Archivi Blog

Twitter e Youtube permettono la propaganda comunista, censurando aggressivamente le fonti conservatrici

Il Washington Free Beacon ha appena pubblicato i risultati di un’indagine sulle società di social media americane e la loro gestione della propaganda e della disinformazione del governo cinese che sono regolarmente distribuite sulle loro piattaforme.

Secondo quanto riferito, un’indagine condotta dal rappresentante della commissione per gli affari esteri della Camera, Michael McCaul, ha utilizzato le risorse del Congresso per esaminare in che modo le figure del PCC utilizzano piattaforme diverse e quali politiche ciascuna ha messo in atto per contrassegnare le informazioni come propaganda o censurarle.

Sorprendentemente, anche i siti web più rigorosi hanno gestito la propaganda cinese con i guanti di velluto, reprimendo allo stesso tempo le voci e le organizzazioni mediatiche conservatrici. Proprio oggi, Facebook ha rimosso un annuncio della campagna di Trump per l’utilizzo di un simbolo che un gruppo di attivisti di sinistra affermava essere un “simbolo nazista” (anche se la maggior parte degli americani e la maggior parte degli ebrei, probabilmente non lo avrebbero riconosciuto). Twitter, nel frattempo, rifiuta di rimuovere i tweet palesemente falsi, come i funzionari del PCC che affermano che il coronavirus è nato negli Stati Uniti.

Gli investigatori della Camera hanno scoperto che su tutte le principali piattaforme di social media, Twitter fa il peggior lavoro di controllo della propaganda del PCC e degli account che la condividono.

Mentre i cittadini cinesi medi non possono usare il sito, i funzionari del partito ottengono inspiegabilmente la spunta blu. Quando viene informata di specifiche violazioni, la società non ha fatto nulla per rimediare.

Twitter è emersa come la piattaforma più abusata e anche quella con il minor controllo. Mentre la società ha collaborato con l’indagine di McCaul, non ha rimosso nessuno dei posti di propaganda identificati dagli investigatori del Congresso.

“Nonostante la volontà di discutere le preoccupazioni del personale di minoranza HFAC, Twitter non sembra aver rimosso alcuna disinformazione del PCC dalla sua piattaforma né apportato modifiche significative in risposta alle nostre preoccupazioni per impedire al PCC di diffondere propaganda sulla sua piattaforma”, secondo l’indagine. “Inoltre, Twitter non etichetta né fornisce trasparenza sulla natura e le operazioni dei punti di propaganda del PCC. Piuttosto, li legittima permettendo loro di operare come utenti verificati.”

Ricorda, questa è la stessa società in cui un dipendente “di basso livello” ha minacciato di eliminare l’account di un senatore – in modo permanente – se non avesse eliminato un tweet sull’uso della frase “no quarter”, che è apparentemente inappropriato (anche se una ricerca rapida su twitter trova centinaia di usi del termine, se non migliaia).

Mentre un cittadino normale non puo` accedere a Twitter a causa delle rigide politiche di censura del paese, i funzionari del Partito Comunista sono spesso verificati dal sito Web, fornendo legittimità alle loro affermazioni. Il team di McCaul sostiene che ciò viola le politiche proprie di Twitter che vietano a persone e organizzazioni colpevoli di gravi violazioni dei diritti umani l’utilizzo di un account sul sito.

Inoltre, Twitter non applica ugualmente le sue regole. I conservatori di spicco, incluso Trump, hanno avuto i loro contenuti censurati o rimossi negli ultimi mesi. Ma i funzionari e le agenzie di stampa cinesi non hanno subito un trattamento simile.

Lo staff del Congresso ha descritto Twitter come deliberatamente poco collaborativo e il più riluttante a controllare la capacità delle figure del PCC di condividere tutto ciò che sentono sulla piattaforma, anche se, per esempio, stanno diffondendo teorie cospirative che il coronavirus ha avuto origine negli Stati Uniti, o che e` stato portato deliberatamente in Cina dai militari americani.

“Di tutte le società con cui ci siamo impegnati, Twitter è la piattaforma più pesantemente abusata dal PCC”, hanno scoperto gli investigatori. “Twitter ha applicato un’etichetta di controllo dei fatti al Tweet sul virus originato dai militari statunitensi dopo essere stato sulla piattaforma per più di un mese.

Sono i più riluttanti a fare qualsiasi cosa per impedire al PCC di diffondere informazioni dannose o fornire trasparenza attraverso etichette che informano gli utenti che stanno visualizzando contenuti promulgati dallo stato “.

Twitter ha affermato che controllerà solo i tweet di voci importanti, come il presidente. Gli investigatori del Congresso rimangono preoccupati che la Cina non sia considerata una priorità assoluta per il sito web.

Anche YouTube ha ottenuto un punteggio basso (una C-, rispetto alla D- di Twitter) per ingerenze simili. Anche se almeno YouTube etichetta gli account di propaganda cinese come propaganda governativa.

YouTube ha dimostrato ingerenze simili. Non blocca i funzionari comunisti e le agenzie di stampa né rimuove i loro materiali. YouTube, tuttavia, tenta di verificare i fatti e sorvegliare questi contenuti.

“YouTube etichetta i video da fonti propagandistiche del PCC, ma l’etichettatura è incoerente”, secondo il rapporto.

In molti casi, YouTube non è riuscito a classificare i contenuti del PCC come propaganda e non ha fornito agli spettatori informazioni complete sulla natura distorta di questi video.

Facebook ha ottenuto il miglior punteggio durante l’inchiesta – un C + – a causa della coerenza della società nell’etichettare la propaganda come “informazioni finanziate dallo stato”, rendendo chiaro ai lettori che si tratta di società mediatiche controllate dal governo cinese.

Facebook consente inoltre a numerosi organi di propaganda controllati dallo stato cinese di pubblicare liberamente informazioni errate, raggiungendo potenzialmente milioni di americani. Queste fonti includono China Daily, Xinhua e CGTN, che sono tutti i principali fornitori di propaganda approvata dal governo cinese.

Facebook ha ricevuto il punteggio più alto assegnato, un C +, grazie ai suoi sforzi per informare specificamente i lettori che stanno consumando informazioni finanziate dallo stato. Permette comunque a questi organi di propaganda di pubblicare liberamente contenuti sul proprio sito.

Facebook “attualmente non prevede di eliminare i contenuti contrassegnati dallo staff o di intraprendere azioni sufficienti per impedire al PCC di utilizzare Facebook per diffondere propaganda e bugie su COVID-19”, secondo il rapporto.

L’indagine fa parte di uno sforzo più ampio dei repubblicani congressuali per reprimere la propaganda cinese negli Stati Uniti, che non corrisponde esattamente all’affermazione di John Bolton secondo cui Trump si è fatto avanti con il presidente Xi e si è offerto di vendere i musulmani cinesi e la fiducia del pubblico americano per un po ‘di aiuto durante le prossime elezioni.

Fonte


 

Neovitruvian

La censura sui social media e` sempre piu` pesante aiutami a sopravvivere

€2,00

Yoel Roth, il capo delle policy aziendali sui contenuti di twitter, pensa che alla Casa Bianca ci siano nazisti

Ovviamente, un personaggio imparziale

Dopo che Twitter ha annunciato che avrebbe iniziato a fare il “fact checking” dei tweet del presidente Trump, è stato rivelato che il capo dell ‘”integrità del sito” presso il colosso dei social media pensa che tutti coloro che hanno votato per Trump siano razzisti e che ci siano “veri nazisti alla Casa Bianca “.

Dopo che il governatore della California Gavin Newsom ha firmato un ordine esecutivo per garantire che tutti gli elettori riceveranno votazioni postali per le elezioni di novembre, Trump ha avvertito in un tweet: “Le caselle postali verranno derubate, le schede elettorali saranno falsificate e persino stampate illegalmente e firmate in modo fraudolento”.

Twitter ha poi schiaffato diversi tweet di Trump con un’etichetta di avvertimento che affermava che “non vi è alcuna prova che le votazioni per corrispondenza siano collegate alla frode degli elettori”, citando la CNN e il Washington Post.

L’avvertimento ha anche messo in evidenza numerosi tweet di sinistra con la spunta blu che affermano che Trump aveva torto. Come documentiamo, la maggior parte di queste persone sono ossessionate da Trump e trascorrono praticamente ogni giorno a iperventilarsi su di lui su Twitter – difficilmente la fonte “neutrale” su cui si può fare affidamento per fornire un “controllo dei fatti”.

Ciò ha spinto Trump in seguito a twittare: “I repubblicani ritengono che le piattaforme dei social media mettano a tacere totalmente le voci dei conservatori. Li regoleremo o li chiuderemo prima di poter permettere che ciò accada. ”

Ora è emerso che il “responsabile dell’integrità del sito” di Twitter, Joel Roth, il leader del team responsabile dello sviluppo e dell’applicazione delle regole di Twitter, è un uomo di sinistra anti-Trump.

“Sto solo dicendo che sorvoliamo quegli Stati che hanno votato per un mandarino razzista per una ragione”, ha twittato a novembre 2016.

Roth ha anche affermato che ci sono dei “VERI NAZISTI NELLA CASA BIANCA”, qualcosa che probabilmente non avrebbe resistito a un “controllo dei fatti”.

Ha anche paragonato la consigliera della Casa Bianca Kellyanne Conway al ministro della propaganda nazista Joseph Goebbels.

Roth è responsabile dell’integrità del sito su Twitter da luglio 2018 ed è responsabile della “sicurezza elettorale” e della “disinformazione”, il che significa che quasi sicuramente ha svolto un ruolo chiave nella decisione di “verificare i fatti” sui tweet di Trump.

Nel frattempo, attendiamo che Twitter faccia il “fact check” delle false affermazioni sulla “collusione russa” o su qualsiasi altra questione promossa dalle “spunte blu” che si sono dimostrate incredibilmente sbagliate.

Non fatevi illusioni.

Fonte

Bill Gates difende la Cina dicendo che “hanno fatto tante cose positive” mentre gli Stati Uniti sono stati “negligenti”

Il paladino della pandemia Bill Gates ha attaccato la risposta degli Stati Uniti allo scoppio del coronavirus, difendendo le azioni della Cina, sostenendo che lo stato comunista “ha fatto molte cose all’inizio”, anche se ha fallito nel mettere in guardia le autorità sanitarie globali e ha tentato di coprire la vera portata della crisi.

Apparendo alla CNN (ovviamente), Gates ha affermato che “la Cina ha fatto molte cose all’inizio”, ma ha ammesso che “Come qualsiasi paese in cui si manifesta un virus, possono riflettere su cio` che hanno fatto ed evitare che vengano commessi gli stessi errori in futuro. ”

Ma certo Bill!

Le varie persone messe a tacere e la menzogna sulla trasmissibilità contano tra le “cose giuste” fatte dalla Cina?

Quando Fareed Zakaria della CNN ha chiesto a Gates cosa ne pensasse delle menzogne e dell’inganno della Cina, il miliardario ha risposto che si trattava solo di “una distrazione”.

“Come risponderesti all’accusa che i cinesi hanno nascosto fatti importanti, ingannando essenzialmente il resto del mondo e, di conseguenza, dovrebbero essere ritenuti in qualche modo responsabili di ciò?” Ha chiesto Zakaria.

“Beh, non penso che sia una cosa importante perché non influisce sul modo in cui agiamo oggi”, ha risposto Gates.

Inoltre, Gates ha attaccato la risposta del governo degli Stati Uniti allo scoppio del virus, affermando che “Alcuni paesi hanno risposto molto rapidamente e hanno messo in atto misure che hanno evitato tragedie piu` grandi, ed è triste che gli Stati Uniti, da cui ti aspetteresti grandi cose, hanno agito particolarmente male. ”

Gates, che profitta miliardi, quindi ha fatto presente che l’unica cosa nella mente di tutti ora dovrebbe essere “considerare seriamente la grande scienza che abbiamo, il fatto che siamo tutti sulla stessa barca, testare nuovi trattamenti e trovare un vaccino. ”

È ovvio che Gates avrebbe preso questa posizione, dato che in pratica è l’Organizzazione mondiale della sanità.

L’OMS ha affrontato uno scandalo globale per aver ripetuto le pericolose bugie di un regime tirannico, che sta ancora sostenendo che il COVID-19 abbia causato meno di 5000 morti in tutta la Cina.

La fondazione di Gates è ora il più grande mecenate dell’OMS, poiché gli Stati Uniti hanno bloccato tutti i finanziamenti per l’organizzazione.

Mentre la maggior parte ha espresso disgusto nei commenti di Gates, la Cina ha apprezzato l’intervista e l’ha immediatamente usata come propaganda:

Fonte

Jon Stryker: Il miliardario che finanzia il movimento LGBT

Jon Stryker, 62 anni, è l’erede dell’omonima Stryker Corp., produttorice di dispositivi e apparecchiature mediche. Ha donato quasi 250 milioni di dollari della sua personale ricchezza a gruppi a sostegno dei diritti dei gay e dei coloni ebrei nella Gerusalemme araba.

Non c’è nulla di spontaneo nel movimento LGBT. Gli ebrei cabalisti usano la disforia di genere per destabilizzare la società.

Grazie a loro, l’agenda dei diritti LGBT – nota l’aggiunta di “T” – è diventata una forza potente e aggressiva nella società occidentale. I suoi sostenitori controllano i media, il mondo accademico, le professioni di spicco e, soprattutto, le grandi imprese e la grande filantropia.

Non molto tempo fa, il movimento per i diritti degli omosessuali era un piccolo gruppo di persone che facevano fatica a seguire le proprie disposizioni all’interno di una più ampia cultura eterosessuale. I gay e le lesbiche erano sfavoriti, a volte soggetti a discriminazione e abusi. La loro storia è stata tragica, la loro sofferenza drammatizzata dall’AIDS e da Rock Hudson, da Brokeback Mountain e da Matthew Shepard.

Jon Stryker è il nipote di Homer Stryker, un chirurgo ortopedico che ha fondato la Stryker Corporation. Con sede a Kalamazoo, nel Michigan, la Stryker Corporation ha venduto $ 13,6 miliardi in forniture chirurgiche e software nel 2018.

Stryker con il marito / moglie Slobodan Randjelović)

Jon, erede della fortuna, è gay. Nel 2000 ha creato la Arcus Foundation, un’organizzazione no profit al servizio della comunità LGBT, nata grazie alla sua esperienza da omosessuale. Arcus ha donato oltre $ 58,4 milioni a programmi e organizzazioni che svolgono attività connesse con LGBT solo tra il 2007 e il 2010, rendendolo uno dei maggiori finanziatori LGBT al mondo. Stryker ha donato più di $ 30 milioni a Arcus stesso in quel periodo di tre anni, attraverso le sue azioni nella Stryker Medical Corporation.

Stryker fondò Arcus proprio quando l’epidemia di AIDS fu messa sotto controllo negli Stati Uniti. Prima di fondare Arcus, fu presidente di Depot Landmark LLC, una società di sviluppo specializzata nella riabilitazione di edifici storici. Questo gli sarebbe tornato utile quando in seguito avrebbe rinnovato lo spazio per Arcus a Kalamazoo. È stato anche membro del consiglio di fondazione di Greenleaf Trust, una società di gestione patrimoniale privata.

La sorella di Jon, Ronda Stryker, è sposata con William Johnston, presidente di Greenleaf Trust. È anche vicepresidente dello Spelman College, dove Arcus ha recentemente concesso una sovvenzione di 2 milioni di dollari in nome della femminista lesbica Audre Lorde. Il denaro è destinato a un programma di studi queer. Ronda e Johnston hanno donato a Spelman complessivamente $ 30 milioni di dollari, la piu` grande donazione nella sua storia di 137 anni. È anche membro fiduciario del Kalamazoo College (dove Arcus ha concesso una sovvenzione di leadership per la giustizia sociale di $ 23 milioni nel 2012), nonché membro del Board of Fellows della Harvard Medical School.

Pat Stryker, un’altra sorella di Jon, ha lavorato a stretto contatto con Tim Gill. Gill gestisce una delle più grandi organizzazioni non profit LGBT in America ed è stato vicino alla famiglia Stryker da quando Jon ha creato Arcus. Nel 1999, Tim Gill ha venduto le sue partecipazioni a Quark, la sua società di software, e ha iniziato a lavorare con la Gill Foundation in Colorado. Lavorando a stretto contatto con Pat Stryker e altri due ricchi filantropi, che insieme divennero noti come i quattro cavalieri a causa delle loro spietate strategie politiche, decisero di cambiare il Colorado, uno stato rosso, in blu. Hanno proceduto a versare mezzo miliardo di dollari in piccoli gruppi a sostegno delle agende LGBT. Gill ha notato nella sua introduzione iniziale per Jon Stryker ai GLSEN Respect Awards 2015 che, dal momento che si conoscono, lui e Jon hanno “complottato, tramato, camminato insieme”, “punendo i malvagi e premiando il bene”.

Prima del 2015, Stryker aveva già costruito l’infrastruttura politica per guidare l’ideologia dell’identità di genere e il transgenderismo in tutto il mondo, donando milioni a piccole e grandi entità. Questi includevano centinaia di migliaia di dollari a ILGA, un’organizzazione LGBT per l’uguaglianza in Europa e in Asia centrale con 54 paesi partecipanti, e Transgender Europe, una voce per la comunità trans in Europa e in Asia con 43 paesi partecipanti (Transgender Europe ha anche finanziato minori organizzazioni come TENI, Transgender Equality Network Ireland).

Nel 2008 Arcus ha fondato la Arcus Operating Foundation, un braccio della fondazione che organizza conferenze, programmi di leadership e pubblicazioni di ricerca. In una riunione del 2008 a Bellagio, in Italia, 29 leader internazionali si sono impegnati ad espandere la filantropia globale per sostenere i diritti LGBT. All’incontro, insieme a Stryker e Ise Bosch, fondatore del Fondo Dreilinden in Germania, c’era Michael O’Flaherty, uno dei relatori per i principi di Yogyakarta sull’applicazione del diritto internazionale dei diritti umani in relazione all’orientamento sessuale e all’identità di genere ( principi delineati in Indonesia nel 2006). Con i Principi di Yogyakarta, i semi sono stati piantati per introdurre e collegare l’ideologia dell’identità di genere alle nostre strutture legali. O’Flaherty è stato eletto membro del Comitato dei diritti umani delle Nazioni Unite dal 2004.

Dall’incontro di Bellagio, Arcus ha creato MAP, il progetto di avanzamento del movimento LGBT, per tracciare il complesso sistema di patrocinio e finanziamento che promuoverebbe l’identità di genere / transgenderismo nella cultura. Allo stesso tempo, il Core Group LGBTI è stato formato come un gruppo interregionale informale dei paesi membri delle Nazioni Unite per rappresentare le questioni LGBTI sui diritti umani per i membri del Core Group delle Nazioni Unite finanziate da Arcus, tra cui Outright Action International e Human Rights Commission. I paesi membri del Core Group includono Albania, Australia, Brasile, Cile, Colombia, Costa Rica, Croazia, El Salvador, Francia, Germania, Israele, Italia, Giappone, Montenegro, Messico, Nuova Zelanda, Norvegia, Spagna, Regno Unito, Stati Uniti Stati, Uruguay e Unione Europea, nonché l’Ufficio dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani.

Queste iniziative promuovono l’identità di genere e il transgenderismo formando leader nell’attivismo politico, nella leadership, nella legge transgender, nella libertà religiosa, nell’istruzione e nei diritti civili. Ecco le principali organizzazioni supportate da Arcus: il Victory Institute, il Center for American Progress, l’ACLU, il Transgender Law CenterProgetto di finanziamento Trans Justice, OutRight Action International, Human Rights Watch, GATE, Parliamentarians for Global Action (PGA), The Council for Global Equality, U.N., Amnesty International e GLSEN. Il Consiglio di educazione e informazione sulla sessualità degli Stati Uniti (SIECUS), in collaborazione con Advocates for Youth, Answer, GLSEN, la Fondazione Human Rights Campaign (HRC) e Planned Parenthood Federation of America (PPFA), ha avviato una campagna per rimodellare le narrazioni culturali della sessualità e della salute riproduttiva. Altre sessantuno organizzazioni hanno firmato una lettera a sostegno di una revisione degli attuali curricula.

Nel 2013 Adrian Coman, un veterano delle Open Society Foundations di George Soros (un motore dell’ideologia transgender che ha creato iniziative per normalizzare i bambini transgender), è stato nominato direttore del programma internazionale per i diritti umani presso la Fondazione Arcus, per guidare l’ideologia dell’identità di genere a livello globale. In precedenza, Coman è stato direttore del programma dell’International Gay and Lesbian Human Rights Commission. E nel 2015, Arcus ha lavorato a stretto contatto con e finanziato i programmi della NoVo Foundation per il transgenderismo. NoVo è stata fondata da Peter Buffett, figlio del miliardario Warren Buffett.

Questi programmi e iniziative promuovono l’ideologia dell’identità di genere supportando varie organizzazioni religiose, associazioni sportive e culturali, formazione del dipartimento di polizia e programmi educativi nelle scuole elementari, scuole superiori (GLSEN, il cui fondatore è stato portato ad Arcus nel 2012 nel consiglio di amministrazione, ha influenzato molti curricula scolastici K-12 ) e università e istituzioni mediche – inclusa la American Psychological Foundation (APF). I fondi Arcus aiutano APF (la principale organizzazione psicologica negli Stati Uniti) a sviluppare linee guida per stabilire pratiche psicologiche transaffermative. Gli psicologi sono “incoraggiati” da quei soldi a modificare la loro comprensione del genere, ampliando la gamma della realtà biologica per includere identità mediche astratte.

Allo stesso tempo, Arcus guida l’ideologia dell’identità di genere e il transgenderismo sul mercato incoraggiando le aziende a investire in cause LGBT. Per non dimenticare, Stryker è l’erede di una società medica da $ 13,6 miliardi. Basta guardare le corporazioni che supportano gliLGBT durante il mese del pride di quest’anno per accertare il successo che Arcus ha avuto in questo campo.

Come mostra l’esempio della Arcus Foundation, il movimento per i diritti civili LGB di un tempo si è trasformato in un implacabile colosso, che ha forti legami con il complesso industriale medico e i corporativisti globali. La lobby farmaceutica è la più grande entità di lobby del Congresso. Sebbene gli attivisti presentino il movimento LGBT come un gruppo debole e impotente che soffre di oppressione e discriminazione, in verità esercita un potere e un’influenza enormi – potere che usa sempre più per riplasmare le nostre leggi, scuole e società.

Fonte

 

Drag Queen “mostra il pacco” durante un evento per bambini

Una drag queen ha “accidentalmente” mostrato il pacco durante la “Drag Queen Story Hour” nella Contea di Hennepin, Minnesota.

L’artista, noto come Sasha Sosa, stava leggendo ai bambini della Biblioteca della Contea di Hennepin quando l’incidente è stato catturato dalla telecamera.

La Child Protection League Action ha pubblicato una serie di immagini dell’evento in cui si afferma che rappresentano “dissolutezza e toelettatura sessuale” finanziati dalle tasse dei cittadini.

Secondo il gruppo, Sosa ha 18 o 19 anni e si esibisce regolarmente negli strip club insieme a “Gemini Valentine”, che era anche presente in biblioteca indossando un body rivelatore.

Secondo quanto riferito, la Biblioteca della Contea di Hennepin non è riuscita a effettuare un controllo preliminare sulla coppia prima dell’evento.

L’esposizione dei bambini a temi sessuali in tali eventi ha causato rabbia in molti conservatori.

All’inizio di quest’anno abbiamo riferito di foto che mostravano bambini piccoli sdraiati su una drag queen durante un evento “Drag Queen Story Time” a Portland.

Uno dei partecipanti a un evento Drag Queen Story Time a Houston, il trentaduenne Albert Garza, si è poi rivelato essere un predatore sessuale registrato che è stato condannato per aver aggredito un bambino di 8 anni nel 2008.

Tuttavia, secondo l’editorialista neo-con David French, Drag Queen Story Time è “una delle benedizioni della libertà”.

Fonte

 

Rapporto FDA: I medicinali che bloccano la puberta` hanno ucciso 6730 bambini transgender

Nuovi dati diffusi dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti rivelano che dal 2012, oltre 40.000 persone hanno sofferto di reazioni avverse a causa dell’assunzione del Lupron (leuprolide acetato), mentre dal 2014 almeno 6.370 persone sono morte a causa dell’assunzione del farmaco.

Comunemente prescritto ai bambini che sono stati manipolati facendo loro credere di essere “transgender” e i quali necessitano di un “cambiamento sessuale” chimico, il Lupron ha causato più di 25.500 reazioni “gravi” nei pazienti negli ultimi cinque anni, secondo la FDA. Molte di queste reazioni avverse sembrano essersi verificate in pazienti a cui era stato prescritto il farmaco per usi off-label, come nella “terapia” transgender.

Mentre il Lupron è clinicamente approvato per l’uso nel trattamento della “pubertà precoce” o della pubertà anormalmente precoce che potrebbe causare altri problemi di salute, non è approvato per l’uso nei bambini con disforia di genere. Tuttavia il Lupron viene ora ampiamente prescritto anche per questi casi, mettendo seriamente a rischio la salute dei bambini con disforia di genere.

Anche la versione pediatrica del farmaco è in gran parte etichettata erroneamente, in quanto viene fornita con avvertenze minime sugli effetti collaterali a lungo termine, alcuni dei quali potrebbero essere irreversibili. Tali effetti collaterali irreversibili includono danni permanenti al sistema endocrino, che è responsabile della produzione degli ormoni sessuali che sostengono la vita.

“È una condizione grave che gli endocrinologi normalmente diagnosticano e curano perché interferisce con lo sviluppo, ma in casi di [disforia di genere] stanno inducendo questo stato di malattia”, afferma Michael Laidlaw, endocrinologo con sede a Rocklin, California, come citato dal Registro cattolico nazionale.

Se la FDA ha davvero lanciato una revisione della sicurezza del Lupron nel 2017, perché due anni dopo non è stato fatto nulla?

La FDA sa da almeno due anni che il Lupron non è necessariamente sicuro, specialmente per i bambini piccoli. L’agenzia ha annunciato nel 2017 che stava “conducendo una revisione specifica del sistema nervoso e degli eventi psichiatrici in associazione con l’uso di agonisti del GnRH, [una classe di farmaci] incluso il Lupron, in pazienti pediatrici”.

Tuttavia, finora nulla è emerso da questa presunta inchiesta, che è nata per la prima volta a seguito di domande sollevate da Kaiser Health News and Reveal dal Center for Investigative Reporting, incluso il motivo per cui così tanti bambini a cui viene somministrato Lupron ora soffrono di persistenti convusioni.

Mentre gli attivisti transgender affermano che il Lupron e farmaci simili funzionano semplicemente come un “pulsante di pausa” sulla vita e sono quindi completamente sicuri, i dati suggeriscono il contrario. Inibendo il flusso di testosterone alla prostata, riducendolo a livelli bassi o non rilevabili, Lupron è un pericoloso distruttore endocrino, specialmente nei bambini.

Poiché Lupron è stato progettato pensando al cancro alla prostata, questo è ciò per cui dovrebbe essere prescritto in via di esclusività – e non per il trattamento di condizioni psicologiche come la disforia di genere privando i bambini degli ormoni di cui hanno bisogno per vivere.

“La disforia di genere non è una condizione endocrina, ma è una condizione psicologica e, pertanto, dovrebbe essere trattata con un’adeguata assistenza psicologica”, afferma Laidlaw. “Ma diventa una condizione endocrina quando inizi a utilizzare i bloccanti della pubertà e a dare ormoni incrociati ai bambini”.

Solo negli Stati Uniti nel 2017, le prescrizioni del Lupron, prodotto dal colosso farmaceutico AbbVie, hanno fatto incassare alla societa` circa 669 milioni di dollari. E con la disforia di genere in aumento a causa del dilagante indottrinamento transgender, è probabile che quel numero aumenti ancora di più.

Fonte

L’assurdo video di lancio delle Barbie “gender fluid”

Mattel ha lanciato una linea di bambole senza caratteristiche distintive femminili o maschili perché “i bambini non vogliono che i loro giocattoli siano dettati dalle norme di genere”. Per promuovere le bambole, è stato pubblicato un video con bambini “neutri dal punto di vista del genere”. Inoltre ciò che viene detto durante quel video è completamente sconcertante.

Vi e` una guerra in atto contro i sessi. Dopo la linea di abbigliamento “neutra” per banbini di Céline Dion (di cui abbiamo potuto notare l’orribile simbolismo), Mattel ha lanciato delle bambole che non hanno un genere sessuale distinto.

Le bambole di genere neutro della nuova linea di giocattoli Creatable World consentono ai bambini di accessoriare il giocattolo in modo che diventi un ragazzo, una ragazza, entrambi o nessuno dei due. Le sei bambole hanno colori della pelle, acconciature e abbigliamento diversi per “celebrare l’impatto positivo dell’inclusività”. Ogni bambola personalizzabile è dotata di parrucche, gonne, pantaloni, camicie, giacche, cappelli e varie scarpe. Per raggiungere la “neutralità di genere”, Mattel ha attenuato le caratteristiche femminili e maschili, come il seno di Barbie e le spalle larghe di Ken. Si dice che la linea sia orientata verso i bambini che si identificano come gender fluid, il che significa che non hanno un genere fisso e stabile come maschile e femminile.

Secondo il sito Web di Mattel, la linea è “progettata per eliminare le etichette e invitare tutti, dando ai bambini la libertà di creare i propri personaggi personalizzabili”.

Durante lo sviluppo, Mattel ha testato la bambola su 250 famiglie in sette stati, inclusi 15 bambini che si consideravano transessuali, fluidi in base al genere o hanno evitato di definirsi del tutto.

Poiché è la norma al giorno d’oggi, la promozione che circonda la linea è stata ricoperta da uno spesso strato di indottrinamento sociale e “fatti” che rasentano l’assurdità assoluta. Kim Culmone, vice presidente senior di Mattel Fashion Doll Design ha dichiarato in una nota:

“I giocattoli sono un riflesso della cultura e mentre il mondo continua a celebrare l’impatto positivo dell’inclusività, abbiamo sentito che era tempo di creare una linea di bambole priva di etichette. Attraverso la ricerca, abbiamo sentito che i bambini non vogliono che i loro giocattoli siano dettati dalle norme di genere “.

Mi dispiace ma è una bugia. I bambini non si lamentano del fatto che i loro giocattoli “siano dettati dalle norme di genere”. E il video che promuove la linea di giocattoli contiene molte altre bugie assurde.

IL VIDEO PROMOZIONALE

Il video inizia con questa affermazione strabiliante:

“I bambini in questo momento, in particolare i bambini della Gen-Alpha … che sono bambini di età inferiore ai dieci anni … vedono il genere in modo molto diverso, sperimentano il genere in modo molto diverso. Sfideremo il punto di vista delle persone su come i bambini dovrebbero giocare “.

Pur sostenendo di “consentire ai bambini di giocare liberamente”, in realtà vogliono ridefinire il modo in cui i bambini dovrebbero giocare. Jess Weiner, che a quanto pare è una “esperta culturale”, aggiunge:

“I genitori spesso dicono che vogliono crescere i loro figli per farli diventare padri davvero meravigliosi. Come possiamo aspettarci di crescere padri meravigliosi se non gli incoraggiamo a sperimentare diversi tipi di giochi quando sono ragazzi? “

Sta per caso dicendo che i maschi cresciuti senza giocare con le bambole non saranno dei buoni padri che si prendono cura delle propria prole?

Successivamente, il capo della ricerca di Mattel riassume la situazione in una questione piuttosto orwelliana:

“Questo e` il futuro. La societa` sta andando in questa direzione. I genitori vogliono esserne partecipi, semplicemente non hanno gli strumenti o le conoscenze per guidare i propri figli ”.

Vogliono che i genitori “guidino il loro bambino” verso la follia della confusione di genere.

Ovviamente, il video mostrava bambini “gender fluid” che erano probabilmente vestiti da adulti che volevano promuovere il loro programma

Il video mostra un ragazzo chiaramente vestito ed acconciato da un professionista per apparire il più fluido possibile. Ogni dettaglio è stato calcolato, incluso il trucco degli occhi.

C’è anche un bambino che indossa un vestito.

Come sempre accade quando i mass media tentano di spingere questa assurda agenda, il messaggio non è stato ben accolto. Circa il 100% dei commenti su YouTube critica il video.

Il contraccolpo contro questo tipo di propaganda è quasi sempre unanime perché non riflette le realtà e le preoccupazioni delle famiglie normali. Questi problemi semplicemente non sorgono. Tutti questi interrogativi di genere sono una fabbricazione artificiale di gruppi di esperti d’élite che stanno cercando di rendere la loro agenda di sfocatura di genere un problema.

SFOCATURA DI GENERE

Diversi anni fa, ho identificato la “sfocatura di genere” come il prossimo punto dell’agenda massicciamente spinto dai mass media. Purtroppo le previsioni si sono avverate. Alcuni esempi: la BBC ha lanciato una serie TV su un ragazzo che assume medicine che bloccano gli ormoni per diventare una ragazza; Un video realizzato da Teen Vogue ha suggerito agli adolescenti che l’idea che “il corpo sia maschio o femmina sia totalmente sbagliata“; Una serie Netflix con Bill Nye affermava che “i bambini piccoli possono determinare il loro genere”.

Le bambole Mattel sono un altro tentativo di indottrinare i bambini mentre sono giovani, piantando i semi della confusione di genere nelle loro menti in via di sviluppo

Fonte

Lobby Trans fa pressioni per l’utilizzo di ormoni che bloccano la puberta` su bambini di 12 anni

Nell’ultimo esempio in cui i sostenitori della comunità transgender offrono consigli a scuole e genitori che medici e funzionari sconsigliano caldamente in quanto potrebbero essere dannosi per i bambini, una ONG nel Regno Unito sta affrontando aspre critiche in quanto ha detto agli insegnanti che i cosiddetti “bloccanti della pubertà” sono innocui e dovrebbero essere somministrati ai bambini di 12 anni che mettono in dubbio la loro identità di genere.

Secondo il parere medico, questo consiglio è “inquietante” e gli effetti dei bloccanti della pubertà non possono essere facilmente annullati senza danneggiare il bambino.

La raccomandazione è stata formulata dal gruppo di lobbying trans Mermaids durante un incontro con 20 insegnanti e operatori di supporto presso la Newman University di Birmingham. Il gruppo ha affermato che questo trattamento sarebbe “benefico” per il bambino perché offrirebbe lui “un immenso sollievo”, pur essendo “completamente reversibile” se decidesse di non voler intraprendere una transizione.

Sebbene l’incontro si sia tenuto a dicembre, questa raccomandazione è stata pubblicata per la prima volta dal Times domenica. I critici temono che questo consiglio faccia ora parte di un progetto per le future sessioni di addestramento (propaganda gender n.d.r.) dei Mermaids con insegnanti e personale scolastico.

“I farmaci anti-pubertà non apportano modifiche”, ha dichiarato il trainer durante l’incontro. Si tratta invece semplicemente di “un pulsante di pausa che va ad agire sulla ghiandola pituitaria e congela la pubertà”. I processi biologici “ricominceranno” non appena il trattamento verrà interrotto.

Questo consiglio non è stato gradito da uno degli operatori di supporto scolastico che hanno partecipato alla riunione. Ha registrato l’istruttore di Mermaids mentre forniva questo consiglio e ha detto al Times che era preoccupato che il gruppo stesse deliberatamente cercando di convincere i bambini che “erano nati nel corpo sbagliato”.

“Questo sta mettendo a rischio i bambini”, ha detto.

Non è il solo a nutrire queste preoccupazioni. Michael Biggs, professore associato di sociologia presso il St Cross College di Oxford, ha dichiarato al Times che questa strategia è stata deliberatamente progettata per spingere i bambini piccoli verso una transizione medica.

“I Mermaids [non] danno agli alunni la scelta di essere solo gay o lesbiche. Invece, vengono deviati lungo un percorso drastico che alla fine porta ad un intervento chirurgico. Diffondere tali informazioni nelle scuole è inquietante”, ha detto.

In risposta alla storia del Times, Mermaids ha pubblicato una dichiarazione sul suo sito web dicendo che il suo “consiglio” era basato su uno “studio scientifico internazionale e 25 anni di esperienza in questo campo”. In modo divertente, il gruppo ha anche rivelato di aver ricevuto finanziamenti dal Dipartimento per l’Educazione del Regno Unito attraverso un programma “supervisionato dal Government Equality Office”.

All’inizio di quest’anno, un gruppo di specialisti medici negli Stati Uniti e nel Regno Unito ha avvertito degli effetti a lungo termine dei bloccanti della pubertà e dei farmaci ormonali, definendoli una “grave preoccupazione per la salute pubblica.

Fonte

Un college nell’Ohio normalizza la pedofilia proponendola come “orientamento sessuale”

Un college in Ohio sta insegnando agli studenti che la pedofilia potrebbe semplicemente essere considerata un “orientamento sessuale” alternativo.

“Un argomento reale che abbiamo discusso oggi in classe presso un’università statale dopo aver visto un video di Vice News di 8 minuti che mostrava pedofili dichiarati. Questo sarà portato all’attenzione del pubblico “, ha twittato Alex Mazzara.

La foto mostra una diapositiva di presentazione intitolata “Pedofilia come orientamento sessuale”.

Suggerisce che abbracciare la pedofilia come orientamento sessuale alternativo potrebbe far parte dell ‘”accettazione di diverse identità sessuali”.

Il nome del college non è stato fornito.

Il video VICE che mostrava i pedofili potrebbe essere quello dii Todd Nickerson, un pedofilo dichiarato.

L’articolo di VICE su Nickerson lo ha ritratto con simpatia, un individuo che ammette apertamente di voler molestare i bambini, vittima di “vigilantes” di destra.

Da anni avviso che il fine ultimo della promozione della teoria gender e dell’agenda LGBT sarebbe alla fine l’integrazione della pedofilia.

Non ci troviamo molto distanti da questa realta`.

Fonte

Agenda Illuminati: Il cannibalismo

Il punto dell’agenda degli illuminati che riguarda il cannibalismo è stato identificato alcuni anni fa su Neovitruvian e continua a diventare sempre più ovvio. Sì, per quanto assurdo possa sembrare, c’è una chiara e palese spinta nei mass media per normalizzare il cannibalismo tra le masse. Utilizzando giornalisti, scienziati, la paura del riscaldamento globale e, naturalmente, l’industria dell’intrattenimento, l’idea di mangiare carne umana viene razionalizzata e persino resa glamour su tutte le piattaforme di proprietà dell’élite. Ecco alcuni esempi.

Nel tweet sopra, il biologo britannico Richard Dawkins ci chiede se possiamo superare il nostro “tabù contro il cannibalismo”. La stessa domanda viene posta in un recente articolo di Newsweek.

Mentre l’articolo non supporta il cannibalismo, apre le porte alla razionalizzazione del concetto:

“Sospettiamo che sia possibile adattarsi alla carne umana se necessario. Molte persone sviluppano disgusto per tutti i tipi di carne, mentre i medici e i chirurghi si adattano rapidamente alla difficile esperienza iniziale di lavorare sui cadaveri. Le nostre ricerche in corso con i macellai in Inghilterra suggeriscono che si adattano facilmente al lavoro con parti di animali che il consumatore medio trova abbastanza disgustose. “

Anche l’industria dell’intrattenimento viene utilizzata per “piantare i semi” del cannibalismo nella coscienza delle masse. Ad esempio, nella serie “Le terrificanti avventure di Sabrina” di Netflix, il concetto di cannibalismo viene aggiunto giocosamente alla storia in numerose occasioni.

Una scena di Le terrificanti avventure di Sabrina che raffigura un bambino mentre viene mangiato dai protagonisti della serie.

L’idea del cannibalismo è anche al centro di un’altra serie Netflix: Santa Clarita Diet.

Sì, c’è sangue umano sui loro volti.

Anche le pop star sono usate per rendere cool il cannibalismo.

Nel video Bon Apétit, Katy Perry viene trattata come un pezzo di carne. Letteralmente. È preparata da chef ed è servita come piatto principale in un ristorante.

Il video termina con la Perry che mangia una torta piena di parti di corpo umano. Non c’è da stupirsi che stia impazzendo.

UN’OSSESSIONE DELL’ELITE OCCULTA

Se ti stai chiedendo “perché viene promosso il cannibalismo?”, La vera risposta a questa domanda non è “salvare l’ambiente”. In effetti, la risposta a questa domanda è la risposta al quesito “perché i bambini vengono sessualizzati nei mass media?”. La risposta: normalizzare le perversioni malate dell’élite occulta.

Se il caso di Jeffrey Epstein dimostra che l’élite occulta ha un’ossessione malata per la pedofilia, possiamo facilmente dimostrare che è anche fortemente incline al cannibalismo.

Questa è una foto scattata a un ballo in maschera tenuto dalla famiglia Rothschild nel 1972. La festa prevedeva finti cadaveri sul tavolo da pranzo

Il menu del ballo includeva “cadavres exquis” che significa “deliziosi cadaveri”.

Le recenti feste che hanno coinvolto le persone più potenti e influenti del mondo hanno incluso lo stesso tipo di “celebrazione”.

Marina Abramovic (l’occultista preferita dell’élite dell’intrattenimento) e Lady Gaga a un evento che si è tenuto al Watermill Center nel 2013. In questa foto, stanno davanti a una donna che giace in quella che sembra una pozza di sangue. Gli ospiti hanno raccolto quel sangue con dei cucchiai per mangiarlo. L’evento è stato soprannominato “Il paradiso del diavolo”

La Abramovic ha tenuto diversi eventi che ruotavano attorno all’idea del cannibalismo.

Se queste persone partecipano a “finti atti di cannibalismo” nei loro eventi pubblici, Dio sa cosa fanno a porte chiuse.

Nel 2015, un articolo di Politico intitolato Inside Hillary’s campaign headquarters mostrava un dipinto piuttosto inquietante.

Il quartier generale della campagna Clinton aveva un dipinto raffigurante due uomini che mangiavano un altro uomo disteso su un tavolo.

Un articolo del 2016 sulla rivista Time intitolato  Meet the Man Behind Hillary Clinton’s Campaign ha affrontato direttamente il bizzarro quadro:

Sul muro del suo ufficio nel quartier generale di Hillary Clinton a Brooklyn, il presidente della campagna John Podesta ha un dipinto ad olio preso in prestito dal fratello lobbista, che è un appassionato collezionista d’arte. L’immagine mostra due uomini curvi su un tavolo da pranzo, con coltelli e forchette. Sul tavolo giace un uomo in giacca e cravatta che assomiglia vagamente a Podesta. “È meglio essere il tipo con la forchetta”, chiede retoricamente Podesta ai suoi colleghi, se fanno domande sull’immagine, “o il ragazzo sul tavolo?”.

In conclusione, l’idea del cannibalismo viene promossa alle masse usando l’ambiente e i cambiamenti climatici. Tuttavia, la vera ragione dietro questa spinta dei mass media è molto più oscura: si tratta di normalizzare ancora un’altra malattia dell’élite occulta nel tentativo costante di spingere le masse verso tutto ciò che è tossico per la mente, il corpo e l’anima.

Fonte