Archivi Blog

Il problema della credibilità della FDA

Op-Ed scritto dall’ex assistente commissario della FDA Emily Miller tramite Emily Posts

Ho chiesto su “Emily’s Post” e sui social media questa settimana se qualcuno avesse cambiato idea sul farsi vaccinare dopo che la FDA ha approvato il vaccino Pfizer. Nessuna persona ha risposto “sì”.

Un anno fa, avrei cercato di convincere le persone che la FDA era il gold standard per i prodotti farmaceutici COVID.

Ora, vedo che l’agenzia deve fallire per essere costretta a fare cambiamenti radicali in modo che il pubblico possa fidarsi che l’etichetta “approvato dalla FDA” significa sicurezza e fiducia.

Ad aggravare il problema è che la mancanza di credibilità della FDA ha creato un vuoto in cui le teorie della cospirazione e la disinformazione crescono rapidamente. Il risultato è che molte persone non credono che il vaccino sia stato effettivamente approvato. Non si fidano che sia sicuro essere vaccinati. Non sanno nemmeno chi gestisce la FDA.

Se la FDA avesse reso l’autorizzazione dei vaccini e il successivo processo di approvazione di facile comprensione per il pubblico, questo pasticcio di sfiducia nei confronti dei vaccini non sarebbe avvenuto. Ma la FDA si rifiuta di lavorare chiaramente, fornendo informazioni in termini che tutti comprendiamo.

E tutto questo si sarebbe potuto evitare se l’ufficio stampa della FDA non avesse operato come il Cremlino della Guerra Fredda.

Il mio incarico alla FDA
Sono stata assunta dalla FDA durante la pandemia perché il commissario, il dottor Stephen Hahn, aveva bisogno di qualcuno esperto nel gestire la stampa in una situazione di crisi.

Sono stata una portavoce della leadership di Capitol Hill durante l’11 settembre e un addetto stampa al Dipartimento di Stato durante le guerre in Iraq e Afghanistan.

Le comunicazioni strategiche necessarie per il COVID non erano diverse da quelle viste durante la guerra. La FDA aveva bisogno di ottenere quante più informazioni consentite al pubblico il più rapidamente possibile ed essere accessibile ai giornalisti 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Hahn ha chiesto alla Casa Bianca di cambiare la posizione del vice commissario per gli affari dei media da funzionario pubblico a un incarico presidenziale in modo da poter assumere al di fuori del governo. Questa è una mossa molto rara e difficile, quindi la Casa Bianca facendo tutto questo sforzo ha dimostrato quanto fossero importanti le comunicazioni della FDA per l’Operazione Warp Speed.

Il commissario mi ha detto quando abbiamo parlato per la prima volta all’inizio di giugno 2020 che aveva bisogno di convincere il pubblico a fidarsi dei vaccini COVID in modo che li prendessero dopo le autorizzazioni all’uso di emergenza, previste in autunno.

Hahn ha affermato che il personale dei dipendenti pubblici di carriera non aveva esperienza con il tipo di relazioni con i media e comunicazioni strategiche necessarie per la pandemia di COVID.

Avevo lavorato al Dipartimento di Stato e avevo un nulla osta di sicurezza classificato di alto livello. Quindi sapevo come condividere con i giornalisti le informazioni che erano per il pubblico e trattenere ciò che sapevo essere classificato per la sicurezza.

L’ufficio stampa dello Stato ha parlato al telefono con i giornalisti tutto il giorno, tutti i giorni. C’erano briefing giornalieri. Era nostro compito fornire ai media tutte le informazioni di cui il pubblico aveva bisogno.

Al contrario, il mio dipartimento “relazioni con i media” presso la FDA era composto da dipendenti del governo che si rifiutavano di avere molti rapporti con i media.

La FDA e i media
Anche se lui e il capo dello staff (Keagan Lenihan) mi hanno avvertito, sono rimasta sorpresa di come la FDA sia stata istituzionalizzata per non condividere le informazioni con il pubblico.

Il mio staff non parlerebbe mai al telefono con i giornalisti. Si mandavano e-mail avanti e indietro e poi scrivevano solo una o due frasi di informazioni che erano state ripulite. Ho detto al mio staff di rispondere al telefono o di passarmi i giornalisti. Non lo fecero.

Come ha scritto il mio ex collega David Gortler su “Forbes” in un articolo intitolato “Come la mancanza di trasparenza della FDA mina la fiducia pubblica”:

Una parte enorme della mancanza di trasparenza alla FDA è il suo ufficio stampa, e in particolare, gli addetti stampa che la FDA impiega e le risposte sterilizzate e preconfezionate che dà alle legittime inchieste scientifiche .

Il dottor Hahn mi ha detto che una delle sue principali priorità era far sì che i comunicati stampa smettessero di essere pagine di noiosi termini scientifici e li rendessero facili da capire. Persino i responsabili della FDA mi hanno detto che non capivano alcuni dei comunicati stampa.

Ho implementato un nuovo sistema in cui tutto ciò che sarebbe stato visto dal pubblico (compresi i media) doveva essere scritto in termini laici e facile da capire. Ho vietato gli acronimi.

Se ti chiedessi di dirmi che aspetto ha il commissario ad interim della FDA Janet Woodcock, probabilmente non mi risponderesti. Questo perché non è mai in TV.

Questa è stata una mia grande frustrazione quando ero alla FDA perché, come ho detto ripetutamente allo staff, le notizie sono visive. Avevamo bisogno di una conferenza stampa, davanti alla telecamera, per ottenere un’ampia copertura televisiva e raggiungere la maggior parte degli americani. Mi hanno detto che la FDA semplicemente non tiene conferenze stampa davanti alla telecamera. Fanno conferenze telefoniche con i giornalisti.

La FDA si è attenuta alla loro tattica di comunicazione senza volto e ha nascosto Woodstock dietro un telefono. Hanno persino messo questa telefonata su Youtube. Ha ottenuto 18.000 visualizzazioni. Sono sicuro che i giornalisti siano costretti ad ascoltarla per le risposte, ma non possiamo dire la stessa cosa per una singola persona non vaccinata che soppesa una decisione.

LIVE NOW: The media call on the first COVID-19 vaccine approval is starting! Stream it here: https://t.co/ZsUebdzRUD— U.S. FDA (@US_FDA) August 23, 2021

Non ho visto nessuna rete televisiva utilizzare il video della telefonata dell’approvazione del vaccino. Più persone su YouTube hanno visto un uomo adulto mettere insieme un giocattolo Transformer rispetto al commissario della FDA che spiegava il vaccino.

Tutte le immagini di copertura mediatica dell’approvazione della FDA provenivano dalla conferenza stampa di Biden. Alla nazione è stato mostrato un presidente balbuziente e con gli occhi vuoti che leggeva un gobbo che diceva che la FDA era il “gold standard”. Non riesco a immaginare che qualcuno lo abbia trovato abbastanza rassicurante da farsi il vaccino.

Quando ho iniziato a lavorare alla FDA nell’agosto 2020, sono rimasto scioccato dal fatto che nessuno dei miei oltre 20 dipendenti sia venuto in ufficio. I trattamenti, i test e i vaccini contro il coronavirus sono stati le cose più importanti mai analizzate dalla FDA, ma non esisteva una “war room” standard per definire strategie e determinare le tattiche.

Ho detto al mio “consulente” Michael che volevo che lo staff tornasse al lavoro. Ha detto che era impossibile esaudire la mia richiesta. Ancora peggio, Michael – che stava “recitando” nel mio ruolo quando sono stato assunto e l’ha ripreso quando me ne sono andato – ha detto che non aveva lasciato il suo appartamento da sei mesi. Tutti gli incaricati della Casa Bianca lavoravano in ufficio, quindi questo non era un problema di salute.

Il personale della FDA lavorava 8 ore al giorno da casa e faceva gli straordinari o le ferie pagate per qualcosa di più. In qualsiasi altro lavoro, direi che è normale, ma questa è la FDA in una pandemia. mi aspettavo di più.

Il campus della FDA a Silver Spring, MD, mi sembrava un college. Ma era stranamente vuoto ogni volta che ci andavo. La FDA deve presentarsi e lavorare insieme per essere un’agenzia funzionale in una crisi. Non possono continuare a nascondersi dietro i loro gradi avanzati e titoli importanti.

La strategia del Gold Standard
Hahn e i suoi consiglieri senior pianificarono che il pubblico avrebbe accettato di farsi vaccinare finché non ci fossero prove di interferenze politiche da parte della Casa Bianca. La loro convinzione è che le persone verranno vaccinate dopo l’autorizzazione esclusivamente sulla base della credibilità della FDA.

Il problema con il piano “Deep State” di Hahn/FDA per vaccinare le persone in base alla propria credibilità è che non hanno consapevolezza di sé. Vivono in una bolla del proprio ego. Più e più volte, Hahn e gli alti funzionari hanno affermato che l’etichetta della FDA era un “standard di riferimento”.

Fonte

https-_bucketeer-e05bbc84-baa3-437e-9518-adb32be77984.s3.amazonaws.com_public_images___ss-rehost__ig-cs6zxppdh87

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €