Archivi Blog

“Better have my money” di Rihanna promuove l’ossessione dell’elite per la tortura

“Better Have My Money” di Rihanna è una continuazione dell’agenda dei mass media di glorificazione della morte, della tortura e della disumanizzazione. Esamineremo i messaggi contorti dietro “Better Have My Money”.

Dal lancio di Neovitruvian, Rihanna e` stata molto presente nel sito. In effetti, uno dei primi articoli che abbia mai scritto riguardava Umbrella di Rihanna, e da allora nulla è veramente cambiato. A molti anni di distanza, Rihanna è ancora utilizzata per promuovere l’agenda dell’élite occulta … perché è quello che fanno le pedine dell’industria. Con Better Have my Money, Rihanna conferma davvero che la cultura popolare si è trasformata in una terra desolata e tossica che espone di proposito le giovani menti alla morte, all’omicidio e alla tortura. Ma non si tratta semplicemente di esporre i giovani a queste cose, si tratta di glorificarle, renderle cool, alla moda, desiderabili e trendy.

Considerando che l’élite occulta non si vergogna di torturare persone per tutti i tipi di scopi (vedi le orribili rivelazioni del rapporto sulla tortura della CIA e l’intero sistema MK Ultra), non sorprende che stiano cercando di vendere il loro amore per la miseria umana alla gioventù. Si potrebbe dire “Questo non ha niente a che fare con Rihanna, è solo un video divertente”. Tuttavia non e cosi`. In Better Have My Money, Rihanna rievoca le vere tecniche di tortura usate da entità psicopatiche e le fa sembrare fantastiche. Voglio dire, quando torturi le persone su uno yacht mentre c’è musica da festa in sottofondo, è bello, giusto? Giusto? La tortura è cool? Oh, e anche sexy.

NON SI TRATTA PROPRIO DEI SUOI SOLDI
Se ascolti Better Have My Money senza essere esposto al video, è facile presumere che la canzone parli di qualcuno che deve dei soldi a Rihanna che lei rivuole. Se qualcuno ti ha mai dovuto dei soldi e ha cercato di fuggire senza pagarti, probabilmente ti ritroverai nel ritornello orecchiabile della canzone: “Cagna è meglio che tu abbia i miei soldi”.

Tuttavia, le immagini del video portano le cose a un nuovo livello inquietante, psicopatico e sadico. Ora non si tratta semplicemente di Rihanna che cerca di ottenere i suoi soldi, si tratta di Rihanna che si diverte a torturare e uccidere le persone. Ma, poiché è Rihanna a farlo, razionalizzeremo gli orrori sullo schermo e diremo che è solo una “donna forte, emancipata e indipendente”, giusto? Bene, rifletti su questo. Anche se lo fa una donna, uccidere e torturare le persone è comunque sbagliato.

Guardare il video ti dà una sensazione spiacevole e di disagio nell’intestino? Questo è il tuo istinto che ti dice sottilmente che ciò che stai guardando non è giusto. Non si adatta allo stato di equilibrio e armonia naturale in cui la tua mente cerca di rimanere. Guardare il dolore, la sofferenza, la disumanizzazione e la morte non è “arte”, semplicemente uccide l’anima.

Come spesso accade con i mass media, il video di Rihanna si sincronizza con un video pubblicato da un’altra pop star che ci ha mostrato in un video un personaggio sanguinario, vendicativo e violento: Taylor Swift .

Usciti a poche settimane di distanza, Bad Blood e Better Have My Money ci mostrano pop star che celebrano la morte e la violenza indossando parrucche rosse, il colore del sangue e del sacrificio.

IL VIDEO
Il video Better Have My Money inizia con una moglie di Hollywood stereotipata che incrocia Rihanna e il suo misterioso baule.

Rihanna sta per trasformarsi in un torturatore psicopatico. Ma adoro il suo stile bohémien-chic, quindi va bene.

Rihanna lascia l’ascensore con la donna nel bagagliaio e inizia il calvario. Rihanna e le sue amiche non rapiscono semplicemente la donna per riavere i loro soldi, ma provano piacere nel torturarla in vari modi. In breve, stanno partecipando ai piaceri colpevoli dell’élite occulta: disumanizzare, torturare, traumatizzare e, in ultima analisi, uccidere le persone. Sì, è quello che fa l’élite occulta. Nella vita reale. Leggi le notizie.

In primo luogo, spogliano la loro vittima nuda – un modo classico per togliere la dignità e il senso di sicurezza della vittima e per entrare nel regno degli abusi sessuali.

La appendono a testa in giù.

“Semplicemente appendendo una persona a testa in giù per una o due ore inizierà a giocare brutti scherzi alla mente. La mente inizierà a dissociarsi e inizierà a invertire le funzioni cerebrali primordiali come il dolore è piacere. La mente della persona si riorganizza. Questo viene spesso fatto con alter Beta o modelli Beta per far loro pensare che il dolore dello stupro sadico sia un piacere. Dopo questa riorganizzazione nella mente “dolore=amore”, la beta kitten si altera supplicando il suo gestore di schiaffeggiarla, legarla, ferirla, ecc.

  • Fritz Springmeier, La formula degli Illuminati per creare uno schiavo del controllo mentale

Sembra che Rihanna e le sue amiche abbiano ricevuto il manuale di tortura della CIA.

Indurre il vomito attraverso il movimento e / o droghe.

Rihanna sembra anche conoscere i giochi mentali malati giocati sugli schiavi Beta Kitten come “renderli belli per poi trattarli come puttane”.

Rihanna e i suoi amici fanno indossare gioielli e trucco alla vittima. Aggiungono persino le ciglia sulla sua benda. Viene quindi drogata. Questo è il genere di cose che i gestori MK fanno agli schiavi prima dell’abuso.

Tenere una vittima sott’acqua e simulare la morte per annegamento è una tecnica di tortura particolarmente traumatica (vedi Baia di Guantanamo / waterboarding) che spesso porta alla dissociazione.

Nella scena sopra, la vittima è tenuta sott’acqua per nasconderla al poliziotto idiota che è troppo distratto dalle belle donne per notare qualsiasi altra cosa. Quando le pop star come Rihanna e Taylor usano il sesso e la violenza per ottenere ciò che vogliono, viene spesso descritta come una dichiarazione femminista. Ma nei mass media, il femminismo non riguarda l’uguaglianza, si tratta di normalizzare il degrado e la violenza e chiamarlo empowerment.

Dopo una serie di scene di Rihanna che sembra arrabbiata e fredda, finalmente scopriamo perché questa povera donna sta soffrendo. Perché suo marito deve dei soldi a Rihanna. La donna è quindi presumibilmente del tutto innocente, ma è ancora sottoposta al peggior tipo di abuso. (Da altre donne. Che bello il femminismo!)

Nonostante la tortura di sua moglie, il marito non sta inviando i soldi a Rihanna, quindi decide di massacrarlo come un animale. È razionale.

Il soggiorno dell’uomo è coperto di teli di plastica perché Rihanna sta per squartarlo in un’orgia di violenza inutile. Sono sicuro che ai fan di Rihanna di 12 anni piacerà.

In una rapida ripresa, vediamo la sua mano tagliata.

Apparentemente valeva la pena fare tutte queste cose orribili perché Rihanna voleva riavere i suoi soldi. Bene. Eravamo tutti molto preoccupati per i soldi di Rihanna. Mentre i giovani spettatori concluderanno che “Rihanna è un mito”, la scena finale del video rivela il suo vero stato.

Rihanna giace nel bagagliaio dove era stata precedentemente collocata la vittima della tortura.

Non diversamente dalla vittima della tortura, Rihanna è dentro il baule, nuda e drogata. È un modo simbolico per affermare che Rihanna non è in realtà una bella e rinnegata cattiva, ma è una vittima lei stessa. È un prodotto dell’industria Beta Kitten, ha letteralmente sangue sulle sue mani, ma le vengono dati dei soldi per tenerla in riga. In altre parole, non è diversa dalla donna che è stata rapita, torturata e sfruttata per ottenere denaro. Interpretando un killer sadico, viene usata e manipolata dall’industria per far avanzare la sua agenda. Non è “autorizzata”, né ha il controllo di nulla. Non lo è mai stata.

L’ultima immagine del video, dopo che la canzone è finita, mostra il viso di Rihanna che gocciola di sangue con suoni inquietanti.

Il sangue sul viso di Rihanna ricorda l’estrema violenza dell’omicidio che ha commesso e ci ricorda il vero punto del video. Non si trattava mai di essere pagati. Si tratta di usare Rihanna per vendere la cultura della morte e della disumanizzazione dell’élite negando la dignità umana, il rispetto di sé e tutto ciò che è positivo dell’umanità.

CONCLUDENDO
Non ci sono messaggi nascosti in Better Have My Money. Tutto ti viene spiattellato in faccia, come il sangue che gocciola sul viso di Rihanna. Il video riesce comunque a ingannare gli spettatori razionalizzando l’horror perché “il tipo era un coglione e se lo meritava”. No, non e` vero.

Tuttavia, la malattia va più in profondità di questo. Questo video parla dell’ossessione dell’élite per il dolore e la tortura. Sia che tu stia guardando al trattamento dei prigionieri di guerra e degli schiavi MK, o i circoli clandestini. Non solo è usato come uno strumento per ottenere ciò che vogliono, ma il loro stato mentale permea tale opera. Better Have My Money celebra questo stato mentale con il pretesto di essere “edgy”.

Cosa dice questo di noi e della nostra cultura? Perché “spingere i limiti” nella cultura popolare va sempre in una direzione degradante e disumanizzante, ma raramente nella direzione opposta, verso la bellezza, la creatività e l’innovazione? Perché coloro che controllano l’economia mondiale e i mass media non vogliono che le menti umane si espandano e siano ispirate. Vogliono l’opposto. Vogliono menti chiuse e torbide ossessionate da idee e immagini malsane e distruttive. Menti che possono controllare.

Rihanna è uno strumento per ottenere questo risultato. Non ha davvero voce in capitolo. Non ha nemmeno scritto la canzone. Sta semplicemente facendo quello che i suoi capi le dicono di fare. E, quando tutto è stato detto e fatto, le diranno: “Puttana è meglio che abbia i nostri soldi”.

Fonte

leadbetter

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Torture: Un inquietante video sul controllo mentale a cui sono stati sottoposti i Jacksons

Il video di “Torture” (1984) è un incubo terribile, al cui interno si possono trovare una miriade di simboli e riferimenti al controllo mentale. Che il video riveli la vita segreta dei Jacksons, in particolare quella del membro piu` famoso della famiglia, Michael?

leadtorture4-702x336

La storia dei Jacksons riflette tutto ciò che vi è di sbagliato nell’industria musicale: giovani talenti vengono trattati in maniera disumana dai propri handler, per poi essere messi sotto la luce dei riflettori, al fine di farli poi crollare in maniera spettacolare. Quando Michael Jackson è diventato la più grande star del mondo, tutto e` accaduto in fretta prendendo una piega a dir poco strana. In primo luogo, l’aspetto e il colore della pelle di Michael cambiarono drasticamente a causa della massiccia chirurgia ricostruttiva sperimentale e lo sbiancamento della pelle indotto chimicamente. Gli scandali sull’artista culminarono con le accuse di molestie su minori – emerse nei media, che definiranno il resto della carriera di Michael. Dopo aver trascorso gli ultimi anni della sua vita parlando contro i mali del settore, il “Re del Pop” è morto in un quello che possiamo oggi definire un omicidio.

Anche se sono convinto che gli esperimenti su questo artista non ebbero mai fine, Michael mostro` anche i sintomi di un “trattamento” tipico del settore: il controllo mentale basato sul trauma. Il processo e` iniziato probabilmente in giovanissima età, in quanto sappiamo dai gravi traumi subiti da Michael, per mano del padre.

Quando la custodia di Jackson passo` dal padre al settore musicale, le cose peggiorarono. E se c’è qualcosa che si può imparare dagli articoli su Neovitruvian è che l’elite occulta gode nel rivelare in maniera contorta simbolica e ingannevole il loro controllo sugli artisti, sull’industria e sul mondo. Ecco dunque “Torture”

TORTURE

“Torture” fu rilasciato due anni dopo Thriller di Michael Jackson, l’album che lo rese una superstar internazionale. Mentre il resto dei Jacksons sembrava aggrapparsi al talento di Michael per condividere parte della sua fama e fortuna, “torture” descrive il disgustoso sistema di controllo mentale nascosto dietro il glamour e lo sfarzo del settore.

“Torture” e` quasi letteralmente una tortura. La combinazione di effetti visivi scadenti con immagini fastidiose e inquietanti, da vita ad un video noioso e difficile da guardare. E ‘ come se si potesse percepire che le riprese del video furono una tortura per le persone coinvolte nella sua realizzazione – tra cui il regista Jeff Stein:

Stein ricorda le riprese come “un’esperienza terribile che ben si accosta al titolo della canzone”, e che il sentimento era condiviso da altri soggetti coinvolti nella produzione. Il budget e i tempi di realizzazione vennero sforati. Alla fine i Jackson non si presentarono piu` alle riprese. Stein afferma che fu così stressante che uno dei suoi colleghi perse il controllo delle funzioni corporee. “Il motto che usavamo era vittoria o morte” dice. “Penso che questa fu l’unica volta in cui pregammo che la morte arrivasse presto.”
– Craig Marks “I Want My MTV: The Uncensored Story of the Music Video Revolution”

Inoltre, come se avessero la sensazione che ci fosse qualcosa di intrinsecamente sbagliato in questo progetto, Jermaine Jackson rifiuto` di comparire nel video e Michael, citando altri impegni, non partecipo`. Il risultato di tutto questo: Per il video fu utilizzato un manichino in cera di Michael Jackson.

torture1

In questo scatto hanno usato un manichino per sostituire Michael Jackson in questo scatto. SÌ. Hanno anche spostato una delle sue braccia in alto. Questa foto deve essere nella top 5 dei momenti più tristi nella storia della musica.

Mentre la canzone dovrebbe parlare di come i sentimenti, prima della fine di una relazione, diventino una “tortura”, il video descrive pratiche riguardanti l’MKULTRA.

torture18

Il video inizia con uno dei Jackson in piedi di fronte a una linea che lo porta in un posto strano. Tale immaginario non e` dissimile alla strada di mattoni gialli nel Mago di Oz, ritenuti un “percorso di programmazione” dai gestori della programmazione Monarch.

torture12

Negli occhiali vediamo quelle che sembrano essere delle esplosioni, a significare metaforicamente lo stato della sua psiche.

Il testo della prima strofa descrive la condizione di uno schiavo del controllo mentale.

It was on a street so evil
So bad that even hell disowned it
Every single step was trouble
For the fool who stumbled on it
Eyes within the dark were watchin’
I felt the sudden chill of danger
Something told me keep on walkin’
Told me I should not have gone there

Intrappolati in uno strano e claustrofobico mondo, a rappresentare la dissociazione degli schiavi del controllo mentale, i fratelli sono sottoposti a tutti i tipi di trauma.

torture4

Che diavolo è sta roba? Questi tipi di immagini sono utilizzate per traumatizzare e confondere gli schiavi Mk.

Proprio come altri film degli anni 80 ispirati dall’MKULTRA (Il ritorno ad Oz e Labyrinth ad esempio), il video mostra come uno schiavo dissociato percepisca la realtà in uno stato traumatico.

L’inizio della programmazione è rappresentato dall’entrata dello schiavo in un tempio occulto.

torture5

Lo schiavo sta davanti all’ingresso di un tempio occulto, completo di due pilastri e un occhio che tutto vede.

masonic1-e1455829877670

L’iniziazione alla Massoneria è rappresentata dal passaggio attraverso due pilastri con l’occhio che tutto vede che li sovrasta.

I Jacksons, tuttavia, non vengono iniziati ad una confraternita. Sono piuttosto introdotti forzatamente ad un mondo malvagio sotto l’occhio che tutto vede di un handler sadico.

All’interno del tempio, vengono invitati a proseguire da un inquietante mago, che rappresenta il gestore.

torture20

Il volto del gestore è brutalmente sfigurato, forse per implicare che gli stessi handler sono stati schiavi.

Lo schiavo cade poi in un pozzo e scopre chi governa veramente il suo mondo.

torture6

Osservato letteralmente da un “occhio nel cielo”, lo schiavo MK è costantemente monitorato dal suo gestore.

torture7

Nulla dice schiavo del controllo mentale come una celebrità impotente bloccata su un muro composto da bulbi oculari.

torture8

A quanto pare toccare un bulbo oculare e` contagioso…un occhio cresce nel palmo della mano destra di Jackson. Trauma.

torture22

Anche se ci sono occhi dappertutto, i fratelli sono ciechi a ciò che sta realmente accadendo loro. In questa scena veloce, ma molto preoccupante, i fratelli si tolgono gli occhi per rivelare che non hanno gli occhi!

All’interno di questo mondo di occhi che tutto vedono, i fratelli si trovano sottoposti a una vasta gamma di situazioni traumatiche.

torture9

Elettrizzato da un recinto elettrificato che rappresenta la terapia con elettroshock – una tecnica per indurre il trauma nel controllo mentale Monarch.

Più avanti, una bella donna lo attira più in profondità nel “tempio” (programmazione).

torture10

Nella parte superiore dell’obelisco curvo vi e` ancora una volta, un grande, occhio che tutto vede.

torture12-1

Mentre tenta di raggiungere la donna, delle cose appuntite cercano di pugnalarlo. Il percorso della programmazione è carico di dolore e torture.

torture13

Giusto prima di raggiungere la donna, si trasforma in un pazzo mascherato ridendo malignamente.

I versi di Michael Jackson spiegano come uno schiavo venga attirato in un mondo di male

She was up a stair to nowhere
A room forever I’ll remember
She stared as though I should have known her
Tell me what’s your pain or pleasure
Every little thing you find here
Is simply for the thrill you’re after
Loneliness or hearts on fire
I am here to serve all masters

Lo schiavo finisce in un livello ancora più profondo di programmazione.

torture14-e1455910365886

Si ritrova in un ambiente perfetto per indurre traumi, completo di ragnatele giganti e scheletri appesi per le braccia

torture15

Qui, i Jackson si trasformano in scheletri.
La programmazione trasforma i Jackson in scheletri danzanti, animati dalla “magia” dei gestori.

Veniamo poi deliziati da un classico della simbologia del controllo mentale: Il vetro rotto (o uno specchio) per rappresentare la frattura della loro personalità.

torture16

Ogni fratello rompe successivamente un vetro – le loro personalita` sono simbolicamente in frantumi dopo la dissociazione e gli intensi traumi.

Dopo le torture e la programmazione, i fratelli sono pronti a tornare nel “mondo reale” ed essere schiavi del settore.

torture17

Dopo che la programmazione è completa, scende un fulmine che riapre la porta al mondo reale. Non dimenticate che hanno sostituito Michael Jackson con un manichino di cera perché non voleva apparire nel video

Anche se sono sicuro che i produttori avrebbero voluto che il vero MJ fosse presente nel video, il fatto che sia stato sostituito da un manichino di cera e` dannatamente appropiato per Michael in quanto sottoposto molto piu` intensamente alle tecniche di controllo mentale.

CONCLUDENDO

“Torture” fu una di quelle produzioni che “non si hanno da fare”. La canzone è stata evitata dalla critica e le riprese del video risultarono difficili, e boicottate da entrambi Michael e Jermaine Jackson. Il video porto` la casa di produzione alla bancarotta.

“Torture” fu, tuttavia, il prototipo dei video musicali “moderni”, zeppi di immagini MK. E ‘ caratterizzato da artisti ritratti come schiavi che vengono attirati in un mondo spaventoso pieno di traumi e simbolismo degli Illuminati, dando agli spettatori la sensazione viscerale di guardare qualcosa di sbagliato e malvagio. In Torture l’elite occulta mostra come i Jackson siano riusciti ad ottenere il successo … ed e` stata letteralmente una tortura!

Fonte