Archivi Blog

La Bill & Melinda Gates Foundation supporta un gruppo educativo che afferma che la matematica e` razzista

Il gruppo Pathway afferma che le minoranze sbagliano le risposte a causa del “suprematismo bianco”.

La Bill & Melinda Gates Foundation sta finanziando un gruppo educativo attivista che crede che la matematica sia razzista e che arrivare a una risposta obiettiva sia un esempio di “supremazia bianca”.

Sì davvero.

Un conglomerato di 25 organizzazioni educative chiamato A Pathway to Equitable Math Instruction afferma che chiedere agli studenti di trovare la risposta corretta è una “pratica intrinsecamente razzista”.

Il sito web dell’organizzazione elenca la Bill & Melinda Gates Foundation come unico donatore.

“In effetti, negli ultimi dieci anni, la Bill & Melinda Gates Foundation ha assegnato oltre 140 milioni di dollari a una varietà di gruppi associati a Pathway. Le loro “risorse antirazziste” sono l’epicentro di un nuovo corso di formazione per insegnanti offerto dal Dipartimento dell’Istruzione dell’Oregon in tutto lo stato “, riferisce National File.

“Tre delle organizzazioni più importanti che ricevono sovvenzioni da Gates sono The Education Trust, Teach Plus e WestEd, tutte organizzazioni 501c senza scopo di lucro”.

Una guida per insegnanti prodotta da Pathway intitolata “Dismantling Racism in Mathematics Instruction” afferma in modo ridicolo che la matematica “viene utilizzata per sostenere le opinioni capitaliste, imperialiste e razziste”.

Gli insegnanti sono incaricati di incolpare gli studenti non bianchi che danno risposte sbagliate sulle “pratiche suprematiste bianche”, che sono veramente responsabili del “rendimento insufficiente” delle minoranze.

Come abbiamo evidenziato in precedenza, seguendo le università, le scuole sono ora diventate terreno fertile per questo tipo di follia intersezionale.

All’inizio di questa settimana, abbiamo riferito di come il preside della East Side Community School di New York abbia inviato ai genitori bianchi un manifesto che li invita a diventare “traditori bianchi” e sostenere la piena “abolizione dei bianchi”.

L’anno scorso, abbiamo rivelato come ai bambini di una scuola elementare in Virginia viene insegnato che tratti come “oggettività” e “perfezionismo” sono caratteristiche “razziste” della “supremazia bianca”.

Nel frattempo, i distretti scolastici in tutta l’America stanno eliminando gli standard di classificazione per “combattere il razzismo”.

La mossa è stata annunciata a San Diego dopo che è stato rivelato che solo il 7% dei voti D o F viene assegnato a studenti bianchi, mentre il 23% andava ai nativi americani, il 23% agli ispanici e il 20% ai studenti neri .

Come osserva Allie Beth Stuckley, “Non capisco. Forse sono proprio le persone che non vogliono che i bambini di colore imparino correttamente la matematica ad essere i veri suprematisti bianchi. “

Fonte

190221gates1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Insegnanti “woke” vogliono cancellare Shakespeare

C’è una crescente spinta da parte degli insegnanti per eliminare Shakespeare e altra letteratura occidentale dalle classi. Un gruppo, #DisruptTexts, insiste: “Si tratta di supremazia e colonizzazione dei bianchi”.

Lorena German, presidente del National Council of Teachers of English Anti-Racism Committee e co-fondatrice del forum Disrupt Texts, ha insistito che “tutto ciò che riguarda il fatto che era un uomo del suo tempo è problematico nelle sue opere. Non possiamo insegnare Shakespeare in modo responsabile e non interrompere il modo in cui le persone sono caratterizzate e formate “.

In precedenza abbiamo discusso di come il ritratto di William Shakespeare sia stato rimosso dal Dipartimento di inglese dell’Università della Pennsylvania come dichiarazione per una maggiore sensibilità e diversità razziale. Gli studenti vengono sempre più privati ​​di classici fondamentali come “Romeo e Giulietta”, “Macbeth”, “Re Lear” o Riccardo III. Queste sono opere che non sono solo capolavori, ma hanno plasmato generazioni di opere successive e continuano a essere citate nella scrittura moderna.

Amanda McGregor, una bibliotecaria con sede in Minnesota, ha scritto nel numero di gennaio del giornale della biblioteca scolastica che “il lavoro di Shakespeare è pieno di idee problematiche e obsolete, molta misoginia, razzismo, omofobia, discriminazione di classe, antisemitismo, misoginia”

La German ha insistito sul fatto che Shakespeare “non è” universale “come gli altri autori non lo sono.

Alcuni insegnanti sostengono di sostituire Shakespeare con opere come “Hunger Games”.

Fonte

2021-02-16_10-03-47

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

In una scuola elementare ai bambini viene insegnato che l'”oggettivita`” e il “perfezionismo” sono tratti razziali del “suprematismo bianco”

La teoria critica della razza continua ad essere insegnata nonostante il divieto di Trump

Ai bambini di una scuola elementare in Virginia viene insegnato che tratti come “oggettività” e “perfezionismo” sono caratteristiche “razziste” del “suprematismo bianco”.

Sì davvero.

L’autore James Lindsay ha pubblicato uno screenshot dello schema della lezione, che è apparentemente tratto da un manuale di smantellamento del razzismo del 2001 degli autori Tema Okun e Kenneth Jones e viene insegnato ai bambini di età compresa tra 6 e 11 anni presso la Belvedere Elementary School in Virginia.

Le “15 caratteristiche della supremazia bianca” includono “perfezionismo”, “senso di urgenza”, “individualismo” e “oggettività”.

Scoraggiando concetti positivi come questi associandoli al suprematismo bianco, gli insegnanti stanno effettivamente danneggiando le possibilità dei bambini non bianchi di progredire a scuola.

In altre parole, predicando, teoricamente l’antirazzismo, gli insegnamenti sono in realtà razzisti.

“Ironia della sorte, questo tipo di indottrinamento” anti-razzista “è allarmantemente razzista e ignorante”, ha commentato Rita Panahi.

Altri commentatori hanno sottolineato che tale insegnamento è il segno distintivo della Critical Race Theory (CRT), che viene ancora insegnata nelle scuole statunitensi nonostante sia stata bandita dopo un ordine esecutivo del presidente Trump.

Altri hanno notato che tali caratteristiche non erano apprezzate solo nelle società bianche, e che le persone di altre culture “sarebbero altamente offese sentendole descritte come “suprematismo bianco “.

Fonte

071020lesson1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €