Archivi Blog

“Questa cosa mi sta preoccupando”: l’inventore del vaccino mRNA commenta il grafico che mostra l’aumento dei casi di COVID nei paesi più vaccinati

Il dottor Robert Malone, un pioniere nel campo dei vaccini mRNA, venerdì ha condiviso un post virale su Twitter che delinea una tendenza inquietante; i paesi più vaccinati al mondo stanno vivendo un’impennata dei casi di COVID-19, mentre i paesi meno vaccinati no.

“Questa cosa mi sta preoccupando”, ha twittato Malone, incorporando il lungo thread creato dall’utente Twitter @holmenkollin (Corona Realism) tramite l’app ‘thread reader’.

Ecco cosa ha preoccupato Malone:

Fonte

malone-2

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Come Google e Wikipedia ti fanno il lavaggio del cervello

I giganti di Internet coprono gli scandali di Big Pharma, sopprimono la medicina alternativa e seppelliscono fatti scomodi…

Secondo una ricerca condotta da We Are Social, l’utente medio di Internet trascorre oltre 6 ore e mezza online ogni giorno.

Internet è sia una benedizione che una maledizione.

Da un lato, ci dà accesso alla conoscenza e alla tecnologia che migliorano la nostra vita, ma dall’altro è uno strumento di controllo mentale che crea dipendenza e può essere sfruttato per influenzare le tue scelte e manipolare il tuo pensiero.

La pseudopandemia COVID ha visto la censura di Internet salire a un livello senza precedenti. I controllori e i loro scagnozzi si affannano a mettere a tacere chiunque osi mettere in discussione l’efficacia dei vaccini o l’esistenza di Sars-Cov-2.

Ricapitoliamo:

Nel giro di pochi mesi sono stati cancellati migliaia di canali YouTube e milioni di post su Facebook.

L’account Twitter dell’ex presidente degli Stati Uniti è stato rimosso e Greenmedinfo, un sito che aggrega la ricerca sui rimedi naturali, ha cancellato sia i propri account Facebook che Instagram perdendo oltre mezzo milione di follower.

Anche LinkedIn si è unito all’azione cancellando l’account del Dr. Robert Malone dopo aver messo in dubbio la sicurezza dei vaccini mRNA, la tecnologia per la quale lui stesso ha svolto un ruolo enorme nella creazione.

Parler è stato rimosso da Internet, così come il sito Web di America’s Frontline Doctors dopo aver approvato trattamenti non approvati dall’agenda per combattere il COVID-19.

Più di recente, con una mossa inquietante ma prevedibile, Facebook ha iniziato a inviare agli utenti messaggi inquietanti relativi a “contenuti estremisti”.

Quindi i contenuti che vanno contro l’agenda principale vengono censurati o eliminati del tutto. Lo sappiamo. Ma per quanto riguarda il contenuto che va contro gli interessi aziendali ma non è abbastanza insidioso da essere rimosso? Cosa fa Google, il più grande motore di ricerca al mondo, che elabora oltre 40.000 richieste di ricerca al secondo, riguardo a tali contenuti?

La prima cosa da capire su Google è che è più di un semplice motore di ricerca. Google sviluppa e mantiene una rete di applicazioni che interagiscono tra loro per raccogliere, analizzare e sfruttare i tuoi dati. Ogni applicazione alimenta i dati nella successiva, formando una catena globale di scambio di informazioni.

Ad esempio, l’iniziativa per le auto senza conducente di Google alimenta Google Maps, che a sua volta alimenta gli elenchi locali di Google. È questo effetto di rete che ha reso Google una forza così potente e senza rivali nello spazio dei motori di ricerca.

Come motore di ricerca, Google decide quali informazioni vedere e quali no. Va da sé, ma qualsiasi strumento con tale potere deve essere gestito in modo responsabile e ripetutamente esaminato.

Chiunque scelga di utilizzare uno strumento del genere dovrebbe anche essere consapevole di vedere Internet attraverso una lente creata dai misteriosi algoritmi di Google e le informazioni che stanno ricevendo non provengono necessariamente da una fonte obiettiva o neutra.

La capacità di Google di influenzare il pensiero delle persone è stata dimostrata dal lavoro del Dr. Robert Epstein quando il suo team ha scoperto che Google stava influenzando profondamente i risultati delle elezioni. Epstein scrive che:

La nostra ricerca non lascia dubbi sul fatto che Google abbia la capacità di controllare gli elettori. Negli esperimenti di laboratorio e online condotti negli Stati Uniti, siamo stati in grado di aumentare la percentuale di persone che hanno preferito qualsiasi candidato tra il 37 e il 63 percento dopo una sola sessione di ricerca. […] Che i dirigenti di Google la vedano o meno in questo modo, i dipendenti che regolano costantemente gli algoritmi dei giganti della ricerca manipolano le persone ogni minuto di ogni giorno”.

Sembrerebbe anche che Google sia intrinsecamente dalla parte di Big Pharma. Nel 2019, il motore di ricerca ha apportato un aggiornamento al suo algoritmo che ha “nascosto” i siti non affiliati a società da miliardi di dollari.

I siti Web interessati includevano GreenMedInfo, SelfHacked e Mercola.com. Alcuni di questi siti hanno perso oltre il 90% del loro traffico organico, durante la notte.

Durante la ricerca della maggior parte degli argomenti relativi alla salute su Google, la prima pagina è quasi sempre piena di contenuti di siti Web come WebMD, la cui storia è piena di conflitti di interesse e collaborazioni aperte con Monsanto, Merck e altre aziende.

Nel 2017, il motore di ricerca ha inserito nella lista nera naturalnews.com, un’organizzazione che riferisce su argomenti controversi sulla salute tra cui la sicurezza dei vaccini, gli OGM e gli esperimenti farmaceutici, de-indicizzando oltre 140.000 delle loro pagine web.

In un articolo del 2019, il fondatore di NaturalNews, Mike Adams, ha detto questo su Google (enfasi nell’originale):

Non commettere errori: Google è pro Big Pharma, pro-Monsanto, pro-glifosato, pro-pesticidi, pro-chemioterapia, pro-fluoruro, pro-5G, pro-geoingegneria e supporta pienamente ogni altro veleno tossico che mette in pericolo l’umanità.

I legami di Google con Big Pharma sono ben noti. Nel 2016, la società madre di Google, Alphabet, ha collaborato con GlaxoSmithKline per creare una nuova società focalizzata sulla ricerca sulla bioelettronica, una branca della scienza medica volta a combattere le malattie prendendo di mira i segnali elettrici nel corpo. GSK lavora anche direttamente con Google grazie a un accordo tra le due società che consente a GSK il pieno controllo sui dati che utilizzano. Quali dati? Dati di chi? Questo non è rivelato.

Alphabet ha investito fortemente anche in Vaccitech, una società di vaccini con sede nel Regno Unito fondata da ricercatori del Jenner Institute dell’Università di Oxford, il Vaticano della ricerca sui vaccini.

Infine, è emerso di recente che il braccio di beneficenza di Google, Google.org, ha fornito finanziamenti per ricerche e studi condotti da Peter Daszak e dalla sua organizzazione benefica, EcoHealth Alliance, la stessa beneficenza che in precedenza ha lavorato con il laboratorio di Wuhan coinvolto nella cosiddetta ricerca sul “guadagno di funzione”.

Questi conflitti di interesse da soli dovrebbero mettere in discussione la capacità del motore di ricerca di fornire una visione imparziale dei contenuti sanitari su Internet.

L’algoritmo di “completamento automatico” di Google è un’altra fonte di manipolazione che agisce per influenzare le percezioni delle persone sul pericolo dei vaccini e sull’efficacia dei trattamenti naturali.

Ad esempio, se digiti “vaccines cause” (I vaccini causano) su Google, il suggerimento principale è “vaccines cause adults” (i vaccini causano adulti). Voglio dire, sul serio? Al contrario, se cerchi “Chiropractic is” (Il chiropratico e’), i suggerimenti principali sono “quackery”, “pseudoscience” and “dangerous” (ciarlataneria, pseudoscienza e pericoloso).

Si suppone che il completamento automatico si basi sui dati raccolti da ricerche reali di Google, in particolare quelle comuni e di tendenza. Tuttavia, i dati delle tendenze di Google mostrano chiaramente che dal 2004 “i vaccini causano l’autismo” e’ stato cercato molto più volte di “i vaccini causano gli adulti” e “la chiropratica è buona” ha ricevuto un punteggio di popolarità molto più alto di “la chiropratica è ciarlataneria” , il suggerimento principale.

Una tendenza simile può essere osservata per termini come “supplements are”“GMOs are”“glyphosate is”“organic is”, “homeopathy is”, and “holistic medicine is” (gli integratori sono”, gli OGM sono, il glifosato è, organico è, l’omeopatia è e la medicina olistica è).

Guardando al modo in cui Google favorisce i contenuti di Big Pharma, è ragionevole sospettare che i loro “data lake” vengano avvelenati. In effetti, ciò è stato confermato nel 2019 quando l’ex ingegnere del software di Google, Zack Vorheis, ha fatto trapelare 950 pagine di documenti interni dell’azienda che fornivano prove del fatto che Google stava plasmando i risultati elettorali, implementando programmi di censura e mantenendo liste nere non divulgate.

Gli algoritmi di Google sono avvolti nel mistero, basati su modelli di machine learning black-box che poche persone comprendono.

I modelli di apprendimento automatico devono essere “addestrati” e finché Google fornisce loro dati per dire “la medicina non farmacologica è cattiva, Big Pharma è buona”, gli algoritmi continueranno a influenzare Internet in quella direzione, alterando la percezione delle persone sulla salute naturale e presentando la medicina basata sulle medicine come la luce splendente in un mondo oscuro pieno di nemici invisibili.

Quando si tratta di manipolazione psicologica, il “partner nel crimine” di Google è Wikipedia. Wikipedia è un’enciclopedia online gratuita gestita dalla Wikimedia Foundation.

Se hai mai cercato qualcosa su Internet, probabilmente hai visto Wikipedia apparire nella parte superiore dei risultati di ricerca. Quando si tratta di domande senza alcun impatto commerciale, come “Qual è la capitale della Turchia?”, Wikipedia fa un buon lavoro.

Ma quando si tratta di industrie multimiliardarie, le cose si fanno un po’ oscure. Le grandi aziende hanno grandi tasche e non si oppongono al concetto di “pay-to-play”. Ciò è stato evidenziato nel 2012 quando la società di pubbliche relazioni britannica Bell Pottinger è stata smascherata per il suo coinvolgimento nella manipolazione delle voci di Wikipedia per i clienti paganti.

Neanche il fondatore di Wikipedia, Jimmy Wales, è un santo. Nel 2008 ha usato la piattaforma come strumento per rompere le sue relazioni interpersonali aggiornando il suo stato di relazione sulla sua voce Wiki prima di dirlo alla sua ragazza. E nel 2010, è stato coinvolto in uno scandalo di rimozione della pornografia di Wikipedia che lo ha visto rinunciare “volontariamente” a determinati privilegi di editing e amministratore.

Uno dei settori in cui il pregiudizio di Wikipedia è più evidente è l’assistenza sanitaria. In un articolo per l’Orthomolecular News Service, Howard Strauss, nipote di Max Gerson, MD (il creatore della terapia del cancro Gerson) afferma che:

Questo scrittore e molti altri nel campo della medicina alternativa e della guarigione naturale hanno sperimentato personalmente il pregiudizio di Wikipedia quando hanno contribuito al sito con articoli ben documentati e accuratamente ricercati, solo per vederli radicalmente alterati e cancellati, da “editori” anonimi, per essere infine banditi da ulteriori modifiche o contributi. Questo è impossibile da conciliare con un libero flusso di informazioni”.

E questo può essere verificato poiché Wikipedia mantiene un registro pubblico di tutte le modifiche apportate a un articolo nel tempo. Continua commentando la storia di Wikipedia e afferma che:

All’inizio, è stato interessante vedere il flusso di informazioni non censurate attraverso il sito e persino contribuire ad esso. Poi l’America corporativa si rese conto che Wikipedia, e siti simili, stavano distribuendo informazioni che erano state accuratamente soppresse dai media, e si misero a correggere quell’omissione. Presto, voci di Wikipedia sulla guarigione naturale, sulla medicina olistica, e altri argomenti hanno cominciato a somigliare a pubblicità di Monsanto, o Merck, o il NIH. I contributori dovrebbero essere anonimi, i redattori “volontari” dovrebbero essere sia anonimi che neutrali. Ma era chiaro che per certi argomenti delicati questo era tutt’altro che vero».

Se vuoi vedere da solo il pregiudizio di Wikipedia, cerca qualsiasi disciplina medica che non sia basata sulle medicine. E se vuoi rendere le cose davvero divertenti, bevi un bicchierino di whisky ogni volta che vedi la parola “pseudoscienza”.

Qui ci sono veri frammenti di voci di Wikipedia su forme alternative di medicina e guarigione naturale, presi dalle prime frasi della voce …

Chiropratica: “La chiropratica è una medicina alternativa pseudoscientifica…”

Medicina cinese: “La medicina tradizionale cinese (MTC) è una branca della medicina tradizionale cinese. È stata descritta come “irta di pseudoscienza”.

Omeopatia: “L’omeopatia è un sistema pseudoscientifico di medicina alternativa”.

Ayurveda: “La teoria e la pratica dell’Ayurveda sono pseudoscientifiche”.

Agopuntura: “L’agopuntura è una pseudoscienza”.

Nuova Medicina Tedesca: “Nuova Medicina Germanica (GNM), precedentemente nota anche come Nuova Medicina Tedesca e Nuova Medicina, un sistema di pseudo-medicina”.

Medicina funzionale: “La medicina funzionale è una forma di medicina alternativa che comprende una serie di metodi e trattamenti non provati.“

Gli editori mostrano un livello scioccante di parzialità scegliendo riferimenti accurati, molti dei quali non sono sottoposti a revisione paritaria o scientifici, e fanno affermazioni vuote che descrivono come fatti.

La voce sulla Medicina Funzionale è particolarmente difficile da mandare giu’. La Medicina Funzionale è una forma di medicina focalizzata sull’identificazione e sull’affrontare la causa principale della malattia. Si tratta spesso di trattamenti per correggere squilibri nutrizionali e disbiosi intestinale.

Tuttavia, l’autore afferma che la medicina funzionale comprende una serie di trattamenti “non provati” e “smentiti” e cita due articoli su sciencebasedmedicine.org, una famigerata pubblicazione “scettica”, entrambi scritti dallo stesso autore.

Gli articoli, tutt’altro che scientifici o accademici, si leggono come pezzi di opinione scritti da un medico corrotto, che chiaramente non ha idea di cosa sia realmente la medicina funzionale. L’autore, il dottor Wallace Sampson, è morto nel 2015. Ecco la biografia dell’autore:

Ematologo/oncologo in pensione, presunto analizzatore di affermazioni mediche ideologiche e fraudolente, editore fondatore della rivista scientifica sulla revisione della medicina alternativa dice di rilevare la ciarlataneria a naso.

Per inciso, la voce di Wikipedia per la revisione scientifica della medicina alternativa afferma che si tratta di una rivista medica ormai non piu’ esistente e che è stata valutata almeno tre volte dalla National Library of Medicine (NLM) per l’indicizzazione in MEDLINE, ma ogni volta e’ stata respinta. Che peccato.

Inoltre, nel 2003, una Corte d’Appello della California ha dichiarato che il dottor Sampson “è di parte e indegno di credibilità”. Eppure questi sono il tipo di ciarlatani che Wikipedia sostiene come “esperti”.

Invece di citare pubblicazioni scritte da medici prevenuti, obsoleti e non istruiti dal punto di vista nutrizionale, gli editori farebbero bene a immergersi nella Medicina nutrizionale di Alan Gaby (oltre 16.000 riferimenti scientifici) o in Inflammation Mastery del Dr. Alex Vasquez. Presumendo che abbiano l’intelligenza per leggere testi accademici di alto livello, basati su una scienza reale e imparziale (non opinioni).

Se fossi un editore di Wikipedia, potrei scegliere di riscrivere l’articolo sulla chemioterapia, affermando che è una pseudoscienza citando questo studio del 2004 che ha rilevato che il contributo complessivo della chemioterapia alla sopravvivenza al cancro è di poco superiore al 2%, o questo studio su Nature Medicina che ha scoperto che la chemioterapia aumenta la crescita e la sopravvivenza del tumore.

Wikipedia ha reso la sua posizione sulla salute alternativa abbastanza chiara nel 2014 quando il fondatore Jimmy Wales ha ridicolizzato una petizione di 8.000 firme su Change.org che chiedeva una discussione più equa sulla medicina alternativa e complementare sull’enciclopedia. La petizione affermava che:

Come guardiani dello status quo, [Wikipedia] rifiutano il discorso con scienziati e clinici all’avanguardia o, se è per questo, chiunque abbia un punto di vista diverso”

Invece di riconoscere la sua mancanza di esperienza nel settore dell’assistenza sanitaria e rivalutare le voci wiki fraudolente e dubbie, Wales ha dimostrato la sua mancanza di consapevolezza affermando che:

Quello che non faremo è fingere che il lavoro di folli ciarlatani sia l’equivalente del “vero discorso scientifico”. Non lo è.”

Francamente, non è sorprendente sentire una tale risposta dall’uomo che guida un’organizzazione che serve gli interessi della Big Money Machine e la sua ricerca di ammutolire la popolazione. Come afferma il dottor Vasquez, in una recente critica a un pezzo di propaganda del New York Times sul “pericolo” degli integratori alimentari per combattere il coronavirus:

L’impalcatura della nostra ignoranza istituzionalizzata richiede il supporto strutturale di pubblicazioni e organizzazioni che fingono di informarci e responsabilizzarci lasciandoci semplicemente più stupidi e più deboli di prima.”

Allora, quando Wikipedia è diventata un’estensione di Big Pharma? La verità è che la sezione sulla salute di Wikipedia è stata requisita da un aspro gruppo di scettici che vivono all’interno dei propri costrutti egoici di realtà e salute.

Questo movimento contro la salute è cresciuto nel 2006 quando Paul Lee, allora il listmaster di Quackwatch, ha pubblicato un post sul forum invitando gli scettici a farsi avanti e iniziare a scrivere contenuti su Wikipedia su argomenti di salute naturale e complementare.

Quackwatch, un sito web “scettico” volto a “sfatare” e diffamare la medicina non farmacologica, è stato fondato da Steven Barrett, un medico senza licenza che ha fallito l’esame del consiglio psichiatrico, e non ha pubblicato ricerche pubblicate (almeno non sono stato in grado di trovarne). Durante un procedimento giudiziario, ha ammesso legami con l’AMA, la Federal Trade Commission e la FDA (sebbene le sue fonti di finanziamento siano probabilmente molto più estese).

Lee violava completamente la politica di neutralità di Wikipedia e, sapendolo, ha dichiarato:

Qualsiasi coordinamento degli sforzi dovrebbe essere effettuato tramite e-mail privata, poiché Wikipedia mantiene una cronologia molto pubblica di ogni piccola modifica e non è possibile rimuoverla. Non abbiamo bisogno di accuse di complotto”.

Quindi, in una mossa che dimostra sia gli standard etici che morali dell’organizzazione, Wikipedia ha nominato Paul Lee un redattore senior con diritti e privilegi speciali.

L’influenza che hanno sia Google che Wikipedia è sorprendente se si considera che Google riceve più di 1 miliardo di domande relative alla salute al giorno. Quante di queste persone si sono allontanate da trattamenti efficaci a causa delle informazioni fornite loro da Google? Quante persone credono erroneamente che i vaccini COVID siano efficaci e sicuri?

Ma chi dobbiamo incolpare per il crescente potere e influenza che Google e Wikipedia detengono? Forse siamo da biasimare. Confidare ciecamente sul fatto che l'”autorità” abbia cuore i nostri migliori interessi è il tipo di pensiero infantile che ci ha messo in questo pasticcio.

Essendo il sito Web numero uno al mondo, Google controlla circa il 90% del traffico di ricerca globale. Le nostre menti, le nostre convinzioni sulla salute, le posizioni politiche e le visioni del mondo sono inseparabilmente legate alle informazioni che leggiamo su Internet e né Google né Wikipedia sono una fonte obiettiva di queste informazioni.

È tempo che ci assumiamo la responsabilità della nostra salute. Dobbiamo sviluppare la capacità di leggere e valutare le conoscenze sanitarie in modo oggettivo e intuitivo.

Soffri di depressione? Forse hai bisogno di controllare i tuoi livelli di vitamina B12 o vitamina D, forse hai bisogno di eliminare gli alimenti trasformati e neuroinfiammatori dalla tua dieta.

Internet non fa miracoli, Internet non sa cosa è meglio per te, nessuno lo sa. Il tuo corpo è diverso dal mio. I trattamenti che funzionano per te potrebbero non funzionare per me. Ma finché impariamo ad ascoltare i nostri corpi, a comprendere il nostro paesaggio interiore unico, possiamo iniziare a cercare trattamenti e professionisti che fanno davvero la differenza.

La lezione è questa:

Tu sei l’autorità. Leggi, impara, capisci e non prendere nulla per oro colato. Dobbiamo imparare a sviluppare la nostra intuizione parallelamente alle nostre capacità di pensiero critico.

Il discernimento è la nostra arma segreta.

Stiamo combattendo una guerra dell’informazione. Armati di conoscenza e sii libero.

Fonte

wikipedia-phone-black-and-white-1920x900-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Pfizer chiederà l’autorizzazione per una dose di “richiamo” per proteggersi dalla variante Delta

Ore fa, il dottor Anthony Fauci ha difeso con enfasi l’efficacia dei tre vaccini di fabbricazione americana che hanno ricevuto l’autorizzazione di emergenza per l’uso da parte della FDA. I suoi commenti non sono stati spontanei: i rapporti da Israele che affermano che il vaccino Pfizer è molto meno efficace di quanto pubblicizzato hanno scosso la fiducia del pubblico, in un momento in cui il presidente Biden sta per mandare gente a bussare alle porte per cercare di incoraggiare più adulti ( e sempre più bambini) a vaccinarsi.

È solo l’ultimo esempio di come le autorità non si preoccupino tanto della “scienza” quanto di proteggere la narrativa che aiuta Big Pharma a vendere la maggior parte dei vaccini. E mentre la stragrande maggioranza dei paesi sta ancora lottando con tassi di vaccinazione inferiori all’1% poiché semplicemente non possono ottenere le forniture (mentre le dosi inutilizzate si stanno accumulando negli Stati Uniti) – e Bill Gates fa tutto il possibile per mantenere la situazione invariata – Pfizer e Moderna hanno colto la palla al balzo.

Pfizer e il suo partner BioNTech hanno annunciato giovedì sera che chiederanno l’autorizzazione alla FDA per una terza dose di “richiamo” dei loro vaccini COVID che offrirà una maggiore protezione contro la variante Delta (nonostante il fatto che sia Pfizer che il suo rivale Moderna abbiano ripetutamente insistito sul fatto che i suoi vaccini sono ancora efficaci contro tutte le varianti conosciute, inclusa la Delta), riporta Hill.

In una dichiarazione, la società ha fatto riferimento ai dati provenienti da Israele, dove gli scienziati del governo hanno stimato che la reale efficacia del vaccino contro Delta è intorno al 64%, lasciando i pazienti particolarmente vulnerabili a rischio di malattie gravi e morte. La dose di richiamo dovrebbe idealmente essere somministrata entro 6-12 mesi dalla vaccinazione.

“Sulla base della totalità dei dati che hanno fino ad oggi, Pfizer e BioNTech ritengono che una terza dose possa essere utile entro 6-12 mesi dopo la seconda dose per mantenere i più alti livelli di protezione”, hanno affermato le società.

La società ha affermato che sta pianificando di avviare studi clinici per un vaccino riformulato modificato per colpire specificamente la variante Delta. Tuttavia, l’azienda ora ritiene che una dose di richiamo potrebbe essere una strategia più efficace. La notizia ci sembra sorprendentemente aggressiva, considerando che la FDA non ha ancora approvato la prima generazione di vaccini (a tutti sono state concesse autorizzazioni di emergenza e la FDA sta ancora valutando i dati sulla sicurezza, motivo per cui sappiamo che i vaccini mRNA causano “rari” effetti collaterali, compresi infiammazioni cardiache).

Alla fine, il CDC e la FDA decideranno se raccomandare una terza dose. Ma hanno una solida esperienza nella salvaguardia degli interessi delle grandi aziende farmaceutiche che hanno prodotto i vaccini. Quindi, perché dovrebbero cambiare rotta adesso?

Fonte

pfizer3

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Fear Porn travestito da scienza – La verita’ sulla variante Delta

I futures azionari sono in rosso stamattina mentre gli avvertimenti del Dr. Anthony Fauci sulla presunta “terribile minaccia” rappresentata dalla variante Delta continuano ad essere drammaticamente amplificati dai media americani.

Ieri abbiamo approfondito la questione della variante Delta poiché i casi giornalieri di COVID segnalati negli Stati Uniti sono aumentati dopo aver toccato i livelli più bassi dall’inizio della pandemia. I dati hanno innescato un altro round di avvertimenti nei riguardi della fascia relativamente ampia di americani che si rifiutano di farsi il vaccino.

Mercoledì, Bloomberg ha pubblicato l’ultima di una serie di storie che ribadiscono efficacemente gli stessi fatti: il tasso di vaccinazione in una manciata di stati rossi è sostanzialmente inferiore al tasso nel resto del paese. Anche se anche Bloomberg ammette che “a livello nazionale, le notizie sembrano buone… la campagna di vaccinazione del Paese è tra le più riuscite al mondo…”

Fonte: Bloomberg

Un accademico citato nella storia di Bloomberg, Timothy Callaghan, che studia presso il Texas A&M, ha avvertito che “avremo contee in cui la vaccinazione è rara e lontane dall’immunità di gregge, e altre dove è alta. Potremmo essere diretti verso un paese diviso tra vaccinati e non vaccinati.”

Hanno anche avvertito che un’analisi della scorsa settimana sui casi di COVID in 700 contee ha rilevato che la nuova variante delta identificata per la prima volta in India (che, secondo Bloomberg, è “molto più contagiosa”) è stata trovata più spesso nelle contee statunitensi meno vaccinate.

Ma la variante Delta è davvero “molto più contagiosa” delle precedenti iterazioni di SARS-CoV-2?

In un recente articolo pubblicato da The Blaze, lo scrittore Daniel Horowitz spiega che i dati esistenti suggeriscono che la variante Delta non è più mortale o più contagiosa di altri ceppi. Horowitz ha descritto gli avvertimenti degli epidemiologi e dei burocrati della sanità pubblica come il dottor Fauci come “fear porn travestito da scienza”.

L’implicazione di questi titoli è che in qualche modo questa variante è veramente più trasmissibile e mortale (come le varianti precedenti vennero falsamente descritte), sfugge all’immunità naturale e forse al vaccino – e quindi, paradossalmente, devi vaccinarti e continuare a fare tutto le cose che non hanno funzionato per le altre varianti!

Attribuendo ad ogni città e paese la propria “variante”, penso che i mercanti del panico si siano resi conto che le masse avrebbero colto la truffa della variante, quindi hanno deciso di rinominarle Alpha (britannica), Beta (sudafricana), Gamma ( brasiliana) e Delta (indiana), che suona più come una gerarchia di progressione e gravità.

Tuttavia, se le persone guardassero effettivamente i dati, si renderebbero conto che la variante Delta è in realtà meno mortale. Questi titoli sono in grado di guadagnare slancio solo a causa dell’assurda percezione pubblica che in qualche modo l’India sia stata colpita peggio del resto del mondo. In realtà, l’India ha un settimo del tasso di mortalità pro capite degli Stati Uniti; è solo che l’India ha avuto la grande ondata invernale più tardi, quando i paesi occidentali avevano in gran parte sorpassato la fase cruciale, dando così l’illusione che l’India in qualche modo avesse sofferto peggio. Ora, i nazisti della sanità pubblica stanno trasferendo la loro grande bugia su ciò che è successo in India al mondo occidentale.

Fortunatamente, il governo del Regno Unito ha già dimostrato che questi titoli sono una bugia. Il 18 giugno, Public Health England ha pubblicato il suo 16° rapporto su “SARS-CoV-2 variants of concern and variants under investigation in England”, questa volta raggruppando le varianti con lettere greche.

Come puoi vedere, la variante Delta ha un tasso di mortalità dello 0,1% (CFR) (tasso di mortalita’ per caso) su 31.132 infezioni. Questo è lo stesso tasso dell’influenza ed è molto più basso del CFR del ceppo ancestrale o di qualsiasi delle altre varianti. E come sappiamo, il CFR è sempre più alto del tasso di mortalità per infezione (IFR), perché molte delle infezioni più lievi e asintomatiche non sono documentate.

In altre parole, Delta è letteralmente l’influenza con un identico tasso di mortalita’. Questo è esattamente ciò che ogni pandemia respiratoria ha fatto nel corso della storia: si trasforma in una forma più trasmissibile e meno virulenta. Non sono state le maschere, i lockdown, o vaccini sperimentali a permettere questo.

Secondo il suddetto rapporto, la variante Delta ha rappresentato oltre il 75% di tutti i casi nel Regno Unito da metà maggio. Se fosse davvero così mortale, avrebbe dovuto scatenare il caos nelle ultime settimane.

È possibile vedere una relazione inversa quasi perfetta tra i tassi di ospedalizzazione tra aprile e maggio quando la variante Delta è diventata il ceppo dominante del virus in Inghilterra. Alcune aree potrebbero vedere una leggera oscillazione di tanto in tanto man mano che l’immunità di gregge prende piede, indipendentemente dalla variante in circolazione. Tuttavia, il tasso di mortalita’ è ben al di sotto di quello di una stagione influenzale e non si tratta piu’ di un’epidemia.

Per quanto riguarda i vaccini, non ci sono prove che in qualche modo forniscano una protezione migliore, né che la variante Delta giustifichi l’impiego di vaccini sperimentali.

Ancora una volta, i numeri sono bassi su tutta la linea e non ci sono prove che la variante Delta sia piu’ pericolosa delle altre. Non ci sono prove che il vaccino sia indispensabile con questa variante. La stessa India sembra aver raggiunto l’immunità di gregge – con l’OMS che stima tassi di infezione tra il 60% e il 75% nella maggior parte dei luoghi – con un settimo del tasso di mortalità dell’Inghilterra, ma con un quarto della percentuale di persone che hanno ricevuto una dose del vaccino.

Pertanto, la buona notizia è che ora che la maggior parte dei paesi ha raggiunto un elevato grado di immunità di gregge, non vi è alcun rischio che gli ospedali vengano invasi, indipendentemente dalla variante. La cattiva notizia è che dopo Delta, ci sono Epsilon e altre 19 lettere dell’alfabeto greco, che consentiranno al ciclo tortuoso di disinformazione, paura, panico e controllo di continuare. E ricorda, poiché esiste già un “Delta+”, le opzioni sono infinite fino a quando la nostra società non raggiungerà finalmente l’immunità dal COVID fear porn.

Detto questo, gli Stati Uniti non sono l’unico paese vittima dell’isteria della variante Delta. Secondo i rapporti pubblicati mercoledì mattina, i leader dell’UE, tra cui la tedesca Angela Merkel e il francese Emmanuel Macron, stavano pianificando di tenere una chiamata per discutere di ulteriori potenziali restrizioni di viaggio.

Fonte

covid3_3

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Analista della MSNBC ridicolizzato per aver detto che il vaccino e’ sembrato “una ondata di euforia”

Non è mica eroina, amico mio.

Un analista di MSNBC è stato deriso su Twitter dopo aver commentato in modo bizzarro che l’assunzione del vaccino COVID-19 sembrava una “ondata di euforia”.

Matthew Miller è diventato l’ultimo personaggio pubblico a segnalare in modo aggressivo quanto sia virtuoso.

“Non avevo del tutto anticipato l’ondata di euforia e di emozione che arriva con quella iniezione. Fatevi il vaccino, gente. La migliore sensazione che proverai in tutto l’anno “, ha twittato Miller

Dato il modo in cui ha assunto il vaccino era più adatta al spararsi in vena una grande dose di eroina, Miller e’ stato ridicolizzato quasi immediatamente.

Giornalisti ed esperti sembrano apprezzare un nuovo tipo di fetish pubblicando selfie in cui si fanno il vaccino, facendo credere che piantarsi un ago nel braccio sia un atto epocale di coraggio morale.

La scorsa settimana, Brian Stelter della CNN è stato preso in giro per aver accusato i presentatori di Fox News per non aver condiviso i propri selfie sui vaccini.

Fonte

150421miller1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Project Veritas: “Il nostro obiettivo era quello di mandare a casa Trump” – direttore tecnico dela CNN ammette che la rete e’ pura propaganda

Un video sotto copertura pubblicato da Project Veritas mostra il direttore tecnico della CNN Charlie Chester che rivela come la rete abbia intenzionalmente dipinto Joe Biden in una luce positiva per mandare a casa Donald Trump.
In una conversazione con un giornalista di Project Veritas, Chester può essere visto in un video ammettere che la CNN ha lavorato per far sembrare Trump “inadatto al compito”, mentre allo stesso tempo ritraeva Biden come sano per combattere le critiche secondo cuiil 78enne non fosse in grado di sostenere la presidenza.

“Guarda cosa siamo riusciti a fare [la CNN] abbiamo mandato a casa Trump. Credo che se non fosse stato per la CNN, Trump sarebbe ancora al comando … Lavoro per la CNN perché volevo farne parte, “Chester dice nel video.

Ha anche spiegato in dettaglio il coinvolgimento di “medici” per raccontare una storia che era “tutta speculazione” sul tremito della mano di Trump.

“Stavamo creando una storia di cui non sapevamo nulla. Ecco cos’era – era propaganda “, ha detto.

Chester ha rivelato che è stato fatto il contrario per Biden durante la corsa presidenziale del 2020.

“Abbiamo sempre mostrato sue [Biden] foto mentre fa jogging facendo capire che [era] sano”, ha detto, dicendo che la strategia era uno “specchio per le allodole” in modo da distrarre il pubblico dall’eta’ e dalle numerose gaffe pubbliche.

La CNN ha pubblicato numerose storie sulla salute di Trump durante la corsa presidenziale, inclusa una di Brian Stelter con un titolo: “Ora spetta ai giornalisti arrivare alla verità sulla salute di Trump”.

Un altro critico schietto di Trump, Jim Acosta, a ottobre ha letto: “I medici di Trump dipingono un quadro roseo – ma vago – della sua salute durante il trattamento con Covid-19”.

Il dipendente della CNN ha anche affermato che la strategia della sua rete mentre diminuisce la sua copertura sul Covid-19 è quella di concentrarsi sul cambiamento climatico.

“Sarà il nostro obiettivo [della CNN]. Come lo era mandare a casa Trump. Il nostro prossimo focus sara’ il cambiamento climatico “, ha detto.

Chester ha aggiunto di non sapere quasi nulla su questa nuova strategia, ma probabilmente includerà video che generano paura sugli “effetti che sta avendo sull’economia”, nonché sul “declino del ghiaccio” e sul “riscaldamento meteorologico”.

Chester ha rivelato che la persona che decide tutto questo è il capo della CNN Jeff Zucker.

La rete non ha ancora risposto al video al momento della pubblicazione di questo articolo. Tuttavia, una fonte vicina alla CNN ha detto che Mediaite Chester è stato preso di mira tramite l’app di appuntamenti Tinder, che includeva il dettaglio che lavorava per il canale.

Fonte

607604d185f54006745024dc

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

La Darpa sta lavorando ad un vaccino per il Covid e ad un microchip sottocutaneo in grado di rivelare il virus

“Lo inserisci sotto la pelle e ti dira’ se ci sono particolari reazioni chimiche in corso all’interno del corpo”

La Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) del Pentagono sta lavorando a un vaccino COVID che funzionerà su tutte le varianti e ha sviluppato un microchip impiantabile che si dice monitorerà continuamente il corpo umano per i segni del virus.

Il colonnello in pensione Matt Hepburn, un medico specializzato in malattie infettive dell’esercito a capo della risposta della DARPA alla pandemia, è apparso in 60 Minutes per dimostrare la tecnologia.

Tenendo in mano una fiala con del simil gel verde, che contiene il chip, Hepburn ha proclamato ” Lo inserisci sotto la pelle e ti dira’ se ci sono particolari reazioni chimiche in corso all’interno del corpo , e quel segnale significa che domani avrai i primi sintomi. “

“È come una di quelle spie che si accedono se qualcosa non funziona bene nelle automobili”, ha aggiunto Hepburn, osservando che quelli con il chip “verrebbero allertati subito in modo da farsi controllare immediatamente prevenendo ancor di piu` la diffusione del virus”.

“Possiamo avere queste informazioni in tre o cinque minuti”, ha continuato Hepburn, aggiungendo “Man mano che si dimezzano i tempi, si ferma l’infezione sul nascere”.

Guarda:

Hepburn ha anche dichiarato che DARPA ha sviluppato un filtro per rimuovere il virus dal sangue tramite una macchina per dialisi e che la FDA lo ha approvato ed è già stato utilizzato su 300 pazienti.

Il rapporto 60 Minitues evidenzia anche come il Pentagono abbia centinaia di campioni di tessuto di soldati e marinai infettati da agenti patogeni in tutto il mondo, inclusa l’influenza spagnola del 1918 che uccise milioni di persone in tutto il mondo.

Lo scienziato del Pentagono Dr Kayvon Modjarrad ha anche sottolineato che l’esercito sta sviluppando un vaccino universale per il COVID, commentando “Questa non è fantascienza, questo è un fatto scientifico”.

“Abbiamo gli strumenti, abbiamo la tecnologia, per fare tutto questo adesso”, ha detto spiegando che l’obiettivo è quello di inoculare le persone contro virus potenzialmente mortali che non sono ancora apparsi.

“Saremo protetti da virus killer che non abbiamo visto o nemmeno immaginato”, ha dichiarato Modjarrad.

È stato recentemente rivelato che un terzo dei membri in servizio attivo ha scelto di non prendere il vaccino COVID, con fonti che affermano che la cifra effettiva è probabilmente più vicina alla metà.

La scoperta ha spinto testate del calibro del TIME a dichiarare che “l’esitare a vaccinarsi” sta minacciando la sicurezza nazionale, e che mentre “queste truppe non sono sicuramente da associare al terrorismo domestico, sono tuttavia chiaramente influenzate dai teorici della cospirazione online e semplicemente non si fidano della scienza piu` basilare. “

L’annuncio della DARPA riguardo la tecnologia dei microchip impiantabili legata al virus e a un vaccino servirà probabilmente solo a rafforzare le preoccupazioni che i media descrivono continuamente come “teorie del complotto”.

Fonte

41633564-9460389-the_green_gel_seen_in_a_lab_contains_a_microchip_which_senses_wh-a-62_1618201351339-768x432-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

La Corte Europea dei Diritti Umani stabilisce che le vaccinazioni obbligatorie sono legali

Potrebbe avere un grande impatto sulle vaccinazioni COVID.

La Corte Europea dei Diritti Umani ha stabilito che le vaccinazioni obbligatorie sono legali in una sentenza significativa che potrebbe avere un grande impatto sulle vaccinazioni COVID-19.

La sentenza è arrivata in risposta a una denuncia di un gruppo di famiglie ceche che erano state multate e ai loro figli è stato negato l’accesso all’asilo per essersi rifiutate di lasciare che i loro figli ricevessero le vaccinazioni obbligatorie contro nove malattie tra cui difterite, tetano, pertosse, epatite B e morbillo.

I genitori hanno sostenuto che la legge violava l’articolo 8 sul diritto al rispetto della vita privata, ma il tribunale non è stato d’accordo e ha affermato che le vaccinazioni sono obbligatorie nell’interesse dei bambini per garantire che “ogni bambino sia protetto contro malattie, attraverso la vaccinazione o in virtù dell’immunità di gregge “.

Le vaccinazioni obbligatorie “potrebbero essere considerate ‘necessarie in una società democratica’”, si legge nella sentenza.

Sebbene non sia direttamente correlata a COVID, la sentenza potrebbe avere implicazioni significative dati i dibattiti in corso sui passaporti vaccinali e nel caso che i lavoratori siano costretti a prendere il vaccino come condizione per lavorare.

Questa sentenza “rafforza la possibilità di una vaccinazione obbligatoria nelle condizioni dell’attuale epidemia di COVID-19”, ha detto all’AFP Nicolas Hervieu, un esperto legale specializzato nella CEDU.

Vale anche la pena notare che, nonostante abbia lasciato l’Unione europea a causa della Brexit, il Regno Unito, che è attualmente sta pianificando il rilascio di passaporti vaccinali nazionali, è ancora membro della Corte europea dei diritti dell’uomo.

Fonte

080421vaccine1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Facebook cancella i post dove si afferma che il Covid-19 sia stato creato in laboratorio e che i vaccini non sono sicuri mentre lancia una nuova campagna per promuovere i vaccini

Facebook sta ampliando il suo elenco di affermazioni “false” sul coronavirus e sui vaccini che saranno un tabu` sulla piattaforma, mentre lancerà la più grande campagna di vaccinazione al mondo.
Secondo la politica sugli standard comunitari, i post con “affermazioni smentite” che il Covid-19 è “artificiale o prodotto” o che i vaccini sono inefficaci, non sicuri, pericolosi o causano l’autismo saranno rimossi a partire da lunedì, ha annunciato il vicepresidente di Integrity Guy Rosen nel blog di Facebook.

La nuova politica è stata implementata a seguito di consultazioni con l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) e altri, e aiuterà Facebook a “continuare a intraprendere azioni aggressive contro la disinformazione” su Covid-19 e vaccini, ha aggiunto Rosen.

Anche se non violano nessuna delle politiche elencate, i post su Covid-19 o vaccini saranno comunque soggetti a revisione da parte di “verificatori di fatti di terze parti” ed etichettati se classificati falsi.

Nel frattempo, Kang-Xing Jin, ha annunciato che Facebook, insieme a Instagram e WhatsApp, di sua proprietà, “condurrà la più grande campagna mondiale per promuovere informazioni autorevoli sui vaccini [Covid-19]”.

Oltre ad “espandere i nostri sforzi per rimuovere le false affermazioni”, Facebook sta dando 120 milioni di dollari in crediti pubblicitari a ministeri della salute, ONG e agenzie delle Nazioni Unite per pubblicizzare informazioni sanitarie a “miliardi di persone in tutto il mondo”.

Il colosso dei social media aiuterà anche le persone a “trovare dove e quando possono farsi vaccinare, in modo simile a come abbiamo aiutato le persone a trovare informazioni su come votare durante le elezioni”.

Vantandosi della rimozione di “più di 12 milioni di contenuti” che contenevano “disinformazione che potrebbe portare a danni fisici imminenti” e influenzando con successo milioni di persone in tutto il mondo a indossare maschere, Jin ha affermato che l’obiettivo dell’azienda nel 2021 è creare fiducia nei vaccini utilizzando le stesse “intuizioni e pratiche”.

Negli Stati Uniti, Facebook collaborerà con la Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health per raggiungere “comunità di nativi americani, comunità di neri e comunità latine” e utilizzare “contenuti scientifici e basati sull’evidenza che affrontano le domande e le preoccupazioni” che potrebbero avere sul vaccini.

Gli scienziati dell’OMS si trovano attualmente a Wuhan, in Cina, dove il virus è stato rilevato per la prima volta nel dicembre 2019, cercando di stabilire come è arrivato a infettare gli esseri umani. Il cugino più vicino del virus SARS-CoV-2 è stato trovato nel 2013, tra i pipistrelli nella provincia cinese dello Yunnan, a circa 1.200 miglia (1.900 km) di distanza.

Fonte

6021d7f285f54028147221b5

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

La societa` Merck abbandona la strada del vaccino. Sostiene sia piu` efficace contrarre il virus e guarire

I vaccini generano una risposta “inferiore” del sistema immunitario rispetto al virus

Il produttore di vaccini Merck ha abbandonato lo sviluppo di due vaccini contro il coronavirus, affermando che dopo approfondite ricerche si è concluso che le iniezioni offrivano meno protezione rispetto alla semplice contrazione del virus stesso e allo sviluppo di anticorpi.

L’azienda ha annunciato che i vaccini V590 e V591 erano “ben tollerati” dai pazienti sottoposti al test, tuttavia hanno generato una risposta del sistema immunitario “inferiore” rispetto all’infezione naturale.

La società ha dichiarato che invece si concentrerà sulla ricerca di farmaci terapeutici etichettati come MK-7110 e MK-4482.

I farmaci mirano a proteggere i pazienti dai danni di una risposta immunitaria iperattiva al virus.

“I risultati provvisori di uno studio di fase 3 hanno mostrato una riduzione superiore al 50% del rischio di morte o insufficienza respiratoria nei pazienti ospedalizzati con COVID-19 da moderato a grave”, ha dichiarato la societa`.

Merck riceverà circa 356 milioni di dollari dal governo degli Stati Uniti per accelerare la produzione dei potenziali trattamenti nell’ambito dell’operazione Warp Speed.

Il Chief Marketing Officer Michael Nally ha recentemente dichiarato a Bloomberg che Merck mira a produrre circa 20 milioni di dosi del farmaco MK-4482, un antivirale orale che i pazienti assumeranno due volte al giorno per cinque giorni.

Nel frattempo, nelle notizie correlate, scienziati tedeschi hanno affermato che il vaccino Oxford / AstraZeneca del Regno Unito ha una efficacia di meno dell’8% negli over 65.

I media tedeschi hanno pubblicato le affermazioni, sostenendo che erano state “confermate” da “molteplici” fonti governative tedesche senza nome.

I ministri del governo britannico hanno suggerito che il reclamo potrebbe essere correlato alla disputa in corso sulla consegna del vaccino tra l’Unione europea e AstraZeneca.

L’UE, che deve ancora approvare il vaccino, ha minacciato di bloccare le esportazioni dei vaccini in Gran Bretagna, con una mossa che è stata bollata “dispettosa” da fonti del governo britannico.

Nel tentativo di assicurarsi che i suoi Stati membri ricevano la loro “giusta quota” di vaccini, l’UE ha anche minacciato di bloccare la consegna di vaccini Pfizer nel Regno Unito, chiedendo alle aziende farmaceutiche di fornire informazioni dettagliate su quando intendono esportare i vaccini Covid in paesi al di fuori del blocco.

Fonte

gettyimages-1222964736-768x432-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €