Archivi Blog

L’intera testimonianza di Ghislaine Maxwell: la “signora” di Epstein cerca di evadere piu` volte le domande sul traffico sessuale

Un documento contenente la testimonianza della “signora” di Jeffrey Epstein, Ghislaine Maxwell, è stato reso pubblico. La trascrizione contiene dettagli spaventosi della vita sessuale della Maxwell e i pubblici ministeri affermano che ci sono prove di falsa testimonianza.

La deposizione è stata rilasciata lunedì dall’anziano giudice distrettuale degli Stati Uniti Loretta Preska ed è stata resa pubblica giovedì mattina. Le interviste con la socialite di 58 anni sono state condotte nel 2016 come parte di un caso per diffamazione contro la Maxwell da parte dell’accusatore di Epstein Virginia Roberts Giuffre, che ha anche accusato la Maxwell di abusare di lei.

Durante le interviste, la Maxwell ha detto ai pubblici ministeri di aver invitato Giuffre a casa di Epstein per lavorare come massaggiatrice, mentre Giuffre era minorenne. Maxwell ha anche detto che non aveva “idea” se un’altra ragazza, senza nome avesse 13 anni quando l’ha incontrata.

La Giuffre e un certo numero di altre ragazze hanno accusato la Maxwell di reclutarle per massaggiare Epstein, un accordo che sarebbe progredito in atti sessuali. Alla domanda se queste massaggiatrici minorenni avrebbero “compiuto atti sessuali per Jeffrey Epstein”, Maxwell ha detto al pubblico ministero “Non so cosa intenda per atti sessuali” e in seguito ha definito le accuse della Giuffre “bugie”.

La Maxwell si è rifiutata di dire se avesse partecipato a una qualsiasi delle sessioni di massaggi di Epstein e ha taciuto mentre i pubblici ministeri la tormentavano sugli interessi sessuali del defunto pedofilo. “Non posso dirvi qual è la storia di Jeffrey”, ha detto quando le è stato chiesto se “Jeffrey Epstein avesse una preferenza sessuale per i minori”.

Per tutta la mastodontica intervista di 450 pagine, la Maxwell è rimasta prudente ed evasiva. Alla domanda se fosse mai stata a conoscenza di ragazze minorenni che visitavano la casa di Epstein a Palm Beach, ha detto che “la casa è in realtà piuttosto grande”, quindi non sarebbe stata a conoscenza di ogni singolo visitatore che veniva a trovare Jeffrey.

La Maxwell non ha negato di aver portato la Giuffre a Londra quando la stessa aveva 17 anni. Durante questo viaggio, Giuffre sostiene di aver fatto sesso con il principe Andrea a casa della Maxwell. Il nome di Andrea è stato cancellato dalla trascrizione, ma dettagli non redatti – come le date di viaggio rendono facile vedere dove è menzionato Andrea.

Maxwell ha detto che “non ricorda” la Giuffre e Andrea fare sesso durante quel viaggio, ma ha confermato che il Duca di York ha visitato Epstein sull’isola privata del pedofilo almeno una volta.

Ci vorra un po` di tempo per estrarre tutte le informazioni incriminanti, ma la Maxwell in certi punti sembra disperata nel cercare di coprire le sue tracce. Alla domanda se avesse volato sull’aereo di Epstein con la Giuffre, che era minorenne, la Maxwell ha risposto di non avere modo di conoscere l’età della ragazza. Quando gli sono stati presentati i registri di volo, che mostravano “JE, GM e Virginia”, Maxwell ha risposto “Come fate a sapere che GM sono io?”

L’accusa di falsa testimonianza contro la Maxwell deriva dalla sua insistenza sul fatto che lei non sapeva nulla del “piano di Epstein per reclutare ragazze minorenni per massaggi sessuali”, nonostante i pubblici ministeri affermassero nell’interrogatorio che il suo nome era su appuntamenti per massaggi che aveva fissato con una ragazzina di 15 anni.

Prima del suo rilascio, la Maxwell ha combattuto per mantenere sigillata la deposizione. I suoi avvocati sostenevano che rivelasse dettagli intimi sulla sua vita personale e che potesse interferire con il suo prossimo processo per reati di traffico sessuale.

La figlia del magnate dei media e presunta spia israeliana Robert Maxwell deve affrontare sei accuse relative sia al traffico sessuale che allo spergiuro, ed è stata arrestata a luglio nel New Hampshire. Rimane detenuta in una prigione di Brooklyn, essendo stata negata la libertà su cauzione come “rischio estremo di fuga”, con i vari passaporti di cui e` in possesso. Il suo processo dovrebbe iniziare a luglio e la Maxwell rischia fino a 35 anni di carcere se condannata.

Jeffrey Epstein è morto in una prigione di Manhattan lo scorso agosto.

Fonte

5f9195b985f54059df20afdb

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

2.00 €


 


 
 

Epstein e Bill Clinton hanno volato insieme, conferma la Maxwell nelle nuove deposizioni rilasciate

Ghislaine Maxwell, una collaboratrice di lunga data del deceduto pedofilo Jeffrey Epstein, ha confermato in una deposizione del 2016 appena rilasciata di aver volato insieme a Epstein e all’ex presidente Bill Clinton.

La deposizione, da una causa civile per diffamazione ormai risolta contro la Maxwell da parte dell’accusatrice Virginia Giuffre, contiene innumerevoli casi in cui la Maxwell che elude le domande degli avvocati. Epstein ha descritto la Maxwell, membro di lunga data della sua cerchia ristretta, come la sua “migliore amica” in un articolo di Vanity Fair del 2003.

A un certo punto della deposizione, l’avvocato della Guiffre, Sigrid McCawley, chiede alla Maxwell: “Hai volato su aerei, gli aerei di Jeffrey Epstein con il presidente Clinton, è corretto?”

Maxwell ha risposto: “Ho volato, sì.”

Maxwell è stata a lungo accusata di gestire e controllare ragazze minorenni per conto di Epstein. Molteplici presunte vittime di Epstein hanno accusato la Maxwell di attirarle nella sua cerchia, dove hanno affermato di aver subito abusi sessuali da lui e da altre persone potenti.

Nelle domande successive, alla Maxwell è stato chiesto: “Quando eri sull’aereo con Jeffrey e il presidente Clinton, hai osservato Jeffrey e [REDATTO] parlare?”

“Sono sicura che l’hanno fatto”, ha risposto la Maxwell.

Quando è stato chiesto se Epstein e l’individuo il cui nome è stato redatto sembravano amichevoli, Maxwell ha detto “Non ricordo”.

Laura Menninger, l’avvocato della Maxwell, non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento inviata via email da The Epoch Times.

Clinton ha volato sul jet di Epstein, famigeratamente soprannominato “Lolita Express”, almeno 26 volte, secondo i registri ottenuti da Fox News nel 2016. In una dichiarazione del luglio 2019, Clinton ha negato di aver visitato l’isola privata di Epstein e ha detto di aver viaggiato solo su l’aereo quattro volte.

L’anno scorso, un giorno prima che Epstein fosse trovato morto nella sua cella, quasi 2.000 pagine di documenti che lo riguardavano sono state rilasciate, comprese le affermazioni della Giuffre secondo cui la Maxwell le aveva ordinato di fare sesso con un certo numero di uomini ricchi e potenti, incluso Epstein.

In quei documenti non sigillati, una sezione intitolata “New York Presbyterian Hospital Records” descriveva in dettaglio come la Giuffre avesse “fornito ampie cartelle cliniche in questo caso, comprese le cartelle cliniche del tempo in cui l’imputato la stava abusando sessualmente”.

Secondo la trascrizione del 2016, che conteneva innumerevoli redazioni oscurate, a Maxwell è stato chiesto del suo rapporto con Epstein e delle accuse della Giuffre.

“Non ho mai visto attività inappropiate com minorenni da parte di Jeffrey”, ha detto la Maxwell.

“Non posso testimoniare ciò che Jeffrey ha fatto o non ha fatto”, ha detto la Maxwell. In seguito ha aggiunto: “Posso solo testimoniare quello che so e il fatto che lei (la Giuffre) ha mentito su di me dall’inizio alla fine”.

La deposizione e altri documenti sono stati autorizzati per il rilascio dopo che la seconda Corte d’Appello del Circuito degli Stati Uniti a Manhattan il 19 ottobre ha respinto gli argomenti “infondati” della Maxwell secondo cui i suoi interessi superavano il fatto che il pubblico dovesse vedere i materiali.

Maxwell è stata arrestata il 2 luglio a Bradford, nel New Hampshire. In precedenza ha vissuto per anni con Epstein ed è stata la sua frequente compagna di viaggio in giro per il mondo. Se condannata, rischia fino a 35 anni di carcere. Una udienza è prevista per luglio 2021.

Durante la deposizione del 2016, alla Maxwell è stato chiesto quante volte avesse volato sugli aerei di Jeffrey Epstein.

“Troppe volte”, ha risposto.

Maxwell ha detto che era impiegata da Epstein e ha assunto assistenti, architetti, decoratori, cuochi, addetti alle pulizie, giardinieri, addetti alla piscina e piloti come parte della manutenzione di sei case, secondo la trascrizione, che occupa 418 pagine.

In un caso, la Maxwell ha riconosciuto che “una parte molto piccola del mio lavoro era di tanto in tanto trovare massaggiatori professionisti per adulti per Jeffrey”.

Maxwell è apparsa evasiva mentre un avvocato le ha chiesto se avesse assunto la Giuffre per fare un massaggio erotico a Epstein.

“Virginia Roberts [Giuffre] si è dimostrata una massaggiatrice e si è offerta per venire a fare un massaggio”, ha testimoniato la Maxwell.

Fonte

epstein_clinton_0_0

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere

2.00 €


 

Le parti piu` importanti dei documenti desecretati su Ghislaine Maxwell/Jeffrey Epstein

Dozzine di prove relative a Ghislaine Maxwell e Jeffrey Epstein sono state svelate giovedì sera, fornendo informazioni sulle accuse contro il finanziere e la sua presunta “signora”, così come altre persone di alto profilo, tra cui Bill Clinton, Alan Dershowitz e molte altre persone i cui nomi si possono solo indovinare (con un po` di intuito ci si arriva).

I documenti, relativi ad una causa per diffamazione civile del 2015 contro la Maxwell dall’accusatrice di Epstein Virginia Giuffre, sono stati desecretati dal giudice distrettuale americano Loretta Preska – che includeva anche i registri dei voli dei jet privati di Epstein, nonché i rapporti della polizia dalle varie residenze in cui abitava Jeffrey Epstein.

Tra i risultati:

Bill Clinton era sulla Pedo Island con “2 minorenni”

Sordidi dettagli da presunti incontri sessuali

Virginia Giuffre chiese all’FBI di vedere le prove in loro possesso e fu ignorata

Maxwell era in comunicazione con Epstein nel gennaio 2015, contraddicendo la sua affermazione di non essere stata in contatto con lui per più di un decennio.

Alan Dershowitz è menzionato più volte (e ha fatto di tutto per difendersi, suggerendo in più occasioni che questa stessa pubblicazione di documenti lo avrebbe esonerato).

NEWS:

Lo stesso documento sembra essere stato rilasciato pubblicamente stasera in forma non modificata e mostra Jane Doe 3 che accusa Alan Dershowitz. @CourthouseNews https://t.co/lgTDT2yq88 pic.twitter.com/AyehpGYVBY

  • Adam Klasfeld (@KlasfeldReports) 31 luglio 2020

La difesa di Dersh:

Le accusatrici di Epstein avrebbero dovuto fare sesso con questo tipo …

E l’ex governatore del New Mexico Bill Richardson (D)

Altre menzioni speculative (redatte): Prince Andrew, Jean Luc Brunel e altri

Trump e` innocente (lo si sapeva da tempo):

Qualcosa su cui riflettere

Fonte

Neovitruvian

La censura dei social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00

Un giudice ha ordinato a Virigina Giuffre, accusatrice di Epstein, di distruggere le prove

A Virginia Giuffre una vittima di Jeffrey Epstein è stato ordinato, da un giudice distrettuale degli Stati Uniti, di distruggere i file che si ritiene contenessero i nomi dei soci di Epstein, perché “ottenuti impropiamente”.

L’anziana giudice distrettuale Loretta Preska ha dichiarato mercoledì che gli avvocati della Giuffre avrebbero dovuto fornire la prova che i documenti erano stati distrutti, aggiungendo che “il consulente dovrà presentare una dichiarazione giurata che descriva dettagliatamente le misure adottate per farlo”, secondo Newsweek.

Preska ha osservato che un ordine di protezione che disciplina i documenti “ottenuti in modo improprio” è stato applicato solo durante un procedimento giudiziario che è stato risolto.

La sentenza di Preska è arrivata dopo una richiesta dell’avvocato Alan Dershowitz di ottenere l’accesso ai documenti. Giuffre ha affermato che Dershowitz era uno degli uomini con cui Epstein l’ha costretta a fare sesso. In risposta, Dershowitz fece causa alla Giuffre per diffamazione nel 2019. Dershowitz affermò che ottenere i file di Epstein sarebbe stato un vantaggio per la sua difesa.

Preska ha dichiarato nella sua sentenza che il desiderio di Dershowitz di vedere tutti i file “con oltre un migliaio di voci” non era uno “colpo mirato” ma un “bombardamento a tappeto”. –Newsweek

A settembre 2019, un avvocato della presunta “signora” di Epstein, Ghislaine Maxwell – che è stata arrestata giovedì, ha detto a Preska che ci sono “centinaia” di persone nominate nelle circa 2.000 pagine di documenti.

L’avvocato Jeffrey Pagliuca ha detto mercoledì al giudice distrettuale americano Loretta Preska che i materiali includono anche una rubrica con circa 1.000 nomi. Preska sta valutando come eseguire una sentenza della corte d’appello federale di New York secondo cui deve prendere in considerazione la possibilità di revocare alcuni documenti. All’udienza non furono nominati dettagli sull’identità delle persone presenti nei documenti che potevano includere donne che affermano di essere vittime di Epstein, dei suoi amici e di altri. –Bloomberg

Epstein è morto dopo essere stato preso in custodia nel luglio 2019 con l’accusa di traffico e cospirazione. Da quando i suoi vergognosi atti sono diventati pubblici, i suoi associati – tra cui Bill Clinton, Bill Gates, Ehud Barak e il capo di Victoria’s Secret Les Wexner hanno cercato di prendere le distanze da Epstein e dalle sue attività.

Altri nomi famosi associati a Epstein includono Reid Hoffman, cofondatore di LinkedIn, Elon Musk e Mark Zuckerberg, che Musk ha presentato all’autore del reato sessuale. Il portavoce di Zuckerberg ha detto a Vanity Fair ” Mark ha incontrato Epstein a una cena in onore degli scienziati non organizzata da Epstein”, aggiungendo “Mark non ha più comunicato con Epstein dopo la cena”.

Musk disse alla rivista “Non ricordo di aver presentato Epstein a nessuno, dato che non lo conoscevo abbastanza bene per farlo, Epstein è ovviamente un perverito e Zuckerberg non è un mio amico. Diversi anni fa, ero a casa sua a Manhattan per circa 30 minuti a metà pomeriggio con Talulah [Riley], poiché era curiosa di incontrare questa strana persona per un romanzo che stava scrivendo. Non abbiamo visto nulla di inappropriato, a parte la strana arte. Ha ripetutamente cercato di farmi visitare la sua isola. Ho rifiutato. “

Fonte

Neovitruvian

La censura sui social media e` sempre piu` pesante, aiutami a sopravvivere con una donazione

€2,00

L’accusatrice di Epstein e del Principe Andrea posta un tweet inquietante: “Non ho manie suicide”

Virginia Giuffre ha accusato Jeffrey Epstein di traffico sessuale e il principe Andrew di avere avuto rapporti con lei mentre era minorenne. Di recente ha pubblicato un tweet che afferma: “Sto facendo sapere pubblicamente che in nessun modo o forma ho manie suicide”.

Virginia Giuffre è l’accusatrice più visibile e di spicco nei casi di Jeffrey Epstein e del Principe Andrea. E` andata per tribunali in diverse occasioni ed è apparsa in interviste televisive per rendere pubblica la sua storia

Virginia Guiffre con il principe Andrew quando aveva 17 anni. Sulla destra c’è Ghislaine Maxwell, la “fidanzata” di Epstein, che si dice sia la Gran Dama nella sua organizzazione di traffici sessuali.

L’11 dicembre, Giuffre ha pubblicato un tweet agghiacciante nel quale avvisa il mondo che non ha tendenze suicide. Ecco il tweet completo:

Sto rendendo pubblico che in nessun modo o forma ho tendenze suicide. L’ho fatto sapere al mio terapeuta e al mio medico di famiglia. Se succede qualcosa a me, per il bene della mia famiglia, non ignorarlo e aiutami a proteggerli. Troppe persone malvagie vogliono farmi stare zitta.

Il tweet è stato pubblicato in risposta a un altro tweet che diceva:

L’F.B.I. la ucciderà per proteggere gli ultra ricchi…

Guiffre ha anche ritwittato un post dicendo:

Non hai  tendenze suicide e se muori in un “incidente”, non è stato veramente un incidente.

Le paure della Guiffre sono piuttosto comprensibili. Jeffrey Epstein – che avrebbe dovuto affrontare un processo che avrebbe messo in ginocchio l’élite occulta – è morto “suicidato” nella sua cella di prigione. E, come hanno osservato le persone, tutto riguardo a quel caso era sospetto

Guiffre ora vive in Australia e recentemente ha rilasciato un’intervista al programma della BBC Panorama, dove ha affermato di essere stata costretta a fare sesso con Prince Andrew negli Stati Uniti, nel Regno Unito e sull’isola di Epstein. Ha anche spiegato il suo primo incontro con il principe Andrew, che ha avuto luogo nel nightclub Tramp di Londra:

“È il ballerino più orribile che abbia mai visto in vita mia. Il suo sudore era ovunque come se praticamente piovesse dappertutto. In macchina Ghislaine mi dice che dovevo fare per Andrew quello che facevo per Jeffrey ”.

Più tardi quella sera, fece sesso con il principe Andrew a casa della Maxwell in Belgravia.

L’intervista si è conclusa con un appello al pubblico:

“Imploro le persone nel Regno Unito di alzarsi di fianco a me, di aiutarmi a combattere questa lotta, di non farselo andare bene. Questa non è una sordida  storia di sesso. Questa è una storia di traffico di esseri umani. Questa è una storia di abusi e questa è una storia di come e` la nobilta` inglese “.

Il principe Andrew e Ghislaine Maxwell hanno categoricamente smentito tutte le accuse. Andrew ha persino affermato di essere stato in un “ristorante pizzeria” la notte del presunto abuso. Strano.

ESATTAMENTE COME NATASHA JAITT

Lo strano tweet della Guiffre ricorda molto il tweet pubblicato dall’informatrice anti pedofili Natasha Jaitt … pochi mesi prima della sua morte.

Natacha Jaitt, ex modella di Playboy e concorrente del “Grande Fratello Spagna”.

Nel 2018, la modella argentina ha accusato un certo numero di personaggi pubblici noti – tra cui politici, giornalisti, animatori e star dello sport – di essere stati coinvolti nella prostituzione minorile in diretta TV. Si crede che nel presunto anello pedofilo vi sia anche una persona molto vicina a papa Francesco.

Nell’aprile 2018, Jaitt ha pubblicato su Tweeter un avviso:

“ATTENZIONE: non mi suiciderò, non mi faro` di cocaina e affogherò in un bagno o mi sparerò. Quindi, se ciò accade, NON ERA IO. Salva questo tweet “

Tweet di Natacha Jaitt pubblicato il 5 aprile 2018.

Il 23 febbraio 2019, Jaitt è stata trovata morta e nuda dopo una festa in casa a Buenos Aires. I media locali hanno rapidamente riferito che Jaitt aveva consumato “quantità eccessive di cocaina, LSD e champagne”. I risultati dell’autopsia hanno mostrato che Jaitt ha sofferto di insufficienza multipla di organi senza alcun segno di violenza. Ha effettivamente previsto la propria morte e il fatto che sarebbe stata causata da droghe.

In breve, l’abuso e il traffico di minori è la pratica più orribile dell’élite occulta. È dilagante, coinvolge molte persone potenti e ancora più bambini che vengono profanati oltre ogni immaginazione. Coloro che tentano di portare alla luce questo orrore vengono uccisi e messi a tacere. Quando ciò accade, la struttura di potere corrotta si assicura che tutte le prove vengano sepolte.
Fonte