Archivi Blog

La storia occulta delle PSYOPS americane e il simbolismo occulto del video di reclutamento

Un video prodotto dal 4° PSYOP accenna ai vari modi in cui i mass media vengono utilizzati per condurre una guerra psicologica contro il pubblico. Ecco uno sguardo a questo video simbolico e alla strana storia (occulta) delle PSYOPS.

L’obiettivo delle PSYOP è, essenzialmente, quello di incasinare le menti delle persone. Abbastanza appropriatamente, un recente video di reclutamento del 4° Gruppo PSYOP ha ottenuto proprio questo. Pubblicato sugli account ufficiali dei social media associati alle forze armate statunitensi, il video intitolato Ghosts in the Machine ha guadagnato una certa popolarità in quanto gli spettatori sono rimasti colpiti dalla qualità di produzione del video… mentre sono rimasti sconcertati dal suo messaggio generale e dal simbolismo.

Che cosa significa tutto questo? Per comprendere meglio questo video, diamo un’occhiata all’affascinante ma segreto mondo delle PSYOPS.

PSYOPS

PSYOPS sta per “operazioni psicologiche”. Può essere definito come:

“Attività psicologiche pianificate utilizzando metodi di comunicazione e altri mezzi diretti a un pubblico riconosciuto al fine di influenzare le percezioni, gli atteggiamenti e il comportamento, per il raggiungimento di obiettivi politici e militari”.

Quando i libri descrivono le PSYOPS, spesso si riferiscono a strategie dell’era della prima guerra mondiale come far cadere volantini da un aereo per demoralizzare il nemico. Quell’era è finita da tempo. Le PSYOPS sono andate ben oltre questi metodi primitivi adottando tecniche altamente sofisticate utilizzando le ultime tecnologie e l’immenso potere dei mass media.

Ma questo non è tutto. C’era sempre un elemento “magico”, soprannaturale nelle PSYOPS.

Queste allusioni alla magia non sono solo figurative. Il reparto scientifico delle PSYOPS ha svolto ricerche approfondite su fenomeni occulti e soprannaturali come l’ESP (percezione extrasensoriale) e la visione a distanza.

Questa relazione simbiotica tra PSYOPS e l’occulto è pienamente personificata da una figura importante ma controversa: Michael Aquino.

MICHAEL AQUINO E LE MINDWARS

Il tenente colonnello Michael A. Aquino.

Michael Aquino si è unito all’esercito degli Stati Uniti nel 1968 dove è diventato un ufficiale specializzato in guerra psicologica e, in seguito, tenente colonnello nell’intelligence militare.

Mentre Aquino ha scalato i ranghi delle forze armate statunitensi, ha anche scalato i ranghi di un’altra organizzazione: la Chiesa di Satana.

“Michael Aquino iniziò a corrispondere con Anton LaVey mentre era un agente per l’esercito degli Stati Uniti, di stanza nelle giungle del Vietnam. Aquino tornò negli Stati Uniti e presto fu nominato sacerdote di alto rango ed editore della newsletter Cloven Hoof della chiesa. Il suo aspetto distintivo – sfoggiava una prominente picco della vedova e sopracciglia scure accentuate – si fece tatuare un piccolo 666 sul cuoio capelluto.
– Washington Post, A Devil of a Time

Aquino mentre si dedica al satanismo.

Con il passare degli anni, il rapporto tra Aquino e LaVey si è deteriorato. Il motivo principale: LaVey credeva che Satana fosse una forza simbolica mentre Aquino credeva nell’esistenza letterale di Satana. Nel 1975, Aquino fondò il Tempio di Set, un ordine occulto che ruotava attorno a una divinità egizia su cui si supponeva fosse basato il Satana ebraico.

Le attività occulte di Aquino non interferirono con la sua carriera militare. In effetti, ha descritto la politica e la propaganda come forme di “magia nera minore”.

Aquino divise la magia nera in due forme: magia nera minore e magia nera maggiore. Ha affermato che la magia nera minore implica “spingere” le cose che esistono nell ‘”universo oggettivo” a fare un atto desiderato utilizzando “leggi fisiche o comportamentali oscure” e in questa categoria ha inserito la magia scenica, gli psicodrammi, la politica e la propaganda.
– Jesper Aagaard, “I semi di Satana: Concezioni della magia nel satanismo contemporaneo”

Nel 1980, in qualità di “PSYOP Research & Analysis Team Leader”, Aquino fu il coautore di MindWar, un documento interno dell’esercito americano sul futuro delle operazioni psicologiche. Sebbene questo documento fosse destinato solo agli occhi dei responsabili politici del governo, è diventato accidentalmente pubblico. E ha suscitato molto scalpore.

“Il governo invade la mente al di là dell’errata e casuale eredità dei famigerati esperimenti MKULTRA? Ancora più inquietante, tali sforzi si estendono oltre la ricerca scientifica convenzionale alle arti oscure e arcane la cui stessa esistenza è materia di leggenda?
– Descrizione del libro MindWar

Il minimo che si possa dire è che MindWar fosse visionario. Ha predetto accuratamente la 4a generazione di guerra che si concentra sul bypassare gli eserciti per “attaccare la popolazione, la cultura e le istituzioni”. E il modo migliore per raggiungere questo obiettivo era, ovviamente, attraverso i mass media.

“Nel suo contesto strategico, MindWar deve raggiungere gli amici, i nemici e le parti neutrali allo stesso modo in tutto il mondo – non attraverso i primitivi volantini e altoparlanti da “campo di battaglia” né attraverso lo sforzo debole, impreciso e ristretto della psicotronica – ma attraverso i media posseduti dagli Stati Uniti che hanno la capacità di raggiungere praticamente tutte le persone sulla faccia della Terra.

Questi media sono, ovviamente, i media elettronici: televisione e radio. Gli sviluppi all’avanguardia nella comunicazione satellitare, nelle tecniche di registrazione video e nella trasmissione laser e ottica delle trasmissioni rendono possibile una penetrazione nelle menti della popolazione mondiale, impensabile solo pochi anni fa”.
– Michael A. Aquino e Paul E. Valley, “MindWar”

L’obiettivo finale di MindWar è fare in modo che le persone facciano volentieri ciò che dovrebbero fare, senza rendersi conto di essere state spinte verso quella decisione in ogni fase del processo.

“Affinché la mente creda nelle proprie decisioni, deve sentire di aver preso quelle decisioni senza coercizione. Le misure coercitive utilizzate dall’operatore, di conseguenza, non devono essere rilevabili con mezzi ordinari. Non c’è bisogno di ricorrere a farmaci che indeboliscono la mente come quelli esplorati dalla CIA; in effetti, se venisse reso pubblico ancbe uno solo di questi metodi, la conseguenza sarebbe quella di danneggiare inaccettabilmente la reputazione di MindWar”.
– Ibid.

Verso la fine di questo breve documento, Aquino va ben oltre i mass media. Afferma che le PSYOPS devono fare pieno uso di fenomeni come i campi elettromagnetici e le onde a bassissima frequenza (ELF) per rendere le persone più suggestionabili a MindWar.

“Ci sono alcune condizioni puramente naturali in cui le menti possono diventare più o meno ricettive alle idee e MindWar dovrebbe sfruttare appieno fenomeni come l’attività atmosferica, la ionizzazione dell’aria e le onde a frequenza estremamente bassa”.

Le onde ELF fino a 100 Hz sono presenti in natura, ma possono essere prodotte artificialmente (come per il Progetto Sanguine della Marina per la comunicazione sottomarina). Le onde ELF non vengono normalmente notate dai sensi, tuttavia il loro effetto risonante sul corpo umano è stato collegato sia a disturbi fisiologici che a distorsioni emotive. La vibrazione a infrarossi (fino a 20 Hz) può influenzare subliminalmente l’attività cerebrale per allinearsi ai modelli di onde delta, theta, alfa o beta, inclinando il pubblico verso qualsiasi cosa, dall’alterità alla passività. Gli infrasuoni potrebbero essere usati tatticamente, poiché le onde ELF resistono a grandi distanze; e potrebbe essere utilizzato anche in combinazione con le trasmissioni dei media”.
– Ibid.

Hai letto correttamente: Aquino ha affermato che gli ELF possono essere utilizzati insieme alle trasmissioni dei media.

Nel mio articolo 2018 “File del governo sul controllo mentale remoto” ho analizatto documenti ufficiali trapelati sull’alterazione delle onde cerebrali.

Detto questo, diamo un’altra occhiata al video di reclutamento PSYOP.

GHOST IN THE MACHINE
Il video di reclutamento del 4° gruppo PSYOP ruota attorno al detto “Tutto il mondo è un palcoscenico”, una citazione di William Shakespeare che paragona il mondo a un’opera teatrale e le persone agli attori. Tuttavia, nel contesto delle PYSOP, questa citazione assume un significato più profondo: molti degli eventi che vediamo in tutto il mondo sono messi in scena e coreografati da burattinai invisibili.

Abbastanza appropriatamente, il video inizia con le parole:

“Ti sei mai chiesto chi tira le fila?”

Un burattinaio che tira le fila.

Questa figura inquietante appare in tutto il video senza rivelarsi. Tuttavia, la sua silhouette sembra familiare.

A sinistra: una figura inquietante. A destra: Aquino.

Il video accenna sottilmente ai vari “campi di battaglia” delle PYSOP usando inquadrature intelligenti.

“La guerra si sta evolvendo e tutto il mondo è un palcoscenico”. Sullo sfondo, vediamo immagini di persone che filmano propaganda e una persona che suona il piano. Perché l’industria musicale è coinvolta nella guerra psicologica.

Il video presenta più scene di persone che guardano i loro social media perché Facebook, Twitter, YouTube, Google, Reddit e altri sono campi di battaglia di MindWar.

Un cartone animato d’altri tempi mostra un clown maldestro che si rivela essere un fantasma

Il messaggio di questa immagine altamente simbolica: i tuoi ridicoli intrattenitori sono in realtà agenti di propaganda.

Un intrattenitore simile a un clown (simile a quello visto nel cartone animato) si prepara a esibirsi mentre vengono visualizzate le parole “ci mostriamo in varie forme”.

L’inquadratura di un cinema vuoto indica che l’industria dell’intrattenimento è completamente coinvolta nella guerra psicologica contro i cittadini.

In tutto il video vediamo immagini di proteste e movimenti politici.

Il messaggio di queste scene: questi eventi non sono accaduti organicamente, sono stati il ​​risultato di una guerra psicologica. Come ha scritto Aquino:

“Affinché la mente creda nelle proprie decisioni, deve sentire di aver preso quelle decisioni senza coercizione”.

CONCLUDENDO
Ghosts in the Machine è un video di reclutamento realizzato in modo intelligente che sembra rivolgersi a un pubblico specifico: persone “convinte della cospirazione”… che vogliono prendere parte alla cospirazione. Attraverso varie scene simboliche, il video spiega come il 4° Gruppo PSYOP usi la guerra psicologica per difendere gli interessi americani nei conflitti stranieri, in particolare quelli che coinvolgono Cina e Russia. Detto questo, si pone una domanda fondamentale: la guerra psicologica viene usata contro cittadini americani e paesi alleati?

Quando iniziarono le PSYOP, furono create leggi per impedire ai militari di condurre guerre psicologiche sui cittadini statunitensi. Tuttavia, lo stesso Aquino ha osservato che l’invasione dell’Iraq del 2003 è stata preceduta da un “estremo MindWar sul popolo americano”.

Sebbene sia possibile che il 4° Gruppo PSYOP si concentri su avversari stranieri, la guerra psicologica è attualmente utilizzata da tutti i tipi di attori statali e non statali. Nel 21° secolo, le forze globaliste controllano i mass media e i partiti politici. In quanto tale, questo potente gruppo d’élite ha condotto uno sforzo MindWar senza precedenti per “attaccare la popolazione, la cultura e le istituzioni”. Sta accadendo proprio davanti ai nostri occhi.

Fonte

leadghost4

Neovitruvian

La censura dei social media è sempre più pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Bizzarro video propagandistico, in stile esecuzione ISIS, mostra una donna ucraina che finge di giustiziare un soldato russo

“Morirete tutti!”

Un bizzarro video pubblicato sui social media mostra una donna, che dovrebbe rappresentare l’Ucraina, la quale finge di giustiziare un soldato russo davanti alla telecamera mentre fa un monologo in stile ISIS sul fatto di “mietere un sanguinoso raccolto”.

Sì davvero.

La clip mostra la donna, vestita con abiti tradizionali, la quale brandisce una falce, che in seguito usa per tagliare la gola a un uomo inginocchiato davanti a lei che indossa un’uniforme carceraria.

“Qualcosa di terribile ha svegliato la nostra nazione pacifica e di coltivatori di grano”, dice l’attrice mentre mostra un sorriso demenziale. «Qualcosa che è rimasto dormiente per secoli nelle viscere delle sponde del Dneper. Il primordiale e antico dio Ucraino. E ora stiamo mietendo un sanguinoso raccolto. Morirete tutti!”

“Sarete tutti uccisi in memoria delle vittime di Bucha”, aggiunge, un riferimento ai presunti crimini di guerra commessi dai soldati russi un evento che suscitato scetticismo in alcuni.

“Verrete uccisi tutti!” aggiunge prima di affermare che i cadaveri russi “marciranno nei campi” e “saranno mangiati da cani e animali selvatici” e “voi figli di puttana non tornerete mai a casa”.

La donna, in seguito identificata come l’attrice ucraina Andrianna Kurilets, prende a calci l’uomo a terra che sanguina copiosamente dal collo prima di affermare: “Benvenuto all’inferno!”

Il video è attualmente oggetto di un’indagine penale da parte del Comitato investigativo russo.

“Nell’annuncio, Kurilets esprime dichiarazioni estremiste e taglia la gola a un uomo con una falce mentre sorride. Questo video è stato diffuso sui social network e contiene espliciti incitamenti all’odio, oltre a minacce”, ha affermato il Comitato.

Mentre il video ritrae ovviamente una finta esecuzione, sono emersi video reali di soldati ucraini che commettono crimini di guerra contro prigionieri di guerra russi.

Forse se vuoi convincere il mondo della necessità di “sostenere l’Ucraina”, non farlo imitando letteralmente i video di propaganda dell’ISIS.

Solo un’idea.

Fonte

120422video1-768x403-1

Neovitruvian

La censura dei social media è sempre più pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

“Se fosse stato bianco, avrebbero chiamato la polizia”: gli inglesi rimangono sbalorditi dopo la clip virale di un musulmano che esprime liberamente la sua visione sull’omosessualita’

Gli inglesi hanno sfogato la loro rabbia dopo che una clip, tratta da una trasmissione su Sky News, è diventata virale in cui un musulmano britannico ha affermato che l’omosessualità è “atroce” e che “le donne sono state create per il solo piacere dell’uomo”.

Una clip di dieci secondi da una trasmissione di Sky News è stata ampiamente condivisa in tutto il Regno Unito mentre il paese celebra il mese del Gay Pride. Nel video in questione, un uomo musulmano, intervistato dal canale di notizie, dice al giornalista che “l’omosessualità è atroce” e che “le donne sono state create per il solo piacere dell’uomo”.

Il video ha generato un forte contraccolpo sui social media con molti britannici che descrivono i commenti come “disgustosi” e chiedono come diavolo l’uomo possa farla franca parlando in quel modo.

“Se quest’uomo fosse stato un bianco, avresti visto rabbia, e probabilmente l’intervento della polizia! Trattate tutti allo stesso modo!” una persona ha twittato, aggiungendo che è qui che il Regno Unito sta fallendo gravemente. Un’altra persona era d’accordo, sostenendo che un cristiano non avrebbe mai potuto fare tali commenti senza ripercussioni.

Molti hanno invitato il governo a prenderne atto, sottolineando il “silenzio” e la mancanza di “condanna da parte di qualsiasi politico, della lobby woke, delle femministe, e di quei svitati che si offendono sempre per tutto”.

Alcune persone hanno preso di mira l'”élite liberale di sinistra” per essersi allineata con le opinioni musulmane conservatrici nonostante contrastasse così nettamente le loro stesse opinioni. Una persona ha messo in evidenza l’editore apertamente gay del Guardian Owen Jones, che parla spesso a favore della pluralità culturale della Gran Bretagna.

“Sospetto che tutta la sinistra woke non pronuncera` una sola parola a riguardo di questo atteggiamento negativo”, ha scritto un altro.

Un altro ha attaccato il partito laburista del Regno Unito, affermando che chiaramente non possono sostenere entrambi i partiti.

Altri utenti di Twitter hanno adottato un approccio più radicale, invitando le persone con le opinioni condivise nel video a tornare in un paese musulmano e osservando che “questo è ciò che accade quando Enoch Powell viene ignorato”, riferendosi al famigerato politico e al suo discorso “Fiumi di sangue”.

Oggi segna l’ultimo giorno del mese del Gay Pride, quando la comunità LGBTQ+ e altri celebrano le persone che si uniscono nell’amore e nell’amicizia. Mentre molte delle solite marce e celebrazioni sono state cancellate a causa del distanziamento sociale, i gruppi per i diritti umani hanno chiesto che fosse un promemoria degli impatti dannosi dell’omofobia.

Fonte

60dc4e2f85f5405101121cd0

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Il video dei pipistrelli vivi nel laboratorio di Wuhan rivela che Daszak ha mentito in un tweet ora cancellato

La cover up sulla possibilita’ che il COVID-19 sia stato deliberatamente creato nell’Istituto di virologia di Wuhan (WIV) ha avuto profonde conseguenze per il mondo intero, impedendo la diagnosi precoce e le contromisure, oltre a far deragliare le ricerche.

Un elemento chiave di questo insabbiamento era nascondere il fatto che il laboratorio di Wuhan stava lavorando sui pipistrelli, perché il virus era una variante di un virus trasmesso dai pipistrelli. La storia di copertura, secondo cui un mercato umido ha portato alla diffusione di COVID-19, sarebbe sembrata terribilmente debole se si fosse saputo che il WIV stava creando nuovi virus dai pipistrelli. Sia l’Organizzazione Mondiale della Sanità che Peter Daszak, che ha agito come investigatore per l’OMS, hanno negato apertamente che il WIV avesse pipistrelli vivi nella sua struttura di ricerca.

La giornalista australiana Sheri Markson è entrata in possesso di uno straordinario video dalla Cina scoperto da un gruppo di ricerca underground che si fa chiamare “Drastic” che mostra pipistrelli vivi al WIV e molto, molto altro. Il video appena scoperto è stato prodotto dall’Accademia cinese delle scienze nel maggio 2017 per commemorare l’apertura del WIV.

Ho incorporato il video report di 16 minuti della signora Markson per Sky News sulla scoperta del video qui sotto, ma per ora, considera il suo tweet che mostra la bugia di Daszak:

Descrive le sue scoperte:

Un video ufficiale dell’Accademia cinese delle scienze per celebrare il lancio del nuovo laboratorio di biosicurezza di livello 4 nel maggio 2017 parla delle precauzioni di sicurezza che sono in atto in caso di “incidente” e rivela che ci sono stati “intensi scontri” con il governo francese durante la costruzione del laboratorio. Il video mostra i pipistrelli tenuti in una gabbia presso l’Istituto di virologia di Wuhan, vediamo anche uno scienziato che dà da mangiare a un pipistrello un verme. Il video di 10 minuti è intitolato “The construction and research team of Wuhan P4 laboratory of Wuhan Institute of Virology, Chinese Academy of Sciences” e presenta interviste con i suoi principali scienziati. Il rapporto dell’Organizzazione mondiale della sanità che indaga sull’origine della pandemia non ha menzionato che eventuali pipistrelli erano stati tenuti presso l’Istituto di virologia di Wuhan e solo il suo allegato si riferiva agli animali ospitati lì.

Nota che Daszak ora ha cambiato versione:

In un tweet del dicembre 2020 ha affermato: “Nessun pipistrello è stato inviato al laboratorio di Wuhan per l’analisi genetica dei virus raccolti sul campo. Ora è così che funziona questa scienza. Raccogliamo campioni di pipistrelli, li inviamo al laboratorio. RILASCIAMO i pipistrelli dove li catturiamo!” In un altro tweet, datato 11 dicembre 2020, ha dichiarato: “Questa è una teoria della cospirazione ampiamente diffusa. Questo pezzo descrive il lavoro in cui sono il capo e i laboratori con cui ho collaborato per 15 anni. NON hanno pipistrelli vivi o morti. Non ci sono prove da nessuna parte che ciò sia accaduto. È un errore che spero venga corretto. ”

Questo mese, Daszak sembra aver ritrattato le sue precedenti smentite e ha ammesso che l’Istituto di virologia di Wuhan potrebbe aver ospitato pipistrelli, ma ha ammesso di non averglielo chiesto.

Il suo rapporto per Sky News menziona anche la cancellazione altamente sospetta degli archivi WIV da Internet per motivi di “hacking” e che gli investigatori dell’OMS non hanno nemmeno chiesto di vederli.

Raramente consiglio ai lettori di guardare un video così lungo, ma questa è un’eccezione:

La signora Markson è molto più avanti del resto dei giornalisti del mondo su questa storia – una storia la cui importanza fa impallidire quella di altre notizie, perché il mondo è stato capovolto, milioni sono morti, innumerevoli attività sono state chiuse e vite sconvolte da un virus le cui origini sono state deliberatamente oscurate da persone con, come osserva Markson, gravi conflitti di interesse (per usare un eufemismo).

Fonte

230197_5_-1

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2,00 €

Documenti della corte: Le prove sul caso Ghislaine Maxwell includono foto esplicite e video

Il caso che coinvolge Ghislaine Maxwell – la presunta madame del defunto pedofilo Jeffrey Epstein – include foto e video espliciti tra le prove altamente riservate, secondo i documenti del tribunale.

Il New York Daily News riporta:

La descrizione delle prove è stata inclusa in un documento di 13 pagine che pone restrizioni sulle prove che i pubblici ministeri di Manhattan condivideranno con la squadra di difesa della Maxwell.

Quando l’FBI ha fatto irruzione nell’Upper East Side di Epstein l’anno scorso, gli investigatori hanno trovato una raccolta di fotografie di ragazze minorenni. […]

Gli avvocati della Maxwell volevano che a qualsiasi testimone – comprese le presunte vittime – non fosse permesso di usare prove tranne che in preparazione al processo penale. Molti accusatori della Maxwell hanno intentato azioni legali contro di lei.

La rivelazione arriva dopo che un giudice federale a Manhattan ha approvato la declassificazione di documenti da una causa civile del 2017 contro la Maxwell promossa dall’accusatore di Epstein Virginia Giuffre. Da allora il caso è stato risolto.

Maxwell rimane incarcerata al MDC Brooklyn senza cauzione dal 2 luglio quando venne arrestata nella sua residenza nel New Hampshire per aver presumibilmente spinto minorenni a impegnarsi in attività sessuali illegali. Affronta fino a 35 anni di prigione se condannata.

Secondo quanto riferito, la Maxwell crede che Epstein sia stato assassinato nella sua cella di prigione e teme di poter incontrare lo stesso destino, un’amica di famiglia della Maxwell ha recentemente rivelato al The Sun. “Il punto di vista di tutti, incluso quello di Ghislaine, è che Epstein sia stato assassinato. Ha ricevuto minacce di morte prima di essere arrestata ”, ha detto anche l’ex amico al giornale scandalistico britannico.

Fonte

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00

La cugina del Principe Andrea sostiene che Ghislaine Maxwell e` in possesso di “video segreti”

Una conoscente di Ghislaine Maxwell ha detto ai giornalisti che la socialite ha dei filmati segreti del principe Andrew che sono stati girati durante il periodo in cui era la compagna di Jeffrey Epstein.

Christina Oxenberg ha detto al The Sun che Andrea, il figlio della regina britannica, “è uno dei tanti nomi importanti filmati da Ghislaine”.

“Non è di certo una vittima, ma Ghislaine non è mai stata sua amica, lo stava registrando”, ha aggiunto la Oxenberg, osservando che “Gli amici non filmano gli amici”.

Oxenberg è la figlia della Principessa Elisabetta di Jugoslavia, che è cugina del principe Andrea.

Ha detto ai giornalisti che crede che la Maxwell stia cercando di scambiare informazioni con l’FBI, e possibilmente i video per salvarsi.

“Penso che creda di poter uscire, ovviamente sta progettando di scambiare [informazioni]”, ha detto la Oxenberg.

La Oxenberg afferma di essere stata intervistata dall’FBI l’anno scorso in merito al caso e che è disposta a testimoniare contro la Maxwell.

Il rapporto afferma che la nobile ha detto che la Maxwell si era vantata in precedenza di reclutare ragazze minorenni sotto l’influenza di Epstein.

“Sarò sicuramente lì per ricordarle che nel ’97, mi ha detto molte cose”, ha detto la Oxenberg.

Non è chiaro se la Oxenberg è la stessa persona che è stata citata in modo anonimo in un altro rapporto questa settimana sostenendo che la Maxwell ha dei nastri segreti.

“Se Ghislaine cade, ne porterà con sé un sacco”, ha detto la fonte al Daily Mail.

Come abbiamo sottolineato la scorsa settimana, un avvocato di uno degli accusatori di Epstein ritiene che Ghislaine Maxwell potrebbe rivelare un “nome importante” coinvolto nella rete pedofila di Epstein al fine di ottenere un patteggiamento a seguito del suo arresto.

“Sono sicuro che gli avvocati di Ghislaine proveranno a fare un accordo in cui fara` un nome importante per ottenere una pena ridotta”, ha detto Lisa Bloom.

Fonte

Alberto Biasi

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00

I democratici americani chiedono a youtube di censuare i video degli “scettici” sui cambiamenti climatici

Eliminerebbe essenzialmente lo scetticismo sul riscaldamento globale dalla piattaforma

Un comitato congressuale democratico chiede a YouTube di censurare i video che contengano “disinformazione sul clima” come parte di una nuova epurazione che sostanzialmente eliminerebbe lo scetticismo sul riscaldamento globale causato dall’uomo dalla piattaforma.

In una lettera inviata al CEO di Google Sundar Pichai, il comitato selezionato sulla crisi climatica della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti afferma che YouTube ha “guidato milioni di spettatori a video di disinformazione sul clima ogni singolo giorno”.

Richiede il seguente elenco di elementi d’azione che essenzialmente eliminerebbero dalla piattaforma video la maggior parte dei contenuti che osano esprimere scetticismo nei confronti del mantra ufficiale sul riscaldamento globale.

– Smettere di promuovere i video dei negazionisti climatici e sulla disinformazione climatica rimuovendoli immediatamente dall’algoritmo di raccomandazione della piattaforma;

– Aggiungere “disinformazione sul clima” all’elenco dei contenuti borderline della piattaforma

– Smettere di monetizzare i video che promuovono disinformazione dannosa e falsità sulle cause e gli effetti della crisi climatica.

– Adottare misure per informare gli utenti che sono stati esposti alla disinformazione sul clima su YouTube.

Il gigante dei video di proprietà di Google mette già una finestrella di informazioni su ogni video relativo ai cambiamenti climatici dicendo allo spettatore che il riscaldamento globale causato dall’uomo sta accadendo al 100%.

Questo è un altro esempio di come il pendio scivoloso della censura possa trasformarsi in una caduta a strapiombo.

Dal discorso d’odio, al “cyberbullismo e alle molestie”, ai video che contengono semplicemente insulti, i giganti della Silicon Valley si stanno ora muovendo verso l’applicazione del ban sull’espressione delle opinioni politiche riguardo agli eventi attuali.

Fonte