Archivi Blog

Altri due ospedali richiedono la vaccinazione prima di consentire trapianti di organi

Niente vaccino, niente rene

Altri due sistemi ospedalieri, la Cleveland Clinic e gli University Hospitals, hanno annunciato che non eseguiranno trapianti di organi a meno che sia il donatore che il paziente non abbiano ricevuto la vaccinazione COVID-19.

La rivelazione segue la notizia che l’UCHealth del Colorado ha negato a una donna con insufficienza renale al quinto stadio un trapianto di rene perché si era rifiutata di farsi vaccinare.

“La Cleveland Clinic ha recentemente sviluppato protocolli di sicurezza per il trapianto di organi solidi che richiedono la vaccinazione COVID-19 per diventare un candidato al trapianto attivo o un donatore vivente”, ha affermato il sistema ospedaliero in una nota.

I pazienti in lista d’attesa per il trapianto di organi hanno tempo fino al 1° novembre per vaccinarsi. Se non lo fanno, l’ospedale presumibilmente li lascerà semplicemente morire.

Ma quanto e’ progressista sta cosa?

L’UH Transplant Institute ha rilasciato una dichiarazione simile, annunciando che “comincerà a richiedere vaccinazioni COVID per i suoi pazienti”.

Nel prossimo futuro distopico collettivo, non solo ti verrà chiesto di essere vaccinato per ricevere assistenza sanitaria, ma controlleranno anche il tuo punteggio del credito sociale.

Hai criticato l’amministrazione di Draghi con un po’ troppo veemenza su Facebook? Ti sei lamentato del lockdown climatico di questa estate? Hai ritwittato un segmento di Montagner riguardo il coronavirus?

Nessuna assistenza sanitaria per te. Nessun trapianto di organi.

Goditi la morte, razzista.

Non è uno scherzo, gli ospedali nel Regno Unito stanno negando attivamente l’assistenza sanitaria ai pazienti ritenuti “sessisti”, “omofobici” o “razzisti”.

Fonte

121021transplant1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Il leader laburista del Regno Unito afferma che è “sbagliato” dire che solo le donne hanno la cervice

Domenica, Keir Starmer, il leader del partito laburista, ha detto ad Andrew Marr della BBC1 che “non è giusto” dire che solo le donne hanno la cervice dopo che uno dei suoi parlamentari è stato coinvolto in un recente litigio su Twitter.

Marr della BBC si è chiesto se fosse “transfobico dire che solo le donne hanno la cervice”, ha risposto, “È qualcosa che non dovrebbe essere detto. Non è giusto”.

La controversia sulla cervice è iniziata all’inizio di agosto quando la deputata di Canterbury e Whitstable Rosie Duffield ha apprezzato un controverso tweet di Piers Morgan, che ha contestato un tweet della CNN che diceva “individui con una cervice”. A quel tempo, gli utenti dei social media hanno criticato la Duffield definendola transfobica. Lei ha risposto dicendo:

“Sono ‘transfoba’ per sapere che solo le donne hanno la cervice….?!”

La Duffield ha poi continuato dicendo che il post della CNN “Non è un post sulla transfobia, è un post sulle parti del corpo femminile… Enormemente offensivo per tutte le donne, trans o cis, secondo me”.

Ha definito lo shit storm un “attacco di comunistelli” e ha affermato che Twitter non è uno spazio sicuro per la discussione.

Torniamo all’intervista alla BBC di oggi, in cui Marr ha chiesto a Starmer se solo le donne avessero una cervice. Ha detto: “Dobbiamo avere un dibattito maturo e rispettoso sui diritti dei trans e… tieni presente che le comunità trans sono tra le comunità più emarginate e abusate”.

Nel frattempo, gli utenti dei social media hanno criticato i commenti di Starmer, accusandolo di “negare la verità biologica e l’esistenza del sesso femminile”.

Un utente dei social media ha detto: “Congratulazioni Boris, hai appena vinto le prossime elezioni. La svolta woke dei laburisti li rende completamente ineleggibili”.

Fonte

starmer-crop

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Il governo britannico cerca di bypassare il parlamento per implementare il passaporto vaccinale

Il sordido schema e` riapparso sotto le spoglie di una “consultazione pubblica”.

Il governo britannico è stato accusato di aver tentato di aggirare il Parlamento nel tentativo di implementare i passaporti vaccinali attraverso una backdoor, con lo schema ANCORA in fase di revisione nonostante le assicurazioni che non fosse stato preso in considerazione.

Come abbiamo evidenziato all’inizio di questo mese, appena un giorno dopo che il segretario alla salute Sajid Javid ha affermato che il sistema era stato smantellato, il governo ha annunciato che i passaporti vaccinali formeranno una parte “integrale” della sua risposta invernale al COVID se i casi e i ricoveri fossero aumentati.

Secondo il “Piano B” del governo, i passaporti vaccinali formeranno una “difesa di prima linea” contro una eventuale ondata invernale di COVID, nonostante il loro uso diffuso in Israele abbia dimostrato di avere un impatto uguale zero sulla riduzione dei casi di COVID.

Consapevole del fatto che potrebbe avere difficoltà nell’approvare un sistema di passaporti vaccinali attraverso un voto parlamentare, il governo sta ora lanciando una “consultazione pubblica” nel tentativo di ottenere il sostegno per il programma.

“I piani sembravano essere stati messi in secondo piano, ma lunedì sera il governo ha lanciato una consultazione, chiedendo al pubblico opinioni sull’uso dei passaporti vaccinali questo autunno e inverno se i casi di Covid-19 minacciassero di sopraffare il SSN”, riporta il Telegraph.

“Le proposte del Piano B aprono anche le porte all’ampliamento del passaporto vaccinale a molti altri tipi di locali oltre a quelli notturni, festival all’aperto, concerti ed eventi sportivi”.

Con il governo che si rifiuta di impegnarsi a votare, molti commentatori hanno visto la mossa come l’inizio di uno sforzo per eludere il Parlamento.

L’assoluta stupidità dello schema è dimostrata dal fatto che eliminerà l’opzione di fornire un test negativo per entrare in uno qualsiasi dei luoghi.

In altre parole, dimostrare di non avere il virus non sarà sufficiente per entrare in un locale, ma farsi un vaccino con dubbia efficacia potendo, infatti, essere comunque portatore del virus sarà abbastanza per scorazzare tra bar e ristoranti.

Il governo ha costantemente mentito al pubblico sulle sue intenzioni in merito ai passaporti vaccinali, affermando inizialmente che non erano stati presi in considerazione mentre in realta’ stavano finanziando la loro creazione, annunciando che sarebbero stati introdotti alla fine di settembre ma facendo marcia indietro per poi tornare in agenda ora.

Fonte

280921vaxpass1-768x403-1

Neovitruvian

la censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Quasi un quarto dei pazienti malati di COVID in Inghilterra viene curato per qualcos’altro

La metà dei ricoveri giornalieri risulta positiva al COVID nonostante i pazienti vengano ammessi per altri motivi.

Secondo un nuovo rapporto, quasi un quarto delle persone negli ospedali in Inghilterra che vengono conteggiate come “pazienti COVID” sono in realtà in cura per altre malattie.

“Le statistiche del servizio sanitario mostrano che c’erano 6.146 letti del SSN occupati da persone che erano positive al Covid il 14 settembre, l’ultima data per cui sono disponibili i dati”, riporta il Daily Mail.

“Ma solo 4.721 pazienti (77%) erano principalmente in cura per il virus, mentre i restanti 1.425 ricevevano cure per altre malattie o lesioni.”

Nel frattempo, nell’area delle Midlands, un terzo dei pazienti presumibilmente in cura per COVID erano in realtà in ospedale per diversi motivi.

Il rapporto riconosce anche che quasi la metà dei pazienti che entrano in ospedale risultano positivi al COVID solo dopo essere stati ricoverati per una malattia non correlata.

La differenza tra la cifra “ufficiale” e quella reale è importante perché il governo del Regno Unito ha affermato che non esiterà a rafforzare l’obbligo di mascherina, i passaporti vaccinali e un lockdown questo inverno se i ricoveri continueranno ad aumentare.

Come abbiamo evidenziato in precedenza, nonostante il fatto che il vaccino avrebbe dovuto prevenire i ricoveri ospedalieri, molti degli stessi esperti che hanno fatto pressioni per i precedenti lockdown stanno affermando che i numeri sono su una traiettoria che imporrà nuove restrizioni.

Solo 24 ore dopo che il segretario alla salute Sajid Javid ha affermato che i passaporti vaccinali erano stati accantonati, il governo ha invertito la sua posizione, affermando che i passaporti vaccinali costituiranno in effetti una “difesa di prima linea” contro un’ondata invernale di coronavirus.

A dicembre, lo stesso governo ha detto al pubblico che non c’era alcun piano per introdurre passaporti vaccinali anche se stavano pagando società private per costruire il sistema.

Fonte

170921hospital1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Avere dei dubbi e’ anti-vax? L’editrice di una rivista inglese riporta cambiamenti nel periodo mestruale dopo il vaccino, l’ultima tra oltre 30.000 donne del Regno Unito

Almeno 30.304 donne britanniche hanno rivelato cambiamenti al loro ciclo mestruale dopo essere state vaccinate contro il Covid-19. Una editrice del The Spectator è una delle ultime ad aver subito questo effetto collaterale e dice che molte altre hanno paura di uscire allo scoperto.


Lara Prendergast, editrice esecutiva della rivista Spectator di Londra, giovedì ha sollevato alcune domande preoccupanti in un articolo dopo aver riferito di aver subito degli effetti collaterali da quando ha ricevuto la sua prima dose di Pfizer a maggio.

Notando il fatto che si tratta di un argomento “scomodo” e delicato da discutere – indicando che il vero numero di donne con effetti collaterali del vaccino legati al ciclo potrebbe essere di gran lunga superiore ai 30.304 documentati – la Prendergast ha rivelato che il suo ciclo non è normale da quando è stata vaccinata mesi fa.

“Milioni di donne britanniche sono state vaccinate, quindi 30.304 segnalazioni sono solo una piccola parte: un numero trascurabile, si potrebbe dire. Ma non sembra trascurabile se sei una di quelle donne” ha scritto, aggiungendo che gli amici le hanno detto “anche loro hanno subito lo stesso effetto collaterale” ma “non l’hanno segnalato” perché l’argomento è sia imbarazzante che sensibile e per il timore di essere etichettate come “anti-vaxxer”.

“È ‘anti-vaxx’ preoccuparsi che questi vaccini possano avere un effetto sui nostri cicli mestruali?” ha chiesto la Prendergast, prima di affermare che un medico di salute femminile le aveva detto che non è esattamente normale “che i vaccini influenzino le mestruazioni in questo modo”.

Prendergast ha anche espresso preoccupazione per il fatto che “se i vaccini stanno interessando così tante donne, chissà cos’altro potrebbe succedere”, osservando che milioni di donne possono solo “sperare e fidarsi” che i funzionari medici e gli influencer che spingono le giovani donne a vaccinarsi hanno ragione sui presunti bassi rischi coinvolti.

Sebbene abbia riconosciuto che funzionari, come il presidente del Royal College of Obstetricians and Gynecologists (RCOG), Dr. Edward Morris, hanno assicurato le donne che sarebbe impossibile che i vaccini influiscano sulla fertilità di una donna, Prendergast ha sottolineato che la maggior parte delle donne “associa le proprie mestruazioni con la loro fertilità”, e che gli effetti collaterali sono quindi estremamente allarmanti per coloro che li sperimentano.

“Un mese dopo il mio secondo vaccino, prendo nota che il mio ultimo ciclo è incasinato, ancora una volta”, ha concluso nell’articolo.

L’agenzia di regolamentazione dei medicinali e dei prodotti sanitari (MHRA) del Regno Unito ha informato le donne preoccupate che i problemi mestruali sono “per lo più di natura transitoria” e che “non ci sono prove che suggeriscano che i vaccini contro il Covid-19 influenzeranno la fertilità e la capacità di avere figli”.

Il vicepresidente della RCOG, la dott.ssa Jo Mountfield, ha anche affermato che sebbene “i cambiamenti nel periodo mestruale possano essere preoccupanti”, sembra che “la maggior parte dei cicli mestruali delle donne torni alla normalità dopo uno o due cicli”.

Il cambiamento nel ciclo mestruale non compare nell’elenco degli effetti collaterali descritti agli inglesi prima che ricevano un vaccino contro il Covid-19 nel Regno Unito.

Il governo del Regno Unito ha annunciato lunedì che l’MHRA stava esaminando “sospetti effetti collaterali dei disturbi mestruali e sanguinamento vaginale inaspettato a seguito della vaccinazione contro il Covid-19 nel Regno Unito”.

Fonte

611e3e5185f540731268c55c

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

I sostenitori del lockdown ora affermano che i tassi ufficiali di infezione da COVID sono “sospette” perché stanno diminuendo

Calmati, complottista.

I sostenitori del lockdown che hanno ripetutamente citato l’aumento dei tassi di infezione come motivo per mantenere le restrizioni ora affermano che quelle stesse cifre sono “sospette”, e inaffidabili dopo che hanno iniziato a diminuire.

Chi sono ora i “teorici della cospirazione”?

I casi di COVID segnalati nel Regno Unito sono diminuiti del 22% da giovedì della scorsa settimana e i casi stanno diminuendo in ogni autorità locale inglese.

Fino a mercoledì, le statistiche ufficiali giornaliere hanno mostrato che i casi sono diminuiti per sette giorni consecutivi, nonostante le restrizioni siano state in gran parte revocate il 19 luglio.

Il fatto che i campionati europei di calcio, la “giornata della libertà” e la variante delta non si siano combinati per creare un’esplosione di nuovi casi di COVID sembra aver deluso i sostenitori del lockdown come il professor Tim Spector.

Secondo Spector, che in precedenza aveva chiesto che i mandati delle maschere rimanessero in vigore a tempo indeterminato, il “calo improvviso” delle persone risultate positive al virus nei dati del governo è “molto sospetto”.

“È sceso di qualcosa come il 30% in due giorni, il che è praticamente sconosciuto nelle pandemie, e ricorda che sta accadendo senza restrizioni, senza lockdown, senza qualche evento improvviso”, ha detto Spector.

“A me, sembra strano – ha aggiunto.

Ok, datti una calmata complottista.

La retorica di Spector è particolarmente divertente dato che i media hanno precedentemente demonizzato chiunque mettesse in discussione le statistiche ufficiali del governo sui tassi di infezione da COVID e il bilancio delle vittime come pericolosi teorici della cospirazione.

Ora che i numeri sembrano smentire le ragioni per il lockdown, improvvisamente quei numeri sono “sospetti” e inaffidabili.

Come abbiamo evidenziato in precedenza, anche il professor Neil Ferguson, l’epidemiologo che aveva previsto che ci sarebbero stati fino a 200.000 casi di COVID al giorno a questo punto, si è dimostrato ancora una volta spettacolarmente sbagliato.

Questo la dice lunga sul fatto che i sostenitori dei lockdown, i quali hanno accumulato consensi significativi ed esposizione mediatica negli ultimi 16 mesi sono apparentemente sconvolti dal fatto che la pandemia potrebbe volgere al termine.

Anche la mafia di sinistra di Twitter che ha ripetutamente chiesto lockdown più severi sembra essere sinceramente sconvolta quando i tassi di infezione da COVID e il bilancio delle vittime sono iniziati a diminuire.

Fonte

290721lockdown1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Centinaia di bambini abusati sessualmente per diversi decenni affidati alle cure del Consiglio di Londra su una scala “difficile da comprendere”

L’inchiesta indipendente sugli abusi sessuali su minori ha scoperto che più di 700 bambini affidati al Lambeth Council di Londra sono stati abusati per diversi decenni come parte di un “gioco di potere tossico”.
In un rapporto di martedì, l’inchiesta ha affermato che i bambini affidati al Lambeth Council “sono stati sottoposti a livelli di crudeltà e abusi sessuali difficili da comprendere” in tre case di cura – Shirley Oaks, South Vale e Angell Road – “dove la violenza e l’aggressione sessuale è stata lasciata prosperare “.

Dagli anni ’60, il consiglio di Lambeth avrebbe ricevuto denunce di abusi sessuali da 705 ex residenti delle case di cura, tuttavia solo “un dipendente anziano” è stato disciplinato dal consiglio.

“Il rapporto rileva che la reale portata dell’abuso sessuale contro i bambini affidati a Lambeth non sarà mai conosciuta, ma è certo che sarà significativamente più alta di quanto formalmente registrato”, ha dichiarato l’inchiesta, che ha anche affermato che i bambini neri affidati alle cure del Consiglio di Lambeth hanno subito razzismo e un “trattamento abusivo”.

In seguito alla rivelazione che un bambino trovato morto a Shirley Oaks nel 1977 si era lamentato di abusi sessuali nella casa di cura, l’inchiesta chiede ora alla polizia metropolitana di valutare se debba essere avviata un’indagine penale sulle circostanze della morte.

La presidentessa dell’inchiesta Alexis Jay – che ha condotto l’analoga indagine del 2014 sugli abusi sessuali su minori di Rotherham, che ha trovato almeno 1.400 vittime e membri implicati del consiglio – ha affermato che i bambini di Lambeth “sono diventati pedine in un gioco di potere tossico” tra “il Consiglio e il governo centrale.”

“C’era una cultura viziosa e regressiva, per la quale un numero di membri eletti di primo piano era principalmente responsabile, aiutata e incoraggiata in alcuni casi da alti funzionari egoisti”.

Martedì il Lambeth Council si è formalmente scusato per la sua incapacità di proteggere i bambini vulnerabili, con la leader del consiglio Claire Holland che ha definito il rapporto “profondamente scioccante”.

A nome del consiglio, voglio ribadire le nostre profonde e sincere scuse a tutte le vittime e sopravvissute agli abusi e all’abbandono mentre erano sotto la cura di Lambeth”, ha detto, prima di dare la colpa al “consiglio del passato”.

Holland ha sostenuto che mentre il consiglio accetta i suoi “fallimenti imperdonabili” e che “ha fallito così tante persone”, c’è una “grande differenza tra il consiglio di Lambeth del passato e quello di oggi”, che è “diverso, più incentrato sui bambini e un posto positivo per i giovani.”

Il consiglio ha anche promosso il suo programma, che consente alle vittime dell’abuso di richiedere un risarcimento economico e una consulenza gratuita.

Fonte

6100025c85f540671e41c934

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Un consiglio comunale nel Regno Unito ha suggerito che la torta locale potrebbe essere razzista perché contiene zucchero

Il consiglio comunale di Leeds è preoccupato per le origini dei prodotti locali come la torta Parkin perché potrebbe aver incluso un tempo lo zucchero importato dai Caraibi ed è quindi da considerarsi razzista.

Sì davvero.

La torta di pan di zenzero è stata segnalata in un documento del consiglio laburista come parte di un programma eseguito specificatamente per saziare i delinquenti di Black Lives Matter e scoprire “esempi di come il razzismo continua a essere prevalente nella vita di tutti i giorni”.

“Storicamente, alcuni degli ingredienti utilizzati per realizzare questi prodotti “locali” sono stati ottenuti attraverso il commercio triangolare degli schiavi (ad esempio lo zucchero)”, afferma il documento.

L’indagine cruciale, che il documento conferma essere stata condotta “in relazione a Black Lives Matter”, lamenta “come prodotti locali come lo Yorkshire Parkin e il tè dello Yorkshire siano, di fatto, dipendenti dal commercio globale”.

Oh no, l’orrore.

La cosa diventa ancora piu’ scandalosa se si pensa che tutte queste informazioni sono state preparate per le scuole in modo che ai bambini in età scolare si possa insegnare quanto dovrebbero odiare se stessi e il proprio paese.

Il documento lamenta il fatto che lo zucchero nella torta Parkin, così come gli ingredienti per lo Yorkshire Tea, “sarebbero stati acquistati da tutto l’impero e avrebbero comportato il lavoro di persone sotto schiavitu’, nonché lo sfruttamento delle risorse e delle comunità in tutto il mondo. “

“È possibile che i leader della città abbiano preso di mira la torta dopo aver determinato che mancavano statue problematiche nella città”, riferisce RT. “A differenza di città come Bristol – dove è stata rovesciata una statua del commerciante di schiavi Edward Colston – Leeds è priva di memoriali che onorano le persone legate alla tratta degli schiavi, conclude il rapporto. Tuttavia, “i temi dell’impero e del colonialismo sono ancora importanti all’interno del patrimonio della città” e si può fare molto per promuovere una maggiore “diversità” nel comune”.

Lascia che ti ricordi che questa totale stupidità è tutta finanziata dai contribuenti.

Fonte

210721parkin1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Consigliere del governo ammette che le maschere hanno la mera funzione di “copertine protettive”

Mentre il governo del Regno Unito annuncia oggi la “giornata della libertà”, un consulente scientifico del governo, ha ammesso che le maschere facciali fanno ben poco per proteggere dal coronavirus e sono fondamentalmente solo “copertine protettive”.

Il dottor Colin Axon, un consigliere di SAGE per il governo, ha dichiarato al London Telegraph che i medici hanno dato alle persone una visione “da fumetto” di come i virus microscopici viaggiano nell’aria e le maschere hanno buchi che sono fino a 5000 volte più grandi delle particelle di Covid.

“Le piccole dimensioni non sono facilmente comprensibili, ma un’analogia imperfetta sarebbe immaginare biglie sparate contro delle impalcature, alcune potrebbero colpire un palo e rimbalzare, ma ovviamente la maggior parte volerà attraverso”, ha detto Axon.

“Una volta che una particella non è su una superficie biologica non è più un problema biomedico, riguarda semplicemente la fisica. Il pubblico ha solo una visione parziale della storia se le informazioni provengono da un solo tipo di fonte”, ha continuato Axon, aggiungendo “I medici hanno alcune delle risposte ma non una visione completa”.

Notando che il “dibattito sulla maschera riguarda il viaggio delle particelle”, Axon ha spiegato che “le maschere possono catturare le goccioline quando si tossisce, ma ciò che è importante è che la SARS CoV-2 si diffonde principalmente da minuscoli aerosol”.

“Una particella virale Covid è di circa 100 nanometri, i buchi nel materiale nelle maschere chirurgiche blu sono fino a 1.000 volte più grandi, i buchi delle maschere di stoffa possono essere 500.000 volte più grandi”, ha esortato Axon.

Il professore ha osservato che “quegli aerosol sfuggono alle maschere e renderanno la maschera inefficace”, aggiungendo “Il pubblico chiedeva che fosse fatto urgentemente qualcosa, hanno avuto le maschere, si tratta solo di una copertina di protezione.”.

“In tutto il mondo puoi guardare i mandati delle maschere e sovrapporre i tassi di infezione, non e’ possibile notare alcun effetto dato dall’utilizzo delle maschere”, ha inoltre osservato Axon, aggiungendo che “La cosa migliore che puoi dire su qualsiasi maschera è che qualsiasi effetto positivo abbia avuto è troppo piccolo per essere misurato.”

I commenti di Axon fanno eco a quelli del Dr. Anthony Fauci, che ha scritto nel febbraio 2020 che una tipica maschera per il viso acquistata in negozio “non è davvero efficace nel tenere fuori il virus, che è abbastanza piccolo da passare attraverso il materiale”.

Fauci in seguito ha invertito la sua posizione dopo che il CDC ha iniziato a raccomandare agli americani di indossare coperture per il viso. Raccomandazioni simili sono state poi fatte in tutto il mondo, con funzionari dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che hanno persino raccomandato che i mandati per le maschere rimangano in vigore INDEFINITAMENTE.

Le reti di social media hanno a lungo censurato e cancellato le informazioni relative all’efficacia delle maschere, nonostante numerosi studi credibili concludano che sono in gran parte inutili per fermare la diffusione di COVID-19.

Uno studio in Danimarca che ha coinvolto 6.000 partecipanti ha scoperto che “non c’era alcuna differenza statisticamente significativa tra coloro che indossavano maschere e coloro che non lo facevano quando si trattava di essere infettati da Covid-19”, ha riferito lo Spectator.

“L’1,8 per cento di coloro che indossavano le mascherine ha contratto il Covid, rispetto al 2,1 per cento del gruppo di controllo. Di conseguenza, sembra che qualsiasi effetto che le maschere abbiano sulla prevenzione della diffusione della malattia nella comunità sia limitato”.

Mentre il governo afferma che da oggi le mascherine sono facoltative nel Regno Unito, molte compagnie ferroviarie e altre imprese hanno affermato che rimangono obbligatorie, causando una diffusa confusione.

Fonte

linus-copertina

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

I consulenti scientifici del governo del Regno Unito ammettono di aver usato tattiche di paura “totalitarie” per controllare le persone durante la pandemia

“Il modo in cui abbiamo usato la paura è stato distopico”

Scienziati nel Regno Unito che lavorano come consulenti del governo hanno espresso rammarico per aver utilizzato quelli che ora ammettono essere metodi “non etici” e “totalitari” per instillare la paura nella popolazione al fine di controllare il comportamento durante la pandemia, secondo un rapporto.

Il London Telegraph riporta i commenti fatti dai membri dello Scientific Pandemic Influenza Group on Behaviour (SPI-B), un sottocomitato dello Scientific Advisory Group for Emergencies (Sage), il principale gruppo consultivo scientifico del governo.

Il rapporto cita un briefing di marzo 2020, quando è stato decretato il primo lockdown, nel quale si affermava che il governo dovrebbe aumentare drasticamente “il livello di minaccia personale percepito” poiche’ “un numero considerevole di persone non si sente ancora sufficientemente minacciato” .

Uno scienziato dell’SPI-B ammette che “A marzo [2020] il governo era molto preoccupato per la conformità e pensava che le persone non avrebbero voluto essere rinchiuse. Ci sono state discussioni sul livello di paura necessario per incoraggiare le persone ad obbedire e sono state prese decisioni su come aumentare la paura. “

Lo scienziato senza nome aggiunge che “Il modo in cui abbiamo usato la paura è distopico”.

Lo scienziato ha inoltre confessato che “L’uso della paura è stato decisamente discutibile dal punto di vista etico. È stato come uno strano esperimento. Alla fine, si è ritorto contro perché le persone si sono spaventate troppo “.

Un altro scienziato separato del sottocomitato ha affermato: “Si potrebbe chiamare psicologia del “controllo mentale”. Questo è quello che facciamo … chiaramente cerchiamo di affrontarlo in modo positivo, ma è stato usato in modo nefasto in passato. “

Un altro scienziato ha avvertito che “Dobbiamo stare molto attenti all’autoritarismo che si sta insinuando”, aggiungendo “le persone usano la pandemia per prendere il potere e fare cose prima impensabili”.

Secondo il rapporto, un altro ricercatore del gruppo ha riconosciuto che “Senza un vaccino, la psicologia è la tua arma principale”.

Un altro scienziato del sottocomitato ha dichiarato di essere stato “sbalordito da come la psicologia comportamentale e’ stata utilizzata come un’arma” nell’ultimo anno e ha avvertito che “gli psicologi non sembravano notare quando ha smesso di essere altruista ed è diventato manipolativo”.

“Hanno troppo potere e li inebria”, ha ulteriormente avvertito lo scienziato.

I commenti sono stati raccolti dall’autrice Laura Dodsworth, per il suo libro A State of Fear, in uscita oggi, che esplora le azioni del governo durante la pandemia.

Quando il Telegraph ha chiesto al sottocomitato di commentare i risultati, lo psicologo dell’SPI-B Gavin Morgan ha risposto: “Chiaramente, usare la paura come mezzo di controllo non è etico. Usare la paura sa di totalitarismo. Non è una posizione etica per nessun governo moderno “.

Morgan ha aggiunto che “Per natura sono una persona ottimista, ma tutto questo mi ha dato una visione più pessimistica delle persone”.

Commentando le rivelazioni, il conservatore Steve Baker, un membro di un gruppo di parlamentari anti-lockdown, ha detto: “Se è vero che lo stato ha preso la decisione di terrorizzare il pubblico per ottenere il rispetto delle regole, ciò solleva domande estremamente serie sul tipo di società che vogliamo diventare. “

Lo stato di paura del governo continua minuto per minuto poiché i ministri del governo stanno ora suggerendo che il cosiddetto “ giorno della libertà ” nel Regno Unito (una situazione in cui il governo consente alle persone di avere diritti fondamentali non è libertà) il 21 giugno è minacciato perché un considerevole parte della popolazione si rifiuta di prendere il vaccino:

Fonte

gettyimages-1214266712-768x432-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €