Archivi Blog

Le 10 narrative più inquietanti e distopiche spinte dal World Economic Forum (WEF)

Il World Economic Forum (WEF) è una delle organizzazioni più potenti al mondo. E, nel corso degli anni, i membri del WEF hanno detto cose veramente folli e distopiche. E sono riusciti a esprimere queste cose nei modi più inquietanti possibili. Ecco le 10 narrative più folli spinte dal WEF.

Quando si parla di “élite globale”, di solito ci si riferisce a un piccolo gruppo di individui ricchi e potenti che operano oltre i confini nazionali. Attraverso varie organizzazioni, questi individui non eletti si riuniscono in semisegretezza per decidere le politiche che vogliono vedere applicate a livello globale.

Il World Economic Forum (WEF) è il fulcro di tutto questo. Infatti, attraverso i suoi incontri annuali a Davos, il WEF tenta di legittimare e normalizzare la sua influenza sulle nazioni democratiche del mondo facendo partecipare e parlare all’evento un gruppo di leader mondiali.

Un semplice sguardo all’elenco dei partecipanti a queste riunioni rivela l’incredibile portata e influenza dell’organizzazione. Al WEF sono rappresentati i più grandi nomi dei media, della politica, degli affari, della scienza, della tecnologia e della finanza.

Pagina 34 (su 58) della lista dei partecipanti al meeting di Davos 2022. Grandi nomi, grandi aziende, grande influenza.

Secondo i mass media, gli incontri di Davos riuniscono persone per discutere di questioni come “disuguaglianza, cambiamento climatico e cooperazione internazionale”. Questa descrizione semplicistica sembra fatta su misura per far sbadigliare di noia il cittadino medio. Ma gli argomenti del WEF vanno ben oltre la “disuguaglianza”.
Nel corso degli anni, i membri del WEF hanno detto cose molto inquietanti, nessuna delle quali ha attirato l’attenzione dei media. In effetti, quando si mettono insieme gli argomenti sostenuti dal WEF, emerge un tema generale: il controllo totale dell’umanità utilizzando i media, la scienza e la tecnologia rimodellando le democrazie per formare un governo globale.

Se questa sembra una teoria del complotto inverosimile, continua a leggere. Ecco le 10 narrative più distopiche che vengono spinte dal WEF in questo momento. Questo elenco ordinato non è in un ordine particolare. Perché sono tutti ugualmente pazzi.

10 Penetrare i governi

Il minimo che si possa dire è che Klaus Schwab, il fondatore e capo del WEF non è un fan della democrazia. In effetti, la percepisce come un ostacolo a un mondo pienamente globalizzato.

Nel rapporto del WEF del 2010 intitolato “Global Redesign“, Schwab postula che un mondo globalizzato sia gestito al meglio da una “coalizione auto-selezionata di società multinazionali, governi (anche attraverso il sistema delle Nazioni Unite) e organizzazioni della società civile (OSC) selezionate”. Questo è l’esatto opposto di una democrazia.

Ha affermato che i governi non sono più “gli attori dominanti sulla scena mondiale” e che “è giunto il momento per un nuovo paradigma delle parti interessate della governance internazionale”. Per questo motivo, il Transnational Institute (TNI) ha descritto il WEF come “un colpo di stato globale silenzioso” per possedere la governance.

Nel 2017, alla John F. Kennedy School of Government di Harvard, Schwab ha ammesso apertamente quella che viene continuamente liquidata come una “teoria del complotto” dai mass media: il WEF sta “penetrando” i governi di tutto il mondo.

Schwab ha detto:

“Devo dire che quando cito nomi, come la signora (Angela) Merkel e persino Vladimir Putin, e così via, sono stati tutti Young Global Leaders del World Economic Forum. Ma ciò di cui siamo molto orgogliosi ora sono le giovani generazioni, come il Primo Ministro [Justin] Trudeau, il Presidente dell’Argentina e così via.

Penetriamo il consiglio dei ministri. Quindi ieri ero a un ricevimento per il Primo Ministro Trudeau e so che metà del suo gabinetto, o anche più della metà del suo gabinetto, sono in realtà Young Global Leaders del World Economic Forum. (…) È vero in Argentina ed è vero in Francia, con il Presidente – un Giovane Leader Globale”.

In questo eccezionale discorso, Schwab ha dichiarato apertamente che Angela Merkel dalla Germania, Vladimir Putin dalla Russia, Justin Trudeau dal Canada ed Emmanuel Macron dalla Francia sono stati “allevati” dal WEF. Aggiunge anche che almeno la metà del gabinetto canadese è composta da rappresentanti venduti all’agenda del WEF. Questa non è una teoria del complotto. Questa è la verità assoluta, confermata dallo stesso capo del WEF.

9 Controllare le menti usando le onde sonore

Nel 2018, uno degli argomenti di discussione al WEF è stato il “Controllo mentale mediante onde sonore”. Non ho alterato questo titolo per sensazionalismo, queste sono esattamente le parole usate dal WEF.

Questo è il titolo di un vero e proprio articolo pubblicato sul sito ufficiale del WEF. È stato cancellato per ragioni oscure, ma è ancora visualizzabile negli archivi web.

Nell’articolo, la tecnologia è pubblicizzata come un possibile trattamento per il morbo di Parkinson e l’Alzheimer. Tuttavia, l’articolo afferma anche che “può curarti, può farti diventare dipendente e può ucciderti”. Può anche essere utilizzata per controllare completamente la mente di una persona, a distanza. L’articolo afferma:

“Vedo arrivare il giorno in cui uno scienziato sarà in grado di controllare ciò che una persona vede nella sua mente, inviando le onde giuste nel posto giusto nel suo cervello. La mia ipotesi è che la maggior parte delle obiezioni saranno simili a quelle che sentiamo oggi sui messaggi subliminali nelle pubblicità, solo molto più veementi.

Questa tecnologia non è esente da rischi di uso improprio. Potrebbe essere una tecnologia sanitaria rivoluzionaria per i malati o un perfetto strumento di controllo con cui gli spietati controllano i deboli. Questa volta, però, il controllo sarebbe letterale”.

La conclusione dell’articolo: nessuno può impedire agli scienziati di sviluppare questa tecnologia. Per prevenire un uso improprio, dovrebbe essere regolamentata da organizzazioni come … il WEF. È conveniente perché alcune aziende che sviluppano questa tecnologia fanno parte del WEF. Vedi dove sta andando a parare?

8 Pillole che contengono microchip

Ancora una volta, questo titolo suona come una teoria del complotto inverosimile, abilmente formulata per sensazionalismo. Non lo è. Ecco un video dell’incontro del WEF del 2018 in cui Albert Bourla, CEO di Pfizer, parla di pillole che contengono microchip.

Bourla dice:

“La FDA ha approvato la prima ‘pillola elettronica’, se così posso chiamarla. È fondamentalmente un chip biologico che si trova nella compressa e, una volta ingerita e dissolta nello stomaco, invia un segnale che accerta il fatto che la hai presa. Quindi immagina le applicazioni, la conformità. Le compagnie di assicurazione saprebbero che le medicine che i pazienti dovrebbero assumere, vengono effettivamente assunte. È affascinante quello che succede in questo campo”.

Questo campo è davvero affascinante? O del tutto distopico? Come disse lo stesso Bourla: Immagina la conformità. Questo tipo di tecnologia potrebbe facilmente aprire la porta ad ogni tipo di applicazione nefasta. Da allora, il COVID ha messo la Pfizer in una posizione di potere mai vista prima per un’azienda farmaceutica.

Come Pfizer, anche il WEF sta usando il COVID per promuovere la sua agenda.

7 Lode ai lockdown draconiani

Nel 2020 e nel 2021, le città di tutto il mondo sono state sottoposte a lockdown massicci e drastici, causando perdite di posti di lavoro, suicidi, overdose di droga, isolamento, problemi di salute mentale, abusi domestici, fallimenti e senzatetto. Durante questo periodo orribile, i bambini non hanno potuto frequentare la scuola per mesi ed è stato sostanzialmente impedito di interagire con altri bambini. Una sfilza di piccole e medie imprese è stata distrutta mentre le grandi società creavano enormi profitti.

Nonostante tutto ciò, il WEF non ha potuto nascondere il suo amore per i lockdown che hanno distrutto la vita di molte persone. Ha pubblicato un video chiamato surrealisticamente “I lockdown stanno migliorando silenziosamente le città di tutto il mondo”. Ecco questo capolavoro di pura follia.

Il video afferma “I lockdown hanno ridotto significativamente l’attività umana… portando al periodo più tranquillo della Terra da decenni”, mentre mostra immagini distopiche di città vuote e aerei bloccati a terra.

Ignorando completamente l’immensa sofferenza umana causata da questi lockdown, il WEF ha ritenuto che ne valesse la pena perché “le emissioni di carbonio sono diminuite del 7% nel 2020”.

Quando questa cosa è stata pubblicata per la prima volta, ha ottenuto un intenso contraccolpo. Quindi il WEF ha cancellato il video sopra e ha pubblicato questo tweet.

Come puoi vedere, nonostante la cancellazione del video, il WEF ha continuato a lodare i lockdown. Questo perché il WEF vorrebbe vedere “la nuova normalità” diventare permanente.

6 “Dai uno sguardo al futuro”

A giudicare dai commenti su YouTube e sui social media, le persone odiano assolutamente i video creati dal WEF. Ma continuano a pubblicarli. Perché a loro non importa cosa pensi. Vogliono solo piantare il loro seme malvagio nella tua mente. In un video intitolato “Come potrebbero presto apparire le nostre vite”, il WEF invita gli spettatori a “dare uno sguardo al futuro”. Ed è BUIO. Si tratta di rendere permanente la nuova normalità COVID.

Il video è pieno di persone mascherate e codici QR. Questo è il futuro che vogliono. Poi, c’è questa pepita di follia

No. Lasciateci in pace.

Il video dice con orgoglio:

“La NASA ha inventato un sistema in grado di identificarti dal battito cardiaco utilizzando un laser”.

Come se non bastasse, il video mostra dei bambini in casa che vengono istruiti attraverso degli schermi. Il video si conclude mostrando le persone che indossano maschere all’esterno, come pazzi.

5 Spingendo il Grande Reset

Come affermato sopra, il WEF percepisce la pandemia come una “opportunità”. Non è solo un’opportunità per rimodellare la nostra esistenza personale, ma per ristrutturare l’intera struttura del mondo secondo i suoi principi. Il WEF lo chiama “il Grande Reset”. Per promuovere questo Reset (che assolutamente nessuno vuole) il WEF ha diffuso un video di propaganda (si adatta proprio alla definizione di “propaganda”). Eccolo in tutta la sua follia.

Quando ho pubblicato un articolo su questo video nel 2021, i commenti non erano ancora stati disattivati. E ho fatto uno screenshot dei migliori.

Questo breve video riesce a contenere una quantità incredibile di messaggi eversivi. Ridicolizza persino le “teorie del complotto” mentre, sorprendentemente, conferma queste teorie.

Uno screenshot dal video. Ma siamo seri?

Il video annunciava anche la “morte del capitalismo”.

Un altro screenshot surreale dal video.

Mentre il capitalismo si basa su un sistema di autoregolazione dell’offerta e della domanda, il Great Reset cerca di ridefinire il modo in cui le imprese vengono valutate attraverso nuovi parametri. Il principale: il rispetto delle agende sociali e politiche dell’élite.

Verso la fine, il narratore pronuncia questa frase enigmatica:

“E questo è tutto per mettere le persone giuste nel posto giusto al momento giusto”.

Sebbene il video non spieghi esattamente cosa significhi effettivamente questa frase in situazioni di vita reale, le sue implicazioni sono piuttosto agghiaccianti. Invece di consentire a individui e aziende di successo di crescere organicamente, il sistema dell’élite interferirebbe per “portare le persone giuste al posto giusto al momento giusto”, in conformità con la sua agenda. In altre parole, il sistema sarebbe truccato e il rispetto di un’agenda più ampia sarebbe obbligatorio in una nuova economia.

Il video si conclude spingendo gli spettatori ad essere coinvolti. Tuttavia, ovviamente, non sei effettivamente invitato al WEF. In effetti, stanno effettivamente cercando di “ricalibrare” la tua libertà di parola.

4 “Ricalibrazione” della libertà di parola

Un modo semplice per identificare i leader mondiali che sono stati guidati dal WEF è attraverso la loro incessante lotta contro la libertà di parola. La odiano assolutamente e chiedono costantemente che Internet sia censurato e altamente regolamentato. Alla riunione di Davos del 2022, la “commissaria eSafety” australiana Julie Inman Grant ha dichiarato che abbiamo bisogno di una “ricalibrazione della libertà di parola”.

La Grant ha detto:

“Ci troviamo in un luogo in cui abbiamo una polarizzazione crescente ovunque e tutto sembra binario quando non è necessario. Quindi penso che dovremo pensare a una ricalibrazione di tutta una serie di diritti umani che si stanno manifestando online. Sai, dalla libertà di parola alla libertà di essere liberi dalla violenza online”.

Qui, la Grant chiede essenzialmente la censura. Crede persino che la libertà di parola come diritto umano dovrebbe essere “ricalibrata” usando la “violenza online” come scusa. Non esiste una cosa come la “violenza online”. Amano equiparare la libertà di parola alla violenza. È un modo estremamente manipolativo per giustificare la censura in stile cinese.

La libertà di parola è, infatti, binaria. O esiste o non esiste. E chiaramente non vogliono che esista.

3 Tracciamento dei i tuoi vestiti

Il WEF vuole controllare i tuoi vestiti. E hanno fatto un video a riguardo. Ho già detto che le persone odiano assolutamente i video del WEF? Eccone un altro che ha fatto ribollire il sangue delle persone.

Usando l’ambiente come scusa (come al solito), il WEF ha annunciato l’arrivo di abiti collegati a “passaporti digitali” che possono essere rintracciati in ogni momento. Supportati da Microsoft (ovviamente), questi capi apparentemente inonderanno il mercato entro il 2025.

Vogliono davvero chip RFID e codici QR ovunque.

Secondo il WEF, questi chip consentiranno ai marchi di moda di rivendere i loro vestiti. Non ho idea di come funzionerebbe. Il video si assicura di NON menzionare che questa tecnologia sarebbe un ottimo modo per rintracciare coloro che hanno abbandonato i loro smartphone.

Ma abbandonare il tuo smartphone potrebbe diventare… impossibile.

2 “Gli smartphone saranno nel tuo corpo entro il 2030”

Alla riunione di Davos del 2022, il CEO di Nokia Pekka Lundmark ha affermato che, entro il 2030, “gli smartphone verranno impiantati direttamente nel corpo”. Ciò coinciderebbe con l’arrivo della tecnologia 6G, che dovrebbe essere lanciata entro la fine del decennio.

Per anni, questo sito ha documentato l’incessante spinta dell’élite al transumanesimo, ovvero la fusione di esseri umani e macchine. Stanno cercando di accelerare questa transizione rendendo disponibili in forma transumanista le cose senza cui le persone non possono vivere (come gli smartphone).

Stai notando il loro inquietante desiderio di inserire cose nei nostri corpi?

1 “Non possederai nulla. E sarai felice”.

Questo è probabilmente il momento più distopico nella storia del WEF. Nel 2016, Ida Auken, un membro del Parlamento in Danimarca, ha dichiarato:

“Benvenuto nel 2030. Non possederai nulla, non avrai privacy e la vita non è mai stata migliore”.

Il WEF ha amato così tanto quella citazione che la ha twittata.

Il WEF ha anche creato un video (che tutti odiavano assolutamente) intitolato “8 Pronostici per il Mondo nel 2030”. Ecco uno screenshot.

Il WEF ama formulare le sue “predizioni” in una forma non condizionale, come se fossero un’inevitabilità. Ma guarda questo ragazzo sorridente. È chiaramente felice. Grazie WEF!

Un articolo sul sito web del WEF spiega:

“Non possiedo niente. Non possiedo una macchina. Non possiedo una casa. Non possiedo elettrodomestici né vestiti”, scrive la parlamentare danese Ida Auken. Lo shopping è un lontano ricordo nella città del 2030, i cui abitanti hanno sfruttato energia pulita e preso in prestito ciò di cui hanno bisogno su richiesta. Sembra un’utopia, finché non dice che ogni sua mossa è tracciata e fuori dalla città vivono fazioni ribelli, la visione finale di una società divisa in due.

In questo futuro distopico, non ci sono prodotti che puoi possedere. Solo “servizi” noleggiati e consegnati tramite droni. Questo sistema renderebbe tutti gli esseri umani completamente dipendenti dalle società controllate dal WEF per ogni singolo bisogno di base. Non ci sarebbe assolutamente autonomia, libertà e privacy. E sarai felice.

EXTRA: TRACCIATORE INDIVIDUALE PER L’IMPRONTA DEL CARBONIO
Alla riunione di Davos del 2022, il presidente del gruppo Alibaba J. Michael Evans ha annunciato lo sviluppo di un “tracciatore di carbonio individuale”.

Ancora una volta, il WEF utilizza l’ambiente per promuovere la microgestione del comportamento umano. Evans afferma che il tracker può monitorare “dove stanno viaggiando, come stanno viaggiando, cosa stanno mangiando e cosa stanno consumando sulla piattaforma”.

Nota che ha usato il pronome “loro” e non “noi” perché ovviamente lui ne sarà esente

CONCLUDENDO
Dopo aver esaminato questo elenco, due temi comuni diventano evidenti. Il primo tema è la “penetrazione”. Il WEF vuole penetrare nei governi usando i “leader globali”. Vuole anche penetrare nei nostri corpi attraverso pillole, microchip e vaccini. Vuole anche penetrare nelle nostre menti usando onde sonore, censura e propaganda.

L’altro tema è il “controllo”. Vogliono controllare cosa pensiamo, dove andiamo, cosa diciamo, cosa mangiamo e cosa indossiamo.

Sai chi è d’accordo con il WEF? La Cina. La censura qui è diffusa, un sistema di credito sociale controlla i comportamenti delle persone e il COVID è ancora usato come scusa per massici lockdown e controllo totale della popolazione. Per non parlare dei campi di concentramento. Nonostante tutto ciò, i funzionari cinesi sono costantemente presenti alle riunioni del WEF. Come mai? Perché la Cina è fondamentalmente un laboratorio per le politiche del WEF.

Detto questo, come possiamo contrastare la follia del WEF? Come possiamo mandarli a casa se non sono mai stati votati? Un primo passo sarebbe quello di eleggere – a tutti i livelli di governo – rappresentanti che non vogliono avere niente a che fare con il WEF. Se i nostri funzionari eletti trattassero il WEF come l’organizzazione canaglia e illegittima che è, la sua influenza sarebbe notevolmente ridotta.

In secondo luogo, possiamo boicottare ogni azienda che fa parte del WEF. Mi rendo conto che è più facile a dirsi che a farsi perché molte di queste aziende sono monopoli. Tuttavia, se smettiamo di dare loro i nostri soldi, smetteranno di usare i nostri soldi per avvelenare le nostre vite.

Quindi, non possederanno nulla. E saremo tutti felici.

Fonte

leadwef3

Neovitruvian

La censura dei social media è sempre più pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

10 profezie degli allarmisti climatici che si sono rivelate un fiasco nel 2020

Molto prima che Beto O’Rourke affermasse che al mondo erano rimasti solo 10 anni per gli esseri umani per agire contro il cambiamento climatico, gli allarmisti hanno trascorso decenni a prevedere uno scenario da giorno del giudizio dopo l’altro, ognuno dei quali non si è materializzato.

Molte di quelle previsioni menzionavano specificamente l’annus horribilus del 2020. Anche quelle previsioni non si sono avverate, alcune in modo piuttosto spettacolare.

Steve Milloy, un ex membro del team di transizione Trump / Pence EPA e fondatore di JunkScience.com, ha compilato dieci previsioni climatiche per il 2020 che non si sono realizzate.

1. LA TEMPERATURA GLOBALE MEDIA E` AUMENTATA DI 3 GRADI CELSIUS

Screenshot dell’edizione del 2 ottobre 1987 del Star-Phoenix di Saskatoon

Nel 1987, lo Star-Phoenix di Saskatoon, Saskatchewan, Canada, citò James Hansen del Goddard Institute for Space Studies della NASA a New York. Il suo modello prevedeva un aumento medio della temperatura “tra la metà e un grado Celsius entro la fine degli anni ’90”.

“E entro 15-20 anni, la terra sarà più calda di quanto non sia stata negli ultimi 100.000 anni”, ha detto Hansen. Secondo lo Star-Phoenix, il suo modello prevedeva che “entro il 2020 avremo un aumento medio della temperatura di circa tre gradi [Celsius], con estremi ancora maggiori”.

Milloy ha citato l’ex climatologo della NASA Roy Spencer, i cui dati suggeriscono che le temperature globali sono aumentate di 0,64 gradi Celsius dal 1987. La National Oceanic and Atmospheric Association (NOAA) mostra un aumento di circa 0,5 gradi Celsius dal 1987.

  1. EMISSIONI GLOBALI
    Nel 1978, The Vancouver Sun ha citato un articolo sulla rivista Science. Il ricercatore dell’Università di Washington Minze Stuiver ha previsto che la concentrazione di CO2 nell’atmosfera sarà raddoppiata entro il 2020. “Apprendiamo che se le tendenze attuali continuano, la concentrazione di CO2 sarà raddoppiata entro il 2020. In 40-80 anni – la concentrazione di CO2 sarà da cinque a 10 volte il suo livello attuale “.

La CO2 nell’atmosfera, tuttavia non si è neppure avvicinata al raddoppio dal 1978. Secondo il NOAA, nel marzo 1978, quando il Sun pubblicò questo articolo, c’erano 335 parti per milione di CO2 nell’atmosfera. Nel febbraio 2020, la NOAA ha riportato 413 parti per milione nell’atmosfera. Ciò rappresenta un aumento del 23 percento, ben lungi dal raddoppiare la concentrazione (che sarebbe 670 parti per milione).

  1. EMISSIONI DALL’INDIA E DALLA CINA
    Nel dicembre 2009, il The Springfield News-Leader ha riferito che l’India e la Cina si erano impegnate a ridurre le emissioni entro il 2020. “Il mondo in via di sviluppo, per la prima volta, offre le proprie soluzioni – non riduzioni dirette, ma progetti di energia pulita e altri passaggi che diminuiranno la crescita delle loro emissioni “.

“La Cina afferma che, entro il 2020, ridurrà i gas dal 40 al 45 per cento al di sotto del ‘normale’, vale a dire, in base ai dati del 2005, per l’energia utilizzata rispetto al contributo economico. L’India offre un rallentamento del 20-25% nella crescita delle emissioni “.

Sebbene queste proiezioni fossero più promesse che previsioni, sono completamente fallite. India e Cina hanno aumentato le loro emissioni di carbonio dal 2005. Secondo la Banca Mondiale, l’India ha emesso 1,2 milioni di kilotoni di CO2 nel 2005 e 2,4 milioni di kilotoni di CO2 nel 2018. La Cina, nel frattempo, ha emesso 5,9 milioni di chilotoni nel 2005 e 9,9 milioni di chilotoni nel 2016, con un aumento del 168%.

  1. NIENTE NEVE SUL MONTE KILIMANJARO

Screenshot del Vancouver Sun che riporta la previsione di uno scienziato che le nevi del Monte Kilimanjaro scompariranno entro il 2020.

Nel 2001, il The Vancouver Sun ha riportato che “Le nevi del Kilimanjaro svaniranno entro il 2020”.

“‘A questo ritmo, tutto il ghiaccio sarà sparito tra il 2010 e il 2020”, ha detto Lonnie Thompson, geologo presso la Ohio State University. ‘E questa è probabilmente una stima prudente. “

Anche il documentario di Al Gore del 2006 An Inconvenient Truth prevedeva che non ci sarebbe stata neve sul Kilimanjaro nel 2020.

Eppure, nel febbraio 2020, il Times di Londra ha riferito che ” la neve del Kilimanjaro sfida le cupe previsioni di Al Gore”.

“La neve ha sicuramente fatto parlare i miei clienti”, ha detto al Times Methley Swai, proprietario della società di trekking Just-Kilimanjaro. “Molte persone hanno fatto del Kilimanjaro una priorità nella lista dei desideri a causa della profezia di Al Gore, ma quando arrivano qui sono piacevolmente sorpresi di trovare molta neve”.

5. INNALZAMENTO DEL LIVELLO DEL MARE IN FLORIDA

Il rapporto del Miami Herald prevede un aumento del livello del mare di 2 piedi in Florida entro il 2020.

Nel 1986, Jim Titus dell’Agenzia per la protezione ambientale aveva previsto che il livello del mare intorno alla Florida sarebbe salito di due piedi entro il 2020, ha riferito il Miami Herald.

Secondo il NOAA, il livello del mare a Virginia Key è aumentato di circa 9 centimetri, che equivale a 3,54 pollici.

Grafico NOAA del livello del mare a Virginia Key, Florida.

  1. NEVE RARISSIMA
    Nel marzo 2000, David Viner, ricercatore senior presso l’unità di ricerca climatica dell’Università dell’East Anglia in Inghilterra, ha previsto che le nevicate invernali diventeranno “un evento molto raro ed emozionante”, ha riferito il The Independent.

“I bambini non sapranno cosa sia la neve”, ha detto Viner.

Di tanto in tanto tornerà la neve, ha predetto Viner. “Diventera` qualcosa di sorpredente. La neve probabilmente causerà il caos tra 20 anni “, ha detto.

A tale proposito. La neve è ancora molto diffusa nel Regno Unito e gli spazzaneve scozzesi, chiamati “gritters”, sono stati all’altezza del compito. In alcune zone della Scozia sono nevicati circa 10 centimetri di neve all’inizio di dicembre 2020, secondo quanto riportato dal Daily Record. “Traffic Scotland afferma che la sua attuale flotta invernale è composta da 213 veicoli disponibili”.

  1. LE ECONOMIE DELLE ISOLE DEL PACIFICO VERRANNO DISTRUTTE
    Nell’ottobre 2000, un rapporto di Greenpeace prevedeva che il riscaldamento globale “potrebbe causare un massiccio declino economico in almeno 13 minuscole nazioni del Pacifico nei prossimi 20 anni”, ha riportato il quotidiano australiano The Age. Il riscaldamento globale devasterebbe la maggior parte delle barriere coralline del Pacifico, distruggendo le industrie del turismo e della pesca delle piccole nazioni del Pacifico.

“Nello scenario peggiore esaminato, entro il 2020 alcune nazioni melanesiane perderebbero dal 15 al 20 per cento del loro prodotto interno lordo, valutato da circa 1,9 miliardi di dollari [in dollari americani] a 2,3 miliardi di dollari, mentre altre nazioni principalmente polinesiane sono ancora più vulnerabili e potrebbero perdere tra i 4 ei 5 miliardi di dollari a causa dei cambiamenti climatici ”, avverte il rapporto.

“Lo studio mostra che le nazioni più vulnerabili del Pacifico sono Tuvalu e Kiribati, l’ospite del Forum delle Isole del Pacifico di quest’anno, seguite dalle Isole Cook, Palau, Tonga e la Polinesia francese”, ha riferito The Age.

Tuttavia, secondo il Ministero delle finanze di Tuvalu, “Le entrate raccolte dall’accesso alla pesca sono aumentate da circa 10 milioni di dollari [dollari australiani] nel 2012 a 13,6 milioni di dollari nel 2014, fino alla situazione attuale in cui le entrate annuali sono superiori a 30 milioni di dollari”.

“Il bilancio 2019 riporta che Tuvalu ha goduto di sei anni consecutivi di crescita economica senza precedenti” grazie all’aumento dei ricavi da licenze di pesca e progetti infrastrutturali back-to-back finanziati e amministrati dai partner di sviluppo “, ha riferito il ministero .

Anche Kiribati ha goduto di una sana crescita del PIL negli ultimi cinque anni. Come con tante previsioni sull’armageddon climatico, la grande fine delle economie del Pacifico non si è concretizzata.

  1. CONFLITTO GLOBALE E GUERRA NUCLEARE
    Nel 2004, The Guardian ha riferito su un rapporto del Dipartimento della Difesa che prevedeva che il cambiamento climatico potrebbe essere la più grande minaccia alla sicurezza nazionale americana. Tra le altre cose, il rapporto prevedeva una guerra nucleare, un conflitto endemico per le risorse e città europee sott’acqua entro il 2020.

Il rapporto del Pentagono afferma che si puo` raggiungere la pace quando le risorse aumentano o quando le popolazioni muoiono. “Ma tali periodi di pace sono di breve durata perché la popolazione aumenta rapidamente sfidando ancora una volta la capacità di sussistenza del pianeta e la guerra riprende”. Nei tempi moderni, le vittime sono diminuite, ma “tutti questi comportamenti progressisti potrebbero venire a mancare se le capacità di sussistenza, ovunque, venissero improvvisamente ridotte drasticamente dagli effetti del cambiamento climatico”.

Sara` guerra totale, intensificandosi fino alla guerra nucleare, prevedeva il rapporto. “In questo mondo di stati in guerra, la proliferazione di armi nucleari è inevitabile”.

Non solo la guerra nucleare non si e` materializzata, ma il mondo è diventato più pacifico negli ultimi 30 anni. I matematici dell’Università di York hanno creato un algoritmo per misurare le morti sul campo di battaglia e hanno scoperto un “brusco spostamento verso un maggiore livello di pace nei primi anni ’90”.

  1. SCOMPARSA DEL GHIACCIO ARTICO
    Nell’aprile 2013, la Lancaster Eagle-Gazette ha riferito che gli scienziati del NOAA avevano previsto “un Artico senza ghiaccio dal 2020 a dopo il 2040”.

“È ragionevole concludere che la scomparsa del ghiaccio artico si verifichera molto probabilmente nella prima metà piuttosto che nella seconda metà del 21 ° secolo, con la possibilita` che sparisca entro un decennio o due”, ha affermato il documento.

Secondo il National Snow and Ice Data Center (NSIDC) presso l’Università del Colorado-Boulder, c’erano 3,9 milioni di chilometri quadrati di ghiaccio marino nel Mar Artico al suo minimo annuale nel settembre 2020.

  1. GHIACCIAI DEL NATIONAL PARK SCOMPARSI
    Nel marzo 2009, l’ecologo del Servizio Geologico degli Stati Uniti Daniel Fagre aveva previsto che i ghiacciai del National Park del Montana sarebbero scomparsi entro il 2020.

“L’attuale ricerca di Fagre rivela che le temperature nel ghiacciaio del National Park sono aumentate più di quanto previsto nel 1992. Si prevede che i ghiacciai del Montana scompariranno entro il 2020”, ha riportato il Los Angeles Times.

Entro il 2010, il Glacier National Park ha eretto cartelli che avvertivano che i suoi ghiacciai caratteristici sarebbero scomparsi

Sarebbe sparito entro il 2020. Quest’anno, il parco si è affrettato a cambiare i cartelli poiché i ghiacciai erano ancora li. In verità, l’US Geological Survey ha avvertito il parco nel 2017 che il modello di previsione non prevedeva più un 2020 senza ghiacciai, ma una portavoce del parco ha detto alla CNN che il parco non aveva abbastanza soldi per cambiare i cartelli.

Il parco ha modificato i cartelli più importanti nel 2019, ma era ancora in attesa dell’autorizzazione del budget per aggiornare i cartelli in altre due posizioni.

I nuovi segni diranno: “Quando scompariranno completamente dipende da come e quando agiamo. Una cosa è certa: i ghiacciai nel parco si stanno restringendo “.


Gli allarmisti climatici hanno fatto profezie per più di 50 anni e le loro previsioni falliscono sempre e comunque. Nel 2018, le minuscole isole delle Maldive avrebbero dovuto affondare sotto le onde a causa dei cambiamenti climatici, ma negli ultimi anni le isole sono effettivamente cresciute!

La verità è che il clima è una scienza estremamente complicata che rimane poco compresa.

Fonte

969ba24e-bf72-4591-889f-a792493cae58-730x487-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Cattedrale di Saint John The Divine

La distruzione della città di New York (incluse le Torri Gemelle) scolpita direttamente sull’edificio … Strani simboli occulti sul pavimento … Un santuario dove avvengono rituali ancor più strani … E’ la sede del Temple of Understanding il quale mira ad instaurare una nuova religione mondiale … Questa cattedrale è palesemente “diversa”, come avrete potuto capire. La “differenza”, però, sta nel fatto che la cattedrale è in realtà un tempio neo-pagano in cui si crede che l’ambiente in cui viviamo sia più importante della vita umana. Personalmente non potrebbe fregarmene di meno riguardo ciò in cui crede la gente, ingannare però, degli ignari fedeli portandoli in una struttura adibita a pratiche occulte è malvagità allo stato puro.

“Gli intellettuali pagani rivestivano le loro originali idee con della fraseologia cristiana, ma diedero le chiavi del simbolismo solo agli iniziati”
– Manly P. Hall, Gli Insegnamenti Segreti di tutte le età

BACKGROUND E STORIA DELLA CATTEDRALE

Questo edificio incompiuto viene considerato come la cattedrale più grande del mondo. E’ realistico mantenere tali elevate aspirazioni, quando le fonti di finanziamento comprendono magnati come JP Morgan e personaggi di spicco, come il Gran Maestro dei Massoni dello Stato di New York. Il completamento della cattedrale fu un risultato così importante per i Massoni che lo si può vedere nella prima pagina della rivista “Masonic World” del marzo 1925.

L’articolo afferma:

“E’ particolarmente opportuno che i Massoni, i quali furono i più grandi costruttori di cattedrali e di chiese, abbiano avuto un ruolo di primo piano nel costruire la più grande cattedrale degli Stati Uniti (…) C’è poco da aggiungere alla storia della Massoneria durante il “periodo delle cattedrali”, i monumenti parlano da soli, come il suo genio e i suoi simboli.”

L’articolo ammette apertamente che le cattedrali massoniche rappresentano la migliore eredità della Confraternita. Le masse sono tuttavia troppo ignoranti per riconoscere i significati che stanno dietro l’arte, rimanendo al massimo stupite dalla loro bellezza “superficiale”.

Piramide degli illuminati e occhio che tutto vede

LA MASSONERIA E L’OCCULTO

Come sapete, la massoneria è stata, nel corso dei secoli, la custode degli “antichi misteri”, ovvero di insegnamenti occulti ed esoterici comunicati unicamente agli iniziati. Non mi metterò a spiegare la religione misterica in questa sede anche perchè ci vorrebbero diversi anni di studio prima di poterla iniziare a comprendere. Posso però dirvi che gli occultisti trassero i loro insegnamenti dagli antichi egiziani, dai babilonesi, dalla Kaballah e dalle culture gnostiche, le quali precedono di molti secoli l’era cristiana. Le società segrete sono state costrette a nascondere la vera natura delle loro filosofie sotto un velo di cristianità in modo da evitare la persecuzione della Chiesa. I massoni e i loro cugini ovvero i Rosacroce e i Templari furono accusati di satanismo ed idolatria in tutta Europa.

Mentre molti massoni di basso livello potrebbero benissimo essere dei cristiani praticanti, coloro che cercano di scalare i gradi all’interno della Fratellanza sono tenuti a studiare le filosofie di questa antica religione misterica. Non tutti i massoni cercheranno di riscoprire la loro parte spirituale, anche per questo la Dottrina è riservata ai soli iniziati. Tuttavia, le persone di alta estrazione sociale, che spesso sono massoni cercano di orientare la popolazione verso una versione “rimaneggiata” del loro paganesimo.

I SIMBOLI

1 – I PILASTRI APOCALITTICI

Sulla facciata occidentale del palazzo, gli scalpellini hanno scolpito numerose scene che sembrano parecchio fuori luogo per una cattedrale. La più sorprendente è la agghiacciante rappresentazione di una New York distrutta…

Le torri gemelle collassano

La scena sopra venne prodotta nel 1997, quattro anni prima della distruzione delle Torri Gemelle. Sono riconoscibili anche altri grattacieli come il Chrysler Building e il Citigroup center.

Apocalisse a New York

La scena sopra potrebbe sconvolgere gli abitanti di New York. Vediamo il fatiscente ponte di Brooklyn crollare assieme a macchine e autobus in delle acque molto agitate. A destra si trova la Statua della Libertà, che sembra affondare nell’acqua. Sotto questa terribile profezia vediamo il New York Stock Exchange, con la gente che commercia beni.

Qual’è quindi lo scopo di queste strane sculture? Beh, in primo luogo San Giovanni (Saint John) è l’autore del libro dell’Apocalisse, che descrive in immagini simboliche degli eventi della fine del mondo. Gli occultisti ritengono che l’Apocalisse sia stata ermeticamente codificata per rivelare il suo vero significato ai soli iniziati. Questa scena, scolpita all’entrata ovest della cattedrale, raffigura New York come “Babilonia la Grande”, la città che verrà completamente distrutta dalla collera di Dio:

«È caduta, è caduta Babilonia la grande
ed è diventata covo di demòni,
carcere di ogni spirito immondo,
carcere d’ogni uccello impuro e aborrito
e carcere di ogni bestia immonda e aborrita.

Perché tutte le nazioni hanno bevuto del vino
della sua sfrenata prostituzione,
i re della terra si sono prostituiti con essa
e i mercanti della terra si sono arricchiti
del suo lusso sfrenato».

-Apocalisse 18

Gli artisti che hanno scolpito l’opera ne sapevano sicuramente qualcosa in quanto si possono notare molte similitudini con la descrizione della Babilonia biblica:

  •   Un “Grande Prostituta” che siede su molte acque – popoli, moltitudini, nazioni e lingue – e che stringe in mano una coppa dorata. Babilonia governa sui re della terra. = La Statua della Libertà
  •    I mercanti della terra che si sono arricchiti grazie al suo “lusso” sfrenato, piangono, perché nessuno compra più le loro merci = New York Stock Exchange

I mercanti divenuti ricchi per essa, si terranno a distanza per timore dei suoi tormenti; piangendo e gemendo, diranno:
«Guai, guai, immensa città, tutta ammantata di bisso, di porpora e di scarlatto, adorna d’oro,di pietre preziose e di perle!
In un’ora sola è andata dispersa sì grande ricchezza!»

-Apocalisse 18

Sapendo che, ancora oggi, oltre il 70% del capitale mondiale passa attraverso il NYSE, si capisce perché l’edificio è stato dipinto sul pilastro apocalittico. Rappresenta l’aspetto “finanziario” del Libro dell’Apocalisse, riferendosi ripetutamente ai “ricchi mercanti” e agli “scambi commerciali”.

Un dettaglio, quindi, della cattedrale di San Giovanni, prevede, in vividi dettagli, la distruzione di New York City. Piuttosto insolito. Più sotto, nell’opera, abbiamo scheletri e strane creature, che sembrano rappresentare la morte e la distruzione. Si tratta per caso di una sorta di profezia?

2 – LA SCULTURA PAGANA

Questa scultura, che simboleggia sostanzialmente la lotta tra il Bene e il Male, dispone di numerosi elementi riscontrabili anche nel paganesimo: l’adorazione del sole, delle creature mitiche e la dualità Sole/Luna. Chiamata la “Fontana della Pace”, la scultura prende in prestito lo stile bizzarro e distorto dell’arte grottesca. Tutte le creature animali emergono da un sole sorridente, che rappresenta il paradigma di base del culto solare (il Sole come fonte di vita). La scultura punta verso est, un’antica tradizione pagana. Sono presenti altre cose strane nell’opera: il simbolo del DNA (il simbolo del DNA appare anche all’ingresso della Cattedrale). Sappiamo tutti quanto la modificazione genetica sia una prerogativa cristiana!;) Possiamo trovare anche una citazione di John Lennon “… un giorno il mondo vivrà come uno”. Pensate che tutto ciò sia inquietante? Continuate a leggere.

STRANI RITUALI

A) PROCESSIONE DEI GHOULS

Ogni anno, ad Halloween, la St. John the Divine ospita un evento strano chiamato “Il gran corteo dei Ghouls”. Si tratta essenzialmente di una parata che si svolge all’interno del santuario della Cattedrale dove la gente indossa costumi da demoni, mostri e altre cose raccapriccianti, camminando sotto le macabre note dell’organo. Tale pratica somiglia agli strani rituali a porte chiuse condotti dai gruppi occulti. Oltre al gran numero di costumi che rappresentano entità demoniache e Satana (già estremamente bizzarro per una cattedrale), alcuni costumi sembrano prendersi gioco del cristianesimo.

Secondo voi somiglia a Gesù crocifisso?

Un prete mostruoso con una specie di crocifisso alle spalle

Il prete sta nel pulpito mentre la gente sfila

Ma i rituali satanici non si prendono gioco del cristianesimo distorcendo le sue usanze? Beh, questo è quanto di più distorto si possa ottenere. Le processioni sono una tradizione pagana come la “Processione del Prechten” in Germania, molto simile a quella ufficiata nella cattedrale di St. John the Divine.

Processione del Perchten in Germania

Un video girato dai turisti accorsi all’evento:
watch?feature=player_embedded&v=atVgI9dGh-0

B) LA BENEDIZIONE DEGLI ANIMALI

Un altro bizzarro rituale è la benedizione degli animali che si svolge nel mese di settembre di ogni anno. Durante questa celebrazione possiamo trovare animali DENTRO e fuori dal santuario della Cattedrale mentre “adorano Dio”. Da quando gli animali leggono la Bibbia e cose simili? Non lo hanno mai fatto. Un articolo pubblicato nel 1996 dal Corpo Forestale della California Association descrive la scena:

“… Capre, cavalli e altri animali vengono condotti all’altare per ricevere le benedizioni. Cammelli ed elefanti percorrono i corridoi come fedeli in marcia verso l’altare con ciotole di compost e vermi. ”

Questo è un altro rito pagano, che si svolge all’interno di una chiesa. Notate le vesti bianche indossate dagli umani.

Speriamo che il cavallo non espleti i suoi bisogni durante la benedizione

Avete notato le vesti bianche? Ecco altre immagini di rituali pagani:

 

Celebrando Lucia

Rituale pagano in Grecia

Avete notato la somiglianza? Sì, vesti bianche! In ogni modo, ecco un video registrato durante la messa. Ci sono somiglianze inquietanti con i riti pagani.

watch?v=2NDNwVW8zds&feature=player_embedded

Dunque abbiamo benedetto, cavalli, scimmie e il barboncino di zia Sylvia. Cosa ci resta da benedire? Perché non la gente in bicicletta? Oh merda, non avrei dovuto dirlo.

C) LA BENEDIZIONE DELLE BICICLETTE

Non voglio neanche parlarne….è troppo stupido

D) LE CELEBRAZIONI PER IL SOLSTIZIO INVERNALE (DI PAUL WINTER)

Non si potrebbe adorare il sole in maniera migliore

Questo famoso musicista New Age celebra il solstizio d’inverno, uno dei più antichi rituali pagani. Sul suo sito web scrive, a riguardo della consorte:

Nei tempi antichi, gli osservatori vedevano il Sole scomparire nell’orrizionte sempre più in fretta, perciò temevano che sarebbe scomparso completamente lasciandoli nelle tenebre.

La gente praticava rituali speciali, destinati a propiziare il ritorno del Sole. I falò e le candele, con la loro magia imitativa, contribuivano a rafforzare il sole calante e allontanare gli spiriti delle tenebre. Questi simboli vivono nelle nostre tradizioni stagionali: le candele di Hanukkah e il Natalesono gli eredi di questi antichi rituali, che celebravano il miracolo del rinnovamento della terra.

Quindi, sì, è pagano, è orgoglioso di esserlo e si esibisce all’interno di una cattedrale. Ecco un video della sua interpretazione di “Silent Night”. Ditemi chi/cosa sta adorando?

watch?feature=player_embedded&v=HolNo44zBVs

IL TEMPIO DELLA COMPRENSIONE

St. John the Divine è la sede del Tempio della comprensione, uno sforzo interconfessionale per allontanare le persone dalle religioni tradizionali proponendo una spiritualità “ibrida” basata su filosofie New Age, sul neo-paganesimo e su un mix delle tradizionali religioni organizzate. Gli “amici” che hanno assistito la fondatrice, Juliet Hollister furono: John D. Rockefeller II, il XIV Dalai Lama, Papa Giovanni XXIII, Eleanor Roosvelt, il Segretario generale dell’ONU U Thant, l’International Planned Parenthood e il Jewish Theological Seminary. Jean Houston, un guru New Age e sostenitore del Tempio della Comprensione scrisse nel suo libro “Cavallo di Troia”:

“Lo scopo del Tempio è quello di facilitare l’unica religione mondiale, attraverso la promozione, l’accettazione e l’abbraccio di tutte le religioni, le credenze e i rituali. La sala di meditazione del Tempio è conosciuta anche come “Hall of Illumination” dove gli Illuminati, i Maestri di Saggezza e i nostri Leaders del Tempio Comprensione istruiranno il pubblico sul nuovo culto umanista … in modo da creare un nuovo tipo di mistico. ”

Il Tempio ha ricevuto il pieno riconoscimento da parte delle Nazioni Unite ed è stato un attore chiave nel reparto “spirituale” delle Nazioni Unite. Dodici persone (Amministratori o Consulenti del Tempio) sono anche membri del forum globale delle Nazioni Unite. In tali forum molti relatori appoggiarono questa religione neo-pagana mondiale basata sul culto della Terra. James Lovelock, uno dei relatori ricordò che “Gaia” (un antico termine che descrive la Terra come divinità) ci donò la vita e ha la capacità di guarire se stessa. Descrive l’uomo come un tumore per Gaia, una “malattia troppo opprimente che non le permette di guarire da sola”. In altre parole, gli esseri umani sono parassiti della dea Gaia.

Al Gore è stato più volte ospite nella Cattedrale di San Giovanni, dove ha tristemente detto: “Dio non è separato dalla terra”. Beh, nel cristianesimo, nell’ebraismo e nell’islam, Dio è ben separato dalla Terra (nei Cieli). Decifrano la frase di Gore possiamo quindi ottenere:

Dio = Terra = La Terra è Dio

Gore è stato più volte applaudito dai gruppi pagani per i suoi libri e per le sue conferenze. La Chiesa di Tutti i Mondi si congratulò con la vittoria di Clinton / Gore nel 1996, scrivendo:

“Siamo Neo-Pagani – il che implica una eclettica ricostruzione delle antiche religioni naturali combinando gli archetipi di molte culture, con altre discipline mistiche e spirituali. Il tuo libro, Earth in Balance, funzionerà da manifesto per la nostra gente … Sappiate che c’è mezzo milione di neopagani che vi sostengono e vi hanno votato e che collaboreranno alle vostre politiche per la salvezza della Terra e la riunificazione della grande famiglia “.

Un altro membro del consiglio di amministrazione del Tempio della Comprensione è Thomas Berry. Egli ritiene che il mondo sia chiamato ad osservare una nuova fede che vede la terra come un essere vivente – e l’umanità come sua coscienza.

Ok, cosa diavolo significa?

Se avete letto i miei articoli sulle Georgia Guidestones e sul Denver International Airport, conoscete già gli inusuali monumenti e opere d’arte costruite da gruppi di potere occulti che vorrebbero un nuovo tipo di spiritualità globale. Vengono spesso utilizzate parole chiave o espressioni per rendere questo cambiamento religioso socialmente accettabile: “Pace” “equilibrio con la natura”, o “armonia con l’infinito”. Come si può essere contro la pace? Non è possibile. Queste parole d’ordine nascondo però i mezzi che saranno utilizzati per ottenere questi obiettivi: La “Pace” potrà esserci solo quando sarà instaurato un governo unico mondiale. L’”Equilibrio con la natura” si raggiungerà diminuendo drasticamente la popolazione e l’”armonia con l’infinito” potrà avvenire solo quando il mondo abbandonerà le religioni tradizionali per abbracciare un umanesimo neo-pagano.

La Cattedrale di San Giovanni è un luogo importante per l’attuazione del cambiamento di paradigma religioso. Attraverso numerosi forum e vertici delle Nazioni Unite, il Tempio della Comprensione riunisce i leader di tutte le principali religioni per elaborare un messaggio universale. Questo messaggio sarà successivamente comunicato alle masse attraverso le reti locali religiose. In modo lento ma costante, tutte le fedi religiose, stanno convergendo verso lo stesso sistema di valori per poi confluire nell’umanesimo.

Incontro interreligioso al Tempio della Comprensione

Un esempio possiamo trovarlo in Madeleine Engle la quale tiene dei corsi all’interno della Cattedrale (è anche una delle fondatrici del Tempio). I suoi insegnamenti comprendono lo sciamanesimo,  le obe, Tarocchi, il culto di Gaia, lo  yoga tantrico e l’astrologia. Quasi tutte queste pratiche sono sono state duramente condannate dal cristianesimo per secoli eppure vengono accettate all’interno della Cattedrale. Questi tipi di corsi sono promossi in vari templi religiosi di tutto il mondo.

Il valore che deve essere accettato a livello mondiale, però, è l’ambientalismo. Creando a tavolino un senso di urgenza e di paura per quanto riguarda il degrado della natura, è facile far passare leggi che sarebbero altrimenti impopolari, alzare le tasse per il bene dell’ambiente e confondere le persone con il culto della Terra. La gente che abbraccia questa spiritualità New Age è più propensa ad accettare progetti controversi quali il controllo delle nascite e l’eugenetica. Quando la natura è la vostra religione, vedrete la razza umana come una presenza parassitaria, razionalizzando più facilmente uno sterminio di massa.

CONCLUDENDO

Se avete compreso anche solo un poco, questo articolo, avrete capito che la cattedrale non è affatto cristiana. In realtà, ospita le stesse persone che stanno lavorando per  eradicare le religioni e lo stanno facendo molto bene. Come ho detto all’inizio, io non condanno le varie fedi, che sia essa musulmana, cristiana o Wiccan. Tutte le religioni contengono saggezza nei loro insegnamenti. Scherzare, però, con la fede delle persone per far adorare loro altro, è puro male. Alcuni dicono che Satana è il maestro dell’inganno. Beh, la gente che va a messa nella Cattedrale viene ingannata in modi che non riesce neppure ad immaginare. Paolo mise in guardia i Corinzi:

Perché questi individui sono dei falsi apostoli, degl’imbroglioni travestiti da apostoli di Cristo.Ma non c’è da stupirsi. Satana stesso si traveste da angelo di luce,non c’è da meravigliarsi se i suoi aiutanti possono fare altrettanto e si travestono da apostoli al servizio di Dio. Ma la loro fine sarà degna delle loro azioni malvage.

Fonte