys-biological-mom-raised-concerns-about-the-former-psu-coach-as-far-back-as-1994/.

[21] “Jerry Sandusky Case: Matt Sandusky’s Biological Mom Raised Concerns about the Former PSU Coach as far back as 1994,” https://www.cbsnews.com/news/jerry-sandusky-case-matt-sanduskys-biological-mom-raised-concerns-about-the-former-psu-coach-as-far-back-as-1994/

[22] Jeff Pearlman, http://bleacherreport.com/articles/2366793-the-resilient-soul-of-jerry-sanduskys-son.

[23] Sara Ganim, “Jerry Sandusky, Adopted Son had ‘Rocky’ Relationship,” Patriot-News, March 25, 2012, http://www.pennlive.com/midstate/index.ssf/2012/03/jerry_sandusky_adopted_son_had.html.

[24] Charley Hannagan, “Jerry Sandusky’s Son: How he Groomed me to Sexually Abuse me,” syracuse.com, April 1, 2016, http://www.syracuse.com/news/index.ssf/2016/04/jerry_sanduskys_son_how_he_groomed_me_to_sexually_abuse_me.html.

[25] “Jerry Sandusky Case: Matt Sandusky’s Biological Mom Raised Concerns about the Former PSU Coach as far back as 1994,” https://www.cbsnews.com/news/jerry-sandusky-case-matt-sanduskys-biological-mom-raised-concerns-about-the-former-psu-coach-as-far-back-as-1994/.

[26] Sara Ganim, http://www.pennlive.com/midstate/index.ssf/2012/03/jerry_sandusky_adopted_son_had.html.

[27] Sara Ganim, “Jerry Sandusky case: Matt Sandusky says he, too, was Abused by his Adoptive Father,” Patriot-News, June 22, 2012, http://www.pennlive.com/midstate/index.ssf/2012/06/jerry_sanduskys_son_says_he_to.html.

[28] Charles Thompson, “Son and victim: Matt Sandusky Describes his Life and Times with Jerry Sandusky,” Patriot-News, July 17, 2014, http://www.pennlive.com/midstate/index.ssf/2014/07/son_and_victim_matt_sandusky_d.html.

[29] Jeff Pearlman, http://bleacherreport.com/articles/2366793-the-resilient-soul-of-jerry-sanduskys-son.

[30] Charles Thompson, http://www.pennlive.com/midstate/index.ssf/2014/07/son_and_victim_matt_sandusky_d.html

[31] Karyl McBride, “Why Boys do not tell about Sexual Abuse,” Psychology Today, November 12, 2011, https://www.psychologytoday.com/us/blog/the-legacy-distorted-love/201111/why-boys-do-not-tell-about-sexual-abuse.

[32] Jeff Pearlman, http://bleacherreport.com/articles/2366793-the-resilient-soul-of-jerry-sanduskys-son.

[33] Snejana Farberov, “’We are not in Denial’: Jerry Sandusky’s Family Rally around the Convicted Child Molester and Proclaim his Innocence after Explosive Oprah Interview with his Adopted Son Matthew,” Daily Mail, July 19, 2014, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2698043/Jerry-Sanduskys-family-rally-convicted-child-molester-proclaim-innocence-explosive-Oprah-interview-adopted-son-Matthew.html.

[34] Snejana Farberov and Lydia Warren, “’I Thought maybe that was just the way he was with his Family.’ Matt Sandusky Reveals True Horror of his Years of Abuse at the Hands of Father Jerry to Oprah but says he Still Regrets Speaking out against him,” Daily Mail, July 18, 2014,  http://www.dailymail.co.uk/news/article-2696845/Jerry-Sanduskys-adopted-son-Matthew-details-football-coach-groomed-sexual-abuse-emotional-tell-interview-Oprah.html.

[35] Snejana Farberov and Lydia Warren, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2696845/Jerry-Sanduskys-adopted-son-Matthew-details-football-coach-groomed-sexual-abuse-emotional-tell-interview-Oprah.html.

[36] Matt Sandusky, Undaunted: Breaking my Silence to Overcome the Trauma of Child Sexual Abuse (Los Angeles: RothCo Press, 2015), https://www.amazon.com/Undaunted-Breaking-Silence-Overcome-Trauma/dp/1941519873/ref=cm_cr_arp_d_product_top?ie=UTF8.

[37] Peaceful Hearts Foundation website, peacefulheartsfoundation.orghttp://www.peacefulheartsfoundation.org/.

[38] “Jerry Sandusky Case: Matt Sandusky’s Biological Mom Raised Concerns about the Former PSU Coach as far back as 1994,” CBS News, June 27, 2012, https://www.cbsnews.com/news/jerry-sandusky-case-matt-sanduskys-biological-mom-raised-concerns-about-the-former-psu-coach-as-far-back-as-1994/.

[39] “The Religion and Political Views of Jerry Sandusky,” hollowverse.comhttps://hollowverse.com/jerry-sandusky/.

[40] Jerry Sandusky, p. 99, https://www.amazon.com/Touched-Jerry-Sandusky-Story/dp/1582612706/ref=sr_1_1_twi_har_2?. s=books&ie=UTF8&qid=1521950986&sr=1-1&keywords=9781582613574

[41] Malcolm Gladwell, https://www.newyorker.com/magazine/2012/09/24/in-plain-view.

[42] “Report of the Special Investigative Counsel Regarding the Pennsylvania State University Related to the Child Sexual Abuse Committed by Gerald A. Sandusky,”  compiled by Freeh, Sporkin & Sullivan, LLP, July 12, 2012, p. 39, “Report of the Special Investigative Counsel Regarding the Pennsylvania State University Related to the Child Sexual Abuse Committed by Gerald A. Sandusky” (PDF).

[43] Marc Tracy, “Joe Paterno Knew of Sandusky Abuse in 1976, According to Court Testimony,” The New York Times, July 12, 2016, https://www.nytimes.com/2016/07/13/sports/ncaafootball/joe-paterno-jerry-sandusky-sex-abuse-penn-state-1976-court-documents.html.

[44] Malcolm Gladwell, https://www.newyorker.com/magazine/2012/09/24/in-plain-view.

[45] Jerry Sandusky, https://www.amazon.com/Touched-Jerry-Sandusky-Story/dp/1582612706/ref=sr_1_1_twi_har_2?. s=books&ie=UTF8&qid=1521950986&sr=1-1&keywords=9781582613574.

[46] Malcom Gladwell, https://www.newyorker.com/magazine/2012/09/24/in-plain-view.

[47] Ann O’Neill and Wayne Drash, “Jerry Sandusky’s ‘Make Believe World,’” CNN, November 20, 2011, https://edition.cnn.com/2011/11/19/us/sandusky-memoir-profile/.

[48] Charles Thompson, “Jerry Sandusky Loses Bid for New Trial on Sex Abuse Conviction; Attorney Vows to Continue Fight,” Patriot-News, October 19, 2017, http://www.pennlive.com/news/2017/10/jerry_sandusky_loses_bid_for_n.html.

[49] Malcom Gladwell, https://www.newyorker.com/magazine/2012/09/24/in-plain-view.

[50] Malcom Gladwell, https://www.newyorker.com/magazine/2012/09/24/in-plain-view.

[51] “A Comprehensive Timeline of the Penn State Child Sex Abuse Scandal,” deadspin.com, November 15, 2011, https://deadspin.com/5859823/a-comprehensive-timeline-of-the-penn-state-child-sex-abuse-scandal.

[52] Malcom Gladwell, https://www.newyorker.com/magazine/2012/09/24/in-plain-view.

[53] Malcom Gladwell, https://www.newyorker.com/magazine/2012/09/24/in-plain-view.

[54] Stephanie McCrummen and Jerry Markon, Rick Santorum’s Journey to Devout Catholicism, View of Religion in Governance,” The Washington Post, March 19, 2012, https://www.washingtonpost.com/national/rick-santorums-journey-to-devout-catholicism-view-of-religion-in-governance/2012/03/16/gIQAj4NzNS_story.html?utm_term=.1fd77ce5b21b.

[55] Joel Connelly, “Santorum: ‘Angel’ Award for Penn State’s Sandusky,” Seattle Pi, November 9, 2011, https://blog.seattlepi.com/seattlepolitics/2011/11/09/santorum-angel-award-for-psus-sandusky/.

[56] Matt Sandusky, excerpt from Undaunted: Breaking my Silence to Overcome the Trauma of Child Sexual Abuse (Los Angeles: RothCo Press, 2015) http://www.d2lblog.com/2016/03/16/an-excerpt-from-matt-sanduskys-new-book-undaunted/.

[57] “Report of the Special Investigative Counsel Regarding the Pennsylvania State University Related to the Child Sexual Abuse Committed by Gerald A. Sandusky,” Report of the Special Investigative Counsel Regarding the Pennsylvania State University Related to the Child Sexual Abuse Committed by Gerald A. Sandusky (PDF).

[58] “Report of the Special Investigative Counsel Regarding the Pennsylvania State University Related to the Child Sexual Abuse Committed by Gerald A. Sandusky,” p. 42, Report of the Special Investigative Counsel Regarding the Pennsylvania State University Related to the Child Sexual Abuse Committed by Gerald A. Sandusky (PDF).

[59] “Report of the Special Investigative Counsel Regarding the Pennsylvania State University Related to the Child Sexual Abuse Committed by Gerald A. Sandusky,” p. 45, Report of the Special Investigative Counsel Regarding the Pennsylvania State University Related to the Child Sexual Abuse Committed by Gerald A. Sandusky (PDF).

[60] “Report of the Special Investigative Counsel Regarding the Pennsylvania State University Related to the Child Sexual Abuse Committed by Gerald A. Sandusky,” p. 45, Report of the Special Investigative Counsel Regarding the Pennsylvania State University Related to the Child Sexual Abuse Committed by Gerald A. Sandusky (PDF).

[61] Dom Cosentino, “Alleged Victim’s Mother: Jerry Sandusky Admitted it ‘to my Face’ 13 Years ago,” deadspin.com, November 8, 2011, https://deadspin.com/5857440/5857440/5857440/alleged-victims-mother-jerry-sandusky-admitted-it-to-my-face-13-years-ago.

[62] Paula Reed Ward, “Retired Detective Describes 1998 Sandusky Investigation,” Pittsburgh Gazette, December 18, 2011, http://www.post-gazette.com/home/2011/12/18/Retired-detective-describes-1998-Sandusky-investigation/stories/201112180175.

[63] Wallace McKelvey, “Ten Years Later, Ray Gricar’s Disappearance Still Haunts many,” Patriot-News, April 14, 2015, http://www.pennlive.com/midstate/index.ssf/2015/04/ten_years_later_ray_gricars_di.html.

[64] Sara Ganim, “Ray Gricar Mystery: 2012 Story Examines Gricar’s Fiercely Private Life, Ladies’ Man Reputation,” Patriot-News, April 12, 2015, http://www.pennlive.com/midstate/index.ssf/2015/04/looking_back_at_ray_gricar_on.html.

[65] Joseph Brownstein, “Childhood Trauma may Shorten Life by 20 Years,” ABC News, October 6, 2009, http://abcnews.go.com/Health/MindMoodNews/cdc-study-childhood-trauma-shorten-life-20-years/story?id=8758968.

[66] “Report of the Special Investigative Counsel Regarding the Pennsylvania State University Related to the Child Sexual Abuse Committed by Gerald A. Sandusky,” p. 42, Report of the Special Investigative Counsel Regarding the Pennsylvania State University Related to the Child Sexual Abuse Committed by Gerald A. Sandusky (PDF).

[67] Malcom Gladwell, https://www.newyorker.com/magazine/2012/09/24/in-plain-view.

[68] “Report: Sandusky ‘Likely Pedophile,’” ESPN/AP, March 26, 2012, http://www.espn.com/college-football/story/_/id/7731763/report-jerry-sandusky-called-likely-pedophile-1998.

[69] “Report of the Special Investigative Counsel Regarding the Pennsylvania State University Related to the Child Sexual Abuse Committed by Gerald A. Sandusky,” p. 47, Report of the Special Investigative Counsel Regarding the Pennsylvania State University Related to the Child Sexual Abuse Committed by Gerald A. Sandusky (PDF).

[70] Elizabeth Vos and William Craddock, “Victim’s Testimony Reveals Establishment-Connected East Coast Trafficking Network,” Disobedient Media, December 4, 2017, https://disobedientmedia.com/2017/12/victims-testimony-reveals-establishment-connected-east-coast-trafficking-network/.

[71] Wayne Madsen, “Is Pennsylvania the Center of the Pedophile Mafia?” Intrepid Report/WMR, January 7, 2016, http://www.intrepidreport.com/archives/17208.

[72] “Report of the Special Investigative Counsel Regarding the Pennsylvania State University Related to the Child Sexual Abuse Committed by Gerald A. Sandusky,” p. 47, Report of the Special Investigative Counsel Regarding the Pennsylvania State University Related to the Child Sexual Abuse Committed by Gerald A. Sandusky (PDF).

[73] Franco Ordonez and Mike Dawson, “PSU Police Chief was Sandusky’s Neighbor, Ordered 1998 Case Closed,” Centre Daily Times, December 11, 2011, http://www.centredaily.com/news/local/education/penn-state/jerry-sandusky/article42807327.html.

[74]“Report of the Special Investigative Counsel Regarding the Pennsylvania State University Related to the Child Sexual Abuse Committed by Gerald A. Sandusky,” p. 50, Report of the Special Investigative Counsel Regarding the Pennsylvania State University Related to the Child Sexual Abuse Committed by Gerald A. Sandusky (PDF).

[75] “Remarks of Louis Freeh in Conjunction with Announcement of Publication of Report Regarding the Pennsylvania State University,” scribd.com, July 12, 2012, https://www.scribd.com/document/99901024/Freeh-Report-Release.

[76] Charles Thompson, “Unsealed Documents Show Strategy for Preserving Cynthia Baldwin’s Testimony in Alleged Sandusky Cover-up Case,” Patriot-News, December 18, 2013, http://www.pennlive.com/midstate/index.ssf/2013/12/documents_show_prosecutors_str.html.

[77] Sara Ganim, “CNN Exclusive: Joe Paterno may have Known of Earlier Jerry Sandusky Abuse Claim, Police Report Reveals,” CNN, September 11, 2017, https://edition.cnn.com/2017/09/09/us/penn-state-paterno-sandusky-police-report/.

[78] Sara Ganim, https://edition.cnn.com/2017/09/09/us/penn-state-paterno-sandusky-police-report/.

[79] [79] “Report of the Special Investigative Counsel Regarding the Pennsylvania State University Related to the Child Sexual Abuse Committed by Gerald A. Sandusky,” Report of the Special Investigative Counsel Regarding the Pennsylvania State University Related to the Child Sexual Abuse Committed by Gerald A. Sandusky (PDF).

[80] Larry Brown, http://larrybrownsports.com/college-football/jerry-sanduskys-1999-retirement-forced-out/98643.

[81] “Report of the Special Investigative Counsel Regarding the Pennsylvania State University Related to the Child Sexual Abuse Committed by Gerald A. Sandusky,” p. 57, Report of the Special Investigative Counsel Regarding the Pennsylvania State University Related to the Child Sexual Abuse Committed by Gerald A. Sandusky.

[82] Mike Dawson, “Freeh Report: Jerry Sandusky’s Retirement Benefits Played a Role in Sex Crimes,” McClatchy Newspapers, July 16, 2012, http://www.mcclatchydc.com/news/nation-world/national/article24732811.html.

[83] Matt Hinton, “Jerry Sandusky, the Monster that no one wanted to see,” CBSsports.com, June 23, 2012, https://www.cbssports.com/college-football/news/jerry-sandusky-the-monster-no-one-wanted-to-see/.

[84] Michael McCann, “Did Joe Paterno Break the Law?” Sports Illustrated, November 9, 2011, https://www.si.com/more-sports/2011/11/09/joe-paterno.

[85] “Penn State Scandal Fast Facts,” CNN, November 28, 2017, https://edition.cnn.com/2013/10/28/us/penn-state-scandal-fast-facts/.

[86] Ian Simpson, “Witness in Trial Tells of Sandusky in Shower with Boy,” Reuters, June 12, 2012, https://www.reuters.com/article/us-usa-crime-sandusky/witness-in-trial-tells-of-sandusky-in-shower-with-boy-idUSBRE85B03Q20120612.

[87] Sara Ganim, “Jerry Sandusky Trial: Mike McQueary has taken Sandusky Backlash well, his Brother Says,” Patriot-News, June 13, 2012, http://www.pennlive.com/midstate/index.ssf/2012/06/jerry_sandusky_trial_mike_mcqu_3.html.

[88] Dom Consentino, “PSU Assistant who Says he Saw Jerry Sandusky Raping a Boy Turned out to be Pretty Credible after all,” deadspin.com, June 12, 2012, https://deadspin.com/5917885/psu-assistant-who-says-he-saw-jerry-sandusky-raping-a-boy-turned-out-to-be-pretty-credible-after-all.

[89] Mike Pendergrast, “Penn State Confidential: What did Mike McQueary Hear and See?” BigTrial.net, August 21, 2017, http://www.bigtrial.net/2017/08/penn-state-confidential-what-did-mike.html.

[90] Don Van Natta, “Mike McQueary Says he was Abused,” ABC News/ESPN, March 4, 2014, http://abcnews.go.com/Sports/mike-mcqueary-abused/story?id=22768329.

[91] John Ziegler, “The Definitive Case that Mike McQueary’s Story is not to be Believed,” framingpaterno.com, September 6, 2012, http://www.framingpaterno.com/definitive-case-mike-mcquearys-story-not-be-believed.

[92] “Judge Adds $5M to Mike McQueary’s $7M Verdict against Penn State,” Chicago Tribune, November 30, 2016, http://www.chicagotribune.com/sports/college/ct-penn-state-abuse-spt-20161130-story.html.

[93] Matthew Kemeny, “Jerry Sandusky Trial: Mike McQueary says he ‘wasn’t Thinking Right’ after seeing Sandusky in Shower with Boy, Patriot-News, June 12, 2012, http://www.pennlive.com/midstate/index.ssf/2012/06/jerry_sandusky_trial_mike_mcqu.html.

[94] Sara Ganim, “Mike McQueary told Joe Paterno he Saw something ‘Extremely Sexual’ between Jerry Sandusky, Young Boy,” Patriot-News, December 16, 2011, http://www.pennlive.com/midstate/index.ssf/2011/12/mcqueary_says_he_sat_at_patern.html.

[95] Sara Ganim, “Joe Paterno may have known of earlier Jerry Sandusky Abuse Claim, Police Report Reveals,” CNN, September 11, 2017, https://edition.cnn.com/2017/09/09/us/penn-state-paterno-sandusky-police-report/.

[96] Michael McCann, https://www.si.com/more-sports/2011/11/09/joe-paterno.

[97] Malcom Gladwell, https://www.newyorker.com/magazine/2012/09/24/in-plain-view.

[98] Camila Domonoske, “3 Ex-Penn State Officials get Jail Time for Failure to Report Sandusky Abuse,” NPR, June 2, 2017, https://www.npr.org/sections/thetwo-way/2017/06/02/531243225/3-penn-state-officials-sentenced-to-jail-time-for-failure-to-report-sandusky.

[99] “Remarks of Louis Freeh in Conjunction with Announcement of Publication of Report Regarding the Pennsylvania State University,” https://www.scribd.com/document/99901024/Freeh-Report-Release.

[100] Charles Thompson, “50 years ago, Joe Paterno Coached his first Game at Penn State: Is it safe to Celebrate?” Patriot-News, August 31, 2016, http://www.pennlive.com/news/2016/08/50_years_ago_today_joe_paterno.html.

[101] “Remarks of Louis Freeh in Conjunction with Announcement of Publication of Report Regarding the Pennsylvania State University,” https://www.scribd.com/document/99901024/Freeh-Report-Release.

[102] Ray Sanchez and Julian Cummings, “Former Penn State President Spanier Gets Jail Time in Sandusky Case,” CNN, June 3, 2017, https://edition.cnn.com/2017/06/02/us/penn-state-administrators-sentenced/. “

[103] Sally Jenkins, “Joe Paterno’s First Interview since the Penn State-Sandusky Scandal,” The Washington Post, January 14, 2012, https://www.washingtonpost.com/sports/colleges/joe-paternos-first-interview-since-the-penn-state-sandusky-scandal/2012/01/13/gIQA08e4yP_story.html?utm_term=.9aab97989f3b.

[104] Sally Jenkins, https://www.washingtonpost.com/sports/colleges/joe-paternos-first-interview-since-the-penn-state-sandusky-scandal/2012/01/13/gIQA08e4yP_story.html?utm_term=.9aab97989f3b.

[105] “Penn State Student-Athletes Deliver Record-Tying 90 Percent Graduation Rate,” psu.edu, November 8, 2017, http://news.psu.edu/story/492973/2017/11/08/academics/penn-state-student-athletes-deliver-record-tying-90-percent.

[106] David Jones, “Penn State Football is a $53 Million Dollar Gravy Boat we all Slosh in,” Patriot-News, July 15, 2012, http://blog.pennlive.com/davidjones/2012/07/penn_state_football_is_a_53_mi.html.

[107] Sarah Jorgenson and Madison Park, “Claim: Joe Paterno was told of Sandusky Abuse as early as 1976,” CNN, May 6, 2016, https://edition.cnn.com/2016/05/06/us/penn-state-paterno-sandusky/.

[108] Charles Thompson, “Penn State’s Costs in the Jerry Sandusky Scandal have hit $220 Million; where’d the Money go?” Patriot-News, April 7, 2017, http://www.pennlive.com/news/2017/04/who_got_paid_in_the_jerry_sand.html.

[109] Charles Thompson, “Why is a Fresh Allegation about Jerry Sandusky and Joe Paterno hitting the Streets now?” Patriot-News, May 6, 2016, http://www.pennlive.com/news/2016/05/heres_what_the_judge_said_abou.html.

[110] Charles Thompson, http://www.pennlive.com/news/2017/04/who_got_paid_in_the_jerry_sand.html.

[111] Sarah Jorgenson and Madison Park, https://edition.cnn.com/2016/05/06/us/penn-state-paterno-sandusky/.

[112] Marc Tracy, https://www.nytimes.com/2016/07/13/sports/ncaafootball/joe-paterno-jerry-sandusky-sex-abuse-penn-state-1976-court-documents.html.

[113] Marc Tracy, https://www.nytimes.com/2016/07/13/sports/ncaafootball/joe-paterno-jerry-sandusky-sex-abuse-penn-state-1976-court-documents.html.

[114] Charles Thompson, http://www.pennlive.com/news/2017/04/who_got_paid_in_the_jerry_sand.html.

[115] Sara Ganim, “Sandusky Victim: Joe Paterno told me to Drop Abuse Accusation,” CNN, May 8, 2016, https://edition.cnn.com/2016/05/06/us/jerry-sandusky-victims-paterno-penn-state/.

[116] Sara Ganim, https://edition.cnn.com/2016/05/06/us/jerry-sandusky-victims-paterno-penn-state/.

[117] Sara Ganim, https://edition.cnn.com/2016/05/06/us/jerry-sandusky-victims-paterno-penn-state/.

[118] Sara Ganim, https://edition.cnn.com/2016/05/06/us/jerry-sandusky-victims-paterno-penn-state/.

[119] Sarah Jorgenson and Madison Park, https://edition.cnn.com/2016/05/06/us/penn-state-paterno-sandusky/.

[120] Larry Brown, “Ex-Penn State Assistant: Joe Paterno Knows Everything; Jerry Sandusky Was Always Grabbing the Players,” larrybrownssports.com, November 14, 2011, http://larrybrownsports.com/college-football/penn-state-assistant-joe-paterno-knows-everything-jerry-sandusky-grabbing/98729.

[121] Larry Brown, http://larrybrownsports.com/college-football/penn-state-assistant-joe-paterno-knows-everything-jerry-sandusky-grabbing/98729.

[122] Larry Brown, http://larrybrownsports.com/college-football/penn-state-assistant-joe-paterno-knows-everything-jerry-sandusky-grabbing/98729.

[123] Jeremy Roebuck and Susan Snyder, “Source: Penn State Settled Claim Paterno Knew about Sandusky in 1976,” philly.com, May 6, 2016, http://www.philly.com/philly/news/20160506_New_documents_allege_Paterno_knew_about_Sandusky_as_far_back_as_1976.html.

[124] John Clarke, “’The Fun and Games Turned to Horror’: Sandusky’s ‘Victim 1’ Reveals his Identity and Tells of Ordeal at Hands of Pedophile Coach,” Daily Mail, October 19, 2012, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2219971/Jerry-Sandusky-case-First-victim-Aaron-Fisher-reveals-identity-recalls-terrifying-car-chase.html.

[125] John Clarke, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2219971/Jerry-Sandusky-case-First-victim-Aaron-Fisher-reveals-identity-recalls-terrifying-car-chase.html.

[126] John Clarke, http://www.dailymail.co.uk/news/article-2219971/Jerry-Sandusky-case-First-victim-Aaron-Fisher-reveals-identity-recalls-terrifying-car-chase.html.

[127] Dom Cosentino, https://deadspin.com/5857440/5857440/5857440/alleged-victims-mother-jerry-sandusky-admitted-it-to-my-face-13-years-ago.

[128] Dom Cosentino, https://deadspin.com/5857440/5857440/5857440/alleged-victims-mother-jerry-sandusky-admitted-it-to-my-face-13-years-ago.

[129] Kevin Johnson, “Pa. Reviewing Original Sandusky Allegation,” USA Today, October 7, 2013, https://www.usatoday.com/story/news/nation/2013/10/07/pa-reviewing-original-sandusky-allegation-/2940009/.

[130] Sara Ganim, “’They didn’t Believe me’: Jerry Sandusky Victim’s Allegations Ignored in Hometown of Lock Haven,” Patriot-News, November 3, 2012, http://www.pennlive.com/midstate/index.ssf/2012/11/jerry_sandusky_victims_allegat.html.

[131] Kevin Johnson, https://www.usatoday.com/story/news/nation/2013/10/07/pa-reviewing-original-sandusky-allegation-/2940009/

[132] Charles Thompson, “Jerry Sandusky Trial: Man, 18, Known as Victim 1, Looks Alleged Abuser in the Eye on Witness Stand,” Patriot-News, June 13, 2012, http://www.pennlive.com/midstate/index.ssf/2012/06/jerry_sandusky_trial_man_18_kn.html.

[133] Charles Thompson, http://www.pennlive.com/midstate/index.ssf/2012/06/jerry_sandusky_trial_man_18_kn.html.

[134] Sara Ganim, http://www.pennlive.com/midstate/index.ssf/2012/11/jerry_sandusky_victims_allegat.html.

[135] Sara Ganim, “Jerry Sandusky, Former Penn State Football Staffer, Subject of Grand Jury Investigation,” Patriot-News, March 31, 2011, http://www.pennlive.com/midstate/index.ssf/2011/03