Archivi Blog

Grimes e Bella Poarch sono le protagoniste di “Dolls” – Un video contenente messaggi insidiosi rivolti ai bambini

Per il suo video “Dolls”, la star di Tik Tok Bella Poarch ha invitato un gruppo di celebrità che sono apprezzate da bambini e adolescenti per apparire come ospiti. L’obiettivo: attirare i giovani a guardare un video che promuove due dei programmi preferiti dell’élite: MKULTRA e transumanesimo.

Quando si pensa alla grandezza nel mondo della musica, si pensa inevitabilmente a Grimes e Bella Poarch. Sono sicuramente lassù con i grandi. A DJ Khaled piace urlare “WE ARE THE BEST MUSIC” nelle sue canzoni, ma si sbaglia. LORO sono le migliori. Ogni canzone che hanno realizzato non è altro che un capolavoro senza tempo che sarà apprezzato per le generazioni a venire.

Va bene, ho raggiunto la mia quota di sarcasmo settimanale. La verità? Sono entrambe schiave del settore. E tutto in loro punta direttamente in quella direzione.

Bella Poarch è una grande star tra bambini e adolescenti. Il suo status di celebrità è dovuto a Tik Tok, l’app di social media cinese che sta influenzando profondamente il comportamento di un’intera generazione di ragazzi mentre raccoglie una quantità impressionante di dati su di loro. Apparentemente, l’algoritmo di Tik Tok ama davvero Bella Poarch poiché è una delle personalità più seguite del pianeta.

Anche Grimes è una importante celebrità, soprattutto perché ha avuto un figlio con il miliardario Elon Musk. Da allora, ha sfruttato la sua posizione privilegiata all’interno dell’élite mondiale per radicarsi nei mass media e nei social media.

Sebbene Grimes e Bella Poarch siano diventate star attraverso percorsi diversi, il risultato finale è lo stesso: si sono trasformate in schiave del settore che vengono usate per promuovere l’agenda malata dell’élite.

Negli anni passati, sia Grimes che Bella Poarch sono state raffigurate come androidi circondati da tutti i tipi di simboli relativi alla programmazione Monarch. Inoltre, il segno dell’occhio è solo il loro modo per dirti “Sono di proprietà dell’élite”.

Cosa succede quando metti insieme queste due autoproclamate robot in un video? Un festival MKULTRA/transumanista che si chiama appropriatamente Dolls.

La copertina del singolo ritrae un’androide Bella Poarch la cui testa è stata mozzata… e forse trattenuta dall’alto per i capelli. Inoltre, l’onnipresente occhio che tutto vede.

I robot sono programmati per svolgere compiti specifici. E questo è ciò che fanno questi due robot. La loro missione: esporre i giovani all’agenda sconvolgente dell’élite.

Per contestualizzare le cose, Dolls continua da dove si era interrotto il video di Bella Poarch Build a Btch (leggi il mio articolo a riguardo qui). Sì, il suo primo video era letteralmente intitolato Build a Btch e mostrava Bella che veniva assemblata in una specie di fabbrica di bambole del sesso. Poi le bambole sono andate in tilt e hanno fatto il macello. È stata una esperienza terribile. Naturalmente, l’intera cosa era disseminata di un intenso simbolismo MK. L’intero concetto di Bella costruita in una fabbrica è un riferimento diretto al controllo mentale Monarch in cui gli schiavi sono programmati per diventare schiavi sessuali (programmazione Beta) o assassini (programmazione Delta). Vediamo esempi di entrambi nel video.

Detto questo, il video è stato un enorme successo tra i giovani poiché attualmente ha oltre 400 milioni di visualizzazioni su YouTube. Dolls è il sequel e tutto è stato fatto per attirare gli sguardi dei giovani alla sua agenda. Ecco uno sguardo al video.

DOLLS
Dolls inizia con Bella che tiene in braccio la sua amica morente e urla.

Bella è osservata e controllata in diversi schermi

È monitorata da una figura oscura che indossa una veste rituale. Rappresenta l’élite occulta.

Quindi, la figura incappucciata preme un pulsante e vediamo la schermata del titolo.

La parola Dolls viene tagliata a pezzi. Considerando il fatto che il taglio avviene proprio quando la figura incappucciata (aka il gestore MK) preme un pulsante, l’immagine può rappresentare la frattura della personalità di uno schiavo MK. Rappresenta anche Bella che viene letteralmente fatta a pezzi.

L’esplosione scatenata dal conduttore le ha fatto perdere un braccio.

Poi, senza una ragione specifica, una cosa inquietante, simile a un coniglio, si precipita a Bella.

Nella programmazione MK, il simbolo del coniglio è importantissimo. Come il bianconiglio che conduce Alice attraverso lo specchio nel Paese delle Meraviglie, il gestore MK porta lo schiavo MK alla dissociazione. In altre parole, questo coniglio è lì perché questo video parla di controllo mentale.

Quindi Bella riesce a sbarazzarsi di quella cosa e inizia a liberare le sue amiche bambole (schiave MK).

E’ in questo modo che l’elite percepisce le celebrità utilizzate per spingere l’agenda

Quindi, i robot camminano goffamente per la città in cerca di vendetta. Inoltre, sono vestite come puttane.

La bionda con le calze è Chloe Cherry. È un’attrice pornografica che è apparsa in oltre 200 film. Più di recente, ha recitato in Euphoria, un film drammatico per adolescenti che espone insidiosamente i suoi giovani spettatori a sessualità hardcore tra minori. Ora, Chloe Cherry appare in un video rivolto alla generazione di Tik Tok.

Detto questo, a Poarch manca ancora un braccio.

Fortunatamente, vede un braccio bionico in vendita. Che coincidenza!

Quindi Bella si inserisce il braccio e diventa super potente. Prende a pugni cose e spara scosse elettriche. È così che l’élite vende il transumanesimo (una delle sue agende più importanti) ai giovani. Rendendolo cool. Il transumanesimo è una filosofia che promuove la fusione degli esseri umani con i robot e negli ultimi anni ha preso piede. In tutti i mass media, dai film di successo ai video musicali, l’aggiunta di parti robotiche al corpo umano è descritta come un aggiornamento infinitamente interessante che garantisce superpoteri.

Uno dei tanti articoli di cronaca che promuovono il transumanesimo. Questo è da The Guardian, un canale di propaganda dell’élite globale.

Dotata del suo braccio transumanista, Bella guida il suo esercito di robot al quartier generale della compagnia che li ha realizzati.

Lì incontrano uomini vestiti di bianco. Sono molto ostili.

Quindi, da una parte, abbiamo le ragazze. Dall’altro, abbiamo gli uomini. Uomini bianchi malvagi, generici, senza volto. Sono il nemico. Attraverso questa scena si comunica ai bambini un’altra importante agenda: la divisione e l’odio tra uomini e donne. Nel corso degli anni, ho analizzato innumerevoli video musicali che ritraggono la tortura e l’omicidio di uomini come una cosa buona e emancipatoria. Questo perché la mascolinità non è un tratto desiderato nel Nuovo Ordine Mondiale dell’élite.

Nel frattempo, la figura incappucciata osserva il caos svolgersi sotto.

La figura incappucciata (che rappresenta l’élite) guarda dall’alto in basso il suo impero. Lui possiede tutto. È anche il gestore MK di Bella Poarch. In altre parole, ti stanno dicendo esattamente chi sono.

In basso a destra, possiamo vedere un cartellone pubblicitario che promuove un parco divertimenti intitolato “No Man’s Land”. È un piccolo dettaglio ma rappresenta l’ideologia radicale che governa il settore. Odia gli uomini, odia la mascolinità e vuole sopprimerla. E chi c’è dietro tutto questo? Un uomo che fa parte dell’élite. Perché lui lo sa. Se gli uomini decidessero di unirsi e prenderlo a calci in culo, sarebbe finito. È così che i governanti sono stati abbattuti nel corso della storia.

COMUNQUE.

Bella usa il suo braccio bionico per irrompere nell’ufficio del tizio incappucciato. I manichini sono il simbolo preferito dell’élite per rappresentare gli schiavi MK. Bella è fondamentalmente una di loro.

Tuttavia, proprio mentre Bella stava per combattere contro l’uomo incappucciato, preme un pulsante.

Poi Grimes esce da una scatola e ferma Bella.

Grimes è fondamentalmente una schiava MK programmata per proteggere il suo gestore. E lo fa combattendo con Bella per un po’. Tuttavia, durante il combattimento, i robot finiscono nella stanza di monitoraggio segreta.

Quando Grimes vede cosa sta succedendo fuori (le donne vengono ferite dagli uomini), smette di combattere Bella.

I due schiavi stanno lì mentre Bella sembra dire: “Guarda cosa sta succedendo. Non dovremmo combatterci l’un l’altro, dovremmo unirci contro il patriarcato e combattere gli uomini. Inoltre, dai un’occhiata al mio sedere”.

Il video termina elencando le “celebrità” che sono apparse nel video. Non ho riconosciuto nessuna di loro, ma ho scoperto che sono YouTuber, streamer, influencer, pornostar e altre persone senza alcun talento distinguibile. Ricordi quando le persone nei video musicali avevano qualcosa a che fare con la musica? Non è più importante. Si tratta di raggiungere il cervello dei bambini con ogni mezzo necessario.

CONCLUDENDO
Non molto tempo fa, i genitori si lamentavano del fatto che i giovani musicisti fossero troppo ribelli. Al giorno d’oggi, stiamo vedendo l’esatto opposto. Le pop star sono costantemente raffigurate come robot letterali senza menti proprie e senza libero arbitrio. Sono completamente controllate da individui potenti e sono completamente impotenti contro di loro. Consideriamo ora il fatto che i giovani vivono i loro anni formativi guardando a questi “artisti”. Che tipo di generazione viene plasmata da questa cultura contraria alla libertà e all’indipendenza?

Alcuni potrebbero dire che Bella sta effettivamente combattendo contro il sistema nel video. Non lo sta facendo davvero. Mentre “combatte contro l’élite”, in realtà promuove i suoi programmi come il transumanesimo, il controllo mentale e la guerra tra i sessi. Era programmata per farlo. E ora è abituata a programmare i nostri figli.

Fonte

leadbelladoll

Neovitruvian

La censura dei social media è sempre più pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

5,00 €

Microsoft ottiene il brevetto per “rianimare” i morti in “chatbot” 3D

Sembra uscito da un episodio di Black Mirror.

Microsoft ha ottenuto un brevetto per una tecnologia che “rianimerebbe” i morti ricreandoli attraverso i post sui social media, video e messaggi privati ​​che potrebbero anche essere scaricati in un modello 3D realistico del defunto.

Per nulla inquietante….

“Il gigante della tecnologia ha sollevato la possibilità di creare un chatbot basato sull’intelligenza artificiale che sarebbe costruito sul profilo di una persona, che include le sue” immagini, dati vocali, post sui social media, messaggi elettronici “, tra gli altri tipi di informazioni personali, “Riporta IGN. “Resta inteso che il chatbot sarebbe quindi in grado di simulare una conversazione umana tramite comandi vocali e / o chat di testo.”

Il brevetto spiega che il chatbot potrebbe essere una figura storica, una celebrità, un amico o un parente o anche una copia dello stesso utente.

Il brevetto sembra letteralmente uscito da un episodio di Black Mirror, la serie distopica creata da Charlie Brooker.

In un episodio chiamato Be Right Back, il fidanzato di una giovane donna di nome Ash viene ucciso in un incidente d’auto ma lei decide di riportarlo indietro sotto forma di una tecnologia che utilizza l’intelligenza artificiale per imitare i modelli di discorso, i modi e la conoscenza del suo amante.

Questo Ash virtuale viene quindi scaricato in un corpo sintetico, ma la donna fatica ad accettarlo come sostituto del suo vero fidanzato e finisce per bloccare l’androide in una soffitta.

Le élite transumaniste sognano da tempo di poter raggiungere l’immortalità preservando la loro coscienza dopo la morte caricandola su un computer.

Nel suo libro The Age of Spiritual Machines, il futurista Ray Kurzweil ha predetto che gli umani caricheranno le loro menti sui computer entro il 2045 e che i corpi saranno sostituiti da macchine prima della fine del secolo.

“Diventeremo sempre più non biologici fino al punto in cui la parte non biologica domina e la parte biologica non sara` più importante”, ha detto Kurzweil. “In effetti la parte non biologica – la parte della macchina – sarà così potente da poter modellare e comprendere completamente la parte biologica. Quindi, anche se quella parte biologica scomparisse, non farebbe alcuna differenza. “

“Avremo anche corpi non biologici: possiamo creare corpi con la nanotecnologia, possiamo creare corpi virtuali e realtà virtuale in cui la realtà virtuale sarà realistica come la realtà vera. I corpi virtuali saranno dettagliati e convincenti quanto i corpi reali ”, ha aggiunto.

In altre parti del libro, Kurzweil ha chiarito che tale tecnologia sarebbe stata disponibile solo per le élite ricche e che il resto dell’umanità sarebbe probabilmente diventato una classe di schiavi o sarebbe stato spazzato via del tutto.

Il futuro è luminoso.

Fonte

220121robot1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Klaus Shwab: Il Grande Reset portera` alla fusione della nostra` identita` fisica, biologica e digitale

Microchip impiantabili in grado di leggere i tuoi pensieri

Il globalista Klaus Schwab ha chiarito che il transumanesimo è parte integrante del “Grande Reset” quando ha affermato che la quarta rivoluzione industriale “portera` a una fusione della nostra identità fisica, digitale e biologica”, che nel suo libro chiarisce, si tratta di microchip impiantabili in grado di leggere i tuoi pensieri.

Come abbiamo evidenziato in precedenza, il “Grande Reset” sta attirando un diluvio di nuova attenzione all’indomani della pandemia di coronavirus, che il primo ministro canadese Justin Trudeau ha definito “un’opportunità per un reset”.

L’agenda si basa principalmente sullo smantellamento dell’attuale sistema capitalista a favore di un maggiore governo tecnocratico centralizzato che porterà a standard di vita più bassi, meno consumo di carburante, meno libertà civili e un’automazione accelerata dei posti di lavoro.

Tuttavia, un altro aspetto chiave del “Grande Reset”, o “quarta rivoluzione industriale” come la chiama Schwab, è la fusione tra uomo e macchina.

“Ciò a cui porterà la quarta rivoluzione industriale è una fusione della nostra identità fisica, digitale e biologica”, ha detto Schwab al Chicago Council on Global Affairs.

Schwab ha continuato spiegando come il suo libro, “Shaping the Future of The Fourth Industrial Revolution”, fosse particolarmente popolare in Cina, Corea del Sud e Giappone, con i soli militari sudcoreani che hanno acquistato 16.000 copie.

Nel libro, Schwab spiega con entusiasmo come la prossima tecnologia consentirà alle autorità di “intromettersi nello spazio fino ad ora privato della nostra mente, leggendo i nostri pensieri e influenzando il nostro comportamento”.

Continua a prevedere che ciò fornirà un incentivo alle forze dell’ordine per implementare programmi pre-crimine in stile Minority Report.

“Man mano che le capacità in questo settore migliorano, aumenterà la tentazione per le forze dell’ordine e i tribunali di utilizzare tecniche per determinare la probabilità di attività criminale, valutare la colpa o addirittura recuperare i ricordi direttamente dal cervello delle persone”, scrive Schwab. “Anche attraversare un confine nazionale potrebbe un giorno richiedere una scansione cerebrale dettagliata per valutare il rischio per la sicurezza di un individuo”.

Schwab decanta con emozione il sogno utopico transumanista condiviso da tutti gli elitari che alla fine porterà alla creazione di cyborg umani.

“Le tecnologie della quarta rivoluzione industriale non si fermeranno a diventare parte del mondo fisico che ci circonda: diventeranno parte di noi”, scrive Schwab.

“In effetti, alcuni di noi sentono già che i nostri smartphone sono diventati un’estensione di noi stessi. I dispositivi esterni di oggi, dai computer indossabili agli auricolari per realtà virtuale, diventeranno quasi certamente impiantabili nel nostro corpo e nel nostro cervello “.

Schwab sostiene anche apertamente qualcosa che i media sostengono ancora essere solo un argomento di discussione per i teorici della cospirazione, vale a dire “microchip impiantabili attivi”.

Il globalista saluta l’arrivo di “dispositivi impiantabili (che) probabilmente aiuteranno anche a comunicare pensieri normalmente espressi verbalmente attraverso uno smartphone “integrato” e pensieri o stati d’animo potenzialmente inespressi leggendo le onde cerebrali e altri segnali”.

Quindi, in altre parole, la “fusione della nostra identità fisica, digitale e biologica” si riferisce alla singolarità transumanista e ad un futuro in cui le persone sono tracciate in ogni loro movimento e ogni pensiero che viene letto da un microchip impiantabile.

Non è una “teoria del complotto” quando ti dicono apertamente cosa vogliono fare.

Fonte

161120schwab1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Transumanesino: La nuova religione della futura tecnocrazia

In un recente saggio del Wall Street Journal, “In attesa della fine dell’umanità“, Adam Kirsch rappresenta la spinta tecnologica, dovuta alla pandemia globale di coronavirus, che porrebbe fine alla morte:

“La vita eterna attraverso la tecnologia avanzata sembra un sogno irrealizzabile per una società che, fino a poco tempo fa, aveva difficoltà a produrre maschere sufficienti per salvare la vita di medici e infermieri. Eppure Covid-19 potrebbe rivelarsi proprio il tipo di crisi necessaria per sovralimentare gli sforzi per creare quello che i suoi sostenitori chiamano un futuro “transumano”. Con la nostra fragilità biologica più ovvia che mai, molte persone saranno pronte ad abbracciare il messaggio della Dichiarazione transumanista, un programma in otto punti pubblicato per la prima volta nel 1998: “Immaginiamo la possibilità di ampliare il potenziale umano superando l’invecchiamento, le carenze cognitive, la sofferenza e il nostro confinamento sul pianeta Terra “.

Vi è abbondanza di pensatori di tutto rispetto che credono che ciò sia possibile, tra cui il fondatore di Google Ventures Bill Maris, citato nell’articolo, e Yuval Noah Harari, nel suo Homo Deus, il quale aveva gia` dato un ideale del contesto:

“Nel ventunesimo secolo, è probabile che gli umani faranno una seria ricerca sull’immortalita` …

Gli umani muoiono sempre a causa di un problema tecnico …

Niente di metafisico al riguardo. Sono tutti problemi tecnici.”

Quindi, naturalmente, nessuna discussione sul tecno-utopismo sarebbe completa senza Ray Kurzweil, che presenta una “singolarità tecnologica” che fornirebbe un universo personalizzato e totalmente controllato per ogni essere umano, in cui avrebbero il controllo completo per sperimentare qualunque cosa essi desiderano, per tutta l’eternità, una volta che caricheremo tutte le nostre coscienze nel cloud.

Il pezzo del WSJ va a parare sullo stesso tema:

“Oggi, gli scienziati cognitivi spesso confrontano il cervello con l’hardware e la mente con il software che lo esegue. Ma un programma software è solo informazione, e in linea di principio non c’è motivo per cui l’informazione della coscienza debba essere codificata nei neuroni.

Il progetto Human Connectome, lanciato nel 2009 dal National Institutes of Health, si descrive come “uno sforzo ambizioso per mappare i percorsi neurali che sono alla base della funzione del cervello umano”. Se tali percorsi potessero essere completamente mappati e tradotti in 0 e 1 digitali, i dati potrebbero essere caricati su un computer, dove potrebbero sopravvivere indefinitamente.”

Non proprio il tuo “paradiso/valhalla” tradizionale? Ciò non sorprende perché lo scientismo (separato dall’esplorazione e dalla scoperta utilizzando il metodo scientifico) ha inaugurato una nuova era di riduzionismo materiale in modo che la religione, la spiritualità o qualsiasi altro aspetto non materiale della realtà che non possa essere facilmente quantificato siano stati privati ​​di rilevanza e significato nel nostro brave new world.

Qualcosa dovra riempire il vuoto che l'assenza di religione e spiritualità avranno lasciato. Nel libro che uscira a breve, The Singularity has been #canceled, l’autore suppone che questo vuoto sarà colmato da un pensiero tecno-utopico, che porterà avanti l’utopia e la felicità eterna dalla “vita oltre la morte”, e attraverso la promessa di una tecnologia gestita da esperti, realizzala con l’utilizzo della tecnologia.

La premessa del libro include quattro affermazioni principali, che sono:

-È pensiero tecno-utopico, l’idea che attraverso la gestione di esperti sia possibile controllare tutti i risultati indesiderati della societa`, che paradossalmente esacerbano i risultati indesiderati che cercano di migliorare.

-La vera “intelligenza artificiale” o “ampia intelligenza artificiale”, senziente e consapevole, non potra` mai essere raggiunta con le nostre attuali assunzioni. L’idea che la coscienza sia solo qualcosa che il nostro cervello emette “come un fegato secerne la bile” è, a mio avviso, sbagliata. Nessun progresso tecnologico raggiungerà un’intelligenza artificiale estesa fintanto che questa è la convinzione principale.

-Che ci sono contraddizioni interne fondamentali nel pensiero tecno-utopico. L’estensione logica della struttura intellettuale è che la coscienza sia un’illusione, anche se torna utile alla loro ideologia quando dicono che si vivra` in eterno caricati su un server. Queste incoerenze interne, se prese a livello della società, portano a un tipo di iper-normalizzazione o quella che il filosofo spirituale Ken Wilbur chiama “follia aperspettivale”.

Infine, l’autore introduce un quadro per quello che chiamo “tecno-realismo”, la premessa centrale è che ogni salto tecnologico introduce un nuovo insieme di problemi più grandi e complessi e che questo sia giusto. Penso che sia possibile che un’era di radicale estensione della vita possa essere alle porte, per coloro che possono permetterselo. L’estensione della vita non è l’eternità, tuttavia. Fai i conti.

Il rovescio della medaglia è che ogni impotante salto tecnologico biforca anche la società in due gruppi, ovvero chi ha subito accesso alla tecnologia e chi (le masse) ne accedera` in seguito e piu` lentamente. Le masse ne beneficiano più lentamente (progressivamente in maniera maggiore) e i modi per mitigare questa disuguaglianza sono generalmente ostacolati da interessi istituzionalmente radicati.

Il che ci riporta all’articolo del Wall Street Journal, che presenta un’immortalità tecno-utopica e presenta evangelisti del calibro di Google e una miriade di think tank per promuoverla.

Mentre entriamo in una società più controllata algoritmicamente, l’autore si aspetta che i sistemi di credito sociale tecnocratico soppiantino le strutture morali convenzionali e che la prospettiva di avere la tua mente caricata in un paradiso eterno sarà il “premio” ricevuto per conformarsi alle regole.

Sarà interessante vedere come questa narrazione sarà promulgata da vari leader di pensiero e notizie mainstream nei prossimi anni.

Fonte

Neovitruvian

La censura nei social media e` sempre piu` pesante, aiutatemi a sopravvivere con una donazione

€2,00

Epstein: La connessione con Bill Gates

Il defunto pedofilo miliardario Jeffrey Epstein ha lavorato con Bill Gates per incanalare $ 2 milioni di dollari al MIT per progetti non specificati, donazioni che il laboratorio di ricerca ha cercato di coprire.

“Epstein sembrava fungere da intermediario tra il laboratorio e altri ricchi donatori, sollecitando milioni di dollari in donazioni da parte di individui e organizzazioni, tra cui il tecnologo e filantropo Bill Gates e l’investitore Leon Black”, riferisce il New Yorker.

“Secondo i dati ottenuti dal The New Yorker e i resoconti della facoltà e dello staff attuali e precedenti del laboratorio multimediale, a Epstein è stato riconosciuto il merito di aver assicurato donazioni per il laboratorio di almeno 7,5 milioni di dollari, inclusi due milioni di dollari da Gates e $ 5,5 milioni da Black , regali che le e-mail descrivono come “diretti” da Epstein o fatti per suo volere. ”

Tutto questo ebbe luogo dopo che Epstein fu condannato come pedofilo.

Il MIT ha quindi cercato di nascondere la connessione.

“Questo è un regalo da 2 milioni di dollari di Bill Gates diretto da Jeffrey Epstein”, ha scritto il direttore del MIT Media Lab Joi Ito in una e-mail di ottobre 2014.

L’ex direttore dello sviluppo e della strategia del laboratorio, Peter Cohen, rispose; “Ai fini della registrazione dei regali, non menzioneremo il nome di Jeffrey come regista di questo dono”.

Il rapporto del New Yorker non specifica in dettaglio dove sono andati i soldi, sebbene sia Gates che Epstein siano stati precedentemente coinvolti in progetti relativi al transumanesimo e al controllo della popolazione.

La Bill and Melinda Gates Foundation ha finanziato numerosi programmi volti al controllo della popolazione nei paesi del terzo mondo, tra cui “programmi di pianificazione familiare” in Africa.

Epstein aveva precedentemente donato a Humanity +, un gruppo transumanista che promuove lo sviluppo dell’intelligenza artificiale (AI) e “mira a espandere le capacità umane che favoriscono le funzioni fisiologiche umane e prolungano la durata della vita massima”.

Gates ha anche partecipato a numerosi incontri di “controllo della popolazione” con altri miliardari durante i quali ha discusso della necessità di frenare la sovrappopolazione

Non è noto se Epstein abbia partecipato a nessuno di questi incontri con Gates, anche se si è incontrato con Gates nel 2013 per discutere su come aumentare le sue spese filantropiche.

Gates ha anche volato sul famoso jet privato “Lolita Express” di Epstein per un viaggio a Palm Beach, in Florida.

Fonte
 

Bilderberg 2019

L’edizione 2019 dell’esclusivo Bilderberg Meeting si svolgerà presso l’Hotel Montreux Palace nella città svizzera di Montreux da giovedì a domenica.

Tra gli invitati, il ministro delle finanze svizzero Ueli Maurer, il ministro dell’economia francese Bruno Le Maire, il capo della Democrazia cristiana tedesca, Annegret Kramp-Karrenbauer e l’amministratore delegato Crédit-Suisse Tidjane Thiam tra gli altri.

Secondo il quotidiano svizzero Tages Anzeiger, anche il segretario di Stato americano Mike Pompeo sarà tra i partecipanti, anche se non è nella lista degli ospiti ufficiali sul sito Web del Bildberg.

Il giornale svizzero riferisce che Pompeo siederà con Ueli Maurer. I due hanno la possibilità di discutere della situazione in Iran.

Tuttavia, il ministero delle finanze svizzero ha dichiarato al The Local che martedì non è stato previsto alcun incontro tra Pompeo e Maurer.

Il talk-fest annuale del Bilderberg, che risale al 1954, presenta una lista di ospiti di circa 130 persone provenienti dall’Europa e dal Nord America, inclusi tutti, dai reali ai magnati del business e accademici.

Un affare altamente segreto senza un programma fisso, il Bilderberg Meeting e` un incontro annuale dove i potenti decidono per le sorti del pianeta a porte chiuse.

Tuttavia, gli organizzatori sostengono che la natura privata dell’evento dà ai partecipanti la possibilità di tenere discussioni informali su questioni importanti.

Gli argomenti di discussione di quest’anno includono i cambiamenti climatici e la sostenibilità, la Brexit, la Cina, la Russia, il futuro del capitalismo e i social media.

Secondo il sito web ufficiale del Bilderberg, le discussioni si svolgono secondo la Chatham House Rule, il che significa che i partecipanti possono utilizzare qualsiasi informazione che ricevono durante la riunione ma non possono rivelarne la fonte.

Quest’anno sarà la seconda volta che si terrà la riunione del Bilderberg in Svizzera. Nel 2011, si è tenuto a St Moritz nel sud-est del paese.

Fonte

LISTA 2019:

BOARD:

Castries, Henri de (FRA), presidente, comitato direttivo; Presidente, Institut Montaigne

Kravis, Marie-Josée (USA), Presidente, American Friends of Bilderberg Inc .; Senior Fellow, Hudson Institute

Halberstadt, Victor (NLD), presidente della Fondazione Bilderberg Meetings; Professore di Economia, Università di Leida

Achleitner, Paul M. (DEU), Treasurer Foundation Bilderberg Meetings; Presidente Supervisory Board, Deutsche Bank AG

PARTECIPANTI

Abrams, Stacey (USA), fondatore e presidente, Fair Fight

Adonis, Andrew (GBR), membro della Camera dei Lord

Albers, Isabel (BEL), direttore editoriale, De Tijd / L’Echo

Altman, Roger C. (USA), fondatore e presidente senior di Evercore

Arbor, Louise (CAN), consulente senior, Borden Ladner Gervais LLP

Arrimadas, Inés (ESP), leader del partito, Ciudadanos

Azoulay, Audrey (INT), direttore generale, UNESCO

Baker, James H. (USA), Direttore, Office of Net Assessment, Office of the Secretary of Defense

Balta, Evren (TUR), professore associato di scienze politiche, Università di Özyegin

Barbizet, Patricia (FRA), presidente e CEO, Temaris & Associés

Barbot, Estela (PRT), membro del Board e Audit Committee, REN (Redes Energéticas Nacionais)

Barroso, José Manuel (PRT), Presidente, Goldman Sachs International; Ex presidente, Commissione europea

Barton, Dominic (CAN), Senior Partner ed ex Global Managing Partner, McKinsey & Company

Beaune, Clément (FRA), Consigliere per l’Europa e G20, Ufficio del Presidente della Repubblica di Francia

Boos, Hans-Christian (DEU), CEO e fondatore, Arago GmbH

Bostrom, Nick (UK), direttore, Future of Humanity Institute, Oxford University

Botín, Ana P. (ESP), presidente esecutivo del gruppo, Banco Santander

Brandtzæg, Svein Richard (NOR), Presidente, Università norvegese di scienza e tecnologia

Brende, Børge (NOR), Presidente, Forum economico mondiale

Buberl, Thomas (FRA), CEO, AXA

Buitenweg, Kathalijne (NLD), deputato, partito verde

Caine, Patrice (FRA), Presidente e CEO di Thales Group

Carney, Mark J. (GBR), Governatore, Bank of England

Casado, Pablo (ESP), Presidente, Partido Popular

Ceviköz, Ahmet Ünal (TUR), deputato, Partito popolare repubblicano (CHP)

Champagne, François Philippe (CAN), ministro delle infrastrutture e delle comunità

Cohen, Jared (USA), fondatore e CEO, Jigsaw, Alphabet Inc.

Croiset van Uchelen, Arnold (NLD), Partner, Allen & Overy LLP

Daniels, Matthew (USA), Nuovi progetti spaziali e tecnologici, Office of the Secretary of Defense

Davignon, Etienne (BEL), Ministro di Stato

Demiralp, Selva (TUR), professore di economia, Università di Koç

Donohoe, Paschal (IRL), ministro delle Finanze, spesa pubblica e riforma

Döpfner, Mathias (DEU), Presidente e CEO, Axel Springer SE

Ellis, James O. (USA), Presidente, Gruppo consultivo degli utenti, Consiglio nazionale dello spazio

Feltri, Stefano (ITA), vicedirettore capo, Il Fatto Quotidiano

Ferguson, Niall (USA), Milbank Family Senior Fellow, Hoover Institution, Stanford University

Findsen, Lars (DNK), direttore del servizio di intelligence della difesa danese

Fleming, Jeremy (GBR), direttore, quartier generale delle comunicazioni del governo britannico

Garton Ash, Timothy (GBR), professore di studi europei, Università di Oxford

Gnodde, Richard J. (IRL), CEO, Goldman Sachs International

Godement, François (FRA), consigliere senior per l’Asia, Institut Montaigne

Grant, Adam M. (USA), Saul P. Steinberg Professore di Management, The Wharton School, University of Pennsylvania

Gruber, Lilli (ITA), Redattore capo e Anchor “Otto e mezzo”, La7 TV

Hanappi-Egger, Edeltraud (AUT), Rettore, Università di Economia e Commercio di Vienna

Hedegaard, Connie (DNK), presidente, Fondazione KR; Ex commissario europeo

Henry, Mary Kay (USA), Presidente internazionale, Unione internazionale dei dipendenti dei servizi

Hirayama, Martina (CHE), Sottosegretario di Stato all’istruzione, alla ricerca e all’innovazione

Hobson, Mellody (USA), Presidente, Ariel Investments LLC

Hoffman, Reid (USA), cofondatore, LinkedIn; Partner, partner di Greylock

Hoffmann, André (CHE), Vicepresidente, Roche Holding Ltd.

Jordan, Jr., Vernon E. (USA), Senior Managing Director, Lazard Frères & Co. LLC

Jost, Sonja (DEU), CEO, DexLeChem

Kaag, Sigrid (NLD), ministro per il commercio estero e la cooperazione allo sviluppo

Karp, Alex (USA), CEO, Palantir Technologies

Kerameus, Niki K. (GRC), MP; Partner, Kerameus e partner

Kissinger, Henry A. (USA), Presidente, Kissinger Associates Inc.

Koç, Ömer (TUR), presidente, Koç Holding A.S.

Kotkin, Stephen (USA), professore di storia e affari internazionali, Università di Princeton

Kramp-Karrenbauer, Annegret (DEU), Leader, CDU

Krastev, Ivan (BUL), presidente, Centro per le strategie liberali

Kravis, Henry R. (USA), Co-Presidente e Co-CEO, Kohlberg Kravis Roberts & Co.

Kristersson, Ulf (SWE), leader del partito moderato

Kudelski, André (CHE), Presidente e CEO, Gruppo Kudelski

Kushner, Jared (USA), Senior Advisor del Presidente, The White House

Le Maire, Bruno (FRA), ministro delle finanze

Leyen, Ursula von der (DEU), ministro federale della difesa

Leysen, Thomas (BEL), Presidente, KBC Group e Umicore

Liikanen, Erkki (FIN), Presidente, Fidati dell’IFRS; Helsinki Graduate School of Economics

Lund, Helge (GBR) Presidente, BP plc; Presidente, Novo Nordisk AS

Maurer, Ueli (CHE), presidente della Federazione svizzera e consigliere federale delle finanze

Mazur, Sara (SWE), direttore, investitore AB

McArdle, Megan (USA), editorialista, The Washington Post

McCaskill, Claire (USA), ex senatore; Analista, NBC News

Medina, Fernando (PRT), sindaco di Lisbona

Micklethwait, John (USA), redattore capo, Bloomberg LP

Minton Beddoes, Zanny (GBR), redattore capo, The Economist

Monzón, Javier (ESP), presidente, PRISA

Mundie, Craig J. (USA), Presidente, Mundie & Associates

Nadella, Satya (USA), CEO, Microsoft
Il Re dei Paesi Bassi (NLD)

Nora, Dominique (FRA), redattore capo, L’Obs

O’Leary, Michael (IRL), CEO, Ryanair D.A.C.

Pagoulatos, George (GRC), Vicepresidente di ELIAMEP, professore; Università di Economia di Atene

Papalexopoulos, Dimitri (GRC), CEO, TITAN Cement Company S.A.

Petraeus, David H. (USA), Presidente, KKR Global Institute

Pienkowska, Jolanta (POL), Anchor, giornalista

Pottinger, Matthew (USA), Senior Director, National Security Council

Pouyanné, Patrick (FRA), Presidente e CEO, Total S.A.

Ratas, Jüri (EST), Primo Ministro

Renzi, Matteo (ITA), ex primo ministro; Senatore della Repubblica Italiana

Rockström, Johan (SWE), direttore, Potsdam Institute for Climate Impact Research

Rubin, Robert E. (USA), co-presidente emerito, Council on Foreign Relations; Ex segretario al tesoro

Rutte, Mark (NLD), Primo Ministro

Sabia, Michael (CAN), Presidente e CEO, Caisse de dépôt et placement du Québec

Sanger, David E. (USA), corrispondente per la sicurezza nazionale, The New York Times

Sarts, Janis (INT), direttore, Centro di eccellenza NATO StratCom

Sawers, John (GBR), presidente esecutivo, Newbridge Advisory

Schadlow, Nadia (USA), Senior Fellow, Hudson Institute

Schmidt, Eric E. (USA), consulente tecnico, Alphabet Inc.

Scholten, Rudolf (AUT), presidente, Bruno Kreisky Forum per il dialogo internazionale

Seres, Silvija (NOR), Investitore indipendente

Shafik, Minouche (GBR), direttore della London School of Economics and Political Science

Sikorski, Radoslaw (POL), deputato, Parlamento europeo

Singer, Peter Warren (USA), Strategist, New America

Sitti, Metin (TUR), professore, Koç University; Direttore, Max Planck Institute for Intelligent Systems

Snyder, Timothy (USA), Richard C. Levin Professore di Storia, Università di Yale

Solhjell, Bård Vegar (NOR), CEO, WWF – Norvegia

Stoltenberg, Jens (INT), Segretario generale, NATO

Suleyman, Mustafa (GBR), co-fondatore, Deepmind

Supino, Pietro (CHE), editore e presidente, Tamedia Group

Teuteberg, Linda (DEU), Segretario generale, Partito democratico libero

Thiam, Tidjane (CHE), CEO, Credit Suisse Group AG

Thiel, Peter (USA), Presidente, Thiel Capital

Trzaskowski, Rafal (POL), sindaco di Varsavia

Tucker, Mark (GBR), Presidente del gruppo, HSBC Holding plc

Tugendhat, Tom (GBR), deputato, partito conservatore

Turpin, Matthew (USA), direttore per la Cina, Consiglio di sicurezza nazionale

Uhl, Jessica (NLD), direttore finanziario, Royal Dutch Shell plc

Vestergaard Knudsen, Ulrik (DNK), Segretario generale aggiunto, OCSE

Walker, Darren (USA), Presidente, Fondazione Ford

Wallenberg, Marcus (SWE), presidente, Skandinaviska Enskilda Banken AB

Wolf, Martin H. (GBR), Chief Economics Commentator, Financial Times

Zeiler, Gerhard (AUT), Chief Revenue Officer, WarnerMedia

Zetsche, Dieter (DEU), ex presidente della Daimler AG

Fonte

 

Foto simboliche del mese (Maggio 2019)

In questa edizione di FSDM: Millie Bobby Brown, Greta Thunberg, un “drag kid” e Netflix fanno del loro meglio per mostrarci l’occhio che tutto vede.

La sedicenne svedese Greta Thunberg è attualmente (secondo i media) “uno dei nomi più caldi della politica globale”. Dal 2018, ha costantemente fatto notizia per i suoi discorsi e le sue proteste sul cambiamento climatico. Qui, Thunberg è sulla copertina della rivista i-D. Uno dei suoi occhi è nascosto con un token che dice “Salva il nostro clima”. Quel segno con un solo occhio è un’indicazione che viene utilizzata dall’élite.

In un’altra foto, l’ombra di una mano non identificata nasconde uno degli occhi di Greta. Ma perché questa ragazza dovrebbe essere usata dall’élite?

Questo titolo riassume tutto. Vogliono che la gente si faccia prendere dal panico, specialmente i giovani. Il panico porta le persone a sottoporsi alla volontà dell’élite. Qui, Greta parla al World Economic Forum – uno dei luoghi di incontro dell’élite globale.

Drag Kid” Desmond is Amazing è un altro giovane dello spettro autistico che viene pubblicizzato da tutti i mass media. Come spiegato nel mio articolo su di lui, il ragazzino drag di 11 anni è stato filmato mentre ballava in un bar gay dove i clienti gli gettavano soldi. Desmond è stato recentemente reclutato da Converse per promuovere una nuova linea di scarpe “LGBTQ + -friendly”.

Tutti quelli coinvolti sono sfruttati

L’account Instagram di The New Yorker Photography contiene molte immagini strane. Questa mostra un uomo nudo che tiene in braccio un bambino nudo. I commenti sulla foto sono stati disabilitati perché il 99% di loro riguardava l’aspetto terrorizzato del bambino e la gente si chiedeva cosa tenesse il ragazzo in mano.

Come al solito, ci sono stati un sacco di simboli dell’occhio che tutto vede su tutti i mass media questo mese. Per assicurarsi che le masse vengano esposte a questi segnali, vengono spesso visualizzate in modo prominente sulla copertina delle riviste e direttamente sui poster promozionali dei film e delle serie TV.

Non riesco nemmeno a contare il numero di poster promozionali Netflix con il segno un occhio. Netflix vuole che tu sappia che è di proprietà dell’élite occulta. Tuttavia, questo poster che promuove la serie Lucifer è il più sfacciato di sempre. La serie si concentra su Lucifer Morningstar che si ribella contro suo padre (Dio) e abbandona il suo regno per Los Angeles, dove finisce per gestire il suo nightclub “Lux”. Diventa quindi consulente del LAPD. In breve, la serie parla di rendere Lucifer simpatico e comprensivo per gli spettatori. Nel poster, Lucifero nasconde un occhio di una donna – non diversamente da come l’élite luciferina acceca parzialmente il mondo con il lavaggio del cervello.

L’immagine promozionale della nuova stagione di Black Mirror – ancora un altro “Netflix Original”

Netflix ha anche bisogno di mostrare questo segno quando promuove uno spettacolo sulle…torte

Questa è la copertina di Vogue Italia. Ironia della sorte, le parole “anticonformista” sono scritte a caratteri cubitali. Fare il segno di un occhio solo è la definizione di conformità.

Questa è la copertina di Vogue Netherlands. Forse qualcuno dovrebbe dire alla modella che un libro non va letto cosi`. Fatto interessante: la modella ha in mano il romanzo francese Viviane Élisabeth Fauville che parla di una donna con più personalità che ha ucciso il suo psicoanalista. In altre parole: MKULTRA.

Questa è la copertina della rivista Glamour con protagonista la star di Stranger Things Millie Bobbie Brown. Guardarla andare più a fondo nella pancia della bestia di Hollywood non è divertente

Un’altra foto con un occhio solo per Millie abbiamo capito che ora è di proprietà dell’élite occulta

La copertina di Country Town & House. Sì, anche in questo genere di riviste e` presente il simbolismo

Questo è una pubblicita` per Purbeck Art Weeks. L’arte moderna ha bisogno di essere associata a questa spazzatura sul controllo mentale degli Illuminati.

Il cantante country Reid Perry ha postato questa foto su Instagram con la didascalia “unisciti al culto”. Wow.

Ecco un’osservazione strana: quasi ogni articolo di notizie su una persona con un braccio bionico presenta un segno preminente dell’OK con un occhio che tutto vede.

Non sto scherzando

A quasi tutti viene detto di fare questo gesto in camera

Non potrebbero fare altro con quel braccio?

Sono sicuro che sanno anche fare altro

Il motivo e` forse da ricercare nell’agenda transumanista dell’élite?

Fonte

Interpretazione occulta e simbolica del film Prometheus

L’ultimo film di Ridley Scott, Prometheus, è l’atteso prequel della famosa epopea di Alien. La pellicola, preannunciata da due interessanti filmati circolati su youtube, narra la storia di una squadra inviata su una distante luna, LV-223, al fine di stabilire un contatto con i nostri “presunti” creatori. I temi variano dalla reinterpretazione dei concetti di Dio/creazione, al transumanesimo (argomenti molto cari agli illuminati), alla teoria degli Antichi Astronauti.

Consiglio, a chi non lo avesse già fatto, di leggere l’articoloriguardante i due video virali che hanno anticipato l’uscita di Prometheus. Sono istruttivi per creare un contesto, con cui iniziare l’interpretazione. Prometheus è ambientanto in un futuro abbastanza prossimo, dove la tecnologia ha quasi completamente preso il posto di ogni elemento spirituale. La ricerca di Dio, in Prometheus, è un viaggio materiale, alla ricerca di divinità materiali che nulla hanno a che fare con il Vero Dio, conoscibile tramite lo spirito divino che è in ognuno di noi.

H.R. GIGER UN AMMIRATORE DI CROWLEY

HR Giger assieme a due sue creazioni, curiosa la loro posa non trovate?

HR Giger,  il creatore degli “Alien”, è un satanista auto-proclamato e le sue opere, come il Necronomicon, sono blasfeme e pornografiche. Secondo l’autore Bill Schnoebelen, Giger è un membro della sezione svizzera dell’OTO (Aleister Crowley). Nonostante questo, Ridley Scott ha definito il suo incontro con Giger una delle cose migliori che li siano capitate nella sua vita. Viene da chiedersi cosa Giger abbia detto a Scott!

LA CREAZIONE

La prima scena del film è molto simbolica, delle straordinarie riprese aeree ci mostrano la Terra in uno stato primitivo e incontaminato. Proseguendo vediamo l’ombra di ciò che si rivelerà essere un ufo, fermarsi sopra una cascata.

Il simbolismo dell’acqua è universalmente associato alla purezza e alla fertilità. Spesso viene interpretato come la fonte della vita stessa (possiamo trovarne le prove negli innumerevoli miti della creazione, nei quali la vita emerge dalle acque primordiali). Gli antichi Greci avevano compreso il potere transitorio dell’acqua. Da solida a liquida a vapore – l’acqua è il simbolo epitomale della metamorfosi e del riciclo filosofico. Dalla nave spaziale scende un gigante con addosso un mantello sacerdotale, i suoi tratti somigliano a quelli delle sculture greco/romane di eroi o divinità mitiche. Il “dio” beve quindi
una sostanza liquida che lo decompone progressivamente fino a farlo completamente “sciogliere” nelle cascate.

Le fattezze richiamano molto l’arte idealizzata della sculture greche

La sostanza nera, o forza vitale è una sorta di catalizzatore dell’evoluzione

Il gigante comincia a decomporsi, dopo aver bevuto la sostanza nera

Secondo la Genesi, Adamo fu il primo uomo, creato da Dio a sua immagine. Adamo cadde, fu scacciato dal giardino dell’Eden con la sua compagna, Eva, e i due divennero i progenitori della razza umana. Questa è la storia biblica, ma ci sono altre tradizioni antiche.
Una delle più importanti è che vi furono due Adami. Il primo Adamo è un gigantesco archetipo spirituale che abbraccia l’universo, ed esiste eternamente al di fuori del tempo. Questo primo Adamo è androgino, maschile e femminile. Il secondo Adamo è l’Adamo del tempo e della storia, partner di Eva, che infrase il patto con Dio e fu scacciato dall’Eden nel dominio del Fato e della necessità. “Questo [Kether] è stato la prima Sephiroth, che contiene in sé le altre nove
תוריפּס Sephiroth, o intelligenze. Nella loro totalità e unità rappresentano l’archetipo umano, Adam Kadmon, il πρωτγονος,
che nella sua individualità o unità è ancora due, o bisessuale, il Didumos greco, perché egli è il prototipo di tutta l’umanità.”
Blavantsky – Iside Svelata

Adam Kadmon. Non si tratta dell’Adamo della Bibbia, ma di un prototipo cosmico dtutta la realtà simile al Demiurgo neo-platonico.

La sostanza nera rappresenta la forza vitale che può essere maneggiata con successo solo da coloro mentalmente, spiritualmente e fisicamente perfetti, da qui l’aspetto ritualistico della creazione: non vi è creazione senza distruzione e non vi è distruzione senza crezione. Questo assioma è ben raffigurato nella decomposizione dell’”Adam
Kadmon”, il quale, tramite il sacrificio da vita alla creazione. Nulla si crea e nulla si distrugge perciò le sue molecole, fondendosi con l’acqua ricicleranno il suo intero essere in ciò che un giorno sarà l’umanità.

Adam Kadmon androgino, sublimandosi da vita all’uomo e alla donna

Gli effetti della “sostanza nera”

L’intera scena richiama molto chiaramente anche la teoria degli Antichi Astronauti. Chi ne condivide gli ideali sostiene che gli esseri umani siano i discendenti o le creazioni di esseri che sbarcarono sulla Terra millenni fa. Gran parte della conoscenza, della religione e della
cultura umana, inoltre, proverrebbero da antichi visitatori extraterrestri.

La statuetta di pietra è stata ritrovata presso delle rovine Maya e raffigura quello che sembra un moderno astronauta

Prometheus si basa quasi completamente sulle opere di Erich Von Daniken, autore di Chariots of Gods. Difende anche il punto di vista di persone come Zaccaria Stichin, i quali affermano che gli Annunaki, divinità sumere provenienti dallo spazio, crearono l’uomo.
Nella loro visione del mondo, non c’è spazio per un Dio Spirituale, giudicato come una storiella da quattro soldi. Ovviamente, nella loro prospettiva, questi ingegneri sarebbero tornati un giorno per aiutare l’uomo a salvare se stesso.

“Un altro piccolo esempio, e sto indicando esempi minori, perchè si verificano più volte nel corso
dell’anno, è per i libri sugli Ufo di Van Däniken. Lew Wasserman, a capo della MCA, che possiede la G.P.Putnam Sons, è membro del Rockefeller University Council. La G.P. Putnam Sons pubblicò
i libri di Van Däniken sulle sue teorie Ufo anticristiane. La Cadence Industries possiede la Marvel
Comics. Gli uomini nel consiglio di amministrazione della Cadence sono controllati da David Rockefeller. C’è da meravigliarsi se la Marvel Comics promuove eroi occulti come ‘The Son of Satan”? – La famiglia Rockefeller – Springmeier – Le linee di sangue degli Illuminati

IL VIAGGIO DELLA PROMETHEUS

Facciamo un balzo in avanti fino al 2089. Un team di archeologi scopre, in Scozia, alcune antiche raffigurazioni di un distante sistema solare e di un popolo di giganti, chiamati “ingegneri” i quali ci avrebbero creato. Peter Weyland, CEO della più grande multinazionale
terrestre, decide di inviare una navicella spaziale, in quel sistema stellare, alla ricerca delle divinità aliene (ingegneri) che visitarono la Terra molto tempo fa.

Pittogrammi di diverse culture mostrano una mappa per un lontano sistema solare

Il 21 dicembre 2093 (solstizio invernale), la Prometheus arriva finalmente a destinazione. L’equipaggio viene svegliato dal sonno criogenico ed istruito, da un ologramma di Peter Weyland, riguardo la missione. E’ curioso osservare come le prime proiezioni dell’ologramma siano le 2 colonne massoniche

Il simbolo dei due pilastri, da tempo immemorabile, custodisce il passaggio verso luoghi santi e regni misteriosi. Esse segnano il passaggio verso l’ignoto e l’ultraterreno.

Nell’antica Grecia, venivano chiamate Colonne d’Ercole, i promontori che fiancheggiano l’ingresso dello Stretto di Gibilterra. Il pilastro a nord è la Rocca di Gibilterra nel territorio britannico di Gibilterra.
Weyland lascia quindi la parola ai due archeologi autori della scoperta, ovvero Elizabeth Shaw e Charlie Holloway. I due cominciano a spiegare nel dettaglio le prove archeologiche che hanno motivato il multimilionario Weyland a mandare una missione in questo remoto
sistema solare. In particolare, c’è una luna, Lv-223 in grado di ospitare la vita. Da notare il pianeta a cui ruota attorno il satellite, somigliante a Saturno, l’ultimo pianeta visibile ad occhio nudo

Nella gnosi l’archetipo e il pianeta di Saturno sono il punto focale per la manifestazione del Demiurgo. Il Demiurgo è identificato con Lucifero, il Portatore di Luce – come l’ottava superiore di Saturno. In tale veste è il “Guardiano della Soglia” dell’iniziazione. Secondo gli
antichi insegnamenti, Saturno è il grande Giudice che si manifesta nella giustizia, è anche patrono della religione dell’intelligenza e governa tutti gli standard di pesi, misure e numeri. E’ il signore dei 7 geni planetari, del mondo tangibile, della vita e della morte oltre
che della luce e delle tenebre. Saturno è visto come colui che interrompe l’ordine e l’unita cosmica – così istituì la morte, facendo in modo che il concetto di cambiamento venisse in essere. Uno dei modi in cui distrusse l’ordine cosmico fu attraverso la rivelazione dei
segreti divini all’umanità. Per questo fu punito. In tal senso Saturno, è molto simile al Prometeo della tradizione greca, ed è certamente identificabile anche con il serpente del Paradiso. Nelle civilità semitiche ci si riferiva a Saturno come “El”. La divinità suprema era rappresentata da un cubo nero, un riferimento che non manca nel film:

Il cubo è un simbolo di riferimento nel culto di Saturno Il cubo nella cultura religiosa/popolare e nei loghi corporativi:

La Kaaba veniva venerata millenni prima dell’avvento dell’Islam

La formazione cubica/esagonale comparsa sul polo nord di Saturno

Esagono o cubo tridimensionale

Cubo della Apple a New York

Il logo della Nike raffigura l’anello esterno di Saturno

Date un occhio a chi controlla la Boeing

Il 60% di coloro che visitano questa pagina naviga con il simbolo di Saturno
direttamente sul proprio broswer

Le grandi società multinazionali incorporano simbologia nei propri loghi, in modo da sfruttarne la forza archetipica

Nel particolare, la missione è diretta verso una Luna chiamata LV-223. Il nome e il numero richiamo il passo biblico del Levitico:

“Di’ loro questo: Nelle generazioni a venire, se un uomo della famiglia sacerdotale si avvicina, in stato di impurità, alle offerte sante che gli israeliti consacrano a me, il Signore, gli sarà proibito di restare al mio servizio” Levitico 22-3

Questo passo del Levitico risuonerà sempre più a mano a mano che si proseguirà nel film. Assisteremo infatti alla profanazione delle urne (le “offerte sante”) da parte di esseri impuri (l’equipaggio).

Un altro significato molto coerente, attribuibile al numero 223, è quello riferibile all’albero della vita cabalistico, formato da 22 sentieri e da 3 pilastri. Potrebbe rappresentare un riferimento numerico al pianeta degli “ingegneri” (lo specchio dell’Adam Kadmon cabalistico
unione di tutte le Sephirot e archetipo dell’umanità).

L’albero della vita è formato da 22 sentieri (o collegamenti) disposti su 3 pilastri

Kabbalah deriva dall’ebraico qibel, “ricevere.” Si ritiene che Dio rivelò la Cabala agli Angeli. Quest’ultimi trasmisero la Conoscenza Divina agli esseri umani. Prima ad Adam Kadmon, l’originale progenitore dell’umanità, a Noè, ad Abramo e Sara ed, infine, a Mosè e anche a
Gesù. Questa conoscenza esoterica è l’Albero della Vita che si compone di quattro mondi i quali, a loro volta, contengono 10 Sephirot, ovvero emanazioni o attributi divini, 3 pilastri e 22
percorsi di saggezza che collegano le 10 Sephiroth.

L’ATTERRAGGIO

Come citato in precedenza, la teoria degli antichi astronauti è parte integrante del film. Durante le manovre di atterraggio possiamo notare infatti, delle “piste di atterraggio” simili
a quelle che troviamo a Nazca:

In questa scena sentiamo il dottor Holloway esclamare: “Dio non ha mai creato dei rettilinei

La somiglianza con le linee di Nazca è sorprendente.

Le Linee di Nazca sono una serie di antichi geoglifi trovati a Nazca nel deserto del Perù. Archeologi, etnologi e antropologi hanno studiato l’antica cultura di Nazca e il complesso per cercare di determinare lo scopo delle linee e delle figure. Una teoria è che il popolo di
Nazca le creò perchè fossero visibili dalle loro divinità celesti. L’autore svizzero Erich von Däniken suggerisce che le linee di Nazca e le altre strutture sono dei “lasciti” delle antiche e sviluppate tecnologie esistenti nel periodo di creazione dei glifi. Von Däniken sostiene che
le linee di Nazca in Perù siano piste di atterraggio di un antico aereoporto utilizzato dagli alieni. I ricercatori hanno concluso che le linee vennero tracciate dalla cultura Pre-inca tra il 300 a.C. e il 700 dC. Dal momento che la zona di Nazca non è soggetta ad un clima
ventoso o piovoso, le pile di pietra che costituiscono le linee hanno resistito agli elementi per migliaia di anni.

L’ESPLORAZIONE

Subito dopo l’arrivo, l’equipaggio della Prometheus, inizia ad esplorare il mondo degli Ingegneri. La squadra entra in ciò che si rivelerà poi essere una navicella. Nei corridoi vengono visualizzati ologrammi di creatori in fuga da un misterioso nemico. Il gruppo, seguendo gli ologrammi, viene condotto all’interno di una stanza speciale (all’entrata trovano un ingegnere morto, decapitato dalla porta), nel cui centro troviamo una testa umana enorme attorniata da molti vasi che contengono una strana sostanza nera. La camera ha un soffitto alto, con dipinti e sculture in rilievo sulle pareti. Si tratta chiaramente
di un tempio di qualche tipo.

Il tempio degli Ingegneri

Le giare contengono la sostanza nera frutto dell’intelligenza degli Ingegneri

L’equipaggio si trova in un tempio costruito dagli ingegneri stessi per celebrale il loro potere creativo. Il liquido nero oltre ad essere il prodotto del loro progresso scientifico, assume connotati più spiccatamente spirituali. Ha infatti il potere di creare/modificare la
vita. La testa gigante simboleggia la fonte da cui il liquido nero venne creato. La testa contiene il cervello ed è per questo motivo che viene considerata, essa stessa, un tempio. Il tempio è stato creato per celebrare l’intelligenza e la forza creativa degli ingegneri. Questo atto di arroganza portò loro alla loro scomparsa. Il liquido nero rappresenta l’essenza creativa primordiale. Oltre il maschile e il femminile, questa “sostanza immortale” viene sfruttata dagli ingegneri e posta all’interno di un principio fisico. Un particolare significativo in questa scena è l’immagine del Geù Cristo alieno crocifisso
scolpita in una delle pareti dell’astronave:

Il “Gesù” crocifisso rinvenuto nel tempio alieno. Gli illuminati tentano di imporre un sincretismo impossibile, mischiando letteralmente sacro e profano

Ciò che ci viene comunicato da questa immagine è il fatto che Gesù potrebbe essere stato un altro ingegnere, inviato sulla Terra come ambasciatore. Lo stesso Ridley Scott, in un’intervista, dichiara che il motivo per cui gli alieni vollero distruggere l’umanità 2000 anni
fa, fu per il fatto che mettemmo in croce uno dei loro. Risulta abbastanza chiaro che gli ingegneri crearono una bio-arma per distruggere gli abitanti della Terra. Si scopre, grazie ai dati olografici trovanti su LV223, che la bio arma creata contro l’umanità, ad un certo punto andò fuori controllo uccidendo quasi tutti gli ingegneri. Parte del piano degli ingegneri fu quello di eliminare la loro creazione con questa arma di distruzione di massa, come iporizzato dal Capitano Janek. Elizabeth Shaw concorda certamente con Janek, è per questo che alla fine del film, prende David e parte alla ricerca del pianeta natale degli ingegneri e del motivo per il quale vollero distruggere il
nostro pianeta. Ragionando possiamo scoprire come il film insegni una lezione valida sia per gli ingegneri che gli uomini, sia i primi che i secondi vengono puniti per aver giocato con una tecnologia propriamente “divina” – gli esseri umani vengono punti per aver cercato l’immortalità (cioè la vera e propria natura della missione come rivelato da Peter Weyland ed una delle ragioni per cui David ha infettato Holloway – ovvero sperimentare questa “tecnologia” studiando cosa accade); gi ingegneri vennero invece puniti con la morte per aver tentato di distruggere la loro stessa creazione

David, non essendo un essere biologico, può manipolare la sostanza senza subirne gli effetti

Sperimentando la sostanza nera sugli esseri umani

EFFETTI DEL LIQUIDO NERO

Il liquido nero fuoriuscito dalle urne del tempio cambia effetto a seconda dell’essere vivente con cui entra in contatto, presumibilmente la sostanza nera appiccicosa, ne accentua le caratteristiche.
Esempio 1: quando i vermi entrano in contatto con il liquido, si trasformano in super vermi. I vermi sono creature semplici. Non hanno nessuna emozione, nessun intelletto, ma svolgono solo alcune semplici funzioni vitale, ovvero, sopravvivere e riprodursi. Quando il
biologo e il geologo incontrano i super-vermi, la scena ci mostra come le funzioni di base del verme sono ancora lì, presenti, ma si sono evolute. Notate, come il verme diventi pericoloso solo esser stato attaccato, vale a dire, che il verme sta cercando di proteggere
se stesso. La sostanza nera non trasforma la creatura vivente in un xeno morph, ma solo in qualcosa di evolutivamente superiore.

Il super verme creato dalla sostanza nera

Esempio 2: Fifield. Gli esseri umani sono molto più complessi dei vermi, ma la teoria rimane comunque valida. La sostanza nera una volta entrata in contatto con Fifield ne accentua le caratteristiche umane, cioè, la forza e l’aggressività. Anche in questo caso, la sostanza
appiccicosa non trasforma Fifield in uno xeno, o ne aumenta solo le capacità

La sostanza nera accentua le caratteristiche dell’essere con cui viene a contatto

Il liquido nero sembra attratto dalla natura inferiore dell’essere vivente (e dal peccato negli esseri umani). Attraverso le varie trasformazioni possiamo intuire l’instabilità e la pericolosità di questa sostanza: è necessaria una purezza e una condizione divina per poter gestire una tale tecnologia. Sia “dei” che uomini che animali rimangono vittime di
questa forza cieca.

LA MUSICA DELLE SFERE
U

Un’altra scena molto simbolica riguada David e l’ologramma di un gigante che, con un flauto, attiva una riproduzione olografica dell’universo. Pitagora, per primo, capì che l’altezza di una nota è proporzionale alla lunghezza della corda che la produce, e che gli
intervalli fra le frequenze sonore sono semplici rapporti numerici. Secondo Pitagora, il Sole, la Luna e i pianeti produrrebbero, a causa dei loro movimenti di rotazione e rivoluzione, un suono continuo, impercettibile dall’orecchio umano, e tutti insieme produrrebbero
un’armonia. Conseguentemente, la qualità della vita sulla Terra sarebbe influenzata da questi suoni celesti.

Pitagora e la musica delle sfere

Per Pitagora la musica era uno dei risultati della scienza divina della matematica. Le sue armonie sono inflessibilmente controllate da proporzioni matematiche. I pitagorici affermarono di aver dimostrato che la matematica fu il modo con il quale Dio fondò e mantenne il suo universo. Il numero pertanto, precede, l’armonia, dato che è la legge
immutabile che governa tutte le proporzioni armoniche. Dopo aver scoperto questi rapporti
armonici, Pitagora iniziò progressivamente i suoi discepoli a questo argomento, l’arcano supremo dei suoi Misteri. Divise le parti della creazione in un vasto numero di piani o sfere, a ciascuna delle quali assegnò, un intervallo armonico, un numero, un nome, un colore e
una forma. Procedette poi a provare l’esattezza delle sue deduzioni, dimostrandole sui
diversi piani di intelligenza e di sostanza che vanno dal presupposto logico più astratto al più concreto solido geometrico. Dal comune accordo di questi diversificati metodi di verifica dimostrò l’indiscutibile esistenza di alcune leggi naturali. Dopo aver provato che la musica è una scienza esatta, Pitagora applicò la sua legge a tutti i fenomeni della natura, arrivando anche al punto di dimostrare il rapporto armonico dei pianeti, delle costellazioni, e degli elementi. – Secret Teachings Of All Ages Manly P. Hall

David assiste ad uno “spettacolo Pitagorico”

I pitagorici credevano che tutto ciò che esiste avesse una “voce” e che tutte le creaturecantassero eternamente lodi al Creatore. L’uomo non riesce a sentire queste melodie divine, perché la sua anima è intrappolata nell’illusione dell’esistenza materiale. Quando si
libera dalla schiavitù del mondo inferiore con i suoi limiti sensibili, la musica delle sfere potrà essere di nuovo udita e iniziare una nuova Età dell’Oro. Nel costruire i loro templi iniziatici, i primi sacerdoti spesso dimostravano la loro superiore conoscenza dei principi alla base dei fenomeni noti come vibrazione. Una parte considerevole dei rituali Misterici era costituita da invocazioni, per cui vennero costruite
camere sonore speciali. Una parola sussurrata in una di queste stanze era così intensa che i riverberi facevano tremare l’intero edificio. – Secret Teachings Of All Ages Manly P. Hall

Ancora una volta vediamo gli ingegneri glorificare la loro conoscenza superiore dei meccanismi naturali, tramite un riferimento alla Musica delle Sfere Pitagorica (derivata con molta probabilità dalle scuole misteriche egiziane e caldee).

L’IMMACOLATA CONCEZIONE, LA LAVANDA DEI PIEDI E IL RISVEGLIO DELL’ULTIMO INGEGNERE


Il dottor Holloway in una posa simbolica (crocifissione) prima del “sacrificio”.

Holloway ha ritrovato la “fede” abbandonando il materialismo per un sentimento – l’amore – con il quale ha deciso di sacrificarsi per i suoi compagni e soprattutto per la Shaw. Si consideri la scena in cui David dice alla Shaw che è incinta, risuona come una riproposizione, in chiave ultra moderna, dell’Annunciazione. La calma e la grazia angelica
dell’androide nel darle la notizia, l’insistere della dottoressa nel dire di non poter rimanere incinta e l’attesa per un “bambino speciale” non sono affatto nuovi.

David cerca di togliere il crocifisso ad Elizabeth, non c’è spazio per lo spirituale in un mondo dominato dal materialismo e dalla tecnologia

David, il cyber angelo dell’Annunciazione

Il bambino speciale, ovvero un altro esperimento di David sulla sostanza nera Holloway e la Shaw rappresentano gli Adamo ed Eva di una nuova razza ibrida, creata nelle sperimentazioni di David e del suo deus ex machina, ovvero di Peter Weyland, rimasto nell’ombra fino a questo momento

La lavanda dei piedi simboleggia un rinnovo spirituale. Dopo una vita di ricerche Peter Weyland è finalmente giunto ad un passo dalla vita eterna.

Gesù lava i piedi ai suoi discepoli

L’atto della lavanda dei piedi, simboleggia l’umiltà e il servizio verso gli altri, ma soprattutto il rapporto con il Cristo interiore, la cui conoscenza purifica e accresce la nostra comprensione degli insegnamenti spirituali, i quali a loro volta elevano le nostre anime e ci
permettono di controllare il nostro se inferiore, il falso ego che cerca di orientare la nostra vita. La simbologia qui è inverita e distorta, con un Peter Weyland vecchio e decrepito che si fa
lavare un piede deforme dal suo figlio/robot. Weyland non vuole servire, vuole essere servito, l’opposto di Cristo. Peter rifiuta gli insegnamenti divini, vuole essere un dio non un suo figlio.

IL RISVEGLIO DEL DIO DORMIENTE

Scesi sulla navicella aliena, David scorta il vecchio Peter Weyland dinnanzi all’ultimo sopravvissuto tra gli ingegneri, in stasi criogenica. Il “dio” si sveglia e fa fuori tutti, tranne Elizabeth (poichè Crede nella vita oltre la morte) e David (la testa). L’alieno ha ripreso la sua missione e vuole dirigersi sulla Terra per liberare l’arma biologica, fortunatamente
l’equipaggio all’interno della Prometheus glielo impedirà scontrandosi in volo.

Il dio risvegliato si abbatte contro le sue stesse creazioni, le quali hanno capito poco la Creazione e sono degenerate nella materia

 

La fragilità umana e delle sue creazione è ben dipinta in questa immagine

La Prometheus “salva” l’umanità

Elizabeth Shaw e David partono alla ricerca dei veri creatori

La cibernetica può arrivare fino ad un certo punto, se l’uomo vuole vivere per sempre, deve evolvere il suo DNA. Gli ingegneri furono coloro che crearono il genere umano, per questo Weyland pensa che siano la chiave per il proseguimento della nostra evoluzione, il nostro
prossimo “salto evolutivo”. Egli tuttavia si dimostra arrogante nella sua richiesta per la vita eterna e l’ingegnere lo uccide. Il messaggio è questo: l’uomo non potra compiere il successivo passo evolutivo
fintanto che soddisferà (adorerà) gli ingegneri i loro piani e le loro intenzioni.

CONCLUSIONE

Riflettendo sul film si può capire come il tem del rifiuto/irresponsabilità verso la creazione è personificato nei modi in cui ogni “genitore” nel film rifiuta il suo “bambino” e ogni
“bambino” uccide il suo “genitore”: Weyland respinge Vickers, sua figlia, per David – il bambino che ha creato e che è in grado di controllare. Senza dubbio respinge anche David, ritenendolo una cosa senza “anima”. Holloway rifiuta David, la “creazione” della sua specie.
Shaw rifiuta il bambino mostruoso nato in lei. Gli ingegneri rifiutano l’umanità, la loro creazione. L’umanità cerca di distruggere gli Ingegneri, i loro creatori. Nel corso del film,
insomma “dio” viene ucciso svariate volte…Cosa succede quando muore Dio? Lo scenario sembra inquietante… Il film esalta una divinità materialista, molto distante dagli insegnamenti spirituali di cui
l’umanità avrebbe tanto bisogno. La ricerca di Dio, non può essere effettuata tramite tecnologie futuristiche e viaggi spaziali: ogni persona possiede dentro di sè una scintilla divina con la quale può connettersi “coscientemente” a Dio, capendo l’immortalità dello
Spirito e che, in definitiva, siamo anime incarnate e non creature puramente materiali, create ad immagine di un dio permaloso e vendicativo. Il vero intento degli illuminati sta qui, ovvero nel convincerci che non vi è nulla nell’aldilà e che l’attuale scienza è tutto ciò che serve per raggiungere Dio. Vogliono farci credere che Prometeo (Lucifero) sia un dio benevolo, che si sacrifica e ci da la
luce. In verità, dovremmo considerare Prometeo come uno spacciatore di droga che ci ha fatto dono del crack.

Lucy: Un film sulla filosofia luciferina

Lucy di Luc Besson è un film su una donna che riesce a sfruttare il 100% del suo cervello (invece del 10% normalmente utilizzato dagli esseri umani). Mentre molti spettatori sono stati confusi dallo strano mix di pseudo-scienza e scene d’azione, il nucleo del film risiede altrove: è la filosofia luciferina delle élite occulte che ha come obiettivo, il transumanesimo.

leadlucy

Lucy è un film di fantascienza che combina questioni esistenziali profonde con un mucchio di scene d’azione che coinvolgono gangster asiatici. Anche se questa dicotomia non è stata ben accolta dalla critica, c’è un messaggio esoterico nascosto dietro a tutto ciò. Lucy è molto più di un film in cui Scarlett Johanson viene ritratta come una dura – si tratta di un racconto allegorico che celebra la filosofia delle élite: il culto di Lucifero.

Il fatto che il personaggio principale si chiama Lucy è il primo indizio sulla base filosofica del film. Il nome Lucy e Lucifero derivano dal latino “lux”, che significa “luce”. Lucifero in latino significa “portatore di luce”, e i suoi adoratori credono abbia instillato la conoscenza divina (luce) nell’uomo dopo essere stato scacciato dai cieli. Nei circoli luciferini, Lucifero è percepito come un “salvatore” il quale diede all’uomo le conoscenze necessarie per ascendere alla divinità. Nel film, Lucy è una versione umana di Lucifero, in quanto la sua maggiore capacità celebrale le permette di acquisire le conoscenze necessarie per diventare un dio.

Andando oltre gli antichi racconti biblici, il film ripropone il tema “transumanista”, ovvero un sottoprodotto futuristico del pensiero luciferino. Il transumanesimo riguarda l’uomo e il suo sviluppo attraverso la tecnologia e la robotica. Per comprendere appieno Lucy, avremo bisogno di approfondire questi due concetti.

CULTO DI LUCIFERO E TRANSUMANESIMO

“Culto di Lucifero” è una parola che viene usata raramente perché la parola “Lucifero” è associata a Satana nella teologia giudaico-cristiana. E ‘, tuttavia, la filosofia che regna schiacciante nelle alte sfere della società – quello che noi chiamiamo elite occulta. Interpretato in varie forme, il culto di Lucifero può essere associato a correnti filosofiche come l’umanesimo, lo gnosticismo e il Kabbalismo ed è la forza trainante di società segrete, come i Rosacroce, i massoni, e molti altri.

Il culto di Lucifero riguarda il raggiungimento della divinità attraverso mezzi umani. Questa filosofia è rappresentata filosoficamente con due figure mitiche che hanno caratteristiche simili: Prometeo e Lucifero. Entrambi sono considerati in alcuni ambienti come benefattori dell’umanità in quanto hanno portato il fuoco e la luce (rappresentazione della conoscenza divina) ai deboli esseri umani. Diedero al genere umano i mezzi per diventare divinità.

Da questo punto di vista, i luciferini interpretano i racconti biblici da un punto di vista unico. Nella Genesi, i luciferini considerano come un eroe il serpente che diede la mela proibita ad Eva, in quanto fu colui che portò all’umanità la conoscenza del bene, del male e di tutto il resto. La storia della torre di Babele, una costruzione umana destinata a raggiungere Dio in cielo è vista con favore dai luciferini in quanto rappresenta la lotta dell’umanità per raggiungere la divinità; la costruzione di questa immensa torre è stata, però, fermata da Dio il quale è percepito come un demiurgo geloso che ha intrappolato l’uomo nel mondo fisico.

Nel 20 ° secolo, una versione high-tech di questa filosofia ha fatto la sua comparsa con il nome di transumanesimo, un movimento che cerca di spingere l’umanità verso un altro stadio di sviluppo grazie alla scienza e alla robotica. L’obiettivo finale del transumanesimo è la fusione totale tra esseri umani e robot. Mentre la maggior parte delle persone sono d’accordo con il transumanesimo, probabilmente non sanno molto sul culto di Lucifero, uno dei suoi “padri fondatori”, tuttavia capì subito la connessione.

Il filosofo inglese Max More articolò per primo i principi del transumanesimo e iniziò a promuoverlo attivamente nel 1990. Uno dei suoi saggi, dal titolo “Elogio del Diavolo” si addentra nel territorio teologico in modo da connettere il transumanesimo al culto di lucifero.

Il Diavolo -Lucifero- è una forza del bene (dove per ‘bene’ si intende semplicemente quello che io apprezzo, non volendo implicare alcuna validità universale o necessità di orientamento). «Il nome Lucifero dovrebbe rappresentare da solo un indizio importante sul suo significato simbolico. La storia è che Dio scacciò Lucifero dal Paradiso perché Lucifero aveva cominciato a mettere in discussione Dio diffondendo il dissenso tra gli angeli. Dobbiamo ricordare che questa storia è raccontata dal punto di vista dei credenti in Dio e non da quella dei luciferini (userò questo termine per distinguerci dai satanisti ufficiali con i quali ho differenze fondamentali ). La verità può benissimo essere che Lucifero abbia abbandonato il cielo di sua spontanea volontà.

Secondo More, Lucifero si auto esiliò dall’opprimente demiurgo Geova. Egli descrive quindi la base del pensiero luciferino:

Dio, essendo sadico, voleva tenersi stretto Lucifero in modo da poterlo punire per poi riprenderne il controllo. Probabilmente quello che realmente successe è che Lucifero cominciò ad odiare il regno di Dio, il suo sadismo, la sua domanda di conformità pedissequa e obbedienza, la sua rabbia psicotica in qualsiasi visualizzazione di pensiero e di comportamento indipendente. Lucifero si rese conto che non avrebbe mai potuto pensare in maniera completamente indipendente finchè fosse stato legato a dio. Lasciò quindi il cielo, quel terribile stato-spirituale governato dal cosmico Geova, con gli angeli che ebbero il coraggio di mettere in discussione l’autorità di Dio e del suo valore.

Che cosa significa tutto questo e cosa ha a che fare con Lucy? Beh, Lucy ha come temi fondamentali ciò che è possibile leggere sopra. Si tratta del desiderio dell’umanità di raggiungere la divinità attraverso la conoscenza, sul come utilizzare la scienza e la tecnologia per rompere le “barriere biologiche”.

Anche se tutto questo può sembrare positivo, c’è un preoccupante, lato oscuro: solo pochi eletti possono essere “illuminati” dalla luce di Lucifero. Il resto dell’umanità è percepita come una razza inferiore, con vite senza valore. Per questo motivo, Lucy uccide spietatamente un gruppo di persone, tra cui molti innocenti.

LUCY UNA RAGAZZA NORMALE

All’inizio del film, Lucy è una giovane donna che, chiaramente, non è un genio. E’ manipolata dal coglione del suo ragazzo che deve consegnare una valigia ad una persona in un hotel. Si ritrova alla fine vittima della mafia asiatica ed è in preda al panico e alla confusione per tutto il tempo.

lucy2

Le prime scene del film sono intercut con filmati di un ghepardo alla caccia di una preda. Si tratta di una metafora grossolana, per dire che gli esseri umani non-illuminati si comportano come animali nella giungla.

lucy3

Mentre viene maltrattata dai mafiosi, Lucy indossa un giubbotto a fantasie feline, a significare che Lucy è una normale e animalesca umana che deve ancora raggiungere un livello superiore di evoluzione.

I mafiosi finiscono per trasformare Lucy in un corriere della droga. Introducono nel suo corpo un pacchetto di CPH4, una droga sintetica che sta per invadere il mercato europeo. Dopo aver ricevuto un calcio nello stomaco, il pacchetto si rompe e il suo corpo ne assorbe il contenuto. Da qui in poi il suo cervello inizierà a svilupparsi esponenzialmente

A un certo punto, il medico dice Lucy:

“Le donne incinte producono, in piccole quantità, CPH4 nella sesta settimana di gravidanza. Per un bambino, ha lo stesso effetto di una bomba atomica. È ciò che dà il feto l’energia necessaria per formare le ossa del corpo. Ho sentito che hanno cercato di farne una versione sintetica. “

Nel contesto filosofico del film, il fatto che il farmaco è sintetico (ovvero creato dagli esseri umani), è importante in quanto si lega alla filosofia transumanista dell’evoluzione umana attraverso la scienza e la tecnologia.

C’è qualche verità scientifica nella premessa di Luc Besson? Ecco una parte di un colloquio con Besson in cui si discute la scienza dietro Lucy.

D: Alcune persone si lamentano del fatto che la scienza dietro il tuo film – cioè l’idea che gli esseri umani usino solo il 10 per cento del loro cervello – non è vera. Qual è la tua risposta?

R: Non è vero per niente. Pensano che non lo sappia? Ho lavorato su questa cosa per nove anni e pensano che sia ignorante in materia? Naturalmente so che non è vero! Ma, si sa, ci sono un sacco di fatti nel film che sono totalmente veri. Il CPH4, anche se è un nome di fantasia – perché non voglio rivelare il vero nome – esiste e viene prodotto dalle donne incinta nel sesto mese di gravidanza.

Mentre i fatti scientifici alla base del film sono nebulosi, il significato simbolico non lo è. Mentre Lucy è in procinto di trasformarsi in una supereroina transumana, il professor Norman (interpretato da Morgan Freeman) ci illustra il potere non utilizzato del cervello umano. Il suo discorso si trasforma rapidamente in una pubblicità sul transumanesimo.

lucy4

 Il Dr. Norman spiega che l’unico scopo delle cellule semplici è quello di rendere le conoscenze che hanno acquisito durevoli nel tempo. Gli unici modi per realizzare ciò a sono: diventare immortali o riprodursi…

Lucy non si riproduce.Il professor Norman dice poi qualcosa tratto direttamente da un opuscolo sul transumanesimo:

“Sta a noi forzare le regole e le leggi per passare dall’evoluzione alla rivoluzione”.

In altre parole, gli esseri umani hanno bisogno di raggiungere un altro stadio attraverso il progresso tecnologico e scientifico, non attraverso l’evoluzione naturale.

Questo è esattamente ciò che accade a Lucy. Insieme all’acquisizione di una grande quantità di conoscenze, Lucy sviluppa la percezione extra-sensoriale (ESP) ed è anche in grado di controllare la materia e le altre persone. Ma una cosa è terribilmente sbagliata: non appena Lucy diventa più intelligente, inizia a sparare e uccidere persone. Perché?

LUCY LUCIFERINA: UNA RAPPRESENTANTE DELL’ELITE

Qualcuno una volta disse: «Non si tratta di quanta conoscenza avete, si tratta di come la usate”. Cosa ha fatto Lucy dopo essere diventata la persona più intelligente sulla Terra? Ha curato il cancro? Ha trovato una soluzione alla fame nel mondo? Ha inventato un sistema economico che sia equo e redditizio per tutti i paesi della Terra? No. Ha imbracciato un fucile sparando su dei tipi asiatici. Peggio ancora, continua a causare dolore e sofferenze a persone innocenti.

lucy5

Non appena Lucy scappa dalla sua cella, uccide tutti nelle vicinanze. Uccidere tutti è un simbolo di intelligenza avanzata?

Mentre uccidere coloro che sono coinvolti nella sua cattura è in qualche modo comprensibile che lo spargimento di sangue non si fermerà di certo qui. Quando esce, spara ad un tassista sulla gamba perché non ha accettato immediatamente la sua richiesta. Più avanti nel film, Lucy guida come una pazza e provoca un tamponamento a catena di dieci auto.

lucy6

Quante persone sono rimaste uccise nella follia di Lucy? Sembra non importarle

Il dolore provocato da Lucy è anche psicologico. Quando un medico chiede a Lucy di dimostrarle i suoi poteri, “entra” nel suo cervello e gli ricorda la morte di sua figlia in dettaglio specifico. Lei avrebbe potuto raccontato il colore della sua auto, ma perché farlo quando si può parlare il ricordo più doloroso possa immaginare?

Trasformazione di Lucy prende una direzione e di essere una “brava persona” non è parte di essa molto specifica. La sua metamorfosi indotta a mancare completamente i valori morali, la compassione e considerazione per gli altri esseri umani. A quanto pare, è di essere estremamente intelligente si trasforma in un robot transumana male. Lucy si dice:

“Non mi sento il dolore, la paura, il desiderio. E ‘come tutte le cose che ci rendono umani stanno scomparendo. E ‘come il meno umano che sento, tutta questa conoscenza di tutto, la fisica quantistica, matematica applicata, l’infinita capacità del nucleo di una cellula. Sono tutti esplode dentro il mio cervello, tutta questa conoscenza. ”

Se si esamina l’evoluzione di Lucy, ci si accorge che si trasforma in esattamente ciò che l’elite occulta rappresenta. Lei usa i suoi poteri per controllare le persone e per avanzare le sue finalità, nonostante la sofferenza umana che sta causando. Si trasformò in qualcosa che non è umano e, tutto ad un tratto, gli esseri umani normali sono trattati da Lucy come esseri inferiori che sono idiota, manipolabile ed espandibile.

Durante la trasformazione di Lucy, vediamo primi piani dei suoi occhi che continuano a cambiare forma (a volte appaiono rettiliani) cosa che sottolinea il fatto che non è più umana.

Lucy non ha problemi a usare il sesso (una delle debolezze animalistiche degli umani) per ottenere ciò che vuole.

Inoltre, come l’élite occulta, spende molto tempo a controllare e monitorare i dispositivi elettronici delle persone.

Non diversamente dall’NSA, una creazione dell’élite per controllare il flusso di informazioni in tutto il mondo, Lucy può facilmente prendere il controllo dei dispositivi elettronici.

Può letteralmente visualizzare e consultare i dati emessi dai telefoni cellulari, non diversamente dalla NSA.

Naturalmente, come l’élite, può apparire in televisione. È interessante notare che la televisione nella camera d’albergo del Dr. Norman è una Samsung. Una notizia di qualche anno fa ha rivelato che le Smart TV Samsung possono ascoltare le tue conversazioni (anche quando sono disattivate) e inviare le informazioni raccolte a una “terza parte” (che può facilmente essere l’NSA).

Come l’élite occulta, Lucy non ha intrapreso una pura e nobile missione per l’illuminazione. C’è un lato oscuro delle sue azioni e, apparentemente, dal momento che lei è l’eroina del film, va tutto bene.

LUCY ASCENDE ALLO STATO DI DIVINITA`

Verso la fine del film, Lucy è piu` un essere divino che un essere umano sacrificando la sua vita terrena per diventare niente meno che un dio (non uso il termine dea perché gli dei non sono né maschi né femmine). L’incontro di Lucy con il dott. Norman all’Università La Sorbonne si trasforma in uno strano rituale occulto high-tech in cui trascende lo spazio e il tempo per raggiungere la divinità. Durante l’intero rituale, degli umani idioti si uccidono l’un l’altro.

Lo scopo ultimo della trascendenza di Lucy è di trasmettere la conoscenza che ha ottenuto, allo stesso modo in cui due semplici cellule trasmettono le loro conoscenze nel tempo. Tuttavia, secondo il dott. Norman, questa conoscenza potrebbe essere troppo per l’umanità.

“Tutta questa conoscenza, Lucy. Non sono nemmeno sicuro che l’umanità sia pronta per questo. Siamo così guidati dal potere e dal profitto. Data la natura dell’uomo, potrebbe portarci solo instabilità e caos (…). Spero solo che saremo degni del tuo sacrificio “.

Questo è il pensiero dietro le società segrete che “nascondono” la loro conoscenza occulta ai non addetti dietro diversi strati di simbolismo (occulto significa letteralmente “nascosto”). Le masse profane sono considerate troppo indegne e primitive per affrontare una conoscenza cosi` potente. In breve, i seguaci di Lucifero sono estremamente elitari.

Mentre Lucy si trasforma, emette una grande esplosione di luce. Come affermato sopra, Lucifero significa “portatore di luce”.

Lucy si trasforma gradualmente in una grande massa nera e la usa per creare un super-mega-computer per memorizzare le sue conoscenze. Lucy siede nel mezzo di un pentagramma rituale per dare al processo un sottotono occulto.

Prima di completare la sua trasformazione, Lucy usa i suoi poteri per viaggiare nello spazio e nel tempo per visitare vari punti di riferimento in tutto il mondo. Finisce faccia a faccia con Lucy, “il primo essere umano sulla Terra”.

Scoperta nel 1974 in Etiopia, Lucy è il nome dato ai resti del “primo essere umano sulla Terra” – una specie mai vista prima chiamata Australopithecus afarensis. È considerato dagli scienziati un “anello mancante” tra animali e umani.

In un gesto simbolico, Lucy punta il dito verso l’altra Lucy.

Lucy torna indietro di qualche milione di anni nel passato per incontrare Lucy, la mezza scimmia. Il pubblico assiste quindi ad una versione luciferiana della Genesi, in cui Lucifero dà la “scintilla divina” a Lucy, la mezza scimmia che alla fine separerà gli umani dagli animali.

La scena è, naturalmente, un riferimento pesante all’affresco di Michelangelo dove Dio crea Adamo. Il dipinto è anche brevemente mostrato in precedenza nel film quando il dott. Norman parla delle incredibili realizzazioni dell’umanità nonostante abbia usato solo il 10% della sua energia cerebrale

L’affresco di Michelangelo mostra Dio che dà vita ad Adamo, il primo uomo sulla Terra. La scena con le due Lucy fornisce una versione luciferina della Creazione.

Tuttavia gli umani sono ancora bloccati al 10% del loro potere cerebrale e agiscono ancora come idioti. Mentre Lucy trascende lo spazio e il tempo, un intero gruppo di persone muore a pochi passi da lei.

Questa non è semplicemente una “scena d’azione cool”. È un modo di comunicare le credenze dell’élite luciferiana: gli umani “non illuminati” sono degli idioti e meritano di morire “.

Durante gli spari tra poliziotti e criminali, una statua di Robert de Sorbon – il fondatore dell’Università viene distrutta – simbolicamente rappresenta gli esseri umani ignoranti che distruggono la conoscenza.

Dopo il rituale che ha trasformato Lucy in un dio immortale, quest’ultima da al dott. Norman una chiavetta USB contenente tutte le sue conoscenze, il che è piuttosto conveniente.

Quando un poliziotto irrompe nella stanza e chiede dove si trova Lucy, riceve un messaggio di testo che riassume l’intero film.

Lucy è diventata un essere onnisciente che è ovunque in ogni momento. Ha acquisito le qualità di un dio. Come un vero Lucifero, ha raggiunto lo stato di Dio attraverso la conoscenza.

Lo sbirro guarda poi verso il cielo con ammirazione, allo stesso modo in cui la gente di solito guarda verso il cielo quando pensa a Dio.

Il film si conclude con un’altra scena simbolica: il corpo senza vita di un gangster visto dall’alto come se fosse Lucy che si affaccia sul sacrificio di sangue che è stato richiesto per completare il rituale occulto.

Il film si conclude con la morte, il destino dei non iniziati. Sopra di lui si libra l’immortale Lucy.

CONCLUDENDO

Lucy è stato criticato dalla critica per essere un film insensato, ma essere “sensato” non era il punto di questo film. È un trattato sulla filosofia luciferiana e può essere pienamente “apprezzato” da coloro che comprendono questa filosofia. Per quelli che non lo fanno, beh, ci sono un sacco di scene d’azione per farli divertire. Nel frattempo, assorbono il significato occulto del film senza nemmeno rendersi conto di cosa sta succedendo. Queste scene d’azione dovevano essere in netto contrasto con la ricerca di conoscenza di Lucy perché i luciferiani percepiscono un forte contrasto tra loro e le masse. Mentre Lucy è impegnata a raggiungere l’immortalità e diventare una divinità, un gruppo di uomini, che non hanno la minima idea di quello che sta succedendo, si uccidono a vicenda senza una buona ragione. E a nessuno importa. Perché le loro vite sono considerate senza valore.

Quindi, al di là della premessa insensata di Lucy, c’è un messaggio molto “sensato”, uno che è tanto potente quanto inquietante: ci sono due classi di umani sulla Terra e il transumanesimo allargherà il divario tra loro. La maggior parte dei progetti che coinvolgono il transumanesimo sono stati descritti dagli osservatori come un “voler giocare a fare Dio”. Ma questa non è semplicemente un’espressione: è esattamente ciò di cui parlano i Luciferiani.

Fonte

Il grottesco mondo della moda

La moda viene attualmente usata per distorcere la cultura e corrompere il senso di decenza

Modelle in top al neon e abiti trasparenti hanno sfoggiato le nuove “creazioni” degli stilisti in una sfilata di ispirazione cyberpunk a Milano, durante il fine settimana, con una strano twist sfoggiavano tre seni.

Lo spettacolo GCDS Primavera / Estate 2019 e` un richiamo alla donna a tre seni dal film distopico Total Recall.

La donna con 3 seni in total recall

 

GCDS, o “God Can’t Destroy Streetwear” (Dio non può distruggere lo Streetwear), è stato fondato dai fratelli Giuliano e Giordano Calza nel 2015, le tematiche distopiche che Giuliano ha proposto avrebbero dovuto servire come “sveglia”.

“Siamo un gruppo giovane qui – abbiamo tutti meno di 30 anni – e volevo parlare con le persone della nostra epoca del futuro e convincerli a pensare alla plastica, alla mancanza d’acqua e all’ambiente”, ha detto.

“La piena sostenibilità è impossibile e volevo che questo spettacolo fosse un campanello d’allarme”.

Nel film fantascientifico Total Recall del 1990 con Arnold Schwarzenegger, una donna su una colonia di Marte è deformata con tre seni a causa delle radiazioni industriali.

Negli ultimi anni, i poteri che sono hanno gradualmente trasformato la moda in uno strumento occulto e grottesco.

Fonte

Possiamo prendere in esame un’altra sfilata di moda avvenuta in Febbraio:

Gucci ha presentato la sua collezione Autunno / Inverno 2018-2019 alla settimana della moda milanese – con modelli che tenevano in mano repliche delle loro teste tagliate lungo la passerella.

Il marchio ha rilasciato la sua collezione sotto la “direzione creativa” dello stilista italiano Alessandro Michele.

“Il processo di creare delle repliche è meticoloso”, ha riferito Vogue. “Ci sono voluti sei mesi per dare vita a questi pezzi straordinari, e Makinarium ha lavorato con una serie di mezzi, dalle forme delle teste dei modelli reali alle stampe 3D e alle scansioni”.

Altre bizzarre immagini occulte sono state mostrate alle sfilate, tra cui bulbi oculari, serpenti e camaleonti e corni di demoni.

“Per ottenere repliche impressionanti e straordinariamente sorprendenti, Michele ha lavorato con Makinarium, una fabbrica di tecno-artigiani con sede a Roma che produce effetti speciali e visivi personalizzati. Da Cinecittà, dove hanno il loro atelier, hanno lavorato con Ridley Scott, Vlad Marsavin, Danny Boyle e Ben Stiller. ”

Come abbiamo riferito, l’industria della moda è stata dirottata dall’establishment come veicolo per perpetuare il decadimento culturale, l’occultismo e l’agenda politica della sinistra.

Proprio la settimana scorsa, la settimana della Modest Fashion di Londra ha ospitato uno show pro-Sharia per “celebrare” le linee “modeste” dell’opporimente abbigliamento islamico in passerella, la sharia e lo zakat (tassa religiosa) alla Victoria House .

E lo scorso settembre, Londra ha ospitato una sfilata a tema “Illuminati” all’interno di una chiesa cattolica.

Fonte