Archivi Blog

USA Today cancella frettolosamente i tweet “scientifici” i quali dimostrerebbero che la PEDOFILIA è “determinata nel grembo materno”

Il giornale ha fatto di tutto per evitare le critiche.

USA Today ha cancellato frettolosamente una serie di tweet che secondo i critici equivalevano a “normalizzare la pedofilia” dopo che il giornale ha citato la “scienza” per affermare che la pedofilia era “determinata nel grembo materno”.

Bene, questo è imbarazzante.

Il tweet che ha causato la maggior parte delle critiche (Immagine in alto n.d.r.) affermava: “Negli ultimi decenni, la scienza sulla pedofilia è migliorata. Uno dei risultati più significativi è che la pedofilia è probabilmente determinata nel grembo materno, anche se i fattori ambientali possono influenzare l’individuo quando si tratta di abusare un minore”.

Nel giro di poche ore, tuttavia, l’intero thread del tweet è stato rimosso e un nuovo tweet pubblicato che diceva: “Un thread precedente non includeva tutte le informazioni e la storia si trova dietro un paywall. Abbiamo deciso di eliminare il thread”.

Per fortuna, Internet è per sempre e le persone avevano già salvato gli screenshot del thread originale.

Il thread e l’articolo originali discutevano di come ci fosse un “malinteso” su cosa fosse un pedofilo e che “non tutti i pedofili abusano dei bambini”.

Il thread simpatizzava con i pedofili sollevandoli dalla responsabilità delle loro azioni.

“I pedofili potrebbero non avere il controllo sul fatto di essere attratti dai bambini”, diceva il tweet originale, che richiedeva più cure e “terapie”.

“Le prove suggeriscono che è innato, neurologico”, secondo il “ricercatore sessuale” ed “esperto di pedofilia” James Canton.

Questo contrasta convenientemente altre prove che suggeriscono che la pedofilia e altri stili di vita sessuali aberranti siano effettivamente causati da abusi sui minori

La normalizzazione della pedofilia è stata a lungo un obiettivo dell’establishment dell’intrattenimento e dei media, come chiaramente indicato dalla massiccia corsa a difendere il film Cuties del 2020, che era fondamentalmente soft porn per pedofili.

Se riescono a riprogettare socialmente le persone per abbracciare il relativismo morale a un livello tale che le molestie su minori diventino accettabili, allora possono legittimare letteralmente qualsiasi cosa.

Nel frattempo, penso che molte persone sarebbero d’accordo sul fatto che USA Today abbia bisogno di una perquisizione e ad un controllo dei dischi fissi e cloud.

Fonte

110122usatoday1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

USA Today cancella il passaggio in cui si afferma che gli individui vaccinati possono diffondere COVID a causa di una “carica virale” piu’ alta

Nuovi dati suggeriscono che gli individui vaccinati potrebbero avere una carica virale piu’ alta e infettare altri dopo l’ondata di casi scatenata dalla variante delta del coronavirus”, ha riferito USA Today un passaggio che è stato poi cancellato da un articolo.

Uno screenshot dell’articolo e un archivio online del passaggio evidenziano il caso in questione.

La storia di USA Today ha tolto il riferimento a NBC News, ma nondimeno corrobora la notizia: “Il CDC dice che le persone vaccinate possono trasmettere il virus, raccomanda le mascherine al chiuso”.

“Il direttore del CDC, la dott.ssa Rochelle Walensky, ha affermato che i nuovi dati mostrano che la variante delta, che rappresenta oltre l’80% delle nuove infezioni negli Stati Uniti, si comporta “in modo unico” rispetto ai suoi predecessori e potrebbe rendere infettive le persone vaccinate”, osserva l’articolo.

“Le informazioni sulla variante delta provenienti da diversi stati e altri paesi indicano che in rare occasioni alcune persone vaccinate infette dalla variante delta dopo la vaccinazione possono essere contagiose e diffondere il virus ad altri”, ha affermato Walensky nell’annunciare una nuova guida, che inverte una raccomandazione del CDC.

NBC News ha riferito lunedì del cambiamento alle linee guida del CDC.

“I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno raccomandato martedì alle persone completamente vaccinate di ricominciare a indossare le mascherine al chiuso in luoghi con alti tassi di trasmissione di Covid-19”, ha riferito NBC News. “L’agenzia raccomanda anche ai bambini di indossare maschere nelle scuole questo autunno”.

“I funzionari sanitari federali credono ancora che gli individui completamente vaccinati rappresentino una quantità molto piccola di trasmissione”, continua il rapporto. “Tuttavia, alcune persone vaccinate potrebbero essere portatrici di livelli più elevati del virus rispetto a quanto precedentemente previsto e potenzialmente trasmetterlo ad altri”.

Leggi il resto del rapporto qui.

Fonte

nbc-news-810x442-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Usa Today: Fact checker ridicolizzati per sostenere che una maglietta della campagnia elettorale di Trump contiene simboli nazisti

USA Today è stato distrutto su Twitter lo scorso fine settimana dopo aver “verificato”, come “vero” il fatto che una maglietta ufficiale di Trump 2020 presenta un “simbolo nazista”.

La maglietta presenta un’aquila calva che stringe la bandiera degli Stati Uniti, un simbolo comune nella politica americana per secoli e uno che si trova in molti sigilli di agenzie governative e sul denaro degli Stati Uniti.

L’idea che si tratti di una sorta di simbolo nazista è stata ripresa da gruppi anti-Trump come il Lincoln Project e gli attivisti ebrei “progressisti” Bend the Arc:

Nonostante questo, USA Today ha dato ragione all’affermazione idiota ed è stata rapidamente soggetta a un’enorme ondata di condanne, costringendola a rilasciare una dichiarazione di “chiarimento”:

L’articolo a cui si collega il tweet, scritto da Will Peebles, ammette che l’aquila nel design della maglietta di Trump è “innocente” e presenta “differenze chiave” con il simbolo usato dal partito nazista negli anni ’30.

Tuttavia, il tweet dei fact checker era chiaramente puro clickbait.

Le risposte sono state devastanti:

Fonte