Archivi Blog

“Work B*itch” di Britney Spears e “Change Your Life” di Iggy Azalea. Due video che celebrano la programmazione beta

Britney Spears e Iggy Azalea sono nati su lati opposti del mondo, ma i loro video “Work B * tch” e “Change Your Life” contengono lo stesso identico significato nascosto. In effetti, il simbolismo di questi video sono entrambi celebrazioni della cultura del controllo mentale dell’industria dell’intrattenimento degli Illuminati, in particolare Kitten Programming.

Ci sono molte differenze tra Britney Spears e Iggy Azalea: Britney è statunitense mentre Iggy è australiana; Britney è una veterana nel mondo della musica mentre Iggy è una nuova arrivato; Britney canta pop mentre Iggy rap. Nonostante queste differenze superficiali, entrambe alla fine lavorano per gli stessi capi utilizzando il loro sex appeal per promuovere l’Agenda degli Illuminati. Work B * tch e Change Your Life sono state entrambi rilasciati nello stesso periodo, entrambi si svolgono in un contesto di “showgirl di Las Vegas” ed entrambe trasmettono lo stesso identico messaggio contorto: essere una kitten del settore è fantastico perché ti renderà ricco , famoso e persino potente. Entrambi i video riguardano il glamour della cultura del controllo mentale in cui si diletta l’élite occulta, sebbene si tratti di sfruttamento violento, disgustoso e sadico.

Anche se in superficie, questi video sembrano parlare di “empowerment” (odio quella parola), in realtà stanno celebrando lo sfruttamento dell’industria dell’intrattenimento delle vittime della programmazione Kitten.

Diamo un’occhiata al simbolismo insidioso di questi video.

WORK B*TCH
Quando si conoscono le reali condizioni di vita e lo stato mentale di Britney Spears negli ultimi anni, guardare Work B * tch diventa alquanto difficile, poiché il suo messaggio è ironico nel modo più triste possibile. Nei miei numerosi articoli su Britney, ho descritto come, dal suo crollo, sia diventata una schiava letterale, pesantemente sottoposta a cure mediche e senza alcun potere sulla sua carriera, sulle sue finanze o sulla sua vita personale. Britney vive sotto la tutela di vari gestori dal 2008, il che significa che, durante tutti questi anni, non ha mai ripreso il controllo della sua vita.

Considerando questi fatti, i testi di Work B * tch diventano alquanto inquietanti, poiché sembrano essere le parole che un magnaccia direbbe ad un suo “dipendente”. O cosa direbbe un gestore di Beta Kitten a uno schiavo MK (come Britney) …

You wanna hot body
You want a Bugatti
You wanna Maserati
You better work b*tch
You want a Lamborghini
Sip martinis
Look hot in a bikini
You better work b*tch
You wanna live fancy
Live in a big mansion
Party in France

You better work b*tch

Nella canzone e nel video, Britney interpreta il ruolo del gestore che urla contro i suoi schiavi… lo stesso genere di cose che probabilmente le vengono dette quotidianamente. Come la maggior parte delle uscite recenti di Britney, la canzone sta quasi ridicolizzando le sue condizioni, come se i suoi gestori dicessero: “Guarda cosa stiamo facendo con lei. La stiamo facendo cantare della sua prigionia “. A peggiorare le cose, Britney canta la canzone con un accento britannico. Mentre, a prima vista, questo fatto potrebbe essere banale, ricorda che nel 2008, quando Britney ha attraversato un gigantesco crollo, è stata sorpresa a parlare con un accento britannico – un sintomo del disturbo di personalità multipla, che è esso stesso un sintomo della programmazione Monarch. Ecco un articolo del 2008 sulla sua crisi e sul suo accento britannico:

BRITNEY SPEARS E IL SUO ACCENTO BRITANNICO
Britney Spears ha un nuovo accessorio da abbinare alla sua parrucca rosa: un accento britannico.

Nelle ultime settimane, la Spears, è stata videoregistrata numerose volte scambiando il suo twang della Louisiana con inflessioni britanniche.

“Aveva l’accento inglese tutto il tempo” mentre faceva shopping da Kitson giovedì scorso, secondo una fonte. “Non si e` mai fermata.”

Anche quando era arrabbiata, l’accento non scompariva. Durante una sessione di shopping a Los Angeles da Macy’s il 13 gennaio, ha gridato ai paparazzi: “Get out of my G—— face!” – con accento britannico.

“Quando qualcuno ha un disturbo dissociativo dell’identità” – precedentemente noto come disturbo della personalità multipla – “ogni identità è separata dall’altra”, afferma la psicologa di Los Angeles Renee A. Cohen, che non sta curando la Spears. “Ogni identità avrebbe il proprio nome, ricordi, tratti comportamentali e caratteristiche emotive”.

Cohen dice che la domanda fondamentale è: “Quando Britney usa l’accento britannico, o sembra assumere un’altra identità, sa di essere Britney Spears?”

“Altrimenti, potrebbe semplicemente comportarsi in questo modo per attirare l’attenzione, per simpatia o per qualsiasi altra ragione”, aggiunge Cohen. “È sciocco tentare di diagnosticarla senza una valutazione formale.”

Una possibile influenza potrebbe essere la nonna materna della Spears, Lilian Bridges, originaria dell’Inghilterra.

Inoltre, il nuovo fidanzato della Spears, il fotografo Adnan Ghalib, è cresciuto a Birmingham, in Inghilterra.

Secondo i paparazzi che seguono la cantante tutto il giorno, una cosa è certa: la parrucca rosa significa che qualcosa sta cambiando.

“Quando si mette la parrucca rosa, sai solo che sta per succedere qualcosa di pazzo”, ha detto un paparazzo.

Sapendo questo fatto, far cantare Britney con un accento britannico è quasi un codice per dimostrare che sta incarnando un’altra persona. È un gestore MK.

Nel video, Britney comanda schiavi Beta Kitten (hanno persino orecchie da gattine), facendoli sottomettere e chiamandoli puttane. Conoscendo le condizioni di Britney, è tutto piuttosto contorto

Questa scena definisce l’intero video. Britney tiene le Beta Kittens al guinzaglio, controllandole. Si trova su una piramide rovesciata, forse per evidenziare il fatto che Britney NON è in realtà in cima alla piramide. In realtà è in fondo, non diversamente da queste gattine al guinzaglio.

La stessa Britney ha ammesso di non essere stata “emancipata” dal video. Poco dopo l’uscita del video, Britney ha chiamato una stazione radio e ha affermato di essere stata sottoposta a pressioni sul fatto di essere altamente sessualizzata, qualcosa che voleva smettere di fare da quando è diventata madre. Tuttavia, come affermato sopra, non ha alcun potere sulla propria vita o sul proprio lavoro.

Britney Spears è sotto pressione per mantenere un’immagine sexy
Britney Spears è sotto pressione per essere eccessivamente sessuale? Questo è ciò che ha suggerito la pop star durante un’intervista radiofonica.

La Spears ha detto a un programma radiofonico di Boston che vuole essere più modesta, ma è sotto pressione per mantenere la sua immagine sexy. Parlando del suo ultimo video musicale per “Work Bitch”, la Spears ha detto di aver fatto ritagliare agli editori molte delle scene più sexy.

“Oh mio Dio, abbiamo mostrato molta più pelle e fatto molte più cose per il video di quanto fosse effettivamente necessario”, ha detto. “Ho tagliato, tipo, metà del video perché sono una madre e perché, sai, ho dei bambini ed è difficile fare la mamma sexy mentre sei, sai, anche una pop star.”

Il conduttore radiofonico ha quindi chiesto direttamente alla Spears se c’erano persone che la spingevano a girare scene sexy. Lei ha riso e ha risposto “Sì”.

Ha detto che nel suo mondo ideale, la sua immagine sarebbe stata diversa.

(…)

Verso la fine del video, vediamo manichini bendati che vengono portati nel deserto. Poi esplodono.

I manichini bendati rappresentano lo stato mentale degli schiavi controllati. Farli esplodere rappresenta la frammentazione della psiche di uno schiavo in diversi personaggi. Questa immagine è utilizzata in diversi video tra cui “Crazy” di Beyoncé.

Work B*tch è, quindi, un altro tributo al controllo mentale di Britney. Sebbene la sua situazione sia triste e inquietante, tuttavia, non impedisce ai nuovi artisti di seguire le sue orme.

CHANGE YOUR LIFE
Iggy Azalea è una rapper australiana che si è trasferita negli Stati Uniti all’età di 16 anni. Presto ha ottenuto un contratto con la Interscope Records e quasi immediatamente ha abbracciato quel dolce, dolce simbolismo degli Illuminati.

Una farfalla che nasconde un occhio: questo è il simbolismo degli Illuminati 101.

Iggy ha ora firmato con Island Def Jam (che ospita anche Rihanna, Kanye West e molti altri) e il suo singolo Change Your Life conferma che è lì per promuovere l’Agenda.

Ispirato al film Showgirls, Change Your Life ritrae Iggy come una ballerina di Las Vegas e T.I. come proprietario di un club. Sebbene questa premessa sia semplice, quando si capisce il simbolismo del video, diventa la storia di una Beta Kitten iniziata nell’industria degli Illuminati.

Il vetro di questa cornice è mostrato rotto all’inizio del video senza una ragione apparente. Questo può rappresentare la personalità fratturata di uno schiavo MK. Sebbene non TUTTI i vetri rotti rappresentino personalità fratturate, questa immagine si adatta al contesto del resto del video.

Iggy giace a letto con un cucciolo di tigre – un riferimento a Kitten Programming.

Come dice il titolo, la canzone parla di Iggy che apparentemente è in grado di “cambiare la sua vita” – passando da zero alla ricchezza e così via. Ecco i testi del ritornello:

Imma change your life, Imma change it
Imma change your life (life)

Once you go great, you never go good
You never go back, even if you could
I’ll show you my way, I got that good-good
You never go back, even if you could

Have you ever wished your life would change?
Woke up and you lived your dreams
Baby I could help you make that change
I could show you how to do this thing

Sebbene questi testi siano “emancipanti” come Work Bitch di Britney, il video ritrae Iggy come una ballerina a cui non piace il suo capo / magnaccia. In altre parole, non ha potere. Come la canzone di Britney, sembra che gli Illuminati stiano parlando ATTRAVERSO Iggy, facendo sapere ai giovani che “cambiare le loro vite” implica essere sfruttati dall’industria degli Illuminati. Vediamo ancora una volta un’associazione contorta tra “fare le cose in grande” ed essere una gattina Beta del settore e, attraverso il simbolismo, il video mostra l’iniziazione di Iggy nell’industria degli Illuminati.

Sebbene Iggy non sembri apprezzare il proprietario del club interpretato da T.I., tuttavia diventa intima con lui sul cofano di un’auto. Perché? Perché è quello che fanno i Beta Kittens. A un livello più esoterico, indossa un abito rosso, il colore simbolico dell’iniziazione.

Copulare con il suo capo / conduttore è un requisito per poter “cambiare la sua vita”? Questo rappresenta l’iniziazione rituale nell’industria degli Illuminati?

Dopo l’incontro, vediamo una nuova Iggy

Come a denotare la sua iniziazione, indossa un top con un grande Occhio che tutto vede. Si trova di fronte a un club chiamato Cheetah, che è un altro chiaro riferimento a Kitten Programming. Dà fuoco a un’auto (è il suo capo?) Per rappresentare il “bruciare” la sua vecchia vita ed identita`.

In una scena che viene mostrata parallelamente a quella sopra, Iggy è vestita di bianco e viene arrestata dalla polizia. È stata arrestata perché ha dato fuoco a quella macchina? Se è così, perché è vestita in modo diverso e perché questa scena viene riprodotta contemporaneamente a quella sopra (e non dopo)? In realtà, questa scena può rappresentare ciò che accade dopo l’iniziazione all’industria: la “brava ragazza” vestita di bianco “viene portata via per sempre” mentre la ragazza degli Illuminati vestita di nero (con un occhio che tutto vede) rimane.

È questo che Iggy intende con “Una volta che diventi famoso, diventi cattivo”? Nelle parole di Iggy, una volta iniziato: “Non torneresti mai indietro, anche se potessi”.

CONCLUDENDO
Usciti nello stesso periodo, Work B * tch di Britney e Change Your Life di Iggy sono simili in diversi modi: entrambi raffigurano gli artisti come ballerine di Las Vegas, sono entrambi intrisi di immagini di Kitten Programming, i testi sono entrambi scritti dal punto di vista di coloro che li controllano e, cosa più importante, entrambi hanno un messaggio pseudo-potenziante che ruota attorno al glorificante essere un Beta Kitten del settore.

Purtroppo, per “farcela” nell’industria degli Illuminati, le star devono vendere i loro corpi e rinunciare alla loro anima. Questo processo è celebrato in questi video e venduto alle ragazze di tutto il mondo. Inoltre, come sottintende sottilmente il simbolismo MK dei video, questi artisti che “ce l’hanno fatta” non hanno il controllo di ciò che sta accadendo – sono in realtà schiavi dei loro proprietari. La vita di Britney Spears è probabilmente il caso più trasparente di una pop star sotto un pesante controllo mentale. In un raro momento di chiarezza, Britney ha affermato che Work B * tch è andato troppo oltre ed era troppo sessuale. Tuttavia, lo ha fatto comunque … perché gli schiavi Beta non decidono della loro vita. Cosa le hanno detto i gestori di Britney quando si è opposta a lavorare su quel video? “Faresti meglio a lavorare stronza”.

Fonte

leadwork-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

“The Handler” dei Muse: Una canzone su uno schiavo del controllo mentale che canta al suo gestore

The Handler dei Muse è uno dei video musicali più evidenti sul controllo mentale Monarch mai creati. Tuttavia, sono necessarie alcune conoscenze di base sull’argomento per comprendere il vero significato del video. Ecco uno sguardo più da vicino a The Handler.

Il cantante dei Muse Matt Bellamy non è mai stato estraneo ai temi relativi all’élite occulta e al controllo mentale. L’album del 2009 The Resistance della band conteneva titoli come Uprising e MKULTRA che alludevano ad argomenti oscuri relativi alle teorie del complotto. Dopo il successo di quell’album, i Muse hanno ottenuto un certo riconoscimento dall’industria musicale, hanno partecipato alle cerimonie di chiusura delle Olimpiadi del 2012 (che erano un grande rituale d’élite occulto) e, da allora, il messaggio della band è in qualche modo cambiato. In effetti, Matt Bellamy è passato dall’affermare nel 2006:

“L’11 settembre è chiaramente un inside job, ci sono prove enormi che suggeriscono che sia stato permesso che accadesse o, peggio ancora, che e` stato fatto accadere deliberatamente”

“Non ci credo più, anche se ci sono molte domande a cui rispondere. Leggo ancora molto sulla storia politica, l’influenza delle corporazioni e dei militari, ma mi assicuro di leggere da fonti credibili. Penso che le mie opinioni politiche siano un po ‘più sfumate ora “.

Questo tipo di affermazioni, combinate con un secondo album più sommesso, portano i fan a chiedersi se la band “si sia venduta al mondo della musica.

Tuttavia, l’ultimo album della band, Drones, riporta i Muse alle loro radici di “Resistenza” e va ancora più in basso nella tana del bianconiglio. Drones è infatti un concept album che “segue il viaggio del protagonista dall’abbandono all’indottrinamento come un “drone umano” e all’eventuale defezione”.

Matt Bellamy ha descritto Drones come un album sulla disumanizzazione della guerra moderna:

“Per me, i droni sono psicopatici, metaforicamente parlando, che permettono comportamenti psicopatici senza possibilità di ricorso. Il mondo è gestito da droni che utilizzano i droni per trasformarci tutti in droni. Questo album esplora il viaggio di un umano, dal auo abbandono e perdita di speranza, al suo indottrinamento da parte del sistema ad essere un drone umano, alla sua eventuale defezione dai suoi oppressori “.

La copertina dell’album di Drones raffigura un burattinaio invisibile che controlla un drone che controlla masse di droni.

La sesta canzone dell’album, intitolata The Handler, descrive l’indottrinamento del protagonista … e questo indottrinamento è chiaramente realizzato attraverso il controllo mentale Monarch. Il vocabolario della canzone e il simbolismo del video non potrebbero essere più chiari, rendendo The Handler uno dei riferimenti più chiari alla programmazione Monarch nella cultura popolare di oggi. Diamo un’occhiata al video.

THE HANDLER
La canzone parla di uno schiavo MK che canta al suo handler. Fin dall’inizio, i testi si riferiscono al controllo mentale basato sul trauma.

You (you, you)
Were my oppressor
And I (I, I)
I have been programmed to obey

And now (now, now)
You are my handler
And I (I, I)
I will execute your demands

The Handler è in prima istanza l'”oppressore” poiché ha sottoposto lo schiavo a dolori insopportabili, torture e traumi per indurne la dissociazione. Una volta ottenuto ciò, l’oppressore diventa il “gestore” che programma un alter-persona che può essere controllata a piacimento.

Nel video, una figura ombrosa con un cappuccio nero interpreta il ruolo dell’handler. Emerge da una strana struttura che sembra essere il cervello dello schiavo. Mentre il gestore funge da maestro di cerimonie, le immagini simboliche ruotano attorno al cervello dello schiavo. Tutte si riferiscono alla programmazione Monarch – e molte di loro sono vere immagini trigger MK.

Mentre i Muse suonano e cantano personaggi simbolici si muovono di fronte all’Handler. Qui, una mezza luna crescente all’interno di una gabbia rappresenta la prigionia dello schiavo MK.

Quindi appare Alice nel paese delle meraviglie. Questa favola è usata dai gestori di MK per programmare gli schiavi poiché sono incoraggiati a “seguire il coniglio bianco attraverso lo specchio” verso la dissociazione.

Qui vediamo Minnie Mouse (un riferimento alla programmazione di Topolino) e, a sinistra, uno scrigno pieno di farfalle monarca che volano intorno. In seguito compare anche Pinocchio. La storia del burattino di legno creato da un burattinaio che si trasforma in un “vero ragazzo” risuona profondamente nella programmazione MK.

Un altro oggetto che balla davanti al conduttore è un orsacchiotto. I peluche e gli animali domestici vengono spesso dati agli schiavi in modo che possano legarsi con loro e ottenere un po ‘di conforto … per poi far vivere agli schiavi il trauma della perdita.

Il testo della canzone menziona i passaggi chiave della programmazione Monarch. Il ritornello allude allo scopo finale della programmazione Monarch: la dissociazione.

Leave me alone
I must disassociate from you

La parola “dissociare” appare a caratteri cubitali sopra un losco handler mentre Alice nel Paese delle Tutto questo e` correlato all’MK ULTRA.

Dopo essere stati sottoposti a traumi e torture intensi, gli schiavi MK vengono spinti verso la dissociazione: è un meccanismo di difesa naturale del cervello di fronte a traumi insopportabili. Dopo la dissociazione, i gestori hanno “accesso” al cervello dello schiavo e possono creare alter-personas programmabili.

La seconda strofa della canzone si riferisce allo stato dello schiavo dopo la programmazione.

Behold my transformation

Il video mostra le parole trance formation (transformation). È un riferimento al libro Trance Formation of America di Cathy O’Brien.

Trance Formation of America è uno dei primi libri in assoluto a rivelare il sistema di controllo mentale Monarch utilizzato dall’élite occulta. Nella sua biografia, O’Brien scrive:

“Ho preparato questo libro per la tua revisione ed edificazione riguardo a uno strumento poco conosciuto che il“ nostro ”governo degli Stati Uniti sta usando segretamente, illegalmente e incostituzionalmente per attuare il Nuovo Ordine Mondiale (One World Government). Questo strumento ben documentato è una forma sofisticata e avanzata di modifica del comportamento (lavaggio del cervello) più comunemente nota come CONTROLLO MENTALE. La mia conoscenza di prima mano di questa tecnica TOP SECRET di guerra psicologica del governo degli Stati Uniti deriva dalla mia esperienza personale come schiavo del controllo mentale.

Il resto del secondo verso descrive l’impotenza di uno schiavo MK programmato che non può fare a meno di obbedire agli ordini del conduttore. Lo schiavo è un estraneo nella sua stessa mente.

And you are empowered to do as you please
My mind was lost in translation
And my heart has become a cold and impassive machine

Il terzo verso riguarda lo schiavo che si ribella e tenta di rompere la sua programmazione.

I won’t let you control my feelings anymore
And I will no longer do as I am told
And I am no longer afraid to walk alone
Let me go
Let me be
I’m escaping from your grip
You will never own me again

Durante il terzo verso, le cose cambiano nella mente dello schiavo: la luna è libera dalla sua gabbia, le farfalle monarca sono libere e il conduttore è morto.

Tuttavia, come la maggior parte delle storie sulla programmazione Monarch, la vittoria è mera illusione

Quando la telecamera si allontana, vediamo un altro gestore più grande sopra il gestore morto. Nel sistema MK, ci sono più livelli di gestori. La maggior parte dei gestori MK sono essi stessi schiavi che sono abituati a svolgere il lavoro sporco mentre i gestori di livello superiore supervisionano l’intero processo. Nota come l’orsacchiotto ora è appeso a testa in giù.

CONCLUSIONE
The Handler è uno dei video musicali più sfacciati sul controllo mentale Monarch nella cultura popolare. Tuttavia, contrariamente ad altri video pop a tema MK descritti su questo sito, la narrazione della storia dei Muse non glorifica la programmazione Monarch, va contro di essa. Ciò significa che, nonostante abbia firmato con una major, i Muse sono anti-elite e anti-establishment?

Beh, non è chiaro. C’è una dualità che permea il messaggio e il simbolismo delle opere dei Muse. Da un lato, alcuni dei loro lavori hanno un messaggio ribelle e rivoluzionario ma, d’altro canto, la band alla fine fa l’interesse dell’elite, anche se con una prospettiva leggermente diversa. Anche se il simbolismo di The Handler non potrebbe essere più chiaro per qualcuno che conosce il controllo mentale Monarch, va comunque ben al di sopra della comprensione della maggior parte della popolazione.

Alla fine, il lavoro dei Muse realizza ciò che il simbolismo sa fare meglio: rivela a coloro che sanno e nasconde a coloro che non sanno. Per questo sta a noi essere vigili e capire cosa i mass media stanno cercando di venderci. Altrimenti, ci trasformeremo in droni controllati da altri droni.

Fonte

leadhandler3

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €