Archivi Blog

Politico svedese che ha definito il rapporto sul clima delle Nazioni Unite una “propaganda terribile” costretto a dimettersi dal partito

Un politico svedese che ha suggerito che il rapporto sul clima “codice rosso” delle Nazioni Unite fosse una “propaganda terribile” è stato successivamente costretto a dimettersi dal suo partito politico.

All’inizio di questa settimana, le Nazioni Unite hanno pubblicato un rapporto isterico che ha goduto di una copertura mediatica totale il quale avvertiva di una probabile apocalisse ecologica se la gente comune non avesse cambiato radicalmente il proprio stile di vita.

Centinaia delle stesse persone che hanno amplificato quel messaggio si stanno preparando a salire a bordo di flotte di aerei di linea che eruttano CO2 per dare ancora una volta lezioni al resto di noi in un prossimo vertice sul clima alla fine dell’anno in Scozia.

Una donna che ha osato esprimere un minimo di scetticismo è stata Ingrid Vesterlund del Partito di Centro.

In un’intervista con un giornale locale a Luleå, Vesterlund ha criticato la copertura mediatica allarmistica del rapporto dell’IPCC, commentando: “È ovviamente un disastro che si tratti di sole, pioggia, vento, vento, mare o acqua: tutto è una situazione catastrofica in questo momento”.

Dopo che i colleghi del partito hanno preso le distanze dalle osservazioni di Vesterlund, ha immediatamente offerto le sue dimissioni, dicendo che non voleva “danneggiare” il partito.

Vesterlund ha anche provato anche a scusarsi per le sue osservazioni, ma è stata comunque cacciata dal partito.

“Non nego il contenuto del rapporto sul clima delle Nazioni Unite, ma volevo sottolineare che ci sono altri rapporti che mostrano un quadro diverso da quello che viene solitamente dipinto dai media”, ha aggiunto Vesterlund.

Un’ulteriore ironia alla storia è il fatto che Jim Kossin, uno degli autori del rapporto delle Nazioni Unite, ha elogiato apertamente il fatto che le persone “iniziare a spaventarsi” in reazione alla retorica allarmistica è stato un vantaggio per l’agenda politica delle Nazioni Unite.

“Penso che sempre più persone stiano iniziando a spaventarsi”, ha detto Kossin, aggiungendo: “Penso che aiuterà a cambiare gli atteggiamenti delle persone. E si spera che questo influirà sul modo in cui votano”.

Fonte

120821un1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €