Archivi Blog

E` forse questo il motivo per cui le rivelazioni su Biden sono state soppresse cosi` in fretta da Facebook?

Nel momento in cui il New York Post ha riportato informazioni su alcuni dei dettagli squallidi e corrotti contenuti nel disco rigido di Hunter Biden, Twitter e Facebook, hanno fatto di tutto per sopprimere le informazioni e proteggere Joe Biden. Nel caso di Facebook, però, forse uno di quei protettori stava difendendo se stessa.

La persona attualmente responsabile del programma di integrità elettorale di Facebook è Anna Makanju. Quel nome probabilmente non significa molto per te, ma dovrebbe significare qualcosa per Joe Biden.

Prima di finire a lavorare per Facebook, Makanju era un Senior Fellow non residente presso l’Atlantic Council. Il Consiglio Atlantico è un think tank apparentemente apartitico che si occupa di affari internazionali. In realta` si tratta di un’organizzazione decisamente di parte.

Nel 2009, James L. Jones, presidente del Consiglio Atlantico, ha lasciato l’organizzazione per essere il consigliere per la sicurezza nazionale del presidente Obama. Anche Susan Rice, Richard Holbrooke, Eric Shinseki, Anne-Marie Slaughter, Chuck Hagel e Brent Scowcroft erano tutti affiliati al Consiglio Atlantico prima di finire nell’amministrazione Obama.

Il Consiglio Atlantico ha ricevuto enormi quantità di finanziamenti stranieri nel corso degli anni. Eccone uno che dovrebbe interessare tutti: Burisma Holdings ha donato $ 300.000 dollari al Consiglio Atlantico, nel corso di tre anni consecutivi, a partire dal 2016. Le informazioni seguenti potrebbero spiegare perché ha iniziato a pagare quei soldi al Consiglio.

Non solo il Consiglio Atlantico stava inviando persone nell’amministrazione Obama-Biden, ma serviva anche come consigliere esterno. E questo ci riporta ad Anna Makanju, la persona a capo del “programma di integrità elettorale” di Facebook.

Anche Makanju ha lavorato per il Consiglio Atlantico. Quanto segue è la parte rilevante della biografia professionale di Makanju dalla sua pagina del Consiglio Atlantico:

Anna Makanju è una senior fellow non residente della Transatlantic Security Initiative. È un’esperta di politiche pubbliche e legali che lavora per Facebook, dove guida gli sforzi per garantire l’integrità elettorale sulla piattaforma. In precedenza, è stata consigliere politico speciale per l’Europa e l’Eurasia dell’ex vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden, consigliere politico senior dell’ambasciatore Samantha Power presso la missione degli Stati Uniti presso le Nazioni Unite, direttore per la Russia presso il Consiglio di sicurezza nazionale e capo della personale per la politica europea e della NATO presso l’Ufficio del Segretario della Difesa. Ha anche insegnato alla Woodrow Wilson School dell’Università di Princeton e ha lavorato come consulente per un’azienda leader focalizzata sulle tecnologie spaziali.

Makanju gioco` un ruolo nel falso impeachment dell’Ucraina. All’inizio di dicembre 2019, quando i democratici si stavano preparando per l’impeachment, Glenn Kessler la menzionò in un articolo assicurando ai lettori del Washington Post che, contrariamente alle affermazioni dell’amministrazione Trump, non c’era nulla di corrotto nei rapporti di Biden con l’Ucraina. Biden non avrebbe fatto pressioni sull’Ucraina per licenziare il procuratore Viktor Shokin per proteggere Burisma; lo ha fatto perché Shokin non stava facendo il suo lavoro quando si trattava di indagare sulla corruzione.

Kessler scrive che, lo stesso giorno del febbraio 2016 in cui l’allora presidente ucraino Poroshenko annunciò che Shokin aveva offerto le sue dimissioni, Biden parlò sia a Poroshenko che al primo ministro Arseniy Yatsenyuk. La versione della Casa Bianca è che Biden parlo` ad entrambi riguardo al fatto di riformare il governo e di lottare contro la corruzione. Ed è qui che entra in gioco Makanju:

Anche Anna Makanju, all’epoca consigliere politico senior di Biden per l’Ucraina, ha ascoltato le chiamate e ha detto che il rilascio delle trascrizioni rafforzerebbe solo la tesi di Biden di aver agito correttamente. Ha aiutato Biden a prepararsi per le conversazioni e ha detto che hanno operato ad alto livello”.

Un riferimento a una società privata come Burisma sarebbe stata una mossa di “basso livello” per una telefonata tra Biden e il presidente di un altro paese, ha detto Makanju a The Fact Checker. Invece, ha detto, la conversazione si è concentrata sulle riforme richieste dal Fondo monetario internazionale, sui metodi per combattere la corruzione e sull’assistenza militare. Un’indagine su “Burisma non era abbastanza significativa” da menzionare, ha detto.

Permettetemi di ricordarvi, nel caso ve lo foste dimenticati, che Burisma ha iniziato a pagare un sacco di soldi al Consiglio Atlantico nel 2016, proprio quando Makanju stava consigliando Biden riguardo a Shokin.

In altre parole, ci sono davvero buone possibilità che Sundance avesse ragione quando scrisse al Conservative Treehouse:

Esatto gente, il dirigente di Facebook che attualmente blocca tutte le prove negative dell’attività corrotta di Hunter e Joe Biden in Ucraina è la stessa persona che coordinava l’attività corrotta tra i guadagni della famiglia Biden e l’Ucraina.

La rete incestuosa tra i Democratici alla Casa Bianca, il Congresso, il Deep State, i media e la Big Tech non finisce mai. Ecco perché il popolo americano voleva e vuole ancora Trump, il vero outsider, a capo del governo. Sanno che i Democratici hanno trasformato la politica americana in una gigantesca farsa.

Fonte

2020-10-18_10-23-56

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €

Il Tweet di Trump sul coronavirus inondato da “maledizioni” sataniche

Il tweet di Trump dove dice di essere positivo al COVID è ora il tweet più apprezzato della storia. Sfogliare le risposte conferma che alcune persone stanno cercando di rendere questo “evento” satanico.

Durante la notte del 1 ° ottobre, Donald Trump ha annunciato che lui e sua moglie Melania sono risultati positivi al COVID. Il tweet ha immediatamente suscitato grande scalpore e ha rapidamente battuto il record di tweet più “apprezzato” di tutti i tempi.

Sapendo molto bene che Twitter è un pozzo nero di odio e divisione, mi aspettavo di tutto dopo aver cliccato il tasto “rispondi” . Come previsto, non sono mancate le risposte che celebravano la malattia di POTUS e FLOTUS. E molti in realtà desideravano loro la morte.

Zara Rahim. che ha lavorato con Obama, Clinton e la rivista Vogue ha augurato la morte a Trump. Il tweet è stato cancellato dopo qualche critica.

Uno dei tanti altri tweet che speravano nella morte di Trump

Questo sito non riguarda la politica e il suo scopo va ben oltre la dicotomia forzata Destra vs Sinistra. Si tratta di Bene contro Male. E, non importa come lo si inquadra, celebrare la malattia di qualcuno e augurargli la morte è puro male. Questo è ciò che fanno le streghe malvagie. A proposito di streghe….

MALEDIZIONI VIA TWITTER
Il tweet storico e da record di Trump è stato rapidamente inondato di risposte costituite da immagini sataniche e “maledizioni” scritte in aramaico, ebraico, sanscrito e altre lingue. Mentre alcune sembrano essere pubblicate da troll o da “Tik Tok kids”, molti di loro provengono da bot automatizzati e account bizzarri senza alcuna attività precedente.

Più che un semplice “trolling” la natura sostenuta di questo flusso di tweet sembra essere uno sforzo mirato per “contaminare” questo evento storico con una specifica “energia” satanica. Ecco alcuni esempi.


 “I morti risorgono giorno e notte senza che nessuno lo sappia. Trova rifugio nella follia che stai per sopportare, o sarai annegato per sempre tra i suoi denti freddi “.

A proposito, sono Ariana Grande e Lady Gaga nella foto sopra….photoshoppate.

Ecco alcuni altri tweet.

Dio non ti ha mai amato. Tu sei mio fratello.”

“Il signore oscuro ti trascina fuori dalla luce e nell’abisso. Dio non può aiutarti qui. Urla. Nessuno ascolterà. Il tuo dio è troppo debole per salvarti da questo inferno. “

Ti risparmierò il resto delle “maledizioni”, ma molte invocano Satana, insieme a immagini inquietanti.

Anche Reddit, che è diventato divisivo e tossico come Twitter, è in piena modalità festa. Questo è il post in cima al subreddit r / WitchesVSPatriarchy:

Quasi tutti i commenti in questo post auspicano la morte di Trump.

CONCLUDENDO
Questo flusso sostenuto di tweet “maledetti” sembra provenire da bot e troll combinati con streghe e satanisti reali. Mentre alcuni scherzano, altri sono estremamente seri.

L’annuncio di Trump arriva in un momento molto bizzarro. Ottobre è noto per essere il mese più attivo nei circoli occulti e culmina con il sabato più importante dell’anno – Samhain – il 31 ottobre.

Inoltre, ottobre quest’anno è speciale: conterrà due lune piene. La luna del raccolto il 1 ° ottobre e una “luna blu” sarà il … 31 ottobre. Sebbene, per la maggior parte, questi fatti siano completamente irrilevanti, sono della massima importanza nei circoli occulti.

Se alcuni di voi ritengono che quest’anno sia stato governato da “energia oscura”, le prossime settimane potrebbero sembrare ancora più buie. Tuttavia, come si suol dire: è sempre più buio prima dell’alba.

Fonte

leadtrumptweet

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €

Il direttore della CIA, Haspel, ha personalmente bloccato la declassificazione dei documenti sul Russiagate

Il co-fondatore del “Federalist” Sean Davis riferisce che il direttore della CIA Gina Haspel sta bloccando personalmente il rilascio dei documenti che mostreranno “cosa è realmente accaduto” con il Russiagate.

“Questo non è solo uno scandalo per il partito democratico, e` stato un tentativo pianificato di un colpo di stato contro l’attuale amministrazione ai massimi livelli”, ha detto Davis al conduttore di FOX News Tucker Carlson mercoledì. “Questi documenti sono stati difficili da fare trapelare e ce ne sono molto altri”

“Sfortunatamente quei rilasci e declassificazioni secondo più fonti con cui ho parlato sono stati bloccati dalla direttrice della CIA Gina Haspel che era lei stessa il collegamento principale tra Washington e Londra”, ha detto Davis.

“Come capo della stazione di Londra della CIA di John Brennan durante le elezioni del 2016. Ricordiamo, era Londra dove Christopher Steele stava facendo tutto questo lavoro. E mi è stato detto che è stata Gina Haspel personalmente a bloccare una continua declassificazione di questi documenti che mostrerà al popolo americano la verità su ciò che è realmente accaduto “.

Guarda:

Fonte

haspell-1a

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €

Twitter blocca l’account di Trump jr. dopo aver pubblicato il video della conferenza stampa pro idrossiclorochina

Twitter ha bloccato l’account di Donald Trump Jr. per circa 12 ore, dopo che il figlio del presidente ha pubblicato un video virale di medici che pubblicizzavano l’idrossiclorochina per curare il COVID-19.

Il video, che ha ricevuto oltre 14 milioni di visualizzazioni prima di essere inserito nella lista nera e cancellato da Facebook, Twitter e YouTube a seguito di una denuncia di un dipendente del New York Times, presentava membri del Frontline Doctors d’America, un gruppo di difesa recentemente formato che afferma che “la vita degli americani e` caduta vittima di una massiccia campagna di disinformazione “contro l’idrossiclorochina (HCQ) – un farmaco della malaria vecchio di decenni usato dall’India e da molti altri paesi come parte del loro trattamento per il coronavirus, che ha dimostrato efficacia mista negli studi.

La conferenza stampa è iniziata con il deputato della Carolina del Sud Ralph Norman che discuteva della necessità di riportare i bambini americani a scuola, prima che i medici si presentassero e descrivessero le loro esperienze con l’HCQ.

Le reazioni alla decisione della Silicon Valley di cancellare la conferenza stampa, così come la sospensione temporanea di Trump Jr., hanno suscitato l’ira dei sostenitori della libertà di parola.

Per coloro che osano essere d’accordo con lo “psicoreato” centro della controversia e trarre le proprie conclusioni, fare clic qui.

Fonte

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00

Soros ha pompato gia` 50 milioni di dollari nella campagna elettorale dei democratici

Un rapporto del Washington Free Beacon rileva che il miliardario elitario George Soros ha pompato più di $ 50 milioni nelle campagne elettorali dei democratici per il 2020, un importo record e circa $ 30 milioni in più di quanto ha speso nel 2016, con ancora tre mesi prima delle elezioni.

Il rapporto rileva che Soros ha creato un PAC “Democratico” nel 2019 e che i dati della Commissione elettorale federale mostrano che il PAC ha distribuito quasi $ 17 milioni solo nell’ultimo trimestre.

Ciò significa che Soros ha pompato $ 48 milioni ai gruppi di sinistra.

Una cifra che supera le donazioni di Amazon, Facebook, Boeing e la società madre di Google, Alphabet, osserva il rapporto.

Il rapporto aggiunge che Soros ha anche impegnato 4 milioni di dollari direttamente in campagne e comitati democratici, al di fuori del PAC. Ciò significa che Soros ha piu` che raddoppiato le sue donazioni dal 2016.

I $ 4 milioni andranno al Fondo democratico di base guidato dal DNC, al Nancy Pelosi Victory Fund, e al Biden Victory Fund, secondo i dati.

Il fatto che Soros devia i soldi attraverso il PAC e a gruppi all’interno della rete della Open Society Foundation significa che il suo nome non appare in cima alla lista delle donazioni. Tuttavia, chiunque guardi un po piu a fondo la provenienza del denaro democratico può vedere che Soros sta finanziando una grossa fetta dell’operazione.

All’inizio di questo mese, in un’intervista con il New York Times, il presidente delle fondazioni della Open Society Patrick Gaspard ha annunciato che l’organizzazione, guidata dal miliardario George Soros, sta per “raddoppiare” il finanziamento di “organizzazioni per la giustizia a guida nera”.

L’intervista è stata accompagnata da un comunicato stampa della Open Society in cui si afferma che “La maggior parte di questo sostegno – $ 150 milioni – sarà attraverso una serie di sovvenzioni quinquennali a organizzazioni per la giustizia sociale a guida nera che hanno contribuito a creare e ora sostenere lo slancio verso l’uguaglianza razziale. “

Fonte

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00

La mandria di estrema sinistra su twitter osanna Ghislaine Maxwell come un’icona del femminismo, colei che fara` cadere Trump

Elementi della sinistra su Twitter hanno reagito all’apparizione di Ghislaine Maxwell alla corte federale per l’accusa di traffico sessuale di minorenni celebrandola come un’icona femminista che potrebbe potenzialmente essere “colei che fara` cadere Trump”.

Alla vigilia dell’apparizione in tribunale di Maxwell, l’autoproclamato democratico “progressista” Hunter Cullen ha twittato: “Domani potrebbe essere proprio una brutta giornata. Ghislaine Maxwell sara in tribunale. Potrebbe (essere) colei che fara crollare Trump”.

Sembrava quasi volessero ritrarre la Maxwell, un trafficante sessuale di dozzine di ragazze, come una sorta di icona femminista osservando: “Ricorda, sarebbe stata COMUNQUE una donna”.

Sembra che Cullen abbia cancellato il suo tweet originale, sebbene il suo sentimento fosse condiviso da altri di sinistra.

“Get it girl”, ha commentato un altro, mentre un altro utente ha condiviso un meme femminista accompagnato dalle parole “We can do it!”

Altri hanno reagito ai tweet con totale stupore.

“Sto perdendo la testa”, ha commentato Louis Peitzman.

“Le persone che osannano un trafficante sessuale minorile d’elite sono la nuova versione del femminismo”, ha aggiunto un altro intervistato.

Mentre Donald Trump era un tempo amico personale di Jeffrey Epstein, ha vietato al pedofilo miliardario di visitare Mar-a-Lago poco dopo la condanna di Epstein del 2008.

Lo scorso anno la vittima di Epstein Virginia Roberts Giuffre ha confermato in documenti giudiziari non sigillati di non aver mai visto Trump in compagnia di nessuna delle ragazze e delle donne gestite da Epstein.

“È vero che non ha fatto sesso con noi, ma non è vero che ha flirtato con me. Donald Trump non ha mai flirtato con me “, ha detto la Giuffre.

Fonte

Usa Today: Fact checker ridicolizzati per sostenere che una maglietta della campagnia elettorale di Trump contiene simboli nazisti

USA Today è stato distrutto su Twitter lo scorso fine settimana dopo aver “verificato”, come “vero” il fatto che una maglietta ufficiale di Trump 2020 presenta un “simbolo nazista”.

La maglietta presenta un’aquila calva che stringe la bandiera degli Stati Uniti, un simbolo comune nella politica americana per secoli e uno che si trova in molti sigilli di agenzie governative e sul denaro degli Stati Uniti.

L’idea che si tratti di una sorta di simbolo nazista è stata ripresa da gruppi anti-Trump come il Lincoln Project e gli attivisti ebrei “progressisti” Bend the Arc:

Nonostante questo, USA Today ha dato ragione all’affermazione idiota ed è stata rapidamente soggetta a un’enorme ondata di condanne, costringendola a rilasciare una dichiarazione di “chiarimento”:

L’articolo a cui si collega il tweet, scritto da Will Peebles, ammette che l’aquila nel design della maglietta di Trump è “innocente” e presenta “differenze chiave” con il simbolo usato dal partito nazista negli anni ’30.

Tuttavia, il tweet dei fact checker era chiaramente puro clickbait.

Le risposte sono state devastanti:

Fonte

Facebook censura una pubblicita` della campagna elettorale di Trump che denuncia la violenza antifa

Facebook ha rimosso una pubblicita` dalla campagna elettorale di Trump nella quale si attacava Antifa, citando la sua politica di “odio organizzato”.

La pubblicita`, ora rimossa da Facebook, denunciava Antifa, il movimento decentralizzato di agitatori di estrema sinistra noti per atti di terrorismo interno e violenza politica.

Durante le rivolte di George Floyd, il procuratore generale William Barr ha descritto le azioni di Antifa come terrorismo interno, e il presidente Trump ha anche confermato che intende etichettare Antifa come un’organizzazione terroristica domestica.

La pubblicita` di Trump ora cancellata presentava un triangolo rosso e nero invertito per simboleggiare il movimento Antifa, che utilizza la combinazione di colori rosso e nero nei loro badge, bandiere e propaganda come una forma di identificazione ideologica. Il rosso e il nero sono i colori storici del movimento anarco-comunista, e i triangoli rossi sono un simbolo Antifa.

Nella pubblicita` ora cancellata, l’account Facebook ufficiale del Team Trump ha dichiarato:

Pericolosi gruppi di estrema sinistra se ne vanno in giro per le nostre strade e causano caos totale. STANNO DISTRUGGENDO le nostre città e sono in rivolta – è una follia assoluta.

È importante che OGNI americano faccia la sua parte in un momento come questo per inviare un messaggio unito: non sopportiamo piu` le loro azioni radicali. Ti chiediamo di fare una dichiarazione pubblica e di aggiungere il tuo nome per schierarti con il presidente Trump contro ANTIFA.

Aggiungi IMMEDIATAMENTE il tuo nome per stare con il tuo Presidente e la sua decisione di dichiarare ANTIFA un’organizzazione terroristica.

Ma Facebook, e le organizzazioni di estrema sinistra che coprono regolarmente le azioni di Antifa, hanno affermato che il triangolo rosso e nero era un simbolo di “odio” perché è simile a un simbolo usato dalla Germania nazista nei campi di concentramento.

Apparentemente Facebook ha deciso di credere a questo argomento, anche se il post del team di Trump parlava chiaramente di Antifa.

“Abbiamo rimosso questi post e pubblicità perche` hanno violato la nostra politica contro l’odio organizzato”, ha detto un portavoce della compagnia al New York Daily News. “La nostra politica proibisce l’uso del simbolo di un gruppo di odio bandito per identificare i prigionieri politici senza il contesto che condanna o discute il simbolo”.

In un post su Twitter, il team di Trump ha pubblicato un’immagine che mostra il triangolo rosso e nero invertito utilizzato da Antifa, in risposta a un post su Media Matters che accusa la campagna di utilizzo delle immagini naziste.

“Questa è un’emoji. È anche un simbolo ampiamente utilizzato da Antifa. È stato utilizzato in una pubblicità su Antifa “, ha detto il team di Trump. “Non si trova nel database dei simboli dell’odio dell’ADL”.

In un commento al New York Daily News, il team di Trump ha nuovamente sottolineato i collegamenti del simbolo ad Antifa.

“Il triangolo rosso è un simbolo Antifa”, ha dichiarato il portavoce della campagna Trump Ken Farnaso che ha collegato il simbolo ai prodotti a marchio Antifa.

Questa non è la prima volta che Facebook censura deliberatamente gli annunci politici del team di Trump. In vista delle elezioni di medio termine del 2018, Facebook ha censurato una pubblicità di Trump sui pericoli dell’immigrazione di massa.

Fonte

Yoel Roth, il capo delle policy aziendali sui contenuti di twitter, pensa che alla Casa Bianca ci siano nazisti

Ovviamente, un personaggio imparziale

Dopo che Twitter ha annunciato che avrebbe iniziato a fare il “fact checking” dei tweet del presidente Trump, è stato rivelato che il capo dell ‘”integrità del sito” presso il colosso dei social media pensa che tutti coloro che hanno votato per Trump siano razzisti e che ci siano “veri nazisti alla Casa Bianca “.

Dopo che il governatore della California Gavin Newsom ha firmato un ordine esecutivo per garantire che tutti gli elettori riceveranno votazioni postali per le elezioni di novembre, Trump ha avvertito in un tweet: “Le caselle postali verranno derubate, le schede elettorali saranno falsificate e persino stampate illegalmente e firmate in modo fraudolento”.

Twitter ha poi schiaffato diversi tweet di Trump con un’etichetta di avvertimento che affermava che “non vi è alcuna prova che le votazioni per corrispondenza siano collegate alla frode degli elettori”, citando la CNN e il Washington Post.

L’avvertimento ha anche messo in evidenza numerosi tweet di sinistra con la spunta blu che affermano che Trump aveva torto. Come documentiamo, la maggior parte di queste persone sono ossessionate da Trump e trascorrono praticamente ogni giorno a iperventilarsi su di lui su Twitter – difficilmente la fonte “neutrale” su cui si può fare affidamento per fornire un “controllo dei fatti”.

Ciò ha spinto Trump in seguito a twittare: “I repubblicani ritengono che le piattaforme dei social media mettano a tacere totalmente le voci dei conservatori. Li regoleremo o li chiuderemo prima di poter permettere che ciò accada. ”

Ora è emerso che il “responsabile dell’integrità del sito” di Twitter, Joel Roth, il leader del team responsabile dello sviluppo e dell’applicazione delle regole di Twitter, è un uomo di sinistra anti-Trump.

“Sto solo dicendo che sorvoliamo quegli Stati che hanno votato per un mandarino razzista per una ragione”, ha twittato a novembre 2016.

Roth ha anche affermato che ci sono dei “VERI NAZISTI NELLA CASA BIANCA”, qualcosa che probabilmente non avrebbe resistito a un “controllo dei fatti”.

Ha anche paragonato la consigliera della Casa Bianca Kellyanne Conway al ministro della propaganda nazista Joseph Goebbels.

Roth è responsabile dell’integrità del sito su Twitter da luglio 2018 ed è responsabile della “sicurezza elettorale” e della “disinformazione”, il che significa che quasi sicuramente ha svolto un ruolo chiave nella decisione di “verificare i fatti” sui tweet di Trump.

Nel frattempo, attendiamo che Twitter faccia il “fact check” delle false affermazioni sulla “collusione russa” o su qualsiasi altra questione promossa dalle “spunte blu” che si sono dimostrate incredibilmente sbagliate.

Non fatevi illusioni.

Fonte

Giornalista di sinistra: voterei Biden anche se bollisse e poi si mangiasse dei bambini

La editorialista di sinistra Katha Pollitt ha scritto un articolo per The Nation in cui afferma che avrebbe votato per Joe Biden anche “se avesse bollito i bambini e li avesse mangiati”.

Nell’articolo, la Pollitt sconfessa il mantra di “credere sempre alle donne” per mettere in dubbio l’accusa di violenza sessuale di Tara Reade contro Biden prima di dichiarare: “Voterei per Joe Biden anche se bollisse e poi si mangiasse dei bambini. Non e` il mio candidato, ma riprendersi alla Casa Bianca è piu` importante “.

Dopo aver messo in dubbio la veridicità dell’affermazione della Reade secondo cui Biden la spinse contro un muro in un corridoio e la penetrò con le dita, Pollitt ha chiarito che non aveva importanza se Biden l’avesse aggredita o meno.

“Che tu creda o meno a Tara Reade … dovresti votare per Joe Biden se è il candidato. … Non possiamo permetterci il lusso di perdere le elezioni per sentirci moralmente puri o inviare un messaggio sulla violenza sessuale. Ciò non aiuterà affatto le donne. O chiunque altro “, ha affermato.

Le osservazioni della Pollitt sottolineano ancora una volta il modo in cui la sinistra rinuncera` volentieri alla sua “giustizia per le donne” se minaccia di ostacolare l’ottenimento del potere.

Il suo commento è  ancora piu` agghiacciante se si pensa al fatto che è un’attivista abortista.

Una delle migliori risposte alla Pollitt è arrivata dal conduttore di The Hill Rising, Krystal Ball, che ha twittato:

Fonte