Archivi Blog

Il CEO di Moderna afferma che anche i giovani avranno bisogno di richiami periodici a tempo indeterminato

La società a due livelli che punisce i non vaccinati potrebbe rimanere in vigore per sempre.

L’amministratore delegato del gigante farmaceutico Moderna afferma che anche i più giovani dovranno ricevere richiami almeno una volta ogni tre anni, il che significa che una società a due livelli che punisce i non vaccinati potrebbe rimanere in vigore a tempo indeterminato.

Secondo Stephane Bancel, la pandemia continuerà per almeno un altro anno, a quel punto ci saranno sufficienti dosi di vaccino “in modo che tutti su questa Terra possano essere vaccinati”.

Ciò include dosi per i bambini e richiami per coloro che li richiedono.

“Coloro che non vengono vaccinati si immunizzeranno naturalmente perché la variante Delta è molto contagiosa”, ha detto Bancel, anche se ha continuato affermando che queste persone si ammalerebbero comunque.

“Puoi farti vaccinare e passare un buon inverno. Oppure non lo fai e rischi di ammalarti e magari anche di finire in ospedale”, ha detto il CEO di Moderna.

Bancel afferma che la vita tornerà alla normalità “tra un anno”, ma che ciò dipenderà dal fatto che le persone continueranno a ricevere regolari richiami.

Il CEO ha affermato che le persone anziane e vulnerabili avrebbero “indubbiamente” bisogno di vaccinazioni almeno una volta all’anno, mentre anche le persone più giovani che affrontano una possibilità infinitesimale di morire a causa del virus avranno bisogno di richiami ogni tre anni.

Israele ha già segnalato che i passaporti vaccinali per essere validi dovranno includere la terza dose.

Ciò significa che coloro che sperano di superare la pandemia rimanendo non vaccinati, con tutte le libertà restituite l’anno prossimo, potrebbero effettivamente affrontare uno stato di polizia di biosicurezza permanente che li tiene de facto bloccati per sempre.

Coloro che per qualsiasi motivo rifiutano di prendere i richiami subiranno anche discriminazioni quando si tratta di viaggi in molti paesi.

Nonostante l’insistenza di Bancel sul fatto che all’intero pianeta verra’ offerto un vaccino entro un anno, secondo Amnesty International, “Moderna non ha ancora consegnato una singola dose di vaccino a un paese a basso reddito”.

Fonte

230921ceo1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Moderna e BioNtech crollano a picco mentre il dibattito sul “richiamo” della FDA solleva domande sull’efficacia del vaccino e sugli effetti collaterali (Se hai 30 anni e generalmente stai bene hai lo 0.0004% di morire….Lo dice la FDA!)

Venerdì, un gruppo di consulenti chiave della FDA – il Comitato consultivo sulle pratiche di immunizzazione – si riunisce per discutere e votare la richiesta di Pfizer per l’approvazione di una terza dose di richiamo COVID del suo vaccino “Comirnaty” per tutti gli americani di età pari o superiore a 16 anni. Le due grandi domande a cui devono rispondere sono: ci sono prove sufficienti per suggerire che i richiami sono sicuri e dovrebbero essere resi disponibili a tutti, o dovrebbero essere limitati a un gruppo più piccolo di americani anziani e immunocompromessi?

All’ordine del giorno ci sono le presentazioni di Pfizer, del personale della FDA, del personale del CDC, dei ricercatori israeliani e di altri. Al termine dell’incontro virtuale, iniziato alle 0830ET Eastern, ai membri verrà chiesto di votare sì o no. Quel voto non è previsto fino al tardo pomeriggio, dopo una lunga giornata di dibattito.

Le parti interessate possono guardare il dibattito il dibattito su YouTube:

Dopo che la Casa Bianca si è chiesta se il richiami potesse essere erogato cinque o otto mesi dopo la seconda dose, Pfizer ha chiesto l’approvazione per i richiami circa sei mesi dopo la seconda iniezione, dopo aver presentato dati che mostrano che l’efficacia diminuisce nel tempo. E mentre Moderna ha fatto una richiesta simile e ha presentato dati simili, il suo vaccino non verrà preso in considerazione venerdì. Nonostante i migliori sforzi delle compagnie farmaceutiche, la FDA è rimasta apparentemente poco convinta della necessità di dosi di richiamo.

Nelle ultime settimane, gli scienziati sono diventati sempre più espliciti sulla loro opposizione agli Stati Uniti che spingono sul farsi il richiamo. La maggior parte sostiene che questi richiami sarebbero meglio utilizzati nei paesi in via di sviluppo, dove i tassi di vaccinazione sono più bassi e il rischio di una nuova variante mortale è più alto. Uno scienziato esasperato si è lamentato del fatto che il processo scientifico fosse “manipolato” dalla politica, un riferimento alla spinta del presidente Biden a iniziare a iniziare la 3a vaccinazione di fronte all’ondata delta che sembra aver finalmente raggiunto il picco. L’OMS ha anche esortato il presidente Biden a non andare avanti con i richiami, sostenendo che c’è una maggiore necessità altrove.

Mentre il gruppo della FDA ascolta vari funzionari sanitari durante la sezione dei commenti pubblici sui pro e i contro di un richiamo, stanno emergendo alcuni fatti molto scomodi sull’efficacia del vaccino e sugli effetti collaterali dello stesso – fatti che in qualsiasi altro luogo sarebbero immediatamente censurati.

Forse è per questo che due alti funzionari della FDA si sono appena dimessi.

“Le prove attuali, quindi, non sembrano mostrare la necessità di fare il richiamo alla popolazione generale, in cui l’efficacia contro le malattie gravi rimane elevata”, hanno scritto gli scienziati della FDA Marion Gruber e Phil Krause.

“Se un richiamo non necessario provochera’ reazioni avverse significative, potrebbero esserci implicazioni per l’accettazione del vaccino che vanno oltre i vaccini COVID-19. Pertanto, la strada del richiamo dovrebbe essere intrapresa solo se vi sono prove chiare sul fatto che sia appropriato”, hanno affermato gli scienziati.

E poi hanno fatto vedere questa diapositiva…

Se hai 30 anni e generalmente stai bene hai lo 0.0004% (1 su 250.000) di morire….Lo dice la FDA!

Le azioni Pfizer stanno scendendo ma i prezzi delle azioni Moderna e BioNtech stanno crollando poiché l’analista di Evercore ISI Umer Raffat prevede che il panel di consulenti non consiglierà i richiami (con il voto previsto per oggi)…

Fonte

2021-09-17_9-49-59-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Il vaccino Pfizer efficace solo al 42% contro le infezioni a luglio

Questa settimana, il dottor Fauci ha confermato che “in futuro” tutti avranno probabilmente bisogno di un richiamo per il vaccino contro il Covid-19 a causa della “dimunzione nell’efficacia”.

Ora, Axios riferisce che un nuovo studio che ha “già attirato l’attenzione dei massimi funzionari dell’amministrazione Biden” sull’efficacia dei vaccini contro le nuove varianti, con Pfizer che desta particolare preoccupazioni.

Lo studio ha rilevato che il vaccino Pfizer era efficace solo per il 42% contro l’infezione a luglio, quando la variante Delta era dominante. “Se questo non è un campanello d’allarme, non so cosa lo sia”, ha detto ad Axios un alto funzionario di Biden.

Lo studio, condotto da nference e dalla Mayo Clinic, ha confrontato l’efficacia dei vaccini Pfizer e Moderna nel Mayo Clinic Health System nel tempo da gennaio a luglio. -Axios

Le cifre complessive suggeriscono che i vaccini forniscono un’immunità robusta (ma inferiore a quella pubblicizzata) all’inizio, solo per diminuire drasticamente l’efficacia nel tempo

Tra gennaio e luglio, il vaccino di Moderna è risultato essere efficace contro l’infezione con una percentuale dell’86% durante il periodo di studio, mentre quello di Pfizer era del 76%. Per quanto riguarda il ricovero, il vaccino di Moderna ha avuto un’efficacia del 92%, mentre quello di Pfizer dell’85%.

A ridurre le medie, ovviamente, è stato il forte calo dell’efficacia osservato a luglio con Moderna che si è dimostrata efficace solo per il 72% contro le infezioni e Pfizer che si è attestata al 42%.

In altri stati come la Florida, il rischio di infezione a luglio tra coloro che avevano preso il vaccino Moderna era inferiore di circa il 60% rispetto alle persone completamente vaccinate con Pfizer.

Sebbene debba ancora essere sottoposto a revisione paritaria, lo studio solleva seri interrogativi sull’efficacia a lungo termine di entrambi i vaccini, in particolare di Pfizer.

Non è chiaro se i risultati significhino una riduzione dell’efficacia nel tempo, un’efficacia ridotta contro Delta o una combinazione di entrambi.
“Sulla base dei dati che abbiamo finora, è una combinazione di entrambi i fattori”, ha affermato Venky Soundararajan, autore principale dello studio. “Il vaccino Moderna è probabilmente, molto probabilmente, più efficace del vaccino Pfizer nelle aree in cui Delta è il ceppo dominante e il vaccino Pfizer sembra avere una durata di efficacia inferiore”.
Ha aggiunto che il suo team sta lavorando a uno studio di follow-up che cercherà di distinguere tra la durata dei due vaccini e la loro efficacia contro Delta.

E via di richiamo….

Fonte

fauci-gates-cook

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €