Archivi Blog

Sky Cinema Uk mette un “trigger warning” all’inizio del remake di Alladin

Sky Cinema in Gran Bretagna ha messo degli avvertimenti accanto alle descrizioni di numerosi film popolari, sostenendo che alcuni “atteggiamenti” in quei film potrebbero essere obsoleti. La cosa ridicola e` che uno di questi film ha meno di un anno!

Il servizio streaming di Sky ha informa i suoi telespettatori che “Aladdin” del 2019 contiene “atteggiamenti, linguaggio e rappresentazioni culturali obsoleti che potrebbero causare offese oggi”.

Il ‘”trigger warning” di Sky ha suscitato prevedibili reazioni online.

La gente e` rimasta perplessa sul fatto che un remake dello scorso anno sia stato definito “obsoleto”.

“Aspetta che arrivino al gobbo di Notre Dame “! Vietato entro la fine della settimana! ” Il deputato di Mansfield Ben Bradley ha twittato.

Gli spettatori hanno affermato che assolutamente nessuno è stato offeso da Aladdin del 2019.

Con il remake del film, Disney ha provato in diversi modi ad “aggiustare” il film originale. I testi del “Principe Ali” sono stati appianati per evitare di descrivere un eroe Disney come proprietario di schiavi. Il remake ha anche cambiato il testo “problematico”di “notti arabe” che erano già state rese più “politicamente corrette” prima di allora, nel luglio 1993.

Sky Cinema è andato avanti e ha puntato il dito verso molti altri film, oltre a “Aladdin” del 2019.

Anche “Tropic Thunder” del 2008, che in precedenza aveva attirato l’attenzione a causa della blackface di Robert Downey Jr, è stato taggato.

La stessa descrizione fu aggiunta a molti classici più vecchi.

Gli spettatori hanno affermato che Sky Cinema sta distruggendo i film senza motivo e probabilmente dovrebbe licenziare il loro autore di descrizioni.

“The Goonies”, “Flash Gordon” e “Colazione da Tiffany” sono stati tutti vittime del controverso disclaimer e hanno indotto gli utenti del servizio a pensare di annullare la loro iscrizione. Alcuni hanno persino accusato il servizio di essere “anti-femminista” per aver segnato gli “Alieni” del 1986, con un forte vantaggio femminile.

Gli spettatori hanno suggerito che anche Shakespeare e Dickens dovrebbero essere accompagnati da un avvertimento.

Ottenere un’etichetta “razzista” non è raro per Disney Classics. “Peter Pan”, “Dumbo”, “Gli aristogatti”, “Lilli e il vagabondo” e “Fantasia” hanno tutti suscitato controversie in passato, a causa del loro contenuto “offensivo”, e hanno ricevuto un “avviso di sensibilità” da Disney +

Ora, sulla scia del movimento Black Lives Matter, più film e programmi TV vengono contrassegnati con trigger warning o completamente rimossi da servizi di streaming. La maggior parte dell’indignazione è stata causata dall’eliminazione di “Via col vento” da HBO Max. Il dramma della guerra civile degli Stati Uniti del 1939 è ampiamente considerato un classico del cinema e la decisione della HBO ha lasciato molte perplessità. Anche il popolare show televisivo americano “Cops” è stato abbandonato dalla sua rete, a seguito delle accuse che stava normalizzando la brutalità della polizia.

Fonte

Siamo in una nuova era oscura del totalitarismo, dove “unita` da combattimento” del politicamente corretto usano le piattaforme social per distruggere chi non e` d’accordo con loro

Questi gruppi di odiatori, che condannano, che fanno i moralizzatori, sono i nazisti dei giorni nostri. Non indossano uniformi o pistole, ma la loro arma di abuso psicologico online si sta dimostrando spaventosamente efficace.


Il totalitarismo non è scomparso quando i nazisti sono stati sconfitti. Si nascose, solo per tornare più tardi. Gli Stati Uniti e l’Europa hanno intuitivamente costruito un nuovo tipo elaborato di dittatura. Lo stato ha delegato le funzioni di sorveglianza, persecuzione, isolamento e giudizio alla società. Inizialmente, sembrava molto innocente: combattere contro l’intolleranza, difendere i maltrattati e gli oppressi. Nobili obiettivi.

Ma con il tempo, questi valori si sono trasformati in idoli, mentre l’intolleranza al male si è trasformata in intolleranza a un’opinione diversa. E i social media stanno peggiorando le cose. L’opinione pubblica è ora una macchina repressiva che si unisce alle persone, fischiando e distruggendo chiunque osi sfidare il suo sistema di valori e la sua bussola morale.

Gli adepti di questa macchina repressiva non indossano uniformi, non portano manganelli o taser, ma hanno altre armi, come l’istinto di gregge e il pensiero di gruppo, nonché profonde insicurezze e il desiderio di dominare – almeno intellettualmente.

L’abuso psicologico è uno dei loro metodi classici, poiché sfruttano la paura di una persona di finire da sola contro una folla. Invece di una cella di prigione o di un campo di concentramento, mettono le persone in isolamento sociale. Possono persino impedire che la vittima venga assunta, la classica repressione statale di un individuo.

In uno stato nazista, un tipo creativo come Lars von Trier potrebbe perdere il lavoro e la vita a causa della sua “arte degenerata”. Nel bellissimo stato moderno che stanno costruendo persone con volti belli, un Lars von Trier potrebbe perdere il lavoro, perché può essere un troll politicamente scorretto che a volte supporta un sistema di valori sbagliato. E un Robert Lepage non otterrà finanziamenti per la sua nuova produzione teatrale, perché tutte le parti della precedente sono state interpretate da attori bianchi.

Non è più necessario togliersi la vita. Senza lavoro, i geni svaniranno nell’oscurità e la nuova brigata del politicamente corretto li farà inginocchiare in segno di solidarietà. Individualmente, i membri di queste unità di combattimento sono spesso persone intelligenti e sofisticate, ma quando chiudono i ranghi nella lotta a favore o contro qualcosa, si trasformano in una folla ignorante e aggressiva.

E non ha senso discutere con loro. Hanno un solo criterio: sei con noi o contro di noi? Questo è uno strumento ideale per abusare dei singoli individui – non è fisico, è psicologico.

La Cina ha testato un nuovo sistema in diverse province attraverso il quale i cittadini e la loro comunità sono incoraggiati a valutare il comportamento sociale degli individui assegnando punteggi per il rispetto delle regole e dei valori praticati in questa società. Se non ottieni un punteggio elevato le tue prospettive sono limitate. Non è perfetto per i nuovi stormtroopers ?! È una reincarnazione moderna della banda di Monaco, dove un borghese mediocre e bramoso finge di essere un pensatore civile e progressista.

Hanno messo le etichette su tutti coloro che non sono d’accordo. Amano il dramma e la semplicità. Ma sono incapaci di impegnarsi in discussioni razionali. È naturale che abbiano iniziato parlando di valori elevati concludendo con rivolte. Ma non puoi frenare la libertà di amare o odiare usando una serie di regole stabilite dal nuovo comitato etico. Oggi, essere liberi significa essere al di fuori di questi ipocriti moralizzatori.

Fonte

Le Nazioni Unite dicono che non e` politicamente corretto usare i termini “marito e “moglie”

Esorta le persone a smettere di dire “fidanzato” e “fidanzata” per “creare un mondo più equo”.

Le Nazioni Unite hanno pubblicato un tweet in cui affermano che le persone non dovrebbero usare termini politicamente scorretti come “fidanzato”, “fidanzata”, “marito” e “moglie” per “aiutare a creare un mondo più equo”.

“Quello che dici è importante. Aiuta a creare un mondo più equo utilizzando un linguaggio neutro rispetto al genere se non sei sicuro del sesso di qualcuno o se ti riferisci a un gruppo “, afferma il tweet.

Elenca quindi una serie di termini accanto alla loro alternativa politicamente corretta.

Questi includono mankind, chairman, congressman, policeman, landlord, boyfriend/girlfriend, manpower, maiden name, fireman e husband/wife

Una burocrazia globalista senza volto che dice alla gente quali suoni possono uscire dalla loro bocca sorprendentemente non ha avuto un feedback molto positivo.

“Smetti di provare a controllare la lingua delle persone. È inquietante e inutile “, ha detto Lucy Harris.

“Siamo autorizzati a dire figlio o figlia o sia io che il mio coniuge riceveremo una visita da un ufficiale di polizia?” ha chiesto un altro.

Fonte

 

 

Tucker Carlson: L’OMS ha aiutato la Cina a nascondere la gravita` del Coronavirus

Ieri sera, Tucker Carlson ha rivelato, durante un potente monologo, come l’Organizzazione mondiale della sanità ha aiutato la Cina a nascondere la gravità del coronavirus e come i media statunitensi hanno chiuso un occhio sulla vicenda.

Il conduttore della Fox News ha osservato come il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom, “ha ottenuto il suo lavoro con il sostegno cinese dopo aver coperto le epidemie di colera nel suo paese d’origine” in Egitto.

Tedros ha negato l’accusa, che si concentra sulle affermazioni con cui minimizzo` le epidemie di colera in Etiopia nel 2006, 2009 e 2011, definendole “acute diarree liquide”.

Le Nazioni Unite in seguito dissero che sarebbero state salvate più vite se l’epidemia fosse stata accuratamente etichettata come colera.

Carlson ha quindi accusato Adhanom di essere l’epicentro della corruzione all’interno dell’OMS, congratulandosi con la Cina per la sua “rapida” risposta al coronavirus alla fine di gennaio, nonostante le prove diffuse che la Cina ha coperto l’epidemia per oltre un mese, ha mentito sulla sua gravità e poi messo a tacere gli informatori che cercavano di avvisare il mondo.

“Tutto quello che disse era una bugia”, ha detto Carlson, prendendo in causa un servizio australiano di 60 minuti che presentava un esperto il quale spiegava come la Cina sapeva della trasmissione da umano a umano del COVID-19 gia` da dicembre.

In effetti, come precedentemente dimostrato, il 14 gennaio l’OMS diffondeva come verita` la falsa notizia secondo cui non si era verificata alcuna trasmissione del coronavirus da uomo a uomo.

“La leadership dell’Organizzazione mondiale della sanità, quindi, sosteneva di seguire le misure anti-coronavirus cinesi, che apparentemente includono il far scomparire i medici che sostenevano la verita`”, ha dichiarato l’host di Fox News.

Ai Fen, un medico a capo dell’emergenza dell’ospedale centrale di Wuhan, ha affermato che Pechino le ha impedito di mettere in guardia il mondo scomparendo successivamente.

Sottolineando che i media statunitensi non hanno documentato correttamente la gravita` del coronavirus, Tucker ha osservato come fino a metà febbraio i funzionari sembravano più preoccupati della correttezza politica che della diffusione del virus.

“All’inizio di febbraio, il direttore dell’Organizzazione Mondiale della Sanità stava ancora insegnando al pubblico che l’uso di termini come” Wuhan Virus “erano razzisti”, ha detto Carlson prima di mostrare una clip di Adhanom dell’11 febbraio in cui affermava che usare termini sbagliati per il coronavirus era “stigmatizzante”.

“Potresti pensare che l’Organizzazione mondiale della sanità, un gruppo che ha ottenuto l’anno scorso $ 58 milioni di dollari (tasse), potrebbe preoccuparsi del fatto che un governo arresti medici e non dica la verita` riguardo a nuove malattie mortali, ma no, come tante altre organizzazioni sono cani da guardia per i potenti e ciò significa che il loro vero lavoro e` quello di lustrare le scarpe al governo cinese “, ha concluso Carlson.

Fonte

Secondo un virologo italiano la risposta al Coronavirus e` stata rallentata dalla preoccupazione di essere “razzisti”

Un virologo italiano afferma che il tentativo del paese di non apparire “razzista” nei primi tempi dell’epidemia di coronavirus ha paralizzato la capacità di rispondere adeguatamente alla pandemia.

Il professor Giorgio Palù, professore di virologia e microbiologia all’Università di Padova, ha dichiarato alla CNN che le misure per imporre restrizioni sui viaggi e i controlli alle frontiere sono state prese troppo tardi a causa del politically correct.

“C’era una proposta per isolare le persone provenienti dall’epicentro, provenienti dalla Cina”, ha detto Palù alla CNN. “Poi e` stato considerato razzista, ma erano persone provenienti dal centro dell’epidemia”.

L’Italia è ora il paese più colpito al mondo in termini di decessi per coronavirus, con migliaia di persone che hanno perso la vita.

La necessità di minimizzare il potenziale “razzismo” e “stigmatizzazione” in risposta al coronavirus e` una politica approvata dalla stessa Organizzazione mondiale della sanità in numerose occasioni e adottata dal governo italiano di sinistra.

All’inizio di febbraio il sindaco di Firenze ha lanciato una campagna nazionale per incoraggiare gli italiani ad abbracciare i cinesi per strada per “arginare l’odio”.

Il filmato mostra persino degli italiani che rimuovono fisicamente la maschera di un uomo cinese mentre lo abbracciano.

Il sindaco ha persino pubblicato un video su Twitter di se stesso mentre abbracciava un cinese dall’aspetto imbarazzante per promuovere la campagna, che è stata lanciata per “esprimere solidarietà con la comunità cinese”.

Ora gli ospedali italiani in alcune aree sono completamente sopraffatti e l’intero paese è in stato di blocco.

Ciò sottolinea ancora una volta come la correttezza politica, che spesso la sinistra definisce come “l’essere gentile con le persone”, può spesso avere conseguenze mortali.

Fonte

Le follie del Politically Correct: Navi “gender-neutral” al museo marittimo scozzese

Il de-gendering delle navi da parte del museo marittimo scozzese è  il risultato dell’estremizzazione del political correct, ha detto un ex ufficiale della Royal Navy britannica in pensione. Ha avvertito che cedere ai gruppi di pressione è una “strada molto pericolosa da percorrere”, riporta RT.com.

L’ammiraglio Lord Alan West stava rispondendo alla decisione del Museo Marittimo Scozzese di introdurre una “interpretazione neutrale rispetto al genere” delle navi, a seguito di una serie di atti di vandalismo rivolti alle parole “she” e “her” su una delle loro insegne.

Lord West, l’ex capo della Royal Navy, ha telefonato al programma Today della BBC Radio 4 per sostenere che le navi sono state definite con pronomi femminili da secoli, e cancellare quella tradizione sarebbe “assolutamente stupido”.

“E ‘un duro colpo … un insulto ad una generazione di marinai, le navi sono viste quasi come delle madri che ci preservano dai pericoli del mare e anche dalla violenza del nemico”.

David Mann, direttore del museo marittimo, a Irvine, in Scozia, afferma di essere stato costretto a fare i cambiamenti, dicendo che i vandali, offesi, hanno preso di mira i loro cartelli “molto costosi” per il secondo anno consecutivo.

Il museo utilizzera` ora i nuovi cartelli agenere, avendo riconosciuto i cambiamenti nella società intorno all’interpretazione neutrale rispetto al genere, nonostante in passato abbia seguito la tradizione marittima universalmente adottata riferendosi alle navi come donne.

Lord West, che ha lavorato sotto il governo laburista di Gordon Brown tra il 2007 e il 2010, ha avvertito che si tratta di una “strada molto pericolosa da intraprendere” in quanto queste modifiche a tradizioni secolari, sono semplicemente basate sulle preoccupazioni di “piccoli gruppi di pressione”.

Un portavoce della Royal Navy ha insistito sul fatto che la tradizione non dovrebbe essere modificata, aggiungendo: “La Royal Navy tradizionalmente fa riferimento alle sue navi con “lei “e continuerà a farlo”.

Fonte

Il Parlamento UE esorta i deputati ad adottare un linguaggio “neutrale rispetto al genere”

Di fronte ad una unione frammentata afflitta da liti interne, il Parlamento Europeo ha intrapreso un’azione decisiva per risolvere i numerosi problemi del mondo reale, pubblicando un opuscolo che invita i parlamentari a sbarazzarsi di parole “poco inclusive”.


Ai funzionari e ai membri del parlamento sono state inviate guide sull’uso della lingua neutrale rispetto al genere in tutte le loro attività e comunicazioni ufficiali relative all’UE, secondo quanto riportato dal Telegraph giovedì. Secondo le nuove linee guida, i legislatori europei saranno fortemente incoraggiati a dire “chair” anziché “chiarman” (presidente), “artificiale” invece che “fatto dall’uomo”, e “humanity” al posto di mankind (umanita`)”.

“Il linguaggio indipendente dal genere è più che una questione di correttezza politica”, insiste la guida. “La lingua riflette e influenza potentemente gli atteggiamenti e le percezioni”.

La decisione ha suscitato reazioni dal paese in cui è nato l’inglese, in particolare da quelli pro brexit.

“Felice che ce ne stiamo andando”, ha scritto un inglese su Twitter.

Altri hanno sostenuto che le linee guida sono un affronto alla lingua inglese e tentano di alterare inutilmente le radici e il significato di certe parole

Alcuni hanno sottolineato che le parole non significano nulla se non sono supportate da azioni

Le linee guida sono emerse per la prima volta a novembre, ma erano più orientate verso gli interpreti, a cui è stato consigliato di utilizzare termini neutrali rispetto al genere nella traduzione tra le lingue.

Il parlamento europeo è solo l’ultimo di una lunga serie di istituzioni occidentali a lottare per un mondo completamente inoffensivo, in cui tutto e` neutro. Dalle canzoni natalizie al linguaggio “anti-animale” è stato preso di mira dalla polizia del PC per aver ferito i sentimenti di una persona su Twitter.

Fonte

La tv di Stato svedese: L’omicidio delle due ragazze in Marocco non ha nulla a che fare con l’Islam

La copertura della tv di stato SVT del duplice omicidio della ventiquattrenne Louisa Vesterager Jespersen e della ventinovenne Maren Ueland da parte degli islamisti in Marocco ha scatenato un furore di critiche.

Oltre a pubblicare un articolo riguardo al fatto che il selvaggio omicidio delle due ragazze scandinave “non aveva nulla a che fare con l’Islam”, hanno anche spinto la narrativa che la condivisione del video dell’omicidio è illegale, avvisando gli svedesi di non condividere il video in quanto punibile con fino a quattro anni di reclusione.

Decine di spettatori si sono lamentati del fatto che SVT fosse più preoccupata delle persone che condividevano il video dell’uccisione, piuttosto che degli orribili omicidi. Inoltre, hanno omesso di menzionare l’esecuzione in stile ISIS (decapitazione), riportando invece che le morti sono avvenute per “ferite al collo”.

Alcuni che hanno deciso di guardare il video hanno ammesso che hanno fatto la scelta sbagliata, rammaricandosi di averlo visto.

L’editorialista Svenska Dagbladet di Ivar Arpi ha dichiarato sulla sua pagina Facebook:

“Ho guardato il filmato che è stato distribuito. Quello in cui uno di loro le taglia la testa. Vorrei poter dimenticarmi di averlo visto. Per un po ho sentito la responsabilita` come giornalista di guardare i filmati che Daesh ha pubblicato. Eppure, questo era molto peggio. È il peggiore che abbia mai visto. Mi perseguiterà “, ha anche definito gli assassini come” bestie “.

SVT ha sottolineato che l’Islam “non ha nulla a che fare con gli omicidi. La risposta su Twitter è stata come ci si aspetterebbe.

Un utente di Twitter ha dichiarato: “Per riassumere la copertura di SVT dell’attacco terroristico musulmano in Marocco e dei guerrieri di Daesh: 1) Sarai mandato in prigione se diffondi il video sulla decapitazione, nazista razzista! 2) I guerrieri Daesh sono tornati a casa in Svezia 3) Sono morte per ferite da coltello 4) L’omicidio in Marocco non ha nulla a che fare con l’Islam! ”

L’ex leader democratico della Svezia Anders Klarström ha twittato: “Gli omicidi in Marocco e i media PC: in primo luogo, i media falsi cercano di mettere a tacere la brutale esecuzione in Marocco. Quando le persone iniziano a condividere le immagini di ciò che è successo, vengono minacciate con anni di prigione “.

“Sai che sei in Svezia quando gli assassini di Daesh ricevono benefici, alloggio e identità protetta, ma le persone che pubblicano video su ciò che hanno fatto possono ottenere quattro anni di carcere”, ha twittato un’altra persona.

“Gli assassini hanno già ricevuto un lavoro alla SVT?”, Ha detto un altro.

Fonte

La follia del Politically Correct e il suo impatto nelle tradizioni

Mentre salutiamo un altro anno, sembra che lentamente stiamo abbandonando alcuni pezzi iconici della nostra storia culturale. Canzoni, fiabe, gesti delle mani; per la polizia del PC (Politicamente Corretto), nulla è stato off limits nel 2018.


Ecco alcune delle cose che ci mancheranno mentre ci trasciniamo faticosamente verso un mondo pesantemente igienizzato dove nessuno si sentira` mai più offeso.

1. Canzoni di Natale

Sono state in voga per anni, ma il 2018 è stato l’anno in cui il grinch del PC ha rubato le canzoni di Natale. Dopo 74 anni, “Baby It’s Cold Outside” è stata ritentua inadatta perche` suggerisce “un clima di stupro” e le stazioni radio hanno deciso di mettere la parola fine al classico di Natale. Un’altra canzone rubata e` stata “I Saw Mommy Kissing Santa Claus” che potrebbe essere traumatizzante per i bambini. È stata votata come la migliore canzone di Natale di tutti i tempi, ma anche l’iconico e classico irlandese “Fairytale of New York” non era sicuro. Troppe parole offensive. E poi cosa succedera? Dchiareranno che  ‘Driving Home for Christmas’ promuove i cambiamenti climatici?

2. Fiabe

Molti di noi ricordano affettuosamente di aver visto e rivisto film come Cenerentola e La bella e la bestia – e aver letto e riletto classici come Cappuccetto rosso, La bella addormentata e Il brutto anatroccolo.

I bambini del futuro non conosceranno tale piacere. Quest’anno, Keira Knightley si e` fatta paladina di questo “problema”,i  bandendo molte di queste fiabe dei suoi libri per bambini, per timore di trasmettere messaggi negativi. Presto non ci saranno più brutti anatroccoli a spaventare i bambini con temi terrificanti come il bullismo e la coscienza dell’immagine. Non ci sarà la Bella Addormentata svegliata dal suo sonno dal bacio non consensuale di un principe. Oh, e parlando di consenso, Dio ha aggredito sessualmente Maria mettendola incinta di Gesù senza previa approvazione? Ma questo e` un altro dibattito.

3. Applausi

Ormai probabilmente avrai assistito ad almeno un evento in cui un paio di persone hanno deciso di rinunciare ad usare i tradizionali metodi di applausi e applausi “non inclusivi” per esprimere apprezzamento e hanno optato invece per  schioccare le dita. È tutto nel tentativo di garantire che persone non udenti, persone ansiose o chiunque abbia problemi sensoriali si sentano il  meno discriminati possibili..

Quindi, dopo il 2018, non batteremo piu` le mani -Chissa se il gesto con cui normalmente salutiamo le persone e ` offensivo…

4. Frasi di genere

Questo è stato anche l’anno in cui la brigata del PC ha tentato ancora di più di sbarazzarsi delle parole “woman” e “women” sostituendole con “womxn” perché la parola “woman” è apparentemente razzista e transfobica. Persino alcuni marchi importanti sono stati quasi risucchiati nella trama del PC. Se avessero fatto a modo loro, ci saremmo anche sbarazzati di parole come “madre” e “padre” e ci saremmo limitati a un piu` blando “genitore”, nel tentativo di non causare mai alcun reato. Ciò segue uno sforzo del 2017 per sostituire la frase “donne incinte” con “persone incinte” per evitare di escludere le persone transgender.

Oh, e i tre uomini saggi della Natività? No grazie, questo Natale avremo invece le “tre persone sagge”.

5. Frasi di animali
Forse perché abbiamo già eliminato tutti i termini che potrebbero offendere gli umani, nel 2018 siamo passati agli animali. All’inizio di questo mese, l’organizzazione per il benessere degli animali PETA ha suggerito di eliminare alcune frasi ben note come “prendere due piccioni con una fava” e “portare a casa il bacon” e sostituirli con altre come “sfamare due piccioni con una focaccina” ‘e’ portare a casa i bagel ‘.

Ora, il benessere degli animali va benissimo, ma siamo abbastanza sicuri che non possano sentirsi offesi dagli idiomi a tema animale.

Fonte