Archivi Blog

Una farmacia distribuisce una caramella a forma di “Pillola Blu” per premiare le persone che si fanno vaccinare

La vita imita l’arte.

Una farmacia in Nuova Zelanda sta distribuendo “pillole blu” sotto forma di gelatine per premiare le persone che si sono vaccinate.

Sì davvero.

“Ho perso assolutamente la testa quando ho visto una singola caramella avvolta in cosi` tanta plastica”, ha pubblicato l’utente di Twitter @thefleetislate.

I confronti con il film Matrix non si sono fatti attendere.

Altri hanno paragonato la ricompensa a quando si da un premio ad un cane perche’ si e’ comportato bene.

La maggior parte delle risposte nel thread, tuttavia, erano piene di adulti infantilizzati pronti ad aggiudicarsi il dolcetto.

Dimostrando le sue credenziali woke, nella sua biografia, la donna che ha celebrato la pillola blu non riesce nemmeno a chiamare la Nuova Zelanda con il suo vero nome – la chiama con il nome Maori di Aotearoa.

Presumibilmente perché dire “Nuova Zelanda” è razzista o qualcosa del genere.

Come abbiamo evidenziato in precedenza, nel tentativo di incoraggiare le persone normali a farsi vaccinare, il CDC ha letteralmente utilizzato una versione stilizzata del meme NPC.

Il meme NPC, che prende il nome da personaggi non giocanti all’interno dei videogiochi, dovrebbe simboleggiare droni sconsiderati che semplicemente rigurgitano qualunque cosa l’establishment dia loro in pasto.

Fonte

201021bluepill1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Fauci afferma che non vi e` alcuna “base scientifica” per preoccuparsi degli effetti collaterali a lungo termine dei vaccini Covid

Nonostante non ci siano studi a lungo termine

In un’altra dimostrazione di ignoranza scientifica, Anthony Fauci ha dichiarato mercoledì che non ci sono “vere basi” per le preoccupazioni sui potenziali effetti collaterali a lungo termine dei vaccini COVID, nonostante non ci siano studi a lungo termine da cui prendere dati.

Mentre parlava in una chiamata virtuale con il direttore del CDC, la dott.ssa Rochelle Walensky e il chirurgo generale degli Stati Uniti Vivek Murthy, a Fauci è stato chiesto se i piloti avessero “preoccupazioni valide” dopo che è stato suggerito che molti rimangono non vaccinati per evitare potenziali effetti collaterali a lungo termine che potrebbero compromettere la loro capacità di volare.

“I piloti di American e Southwest Airlines, in particolare, stanno sostenendo che alcuni piloti potrebbero essere riluttanti a farsi vaccinare a causa di potenziali effetti collaterali che metterebbero fine alla loro carriera”, ha affermato uno dei partecipanti, aggiungendo “Sono preoccupati che potrebbero esserci effetti collaterali a lungo termine ciò potrebbe causare la perdita della certificazione medica e anche la perdita del lavoro e dei mezzi di sussistenza. Quindi è una preoccupazione valida?”

Fauci ha risposto: “Bene, in questo momento sulla base di letteralmente centinaia e centinaia di milioni di vaccinazioni che abbiamo avuto, la sicurezza di questi vaccini è stata chiaramente stabilita”.

O forse non ci sono ancora dati empirici a lungo termine?

Ha continuato, “Gli effetti a lungo termine di cui le persone sono apparentemente preoccupate sono davvero inesistenti”.

Guarda:

I commenti di Fauci arrivano quando i piloti stanno resistendo alle compagnie aeree che tentano di istituire l’obbligo vaccinale, con centinaia di voli cancellati a causa di lavoratori che si “ammalano”.

Fonte

gettyimages-1234075491-768x432-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Joy Behar afferma che i neri dovrebbero farsi vaccinare perché i bianchi erano l'”esperimento”

“L’esperimento è stato fatto sui bianchi”.

La conduttrice di The View Joy Behar afferma che i neri dovrebbero farsi il vaccino perché “l’esperimento è stato fatto sui bianchi”.

Sì davvero.

Behar si e` espressa in questo modo durante una discussione su come solo il 46% dei neri americani abbia ricevuto almeno un’iniezione di coronavirus a partire dal 4 ottobre.

In confronto, il 65% degli americani ha ricevuto almeno una dose del vaccino.

Il co-conduttore Sunny Hostin sembrava suggerire che alcune persone non fossero abbastanza terrorizzate da farsi il vaccino, notando che “la paura funziona” e dovrebbe essere utilizzata nelle campagne di pubbliche relazioni.

Behar ha detto che poteva capire l’esitazione tra la comunità nera dati esempi storici di negligenza medica, come gli esperimenti di Tuskegee tra il 1932 e il 1972.

Durante gli esperimenti, quasi 400 afroamericani sono stati deliberatamente infettati dalla sifilide dal CDC per osservare gli effetti della malattia quando non trattata. Le vittime non sono state informate sulla vera natura dell’esperimento e più di 100 hanno perso la vita.

“Come riescono a convincere persone come il pubblico di colore, ad esempio, che è stata vittima degli esperimenti di Tuskegee”, ha detto Behar.

“Non biasimo quella comunità per essere dubbiosa al riguardo, ma i bianchi hanno fatto da cavia”, ha aggiunto.

Le persone che affermano che il vaccino COVID-19 era “sperimentale” sono state denunciate dalle autorità sanitarie, che insistono sul fatto che il vaccino sia stato adeguatamente testato ed è sicuro.

Apparentemente, almeno nel contesto in cui i bianchi sono le cavie, Behar è libera di fare una simile affermazione.

Il co-conduttore Whoopi Goldberg ha risposto affermando che dal momento che i bianchi che hanno preso il vaccino non stanno coltivando parti extra del corpo, il vaccino è sicuro.

Fonte

081021behar1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Il dottore Malone dice che i medici vengono “perseguitati” dalla stampa e dalle commissioni mediche per avere espresso la propria opinione

Il dottor Robert Malone è stato definito dai media italiani un “terrorista”.

Il dottor Robert Malone, l’inventore dei vaccini mRNA, afferma di essere stato etichettato come “terrorista” dai media italiani e avverte che i medici che parlano vengono “cacciati dalle commissioni mediche e dalla stampa”.

“Parlerò senza mezzi termini”, ha twittato Malone. “I medici che parlano apertamente vengono attivamente perseguitati tramite le commissioni mediche e la stampa. Stanno cercando di delegittimarci e farci fuori uno per uno. Questa non è una teoria del complotto, è un dato di fatto. Per favore svegliati. Questo sta accadendo a livello globale”.

“Sono stato etichettato come ‘terrorista’ dalla stampa italiana quando ero a Roma per l’International COVID Summit. Il mio crimine? Sostenere il trattamento precoce della malattia COVID-19.” ha aggiunto.

Malone è uno dei tanti medici che sono stati perseguitati solo per aver discusso di questioni relative ai trattamenti COVID e agli effetti collaterali dei vaccini.

Ha affrontato una feroce opposizione per aver detto che ai bambini non dovrebbero essere fatto il vaccino e ha anche costantemente evidenziato le preoccupazioni sui collegamenti al rischio di miocardite.

Tali preoccupazioni sono ora giustificate da Finlandia, Danimarca e Svezia che hanno stoppato il vaccino Moderna per i maschi più giovani dopo le segnalazioni di effetti collaterali cardiovascolari.

Nonostante tali preoccupazioni siano state regolarmente espresse dai medici, la Federation of State Medical Boards ha annunciato a luglio che avrebbe preso in considerazione la possibilità di ritirare le licenze mediche dei medici che fanno “disinformazione” sul COVID.

In un altro straordinario sviluppo, l’indirizzo IP di Malone è stato bloccato dal New England Journal of Medicine, quindi non ha potuto leggere gli studi sul loro sito web.

Il dottore ha detto che era a conoscenza di come aggirare il blocco IP, ma ha definito la mossa un “atto meschino”.

Fonte

071021malone1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Ma come? Lo stato degli Stati Uniti con il tasso di vaccinati più alto registra un’impennata record nei casi COVID

Il Vermont, lo stato con il più alto tasso di vaccinazione negli Stati Uniti, sta vivendo un’impennata del virus del PCC a livelli mai visti dal picco della pandemia lo scorso inverno.

Il numero di casi nel Vermont è a un livello record, i ricoveri sono vicini ai record registrati lo scorso inverno e lo stato ha registrato il giorno con piu` mortalita’ e il secondo mese con piu’ mortalita’ a settembre.

“Penso che sia chiaramente frustrante per tutti noi”, Michael Pieciak, il commissario del Dipartimento per la regolamentazione finanziaria del Vermont che monitora le statistiche sui virus del PCC (Partito Comunista Cinese) per lo stato.

Secondo il CDC, oltre il 69 percento della popolazione del Vermont è stata completamente vaccinata contro il COVID-19 dal 24 settembre, molto al di sopra del tasso nazionale del 56 percento.

Lo stato ha registrato il più alto tasso di ricoveri ogni 100.000 residenti il ​​30 settembre, superando il record stabilito il 31 gennaio dello scorso anno. Otto persone sono morte a causa del virus del PCC nel Vermont il 13 settembre, il totale più alto registrato dallo scoppio del virus.

Alla fine di agosto, quattro dei dieci casi di COVID-19 nel Vermont erano tra le persone vaccinate, secondo una lettera firmata da 90 dipendenti del Dipartimento della salute del Vermont, tra cui l’epidemiologo statale Patsy Kelso.

Il governatore Phil Scott (R) ha revocato lo stato di emergenza nel Vermont a giugno, quando l’80% della popolazione aveva ricevuto almeno un’iniezione del vaccino. Da allora ha indicato che è cauto nel reintrodurre lo stato di emergenza.

“Non possiamo essere in uno stato di emergenza perenne”, ha detto Scott questa settimana.

Anche i quattro stati che seguono il Vermont in termini di tassi di vaccinazione più alti della nazione stanno sperimentando segnali allarmanti.

Il capo di UMass Memorial Health, il più grande sistema sanitario nel Massachusetts centrale, ha affermato di recente che gli ospedali regionali hanno visto quasi 20 volte più pazienti COVID-19 rispetto a giugno e non c’è un letto di terapia intensiva disponibile. Il Massachusetts ha il quinto tasso di vaccinazione più alto della nazione.

Nel Connecticut, il secondo stato più vaccinato degli Stati Uniti, il legislatore ha recentemente esteso i poteri di emergenza del governatore per rendere più facile far fronte all’ultima ondata della pandemia.

Il 22 settembre, il Maine, il terzo stato degli Stati Uniti più vaccinato, aveva quasi 90 persone in unità di terapia intensiva, un record per lo stato.

Caro Dr.Fauci, per favore spiega tutto cio’…

Fonte

vermont-700x420-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Video: Fauci dice che le persone “devono rinunciare a ciò che considerano il loro diritto individuale di prendere una decisione” sui vaccini

“Hai una responsabilità nei confronti della società”.

Spingendo nuovamente la narrativa dell’obbligo vaccinale questo fine settimana, Anthony Fauci ha sfacciatamente dichiarato che le persone dovranno abbandonare l’idea di avere il diritto di dire no ai vaccini.

I commenti sono arrivati ​​durante una conferenza online agli studenti canadesi della McGill University, poiché Fauci ha sostenuto che rinunciare al controllo di ciò che viene iniettato nel proprio corpo è “per il bene della società”.

“Penso che ciò che le persone devono apprezzare è che in effetti hai delle libertà personali, e dovresti averne il controllo, ma sei un membro della società”, ha decretato Fauci.

Ha aggiunto che “come membro della società, hai tutti i benefici del farne parte, ma hai anche una responsabilità nei suoi confronti”.

“Penso che ognuno di noi, in particolare nel contesto di una pandemia che sta uccidendo milioni di persone, debba farsi un esame di coscienza e capire che e` arrivato quel momento in cui devi rinunciare a quello che consideri il tuo diritto individuale di decidere per il bene più grande della società”, ha affermato Fauci.

Guarda:

In ulteriori interviste, Fauci ha dichiarato che è “troppo presto” per dire se il Natale sarà “cancellato” quest’anno, ed ha evitato le domande della MSNBC sui casi di malati di COVID vaccinati:

I commenti sono arrivati ​​mentre la Casa Bianca sta spingendo le compagnie aeree statunitensi, soggette a contratti federali, a rendere obbligatori i vaccini per il loro personale entro l’8 dicembre, secondo Reuters.

Nel frattempo, ancora più lavoratori federali stanno facendo causa all’amministrazione Biden per gli obblighi, con il Washington Post che riporta che un gruppo di querelanti, tra cui quattro ufficiali dell’aeronautica e un agente dei servizi segreti, hanno esortato che “gli americani sono rimasti tranquilli per troppo tempo mentre i funzionari eletti continuano a soddisfare i loro voraci appetiti di potere”.

La causa, depositata presso la Corte distrettuale degli Stati Uniti a Washington il 23 settembre, chiede un’ingiunzione sugli obblighi vaccinali di Biden per tutti i lavoratori federali, gli appaltatori e i militari.

Fonte

gettyimages-1208907356-768x432-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Il Vaticano punirà i dipendenti che si rifiutano di conformarsi alla certificazione verde

Il Vaticano punira` i dipendenti che si rifiutano di rispettare la certificazione COVID-19 non pagandoli.

Sì davvero.

I dipendenti del Vaticano che non sono in grado di dimostrare di essere stati vaccinati o che si rifiutano di pagare per costosi test COVID saranno considerati “ingiustamente assenti” e non pagati.

Le nuove regole entreranno in vigore dal 1 ottobre in poi.

Come abbiamo evidenziato la scorsa settimana, anche il governo italiano ha approvato un decreto che si applica sia al settore privato che a quello pubblico, ordinando alle aziende di trattenere le retribuzioni ai lavoratori che si rifiutano di vaccinarsi contro il COVID-19.

Chi viene trovato a lavorare senza il pass rischia multe fino a 1.500 euro dopo che è stato esteso come condizione di ingresso per musei, stadi, pub, ristoranti e scuole.

Ai non vaccinati è stato anche vietato l’uso dei trasporti pubblici a lunga distanza, il che significa che le vacanze, i viaggi per lavoro e le visite ai parenti sono diventati impossibili per molti.

Una buona notizia è che gli italiani continuano a scendere in strada per protestare contro le misure, con un video che mostra gli agenti di polizia che si tolgono il casco in segno di solidarietà con i manifestanti.

Nonostante molti cristiani vorrebbero una esenzione religiosa al vaccino, il Vaticano stesso non offre tale soluzione alternativa.

Papa Francesco è stato un veemente sostenitore del programma di vaccinazione di massa.

“Il Vaticano ha affermato di considerare accettabile per i cattolici l’uso di vaccini, anche quelli che utilizzano cellule staminali da feti abortiti nelle loro ricerche”, riporta il Mail.

Wow, proprio cristiano!

Fonte

290921vatican1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Il CDC non cambia la definizione di “completamente vaccinato”… Per ora

Il direttore dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) Rochelle Walensky ha dichiarato venerdì che la definizione di “completamente vaccinato” non cambierà quando verranno lanciati i richiami di COVID-19, almeno per il futuro prossimo.

Attualmente, il CDC e altre agenzie sanitarie federali definiscono “soggetto completamente vaccinato” se una persona riceve due dosi del vaccino Pfizer-BioNTech, due dosi del vaccino di Moderna o un vaccino Johnson & Johnson.

In Israele, i funzionari hanno recentemente annunciato che gli individui che non hanno ricevuto una terza dose del vaccino Pfizer dopo sei mesi non saranno conteggiati come completamente vaccinati.

Significa che non saranno in grado di utilizzare il “green pass” utilizzato per ristoranti, palestre e altri luoghi in Israele.

Alla domanda se il CDC cambierà la sua definizione, Walensky ha affermato che “per ora, la vaccinazione di completamente vaccinato non cambiera’”.

Mentre l’agenzia raccoglie più “dati sul richiamo” , il CDC potrebbe cambiare le sue linee guida sulla terza dose, ha detto Walensky durante il briefing del team di risposta COVID-19 della Casa Bianca.

Negli Stati Uniti, alcune aziende e agenzie governative hanno reso obbligatorio per i lavoratori la vaccinazione completa contro il COVID-19. Se il CDC e altre agenzie sanitarie dovessero cambiare la propria politica su chi può essere considerato completamente vaccinato, la regola avrebbe potenzialmente un impatto su decine di milioni di persone.

Diverse settimane fa, Israele, che ha una delle popolazioni più vaccinate al mondo, ha fissato una data di scadenza per il suo passaporto vaccinale. Ora, il richiamo ricevuto entro sei mesi dalla seconda dose estende la validità del passaporto di sei mesi.

Questa decisione è arrivata pochi giorni dopo che il paese ha iniziato a offrire booster COVID-19 a tutte le persone vaccinate.

Le osservazioni di Walenksy arrivano poche ore dopo che un panel del CDC giovedì scorso ha raccomandato i booster Pfizer per le persone di età pari o superiore a 65 anni. Il panel ha anche votato a stragrande maggioranza per un richiamo per le persone di età compresa tra 50 e 64 anni che hanno problemi di salute di base e ha votato a favore della fornitura della terza dose a chiunque sia in cura in una struttura di assistenza a lungo termine.

“La prevenzione dell’infezione può proteggere la capacità dell’assistenza sanitaria e di altri servizi essenziali per la risposta al COVID-19 e mantenere la funzione generale per la società”, ha affermato la dott.ssa Kathleen Dooling, funzionario del CDC nel panel.

L’Organizzazione mondiale della sanità ha criticato aspramente gli Stati Uniti, Israele e altre nazioni ricche per aver cercato di sviluppare e approvare dosi di richiamo per le loro popolazioni, sostenendo che i paesi più poveri hanno ancora un disperato bisogno di vaccini COVID-19.

Fonte

walevsky-e1612405114458-700x420-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Il CEO di Pfizer afferma che la “normalita`” non tornerà senza regolari vaccinazioni contro il COVID

“Non penso che questo significhi che dovremmo essere in grado di vivere le nostre vite senza regolari vaccinazioni”.

L’amministratore delegato del colosso farmaceutico Pfizer afferma che la normalita` tornerà entro un anno, ma non per coloro che non si vaccineranno regolarmente contro il COVID-19.

Durante un’apparizione su ABC This Week con George Stephanapoulos, ad Albert Bourla è stato chiesto quando prevedeva la fine della pandemia.

“Entro un anno, penso che saremo in grado di tornare alla vita normale”, ha detto Bourla, anche se ha chiarito che questa affermazione si applica solo a coloro che sono pronti a farsi vaccinare regolarmente .

“Non credo che questo significhi che le varianti non continueranno ad emergere”, ha aggiunto Bourla. “E non penso che questo significhi che dovremmo essere in grado di vivere le nostre vite senza avere costanti vaccinazioni”.

Bourla ha affermato che lo “scenario più probabile” sara’ “richiami annuali” a causa dell’emergere di “nuove varianti”.

I commenti del CEO di Pfizer sulle vaccinazioni annuali sono interessanti dato che la FDA ha finora approvato solo richiami per gli anziani e gli “individui ad alto rischio”.

La retorica di Bourla è simile a quella sposata dal CEO di Moderna, Stephane Bancel, che ha affermato la scorsa settimana che anche i più giovani dovranno ricevere richiami almeno una volta ogni tre anni.

Questo sottolinea ancora una volta come si stia creando una società a due livelli in cui solo coloro che si sottopongono a vacciazioni regolari potranno godere di uno stile di vita relativamente normale.

Per coloro che continuano a rifiutarsi di essere vaccinati, i viaggi, il lavoro e potenzialmente anche le attività ricreative di base continueranno a essere ridotte, lasciandoli di fatto in uno stato di lockdown a tempo indeterminato.

Fonte

270921bourla1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Il CEO di Moderna afferma che anche i giovani avranno bisogno di richiami periodici a tempo indeterminato

La società a due livelli che punisce i non vaccinati potrebbe rimanere in vigore per sempre.

L’amministratore delegato del gigante farmaceutico Moderna afferma che anche i più giovani dovranno ricevere richiami almeno una volta ogni tre anni, il che significa che una società a due livelli che punisce i non vaccinati potrebbe rimanere in vigore a tempo indeterminato.

Secondo Stephane Bancel, la pandemia continuerà per almeno un altro anno, a quel punto ci saranno sufficienti dosi di vaccino “in modo che tutti su questa Terra possano essere vaccinati”.

Ciò include dosi per i bambini e richiami per coloro che li richiedono.

“Coloro che non vengono vaccinati si immunizzeranno naturalmente perché la variante Delta è molto contagiosa”, ha detto Bancel, anche se ha continuato affermando che queste persone si ammalerebbero comunque.

“Puoi farti vaccinare e passare un buon inverno. Oppure non lo fai e rischi di ammalarti e magari anche di finire in ospedale”, ha detto il CEO di Moderna.

Bancel afferma che la vita tornerà alla normalità “tra un anno”, ma che ciò dipenderà dal fatto che le persone continueranno a ricevere regolari richiami.

Il CEO ha affermato che le persone anziane e vulnerabili avrebbero “indubbiamente” bisogno di vaccinazioni almeno una volta all’anno, mentre anche le persone più giovani che affrontano una possibilità infinitesimale di morire a causa del virus avranno bisogno di richiami ogni tre anni.

Israele ha già segnalato che i passaporti vaccinali per essere validi dovranno includere la terza dose.

Ciò significa che coloro che sperano di superare la pandemia rimanendo non vaccinati, con tutte le libertà restituite l’anno prossimo, potrebbero effettivamente affrontare uno stato di polizia di biosicurezza permanente che li tiene de facto bloccati per sempre.

Coloro che per qualsiasi motivo rifiutano di prendere i richiami subiranno anche discriminazioni quando si tratta di viaggi in molti paesi.

Nonostante l’insistenza di Bancel sul fatto che all’intero pianeta verra’ offerto un vaccino entro un anno, secondo Amnesty International, “Moderna non ha ancora consegnato una singola dose di vaccino a un paese a basso reddito”.

Fonte

230921ceo1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €